Ipse 2000, dipendenti vicini al golpe

I (pochi) impiegati dell'azienda sopravvissuti ai tagli di giugno chiedono all'Autorità di bloccare la licenza UMTS di Ipse. Nelle stesse ore decine di parlamentari chiedono il ritiro della licenza UMTS di Ipse


Roma – La travagliata storia di Ipse 2000 potrebbe presto perdere uno dei suoi protagonisti: la licenza UMTS. L’alta tensione tra il vertice dell’azienda, i suoi azionisti e i dipendenti sul punto di essere licenziati, gli impegni assunti per lo sviluppo dell’UMTS e le perplessità del Parlamento si traducono in una situazione di assoluta incertezza.

Nelle scorse ore i lavoratori di Ipse 2000, quelli sopravvissuti al massiccio taglio di personale deciso a giugno, hanno formalmente chiesto all’Autorità di controllo sulle telecomunicazioni di sospendere o revocare la licenza UMTS dell’azienda (vedi il comunicato stampa ). E la revoca nelle stesse ore è stata chiesta anche in una mozione firmata da numerosi parlamentari dell’opposizione.

Questi ultimi fanno notare nel documento come gli incontri tra management dell’azienda e rappresentanti del governo non hanno evitato il licenziamento di 109 dei 122 dipendenti di Ipse, una situazione che secondo i parlamentari “è la prova evidente delle intenzioni della azienda di non proseguire le attività e quindi di non realizzare il business per cui ha ottenuto una delle 5 licenze UMTS ed è l’espressione della volontà di non adempiere agli obblighi sottoscritti”.

La mozione parlamentare impegna il Governo “a revocare la licenza alla società Ipse2000 di fronte a qualsiasi decisione aziendale che non sia accompagnata dalla piena e concreta garanzia occupazionale per i 122 dipendenti attualmente impiegati nella società”.

I dipendenti di Ipse 2000, da parte loro, chiedono all’Autorità di intervenire per verificare gli adempimenti dalla società ai propri doveri di licenziatario UMTS e, nel caso tali adempimenti non sussistano, di bloccare o revocare la licenza. Tutte le ragioni dei dipendenti sono esposte sul sito dedicato: http://www.ipsedosmil.it/

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    azzz 110!
    e gli altri 110 (milioni)? :-D
  • Anonimo scrive:
    abbassare i prezzi risolverebbe tutto
    con i dvd a 10 euro, nuovi di palla, chi si metterebeb a rubare?
    • Anonimo scrive:
      Re: abbassare i prezzi ... sicuro?
      Ho degli amici che neanche se i DVD costassero 5 euro li prenderebbero originali x_xA parte qualche caso particolare sono perfettamente daccordo. Per avere un film in DVD (o un CD Audio) mi devo fare un mazzo così x guadagnare i soldi... ne vale la pena? Mettiamo 5 euro a testa io e alcuni amici, compriamo il DVD, e ce lo copiamo. Ma già che ci sono faccio una copia a mio cugino, lo voleva anche Zia Concetta sto film....E se mi permetti un po' di OT, NON SERVE AD UN CAZZO fare le "prove" tipo vendere alcuni CD a prezzo ridotto e vedere se vengono acquistati da + persone... perchè se vendono un CD che fa cagare, ovvio che nessuno lo compra. E se anche vende tanto, non si convincono lo stesso...Abbassate i prezzi.
      • castu scrive:
        Re: abbassare i prezzi ... sicuro?
        Mettiamo 5 euro a testa io e alcuni
        amici, compriamo il DVD, e ce lo copiamo. Ma
        già che ci sono faccio una copia a mio
        cugino, lo voleva anche Zia Concetta sto
        film....
        Io comunque sono dell'avviso che il fatto di copiare per vendere anche se dalla legge è equiparato, è meno grave se il cd/dvd viene copiato per uso personale.Un tempo quando si copiavano le cassette audio nessuno parlava.
    • Biancosarti scrive:
      Re: abbassare i prezzi risolverebbe tutto
      - Scritto da: Anonimo
      con i dvd a 10 euro, nuovi di palla, chi si
      metterebeb a rubare? Molti non si accontentano di avere 4 o 5 DVD originali, ne vogliono a decine e decine, e quindi acquisterebbero le copie o scaricherebbero ugualmente...
      • Anonimo scrive:
        Re: abbassare i prezzi risolverebbe tutto
        - Scritto da: Biancosarti

        - Scritto da: Anonimo

        con i dvd a 10 euro, nuovi di palla, chi
        si

        metterebeb a rubare?

        Molti non si accontentano di avere 4 o 5 DVD
        originali, ne vogliono a decine e decine, e
        quindi acquisterebbero le copie o
        scaricherebbero ugualmente...quella del prezzo è una ballaaaaaaaaa. la maggior parte delle persone più ha più vorrebbe: costa 20 euro un dv? ne compro 10 ma ne copio 200, costa 10 euro? ne compro 15, forse 16 ma ne copio 200, costa 5 euro un dvd ne compro 20/30 ma ne copio 200, copiare è quasi gratis, il masterizzatore lo ammortizzi in fretta e i cd/dvd costano poco
        • Anonimo scrive:
          Re: abbassare i prezzi risolverebbe tutto

          quella del prezzo è una ballaaaaaaaaa. la
          maggior parte delle persone più ha più
          vorrebbe: costa 20 euro un dv? ne compro 10
          ma ne copio 200, costa 10 euro? ne compro
          15, forse 16 ma ne copio 200, costa 5 euro
          un dvd ne compro 20/30 ma ne copio 200,
          copiare è quasi gratis, il masterizzatore lo
          ammortizzi in fretta e i cd/dvd costano pocoQuello che dici è assolutamente vero, ma partendo dal presupposto che i soggetti in questione non comprerebbero in nessun caso i 200 cd, fargliene comprare 20/30 invece di 5 sarebbe già un grande successo. Il punto è sempre questo, molto non hanno capito che cd e dvd non indispensabili e di conseguenza se la gente non può copiare, semplicemente ne fa a meno.
    • webalex scrive:
      Re: abbassare i prezzi risolverebbe tutt
      Sarebbe un sogno...
Chiudi i commenti