Ipse 2000, dipendenti vicini al golpe

I (pochi) impiegati dell'azienda sopravvissuti ai tagli di giugno chiedono all'Autorità di bloccare la licenza UMTS di Ipse. Nelle stesse ore decine di parlamentari chiedono il ritiro della licenza UMTS di Ipse
I (pochi) impiegati dell'azienda sopravvissuti ai tagli di giugno chiedono all'Autorità di bloccare la licenza UMTS di Ipse. Nelle stesse ore decine di parlamentari chiedono il ritiro della licenza UMTS di Ipse


Roma – La travagliata storia di Ipse 2000 potrebbe presto perdere uno dei suoi protagonisti: la licenza UMTS. L’alta tensione tra il vertice dell’azienda, i suoi azionisti e i dipendenti sul punto di essere licenziati, gli impegni assunti per lo sviluppo dell’UMTS e le perplessità del Parlamento si traducono in una situazione di assoluta incertezza.

Nelle scorse ore i lavoratori di Ipse 2000, quelli sopravvissuti al massiccio taglio di personale deciso a giugno, hanno formalmente chiesto all’Autorità di controllo sulle telecomunicazioni di sospendere o revocare la licenza UMTS dell’azienda (vedi il comunicato stampa ). E la revoca nelle stesse ore è stata chiesta anche in una mozione firmata da numerosi parlamentari dell’opposizione.

Questi ultimi fanno notare nel documento come gli incontri tra management dell’azienda e rappresentanti del governo non hanno evitato il licenziamento di 109 dei 122 dipendenti di Ipse, una situazione che secondo i parlamentari “è la prova evidente delle intenzioni della azienda di non proseguire le attività e quindi di non realizzare il business per cui ha ottenuto una delle 5 licenze UMTS ed è l’espressione della volontà di non adempiere agli obblighi sottoscritti”.

La mozione parlamentare impegna il Governo “a revocare la licenza alla società Ipse2000 di fronte a qualsiasi decisione aziendale che non sia accompagnata dalla piena e concreta garanzia occupazionale per i 122 dipendenti attualmente impiegati nella società”.

I dipendenti di Ipse 2000, da parte loro, chiedono all’Autorità di intervenire per verificare gli adempimenti dalla società ai propri doveri di licenziatario UMTS e, nel caso tali adempimenti non sussistano, di bloccare o revocare la licenza. Tutte le ragioni dei dipendenti sono esposte sul sito dedicato: http://www.ipsedosmil.it/

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

20 07 2003
Link copiato negli appunti