Iran, la Rete ha vinto

Non si può essere sicuri di aver arginato ogni canale di comunicazione. Così come i cittadini non possono sapere se quanto stanno dicendo dietro l'anonimato di un protocollo sia davvero al riparo da sguardi governativi indiscreti

Roma – Internet in Iran potrà anche essere stata colpita, ma non è stata azzerata. E non è una questione di etica o di lungimiranza politica, ma una semplice considerazione economica: nel paese mediorientale ci sono aziende che fanno affari con l’occidente, che contano sulla Rete per condurre il proprio business. Tagliare a loro l’accesso al Web significherebbe colpire interessi economici significativi: e questo all’Iran e al suo establishment politico in carica potrebbe non convenire. A tentare di ricostruire come stanno andando le cose sulle dorsali iraniane ci prova Marco Gioanola , consultant engineer di Arbor Networks , che a Punto Informatico spiega quello che è possibile dedurre dall’analisi del traffico in entrata e in uscita dalla nazione in fermento.

“Quello che è accaduto probabilmente – spiega Gioanola – è che a cavallo delle elezioni sia stata messa precipitosamente in campo qualche tipo di infrastruttura: inizialmente di blocco, e successivamente di filtraggio a livello di contenuti e applicazioni”. Secondo le analisi di Arbor Networks, effettuate mediante il network di ISP che collabora alla raccolta anonima di informazioni sul traffico in transito sui propri nodi, c’è senz’altro in atto un deciso tentativo di oscurare i contenuti sgraditi all’attuale regime : “D’altro canto – aggiunge – c’è il sospetto che queste infrastrutture costituiscano anche un collo di bottiglia, che limitino per le loro capacità prestazionali la quantità di traffico che entra ed esce dall’Iran”.

Sul piano quantitativo, secondo le ricostruzioni effettuate la capacità complessiva di traffico in entrata e uscita dall’Iran si aggira sui 12Gbps di picco: tipicamente, nelle settimane che avevano preceduto le elezioni la media si era assestata sui 6Gbps, con le consuete flessioni notturne e nei weekend tipiche di qualunque paese. Improvvisamente, nella giornata delle elezioni, il traffico è sceso praticamente a livello zero , per poi risalire gradualmente nei giorni seguenti ma senza mai ritornare ai livelli precedenti.

“Possiamo basare le nostre osservazioni solo sull’analisi di questi dati – precisa Gioanola a Punto Informatico – e non è un mistero che al Mondo ci siano paesi che filtrano più o meno pesantemente Internet: quello che osserviamo è che farlo massivamente, a livello nazionale e per quantitativi di traffico medio-alti non è banale”. In altre parole, prosegue Gioanola, anche se a scendere in campo è una struttura governativa, non è detto che sia possibile analizzare realmente ogni messaggio di Twitter a meno di non disporre di strumenti di una certa portata: “C’è il sospetto che questa infrastruttura di filtro possa causare danni anche non voluti rispetto all’attività stessa, che crei un collo di bottiglia che va ad impattare anche aziende iraniane che abbiano bisogno di usare Internet per il loro business”.

In valori assoluti, il traffico complessivo dell’Iran equivale a quello di un ISP medio occidentale: con la differenza che, essendoci in pratica un solo gestore dell’intera infrastruttura nazionale di comunicazione (per di più sotto il controllo del governo), il metodo più veloce ed economico per arginare fenomeni indesiderati presenti in Rete sia la censura di interi protocolli, servizi, domini : “È comune che i regimi di un certo tipo – spiega Gioanola a Punto Informatico – si rivolgano a metodi tecnologici più grossolani, come ad esempio il blocco di YouTube o di Twitter solo per arginare alcuni video o un singolo utente scomodo. Il rovescio della medaglia è che questo metodo conduce a blocchi troppo drastici, e quindi che come suggerisce qualcuno questo blocco abbia effetti su altre attività”. Il problema, per così dire, è tecnico: per coprire certe moli di traffico occorre un adeguato investimento tecnologico e infrastrutturale. A seconda delle scelte fatte dall’ISP o dal fornitore di servizio, l’approccio può essere più o meno trasparente, più o meno chirurgico. “Pensiamo a una ricerca su Google – chiarisce Gioanola – In un certo senso, per ogni pagina elencata tra i risultati Google custodisce una copia più o meno aggiornata nella sua cache: questo dà l’idea di quale sia la potenza computazionale globale in gioco. Se l’Iran genera un traffico di 6Gbps, si tratta di un valore che stante la tecnologia moderna è possibile ispezionare con grosso dettaglio”. Non che sia scontato che effettivamente le cose stiano così, ma secondo l’esperienza di un addetto ai lavori sarebbe possibile.

Le cifre in ballo per mettere in piedi un sistema di controllo capillare, dalle capacità cinematografiche di analisi del singolo messaggio, richiederebbe nel caso dell’Iran qualche milione di euro: ma soprattutto, richiederebbe tempo e competenze tecniche , impossibili da sintetizzare in poche ore a cavallo di una crisi politica e sociale come quella in corso.

“Per realizzare certe cose – chiosa Gioanola – occorre che ci sia una forte motivazione politica, le competenze adeguate, un budget stanziato e il tempo di portare a termine il compito: ciascun paese mette in campo le risorse e le tecnologie di cui dispone, leggevo come in Cina alcune attività siano fatte addirittura manualmente. Nel caso dell’Iran, ma sono speculazioni, probabilmente l’infrastruttura di filtraggio per emergenza non è adeguata, sarà basata su tecnologie poco efficienti, adatte a realtà enterprise, che al momento del picco non reggono il traffico”.

Secondo Gioanola, inoltre, sempre più spesso i governi finiscono per rendersi conto della contraddizione tra il proporre l’accesso a Internet ai cittadini e poi filtrarlo : “Mi sembra di vedere sempre più paesi di questo tipo – racconta a Punto Informatico – che fanno attività di filtraggio o se si vuole di censura del traffico, che si accorgono che il gioco non vale la candela: non posso avere la botte piena e la moglie ubriaca, non posso vendere ADSL e poi filtrare continuando a sperare di trarne un profitto. L’approccio di filtraggio orientato alla censura sul medio-lungo termine non garantisce un ritorno”.

Tanto più che quella tra utenti e governi rischia di diventare una moderna riproposizione del mito di Prometeo : “È una rincorsa: se io regime blocco l’HTTP, io utente userò altro protocollo. Se blocco i PC allora si passerà agli SMS: ci sono talmente tanti modi di comunicare che l’approccio miope della censura ha un effetto immediato nel momento in cui viene applicato, ma scatena una rincorsa tecnologica”. E in questa rincorsa rientrano anche strumenti come TOR, protocolli cifrati, open proxy.

Gioanola invita però a fare attenzione: “Ci sono paesi che hanno connessioni con il resto del Mondo che assomigliano alla fine di un vicolo cieco: nel momento in cui il governo o una entità che controlla le connessioni decide di bloccare le comunicazioni, è difficile scavalcare questo tipo di limitazioni fisiche”. Inoltre, “L’utente che usa protocolli come TOR non deve illudersi di essere imprendibile, così come il governo non può illudersi di avere il totale controllo delle comunicazioni: nel primo caso, con sufficienti motivazioni e mezzi, una entità centrale con il controllo dell’infrastruttura può stoppare il traffico TOR. Nell’altro, Internet è pur sempre una infrastruttura globale, condivisa, con una pluralità di attori coinvolti: pensare di controllarla, o di sfuggire ai controlli, non è realistico”.

Insomma, non è detto che per garantirsi la privacy basti usare TOR : “Se io fossi il governo iraniano e volessi bloccare le comunicazioni, potrei agire con la scure: bloccherei tutte le comunicazioni anonime, senza neppure dover decifrarne i pacchetti. È un approccio miope – racconta Gioanola a Punto Informatico – già visto in passato: il fatto che una delle applicazioni che ha visto il crollo maggiore sia SSH, mi fa pensare al fatto che siano stati applicati dei filtri grossolani. Ma non è computazionalmente fattibile capire cosa c’è dentro tutte le comunicazioni HTTPS: un censore miope può bloccare il protocollo, ma questo significa pure bloccare in tutto il paese i servizi di Internet Banking”. Con tutto quello che questo tipo di scelte comporta.

a cura di Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • paolo del bene scrive:
    è la redazione che ha sempre torto :-)
    come ho appena detto è la redazione che ha sempre torto :-) Richard Matthew Stallman ha sempre ragione da vendere :-)
  • PauLoX scrive:
    Aggiornamento
    Articolo aggiornato e pubblicato su FSF in italianohttp://www.fsf.org/translations/mono-versione-italiana
  • francesco scrive:
    SEMPRE TANTA TANTA INGORANZa
    da questi commenti emergono:1. la gente non capisce niente2. la gente e' pigra3. la gente non sa di cosa parla4. la gente senza c# si sente sola 5. ci sarebbe tanto da studiare e poco da parlarec# e .net sono proprietari e non e' chiara la licenza !!! = pericolo. nessuno sta dicendo di eliminare mono da linux si sta solo spiegano che non e' una buona idea installarlo di default.c# non e' l'unico linguaggio di programmazione, c c++ python ecc...python pare essere veloce, portabile e facile.c++ e qt sono un framework di sviluppo (multipiattaforma) molto valido e in continua evoluzione.non si puo' avere sulla bocca solo microzof perche' ne parlano tutti, se uno e' interessato si trovano alternative !!! L'informatica e' una di quelle scienze dove e' + palese che una cosa si puo' ottenere x molte strade e a volte sono equivalenti
    • di passaggio scrive:
      Re: SEMPRE TANTA TANTA INGORANZa
      ma scusa, la tua sembra cmq l'esposizione di una tua visione soggettiva che nn tollera altre visioni. nulla di più
    • Toral scrive:
      Re: SEMPRE TANTA TANTA INGORANZa
      Il problema è che aderire pienamente a un'idea, a un principio, e trarne le conseguenze fino in fondo, come fa senza riserve Stallman, è difficile e spesso doloroso, sono necessarie le cosiddette "palle quadrate", che Stallman possiede e la maggior parte degli utonti che gli sputano addosso no. Questi ultimi appartengono alla lega del cerchiobottismo, ingrossano le fila dell'esercito degli ignavi, quelli che, secondo Dante, ripudia persino l'Inferno. Sono le marionette preferite dei burattinai che stanno ai piani alti, docili pecorelle che si fanno volentieri intruppare in greggi da condurre con un gesto dove si vuole, a destra o a sinistra, verso l'Open o verso il Closed. Una scelta risoluta richiede un risoluto coraggio, e credi che questo si possa scaricare da internet e aggiungerlo al proprio carattere come un plugin ad un'applicazione?
  • lroby scrive:
    Re: Sono uno sviluppatore .net
    Mi dispiace :(
  • alex scrive:
    annoiati da microsoft
    qua si brevetta di tutto ad ogni modo C for ever...microsoft nella sua lunga carriera di software pessimi ne ha prodotti già troppi...e poi cosa ci fanno con mono che non si puo' fare con il C?bho...tanto per cambiare sono annoiati poverini...
    • Giambo scrive:
      Re: annoiati da microsoft
      - Scritto da: alex
      e poi cosa ci fanno con mono che non si puo' fare
      con il C?Dov'eri mentre inventavano la programmazione orientata ad oggetti ?
  • masso scrive:
    Tomboy,Banshee,F-Spot
    Ho visitato il sito ufficiale di Tomboy e ho visto le caratteristiche e gli screenshots di questo treepad (un notepad con classificazione gerarchica di appunti).Funzione drag and drop, ricerca rapida, rich text format...interfaccia spartana...non ha nulla...nulla che lo salvi dalla media.Banshee è una copia pedissequa di iTunes per gestire alla stessa maniera la musica di ogni genere di lettore multimediale.F-spot fa tutto quello che i classici file manager di KDE o GNOME fanno per navigare tra le fotografie con un più la funzione di taggare categorie descrittive per la ricerca o modificare i dati exif (che hanno comunque programmi presenti in quasi tutte le distribuzioni linux come KSquirrel o Gthumb).Do indicizza tutti i file e permette una ricerca rapida dei programmi o dei documenti.Semplice e funzionale...ma clone di molti altri programmi non in C.Se queste sono le punte di diamante dei programmi che usano il framework Mono...io il pericolo lo vedo non remoto..ma del tutto innocuo-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 02 luglio 2009 04.25----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 02 luglio 2009 04.26-----------------------------------------------------------
    • CCC scrive:
      Re: Tomboy,Banshee,F-Spot
      - Scritto da: masso
      Ho visitato il sito ufficiale di Tomboy e ho
      visto le caratteristiche e gli screenshots di
      questo treepad (un notepad con classificazione
      gerarchica di appunti).Funzione drag and drop,
      ricerca rapida, rich text format...interfaccia
      spartana...non ha nulla...nulla che lo salvi
      dalla media.Banshee è una copia pedissequa di
      iTunes per gestire alla stessa maniera la musica
      di ogni genere di lettore multimediale.F-spot fa
      tutto quello che i classici file manager di KDE o
      GNOME fanno per navigare tra le fotografie con un
      più la funzione di taggare categorie descrittive
      per la ricerca o modificare i dati exif (che
      hanno comunque programmi presenti in quasi tutte
      le distribuzioni linux come KSquirrel o
      Gthumb).Do indicizza tutti i file e permette una
      ricerca rapida dei programmi o dei
      documenti.Semplice e funzionale...ma clone di
      molti altri programmi non in
      C.
      Se queste sono le punte di diamante dei programmi
      che usano il framework Mono...io il pericolo lo
      vedo non remoto..ma del tutto
      innocuoeheheh... da questo punto di vista (tenico) hai proprio ragione!resta il problema "brevetti selvaggi"
  • di passaggio scrive:
    Re: e gli altri?
    non meriti nemmeno risposta.mai visto tanta faziosità, sicurezza (errata) di sè, ecc ecc ecc...forse nn ti ha risposto per nn essere censurato.
  • CCC scrive:
    MA QUALCUNO HA LETTO IL POST???
    leggo qua sopra taaaanti commentimolti sono completamente OTmolti sono solo insulti a Stallman basati su ZERO argomentazioni...pochi sono solo insulti a Stallman con qualche argomentazione che si basa, evidentemente, SOLO sull'articolo...ma qualcuno LO HA LETTO il post di Stallman???guardate che c'è pure il link nell'articolo!!!l'articolista di PI lo ha letto? perché o non lo ha letto proprio per nulla o viene da pensare che non conosca l'inglese o che non sia in grado di capire il senso di una frase e riportarla senza alterarne o travisarne il senso...o alterare/travisare il post di Stallman è una scelta DELIBERATA per chissà quale ragione editoriale, pubblicitaria, o cosa altro???sai com'è... leggendo dei virgolettati che NON HANNO alcuna corrispondenza nel testo originale viene anche il dubbio...voi che commentate lo avete letto? avete controllato le fonti citate nel post stesso???qui è come se qualcuno avesse detto "scusa sai l'ora?" e voi a rispondere "si è proprio una bella giornata" o "XXXXXXXX perché mi insulti?" o "non sono d'accordo con questi estremisti luddisti che vorrebbero vietare l'uso degli orologi"...boh... follia collettiva...
    • non proprio scrive:
      Re: MA QUALCUNO HA LETTO IL POST???
      mi sono preso la briga di tradurlo in maniera completa piu' o meno letteralmente.non mi sembra che l'autore dell'articolo abbia tradito piu' di tanto le parole di Stalmann...e poi si sa:traduttore=traditoreTRADUZIONE:"la decisione di Debian di includere Mono nell'installazione di default,per non sacrificare Tomboy che e' un'applicazione scritta in C#,porta la comunita' in una direzione rischiosa.E' pericoloso dipendere da C#,percio' dobbiamo scoraggiarlo.Il problema non e' per Mono in se',qualunque implementazione libera di C# porterebbe le stesse problematiche.Il pericolo e' che Microsoft sta pensando di forzare tutte le implementazioni libere a usare brevetti software. ( http://swpat.org and http://progfree.org.) Questo e' un pericolo serio,e solo gli stolti lo ignorerebbero fino al giorno il accadra' davvero.Dobbiamo prendere accorgimenti per tutelarci in futuro.Questo non significa che implementare C# e' un male.Le implementazioni libere permettono agli utenti di lanciare i loro programmi C# su piattaforme libere,il che' e' un bene.Il progetto GNU ha esseo stesso un 'implementazione libera chiamata portable.net.Idealmente vorremmo offrire implementazioni libere per tutti i linguaggi di programmazione usati.Il problema non sono le implementazioni C#,ma le applicazioni scritte in C# come Tomboy e altri.Se perdiamo la possibilita' di usare C# perdiamo anche loro.Questo non fa di questi programmi un fatto etico, ma scrivere questi programmi diventa un rischio gratuito.Dovremmo in maniera sistematica riuscire a dipendee da queste applicazioni il meno possibile.In altre parole dovremmo scoraggiare le persone a scrivere programmi in C#.Poi non doremmo includere C# nelle installazioni di default delle distribuzioni,e dovremmo incoragiare e distribuire applicazioni non-C# comparabile a quelle C# piuttosto quando quando questo e' possibile."
      • CCC scrive:
        Re: MA QUALCUNO HA LETTO IL POST???
        - Scritto da: non proprio
        mi sono preso la briga di tradurlo in maniera
        completa piu' o meno
        letteralmente.

        non mi sembra che l'autore dell'articolo abbia
        tradito piu' di tanto le parole di
        Stalmann...in gran parte è vero: ho (un po' volutamente) calcato la mano, nel senso che gli spezzono di traduzione riportati nell'articolo sono abbastanza corrispondenti al testo originale (non me ne voglia troppo l'articolista...)ma, per come l'articolo è costruito, resto del parere che non rispecchi il senso complessivo, il tono, il registro, del post di Stallman, inducendo il lettore ad "interpretarlo" in modo un poco distorto...a suffragare questa mia convinzione è anche il fatto che, mi pare, nella stragrande parte dei post o si è OT o si discute attibuendo a Stallman posizioni diverse da quelle realmente espresse
        e poi si sa:
        traduttore=traditoreeheheh... ma dai...anzi, non vorrei che l'autore dell'articolo si fosse offeso (nel qual caso spero vorrà perdonarmi) :-)saluti
        • CCC scrive:
          Re: MA QUALCUNO HA LETTO IL POST???
          - Scritto da: Alessandro Del Rosso[...]
          Poi sai, un conto è dare a un articolo un certo
          taglio, e un conto è travisare delle
          informazioni. verissimo
          Io spero di non aver travisato
          nulla
          ;-)ma no dai!non volevo dire questo!!!francamente, ho solo pensato (e l'ho scritto, magari in modo un poco provocatorio) che il taglio (appunto) poteva prestare il fianco a dei "fraintendimenti" da parte di (alcuni) lettori... e che forse questo taglio era statpo scelto volutamentecomunque sia rinnovo le scuse se ti ho offeso
          Ciao, grazie!grazie a te per l'articolo e per la risposta
    • di passaggio scrive:
      Re: MA QUALCUNO HA LETTO IL POST???
      scusa, ma tu cosa hai apportato invece alla discussione? un tema per dire 10 volte la stessa cosa... ma a cosa ti riferisci? che vuoi dire?
  • ... scrive:
    questo si fascia la testa ...
    ...prima di romperselaComunque non credo ad una parola a quello che dice.
  • testa di razzo scrive:
    .NET == M€rd@
    Ma perchè M$ ha tirato fuori sto framework inutile, pesante e bacato quando già esistevano altri linguaggi di molto migliori!Ascoltate me... boicottiamolo!!!
    • pabloski scrive:
      Re: .NET == M€rd@
      l'idea era di creare un framework universale che permettesse l'esecuzione del codice senza ricompilazione su qualsiasi architettura, ovviamente questo prevedeva il dominio di windows su qualsiasi dispositivo elettronicopoi è arrivato linux e ci si è accorti che con milioni di sviluppatori e decine di migliaia di aziende impegnate, ricompilare non era più un problemadel resto .net non ha sfondato come ms credeva
  • Pier Paolo Boccadamo scrive:
    MONOtono
    Ringrazio l'amico Andrea per aver sintetizzato in un commento breve quello che chi come Lui o come me si occupano della strategia di interoperabilità di Microsoftdavvero pensa e che intenzioni lo muove.Dopodiche' alla libertà di stampa si accompagna anche la libertà di voler dar credito a chi non lavorando in Microsoft pensa di sapere veramente le ragioni che spinge l'azienda di Redmond a fare i propri passi (vero Mr Stallman ?).Grazie Alessandro per lo spunto che il tuo articolo ci dà.http://www.mclips.it/archive/2009/07/01/monotono.aspx
    • pabloski scrive:
      Re: MONOtono
      belle parole, ma col punto 2 come la mettiamoc# è uno standard ecma, ma ricordo a tutti che questo non vuol dire c# == gratisriguardo poi l'affermazione di ms circa la disponibilità nel pubblico dominio delle specifiche cli mi sa che hai preso una contanata, perchè nessun in ms ha mai fatto una tale affermazione e soprattutto nessuno l'ha mai messo per iscrittoquando faranno decadere i brevetti sul cli allora ti darò ragione
  • visitors scrive:
    Microsoft = Berlusconi
    Sembra il teatrino della politica italianatutti contro tutti a prescindere dai contenuti!
  • hammeronthe net scrive:
    Allora ragazzini cari
    Ho scritto diversi post in risposta alle cagate più grosse che ho letto da gente che si infarcisce la bocca (e poi dalla bocca le scrive sul forum). La realtà è una sola: PI è popolata per di più da un branco di trolloni, infarciti di nozionistica e di esperienza zero (ma sanno tante belle cosucce solo per smentire altre persone che magari ne sanno di più, tutte cosucce inutili ma che riempiono tanto la bocca).Ricapitolando, chi scrive di linguaggi ne ha provati tanti e deriva direttamente da C++, ASM e Delphi (Object Pascal in generale), più un'altra ventina di linguaggi più o meno usati e conosciuti (che volete, lavoravo in un ambito molto ampio, ora non più e per certi versi per fortuna .) ), passando anche da tanti altri linguaggini come RPGIV su sistemi AS400 o qualche strano linguaggio proprietario e sconosciuto ai più.Io odiavo .net in generale: lo odiavo perchè non capivo per quale motivo sarei dovuto passare da Delphi et similia per ritrovarmi ad avere un framework che stava in piedi per misericordia, con tre librerie marce a disposizione e tutto da farsi a manina. ma ahimè me lo hanno imposto.Era la primissima versione di .net. a mio parere un salto indietro di almeno 10 anni.MA ORA, allo stato attuale delle cose, chi dice che .NET è una cagata :1. non sa cosa dice perchè non ci ha mai sviluppato cose serie e si è fermato alla prima problematica2. lo fa perchè è di microsoft, l'avesse fatto IBM, SUN o Adobe andava benone ed era la cosa piùXXXXX del mondo3. non sa di cosa sta parlando (io ero così e devo dire me ne vergogno), inteso non sa BENE di cosa sta parlandoPrima qualcuno di voi poveri miscredenti :) :) stava parlando di applicazioni time - critical: con .NET all'epoca che fu (era il framework 2.0) ho sviluppato in quest'ambito e sostituito programmi che facevano LA STESSA COSA 8anzi, a dire il vero molte cose in meno) scritti in C++, con il risultato di avere un software che NON SI E' MAI PIANTATO in 3 ANNI (mai vuole dire mai: mai una telefonata MAI!) ed ora credo che da due anni continui ancora a non impiantarsi (non lavoro più per la software house dell'epoca).Cosa non andava nel programma C++? le seguenti cose:1. implementare particolari modifiche, soprattutto quelle legate alla gestione delle porte seriali delle sonde (ma non sto a dilungarmi, ci sarebbe da scrivere un libro e poi ne è passato di tempo) avrebbe portato via mille anni di tempo2. era stato scritto da $brancodiXXXXXXXX e quindi tra classi idiote e oggetti instanziati e mai rilasciati ogni tot faceva BANG, con grande gioia del cliente che in quel momento buttava via METRI di $preziosofilatoQuindi calma rosiconi: C++ è bellissimo, ok, ma su certi progetti per fare le cose per bene non ci va solo gente CAPACE di Programmare con la p maiuscola, ma nache un TOT di gente. E quindi i costi, purtroppo, lievitano. Lo sapevate che, leggenda vuole, C# microsoft l'aveva creato proprio per questo? Per avere una curva di apprendimento bassa da C++ e risparmiare tempo per il controllo di bugs + pigs + dogs?E ora con il framework .NET 3.5 c'è qualcuno che mi viene ancora a dire questa MAREA di stonzate qui sopra.Signori, parliamo seriamente: con ADO.NET in primis (quanto ero stupido a non capirne i vantaggi!!!!) e con cose come WCF, gestione delle code di messaggi, LINQ (LINQ to SQL... mai provato?) le applicazioni client server sono snellite a livelli inverosimili e appoggiate su strutture solide. Bisogna solo fare lo sforzo (non è una critica, credetemi, ma un invito) di comprenderle bene e al minimo dubbio fermare il XXXX e cercare su google o su libri scritti bene la soluzione migliore al problema che si ha di fronte.Vi dirò: nonostante tutto recluto ASP.NET una tecnologia che non mi aggrada ancora al 100% e preferisco PHP o, al top del mio cuore, ColdFusion (estenfìdibile come XXXXX lo voglio direttamente in C++ se ne ho voglia!!!)... è un controsenso, ma è così. per tanti piccoli motivi... ma per tutto ciò che .NET rende fattibile fare lo preferisco ormai agli altri linguaggi (anche a Java, perchè Java sta a mio parere perdendo il senso di ciò che si ha veramente bisogno per sviluppare bene... ma laciamo stare, sono cose mie personali queste ;) ).Ohhhh! Finalmente spero di aver "raggruppato" il sentore di chi invece apprezza .NET e spero che qualcuno di quelli che qui sopra lo criticano "tanto per" provino veramente a fare uno sforzo (per me all'epoca è stato uno sforzo "morale" e - come dire, non mi viene il termine- "umano" non indifferente... è difficile lavorare con strumenti che si reputano scadenti) per provarlo come si deve.Baci & Abbracci
    • Marco scrive:
      Re: Allora ragazzini cari
      Quoto leccandoti
    • bollito scrive:
      Re: Allora ragazzini cari

      Signori, parliamo seriamente: con ADO.NET in
      primis (quanto ero stupido a non capirne i
      vantaggi!!!!) e con cose come WCF, gestione delle
      code di messaggi, LINQ (LINQ to SQL... mai
      provato?) le applicazioni client server sono
      snellite a livelli inverosimili e appoggiate su
      strutture solide. Bisogna solo fare lo sforzo
      (non è una critica, credetemi, ma un invito) di
      comprenderle bene e al minimo dubbio fermare il
      XXXX e cercare su google o su libri scritti bene
      la soluzione migliore al problema che si ha di
      fronte.
      Tutta roba proprietaria MS. NO GRAZIE.A me serve roba cross-platform altro che .NET.In Java ste' robe si fanno da un pezzo e con tutta roba OPEN.Un esempio su tutti : Hibernate.Incomparabile.
      • bollito scrive:
        Re: Allora ragazzini cari
        - Scritto da: bollito

        Signori, parliamo seriamente: con ADO.NET in

        primis (quanto ero stupido a non capirne i

        vantaggi!!!!) e con cose come WCF, gestione
        delle

        code di messaggi, LINQ (LINQ to SQL... mai

        provato?) le applicazioni client server sono

        snellite a livelli inverosimili e appoggiate su

        strutture solide. Bisogna solo fare lo sforzo

        (non è una critica, credetemi, ma un invito) di

        comprenderle bene e al minimo dubbio fermare il

        XXXX e cercare su google o su libri scritti bene

        la soluzione migliore al problema che si ha di

        fronte.



        Tutta roba proprietaria MS. NO GRAZIE.
        A me serve roba cross-platform altro che .NET.
        In Java ste' robe si fanno da un pezzo e con
        tutta roba
        OPEN.
        Un esempio su tutti : Hibernate.

        Incomparabile.Tra l'altro Hibernate esiste anche per .net.Ma comunque resta il fatto che .net ONLY windows.
        • hammeronthe net scrive:
          Re: Allora ragazzini cari
          Ok, su questo hai ragione, only windows.pertanto sì, se il fulcro del tuo sviluppo deve essere multipiattaforma ok, no .NET .D'accordo :) : ma da qui a tutte le cagate scritte qui sopra per favore eh!
          • bollito scrive:
            Re: Allora ragazzini cari
            - Scritto da: hammeronthe net
            Ok, su questo hai ragione, only windows.
            pertanto sì, se il fulcro del tuo sviluppo deve
            essere multipiattaforma ok, no .NET
            .E di cosa stiamo parlando? se non del fatto che usiamo una VM per avere il cross-platform?.Net e' insensato pure in questo. Hanno fatto una VM (perdendo ovviamente il confronto con il C++ per quanto riguarda le performance di esecuzione) e non l'hanno fatta cross-latform.Sono proprio i peggiori.
          • hammeronthe net scrive:
            Re: Allora ragazzini cari
            E' vero, stiamo parlando di Mono.Ma questo mio post parla di tutte le XXXXXXX che tu & i tuoi amici qui su state sparando senza senso su C#!in ogni caso: non ti sto dicendo che DEVI usare C# a tutti i costi... il problema è che TU inveci pretendi di avere ragione e che tutti gli altri non debbano usare .NET.
          • bollito scrive:
            Re: Allora ragazzini cari

            in ogni caso: non ti sto dicendo che DEVI usare
            C# a tutti i costi... il problema è che TU inveci
            pretendi di avere ragione e che tutti gli altri
            non debbano usare
            .NET.Tu fai come vuoi e come di dice la tua testa.Io come pare a me.Tra le altre cose cerca anche di capire (per quel poco che si puo' in un forum) il livello di competenza di chi ti scrive senza "insultarti" magari capisci che di persone competenti in giro ce ne sono molte.Ognuna ovviamente ha un suo percorso formativo ed ha preso le sue decisioni riguardo le varie tecnologie sul mercato.Io ti consiglierei di dare un'occhiata sporadica ad alcune tecnologie open e poi magari se ne riparla.
          • hammeronthe net scrive:
            Re: Allora ragazzini cari
            Bollito ascolta un poco... come cavolo faccio a farti, anzi a farvi, capire che java lo strausato ma che ora uso .NET per i motivi che perdonami sto cercando di portare avanti in questo discorso???Ma guarda che ripeto tu puoi fare tutto ciò che hai voglia: il problema qui è che chi non usa .NET senza nemmeno sapere le sue reali potenzialità lo denigra perchè? Perchè non è open o perchè è di Microsoft!!!!!Io guardo altri discorsi, parlo di strutture e acrchitetture di un certo tipo...Ti pregherei di una cosa: WCF... cerca su google e leggi... sì, si può fare la stessa cosa in altri mille modi, ma non credi che sia un enorme passo avanti in certi progetti di ampia portata????
          • bollito scrive:
            Re: Allora ragazzini cari

            Ti pregherei di una cosa: WCF... cerca su google
            e leggi... sì, si può fare la stessa cosa in
            altri mille modi, ma non credi che sia un enorme
            passo avanti in certi progetti di ampia
            portata????Si ovviamente e' una tacnologia interessante e in un certo senso dovuta (anche per chi la mantiene intendo).Il problema fondamentale e' l'interoperabilita' con tutto il resto (che ripeto non e' 0%).Come al solito MS non rispetta gli standard e fa le cose al modo suo.Mai provato a fare un webservice con .net e ad utilizzarlo da un client Java? Io si e ti garantisco che e' stato un calvario (li si che devi reinventare l'acqua calda perche' le lib standard non le puoi usare).La cosa che critico di queste architetture sono la totale chiusura. In genere se le usi sei costretto ad usare SOLO roba di MS.Ad esempio una cosa molto attinente lato java sono le specifiche EJB che hanno portato una masnada di framework che alla fine sono tutti compatibili tra loro.Pero' EJB e' OPEN mentre WCF non lo è con tutte le problematiche del caso.Spero che questo possa aprire un discorso dai toni piu' pacati :)
          • bollito scrive:
            Re: Allora ragazzini cari
            - Scritto da: hammeronthe net
            Però io ad esempio non ho avuto problemi a far
            parlare tramite websrvcs ColdFusion e .NET uno su
            piattaforma windows e l'altro su Debian Scommetto che il server era scritto in coldfuzion ed il client era .net :)
            Pertanto: so di cosa parli, però vedi quello che
            mi serve di fronte a tanti programmi che
            purtroppo mi passano tra le mani scritti magari
            in C++ ma pesanti sul db come dei mammuth sono
            proprio tecnologie di questo tipo, che ho trovato
            con
            .NET.Bhe alla fine se sei soddisfatto come biasimarti.E' che comunque in genere le ditte non sono lungimiranti.Guarda ad esempio i XXXXXX di Vista (tutti che rimangono con XP anche se MS lo vuole dismettere).Il problema che vedo io non e' nella bonta' della soluzione ma solamente nel fatto che sia proprietaria di MS che non e' nuova a cambi di rotta improvvisi.Sinceramente non capisco come sia possibile (vosto che ho fatto anche quello purtroppo) gestire centinaia di computer con windows sopra e dormire la notte tranquillo.ma proprio non lo capisco piu' visto che tutto si puo' fare con tecnologie diverse ed intrinsecamente piu' sicure.C'e' chi ad esempio apre una ditta nuova e che fa come prima cosa? Compra PC con windows.......Cose incomprensibili. (e ti garantisco che la competenza non e' il problema principale).
            Guarda che io sono per la pacatezza, ma qui su PI
            è un continuo assalto! l'unica maniera per non
            farsi dare dell'idiota è: non scrivre
            :)Gia' qui e' un problema scrivere delle cose e non essere attaccato. Ma alla fine e' un forum general porpouse e non tecnico sicche' ci si puo' stare :)
          • hammeronthe net scrive:
            Re: Allora ragazzini cari
            - Scritto da: bollito
            - Scritto da: hammeronthe net

            Però io ad esempio non ho avuto problemi a far

            parlare tramite websrvcs ColdFusion e .NET uno
            su

            piattaforma windows e l'altro su Debian

            Scommetto che il server era scritto in coldfuzion
            ed il client era .net
            :)No :) ed è qui che mi stupisco di quello che dicevi... io non mi ricordo di avere avuto problemi con i w.s. di .net ... purtroppo nemmeno quando odiavo .net!!! :)

            Pertanto: so di cosa parli, però vedi quello che

            mi serve di fronte a tanti programmi che

            purtroppo mi passano tra le mani scritti magari

            in C++ ma pesanti sul db come dei mammuth sono

            proprio tecnologie di questo tipo, che ho
            trovato

            con

            .NET.

            Bhe alla fine se sei soddisfatto come biasimarti.
            E' che comunque in genere le ditte non sono
            lungimiranti.
            Guarda ad esempio i XXXXXX di Vista (tutti che
            rimangono con XP anche se MS lo vuole
            dismettere).
            Il problema che vedo io non e' nella bonta' della
            soluzione ma solamente nel fatto che sia
            proprietaria di MS che non e' nuova a cambi di
            rotta
            improvvisi.

            Sinceramente non capisco come sia possibile
            (vosto che ho fatto anche quello purtroppo)
            gestire centinaia di computer con windows sopra e
            dormire la notte
            tranquillo.
            ma proprio non lo capisco piu' visto che tutto si
            puo' fare con tecnologie diverse ed
            intrinsecamente piu'
            sicure.

            C'e' chi ad esempio apre una ditta nuova e che fa
            come prima cosa? Compra PC con
            windows.......
            Cose incomprensibili. (e ti garantisco che la
            competenza non e' il problema
            principale).


            Guarda che io sono per la pacatezza, ma qui su
            PI

            è un continuo assalto! l'unica maniera per non

            farsi dare dell'idiota è: non scrivre

            :)

            Gia' qui e' un problema scrivere delle cose e non
            essere attaccato. Ma alla fine e' un forum
            general porpouse e non tecnico sicche' ci si puo'
            stare
            :)Lo so, però XXXXXccia miseria ho aperto questo post solo perchè le cose scritte sopra dai tanti sono assurde... di solito non ci faccio mai caso, ma stavolta XXXXX miseria si è passato il limite! Ma poi come si fa a strasXXXXXXXre una architettura immensa come .NET? Io quando lo facevo a spada tratta mi rendo conto solo ora di essere stato uguale a tanti qui sopra: un XXXXXXXX! ma non per altro, ognuno fa le sue scelte: ma prima bisogna conoscere e provare. Di tutto. E poi scegliere.E se poi un giorno mi trovassi a cambiare idea almeno ho già molta altra esperienza sulle spalle! Tutto qui!
          • di passaggio scrive:
            Re: Allora ragazzini cari
            MA SONO PUNTI DI VISTA TUOI????BAH
          • di passaggio scrive:
            Re: Allora ragazzini cari
            cioè e scusa, da cosa si doveva dedurre la tua SOMMA competenza? (noto sempre di più l'orrenda boria degli informatici... io me ne tiro fuori però)
        • di passaggio scrive:
          Re: Allora ragazzini cari

          Ma comunque resta il fatto che .net ONLY windows.e dove sta il problema?per quanto mi riguarda non esiste.
      • hammeronthe net scrive:
        Re: Allora ragazzini cari
        Si fanno da un pezzo COSA??? Che il 90% di ciò che ho scritto gira solo su sistemi windows?Quindi vedi che non sapete di che XXXXX state parlando!!!PS: io in Java ci sviluppo (avo) da valanghe di anni, sai?
        • bollito scrive:
          Re: Allora ragazzini cari
          - Scritto da: hammeronthe net
          Si fanno da un pezzo COSA??? Che il 90% di ciò
          che ho scritto gira solo su sistemi
          windows?

          Quindi vedi che non sapete di che XXXXX state
          parlando!!!

          PS: io in Java ci sviluppo (avo) da valanghe di
          anni,
          sai?Si si sviluppi da valanghe di anni e il 90% del codice che hai scritto gira solo su sistemi windows...no comment.Java e' cross-platform ma c'e' anche chi riesce a scrivere XXXXX che gira solo su windows (magari utilizzando i path alla XXXXX o usando le accentate nei nomi delle classi ) complimenti. Belle cose.
          • hammeronthe net scrive:
            Re: Allora ragazzini cari
            Forse non capisci bene l'italiano: io ho sviluppato in una caterva di linguaggi compreso il tuo amato Java che io ho amato ma ora un po' di meno (il motivo sta scritto).Sai cos'è un AS400? Secondo te ho sviluppato in .NET anche su quello?Sto solo dicendo: C# e quello che gli gira intorno non è un brutto linguaggio! Anzi è valido e in un discorso di applicazioni medio grosse se usato come deve essere usato ha delle caratteristiche che agli altri linguaggi mancano (mancano tra l'altro è sbagliato: bisogna solo perdere il triplo del tempo per realizzare cose simili, e basta).Quindi se vuoi essere troll dimmelo subito che evito di perdere fiato e tempo, se invece vuoi discutere della cosa ben venga.
          • reef scrive:
            Re: Allora ragazzini cari
            Non per essere troppo critico ma in un contesto moderno aver sviluppato in AS/400 non ti da dei punti ma te li toglie (siamo arrivati alla programmazione OO e inserito pattern ecc.ecc.)..
          • hammeronthe net scrive:
            Re: Allora ragazzini cari
            In un contesto la quale azienda (solo una multinazionale americana che ha così tanti marchi che di sicuro ne hai uno a meno di un metro da te) usa AS400 non vedo perchè io non debba saper programmare su AS400. Se tu non lo sai fare mi dispiace ma sei tu che perdi punti, anche in un ambito lavorativo.Quindi, scusami se contrattacco eh!, ma ce l'hai con me solo perchè sviluppo in C# o hai qualche motivazione più seria???
          • hammeronthe net scrive:
            Re: Allora ragazzini cari
            Non parlo (come stavamo dicendo nell'altro post) di metodi o di classi ma di architetture ed infrastrutture.E come nell'altro post dico: a me e a molti altri su determinati progetti SERVE come il pane avere determinate strutture a livello di architettura del software (mi fa schifo usare questi termini aulici, veramente).Quando non c'erano le implementavo, ora che le trovo fatte "come le avrei volute io se ci fosse stato il tempo" (ed il budget :) ) non vedo perchè dovrei rinunciarci se nel mio contesto non è un problema la mancanza di multiplatform.
          • gelato scrive:
            Re: Allora ragazzini cari
            Java è monnezza. Non è quel 2% di interoperabilità in più che può spingere ad adottare Java. Se la percentuale di os diverse da Windows fosse alta l'interoperabilità sarebbe importante. Ma che un applicaizone gira su 9 pc su 10 è ottimo
      • cray scrive:
        Re: Allora ragazzini cari
        - Scritto da: bollito

        Signori, parliamo seriamente: con ADO.NET in

        primis (quanto ero stupido a non capirne i

        vantaggi!!!!) e con cose come WCF, gestione
        delle

        code di messaggi, LINQ (LINQ to SQL... mai

        provato?) le applicazioni client server sono

        snellite a livelli inverosimili e appoggiate su

        strutture solide. Bisogna solo fare lo sforzo

        (non è una critica, credetemi, ma un invito) di

        comprenderle bene e al minimo dubbio fermare il

        XXXX e cercare su google o su libri scritti bene

        la soluzione migliore al problema che si ha di

        fronte.



        Tutta roba proprietaria MS. NO GRAZIE.
        A me serve roba cross-platform altro che .NET.
        In Java ste' robe si fanno da un pezzo e con
        tutta roba
        OPEN.
        Un esempio su tutti : Hibernate.

        Incomparabile.E tu prendi ad esempio uno così:[img]http://www.arts.ualberta.ca/~pex/wordpress/wp-content/uploads/2007/07/stallman.jpg[/img]
    • reef scrive:
      Re: Allora ragazzini cari
      Da come scrivi non sai neanche tu che significa realizzare applicazioni estese...
      • hammeronthe net scrive:
        Re: Allora ragazzini cari
        Ottima argomentazione.
        • reef scrive:
          Re: Allora ragazzini cari
          Di sicuro avrei potuto dirti che .NET è meglio di C++ perché per 3 anni non mi hanno chiamato per assistenza (di sicuro .NET si autosviluppa meglio di C++).. o che con LINQ genero applicazioni snelle.. o avrei potuto parlare di trolloni.. o magari che Java ha troppa roba perciò preferisco altro.. o che magari non ho confusione.. ma sarebbe un altro discorso.. ma magari era meglio stare zitti e non fare figuracce...
          • hammeronthe net scrive:
            Re: Allora ragazzini cari
            Scusa... ma io sto cercando di spiegare perchè a mio parere non è bello che tutti quelli che non usano .NET debbano per forza insultare tutti coloro che lo usano.lo faccio con esempi funzionali: per molti qua sopra non dovrei usare .net perchè rallenta i PC e XXXXXXX del genere... ma dico ti rendi conto? Spero di sì! Queste motivazioni invece sono valide? Solo perchè danno contro a M$???
    • testa di razzo scrive:
      Re: Allora ragazzini cari
      1) Se tanti criticano .NET ci sarà un motivo?2) Se nel mondo nessuno (o pochi sfigati) lo usano ci sarà un motivo?3) Come tu hai detto per C++ servono programmatori migliori che per il C#, quindi col C# è più facile fare XXXXXXXte. Se uno non sa programmare si cerchi un altro lavoro.4) E' meglio imparare dei linguaggi multipiattaforma, piuttosto che sto XXXXX che funziona solo sul traballante Windows!5) Ti sei sentito punto nell'orgoglio, siccome tutti odiano il tuo giocattolo (C#) adatto a persone ritardate (con tutto il rispetto per questa sfortunata categoria)?
      • hammeronthe net scrive:
        Re: Allora ragazzini cari
        - Scritto da: testa di razzo
        1) Se tanti criticano .NET ci sarà un motivo?Tanti criticano Linux, tanti criticano java, tanti criticano.. utto quello che vuoi. L'importante per me è che le cosa funzionino!
        2) Se nel mondo nessuno (o pochi sfigati) lo
        usano ci sarà un
        motivo?Nessuno? Ma cosa Razzo vai sparando? Sfigati? per piacere va!
        3) Come tu hai detto per C++ servono
        programmatori migliori che per il C#, quindi col
        C# è più facile fare XXXXXXXte. Se uno non sa
        programmare si cerchi un altro
        lavoro.Se per te programmare significa ogni volta reinventarsi l'acqua calda fai pure. Vedremo poi chi si cercherà presto un nuovo lavoro.
        4) E' meglio imparare dei linguaggi
        multipiattaforma, piuttosto che sto XXXXX che
        funziona solo sul traballante
        Windows!io di linguaggi ne so un XXXXXXXio sai? Quindi, per lo meno, quando elogio C# un motivo c'è. Poi mi spieghi cosa XXXXX significa odiare il linguaggio C#??? Robe da matti...
        5) Ti sei sentito punto nell'orgoglio, siccome
        tutti odiano il tuo giocattolo (C#) adatto a
        persone ritardate (con tutto il rispetto per
        questa sfortunata
        categoria)?No, mi fanno pena gli idioti come te che non sanno fare una O con un bicchiere e sentenziano su cosa la gente deve usare o meno per essere "brava". Se leggi sforzati di capire cosa scrivono gli altri: se noti io non dico a te cosa devi usare e non dico "questo bene e questo male" per un semplice motivo: ti rispetto e rispetto le tue scelte (anche se da questo post dimostri di non essere tanto degno di tutto questo rispetto), anche se non ti conoscoTirando le somme: aria trollazzo! :)
        • testa di razzo scrive:
          Re: Allora ragazzini cari
          Hey bello abbassa le ali, ma chi ti credi di essere: Dio in terra? Incomincia ad imparare l'educazione (invece di scrivere una parolaccia per riga), poi impara un linguaggio "serio".Saluti!
          • hammeronthe net scrive:
            Re: Allora ragazzini cari
            1. Di linguaggi seri preferisci C++, Object pascal, LISP o cos'altro?2. Visto che tu dici che chi usa .NET è un ritardato mi sento libero di trattarti allo stesso modo visto che con la tua frase offendi non solo me ma tanta gente che non centra in questo discorso... quindi prima impara tu ad essere educato3. se vuoi smetto di scirvere parolacce e lascio andare avanti te.
        • bollito scrive:
          Re: Allora ragazzini cari

          Se per te programmare significa ogni volta
          reinventarsi l'acqua calda fai pure. Vedremo poi
          chi si cercherà presto un nuovo
          lavoro.Ma di che parli?? Tipico modo di pensare l'informatica alla vacchia maniera : chiusi e riservati senno' mi copiano le idee.Esistono MILIARDI di librerie in licenza LGPL e BSD ed altre (che possono essere riutilizzate in software commerciali) di altissimo livello e tutte scritte in C++ super portabile.Adesso se tu non le conosci e' solo un problema tuo.
          io di linguaggi ne so un XXXXXXXio sai? Quindi,
          per lo meno, quando elogio C# un motivo c'è. Poi
          mi spieghi cosa XXXXX significa odiare il
          linguaggio C#??? Robe da
          matti...Inutile conosce un XXXXXXXio di linguaggi se poi si continua a lavorare con roba SUPER-proprietaria.Che rischia ogni anno di essere accantonata per la nuova tecnologia del caso. (MS da questo punto insegna).Il Cobol,C,C++ e Java non scompariranno mai. Su tutto il resto non ci metterei la mano sul fuoco.
          • hammeronthe net scrive:
            Re: Allora ragazzini cari
            hai ragione: i linguaggi che hai elencato tu non scompariranno mai li conosco già e li ho già sfruttati. pertanto Io guardo avanti. Tu -ripeto- sei libero di fare ciò che meglio credi!Basta litigare ;) ... mi chiedo solo: ma hai letto tutto bene il mio post? hai letto cosa ne pensavo di .Net? hai letto perchè lo uso?Quindi. perchè cavolo (non scrivo ca$$o perchè sennò bollito sopra dice che dico troppe parolacce....) continui a criticare ciò che ho scelto se per me e la ahimè grossa realtà che mi circonda va bene?Sai cosa userei se VOLESSI svilupapre multi piattaforma veramente? Lazarus, tipo delphi, object pascal compilabile su una fraccata di SO (compilabile, nota bene), sviluppo RAD alla maniera di Delphi... quindi perchè ti inXXXXX????Se permetti IO mi arrabbio perchè dei 300 commenti qui sopra sono pochi quelli con un senso... porta pazienza ma è innegabile che qui in ogni caso basta parlare male di Microsoft per avere ragione... la gente qui sopra poi (spero tu non faccia parte della categoria) usa il suo bel Java e fa programmi che non stanno in piedi con classi fatte a casaccio perchè "fa figo fare tante classi"... non per colpa di java ma perchè ragionano in bianco e nero.Quindi per favore: non ragionare in bianco e nero anche tu!!!!
          • bollito scrive:
            Re: Allora ragazzini cari
            Sono daccordo non ha senso stare a disquisire di queste cose.Io personalmente preferisco sempre sviluppare softare cross-platform e il meno integrato possibile con il sistema.Quindi capirai se ti dico che se mi parli di ADO.net mi si rizzano i capelli.Pre quanto riguarda i possibili problemi legali di Mono sono ancora indeciso se prendere una posizione o stare a vedere cosa succede.In ogni caso visto che in giro per il mondo per ogni tech proprietaria esiste la sua controparte open preferisco usare le tecnologie aperte.Tra le altre cose penso seriamente che le competenze open paghino molto di piu' in termini di esperienza negli anni.Come ho detto sopra .net un giorno sparira sostituito da chissa' cosa.Tutto qui.
      • hammeronthe net scrive:
        Re: Allora ragazzini cari
        hai duplicato il post solo perchè così le cavolate che hai scritto siano più in bella mostra o per quale motivo?
      • hammeronthe net scrive:
        Re: Allora ragazzini cari
        Ad ogni modo, come ti ho già scritto nell'altro post analogo a questo, non è bello dare del ritardato a me e a chiunque usi C#... e poi il maleducato sarei io!Vergognati!
      • hammeronthe net scrive:
        Re: Allora ragazzini cari
        No riesco a risponderti... allora ti ho scritto ciò che penso del tuo modo di maltrattare le persone sotto in un thread a parte, ok?Baci.
      • gelato scrive:
        Re: Allora ragazzini cari
        - Scritto da: testa di razzo
        1) Se tanti criticano .NET ci sarà un motivo?CHi lo critica, Stallman e i trolletti qua? Cerca su google .net , guarda i dati di diffusione di C# e vedi in 6-7 anni che ha guadagnato sugli altri.
        2) Se nel mondo nessuno (o pochi sfigati) lo
        usano ci sarà un
        motivo?Nessuno lo usa? Beh evidentemente vivi in una cantina dove non passa il sole. In tre aziende in cui ho lavorato si lavorava solo in .net e guarda un po' esistono ancora.
        3) Come tu hai detto per C++ servono
        programmatori migliori che per il C#, quindi col
        C# è più facile fare XXXXXXXte. Se uno non sa
        programmare si cerchi un altro
        lavoro.Col C# è pià facile evitare XXXXXXXte, proprio perchè non scrivi in linguaggio nativo ma interpretato. SOno gli stessi vantaggi di Java e .net su C++. Prova a lavorare coi puntatori, in caso di errore ben che vada rischi una violazione della memoria. Il framework serve proprio a scavalcare questo layer, e credo che la gestione delle risorse l'abbiano implementato meglio i programmatori MS che un programmatore medio in C++.
        4) E' meglio imparare dei linguaggi
        multipiattaforma, piuttosto che sto XXXXX che
        funziona solo sul traballante
        Windows!98% Dei desktop, 23% dei server. Se c'è motivo di scrivere un software multipiattaforma è ovvio che a malinquore sceglie Java. A proposito, ma le jsp chi le usa? :-D Quello si che è un flop
        5) Ti sei sentito punto nell'orgoglio, siccome
        tutti odiano il tuo giocattolo (C#) adatto a
        persone ritardate (con tutto il rispetto per
        questa sfortunata
        categoria)?Intanto qua guadagnamo e lavoriamo, io credo che tu non abbia mai scritto una sola riga di codice iu vita tua. Alla fine chiu si accontenta gode, tu se dici queste XXXXXXXte su un forum evidentemente ti brucia.
        • Giambo scrive:
          Re: Allora ragazzini cari
          - Scritto da: gelato
          A proposito, ma le jsp chi le usa?Tutte le web-application basata su Java ?
    • zuzzune scrive:
      Re: Allora ragazzini cari
      Ti paga tanto M$ per scrivere ste boiate? Un pò come paga PI per mantenere il sito fatto in .NET? Fatti furbo va!!!
    • KeS scrive:
      Re: Allora ragazzini cari
      Quoto
    • hammeronthe net scrive:
      Re: Allora ragazzini cari
      per testa di razzo: non riesco a risponderti, però vedo che i miei post spariscono mentre i tuoi rimangono.Ho idea di cosa possa essere, ma non credo che una persona possa abbassarsi a quei livelli. Pertanto ti rispondo qui:1) Se tanti criticano .NET ci sarà un motivo?Tutti criticano di tutto... non per questo devo fare la scelta che altri come te vorrebbero impormi2) Se nel mondo nessuno (o pochi sfigati) lo usano ci sarà un motivo?pochi sfigati??? pensa per te va...3) Come tu hai detto per C++ servono programmatori migliori che per il C#, quindi col C# è più facile fare XXXXXXXte. Se uno non sa programmare si cerchi un altro lavoro.premettendo che la tua frase non ha senso perchè hai sicuramente cannato tutta la logica delal frase (chissa i tuoi programmi :) ... ), ciò che dici non ha senso. se sei un cane programmi da cane in qualunque linguaggio.4) E' meglio imparare dei linguaggi multipiattaforma, piuttosto che sto XXXXX che funziona solo sul traballante Windows!Io ne conosco parecchi, in ogni caso quello che mi serve è ciò che al momento .NET mi da.5) Ti sei sentito punto nell'orgoglio, siccome tutti odiano il tuo giocattolo (C#) adatto a persone ritardate (con tutto il rispetto per questa sfortunata categoria)?Di questa frase, come ti ho scritto, dovresti vergognarti, poichè insulti me e tutti coloro che liberamente la pensano come me: pertanto, visto che prima mi hai dato del maleducato e del "chi credi di essere" (senti poi da che pulpito) dovresti in primis fare un po' di autoanalisi.Addio.
  • Shu scrive:
    Re: e gli altri?
    - Scritto da: Maurizio Contino
    nelle diverse
    distribuzioni, ci sono già diverse applicazioni
    proprietarie (Acrobat, Firefox per far due nomi
    noti).Solo in alcune.Firefox non è proprietario, è opensource.Acrobat Reader, per esempio, in Debian è nel ramo non-free (che significa che è gratis ma non open source), e ci sono le alternative open nel ramomain (evince, xpdf, kpdf, ecc.)
    Il problema dei brevetti credo sia cosa
    comune in linux (quanta tecnologia condivide con
    i sistemi
    UNIX?Molta tecnologia (niente codice), ma nulla è coperto da brevetto.
    Ma soprattutto, (domanda da ignorantone) con le
    diverse librerie Java non si corre lo stesso
    rischio? Infatti Java Sun, fino alla 1.5, sempre in Debian non era disponibile, mentre dalla 1.6 (rilasciata con licenza open source) è entrato nel ramo main. Prima si usavano implementazioni open source di Java, e (per quanto mi riguarda) c'era lo stesso problema, e infatti non ho mai nemmeno preso in considerazione di sviluppare qualcosa in Java, fino all'anno scorso.

    [Visualstudio]
    stesso... se sviluppassi per Linux e ci fosse a
    pagamento, lo comprerei perchè... è comodo e mi
    semplifica il lavoro quotidiano! Non si potrebbe
    adottare un approccio simile nel free software?Un approccio di che tipo? Di lasciar usare agli utenti il software closed? Nessuno lo vieta (vedi flash player).Alcuni lo criticano, ma Stallman stesso ha detto sempre che in mancanza di alternative libere si può usare quella closed.Il problema di C# (e di .Net) è il rischio di denuncia da parte di MS. Non c'entra niente la bontà o meno del linguaggio o del progetto. Si parla solamente di rischio di uso.
    free)... chiedete ad un grafico che fa il grafico
    8 ore al giorno se userebbe Gimp o tuxpaint
    invece di photoshop... otterrete delle sonore
    risate.Probabilmente se quel grafico non avesse bisogno di determinate funzioni (quadricromia anyone?) e usasse veramente Gimp per il tempo per cui ha usato Photoshop finora (quindi qualche migliaio di ore), potrebbe anche trovare scomodo Photoshop in alcune cose.Te ne dico tre di cui mi sono accorto subito: premere solo + invece di ctrl-+ per fare lo zoom (e quando hai una mano sul mouse può essere comodo), o tenere premuto il tasto centrale del mouse per "trascinare la visuale" (e non essere costretto a usare le frecce o le barre di scorrimento), o salvare un file con nome "pippo.jpg" senza dover andare nel selettore di formato in basso e selezionare "JPEG".Bye.
  • nome e cognome scrive:
    delirio di un vecchio
    C# sviluppato da Microsoft e standard ECMA ed ISOC sviluppato da Bell Labs e standard ISOC++ sviluppato da Bell Labs e standard ISO JAva sviluppato da SUN e non standardizzatoBCL sviluppata e brevettata da MSJava trademark di SUNUnix e C creati dai Bell Labs (ora Alcatel), quanti brevetti avranno registrato a riguardo? Perchè uno dovrebbe essere più pericoloso? Il fatto che i bell labs siano continuamente passati di mano e sempre sull'orlo del fallimento o che sun sia sparita dalla circolazione rendono tutto più sicuro? Non direi proprio.I brevetti devono esistere per tutelare la ricerca, se non ci fossero le aziende non investirebbero e non ci sarebbe, ad esempio il C, ne Unix, ne il transistor, ne i chip. Questo vecchio rimbambito dovrebbe smetterla di fare danni e ritirarsi finalmente a vita privata.
    • Giambo scrive:
      Re: delirio di un vecchio
      Tralasciando il fatto che non capisco perche' bisogna tirare in ballo Java o altro quando il tema dell'intervento di Stallman e' Mono ...Comunque:http://www.gnu.org/philosophy/java-trap.html
    • S.G. scrive:
      Re: delirio di un vecchio
      No ma le aziende devono investire in ricerca per far giocare i bambini invecchiati del free software!!aziende cattive!
    • pabloski scrive:
      Re: delirio di un vecchio
      unix e c brevettati? ma se all'epoca non esistevano i brevetti sul software
      • nome e cognome scrive:
        Re: delirio di un vecchio
        - Scritto da: pabloski
        unix e c brevettati? ma se all'epoca non
        esistevano i brevetti sul
        softwareCi sono moltissime forme di "brevetto", non necessariamente il patent. Java ad esempio non ha un brevetto ma un trademark, se tu vuoi chiamare qualcosa in ambito informatico "java sucks" paghi. Senza contare che 1) il c++ è del'83 quindi potrebbe tranquillamente avere parti coperte da brevetto (non il linguaggio chiaramente che è per via dell'ISO royalty free) e 2) possono aver tranquillamente brevettato le loro scoperte dopo che l'ufficio brevetti americano ha cominciato a rilasciarli ... basta che si tratti di cose poco note o non pubblicate.
        • pabloski scrive:
          Re: delirio di un vecchio
          il trademark non è il brevettoil brevetto verte sui metodi implementativi, il trademark sul nomeè ormai che non posso aprire un'azienda e chiamarlo Mediaset, però nessuno mi vieta di aprire un'emittente televisivalo stesso vale per Unixp.s. vedo che come al solito prima spari XXXXXXX e poi ti arrampichi sugli specchi per giustificarle e ho notato anche che hai cominciato a spammare il tuo negozio su ebay....bravo bravo :D
    • invasore scrive:
      Re: delirio di un vecchio
      Perdonami, i tuoi dubbi possono anche essere validi. Ogni brevetto è pericolo dal punto di vista del software open.Però prima di lanciare degli allarmismi e accusare gli altri di essere dei "vecchi deliranti" (poi oltretutto un esperto di livello mondiale) dovresti almeno informarti.. Senti se questi brevetti su Unix e C esistono allora si discute del perchè Stallman non ne parla e si scaglia solo contro mono. Ma fino a che non porti uno straccio di prova le tue chiacchiere lasciano il tempo che trovano.
    • CCC scrive:
      Re: delirio di un vecchio
      - Scritto da: nome e cognome[...]
      I brevetti devono esistere per tutelare la
      ricerca, se non ci fossero le aziende non
      investirebbero e non ci sarebbe, ad esempio il C,
      ne Unix, ne il transistor, ne i chip. ca@@atei brevetti affossano la ricerca, la piegano verso interessi mercantili allontanadola dalla scienzai brevetti realizzano l'esproprio privatistico di un bene comune (la conoscenza in senso lato) a vantaggio di pochi e a danno della umanità interacerte ca@@ate valle a dire alle dcine di migliaia di persone che crepano ogni anno perché non hanno i soldi (loro o i loro governi) per pagare un antibiotico a causa dei brevetti
  • gnulinux86 scrive:
    Favorevole a Mono con raziocinio.
    Rispetto l'opinione del Grande Stallman ma non la condivido.Se ci pensiamo, Mono è uno di quei software open a che gode di una garanzia da parte di Microsoft, la stragrande maggioranza del software libero non ha alcuna garanzia, avete mai fatto caso che il Kernel Linux implementa funzionalità coperte da brevetti, un altro esempio è Wine, anche Samba, quindi perchè Stallman si preoccupa solo di Mono?Altro cosa, i brevetti software valgono solo negli Stati Uniti, in Europa no.L'importante è che Mono non diventi parte integrante in maniera eccessiva nelle distro Linux, ma se questo accadrà per merito della bontà di Mono, tanto di cappello.Altro punto fondamentale, Mono sulle distro Linux, usato ad esempio per F-Spot Tomboy ecc...ecc...non fa uso di alcun brevetto, imita quando è necessario le librerie grafiche di Windows.Ma la cosa più importante è che Net è uno standard e non può essere reclamato alcun brevetto perché la stessa Microsoft ha rinunciato nel momento della standardizzazione, anche se ci sono delle estensione brevettate, ma queste estensioni non vengono usate su Mono.Ps: Sono favorevole a Mono, a parte come ho spiegato che non vedo grossi pericoli all'orizzonte, ma se ci pensiamo quante aziende utilizzano Windows e hanno sviluppato negli anni applicazioni in .NET, se tali aziende vorrebbero migrare su Linux, cosa dovrebbero fare buttare via i lavoro di anni? Questo è un grosso scoglio che blocca al migrazione verso Linux, è Mono potrebbe proprio levare tale scoglio.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 01 luglio 2009 13.06-----------------------------------------------------------
    • attonito scrive:
      Re: Favorevole a Mono con raziocinio.

      Se ci pensiamo, Mono è uno di quei software open
      a che gode di una garanzia da parte di Microsoft,tu, la EULA.TXT, te la sei mai letta? Non credo.Microsof ti dice che AL MASSIMO hai diritto al rimborsodi 5 dollari statunitensi per qualunque tiupo di danno Windows ti possa generare. Se questa garanzia ti basta, allora va bene.
      • gnulinux86 scrive:
        Re: Favorevole a Mono con raziocinio.
        Cosa centra l'EULA con Mono? :| l'accordo tra Novell e Microsoft non prevede nessuna EULA. Sai di cosa sto parlando?
      • hammeronthe net scrive:
        Re: Favorevole a Mono con raziocinio.
        tu, di tutto il discorso, sei riusciro a criticare solo queste due righe per una cosa che non centra un XXXXX ocn tutto il topic?
      • -ToM- scrive:
        Re: Favorevole a Mono con raziocinio.
        - Scritto da: attonito
        tu, la EULA.TXT, te la sei mai letta? Non credo.
        Microsof ti dice che AL MASSIMO hai diritto al
        rimborso
        di 5 dollari statunitensi per qualunque tiupo di
        danno Windows ti possa generare. Se questa
        garanzia ti basta, allora va bene.Dimmi che sei ironico.
    • vistabuntu.wordpress.com scrive:
      Re: Favorevole a Mono con raziocinio.
      Modificato dall' autore il 01 luglio 2009 13.06
      --------------------------------------------------A parte questo, mono rappresenta una "trasposizione" delle net, e potrebbe permettere in un futuro (chissa' quanto vicino) di poter creare un sistema operativo con codice completamente MANAGED. Anche io sono favorevole a MONO, sia perche' esso risolve molti problemi della vita quotidiana dello sviluppatore, sia perchè, se implementato correttamente, potrebbe rappresentare il punto di partenza che permetterebbe di convertire molte applicazioni che ora girano esclusivamente su windows, anche su linux, con notevole beneficio di quest'ultimo.
    • advange scrive:
      Re: Favorevole a Mono con raziocinio.

      Rispetto l'opinione del Grande Stallman ma non la condivido.A me sembra condivisibile quando dice di cercare di evitare di far dipendere parti fondamentali da C#

      Se ci pensiamo, Mono è uno di quei software open
      a che gode di una garanzia da parte di Microsoft,
      la stragrande maggioranza del software libero non
      ha alcuna garanzia, avete mai fatto caso che il
      Kernel Linux implementa funzionalità coperte da
      brevetti, un altro esempio è Wine, anche Samba,
      quindi perchè Stallman si preoccupa solo di Mono?Direi che Stallman si preoccupa un po' di tutto. E qui bisogna fare delle distinzioni per non cadere in errore.Mono equivale a dire C#: sposarlo in pieno significa mettere le basi in mano a MS (per quanto stiamo parlando di un linguaggio standardizzato ECMA).Samba serve solo (semplificando) a usare i FS e i protocolli MS; è insomma un succedaneo per poter usare qualcosa del mondo MS; idem dicasi per wine. Non è che se wine riesce a far funzionare bene tutti gli exe del mondo la gente smetterà di scrivere SW per Linux. Non so se ho reso l'idea della differenza.
      Altro cosa, i brevetti software valgono solo
      negli Stati Uniti, in Europa no.Questo varrebbe sempre, in qualunque discorso.
      L'importante è che Mono non diventi parte
      integrante in maniera eccessiva nelle distro
      Linux, ma se questo accadrà per merito della
      bontà di Mono, tanto di cappello.Secondo me è questo che vuole evitare Stallman.

      Altro punto fondamentale, Mono sulle distro
      Linux, usato ad esempio per F-Spot Tomboy
      ecc...ecc...non fa uso di alcun brevetto, imita
      quando è necessario le librerie grafiche di Windows.Almeno per quello che ne sappiamo

      Ma la cosa più importante è che Net è uno
      standard e non può essere reclamato alcun
      brevetto perché la stessa Microsoft ha rinunciato
      nel momento della standardizzazione, anche se ci
      sono delle estensione brevettate, ma queste
      estensioni non vengono usate su Mono.Questo mi sembra giusto.

      Ps: Sono favorevole a Mono, a parte come ho
      spiegato che non vedo grossi pericoli
      all'orizzonte, ma se ci pensiamo quante aziende
      utilizzano Windows e hanno sviluppato negli anni
      applicazioni in .NET, se tali aziende vorrebbero
      migrare su Linux, cosa dovrebbero fare buttare
      via i lavoro di anni? Questo è un grosso scoglio
      che blocca al migrazione verso Linux, è Mono
      potrebbe proprio levare tale scoglio.Questo se tutte le aziende usano programmi .NET only; altrimenti quello che andrebbe sviluppato sul serio è WINE.Personalmente penso che il richiamo di Stallman sia giusto: senza eccedere in integralismi è bene evitare di eccedere nella dipendenza da mono. Francamente l'unico programma "mono" di cui non riesco a fare a meno è DO; se in futuro ce ne saranno degli altri userò anche quelli. Ma se esistono alternative completamente libere dalla dipendenza da C# userò senz'altro quelle.
    • pabloski scrive:
      Re: Favorevole a Mono con raziocinio.
      vabbè Stallman parla come al solito da purista dell'opensource, quindi non meravigliamoci di quello che diceil punto in discussione è la promozione di Mono a parte integrante di Debian e questo spaventa alcuni, perchè è come se gli sviluppatori raccomandassero Mono a chi vuole creare applicazioni multipiattaforma e sappiamo che invece l'asse Intel-Nokia-Redhat-FSF propone QT come alternativail problema reale è quello delle licenze, perchè fino ad oggi MS possiede brevetti chiave sul CLI e non ha mai apertamente, pubblicamente e soprattutto per iscritto affermato che il diritto di sfruttare tali brevetti è conXXXXX gratuitamente a tuttila paura è che troppo Mono in Linux porti Linux stesso ad essere il Windows di serie B e questo alla luce di quanto sta accadendo nel settore IT ( leggi ghettizzazione ed estinzione del PC ) vuol dire gettare le basi per altri 50 anni dominati da MSriguardo Wine se la cavano perchè i brevetti riguardano le interfacce grafiche e le soluzioni algoritmiche ma non l'API...di fatto Wine implementa un'API win32 come stud, in pratica sono delle funzioni che di fatto richiamano altre funzioni di Linux, dunque non c'è codice, algoritmi o interfacce MS dentroaltri problemi riguardano invece Samba e le millemila implementazioni di FAT32 e speriamo che l'opensource riesca a scrollarsele entrambe di dossosu Mono credo che bisogno spingere invece le soluzioni opensource nel regno windows piuttosto che il viceversa....basti pensare a llvm, a python, a ruby che sono soluzioni possibili oltre ovviamente a java, ma preferirei un qualcosa .net-like totalmente svincolato dai brevetti MS e basato su ANDF
      • gnulinux86 scrive:
        Re: Favorevole a Mono con raziocinio.
        Si Stallman parla da purista, ma la sue parole hanno un certo peso.Pure io sono per spingere per soluzioni Opensource nel regno Windows piuttosto che viceversa, ma non si può demonizzare Mono.Per Debian non credo ci siano problemi, solo perchè Mouette ha aggiunto allalbero di sviluppo della futura Debian Squeeze il pacchetto Tomboy, che richiede il software Mono, la protesta di Robert Millan, ha avuto l'effetto sperato.Le distro devono essere libere di decidere se includere Mono o meno, non devono subire pressioni.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 01 luglio 2009 18.29-----------------------------------------------------------
        • pabloski scrive:
          Re: Favorevole a Mono con raziocinio.
          ma infatti Stallman non ha demonizzato Mono nè imposto a Debian di fare marcia indietro e purtroppo questo l'articolo sembra averlo "sorvolato" ( chissà come mai eh!?! )tant'è che l'articolo originale è di tutt'altro tono http://www.fsf.org/news/dont-depend-on-mono, tanto da spingere Osnews a dire "I'm not entirely sure what he means by all this. On the one hand, he's explaining that we should avoid using C# and Mono or any other Free C# implementation; on the other hand, he's content with having Free implementations. He's arguing against writing Free applications in C#, but he's happy there are Free C# tools. I'm sorry, but I just don't get it. " http://www.osnews.com/story/21753/Stallman_Warns_of_Mono_Right_mai come in questo caso Stallman è stato estremamente diplomatico e anzi ha riconosciuto la necessità di un'implementazione free di .net/c# ma nel contempo avverte gli sviluppatori di non cullarsi troppo in false certezzeinsomma, mono deve esistere per permettere a linux di "rubare" le applicazioni windows, ma guai a voi linari se preferite c# ad altri linguaggi e strumenti open, perchè ms vi fregherà con i brevetti come ha già fatto moltissime volte in passato
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Favorevole a Mono con raziocinio.
            Detto così sono d'accordissimo, leggendo l'articolo di P-I avevo inteso in maniera diversa.
    • -ToM- scrive:
      Re: Favorevole a Mono con raziocinio.
      - Scritto da: gnulinux86
      Rispetto l'opinione del Grande Stallman ma non la
      condivido.

      Se ci pensiamo, Mono è uno di quei software open
      a che gode di una garanzia da parte di Microsoft,
      la stragrande maggioranza del software libero non
      ha alcuna garanzia, avete mai fatto caso che il
      Kernel Linux implementa funzionalità coperte da
      brevetti, un altro esempio è Wine, anche Samba,
      quindi perchè Stallman si preoccupa solo di
      Mono?Ti stavo scrivendo un PM ma quello che volevi dirti è una rispista precisa a questa domanda.Stallman muove una critica a ragion di causa IMHO per colpa anche del sistema pervertito dei brevetti USA, però quanto dici tu è giusto, soprattutto per il caso wine.Bisognerebbe leggere più spesso di lui per farne un analisi critica anche se la sua posizione anti MS è chiara.Purtroppo quello che arriva alle masse sono principalmente le sue sparate contro i big, uno su tutti Microsoft ma è anche vero che da promotore numero uno del software libero, la gente ha il diritto di scegliere e di fare come gli pare, se qualcuno vuole legarsi ad una tecnologia che gli permette di lavorare meglio, che lo faccia.Stallman dice bene ma se la butta sulla faccenda dei brevetti, linux potrebbe essere spacciato per mille altri motivi di cui ne conosciamo solo lo 0,01% IMHO
  • asdaaa scrive:
    dddddddd
    umh...buffo il destino...prima (anni fa) gli Gnomisti se la prendevano coi Kdeiani perchè al tempo le qt non erano libere...ora loro vogliono dipendere da mono che potrebbe fargli rischiare molto peggio
    • Giambo scrive:
      Re: dddddddd
      - Scritto da: asdaaa
      umh...
      buffo il destino...prima (anni fa) gli Gnomisti
      se la prendevano coi Kdeiani perchè al tempo le
      qt non erano libere...ora loro vogliono dipendere
      da mono che potrebbe fargli rischiare molto
      peggioMah, forse la differenza e' che le QT sarebbero state parte integranti del sistema (Gnome), mentre Mono e' semplicemente un framework per svilupparci sopra applicazioni.BTW, esistono bindigns Mono/QT (newbie) ?
      • mr. C. scrive:
        Re: dddddddd
        - Scritto da: Giambo
        BTW, esistono bindigns Mono/QT (newbie) ?Sì, certo:http://techbase.kde.org/Development/Languages/QyotoUn tempo esisteva anche qualcosa tipo QT#, ma sembra sia abbandonato.Comunque le applicazioni che usano mono con le Qt sono veramente poche (io conosco solo Synapse http://synapse.im/)
      • anonimo scrive:
        Re: dddddddd
        - Scritto da: Giambo
        BTW, esistono bindigns Mono/QT (newbie) ?Sì con le QT e mono è stata fatta un'applicazione simile a pidgin che si chiama Synapse.
  • Fabrizio Guglielmin o scrive:
    Il comunista digitale
    Stallman è sempre di più un comunista digitale ... destinato a fare la fine di quelli "reali".Credo che anche tra i talebani dell'opensource stia pian piano perdendo consensi.
    • Utente non registrato scrive:
      Re: Il comunista digitale
      Ha perso il mio consenso quando invece di continuare a lottare fermamente perché il software libero fosse veramente libero ha fatto licenze 'pseudo-libere' come la GNU GPL. Se fosse veramente libera, ogni pezzo di codice di GPL non richiederebbe che il programma stesso venga licenziato sotto GPL... Se Stallman non fosse moderato, ora le licenze della FSF sarebbero MIT, BSD-3 e BSD-2. Cosa che gradirei molto.
    • Giambo scrive:
      Re: Il comunista digitale
      - Scritto da: Fabrizio Guglielmin o
      Stallman è sempre di più un comunista digitaleComunista :S ?!? Quando gli vengono fatte domande sulle sue influenze, risponde che ammira Mahatma Gandhi, Martin Luther King, Jr., Nelson Mandela, Aung San Suu Kyi, Ralph Nader, e Dennis Kucinich, e commenta anche: Io ammiro Franklin D. Roosevelt e Winston Churchill, anche se critico alcune delle cose che hanno fatto. Stallman è un sostenitore del Green Party http://it.wikipedia.org/wiki/Richard_Stallman
      • Fabrizio Guglielmin o scrive:
        Re: Il comunista digitale
        Da Wikipwdia : "Per comunismo si intende in primo luogo una realtà sociale che presuppone la comunanza dei mezzi di produzione e l'organizzazione collettiva del lavoro."Al di la di chi dichiari di ammirare credo sia evidente ciò che intendevo
        • Giambo scrive:
          Re: Il comunista digitale
          - Scritto da: Fabrizio Guglielmin o
          Da Wikipwdia : "Per comunismo si intende in primo
          luogo una realtà sociale che presuppone la
          comunanza dei mezzi di produzione e
          l'organizzazione collettiva del
          lavoro."Questa definizione puo' essere applicata a molte realta'.Per esempio alla Chiesa Cattolica.Stallman non mi risulta si sia mai definito "comunista".
        • nanomalefico scrive:
          Re: Il comunista digitale
          E il bignamino cosa dice?
    • cray scrive:
      Re: Il comunista digitale
      - Scritto da: Fabrizio Guglielmin o
      Stallman è sempre di più un comunista digitale
      ... destinato a fare la fine di quelli
      "reali".
      Credo che anche tra i talebani dell'opensource
      stia pian piano perdendo
      consensi.Stallman non è comunista.Non è nemmeno un programmatore.E' solo un cretino, pure molto zozzo!!! Vada a farsi una doccia, invece di sparar XXXXXXX ogni volta che apre quel XXXXX tra le guance.
    • Andreabont scrive:
      Re: Il comunista digitale
      é vero che l'opensource e stallman (che ne è primo portavoce) possono sembrare comunisti... ma la fiosofia che ci sta dietroè molto diversa dal comunismo, anche se alla fine porta a cosa che possono ricordare.Il comuinismo è una reazione allo sfruttamento dei lavoratori, che porta all'estremo opposto: ovvero niente proprietà privata, tutto è dello stato, ovvero di tutti, ma nessuno ha più nulla, quindi è lo stato che gestisce la tua parte.L'opensource è un modo differente di vedere la proprietà privata (che con la GPL viene continuamente difesa dagli attacchi esterni) la quale permette di inglobare più facilmente vari "spezzoni" di codice per riunificarli in un grande progetto (esempio un sistema operativo) il quale alla fine non ha un unico proprietario, ma ne ha tanti (tutti quelli che contribuiscono)La GPL, per far questo, ti riconosce la proprietà del codice, ma da agli altri la libertà di vederlo, usarlo, modificarlo ecc... alla condizione che sia sempre riconosciuto il fatto che sei tu il proprietario e che la licenza che hai messo (di tua volontà) non sia modificata.Alla fine, il comunismo reprime l'individuo (non ha nulla), l'opensource lo esalta, creando una comunità nella quale esso può dare il meglio di sè....La differenza di fondo è molto evidente....
  • xxxxxxxxxx scrive:
    Alla larga da mono
    Altro problema: anche se non si rischiassero cause legalici si troverebbe sempre con una tecnologia della qualeMicrosoft resta il leader per cui si troverebbe a esseresempre un passo avanti agli altri relegando di fattoin un GHETTO ARRETRATO il supporto sulle altrepiattaforme che le utilizzano.Stallman ha ragione!Alla larga!____________come ASP.NET, ADO.NET, Windows Forms ecc - non sono coperti dai succitati standard e licenze.La strategia del progetto Mono relativa a questi componenti è quella di aggirarne i brevetti reimplementando certe parti del MS.NET Framework o, laddove ciò non sia possibie, rimuovere le parti di codice coperte da brevetti o trovare dei precedenti che possano rendere inutilizzabili i brevetti stessi[...]____________
  • francesco scrive:
    Re: Sono uno sviluppatore .net
    non e' una guerra di religione. si parla di questioni legali.Questo nn e' esclude la possibilità di installare mono o di svilupparci su linux. nessuno dice questo ! nemmeno stalmann tanto estremista. Si critica Debian (sempre che lo faccia realmente) e Ubuntu (che gia lo fa) di volere includere di default mono nell'installazione per cose futili tipo tomboy e f-spot.Tutto questo quando java, per esempio, non viene installato di default.(eppure e' un soft + sicuro e utile)Stallmann non vuole mettere dei dogmi, mi pare cerchi di chiarire (anche se nn molto bene) una situazione dove c'e' qualcosa di oscuro
  • S.G. scrive:
    MA I FIGLI DI STALLMAN HANNO ....
    ma i figli di Stallman hanno inziato a lavorare e si sono accorti di come è la realtà per chi non è studente mantenuto da mamma e papà?non vedo i loro commenti del tipo "il chip ci salverà, stallman è buone e altruista"
    • francesco scrive:
      Re: MA I FIGLI DI STALLMAN HANNO ....
      punti importanti1° nessuno vuole fermare lo sviluppo di mono o la possibilità di lavorarci su linux.2° il punto e' sull'installarlo di default3° il punto non e'la qualità di c#4° il punto e' il problema legale che puo' essere dietro l'angolo5° MS e' abituata a colpi bassi6° si sta semplicemente sconsigliando di essere legati troppo a c#
      • Utente non registrato scrive:
        Re: MA I FIGLI DI STALLMAN HANNO ....
        C# =! MonoIl C# va benissimo, è il Mono che non va bene a causa di alcuni brevetti, fine.
    • Giambo scrive:
      Re: MA I FIGLI DI STALLMAN HANNO ....
      - Scritto da: S.G.
      ma i figli di Stallman hanno inziato a lavorare e
      si sono accorti di come è la realtà per chi non è
      studente mantenuto da mamma e papà?Informarsi su Stallman ti avrebbe evitato di cadere nel ridicolo:http://it.wikipedia.org/wiki/Richard_Stallman
      • Fabrizio scrive:
        Re: MA I FIGLI DI STALLMAN HANNO ....
        - Scritto da: Giambo
        - Scritto da: S.G.

        ma i figli di Stallman hanno inziato a lavorare
        e

        si sono accorti di come è la realtà per chi non
        è

        studente mantenuto da mamma e papà?

        Informarsi su Stallman ti avrebbe evitato di
        cadere nel
        ridicolo:

        http://it.wikipedia.org/wiki/Richard_Stallmanper quanto katzuto nell'intevento non credo si parlasse di figli biologici ma di figli ideologici
        • Giambo scrive:
          Re: MA I FIGLI DI STALLMAN HANNO ....
          - Scritto da: Fabrizio
          per quanto katzuto nell'intevento non credo si
          parlasse di figli biologici ma di figli
          ideologiciQuel che mi dava fastidio e' la parola "mantenuto".Stallman non da valore al denaro, vive in maniera frugale, spesso ospitato da amici e colleghi in giro per il mondo, non accumula ricchezze o beni.
          • S.G. scrive:
            Re: MA I FIGLI DI STALLMAN HANNO ....
            e gli amici che lo ospitano da chi sono ospitati?poi lui da un altissimo valore al denaro dato che lo odia
          • Giambo scrive:
            Re: MA I FIGLI DI STALLMAN HANNO ....
            - Scritto da: S.G.
            e gli amici che lo ospitano da chi sono ospitati?Non esiste un gancio in mezzo al cielo.
            poi lui da un altissimo valore al denaro dato che
            lo odiaHai capito benissimo che cosa intendevo dire.
          • S.G. scrive:
            Re: MA I FIGLI DI STALLMAN HANNO ....
            cmq ho letto sotto e mantenuto non era riferito a stallman ma ai ragazzini che gli vanno dietro per poi scoprire che la vita funziona diversamente
          • Giambo scrive:
            Re: MA I FIGLI DI STALLMAN HANNO ....
            - Scritto da: S.G.
            cmq ho letto sotto e mantenuto non era riferito a
            stallman ma ai ragazzini che gli vanno dietro per
            poi scoprire che la vita funziona
            diversamenteBeh, che ce ne puo' fare Stallman se il mondo e' pieno di idioti :) ?
          • S.G. scrive:
            Re: MA I FIGLI DI STALLMAN HANNO ....
            potrebbe diffondere meno cavolate
          • Giambo scrive:
            Re: MA I FIGLI DI STALLMAN HANNO ....
            - Scritto da: S.G.
            potrebbe diffondere meno cavolateTua opinione.
          • davide73 scrive:
            Re: MA I FIGLI DI STALLMAN HANNO ....
            Grazie per aver chiarito che i cantinari linuxiani sono degli idioti... finalmente... thanks- Scritto da: Giambo
            - Scritto da: S.G.

            cmq ho letto sotto e mantenuto non era riferito
            a

            stallman ma ai ragazzini che gli vanno dietro
            per

            poi scoprire che la vita funziona

            diversamente

            Beh, che ce ne puo' fare Stallman se il mondo e'
            pieno di idioti :)
            ?
          • Giambo scrive:
            Re: MA I FIGLI DI STALLMAN HANNO ....
            - Scritto da: davide73
            Grazie per aver chiarito che i cantinari
            linuxiani sono degli idioti... finalmente...Non hai capito ... Ma non mi meraviglio :)
          • nanomalefico scrive:
            Re: MA I FIGLI DI STALLMAN HANNO ....
            Un grazie a Giambo per mantenere le discussioni su binari di realta' ;-)
      • S.G. scrive:
        Re: MA I FIGLI DI STALLMAN HANNO ....
        mantenuto non era riferito a stallman
    • cray scrive:
      Re: MA I FIGLI DI STALLMAN HANNO ....
      Stallman e i suoi figli...[img]http://www.yale.edu/ypunion/images/ninja2.jpg[/img]E mentre il Barbapuzza blatera un qualche LUG, lo zio Bill va in crociera con la sua barchetta...[img]http://image12.webshots.com/13/3/15/54/148031554enWzrj_fs.jpg[/img]Ecco la differenza tra chi fa il cantinaro e chi lavora.
  • Lex Logic scrive:
    Re: Sono uno sviluppatore .net
    Stallman sta cercando di sensibilizzare gli sviluppatori medio/piccoli sui problemi relativi a licenze e brevetti..Non vedetelo come il solito attacco alla MS.
    • S.G. scrive:
      Re: Sono uno sviluppatore .net
      Stallman sta cercando di fare polemica per continuare ad esistere
      • geronimo scrive:
        Re: Sono uno sviluppatore .net
        - Scritto da: S.G.
        Stallman sta cercando di fare polemica per
        continuare ad
        esistereVai a contare quanto software è sotto licenza GPL (creata da lui) e quanta roba usa licenze "aperte" made in Redmond, poi ne riparliamo. Qui chi fa rumore per sopravvivere è qualcun altro.
  • nip&tuck scrive:
    Lunica cosa che si capisce è che...
    stallman sta criticando mono e non il linguaggio c#.Non si capisce bene il perchè?che cosa ha fatto mono di sbagliato?qualcuno ci illumina?thanks
    • anonimo scrive:
      Re: Lunica cosa che si capisce è che...
      - Scritto da: nip&tuck
      stallman sta criticando mono e non il linguaggio
      c#.
      Non si capisce bene il perchè?
      che cosa ha fatto mono di sbagliato?
      qualcuno ci illumina?
      thanksHo letto ieri quello che ha scritto sul sito fsf, spero di ricordare giusto.Lui dice che mono non è sbagliato in sé, perché è sotto licenza libera. Ma siccome permette di scrivere applicazioni in C# (mono permette di scrivere anche in altri linguaggi) che è un linguaggio Microsoft c'è il rischio che in futuro quest'ultima magari possa tirar fuori dei brevetti sull'utilizzo del C#, minando tutte quelle applicazioni che l'hanno utilizzato. Quindi dice di non utilizzarlo.
      • nip&tuck scrive:
        Re: Lunica cosa che si capisce è che...
        mi risulta che c# sia uno standard ecma e iso.Adesso, come cacchio fa microsoft a dire "no tu non puoi utilizzare c# per fare un applicazione di tipo X"?ma anche se succedesse una cosa del genere, secondo te i milioni di sviluppatori in tutto il mondo cosa farebbero?te lo dico io, un calcio in XXXX a microsoft!passerebbero tutti a java o python. Sarebbe la morte di c# e la fine per ms!Quindi secondo me non può mai succedere una cosa del genere....a questo punto mi viene da pensare che il signor stallaman sta dicendo delle cavolate da un punto di vista legale.Da un punto di vista politico no, perchè ovviamente lui deve sputare su qualsiasi cosa che ha prodotto ms...
        • Quello Li scrive:
          Re: Lunica cosa che si capisce è che...
          - Scritto da: nip&tuck
          mi risulta che c# sia uno standard ecma e iso.
          Adesso, come cacchio fa microsoft a dire "no tu
          non puoi utilizzare c# per fare un applicazione
          di tipo X"?Il linguaggio C# si, ma tutte le librerie che ci stanno dietro?Mono,per poter fornire una certa funzione di C#, deve scriverne una librerie che faccia le stesse cosa. Siccome negli USA sembra si possa brevettare di tutto, anche le FUNZIONALITA' di un software (non solo l'implementazione), la libreria Mono che ne riproduce il comportamento è passibile di violazione di copyright. Ergo il software che utilizza Mono è passibile ci violazione.
          a questo punto mi viene da pensare che il signor
          stallaman sta dicendo delle cavolate da un punto
          di vista
          legale.Stallman sta dicendo che se un giorno Microsoft gli salta il pallino può dire che tutte le applicazioni che utilizzano Mono violano i suoi diritti.Se un utente si installa Mono per aver Tomboy è un conto, se Gnome integra completamente Mono e la Microsoft decide di approfittarne, tutto Gnome diventa un software illegale.Vale la pena di correre questo rischio?Stallman dice: se potete usare una alternativa a Mono, correte meno rischi di vedervi contestata una violazione di copyright. Questo è vero indipendentemente dalla filosofia che ognuno adotta nel software.
          Da un punto di vista politico no, perchè
          ovviamente lui deve sputare su qualsiasi cosa che
          ha prodotto ms...Nossignore!Se la Microsoft avesse rilasciato con licenza GPL il codice di .NET sono pronto a scommettere il mio rene che Stallman non avrebbe avuto nulla da ridire.Anzi, di più:Se potesse avere la matematica certezza che la Microsoft in futuro non avanzerà pretese di royalties o diritti su Mono allora (siccome Mono è GPL) Stallman non avrebbe nulla da ridire su Mono.Infine, in questa specifica occasione, non ha detto NULLA CONTRO LA MICROSOFT, ha solo scoraggiato l'adozione di MONO (che non è Microsoft) perchè in futuro potrebbero presentarsi problemi legali.Detto ciò, devo dire che io credevo in Mono, perchè vorrei che ci fosse un framework efficente che mi garantisca la portabilità tra Windows e Linux. Per il momento l'unico è Java.
          • nip&tuck scrive:
            Re: Lunica cosa che si capisce è che...
            ma se mono rifa tutte le librerie da zero?problema risolto, no?
          • anonimo scrive:
            Re: Lunica cosa che si capisce è che...
            - Scritto da: nip&tuck
            ma se mono rifa tutte le librerie da zero?
            problema risolto, no?Sono già state fatte da zero.
          • Quello Li scrive:
            Re: Lunica cosa che si capisce è che...
            Credo di no. Leggevo poco fa sul forum di debianizzati:http://tinyurl.com/mono-mono (post dell'utente AKI sulla prima pagina) Sostanzialmente, MONO contiene materiale di .NET, che per il momentoè stato rilasciato NULLA E' GARANTITO PER LE VERSIONI FUTURE!
          • anonimo scrive:
            Re: Lunica cosa che si capisce è che...
            - Scritto da: Quello Li
            Il linguaggio C# si, ma tutte le librerie che ci
            stanno
            dietro?
            Mono,per poter fornire una certa funzione di C#,
            deve scriverne una librerie che faccia le stesse
            cosa. Siccome negli USA sembra si possa
            brevettare di tutto, anche le FUNZIONALITA' di un
            software (non solo l'implementazione), la
            libreria Mono che ne riproduce il comportamento è
            passibile di violazione di copyright. Ergo il
            software che utilizza Mono è passibile ci
            violazione.

            Non è passibile di nessuna violazione di copyright perché è stata scritta da zero basandosi sullo standard ECMA. Brevetti e copyright non sono la stessa cosa.l'ECMA non garantisce che non ci siano brevetti, la rinuncia ai brevetti non è un requisito per l'approvazione.
          • anonimo scrive:
            Re: Lunica cosa che si capisce è che...
            Da wikipedia inglese:Mono’s implementation of those components of the .NET stack not submitted to the ECMA for standardization has been the source of patent violation concerns for much of the life of the project. In particular, discussion has taken place about whether Microsoft could destroy the Mono project through patent suits.
        • Utente non registrato scrive:
          Re: Lunica cosa che si capisce è che...
          A mio avviso non avete compreso bene l'argomento... Fondamentalmente Stallman dice che non è sbagliato il C#, bensì il Mono, che implementa parti di .NET. Ora, fino a prova contraria, il .NET non ha uno standard ISO ed è della Microsoft, che potrebbe benissimo fare dei ricatti a livello di brevetto. Quindi non è un problema di dogmi, è un problema prettamente pragmatico.Dato che anni di lavoro potrebbero essere buttati per aver usato quel linguaggio, mi sembra più che giusto chiedere ufficialmente di escluderlo. Per altro, se il software deve essere libero, non deve essere scritto in linguaggi come il Mono, proprio per la questione dei brevetti. Non perché se l'è inventato la Microsoft.
        • anonimo scrive:
          Re: Lunica cosa che si capisce è che...
          - Scritto da: nip&tuck
          mi risulta che c# sia uno standard ecma e iso.
          Adesso, come cacchio fa microsoft a dire "no tu
          non puoi utilizzare c# per fare un applicazione
          di tipo
          X"?
          E' solo ECMA e per essere approvato non richiede la rinuncia ai brevetti come invece avviene per diversi standard web. Cosa che comunque non vuol dire che poi un giorno non possa saltare fuori un'azienda mai sentita e dire che aveva brevettato lei delle cose. E' già sucXXXXX in passato.E' difficile che Microsoft possa fare una causa perché Mono è ha come protezione: OIN un accordo tra Ibm, novell, redhat, sony ecc.. con il quale in caso di causa per brevetti tutte insieme tirano fuori i loro di brevetti e fanno una controcausa.
          • anonimo scrive:
            Re: Lunica cosa che si capisce è che...
            è anche ISO scusa
          • nip&tuck scrive:
            Re: Lunica cosa che si capisce è che...
            quindi secondo te stallman ha ragione?
          • anonimo scrive:
            Re: Lunica cosa che si capisce è che...
            - Scritto da: nip&tuck
            quindi secondo te stallman ha ragione?Stallman riguardo a Mono è come uno che suggerisce di non guidare perché si potrebbero fare degli incidenti. Poi ognuno è libero di scegliere con la sua testa.
    • francesco scrive:
      Re: Lunica cosa che si capisce è che...
      - Scritto da: nip&tuck
      stallman sta criticando mono e non il linguaggio
      c#.
      Non si capisce bene il perchè?ci sono dei punti oscuri sulla licenza !
      che cosa ha fatto mono di sbagliato?niente ma la ms potrebbe sfruttare delle falle nella licenza per imporre legalmente delle cose che minano la libertà di gnu/linux
      • nip&tuck scrive:
        Re: Lunica cosa che si capisce è che...
        ma se mono rifa tutte le librerie da zero?cambia qualcosa?
        • anonimo scrive:
          Re: Lunica cosa che si capisce è che...
          - Scritto da: nip&tuck
          ma se mono rifa tutte le librerie da zero?
          cambia qualcosa?Sono fatte da zero e quello sopra ha detto una cosa senza senso.
    • cray scrive:
      Re: Lunica cosa che si capisce è che...
      - Scritto da: nip&tuck
      stallman sta criticando mono e non il linguaggio
      c#.
      Non si capisce bene il perchè?
      che cosa ha fatto mono di sbagliato?
      qualcuno ci illumina?
      thanksStallman è un idiota, c'è poco da illuminare.Piuttosto, pensi al suo ridicolo HURD. Sono 80 anni che rompe le balle coi suoi deliri e poi, a parte cazzeggiare vivendo a sbafo dei vari LUG in giro per il mondo, non ha mai combinato una cippa.E lasciate perdere emacs...ahhahaha, giusto qualche cantinaro represso può usare quella spazzatura.
    • ExtraT scrive:
      Re: Lunica cosa che si capisce è che...
      ? non è esattamente l'inverso??Fatte le debite premesse sul brevetto SW possibile in USA e non in EU, dove ricade nel diritto d'autore, il problema appare essere che il C# è proprietario MS, anche se (fino ad ora, il che non esclude cambiamenti futuri) dato con licenza gratuita. ERGO tutto il codice scritto in C#, nel momento in cui questo dovesse diventare non gratuito, dovrebbe sottostare ai costi di licenza o scomparire o essere riscritto. Presente il FAT16? è tecnologia proprietaria MS, data in uso gratuito... fino all'implementazione sul TomTom, e MS si è fatta avanti per le sue royalties.Niente di che, solo normalissima prudenza, al di là dei possibili tiramenti di Stallman.
  • Adrix scrive:
    fanatico
    Il solito pagliaccio: ormai è ridotto ad essere la caricatura di se stesso.Le solite sparate da estremista, ha una visione della realtà da allucinato.Assolutamente ridicolo.
    • francesco scrive:
      Re: fanatico
      ma questo lo pensi tu che nn hai rispetto di idee alternative alle tue (non saremmo qua a parlare di pc se qualcuno nn avesse avuto idee alternative alle masse)queste cose sono importantissime, avere potenzialmente il pieno controllo di quello che gira sulla MIA macchina e' fondamentale !!!Voglio sapere cosa sta facendo la MIA macchina con la MIA corrente e coi MIE dati !!! LINUX E' anche QUESTO. questa e' libertà, esiste oggi e non e' quindi utopia.pagliaccio e' chi parla a caso di cose che nn conosce o di problematiche che manco immagina- Scritto da: Adrix
      Il solito pagliaccio: ormai è ridotto ad essere
      la caricatura di se
      stesso.
      Le solite sparate da estremista, ha una visione
      della realtà da
      allucinato.
      Assolutamente ridicolo.
      • Adrix scrive:
        Re: fanatico
        - Scritto da: francesco
        ma questo lo pensi tu che nn hai rispetto di idee
        alternative alle tue (non saremmo qua a parlare
        di pc se qualcuno nn avesse avuto idee
        alternative alle
        masse)

        queste cose sono importantissime, avere
        potenzialmente il pieno controllo di quello che
        gira sulla MIA macchina e' fondamentale
        !!!

        Voglio sapere cosa sta facendo la MIA macchina
        con la MIA corrente e coi MIE dati !!! LINUX E'
        anche QUESTO.

        questa e' libertà, esiste oggi e non e' quindi
        utopia.
        pagliaccio e' chi parla a caso di cose che nn
        conosce o di problematiche che manco
        immaginaUso Linux dal 1996, credo di saper bene di cosa parlo.E Stallman l'ho conosciuto di persona, quindi ho ben chiaro che personaggio sia.Qui chi non sa di cosa parla sei solo tu.
  • napodano scrive:
    e tutto questo per TomBoy
    alla fine quel che mi domando è: possibile che si debba includere MONO in una distribuzione per farci girare Tomboy?per quanto "avanzata" (così viene definita qui) come applicazione, possibile che non esistano valide alternative in GNOME? se è così, allora probabilmente dev'esserci davvero qualche valido motivo per usare MONO..
    • Shu scrive:
      Re: e tutto questo per TomBoy
      - Scritto da: napodano
      Tomboy?

      per quanto "avanzata" (così viene definita qui)
      come applicazione, possibile che non esistano
      valide alternative in GNOME?Infatti esiste e si chiama GNote, e usa lo stesso database e la stessa identica interfaccia di TomBoy. Scritto apposta per rimpiazzare TomBoy.
      se è così, allora
      probabilmente dev'esserci davvero qualche valido
      motivo per usare
      MONO..O probabilmente, e datemi del complottista se volete, Novell spinge Mono perché questo fa parte del suo accordo con MS.Bye.
    • Silenx scrive:
      Re: e tutto questo per TomBoy
      Mi è venuta voglia di installare Tomboy su debian .. cosi .. giusto per curiosità ... ma Stallman piuttosto che dire porci e cani su mono, perchè non propone qualcosa che possa essere compatibile senza andare però a toccare brevetti MS??Quello sarebbe un discorso + serio, + razionale e meno "rivoluzionario" .. altro che non usarlo/evitarlo .. fare in modo di creare qualcosa che non tocchi i brevetti MS .. e' difficile, ci vuole tempo? Pazienza ..Un tempo era famoso hacker del M.I.T. , anche bravo, ergo perchè non si rimette sulla tastiera invece di blaterare su brevetti e licenze .. PD .. cioè, ok come persona la apprezzo .. ma questa uscita mi fa decisamente pensare ad un'anticipo di arterio sclerosi da anzianità prematura :
  • KeS scrive:
    Re: e gli altri?
    Quoto....ma tanto noi siamo lamer di fronte agli hackerche spostano i file usando solo la shell!...e poi programmare in emacs è solo per veri programmatori...
  • kimj scrive:
    speriamo...
    soprattutto perchè monno è un macigno... mai provato f-spot? (scritto in mono)non fatelo, potrebbe venire anche a voi la voglia di sparare al computer.meno male che sta nascendo solang...
    • francesco scrive:
      Re: speriamo...
      esatto:- Scritto da: kimj
      soprattutto perchè monno è un macigno... mai
      provato f-spot? (scritto in
      mono)

      non fatelo, potrebbe venire anche a voi la voglia
      di sparare al
      computer.

      meno male che sta nascendo solang...
  • westfalia1648 scrive:
    Ottimo articolo
    Complimenti a Del Rosso, articolo tecnicamente superiore alla media di questa categoria, una volta tanto qualcuno che scrive senza approssimazioni e con chiarezza
    • anonimo scrive:
      Re: Ottimo articolo
      - Scritto da: westfalia1648
      Complimenti a Del Rosso, articolo tecnicamente
      superiore alla media di questa categoria, una
      volta tanto qualcuno che scrive senza
      approssimazioni e con
      chiarezzaNon sono d'accordo. Leggendo l'articolo sembra che Novell abbia degli accordi particolari che la proteggono anche per mono e questo non è vero, c'è anche scritto che non è così in uno dei testi linkati. In realtà Novell protegge Mono con OIN che riguarda un accordo fatto con IBM,Sony, Philips, Novell, e Redhat. Cioè se solo una di queste viene denunciata per violazioni di brevetti riguardo all'ecosistema Linux, tutte insieme tirano fuori i loro brevetti per fare una controcausa. Compresa Redhat che esclude mono (perché ha un business basato su java, mentre novell che è concorrente lo sta basando su mono).
    • francesco scrive:
      Re: Ottimo articolo
      Giusto:- Scritto da: westfalia1648
      Complimenti a Del Rosso, articolo tecnicamente
      superiore alla media di questa categoria, una
      volta tanto qualcuno che scrive senza
      approssimazioni e con
      chiarezza
  • asd scrive:
    Re: e gli altri?
    uno che lavora :D il resto sono solo universitari
  • S.G. scrive:
    trovati una donna Stallman
    trovati una donna Stallman!!
    • Stallman scrive:
      Re: trovati una donna Stallman
      - Scritto da: S.G.
      trovati una donna Stallman!!Ce l'ho una donna. Questa:[img]http://carlottavox.ilcannocchiale.it/blogs/bloggerarchimg/carlottavox/beppa%20giosef.jpg[/img]
      • Shiba scrive:
        Re: trovati una donna Stallman
        - Scritto da: Stallman
        - Scritto da: S.G.

        trovati una donna Stallman!!

        Ce l'ho una donna. Questa:
        [img]http://carlottavox.ilcannocchiale.it/blogs/blNo, sta già con Superciuck!Che bello, qualcun altro che legge Alan Frod!
    • Blackstorm scrive:
      Re: trovati una donna Stallman
      - Scritto da: S.G.
      trovati una donna Stallman!!Si, ma che glie la dia.
      • palle scrive:
        Re: trovati una donna Stallman
        - Scritto da: Blackstorm
        - Scritto da: S.G.

        trovati una donna Stallman!!
        Si, ma che glie la dia.Impossibile! E' più facile veder finito HURD prima della notte dei tempi....
  • AMEN scrive:
    Re: e gli altri?
    - Scritto da: Maurizio Contino

    .. chiedete ad un grafico che fa il grafico
    8 ore al giorno se userebbe Gimp o tuxpaint
    invece di photoshop... otterrete delle sonore
    risate. Per una affermazione del genere, in questo sito, ho visto gente crocefissa....
    • Blackstorm scrive:
      Re: e gli altri?
      - Scritto da: AMEN
      - Scritto da: Maurizio Contino



      .. chiedete ad un grafico che fa il grafico

      8 ore al giorno se userebbe Gimp o tuxpaint

      invece di photoshop... otterrete delle sonore

      risate.

      Per una affermazione del genere, in questo sito,
      ho visto gente
      crocefissa....Eh, capirai. Anche per molto meno...
  • lroby scrive:
    Re: e gli altri?
    - Scritto da: Maurizio Contino
    distribuzioni, ci sono già diverse applicazioni
    proprietarie (Acrobat, Firefox per far due nomisolo 1 appunto, firefox è opensource, non proprietario.o tu per proprietario intendi una cosa di cui non ho capito il senso? (newbie)
  • HAL scrive:
    Re: e gli altri?
    Quoto.
  • MAH scrive:
    Mi sembrano parole un po forzate
    Stallman non è mai stato nettamente contrario a Mono(secondo alcuni disse "usatelo: è gpl").Secondo me ha capito che DOVEVA assumere una posizionecontraria per non perdere il ruolo di SANTONE OPEN.
    • AMEN scrive:
      Re: Mi sembrano parole un po forzate
      - Scritto da: MAH

      Secondo me ha capito che DOVEVA assumere una
      posizione
      contraria per non perdere il ruolo di SANTONE
      OPEN.Magari anche cominciare a lavarsi e radersi, sarebbe una bella cosa....
      • lroby scrive:
        Re: Mi sembrano parole un po forzate
        - Scritto da: AMEN
        Magari anche cominciare a lavarsi e radersi,
        sarebbe una bella
        cosa....LOL (rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • N.C. scrive:
      Re: Mi sembrano parole un po forzate
      Non so , cmq c'è del sensoin quello che dice .. forse gli hanno fatto notare qualche cavillo legale che nel futuro potrebbe creare dei problemi
      • S.G. scrive:
        Re: Mi sembrano parole un po forzate
        No è che è uno che per mantenere la sua posizione deve sempre trovare qualcosa da dire... possibilmente di polemico
      • Blackstorm scrive:
        Re: Mi sembrano parole un po forzate
        - Scritto da: N.C.
        Non so , cmq c'è del sensoin quello che dice ..
        forse gli hanno fatto notare qualche cavillo
        legale che nel futuro potrebbe creare dei
        problemiAnche vista doveva creare problemi di ogni sorta, alluvioni e cavallette comprese. Il cavillo legale va preso e spiegato, non è che ci va montata sopra una inutile apologia. Se c'era qualche cavillo legale, avrebbe dovuto esporlo, punto.
        • pabloski scrive:
          Re: Mi sembrano parole un po forzate
          dici sul serio?no dico l'onere della prova spetta a De Icaza...piuttosto ci mostri De Icaza i documenti in cui Ballmer afferma nero su bianco che non si rivarrà mai contro di lorofaccio notare che in tutte le interviste de Icaza si è sempre rifiutato di rispondere a documenti riguardanti gli aspetti legali di Monoe ribadisco per l'ennesima volta che .NET è sotto brevetto e non è aggratis
          • Blackstorm scrive:
            Re: Mi sembrano parole un po forzate
            - Scritto da: pabloski
            dici sul serio?
            Yup.
            no dico l'onere della prova spetta a De
            Icaza...piuttosto ci mostri De Icaza i documenti
            in cui Ballmer afferma nero su bianco che non si
            rivarrà mai contro di
            loroE perchè? Qui Stallman ha parlato di un ipotetico futuro in cui MS provocherà i soliti alluvioni&cavallette. Il problema è che non ha citato un solo punto del contratto con cui possa dimostrarlo. L'onere della prova spetta a chi accusa. E qui l'accusatore è Stallman. E come dice DeIcaza, in ogni caso a 20 milioni di sviluppatori .net non è che freghi poi molto.

            faccio notare che in tutte le interviste de Icaza
            si è sempre rifiutato di rispondere a documenti
            riguardanti gli aspetti legali di
            MonoNon era obbligato. E comunque il contratto di licenza deve essere incluso all'installazione di mono, altrimenti non ha valore. I Termini e condizioni vanno sempre esposti.Inoltre, fermati a riflettere sul suicidio di immagine e sulla botta economica che arriverebbe su ms in seguito ad una chiusura in questo senso. Ricordati che ha sempre l'antitrust che gli respira sul collo.

            e ribadisco per l'ennesima volta che .NET è sotto
            brevetto e non è
            aggratisE' sotto brevetto. Il depositario è MS. E potrebbe benissimo decidere di concedere, per certi usi, l'utilizzo di .net royalty free.
          • pabloski scrive:
            Re: Mi sembrano parole un po forzate
            - Scritto da: Blackstorm
            E perchè? Qui Stallman ha parlato di un ipotetico
            futuro in cui MS provocherà i soliti
            alluvioni&cavallette. Il problema è che non ha
            citato un solo punto del contratto con cui possa
            dimostrarlo. L'onere della prova spetta a chi
            accusa. E qui l'accusatore è Stallman. E come
            dice DeIcaza, in ogni caso a 20 milioni di
            sviluppatori .net non è che freghi poi
            molto.
            il punto rimane sempre lo stesso e cioè lo status giuridico di Mono qual'è? MS che dice? NULLAha dato via libera alle repliche di .NET formalmente? NO....si sta limitando a fare quel che ha fatto per decenni con FAT, salvo poi citarti in tribunale quando le conviene
            Non era obbligato. E comunque il contratto di
            licenza deve essere incluso all'installazione di
            mono, altrimenti non ha valore. I Termini e
            condizioni vanno sempre
            esposti.
            il contratto di licenza di Mono, ma lì non c'è scritto che Mono ha uno status giuridico traballante
            Inoltre, fermati a riflettere sul suicidio di
            immagine e sulla botta economica che arriverebbe
            su ms in seguito ad una chiusura in questo senso.
            Ricordati che ha sempre l'antitrust che gli
            respira sul
            collo.
            certo, ma fino a quando? attualmente con Android, Moblin, pinco pallino, Apple, si può più affermare che MS avrà problemi con l'antitrust?l'attuale panorama IT è molto cambiato e nei prossimi 5 anni verrà stravolto
            E' sotto brevetto. Il depositario è MS. E
            potrebbe benissimo decidere di concedere, per
            certi usi, l'utilizzo di .net royalty
            free.potrebbe, ma fino ad oggi non ha detto, scritto o ufficializzato nullaper ora Mono è un abusivo che vende botti proibiti nella sua bancarella
    • nesso scrive:
      Re: Mi sembrano parole un po forzate
      - Scritto da: MAH
      Stallman non è mai stato nettamente contrario a
      Mono
      (secondo alcuni disse "usatelo: è gpl").

      Secondo me ha capito che DOVEVA assumere una
      posizione
      contraria per non perdere il ruolo di SANTONE
      OPEN.Quoto e aggiungo : dannata politica!
  • Emanuele scrive:
    brain-critical
    Scusa ma perché lavori su progetti Time Critical con linguaggi non nativi tu (es. java)?Complimenti.
  • Andreabont scrive:
    Condivido la sua preoccupazione
    In effetti non ha tutti i torti, Mono è open, ma C# non lo è per niente.... potrebbe essere un bel problema!!!!In effetti già non vedevo di buon occhio Mono, che la consideravo la copia di .NET, che è a tutti gli effetti la copia della Java Machine (e C# è la copia del linguaggio Java...) con qualke modifica ed evoluzione dal punto di vista del framework, perdendo però l'estrema compatibilità del Java....Comq, anche io sarei dell'idea di tenere tutto in C/C++ e usare il meno possibile il C#.... per i problemi di brevetto che potrebbero scaturirne....
    • Blackstorm scrive:
      Re: Condivido la sua preoccupazione
      - Scritto da: Andreabont
      In effetti non ha tutti i torti, Mono è open, ma
      C# non lo è per niente.... potrebbe essere un bel
      problema!!!!
      Da quando in qua un linguaggio è brevettabile?
      In effetti già non vedevo di buon occhio Mono,
      che la consideravo la copia di .NET, che è a
      tutti gli effetti la copia della Java Machine (e
      C# è la copia del linguaggio Java...) Eh, a non sapere le cose.
      con qualke
      modifica ed evoluzione dal punto di vista del
      framework, perdendo però l'estrema compatibilità
      del
      Java....Va beh, ma io che sto pure a discutere con uno che usa le k invece del ch.

      Comq, anche io sarei dell'idea di tenere tutto in
      C/C++ e usare il meno possibile il C#.... per i
      problemi di brevetto che potrebbero
      scaturirne....Esemplificami un caso concreto.
    • francesco scrive:
      Re: Condivido la sua preoccupazione
      Finalmente un commento sensato :- Scritto da: Andreabont
      In effetti non ha tutti i torti, Mono è open, ma
      C# non lo è per niente.... potrebbe essere un bel
      problema!!!!

      In effetti già non vedevo di buon occhio Mono,
      che la consideravo la copia di .NET, che è a
      tutti gli effetti la copia della Java Machine (e
      C# è la copia del linguaggio Java...) con qualke
      modifica ed evoluzione dal punto di vista del
      framework, perdendo però l'estrema compatibilità
      del
      Java....

      Comq, anche io sarei dell'idea di tenere tutto in
      C/C++ e usare il meno possibile il C#.... per i
      problemi di brevetto che potrebbero
      scaturirne....
    • di passaggio scrive:
      Re: Condivido la sua preoccupazione
      ma tu programmi?sai la differenza che c'è tra lo scrivere in c/c++ e in c#?
      • Andreabont scrive:
        Re: Condivido la sua preoccupazione
        Alto livelloSo quello che dico, molte applicazioni nei sistemi GNU/Linux sono in C/C++ e non è una brutta cosa che rimangano tali.....
      • francesco scrive:
        Re: Condivido la sua preoccupazione
        e' la stessa differenza che c'e' tra uno che sa programmare e uno che nn sa programmare.USATE QT e imparate c++, parole parole parole di chi pigro non vuole fare uno sforzo in +.studiare studiare poi parlare
  • MAH scrive:
    Ubuntu è ufficialmente a favore di Mono
    diciamo pure "non contraria" se preferite,ma la notizia (DI IERI) resta interessantehttps://lists.ubuntu.com/archives/ubuntu-devel-announce/2009-June/000584.html
  • pappone scrive:
    il solito stallman
    bah, niente di nuovo...è il solito stallman, santone, idealista, estremista fuori dal mondo... buon per lui che ci crede almeno :D
    • _kaiser_ scrive:
      Re: il solito stallman
      multi milionario hai dimenticato :D
      • S.G. scrive:
        Re: il solito stallman
        dicono che è pure un morto di fame... peggio ancora
      • Linus scrive:
        Re: il solito stallman
        wow davvero? e come li ha fatti tutti li sordi?
        • palle scrive:
          Re: il solito stallman
          - Scritto da: Linus
          wow davvero? e come li ha fatti tutti li sordi?Risparmiando su acqua, sapone e barbiere.E pure sui vestiti, visto che sono vent'anni che gira con quella maglietta rossa, i pantaloni beige e i sandali da frate.
          • lol scrive:
            Re: il solito stallman
            xò ha scritto emacs e inventato gnu quando molti di noi erano ancora attaccati alla tetta della mamma.
          • io me scrive:
            Re: il solito stallman
            non vorrei dire una castroneria ma ha anche scritto gcc
  • LuNa scrive:
    Sbagliato !
    "Che la comunità del software libero non veda di buon occhio Mono, celebre implementazione open source del MS.NET Framework"Mono NON E' un'implementazione di .NETMono implementa ANCHE .NETStallman è un estremista, e qui lo dimostra, come al solito.A meno che M$ non brevetti C# (non ci credo!!), questa cosa di Mono è una panzana enorme. Non è certo il framework .NET il problema.
    • Andreabont scrive:
      Re: Sbagliato !
      Mi spiace ricordarti che è il C# il problema, e non Mono!! (leggi bene l'articolo)la preoccupazione si basa sul C#, che è un linguaggio Microsoft.... i problemi legali sono dietro l'angolo....La preoccupazione è legittima.....
      • Trunk scrive:
        Re: Sbagliato !

        la preoccupazione si basa sul C#, che è un
        linguaggio Microsoft.... i problemi legali sono
        dietro
        l'angolo....C# è un ottimo linguaggio e a MS interessa ttuto tranne che portare Mono in tribunale.Stallman questa volta ha torto.Punto.
      • Beda scrive:
        Re: Sbagliato !
        C# e' un linguaggio standardizzato ECMA, quindi implementabile da chiunque. Non vedo dove stia il problema
        • pabloski scrive:
          Re: Sbagliato !
          standard != gratisdai un'occhiata qui http://en.wikipedia.org/wiki/Reasonable_and_Non_Discriminatory_Licensing
    • pabloski scrive:
      Re: Sbagliato !
      CLI e CLR sono coperti da un mare di brevetti e non sono aggratisi termini sono questi http://en.wikipedia.org/wiki/Reasonable_and_Non_Discriminatory_Licensing
  • Open Sorcio scrive:
    SCRIVETE ALLA COMMISSIONE EUROPEA
    * Richard StallmanI am not sure what people told Richard Stallman about my plans. Given the confusion surrounding .NET, it is very possible that people were asking `Miguel wants to depend on Passport' or something just as bad as that.My only intention is to write applications using the CLI as a development platform, which is really not very exciting for a news paper to report: "Programmer to use new compiler, new garbage collector, news at 11".Really, programmer's lives are boring, I wish my life would be as exciting as other people's life appear to be. http://mail.gnome.org/archives/gnome-hackers/2002-February/msg00031.htmlQuindi1) Stallman e' dal 2002 che va contro al progetto mono ?2) Ma le direttive europee sul diritto d' autore ed il software, non proteggono esattamente da questi problemi ?Nella UE, secondo la direttiva sul software del 1989, i linguaggi di programmazione non sono brevettabili...3) E poi Mono non e' sempre una conquista che permettera' a Linux di mischiare piu' linguaggi di programmazione (Java, C++, etc) in un' unico calderone ?4) che c' e' di male con l' interoperabilita' ?DOMANDA DA UN MILIONE DI DOLLARI :Ma gli americani, sanno che loro ridicole leggi hanno valore solo in America ??? I loro "brevetti" software qui non valgono una cippa ! ! !Quand' e' che rilasceranno i sorgenti di tutti i driver ???Scrivete a Viviane Reading e ditele di rendere i driver 100% open source, modificabili e migliorabili ! ! !Nella teoria dovrebbe essere gia' cosi',ma tanto vale mettere le cose in chiaro con certi lobbyisti...RIPETO : SCRIVETE ALLA COMMISSIONE EUROPEA DI RENDERE I DRIVER OPEN SOURCE E MIGLIORABILI ! ! !PER CHI NON LO SAPESSE I DRIVER NON SONO SOGGETTI IN EUROPA AL DIRITTO D' AUTORE.LI FACESSERO OPEN SOURCE GPL E MIGLIORABILI !!!!
    • Blackstorm scrive:
      Re: SCRIVETE ALLA COMMISSIONE EUROPEA
      - Scritto da: Open Sorcio
      Quindi

      1) Stallman e' dal 2002 che va contro al progetto
      mono
      ?Si. Ed è un idiota anche da prima.

      2) Ma le direttive europee sul diritto d' autore
      ed il software, non proteggono esattamente da
      questi problemi
      ?
      Nella UE, secondo la direttiva sul software del
      1989, i linguaggi di programmazione non sono
      brevettabili...Infatti, risulta pure a me.

      3) E poi Mono non e' sempre una conquista che
      permettera' a Linux di mischiare piu' linguaggi
      di programmazione (Java, C++, etc) in un' unico
      calderone
      ?Si. E' un progetto ad ampio respiro, molto buono, anche se ancora un poco acerbo.

      4) che c' e' di male con l' interoperabilita' ?
      Niente, è Stallman che è un cretino.

      DOMANDA DA UN MILIONE DI DOLLARI :

      Ma gli americani, sanno che loro ridicole leggi
      hanno valore solo in America ???Dipende, alcuni si, altri no.


      I loro "brevetti" software qui non valgono una
      cippa ! !
      !
      Oddio. La giurisdizione in materia è un pochino più complessa, ci sono diverse questioni da considerare... non la farei così semplice.

      Quand' e' che rilasceranno i sorgenti di tutti i
      driver
      ???Mai. Maledetta linksys.

      Scrivete a Viviane Reading e ditele di rendere i
      driver 100% open source, modificabili e
      migliorabili ! !
      !A chi?
      PER CHI NON LO SAPESSE I DRIVER NON SONO SOGGETTI
      IN EUROPA AL DIRITTO D'
      AUTORE.Ma è diritto di chi li produce non distribuirne il sorgente.
    • S.G. scrive:
      Re: SCRIVETE ALLA COMMISSIONE EUROPEA
      non sono tenuti. Al limite "basta" non comprare il loro hardware. Ogni persona fa della sua azienda e delle sue cose quello che vuole
    • Luff scrive:
      Re: SCRIVETE ALLA COMMISSIONE EUROPEA
      - Scritto da: Open Sorcio
      * Richard Stallman

      I am not sure what people told Richard Stallman
      about
      my
      plans. Given the confusion surrounding .NET,
      it is very
      possible
      that people were asking `Miguel wants to
      depend on Passport'
      or
      something just as bad as that.

      My only intention is to write applications using
      the CLI as
      a
      development platform, which is really not
      very exciting for a
      news
      paper to report: "Programmer to use new
      compiler, new
      garbage
      collector, news at 11".

      Really, programmer's lives are boring, I wish my
      life would
      be
      as exciting as other people's life appear to
      be.


      http://mail.gnome.org/archives/gnome-hackers/2002-


      Quindi

      1) Stallman e' dal 2002 che va contro al progetto
      mono
      ?

      2) Ma le direttive europee sul diritto d' autore
      ed il software, non proteggono esattamente da
      questi problemi
      ?
      Nella UE, secondo la direttiva sul software del
      1989, i linguaggi di programmazione non sono
      brevettabili...

      3) E poi Mono non e' sempre una conquista che
      permettera' a Linux di mischiare piu' linguaggi
      di programmazione (Java, C++, etc) in un' unico
      calderone
      ?

      4) che c' e' di male con l' interoperabilita' ?


      DOMANDA DA UN MILIONE DI DOLLARI :

      Ma gli americani, sanno che loro ridicole leggi
      hanno valore solo in America ???


      I loro "brevetti" software qui non valgono una
      cippa ! !
      !


      Quand' e' che rilasceranno i sorgenti di tutti i
      driver
      ???

      Scrivete a Viviane Reading e ditele di rendere i
      driver 100% open source, modificabili e
      migliorabili ! !
      !


      Nella teoria dovrebbe essere gia' cosi',
      ma tanto vale mettere le cose in chiaro con certi
      lobbyisti...


      RIPETO : SCRIVETE ALLA COMMISSIONE EUROPEA DI
      RENDERE I DRIVER OPEN SOURCE E MIGLIORABILI ! !
      !

      PER CHI NON LO SAPESSE I DRIVER NON SONO SOGGETTI
      IN EUROPA AL DIRITTO D'
      AUTORE.

      LI FACESSERO OPEN SOURCE GPL E MIGLIORABILI !!!!Quoto tutto
    • pabloski scrive:
      Re: SCRIVETE ALLA COMMISSIONE EUROPEA
      confondi UE con USA e linguaggi con frameworkinoltre noi linari abbiamo Parrot
  • djechelon scrive:
    Stallman vergognati
    Te la prendi con C# solo perchè è targato Redmond? Ma fammi il piacere. CLR è una piattaforma aperta, CLR non è .NET, CLR supporta anche Java se si scrive un buon compilatore. CLR supporta anche StallmanScript se scrivi un compilatore che faccia al caso.CLR gira sui desktop e sui palmari. Se CLR girasse anche su Android, Symbian e iPhone un programmatore scriverebbe una volta (e mezza) il codice e lo farebbe girare ovunque.E CLR non è .NET. C# è CLR, se non linki il progetto a librerie Microsoft.Il problema si risolve linkando i propri progetti solo a quegli assembly che sono standardizzati, quindi es. niente System.Windows.Forms, niente System.DesignChe ci vuole?!??!?!?!W Mono! Sono fiero di aver abilitato ASP.NET sul mio server Linux quando JSP mi dà solo problemi a funzionare!
    • bubba scrive:
      Re: Stallman vergognati
      - Scritto da: djechelon
      Te la prendi con C# solo perchè è targato
      Redmond? Ma fammi il piacere. blabla
      Che ci vuole?!??!?!?!scusa ma l'hai letto http://www.fsf.org/news/dont-depend-on-mono PRIMA di criticare?
      • Blackstorm scrive:
        Re: Stallman vergognati
        - Scritto da: bubba
        - Scritto da: djechelon

        Te la prendi con C# solo perchè è targato

        Redmond? Ma fammi il piacere. blabla

        Che ci vuole?!??!?!?!
        scusa ma l'hai letto
        http://www.fsf.org/news/dont-depend-on-mono PRIMA
        di
        criticare?Certo. Stallman dice:1) Free C# implementations permit users to run their C# programs on free platforms, which is good.E poi dice:2) In other words, we should discourage people from writing programs in C#. Quindi stallman dice che programmare in C# non è una cosa malvagia, quindi dovrebbero scoraggiare la gente dal programmare in C#. Yeah. http://twitter.com/migueldeicaza/statuses/2391645483
        • Learts scrive:
          Re: Stallman vergognati
          Non so se i tuoi problemi sono con l'inglese o con la logica comunque dice che "Le implementazioni libere di C# sono una buona cosa perchè permettono di eseguire software scritti in C# su piattaforme libere (GNU/Linux, FreeBSD)"Tuttavia è meglio evitare di scrivere applicazioni per piattaforme libere in C#, soprattutto applicazioni importanti all'interno del sistema operativo, poichè potrebbero crearsi in futuro vari problemi di brevetti.Buona cosa le implementazioni libere di C# perchè permettono di eseguire software scritto DA TERZI in C# anche su GNU/Linux, senza rischi di brevetti.Cattiva cosa scrivere applicazioni in C#, per possibili futuri problemi coi brevetti.
      • djechelon scrive:
        Re: Stallman vergognati
        Sì ho letto che GNU ha una implementazione CONCORRENTE a Mono che si chiama Portable.NET, e che qui siamo in EUROPA dove ce ne SBATTIAMO dei brevetti.Forse questa è l'occasione buona affinchè anche in America cambino le cose no? Non per altro, ma se il team di Mono non potesse distribuire certi software negli USA (e solo lì) loro rimarrebbero indietro e noi più avanti ;)Ovvio che se Stallman è statunitense non vuole che i cugini europei facciano meglio di loro!
        • pabloski scrive:
          Re: Stallman vergognati
          e se le cose negli USA non dovessero cambiare? e se invece le pressioni dell'onnipotente signore e padrone americano dovessero far passare una riforma dei brevetti nell'UE in stile USA?come vedi ci sono troppi forse per buttarsi a capo fitto in mono senza nemmeno fermarsi un attimo a riflettere....
    • nicola scrive:
      Re: Stallman vergognati
      Se sei di ingegneria informatica alla federico II ti conosco. E ti dirò di più, mi fa piacere che la pensi come me
    • poetamedioa lto scrive:
      Re: Stallman vergognati

      W Mono! Sono fiero di aver abilitato ASP.NET sul
      mio server Linux quando JSP mi dà solo problemi a
      funzionare!JSP?? Sei rimasto indietro caro il mio giovine tennico senza esperienza.Abilitare ASP.net su linux??? Certo che non sapete come tagliarvi voi li fuori.
  • Dti Revenge scrive:
    Gnome
    E Gnome Do con cosa lo sostituisco?
    • Shiba scrive:
      Re: Gnome
      - Scritto da: Dti Revenge
      E Gnome Do con cosa lo sostituisco?http://en.wikipedia.org/wiki/Avant_window_navigatorAlmeno se vuoi la barra.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 01 luglio 2009 01.18-----------------------------------------------------------
    • algaso scrive:
      Re: Gnome
      boh, con la deskbar-applet qualcosa si può fare:[img]http://projects.gnome.org/deskbar-applet/images/screenshots/deskbar-tomboy-1.png[/img]e se ci aggiungi GNOME Launch Box forse riesci a compensare:[img]http://developer.imendio.com/sites/developer.imendio.com/files/Glb-screenshot2.png[/img]ma, imho, non penso ci sia qualcosa effettivamente all'altezza di gnome-do
  • del viero scrive:
    ottimo suggerimento
    ho sempre pensato che fosse una cosa da evitare.oltretutto in generale .net mi fa schifo!e' vero che da la pappa pronta ai programmatoripero' i sistemi rallentano paurosamente.Imparate a programmare sul serio e sforzatevi qualcheora in piu , i sistemi ringrazieranno e anche gli utentiche non vogliono doversi aggiornare all'ultimo mega16 core solo per aprire un agendina!
    • Blackstorm scrive:
      Re: ottimo suggerimento
      - Scritto da: del viero
      ho sempre pensato che fosse una cosa da evitare.
      oltretutto in generale .net mi fa schifo!Lo hai mai provato? E' un ottimo network. Solo qui su pi ho visto i fondamentalisti lamentarsene.
      e' vero che da la pappa pronta ai programmatori
      pero' i sistemi rallentano paurosamente.Come con quella XXXXXta di Java? Tsk.
      Imparate a programmare sul serio e sforzatevi
      qualche
      ora in piu , i sistemi ringrazieranno e anche gli
      utenti
      che non vogliono doversi aggiornare all'ultimo
      mega
      16 core solo per aprire un agendina!Tu e la programmazione siete due rette sghembe, vero? C'è un motivo ben preciso per cui si tende ad astrarre il linguaggio. Se non sai il perchè, ripassa quando lo hai scoperto.
      • Andreabont scrive:
        Re: ottimo suggerimento
        E' vero... astrarre il linguaggio può servire... ma non puoi negare che le prestazioni vanno leggermente a farsi benedire....Dipende a cosa serve... è sempre qui il problema... se serve intercompatibilità allora il linguaggio astratto è ideale... se serve una ottimizzazione delle prestazioni allora è da evitare assolutamente....Voglio però ricordare (e non sono un'amante del Java) che però il .NET non ha quella intercompatibilità offerta dal Java... quindi non è che sia poi staXXXXXta fare programmi che girano solo nelle ultime versioni di Windows con la sola architettura decisa e supportata dalla Microsoft.... ricordati che il Java gira persino nei decoder del digitale terrestre (le applicazioni interattive sono in Java)
        • Luca scrive:
          Re: ottimo suggerimento

          Voglio però ricordare (e non sono un'amante del
          Java) che però il .NET non ha quella
          intercompatibilità offerta dal Java... quindi non
          è che sia poi staXXXXXta fare programmi che
          girano solo nelle ultime versioni di Windows con
          la sola architettura decisa e supportata dalla
          Microsoft.... Si e per molte applicazioni java devi anche scaricare una versione specifica della jvm altrimenti non va mai una mazza...
          • Giambo scrive:
            Re: ottimo suggerimento
            - Scritto da: Luca
            Si e per molte applicazioni java devi anche
            scaricare una versione specifica della jvm
            altrimenti non va mai una
            mazza...Mai capitato :o ... Potresti portarmi un'esempio ?
          • Luca scrive:
            Re: ottimo suggerimento
            - Scritto da: Giambo
            - Scritto da: Luca


            Si e per molte applicazioni java devi anche

            scaricare una versione specifica della jvm

            altrimenti non va mai una

            mazza...

            Mai capitato :o ... Potresti portarmi un'esempio ?Quasi tutte quelle sviluppate dalla PA per i cittadini.
          • Giambo scrive:
            Re: ottimo suggerimento
            - Scritto da: Luca

            Mai capitato :o ... Potresti portarmi
            un'esempio
            ?

            Quasi tutte quelle sviluppate dalla PA per i
            cittadini.Ma chi ci lavora nelle PA :S ?! SparagestionaliVB(tm) riciclati :@ !!
          • Luca scrive:
            Re: ottimo suggerimento
            Si vabbè, buona notte
          • Giambo scrive:
            Re: ottimo suggerimento
            - Scritto da: Luca
            Si vabbè, buona notteSinceramente, ce ne vuole per scrivere del codice Java che funzioni solo su una determinata JVM :S ...
          • Maestro Miyagi scrive:
            Re: ottimo suggerimento
            - Scritto da: Giambo
            - Scritto da: Luca

            Si vabbè, buona notte
            Sinceramente, ce ne vuole per scrivere del codice
            Java che funzioni solo su una determinata JVM :S
            ...Ehm Giambo, purtroppo hai ragione; ma basta vedere i software Sogei in Italia per l'Agenzia delle Entrate:- funzioni con lettere accentate nel nome;- utilizzo di eseguibili .exe chiamati dalle funzioni che fanno riferimento a particolari directory windows;- uso obbligatorio (pena la non installazione) di una versione specifica di Java X.y.z (manco la z puoi cambiare ..);
          • Giambo scrive:
            Re: ottimo suggerimento
            - Scritto da: Maestro Miyagi
            - funzioni con lettere accentate nel nome; :|
            - utilizzo di eseguibili .exe chiamati dalle
            funzioni che fanno riferimento a particolari
            directory windows; :| :|
            - uso obbligatorio (pena la non installazione) di
            una versione specifica di Java X.y.z (manco la z
            puoi cambiare
            ..); :| :| :|:'(:'(Certa gente la prenderei a sprangate sulle gengive :@ !!!
          • Andreabont scrive:
            Re: ottimo suggerimento
            Quoto, ma non solo sulle gengive... c'è gente che di efficienza nella programmazione non sa nemmeno cosa sia.....
          • Giambo scrive:
            Re: ottimo suggerimento
            - Scritto da: Andreabont
            Quoto, ma non solo sulle gengive... c'è gente che
            di efficienza nella programmazione non sa nemmeno
            cosa
            sia.....Questi spero non siano dei veri programmatori, ma persone che hanno letto "Java for dummies" o simili ...Dovrebbero reintrodurre le punizioni corporali: Spezzare le dita, slogare i polsi ... Poi vedi se certa gente non si da pena a scrivere del codice in ordine @^ !!
          • lroby scrive:
            Re: ottimo suggerimento
            - Scritto da: Giambo
            Dovrebbero reintrodurre le punizioni corporali:
            Spezzare le dita, slogare i polsi ... Poi vedi se
            certa gente non si da pena a scrivere del codice
            in ordine @^
            !!in questo caso dovrebbero per forza mollare .NET ;)
        • HAL scrive:
          Re: ottimo suggerimento
          Programmare in C/C++ non è sempre la soluzione ideale: se il progetto da realizzare non ha stretti vincoli di prestazioni ma tempi di consegna ridotti spesso l'uso di linguaggi managed è la soluzione ideale, e avendo usato sia Java (ormai tempo fa invero) che C# .Net IMHO trovo che il secondo sia più coerente e prestazionalmente superiore. Ad ognuno il suo, .Net per me è una delle possibilità a disposizione: è certamente più interessante poter scegliere tra una moltitudine anche non strettamente OSS, ma anche DOVER scegliere solo tra OSS non mi sembra sinonimo di LIBERTÁ.
          • pingladen scrive:
            Re: ottimo suggerimento
            tutti i programmi dovrebbero essere scritti SEMPRE pensando alle performance.Chi ti dice il contrario e' perche' programma dall'altro ieri oppure perche' non ha voglia di lavorare seriamente oppure perche' e' un pischello da universita'.E' una questione di amor proprio.
          • Luca scrive:
            Re: ottimo suggerimento
            - Scritto da: pingladen
            tutti i programmi dovrebbero essere scritti
            SEMPRE pensando alle
            performance.
            Chi ti dice il contrario e' perche' programma
            dall'altro ieri oppure perche' non ha voglia di
            lavorare seriamente oppure perche' e' un
            pischello da
            universita'.

            E' una questione di amor proprio.certo, come no. qui sputano sentenze tutti.Ci sono tantissimi settori in cui sono solo fondamentali la sicurezza e l'assenza di bug.
          • pingladen scrive:
            Re: ottimo suggerimento
            naturalmente la sicurezza e l'assenza di bug sono essenziali
          • MaestroX scrive:
            Re: ottimo suggerimento
            Se studiavi all'università a Ingegneria del Software ti avrebbero insegnato che gli errori dei programmi dipendono dai programmatori che sono esseri umani e in quanto tali sbagliano.L'astrazione dei linguaggi di programmazione serve per ridurre questi problemi in tempi ragionevoli.Perchè nel mondo reale i programmi servono in tempo ragionevole se no il software lo comprano da un altro invece che da te.
          • pingladen scrive:
            Re: ottimo suggerimento
            Si ma non fai uscire il sw di XXXXX solo perche' devi starci dentro coi tempi.Come se un cuoco mi portasse una minestra che sa di XXXXX solo perche' mi sta facendo aspettare tanto.O meglio, fanno tutti cosi' e i risultati si vedono.Ho capito che devi vendere.Se sbagli ad allocare risorse o assumi idioti, allora e' meglio che ti ripassi il COCOMO
          • MaestroX scrive:
            Re: ottimo suggerimento
            Infatti ci vogliono comunque bravi programmatori.Sono tutti capaci di programmare... ma programmare bene e fare programmi veloci (in termini di performance) e sicuri non è da tutti.L'astrazione è uno strumento come lo è il correttore di Word.E come il correttore di Word non ti fa diventare Dante nemmeno l'astrazione ti fa diventare un super programmatore.Però l'astrazione è utile ed è giusto usarla altrimenti se pensiamo di fare ancora sistemi operativi e programmi mastodontici in assembly non andiamo lontano. Anche il vero programmatore morirebbe di vecchiaia prima della fine.
          • Coprofago scrive:
            Re: ottimo suggerimento
            - Scritto da: pingladen
            Come se un cuoco mi portasse una minestra che sa
            di XXXXX solo perche' mi sta facendo aspettare
            tanto.Gnam gnam
          • Andreabont scrive:
            Re: ottimo suggerimento
            Quoto, perchè lo vedo.A me, oltre che programmare, piace molto giocare con una nota consolle (niente nomi per pubblicità)E noto troppo spesso che le case produttrici per far uscire i giochi senza troppo ritardi finiscono con tralasciare grossi bug, limitando al minimo la fase di testing....Tanto poi rilasciamo la patch.... ok bravi, ma la memoria della consolle non è infinita... non posso beccarmi quei 200 - 300 Mb di patch a gioco!!!!! Solo perchè la gente fa le cose con i piedi....
          • francesco scrive:
            Re: ottimo suggerimento
            il problema rimane un altro cioe' quello della libertà e della minaccia ad essa.detto questo quoto in pieno: - Scritto da: pingladen
            tutti i programmi dovrebbero essere scritti
            SEMPRE pensando alle
            performance.
            Chi ti dice il contrario e' perche' programma
            dall'altro ieri oppure perche' non ha voglia di
            lavorare seriamente oppure perche' e' un
            pischello da
            universita'.

            E' una questione di amor proprio.
          • lroby scrive:
            Re: ottimo suggerimento
            - Scritto da: pingladen
            tutti i programmi dovrebbero essere scritti
            SEMPRE pensando alle
            performance.
            Chi ti dice il contrario e' perche' programma
            dall'altro ieri oppure perche' non ha voglia di
            lavorare seriamente oppure perche' e' un
            pischello da
            universita'.

            E' una questione di amor proprio.chi si ricorda di Geoff Crammond e dei miracoli che faceva su un C64 in assembler? quello si che era programmare...
          • Shu scrive:
            Re: ottimo suggerimento
            - Scritto da: pingladen
            tutti i programmi dovrebbero essere scritti
            SEMPRE pensando alle
            performance.Sarebbe bello.
            Chi ti dice il contrario e' perche' programma
            dall'altro ieri oppure perche' non ha voglia di
            lavorare seriamente oppure perche' e' un
            pischello da
            universita'.O magri il tuo capo o il committente del lavoro che stai facendo, che non gliene frega nulla di risparmiare 2 decimi di secondo su un calcolo o 20 MB di RAM su una struttura dati, ma gli interessa che il programma sia pronto per ieri. Se va lento, gli costa meno cambiare hardware che pagare il programmatore per ottimizzare il software.Giusto per farti un esempio, io programmo in PHP. 5 anni fa avevamo un server con un centinaio di siti sopra. Tutto il software era scritto senza framework o motori di templating, cercando (volenti o nolenti, visto che c'era poco a disposizione) di farli più efficienti possibile.In 5 anni siamo passati prima per template manager (smarty), poi per la programmazione a oggetti (notoriamente poco prestante in PHP), e ora uso Zend Framework, che per fare una pagina richiama e istanzia una cinquantina di classi di nascosto.Nello stesso tempo abbiamo anche aggiornato il server 2 volte.Il traffico sui siti (accessi totali giornalieri) è quasi triplicato, il codice è meno efficiente, ma il carico della macchina è passato da 0.5-0.6 di media a 0.2-0.3, cioè dimezzato.E impiego 1/3 del tempo a sviluppare un sito. Anzi, se è simile (a livello di codice, non di grafica) a uno precedente, arrivo anche a 1/20esimo del tempo.Paradossalmente, ottimizzando meno, io programmatore sono più produttivo e i siti sono più veloci.Sono d'accordo che non è un discorso generalizzabile, ma purtroppo nella maggior parte dei casi è così.Rimane comunque assodato che non sono le miniottimizzazioni quelle che ti portano il risultato, ma lo studio di nuovi algoritmi con complessità minore.Knuth, "inventore" dell'analisi degli algoritmi, diceva che l'ottimizzazione prematura è la radice di tutti i mali.Parlando poi di linguaggi ad altissimo livello (non nel senso di "fighi" ma di "distanti dall'hardware") come Java, .Net, PHP, Python, Ruby, spesso non ha nemmeno senso pensare a determinati algoritmi, perché una funzione "di base" del linguaggio che li implementa è sicuramente più efficiente. Per esempio in PHP, per fare un sort, conviene mettere tutto in un array e richiamare sort() piuttosto che cercare di scrivere un algoritmo in PHP che sia piu` veloce.Qualsiasi programmatore Python ti dirà "scrivi tutto in Python. Quando hai finito usa un profiler per vedere le parti più lente, e se sono veramente tanto lente, riscrivile in C/C++". Nel 99% dei casi non riscriverai niente.Bye.
          • advange scrive:
            Re: ottimo suggerimento

            O magri il tuo capo o il committente del lavoro
            che stai facendo, che non gliene frega nulla di
            risparmiare 2 decimi di secondo su un calcolo o
            20 MB di RAM su una struttura dati, ma gli
            interessa che il programma sia pronto per ieri.
            Se va lento, gli costa meno cambiare hardware che
            pagare il programmatore per ottimizzare il software.Dipende: ho visto fare certe XXXXXte...[CUT]
            Rimane comunque assodato che non sono le
            miniottimizzazioni quelle che ti portano il
            risultato, ma lo studio di nuovi algoritmi con
            complessità minore.
            Knuth, "inventore" dell'analisi degli algoritmi,
            diceva che l'ottimizzazione prematura è la radice
            di tutti i mali.Questa me la segno, sono sempre stato fautore di questa filosofia, mi era sfuggito il discorso di Knuth; la prossima volta che mi confronto con i miei colleghi su discorsi simili la tiro fuori ;)[CUT]
        • Blackstorm scrive:
          Re: ottimo suggerimento
          - Scritto da: Andreabont
          E' vero... astrarre il linguaggio può servire...
          ma non puoi negare che le prestazioni vanno
          leggermente a farsi
          benedire....
          Assolutamente, ma un alto livello di astrazione ti consente di concetrarti sul software e non sulle malloc...
          Dipende a cosa serve... è sempre qui il
          problema... se serve intercompatibilità allora il
          linguaggio astratto è ideale... se serve una
          ottimizzazione delle prestazioni allora è da
          evitare
          assolutamente....Chiaramente, non mi sognerei mai di programmare un circuito ad alte prestazioni in un linguaggio ad alto livello. Ma qui si parla di linguaggi ad alto livello, quindi io di base assumo che si parli di un certo tipo di software. Poi, se qualcuno viene a dirmi che fa schifo per programmar eun microcontrollore, grazie tante :)

          Voglio però ricordare (e non sono un'amante del
          Java) che però il .NET non ha quella
          intercompatibilità offerta dal Java... quindi non
          è che sia poi staXXXXXta fare programmi che
          girano solo nelle ultime versioni di Windows con
          la sola architettura decisa e supportata dalla
          Microsoft.... ricordati che il Java gira persino
          nei decoder del digitale terrestre (le
          applicazioni interattive sono in
          Java)Vero, ma è anche vero che se vuoi un framework di sviluppo potente, non puoi nemmeno garantire la totale indipendenza dalle piattaforme. Ed è per questo che considero mono un ottimo progetto.
    • AranBanjo scrive:
      Re: ottimo suggerimento
      Non che vada pazzo per windows e/o microsoft in generale, ma devo spezzare una lancia in favore dei loro tools di programmazione.Ad oggi non ho ancora visto qualcosa di simile a Visual Studio in quanto ad usabilità (se avete qualche link...).Personalmente ho iniziato a fare qualcosina in .NET e devo dire che non è assolutamente male.
      • Giambo scrive:
        Re: ottimo suggerimento
        - Scritto da: AranBanjo
        Ad oggi non ho ancora visto qualcosa di simile a
        Visual Studio in quanto ad usabilità (se avete
        qualche
        link...).http://eclipse.org/ 8)
        • davide73 scrive:
          Re: ottimo suggerimento
          Certo certo,risposta da chi non ha mai visto Visual Studio...con la stessa interfaccia sviluppi dal sorgente alla struttura dei database, ai reports degli applicativi, alle analisi OLAP..Ah giusto, il resto su linux non c'è quindi non serve... allora si' hai ragione, Visual Studio = Eclipse...- Scritto da: Giambo
          - Scritto da: AranBanjo


          Ad oggi non ho ancora visto qualcosa di simile a

          Visual Studio in quanto ad usabilità (se avete

          qualche

          link...).

          http://eclipse.org/

          8)
          • Giambo scrive:
            Re: ottimo suggerimento
            - Scritto da: davide73
            Certo certo,
            risposta da chi non ha mai visto Visual Studio...L'ho visto, l'ho visto 8) ...
            con la stessa interfaccia sviluppi dal sorgente
            alla struttura dei database, ai reports degli
            applicativi, alle analisi
            OLAP..Ohhhhhh :o !! Ma questa e' magia nera :| !!!
            Ah giusto, il resto su linux non c'è Non e' vero ;)
            quindi non serve... allora si' hai ragione, Visual Studio =
            Eclipse...Poche idee, ma confuse ;) !
          • Giambo scrive:
            Re: ottimo suggerimento
            - Scritto da: davide73
            Hai capito, hai capito...No, non ho capito che cosa c'entri PhpMyAdmin con il discorso ...Ma siamo in due: Tu non hai capito come si fa a quotare ;) ...
    • hammeronthe net scrive:
      Re: ottimo suggerimento
      Un'altro... se .net ti fa schifo significa che lo conosci al 10%. o meno credo.Credimi, fattelo dire da uno che lo odiava e che deriva da C++ e Delphi: C# o meglio .net sono, se usati bene e con conoscenze un attimino avanzate, la salvezza di chi non vuole vedere i propri server esplodere.A partire da ADO.NET (che io odiavo perchè non capivo a fondo come sfruttarlo, e ora tutte le volte che penso a quanto ero piciu me ne stupisco) alla gestione di code di messaggi a WFC a tutto il resto!Provarlo a fondo, documentarsi bene, è l'unica strada per apprezzarlo!!!
    • citrullo scrive:
      Re: ottimo suggerimento
      - Scritto da: del viero
      ho sempre pensato che fosse una cosa da evitare.
      oltretutto in generale .net mi fa schifo!
      e' vero che da la pappa pronta ai programmatori
      pero' i sistemi rallentano paurosamente.
      Imparate a programmare sul serio e sforzatevi
      qualche
      ora in piu , i sistemi ringrazieranno e anche gli
      utenti
      che non vogliono doversi aggiornare all'ultimo
      mega
      16 core solo per aprire un agendina!STRAQUOTO.Già in passato l'ho detto e qualcuno mi ha dato del "triste" ma per me la velocità è tutto sennò tanto vale che scrivo a mano. I miei test li feci a suo tempo e un win appena rifatto era più lento dopo aver messo il framework .NET a parità di pc. Se poi aggiungiamo tutto il resto delle applicazioni anche un C2D rallenta (ora comprendo quel poveraccio che ha sparato al pc... aveva win con .NET sicuro :p)Quindi io sono .NET outside e il mio sistema è reattivo al max ho tutto configurato ed evito di insozzare il registro con installazioni e disinstallazioni inutili.Stesso discorso per Silverlight (che mi guardo bene da installare) e quei geni della Rai hanno adottato proprio Silverlight che è una tecnologia giovane e ancora da sistemare.L'unica cosa positiva che ho da dire a favore di .NET è che Paint.Net è ottimo come sostituto di Paint ed una valida alternativa a Photoshop per fare quello che molti ci devono fare (ruotare, zoomare, etc.) e senza ricorrere alla pirateria (quanti utenti medi hanno pagato la loro copia di PS? Nessuno dato che costa 1020 retail!).Da parte mia spero che venga fuori anche la versione non .NET di Paint.Net magari in forma portable... sarebbe perfetta.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 01 luglio 2009 12.47-----------------------------------------------------------
      • hammeronthe net scrive:
        Re: ottimo suggerimento
        N'altro sviluppatore del giovedì... ma secondo te quando sviluppi un progetto client server ed il server ti appare bello felice di lavorare con qualche centinaio di client sul database & XXXXXemazzi stai a vedere se il PC dell'utente è rallentato di n millisecondi a fare qualunque altra cagata (che poi, scusami, ma io con 50 PC alla mia mercè non ho mai sentito una sola rompicolgioni delle mie, che rompono per QUALUNQUE cagata, dire "da quando mi hai messo su .NET non riesco più a lavorare". no, sono tutti PC delle balle, non dei cray II).mamma mia... facciamo che chiudere il discorso informatica qui in italia e via, tutti a mondare riso.Scusa eh, nulla di personale, ma tutti sti discorsi sono di una tristezza incredibile! :)
        • citrullo scrive:
          Re: ottimo suggerimento
          - Scritto da: hammeronthe net
          N'altro sviluppatore del giovedì... ma secondo te
          quando sviluppi un progetto client server ed il
          server ti appare bello felice di lavorare con
          qualche centinaio di client sul database &
          XXXXXemazzi stai a vedere se il PC dell'utente è
          rallentato di n millisecondi a fare qualunque
          altra cagata (che poi, scusami, ma io con 50 PC
          alla mia mercè non ho mai sentito una sola
          rompicolgioni delle mie, che rompono per
          QUALUNQUE cagata, dire "da quando mi hai messo su
          .NET non riesco più a lavorare". no, sono tutti
          PC delle balle, non dei cray
          II).

          mamma mia... facciamo che chiudere il discorso
          informatica qui in italia e via, tutti a mondare
          riso.

          Scusa eh, nulla di personale, ma tutti sti
          discorsi sono di una tristezza incredibile!
          :)Primo non sono uno sviluppatore e me ne guardo bene... del resto ci si deve essere portati e di programmatori incapaci è pieno il mondo in tutti gli ambiti. Secondo guardo le cose da utente finale e vedere il mio sistema nuovo rallentare come il vecchio perchè un geniaccio che sa solo sviluppare in .NET mi dice che serve per far girare il suo programmino non è che mi piaccia molto. Inoltre non esiste solo M$ ma pare che ormai siano tutti venduti ad essa e la cosa non mi piace. Sono stufo di essere preso in giro da M$ ma mi tocca ingoiare dato che i sw che ho comprato girano su win, etc.In media ho notato che siti fatti in aspx (sempre roba M$) sono lenti tranne qualche rara eccezione mentre i siti in php sono parecchio rapidi ma anche lì ci sono delle pippe in grado di rovinare tutto.Infine, se poco poco mi discosto dal mondo win che ci faccio con .NET? Me lo do sui denti? Mono supporta un sottoinsieme di .NET quindi non si può considerare nel caso di un applicativo fatto per sfruttare tutte le caratteristiche del .NET puro e crudo.Infine non capisco sta storia della tristezza in italia... forse rispecchia la mediocrità degli sviluppatori italiani che si accontentano del MacDonald dell'informatica (indovina tu chi può essere). Di mondare il riso non mi interessa affatto ma vorrei poter lavorare bene e senza intoppi. Bisogna tenere a mente che l'innovazione informatica non passa per M$ quindi basta leccare le sue tecnologie ogni volta... il vero salto lo si fa portandosi un gradino sopra.Non esiste solo M$ e mi spiace dirlo ma ad innovazione e specialmente continuità di servizio proprio non ci siamo, troppe cose che si rompono tra versioni. Sono utente win da anni ormai e i suoi limiti li vedo... ovvio che come utonto non me ne accorgerei ma ormai per me win andrebbe progettato da zero e seriamente e Vista non è nuovo ma vecchio col vestito nuovo.
  • Berlusconi scrive:
    W IL COMUNISMO!
    Finalmente sobrio!!!Questo post è una richiesta d'aiuto. Come potete vedere dai miei messaggi precedenti, io sono un amante della libertà. Non condivido nulla del mio governo. Sono una vittima innocente.LA COLPA E' DI DELL'UTRI CHE TUTTE LE SERE MI INIETTA IL PENTHOTAL E MI OBBLIGA A FARE QUELLO CHE VUOLE LUI!!!Ora l'effetto è finito e sto scrivendo liberamente, ma appena mi inietterà la prossima dose... oh mio dio, non voglio continuare a essere il suo burattino!!AIUTATEMI!!!IN NOME DI JOSEPH!!! VIVA LA RIVOLUZIONE!!! VIVA IL COMUNISMO!!!
    • Berlusconi scrive:
      Re: W IL COMUNISMO!
      Rinnego questo post.Non ho scritto nulla di ciò che credete io abbia scritto.Sono stato frainteso da certa sinistra.Marcello è qui accanto a me ed è un bravo ragazzo.Non mi inietta il penthotal ma la medicina per il diabete.Sono stufo di leggere spazzatura su di me e sui miei amici.COMUNISTI!!!
      • buhahauah scrive:
        Re: W IL COMUNISMO!
        - Scritto da: Berlusconi
        Rinnego questo post.

        Non ho scritto nulla di ciò che credete io abbia
        scritto.
        Sono stato frainteso da certa sinistra.

        Marcello è qui accanto a me ed è un bravo ragazzo.
        Non mi inietta il penthotal ma la medicina per il
        diabete.

        Sono stufo di leggere spazzatura su di me e sui
        miei
        amici.

        COMUNISTI!!!sto ancora ridendo. ahahaha.sei simpa.
    • nome e cognome scrive:
      Re: W IL COMUNISMO!
      Vai a lavorare ... parassita .
      • Federico scrive:
        Re: W IL COMUNISMO!
        - Scritto da: nome e cognome
        Vai a lavorare ... parassita .Occhio! Quando difendi silvio, bill potrebbe ingelosirsi. E viceversa.E' dura la vita di chi è schiavo per carattere, vero?
    • Giuseppe Rossi scrive:
      Re: W IL COMUNISMO!
      ma vai a farti una dose da un'altra parte !
    • Andreabont scrive:
      Re: W IL COMUNISMO!
      1) Sei off-topic2) Il comunismo non è necessariamente sinonimo di libertà... gli estremi hanno sempre portato all'oppressione... bisogna essere moderati... in ogni cosa...Adesso chiudo, non voglio andare off-topic pure io XDXDXD
      • Federico scrive:
        Re: W IL COMUNISMO!
        - Scritto da: Andreabont
        2) Il comunismo non è necessariamente sinonimo di
        libertà... Il comunismo di stato è necessariamente dittatura, ma io stavo prendendo per il XXXX una persona che chiama comunista perfino Travaglio, delfino del fascista Montanelli.
        gli estremi hanno sempre portato
        all'oppressione... bisogna essere moderati... in
        ogni
        cosa...Giusto. Si può criticare le guerre, il finanziamento di campi di concentramento in mezzo al deserto libico e lo sterminio dei "clandestini" in mare, ma bisogna farlo in giacca e cravatta nelle opportune sedi.Altrimenti non si incentiva un sistema basato sullo sfruttamento e il massacro di alcuni popoli in favore di altri, di alcune classi in favore di altre, di un sesso in favore di un altro, di alcune ideologie in favore di un'altra.
  • lroby scrive:
    fa schifo pure .NET su Windows
    cdo,lo togliessero ANCHE da li, non sarebbe male
    • Berlusconi scrive:
      Re: fa schifo pure .NET su Windows
      - Scritto da: lroby
      cdo,
      lo togliessero ANCHE da li, non sarebbe maleE perchè? Se fa schifo, che ce lo lascino! Se poi la gente si rovina la vita lavorando per scelta su sistemi lenti e instabili, mi dispiace ma non posso farci nulla.
      • Uff.. scrive:
        Re: fa schifo pure .NET su Windows
        Sistemi lenti e instabili....Progetti tutti fatti male....Come se il palazzo costruito male fosse colpa del piccone del muratore.Java E .Net sono tecnologie fantastiche chi le critica è perchè non le conosce bene o per niente.
        • lroby scrive:
          Re: fa schifo pure .NET su Windows
          - Scritto da: Uff..
          Java E .Net sono tecnologie fantastiche chi le
          critica è perchè non le conosce bene o per
          niente.ah .ha! sisi hai ragione tu..(Java mi piace, la critica è su .NET sia chiaro)
          • djechelon scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows

            (Java mi piace, la critica è su .NET sia chiaro)Ma allora è una questione di principio l'essere anti-Microsoft?Sono tecnologie praticamente equivalenti, entrambe hanno le macchine virtuali aperte e standardizzate.
          • Lex Logic scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            Aperto .Net? qualcosa mi sfugge!
          • rock3r scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            clr, c# ed altri elementi del .net framework sono standard internazionali iso
          • lroby scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            - Scritto da: djechelon

            (Java mi piace, la critica è su .NET sia chiaro)

            Ma allora è una questione di principio l'essere
            anti-Microsoft?Anti MS io?? tutti gli utenti MAC e Linux qui dentro ti possono dire quanto sia anti MS io (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
            Sono tecnologie praticamente equivalenti,
            entrambe hanno le macchine virtuali aperte e
            standardizzate.ah..ha! si si.. quando capirai quali sono i problemi che intendo dire io ne riparliamo ok?
          • advange scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows

            Ma allora è una questione di principio l'essere
            anti-Microsoft?CHI? lroby anti MS? Con questa le ho sentite tutte.Anzi no: mi manca qualcuno che dice che dovella è anti MS e ruppolo odia la Apple e sono a posto.
          • lroby scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            - Scritto da: advange

            Ma allora è una questione di principio l'essere

            anti-Microsoft?
            CHI? lroby anti MS? Con questa le ho sentite
            tutte.
            Anzi no: mi manca qualcuno che dice che dovella è
            anti MS e ruppolo odia la Apple e sono a
            posto.LOOL!!! :D
          • tardi per logare scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            che te odi linuxche dont feed the troll odi linuxche pabloscki odi linuxche mex odi macetc etc.pi è molto ben fornita di giocatori di varie squadre.che vinca la migliorep.s.che io odi linux
        • hammeronthe net scrive:
          Re: fa schifo pure .NET su Windows
          bravo, hai ragione: soprattutto chi usa Java e critica .net o viceversa. per una volta che m$ fa qualcosa di realmente innovativo...baaaaaah! Ho già sprecato troppo fiato guarda! E ho già troppo nervoso...
          • hammeronthe net scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            PS: non dicevo a te eh! Ma a tutti ifenomeni che nei vari post parlano di una cosa che conoscono al 10%
    • pulcinella scrive:
      Re: fa schifo pure .NET su Windows
      .net su windows è il meglio. Le persone che lo usano lo confermeranno, soprattutto se hanno sbattuto la vita su Java
      • lroby scrive:
        Re: fa schifo pure .NET su Windows
        - Scritto da: pulcinella
        .net su windows è il meglio. Le persone che lo
        usano lo confermeranno, soprattutto se hanno
        sbattuto la vita su
        Javae sopratutto se non sanno programmare in C/C++ :D
        • padulo scrive:
          Re: fa schifo pure .NET su Windows
          Concordo!Anche se da anni (dal 2001 mi sembra) MS stia spingendo sul .NET sono pochissime le applicazioni sviluppate su tale piattaforma.I programmi che vendono scaricati e installati sul PC sono al 99% scritti nei linguaggi C, C++, Delphi, Python.I siti web che visistiamo sono scritti al 80% in Java o PHP.Fortunatamente il .NET framework non ha preso piede (non per l'opposizione del mercato, ma per le sue scarse qualità).Io programmo in C, C++ e Java e sinceramente non sento il bisogno di imparare il C# (anche perchè non so se così facendo avrei più possibilità lavorative...).
          • lroby scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            - Scritto da: padulo
            Concordo!

            Anche se da anni (dal 2001 mi sembra) MS stia
            spingendo sul .NET sono pochissime le
            applicazioni sviluppate su tale
            piattaforma.tu pensa ad una cosa triste, i pc vengono appesantiti notevolmente solo per il fatto di avere tutto il framework .NET (magari aggiornatissimo alla 3.5) e poi non hai nemmeno un programma scritto in .NET di cui NON puoi farne assolutamente a meno. LOLe poi vi lamentate se Vista è lento, di serie nasce con il framework già installato (che nelle mille cose che faccio per rendere + veloce Vista, lo faccio pure saltare!)aggiungo:possibile che me ne rendo conto io che NON sono un programmatore e non se ne rendono conto i programmatori?/flamema forse quelli che programmano in .net non sono programmatori, sono monkeycoders :D/flameoff-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 01 luglio 2009 08.38-----------------------------------------------------------
          • padulo scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            - Scritto da: lroby
            e poi vi lamentate se Vista è lento, di serie
            nasce con il framework già installato (che nelle
            mille cose che faccio per rendere + veloce Vista,
            lo faccio pure
            saltare!)Esatto! Anche se non utilizzato (il .NET occupa spazio e installa un servizio di "ottimizzazione" del runtime). Disinstallandolo si ottiene un leggero miglioramento di Vista.Quindi se, come il 99% degli utenti, non usate applicazioni .NET, fareste bene a disinstallare il framework.
          • Abyss scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            - Scritto da: padulo
            Concordo!

            Anche se da anni (dal 2001 mi sembra) MS stia
            spingendo sul .NET sono pochissime le
            applicazioni sviluppate su tale
            piattaforma.

            I programmi che vendono scaricati e installati
            sul PC sono al 99% scritti nei linguaggi C, C++,
            Delphi,
            Python.

            I siti web che visistiamo sono scritti al 80% in
            Java o
            PHP.

            Fortunatamente il .NET framework non ha preso
            piede (non per l'opposizione del mercato, ma per
            le sue scarse
            qualità).

            Io programmo in C, C++ e Java e sinceramente non
            sento il bisogno di imparare il C# (anche perchè
            non so se così facendo avrei più possibilità
            lavorative...).Ma vi rendete conto di quanto risultate ridicoli a sparare statistiche senza dare dei link? Siamo tutti bravi a sparare numeri a favore di quello che pensiamo, portaci dei dati VERI e poi ne riparliamo. Inoltre, dire che chi usa C# lo fa solo perchè non sa programmare in C/C++ è proprio una boiata pazzesca...forse ancora più grande di quella di preferire Java a .NET
          • padulo scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            Questa ti va bene?http://www.tiobe.com/index.php/content/paperinfo/tpci/index.html
          • ... scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            E' quello che ho notato anche io leggendo i dati.Ma le persone si limitano a leggere i numeretti che gli interessano e basta.
          • deactive scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            Anche se da anni (dal 2001 mi sembra) MS stia spingendo sul .NET sono pochissime le applicazioni sviluppate su tale piattaforma.******************************************************hai dati ? di che parli ? I programmi che vendono scaricati e installati sul PC sono al 99% scritti nei linguaggi C, C++, Delphi, Python.*****************************************************Quindi ?I siti web che visistiamo sono scritti al 80% in Java o PHP.*****************************************************Java ? sei alterato mentalmente mi sa. Fornisci dati, quanto dici mi pare improbabile.Fortunatamente il .NET framework non ha preso piede (non per l'opposizione del mercato, ma per le sue scarse qualità).******************************************************No infatti, solo nel tuo mondo di fantastia.Le scarse qualita' me le devi spiegare.Io programmo in C, C++ e Java e sinceramente non sento il bisogno di imparare il C# (anche perchè non so se così facendo avrei più possibilità lavorative...).*****************************************************Io ci lavoro. Mai stato disoccupato.quante razzate in un solo post.
          • padulo scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            Un pò in basso il c# non trovi?http://www.tiobe.com/index.php/content/paperinfo/tpci/index.html
          • Uby scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            - Scritto da: padulo
            Un pò in basso il c# non trovi?

            http://www.tiobe.com/index.php/content/paperinfo/tA me non sembra. È alla pari di python e sopra delphi (ma gli sviluppatori non lavoravano tutti in python e delphi?? :D)
          • padulo scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            - Scritto da: Uby
            A me non sembra. È alla pari di python e sopra
            delphi (ma gli sviluppatori non lavoravano tutti
            in python e delphi??
            :D)Dicevo solo che sommando C, C++, Delphi, Python (per gli applicativi desktop) si supera di gran lunga il C# ;)
          • nome e cognome scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            - Scritto da: padulo
            - Scritto da: Uby


            A me non sembra. È alla pari di python e sopra

            delphi (ma gli sviluppatori non lavoravano tutti

            in python e delphi??

            :D)

            Dicevo solo che sommando C, C++, Delphi, Python
            (per gli applicativi desktop) si supera di gran
            lunga il C#
            ;)Pensa che sommando i soldi che prendono tutti assieme un programamtore C, C++, Delphi e Phyton ci paghi la tredicesima di un programmatore ABAP (che sta molto sotto).
          • francesco scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            peccato che il punto sia un altro.Qua si minaccia una filosofia e un modo di vedere il software e la libertà. questo il punto. c# potrebbe essere il linguaggio + veloce e semplice da usare ma il problema resterebbe sempre aperto in quanto la licenza non e' chiara come nn solo chiare le conseguenze.
      • padulo scrive:
        Re: fa schifo pure .NET su Windows
        - Scritto da: pulcinella
        .net su windows è il meglio. Le persone che lo
        usano lo confermeranno, soprattutto se hanno
        sbattuto la vita su
        JavaSe devi fare un gestionale con 4 accessi contemporanei ti do ragione: tanto la lentezza non si manifesta e il progetto viene portato a termine più in fretta. Ma per siti/applicazioni di largo utilizzo il caro .NET non lo usa nessuno!
        • shezan74 scrive:
          Re: fa schifo pure .NET su Windows
          - Scritto da: padulo
          - Scritto da: pulcinella

          .net su windows è il meglio. Le persone che lo

          usano lo confermeranno, soprattutto se hanno

          sbattuto la vita su

          Java

          Se devi fare un gestionale con 4 accessi
          contemporanei ti do ragione: tanto la lentezza
          non si manifesta e il progetto viene portato a
          termine più in fretta. Ma per siti/applicazioni
          di largo utilizzo il caro .NET non lo usa
          nessuno!Dipende sempre da chi è il tuo "nessuno".Noi stiamo sviluppando software su Microsoft HPC, occupando alcune lame e posso dirti che la nostra "applicazione di largo utilizzo" non ha nessun problema di sorta.http://www.microsoft.com/hpc/en/us/default.aspx
        • nip&tuck scrive:
          Re: fa schifo pure .NET su Windows
          tu non sei un programmatore o almeno non hai mai fatto progetti di grosse dimensioni visto che dici queste cose inesatte.cosa c'èntra il numero di utenti con .net?se stai facendo un progetto che prevede 10.000 accessi in contemporanea devi concentrarti sul progetto del database e non nell'aplicazione che è l'ultima cosa a cui pensare.L'applicazione interroga e basta, è il db che deve tenere questi accessi e non bloccarsi
          • advange scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            questo post grida vendetta!Inizio a capire come possano esistere certi programmi...
          • nip&tuck scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            quindi?
          • advange scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            - Scritto da: nip&tuck
            quindi?Verremo lì e ti picchieremo fino a quando non capirai che il tuning dei programmi è fondamentale e, per quanto ottimizzi il db, un SW scritto male è capace di distruggertelo anche con 3 utenti ;)
          • nip&tuck scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            lolecco adesso vengo li e ti picchio io perchè hai detto "SW scritto male" e non colpa di .net. :)ved che in fondo non è colpa del linguaggio ma di chi fa i programmi?
          • advange scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows

            ved che in fondo non è colpa del linguaggio ma di
            chi fa i programmi?Condivido la tua affermazione, ma non del tutto. I linguaggi influenzano fortemente il modo di programmare. E' chiaro che uno che viene dalla scuola di C difficilmente scriverà fesserie in C#. Altro distinguo: il linguaggio può influenzare la qualità del programma, anche a parità di qualità delle righe scritte.
          • agori scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            - Scritto da: nip&tuck
            tu non sei un programmatore o almeno non hai mai
            fatto progetti di grosse dimensioni visto che
            dici queste cose
            inesatte.Tu lo sei ancora meno a quanto pare.
            se stai facendo un progetto che prevede 10.000
            accessi in contemporanea devi concentrarti sul
            progetto del database e non nell'aplicazione che
            è l'ultima cosa a cui
            pensare.ROTFL. Cosa hai programmato fino ad ora? Il sito della drogheria dietro l'angolo?Lo schema relazionale e' una componente di sucXXXXX, come lo sono l'applicazione e la scalabilità dell'architettura scelta.
        • nesso scrive:
          Re: fa schifo pure .NET su Windows
          - Scritto da: padulo
          - Scritto da: pulcinella

          .net su windows è il meglio. Le persone che lo

          usano lo confermeranno, soprattutto se hanno

          sbattuto la vita su

          Java

          Se devi fare un gestionale con 4 accessi
          contemporanei ti do ragione: tanto la lentezza
          non si manifesta e il progetto viene portato a
          termine più in fretta. Ma per siti/applicazioni
          di largo utilizzo il caro .NET non lo usa
          nessuno!Quante cavolate in questo topic.Si vede che sei un fondamentalista, come tanti altri. Io in piena onestà ho lavorato sia su Java sia su NET. Francamente preferisco NET: è estremamente più performante, l'ide è molto completo e personalizzabile. Non avrò un miliardo di librerie gratuite, ma ne ho anche di quelle per il mondo MS.Non lo usa nessuno net con largo utilizzo? Mi viene in mente http://forums.worldofwarcraft.com un gioco con 11 milioni di appassionati (certo la comunità mondiale è divisa su 3 forum diversi) ma è una scheggia...quindi...Il bello è che sto topic parlava di altro...ma si deride sempre ciò che non si comprende...magari se ti venisse la sanissima curiosità di provare qualcosa invece di criticarla al buio, poi ne riparliamo!
          • reef scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            Anche io ho combattuto sia con .NET sia con Java..Comunque prediligo Java per semplici motivi, lo uso da più tempo (prima c'era solo VB ora non esiste più), C# sarebbe un buon linguaggio ma VS si prende cacchi che non si deve prendere e non ti da la visione globale del codice che stai scrivendo (e ciò è bello per le applicazioncine) eclipse ti ASSISTE e non ti sostiuisce rendendoti la programmazione semplice ma sotto controllo, i sistemi di persistenza: LINQ non mi paiono all'altezza di Hibernate (o meglio Hibernate con tutte le estensioni) i framework per Java (JSF, Spring) ti semplificano di più la programmazione.. Anche se Eclipse è pesante il sistema operativo (Linux per Java e Vista per VS) a cui mi costringe VS mi fa apparire Eclipse un fuscello (ho un portatile di più di un paio di anni)..Ho avuto a che fare con clienti che avevano anche Mac (e molti voglino applicazioni standalone per quando viaggiano) e a differenza di quello che si dice Java è perfettamente portabile..Poi è anche questione di gusti ma una cosa di cui sono certo è che il codice prodotto da altri programmatori nati e vissuti su .NET nella maggior parte dei casi è peggiore di quello prodotto in Java, anche se ho avuto a che fare con codice Java (scritto da un assistente del mio ex prof di Programmazione) che era veramente un obrobio...Di sicuro in alcuni ambiti .NET è più performante in generale lo è a parità di SO, e se si usa la ibm sdk invece della sun sdk (che poi sarebbe una reference implementation) non è detta...Ma alla fine De gustibus non est disputandum...
          • nesso scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            Ottimo commento! Daccordo su Vista... io infatti lavoro tutt'ora con xp sp2 senza fronzoli :)
        • nome e cognome scrive:
          Re: fa schifo pure .NET su Windows
          - Scritto da: padulo
          - Scritto da: pulcinella

          .net su windows è il meglio. Le persone che lo

          usano lo confermeranno, soprattutto se hanno

          sbattuto la vita su

          Java

          Se devi fare un gestionale con 4 accessi
          contemporanei ti do ragione: tanto la lentezza
          non si manifesta e il progetto viene portato a
          termine più in fretta. Ma per siti/applicazioni
          di largo utilizzo il caro .NET non lo usa
          nessuno!Lol... chissà PI cosa usa.
    • Blackstorm scrive:
      Re: fa schifo pure .NET su Windows
      - Scritto da: lroby
      cdo,
      lo togliessero ANCHE da li, non sarebbe maleA conoscerle le cose, prima di dire XXXXXte.
      • Uff.. scrive:
        Re: fa schifo pure .NET su Windows
        Se la riga di codice è fatta male è colpa del linguaggio? ....Quindi se in seguito scriverò male non prendetevela con me ... ma con l'italiano.Accidenti... la solita storia che se il palazzo è costruito male la colpa è del piccone.Il norton antivirus da sempre è stato riconosciuto come il più pericoloso virus rallenta pc anche quando .net era in progettazione, è lo è tuttora...Buona programmazione a tutti.
        • lroby scrive:
          Re: fa schifo pure .NET su Windows
          - Scritto da: Uff..
          Se la riga di codice è fatta male è colpa del
          linguaggio?
          ....e del Pinnacle Studio che mi dici? righe di codice fatte male anche quelle immagino, ma non sarà che sono tutti programmi con righe di codice fatte male perchè è un framework ideato per permettere di "programmare" in modo + facile e veloce anche se poi viene una XXXXXta??
          • Uff.. scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            Il pinnacle non l'ho mai usato per cui non metto bocca.Se un progetto è una XXXXXta e il risultato è peggio la colpa è del TEAM che ha proceduto con la scelta della tecnologia,l'analisi, la realizzazione e il collaudo . La colpa non è della tecnologia, esistono ottimi progetti fatti in Java, C/C++, .NET , Perl e Python non perchè la tecnologia ne ha merito ma chi ha portato avanti il progetto. E' come se dicessimo che il merito degli affreschi della cappella Sistina è del pennello di Michelangelo.
          • lroby scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            - Scritto da: Uff..
            Il pinnacle non l'ho mai usato per cui non metto
            bocca.

            Se un progetto è una XXXXXta e il risultato è
            peggio la colpa è del TEAM che ha proceduto con
            la scelta della tecnologia,l'analisi, la
            realizzazione e il collaudo . La colpa non è
            della tecnologia, esistono ottimi progetti fatti
            in Java, C/C++, .NET , Perl e Python non perchè
            la tecnologia ne ha merito ma chi ha portato
            avanti il progetto. E' come se dicessimo che il
            merito degli affreschi della cappella Sistina è
            del pennello di
            Michelangelo.rimane una base di fondo, che i pc (sopratutto quelli con XP dove tutto il malloppo framework .NET viene aggiunto e non nasce insieme al s.o.) diventano lenti come una quaresima e se non hanno installati dei programmi scritti in .NET (io li evito integralmente) è pure controproducentepensa che su Vista il framework lo faccio sparire (insieme ad altre cose) sedutastante nel momento in cui lo installo
          • Uff.. scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            Io tutti questi problemi non li incontro. Ti dico che ti scrivo da un notebook con vista, 2gb di ram Visual Studio 2008 e SQL server 2008 in esecuzione e non ho problemi, neanche quando ci eseguo Netbeans o Eclipse con postgres magari. Ah ... evito come la morte gli antivirus.. e di virus non ne prendo. Ci tengo a precisare che sullo stesso portatile ho un dual boot con Debian che uso moltissimo. Adoro Linux.Questo per dire che secondo me le guerre di religione sono davvero stupide.
          • padulo scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            - Scritto da: Uff..
            Questo per dire che secondo me le guerre di
            religione sono davvero
            stupide.Non sono guerre di religione. Sono dati di fatto: .NET è lento! Hai gia lavorato su progetti time-critical in .NET?
          • Uff... scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            E tu hai mai provato a costruire un grattacielo con dello Stracchino? O realizzare dei pneumatici di zucchero filato?Il raggiungimento dell'obiettivo del progetto passa anche per la scelta giusta della tecnologia da adottare. Il C in alcuni casi è obbligatorio in altri il .NET e Java sono più scelte azzecate.Mi sembra ovvio...
          • padulo scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            - Scritto da: Uff...
            Il raggiungimento dell'obiettivo del progetto
            passa anche per la scelta giusta della tecnologia
            da adottare. Il C in alcuni casi è obbligatorioPienamente d'accordo!
            in altri il .NET e Java sono più scelte
            azzecate.Meno male che c'è scelta... almeno posso usare Java!
          • nome e cognome scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows

            Meno male che c'è scelta... almeno posso usare
            Java!Che è sicuramente più veloce di un programma scritto utilizzando .NET, lol... lassa stà, non stupitevi se poi vi offrono solo contratti a progetto.
          • hammeronthe net scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            Ma fatti furbo contratto a progetto... :)Ragazzi, se non conoscete .net a fondo non parlatene ok?Come io evito di commentare l'articolo sul computer quuantistico perchè non ho le conoscenze adatte per affrontare un discorso del genere in modo critico.java più veloce di .net? le applicazioni java sono più sicure secondo te?
          • lroby scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            Scritto da: Uff...
            Il raggiungimento dell'obiettivo del progetto
            passa anche per la scelta giusta della tecnologia
            da adottare. Il C in alcuni casi è obbligatorio
            in altri il .NET e Java sono più scelte
            azzecate.ti posso fare una domanda?come facevano i programmatori fino a pochi anni fà,ovvero fino a prima che inventassero il .NET?
          • Uff... scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            Usavano quello che avevano.Incredibile a dirsi ma migliaia di anni fa tutti i problemi che noi abbiamo oggi non ne avevano. Ne avevano di diversi.Anche le applicazioni all'inizio erano diverse da oggi, e le tecnologie erano funzionali a quelle esigenze.
          • nome e cognome scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows

            ti posso fare una domanda?
            come facevano i programmatori fino a pochi anni
            fà,ovvero fino a prima che inventassero il
            .NET?Come facevi ad andare negli USA prima che inventassero l'aereoplano?
          • nome e cognome scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows

            ti posso fare una domanda?
            come facevano i programmatori fino a pochi anni
            fà,ovvero fino a prima che inventassero il
            .NET?Come facevi ad andare negli USA prima che inventassero l'aereoplano?
          • Emanuele scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            @IrobyMi sa che tu o idolatri Stallman oppure parli per sentito dire, oppure peggio, ti piace denigrare a prescindere tutto ciò che è Microsoft-related.Non c'è una sola cosa di quello che hai detto che trova conferma nella realtà.Il peso? La Java VM di Sun non mi risulta essere leggerissima.La velocità? Tra .NET e la Java VM non c'è proprio paragone... poi purtroppo nella maggior parte dei casi programmi in Java girano nettamente più veloci sotto piattaforma Microsoft che Linux (qui è colpa di Sun...).Pinnacle fa schifo? Non usarlo, i loro prodotti e soprattutto i loro drivers non sono mai stati eccelsi, a prescindere dalla tecnologia con la quale sono stati fatti.Non ci sono applicazioni/siti basati su .NET? Beh certo magari ti è rimasta un po' di barba di Stallman sugli occhi.Guarda trovo anche inutile proseguire o approfondire il discorso, tanto sono convinto che con te possa servire solamente a farmi perdere tempo. Continua pure a ribattere ad ogni commento di chi la pensa in maniera differente e soprattutto più critica (con senno) e di te.
          • padulo scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            - Scritto da: Emanuele
            La velocità? Tra .NET e la Java VM non c'è
            proprio paragone... Hai detto bene... non c'è paragone!http://www.kuro5hin.org/story/2002/6/25/122237/078
          • dodo scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            un confronto di 7 anni fa?!?!
          • hammeronthe net scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            E tiri fuori un articolo del 2002...E' vero... non c'è paragone con nulla rispetto alle XXXXXXXte che riuscite a tirare fuori pur di denigrare a tutti i costi ciò che microsoft fa, sempre e comunque, anche quando è una cosa funzionante (non come vista che ohibò-... a volte....)
          • lroby scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            - Scritto da: Emanuele
            @Iroby
            Mi sa che tu o idolatri Stallman oppure parli per
            sentito dire, oppure peggio, ti piace denigrare a
            prescindere tutto ciò che è
            Microsoft-related.mi sa che hai preso una grossa cantonata, sono uno dei più grandi sostenitori della MS, in quanto mi piacciono e so sfruttare molto bene i suoi sistemi operativi,non me ne frega nulla di Stallman, NON parlo per sentito dire ma in base a quello che vedo con i miei occhi da MOLTI anni a questa parte ogni singolo giorno della mia vita.esattamente tutto il contrario di quello che hai scritto :Dsolo so essere abbastanza obiettivo da riconoscere ANCHE in un prodotto MS una cosa fatta male.
            Non c'è una sola cosa di quello che hai detto che
            trova conferma nella
            realtà.mah.. mi sembra che qualcun altro in questo forum sia d'accordo con me... e anche quello che vedo ogni giorno (come detto prima)
            Il peso? La Java VM di Sun non mi risulta essere
            leggerissima.la JRE la installo su tutti i pc di default e le loro prestazioni non cambiano di una virgola
            La velocità? Tra .NET e la Java VM non c'è
            proprio paragone... i programmi scritti in java ormai da che so io viaggiano tramite JIT quindi vengono compilati "on the fly"quelli scritti in .NET mi accorgo ad occhio nudo la loro estrema lentezza sopratutto se paragonati alle versioni precedenti scritte ancora "alla vecchia maniera"poi purtroppo nella maggior
            parte dei casi programmi in Java girano
            nettamente più veloci sotto piattaforma Microsoft
            che Linux (qui è colpa di
            Sun...).amen :D
            Pinnacle fa schifo? Non usarlo, i loro prodotti e
            soprattutto i loro drivers non sono mai stati
            eccelsi, a prescindere dalla tecnologia con la
            quale sono stati
            fatti.NON l'ho mai usato io personalmente,lo usano i miei clienti e il suo lavooro lo svolge egregiamentee comunque fanno schifo le ultime versioni realizzate in .NET, mica tutte! (la 10.8 gira una favola!)
            Non ci sono applicazioni/siti basati su .NET? Beh
            certo magari ti è rimasta un po' di barba di
            Stallman sugli
            occhi.proprio di Stallman, a me che sono filoMS :D
            Guarda trovo anche inutile proseguire o
            approfondire il discorso, tanto sono convinto che
            con te possa servire solamente a farmi perdere
            tempo.

            Continua pure a ribattere ad ogni commento di chi
            la pensa in maniera differente e soprattutto più
            critica (con senno) e di
            te.sai,in un forum funziona così, ognuno esprime la sua opinione, in modo civile e corretto.. poi se a qualuno non stà bene o pensa che sia solo una perdita di tempo.. imho sia un problema suo.(è sbagliato intervenire imho nei forum cercando di fare da insegnante agli altri, non siamo in una classe scolastica)
          • hammeronthe net scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            Ma cosa ca$$o stai dicendo??? Il framework rallenta il PC? ma per piacere dai! Siamo seri! Se dici così allora Java cosa farebbe????mi raccomando, continuiamo a guardare indietro e non in avanti....
          • lroby scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            - Scritto da: citrullo
            Su Vista ho giudizi altalenanti ma cmq un SO che
            si pappa tanto spazio su HD mi pare un
            fallimento. Avrà forse a che vedere col fatto che
            ,NET è integrato fin
            dall'inizio?quanto spazio occupa la cartella "Windows" su Vista?a me personalmente sul netbook ne occupa poco meno di 10 gb, escluse quindi TUTTE le altre cartelle (utenti, programmi etc.etc)mentre come ram occupata a 3 minuti dall'avvio :http://www.2shared.com/file/6527774/b281b42c/Vista_Roby_Edition_sul_netbook_NC20_tolti_alcuni_servizi.htmle dire che nelle aziende ho visto installazioni di XP (strapieni di sw aziendali in autorun) con occupazioni di memoria prossime ai 500mb (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
        • padulo scrive:
          Re: fa schifo pure .NET su Windows
          - Scritto da: Uff..
          Se la riga di codice è fatta male è colpa del
          linguaggio?Il .NET fornisce delle "facilitazioni" che ti permettono di scrivere più velocemente il programma, ma poi quando il progetto cresce creano rallentamenti e tu non puoi farci nulla.Un esempio su tutti e il ViewState di ASP.NET, tutto bello, fiko, facile, peccato che su siti con molti accessi saturi la banda in un attimo!
          Quindi se in seguito scriverò male non
          prendetevela con me ... ma con
          l'italiano.Ma che cavolo c'entra?
          Accidenti... la solita storia che se il palazzo è
          costruito male la colpa è del
          piccone.Un palazzo costruito coi singoli mattoni (vedi C,C++,Delphi,Java,ecc) è meglio di uno fatto coi blocchi prefabricati (vedi .NET)
          Il norton antivirus da sempre è stato
          riconosciuto come il più pericoloso virus
          rallenta pc anche quando .net era in
          progettazione, è lo è
          tuttora...La versione 2009 che ha abbandonato .NET è di nuovo performante! Tanto per rincarare la dose: hai già provato i SW per masterizzare ImgBurn (scritto in Delphi) e CDBurnerXP (scritto, anche se non tutto, in .NET)? Provali e poi mi dici quale è meglio (e ti lascio immaginare quale).
          Buona programmazione a tutti.Programmazione e .NET non vanno molto d'accordo...
          • Uff... scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            Se dico che una riga di codice è fatta male perchè la colpa è del linguaggio è un controsenso come se dicessi che una riga di un testo è fatta male perchè colpa della lingua che parlo.Lavori alla symantec ? No perchè Norton = performante non l'ho mai sentito. Java ( tecnologia che amo moltissimo) a parer mio è tanto fatta a blocchi quanto .NET.Se io cerco di costruire un palazzo con lo stracchino la colpa non è certo dello stracchino.Mi pare ovvio...
          • padulo scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            - Scritto da: Uff...
            Se dico che una riga di codice è fatta male
            perchè la colpa è del linguaggio è un controsenso
            come se dicessi che una riga di un testo è fatta
            male perchè colpa della lingua che
            parlo.
            Non è la tua riga di codice a essere fatta male... ma è tutto quello che c'è dietro e che usi che non è il max in termini di velocità...
            Lavori alla symantec ? No perchè Norton =
            performante non l'ho mai sentito.
            Concordo... ma le versioni scritte in .NET erano davvero inutilizzabili!
            Java ( tecnologia che amo moltissimo) a parer mio
            è tanto fatta a blocchi quanto
            .NET.
            Il .NET 3.5 pesa più di 230MB, Java sui 16M... lascio a te le deduzioni
            Se io cerco di costruire un palazzo con lo
            stracchino la colpa non è certo dello
            stracchino.
            E' del tuo cervello bacato!
            Mi pare ovvio...Cosa?
          • Uff... scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            Ovvio che se sbaglio la scelta della tecnologia la colpa in questo caso sarebbe del mio cervello bacato. La riga di codice fatta male. Oh ... riga di codice è es:IList oggetti = new List (); se dico che una riga di codice c# è fatta male ovviamente sto dando la colpa alla sintassi prevista dal linguaggio...Quello che c'è dietro quindi secondo te e tutto fatto male,proponiti a Microsoft come soluzione a tutti i loro problemi.
          • lroby scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            - Scritto da: Uff...
            Lavori alla symantec ? No perchè Norton =
            performante non l'ho mai sentito.a prescindere dal fatto che preferisco mille volte il NOD32 in quanto ad affidabilità,leggerezza sul pc e prestazioni di scansione, in azienda installiamo su tutte le macchine nuove il norton 2009 e ti posso garantire che è decisamente più veloce delle precedenti versioni.ma a questo punto mi viene un dubbio.. senza critica ok?tu la versione 2009 l'hai mai provata? perchè prima di provarla anche io credevo che fosse lenta come TUTTE le precedenti versioni (2005/2008,fatte in .NET)
          • Uff... scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            In azienda qualcuno lo usa.. però a loro Vista su una macchina con 2gb non gira affatto.
          • lroby scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            - Scritto da: Uff...
            In azienda qualcuno lo usa.. però a loro Vista su
            una macchina con 2gb non gira
            affatto.non gira Vista con 2gb o non gira l'antivirus norton?non ho capito
          • Uff... scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            Vista non gira bene su una macchina con 2gb di ram e Norton AV installato. Però secondo voi, quando Symantec ha passato NAV da .NET a nativo e viceversa ha riscritto tutto tutto?...oppure hanno fatto qualche pastrocchio... stesso discorso con NOD32 la differenza di prestazioni in questo caso la fa la tecnologia? Possibile che in NAV 2009 abbiano solo smaltito tante features che in passato rallentavano il prodotto? Io non credo che tutta la differenza di prestazioni sia imputabile unicamente al fatto di aver o meno utilizzato managed code.
          • lroby scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            - Scritto da: Uff...
            Vista non gira bene su una macchina con 2gb di
            ram e Norton AV installato.Vista gira velocissimo pure su un netbook con 2gb di ramche norton rallenti non discuto, mi pare chiaro ed evidente pure alle scimmie :D
          • hammeronthe net scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            Se non avessi provato tutti e anche più dei linguaggi della tua statistica (???) mi avresti convinto.Ma ripeto: ho paura che la fossilizzazione sia di chi come te scrive che ci si mette meno ad implementare delle variazioni su un programma C++ piuttosto che non su uno scritto in C# sotto .NET (se ho letto bene visto che sono di corsa)... a parità di stesura (ovvero: chi ha scritto il codice lo ha scritto bene) per esperienza mia ci metti di meno in .NET.Poi, logicamente, se uno il codice .NET lo ha "scritto" tirando dentro componenti a manina beh... mi dispiace per i programmatori .NET che conosci tu.A questo punto ti chiedo (e da qui ti giudicherò :) ): se un programmatore C++ "improvvisato" (del tipo da te ipotizzato per scrivere il programma in .NET) scrive codice C++ e dopo dai e dai il tutto compila e funziona, quante probabilità ci sono in un progetto medio che quel programma giri bene senza schiantarsi (o schiantare il So, a tua scelta) ??? Un'altra cosa: solo i bimbiminkia ormai credono che C++ sia il linguaggio assoluto e l'unico degno di ammirazione per capirne davvero di informatica... pertanto W C++, ma non esageriamo! Guardiamo avanti, non indietro, sennò giù di assembly!
          • TheGynius scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            - Scritto da: hammeronthe net
            Ma ripeto: ho paura che la fossilizzazione sia di
            chi come te scrive che ci si mette meno ad
            implementare delle variazioni su un programma C++
            piuttosto che non su uno scritto in C# sotto .NET
            (se ho letto bene visto che sono di corsa)... a
            parità di stesura (ovvero: chi ha scritto il
            codice lo ha scritto bene) per esperienza mia ci
            metti di meno in
            .NET.La mia "statistica" è data dall'esperienza personale e delle persone con cui ho lavorato e parto dal presupposto che il programmatore sia di buon livello.
            Poi, logicamente, se uno il codice .NET lo ha
            "scritto" tirando dentro componenti a manina
            beh... mi dispiace per i programmatori .NET che
            conosci tu.Magari ho sfortuna io...
            A questo punto ti chiedo (e da qui ti giudicherò
            :) ): se un programmatore C++ "improvvisato" (del
            tipo da te ipotizzato per scrivere il programma
            in .NET) scrive codice C++ e dopo dai e dai il
            tutto compila e funziona, quante probabilità ci
            sono in un progetto medio che quel programma giri
            bene senza schiantarsi (o schiantare il So, a tua
            scelta) ???Be' ovviamente le probabilità sono altissime.
            Un'altra cosa: solo i bimbiminkia ormai credono
            che C++ sia il linguaggio assoluto e l'unico
            degno di ammirazione per capirne davvero di
            informatica... pertanto W C++, ma non esageriamo!
            Guardiamo avanti, non indietro, sennò giù di
            assembly!Sono parzialmente d'accordo, nel senso che assolutamente ben vengano i nuovi linguaggi, però ancora devo provare qualcosa che mi soddisfi più di un buon software in C++.E qui apro una parentesi che spero spieghi meglio il mio punto di vista.Premessa: come ho già detto, il funzionamento di un'applicativo dipende quasi totalmente dalla bravura dello sviluppatore (o del team). Quindi parlo a parità di "bravura" in fase di sviluppo.Siamo d'accordo che un software compilato sarà più veloce di uno che gira in un framework?Per esperienza è difficile trovare un programmatore C++ meno che bravino, mentre su .NET ne conosco una buona metà di programmatori "improvvisati". Non sei d'accordo?
          • Uff.. scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            Ma che bell'esempio tirare fuori l'assembly!!! C'azzecca alla grande, da domani sviluppiamo tutti i portali in assembly con istruzioni registro!! No perchè a parte l'assembly puoi creare loop con qualunque altro linguaggio anche iper-performante. Il Cobol era un linguaggio, possiamo che facilmente induceva a codice pessimo (vedi i salti incondizionati GOTO), ma anche li esistevano progetti fatti umanamente ( per l'epoca) e sopravvivono tuttora ( per fortuna ora è sorpassato)Puoi sviluppare a basso livello anche in C#. Se ti fossilizzi sulle classi a corredo quando hai bisogno di sviluppare software da centometrista la colpa è sempre di te sviluppatore.
          • TheGynius scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            Calmino, eh...hai letto bene la mia frase?Guarda la riposto per sicurezza:"Allora, se sono un pessimo programmatore posso creare un loop anche in Assembly (magari non in HTML, ma già lì definirla programmazione è esagerato), ma questo è più che ovvio."Volevo dire che un pessimo programmatore può incasinare tutto aldilà del linguaggio che usa. Allo stesso modo (ma con limiti pratici) il bravo programmatore riesce a ottimizzare la procedura a prescindere dal linguaggio.Ho citato l'assembly perchè non mi veniva in mente un linguaggio più a basso livello e per il quale è necessario un enorme controllo e praticamente non esistono interfacce per gli sviluppatori, insomma la programmazione allo stato base.Ovviamente NON volevo dire che dobbiamo programmare in Assemply per programmare bene.
          • Luca scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            - Scritto da: padulo
            Un esempio su tutti e il ViewState di ASP.NET,
            tutto bello, fiko, facile, peccato che su siti
            con molti accessi saturi la banda in un
            attimo!Ma dovrai fare una valutazione anche tu o ti hai il paraocchi?Se hai poca banda ovvio che non userai viewstate ma dovresti arrivarci da solo.
            Un palazzo costruito coi singoli mattoni (vedi
            C,C++,Delphi,Java,ecc) è meglio di uno fatto coi
            blocchi prefabricati (vedi
            .NET)Java è un prefabbricato esattamente come .net se proprio lo devi paragonare con c e c++.
            Tanto per rincarare la dose: hai già provato i SW
            per masterizzare ImgBurn (scritto in Delphi) e
            CDBurnerXP (scritto, anche se non tutto, in
            .NET)? Provali e poi mi dici quale è meglio (e ti
            lascio immaginare
            quale).Ci sono tanti altri software che fanno schifo ma non è certo perchè sono scritti in .net.
            Programmazione e .NET non vanno molto d'accordo...Oddio detto da te è tutto un programma
          • lroby scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            - Scritto da: Luca

            Programmazione e .NET non vanno molto
            d'accordo...

            Oddio detto da te è tutto un programma detto da un programmatore (almeno credo che tu lo sia) è ironica come frase sai? (rotfl)
          • hammeronthe net scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            Non l'hai mai usato e non sai di cosa si parla eh?basta, ho deciso di farmi odiare per tutto il forum ma qui bisognerebbe veramente che le persone si svegliassero.Anche io sviluppavo in Delphi in c++ e quant'altro (salvo come ho detto in qualche altro post qui sotto le prime merdosissime versioni di .net) e anche io la pensavo ESATTAMENTE come te ma ora la maturità di .net c'è ed è enorme: è, se ti piace Delphi, come tutti ci saremmo aspettati di vedere un giorno Delphi!
      • shezan74 scrive:
        Re: fa schifo pure .NET su Windows
        - Scritto da: lroby
        cmq chi programma in .net NON è un programmatore,
        è una persona che ha imparato a scrivere qualche
        riga di codice fatta
        male.Ha parlato il Michelangelo del Java?ma vai a lavare scale...
        • lroby scrive:
          Re: fa schifo pure .NET su Windows
          - Scritto da: shezan74
          Ha parlato il Michelangelo del Java?
          ma vai a lavare scale...LOOL!!!! siete talmente limitati che vedete le cose in binario!!0 o 1 , se uno parla male di .NET è perchè usa Java o viceversa,se uno parla male di Windows è perchè usa Linux e viceversase uno non gradisce la Juve è del Toro e viceversamai pensato che esistono persone con un'apertura mentale decisamente maggiore della vostra e che quindi può permettersi di criticare i prodotti perchè li conosce e non per stupide guerre di religione??per la cronaca NON sono un programmatore, quindi nè java è .NETe se dovessi imparare dei linguaggi nuovi (di cui possiedo diversi libri) comincerei con CC++ e per finire Javae se dovessi studiare il .NET sarebbe solo per sfizioed aggiungo: vai a lavare le scale lo dici a tua sorella capito?visto che manco mi conosci.. arrogante e maleducato-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 01 luglio 2009 11.52-----------------------------------------------------------
          • hammeronthe net scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            C e C++ di grazia per cosa? Non mi dire per imparare ad usare gli oggetti o perchè "si fa tutto" o perchè "sono a basso livello e si ha il controllo della macchina" o altre XXXXXXX varie, perchè allora ti dico di studiarti Assembly e object pascal (e poi con lazarus sviluppi compilato su tutti i SO che vuoi, e RAD e visuale, soddifatto?). In ogni caso uno che usa java e parla male di .net può farlo per solo due ragioni1. è frustrato perchè non sa programmare in c#2. da anni usa una cosa e non gli va l'idea che ci sia una cosa analoga ma con parecchie logiche differenti (lo dico perchè io ero così in passato proprio con .net versus JAVA e Delphi)3. boh! perchè???Saluti
          • poetamedioa lto scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            - Scritto da: hammeronthe net
            C e C++ di grazia per cosa? Forse perche' sono i VERI linguaggi standard ed impararli non fa mai male? Ovviamente evitiamo come la peste le estensioni MS senno' il cross-platform va a farsi benedire.
            3. boh! perchè???Perche' manca il cross-platform ed e' totalmente inetrato con windows. Alla fine e' come la droga una volta provata e' difficile uscirne (in questo caso per i costi di transizione a linguaggi diversi).Se MS facesse roba cross-platform .net sarebbe tanto quanto c++ o java per quanto mi riguarda.Purtroppo non lo posso usare senno' mi legano mani e piedi.
          • lroby scrive:
            Re: fa schifo pure .NET su Windows
            - Scritto da: hammeronthe net
            C e C++ di grazia per cosa? prova a chiederti con quale linguaggio e' stato scritto UNIX.
      • djechelon scrive:
        Re: fa schifo pure .NET su Windows

        almeno il JRE non rallenta le macchine (nemmeno
        quelle
        vecchie)Se fosse così allora neanche .NET rallenterebbe!!JRE inerpreta il bytecode, istruzione per istruzione. .NET lo compila una volta per tutte prima dell'esecuzione. Non dubito che .NET rallenti, ma rallenta meno di Java
        • citrullo scrive:
          Re: fa schifo pure .NET su Windows
          - Scritto da: djechelon

          almeno il JRE non rallenta le macchine (nemmeno

          quelle

          vecchie)

          Se fosse così allora neanche .NET rallenterebbe!!
          JRE inerpreta il bytecode, istruzione per
          istruzione. .NET lo compila una volta per tutte
          prima dell'esecuzione. Non dubito che .NET
          rallenti, ma rallenta meno di
          JavaForse durante l'esecuzione, ma in generale anche a riposo il .NET frena tutta la macchina e questo perchè è integrato col SO.
    • hammeronthe net scrive:
      Re: fa schifo pure .NET su Windows
      Anche io odiavo .NET (e non c#, perchè odiare un linguaggio è da idioti e qui ce ne sono già parecchi, diciamo il 90%), ma nelle sue prime versioni: questo perchè non capivo il perchè dovessi a fronte di un compromesso oneroso dal mio punto di vista (installare un framework sui PC dove il programma deve girare) per poi dover bestemmiare anche solo per fare una FTP (nelle prime versioni non è che c'erano tante librerie a disposizione...).Ma ora dire che .NET è una cagata... beh... vuol solo dire che non ci avete mai messo mano seriamente, mi dispiace!professional c# 2008, hoeply, autori: non so, ma hanno delle facce strane. Da leggere prima di addormentarsi per capire cosa si può fare e come.PS: non sono di parte, ma trovo assurdo TUTTE le considerazioni fin qui fatte in TUTTI questi post... le solite guerre di religione e basta.PPS: programmo correntemente in 576 linguaggi ma ne conosco almeno una ventina più o meno bene, alcuni dei quali direi abbastanza sconosciuti alla massa...no, non sono uno sprovveduto.PPPS: programmo (all'epoca ASM e Basic) dalla quarta elementare e ora sono padre di famiglia... no, non sono due giorni che programmo.
    • George2giga scrive:
      Re: fa schifo pure .NET su Windows
      In base a cosa lo dici ? sviluppi in .net su windows? mi spieghi perche' fa schifo ? grazie.
    • davide73 scrive:
      Re: fa schifo pure .NET su Windows
      Ciao Lroby,ho paura di confederti ma sei tu quello che sosteneva di aver convertito un'applicazione access in un "equivalente" per linux (credo web)??
      • lroby scrive:
        Re: fa schifo pure .NET su Windows
        - Scritto da: davide73
        Ciao Lroby,
        ho paura di confederti ma sei tu quello che
        sosteneva di aver convertito un'applicazione
        access in un "equivalente" per linux (credo
        web)??no sorry ;)
  • vavava scrive:
    attenzione .net NON è Mono
    Attenzione .net NON è Mono !Fare un applicazione in .NET non garantisce che funzioni con Mono, anzi, bisogna fare delle modifiche sostanziali, specie se l'applicazione è stata scritta su Windows e poi si porta su altri OS; In questo caso capita di RISCRIVERE l'intera applicazione.Oltretutto è inutile, visto che esiste Java e sui derivati che sono più veloci, pratici e meno avidi di memoria.NON solo "il grande vecchio" conosce la furbizia di MS ... Prima ci circuisce con il Gratis poi le fa pagare in un unica soluzione SALATISSIMA !Ciao
    • Berlusconi scrive:
      Re: attenzione .net NON è Mono
      - Scritto da: vavava
      Oltretutto è inutile, visto che esiste Java e sui
      derivati che sono più veloci, pratici e meno
      avidi di
      memoria.Inoltre esiste un'implementazione libera di Java esente da problemi riguardanti brevetti e altre XXXXXte.
    • djechelon scrive:
      Re: attenzione .net NON è Mono

      Oltretutto è inutile, visto che esiste Java e sui
      derivati che sono più veloci, pratici e meno
      avidi di
      memoria.Allora spiegami perchè sul mio server Linux ASP.NET gira già con 64MB di RAM mentre per Tomcat se non uso l'opzione Xmx non si avvia? E che dire che GeoServer non sono stato minimamente in grado di eseguirlo con 512MB per OutOfMemoryException?PS le applicazioni non vanno RISCRITTE, vanno solo scritte con cautela in prima battuta, come faccio sempre io.
      • Pino Scintilla scrive:
        Re: attenzione .net NON è Mono
        - Scritto da: djechelon

        Oltretutto è inutile, visto che esiste Java e
        sui

        derivati che sono più veloci, pratici e meno

        avidi di

        memoria.

        Allora spiegami perchè sul mio server Linux
        ASP.NET gira già con 64MB di RAM mentre per
        Tomcat se non uso l'opzione Xmx non si avvia? E
        che dire che GeoServer non sono stato minimamente
        in grado di eseguirlo con 512MB per
        OutOfMemoryException?
        Te lo spiego io: non sei capace.FULLSTOP
        • djechelon scrive:
          Re: attenzione .net NON è Mono

          Te lo spiego io: non sei capace.Allora mi vanto di usare un software che è adatto anche al peggiore degli incapaci. Tutti i softwae dovrebbero essere così, nessuno dovrebbe pretendere che l'utente studi da 1 trilione di libri la giusta combinazione di comandi, configurazioni ecc.Il software deve essere FACILE ed USABILE.Una cosa è poter scrivere da console "mono app.exe" e far funzionare tutto, l'altra è dover prima modificare una decina di file di configurazione del sistema.Questi sono due punti a favore di Mono, caro mio!
          • francesco scrive:
            Re: attenzione .net NON è Mono
            non e' questo il punto pero' !!!e' inutile avere un pc vetusto e farci girare soft se poi quello che risparmi sull' hw lo butti in licenze. (volendo cosi si ritorna sulla discussione)
    • Uff.. scrive:
      Re: attenzione .net NON è Mono
      Come sempre chi critica l'una o l'altra tecnologia è perchè non ne sa un bel niente. W Java W .NET ( e Mono )
      • lroby scrive:
        Re: attenzione .net NON è Mono
        - Scritto da: Uff..
        Come sempre chi critica l'una o l'altra
        tecnologia è perchè non ne sa un bel niente. W
        Java W .NET ( e Mono
        )o magari ha visto quanto basta per criticare?(tanto è vero che a me per esempio Java piace moltissimo,sopratutto da quando è stato implementato il JIT)
    • francesco scrive:
      Re: attenzione .net NON è Mono
      il punto non e' c# vs java !!! il punto e' c# minaccia la libertà di linux ?
    • nesso scrive:
      Re: attenzione .net NON è Mono
      - Scritto da: vavava
      Attenzione .net NON è Mono !

      Oltretutto è inutile, visto che esiste Java e sui
      derivati che sono più veloci, pratici e meno
      avidi di
      memoria.Ahahahahah ecco uno che la sa lunga...prova net prima di parlare di velocità e consumo di memoria..."Roba da matti" (cit.)
  • La SIAE scrive:
    Utenti di PI
    Andate a lavorare... parassiti
  • anonimo scrive:
    Sinistrati
    Andate a lavorare ... parassiti .
  • RunAway scrive:
    Stavolta ha ragione
    Considero Stallman un fondamentalista invasato e parecchio alienato, ma stavolta ha ragione.Accettare i bocconcini di MS potrebbe essere pericoloso. In questo caso le insidie stanno nella parte di mono relativa a .net che potrebbero rivelarsi avvelenate.Il caso recente di tom-tom e fat dovrebbe far riflettere su come MS possa rimanere in agguato per parecchio pronta ad affondare il pugnale nella schiena.Quindi oltre a mono, penso si dovrebbe prestare particolare attenzione anche a moonlight per esempio.
    • Alvaro Vitali scrive:
      Re: Stavolta ha ragione
      Inoltre, indipendentemente da Stallman, Moonlight/SilverLight fanno veramente schifo; la pesantezza e l'inefficienza di questi plugin sono ormai proverbiali.GeckoMediaplayer è un vero schiaffo morale per colossi come Novell e Microsoft; l'unico suo "difetto" è che non implementa le varie porcherie stile DRM nascoste in Moonlight/Silverlight.
      • Matteo scrive:
        Re: Stavolta ha ragione
        - Scritto da: Alvaro Vitali
        Inoltre, indipendentemente da Stallman,
        Moonlight/SilverLight fanno veramente schifo; la
        pesantezza e l'inefficienza di questi plugin sono
        ormai
        proverbiali.Silverlight è molto eno pesante di Flash e questo basta per farmelo preferire.
        • palle scrive:
          Re: Stavolta ha ragione
          - Scritto da: Matteo
          - Scritto da: Alvaro Vitali

          Inoltre, indipendentemente da Stallman,

          Moonlight/SilverLight fanno veramente schifo; la

          pesantezza e l'inefficienza di questi plugin
          sono

          ormai

          proverbiali.
          Silverlight è molto eno pesante di Flash e questo
          basta per farmelo
          preferire.Della serie: è meglio la XXXXX della XXXXX....
          • shezan74 scrive:
            Re: Stavolta ha ragione
            - Scritto da: palle
            Della serie: è meglio la XXXXX della XXXXX....Tu ovviamente hai anche delle argomentazioni nel dire che silverlight e addirittura flash sono delle merde? o usi mosaic e gopher nella tua navigazione quotidiana?
          • Funz scrive:
            Re: Stavolta ha ragione
            - Scritto da: shezan74
            Tu ovviamente hai anche delle argomentazioni nel
            dire che silverlight e addirittura flash sono
            delle merde? o usi mosaic e gopher nella tua
            navigazione
            quotidiana?Questa che silverlight o flash siano assolutamente indispensabili per avere un'internet moderna è una colossale idiozia...
          • davidsual scrive:
            Re: Stavolta ha ragione
            - Scritto da: Funz
            - Scritto da: shezan74


            Tu ovviamente hai anche delle argomentazioni nel

            dire che silverlight e addirittura flash sono

            delle merde? o usi mosaic e gopher nella tua

            navigazione

            quotidiana?

            Questa che silverlight o flash siano
            assolutamente indispensabili per avere
            un'internet moderna è una colossale
            idiozia...Bravo usiamo ajax e html e javascript...contenuti multimediali, animazioni, 3d, insomma RIA..voglio vederli a farli con html e tutte le sue incompatibilità che si porta dietro da decenni cross browser, cross piattaforma, cross browser-version....Silverlight assicura o assicurerà il completo cross-browser/cross-platform,CROSS-DEVICE.Scrivi XAML da una parte e lo porti sul WEB/DESKTOP/MOBILE etc etc...
          • Thescare scrive:
            Re: Stavolta ha ragione
            - Scritto da: davidsual
            Bravo usiamo ajax e html e javascript...contenuti
            multimediali, animazioni, 3d, insomma RIA..voglio
            vederli a farli con html e tutte le sue
            incompatibilità che si porta dietro da decenni
            cross browser, cross piattaforma, cross
            browser-version....
            Silverlight assicura o assicurerà il completo
            cross-browser/cross-platform,CROSS-DEVICE.
            Scrivi XAML da una parte e lo porti sul
            WEB/DESKTOP/MOBILE etc
            etc...Silverlight e cross-platform sono due concetti che non dovrebbero essere presenti nella stessa frase. A meno che non specifici Moonlight ma è parecchio indietro http://www.mono-project.com/Moonlight
          • davidsual scrive:
            Re: Stavolta ha ragione
            - Scritto da: Thescare
            - Scritto da: davidsual

            Bravo usiamo ajax e html e
            javascript...contenuti

            multimediali, animazioni, 3d, insomma
            RIA..voglio

            vederli a farli con html e tutte le sue

            incompatibilità che si porta dietro da decenni

            cross browser, cross piattaforma, cross

            browser-version....

            Silverlight assicura o assicurerà il completo

            cross-browser/cross-platform,CROSS-DEVICE.

            Scrivi XAML da una parte e lo porti sul

            WEB/DESKTOP/MOBILE etc

            etc...

            Silverlight e cross-platform sono due concetti
            che non dovrebbero essere presenti nella stessa
            frase. A meno che non specifici Moonlight ma è
            parecchio indietro

            http://www.mono-project.com/MoonlightInutile spiegarti che microsoft DA SEMPRE considera i sistemi unix solo come server e non come desktop per questo non ha implementato il plug-in per linux...Su MAC funziona benissimo il plugin silverlight!
          • Thescare scrive:
            Re: Stavolta ha ragione
            - Scritto da: davidsual
            Inutile spiegarti che microsoft DA SEMPRE
            considera i sistemi unix solo come server e non
            come desktop per questo non ha implementato il
            plug-in per
            linux...
            Su MAC funziona benissimo il plugin silverlight!CVD
          • advange scrive:
            Re: Stavolta ha ragione

            Inutile spiegarti che microsoft DA SEMPRE
            considera i sistemi unix solo come server e non
            come desktop per questo non ha implementato il
            plug-in per linux...Quindi, MS non sa che c'è gente che usa Linux come Desktop? Cos'è, non hanno i soldi per fare una ricerca di mercato?
            Su MAC funziona benissimo il plugin silverlight!E Mac non è UNIX?
          • Funz scrive:
            Re: Stavolta ha ragione
            - Scritto da: davidsual

            Bravo usiamo ajax e html e javascript...contenuti
            multimediali, animazioni, 3d, insomma RIA..voglioTutta me*da nel 90% dei casi inutile, che serve solo ad appesantire il PC, rallentare la navigazione e far spendere un bel po' di soldi in webdesign.Basta vedere tanti siti-vetrina-fuffa pesanti come il piombo anche se devono farti vedere solo un trailerino e poco più...Salverei solo i filmati di youtube e simili (per cui non ci sarà più necessità di usare Flash) e i giochini in Flash, l'unica applicazione per cui vedo una minima utilità.
            vederli a farli con html e tutte le sue
            incompatibilità che si porta dietro da decenni
            cross browser, cross piattaforma, cross
            browser-version....
            Silverlight assicura o assicurerà il completo
            cross-browser/cross-platform,CROSS-DEVICE.
            Scrivi XAML da una parte e lo porti sul
            WEB/DESKTOP/MOBILE etc
            etc...col ca**o io su Linux dovrei installarmi moonlight che sarà sempre una versione indietro rispetto a SL e non sarà mai pienamente compatibile.Faccia MS una versione nativa di Silverl. per Linux e poi ne riparliamo.
          • davidsual scrive:
            Re: Stavolta ha ragione
            - Scritto da: Funz
            - Scritto da: davidsual



            Bravo usiamo ajax e html e
            javascript...contenuti

            multimediali, animazioni, 3d, insomma
            RIA..voglio

            Tutta me*da nel 90% dei casi inutile, che serve
            solo ad appesantire il PC, rallentare la
            navigazione e far spendere un bel po' di soldi in
            webdesign.
            Basta vedere tanti siti-vetrina-fuffa pesanti
            come il piombo anche se devono farti vedere solo
            un trailerino e poco
            più...

            Salverei solo i filmati di youtube e simili (per
            cui non ci sarà più necessità di usare Flash) e i
            giochini in Flash, l'unica applicazione per cui
            vedo una minima
            utilità.


            vederli a farli con html e tutte le sue

            incompatibilità che si porta dietro da decenni

            cross browser, cross piattaforma, cross

            browser-version....

            Silverlight assicura o assicurerà il completo

            cross-browser/cross-platform,CROSS-DEVICE.

            Scrivi XAML da una parte e lo porti sul

            WEB/DESKTOP/MOBILE etc

            etc...

            col ca**o io su Linux dovrei installarmi
            moonlight che sarà sempre una versione indietro
            rispetto a SL e non sarà mai pienamente
            compatibile.
            Faccia MS una versione nativa di Silverl. per
            Linux e poi ne
            riparliamo.Guarda caro, che se la tua esperienza sono i fosfori verdi non è detto che debba essere cosi per tutti..L'Iphone,Ipod non ha insegnato quanto è importante la grafica, la usability. Poi non dimenticare che nel mondo IT non esiste solo il gestionale, ma esistono fior di aziende che fanno grafica pubblicitaria sul web (vedi armando testa per esempio). Poi confuto la parola PESANTE, non è per niente vero che è pesante..con silverlight tutto viene scaricato sul client LA PRIMA VOLTA (XAP) e quindi gira tutto in locale..Silverlight consuma Web Service (soap, oppure in modalità binaria) quindi passa solo il dato grezzo e niente più! Il paradigma delle classiche pagine web è più pesante per il SERVER che ad ogni richiesta deve miscelare dati, eseguire codice dinamico e sputare fuori HTML.. Ovviamente Silverlight se implementato male, occupa tante risorse (problema del rilascio delle risporse "dispose" è un problema a cui gli sviluppatori devo fare molta attenzione), ma non è intrinseco alla tecnologia ma alle persone che la implementano
          • davidsual scrive:
            Re: Stavolta ha ragione
            - Scritto da: shezan74
            - Scritto da: palle

            Della serie: è meglio la XXXXX della XXXXX....

            Tu ovviamente hai anche delle argomentazioni nel
            dire che silverlight e addirittura flash sono
            delle merde? o usi mosaic e gopher nella tua
            navigazione
            quotidiana?Silverlight non è per niente pesante..Bisogna vedere applicazione per applicazione come è stato implementato.Pesante sul 3d?Pesante sulle animazioni?Pesante sulle animazioni - 3d?Pesante sul caricamento dei vari controlli?Dire che è pesante è un affermazione da ignorante della tecnologia.Pesante dove come che versione???Lavoro su silverlight da ormai un anno e se si sviluppa con metodo non dà nessun segno di "pesantezza" anzi.. tutte le persone che stanno utilizzando le applicazioni che ho contribuito a scrivere danno ottimi feedback, tanto che la frase più ricorrente è "SEMBRA CHE L'APPLICAZIONE SIA DI TIPO DESKTOP" (ed in parte lo è davvero in quanto a parte i dati sfrutta la macchina client)... quindi far prendere aria alla bocca si fà sempre in tempo motivare tecnicamente le "pesantezze" trovate è più difficile.Se c'è qualcuno che è interessato VERAMENTE a capirne qualcosa in più di questa tecnologica che cambierà il web nei prossimi anni..invito a guardare questi 2 siti///Differenze flash/silverlighthttp://silverlight.net/forums/t/3015.aspx///Benchmark flash/silverlighthttp://www.shinedraw.com/Tra l'altro il 10 luglio uscirà la versione 3 (definitiva) di silverlight...
          • palle scrive:
            Re: Stavolta ha ragione
            - Scritto da: shezan74
            - Scritto da: palle

            Della serie: è meglio la XXXXX della XXXXX....

            Tu ovviamente hai anche delle argomentazioni nel
            dire che silverlight e addirittura flash sono
            delle merde? o usi mosaic e gopher nella tua
            navigazione
            quotidiana?No, uso tua sorella, XXXXXXXX! Sono tuo cognato!!!
        • pabloski scrive:
          Re: Stavolta ha ragione
          e Moonlight? prova a guardarci il nuovo sito della Rai e poi ne riparliamo
          • RunAway scrive:
            Re: Stavolta ha ragione
            - Scritto da: pabloski
            e Moonlight? prova a guardarci il nuovo sito
            della Rai e poi ne
            riparliamoA proposito del sito rai. Silverlight non è assolutamente necessario per fruire dei contenuti (mi riferisco alle puntate registrate non alle dirette).Con GreaseKit/GreaseMonkey ho risolto con uno script: http://pastebin.com/f1a6970ecPer installarlo basta salvarlo in un file di nome quellochevuoi.user.js e trascinarlo nella pagina del browser, a questo punto dovrebbe comparire la richiesta di installazione dello script.
    • Berlusconi scrive:
      Re: Stavolta ha ragione
      - Scritto da: RunAway
      Considero Stallman un fondamentalista invasato e
      parecchio alienato,Io invece lo considero una persona molto intelligente, forse geniale, che però con gli anni è diventata troppo moderata. Lo dimostra il fatto che va a insegnare ai militari come usare il software libero. Forse lui lo definisce libero anche quando viene installato su un sistema di puntamento missili?Essere più moderati di Stallman, a mio parere, è un problema piuttosto grave.
      Accettare i bocconcini di MS potrebbe essere
      pericoloso.Se non vivessimo nel mondo in cui viviamo ti insulterei dicendo che hai scritto una banalità mostruosa. Purtroppo la maggior parte della gente non l'ha ancora capito, quindi devo accettare la dura realtà e complimentarmi con te per la tua audacia. Sigh.Una domanda però: perchè i bocconcini di M$ no e quelli dei produttori di hardware invece vanno bene?Mi sfugge il perchè, pur di utilizzare una scheda NDivia, è considerato "libero" non avere la minima idea di come funzioni una parte fondamentale del proprio sistema operativo.
      • Shu scrive:
        Re: Stavolta ha ragione
        - Scritto da: Berlusconi
        Una domanda però: perchè i bocconcini di M$ no e
        quelli dei produttori di hardware invece vanno
        bene?
        Mi sfugge il perchè, pur di utilizzare una scheda
        NDivia, è considerato "libero" non avere la
        minima idea di come funzioni una parte
        fondamentale del proprio sistema
        operativo.Ti rispondo io, pur non comprando più nulla di nVidia proprio per non avere driver solo chiusi a disposizione.Perche` se domani nVidia dice che tu non puoi più usre i suoi driver, vai in negozio e compri una ATI o una Intel e cambi scheda video.Se domani MS dice che non puoi più usare nulla scritto in C# o compilato in CIL o che usi una virtual machine .Net-like, tutti i software che hai scritto nel frattempo non li puoi più usare.E finché si tratta di un player musicale, un note-taker, un search o una finestra per il lancio di applicazioni, non è fondamentale. Ci sono ancora alternative.Pensa se roba del calibro di OpenOffice o Samba o Apache fossero disponibili solo in C# e bisognasse rimuoverli per evitare problemi legali.A quel punto Linux morirebbe in quel settore.E, siccome non mi fido per nulla di MS, tutto quello che esce da lei per me è peggio della XXXXX, è un virus mortale, che va evitato il più possibile.Ecco perché ho "in blacklist" mono e non lo installerò. Almeno finché Steve Ballmer in persona, in qualità di rappresentante della MS, non firmerà davanti a un notaio una carta in cui dice "non denunceremo mai nessuno per i nostri brevetti".Siccome non succederà mai, sto bene così.Bye.
      • gen. Custer scrive:
        Re: Stavolta ha ragione
        - Scritto da: Berlusconi
        il software libero. Forse lui lo definisce libero
        anche quando viene installato su un sistema di
        puntamento
        missili?
        esattamente: dato che il nemico puo' prender visione dei sorgenti (forse) prima che cada la bomba...siamo nel 2000, e tutti stiamo diventando piu' onesti & integerrimi!!firmato:il sup.gen.esq.ecc.ecc. Kusterps: visto che forse sei del mestiere....mi era venuta l'idea di sbaragliare un esercito di robottini linux mandando delle spie mascherate da root...sai dirmi quali sono le mostrine del grado di root? mi sembra che equivalga al loro "capo di stato maggiore"...ma non ho capito bene...
    • Blackstorm scrive:
      Re: Stavolta ha ragione
      - Scritto da: RunAway
      Considero Stallman un fondamentalista invasato e
      parecchio alienato,Siamo in due.
      ma stavolta ha
      ragione.Uh?
      Accettare i bocconcini di MS potrebbe essere
      pericoloso. In questo caso le insidie stanno
      nella parte di mono relativa a .net che
      potrebbero rivelarsi
      avvelenate.Potrebbero o sono? Ricordiamo che i fondamentalisti di oltrelinux dicevano che vista avrebbe impedito, con successivi aggiornamenti di ascoltare la propria musica, che avrebbe cancellato file senza la nostra autorizzazione e XXXXXte del genere. A tutt'oggi, non è sucXXXXX.
      Quindi oltre a mono, penso si dovrebbe prestare
      particolare attenzione anche a moonlight per
      esempio.Non mi rimane che citare DeIcaza: http://twitter.com/migueldeicaza/statuses/2391645483
    • AMEN scrive:
      Re: Stavolta ha ragione
      - Scritto da: RunAway
      Considero Stallman un fondamentalista invasato e
      parecchio alienato, ma stavolta ha
      ragione.
      Accettare i bocconcini di MS potrebbe essere
      pericoloso. In questo caso le insidie stanno
      nella parte di mono relativa a .net che
      potrebbero rivelarsi
      avvelenate.
      Some people are for things. They are for Freedom, or for technical superiority, or for a sports team, or whatever. Some people are against things. They are against political candidates, or Microsoft, or people from certain places, or whatever. Some people define themselves on the basis of what they want, others on the basis of what they do not want. Mono causes immense anger amongst that second group specifically, people who use GNU/Linux not because they are for anything, but because they are against Microsoft. This can be easily seen using names like Microshaft or Micro$oft or similar childish attempts to define a them and us situation and ridicule the them. Mono is symbolic it is Free (something they are supposedly in favour of), but Free on the basis of something sourced from the Great Satan an inexcusable mix.
    • francesco scrive:
      Re: Stavolta ha ragione
      finalmente qualcuno che ha capito l'argomento e ragiona !!!questo e' il punto !la bonta' del linguaggio nn centra niente: si parla di problemi legati a licenze non di che linguaggio e' meglio
    • paoloholzl scrive:
      Re: Stavolta ha ragione

      Accettare i bocconcini di MS potrebbe essere
      pericoloso. In questo caso le insidie stanno
      nella parte di mono relativa a .net che
      potrebbero rivelarsi
      avvelenate....
      Quindi oltre a mono, penso si dovrebbe prestare
      particolare attenzione anche a moonlight per
      esempio.Assolutamente daccordo, straquoto
  • -ToM- scrive:
    Berlusconi
    Vai a lavorare ... parassita .PS.: OT non lo metto, se mi censurano sono d'accordo asd-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 01 luglio 2009 00.28-----------------------------------------------------------
    • freax scrive:
      Re: Berlusconi
      - Scritto da: -ToM-
      Vai a lavorare ... parassita .si sa che durerà poco, ma finchè c'e' godiamocelo xD
      • -ToM- scrive:
        Re: Berlusconi
        - Scritto da: freax
        - Scritto da: -ToM-

        Vai a lavorare ... parassita .
        si sa che durerà poco, ma finchè c'e' godiamocelo
        xDNaaaaaaa, guarda il mio reply a te LOOOOL !
        • freax scrive:
          Re: Berlusconi
          - Scritto da: -ToM-
          - Scritto da: freax

          - Scritto da: -ToM-


          Vai a lavorare ... parassita .

          si sa che durerà poco, ma finchè c'e'
          godiamocelo

          xD

          Naaaaaaa, guarda il mio reply a te LOOOOL !stesso minuto xD
      • Lex Logic scrive:
        Re: Berlusconi
        Qualcosa di più InTopic e costruttivo no eh?
        • Berlusconi scrive:
          Re: Berlusconi
          Per tua norma e regola io lavoro. Sono il protettore di una ragazza chiamata Noemi.E adesso vacci tu a lavorare. COMUNISTA!
          • Matteo scrive:
            Re: Berlusconi
            - Scritto da: Berlusconi
            Per tua norma e regola io lavoro. Sono il
            protettore di una ragazza chiamata
            Noemi.
            E adesso vacci tu a lavorare. COMUNISTA!Certo che avete perso la testa e la faccia insieme.Non trovate più nulla da contestare a Berlusconi, se non del gossip?Sembra che scopriate solo ora che nel mondo dello spettacolo, del ,calcio e della poitica questa è una cosa comune. Non dico giusta o sbagliata, ma comune alla gran parte delle persone di quei settori.Lasciate perdere la vita personale e tornate a parlare di economia e politica.Se Berlusconi affronta temi seri, voi volete sminuirlo parlando di tet1 e çu1i?Per fortuna che dovevate affrontare temi di rilievo per l'Italia e non cadere nella trappola del parlar di aria fritta. Crescete un po'.Ah..... non voto per Berlusoni, ma più la sinistra continua con questa campagna stupida e più mi convinco che dovrei proprio votare per Lui.
          • Polemik scrive:
            Re: Berlusconi
            Ok, va bene, mi hai convinto. Parliamo di qualcs'altro di più serio, per esempio del lodo Alfano, chiaramente incostituzionale come il precedente lodo Maccanico-Schifani.La Costituzione dice che ogni cittadino italiano è uguale di fronte alla legge. Logicamente con il lodo Alfano vigente si deduce che Berlusconi non può assolutamente essere un cittadino italiano. Ma il Premier, per legge, non dovrebbe essere un cittadino italiano e non straniero? :D
          • Zoolander scrive:
            Re: Berlusconi
            - Scritto da: Polemik
            Ok, va bene, mi hai convinto. Parliamo di
            qualcs'altro di più serio, per esempio del lodo
            Alfano, chiaramente incostituzionale come il
            precedente lodo
            Maccanico-Schifani.

            La Costituzione dice che ogni cittadino italiano
            è uguale di fronte alla legge.Guarda che il lodo parla di alte cariche dello Stato, e non di Berlusconi, e fino a prova contraria chiunque (sulla carta) può essere eletto tra le alte cariche dello Stato.
          • Lex Logic scrive:
            Re: Berlusconi
            é fatto su misura, su questo non ci piove. Con tutto quello che c'era di urgente da fare (crisi, terremoto, rifiuti) il lodo Alfano ha avuto la precedenza su tutto.Non neghiamo l'evidenza, l'evidenza non ha colori politici.
          • Dubbioso scrive:
            Re: Berlusconi
            Un pianeta intero ci ride dietro (con molta preoccupazione) per un premier XXXXXXXXXX, erotomane e cocainomane che si è sbracato con un esercito di mignotte, mettendo potenzialmente a rischio la sicurezza del Paese e tu riduci tutto con la parola "gossip"?Ma i termini "comportamento decoroso a fronte di enormi responsabilità istituzionali" ti suggeriscono qualcosa?Ti aiuto io. Può essere uno dei tanti attributi di un normale Presidente del Consiglio.Ma è ovvio come lui abbia preferito valorizzarne altri di attributi.Il lavaggio del cervello funziona...
          • Zoolander scrive:
            Re: Berlusconi
            - Scritto da: Dubbioso
            Un pianeta intero ci ride dietro (con molta
            preoccupazione) per un premier XXXXXXXXXX,
            erotomane e cocainomane che si è sbracato con un
            esercito di mignotte, mettendo potenzialmente a
            rischio la sicurezza del Paese e tu riduci tutto
            con la parola
            "gossip"?Cosa hai fumato oggi?
          • Dubbioso scrive:
            Re: Berlusconi
            - Scritto da: Zoolander
            - Scritto da: Dubbioso

            Un pianeta intero ci ride dietro (con molta

            preoccupazione) per un premier XXXXXXXXXX,

            erotomane e cocainomane che si è sbracato con un

            esercito di mignotte, mettendo potenzialmente a

            rischio la sicurezza del Paese e tu riduci tutto

            con la parola

            "gossip"?

            Cosa hai fumato oggi?Sei atterrato da poco su questo pianeta, vero?
          • francesco scrive:
            Re: Berlusconi
            Qualcuno ha detto Mills ? corruzione ?mah solo di queste .....sce si parla
          • Federico scrive:
            Re: Berlusconi
            - Scritto da: Matteo
            Non trovate più nulla da contestare a Berlusconi,
            se non del
            gossip?Avrei interi volumi di critiche da scrivere. Ma sono tutte cose che una persona intelligente dà per scontate. Se uno ha bisogno di leggere le mie critiche... lo considero troppo XXXXXXXXX per instaurare un dialogo con lui.Buona crisi
    • Andreabont scrive:
      Re: Berlusconi
      Ma cosa c'entra con il Mono ????
      • Abyss scrive:
        Re: Berlusconi
        - Scritto da: Andreabont
        Ma cosa c'entra con il Mono ????QUOTO A VALANGA!!!!!!!
      • -ToM- scrive:
        Re: Berlusconi
        - Scritto da: Andreabont
        Ma cosa c'entra con il Mono ????era una trollata volontaria sulla scia del "apro un topic di ripicca a "Marco" :)fino a che c'erano solo i primi tre topic, faceva ridere ;)
  • freax scrive:
    Ballmer
    Vai a lavorare ... parassita .
    • -ToM- scrive:
      Re: Ballmer
      - Scritto da: freax
      Vai a lavorare ... parassita .ci cancellano ma me la rido fino a che dura
    • Lex Logic scrive:
      Re: Ballmer
      Okkoi, si è capito c'è un BMK9* che non sa che altro fare..Dalla redazione si vedono gli ip ^__^
      • freax scrive:
        Re: Ballmer
        - Scritto da: Lex Logic
        Okkoi, si è capito c'è un BMK9* che non sa che
        altro
        fare..
        Dalla redazione si vedono gli ip ^__^e lo danno ad aranzulla che mi cancella c: ?
      • Federico scrive:
        Re: Ballmer
        Io non c'entro ma vi faccio un appunto: il fatto che il software vi permetta di vedere gli IP non vi autorizza a violare la privacy di chi posta.Con immutata stima
  • marco scrive:
    Stallman
    Vai a lavorare ... parassita .
    • Lex Logic scrive:
      Re: Stallman
      Eccolo uno che ha capito tutto!Dai dillo che non sai nemmeno di cosa si è parlato nell'articolo xD
      • Blackstorm scrive:
        Re: Stallman
        - Scritto da: Lex Logic
        Eccolo uno che ha capito tutto!
        Dai dillo che non sai nemmeno di cosa si è
        parlato nell'articolo
        xDPurtuttavia, Stallman un cretino era ed un cretino rimane. Non ho mai avuto simpatia per lui. E questa sua avversione a mono è la prova di quanto sia un cretino.
        • Giuseppe Rossi scrive:
          Re: Stallman
          Siamo sicuri che il cretino sia lui e non tu ?L'ipotesi è da considerare seriamente.
          • palle scrive:
            Re: Stallman
            - Scritto da: Giuseppe Rossi
            Siamo sicuri che il cretino sia lui e non tu ?

            L'ipotesi è da considerare seriamente.No, anch'io sono assolutamente convinto che Stallman sia un emerito cretino.Poi sarà anche un bravo programmatore, ma ciò non toglie che sia un cretino.Quanto a te, che lo difendi offendendo chi lo critica, dimostri solo di essere un cafone.E questa non è più un'ipotesi, è la realtà dei fatti.
          • The_GEZ scrive:
            Re: Stallman
            Ciao palle !
            Quanto a te, che lo difendi offendendo chi lo
            critica, dimostri solo di essere un
            cafone.
            E questa non è più un'ipotesi, è la realtà dei
            fatti.Ma ti fai ?Chi è che ah usato la parola CRETINO per primo ?Quindi alla luce del tuo post, e della sua "brillantezza" direi che l' ipotesi del post di "Giuseppe Rossi" è perfettamente valida.
          • Blackstorm scrive:
            Re: Stallman
            - Scritto da: The_GEZ
            Ma ti fai ?
            Chi è che ah usato la parola CRETINO per primo ?Io. Ma non ho chiamato cretino ne te, ne quell'altro. E fino a prova contraria, sono libero di avere le mie opinioni sulle persone. Stimo moltissimo Torvalds, e considero Stallman un cretino.

            Quindi alla luce del tuo post, e della sua
            "brillantezza" direi che l' ipotesi del post di
            "Giuseppe Rossi" è perfettamente
            valida.Manco ti avessi insultato la mamma. Che sei, un fanatico di Stallman pure tu? Tutti possono essere liberi di pensare come vogliono, finchè pensano come Stallman?
          • Polemik scrive:
            Re: Stallman
            Sati rigirando la frittata. L'osservazione che ti è stata fatta è logicamente ineccepibile. Il fatto che hai dato del cretino a Stallman o ad una qualsiasi altra persona non c'entra un fico secco.
          • skyeye scrive:
            Re: Stallman
            Aggiungo: dove XXXXX e' adesso la redazione di PI?!?! quando si fanno critiche a Berlusconi XXXXno giu' tutto il thread, quando si insulta qualcun'altro (e cretino e' un insulto per gli ignoranti che non lo sanno) niente?!?!
          • palle scrive:
            Re: Stallman
            - Scritto da: The_GEZ
            Ciao palle !


            Quanto a te, che lo difendi offendendo chi lo

            critica, dimostri solo di essere un

            cafone.

            E questa non è più un'ipotesi, è la realtà dei

            fatti.

            Ma ti fai ?
            Chi è che ah usato la parola CRETINO per primo ?Ma forse ti fai tu, io no di certo. E quando ti rivolgi a chi non conosci, evita di dire bestialità.

            Quindi alla luce del tuo post, e della sua
            "brillantezza" direi che l' ipotesi del post di
            "Giuseppe Rossi" è perfettamente
            valida.Eh si, l'educazione dei discepoli del Barbapuzza è pari all'uso che il loro maestro fa del sapone e del deodorante...[img]http://www.doxaliber.it/wp-uploads/images/richard_stallman_in_italia.jpg[/img]
          • pingladen scrive:
            Re: Stallman
            non vedo critiche costruttive, vedo solo dei tizi che danno del cretino immotivatamente
          • Blackstorm scrive:
            Re: Stallman
            - Scritto da: pingladen
            non vedo critiche costruttive, vedo solo dei tizi
            che danno del cretino
            immotivatamenteI motivi non sono solo per questa cosa. Stallman ha dimostrato una volta di più di non capire un accidente. Lui ci tiene che si dica gnuslashlinux, ma alla fin della fiera è solo un estremista, che se la moka del caffè non è sotto gpl, tu vero sostenitore della fsf non puoi usarla per fare il caffè, e chi se ne frega se devi usare quella dell'anteguerra. Io sono convinto che il C# sia un buon linguaggio. Decisamente superiore al java. La possibilità di sviluppare sotto .net framework anche su linux mi sembra solo uno sbocco in più per un programmatore che usa linux per i suoi lavori. Perchè vivere di pane e gpl, non sempre si può.
          • AMEN scrive:
            Re: Stallman
            - Scritto da: Blackstorm

            Perchè vivere di pane e gpl, non sempre si
            può.E nemmeno di Hurd, per fortuna...http://it.wikipedia.org/wiki/Hurd19 anni di sviluppo e siamo all'"altamente sperimentale"...
          • Adrix scrive:
            Re: Stallman
            - Scritto da: AMEN
            - Scritto da: Blackstorm



            Perchè vivere di pane e gpl, non sempre si

            può.

            E nemmeno di Hurd, per fortuna...
            http://it.wikipedia.org/wiki/Hurd
            19 anni di sviluppo e siamo all'"altamente
            sperimentale"...E questo la dice lunga sul personaggio. Assolutamente fuori dalla realtà.
          • francesco scrive:
            Re: Stallman
            allora, scusa, ma nn hai capito nulla. Non si parla del fatto che C# sia o meno un buon linguaggio.Non e' questo il punto !!!
          • Blackstorm scrive:
            Re: Stallman
            - Scritto da: Giuseppe Rossi
            Siamo sicuri che il cretino sia lui e non tu ?

            L'ipotesi è da considerare seriamente.Ho sempre considerato Stallman un cretino. Se poi tu hai la coda di paglia il problema non è mio. Dovresti considerare seriamente l'ipotesi di avere seri problemi.
    • angry internet nerd scrive:
      Re: Stallman
      - Scritto da: marco
      Vai a lavorare ... parassita .[img]http://assets.knowyourmeme.com/i/1582/original/picard-facepalm.jpg[/img]
    • rotfl scrive:
      Re: Stallman
      - Scritto da: marco
      Vai a lavorare ... parassitaROTFL... chissa' che lavoro qualificato che fai (o che puoi aspirare a fare) tu...
    • Ballmer scrive:
      Re: Stallman
      - Scritto da: marco
      Vai a lavorare ... parassita .Se leggi la clausola n. 4.899 della licenza di Window$, scoprirai che utilizzando quel software accetti di diventare un mio oggetto sessuale.Ora ti piacerebbe passare a GNU/Linux, vero? Ma non puoi, perchè i tuoi documenti possono essere aperti solo con M$ Office. Te l'ho messo nel didietro anche metaforicamente.Vieni da me. Ti voglio nudo sulla mia lavatrice entro 10 minuti, altrimenti di faccio causa, XXXXXccia.
      • r1348 scrive:
        Re: Stallman
        Hai evocato nella mia mente immagini che mi perseguiteranno finché campo.
        • il finto ballmer scrive:
          Re: Stallman
          Già, anch'io subito dopo aver scritto questa cosa ho iniziato ad avere allucinazioni sessuali monopolistiche e non è stato divertente...
      • palle scrive:
        Re: Stallman
        - Scritto da: Ballmer
        - Scritto da: marco

        Vai a lavorare ... parassita .

        Se leggi la clausola n. 4.899 della licenza di
        Window$, scoprirai che utilizzando quel software
        accetti di diventare un mio oggetto
        sessuale.

        Ora ti piacerebbe passare a GNU/Linux, vero? Ma
        non puoi, perchè i tuoi documenti possono essere
        aperti solo con M$ Office. Te l'ho messo nel
        didietro anche
        metaforicamente.

        Vieni da me. Ti voglio nudo sulla mia lavatrice
        entro 10 minuti, altrimenti di faccio causa,
        XXXXXccia.Ma....LOL! :D
    • francesco scrive:
      Re: Stallman
      ma lo sai chi e' stallman ?
Chiudi i commenti