Israele, il fronte online della guerra a Gaza

Un attacco informatico - forse cinese - avrebbe compromesso nel 2012 tre dei produttori dello scudo missilistico che protegge i cittadini israeliani dai razzi di Hamas

Roma – Un gruppo di cracker ha superato le difese di tre contractor israeliani che hanno controbuito ad Iron Dome, lo scudo antimissilistico di cui si è dotata Israele nel 2011. A riferirlo è Cyber Engineering Services ( CyberESI ): si tratterebbe di un attacco risalente al periodo successivo alla prima implementazione di Iron Dome, tra l’ottobre 2011 e l’agosto 2012,

Ideato da Rafael advanced defense systems , la seconda azienda militare del paese con oltre 6.500 dipendenti e un fatturato di 2 miliardi di dollari all’anno, proprio questa sarebbe finita nel mirino degli attaccanti, insieme ai contractor Elisra Group e Israel Aerospace Industries.

Lo “Scudo di Ferro” di Isreale è un sistema antimissile a corto raggio che lancia missili guidati Tamir (dal costo di 60mila dollari ognuno), da 4 batterie distribuite a Ashkelon, Sderot, Beersheba e Tel Aviv: esso opera individuando tramite radar il colpo nemico e provvedendo ad intercettarlo se si calcoli sia destinato a colpire un’area abitata o un luogo sensibile, avvertendo al contempo tramite sirene la popolazione di raggiungere (in teoria con 3 minuti di preavviso) un rifugio sicuro.

Nel conflitto che sta proseguendo in questi giorni, per esempio, da entrambi le parti vengono sparati missili: ne sono partiti già 800 da Gaza su Israele, più di 160 al giorno, e 635 di questi hanno colpito il sud, il centro e il nord del paese. Altri 147, però, sono stati intercettati dal sistema di difesa anti missili Iron Dome. Grazie a questo sistema si ritiene che mentre il drammatico conto delle vittime palestinesi è già arrivato a superare quote impressionanti, la quota delle vittime civili israeliane è praticamente ferma a zero.

La guerra si combatte su diversi fronti, quindi, e nel ventunesimo secolo il fronte informatico non è meno importante delle linee da tenere sul campo di battaglia. Mentre la diplomazia Israeliana lavora per spiegare al resto del mondo il proprio operato, il Governo non può trascurare quanto accaduto ai suoi contractor : già negli attacchi informatici subiti nel 2012 i cracker sarebbero riusciti a trafugare una gran quantità di dati dalle tre aziende , in gran parte relativa alla proprietà intellettuale legata ai missili Arrow III, a quelli balistici e ai veicoli UAV ( Unmanned Aerial Vehicles ) da essi progettati.

Secondo Joseph Drissel di CyberESI tutto indicherebbe la mano di attaccanti cinesi, alcuni indizi punterebbero direttamente all’ unità di Shangai dell’Esercito di Liberazione del Popolo conosciuto con il nome in codice 61398, la stessa accusata dagli Stati Uniti di aver trafugato i segreti dell’industria nucleare, dei metalli e dell’energia solare a stelle e strisce.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • WRP scrive:
    Re: Ma è una contraddizione!
    - Scritto da: panda rossa
    Quando si parla di violenza in rete a me viene da
    ridere.
    Quante vittime ci sono state per la violenza in
    rete?
    Quanti ricoveri per le ferite riportate?
    Quante lesioni, traumi, cicatrici?Corretto.Ma è la solita storia, si usano volutamente parole in libertà, stravolgendone il significato, perchè in tal modo è più facile ottenere la repressione.Così, per esempio, diventa "violenza" anche l'insulto e la critica viene spesso fatta passare per insulto.Ergo: "se tu mi critichi mi insulti e se mi insulti mi fai violenza. In galera!"Abbiamo avuto esempi di voluto stravolgimento del significato dei termini in tanti casi, anche su temi internazionali, vedi l'uso allegrissimo del termine "genocidio" quale giustificazione di interventi militari.Nulla di strano che lo si faccia anche a proposito della rete. E' un altro esempio della malafede con cui il Potere affronta la (per lui "pericolosa") realtà di internet.
    • Leguleio scrive:
      Re: Ma è una contraddizione!

      Ma è la solita storia, si usano volutamente
      parole in libertà, stravolgendone il significato,
      perchè in tal modo è più facile ottenere la
      repressione.È più facile ottenere <B
      il vuoto mentale </B
      , altro che repressione. Quando una parola comune diventa un marchio registrato come la Coca Cola non è più nemmeno necessario interrogarsi sulla sua esistenza o sul significato originario. Da termini comuni sono diventati dogmi accettati da tutti. :-(
      Abbiamo avuto esempi di voluto stravolgimento del
      significato dei termini in tanti casi, anche su
      temi internazionali, vedi l'uso allegrissimo del
      termine "genocidio" quale giustificazione di
      interventi
      militari.Tutto vero, ma purtroppo anche chi dovrebbe opporsi con argomenti validi prende in prestito la terminologia dell'avversario, e così facendo ne avalla l'impostazione: crede di opporsi ma alla fine fa il suo gioco.
      • ... scrive:
        Re: Ma è una contraddizione!
        [yt]Twsl_kAt8Zo[/yt]
        • Leguleio scrive:
          Re: Ma è una contraddizione!
          - Scritto da: ...
          [yt]Twsl_kAt8Zo[/yt]Questo è sempre nell'ambito del record da Guinness dei primati, il maggior numero di commenti identici da parte di un unico utente. Nemmeno ti chiedo a quanti milioni di messaggi sei arrvato, so che non mi rispondi.
      • ... scrive:
        Re: Ma è una contraddizione!
        [yt]Twsl_kAt8Zo[/yt]
  • bubba scrive:
    non puo' che peggiorare....
    Prendendo solo gli ultimissimi giorni abbiamo visto:- oblio : di dubbia valenza e applicata PEGGIO (completamente sballato il target)- caso modchip : vicenda trascinata dal paleolitico, finisce in corte ue e continua a ribadire lo strabismo tendente a cecita' (si drm, si e' vietato toccare un oggetto tuo se disturba le major, MA un pochino anche no (?!!?) . del resto anche la 633/41 dice circa cosi' per giustificare l'iniquo compenso)- iniquo compenso: ribadita la validita' della multa preventiva e alzata l'entita'- report europeo libro bianco (C): nonostante fosse *parecchio* timido, c'erano una serie di buoni elementi (aka odiati dagli editori). Risultato = finito in frigo- link : tribunale spagnolo se ne esce con una sentenza DEMENZIALE. Curiosamente il tema era presente anche nel libro bianco di cui sopra (editori favorevoli. perfino gli stati membri non lo erano)...mancaquacchecosa? :PDirei che ci sono tutte le premesse che il Bill of rights diventi "rights of Bill (Gates)" o qualcosa del genere... oppure finira' nel XXXXX.
    • bubba scrive:
      Re: non puo' che peggiorare....
      PS: sisi quella spagnola e' peggio.. e' una legge. Non so perche' pensavo a una sentenza... colpa dell'oblio spagnolo :)
  • ... scrive:
    SEGRETI SU UFO E ALIENI !
    SEGRETI DEL VATICANO E DEI GOVERNI SUGLI UFO E ALIENI! [yt]dbqq6fJTa7w[/yt]
    • ... scrive:
      Re: SEGRETI SU UFO E ALIENI !
      - Scritto da: ...
      SEGRETI DEL VATICANO E DEI GOVERNI SUGLI UFO E
      ALIENI!



      [yt]AeQxiqPDWw4[/yt]
  • Etype scrive:
    Kill Bill
    Mi fanno un pò ridere questi nomi americanizzati "Bill of Rights","Jobs Act",ecc.L'italia è diventato il 53° stato dell'America ? :DSuona più figo in inglese? :DLaura Boldrini ? ...lasciamo perdere,persona che ricopre l'unico incarico che non sa fare....
  • lorenzo scrive:
    Finira' doveri tanti diritti pochi ...
    come da titolo .L'italia e' l'unico paese in cui salvo prova contraria appartiene tutto allo stato ... se hai un terreno e per sbaglio ci trovi il metano e lo usi sei un evasore fiscale di accisa ed iva ... se scavi un pozzo per l'acqua devi pagare la tassa di concessione ... tutte le frequenze radio non assegnate sono riservate ... per qualche strano motivo hanno tolto la concessione per gli impianti domestici oltre i 3kw ( fino a qualche anno fa se ci si produceva la corrente da soli oltre un tot di kw era necessario pagarli lo stesso ), e non dimentichiamo la necessita' del francobollo per la posta consegnata brevi manu ... e mi fermo qui che e' meglio ...
    • Bildroni scrive:
      Re: Finira' doveri tanti diritti pochi ...
      Siamo sudditi, divisi in nord, centro e sud, divisi dai dialetti, divisi dalle invidie, divisi dal ceto e tenuti buoni con iperlavoro e basso stipendio e tanta televisione.E chi impera può fare quello che vuole, con simili sudditi.Al limite il suddito si sfoga in maniera inoffensiva (per i sopraddetti motivi) nei forum, e magari se frequenta forum ssopetti o scrive cose sospette in forum "normali" viene anche tracciato e profilato per usi futuri.
      • Sky scrive:
        Re: Finira' doveri tanti diritti pochi ...
        A volte (spesso) i sudditi vengono fatti sfogare negli stadi di calcio, la domenica: siamo passati da "panem et circenses" a "TV e circenses", l'unica differenza è che non si scannano più dentro lo stadio ma direttamente sulle gradinate (o fuori).
  • Leguleio scrive:
    Ma è una contraddizione!
    " Certo, dopo tali proclami erano divampate tali e tante polemiche collegate all'ombra della censura e del controllo governativo sui contenuti online, che il Presidente era tornato sui suoi passi, smentendo l'intenzione di affrontare l'argomento di una nuova legge per il web e parlando solo della volontà di "arginare la violenza contro le donne, anche in rete" (pari opportunità e difesa delle donne sono un punto di forza della sua politica) ".Quando si parla di violenza in Rete mi vengono in mente quelle buffissime discussioni di alcuni anni fa, agli albori di Second Life, in cui si discettava nei salotti tv se fosse configurabile la violenza sessuale fra avatar. :-DCome si può arginare l'istigazione alla violenza in Rete senza "una nuova legge per il web"? La Boldrini ogni volta che apre bocca dice una scemenza.
    • bubba scrive:
      Re: Ma è una contraddizione!
      - Scritto da: Leguleio
      " Certo, dopo tali proclami erano divampate
      tali e tante polemiche collegate all'ombra della
      censura e del controllo governativo sui contenuti
      online, che il Presidente era tornato sui suoi
      passi, smentendo l'intenzione di affrontare
      l'argomento di una nuova legge per il web e
      parlando solo della volontà di "arginare la
      violenza contro le donne, anche in rete" (pari
      opportunità e difesa delle donne sono un punto di
      forza della sua
      politica) ".

      Quando si parla di violenza in Rete mi vengono in
      mente quelle buffissime discussioni di alcuni
      anni fa, agli albori di Second Life, in cui si
      discettava nei salotti tv se fosse configurabile
      la violenza sessuale fra avatar.
      :-Dmica tanto buffe.... ci son processi e anche condanne per "violenza sessuale / prostituzione & co VIA WEBCAM" ... infilare il dondolino nella porta usb e palpare i pixel fa male... :P
      • Leguleio scrive:
        Re: Ma è una contraddizione!
        - Scritto da: bubba
        - Scritto da: Leguleio

        " <I
        Certo, dopo tali proclami erano divampate

        tali e tante polemiche collegate all'ombra della

        censura e del controllo governativo sui
        contenuti

        online, che il Presidente era tornato sui suoi

        passi, smentendo l'intenzione di affrontare

        l'argomento di una nuova legge per il web e

        parlando solo della volontà di "arginare la

        violenza contro le donne, anche in rete" (pari

        opportunità e difesa delle donne sono un punto
        di

        forza della sua

        politica) </I
        ".



        Quando si parla di violenza in Rete mi vengono
        in

        mente quelle buffissime discussioni di alcuni

        anni fa, agli albori di Second Life, in cui si

        discettava nei salotti tv se fosse configurabile

        la violenza sessuale fra avatar.

        :-D
        mica tanto buffe.... ci son processi e anche
        condanne per "violenza sessuale / prostituzione &
        co VIA WEBCAM" ... Cosa intendi per violenza sessuale? Atti sessuali con persone di meno di 14 anni? O atti sessuali non cercati né voluti?Link a questi casi?
        • bubba scrive:
          Re: Ma è una contraddizione!
          - Scritto da: Leguleio
          - Scritto da: bubba

          - Scritto da: Leguleio


          " <I
          Certo, dopo tali proclami
          erano
          divampate


          tali e tante polemiche collegate
          all'ombra
          della


          censura e del controllo governativo sui

          contenuti


          online, che il Presidente era tornato
          sui
          suoi


          passi, smentendo l'intenzione di
          affrontare


          l'argomento di una nuova legge per il
          web
          e


          parlando solo della volontà di
          "arginare
          la


          violenza contro le donne, anche in
          rete"
          (pari


          opportunità e difesa delle donne sono
          un
          punto

          di


          forza della sua


          politica) </I
          ".





          Quando si parla di violenza in Rete mi
          vengono

          in


          mente quelle buffissime discussioni di
          alcuni


          anni fa, agli albori di Second Life, in
          cui
          si


          discettava nei salotti tv se fosse
          configurabile


          la violenza sessuale fra avatar.


          :-D

          mica tanto buffe.... ci son processi e anche

          condanne per "violenza sessuale /
          prostituzione
          &

          co VIA WEBCAM" ...

          Cosa intendi per violenza sessuale? IO non intendo niente... sono i pazzoidi parlamentari uniti a quelli col parrucone e vestaglia che elucubrano le piu' fantasiose teorie..
          Atti sessuali con persone di meno di 14 anni? O atti sessuali
          non cercati né
          voluti?
          Link a questi casi?uno a caso... http://www.frattallone.it/penale/193-penale-webcam-minori-e-induzione-allautoerotismo .. cita 2 distinti casi... entrambi abberranti per la masturbazione (legale. l'altra va benissimo)..
          • Leguleio scrive:
            Re: Ma è una contraddizione!



            mica tanto buffe.... ci son processi e
            anche


            condanne per "violenza sessuale /

            prostituzione

            &


            co VIA WEBCAM" ...

            Cosa intendi per violenza sessuale?
            IO non intendo niente... sono i pazzoidi
            parlamentari uniti a quelli col parrucone e
            vestaglia che elucubrano le piu' fantasiose
            teorie..Questo è l'argomento dell'uomo di paglia!

            Atti sessuali con persone di meno di 14 anni? O
            atti
            sessuali

            non cercati né

            voluti?

            Link a questi casi?
            uno a caso...
            http://www.frattallone.it/penale/193-penale-webcamArgomento dell'uomo di paglia!Argomento dell'uomo di paglia!Argomento dell'uomo di paglia!Ecco cosa dice veramente la Corte di Cassazione: "Sul punto la deduzione del ricorrente in ordine al fatto che nel rapporto per via telematica non sarebbe stato possibile esercitare violenza è del tutto inconferente, trattandosi di atti sessuali con minore infraquattordicenne <B
            non caratterizzati dall'uso di violenza </B
            , che integrano la fattispecie di cui all'art. 609-quater, co. 1, n° 2), C.P. così come contestata all'imputato.Egualmente infondate sono le argomentazioni dirette a negare la possibilità che vengano commessi abusi sessuali per via telematica.Gli <B
            atti sessuali </B
            nel reato di cui agli artt. 609-bis e segg. C.P., infatti, <B
            non devono essere necessariamente caratterizzati dal contatto fisico tra la vittima e il suo aggressore </B
            , ben potendo l'autore del reato trovare soddisfacimento sessuale dal fatto di assistere alla esecuzione di atti, quali ad esempio di masturbazione su se stessa, da parte della vittima". (grassetti miei).
          • bubba scrive:
            Re: Ma è una contraddizione!
            - Scritto da: Leguleio



            mica tanto buffe.... ci son
            processi
            e

            anche



            condanne per "violenza sessuale /


            prostituzione


            &



            co VIA WEBCAM" ...



            Cosa intendi per violenza sessuale?

            IO non intendo niente... sono i pazzoidi

            parlamentari uniti a quelli col parrucone e

            vestaglia che elucubrano le piu' fantasiose

            teorie..

            Questo è l'argomento dell'uomo di paglia!
            [img]http://cdn.ilcinemaniaco.com/wp-content/uploads/2011/11/Batman-Begins-action-figures-di-Batman-demone-e-lo-Spaventapasseri-3.jpg[/img]


            Atti sessuali con persone di meno di 14
            anni?
            O

            atti

            sessuali


            non cercati né


            voluti?


            Link a questi casi?

            uno a caso...


            http://www.frattallone.it/penale/193-penale-webcam

            Argomento dell'uomo di paglia!
            Argomento dell'uomo di paglia!
            Argomento dell'uomo di paglia!
            Ecco cosa dice veramente la Corte di Cassazione: a forza di metter paglia non hai manco piu' gli occhi... rileggi tutto..
          • Leguleio scrive:
            Re: Ma è una contraddizione!





            mica tanto buffe.... ci son

            processi

            e


            anche




            condanne per "violenza sessuale /



            prostituzione



            &




            co VIA WEBCAM" ...





            Cosa intendi per violenza sessuale?


            IO non intendo niente... sono i pazzoidi


            parlamentari uniti a quelli col parrucone e


            vestaglia che elucubrano le piu' fantasiose


            teorie..



            Questo è l'argomento dell'uomo di paglia!


            [img]http://cdn.ilcinemaniaco.com/wp-content/uploa
            [/img]




            Atti sessuali con persone di meno di
            14

            anni?

            O


            atti


            sessuali



            non cercati né



            voluti?



            Link a questi casi?


            uno a caso...





            http://www.frattallone.it/penale/193-penale-webcamQuello è di gomma, non di paglia.

            Argomento dell'uomo di paglia!

            Argomento dell'uomo di paglia!

            Argomento dell'uomo di paglia!

            Ecco cosa dice veramente la Corte di
            Cassazione:

            a forza di metter paglia non hai manco piu' gli
            occhi... Stavo per dire lo stesso di te, mi hai tolto le parole di bocca. :DChi ha cominciato il meme ossessivo dell'argomento dell'uomo di paglia, fra noi due?
          • WRP scrive:
            Re: Ma è una contraddizione!
            - Scritto da: bubba


            mica tanto buffe.... ci son processi e
            anche


            condanne per "violenza sessuale /

            prostituzione

            &


            co VIA WEBCAM" ...



            Cosa intendi per violenza sessuale?
            IO non intendo niente... sono i pazzoidi
            parlamentari uniti a quelli col parrucone e
            vestaglia che elucubrano le piu' fantasiose
            teorie..Fossero solo fantasiose teorie ...In realtà sui temi della "violenza sessuale" e argomenti collegati abbiamo LEGGI che si potrebbero definire addirittura criminali, per il fatto di essere così staccate dalla realtà e così incoerenti tra le varie norme da criminalizzare comportamenti che non dovrebbero assolutamente essere considerati delittuosi.Vedi per esempio il fatto che un ventenne può tranquillamente (secondo una LEGGE) andare a letto con una sedicenne (o anche quattordicenne), ma se la fotografa nuda con i genitali in vista diventa (secondo un'altra LEGGE!) immediatamente un "produttore e detentore di materiale pedoXXXXXgrafico". Insomma, la puoi "s......" ma non la puoi fotografare, perchè le fai "violenza" ritraendola!E, peggio ancora, se la stessa sedicenne si fa un selfie nuda commette essa stessa il medesimo reato (auto-pedoXXXXXgrafia!, sarebbe da ridere se non fosse da piangere) ed essendo ultraquattordicenne è già imputabile. E sappiamo che lo scattarsi questi ritratti sexy da parte di adolescenti (perfino più giovani) è cosa che accade con tale frequenza che può sorprendere solo gli ipocriti o i suddetti pazzoidi/parrucconi.In sostanza, in un paese serio e con politici sensati, non ci si penserebbe due volte a rivedere l'intera normativa in merito, prima che lo zelo di certuni provochi drammi a danno di quegli stessi adolescenti che si dice di voler "proteggere".Invece i parlamentari si adagiano sulle teorie dei pazzoidi e di certe "onlus" anti-violenza, spesso di matrice religiosa o legate a certo tipo di femminismo, che ne fanno un business (in teoria non saranno "a scopo di lucro" ma non si tirano indietro nel chiedere finanziamenti pubblici!).Il tutto nella retorica dei media e nella mancanza assoluta di dibattito pubblico su questi temi.
          • Prozac scrive:
            Re: Ma è una contraddizione!
            - Scritto da: WRP
            Vedi per esempio il fatto che un ventenne può
            tranquillamente (secondo una LEGGE) andare a
            letto con una sedicenne (o anche quattordicenne),
            ma se la fotografa nuda con i genitali in vista
            diventa (secondo un'altra LEGGE!) immediatamente
            un "produttore e detentore di materiale
            pedoXXXXXgrafico". Insomma, la puoi "s......" ma
            non la puoi fotografare, perchè le fai "violenza"
            ritraendola!
            E, peggio ancora, se la stessa sedicenne si fa un
            selfie nuda commette essa stessa il medesimo
            reato (auto-pedoXXXXXgrafia!, sarebbe da ridere
            se non fosse da piangere) ed essendo
            ultraquattordicenne è già imputabile. E sappiamo
            che lo scattarsi questi ritratti sexy da parte di
            adolescenti (perfino più giovani) è cosa che
            accade con tale frequenza che può sorprendere
            solo gli ipocriti o i suddetti
            pazzoidi/parrucconi.Lavorando nel campo, concordo in pieno con il sottolineare il paradosso assurdo che i legislatori sono riusciti a creare!!!
    • panda rossa scrive:
      Re: Ma è una contraddizione!
      - Scritto da: Leguleio
      " <I
      Certo, dopo tali proclami erano divampate
      tali e tante polemiche collegate all'ombra della
      censura e del controllo governativo sui contenuti
      online, che il Presidente era tornato sui suoi
      passi, smentendo l'intenzione di affrontare
      l'argomento di una nuova legge per il web e
      parlando solo della volontà di "arginare la
      violenza contro le donne, anche in rete" (pari
      opportunità e difesa delle donne sono un punto di
      forza della sua
      politica) </I
      ".

      Quando si parla di violenza in Rete Quando si parla di violenza in rete a me viene da ridere.Quante vittime ci sono state per la violenza in rete?Quanti ricoveri per le ferite riportate?Quante lesioni, traumi, cicatrici?
      mi vengono in
      mente quelle buffissime discussioni di alcuni
      anni fa, agli albori di Second Life, in cui si
      discettava nei salotti tv se fosse configurabile
      la violenza sessuale fra avatar.
      :-DBasterebbe definire giuridicamente che il prerequisito per ogni forma di violenza debba essere il CONTATTO FISICO.In assenza di contatto fisico non c'e' violenza.Ci saranno ingiurie, offese, insulti, blasfemie, menzogne, ma non e' violenza.
      Come si può arginare l'istigazione alla violenza
      in Rete senza "una nuova legge per il web"?Come viene arginata l'istigazione alla violenza fuori dal web?
      • cognomenome scrive:
        Re: Ma è una contraddizione!
        - Scritto da: panda rossa
        Basterebbe definire giuridicamente che il
        prerequisito per ogni forma di violenza debba
        essere il CONTATTO
        FISICO.E se uno ti vaporizza con un laserone?
        • krane scrive:
          Re: Ma è una contraddizione!
          - Scritto da: cognomenome
          - Scritto da: panda rossa

          Basterebbe definire giuridicamente che il

          prerequisito per ogni forma di violenza debba

          essere il CONTATTO

          FISICO.
          E se uno ti vaporizza con un laserone?Mai visto uno lamentarsi dopo essere stato vaporizzato....
      • Leguleio scrive:
        Re: Ma è una contraddizione!


        Come si può arginare l'istigazione alla
        violenza

        in Rete senza "una nuova legge per il web"?

        Come viene arginata l'istigazione alla violenza
        fuori dal
        web?Con il codice penale e la legge sulla stampa.
        • uomo di paglia scrive:
          Re: Ma è una contraddizione!
          - Scritto da: Leguleio
          Con il codice penale e la legge sulla stampa.Stampa?(rotfl)(rotfl)
        • uomo di paglia scrive:
          Re: Ma è una contraddizione!
          - Scritto da: Leguleio
          Con il codice penale e la legge sulla stampa.Stampa?(rotfl)(rotfl)
      • Trollollero scrive:
        Re: Ma è una contraddizione!
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: Leguleio

        " <I
        Certo, dopo tali proclami erano
        divampate

        tali e tante polemiche collegate all'ombra
        della

        censura e del controllo governativo sui
        contenuti

        online, che il Presidente era tornato sui
        suoi

        passi, smentendo l'intenzione di affrontare

        l'argomento di una nuova legge per il web e

        parlando solo della volontà di "arginare la

        violenza contro le donne, anche in rete"
        (pari

        opportunità e difesa delle donne sono un
        punto
        di

        forza della sua

        politica) </I
        ".



        Quando si parla di violenza in Rete

        Quando si parla di violenza in rete a me viene da
        ridere.
        Quante vittime ci sono state per la violenza in
        rete?
        Quanti ricoveri per le ferite riportate?
        Quante lesioni, traumi, cicatrici?


        mi vengono in

        mente quelle buffissime discussioni di alcuni

        anni fa, agli albori di Second Life, in cui
        si

        discettava nei salotti tv se fosse
        configurabile

        la violenza sessuale fra avatar.

        :-D

        Basterebbe definire giuridicamente che il
        prerequisito per ogni forma di violenza debba
        essere il CONTATTO
        FISICO.

        In assenza di contatto fisico non c'e' violenza.
        Ci saranno ingiurie, offese, insulti, blasfemie,
        menzogne, ma non e'
        violenza.
        Privazione del sonno, tramite musica ad alto volume (tecnica mooooooolto usata in vari posti...)Nessuno ti tocca, neanche per sbaglio.Ma i danni ci sono.http://en.wikipedia.org/wiki/Sleep_deprivationE questo e' UN esempio.Di modi per rendere la vita impossibile a una persona (altro esempio veloce veloce: mobbing.....) senza toccarla se ne trovano quanti ne vuoi.Quindi, desolato, mai hai detto una XXXXXta : ci puo' essere violenza anche senza contatto.

        Come si può arginare l'istigazione alla
        violenza

        in Rete senza "una nuova legge per il web"?

        Come viene arginata l'istigazione alla violenza
        fuori dal
        web?
      • cicciobello scrive:
        Re: Ma è una contraddizione!

        Basterebbe definire giuridicamente che il
        prerequisito per ogni forma di violenza debba
        essere il CONTATTO
        FISICO.Se qualcuno ti spara, mica ti ha toccato. È solo il proiettile che ti ha toccato.Se ti puntano un laser negli occhi, non c'è nemmeno quel contatto.Inoltre, esistono anche le armi acustiche.
        • panda rossa scrive:
          Re: Ma è una contraddizione!
          - Scritto da: cicciobello

          Basterebbe definire giuridicamente che il

          prerequisito per ogni forma di violenza debba

          essere il CONTATTO

          FISICO.

          Se qualcuno ti spara, mica ti ha toccato. È
          solo il proiettile che ti ha
          toccato.

          Se ti puntano un laser negli occhi, non c'è
          nemmeno quel
          contatto.

          Inoltre, esistono anche le armi acustiche.C'e' sempre un mezzo fisico.Un contatto, qualcosa che interagisce col corpo umano che viene bersagliato.Il senso di quello che ho scritto e' chiaro.Violenza e' quando arriva qualcosa addosso: un pugno, una coltellata, un proiettile, onde sonore, raggi laser, bombe...Una scritta sul muro fatta con lo spray NON E' VIOLENZA.
          • cicciobello scrive:
            Re: Ma è una contraddizione!

            C'e' sempre un mezzo fisico.La luce (nel caso di un laser), o l'aria (nel caso delle armi acustiche)
            Un contatto, qualcosa che interagisce col corpo
            umano che viene
            bersagliato.Questo c'è anche se io ti copro di insulti o ti faccio vedere immagini oscene: luce, e vibrazioni dell'aria (veicolate tramite internet, magari). Anche quello interagisce con il corpo umano.

            Il senso di quello che ho scritto e' chiaro.

            Violenza e' quando arriva qualcosa addosso: un
            pugno, una coltellata, un proiettile, onde
            sonore, raggi laser,
            bombe...

            Una scritta sul muro fatta con lo spray NON E'
            VIOLENZA.Può crearti un disagio, farti soffrire (anche se non ti causa un danno fisico). Del resto, non è necessario un danno fisico: se ti mollo uno schiaffo (violenza vera e propria), ti causo dolore, ma non ti causo un danno fisico (non hai nemmeno un graffio). La legge italiana distingue proprio tra percosse (violenza in cui l'unica conseguenza è il dolore temporaneo), e le lesioni personali (quando viene causato uno stato di malattia, cioè qualcosa che compromette, temporaneamente o definitivamente, l'utilizzo di una parte del corpo).Un comportamento di cyberbullismo non causa lesioni personali, ma può causare sofferenza psicologica, anche peggiore della sofferenza fisica (se vieni preso a sberle, il dolore per lo meno passa in pochi minuti)
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma è una contraddizione!
            - Scritto da: cicciobello

            Un comportamento di cyberbullismo non causa
            lesioni personali,Appunto.
            ma può causare sofferenza
            psicologica, anche peggiore della sofferenza
            fisica Benissimo.Io non sto mica negando questo aspetto.Sto solo dicendo che non si puo' usare il termine "violenza" a sproposito.Un comportamento che causa questo tipo di sofferenza avra' un nome e questo nome non e' violenza.
            (se vieni preso a sberle, il dolore per lo
            meno passa in pochi
            minuti)Se mi scrivono "scemo" sul muro, il dolore neanche quei pochi minuti c'e'...
          • cicciobello scrive:
            Re: Ma è una contraddizione!

            Sto solo dicendo che non si puo' usare il termine
            "violenza" a
            sproposito.
            Un comportamento che causa questo tipo di
            sofferenza avra' un nome e questo nome non e'
            violenza.Se contesti l'uso di quella specifica parola, andiamo a vedere sul dizionario:http://www.treccani.it/vocabolario/violenza/ <i
            ...In senso più ampio, labuso della forza ( <b
            rappresentata anche da sole parole, o da sevizie morali, minacce, ricatti </b
            ), come mezzo di costrizione, di oppressione, per obbligare cioè altri ad agire o a cedere contro la propria volontà </i
            Come vedi, l'uso del termine "violenza su internet" non è sbagliato, secondo la lingua italiana.
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma è una contraddizione!
            - Scritto da: cicciobello

            Sto solo dicendo che non si puo' usare il
            termine

            "violenza" a

            sproposito.

            Un comportamento che causa questo tipo di

            sofferenza avra' un nome e questo nome non e'

            violenza.

            Se contesti l'uso di quella specifica parola,
            andiamo a vedere sul
            dizionario:

            http://www.treccani.it/vocabolario/violenza/

            <i
            ...In senso più ampio, labuso della
            forza ( <b
            rappresentata anche da sole
            parole, o da sevizie morali, minacce, ricatti
            </b
            ), come mezzo di costrizione, di
            oppressione, per obbligare cioè altri ad agire o
            a cedere contro la propria volontà </i



            Come vedi, l'uso del termine "violenza su
            internet" non è sbagliato, secondo la lingua
            italiana.Secondo la lingua italiana che tu hai citato dice "mezzo di costrizione, di oppressione, per obbligare altri a fare cose contro la loro volonta'".Mi spieghi se io scrivo in rete "cicciobello e' scemo" che cosa riuscirei a farti fare contro la tua volonta'?
          • cicciobello scrive:
            Re: Ma è una contraddizione!


            Mi spieghi se io scrivo in rete "cicciobello e'
            scemo" che cosa riuscirei a farti fare contro la
            tua
            volonta'?Al massimo riusciresti a farmi cambiare nick.
          • aphex_twin scrive:
            Re: Ma è una contraddizione!
            "Violenza psicologica" potrebbe andare bene come definizione ?
          • maxsix scrive:
            Re: Ma è una contraddizione!


            Una scritta sul muro fatta con lo spray NON E'
            VIOLENZA.Dipende se il muro è mio.
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma è una contraddizione!
            - Scritto da: maxsix



            Una scritta sul muro fatta con lo spray NON
            E'

            VIOLENZA.

            Dipende se il muro è mio.In tal caso attendo l'assegno per avertelo valorizzato.
          • cicciobello scrive:
            Re: Ma è una contraddizione!
            Ragioni da teppista. Siamo sicuri che tu sia il vero Panda Rossa e non un suo sosia?
          • maxsix scrive:
            Re: Ma è una contraddizione!
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: maxsix





            Una scritta sul muro fatta con lo spray
            NON

            E'


            VIOLENZA.



            Dipende se il muro è mio.

            In tal caso attendo l'assegno per avertelo
            valorizzato.E' qui pronto.Vieni a prenderlo, ti aspetto.PS: saluta tutti a casa mi raccomando.
      • maxsix scrive:
        Re: Ma è una contraddizione!
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: Leguleio

        " <I
        Certo, dopo tali proclami erano
        divampate

        tali e tante polemiche collegate all'ombra
        della

        censura e del controllo governativo sui
        contenuti

        online, che il Presidente era tornato sui
        suoi

        passi, smentendo l'intenzione di affrontare

        l'argomento di una nuova legge per il web e

        parlando solo della volontà di "arginare la

        violenza contro le donne, anche in rete"
        (pari

        opportunità e difesa delle donne sono un
        punto
        di

        forza della sua

        politica) </I
        ".



        Quando si parla di violenza in Rete

        Quando si parla di violenza in rete a me viene da
        ridere.
        Quante vittime ci sono state per la violenza in
        rete?
        Quanti ricoveri per le ferite riportate?
        Quante lesioni, traumi, cicatrici?


        mi vengono in

        mente quelle buffissime discussioni di alcuni

        anni fa, agli albori di Second Life, in cui
        si

        discettava nei salotti tv se fosse
        configurabile

        la violenza sessuale fra avatar.

        :-D

        Basterebbe definire giuridicamente che il
        prerequisito per ogni forma di violenza debba
        essere il CONTATTO
        FISICO.
        Quindi la violenza verbale e/o psicologica la buttiamo al mare.
        In assenza di contatto fisico non c'e' violenza.
        Ci saranno ingiurie, offese, insulti, blasfemie,
        menzogne, ma non e'
        violenza.http://www.ilmessaggero.it/primopiano/cronaca/carolina_suicida_a_14_anni_indagati_8_ragazzi_per_istigazione_accuse_e_foto_su_facebook/notizie/283885.shtmlPR dovresti vergognarti delle scemenze che dici.
        • panda rossa scrive:
          Re: Ma è una contraddizione!
          - Scritto da: maxsix
          - Scritto da: panda rossa

          - Scritto da: Leguleio


          " <I
          Certo, dopo tali proclami
          erano

          divampate


          tali e tante polemiche collegate
          all'ombra

          della


          censura e del controllo governativo sui

          contenuti


          online, che il Presidente era tornato
          sui

          suoi


          passi, smentendo l'intenzione di
          affrontare


          l'argomento di una nuova legge per il
          web
          e


          parlando solo della volontà di
          "arginare
          la


          violenza contro le donne, anche in rete"

          (pari


          opportunità e difesa delle donne sono un

          punto

          di


          forza della sua


          politica) </I
          ".





          Quando si parla di violenza in Rete



          Quando si parla di violenza in rete a me
          viene
          da

          ridere.

          Quante vittime ci sono state per la violenza
          in

          rete?

          Quanti ricoveri per le ferite riportate?

          Quante lesioni, traumi, cicatrici?




          mi vengono in


          mente quelle buffissime discussioni di
          alcuni


          anni fa, agli albori di Second Life, in
          cui

          si


          discettava nei salotti tv se fosse

          configurabile


          la violenza sessuale fra avatar.


          :-D



          Basterebbe definire giuridicamente che il

          prerequisito per ogni forma di violenza debba

          essere il CONTATTO

          FISICO.



          Quindi la violenza verbale e/o psicologica la
          buttiamo al
          mare.La chiamiamo come va chiamata.

          PR dovresti vergognarti delle scemenze che dici.Ecco, questa tua frase e' il classico esempio di azione a mezzo rete che non rientra nel mio concetto di violenza.
          • maxsix scrive:
            Re: Ma è una contraddizione!




            Quindi la violenza verbale e/o psicologica
            la

            buttiamo al

            mare.

            La chiamiamo come va chiamata.




            PR dovresti vergognarti delle scemenze che
            dici.

            Ecco, questa tua frase e' il classico esempio di
            azione a mezzo rete che non rientra nel mio
            concetto di
            violenza.E non è di certo questo che la commissione in oggetto dell'articolo deve occuparsi.Ciò non toglie che:1) tu dica scemenze2) tu non abbia ben chiaro il significato di violenza per primis e le varie successive coniugazioni.Insomma niente di nuovo.
          • collione scrive:
            Re: Ma è una contraddizione!
            - Scritto da: maxsix
            1) tu dica scemenzequesta è violenza verbale ( senza contare tutte le volte che dai addosso a chi non la pensa come te o apostrofi persone famose con epiteti tipo "piedi puzzosi" e "panzone truffatore" )hai preparato il pigiama a strisce?p.s. Panda perchè non gliela fai una bella denuncia :D
Chiudi i commenti