IT, mega-evasione a Teramo

IT, mega-evasione a Teramo

Ci lavora l'Agenzia delle Entrate
Ci lavora l'Agenzia delle Entrate

Teramo – 40 milioni di euro di imponibile, imposte per 22 milioni di euro e sanzioni più interessi per 24 milioni di euro. Sono gli imponenti numeri di una indagine condotta dall'Agenzia delle Entrate di Teramo nei confronti di una società informatica.

Si è trattato, in particolare, di tirare le fila di quella che viene definita “frode carosello”, un metodo complesso di movimentazione di fondi, beni e acquisti infraUE studiato per dar vita ad una evasione fiscale su larga scala attraverso sottrazioni IVA.

In particolare l'azienda acquistava grandi quantità di computer da fornitori in ambito UE sfruttando quindi la non imponibilità della transazione, cedendo però poi i computer ad altri soggetti con emissione di fattura e addebito dell'IVA che non veniva però versata. In questo modo l'azienda ed altri soggetti coinvolti nella filiera riuscivano ad aggiudicarsi crediti IVA che non erano però legittimi e, dunque, a dar vita ad un sistema di evasione fiscale.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

06 02 2008
Link copiato negli appunti