Italia, arresti per pedoporno su eMule

460 indagati, 3mila indirizzi IP, 6 arresti. Alcuni dei numeri della vasta operazione coordinata dalla Polizia Postale di Genova. Che ha portato al sequestro di più di mille PC

Roma – Un caso che può essere sinteticamente descritto dai numeri. A partire dalla schiera di 1.400 agenti che hanno lavorato sotto copertura per 3 mesi su tutto il territorio italiano, infiltrandosi nei vasti meandri online della piattaforma dedicata al file sharing eMule .

Uno sforzo coordinato, supervisionato a livello centrale dalla Polizia Postale e delle comunicazioni per la Liguria. Per un’operazione di ampio respiro, in cui i vari agenti impegnati hanno finto di essere interessati ad una grande mole di filmati, tutti condivisi online, tutti a sfondo pedopornografico .

460 sono state le perquisizioni portate a termine, per un totale di 1.200 PC sequestrati , oltre a quasi 2.500 hard disk, a più di 11mila tra CD e DVD e a circa 1.300 chiavette USB. La polizia postale è così entrata in possesso di una vasta gamma di filmati, che hanno coinvolto minori tra gli 8 mesi e i 15 anni.

Video scovati grazie all’analisi di circa 3mila indirizzi IP, in collaborazione con i gestori del provider Fastweb. Sei persone sono state così arrestate , tra Campania, Lazio, Lombardia ed Emilia Romagna. Gli indagati sono 460 , tutti sospettati di aver condiviso i filmati su eMule. Di questi il 60 per cento è composto da lavoratori dipendenti, seguiti da un 24 per cento di liberi professionisti e da un 8 per cento di pensionati.

“Se c’erano dieci persone che scaricavano – ha spiegato il PM della procura di Genova Piercarlo Di Gennaro – altre quaranta erano in coda in attesa del loro turno. Sapevano cosa stavano facendo perché i titoli spiegavano bene che si trattava di film con minori. Abbiamo sorpreso i soggetti mentre erano collegati e facevano confluire nei loro PC diversi filmati”.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Brrrr ... scrive:
    Che Brutti !!!
    Uno è un PC con lo schermo che si stacca e con windows 7 home premium, cioè architettura atom pompata e 10 ore di autonomia sarà solo quando è collegato alla base ;) . E poi LA PENNA !!!!Altro esempio di schizofrenia del mercato ! Faccio un TABLET ci metto windows che mi fa apparire le "dialog" e altre cosettine da notebook, e poi dò la penna per usarlo perché le finestre sono troppo piccole, sfruttando l'onda di vendita di iPAD ... complimenti !L'altro poi è un oggetto stupendo ! In bianco e nero, lcd, con penna ... penso di avere posseduto qualcosa di simile nel 1989, allora piuttosto compro un iREX che almeno è e.paper.No, non ci siamo, cioè ci siamo ma non in questi video ! Su dai ... un po` di impegno .... vi dò un suggerimento :[yt]sQkBKffZ51o[/yt]
  • Internetcrazia scrive:
    Scusate
    Ma questo a 100$ (che diventeranno 150Euro in italia) è proprio malaccio??[yt]KQ71_AzsoGM[/yt]
  • sadness with you scrive:
    morto in partenza
    se utilizza win-seven
    • Uno scrive:
      Re: morto in partenza
      Vedremo, milioni di applicazioni già pronte e gretuite, sviluppatori pronti a sviluppare software per queste piattaforma visto il bagaglio culturale riclabile....
    • rover scrive:
      Re: morto in partenza
      Ma ci mettiamo un altro OS.Non nascerà mica chiuso come l'icoso
  • Dirigente capo scrive:
    feticisti apple
    eh.. ma uno mica puo' usarlo in prima classe su freccia rossa... dai io mi vergognerei un po' ... in mezzo a tutti quei feticisti Apple...
  • carlo3gs scrive:
    ennesimo iClone
    vai tutti giù con con tablet ora..
    • mattomattom atto scrive:
      Re: ennesimo iClone
      - Scritto da: carlo3gs
      vai tutti giù con con tablet ora..ehm, guarda che i tablet esistono da anni, non li ha certo inventati apple
      • rover scrive:
        Re: ennesimo iClone
        Sì, esistono da almeno 15 anni. I modelli professionali sono tuttora in uso. Certo che non hanno la leggerezza e la grazie dell'icoso. Ma l'icoso lo vedo male in mezzo alle intemperie e in un uso pesante. In questo ambito il Panasonic CF19 è tuttora insostituibile.
    • Gennaro scrive:
      Re: ennesimo iClone
      Ma per favore ... sta a vedere che il tablet l'ha inventato Jobsadesso ... :-)
    • Ma dai... scrive:
      Re: ennesimo iClone
      Ma che ignorante macaco fanboy!!!
  • iRoby scrive:
    Evvai!
    Ecco la risposta all'iPad!Secondo me Asus lo aveva già pronto. Aspettavano di vedere se iPad avesse fatto flop o fosse stato un sucXXXXX.Ora quello che di bello ci si potrà fare sarà togliere i sistemi Microsoft e ritagliarci sopra una distro Linux ad-hoc come è stato per l'EeePC.Sarà il primo tablet server al mondo... :)
    • Nedanfor non loggato scrive:
      Re: Evvai!
      No, quello che ha fatto ASUS (ma anche Acer) con i netbook è stato perverso, a dir poco. Mettere su una distro Linux castrata, piena di roba proprietaria, che chiama root 'C' e le periferiche D ed E... Con una GUI talmente poco ergonomica che non conosco persona che non abbia detto 'che schifo'. Linpus e XandrOS hanno fatto perdere a Linux più popolarità del FUD Microsoft, ed è tutto dire.
      • anonimo scrive:
        Re: Evvai!
        Se i netbook uscissero di fabbrica con ubuntu preinstallato sarebbe un sucXXXXXne.Chi prova ubuntu poi non lo cambia.
        • Uno scrive:
          Re: Evvai!
          Ma ho dei dubbi...con questo io lo vorrei un tablet con ubuntu..ma io non so "tutti"
        • asd scrive:
          Re: Evvai!
          bah dall 9 in poi io ho cambiato....
        • __________ ________ ______ ____ __ scrive:
          Re: Evvai!
          - Scritto da: anonimo
          Se i netbook uscissero di fabbrica con ubuntu
          preinstallato sarebbe un
          sucXXXXXne.

          Chi prova ubuntu poi non lo cambia.confermo!! è anche più leggero di win anche se fatto partire da usb :-))
    • ruppolo scrive:
      Re: Evvai!
      - Scritto da: iRoby
      Sarà il primo tablet server al mondo... :)Uno strumento per camerieri?
    • advange scrive:
      Re: Evvai!
      Ma quale risposta?È destinato a fallire perché Windows 7 è un sistema inadeguato.Il sistema è una parte fondamentale dell'esperienza utente.In HP se ne sono accorti appena in tempo: Asus sta facendo un clamoroso errore e l'abbraccio con MS sarà per lei mortale se non si sveglia in tempo.
      • iRoby scrive:
        Re: Evvai!
        Asus mi dia l'hardware che Linux ce lo metto io!La community tirerà fuori un'altra ottima distro super ottimizzata che sarà un piacere installare ed usare!
        • advange scrive:
          Re: Evvai!
          Oh, ma su questo non c'è dubbio: ma questo vale per me, per te e per qualche altro migliaio di sfigati ; ma per la massa questo non vale.E Asus perderà di brutto la sfida con Apple: è un peccato perché sforna prodotti di qualità superiore (di poco, ma superiore), ma così si rovina la reputazione.Sinceramente non credo che comprerò ne "promuoverò" prodotti simili: avremo centinaia di tablet e netbook con Linux (Android, Ubuntu, WebOS, ChromeOS, MeeGo) perché prendere uno dei pochi con Windows?
    • zuzzurro scrive:
      Re: Evvai!
      Quotone! Prima operazione: via windows, dentro linux.
  • Enjoy with iRuttolo scrive:
    schermo
    con quello schermo può essè' bono solo al posto dello specchio in bagno, così sta vicino all'ipad..."schermo touch TFT LCD privo di retroilluminazione e capace di visualizzare 64 livelli di grigio"TFT LCD != e-ink?se è privo di retroilluminazione come si visualizza il bianco o comunque come si realizza la gradazione di grigi? è tipo il motorola motofone?
Chiudi i commenti