Italia, nuovo allarme sul P2P

da Cortiana


Roma – “È di questi giorni la proposta di decreto per il recepimento e l’attuazione della Direttiva europea 2004/48/CE in materia di tutela dei diritti di proprietà intellettuale, di contrasto ai fenomeni della pirateria e della contraffazione, comprendente le misure a risarcimento del danno. Il governo italiano di fine legislatura non risparmia nulla al popolo del peer-to-peer (una rete di due o più computer in cui tutti gli elaboratori occupano la stessa posizione gerarchica), nemmeno quando si tratterebbe solo di applicare le direttive di Bruxelles”.

Così il senatore dei Verdi Fiorello Cortiana in una nota distribuita oggi in cui spiega: “Il provvedimento nel quale viene illustrata la proposta di decreto, non si limita a recepire la direttiva, ma ne propone una versione restrittiva e tendente ad aumentare il controllo poliziesco. Persino Federcomin, associazione di Confindustria, ha chiesto al governo di attenersi scrupolosamente alla direttiva europea. Ho sollecitato, con un lettera, la commissione Giustizia affinchè non approvi questa proposta di decreto che, in questi termini, costituisce un impedimento per il Paese a cogliere le opportunità dell’innovazione”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Turbata libertà degli incanti
    ...contro il diniego oppostogli....E' un po' come la "turbata libertà degli incanti"....
  • Anonimo scrive:
    bilbo baggins
    "conosco la metà di voi soltanto a metà, e nutro, per meno della metà di voi, metà dell'affetto che meritate"Bilbo Baggings, il giorno del suo 111° compleanno.asunir
    • Anonimo scrive:
      Re: bilbo baggins
      - Scritto da: Anonimo
      "conosco la metà di voi soltanto a metà, e nutro,
      per meno della metà di voi, metà dell'affetto che
      meritate"


      Bilbo Baggings, il giorno del suo 111° compleanno.


      asunirOvviamente ".... contro il diniego oppostogli..."
  • Anonimo scrive:
    i pagliacci che abbiamo al governo
    http://www.repubblica.it/2006/b/sezioni/esteri/moriente32/finicaldero/finicaldero.html
  • Anonimo scrive:
    e adesso lo accusano di corruzzione ....
    http://www.repubblica.it/2005/l/sezioni/cronaca/allibe2/richri/richri.htmlMa poveretto, è talmente onesto che passa da un'inchiesta all'altra, proprio come tutti gli italiani onesti.Anche a me succede, non ho mai rubato una caramella, solo qualche divieto di sosta, eppure continuano ad arrivarmi avvisi di garanzia.Lo stesso al mio vicino di casa, un poveretto con la pensione minima da fame a 85 anni.Invece a quei delinquenti veri non li beccano mai.Che schifo di paese, speriamo resti al governo ancora una quindicina di anni così sistema tutto lui.Sistema soprattutto i poveretti come noi, e li manderà in pensione dopo 40 anni di lavoro con appena un tozzo di pane.
  • dudados scrive:
    il diniego di accesso agli atti
    Forse non ci capisco molto (non masticando l'avvocatese), ma se "il diniego di accesso agli atti" è stato opposto al senatore in questione "secondo regolamento di procedura", perché il senatore Zanda ha presentato ricorso al Tar, con l'effetto di provocare la sospensione del procedimento contro il Berlusca? E inoltre, cosa c'entra il senatore Zanda (appartenente a quanto leggo dal sito senato.it al gruppo Margherita-DL-Ulivo) in questa faccenda?!??! Perché voleva accedere agli atti?Qualcuno può donarmi lumi?
    • Anonimo scrive:
      Re: il diniego di accesso agli atti

      Qualcuno può donarmi lumi?Sarà che PI non voleva spiegarci bene come stanno le cose?E' la prima volta che vedo un articolo così striminzito...e soprattutto a favore del digitale e di Berlusconi.Sarà che l'avvocatese è stato usato di proposito?PI, per favore, potresti completare l'articolo spiegando anche a chi non è avvocato il significato dell'articolo?
  • Anonimo scrive:
    GIÀ CADUTO IN PRESCRIZIONE?
    RAPIDO!!
  • IL RE DEI TROLL scrive:
    tanto qui siamo tutti avvocati!

    contro il diniego di accesso agli atti oppostogli
    secondo il vigente regolamento di procedura". :|
  • Anonimo scrive:
    La sagra della negazione
    "ricorso presentato al Tar dal Senatore Luigi Zanda contro il diniego di accesso agli atti oppostogli secondo il vigente regolamento di procedura"Il ricorso contro il diniego oppostogli?Sembra come al referendum, che per dire SI devi votare NO.Proporrei di indirre il premio "parla come magni", e iscrivere di diritto questa frase.In pratica a quanto ho capito è tutto fermo perchè questo Zanda ha fatto ricorso perchè non gli fanno vedere gli atti. Mi questa Zanda da che parte sta? E di che atti si tratta?Mah!
    • Anonimo scrive:
      Re: La sagra della negazione

      In pratica a quanto ho capito è tutto fermo
      perchè questo Zanda ha fatto ricorso perchè non
      gli fanno vedere gli atti. Mi questa Zanda da che
      parte sta? E di che atti si tratta?

      Mah!immagino intenda gli atti dell'accusa ,depositati in tribunale ma non sapreisto zanda pare essere un avvocato, nonche' senatore tra le fila dell'Ulivo...
  • Anonimo scrive:
    ke strano??????????
    Eppure sarebbe la prima volta che la giustizia va a favore del nostro presidente del consiglio... :) :) :) :)
Chiudi i commenti