Italia, oscuramenti a pioggia

La Guardia di Finanza di Agropoli ordina l'inibizione di tutti gli accessi dall'Italia ai popolari tracker Torrentreactor e Torrents. Parte la caccia ai responsabili, in Svezia e Ucraina

Roma – Una nuova operazione delle Fiamme Gialle di Agropoli, coordinate dal Sostituto Procuratore della Repubblica di Vallo della Lucania per l’oscuramento dei noti tracker Torrentreactor.net e Torrents.net . Ai principali provider italiani è così arrivato l’ordine d’inibizione di tutti gli accessi da parte degli utenti tricolore.

Tra la fine del 2011 e i primi mesi del 2012, la Guardia di Finanza campana avviava le indagini contro il network Italianshare , descritto come “uno dei più importanti supermercati del multimediale pirata”. Il suo primo gestore, con il nickname Tex Willer, veniva arrestato per le attività di indexing a materiale protetto dal copyright.

Nell’inchiesta su Islafenice.net – resurrezione digitale di Italianshare per la distribuzione di link a contenuti ospitati su siti terzi – le Fiamme Gialle di Agropoli hanno ordinato l’immediata chiusura degli accessi a Torrentreactor e Torrents . Il primo, localizzato in Ucraina, risulterebbe tra i 200 siti più visitati in Italia, con 600mila accessi unici.

“Le opere coperte da diritto d’autore illecitamente accessibili sono state quantificate in quasi 1,7 milioni – si legge nel comunicato della Guardia di Finanza – ed è stato stimato che siano stati percepiti oltre 4.700 dollari al giorno, grazie alla pubblicità, con l’incameramento di una somma complessiva pari a 5,2 milioni di dollari statunitensi”.

Più modesti i proventi illeciti del tracker Torrents.net , con circa 320mila accessi unici dall’Italia e oltre 3 milioni di pagine visitate ogni mese . Localizzato in Svezia, il portale BitTorrent guadagnerebbe 3,200 dollari al giorno sotto forma di proventi pubblicitari, “con l’incameramento di una somma complessiva pari a 3,5 milioni di dollari statunitensi”.

Soddisfatti i vertici della Federazione dell’Industria Musicale Italiana (FIMI), che aveva segnalato i due tracker in prossimità delle festività natalizie. “Sapevamo che nelle prossime ore i siti torrent sarebbero stati invasi dalle novità discografiche in classifica, tra le quali anche Italia Loves Emilia , i cui proventi delle vendite fisiche e digitali andranno a favore delle popolazioni colpite dal sisma”, ha dichiarato il presidente di FIMI Enzo Mazza.

“L’operazione della Guardia di Finanza ha colpito piattaforme criminali che lucrano a danno di artisti e imprese italiane, come confermano i dati sui ricavi dei siti – ha continuato Mazza – Ora andrebbero sanzionati anche gli investitori pubblicitari che sostengono le attività illegali”. Le indagini di Agropoli andranno ora a concentrarsi “sull’identificazione dei soggetti esteri che hanno partecipato alla gestione dei siti pirata, passibili di severe sanzioni di carattere penale nel nostro paese”.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Leguleio scrive:
    E qualcuno...
    Ci tenta anche in Italia, anche se l'iniziativa è volta a far pagare le versioni digitali, ma non saranno limitate alle tavolette:http://www.corriere.it/economia/12_dicembre_21/edicola-editoria_afa500f4-4b8b-11e2-b8d2-bbed1fc21916.shtml
    • FinalCut scrive:
      Re: E qualcuno...
      - Scritto da: Leguleio
      Ci tenta anche in Italia, anche se l'iniziativa è
      volta a far pagare le versioni digitali, ma non
      saranno limitate alle
      tavolette:

      http://www.corriere.it/economia/12_dicembre_21/edi :-oL'unica testata italiana che vale i miei soldi è il Fatto Quotidiano e sono troppo intelligenti per fare stupidaggini del genere... il gruppo Caltagirone.... :|
  • Francesco scrive:
    Macroscopico errore di marketing
    Poveri dilettanti... hanno pensato che gli acquisrenti di iPad fossero persone colte cui offrire loro un servizio particolare.Se fossero usciti in strada in cinque minuti si sarebbero resi conto che gli iTonti acquistano l'iPad per fare fotografie, sbracciandosi a più non posso con i loro iCosi ed approfittando dell'occasione per fare stretching ed ovviamente farsi notare un pochino.Leggere una notizia non è cool, da qui il flop.
    • Dottor Stranamore scrive:
      Re: Macroscopico errore di marketing
      - Scritto da: Francesco
      Se fossero usciti in strada in cinque minuti si
      sarebbero resi conto che gli iTonti acquistano
      l'iPad per fare fotografie, sbracciandosi a più
      non posso con i loro iCosi ed approfittando
      dell'occasione per fare stretching ed ovviamente
      farsi notare un
      pochino.
      Quello era un giornale pensato per il mercato americano e ti assicuro che nelle metropoli americane molta gente sta bene attenta a non mostrare l'ipad per non essere rapinata. Molti prendono la metropolitana con un adesivo Android appiccicato sul tablet e sul telefono per sembrare poveri.
      • ruppolo scrive:
        Re: Macroscopico errore di marketing
        - Scritto da: Dottor Stranamore
        Molti
        prendono la metropolitana con un adesivo Android
        appiccicato sul tablet e sul telefono per
        sembrare
        poveri.Si è meritato tale risposta.
      • Polemik scrive:
        Re: Macroscopico errore di marketing
        Uhm, mi sa che non sai cos'è la povertà, quella vera... Mai fatto volontariato? Può dare più soddisfazioni che sbracciarsi con iCoso in mano.
  • Matteo Cacciola scrive:
    Persino mago Otelma l'avrebbe previsto
    1. Va online solo su Tablet2. Non va nemmeno su tutti i tablet, ma solo su iPad3. Non va nemmeno su iPad gratis, ma a pagamentoSe tre indizi fanno una prova, allora è provato che abbiamo trovato il re della categoria degli analisti di mercato stupidi e mattacchioni. Chissà la paga che avranno richiesto per queste genialate...
    • yasvdweb scrive:
      Re: Persino mago Otelma l'avrebbe previsto
      Tablet Pc 9,7 pollici capacitivo ips android 4.0.3! Ho dato i miei 12 anni, regali per bambini a Natale! Pensiamo che il modo? Mi piace, mi auguro che i miei figli piace! Davvero grande! http://800wx.com/a2
      • sbrotfl scrive:
        Re: Persino mago Otelma l'avrebbe previsto
        - Scritto da: yasvdweb
        Tablet Pc 9,7 pollici capacitivo ips android
        4.0.3! Ho dato i miei 12 anni, regali per bambini
        a Natale! Pensiamo che il modo? Mi piace, mi
        auguro che i miei figli piace! Davvero grande!
        http://800wx.com/a2We google translate! A casa!
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Persino mago Otelma l'avrebbe previsto
        - Scritto da: yasvdweb
        Tablet Pc 9,7 pollici capacitivo ips android
        4.0.3! Ho dato i miei 12 anni, regali per bambini
        a Natale! Pensiamo che il modo? Mi piace, mi
        auguro che i miei figli piace! Davvero grande!
        http://800wx.com/a2questi annunci di XXXXX cominciano ad essere una scocciatura
    • ruppolo scrive:
      Re: Persino mago Otelma l'avrebbe previsto
      - Scritto da: Matteo Cacciola
      1. Va online solo su TabletIl futuro è quello, al massimo può essere in anticipo sui tempi.
      2. Non va nemmeno su tutti i tablet, ma solo su
      iPadIrrilevante, visto che la stragrande maggioranza sono iPad.
      3. Non va nemmeno su iPad gratis, ma a pagamentoAnche l'edicola distribuisce le riviste a pagamento. E te le devi pure andare a prendere di persona.
      Se tre indizi fanno una prova, Questi non sono indizi.
      • panda rossa scrive:
        Re: Persino mago Otelma l'avrebbe previsto
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: Matteo Cacciola

        1. Va online solo su Tablet

        Il futuro è quello, al massimo può essere in
        anticipo sui
        tempi.Il futuro e' il gratis.


        2. Non va nemmeno su tutti i tablet, ma solo
        su

        iPad

        Irrilevante, visto che la stragrande maggioranza
        sono
        iPad.Maggioranza all'interno del tuo muro forse.Oltre il muro, il resto del mondo usa android!

        3. Non va nemmeno su iPad gratis, ma a
        pagamento

        Anche l'edicola distribuisce le riviste a
        pagamento. E te le devi pure andare a prendere di
        persona.Le riviste dell'edicola sono su carta. Hanno un peso.Hanno costi di stampa e di spedizione.Il prezzo della rivista serve a pagare quello.Togli quello il resto costa zero.

        Se tre indizi fanno una prova,

        Questi non sono indizi.Queste sono prove.Tutta l'editoria che non sara' capace di rinnovarsi adattandosi al modello gratis, e' destinata a fare la fine del ghiaccio sotto il sole di agosto.
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: Persino mago Otelma l'avrebbe previsto
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: Matteo Cacciola

        1. Va online solo su Tablet

        Il futuro è quello, al massimo può essere in
        anticipo sui
        tempi.No, quello è il passato. Il futuro (e il presente) è l'interoperabilità.


        3. Non va nemmeno su iPad gratis, ma a
        pagamento

        Anche l'edicola distribuisce le riviste a
        pagamento.Infatti è proprio per questo motivo che le edicole stanno chiudendo.
  • Dodge scrive:
    Manca un dettaglio
    Avere o meno la pubblicazione per tablet diversi da iPad era ed è assolutamente ininfluente, dato che nessuno usa altri tablet.Chi lo compra li rivende (e poi viene qui sui forum a scrivere che sono inutili).Chi ha un iPad se lo tiene stretto, perché ha un ottimo ecosistema, è semplice da usare e VIENE USATO.:)
    • tucumcari scrive:
      Re: Manca un dettaglio
      - Scritto da: Dodge
      Avere o meno la pubblicazione per tablet diversi
      da iPad era ed è assolutamente ininfluente, dato
      che nessuno usa altri
      tablet.Il problema è che pare che si fallisca!(rotfl)(rotfl)Non quanti sono i tablet!Ma i lettori PAGANTI!E a quanto pare non bastano!(rotfl)(rotfl)
      • panda rossa scrive:
        Re: Manca un dettaglio
        - Scritto da: tucumcari
        - Scritto da: Dodge

        Avere o meno la pubblicazione per tablet
        diversi

        da iPad era ed è assolutamente ininfluente,
        dato

        che nessuno usa altri

        tablet.
        Il problema è che pare che si fallisca!
        (rotfl)(rotfl)
        Non quanti sono i tablet!
        Ma i lettori PAGANTI!
        E a quanto pare non bastano!
        (rotfl)(rotfl)E se neppure i macachi, che sono abituati a cliccare su tutto quello che dice "0.75 cent", non pagano, vuol dire che e' proprio INUTILE.
    • Vaas scrive:
      Re: Manca un dettaglio
      - Scritto da: Dodge
      Avere o meno la pubblicazione per tablet diversi
      da iPad era ed è assolutamente ininfluente, dato
      che nessuno usa altri
      tablet.
      Chi lo compra li rivende (e poi viene qui sui
      forum a scrivere che sono
      inutili).

      Chi ha un iPad se lo tiene stretto, perché ha un
      ottimo ecosistema, è semplice da usare e VIENE
      USATO.
      :)XXXXXXX. Un iPad deiventa obsoleto appena esce una nuova versione.Inoltre se sono un povero sfigato che non si può comprare un iPad,ma un tablet da 99 euro, non posso leggere il Daily, ma i miei soldi per l'abbonamento sono buoni lo stesso.
      • Polemik scrive:
        Re: Manca un dettaglio
        Appena era uscito l'iPad 4, nei mercatini e sulla baia c'erano un sacco di annunci di vendita di iPad 3 a prezzo quasi pieno, con le motivazioni più assurde (tipo "appena un mese di vita, mai usato, senza un graffio, vendo per doppio regalo") (rotfl)
        • Dodge scrive:
          Re: Manca un dettaglio
          - Scritto da: Polemik
          Appena era uscito l'iPad 4, nei mercatini e sulla
          baia c'erano un sacco di annunci di vendita di
          iPad 3 a prezzo quasi pieno, con le motivazioni
          più assurde (tipo "appena un mese di vita, mai
          usato, senza un graffio, vendo per doppio
          regalo")La baia è piena di gente che svende già l'S3... per cui.Guardala così, per uno invasato che vende per avere sempre l'oggetto nuovo, ce n'è un altro che compra ad un prezzo inferiore.
      • Dodge scrive:
        Re: Manca un dettaglio
        - Scritto da: Vaas
        - Scritto da: Dodge

        Avere o meno la pubblicazione per tablet diversi

        da iPad era ed è assolutamente ininfluente, dato

        che nessuno usa altri

        tablet.

        Chi lo compra li rivende (e poi viene qui sui

        forum a scrivere che sono

        inutili).



        Chi ha un iPad se lo tiene stretto, perché ha un

        ottimo ecosistema, è semplice da usare e VIENE

        USATO.

        :)

        XXXXXXX. Un iPad deiventa obsoleto appena esce
        una nuova versione.E questa te la sei inventata di sana pianta.Un iPad 2 funziona ancora tranquillamente, esattamente come il 3, il 4, il mini e come anche l'iPad 1.L'uscita del 4 non ha reso inutilizzabile il 3 e tutto ciò che funzionava su uno va benone sull'altro.La rincorsa all'ultimo ritrovato tecnologico, ai GHz è tutta una questione di marketing, nella realtà un prodotto Apple del 2006 funziona benissimo ancora oggi. Poi se tu ti fai XXXXXXX dal marketing e ritieni obsoleto un prodotto solo perché è uscito quello successivo... beh, forse hai TU qualche problema!Pensa a quanti tablet e smartphone android escono ogni giorni rendendo OBSOLETI tutti quelli usciti il giorno prima... secondo il tuo malsano point of view.Forse ti lasci troppo influenzare dalla pubblicità.
        • panda rossa scrive:
          Re: Manca un dettaglio
          - Scritto da: Dodge

          XXXXXXX. Un iPad deiventa obsoleto appena
          esce

          una nuova versione.
          E questa te la sei inventata di sana pianta.
          Un iPad 2 funziona ancora tranquillamente,
          esattamente come il 3, il 4, il mini e come anche
          l'iPad
          1.Ma ci sei o ci fai?Ma secondo te a chi compra l'ipad frega qualcosa se funziona?Il motivo per cui uno fa la fila di una notte per avere l'ipad e' di andare a far vedere "anvedi quanto so' figo io che cio' l'ipadde nuovo"E non appena esce il nuovo modello, se non hai il nuovo modello sei un PEZZENTE!
        • Dottor Stranamore scrive:
          Re: Manca un dettaglio
          - Scritto da: Dodge
          Un iPad 2 funziona ancora tranquillamente,
          esattamente come il 3, il 4, il mini e come anche
          l'iPad
          1.Mica tanto vero. Quelli con l'ipad 1 che come il sottoscritto hanno aggiornato iOS poi si sono trovati con la tastiera che lagga paurosamente. Ovviamente non puoi fare downgrade.
      • ruppolo scrive:
        Re: Manca un dettaglio
        - Scritto da: Vaas
        - Scritto da: Dodge

        Avere o meno la pubblicazione per tablet diversi

        da iPad era ed è assolutamente ininfluente, dato

        che nessuno usa altri

        tablet.

        Chi lo compra li rivende (e poi viene qui sui

        forum a scrivere che sono

        inutili).



        Chi ha un iPad se lo tiene stretto, perché ha un

        ottimo ecosistema, è semplice da usare e VIENE

        USATO.

        :)

        XXXXXXX. Un iPad deiventa obsoleto appena esce
        una nuova
        versione.Per gli stupidi, si.
        Inoltre se sono un povero sfigato che non si può
        comprare un
        iPad,
        ma un tablet da 99 euro, non posso leggere il
        Daily,Se sei uno sfigato che te ne fai del Daily?
        ma i miei soldi per l'abbonamento sono
        buoni lo
        stesso.I tuoi soldi? Quali soldi?
    • UDINE scrive:
      Re: Manca un dettaglio
      crea qualcosa di così semplice che anche un idiota può usare e solo un idiota vorrà usarlo
      • sbrotfl scrive:
        Re: Manca un dettaglio
        - Scritto da: UDINE
        crea qualcosa di così semplice che anche un
        idiota può usare e solo un idiota vorrà
        usarloPosso copiartela? :D
        • UDINE scrive:
          Re: Manca un dettaglio
          - Scritto da: sbrotfl
          - Scritto da: UDINE

          crea qualcosa di così semplice che anche un

          idiota può usare e solo un idiota vorrà

          usarlo

          Posso copiartela? :Dmurphologia :)
      • ruppolo scrive:
        Re: Manca un dettaglio
        - Scritto da: UDINE
        crea qualcosa di così semplice che anche un
        idiota può usare e solo un idiota vorrà
        usarloQuindi immagino che tu non guidi l'automobile. O forse sei un idiota?
    • Izio01 scrive:
      Re: Manca un dettaglio
      - Scritto da: Dodge
      Avere o meno la pubblicazione per tablet diversi
      da iPad era ed è assolutamente ininfluente, dato
      che nessuno usa altri
      tablet.
      Chi lo compra li rivende (e poi viene qui sui
      forum a scrivere che sono
      inutili).
      ...e la marmotta incartava la cioccolata (hint: un singolo caso, in cui peraltro tu hai letto solo quello che volevi leggere, non dimostra nulla).
      Chi ha un iPad se lo tiene stretto, perché ha un
      ottimo ecosistema, è semplice da usare e VIENE
      USATO.
      :)...più che altro, ha su la mela morsicata, quindi è figo per definizione.
      • panda rossa scrive:
        Re: Manca un dettaglio
        - Scritto da: Izio01
        - Scritto da: Dodge

        Avere o meno la pubblicazione per tablet
        diversi

        da iPad era ed è assolutamente ininfluente,
        dato

        che nessuno usa altri

        tablet.

        Chi lo compra li rivende (e poi viene qui sui

        forum a scrivere che sono

        inutili).



        ...e la marmotta incartava la cioccolata (hint:
        un singolo caso, in cui peraltro tu hai letto
        solo quello che volevi leggere, non dimostra
        nulla).


        Chi ha un iPad se lo tiene stretto, perché
        ha
        un

        ottimo ecosistema, è semplice da usare e
        VIENE

        USATO.

        :)

        ...più che altro, ha su la mela morsicata, quindi
        è figo per
        definizione.C'e' pure una sentenza della cassazione che lo stabilisce: ipad e' troppo figo per essere confuso con un tablet.
    • Enjoy with Us scrive:
      Re: Manca un dettaglio
      - Scritto da: Dodge
      Avere o meno la pubblicazione per tablet diversi
      da iPad era ed è assolutamente ininfluente, dato
      che nessuno usa altri
      tablet.
      Chi lo compra li rivende (e poi viene qui sui
      forum a scrivere che sono
      inutili).

      Chi ha un iPad se lo tiene stretto, perché ha un
      ottimo ecosistema, è semplice da usare e VIENE
      USATO.
      :)Ha ha ha ...Buona questa, Io ad esempio ho un tablet dicra 307 pagato 59 euro!Col cavolo che me lo rivendo, chissà magari fra 2-3 anni magari trovo qualche tonto che se lo compra a 59 euro....
      • Fulmy(nato) scrive:
        Re: Manca un dettaglio
        - Scritto da: Enjoy with Us
        Ha ha ha ...
        Buona questa, Io ad esempio ho un tablet dicra
        307 pagato 59 euro!
        Col cavolo che me lo rivendo, chissà magari fra
        2-3 anni magari trovo qualche tonto che se lo
        compra a 59 euro....mettilo su ebay... un paio di volte mi è capitato di rivendere qualcosa a più di quanto l'avessi pagata ;)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 dicembre 2012 14.31-----------------------------------------------------------
        • Enjoy with Us scrive:
          Re: Manca un dettaglio
          - Scritto da: Fulmy(nato)
          - Scritto da: Enjoy with Us


          Ha ha ha ...

          Buona questa, Io ad esempio ho un tablet
          dicra

          307 pagato 59 euro!

          Col cavolo che me lo rivendo, chissà magari
          fra

          2-3 anni magari trovo qualche tonto che se lo

          compra a 59 euro....


          mettilo su ebay... un paio di volte mi è capitato
          di rivendere qualcosa a più di quanto l'avessi
          pagataAh lo farò ma non prima di due tre anni, per ora mi va benissimo così!
      • FDG scrive:
        Re: Manca un dettaglio
        - Scritto da: Enjoy with Us
        Ha ha ha ...
        Buona questa, Io ad esempio ho un tablet dicra
        307 pagato 59 euro!Chi si accontenta gode.Anche tu ti sei divertito con certi smanettamenti?http://www.androidiani.com/forum/tutti-gli-altri-tablet/159825-tablet-dicra-307-a.html
        • UDINE scrive:
          Re: Manca un dettaglio
          - Scritto da: FDG
          - Scritto da: Enjoy with Us


          Ha ha ha ...

          Buona questa, Io ad esempio ho un tablet
          dicra

          307 pagato 59 euro!

          Chi si accontenta gode.

          Anche tu ti sei divertito con certi smanettamenti?

          http://www.androidiani.com/forum/tutti-gli-altri-tl'ho comprato per 10 euro, aveva lo schermo rotto, adesso è collegato alla tv con una distro basata su debian ed interfaccia web, va abbastanza bene, il problema è la velocità del wireless :(
          • FDG scrive:
            Re: Manca un dettaglio
            - Scritto da: UDINE
            l'ho comprato per 10 euro, aveva lo schermo
            rotto, adesso è collegato alla tv con una distro
            basata su debian ed interfaccia web, va
            abbastanza bene, il problema è la velocità del
            wireless
            :(Leggendo in giro si capisce che è una pura e semplice cinesata a basso costo, con tutte le conseguenze di questo fatto, a partire dalla scarsità della dotazione, per proseguire con la qualtà e l'affidabilità del pezzo d'hardware. Quindi Enjoy si accontenta veramente. Non vale più di quello che l'ha pagato.http://www.collectiontricks.it/forum/software/Ct4776-tablet-dicra-307-non-naviga.htmlhttp://www.bitsandchips.it/forum/viewtopic.php?f=6&t=3045p.s.: ma per come lo stai usando tu, non è meglio un Raspberry Pi?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 06 dicembre 2012 11.59-----------------------------------------------------------
        • Enjoy with Us scrive:
          Re: Manca un dettaglio
          - Scritto da: FDG
          - Scritto da: Enjoy with Us


          Ha ha ha ...

          Buona questa, Io ad esempio ho un tablet
          dicra

          307 pagato 59 euro!

          Chi si accontenta gode.

          Anche tu ti sei divertito con certi smanettamenti?

          http://www.androidiani.com/forum/tutti-gli-altri-tNessuno smanettamento, per google play è bastato installare l'app, il problema del riconoscimento lo si aveva solo fino a fine ottobre, poi hanno aggiornato il database di google e il tablet è riconosciuto senza problemi!Quanto al collegamento al PC effettivamente in alcuni casi ci sono dei problemi, ma ci sono procedure ben più semplici di quella linkata per risolverli...
          • FDG scrive:
            Re: Manca un dettaglio
            - Scritto da: Enjoy with Us
            Nessuno smanettamento, per google play è bastato
            installare l'app, il problema del riconoscimento
            lo si aveva solo fino a fine ottobreMeno male.
            Quanto al collegamento al PC effettivamente in
            alcuni casi ci sono dei problemi, ma ci sono
            procedure ben più semplici di quella linkata per
            risolverli...E li hai visti gli altri link?
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Manca un dettaglio
            - Scritto da: FDG
            - Scritto da: Enjoy with Us


            Nessuno smanettamento, per google play è
            bastato

            installare l'app, il problema del
            riconoscimento

            lo si aveva solo fino a fine ottobre

            Meno male.


            Quanto al collegamento al PC effettivamente
            in

            alcuni casi ci sono dei problemi, ma ci sono

            procedure ben più semplici di quella linkata
            per

            risolverli...

            E li hai visti gli altri link?Si francamente mi sembrano postati da gente incapace o da gente che aveva hardware difettoso (in ogni caso è coperto da una garanzia di due anni!), Io questo tablet l'ho comprato agli inizi di ottobre e francamente ne sono molto soddisfatto, navigo su internet, sono riconosciuto come utente "fisso", quindi niente siti in versione mobile come quello del corriere che si riducono a dei meri inviti a pagare soldi per vedere le notizie, vedo i contenuti flash. L'hardware è compatibile con praticamente tutti i programmi che ho provato a scaricare da google play anche con diversi giochini, non proprio banali come grafica! Fa girare senza problemi filmati anche in full Hd anche se ovviamente la risoluzione dello schermo è 800 x 480...Certo non è al livello di tablet più blasonati (e costosi), ma mi consente di levarmi molte soddisfazioni, la limitazione che più avverto è la mancanza di un chip GPS, altrimenti per 59 euro mi faceva anche da supernavigatore!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 06 dicembre 2012 17.04-----------------------------------------------------------
          • ruppolo scrive:
            Re: Manca un dettaglio
            - Scritto da: Enjoy with Us
            Io questo tablet l'ho comprato agli inizi
            di ottobre e francamente ne sono molto
            soddisfatto, navigo su internet, sono
            riconosciuto come utente "fisso", quindi niente
            siti in versione mobile come quello del corriere
            che si riducono a dei meri inviti a pagare soldi
            per vedere le notizie, vedo i contenuti flash.Io invece vedo senza problemi con l'iPad, mentre sul "fisso" devo cambiare l'user agent in "iPad" altrimenti YouTube insiste a farmi vedere la versione Flash con la pubblicità dei filmati, versione che non posso vedere in quanto ho eliminato il plugin Flash. Con l'ipad mi godo invece la versione H.264/HTML 5, qualitativamente superiore, e senza pubblicità :p
          • panda rossa scrive:
            Re: Manca un dettaglio
            - Scritto da: ruppolo
            Io invece vedo senza problemi con l'iPad, mentre
            sul "fisso" devo cambiare l'user agent in "iPad"
            altrimenti YouTube insiste a farmi vedere la
            versione Flash con la pubblicità dei filmati,
            versione che non posso vedere in quanto ho
            eliminato il plugin Flash. Con l'ipad mi godo
            invece la versione H.264/HTML 5, qualitativamente
            superiore, e senza pubblicità
            :pRuppolo non raccontare balle che e' natale e poi ti trovi il carbone nella calza.youtube non ha pubblicita'!PI non ha pubblicita'!L'unico sito dove ho trovato pubblicita' e' proprio quello della apple che espone i portafrutta in vetro.
      • ruppolo scrive:
        Re: Manca un dettaglio
        - Scritto da: Enjoy with Us
        Ha ha ha ...
        Buona questa, Io ad esempio ho un tablet dicra
        307 pagato 59
        euro!
        Col cavolo che me lo rivendo, Col cavolo che qualcuno te lo compra :D
        chissà magari fra
        2-3 anni magari trovo qualche tonto che se lo
        compra a 59
        euro....Ma dev'essere tonto quanto te :D
  • prova123 scrive:
    I tablet sono solo ...
    qualcosa di più delle cornici fotografiche. Se li corredi di docking station costano più di un ultrabook ... tanto vale acquistare gli ultrabook che sono computer veri, non azzoppati.
    • panda rossa scrive:
      Re: I tablet sono solo ...
      - Scritto da: prova123
      qualcosa di più delle cornici fotografiche. Se li
      corredi di docking station costano più di un
      ultrabook ... tanto vale acquistare gli ultrabook
      che sono computer veri, non
      azzoppati.Se ci devi mettere la docking station tanto vale che compri un desktop.I desktop sono computer veri, modulari, espandibili, configurabili. Non azzoppati.
      • bertuccia scrive:
        Re: I tablet sono solo ...
        - Scritto da: panda rossa

        Se ci devi mettere la docking station tanto vale
        che compri un desktop.panda rossa in mobilità[img]http://geekrevolutionradio.com/wp-content/uploads/2012/01/36396-best_computer_backpack.jpg[/img]
        • panda rossa scrive:
          Re: I tablet sono solo ...
          - Scritto da: bertuccia
          - Scritto da: panda rossa



          Se ci devi mettere la docking station tanto
          vale

          che compri un desktop.

          panda rossa in mobilitàFoto vecchia!Adesso ho messo il monito lcd 16:9 e un supporto a ruote, non piu' a spalla.Anche le casse le ho sostituite con delle piu' pratiche cuffie.E ci sono pure i pannelli solari.Per il collegamento alla rete utilizzo gli hot spot wifi aperti della gente con gli ipad, che mettono gentilmente a disposizione la connessione.
          • bertuccia scrive:
            Re: I tablet sono solo ...
            - Scritto da: panda rossa

            Foto vecchia!

            Adesso ho messo il monito lcd 16:9 e un supporto
            a ruote, non piu' a spalla.l'età che avanza? e se devi fare le scale?
            Anche le casse le ho sostituite con delle piu'
            pratiche cuffie.che negli anni 90 ancora non esistevano!
            E ci sono pure i pannelli solari.la riunione è a londra.spero che il tuo UPS regga abbastanza
            Per il collegamento alla rete utilizzo gli hot
            spot wifi aperti della gente con gli ipad, che
            mettono gentilmente a disposizione la
            connessione.sempre detto che il XXXXXXXXX va evitato..iOS non crackato ti obbliga a mettere una password per proteggere l'hot spot
          • UDINE scrive:
            Re: I tablet sono solo ...
            bravo proteggila che ci metto neanche 500 pacchetti a fotterti la connessione
          • bertuccia scrive:
            Re: I tablet sono solo ...
            - Scritto da: UDINE

            bravo proteggila che ci metto neanche 500
            pacchetti a fotterti la connessioneche carino, un lamer! :Dadesso bullati di come riesci a crackare la password dei router alice con l'app presa dal play store
          • UDINE scrive:
            Re: I tablet sono solo ...
            la conosci anche tu? bravo, ma io intendevo qualcosina di diverso visto che ho scritto che mi bastano 500 pacchetti applefan :7D
          • bertuccia scrive:
            Re: I tablet sono solo ...
            - Scritto da: UDINE

            la conosci anche tu? bravo, ma io intendevo
            qualcosina di diverso visto che ho scritto che mi
            bastano 500 pacchetti applefan :7Dsisi abbiamo capito, torna a giocare col LOIC
          • UDINE scrive:
            Re: I tablet sono solo ...
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: UDINE



            la conosci anche tu? bravo, ma io intendevo

            qualcosina di diverso visto che ho scritto
            che
            mi

            bastano 500 pacchetti applefan :7D

            sisi abbiamo capito, torna a giocare col LOICperchè loic ti fa scoprire le password? post dopo post stai dimostrando quanto poco capisce di informatica un applefan, adesso trattieni il respiro e prova a pensare per quale motivo mi servono i pacchetti per scoprire la password, su che non è difficile applecorinato ;7D
          • bertuccia scrive:
            Re: I tablet sono solo ...
            - Scritto da: UDINE

            perchè loic ti fa scoprire le password?il loic ti serve a fare il bullo coi tuoi compagni di terza media
            post dopo
            post stai dimostrando quanto poco capisce di
            informatica un applefanpost dopo post ti stai dimostrando lamer/PLONK
          • ruppolo scrive:
            Re: I tablet sono solo ...
            - Scritto da: UDINE
            visto che ho scritto che mi
            bastano 500 pacchetti Vai in posta e ne trovi quanti ne vuoi.
          • panda rossa scrive:
            Re: I tablet sono solo ...
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: panda rossa



            Foto vecchia!



            Adesso ho messo il monito lcd 16:9 e un
            supporto

            a ruote, non piu' a spalla.

            l'età che avanza? No, il progresso.
            e se devi fare le scale?Hanno eliminato le barriere architettoniche.

            Anche le casse le ho sostituite con delle
            piu'

            pratiche cuffie.

            che negli anni 90 ancora non esistevano!Non come quelle di oggi col surround.

            E ci sono pure i pannelli solari.

            la riunione è a londra.
            spero che il tuo UPS regga abbastanzaRegge, regge.

            Per il collegamento alla rete utilizzo gli
            hot

            spot wifi aperti della gente con gli ipad,
            che

            mettono gentilmente a disposizione la

            connessione.

            sempre detto che il XXXXXXXXX va evitato..Non e' un problema mio.
            iOS non crackato ti obbliga a mettere una
            password per proteggere l'hot
            spotVero.Lo vuoi il file con le 100.000 password piu' comuni usate dai macachi?
          • bertuccia scrive:
            Re: I tablet sono solo ...
            - Scritto da: panda rossa

            No, il progresso.il progredire della tua età :D
            Hanno eliminato le barriere architettoniche.non ci avevi mai detto del tuo handicap.mi spiace, ti prenderemo un po' meno in giro adesso
            Non come quelle di oggi col surround.sono scettico riguardo la qualità del surround così ottenuto
            Regge, regge.ok ti stai portando un UPS da 5kgcomodo!
            Non e' un problema mio.nemmeno mio
            Vero.
            Lo vuoi il file con le 100.000 password piu'
            comuni usate dai macachi?no grazie, ho già quello con le 100.000 password più usate da tutti, basta che aggiungo in fondo _steve :D
          • UDINE scrive:
            Re: I tablet sono solo ...
            100000 password? non erano molte meno? apple steve e jobs? alcuni azzardano perfino qwerty ma sono rari
          • panda rossa scrive:
            Re: I tablet sono solo ...
            - Scritto da: UDINE
            100000 password? non erano molte meno? apple
            steve e jobs? alcuni azzardano perfino qwerty ma
            sono
            rariSono di piu' di quelli che usano 12345, che comunque gode di un discreto gradimento.
          • Fulmy(nato) scrive:
            Re: I tablet sono solo ...
            - Scritto da: UDINE
            100000 password? non erano molte meno? apple
            steve e jobs? alcuni azzardano perfino qwerty ma
            sono rariper forza, molti di loro non riuscivano più a loggare quando Apple gli ha cambiato la tastiera una dozzina di anni fa
      • prova123 scrive:
        Re: I tablet sono solo ...
        Ok. Ma ho fatto il confronto con qualcosa a cui i tablet assomigliano molto ...
    • Enjoy with Us scrive:
      Re: I tablet sono solo ...
      - Scritto da: prova123
      qualcosa di più delle cornici fotografiche. Se li
      corredi di docking station costano più di un
      ultrabook ... tanto vale acquistare gli ultrabook
      che sono computer veri, non
      azzoppati.Infatti il mio l'ho pagato 59 euro, come una cornice fotografica!e per 59 euro sono molto soddisfatto di come va!In ogni caso hai perfettamente ragione spendere più di 200 euro per un tablet o uno smartphone oggi è folle, a quel punto molto meglio prendersi un notebook
  • Enjoy with Us scrive:
    Ha ha ha ha...
    Godo intensamente! Godo due volte!1. Dovrebbe mettere una pietra tombale sopra chi vuole far pagare le notizie su internet, un simile modello di businnes sembra dimostrato a fallire!2. Rappresenta una prima crepa nel walled garden di apple a cui spero se ne aggiungeranno presto tante altre! Come consumatore inorridisco davanti all'idea di consumatore che ha apple ed altri come Lei, meglio che simili filosofie periscano presto, già le aperture di M$ nei suoi windows Phone fanno ben sperare che il conetto stia arrivando alle grandi aziende, ma è meglio battere il chiodo finchè è caldo... il closed deve sparire!
    • Paolo T. scrive:
      Re: Ha ha ha ha...
      Non vorrei deluderti, ma a parte The Daily (che, come tutto quel che fa Murdoch, faceva schifo) nel "walled garden" di Apple di giornali ce ne sono moltissimi. Anzi, è l'unica edicola su tavoletta che funzioni. Naturalmente non pretendo che la notizia di interessi più di tanto, visto che probabilmente la sola idea di leggere potrebbe farti inorridire.
      • tucumcari scrive:
        Re: Ha ha ha ha...
        - Scritto da: Paolo T.
        Non vorrei deluderti, ma a parte The Daily (che,
        come tutto quel che fa Murdoch, faceva schifo)
        nel "walled garden" di Apple di giornali ce ne
        sono moltissimi. Anzi, è l'unica edicola su
        tavoletta che funzioni. Certo che funziona!Nessuno ha detto che Apple non ci abbia guadagnato!(rotfl)(rotfl)È l'editore che ha qualche problema!(rotfl)(rotfl)E sapresti dirci quanti di questi giornali "edicola su tavoletta" sono <b
        esclusivamente </b
        on line?(hint... nessuno!)(rotfl)E come mai?(rotfl)(rotfl)Vedi è un po' come l'acronimo di IBM (International Business Machines) il Business c'è eccome se c'è!Ma nessuno dice che sia chi compra a fare il business!Certo l'affare IBM lo fa....Ma tu?(rotfl)(rotfl)(rotfl)
        • nuw3rm1x scrive:
          Re: Ha ha ha ha...
          - Scritto da: tucumcari
          Nessuno ha detto che Apple non ci abbia
          guadagnato!se i big ritirano i grandi investimenti dalla tavoletta, in futuro apple potrebbe guadagnare di meno e il modello wallet garden potrebbe inziare a scricchiolarequesto si che è un problema per la mela, insomma... il re è nudo
          • tucumcari scrive:
            Re: Ha ha ha ha...
            - Scritto da: nuw3rm1x
            - Scritto da: tucumcari


            Nessuno ha detto che Apple non ci abbia

            guadagnato!

            se i big ritirano i grandi investimenti dalla
            tavoletta, in futuro apple potrebbe guadagnare di
            meno e il modello wallet garden potrebbe inziare
            a
            scricchiolare

            questo si che è un problema per la mela,
            insomma... il re è
            nudoPerchè?Quando mai è stato vestito?(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Dodge scrive:
      Re: Ha ha ha ha...
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Godo intensamente! Godo due volte!Spero tu non sia un giornalista.
      1. Dovrebbe mettere una pietra tombale sopra chi
      vuole far pagare le notizie su internetIl buon giornalismo VA PAGATO.Altrimenti basterà andare su faccia di libro per leggere tutte le news stampate su qualche immagine satirica.La morte del giornalismo di qualità è un cattivo segno per la democrazia, perché le notizie "da blog" gratuite, copiate da altri blog e modificate ad arte per intortare i propri elettori.Vedi il caso del blog più seguito d'Italia.
      2. Rappresenta una prima crepa nel walled garden
      di appleNon direi. Rappresenta una crepa in più nel giornalismo a pagamento.
      battere il chiodo finchè è caldo... il closed
      deve sparire!Qui l'unica cosa "closed" è la tua mente.Guarda Google, tanto open quanto monopolista in un'infinità di settori.Si nasconde dietro al "don't be evil", dietro all'open source, ma la realtà è che l'open source tutela esclusivamente i suoi interessi, perché è lei la regina della pubblicità, l'unica in grado di incamerare abbastanza soldi da continuare a produrre software e servizi "open".Altro esempio? Mozilla.Finché a Google stava bene, Firefox procedeva a vele spiegate, grazie ai soldi di Google.Poi Google decide di fare il proprio Chrome, i soldi per Mozilla calano, così come cala la qualità del suo software. Si cominciano a tagliare i "rami secchi" (client mail per esempio), finché non ci sarà altro da fare che arrendersi allo strapotere di Google.Il lavoro di un giornalista va remunerato, le notizie vanno pagate.Questo se non vuoi che Google, con il suo aggregatore di news gratuite "rubate", metta la parola fine anche all'editoria online.
      • panda rossa scrive:
        Re: Ha ha ha ha...
        - Scritto da: Dodge
        - Scritto da: Enjoy with Us

        Godo intensamente! Godo due volte!
        Spero tu non sia un giornalista.


        1. Dovrebbe mettere una pietra tombale sopra
        chi

        vuole far pagare le notizie su internet
        Il buon giornalismo VA PAGATO.Il buon giornalismo va pagato da chi e' interessato a pagarlo.Se nessuno e' interessato, evidentemente del buon giornalismo non frega piu' niente a nessuno.Venditori di ghiaccio, maniscalchi, videotecari, tutti antichi mestieri del passato resi obsoleti dalla tecnologia.
        Altrimenti basterà andare su faccia di libro per
        leggere tutte le news stampate su qualche
        immagine satirica.Quindi vedi anche tu che la gente si accontenta di quello che trova aggratis.
        La morte del giornalismo di qualità è un cattivo
        segno per la democrazia, perché le notizie "da
        blog" gratuite, copiate da altri blog e
        modificate ad arte per intortare i propri
        elettori.Hai appena descritto lo stato attuale della stampa.Corriere, Repubblica, e altre testate, da anni propinano dei copia/incolla presi da blog e neppure verificati.
        Vedi il caso del blog più seguito d'Italia.PI ?

        2. Rappresenta una prima crepa nel walled
        garden

        di apple
        Non direi. Rappresenta una crepa in più nel
        giornalismo a pagamento.Sbagli. Il giornalismo a pagamento non morira' mai.Semlicemente muore il modello del giornalismo pagato dal lettore.Il giornalismo pagato dalla multinazionale non morira' mai.Di zerbini pronti a scrivere qualunque cosa in favore di chi li paga, c'e' una fila da fare invidia a quella davanti all'apple store il giorno di lancio dell'iphone.

        battere il chiodo finchè è caldo... il closed

        deve sparire!
        Qui l'unica cosa "closed" è la tua mente.

        Guarda Google, tanto open quanto monopolista in
        un'infinità di
        settori.
        Si nasconde dietro al "don't be evil", dietro
        all'open source, ma la realtà è che l'open source
        tutela esclusivamente i suoi interessi, perché è
        lei la regina della pubblicità, l'unica in grado
        di incamerare abbastanza soldi da continuare a
        produrre software e servizi
        "open".Tutela anche i miei di interessi, non chiedendomi neanche un centesimo.Quando anche tu sarai in grado di offrirmi servizi aggratis, ti aggiungero' alla mia lista dei "not evil".Finche' mi chiederai dei soldi, sarai fastidioso tanto quanto i drogati che mi chiedono una moneta davanti alla stazione. O forse peggio.
        Altro esempio? Mozilla.
        Finché a Google stava bene, Firefox procedeva a
        vele spiegate, grazie ai soldi di
        Google.
        Poi Google decide di fare il proprio Chrome, i
        soldi per Mozilla calano, così come cala la
        qualità del suo software.Che cosa sarebbe calato?FF e' sempre il miglior browser in circolazione.
        Si cominciano a
        tagliare i "rami secchi" (client mail per
        esempio), finché non ci sarà altro da fare che
        arrendersi allo strapotere di
        Google.Nell'open non esistono rami secchi.Chiunque puo' raccogliere il testimone e portare avanti il progetto, che comunque allo stato attuale funziona benissimo.
        Il lavoro di un giornalista va remunerato, le
        notizie vanno pagate.Il lavoro va remunerato dal committente.Se ti commissiono un reportage ti pago.Se non te lo chiedo non ti pago e se tu lo scrivi lo stesso, io lo leggo e tu non devi lamentarti.
        Questo se non vuoi che Google, con il suo
        aggregatore di news gratuite "rubate", metta la
        parola fine anche all'editoria
        online.Al contrario: la rende disponibile a tutti in modo facile e accessibile.Io non ho mai letto cosi' tante notizie e tanti punti di vista diversi da quando c'e' google. E senza spendere un solo centesimo.Questo e' progresso!
        • Prozac scrive:
          Re: Ha ha ha ha...
          - Scritto da: panda rossa
          Venditori di ghiaccio, maniscalchi, videotecari,
          tutti antichi mestieri del passato resi obsoleti
          dalla
          tecnologia.http://www.ice-man.it/servizi.html
      • rvtt scrive:
        Re: Ha ha ha ha...
        - Scritto da: Dodge
        - Scritto da: Enjoy with Us

        Godo intensamente! Godo due volte!
        Spero tu non sia un giornalista.


        1. Dovrebbe mettere una pietra tombale sopra
        chi

        vuole far pagare le notizie su internet
        Il buon giornalismo VA PAGATO.
        Altrimenti basterà andare su faccia di libro per
        leggere tutte le news stampate su qualche
        immagine
        satirica.
        La morte del giornalismo di qualità è un cattivo
        segno per la democrazia, perché le notizie "da
        blog" gratuite, copiate da altri blog e
        modificate ad arte per intortare i propri
        elettori.
        Vedi il caso del blog più seguito d'Italia.


        2. Rappresenta una prima crepa nel walled
        garden

        di apple
        Non direi. Rappresenta una crepa in più nel
        giornalismo a
        pagamento.


        battere il chiodo finchè è caldo... il closed

        deve sparire!
        Qui l'unica cosa "closed" è la tua mente.

        Guarda Google, tanto open quanto monopolista in
        un'infinità di
        settori.
        Si nasconde dietro al "don't be evil", dietro
        all'open source, ma la realtà è che l'open source
        tutela esclusivamente i suoi interessi, perché è
        lei la regina della pubblicità, l'unica in grado
        di incamerare abbastanza soldi da continuare a
        produrre software e servizi
        "open".

        Altro esempio? Mozilla.
        Finché a Google stava bene, Firefox procedeva a
        vele spiegate, grazie ai soldi di
        Google.
        Poi Google decide di fare il proprio Chrome, i
        soldi per Mozilla calano, così come cala la
        qualità del suo software. Si cominciano a
        tagliare i "rami secchi" (client mail per
        esempio), finché non ci sarà altro da fare che
        arrendersi allo strapotere di
        Google.

        Il lavoro di un giornalista va remunerato, le
        notizie vanno
        pagate.
        Questo se non vuoi che Google, con il suo
        aggregatore di news gratuite "rubate", metta la
        parola fine anche all'editoria
        online.Tutto sto giro di parole per dire cosa? Il problema non è Apple ma Google? ma ti rendi conto che fai ridere?Innanzi tutto qua stiamo parlando del Daily che a quanto pare non era un gran giornalismo, poi il modello commerciale che dava l'esclusività all'ipad.Attieniti ai fatti e fai più bella figura.
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Ha ha ha ha...
        - Scritto da: Dodge
        - Scritto da: Enjoy with Us

        Godo intensamente! Godo due volte!
        Spero tu non sia un giornalista.
        Non lo sono!!!Nel mio lavoro se fossi superficiale come il 99.99% dei giornalisti circolanti i morti si conterebbero a centinaia!

        1. Dovrebbe mettere una pietra tombale sopra
        chi

        vuole far pagare le notizie su internet
        Il buon giornalismo VA PAGATO.Buon giornalismo? E quale sarebbe? In Italia conosco solo due programmi che ancora fanno giornalismo d'inchiesta e sono due programmi satirici!!! Le Iene e Striscia la notizia!Cosa fanno tutti gli altri giornali? Mai visto il corriere o repubblica pubblicare informazioni nuove su affari mafiosi, intrecci politico/mafia, malaffare politico, sprechi... al limite pubblicano le intercettazioni che in toria dovrebbero essere secretate fino al proXXXXX... Complimenti!!! E sto Daily mirror pare fosse un mero copia incolla di notizie già liberamente fruibili in rete... caspita che qualità!Non è un caso che solo i giornali "finanziari" riescono a farsi pagare su internet!
        La morte del giornalismo di qualità è un cattivo
        segno per la democrazia, perché le notizie "da
        blog" gratuite, copiate da altri blog e
        modificate ad arte per intortare i propri
        elettori.
        Vedi il caso del blog più seguito d'Italia.E della morte del giornalismo di inchiesta sarebbe responsabile internet? Io e ho 43 anni non mi ricordo di giornali che vivano del giornalismo di inchiesta, mai visti anche quando internet non esisteva!


        2. Rappresenta una prima crepa nel walled
        garden

        di apple
        Non direi. Rappresenta una crepa in più nel
        giornalismo a
        pagamento.
        Ah no ti sbagli è una crepa nel walled garden di apple un segno che tale "giardino" non è sempre profittevole, anzi!

        battere il chiodo finchè è caldo... il closed

        deve sparire!
        Qui l'unica cosa "closed" è la tua mente.
        Eh come no, me le sogno Io certe limitazioni che impediscono all'utente di gestire quello che ha comprato a caro prezzo e che lo obbligano in molti casi a ricomprare cose che aveva già comprato se ne vuole continuare a fruire....
        Guarda Google, tanto open quanto monopolista in
        un'infinità di
        settori.Ma chi ti ha detto che a me piacca Google, hai ragione ha una posizione di predominanza in diversi settori e ciò è male, ma sempre meglio Google di come si comportano con i consumatori aziende come M$ e apple... almeno Google non mi chiede una lira!
        Si nasconde dietro al "don't be evil", dietro
        all'open source, ma la realtà è che l'open source
        tutela esclusivamente i suoi interessi, perché è
        lei la regina della pubblicità, l'unica in grado
        di incamerare abbastanza soldi da continuare a
        produrre software e servizi
        "open".
        Ok fa tanti soldi con la pubblicità e li usa per fare programmi non solo open ma pure gratis, altri invece fanno tanti soldi anche con la pubblicità (vedi M$ e apple) ma in compenso pongono limitazioni e costi notevoli a carico degli utenti, a me sembrano nettamente peggio i secondi... tanto per dirne una non mi risulta che google sia una paladina del trusted computing o dei DRM.... dici che fa così perchè gli conviene? E chi se ne frega, conviene anche a me come utente finale, mi fa piacere avere una grossa azienda che lotta contro DRM e leggi imbavaglia internet!
        Altro esempio? Mozilla.
        Finché a Google stava bene, Firefox procedeva a
        vele spiegate, grazie ai soldi di
        Google.
        Poi Google decide di fare il proprio Chrome, i
        soldi per Mozilla calano, così come cala la
        qualità del suo software. Si cominciano a
        tagliare i "rami secchi" (client mail per
        esempio)Quelli di mozilla si sono bevuti il cervello, hanno un buon client di posta e lo abbandonano, in un settore dove poi praticamente non c'è concorrenza!!! Sostenendo che il futuro sono le web mail, una XXXXXXX incredibile!!! Ma solo Io gradisco avere un cliente che mi scarichi in locale la posta di più caselle? Cavolo quanti servizi di mail hanno chiuso negli anni, se non avessi scaricato le email in locale ora le avrei perse! Anche Gmail, ottima devo dire potrebbero chiuderla dall'oggi al domani! Nooo molto meglio avere un archivio locale delle proprie mail!
        Il lavoro di un giornalista va remunerato, le
        notizie vanno
        pagate.
        Questo se non vuoi che Google, con il suo
        aggregatore di news gratuite "rubate", metta la
        parola fine anche all'editoria
        online.Francamente non l'ho mai utilizzato, a me basta ed avanza guardare le versioni on line del corriere e del sole 24 ore, e se la pubblicità che ci mettono (tanta ed invasiva) non gli basta che mettano pure tutto a pagamento, ripiegherò su qualche altra testata!
  • ciro scrive:
    perche bisogna pagato..
    quando puoi andare fuori dall'edicola e leggere i giornali aggratis?
    • sbertuccia scrive:
      Re: perche bisogna pagato..
      - Scritto da: ciro
      quando puoi andare fuori dall'edicola e leggere i
      giornali
      aggratis?Perchè leggere se poi non si sa scrivere? :D
      • mmmh scrive:
        Re: perche bisogna pagato..
        - Scritto da: sbertuccia
        - Scritto da: ciro

        quando puoi andare fuori dall'edicola e
        leggere
        i

        giornali

        aggratis?

        Perchè leggere se poi non si sa scrivere? :Dsei sicuro sappia leggere?
  • MacGeek scrive:
    Che sorpresa
    Si sapeva fin dal primo giorno che un giornale a pagamento con quella struttura faraonica sarebbe durato poco. Murdoch è vecchio, inizia a perdere colpi, è rimasto ai giornali di carta...
    • Leguleio scrive:
      Re: Che sorpresa
      - Scritto da: MacGeek
      Si sapeva fin dal primo giorno che un giornale a
      pagamento con quella struttura faraonica sarebbe
      durato poco. Murdoch è vecchio, inizia a perdere
      colpi, è rimasto ai giornali di
      carta...Ma nemmeno ai giornali di carta! È come se per lanciare un nuovo quotidiano lo facesse distribuire solo alle edicole di una certa catena commerciale (= solo su iPad il primo anno), e che vietasse la vendita al di fuori delle edicole stesse (= solo per tavolette). Per dire: numerose biblioteche pubbliche hanno abbonamenti ai quotidiani, e gli utenti possono leggerli in sede. Se ho ben capito The daily no, a meno che la biblioteca offrisse una tavoletta. Ma che mossa intelligente...Murdoch si era messo in testa che una distribuzione esclusiva avrebbe aiutato. Primi segni di demenza senile?
      • giulio scrive:
        Re: Che sorpresa
        leggendo qui e là, sembra che semplicemente fosse una ciofeca di giornale, inferiore di molto a quelli gratuiti, quindi, se non fornisci un servizio per cosa vuoi essere pagato? (p.s. la stessa domanda si potrebbe girare al 95% della macchina statale e parastatale italiana..)
      • FinalCut scrive:
        Re: Che sorpresa
        - Scritto da: Leguleio
        Ma nemmeno ai giornali di carta! È come se per
        lanciare un nuovo quotidiano lo facesse
        distribuire solo alle edicole di una certa catena
        commerciale (= solo su iPad il primo anno), e che
        vietasse la vendita al di fuori delle edicole
        stesse (= solo per tavolette). Siete così storditi che non vi ricordate nemmeno come stavano le cose tre anni fa?Durante il primo anno di iPad (aprile 2010) di altri tablet NON ce ne erano!! Ne hanno prodotti alcuni, ma hanno venduto ZERO....Il primo tablet che ha venduto qualcosa più di ZERO è stato il Galaxy Tab (gennaio 2011).Quindi che razzo state a cianciare di cose che non sapete nemmeno.... bah....Tra l'altro la versione del Daily per Android, NON ha certo risollevato le vendite di quel giornale....http://learn.thedaily.com/android/ Quindi smettetela di dire idiozie e di dare la colpa all'unica piattaforma mobile (iOS) che ad oggi riesce a generare utili di un certo rilievo per gli sviluppatori.
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: Che sorpresa

          Quindi smettetela di dire idiozie e di dare la
          colpa all'unica piattaforma mobile (iOS) che ad
          oggi riesce a generare utili di un certo rilievo
          per gli
          sviluppatori.In questo caso si è visto, infatti, quanti utili ha generato...
          • FinalCut scrive:
            Re: Che sorpresa
            - Scritto da: uno qualsiasi

            Quindi smettetela di dire idiozie e di dare
            la

            colpa all'unica piattaforma mobile (iOS) che
            ad

            oggi riesce a generare utili di un certo
            rilievo

            per gli

            sviluppatori.

            In questo caso si è visto, infatti, quanti utili
            ha generato...Piccolo particolare, il Daily faceva schifo...e comunque se generava utili, i macuser sono tutte pecore con il portafoglio aperto, se non genera utili la piattaforma è fallimentare... ve la cantate a suonate da soli.Fondamentalmente anche su Android il Daily HA FALLITO al pari di iPad.Non credo ci sia altro da dire....
        • Leguleio scrive:
          Re: Che sorpresa
          - Scritto da: FinalCut
          - Scritto da: Leguleio

          Ma nemmeno ai giornali di carta! È come
          se
          per

          lanciare un nuovo quotidiano lo facesse

          distribuire solo alle edicole di una certa
          catena

          commerciale (= solo su iPad il primo anno),
          e
          che

          vietasse la vendita al di fuori delle edicole

          stesse (= solo per tavolette).

          Siete così storditi che non vi ricordate nemmeno
          come stavano le cose tre anni
          fa?Perché rispondi al mio commento usando il "voi"? Leguleio è una persona sola.
          Durante il primo anno di iPad (aprile 2010) di
          altri tablet NON ce ne erano!! Ne hanno prodotti
          alcuni, ma hanno venduto
          ZERO....Di tavolette comparabili all'iPad ne esistono da anni: l'OQO Model 01 è dell'autunno 2004. Alcuni avranno venduto pochino, altri un po' di più (ad esempio il Nokia 770 Internet Tablet e i sucXXXXXri Nokia N800 e Nokia N810), ma non capisco la logica: perché limitare la diffusione di un quotidiano <B
          solo </B
          alla tavoletta che vende di più? E tagliare fuori fette di mercato magari piccole, ma significative?
          Quindi che razzo state a cianciare di cose che
          non sapete nemmeno....
          bah....Qui non stiamo parlando di record di vendita; ma di una precisa scelta editoriale di Murdoch, che si è rivelata fatale. Anche se le altre tavolette erano meno diffuse, i loro possessori nel complesso erano probabilmente un po' più alfabetizzati dei possessori di iPad: la politica di escluderli ha escluso anche una parte di potenziali abbonati. Il mio commento solo questo diceva.
          • FinalCut scrive:
            Re: Che sorpresa
            - Scritto da: Leguleio
            Perché rispondi al mio commento usando il "voi"?
            Leguleio è una persona
            sola.Perché e quelli che ti precedono o seguono su questo forum stanno nelle tue stesse condizioni... quindi mi rivolgo a tutti in egual maniera
            Di tavolette comparabili all'iPad ne esistono da
            anni: l'OQO Model 01 è dell'autunno 2004.http://en.wikipedia.org/wiki/OQOFate:Out of businessFounded:2000Defunct:2009Sono morti un anno prima del lancio di iPad, stai parlando di cadaveri non di concorrenti... te ne rendi conto?
            Alcuni avranno venduto pochino, altri un po' di
            più (ad esempio il Nokia 770 Internet Tablet e i
            sucXXXXXri Nokia N800 e Nokia N810), ma non
            capisco la logica: perché limitare la diffusione
            di un quotidiano Quei cosi avevano un OS Linux, significava sviluppare app e (soprattutto) sistemi di pagamento mensile per un device che aveva venduto 4 pezzi in tutto. Una sola ragione: ANTIECONOMICO provaci.... capito?
            E tagliare fuori
            fette di mercato magari piccole, ma
            significative?Significative secondo quale criterio? Su quali basi dici che sono significative? Hanno fallito tutti e tu dici che sono significative?Persino Blackberry (che 5 anni fa era significativo sul serio) oggi sta fallendo...
            Qui non stiamo parlando di record di vendita; ma
            di una precisa scelta editoriale di MurdochChe si basa su ragioni economiche solide.
            che si è rivelata fatale. Perché hanno proposto un prodotto scadente ad un prezzo altohttp://mashable.com/2011/02/02/the-daily-review/" <i
            The Daily: It's a Second-Rate iPad Magazine, Not a Newspaper </i
            "Il fallimento del Daily va ricercato in queste ragioni, non in fantomatici device cadaveri...
            Anche se le altre tavolette
            erano meno diffuse, i loro possessori nel
            complesso erano probabilmente un po' più
            alfabetizzati dei possessori di iPad: la politicaCerto, come no... hanno fatto la storia dell'informatica....
            Il mio commento solo questo diceva.Il tuo commento si basava su presupposti stupidi, solo questo ho precisato...
          • Leguleio scrive:
            Re: Che sorpresa
            - Scritto da: FinalCut

            Perché rispondi al mio commento usando il
            "voi"?

            Leguleio è una persona

            sola.

            Perché e quelli che ti precedono o seguono su
            questo forum stanno nelle tue stesse
            condizioni... quindi mi rivolgo a tutti in egual
            manieraUn uomo conscio dei suoi limiti.Sfonderai come Mister Simpatia, qui dentro...
            Fate:Out of business
            Founded:2000
            Defunct:2009

            Sono morti un anno prima del lancio di iPad, stai
            parlando di cadaveri non di concorrenti... te ne
            rendi
            conto?La parola "concorrenti" l'hai tirata fuori tu, qui. Io parlavo solo di tavolette esistenti sul mercato. Che per inciso non smettono di esistere per il fatto che il produttore smette di fabbricarle. Per fare un parallelo: esistono ancora utilizzatori di Amiga, fallita nel 1994, nel 2012, anche in Italia:http://www.amiga.it/risorse/

            Alcuni avranno venduto pochino, altri un po'
            di

            più (ad esempio il Nokia 770 Internet Tablet
            e
            i

            sucXXXXXri Nokia N800 e Nokia N810), ma non

            capisco la logica: perché limitare la
            diffusione

            di un quotidiano

            Quei cosi avevano un OS Linux, significava
            sviluppare app e (soprattutto) sistemi di
            pagamento mensile per un device che aveva venduto
            4 pezzi in tutto. Una sola ragione: ANTIECONOMICO
            provaci....
            capito?Antieconomico o no, sarebbe stato il modello di <I
            businness </I
            più logico in quel momento. I potenziali lettori vanno attratti, non vanno selezionati all'ingresso come nelle discoteche chic. Se nel 1993 il <I
            team </I
            dietro il progetto del browser Mosaic non avesse previsto versioni per Windows, Apple e Amiga, oltre che per il nativo Unix (cosa che fece anche Netscape Navigator, l'anno dopo), probabilmente saremmo ancora tutti attaccati al browser testuale Lynx. E per il grande pubblico l'internet non sarebbe mai stato appetibile.

            E tagliare fuori

            fette di mercato magari piccole, ma

            significative?

            Significative secondo quale criterio? Su quali
            basi dici che sono significative? Hanno fallito
            tutti e tu dici che sono
            significative?Falliscono, o diventano obsoleti, i singoli prodotti. Non gli utilizzatori. Quando <I
            The daily </I
            è stato lanciato, nel febbraio 2011, le tavolette in commercio erano già una quindicina, e nessuno poteva sapere allora quale sarebbe fallita e quale avrebbe avuto sucXXXXX. Nel dubbio, si cerca di essere compatibili con tutte, almeno all'inizio. Solo in seguito ci si può permettere di "fare gli schizzinosi".

            Qui non stiamo parlando di record di
            vendita;
            ma

            di una precisa scelta editoriale di Murdoch

            Che si basa su ragioni economiche solide.Ma quali ragioni economiche? Davvero sviluppare una versione compatibile con diversi sistemi operativi comporta aumenti di investimento così imponenti? Io credo che abbia deciso di fare solo una versione per iPad perché aveva fretta di essere sul mercato: ragioni di tempo, più che di investimenti. Tant'è vero che poi la versione per Samsung Galaxy (e altri) l'ha fatta uscire dal cilindro.

            che si è rivelata fatale.

            Perché hanno proposto un prodotto scadente ad un
            prezzo
            alto

            http://mashable.com/2011/02/02/the-daily-review/Uhm, leggo qui http://www.macstories.net/news/the-daily-everything-you-need-to-know-about-subscriptions-updating/che l'abbonamento annuale era di 39 $ e 99 cent. Per fare un paragone italiano, il <I
            Corriere della sera </I
            costa 179,99 all'anno. Negli usa, il <I
            New York times </I
            costa 195 $ all'anno.Sulla qualità non posso esprimermi, non avendolo mai letto (ho solo un PC :-)).
            Il fallimento del Daily va ricercato in queste
            ragioni, non in fantomatici device
            cadaveri...Ah, se ne sei così sicuro, chi sono io per toglierti questa convinzione?Anche se il destino fosse stato segnato fin dall'inizio, era il caso almeno di tentare di raggiungere un'udienza più ampia. È una regola base del commercio, non la sto inventando io ora.

            Il mio commento solo questo diceva.

            Il tuo commento si basava su presupposti stupidi,
            solo questo ho
            precisato...Sempre in lizza per il premio simpatia di PI, vedo.
          • FinalCut scrive:
            Re: Che sorpresa
            - Scritto da: Leguleio
            Io parlavo solo di tavolette esistenti sul
            mercato. Che per inciso non smettono di esistere
            per il fatto che il produttore smette di
            fabbricarle. Solo un idiota andrebbe a produrre nuovo software per un prodotto obsoleto la cui società produttrice è fallita un anno prima... fattene una ragione...
            Per fare un parallelo: esistono
            ancora utilizzatori di Amiga, fallita nel 1994,
            nel 2012, anche in Italia:Pubblico amatoriale e vintage, dimmi qualche nuovo gioco sviluppato per Amiga negli ultimi anni... Io a casa ho anche un ATARI 2600 mi sai dire qualche gioco nuovo?
            Antieconomico o no, sarebbe stato il modello di
            <I
            businness </I
            più logico in
            quel momento. I potenziali lettori vannoAntieconomico e "modello di business" sono due termini incompatibili tra loro.... non ci arrivi proprio a capirlo? Ma sei davvero così limitato o mi prendi in giro?
            attratti, non vanno selezionati all'ingresso come
            nelle discoteche chic.Tu invece da dove sei uscito? Dall'università di Topolino?
            Se nel 1993 il <I
            team </I
            dietro
            il progetto del browser Mosaic non avesseParagone stupido che non c'entra nulla con il nostro esempio.Halo (videogame, a pagamento, esclusivo per Xbox) è un esempio più calzante di come le cose possano funzionare anche su una sola piattaforma.
            Falliscono, o diventano obsoleti, i singoli
            prodotti. Non gli utilizzatori.Chi ragiona come te è obsoleto a prescindere...
            Quando <I
            The daily </I
            è stato
            lanciato, nel febbraio 2011, le tavolette in
            commercio erano già una quindicina, e nessuno
            poteva sapere allora quale sarebbe fallita e
            quale avrebbe avuto sucXXXXX.Allora io devo essere proprio un mago...http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3062080&m=3062369#p306236924 dic 2010 <i
            10) Appariranno tanti "iPad-killer" nel 2011 ma nessuno di questi sopravviverà abbastanza a lungo da essere ricordato, forse miglior fortuna nel 2012. </i

            cerca di essere compatibili con tutte, almeno
            all'inizio. Solo in seguito ci si può permettere
            di "fare gli
            schizzinosi".si tratta di non fare gli idioti non gli schizzinosi...
            Ma quali ragioni economiche? Davvero sviluppare
            una versione compatibile con diversi sistemi
            operativi comporta aumenti di investimento così
            imponenti? Si.
            Io credo che abbia deciso di fare solo
            una versione per iPad perché aveva fretta di
            essere sul mercato: ragioni di tempo, più che diAnche
            investimenti. Tant'è vero che poi la versione per
            Samsung Galaxy (e altri) l'ha fatta uscire dal
            cilindro.Dopo che è uscito il Galaxy.... capito? Il Galaxy è uscito dopo....
            Uhm, leggo qui
            http://www.macstories.net/news/the-daily-everythin
            che l'abbonamento annuale era di 39 $ e 99 cent.
            Per fare un paragone italiano, il <I

            Corriere della sera </I
            costa 179,99
            all'anno. Negli usa, il <I
            New York times
            </I
            costa 195 $
            all'anno.

            Sulla qualità non posso esprimermi, non avendolo
            mai letto (ho solo un PC :-)).Tu non sai leggere nemmeno da un PC: <i
            ... <b
            the editorial content that exists is poorly written </b
            . Of the $30 million Murdoch says he has sunk into the publication thus far, little, it appears, has been invested in editorial talent, despite having pulled in editorial staff from admirably well-written publications like The Economist and The Atlantic.The writing also lacks a consistency in quality and a cohesive editorial voice. [...]The strongest section is clearly the Sports section. It's also the biggest. Still, it's not <b
            anything you couldn't find for free -- and at far greater depth -- on the web </b
            . </i


            Il fallimento del Daily va ricercato in
            queste

            ragioni, non in fantomatici device

            cadaveri...

            Ah, se ne sei così sicuro, chi sono io per
            toglierti questa
            convinzione?Nessuno, infatti... la mia convinzione deriva dal fatto che io conosco come stanno le cose molto meglio di te.

            Il tuo commento si basava su presupposti
            stupidi,

            solo questo ho

            precisato...

            Sempre in lizza per il premio simpatia di PI,
            vedo.Mi chiamano il Marchese del Grillo qui dentro, perché io sono io, e voi non siete un *** ;)
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Che sorpresa

            Pubblico amatoriale e vintage, dimmi qualche
            nuovo gioco sviluppato per Amiga negli ultimi
            anni... Io a casa ho anche un ATARI 2600 mi sai
            dire qualche gioco
            nuovo?
            http://www.retrothing.com/2012/01/epic-adventure-a-new-game-for-the-atari-2600.html
          • FinalCut scrive:
            Re: Che sorpresa
            - Scritto da: uno qualsiasi

            Pubblico amatoriale e vintage, dimmi qualche

            nuovo gioco sviluppato per Amiga negli ultimi

            anni... Io a casa ho anche un ATARI 2600 mi
            sai

            dire qualche gioco

            nuovo?



            http://www.retrothing.com/2012/01/epic-adventure-aL'eccezione che conferma la regola... ad ogni modo una cosa del genere non raggiungerà mai il break even.... quindi conferma quello che ho detto io.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Che sorpresa

            http://www.retrothing.com/2012/01/epic-adventure-a

            L'eccezione che conferma la regola... [img]http://2.bp.blogspot.com/_69g5Yfhzi6g/S8XGym2QYGI/AAAAAAAAAbI/s0V1dj4BOOg/s1600/mirror_climbing.jpg[/img]
          • Leguleio scrive:
            Re: Che sorpresa
            - Scritto da: FinalCut
            Solo un idiota andrebbe a produrre nuovo software
            per un prodotto obsoleto la cui società
            produttrice è fallita un anno prima... fattene
            una
            ragione...E infatti non ho detto quello. Ho detto "esistenti sul mercato", quindi ancora in produzione, anche se in difficoltà.E il discorso era più sfumato: per lanciare un quotidiano non si snobbino i sistemi che sembra che stiano per fallire, perché gli utenti esistono, pagano anche loro, e sopravvivono per anni al fallimento.

            Per fare un parallelo: esistono

            ancora utilizzatori di Amiga, fallita nel
            1994,

            nel 2012, anche in Italia:

            Pubblico amatoriale e vintage, dimmi qualche
            nuovo gioco sviluppato per Amiga negli ultimi
            anni... Io a casa ho anche un ATARI 2600 mi sai
            dire qualche gioco
            nuovo?A parte l'eccezione indicata dall'utente uno qualsiasi, non credo avrebbe senso sviluppare giochi nuovi per un sistema terminato nel 1994, quando le capacità di elaborazione e la memoria media dei computer erano molto limitate. Se molti appassionati ancora ci lavorano, ovviamente a livello amatoriale, perché da guadagnare non c'è nulla, significa solo che un dispositivo sopravvive alla ditta che lo ha prodotto. Tutto qui.

            attratti, non vanno selezionati all'ingresso
            come

            nelle discoteche chic.

            Tu invece da dove sei uscito? Dall'università di
            Topolino?Interessante: persone che nemmeno conoscono l'educazione, pensano di poter tenere lezione di imprenditoria. Senso dei propri limiti a zero.

            Se nel 1993 il <I
            team </I

            dietro

            il progetto del browser Mosaic non avesse

            Paragone stupido che non c'entra nulla con il
            nostro
            esempio.Hai una povertà lessicale spaventosa, è già la seconda volta. Chi dice cose con cui non sei d'accordo è invariabilmente "stupido". Ti consiglio un dizionario dei sinonimi:http://tinyurl.com/d9t5rmq
            Halo (videogame, a pagamento, esclusivo per Xbox)
            è un esempio più calzante di come le cose possano
            funzionare anche su una sola
            piattaforma.Insomma, se io paragono un browser (uno strumento per navigare, e poco più) a un quotidiano solo online (uno strumento per leggere notizie, e poco più), faccio un esempio "stupido". Se invece tu paragoni un quotidiano online a un videogioco (strumento per intrattenere), fai una cosa intelligente.Tra l'altro l'esempio è scelto pure male: tra il 2003 e il 2007 Halo si poteva usare anche con Microsoft Vista e con con Mac Os X: non è sempre stato "esclusivo per XBox".http://www.amazon.com/Halo-2-Pc/dp/B000NV8F58 http://download.cnet.com/Halo/3000-18516_4-45738.htmlEssendo la XBox di produzione Microsoft, come Halo, la casa ha indubbi vantaggi commerciali a svilupparlo solo per quella; ma l'iPad e il sistema operativo iOS mica sono di Murdoch. :|

            Falliscono, o diventano obsoleti, i singoli

            prodotti. Non gli utilizzatori.

            Chi ragiona come te è obsoleto a prescindere...Sempre in vena di simpatici apprezzamenti personali, vedo.
            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3062080&m=306
            24 dic 2010 <i
            10) Appariranno tanti
            "iPad-killer" nel 2011 ma nessuno di questi
            sopravviverà abbastanza a lungo da essere
            ricordato, forse miglior fortuna nel
            2012. </I
            Hai il pallino dei concorrenti dell'iPad. Hai delle azioni nella Apple, per caso?Un imprenditore dell'editoria non si occupa più di tanto delle guerre in corso fra tavolette. Se un segmento di mercato è occupato da sistemi operativi alternativi, pensa a coprire anche quello, e come. Io ho nominato l'esistenza di una quindicina di dispositivi, ma non è che ogni concorrente dell'Ipad nel febbraio 2011 avesse il proprio sistema operativo specifico: la maggior parte aveva Android, in due varianti, oppure Windows 7. Prevedere versioni anche per questi due sistemi operativi sarebbe stato lungimirante, non stavo dicendo che <I
            The daily </I
            doveva essere lanciato in 15 versioni diverse.
            si tratta di non fare gli idioti non gli
            schizzinosi..."Idioti", "stupidi"... argomentazioni solidissime e approfondite, vedo.

            Ma quali ragioni economiche? Davvero
            sviluppare

            una versione compatibile con diversi sistemi

            operativi comporta aumenti di investimento
            così

            imponenti?

            Si.Io dico di no. Diversi programmi commerciali di ampio uso esistono in molte versioni. Realplayer, sia la versione gratuita che commerciale, gira su Windows, Mac OS X, Linux, Solaris, Android, Symbian e Palm OS. E per le stesse ragioni anche Flash gira su Windows, Mac OS 9/X, Linux, Solaris, HP-UX, OS/2, QNX, BeOS, e IRIX. Non gira sui dispositivi mobili, invece. Realnetworks e Adobe si saranno anche svenate, all'epoca, ma hanno fatto un investimento lungimirante. Non posso dire lo stesso di Murdoch.

            investimenti. Tant'è vero che poi la
            versione
            per

            Samsung Galaxy (e altri) l'ha fatta uscire
            dal

            cilindro.

            Dopo che è uscito il Galaxy.... capito? Il Galaxy
            è uscito
            dopo....Allora, la prima tavoletta con il nome Galaxy è uscita nel settembre 2010: era il Samsung Galaxy Tab:http://www.pcmag.com/article2/0,2817,2368214,00.aspQuello che ebbe maggiore sucXXXXX di vendite fu il sucXXXXXre. Giusto per mettere i puntini sulle i.

            Sulla qualità non posso esprimermi, non
            avendolo

            mai letto (ho solo un PC :-)).

            Tu non sai leggere nemmeno da un PC:Guarda che quel sito non dice nulla di diverso dall'articolo di PI e dai relativi siti linkati. Per capacitarmi della qualità di un quotidiano io non ho l'abitudine di appoggiarmi a siti terzi. So ancora ragionare con la mia testa.Almeno io ho mostrato che l'abbonamento annuale non era oneroso, 30 dollari scarsi l'anno, diversamente da quanto sostenevi tu.
            Nessuno, infatti... la mia convinzione deriva dal
            fatto che io conosco come stanno le cose molto
            meglio di te.Oltre che mister simpatia, mister modestia.
            Mi chiamano il Marchese del Grillo qui dentro,
            perché io sono io, e voi non siete un
            ***
            ;)Ti informo che la frase pronunciata nel film da Alberto Sordi non è degli sceneggiatori: è la citazione di una poesia del 1832 di Giuseppe Gioacchino Belli:http://tinyurl.com/dy6jubjMa da uno che oltre agli aggettivi "stupido" e "idiota" non va, simili conoscenze non si pretendono.
          • FinalCut scrive:
            Re: Che sorpresa
            - Scritto da: Leguleio
            E infatti non ho detto quello. Ho detto
            "esistenti sul mercato", quindi ancora in
            produzione, anche se in
            difficoltà.
            E il discorso era più sfumato: per lanciare un
            quotidiano non si snobbino i sistemi che sembra
            che stiano per fallire, perché gli utenti
            esistono, pagano anche loro, e sopravvivono per
            anni al fallimento.Nel suo primo anno di vita iPad ha venduto 15.000.000 milioni di esemplari, nella sua storia Amiga 500 non avrà venduto più di 3/4 milioni di esemplari.I tablet di cui vai cianciando, tutti insieme, non arriveranno a più di 500.000 esemplari in tutta la loro storia.Ti rendi conto dell'assurdità delle tue tesi? I numeri giocano tutti a sfavore delle tue tesi strampalate...
            Interessante: persone che nemmeno conoscono
            l'educazione, L'educazione, come la pazienza, contro chi si rifiuta di capire dopo un po scema...
            pensano di poter tenere lezione di
            imprenditoria. Forse perché lo sono? Io sono un regista, dirigo produzioni, tu chi sei?
            Senso dei propri limiti a zero.So quanto valgo...
            Insomma, se io paragono un browser (uno strumento
            per navigare, e poco più) a un quotidiano solo
            online (uno strumento per leggere notizie, e poco
            più), faccio un esempio "stupido". Se invece tu
            paragoni un quotidiano online a un videogioco
            (strumento per intrattenere), fai una cosa
            intelligente.Esatto, il quotidiano è un "prodotto" (contenuto o media) al pari di un videogame. Entrambi "quotidiano" e "videogame" vengono commercializzati ad un certo prezzo.Un browser è uno strumento, non si vende, almeno dal fallimento di Netscape in poi... se non sai manco le basi e non capisci i fondamentali.... poi dici che perdo la pazienza.
            Tra l'altro l'esempio è scelto pure male: tra il
            2003 e il 2007 Halo si poteva usare anche con
            Microsoft Vista e con con Mac Os X: non è sempre
            stato "esclusivo per
            XBox".Lo era la lancio, come il Daily, tanto basta. Poi entrambi si sono estesi ad altre piattaforme... vedo che denoti una arguzia sempre maggiore nel ripondermi....
            Un imprenditore dell'editoria non si occupa più
            di tanto delle guerre in corso fra tavolette.
            Io ho nominato l'esistenza di una quindicina di
            dispositivi, Nel suo primo anno di vita iPad ha venduto 15.000.000 milioni di esemplari, nella sua storia Amiga 500 non avrà venduto più di 3/4 milioni di esemplari.I tablet di cui vai cianciando, tutti insieme, non arriveranno a più di 500.000 esemplari in tutta la loro storia.Ti rendi conto dell'assurdità delle tue tesi?

            si tratta di non fare gli idioti non gli

            schizzinosi...

            "Idioti", "stupidi"... argomentazioni solidissime
            e approfondite,
            vedo.Nel suo primo anno di vita iPad ha venduto 15.000.000 milioni di esemplari, nella sua storia Amiga 500 non avrà venduto più di 3/4 milioni di esemplari.I tablet di cui vai cianciando, tutti insieme, non arriveranno a più di 500.000 esemplari in tutta la loro storia.Come ti ho detto si tratta di non fare gli idioti non gli schizzinosi...
            Almeno io ho mostrato che l'abbonamento annuale
            non era oneroso, 30 dollari scarsi l'anno,
            diversamente da quanto sostenevi
            tu.30$ per notizie facilmente reperibili in rete ad un più altro grado di approfondimento? Per te il denaro ha poco valore...
          • Leguleio scrive:
            Re: Che sorpresa
            - Scritto da: FinalCut
            Nel suo primo anno di vita iPad ha venduto
            15.000.000 milioni di esemplari, nella sua storia
            Amiga 500 non avrà venduto più di 3/4 milioni di
            esemplari.Insomma, sono 3 o 4 milioni di persone che non vanno nemmeno considerate, è come se non esistessero secondo te (e a quanto pare anche secondo Murdoch).Microsoft Windows, dalla versione XP in poi, esiste anche in islandese, una lingua parlata da 310 000 persone. E in seguito anche Office è stato tradotto: http://tinyurl.com/cta66v5Sono d'accordo che tradurre è meno oneroso di riscrivere il codice, ma evidentemente alla Microsoft quel mercato di 310 000 anime non faceva schifo, perché altrimenti non pagava un traduttore.
            I tablet di cui vai cianciando, tutti insieme,
            non arriveranno a più di 500.000 esemplari in
            tutta la loro
            storia.I 500 000 possessori di tavolette sono consumatori pure loro, e pagano pure loro un prodotto, se ne possono usufruire.Tolto che questa stima massima di 500 000 proprio non so dove tu l'abbia pescata. I dati di vendita dei prodotti hardware di ogni marca sono segreti.
            Ti rendi conto dell'assurdità delle tue tesi? I
            numeri giocano tutti a sfavore delle tue tesi
            strampalate...Talmente strampalate, che di quotidiani, anche gratis, che si leggono <B
            solo </B
            su iPad, non ne esistono, ad oggi. Fino a ieri esisteva <I
            The daily </I
            (che solo negli ultimi mesi era disponibile anche per Samsung Galaxy). E i tuoi numeri sono inventati. Al pubblico trarre le conclusioni.Va detto per completezza che esiste una rivista illustrata che (per ora) è solo per iPad: Photography Week:http://photographyweek.digitalcameraworld.com/È una rivista di fotografia digitale molto specializzata, probabilmente i colori dello schermo iPad piacciono di più all'editore. Ed è appena nata, difficile dire come andrà. :|
            L'educazione, come la pazienza, contro chi si
            rifiuta di capire dopo un po scema...E trattare le persone a pesci in faccia invece aiuta a far conoscere il proprio punto di vista, secondo te? Si diventa più divulgativi attaccando sul personale l'interlocutore con tono strafottente?

            pensano di poter tenere lezione di

            imprenditoria.

            Forse perché lo sono? Io sono un regista, dirigo
            produzioni, tu chi
            sei?Nessuno. Ma nemmeno tu. Sui forum non esistono titoli accademici, più o meno millantati, da sbattere in faccia. Non esiste l' <I
            ipse dixit </I
            , ognuno convince a seconda di quello che può mostrare basandosi su fatti assodati e argomentazioni logiche.

            Insomma, se io paragono un browser (uno
            strumento

            per navigare, e poco più) a un quotidiano
            solo

            online (uno strumento per leggere notizie, e
            poco

            più), faccio un esempio "stupido". Se invece
            tu

            paragoni un quotidiano online a un videogioco

            (strumento per intrattenere), fai una cosa

            intelligente.

            Esatto, il quotidiano è un "prodotto" (contenuto
            o media) al pari di un videogame. Entrambi
            "quotidiano" e "videogame" vengono
            commercializzati ad un certo
            prezzo.Non è più così. Di quotidiani gratis ne esistono da tempo su carta ( <I
            Metro </I
            ), come sul web ( <I
            il Post </I
            , ma volendo anche <I
            Punto informatico </I
            ). E lo stesso vale per i videogame:http://en.wikipedia.org/wiki/List_of_freeware_video_gamesUn prodotto a pagamento dovrebbe essere più curato e più ricco (ma non sempre è vero).
            Un browser è uno strumento, non si vende, almeno
            dal fallimento di Netscape in poi... se non sai
            manco le basi e non capisci i fondamentali....
            poi dici che perdo la
            pazienza.Allora spiego perché il paragone fra un browser e un programma per leggere le notizie di un giornale è valido: il browser è uno strumento che esiste in funzione di contenuti di terze parti su cui lavorare. Senza la connessione internet, un browser non serve a nulla (sì, può leggere file in HTML salvati sull'HD, ma al primo link si ferma). Il programmino ("app") di The daily per tavoletta esisteva in funzione di contenuti del quotidiano, che per definizione cambiano ogni giorno. Gli introiti del giornale arrivano grazie agli abbonamenti, non per il programmino in sé. Per questo l'interesse dell'editore è che di quel programmino esistano più versioni possibile, esattamente come per il web e per chi i contenuti sul web li creava nel 1993 era essenziale che Mosaic fosse multipiattaforma.Diverso è il caso di un applicativo che serve per compiti specifici, e che verrà comprato solo da chi questi compiti deve eseguirli: non è strano che Final Cut pro sia solo per Mac OS e Sony Vegas solo per Windows: ai montatori di film in digitale interessa di più come funziona, che la piattaforma su cui gira.

            Tra l'altro l'esempio è scelto pure male:
            tra
            il

            2003 e il 2007 Halo si poteva usare anche con

            Microsoft Vista e con con Mac Os X: non è
            sempre

            stato "esclusivo per

            XBox".

            Lo era la lancio, come il Daily, tanto basta. Poi
            entrambi si sono estesi ad altre piattaforme...
            vedo che denoti una arguzia sempre maggiore nel
            ripondermi....Be', hai scritto che sviluppare per altre piattaforme è "antieconomico": Halo, <B
            citato da te </B
            , è stato per diversi anni multipiattaforma, quindi evidentemente questi costi esorbitanti non c'erano... e tu hai scelto un pessimo esempio. Ripeto, Halo è un caso particolare in cui contenitore (la console) e contenuto (il gioco) hanno lo stesso produttore, quindi versioni per altre piattaforme possono essere un favore alla concorrenza. Non così un quotidiano, che come concorrenti ha solo altri quotidiani, non certo le tavolette di un'altra marca.

            Io ho nominato l'esistenza di una quindicina
            di

            dispositivi,

            Nel suo primo anno di vita iPad ha venduto[...]
            Ti rendi conto dell'assurdità delle tue tesi? Sei passato dall'attacco personale al copiaincolla compulsivo.Una dialettica che non fa una piega, non c'è che dire...

            Almeno io ho mostrato che l'abbonamento
            annuale

            non era oneroso, 30 dollari scarsi l'anno,

            diversamente da quanto sostenevi

            tu.

            30$ per notizie facilmente reperibili in rete ad
            un più altro grado di approfondimento? Per te il
            denaro ha poco
            valore...Ma no, io non farei mai un abbonamento a un quotidiano online. Sono d'accordo che si trova gratis la stessa materia, e, a saper cercare, pure di qualità migliore.Però, visto che gli abbonati online ai quotidiani esistono, e visto che le tariffe sono quelle indicate, il confronto è evidente, e la tua frase "hanno proposto un prodotto scadente ad un prezzo alto" è perlomeno azzardata.
          • FinalCut scrive:
            Re: Che sorpresa
            - Scritto da: Leguleio
            E i tuoi numeri sono inventati.Ma nemmeno per sogno, io non invento le cose, ne tiro fuori idee stupide come qualcun altro.I numeri che ti ho esposto sono reali, se hai un minimo di sale in zucca puoi reperire le fonti anche tu:http://www.google.com
            Al pubblico trarre le conclusioni.già... sorvoliamo sulle altre stupidaggini che hai scritto...
          • Leguleio scrive:
            Re: Che sorpresa
            Ah, dimenticavo: alla prossima insolenza, a cui ovviamente non risponderò, parte la segnalazione. Dove non arriva l'educazione, arriva la policy di PI ("mai scrivere commenti ingiuriosi e offensivi rispetto a chicchessia").
          • FinalCut scrive:
            Re: Che sorpresa
            - Scritto da: Leguleio
            Ah, dimenticavo: alla prossima insolenza, a cui
            ovviamente non risponderò, parte la segnalazione.
            Dove non arriva l'educazione, arriva la policy di
            PI ("mai scrivere commenti ingiuriosi e offensivi
            rispetto a
            chicchessia").Mi fai gentilmente notare dove ti avrei insultato?....e cosa ti avrei detto di personale?Ho detto che le tue tesi sono stupide, degne dell'università di Topolino, in risposta alla tua argomentazione che i clienti iPad del Daily li reclutavano davanti alle discoteche chic... ...se ti sei sentito chiamato in causa dalla parola "stupido" non è colpa mia...(apple)(linux)
    • MaPerFavora scrive:
      Re: Che sorpresa
      - Scritto da: MacGeek
      Si sapeva fin dal primo giorno che un giornale a
      pagamento con quella struttura faraonica sarebbe
      durato poco. Murdoch è vecchio, inizia a perdere
      colpi, è rimasto ai giornali di
      carta...Di carta?io direi di iCarta!(rotfl)(rotfl)Il modello di business è fallace altro che struttura faraonica!A me risulta che ci siano giornali magari pure di recentissima fondazione che vanno benissimo... tipo il fatto eppure hanno "firme" piuttosto prestigiose... il punto è che la versione on line è appunto "on line" non iOn line! ;)
      • Paolo T. scrive:
        Re: Che sorpresa

        tipo il fatto eppure hanno "firme" piuttosto
        prestigiose... il punto è che la versione on line
        è appunto "on line" non iOn line!La versione online del Il Fatto Quotidiano è una versione parziale, fatta soprattutto di blog indipendenti dal giornale. Se vuoi il giornale completo devi pagare l'abbonamento di 130 euro.
        • tucumcari scrive:
          Re: Che sorpresa
          - Scritto da: Paolo T.

          tipo il fatto eppure hanno "firme" piuttosto

          prestigiose... il punto è che la versione on
          line

          è appunto "on line" non iOn line!

          La versione online del Il Fatto Quotidiano è una
          versione parziale, fatta soprattutto di blog
          indipendenti dal giornale. Se vuoi il giornale
          completo devi pagare l'abbonamento di 130
          euro.Il giornale on-line e quello di carta hanno addirittura 2 edizioni e due direttori differenti se è per quello e quello on line è (non a caso) GRATIS!il che dimostra (se ce ne fosse ancora bisogno) quanto fallace sia il modello "on-line" esclusivamente a pagamento!Dato che in entrambi i casi (di carta a pagamento e on line gratis) stiamo parlando di 2 diverse edizioni del FATTO che sono ENTRAMBE UN SUCXXXXX sia economico (con diversi tipi di proventi in funzione del modello di business) che di "pubblico"... forse ti era sfuggito questo piccolo dettagliuzzo? (rotfl)(rotfl)
          • Paolo T. scrive:
            Re: Che sorpresa
            La versione online non sta generando introiti diretti, tantevvero che stanno sondando i lettori per vedere se sarebbero disposti a pagare l'acXXXXX a singoli contenuti, aree tematiche o raccolte di articoli.È sorprendente, ma anche i giornalisti mangiano e vogliono una casa.
          • tucumcari scrive:
            Re: Che sorpresa
            - Scritto da: Paolo T.
            La versione online non sta generando introiti
            diretti, tantevvero che stanno sondando i lettori
            per vedere se sarebbero disposti a pagare
            l'acXXXXX a singoli contenuti, aree tematiche o
            raccolte di
            articoli.

            È sorprendente, ma anche i giornalisti mangiano e
            vogliono una
            casa.No mangiano pubblicità!Se non te ne sei ancora accorto è bene che ti dai una regolata!Siamo alla fine del 2012 e le profezie maya non salveranno un modello di business fallimentare!Ti ripeto la domanda... forse non era chiara!Mi fai un elenchino (corto a piacere non sono esigente) di quotidiani che sfruttano <b
            esclusivamente </b
            la "meravigliosa tavoletta edicola" come piattaforma?(rotfl)(rotfl)Hai tempo ... (non sono esigente) ripassa pure .... quando ci hai pensato!(rotfl)(rotfl)
          • Free world scrive:
            Re: Che sorpresa
            - Scritto da: Paolo T.
            La versione online non sta generando introiti
            diretti, tantevvero che stanno sondando i lettoriInfatti, li genera via banner.
            per vedere se sarebbero disposti a pagare
            l'acXXXXX a singoli contenuti, aree tematiche o
            raccolte di
            articoli.Aspetta e spera. Si paga per la carta. Online se non c'è gratis si trova altrove.
            È sorprendente, ma anche i giornalisti mangiano e
            vogliono una
            casa.Bene, mettano i banner.
          • Luke1 scrive:
            Re: Che sorpresa
            - Scritto da: Paolo T.
            La versione online non sta generando introiti
            diretti, tantevvero che stanno sondando i lettori
            per vedere se sarebbero disposti a pagare
            l'acXXXXX a singoli contenuti, aree tematiche o
            raccolte di
            articoli.

            È sorprendente, ma anche i giornalisti mangiano e
            vogliono una
            casa.Sì, però non vedo molto futuro per il modello a pagamento se si considera che già ora di informazione on line ce n'è moltissima. Avesse scarseggiato la domanda si sarebbe rivolta all'informazione a pagamento, ma non è così. Personalmente ogni mattina consulto una app che mi elenca tutti gli articoli più importanti di tutti i siti di informazione (con un corrispettivo in carta o meno) italiani divisi per genere (economia, interni, estero etc), e devo dire che non sento bisogno di altro. Certo, buona parte di questa informazione si regge con gli introiti della carta, ma credo sia sbagliato pensare semplicemente di travasare quel modello di business online, non credo funzionerà.
          • UDINE scrive:
            Re: Che sorpresa
            è sorprendente come i giornalisti tipo annunziata e quell'altro poveraccio di galimberti abbiano così poca dignità da lanciarsi in adorazioni verso il marchio apple che giusto un disadattato come ruppolo o un altro idiota come bertuccia riescono a raggiungere
          • panda rossa scrive:
            Re: Che sorpresa
            - Scritto da: Paolo T.
            È sorprendente, ma anche i giornalisti mangiano e
            vogliono una
            casa.E' per questo che esiste il lavoro.Chi vuole mangiare e vuole una casa vada a lavorare.I parassiti hanno gia' mangiato e vissuto troppo a lungo a spese di tutti gli altri.
    • sbertuccia scrive:
      Re: Che sorpresa
      - Scritto da: MacGeek
      Si sapeva fin dal primo giorno che un giornale a
      pagamento con quella struttura faraonica sarebbe
      durato poco. Murdoch è vecchio, inizia a perdere
      colpi, è rimasto ai giornali di
      carta...A prescindere dal fatto che si sapeva, resta incredibile che abbiano sforato di 30 milioni di dollari...
    • me medesimo scrive:
      Re: Che sorpresa
      Infatti è vecchio, si è fatto abbindolare da Steve il volpone
    • astron2.0 scrive:
      Re: Che sorpresa
      Ma che razza di apple fan sei? se ti legge ruppolo ti uccide.Il Daily era proprio il quotidiano digitale di riferimento voluto da Steve Jobs... Era anche diventato amico di Murdoch apposta per farselo fare.Dovresti essere triste e portare rispetto per chi soffre.
    • tucumcari scrive:
      Re: Che sorpresa
      - Scritto da: MacGeek
      Si sapeva fin dal primo giorno che un giornale a
      pagamento con quella struttura faraonica sarebbe
      durato poco. Murdoch è vecchio, inizia a perdere
      colpi, è rimasto ai giornali di
      <s
      carta </s
      <b
      iCarta </b
      ...Fixed(rotfl)(rotfl)
  • nome e cognome scrive:
    come qualcuno ha fatto notare sul corser
    "News Corp comunica la chiusura del quotidiano digitale per tablet""La data di presentazione della rivista di News Corp creata appositamente per iPad è stata fissata per il prossimo 2 febbraio a New York"Quando è stato aperto il giornale era per ipad, mentre ora che fallisce è per "tablet". (rotfl)
    • Ubunto non loggato scrive:
      Re: come qualcuno ha fatto notare sul corser
      - Scritto da: nome e cognome
      "News Corp comunica la chiusura del quotidiano
      digitale per
      tablet"

      "La data di presentazione della rivista di News
      Corp creata appositamente per iPad è stata
      fissata per il prossimo 2 febbraio a New
      York"

      Quando è stato aperto il giornale era per ipad,
      mentre ora che fallisce è per "tablet".


      (rotfl)Sì perché nel frattempo hanno cercato di sostituire i siti web con la loro app. Ma hanno fallito. :D[img]http://fc07.deviantart.net/fs50/f/2009/305/6/b/EPIC_FAIL_DOG_by_cobalt900.jpg[/img]
    • crumiro scrive:
      Re: come qualcuno ha fatto notare sul corser
      Tu non ci crederai, ma è la prima cosa che ho notato.I poteri di Apple sono sempre più forti ;)
    • Paolo T. scrive:
      Re: come qualcuno ha fatto notare sul corser
      Forse perché nel frattempo è uscita anche la versione per Galaxy Tab?
      • tucumcari scrive:
        Re: come qualcuno ha fatto notare sul corser
        - Scritto da: Paolo T.
        Forse perché nel frattempo è uscita anche la
        versione per Galaxy
        Tab?Poteva esserci anche la versione per il "pippotab"!Peccato che: 1) jobs avesse propagandato questo come "modello di riferimento"!2) il modello di business non funziona (CVD) a prescindere da quale marchio stampi sul retro del "tab" in questione! :DContento?(rotfl)(rotfl)
        • MacGeek scrive:
          Re: come qualcuno ha fatto notare sul corser
          Il modello è un sucXXXXX, è il Daily che è partito male.Ha messo su una struttura tipo Newsweek (per dire) in un mercato che non è più quello dei tempi della carta. L'offerta è molto superiore e spesso gratuita. Non puoi competere con un prodotto generalista in più a pagamento in quel settore con una struttura faraonica.
          • tucumcari scrive:
            Re: come qualcuno ha fatto notare sul corser
            - Scritto da: MacGeek
            Il modello è un sucXXXXX, è il Daily che è
            partito
            male.
            Ha messo su una struttura tipo Newsweek (per
            dire) in un mercato che non è più quello dei
            tempi della carta. L'offerta è molto superiore e
            spesso gratuita. Non puoi competere con un
            prodotto generalista in più a pagamento in quel
            settore con una struttura
            faraonica.Guarda che l'idea era di steve!Coinvolto in prima persona!è meglio che ti documenti un attimo prima di continuare a farti del male!(rotfl)(rotfl)
          • MacGeek scrive:
            Re: come qualcuno ha fatto notare sul corser
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: MacGeek

            Il modello è un sucXXXXX, è il Daily che è

            partito

            male.

            Ha messo su una struttura tipo Newsweek (per

            dire) in un mercato che non è più quello dei

            tempi della carta. L'offerta è molto
            superiore
            e

            spesso gratuita. Non puoi competere con un

            prodotto generalista in più a pagamento in
            quel

            settore con una struttura

            faraonica.
            Guarda che l'idea era di steve!
            Coinvolto in prima persona!
            è meglio che ti documenti un attimo prima di
            continuare a farti del
            male!
            (rotfl)(rotfl)Al massimo Steve l'ha appoggiata. L'idea di Steve è fare dell'iPad un lettore di giornali/riviste, quale specifica sai che gli fregava a lui... Certo se ti arriva un Murdoch con i milioni in tasca lo accogli a braccia aperte, ma se poi fallisce sono cavoli suoi. La piattaforma rimane valida.
          • astron2.0 scrive:
            Re: come qualcuno ha fatto notare sul corser
            Ma non hai neanche letto la biografia di Steve Jobs!! vergogna!!!io ho finito di leggerla la settimana scorsa sul mio kindle. Ovviamente l'ho rubata, ho scaricato il torrent.Del Daily se ne parla parecchio, Steve lo ha proprio voluto e ci teneva moltissimo. Doveva essere il quotidiano di riferimento dell'ipad. Lo ha progettato se l'e' fatto fare da Murdock. Siccome non gli piaceva mai gliel'ha anche fatto rifare piu' volte... riteneva i grafici di Murdock degli incapaci e alla fine aveva messo anche a disposizione quelli della Apple.
          • tucumcari scrive:
            Re: come qualcuno ha fatto notare sul corser
            - Scritto da: astron2.0
            Ma non hai neanche letto la biografia di Steve
            Jobs!!
            vergogna!!!
            io ho finito di leggerla la settimana scorsa sul
            mio kindle. Ovviamente l'ho rubata, ho scaricato
            il
            torrent.

            Del Daily se ne parla parecchio, Steve lo ha
            proprio voluto e ci teneva moltissimo. Doveva
            essere il quotidiano di riferimento dell'ipad. Lo
            ha progettato se l'e' fatto fare da Murdock.
            Siccome non gli piaceva mai gliel'ha anche fatto
            rifare piu' volte... riteneva i grafici di
            Murdock degli incapaci e alla fine aveva messo
            anche a disposizione quelli della
            Apple.Mah certa gente è davvero buffa!Io ho cercato di farglielo capire...Poi si lamentano che li prendono in giro e li chiamano macachi!
          • FDG scrive:
            Re: come qualcuno ha fatto notare sul corser
            - Scritto da: astron2.0
            Del Daily se ne parla parecchio, Steve lo ha
            proprio voluto e ci teneva moltissimo. Doveva
            essere il quotidiano di riferimento dell'ipad. Lo
            ha progettato se l'e' fatto fare da Murdock.
            Siccome non gli piaceva mai gliel'ha anche fatto
            rifare piu' volte... riteneva i grafici di
            Murdock degli incapaci e alla fine aveva messo
            anche a disposizione quelli della
            Apple.Mi sa che hai capito male. Un conto è l'applicazione, l'aspetto grafico e robe del genre, un'altro mettere su una redazione, stabilire le strategie editoriali e così via. Questo era il lavoro di Murdock.p.s.: a scanso di equivoci, al di la dello stabilire a chi attribuire le responsabilità, per me l'idea era una boiata a priori. Anzi, supportarla è stata la boiata di Jobs.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 dicembre 2012 16.16-----------------------------------------------------------
          • FinalCut scrive:
            Re: come qualcuno ha fatto notare sul corser
            - Scritto da: FDG
            p.s.: a scanso di equivoci, al di la dello
            stabilire a chi attribuire le responsabilità, per
            me l'idea era una boiata a priori. Anzi,
            supportarla è stata la boiata di
            Jobs.Quoto.Però c'è da dire una cosa. iPad in appena due anni ha rivoluzionato il modo in cui la gente approccia alla tecnologia. Ha messo in pensione i netbook/PC e reso ubiqui i tablet (iPad e concorrenza). É senz'altro un cambiamento generazionale paragonabile solo al cellulare e alla cabina con il telefono a gettoni.Per progettare il Daily due anni sono pochi, hanno iniziato molto prima, ovvio, e finito dopo solo un anno dall'uscita dell'iPad, nel frattempo la gente cambiava abitudini e modo di usare i device.Un giornale generalista fino a 5 anni fa "aveva ancora" un senso, oggi non lo ha più. Con il senno di poi siamo tutti bravi a ragionare, salvo poi fare fatica a ricordare "come era il mondo" soli cinque anni fa....Per fare un paragone molto vicino, oggi la TV "ha ancora" un senso, tra cinque anni, inizieranno a chiudere i network e tutti a dire l'ovvio... se nel frattempo arriverà la iTV ad accelerare il proXXXXX le cose cambieranno ancora più in fretta.(apple)(linux)
          • FDG scrive:
            Re: come qualcuno ha fatto notare sul corser
            - Scritto da: tucumcari
            Guarda che l'idea era di steve!
            Coinvolto in prima persona!
            è meglio che ti documenti un attimo prima di
            continuare a farti del
            male!
            (rotfl)(rotfl)Si, certo, la redazione l'ha messa in piedi lui.Ma proprio in quanto a roboanti razzate questa a questa non gli manca nulla.
Chiudi i commenti