Italian.ICQ.com

La versione italiana del portale dedicato al celebre programmino di instant messaging è tutta da ridere. Si sghignazza sulla rete per il suo... italiano. Gaffes by AOL


Roma – Chi è la “Gente di Raduno”? Cosa vuol dire “Sia un MatchMaker”? E si può fare a meno di un “Fiammifero d’amore”? “Renna della Santa” è un modo di dire? Queste alcune delle inquietanti domande che inevitabilmente assalgono l’ignaro visitatore della versione italiana del portale che AOL dedica al suo programma di instant messaging più celebre: ICQ.

La traduzione dall’inglese di quelle pagine, effettuata dichiaratamente con un sistema automatico involontariamente produttore di ilarità, porta sullo schermo di chi le visita una quantità di motti e non voluti lazzi.

Si va da cose come:
“Provi il ICQ fotoricettore-basato! Ora è ancora più facile da usare dietro una parete refrattaria a lavoro o alla scuola”

ad altre come:
“la I realmente gradisce questo ICQ Lite, esso ha tutto che abbiate bisogno di,”
Utente Michael di ICQ. Rassegne dell’alberino di ICQ Lite!

E c’è persino qualche costruzione molto “old english”, come: “Visiti Il Vostro Centro Unificato Di Messaging Inviti i vostri amici anche!”

C’è anche il gioco della frase misteriosa: “Le ricerche della gente sul Web site di ICQ sono alimentate dall’indice della gente di raduno di ICQ”.

Tra le chicche, i canali tematici. Da “20 qualcosa gruppi” a “Fiammifero di amore di ICQ”.

Da non perdere assolutamente: italian.icq.com

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    E' ora di finirla con il vecchiume ...
    ....dell'interfaccia a linea di comando !!!!!Questo è quello che si sente dire quotidianamente dai M$-ari..........ancora per poco però....http://www.jobsahead.com/search/jobdesc.html?id=89305
    • Anonimo scrive:
      Re: E' ora di finirla con il vecchiume ...
      Microsoft "India", cioè il terzo mondo.
      • Anonimo scrive:
        Re: E' ora di finirla con il vecchiume .
        - Scritto da: Anonimo
        Microsoft "India", cioè il terzo mondo.Furbone, pensi che Windows icspi sia stato programmato direttamente da Bill Gates in persona ?Pensi che il prossimo Windows indiano sarà diverso da quello USA che magari a sua volta sarà diverso da quello Europeo ?Ma pensa te....
  • Ekleptical scrive:
    Re: Ekleptical...e quattro

    Il link è sempre il solito:
    http://www.opengl.org/users/apps_hardware/app
    Ci trovi applicazioni sia GPL, sia close,
    sia posting che no.Allora, dato un occhio al link. Per ora mi son fermato alle applicazioni 3D (e mi sa che non andrò oltre, visti i risultati).Da breve analisi, in tipico stile Linux, 1/3 abbondante dei link non va o da 404.Più di 1/3 sono prodotti a pagamento, GPL manco per sogno.La rimanente fetta sono programmi che a definirli professionali ci vuole coraggio.Invito te a fare un giro fra quei link! :P
  • Ekleptical scrive:
    Re: Ekleptical...e quattro

    http://www.opengl.org/users/apps_hardware/app
    Ci trovi applicazioni sia GPL, sia close,
    sia posting che no.Ok, a me interessano solo le GPL. Poi che esista Maya per Linux lo so da mio da anni, visto che mi era anche passato per le mani, ma non mi interessa il 3D e quindi ne ho fatto a meno! :PDarò una scorsa solo a quelle GPL....Poi ribadisco che per Linux non esistono programmi di videoediting e musicali di livello nemmeno amatoriale. E parlo con ampia cognizione di causa, te l'assicuro! (Ce n'era uno per la priam categoria, closed e a pagamento ma è fuori catalogo al momento)Per il multimedia con Linux fai gran poco, a parte ascoltare l'mp3 e vedere il DVD (illegalmente con le libdecss).Quindi dire che Linux serve a tutto è obiettivamente FALSO!Girala come vuoi. (E parlo solo di ambiti che conosco bene, lasciando stare il resto)
    2) Mi avevi detto che non conoscevi corsi
    CEE specifici per linuxVa beh, va beh.. Allora diciamo che nella mia regione non si sono mai visti, sito Regionale alla mano...(poi se ne è spuntato uno 2 mesi fa all'improvviso può anche essere! ^_^). Non che citino Linux o Open Office nel titolo!
    3) Continui a sputare sulla GPL, ma ti
    ricordo (dal mio post precedente), che il
    tuo BeOs (oltre a non avere nessuna
    applicazione professionale)Infatti non ho mai detto che il BeOS dominerà il mondo, spazzerà via Windows del pretoriano Bill Gates, farà fuori ogni altro modello di sviluppo software e scemenze varie (non tue, ma di altri begli elementi da 'ste parti)E' l'OS più avanzato, innovativo e originale che esista per PC (e Mac) e questo mi basta.
    , sopravvive
    grazie alla GPL....inizia a non usare
    programmi GPL, poi vediamo cosa ci fai col
    tuo giocattolino di BeOs (anche a questo tu
    non hai detto nulla perchè?)Vuoi mettere il gusto di sfruttare il nemico? Anzi! Con la GPL è il massimo! Gli dici che sono fessi a dar via gratis, che il loro modello è totalmente sballato e controproducente e quelli ti attaccano e si inalberano ancora di più nelle loro convinzioni, sfornando sempre migliori prodotti da sfruttare! Neanche nei club sadomaso arrivano ad una simile autoflagellazione! RSM è un genio, da questo punto di vista! :DE' come se un sindacalista andasse in una fabbrica di operai schiavizzati e quelli lo mandano via incavolati con lui, perchè la loro devozione al padrone è totale! Il sogno di ogni imprenditore! :PAd un certo punto se la cosa persino vi soddisfa perchè dovrei essere io a tirarmi indietro?Anzi! Cos'aspettate? Correggete l'immondo bug del DCC Resume, che è in giro da sempre, al vostro tanto decantato firewall/NAT! Op op, lavurèr, che aspetto di sfruttare! :P(trollata totale, ma mi divertiva! :D)
    4) Io ti ho tirato fuori i DiskLess per
    farti vedere che esistono grossi progetti
    GPL utilizzati da grandi aziendeOk, ma io non ho mai detto il contrario...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ekleptical...e quattro
      - Scritto da: Ekleptical....

      , sopravvive

      grazie alla GPL....inizia a non usare

      programmi GPL, poi vediamo cosa ci fai col

      tuo giocattolino di BeOs (anche a questo
      tu

      non hai detto nulla perchè?)

      Vuoi mettere il gusto di sfruttare il
      nemico? Anzi! Con la GPL è il massimo! Gli
      dici che sono fessi a dar via gratis, che il
      loro modello è totalmente sballato eNulla è perfetto...Però vedi cosa serve la GPL al posto della BSD ? Ad impedire che le piattole sfruttino anche il codice sorgente per poi dirne peste e corna......Sei la dimostrazione vivente della necessità della GPL........

      4) Io ti ho tirato fuori i DiskLess per

      farti vedere che esistono grossi progetti

      GPL utilizzati da grandi aziende

      Ok, ma io non ho mai detto il contrario...Oooppsss..... evidentemente avevo capito male....Comunque mi segno il link al tuo reply.... potrei averne bisogno in futuro...
  • Anonimo scrive:
    Le conclusioni per l'open source..
    ...in 3 fasi:1) Ah che bello, possiamo faci il s.o. oppure il software; possiamo costruire questo e quello; che bello che bello..2) (dopo una settimana) No, non ho voglia né tempo per costruire questo e quello...e poi tanto lo fanno gia' gli altri.3) I programmi son sempre gli stessi, in gran parte inutili e datati.Ecco l'open source: Tutti vogliono fare Tutto, e alla fine Nessuno fa Nulla.
    • Anonimo scrive:
      Re: Le conclusioni per il closed source
      ...in 2 fasi:1) Distruggere la concorrenza.2) Trasformare la licenza d'uso in una specie di affitto di software, in modo da poter continuare a guadagnare senza fare più innovazione.
  • Anonimo scrive:
    [completamente OT] ringraziamento.
    Salve,Scusate l'OT. Posto qui perchè mi sembra che questo topic sia molto frequentato.Vorrei ringraziare i lettori di P.I. che qualche tempo fa mi dissero che i drivers PCTel per il mio winmodem esistono. Li ho cercati, trovati e - alla meno peggio - installati in Mandrake 9. La connessione funziona : il ping all'ip del provider dà buone risposte, anche se non sono riuscito a navigare. Ma, un po' alla volta, riuscirò a risolvere tutti i problemi !Saluti,Piwi
    • Anonimo scrive:
      Re: [completamente OT] ringraziamento.

      La connessione
      funziona : il ping all'ip del provider dà
      buone risposte, anche se non sono riuscito a
      navigare. Ma, un po' alla volta, riuscirò a
      risolvere tutti i problemi !Punto 2? che è un problema di DNS :)Senza smanettare molto con pppd prova a modificare come segue in file /etc/resolv.conf:[vanni@aleste:~]$ cat /etc/resolv.confnameserver 193.70.192.25nameserver 193.70.152.25
  • Anonimo scrive:
    Il mondo dell'informatica del futuro
    Sarebbe questo il mondo dell'informatica del futuro? Un generatore di aziende in rosso? Un volano per il debito pubblico (in Italia, almeno, dove ogni azienda in crisi munge il proprio dallo stato-mamma)?Sarò antiquato, ma io considero questa posizione del sistema operativo gratuito un regalo alle aziende che con gli strumenti informatici ci fanno il business. Un ennesimo autogol di noi informatici che, dopo la corsa al ribasso sia nel prezzo dei sistemi (vi ricordate quanto costava un PDP 11 che fa le stesse cose che fa oggi un Windows 2000 Server?)che nel prezzo dei servizi di consulenza informatica, adesso ci vogliamo mettere pure a regalare il sistema operativo e, magari perché no, pure la suite office.Provate ad andare a vedere gli avvocati, i medici, i notai se attuano la stessa politica autolesionistica che stiamo operando noi.L'effetto? Un generatore automatico di poveri o imprenditori sul lastrico. Complimenti!3dots.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il mondo dell'informatica del futuro
      - Scritto da: Anonimo
      Sarebbe questo il mondo dell'informatica del
      futuro? Un generatore di aziende in rosso?
      Un volano per il debito pubblico (in Italia,
      almeno, dove ogni azienda in crisi munge il
      proprio dallo stato-mamma)?

      Sarò antiquato, ma io considero questa
      posizione del sistema operativo gratuito un
      regalo alle aziende che con gli strumenti
      informatici ci fanno il business. Un
      ennesimo autogol di noi informatici che,
      dopo la corsa al ribasso sia nel prezzo dei
      sistemi (vi ricordate quanto costava un PDP
      11 che fa le stesse cose che fa oggi un
      Windows 2000 Server?)che nel prezzo dei
      servizi di consulenza informatica, adesso ci
      vogliamo mettere pure a regalare il sistema
      operativo e, magari perché no, pure la suite
      office.

      Provate ad andare a vedere gli avvocati, i
      medici, i notai se attuano la stessa
      politica autolesionistica che stiamo
      operando noi.

      L'effetto? Un generatore automatico di
      poveri o imprenditori sul lastrico.
      Complimenti!

      3dots.
      Concordo pienamente.Anche se penso che molti di coloro che caldeggiano l'ideologia dell'OpenSource, sono spesso persone che guadagnano, sul risparmio che deriva nel non pagare gli strumenti, con cui portano avanti il loro business, allo stesso modo di come io potrei caldeggiare una filosofia, che mi permetta di usufruire di Hardware gratuito.Si inneggia all'informatica come di un bene comune, libero e fruibile da chiunque senza spendere.Perche' allora non facciamo una crociata nei confronti dei benzinai? anche i trasporti sono un bene comune. Pensate, andare dal benzinaio e semplicemente fare il pieno, senza spendere nulla; magari gli diamo qualche euro, giusto per "aiutarlo" un po' nella sua "missione".Ma per favore.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il mondo dell'informatica del futuro

      Sarò antiquato, ma io considero questa
      posizione del sistema operativo gratuito un
      regalo alle aziende che con gli strumenti
      informatici ci fanno il business.Nessuno ha la sfrera di cristallo per prevedere il futuro, io rispetto le tue vedute che non sono le mie
      Un
      ennesimo autogol di noi informatici che,
      dopo la corsa al ribasso sia nel prezzo dei
      sistemi (vi ricordate quanto costava un PDP
      11 che fa le stesse cose che fa oggi un
      Windows 2000 Server?)che nel prezzo dei
      servizi di consulenza informatica, adesso ci
      vogliamo mettere pure a regalare il sistema
      operativo e, magari perché no, pure la suite
      office.L'osservazione è più che lecita...1) Secondo te, il calo del costo dell'hardware e del software degli ultimi 10 anni a cosa è dovuto? e soprattutto, si poteva evitare?2) Le piccole aziende e medie (non stò parlando delle grosse catene di informatica), vivono con la vendita di windows o office?L'informatica è ormai accessibile a tutti, il mercato pullula di tecnici (più o meno bravi) e ogni anno le università sfornano informatici, se poi ci aggiungiamo i programmatori, analisti e amministratori di sistema provenienti da corsi provinciali, regionali e privati.....il mercato non è più quello di 10 anni fa', adesso c'è più concorrenza e di conseguenza i guadagni sono calati e caleranno ulteriormente. Oltretutto l'entrata dei paesi Asiatici ha contribuito al ribasso dell'hardware, ti ricordi 10 anni fa quanto costava un M24? costava ca 4.000.000 di Lire e il guadagno del rivenditore era alto!Ciò che voglio dirti è che oggi, per guadagnare si deve puntare sulla vendita di software personalizzati, servizi e nuove idee. La vendita di windows NON è mai stato un vero affare per il commerciate, come non lo è mai stato la vendita di Office (salvo grosse forniture ad enti statali, ma sono comunque casi limiti), sì, magari contribuiscono, ma sempre in quantità molto marginale.Linux e OpenOffice non hanno costo (magari solo la spesa per una distribuzione), ma è pur vero che tutto ciò che ne ricavi è TOTALMENTE riguadagnato. Tanto per farti un esempio (prezzi presi da puntoinformatico.it):Azienda con 5 computer in rete....Un windows 2000 server lo puoi vedere a ? 1.131,93MS Office XP Pro/Publisher OEM Ita Cd ? 424,62 x 5per semplificare fermiamoci quà, il totale è ? 3255 circa, ora ammettendo, voglio esagerare, un guadagno del rivenditore del 25% ottieni 815 euro di guadano (se vogliamo essere più che ottimisti).Se proponi una stessa soluzione con Linux, potresti chiedere ?1500 (per farti un esempio), per l'installazione e la configurazione.....Come avrai già intuito, il cliente ha risparmiato ben 1755 euro e tu ha guadagnato 700 euro in più rispetto alla vendita di windows, se poi gli recicli i suoi vecchi computer, il risparmio del cliente aumenta, è contento e ti richiama per ogni evenienza....e quì c'è altro guadagno. Linux e molti programmi GPL, contribuiscono ad arricchire le piccole aziende, quelle a cui io (e forse tu) apparteniamo. Oggigiorno, un qualsiasi programmatore può mettere su uno studio con costi ristrettissimi e questo grazie a Linux, PHP, MySql (che proprio gratis non è), PGSql ecc...
      Provate ad andare a vedere gli avvocati, i
      medici, i notai se attuano la stessa
      politica autolesionistica che stiamo
      operando noi.Questo è un altro discorso, loro hanno un ordine e dei tariffari da rispettare, se non li rispettano vengono buttati fuori dall'ordine.Noi abbiamo un'albo, se ci inscriviamo tutti, il tariffario diventa unico.....il problema è che troverai sempre qualcuno disposto a svendersi.P.S.Non pensare che chi vende soluzioni Linux o abbraccia la GPL sia disposto a svendere il proprio lavoro, anzi, spesso avviene il contrario, dove, pur di vincere gare e vendere, si risparmia sul prorio guadagno (l'unico costo che è possibile abbassare)
      L'effetto? Un generatore automatico di
      poveri o imprenditori sul lastrico.
      Complimenti!Speriamo di no :-)Vedremo...
      3dots.CiaoGianni
    • Anonimo scrive:
      Re: Il mondo dell'informatica del futuro
      - Scritto da: Anonimo
      Sarebbe questo il mondo dell'informatica del
      futuro? Un generatore di aziende in rosso?in condizioni di monopolio, purtroppo, è proprio questo che può accadere: una sola azienda sta sempre a galla mentre tutte le altre affoghicchiano (la vicenda di BeOS, che chiama in causa proprio microsoft, ne è un altro segnalatore)Liberiamoci dei monopolisti e le cose cambieranno
  • Anonimo scrive:
    Soluzione per la sfida di Ekleptical
    "In realtà per il computer direi che vale in generale la regola: smanetta, prova e riprova e IMPARI! " (tratto dalle perle di sagezza di Ekleptical, pubblicato il 25/12/02 alle 23:55)
    • Ekleptical scrive:
      Re: Soluzione per la sfida di Ekleptical

      "In realtà per il computer direi che vale in
      generale la regola: smanetta, prova e
      riprova e IMPARI! "

      (tratto dalle perle di sagezza di
      Ekleptical, pubblicato il 25/12/02 alle
      23:55)Bravo! peccato che per quanto smanetti il problema non si può risolvere, visto che è un bug del kernel e dei suoi moduli! :P(E non faccio il programmatore, tantomeno del kernel)
      • Anonimo scrive:
        Re: Non capisco....
        - Scritto da: Ekleptical
        E non faccio il programmatore, tantomeno
        del kernelcome ? un professionista dell' IT come te ..
        • Ekleptical scrive:
          Re: Non capisco....


          E non faccio il programmatore, tantomeno

          del kernel
          come ? un professionista dell' IT come te ..Ah beh, perchè quanti sono i programmatori nell'ambito dell'IT professionistico scusa? E' un settore un filino più vasto, sai com'è!
      • Anonymous scrive:
        Re: Soluzione per la sfida di Ekleptical
        - Scritto da: Ekleptical
        Bravo! peccato che per quanto smanetti il
        problema non si può risolvere, visto che è
        un bug del kernel e dei suoi moduli! :PA me non risulta: mi puoi passare un link (che non finisca con microsoft.com :) dove viene detto?Seriamente, vorrei saperne di piu'.
        (E non faccio il programmatore, tantomeno
        del kernel)Meno male :PAnonymous
        • Ekleptical scrive:
          Re: Soluzione per la sfida di Ekleptical

          A me non risulta: mi puoi passare un link
          (che non finisca con microsoft.com :) dove
          viene detto?
          Seriamente, vorrei saperne di piu'.http://www.como.linux.it/docs/netfilter/FAQ/FAQ-3.html#ss3.3Stranamente appena gli viene detta la cosa metà degli amministratori di reti Linux cade dalle nuvole!
          • Anonymous scrive:
            Re: Soluzione per la sfida di Ekleptical
            - Scritto da: Ekleptical

            A me non risulta: mi puoi passare un link

            (che non finisca con microsoft.com :) dove

            viene detto?

            Seriamente, vorrei saperne di piu'.

            http://www.como.linux.it/docs/netfilter/FAQ/FGrazie, anche se e' sul vago (dovrebbe funzionare).
            Stranamente appena gli viene detta la cosa
            metà degli amministratori di reti Linux cade
            dalle nuvole!Probabilmente perche' a un amministratore del dcc resume non puo' fregarne di meno.Anzi, questo bug potrebbe essere veramente interpretato in stile redmondiano come una feature :)Anonymous
      • Anonimo scrive:
        Re: Soluzione per la sfida di Ekleptical
        - Scritto da: Ekleptical

        "In realtà per il computer direi che vale
        in

        generale la regola: smanetta, prova e

        riprova e IMPARI! "



        (tratto dalle perle di sagezza di

        Ekleptical, pubblicato il 25/12/02 alle

        23:55)


        Bravo! peccato che per quanto smanetti il
        problema non si può risolvere, a tuo dire
  • Physyko scrive:
    Uhm...
    Ma se linuzzo non ti pice e sei così accanito con win, perchè lo usi?Personalmente li uso entrambi. Solo che win mi si pianta di più...
    • Ekleptical scrive:
      Re: Uhm...

      Ma se linuzzo non ti pice e sei così
      accanito con win, perchè lo usi?
      Personalmente li uso entrambi. Solo che win
      mi si pianta di più...Ce l'hai con me?Io uso tutto quello che mi capita sotto le mani, perchè mi diverto a smanettare sul comp quando ho tempo da perdere.Ho provato tutti i SO per PC, a partire dal DOS 3.2 in giù. La prima GUI su PC è stato il GEM (qualcuno se lo ricorda? I niubbi Linux manco sapranno che è)! Windows ce l'ho dalla 2.0!Linux lo trovo utile come server e lo uso per quello. Per il resto non ci posso fare niente per l'uso del comp che faccio io e lo tengo come desktop solo per cultura e per rimanere "aggiornato" sugli ultimi sviluppi.Non sono ideologico...solo verso le ideologie, come la GPL! :)E ricordo che il mio SO preferito, che più mi ha conquistato, è il BeOS, non Windows...E Windows non si pianta più da NT4!!! Col 2k e poi XP gli schermi blu non li vede più nessuno (se non sei particolarmente sfigato, ma le eccezioni esistono sempre)
      • Physyko scrive:
        Re: Uhm...
        La xp nn mi si pianta + da quando ho tolto la vodoo 2.
        • Anonimo scrive:
          Re: Uhm...
          - Scritto da: Physyko
          La xp nn mi si pianta + da quando ho tolto
          la vodoo 2.
          L'hai tolta tra il primo post e questo?Sai, ho notato una certa contraddizione.
          • Physyko scrive:
            Re: Uhm...
            No 3 giorni fa. Prima sballava anke 2 volte al giorno. Ora nn +. speriamo che duri.
          • Anonimo scrive:
            Re: Uhm...
            - Scritto da: Physyko
            No 3 giorni fa. Prima sballava anke 2 volte
            al giorno. Ora nn +. speriamo che duri.
            Non e' questione di sperare, basta solo dedicargli le dovute attenzioni, come credo in fondo tu faccia per Linux.Uso NT ( 2000/XP ) praticamente da quando e' uscito, e per esperienza personale, le volte che mi si e' bloccato e' sempre stato per un problema Hardware.
  • Ekleptical scrive:
    Ho un problema con Linux (la vera sfida)
    ...e vediamo se qualcuno dei grandi Linuxari da questa parte me lo sa risolvere. No, non si tratta di come clickare per far venire fuori il menù del KDE.Ho un problemino col firewall Linux. Non mi funziona il resume del DCC da IRC. Il firewall è basato su kernel 2.2.x e ipchains.Il module ip_masq_irc è caricato e ho specificato anche le ports nel modules.conf (e ho anche provato a darle a mano con insmod o a toglierle del tutto).Quando mi collego a IRC si attiva (anche se pare fare come gli gira sulla porta 7000, per quanto specificata; mi sono mantenuto sotto il limite max delle 12 ports specificate, normalmente impostato nella compilaizone del kernel), leggendo proc/modules o con lsmod.Il Send e Receive via DCC va perfettamente (anzi, a volte il send da problemi). Il DCC non funziona mai!Ho anche provato a installare TIrcProxy, facendo redirect su di lui delle porte IRC, ma il risultato non cambia. Va e non va come gli gira.Ho chiesto ai miei amici professionisti Linux e sono caduti dalle nuvole. Salvo poi provare il DCC Send (e non parliamo del resume), e accorgersi improvvisamente che i loro tanto decantati firewall Linux non andavano!Nonostante i tentativi vari ci hanno rinunciato e si tengono i sistemi così come sono! (Tanto in ambito aziendale se ne possono fregare e in studio e a casa si accontentano). Anche installando la 2.4.x il problema rimane, se non peggiora. Sempre che non l'abbiano fixato nelle ultime release, ma non mi pare.Beh, io il DCC lo vorrei far funzionare per bene, invece! Mica devo adeguarmi alla limitatezza di Linux e del suo firewall!Mi son rotto di avere un sistema tarpato così da 2 anni per colpa di Torvalds & co.In ogni caso sul P100 che uso come firewall non ho nessuna voglia di fare un upgrade di sistema cambiando major release del kernel, con tutti i casini conseguenti.Qualcuno mi sa risolvere la questione, così mi dimostrate per una volta la grandezza di Linux e per un po' non romperò più le scatole?E' una grossa opportunità per tutti voi! :))Siccome il msg sarà sicuramente classificato come OT, rispondete pure in MailBox su PI. Segnalerò l'eventuale avvenuta soluzione a tutti! :P
    • Ekleptical scrive:
      Re: Ho un problema con Linux (la vera sfida)

      Il Send e Receive via DCC va perfettamente
      (anzi, a volte il send da problemi). Il DCC
      non funziona mai!Errata: intendevo il DCC Resume.Ah, aggiungo che il firewall, log alla mano, non blocca nessun pacchetto relativo a IRC/DCC e che le porte sopra la 1024 sono aperte.(Come saprete il DCC le alloca dinamicamente. Inoltre ho più comp collegati dietro al firewall e su almeno 2 di questi IRC/DCC deve andare! Quindi anche volendo non posso forwardare un tot di porte verso una sola macchina!)
    • Anonymous scrive:
      Re: Ho un problema con Linux (la vera sf
      - Scritto da: EklepticalPremetto che uso escusivamente iptables.E che non e' una sfida, quelle vado a farle a calcetto con i miei amici :)E premetto anche che mi sembri un po' talebano anche se continui a dire di non esserlo.. continui a lanciare sfide :)Il tuo non e' un problema nuovo con ipchains, a suo tempo piu' di qualche persona ha riscontrato lo stesso problema in firewall casalinghi.Il procedimento che hai fatto e' corretto, ma il problema puo' dipendere da numerosi fattori, anche se escludo che dipenda dallo script del firewall, in quanto non ci vuole molto per fargli accettare connessioni su una porta superiore alla 1024..Schematizzo MOLTO semplicemente:path=/lib/modules/2.2.x/ipv4echo "1"
      /proc/sys/net/ipv4/ip_forwardecho "1"
      /proc/sys/net/ipv4/ip_dynaddrinsmod $path/ip_masq_ftp.oinsmod $path/ip_masq_raudio.oinsmod $path/ip_masq_cuseeme.oinsmod $path/ip_masq_h323.oinsmod $path/ip_masq_irc.o ports=6660,6661,6662,6663,6664,6665,6666,6667,6668,6669,7000(da insmod a insmod tutto sulla stessa riga)ipchains -Fipchains -M -S 604800 604800 604800ipchains -P forward DENYipchains -P output ACCEPTipchains -P input ACCEPTipchains -A forward -j MASQ -s 192.168.0.0/24 -d 0.0.0.0/0e poi fai un forward delle porte.In teoria (io non l'ho mai fatto!) dovrebbe andare.Magari poi si scopre che il problema e' del client irc.. ;)Scherzi a parte, io fossi in te passerei a un kernel 2.4.x con iptables, tanto alla fine non ti sbatti troppo per gli agiornamenti necessari ma almeno hai un kernel moderno.Poi patchi iptables con la stealth patch (molto poco rfc compilant, ma tanto nel pc di casa..) e dormi sonni (abb.) tranquilli. E soprattutto vedrai che il DCC resume va :)Anonymous
      • Anonymous scrive:
        Re: Ho un problema con Linux (la vera sf
        dimenticavo, ovvio che non e' tutta la pappa pronta.. Se fai un copia/incolla non andra' mai.Voglio mettere alla prova il tuo spirito di osservazione.. solo leggendo il mio post capisci che c'e' una contraddizione :)Ho pensato di aggiungere questa postilla (controvoglia!) per evitare di trovare domani mattina migliaia di messaggi di insulti da chiunque sappia un po' di ipchains :)NotteAnonymous
      • Ekleptical scrive:
        Re: Ho un problema con Linux (la vera sf

        E premetto anche che mi sembri un po'
        talebano anche se continui a dire di non
        esserlo.. continui a lanciare sfide :)Beh, rispondendo ai troll finisco per trolleggiare anch'io! Mi lascio prendere la mano e alla fine, sinceramente, mi ci diverto! :)Poi non sopporto il fatto che il Linuxaro si senta in missione per conto di Dio e che qualsiasi cosa dica lui è verbo sacro, mentre quel che dicono gli altri FUD e trollate!Mai sopportato i superbi col vuoto mentale alle spalle!
        script del firewall, in quanto non ci vuole
        molto per fargli accettare connessioni su
        una porta superiore alla 1024..Come già detto funziona tutto il resto e le porte sopra la 1024 sono aperte.
        Schematizzo MOLTO semplicemente:

        path=/lib/modules/2.2.x/ipv4
        echo "1"
        /proc/sys/net/ipv4/ip_forward
        echo "1"
        /proc/sys/net/ipv4/ip_dynaddr
        insmod $path/ip_masq_ftp.o
        insmod $path/ip_masq_raudio.o
        insmod $path/ip_masq_cuseeme.o
        insmod $path/ip_masq_h323.o
        insmod $path/ip_masq_irc.o
        ports=6660,6661,6662,6663,6664,6665,6666,6667
        (da insmod a insmod tutto sulla stessa riga)C'è già tutto!
        ipchains -F
        ipchains -M -S 604800 604800 604800
        ipchains -P forward DENY
        ipchains -P output ACCEPT
        ipchains -P input ACCEPT
        ipchains -A forward -j MASQ -s
        192.168.0.0/24 -d 0.0.0.0/0Pure questo (l'equivalente per il mio server, che è un filino più complesso! non fa solo da NATting! ^_^)
        e poi fai un forward delle porte.QUALI? Il DCC le alloca dinamicamente! E ho vari comp dietro al firewall.
        In teoria (io non l'ho mai fatto!) dovrebbe
        andare.Mi spiace, ma non va! E non solo a me! :)
        Magari poi si scopre che il problema e' del
        client irc.. ;)Difficile, visto che si riscontra lo stesso problema con qualsiasi OS e pure sull'Amiga di mio fratello! :P
        Scherzi a parte, io fossi in te passerei a
        un kernel 2.4.x con iptablesSe mi risolve il DCC in toto ci posso anche passare, quando avrò tempo e voglia per sistemare la cosa. Se mi ritrovo lo stesso problema, non mi serve a niente, visto che per il resto funziona tutto perfettamente e di un kernel aggionrato non ho nessun bisogno su di un Pentium 100 di chissà quanti anni fa!!!
        E soprattutto vedrai che il DCC resume va :)Ne sei certo?Da quale versione della 2.4? Le prime le ho provate e il problema c'era lo stesso!
        • Anonimo scrive:
          Re: Ho un problema con Linux (la vera sf
          - Scritto da: Ekleptical

          E premetto anche che mi sembri un po'

          talebano anche se continui a dire di non

          esserlo.. continui a lanciare sfide :)

          Beh, rispondendo ai troll finisco per
          trolleggiare anch'io! Mi lascio prendere la
          mano e alla fine, sinceramente, mi ci
          diverto! :)
          minando la tua già debole credibilità
          Mai sopportato i superbi col vuoto mentale
          alle spalle!allora forse dovresti avere difficoltà a sopportare te stesso, in quanto sei tyu quello che dicevi: 25/12/02 (17:03):"Finora non ho mai conosciuto gente che sappia usare e smanettare con Windows meglio di me, in tutta onestà!"
          • Ekleptical scrive:
            Re: Ho un problema con Linux (la vera sf

            minando la tua già debole credibilitàPuò essere, ma non mi pare molto più credibile gente che dice che usare Windows come server devi *comprare* IIS, e se ti servono le pagine dinamiche devi *aggiugnere* *l'acquisto* di ASP!O gente che dice con Linux puoi fare qualsiasi cosa (prova a farci musica o videoediting, tanto per dire; cerca pure: non esistono programmi degni di tale nome, nemmeno definibili amatoriali, lasciamo proprio perdere il professionale).Tantomeno gente che dice che con Windows fai i giochini e con Linux le cose serie.O megalomani che sostengono senza pudore che Linux è il SO server più diffuso (non ho detto web, server e basta di qualsiasi tipo!).O sedicenti boss di ditte Linux cone decine di dipendenti che manco sanno che SuSE è stata salvata dalla bancarotta dai fondi profusi da IBM, aziende di cui si vantano di essere stretti partner!(E mi fermo qua, perchè il campionario sarebbe veramente troppo lungo!)Magari questi deliri ti piacciono di più, perchè tirano l'acqua al tuo mulino, ma sempre panzane invereconde rimangono!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ho un problema con Linux (la vera sf
      - Scritto da: Ekleptical
      ...e vediamo se qualcuno dei grandi Linuxari
      da questa parte me lo sa risolvere. No, non
      si tratta di come clickare per far venire
      fuori il menù del KDE.Sai cosa mi fa più incazzare di te ? Che stai tutto il giorno a sputare merda su Linux e la GPL, che sarebbero anti-capitalisti, anti-economici, anti-qualchecosa. Poi, per il colmo della ipocrisia, li usi strafottendotene dei tuoi "principi". Non pago di tutto ciò vieni pure a chiedere aiuto con tono di strafottenza e continuando a sputare merda. beh, fa una cosa, visto che fra i tuoi "principi" c'è anche quello che un PC deve essere utilizzato senza aprire un manuale (e, a questo punto aggiungo io, presumibilmente senza sfruttare quelli che il manuale lo hanno aperto.....), lascia perdere Linux ed installati un fottuto firewall su un altrettanto fottuto sistema Windows.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ho un problema con Linux (aggiungo)
        La vera sfida è stata risponderti la prima volta senza mandarti a cagare, visto che hai rotto il cazzo con la tua saccenza di merda. Sei semplicemente un tronfio pallone gonfiato. P.S. Per la Redazione: questo lo potete X-are....
        • Ekleptical scrive:
          Re: Ho un problema con Linux (aggiungo)

          La vera sfida è stata risponderti la prima
          volta senza mandarti a cagare, visto che hai
          rotto il cazzo con la tua saccenza di merda.
          Sei semplicemente un tronfio pallone
          gonfiato. Ok, posso dare del troll rompipalle pallone gonfiato saccente al primo Linuxaro che si fa vivo a commentare sarcasticamente una notizia Microsoft?Se è concesso, siamo pari.Se voi siete gli intoccabili che possono permettersi di dire tutto a tutti, beh, vai a cagare anche te, con tutta la tua cricca di trolloni Linux ancora più saccenti di me, che si credono i depositari dell'eterna verità in missione per conto di Dio, manco le cazzate atroci che spara Stallman fossero la Bibbia (che se già avessero un minimo di fondamento reale, sarebbe tanto! poi trova terreno fertile in una massa di boccaloni decerebrati a cui basta programmare e andare contro Microsoft per sentirsi fighi!)Redazione X-ate anche questa! :P
    • Anonimo scrive:
      Re: Non capisco....
      - Scritto da: Ekleptical
      Qualcuno mi sa risolvere la questione, così
      mi dimostrate per una volta la grandezza di
      Linux e per un po' non romperò più le
      scatole?te la risolvo io :chiappi il debugger, un editor di testo e ti metti a correggere, da super macho real programmerquale sei , quel codice "bacato"visto che e' software libero sotto gpl , puoi farlo tranquillamenteinoltre se non sei soddisfatto del lavoro di torvalds & co puoi sempre chiedergli indietro i soldi che hai pagato il software
      • Ekleptical scrive:
        Re: Non capisco....

        chiappi il debugger, un editor di testo e
        ti metti a correggere, da super macho real
        programmerMai detto di essere un programmatore.
        visto che e' software libero sotto gpl ,
        puoi farlo tranquillamenteAnche se lo fossi non contriburei mai alla GPL! :)
    • Anonimo scrive:
      Ekleptical (la vera sfiga)
      Si, perchè bisogna essere veramente sfigati per passare giorni e giorni a scrivere vaccate su un forum....
    • Anonimo scrive:
      Re: Ho un problema con Linux (la vera sf
      Ti dico solo tre parole "è una faq" !E con il kernel 2.2 è pure una vaccata da fare!Con il kernel 2.4 c'è un mini howto visto che è più complesso...http://portale.free.fr/bglug/howto/Kernel-2.4-DCC-mini-HowTo/Kernel-2.4-DCC-mini-HowTo.html#toc3Per il 2.2 non ti dico come fare visto che è banale...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ho un problema con Linux (la vera sf
        - Scritto da: Anonimo
        Ti dico solo tre parole "è una faq" !

        E con il kernel 2.2 è pure una vaccata da
        fare!

        Con il kernel 2.4 c'è un mini howto visto
        che è più complesso...
        http://portale.free.fr/bglug/howto/Kernel-2.4

        Per il 2.2 non ti dico come fare visto che è
        banale...Ma tanto lui non legge....
      • Ekleptical scrive:
        Re: Ho un problema con Linux (la vera sf

        Ti dico solo tre parole "è una faq" !Sì e infatti la FAQ su http://www.como.linux.it/docs/netfilter/FAQ/FAQ-3.html#ss3.3cita:"3.3 Il modulo IRC è incapace di gestire il resume di DCC Bene, questa è una mezza verità. Solo il modulo NAT non è in grado di gestirla. Se il firewall non utilizza il NAT allora dovrebbe funzionare bene."Mi pareva del tutto evidente dalla descrizione che il server fa anche NATting! :)E se la soluzione banale sulla 2.2.x era quella di compilare il modulo per il masquerading dell'IRC, forse non hai letto bene, ma da me c'è e va! Ma non col Resume! (E ha casini anche nel Send random)E quindi è banale un corno! Soluzioni non ce n'è!(Bella roba, per altro! E meno male che Linux è il migliore SO per farci NATting! :P)
  • Anonimo scrive:
    Re: I termini della "sfida"
    Bravo Ekleptical,anche io ho sempre pensato che utilizzare i sorgenti degli altri non porta a nessuna innovazione.Normalmente nei software che utilizzo io, le innovazioni arrivano proprio perche' ognuno si tiene il codice ben stretto e i risultati ottenuti dalla concorrenza stimolano gli altri a fare sempre meglio. Periodicamente qualcuno si inventa qualcosa ed ecco che parte la competizione da parte di altri per fare qualcosa, che prima sembrava impossibile fare.Basta vedere i passi da gigante fatti dei software 3D. Fino a pochi anni fa sarebbe stato impensabile avere su un software di animazione, sotto i 20.000$, la simulazione della dinamica e della fisica, la possibilita' di far crescere i peli con tanto di calcolo di collisione fra di essi, il calcolo delle collisioni dei tessuti sulle geometrie, algoritmi di rendering che simulano realisticamente le caustiche e il radiosity che vede gli oggetti stessi di una scena come emettitori secondari delle luce che ricevono e tantissime altre innovazione rese possibili dalla potenza crescente delle architetture.Come dici tu le innovazioni si vedone nei software closed proprio perche' i risultati stimolano gli sviluppatori a fare cose nuove per rendere il loro prodotto competitivo e migliore di quello della concorrenza.Infatti nel campo 3D il software open e' praticamente inesistente. Sara' perche' non c'e' nulla da copiare? Troppo difficile per chi e' abituato a lavorare di cut and paste e normalemente riesce fare il solito programmino per la rete?Non lo so ma non c'e' nulla di minimamente paragonabile al commerciale e fortunatamente il 3D sta diventando sempre piu' importante basta vedere come vengono fatti i videogiochi e i film che hanno come clienti centinaia di milioni di utenti.bye
  • Anonimo scrive:
    Perle di saggezza di Ekleptical...
    25/12/02 (17:03):"Finora non ho mai conosciuto gente che sappia usare e smanettare con Windows meglio di me, in tutta onestà!""MAI aperto il manuale di Windows, nessuna versione! MAI aperto il manuale del DOS, nessuna versione.E ritengo di essere un power user di Windows"25/12/02 (23:55):"In realtà per il computer direi che vale in generale la regola: smanetta, prova e riprova e impari! ""Su Windows basta smanettare e avere idea di quello che si fa, con un minimo di cultura informatica!"25/12/02 (17:13):"Il problema non è di Windows, ma della demenza dei suoi utenti!"26/12/02 (0:46):"Troll sarai te, vsito che io parlo sempre per esperienza provata e non per frasi fatte."24/12/02 (13:34):"Vuoi arrichire le conoscenze? Studia e inventa qualcosa! ""La ruota è stata reinventata più volte nella storia e per fortuna oggi sulle auto usiamo i pneumatici, non le ruote di pietra, grazie a dio!"24/12/02 (1:13):"Mi trovi un solo quiz della patente relativo al funzionamento del motore? Quando l'ho fatta io non esistevano""Mi sembra che sia puro deliriro di megalomania questo portare l'evoluzione informatica come grande progresso fondamentale"24/12/02 (17:40)"Sai cosa vuol dire hype? ^_^E' che non mi viene la parola italiana corrispondente! ""Prima del computer usavano la calcolatrice e la macchina da scrivere. Facevano esattametne le stesse cose. Ora le fanno in modo leggermente più veloce (nel caso della segretaria cambaia poco, in verità! il ragioniere fa effettivametne prima)"26/12/02 (15:33)"Il frigorifero è una rivoluzione fondamentale! Ed è il primo elettrodomestico che si compra!"Peggio di Ottusangolo :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Perle di saggezza di Ekleptical...
      Bellissime!!! Grazie per avermi rivelato il segreto della felicità...lo custodirò gelosamente!!!
    • Ekleptical scrive:
      Re: Perle di saggezza di Ekleptical...

      Peggio di Ottusangolo :)Bravo! Vedo che ti sei divertito con questo simpatico lavoro certosino, dimostrandoti un perfetto esempio di Linuxaro che non ha nulla da fare da mane a sera, complimenti! :PMe le raccolgo e me le stipo (confermando tutto). Ci riderò su con gli amici. (Le grasse risate alle spalle di questi niubbi Linuxari che mi credono un pivello contaballe della loro risma! :D)Poi quando hai il tempo di ragionare e riesci a tirare fuori 2 righe di argomentazione, mi fai anche più contento.
      • x - : scrive:
        Re: Perle di saggezza di Ekleptical...
        ROTFL!Ma da dove vieni fuori?:-D
      • Anonimo scrive:
        Re: Perle di saggezza di Ekleptical...
        - Scritto da: Ekleptical

        Peggio di Ottusangolo :)

        Bravo! Vedo che ti sei divertito con questo
        simpatico lavoro certosino,che dimostra quanta "saggezza" tu possa produrre.
        Linuxari che mi credono un pivello
        contaballe della loro risma! :D)le balle che hai raccontato sono ormai innegabilmente scolpite in questo forum
        • Ekleptical scrive:
          Re: Perle di saggezza di Ekleptical...

          le balle che hai raccontato sono ormai
          innegabilmente scolpite in questo forumEsattamente dove sarebbe la balla nelle citazioni che hai riportato, per curiosità?
  • Anonimo scrive:
    Re: I termini della "sfida"
    cdrecord è sotto GPL, è utilizzabile anche in ambito professionale e non ha niente a che fare con le reti.KDE è sotto GPL ed è ottimo.gcc non centra un figo con le reti ed è eccezionale, e guarda caso è usato anche professionalmente.gvim è un editor strafigo, sotto GPL e non ha niente a che fare con le reti... e in combo con gcc crea un ottimo tool di sviluppo (esiste persino il plugin per usarlo dentro microsoft visual studio... e se non lo sai è emerso che persino alla microsoft lo usano al posto dell'editor di default!).CUPS è un ottimo programma che gestisce la tua stampante (e non per forza va usato su di un printer server, io lo uso sul PC di casa ed è comodissimo!).Il kernel stesso non è da sottovalutare... è sotto GPL ed è un bel pezzo di codice... e può essere usato in ambito professionale!/etc /etc /etc
    • Zeross scrive:
      Re: I termini della "sfida"
      - Scritto da: Anonimo

      KDE è sotto GPL ed è ottimo.Ehm ehm... "ottimo" mi sembra un po' azzardato...
      gvim è un editor strafigo, sotto GPL e non
      ha niente a che fare con le reti... e in
      combo con gcc crea un ottimo tool di
      sviluppo (esiste persino il plugin per
      usarlo dentro microsoft visual studio... e
      se non lo sai è emerso che persino alla
      microsoft lo usano al posto dell'editor di
      default!).Dubito fortemente che venga utilizzato al posto dell'IDE di Visual Studio.NET.Forse poteva accadere giusto per Visual Studio 6 (il cui IDE però è datato 1998... son giusto passati quei 4 anni abbondanti)...Zeross
    • Ekleptical scrive:
      Re: I termini della "sfida"

      Che tu voglia o no, IL MONDO E` IN RETE.
      Linux e la GPL si sono sviluppati sulla
      rete, quindi la gran parte dei software
      scritti sotto GPL presuppongono la rete come
      requisito quasi fondamentale.Questo lo sapevo anch'io! Ma non sono io a sostenere che Linux può fare tutto! :))Volevo semplicemnete far notare che è una balla colossale! Stop!
      (bellissimo Windows XP che quando attivi la
      connessione a Internet ti cambia la config
      della scheda di rete mettendoti 192.168.0.1
      e se lo cambi non funziona piu` niente. Ma
      se io ho una rete 10.x.x.x?)???? Di cosa parli esattamente? Adesso tutti gli utenti XP hanno IP 192.168.0.1! Ma sei sicuro di saperlo usare? :P
      • Anonimo scrive:
        Re: I termini della "sfida"
        - Scritto da: Ekleptical

        Che tu voglia o no, IL MONDO E` IN RETE.

        Linux e la GPL si sono sviluppati sulla

        rete, quindi la gran parte dei software

        scritti sotto GPL presuppongono la rete
        come

        requisito quasi fondamentale.

        Questo lo sapevo anch'io! Ma non sono io a
        sostenere che Linux può fare tutto! :))
        Volevo semplicemnete far notare che è una
        balla colossale! Stop!



        (bellissimo Windows XP che quando attivi
        la

        connessione a Internet ti cambia la config

        della scheda di rete mettendoti
        192.168.0.1

        e se lo cambi non funziona piu` niente. Ma

        se io ho una rete 10.x.x.x?)

        ???? Di cosa parli esattamente? Adesso tutti
        gli utenti XP hanno IP 192.168.0.1! Ma sei
        sicuro di saperlo usare? :P
        Forse si riferisce al Connection Sharing, che quando lo abiliti su di una connessione, imposta automaticamente la scheda di rete con quell'indirizzo, attivando anche un DHCP per distribuire gli indirizzi IP ad altri Client.No, non credo lo sappia usare, o forse ci ha solo provato pensando che tutti gli altri fossero al suo livello.Poi comunque non e' vero che se lo cambi non funziona piu' niente, basta sapere come configurare tutto il resto se non usi questa facilitazione.
        • Shu scrive:
          Re: La presa in giro del "Free"
          - Scritto da: Anonimo
          Forse si riferisce al Connection Sharing,Esatto.
          No, non credo lo sappia usare, o forse ci ha
          solo provato pensando che tutti gli altri
          fossero al suo livello.
          Poi comunque non e' vero che se lo cambi non
          funziona piu' niente, basta sapere come
          configurare tutto il resto se non usi questa
          facilitazione.Allora spiegami come si fa, grazie. Nei manuali che la MS (non) da` con il S.O. non e` spiegato. E cambiando l'IP alla scheda il tutto non funziona piu`.
          • Anonimo scrive:
            Re: La presa in giro del "Free"
            - Scritto da: Shu

            - Scritto da: Anonimo


            Forse si riferisce al Connection Sharing,

            Esatto.


            No, non credo lo sappia usare, o forse ci
            ha

            solo provato pensando che tutti gli altri

            fossero al suo livello.

            Poi comunque non e' vero che se lo cambi
            non

            funziona piu' niente, basta sapere come

            configurare tutto il resto se non usi
            questa

            facilitazione.

            Allora spiegami come si fa, grazie. Nei
            manuali che la MS (non) da` con il S.O. non
            e` spiegato. E cambiando l'IP alla scheda il
            tutto non funziona piu`.Avevo verificato questa situazione su Windows 2000, ed ho voluto comunque fare una verifica prima di dare per assunto che anche su XP funzionasse allo stesso modo, dato che non avevo piu' avuto occasione, avendo un ADSL con Router.Ad ogni modo, a me a funzionato in questo modo:1) Abilitazione del Connection Sharing su di una connesione Dial-Up ( che nel mio caso si trattava di una VPN, ma il concetto e' lo stesso, sempre di Dial-Up stiamo parlando ).2) Ripristino manuale delle impostazioni della scheda di rete, dato che l'ICS ne modifica la configurazione.3) Impostazione manuale dei Client, con configurazione del Gateway verso l'indirizzo IP impostato sulla macchina con ICS attivo + configurazione del DNS su di un indirizzo esterno alla rete interna ( a meno che tu non abbia un DNS interno ).In questo modo dovrebbe funzionare. Ci sono comunque arrivato per deduzione logica e con qualche prova, non perche' ci sia scritto da qualche parte, come in fondo si fa' nel mondo Linux, dove sei in un certo senso incentivato ad acquisire le conoscenze che ti servono ( e questo e' sicuramente un vantaggio, data la prevalente pigrizia delle persone ). Uno dei problemi di Windows se vuoi e' questo, dato che viene dichiaratamente fatto passare per un sistema "facile", non si ha spesso voglia di approfondire le questioni, dano per scontato che MS abbia pensato ad un modo per farci fare meno fatica. Questo pero' non e' un errore si MS, ma delle persone stesse, che di fonte a due possibilita', quella di impegnarsi, e quella di scaricare il problema, prediligono spesso la seconda.PS:Volevo precisare che non mi stavo riferendo a te in particolare, tutt'altro, almeno tu hai chiesto. :-)PS2:Ad ogni modo, se gia' tu non lo conoscessi, ti consiglio di farti un giretto a questo indirizzo:http://www.kerio.com/us/wrl_home.htmlE' un oggettino molto carino, e funziona anche molto bene, specie la versione PRO.Ciao.
      • Shu scrive:
        Re: La presa in giro del "Free"
        - Scritto da: Ekleptical

        (bellissimo Windows XP che quando attivi
        la

        connessione a Internet ti cambia la config

        della scheda di rete mettendoti
        192.168.0.1

        e se lo cambi non funziona piu` niente. Ma

        se io ho una rete 10.x.x.x?)

        ???? Di cosa parli esattamente? Adesso tutti
        gli utenti XP hanno IP 192.168.0.1! Ma sei
        sicuro di saperlo usare? :PHo sbagliato a scrivere. Intendevo "quando attivi la condivisione della connessione a Internet"
  • Anonimo scrive:
    Re: I termini della "sfida"

    Nessuna confusione. Come già ampiamente
    dimostrato da 'ste parti, il mio target è la
    GPL e il software libero. Che riguarda OS e
    programmi.Ti riassumo ciò che hai postato fino ad ora?Ricapitoliamo, giusto per renderti conto di cosa dici........il 25/12 alle 12:05 hai detto:" Guardate che il Web e le reti sono una PICCOLISSIMA parte! Non si sa perchè, per gli utenti Linux esiste solo quello! Forse perchè non conoscono altro. O forse perchè il loro SO non viene usato per altro, se non dai soliti integralisti."...facendo intendere che linux è utilizzato solo come server e solo all'interno di internet....qualcuno ti ha risposto che usa linux per navigare, allora tu hai rilanciato dicendo:il 25/12 alle 13.34:"A Linux mancano caterve di roba, al di là dell'usetto casalingo![..cut..] Fallo con Linux! Non manca il supporto hw, ma il software di montaggio video! Come altri 10mila ambiti!Forse sei tu che usi il comp solo come server e uso basso calasingo."Già hai ammesso un uso casalingo di linux (oltre che server).Ovviamente ti hanno risposto e allora sei andato a cercare applicazioni professionali (giustamente).il 25/12 alle 16.01 hai scritto:"Musicale, gestionale, ingengneristico, progettuale e di qualsiasi altro tipo professionale."ATTENZIONE!! iniziamo a parlare di AMBITO aziendale, dove avere i computer collegati in rete è NORMALE!!.....cioè c'è uno o più server e una o più workstationA questo punto ti ho mandato una pagina di link di software professionale....e tu cosa mi rispondi?il 27/12 alle ore 9.46:"Tutti porting da altre piattaforme e a pagamento...Il gran vanto del free e dell'open source dov'è?In realtà avrei dovuto specificare meglio! La mia battaglia non è contro Linux in sè, ma contro un certo modo di pensare free e GPLaro! E' quello il "male", non il SO in sè..."Sentendoti spiazzato, mi salti fuori con delle cavolate del tipo "Tutti porting"?Ma questo dimostra solo l'interesse che c'è verso linux!!! come fai a non capirlo!!!....comunque hai già cambiato obbiettivo e ti scagli contro la GPL....quella GPL che tiene ancora in vita il tuo BeOs visto che quel SO, in quanto ad applicazioni professionali è ridotto veramente male (io lo uso sul portatile da 2 anni, solo per navigare e farci qualche giochino)Visto che siamo in ambito professionale io ti propongo un sistema estremamente economico (LTSP) sotto linux, ma mi salti fuori con frasi del tipo:"Ho chiesto cose NON legate in NESSUN modo alle reti e mi vieni fuori coi computer diskless???? "Ma lo sai che se un applicazione gira su una workstation grafica gira anche su una macchina stand-alone? ci sei o ci fai? (quindi anche con un HD, da sola, senza nessun server su KDE, Gnome o quello che preferisci!!)Tu mi parlavi di ambiti professionali e io ti ho tirato fuori una soluzione PROFESSIONALE USATA ANCHE DA SUN E IBM!!!e adesso, mi vieni fuori con frasi del tipo (riferiti alla GPL):" Sì, è intrinsecamente anti-capitalista. E' virtualmente gratis, visto che al massimo vendi la prima copia poi le altre te le copiano e legalmente!"Contraddicendo tutto ciò che hai detto prima.....Se il software GPL è una schifezza, non lo usa nessuno, quindi non hai nulla da temere, invece ti scagli contro essa.....chi ti capisce è bravo.
    Non è che decido io!
    Se pongo una domanda, presumo che la
    risposta sia data alla mia domanda, non ad
    un qualcosa che non c'entra niente!Dai, calmati, ti abbiamo già risposto....non è colpa nostra se fai finta di non capire (spero che tu faccia solo finta)
    Lo scopo è dimostrare la mia tesi secondo la
    quale la GPL non serve a niente, se non a
    campare sè stessa.....e allora che te frega, di cosa hai paura, cosa fai la caccia alle streghe.Stai calmo, vivi e lascia vivere.Ti ripeto, non sono un patito della GPL, ma ho rispetto di tutti, anche di chi usa quel modello.
    "Abbiamo" uguale a cosa?
    Mi hai detto che insegni nei corsi CEE, no?
    Mi vuoi dire che esistono corsi CEE Linux
    only?Certo, amministratori di sistema (o sistemisti unix), tanto per farti un esempio
    Mi dai qualche riferimento?
    O forse c'era l'insegnate che si occupava di
    Windows che gli spiegava i meccanismi base
    del comp e tu sei arrivato solo per le reti?
    I corsi CEE che conosco funzionano così!Guarda che con corsi CEE si intende corsi finanzaiti dalla CEE. Tu porti dei progetti alla regione o alla provincia, se vengono approvati parti e, successivamente, se il corso ottiene il numero legale minimo, ti arrivano i fondi. NULLA TOGLIE CHE TU POSSA PROPORRE PROGETTI COME L'INSEGNAMENTO DI PRODOTTI GPL QUALI OPENOFFICE; PHP (COME GIA' SUCCESSO)Sei libero di proporre i corsi che vuoi!!! Se il progetto è ben fatto, in genere è finanziato!!Guarda questo link, ci sono una serie di progetti bocciati (per errori o progettazioni errate)formalavoro.regione.lombardia.it/.../$file/ All%206%20-%20NA%20Formazione%20Superiore.pdf Tra questi c'è anche (guarda caso "Sistemista Linux"), come vedi vengono proposti anche progetti riguardanti Linux e GPL. Quella è solo un esempio di progetti, se cerchi bene (sempre che tu sappia usare google), troverai anche progetti finanziati con argomenti Linux e OpenOffice.Lo scorso anno io stesso ho insegnato a 2 corsi (di 600 ore), ovviamente non ero l'unico insegnante e, essendo il meno esperto di Linux, mi sono limitato a fare il modulo su PHP, HTML e parte di concetti base di reti. Un corso era per sistemisti, l'altro per web programmer.......e poi, prima di parlare fai un po' di ricerca, senza sempre sfruttare gli altri!Non è che tu insegni hai corsi privati per l'ECDL? quelli sono UN'ALTRA COSA!! (anche se spesso vengono finanziati anche dei corsi finalizzati alla preparazione degli esami stessi).
    Che, come già risposto, non ci azzecca un
    fico con la domanda che avevo fatto!Defilati come sempre....CiaoGianni
    • Ekleptical scrive:
      Re: I termini della "sfida"

      il 25/12 alle 12:05 hai detto:
      " Guardate che il Web e le reti sono una
      PICCOLISSIMA parte! Non si sa perchè, per
      gli utenti Linux esiste solo quello!

      ...facendo intendere che linux è utilizzato
      solo come server e solo all'interno di
      internet....Scusa, ma sai leggere o rigiri la frittata a tuo piacimento come ti pare? Mi sembra che sei specializzato nel campo! :)C'è scritto "Web e le reti" o no? Non c'è scritto server, nè all'interno di Internet! Ho scritto "reti" apposta per essere il più genrico possibile!Sei tu che ti inventi quel che dico e ti rispondi da solo, tanto per cambiare! Ti piacciono i monologhi, immagino! :P
      Già hai ammesso un uso casalingo di linux
      (oltre che server).E continui a parlarti da solo....mah....
      ATTENZIONE!! iniziamo a parlare di AMBITO
      aziendale, dove avere i computer collegati
      in rete è NORMALE!!.....cioè c'è uno o più
      server e una o più workstationNo, ho scritto ambito PROFESSIONALE, che va molto più in là e comprende anche gli studi (in senso vario) che spesso e volentieri non hanno computer in rete! Al solito te la fai e te la dici!
      In realtà avrei dovuto specificare meglio!
      La mia battaglia non è contro Linux in sè,
      ma contro un certo modo di pensare free e
      GPLaro! E' quello il "male", non il SO in
      sè..."

      Sentendoti spiazzatoVa beh, non è "sentirsi spiazzato"! E' che sei nuovo sul forum di PI, probabilmente. E' da un tot che la meno contro la GPL! :)C' ho baruffato solo contro tutti per 3 giorni tempo fa! :)
      Ma questo dimostra solo l'interesse che c'è
      verso linux!!! come fai a non capirlo!!!E chi ha mai detto il contrario?
      Ma lo sai che se un applicazione gira su una
      workstation grafica gira anche su una
      macchina stand-alone? ci sei o ci fai?Io? Tu casomai? Io ti chiedo un'applicazione pro non rete e mi rispondi che quest'applicazione è la macchina diskless!Ma ti rendi conto?Chissene che software ci gira! Se mi proponi che l'applicazione è la possibilità del diskless in sè, questo è il più alto e lampante esempio di rete che si possa immaginare!O che altro volevi dire? Che si può fare il diskless? Ecchissenefrega! Ho già detto che per fare cose in rete Linux va benissimo!
      Tu mi parlavi di ambiti professionali e io
      ti ho tirato fuori una soluzione
      PROFESSIONALE USATA ANCHE DA SUN E IBM!!!Non ho mai chiesto una "soluzione professionale"! Al solito te la fai e te la dici. Io ho chiesto programmi professionali! PROGRAMMI!
      Se il software GPL è una schifezza, non lo
      usa nessuno, quindi non hai nulla da temere,
      invece ti scagli contro essa.....chi ti
      capisce è bravo.Sigh... Io mi scaglio contro il diffondersi della GPL nelle menti bacate di programamtori sprovveduti che si fanno infinocchiare da un barbone miliardario nullafacente da mane a sera come Mr Stallman e la Free Software Foundation.Come tutte le ideologie è una piaga che si va diffondendo sempre di più. E come tutte le ideologie farà danni, perchè è buggata in sè!
      Dai, calmati, ti abbiamo già risposto....Tu non mi hai mai risposto! Hai risposto alle tue domande che ti creavi da solo nel tuo cervello.Io la risposta da te la attendo ancora....
      Ti ripeto, non sono un patito della GPL, ma
      ho rispetto di tutti, anche di chi usa quel
      modello.Io no! Li reitengo dei fessi, pedine del gioco assurdo di RSM.Che fanno e faranno sempre più danni se si diffondono ancora di più. Se ne parla già troppo e sono già in troppi.
  • Anonymous scrive:
    Re: I termini della "sfida"
    - Scritto da: Ekleptical[cut]La tua domanda e' mal posta e faziosa.Linux e' un so principalmente progettato per la rete, e mi sembra che qui siamo d'accordo.Visto che il suo utilizzo _professionale_ e' al 99% orientato alla rete, chi vuoi che si impegni piu' di tanto a scrivere software per linux che non usi la rete?Che sia GPL o no, la quasi totalita' del software professionale per linux e' net-oriented.E' come se io ti chiedessi di trovarmi un software per win (closed) che abbia un utilizzo escusivamente orientato alla rete e che possa essere installato su un server e completamente amministrabile via shell testuale, e questo deve assolutamente girare su un pentium 200.Magari ne esiste 1, e allora io ti dico (come tu fai per gimp) che avere 1 solo software non e' un bel vanto..E io con questo voglio dimostrare che i software closed sono inferiori a quelli gpl.Penso riesca a vedere pure tu che e' una cosa che non ha senso...
    Lo scopo è dimostrare la mia tesi secondo la
    quale la GPL non serve a niente, se non a
    campare sè stessa.
    Non ha nessuan utilità, non porta nessun
    progresso e tira avanti solo il suo piccolo
    mulino autoreferente prendendo idee,
    concetti e programmi già fatti da altri in
    altre parti.Grazie alla gpl e' nato linux ad esempio.Il firewall integrato nel kernel 2.4.x (iptables) e' qualcosa di magnifico, definito il miglior sistema di packet filtering attualmente esistente.Questo lo consideri inutile (e' solo un esempio)?Da chi l'avrebbero copiato?
    Perchè alla fine della fiera, i punti di
    forza di Linux, ridotti all'osso sono 3:
    1) La presunta sicurezza in rete, che
    peraltro stranamente è si basa sempre sul
    confrontare un Linux amministrato da un
    provetto sistemista, contro un Windows
    amminisitrato da un ebete incapace!No, linux e' sicuro in rete se amministrato bene.Windows e' sicuro in rete se amministrato bene.Resta il fatto che di solito scoperta una falla vengono bucati centinaia di server windows in poco tempo.In linux non mi risulta essere successo.Questa e' la differenza.
    2) L'essere gratuito.Non e' poco.
    3) L'essere Open Source obbligatorioNiente e' opensource per forza.E' una scelta.Ovvio che se tu prendi porzioni di codice da programmi open non puoi crearne uno closed.. sarebbe rubare codice.Anonymous
    • Ekleptical scrive:
      Re: I termini della "sfida"

      Visto che il suo utilizzo _professionale_ e'
      al 99% orientato alla rete, chi vuoi che si
      impegni piu' di tanto a scrivere software
      per linux che non usi la rete?Ok, mi basta! Questo è esattamente quello che volevo dire! Il mondo GPLoso di Linux non serve ad altro che reti (e sottolineo RETI senz'altre aggiunte, nel senso più generico, per chi non sa bene l'italiano) e ad uso Open Office. Il resto è Gimp, poi il nulla...Una serie di progetti appena abbozzati e stop. Nulla di valido professionalmente.Tutto ciò che c'è di valido non è Open Source.
      IPTABLES
      Questo lo consideri inutile (e' solo un
      esempio)?Non ho MAI parlato di inutilità.... Non mettermi in bocca parole non mie! Ho detto mancanza di innovazione e originalità.
      Da chi l'avrebbero copiato?Perchè, fare un firewall è un'idea originale? A me pare una semplice applicazione di concetti esistenti da una vita ed una semplice evoluzione al passo successivo di ipchains.Capisco che a stare in mezzo al GPL ci si scorda di questa possibilità, ma ogni tanto qualcuno software nuovi, che fanno qualcosa che non esisteva prima, qualcuno li inventa!I capostipiti del genere, diciamo.Quelli non sono mai stati creati e mai lo saranno nella GPL! La GPL stronca la creatività e non produce niente di nuovo. Solo semplici evoluzioni incrementali.Per questo (e altro) è MALE!In un mondo GPL i programmi che abbiamo oggi li avremmo per l'eternità. Il computer servirebbe a fare solo quello che ci facciamo oggi e nessun uso nuovo verrebbe mai fuori.In 10 anni di Linux la GPL non ha mai prodotto nessun software innovativo. E non lo farà MAI! (E 10 anni come base di confronto in termini informatici sono un'eternità!!!)
      Resta il fatto che di solito scoperta una
      falla vengono bucati centinaia di server
      windows in poco tempo.
      In linux non mi risulta essere successo.Sarà che tutti gli hacker sono Linuxari? :)Non è mica tanto una battuta!

      3) L'essere Open Source obbligatorio

      Niente e' opensource per forza.Tutto in GPL è Open per forza. La GPL ti toglie qualsiasi scelta. E' la licenza più vincolante che esista!
      • Anonymous scrive:
        Re: I termini della "sfida"
        - Scritto da: Ekleptical
        Tutto ciò che c'è di valido non è Open
        Source.Ancora.. No, tutto (o il 99%) cio' che in linux e' valido e' open source.Se linux e' orientato quasi esclusivamente alla rete, se in quel campo fa la sua bella figura, non puoi dire che quel software non e' valido.Io altrimenti ti dico:winamp 3 non e' valido, quindi tutto cio' che e' closed e gira su windows non lo e'.Ti pare un ragionamento logico?? [cut]

        Niente e' opensource per forza.

        Tutto in GPL è Open per forza. La GPL ti
        toglie qualsiasi scelta. E' la licenza più
        vincolante che esista!E' vincolante se tu prendi porzioni di codici altrui, le assembli in una tua apllicazione e la rivendi come closed lucrando sulle spalle di chi ti ha fornito parte del codice iniziale.Questo e' rubare codice.Altrimenti tu sei liberissimo di svilupparti da zero la tua bella apllicazione closed su linux e la gpl manco ti deve interessare.Anonymous
      • Shu scrive:
        Re: La presa in giro del "Free"
        - Scritto da: Ekleptical
        Ok, mi basta! Questo è esattamente quello
        che volevo dire! Il mondo GPLoso di Linux
        non serve ad altro che reti (e sottolineo
        RETI senz'altre aggiunte, nel senso più
        generico, per chi non sa bene l'italiano) eOh, adesso saltelli dalla felicita`. Ti abbiamo detto che Linux e` natu sulla rete e che si e` evoluto per supportare quella.Windows e` nato sui desktop e si e` evoluto su quelli.Entrambi stanno convergendo uno verso l'altro.Windows ha programmi schifosi per la rete, Linux li ha schifosi per il desktop. Sei contento?
        Tutto ciò che c'è di valido non è Open
        Source.Non e` vero. A parte che la definizione di valido e` soggettiva, ma LaTeX, il kernel, le libc, sed, awk, vi, emacs, gcc, cvs, X e una miriade di altri software sono validi e OpenSource. Che poi a TE non te ne freghi niente di questi software e` un altro discorso.Il fatto e` che sono validi per milioni di persone.Ti stai attaccando a qualcosa per cui in Linux c'e` interesse diffuso da 1-2 anni, e in Windows dal 95 (8 anni, ormai): montaggio video, audio, office automation, produttivita` personale, ecc. e ignori completamente le cose in cui su Linux/Unix c'e` interesse da 30 anni e in Windows da 3-4 anni (la rete per inglobare tutto, e lo sviluppo di applicazioni).
        Perchè, fare un firewall è un'idea
        originale? A me pare una semplice
        applicazione di concetti esistenti da una
        vita ed una semplice evoluzione al passo
        successivo di ipchains.Tanto semplice che in Windows e` talmente misera da essere inutile, costringendo a usare software aggiuntivo al S.O.Fare un firewall potra` anche non essere innovativo, ma hai mai visto la documentazione di iptables? O quella di iproute2? O quella di Zebra o prodotti simili.Lo sai che nel firewall di linux si puo` filtrare a livello di contenuto dell'header TCP e si possono modificare dinamicamente i pacchetti e la strada che prendono sulla rete?Le innovazioni non sono solo quelle che tu guardi (macro-innovazioni: un programma per il montaggio video, che tra parentesi e` nato sotto Unix qualche anno prima che sotto Amiga e poi sotto Windows), ma anche miglioramenti a componenti o nuovi modi di fare qualcosa.Se non ci fosse il Quicksort (micro-evoluzione) anche coi computer moderni ci vorrebbero ore a fare il sorting di una lista di un milione di voci. Lo so che esistono algoritmi ancora piu` efficienti, ma ti da` un'idea di quanto siano importanti i piccoli particolari rispetto ai cambiamenti all'interfaccia grafica.

        Capisco che a stare in mezzo al GPL ci si
        scorda di questa possibilità, ma ogni tanto
        qualcuno software nuovi, che fanno qualcosa
        che non esisteva prima, qualcuno li inventa!
        I capostipiti del genere, diciamo.

        Quelli non sono mai stati creati e mai lo
        saranno nella GPL! La GPL stronca la
        creatività e non produce niente di nuovo.
        Solo semplici evoluzioni incrementali.
        Per questo (e altro) è MALE!
        In un mondo GPL i programmi che abbiamo oggi
        li avremmo per l'eternità. Il computer
        servirebbe a fare solo quello che ci
        facciamo oggi e nessun uso nuovo verrebbe
        mai fuori.
        In 10 anni di Linux la GPL non ha mai
        prodotto nessun software innovativo. E non
        lo farà MAI! (E 10 anni come base di
        confronto in termini informatici sono
        un'eternità!!!)



        Resta il fatto che di solito scoperta una

        falla vengono bucati centinaia di server

        windows in poco tempo.

        In linux non mi risulta essere successo.

        Sarà che tutti gli hacker sono Linuxari? :)
        Non è mica tanto una battuta!




        3) L'essere Open Source obbligatorio



        Niente e' opensource per forza.

        Tutto in GPL è Open per forza. La GPL ti
        toglie qualsiasi scelta. E' la licenza più
        vincolante che esista!
        • Anonimo scrive:
          Re: La presa in giro del "Free"
          - Scritto da: Shu
          Tanto semplice che in Windows e` talmente
          misera da essere inutile, costringendo a
          usare software aggiuntivo al S.O.per forza, e' bastato mettere IE che gli hanno fatto causa.Tra poco gli faranno togliere il notepad, il paint, wordpad e il calculator.La dotazione software di linux equivale, per molti, ad avere il solitario e freecell per windows.. non li usi mai.
  • Anonimo scrive:
    Ecco perche l'open e linuz non vincerann
    o.Prendi la piccola o media società che decide di puntare sull'open, sceglie il prodotto, paga anche una certa cifra, per avere anche l'assistenza, ed ecco che la società che ti mantiene il prodotto chiude, (il linaro accanito potrà dire ciò può succedere anche con una società produttrice di sw qualsiasi, questo e vero ma con probabilità migliaia di volte inferiori di una che si basa su sw open, anzi talvolta anche se non chiudono smettono di manutenere il sw open prodotto per realizzare attività più lucrose).ai linari smentire
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco perche l'open e linuz non vince
      - Scritto da: Anonimo
      o.

      Prendi la piccola o media società che decide
      di puntare sull'open, sceglie il prodotto,
      paga anche una certa cifra, per avere anche
      l'assistenza, ed ecco che la società che ti
      mantiene il prodotto chiude, (il linaro
      accanito potrà dire ciò può succedere anche
      con una società produttrice di sw qualsiasi,
      questo e vero ma con probabilità migliaia di
      volte inferiori di una che si basa su sw
      open, anzi talvolta anche se non chiudono
      smettono di manutenere il sw open prodotto
      per realizzare attività più lucrose).

      ai linari smentire1) Anche una società closed può chiudere. E non venire a dire che la probabilità e migliaia di volte inferiore, che l'elenco potrebbe riempire intere pagine (e non è neppure necessario essere accaniti per poter affermare ciò...).2) Anche una società closed può dismettere un prodotto. Quì le pagine diventano volumi....3) Se succede ad una società open lo sviluppo può essere continuato da altri. Se succede ad una società closed gli utenti si attaccano...In alcune realtà c'è gente che continua ad usare programmi DOS perchè di questi programmi nessuno ha fatto il porting in Windows (visto che la casa madre è fallita o a dismesso il prodotto). Se aggiungi che a volte i programmi DOS non funzionano con il kernel NT vuole anche dire che sono costretti ad utilizzare vecchie versioni di Windows.Non sto dicendo che necessariamente l'open sia meglio del closed. Sto dicendo che sarebbe meglio fare critiche un po' più fondate....
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecco perche l'open e linuz non vince
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        o.



        Prendi la piccola o media società che
        decide

        di puntare sull'open, sceglie il prodotto,

        paga anche una certa cifra, per avere
        anche

        l'assistenza, ed ecco che la società che
        ti

        mantiene il prodotto chiude, (il linaro

        accanito potrà dire ciò può succedere
        anche

        con una società produttrice di sw
        qualsiasi,

        questo e vero ma con probabilità migliaia
        di

        volte inferiori di una che si basa su sw

        open, anzi talvolta anche se non chiudono

        smettono di manutenere il sw open prodotto

        per realizzare attività più lucrose).



        ai linari smentire

        1) Anche una società closed può chiudere. E
        non venire a dire che la probabilità e
        migliaia di volte inferiore, che l'elenco
        potrebbe riempire intere pagine (e non è
        neppure necessario essere accaniti per poter
        affermare ciò...).
        vedo che come al solito si commenta senza apportare prove, qui stiamo parlando di grosse societa open che da un momento all'altro chiudono oppure non sviluppano più i loro prodotti (in questo caso stiamo parlando di un intero sistema operativo, una distribuzione linuz utilizzata come desktop e scelta da molte società proprio per la sua semplicità da un momento all'altro queste società potrebbero trovarsi costrette a cercare una nuova distro con tutte le problematiche di transazione da una distro ad un altra).Di esempi in tal senso ne esistono a decine prendiamo la distro Corel, io ho lavorato in una societa che l'aveva adottato come distro da adottare per le sue applicazioni da sportello, e potete ben immaginare cosA capito dopo l'annuncio di chiusura della distro corel.
        2) Anche una società closed può dismettere
        un prodotto. Quì le pagine diventano
        volumi....please non stiamo parlando di applicazioni per contare le righe di un documento, qui stiamo parlando di interi so, oppure di applicazioni complesse, onestamente qui in campo close il numero e vicino allo zero, mentre in ambito open gli esempi sono migliaia.
        3) Se succede ad una società open lo
        sviluppo può essere continuato da altri. si dalla stessa ditta che ha adottato il prodotto e che si trova se vuol continuare ad usarlo a gestire in casa anche lo sviluppo. Quindi risparmio iniziale in licenze che si può trasformare in un incubo dopo, immaginate una piccola o media società che si deve mettere in casa la gestione di un prodotto open da decine di migliaia di righe di codice e più.
        Se
        succede ad una società closed gli utenti si
        attaccano...dove quando e perchè please enumerare, anzi talvolta le societa close dismettono il loro vecchio codice al mondo open (vedi IBM BORLAND ecc...), ma comunque e roba vecchia che in genere no è più interessante.
        In alcune realtà c'è gente che continua ad
        usare programmi DOS perchè di questi
        programmi nessuno ha fatto il porting in
        Windows (visto che la casa madre è fallita o
        a dismesso il prodotto). Se aggiungi che a
        volte i programmi DOS non funzionano con il
        kernel NT vuole anche dire che sono
        costretti ad utilizzare vecchie versioni di
        Windows.

        Non sto dicendo che necessariamente l'open
        sia meglio del closed. Sto dicendo che
        sarebbe meglio fare critiche un po' più
        fondate....arridangete stiamo parlando di grossi sw, quello che tu enumeri e la vita comune di un sw, che segue il suo ciclo di vita sia nell'open che nel close, l'unica differenza e che nell'open puoi veramente veder sparire interi sw, che siccome non hanno grande seguito non vengono più sviluppati ed assistiti, mentre nel mondo close ciò non capita e vedi fior fior di applicazioni in clipper che vengono sviluppate e gestite (e vorrei vedere sono quelle che mi permettono di campare alla grande).
        • Anonimo scrive:
          Re: Ecco perche l'open e linuz non vince
          - Scritto da: Anonimo....
          vedo che come al solito si commenta senza
          apportare prove, qui stiamo parlando diVediamo quali sono le tue di prove...
          grosse societa open che da un momento
          all'altro chiudono oppure non sviluppano più
          i loro prodotti (in questo caso stiamo
          parlando di un intero sistema operativo, una
          distribuzione linuz utilizzata come desktopVedo che hai molto chiara la differenza fra sistema operativo e distribuzione....
          e scelta da molte società proprio per la suaMandrake non si propone di certo alle società....Si propone come sistema desktop per utenti alle prime armi.Semmai è Red Hat (che fra il rest è in attivo...) che si propone alle società....
          semplicità da un momento all'altro queste
          società potrebbero trovarsi costrette a
          cercare una nuova distro con tutte le
          problematiche di transazione da una distro
          ad un altra).Credi davvero che ci siano tutte queste preoblematiche ?(a prescindere dal fatto che se Mandrake è in crisi non è detto che chiuda....)
          Di esempi in tal senso ne esistono a decine
          prendiamo la distro Corel, io ho lavorato in
          una societa che l'aveva adottato come distro
          da adottare per le sue applicazioni da
          sportello, e potete ben immaginare cosA
          capito dopo l'annuncio di chiusura della
          distro corel. Penso che sia stata l'unica ad adottare Corel...

          2) Anche una società closed può dismettere

          un prodotto. Quì le pagine diventano

          volumi....

          please non stiamo parlando di applicazioni
          per contare le righe di un documento, qui
          stiamo parlando di interi so, oppure di
          applicazioni complesse, onestamente qui in
          campo close il numero e vicino allo zero,
          mentre in ambito open gli esempi sono
          migliaia.I primi esempi che mi vengono in mente:WordPerfectLotus 123Turbo Basic

          3) Se succede ad una società open lo

          sviluppo può essere continuato da altri.

          si dalla stessa ditta che ha adottato il
          prodotto e che si trova se vuol continuare
          ad usarlo a gestire in casa anche lo
          sviluppo. Quindi risparmio iniziale in
          licenze che si può trasformare in un incubo
          dopo, immaginate una piccola o media società
          che si deve mettere in casa la gestione di
          un prodotto open da decine di migliaia di
          righe di codice e più.Oppure da qualche altra ditta che si sostituisce alla prima...

          Se

          succede ad una società closed gli utenti
          si

          attaccano...

          dove quando e perchè please enumerare, anzi
          talvolta le societa close dismettono il loro
          vecchio codice al mondo open (vedi IBM
          BORLAND ecc...), ma comunque e roba vecchia
          che in genere no è più interessante.E che è stata resa open proprio per non farla sparire del tutto.

          In alcune realtà c'è gente che continua ad

          usare programmi DOS perchè di questi

          programmi nessuno ha fatto il porting in

          Windows (visto che la casa madre è
          fallita o

          a dismesso il prodotto). Se aggiungi che a

          volte i programmi DOS non funzionano con
          il

          kernel NT vuole anche dire che sono

          costretti ad utilizzare vecchie versioni
          di

          Windows.



          Non sto dicendo che necessariamente l'open

          sia meglio del closed. Sto dicendo che

          sarebbe meglio fare critiche un po' più

          fondate....

          arridangete stiamo parlando di grossi sw,Perchè secondo te non esitevano grossi software DOS ?Ancora questo discorso della distribuzione ?Guarda che una distribuzione è composta da n-mila pacchetti, e i pacchetti scritti da Mandrake sono ben pochi.
          quello che tu enumeri e la vita comune di un
          sw, che segue il suo ciclo di vita sia
          nell'open che nel close, l'unica differenza
          e che nell'open puoi veramente veder sparire
          interi sw, che siccome non hanno grande
          seguito non vengono più sviluppati ed
          assistiti, mentre nel mondo close ciò non
          capita e vedi fior fior di applicazioni in
          clipper che vengono sviluppate e gestite (e
          vorrei vedere sono quelle che mi permettono
          di campare alla grande).OK. Va bene. Fammi un esempio di software open che è sparito. E non farmi l'esempio di Corel che non centra nulla.
        • Anonimo scrive:
          Ancora ballismo spudorato anti-LINUX
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          o.





          Prendi la piccola o media società che

          decide


          di puntare sull'open, sceglie il
          prodotto,


          paga anche una certa cifra, per avere

          anche


          l'assistenza, ed ecco che la società
          che

          ti


          mantiene il prodotto chiude, (il linaro


          accanito potrà dire ciò può succedere

          anche


          con una società produttrice di sw

          qualsiasi,


          questo e vero ma con probabilità
          migliaia

          di


          volte inferiori di una che si basa su
          sw


          open, anzi talvolta anche se non
          chiudono


          smettono di manutenere il sw open
          prodotto


          per realizzare attività più lucrose).





          ai linari smentire



          1) Anche una società closed può chiudere.
          E

          non venire a dire che la probabilità e

          migliaia di volte inferiore, che l'elenco

          potrebbe riempire intere pagine (e non è

          neppure necessario essere accaniti per
          poter

          affermare ciò...).



          vedo che come al solito si commenta senza
          apportare prove, hai cominciato tustiamo ancora aspettando le TUE prve delle tue affermazioni non provate in merito a "probabilità migliaia di volte inferiori di una che si basa su swopen". Di solito queste affermazioni vanno provate con una qualche misura.
          io ho lavorato in
          una societa che l'aveva adottato come distro
          da adottare per le sue applicazioni da
          sportello, e potete ben immaginare cosA
          capito dopo l'annuncio di chiusura della
          distro corel. da anonimi possiamo dire quel che ci pare, ma senza prove non si va avanti. Le tua affermazioni di affiliazione a questa o quella società non vale uno straccio di prova
          dove quando e perchè please enumerare, comicia tu, visto che ancora non hai fornito prove della "probabilità migliaia di volte inferiori di una che si basa su sw open"(zap)
        • Anonimo scrive:
          Re: Ecco perche l'open e linuz non vince
          - Scritto da: Anonimo
          vedo che come al solito si commenta senza
          apportare prove, qui stiamo parlando di
          grosse societa open che da un momento
          all'altro chiudono oppure non sviluppano più
          i loro prodotti (in questo caso stiamo
          parlando di un intero sistema operativo, unaSi`, ma la differenza e` che con un prodotto closed nessuno puo` prenderlo in mano e devi buttarlo via se hai bisogno delle modifiche, con un prodotto open, chiunque, se era un prodotto valido, potrebbe prenderlo in mano e continuarne lo sviluppo.La Mandrake non fa niente di particolare a parte i tool di installazione. Mal che vada potresti anche prendere un'altra distribuzione, salvarti le config e i dati e installarcela sopra.
          distribuzione linuz utilizzata come desktop
          e scelta da molte società proprio per la sua
          semplicità da un momento all'altro queste
          società potrebbero trovarsi costrette a
          cercare una nuova distro con tutte le
          problematiche di transazione da una distro
          ad un altra).Pensa se fallisce la Microsoft. Pensa a tutti quelli che usavano NT come server e sono costretti a passare prima a 2000 e poi a XP perche` non vengono rilasciate patch per NT (e ora nemmeno per 2000).Pensa alle differenze tra NT e XP a livello di config. Mettono in crisi amministratori esperti, figurati novellini alle prime armi.Sto parlando di utenza professionale, non di smanettoni a casa.
          Di esempi in tal senso ne esistono a decine
          prendiamo la distro Corel, io ho lavorato in
          una societa che l'aveva adottato come distro
          da adottare per le sue applicazioni da
          sportello, e potete ben immaginare cosA
          capito dopo l'annuncio di chiusura della
          distro corel. E pensa te! La distro Corel e` stata rilevata da un'altra societa` e sta per uscire la nuova versione! Mi sa che hai proprio sbagliato esempio.E ti diro` di piu`. La Corel era solo una Debian con dei tool di installazione diversi e tool di configurazione fatti da Corel. Puoi tranquillamente cambiare le sorgenti di pacchetti in /etc/apt/sources.list e mettere quelle di woody (se vuoi te le passo, ma le trovi sul sito debian) e aggiornare a woody in meno di un'ora (escluso il tempo di download). E ci sono anche le librerie di compatibilita`, quindi probabilmente gran parte dei tool continuano a funzionare, anche se servono a poco, visto che nel frattempo si e` cambiato kernel, libc, versione di wine e tutto il resto.Hai decisamente sbagliato esempio.Tra l'altro Corel era una distro commerciale, non ricordo se i tool erano GPL, ma non credo, altrimenti sarebbero stati presi e sviluppati da qualcuno.
          please non stiamo parlando di applicazioni
          per contare le righe di un documento, qui
          stiamo parlando di interi so, oppure di
          applicazioni complesse, onestamente qui in
          campo close il numero e vicino allo zero,Ce ne sono a migliaia che chiudono e abbandonano gli utenti al proprio destino. Giusto due mesi fa parlavo con un tecnico di una Provincia che mi diceva che avevano speso qualcosa come 200.000.000 per un software, usato 5 anni, inserito i dati di migliaia di persone e di colpo non viene piu` supportato dall'azienda, quindi niente aggiornamento all'Euro, alle norme fiscali e a tutto il resto. E avevano un contratto che li obbligava a dargli i tracciati record del DB ma "sono stati cancellati con il resto dell'aplicazione". Bello eh? E adesso altri 100.000 Euro per cercare un'altra societa` e qualche milione di ore/uomo per reinserire i dati nel nuovo sistema che magari tra 5 anni non sara` piu` supportato.
          mentre in ambito open gli esempi sono
          migliaia.Elencali. Di grossi ci sono Mandrake (che e` in crisi, non e` ancora fallita, e puo` (se non sono gia`) rilasciare i tool come GPL prima di schiattare e la Eazel che ha prodotto Nautilus che, guarda caso, e` il filemanager standard di Gnome 1.4, perche` si continua lo sviluppo in ambito GPL.
          si dalla stessa ditta che ha adottato il
          prodotto e che si trova se vuol continuare
          ad usarlo a gestire in casa anche lo
          sviluppo. Quindi risparmio iniziale in
          licenze che si può trasformare in un incubo
          dopo, immaginate una piccola o media società
          che si deve mettere in casa la gestione di
          un prodotto open da decine di migliaia di
          righe di codice e più.E quella che invece deve buttare via tutto, non ha nemmeno questa possibilita`, deve rivolgersi a qualcun'altro che faccia un nuovo prodotto, che magari ancora non esiste o che deve essere pesantemente modificato per fare quello che faceva il vecchio.
          dove quando e perchè please enumerare, anzi
          talvolta le societa close dismettono il loro
          vecchio codice al mondo open (vedi IBM
          BORLAND ecc...), ma comunque e roba vecchia
          che in genere no è più interessante.La Commodore, per esempio. La Atari, la Be, IBM con OS/2.Ti ho fatto esempi di S.O. E OS/2 era (ed e` ancora, in alcuni campi) molto utilizzato. Ti basti sapere che lo usavano le poste italiane. E forse anche le ferrovie. L'Atari era usato da tutti i musicisti, l'Amiga da tutti i maggiori produttori video (compresa la RAI e la ILM)Adesso la ILM usa Linux (articolo sull'ultimo LinuxJournal sugli effetti speciali del film Star Trek Nemesis e su qualche numero fa su quelli di Shrek)
          arridangete stiamo parlando di grossi sw,
          quello che tu enumeri e la vita comune di un
          sw, che segue il suo ciclo di vita sia
          nell'open che nel close, l'unica differenza
          e che nell'open puoi veramente veder sparire
          interi sw, che siccome non hanno grande
          seguito non vengono più sviluppati edSe non hanno grande seguito sara` un problema di pochi.Se hanno grande seguito vengono ripresi da altri e si continua lo sviluppo.
          assistiti, mentre nel mondo close ciò non
          capita e vedi fior fior di applicazioni in
          clipper che vengono sviluppate e gestite (e
          vorrei vedere sono quelle che mi permettono
          di campare alla grande).Come vengono sviluppate se non hai il codice sorgente? E se hai il codice sorgente dai ragione a noi "Linuxari" e "GPLari", altrimenti li hai piratati, disassemblati o chissacosa.Alessandro
          • Zeross scrive:
            Re: Ecco perche l'open e linuz non vince
            - Scritto da: Anonimo

            Pensa se fallisce la Microsoft. Pensa a
            tutti quelli che usavano NT come server e
            sono costretti a passare prima a 2000 e poi
            a XP perche` non vengono rilasciate patch
            per NT (e ora nemmeno per 2000)."e ora nemmeno per 2000" dove te lo sei sognato, scusa?A parte che chi usava NT Server per ora può solo passare a Win2000 Server dato che WinXP esiste solo in versione Home e Professional (per una nuova famiglia di server bisognerà aspettare Windows.NET 2003, aka WinNT 5.2, che verrà rilasciato a Marzo-Aprile), me la spieghi da dove salta fuori la panzana che hai enunciato?Ops... ho qui giusto in mano una beta del Service Pack 4 per Win2000... no impossibile... devo essermela sognata, vero?
            Pensa alle differenze tra NT e XP a livello
            di config. Mettono in crisi amministratori
            esperti, figurati novellini alle prime armi.Essì... facciamo veramente fatica a configurare XP come server dato che... NON è un server!Meno canne, suvvia... o se proprio devi mettici anche del tabacco... auguri!Zeross
          • Shu scrive:
            Re: La presa in giro del "Free"
            - Scritto da: Zeross
            "e ora nemmeno per 2000" dove te lo sei
            sognato, scusa?OK, adesso vengono rilasciate. Tra 1 anno ci sara` il tuo caro .NET NT5.2 o quellochee` e 2000 non sara` piu` supportato.Cerca di vedere la cosa in modo globale senza attaccarti a ogni singola virgola del discorso.Il fatto e` che prima o poi dovrai sborsare soldi (dai 200 euro in su) per comprare una versione aggiornamento o una OEM o una retail di un nuovo sistema operativo, perche` quello che usi non e` piu` supportato.Questo e` il succo del discorso, non "adesso" o "tra due mesi"
            Essì... facciamo veramente fatica a
            configurare XP come server dato che... NON è
            un server!E se ti dicessi che in questa zona ci sono decine di aziende che usano NT professional, 2000 professional e adesso XP professional come server aziendale?Un server non e` solo "quello che sta su internet", e` anche una macchina che sta attaccata a una rete qualsiasi e da` dei servizi.
            Meno canne, suvvia... o se proprio devi
            mettici anche del tabacco... auguri!Non fumo ne` uno ne` l'altro, per mia fortuna, al contrario di qualcun'altro.
          • Anonimo scrive:
            Re: La presa in giro del "Free"
            - Scritto da: Shu

            - Scritto da: Zeross


            "e ora nemmeno per 2000" dove te lo sei

            sognato, scusa?

            OK, adesso vengono rilasciate. Tra 1 anno ci
            sara` il tuo caro .NET NT5.2 o quellochee` e
            2000 non sara` piu` supportato.
            Cerca di vedere la cosa in modo globale
            senza attaccarti a ogni singola virgola del
            discorso.

            Il fatto e` che prima o poi dovrai sborsare
            soldi (dai 200 euro in su) per comprare una
            versione aggiornamento o una OEM o una
            retail di un nuovo sistema operativo,
            perche` quello che usi non e` piu`
            supportato.

            Questo e` il succo del discorso, non
            "adesso" o "tra due mesi"
            Tu vai sempre in giro con la "Topolino"? :-)Dai... hai ragione quando dici che prima o poi anche 2000 non sara' piu' supportato, e' anche vero pero' che in certe situazioni, se non la imponi un po' di innovazione, rischi di restare indietro.

            Essì... facciamo veramente fatica a

            configurare XP come server dato che...
            NON è

            un server!

            E se ti dicessi che in questa zona ci sono
            decine di aziende che usano NT professional,
            2000 professional e adesso XP professional
            come server aziendale?

            Un server non e` solo "quello che sta su
            internet", e` anche una macchina che sta
            attaccata a una rete qualsiasi e da` dei
            servizi.


            Meno canne, suvvia... o se proprio devi

            mettici anche del tabacco... auguri!

            Non fumo ne` uno ne` l'altro, per mia
            fortuna, al contrario di qualcun'altro.
          • Zeross scrive:
            Re: La presa in giro del "Free"
            - Scritto da: Shu

            OK, adesso vengono rilasciate. Tra 1 anno ci
            sara` il tuo caro .NET NT5.2 o quellochee` e
            2000 non sara` piu` supportato.
            Cerca di vedere la cosa in modo globale
            senza attaccarti a ogni singola virgola del
            discorso.Il ciclo di vita per Windows 2000 Server terminerà il 31 Marzo 2005.Inoltre fino al 31 Marzo 2007 coloro che hanno un contratto di supporto con Microsoft continueranno a ricevere le patch e ad usufruire del supporto.
            Questo e` il succo del discorso, non
            "adesso" o "tra due mesi"Come detto sopra si parla di 5 anni ancora...
            E se ti dicessi che in questa zona ci sono
            decine di aziende che usano NT professional,
            2000 professional e adesso XP professional
            come server aziendale?Server aziendale?E ci fanno una rete aziendale o ci gestiscono giusto un workgroup da 3 pc e 1 stampante?Mah... che gente...Nessuno ti nega di andare fino a Pechino usando una bicicletta... però non ti puoi lamentare se arrivi col qlo sfondo...
            Non fumo ne` uno ne` l'altro, per mia
            fortuna, al contrario di qualcun'altro.Allora il tuo deve essere un problema di alcool... non è che se stappi una bottiglia la devi assolutamente finire...Zeross
          • Anonimo scrive:
            Re: La presa in giro del "Free"
            Visto che si parlava di ciclo di vita, avete visto quello sulle release della RedHat? :-)http://www.redhat.com/apps/support/errata/- Scritto da: Zeross
            - Scritto da: Shu



            OK, adesso vengono rilasciate. Tra 1 anno
            ci

            sara` il tuo caro .NET NT5.2 o
            quellochee` e

            2000 non sara` piu` supportato.

            Cerca di vedere la cosa in modo globale

            senza attaccarti a ogni singola virgola
            del

            discorso.

            Il ciclo di vita per Windows 2000 Server
            terminerà il 31 Marzo 2005.
            Inoltre fino al 31 Marzo 2007 coloro che
            hanno un contratto di supporto con Microsoft
            continueranno a ricevere le patch e ad
            usufruire del supporto.



            Questo e` il succo del discorso, non

            "adesso" o "tra due mesi"

            Come detto sopra si parla di 5 anni ancora...



            E se ti dicessi che in questa zona ci sono

            decine di aziende che usano NT
            professional,

            2000 professional e adesso XP professional

            come server aziendale?

            Server aziendale?
            E ci fanno una rete aziendale o ci
            gestiscono giusto un workgroup da 3 pc e 1
            stampante?
            Mah... che gente...

            Nessuno ti nega di andare fino a Pechino
            usando una bicicletta... però non ti puoi
            lamentare se arrivi col qlo sfondo...



            Non fumo ne` uno ne` l'altro, per mia

            fortuna, al contrario di qualcun'altro.

            Allora il tuo deve essere un problema di
            alcool... non è che se stappi una bottiglia
            la devi assolutamente finire...


            Zeross
          • Zeross scrive:
            Re: La presa in giro del "Free"
            - Scritto da: Anonimo
            Visto che si parlava di ciclo di vita, avete
            visto quello sulle release della RedHat? :-)

            http://www.redhat.com/apps/support/errata/Beh, viste le feste non volevo infierire... :)Zeross
          • Anonimo scrive:
            Re: La presa in giro del "Free"
            - Scritto da: Zeross

            - Scritto da: Anonimo

            Visto che si parlava di ciclo di vita,
            avete

            visto quello sulle release della RedHat?
            :-)



            http://www.redhat.com/apps/support/errata/


            Beh, viste le feste non volevo infierire...
            :)


            Zeross
            Cio' che mi diverte, e' che la fanno tanto lunga col dire che ci sono aziende che ancora lavorano con Win95, te la menano con la storia del supporto, e poi si scopre che l'unica azienda che con Linux ci fa' qalche soldo, dismette le proprie release nell'arco di un anno.
          • Anonimo scrive:
            Re: La presa in giro del "Free"
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Zeross



            - Scritto da: Anonimo


            Visto che si parlava di ciclo di vita,

            avete


            visto quello sulle release della
            RedHat?

            :-)






            http://www.redhat.com/apps/support/errata/





            Beh, viste le feste non volevo
            infierire...

            :)





            Zeross


            Cio' che mi diverte, e' che la fanno tanto
            lunga col dire che ci sono aziende che
            ancora lavorano con Win95, te la menano con
            la storia del supporto, e poi si scopre che
            l'unica azienda che con Linux ci fa' qalche
            soldo, dismette le proprie release nell'arco
            di un anno.

            ricordo ai vari linari openari che viene ancora mantenuta da ms la versione di IE per win31.quindi altro che aziende costrtte ogni due mesi a cambiare SO, sono quei poveracci che hanno scelto linuz che ogni giorno devono compilare il kernel per tappare buchi e togliere bacl door.
          • Anonimo scrive:
            Re: La presa in giro del "Free"
            - Scritto da: Anonimo
            ....
            quindi altro che aziende costrtte ogni due
            mesi a cambiare SO, sono quei poveracci che
            hanno scelto linuz che ogni giorno devono
            compilare il kernel per tappare buchi e
            togliere bacl door.Tu invece dovresti tappare qualche buco nell'italiano...
    • Anonymous scrive:
      Re: Ecco perche l'open e linuz non vince
      - Scritto da: Anonimo
      ai linari smentireNon serve, probabilmente se rileggi ti accorgi da solo che quello che hai scritto puo' valere benissimo anche per un azienda che produce software closed (con conseguenze anche paggiori).Sara' stato il troppo pandoro o il troppo spumante? :)Anonymous
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecco perche l'open e linuz non vince

        Sara' stato il troppo pandoro o il troppo
        spumante? :)e pensare che sul sito dell'ANSA c'è scritto che quest'anno ne hanno venduti di meno :-)CiaoGianni

        Anonymous
        • Anonymous scrive:
          Re: Ecco perche l'open e linuz non vince
          - Scritto da: Anonimo

          e pensare che sul sito dell'ANSA c'è scritto
          che quest'anno ne hanno venduti di meno
          :-)Oh bhe, se quest'anno ne hanno venduti di meno, vuol dire che anche l'anno prossimo ne venderanno di meno, quello dopo ancora meno.. ecc.. fino a quando anche Linus buttera' nella discarica il suo pc personale.Certo, le leggi del mercato funzionano cosi'.. si prendo un anno come campione e poi obbligatoriamente sara' sempre cosi' :)Per farti un esempio: 2 (o 3, non ricordo esattamente) anni fa, la fiat punto era l'auto piu' venduta in europa.. e pensa che dicono che la fiat adesso sia in crisi.. ma va la', sbagliano di sicuro, non puo' essere :)Anonymous
    • Anonimo scrive:
      I ballisti anti-LINUX abbondano
      - Scritto da: Anonimo
      o.

      Prendi la piccola o media società che decide
      di puntare sull'open, sceglie il prodotto,
      paga anche una certa cifra, per avere anche
      l'assistenza, ed ecco che la società che ti
      mantiene il prodotto chiude, (il linaro
      accanito potrà dire ciò può succedere anche
      con una società produttrice di sw qualsiasi,
      questo e vero ma con probabilità migliaia di
      volte inferiori di una che si basa su sw
      open, anzi talvolta anche se non chiudono
      smettono di manutenere il sw open prodotto
      per realizzare attività più lucrose).

      ai linari smentirenon c'è nulla da smentireInfatti:non hai fornito nessuna prova della tua affermazione, soprattutto in merito alla presnta "probabilità migliaia di volte inferiori di una che si basa su sw open"tra l'altro questo anonimo ballista dimentica che il software GPL non ha padroni, e una volta che una società fallisse ce ne sarebbero altre nella possibilità di prendere in mano lo sviluppo del prodotto "orfano". Apache è un esempio di questo tipo di sviluppo del genere.I win-maniac continuano a non voler conoscere il proprio nemico (o a loverlo disconoscere).(zap)
  • Anonimo scrive:
    MErita di sparire per sempre e per due b
    uoni motivi.il primo e che la distribuzione linux clone win che produce e una vera immonezza.il secondo ma non meno importante e perchè distribuisce linuz
    • Anonimo scrive:
      Re: MErita di sparire per sempre e per d
      - Scritto da: Anonimo
      uoni motivi.
      il primo e che la distribuzione linux clone
      win che produce e una vera immonezza.
      il secondo ma non meno importante e perchè
      distribuisce linuzBrutta cosa l'invidia! :)ciao ciao, da uno che è uscito dal tunnel Micros~1 molto tempo fa :)
      • Anonimo scrive:
        Re: MErita di sparire per sempre e per d
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        uoni motivi.

        il primo e che la distribuzione linux
        clone

        win che produce e una vera immonezza.

        il secondo ma non meno importante e perchè

        distribuisce linuz

        Brutta cosa l'invidia! :)peggio e l'idiozia (di usare un so antiquato come linuz).
        ciao ciao, da uno che è uscito dal tunnel
        Micros~1 molto tempo fa :)bravo sei uscito dal tunnel microtost per cascare nel precipizio linurz eheheheheh, al prossimo cambio fai ancora un passo indietro e ritorna alle schede perforate.
        • Anonimo scrive:
          Re: MErita di sparire per sempre e per d
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          uoni motivi.


          il primo e che la distribuzione linux

          clone


          win che produce e una vera immonezza.


          il secondo ma non meno importante e
          perchè


          distribuisce linuz



          Brutta cosa l'invidia! :)

          peggio e l'idiozia (di usare un so antiquato
          come linuz).



          ciao ciao, da uno che è uscito dal tunnel

          Micros~1 molto tempo fa :)


          bravo sei uscito dal tunnel microtost per
          cascare nel precipizio linurz eheheheheh,
          al prossimo cambio fai ancora un passo
          indietro e ritorna alle schede perforate.L'ignoranza è sempre l'ultima a morire....
          • Anonimo scrive:
            Re: MErita di sparire per sempre e per d
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo



            uoni motivi.



            il primo e che la distribuzione
            linux


            clone



            win che produce e una vera
            immonezza.



            il secondo ma non meno importante e

            perchè



            distribuisce linuz





            Brutta cosa l'invidia! :)



            peggio e l'idiozia (di usare un so
            antiquato

            come linuz).






            ciao ciao, da uno che è uscito dal
            tunnel


            Micros~1 molto tempo fa :)





            bravo sei uscito dal tunnel microtost per

            cascare nel precipizio linurz eheheheheh,

            al prossimo cambio fai ancora un passo

            indietro e ritorna alle schede perforate.

            L'ignoranza è sempre l'ultima a morire....ai ragione infatti sai bene come recita il proverbio la ragione la si da ai ........
          • Anonimo scrive:
            Re: MErita di sparire per sempre e per d
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo







            - Scritto da: Anonimo




            uoni motivi.




            il primo e che la distribuzione

            linux



            clone




            win che produce e una vera

            immonezza.




            il secondo ma non meno
            importante e


            perchè




            distribuisce linuz







            Brutta cosa l'invidia! :)





            peggio e l'idiozia (di usare un so

            antiquato


            come linuz).









            ciao ciao, da uno che è uscito dal

            tunnel



            Micros~1 molto tempo fa :)








            bravo sei uscito dal tunnel microtost
            per


            cascare nel precipizio linurz
            eheheheheh,


            al prossimo cambio fai ancora un passo


            indietro e ritorna alle schede
            perforate.



            L'ignoranza è sempre l'ultima a morire....

            ai ragione infatti sai bene come recita il
            proverbio la ragione la si da ai ........Si... si....Va bene...Io sono un fesso.E tu sei un coglione.
          • Anonimo scrive:
            Re: MErita di sparire per sempre e per d
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo







            - Scritto da: Anonimo









            - Scritto da: Anonimo





            uoni motivi.





            il primo e che la
            distribuzione


            linux




            clone





            win che produce e una vera


            immonezza.





            il secondo ma non meno

            importante e



            perchè





            distribuisce linuz









            Brutta cosa l'invidia! :)







            peggio e l'idiozia (di usare un so


            antiquato



            come linuz).












            ciao ciao, da uno che è uscito
            dal


            tunnel




            Micros~1 molto tempo fa :)











            bravo sei uscito dal tunnel
            microtost

            per



            cascare nel precipizio linurz

            eheheheheh,



            al prossimo cambio fai ancora un
            passo



            indietro e ritorna alle schede

            perforate.





            L'ignoranza è sempre l'ultima a
            morire....



            ai ragione infatti sai bene come recita il

            proverbio la ragione la si da ai ........

            Si... si....

            Va bene...

            Io sono un fesso.

            E tu sei un coglione.infatti bisogna prendere atto dei propri preggi io sapevo già di essere un cog...., ma tu riunisci in te entrambi gli epiteti.sei fesso e coglione
          • Anonimo scrive:
            Re: MErita di sparire per sempre e per d
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo







            - Scritto da: Anonimo









            - Scritto da: Anonimo











            - Scritto da: Anonimo






            uoni motivi.






            il primo e che la

            distribuzione



            linux





            clone






            win che produce e una vera



            immonezza.






            il secondo ma non meno


            importante e




            perchè






            distribuisce linuz











            Brutta cosa l'invidia! :)









            peggio e l'idiozia (di usare un
            so



            antiquato




            come linuz).















            ciao ciao, da uno che è uscito

            dal



            tunnel





            Micros~1 molto tempo fa :)














            bravo sei uscito dal tunnel

            microtost


            per




            cascare nel precipizio linurz


            eheheheheh,




            al prossimo cambio fai ancora un

            passo




            indietro e ritorna alle schede


            perforate.







            L'ignoranza è sempre l'ultima a

            morire....





            ai ragione infatti sai bene come
            recita il


            proverbio la ragione la si da ai
            ........



            Si... si....



            Va bene...



            Io sono un fesso.



            E tu sei un coglione.

            infatti bisogna prendere atto dei propri
            preggi io sapevo già di essere un cog....,
            ma tu riunisci in te entrambi gli epiteti.
            sei fesso e coglionePuò essere. Ma stai sicuro che fra i tuoi "preggi" non c'è di certo la modestia di parlare di cose che conosci invece di sparare cazzate su cose che ignori. E ovviamente non c'è neppure la conoscenza dell'italiano, ma questo è un altro discorso...
        • Anonimo scrive:
          Re: MErita di sparire per sempre e per d


          ciao ciao, da uno che è uscito dal tunnel

          Micros~1 molto tempo fa :)
          bravo sei uscito dal tunnel microtost per
          cascare nel precipizio linurz eheheheheh,
          al prossimo cambio fai ancora un passo
          indietro e ritorna alle schede perforate.Brutta cosa veramente l'invidia! :)Questo è perfino paranoico... vede pinguini dappertutto! Lui non ha mai detto che ha scelto Linux!da un utente Mac OSX.
    • Anonymous scrive:
      Re: MErita di sparire per sempre e per d
      - Scritto da: Anonimo
      uoni motivi.
      il primo e che la distribuzione linux clone
      win che produce e una vera immonezza.
      il secondo ma non meno importante e perchè
      distribuisce linuzhehehe, meriti il primo premio per il mese di dicembre per questo post incita-flame :)Anonymous
  • Anonimo scrive:
    Ekleptical sei grande :)
    Ogni volta che parli male di qualcosa su Linux poi accade il giorno dopo che quella pecca viene sistemata.Un granzie sentito quindi ad Ekleptical: ha parlato male dell'emulazione scsi per i masterizzatori... e proprio oggi è uscita la release 2.0 di cdrecord che tra le tante feature può masterizzare senza abilitare l'emulazione scsi :)Ora già che ci sei potresti parlare male del browser Phoenix, così magari poi me lo sistemano ;)byeZ!
    • Ekleptical scrive:
      Re: Ekleptical sei grande :)

      Un granzie sentito quindi ad Ekleptical: ha
      parlato male dell'emulazione scsi per i
      masterizzatori... e proprio oggi è uscita la
      release 2.0 di cdrecord che tra le tante
      feature può masterizzare senza abilitare
      l'emulazione scsi :)Bravi, potevano pensarci prima, visti i casini che ho dovuto sistemare dopo aver installato l'ultima SuSE, proprio per quella cavolo di emulazione (fra le altre cose)! :P
      Ora già che ci sei potresti parlare male del
      browser Phoenix, così magari poi me lo
      sistemano ;)Magari! E' il browser più decente, stabile e soprattuto aggiornato che c'è al momento su BeOS! Mozilla crasha ogni5 minuti! Una mezz'ora il Phoenix la regge! ^_^Ne dico peste e corna volentieri, se serve! :P
      • Anonimo scrive:
        Re: Ekleptical sei grande :)

        Magari! E' il browser più decente, stabile e
        soprattuto aggiornato che c'è al momento su
        BeOS! Mozilla crasha ogni5 minuti! Una
        mezz'ora il Phoenix la regge! ^_^
        Ne dico peste e corna volentieri, se serve!
        :PSei troppo forte :)Cmq Phoenix è ormai il mio browser preferito per Linux (OS che uso al 90% del tempo), e devo dire che è una bomba (nel senso che esplode sempre sul sito di libero.it :( ).Parlane male, speriamo che così facciano uscire una release più stabile ;)
        • Anonymous scrive:
          Re: Ekleptical sei grande :)
          - Scritto da: Anonimo
          Sei troppo forte :)
          Cmq Phoenix è ormai il mio browser preferito
          per Linux (OS che uso al 90% del tempo), e
          devo dire che è una bomba (nel senso che
          esplode sempre sul sito di libero.it :( ).Sul sito di libero aveva parecchi problemi anche mozilla (in tutte le versioni) a causa del plugin flash.Adesso che dopo quasi 1 anno alla macromedia si sono degnati di aggiornare il plugin alla verione 6 di flash, tutto va bene :)Anonymous
          • Ekleptical scrive:
            Re: Ekleptical sei grande :)

            Sul sito di libero aveva parecchi problemi
            anche mozilla (in tutte le versioni) a causa
            del plugin flash.Stranamente su BeOS non mi ha mai dato problemi ed è il primo sito che visito sempre per testare i browser e per gli SMS! :)Sarà che il plug-in per il Flash non è fatto dalla Macromedia, ma è uno shareware indipendente (che ho regolarmete pagato peraltro)!!!
  • Anonimo scrive:
    Io dico...
    Io dico ke se linux dovesse scomparire, sarebbe davvero una grave perdita. Non ce ne facciamo nulla degli utenti winzozz che dicono di apprezzare certe cose di linux. Indubbiamente un sistena di tipo Unix, progettato per la rete è di gran lunga superiore ad un sistema che si blocca 10 volte al giorno senza motivo...la cui unica preoccupazione è l'aspetto estetico del desktop. Win95 è antiquato, win 98 prima edizione fa cagare, il 98 seconda edizione rulla, ma provate a usare una porta usb...il Me è un aborto completo, il 2000 lascia il tempo che trova e Xp pensa un po' troppo alla grafica. Cmq dobbiamo guardare in faccia la realtà. Fuori da quelle che sono le applicazioni professionali di un sistema: server, sviluppo ecc... linux non ha scampo. Per quel che riguarda giochi, e multimedia in generale, win rimane sempre il più usato per la potenza delle applicazione per lui sviluppate. E credo ke in poki vi rinuncerebbero...
    • Anonimo scrive:
      Re: Io dico...
      - Scritto da: Anonimo
      progettato per la rete è di gran lunga
      superiore ad un sistema che si blocca 10
      volte al giorno senza motivose dici queste frottole perdi credibilita' e trasformi tutto quello che dici in fregnacce.Questo e' il problema di voi sostenitori accaniti.Non potete dire ad un utente windows di usare linux perche' win si pianta 10 volte al giorno perche' automaticamente pensera' che siete cazzari e che linux e' una cazzata.Fate piu' male che bene alla diffusione di Linux.
      • Anonimo scrive:
        Re: Io dico...
        Punto primo, nn sono un sostenitore accanito. punto secondo, nn sono frottole. punto terzo io nn voglio convincere nessuno. se uno vuole fare sviluppo serio sceglie linux...certo, c'è sempre il visual basic, ke casualmente sforna solo prog per win...
        • Anonimo scrive:
          Re: Io dico...
          - Scritto da: Anonimo
          Punto primo, nn sono un sostenitore
          accanito. punto secondo, nn sono frottole.
          punto terzo io nn voglio convincere nessuno.
          se uno vuole fare sviluppo serio sceglie
          linux...certo, c'è sempre il visual basic,
          ke casualmente sforna solo prog per win...1) Puo' essere anche vero.2) Si, lo sono, potevano valere forse per Win9x, ma non certo per NT/2000/XP; forse i tuoi sono solo pregiudizi.3) Non c'e' solo il Visual Basic. Io ad esempio programmo in C++.
          • Anonimo scrive:
            Re: Io dico...
            mejo i compilatori di per linux. Senza contare tutte le librerie nn standard che si trovano. Inoltre nn ho pregiudizi, ma esperienza! ho provato tutte le versioni di win... Cmq vi fate troppe pippe mentali, perkè io stesso uso win Xp. Dico solo che secondo me per applicazioni professionali linux è migliore.
          • Anonimo scrive:
            Re: Io dico...
            - Scritto da: Anonimo
            mejo i compilatori di per linux. Senza
            contare tutte le librerie nn standard che si
            trovano. Inoltre nn ho pregiudizi, ma
            esperienza! ho provato tutte le versioni di
            win... Cmq vi fate troppe pippe mentali,
            perkè io stesso uso win Xp. Dico solo che
            secondo me per applicazioni professionali
            linux è migliore.
            Se usi XP allora dovresti essere cosciente che cio' che hai detto e' sbagliato. O magari per te conta un blocco anche quando inciampi nella spina e ti si spenge il PC. :-)Non credo Linux sia migliore ne peggiore si Win per applicazioni professionali, e se ci limitiamo al solo SO, la professionalita' sta' in chi programma.
          • Anonimo scrive:
            Re: Io dico...
            No. Per me conta un blocco quando stò scrivendo codice e mi si riavvia da solo il sistema. Allora comincia a incazzarmi. E ti posso assicurare che non linux non mi è mai capitato.
          • Anonimo scrive:
            Re: Io dico...
            "sto" si scrive senza accento.
          • Anonimo scrive:
            Re: Io dico...
            - Scritto da: Anonimo
            No. Per me conta un blocco quando stò
            scrivendo codice e mi si riavvia da solo il
            sistema. Allora comincia a incazzarmi. E ti
            posso assicurare che non linux non mi è mai
            capitato.Hai problemi di HW.Linux puo' non piantarsi perche' l'hw lo usa meno di win.Potrebbe essere un banco di Ram.
          • Anonimo scrive:
            Re: Io dico...
            ciò non toglie ke linuzzo nn mi da problemi. cmq il mio hard disk è un maxtor 40 gb a 7200 giri/min... forse è la ram. è ddr ma solo 266...
          • Anonimo scrive:
            Re: Io dico...
            Se il codice lo scrivi, come scrivi in italiano...ecco il problema:)
          • Anonimo scrive:
            Re: Io dico...
            Io scrivo come mi pare. Non ti arrampicare sugli spekki...
          • Anonimo scrive:
            Re: Io dico...
            - Scritto da: Anonimo
            ciò non toglie ke linuzzo nn mi da problemi.
            cmq il mio hard disk è un maxtor 40 gb a
            7200 giri/min... forse è la ram. è ddr ma
            solo 266...una macchina che si resetta da sola come dici tu ha sicuramente dei problemi.. e grossi. Il fatto che con linux non si pianta vuol dire che sotto linux non vai a solleticare quel HW che crea il reset del sistema. Potrebbe anche essere una revisione del chipset difettosa e che richiede un driver giusto o piu' aggiornata. Probabilmente sotto linux certe features del chipset non sono utilizzate ed e' per questo che non si pianta.
          • Anonimo scrive:
            Re: Io dico...
            E' possibile. A me Windows XP andava spesso in crash durante banali operazioni di copia-incolla, a causa di una bacchetta di Ram non inserita bene nel suo slot.Piwi
          • Anonimo scrive:
            Re: Io dico...
            - Scritto da: Anonimo
            No. Per me conta un blocco quando stò
            scrivendo codice e mi si riavvia da solo il
            sistema. Allora comincia a incazzarmi. E ti
            posso assicurare che non linux non mi è mai
            capitato.
            Nemmeno a me con 2000/XP.
          • Anonimo scrive:
            Re: Io dico...
            A me nemmeno con W 3.11.... :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Io dico...
      Che palle con questo Windows che si pianta! A me non succede; le cose sono due:1) La mia copia è miracolata2) Lo gestisco con una certa curaScegli tu ...Saluti,Piwi
    • Anonimo scrive:
      Re: Io dico...
      ...il
      Me è un aborto completo, il 2000 lascia il
      tempo che trovaScusa cos'hai da dire su Me ? Innanzitutto Me e molto meglio di 98: piu leggero veloce e stabile! Si si hai letto bene: stabile! E' inultime che la gente continui a mettere i driver per win 98 su win Me e poi si lamenta se si pianta.Com'e che a me e a tutti i miei amici che lo abbiamo provato andava benissimo? Forse perche siamo bravi i Dio ci ama.E a proposito di 2000: win 2000 SP3 è il miglior sistema NT che sia in circolazione....e se critichi NT vabbe...cambia mestiere.Ah proposito ora sto scrivendo con I.E. 6.0 SP1 (ottimo browser) da Win 2000 SP3......mmmmmmm come mi gusta questo S.O.!!! (e girano pure bene i giochini!).Cmq so di essere bravo a configurare i S.O. microsoft tant'è che dopo sono stabili, veloci, puliti e senza robaccia inutile.Ci vuole poco a farlo? Puo darsi...ma se fosse cosi win ME girerebbe bene a tutti (occupando solo 300 MB).PS: non ditemi che Linux gira bene subito e non solo dopo averci speso delle madonne per configurarlo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Io dico...
        - Scritto da: Anonimo
        Ah proposito ora sto scrivendo con I.E. 6.0
        SP1 (ottimo browser) da Win 2000Eheheh, "I.E. 6.0 SP1 (ottimo browser)" è una frase da mettere negli annali :-)
  • Anonimo scrive:
    Caro Orsobruno..
    Vivi tranquillo invece di passare le giornate a pensare ai virus...Lascia stare anche il baubau dello spyware, che agli altri non frega nulla di quello che fai. Fidati, che il mondo non sa neanche se esisti.E tanto che ci sei fatti anche una vita sociale, cosi' non avrai bisogno di cercare le emozioni in una shell (lol).Ti lascio, voglio provare il nuovo software di riconoscimento vocale:)
  • orsobruno8 scrive:
    ... aiuto...sono disperato...
    ..presumo che un virus abbia fatto strage nel mio pc :-(((( tutti i miei file di word, di excel e le foto jpeg in una data unica e in un'ora che spazia in 3 minuti sono stati modificati e non riesco più ad aprirli.-- La data è il 06/11/2002 e l'ora è fra le 16.58 e le17.01Li tenevo su una partizione D: che mi fa da archivio e per la maggior parte non ho salvataggio su dischetti.In pratica all'apertura del file excel il programma mi dice: impossibile riconoscere il formato del file e poi me lo apre in DOS mode (tutto criptato)Per i file di word mi fa la conversione file e mi chiede di sciegliere la codifica da utilizzare per caricare il file.Infine per le foto mi dice anteprima non disponibile.Per ora ho riformattato la partizione C: e ricaricato Windows XP con Norton Antivirus e Firewall e Office XPRingrazio fin d'ora chi mi può aiutare a ricuperarli se è possibile
  • pippo75 scrive:
    secondo me....
    Secondo me il problema non è il fatto che sia open o closed ma è che Mandrake non vende e quando deve tirare le cifre dei conti non importa la qualità del prodotto o dei servizi ma.....Linux sarà sicuramente ottimo, ho avuto modo di provarlo e posso dire che ho trovato ottime qualitàTralasciando il discorso è piu' facile o piu' difficile, questo dipende anche dall'abitudine.Chi usa windows, lo compera oppure lo copia (ma in questo caso non ha la licenza).Chi usa linux puo' - prenderlo dall'edicola a costo molto basso.- scegliere tra varie distribuzioni- prendere i singoli pacchetti e creare una sua distribuzioneTra tutti gli utenti che usano linux, quanti sono quelli che effettivamente lo comperano in scatola, credo che siano molto pochi.Windows ha anche il vantaggio di essere venduto assieme ai computer, per il momento non credo che molti rivenditori abbiano l'interesse di vendere linux assieme, dato che poi tutto quello che hanno sugli scaffali non è pienamente compatibile con questo sistema operativo, sopratutto per quello che riguarda i programmi.ciao
  • Anonimo scrive:
    Multitasking
    Scusate.. ma allora linux e' davvero multitasking cooperative modello Win3.1, MacOs?
    • Anonimo scrive:
      Re: Multitasking
      non parlare di cose che non conosci, win3.1 non era multi tasking, era tutto simulato, linux è come winnt (e 9x/me) un multi tasking preemptive
      • Anonimo scrive:
        Re: Multitasking
        Perche' invece non segui il tuo stesso consiglio, e non parli di cose che non conosci?Documentati bene prima di rassicurare qualcuno di cio' che non corrisponde alla verita'.http://www.linuxdevices.com/articles/AT4185744181.html- Scritto da: Anonimo
        non parlare di cose che non conosci, win3.1
        non era multi tasking, era tutto simulato,
        linux è come winnt (e 9x/me) un multi
        tasking preemptive
      • Anonimo scrive:
        Re: Multitasking
        - Scritto da: Anonimo
        non parlare di cose che non conosci, win3.1
        non era multi tasking, era tutto simulato,
        linux è come winnt (e 9x/me) un multi
        tasking preemptiveInfatti mi fidavo degli opensorciari.. ma a quanto pare non sanno di cosa parlano.Non mi risulta che Win9x fosse preemtive.
        • Anonimo scrive:
          Re: Multitasking
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo

          non parlare di cose che non conosci,
          win3.1

          non era multi tasking, era tutto simulato,

          linux è come winnt (e 9x/me) un multi

          tasking preemptive

          Infatti mi fidavo degli opensorciari.. ma a
          quanto pare non sanno di cosa parlano.

          Non mi risulta che Win9x fosse preemtive.
          Infatti non lo e'.
          • Zeross scrive:
            Re: Multitasking
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            non parlare di cose che non conosci,

            win3.1


            non era multi tasking, era tutto
            simulato,


            linux è come winnt (e 9x/me) un multi


            tasking preemptive



            Infatti mi fidavo degli opensorciari.. ma
            a

            quanto pare non sanno di cosa parlano.



            Non mi risulta che Win9x fosse preemtive.


            Infatti non lo e'.Ma parlate di qualcosa che conoscete che fate solo la figura degli ignoranti, cristo!Win 3.x : multitasking cooperativeWin9x : multitasking preempitive per applicazioni a 32 bit + una macchina virtuale per TUTTE le applicazioni a 16 bit preempitive verso le applicazioni a 32 bit ma cooperative all'interno tra le varie applicazioni 16 bit in esecuzione (se va in crash un'applicazione a 16 bit vanno in crash tutte le altre "sorelle")WinNT : multitasking preempitive per applicazioni a 32 bit + macchina virtuale WOW (Windows On Windows) per ogni applicazione a 16 bit (praticamente una replica di Win16)Ed ora andate in pace con la vostra ignoranza!Zeross
          • Anonimo scrive:
            Re: Multitasking
            - Scritto da: Zeross
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo



            non parlare di cose che non conosci,


            win3.1



            non era multi tasking, era tutto

            simulato,



            linux è come winnt (e 9x/me) un
            multi



            tasking preemptive





            Infatti mi fidavo degli opensorciari..
            ma

            a


            quanto pare non sanno di cosa parlano.





            Non mi risulta che Win9x fosse
            preemtive.




            Infatti non lo e'.


            Ma parlate di qualcosa che conoscete che
            fate solo la figura degli ignoranti, cristo!

            Win 3.x : multitasking cooperative

            Win9x : multitasking preempitive per
            applicazioni a 32 bit + una macchina
            virtuale per TUTTE le applicazioni a 16 bit
            preempitive verso le applicazioni a 32 bit
            ma cooperative all'interno tra le varie
            applicazioni 16 bit in esecuzione (se va in
            crash un'applicazione a 16 bit vanno in
            crash tutte le altre "sorelle")
            Ti sei fumato il cervello?Prova a fare un bel programmino a 32-bit: while(1);e lancialo su Win9x, e vediamo se non ti si blocca la macchina.Preemptive significa che anche in una circostanza del genere, tu mantieni il controllo della macchina, anche se nel caso specifico, il processo in questione detiene almeno il 50% delle risorse CPU disponibili ( questo vale su Windows NT/2000/XP ), relativamente anche alla priorita' del processo.
            WinNT : multitasking preempitive per
            applicazioni a 32 bit + macchina virtuale
            WOW (Windows On Windows) per ogni
            applicazione a 16 bit (praticamente una
            replica di Win16)


            Ed ora andate in pace con la vostra
            ignoranza!

            Zeross
          • pippo75 scrive:
            Re: Multitasking

            Prova a fare un bel programmino a 32-bit:

            while(1);
            ho provato, il programma aveva un buttone che conteneva il codice.while true do ;che è l'equivalente in C del tuo.L'ho scritto con il Delphi 2 e testato con Win ME, il programma si blocca come in effetti deve ma Windows continua a funzionare bene.
            e lancialo su Win9x, e vediamo se non ti si
            blocca la macchina.Me non si è bloccato.
          • Anonimo scrive:
            Re: Multitasking
            - Scritto da: pippo75

            Prova a fare un bel programmino a 32-bit:



            while(1);



            ho provato, il programma aveva un buttone
            che conteneva il codice.

            while true do ;

            che è l'equivalente in C del tuo.
            L'ho scritto con il Delphi 2 e testato con
            Win ME, il programma si blocca come in
            effetti deve ma Windows continua a
            funzionare bene.



            e lancialo su Win9x, e vediamo se non ti
            si

            blocca la macchina.

            Me non si è bloccato.
            Non lo metto in dubbio.In teoria, per fare la prova che ho indicato, bisognerebbe farla direttamente in Assembler, per un motivo molto semplice.Non sono in grado di sapere come effettivamente e' stato generato il codice ( questo vale sia per Delphi, sia per un compilatore C ); Conoscendo pero' la Borland ( io stesso uso anche Delphi 7 ), non mi stupirebbe che la generazione del codice, le chiamate necessarie affinche' il SO continui per la sua strada.
          • Anonimo scrive:
            Re: Multitasking
            non ti offendere, ma dimostri di non sapere manco che è l'asm, while(1); se compili senza ottimizzazioni viene tradotto in jmp $, se compili con qualche ottimizzazione viene proprio tolto se dentro non c'è codice, e jmp $ blocca solo il processo corrente, su win98 potevi bloccare il sistema in questo modo:clijmp $disabilitando gli interrupt mascherabili (cli in win9x/me non è privilegiata e può essere eseguita da ring3), win non poteva più usare il timer, e addio multi tasking, ovviamente una cosa del genere su WinNT (2k e xp ovviamente) non funziona, perché cli è un istruzione privilegiata (è possibile chiamarla solo da Ring0), ciò non toglie che se un programma fatto da una persona con le giuste conoscenze (per chi lo sa, DevicePhysicalMemory) viene lanciato da admin può bloccare il sistema in maniera definitiva, perché potrebbe switchare a ring0 da ring3 usando un metodo conosciuto fin dai tempi di win95, e a quel punto è possibile eseguire una cli seguita da jmp $, e addio sistemaconcludendo, DOCUMENTARSI SERIAMENTE prima di parlare!ma tanto so che ora dirai che ho detto un mucchio di cazzate, perché sul sito x.y.z.w c'è scritto che Win9x non è un multitasking preemptive, ovviamente questa cosa è scritta da uno che non ci capisce niente, ma mettersi in bocca dei bei paroloni (cooperative, preemptive, ecc...) senza sapere che significano fa molta scena, complimenti
          • Anonimo scrive:
            Re: Multitasking
            Ma vi drogate co' ste cose?
          • Anonimo scrive:
            Re: Multitasking
            - Scritto da: Anonimo
            non ti offendere, ma dimostri di non sapere
            manco che è l'asm, while(1); se compili
            senza ottimizzazioni viene tradotto in jmp
            $, se compili con qualche ottimizzazione
            viene proprio tolto se dentro non c'è
            codice, e jmp $ blocca solo il processo
            corrente, su win98 potevi bloccare il
            sistema in questo modo:

            cli
            jmp $

            disabilitando gli interrupt mascherabili
            (cli in win9x/me non è privilegiata e può
            essere eseguita da ring3), win non poteva
            più usare il timer, e addio multi tasking,
            ovviamente una cosa del genere su WinNT (2k
            e xp ovviamente) non funziona, perché cli è
            un istruzione privilegiata (è possibile
            chiamarla solo da Ring0), ciò non toglie che
            se un programma fatto da una persona con le
            giuste conoscenze (per chi lo sa,
            DevicePhysicalMemory) viene lanciato da
            admin può bloccare il sistema in maniera
            definitiva, perché potrebbe switchare a
            ring0 da ring3 usando un metodo conosciuto
            fin dai tempi di win95, e a quel punto è
            possibile eseguire una cli seguita da jmp $,
            e addio sistema

            concludendo, DOCUMENTARSI SERIAMENTE prima
            di parlare!

            ma tanto so che ora dirai che ho detto un
            mucchio di cazzate, perché sul sito x.y.z.w
            c'è scritto che Win9x non è un multitasking
            preemptive, ovviamente questa cosa è scritta
            da uno che non ci capisce niente, ma
            mettersi in bocca dei bei paroloni
            (cooperative, preemptive, ecc...) senza
            sapere che significano fa molta scena,
            complimenti
            Peccato che il sito in questione sia quello di Microsoft.http://msdn.microsoft.com/library/default.asp?url=/library/en-us/dnw98bk/html/processconceptsdivisionoflabor.aspVienimi a dire che adesso non lo sanno nemmeno loro.La tua e' sicuramente una spiegazione piu' esauriente e precisa, cio' non dimostra che il Multitaking di Win9x sia preemptive.E comunque, prima di giudicare, ti consiglio di approfondire la conoscienza del tuo iterlocutore, non e' da semplice POST su di un Forum, che si puo' determinare le sue conoscenze.
          • Zeross scrive:
            Re: Multitasking
            - Scritto da: Preemptive

            Peccato che il sito in questione sia quello
            di Microsoft.No, il link da te postato porta su MSDN al capitolo 15 del libro "Windows 98 Developers Handbook" della SYBEX Inc., non di Microsoft.E dire che per evitare di sbagliare bastava "solo" leggere...Zeross
          • Anonimo scrive:
            Re: Multitasking
            - Scritto da: Zeross
            - Scritto da: Preemptive



            Peccato che il sito in questione sia
            quello

            di Microsoft.

            No, il link da te postato porta su MSDN al
            capitolo 15 del libro "Windows 98 Developers
            Handbook" della SYBEX Inc., non di
            Microsoft.

            E dire che per evitare di sbagliare bastava
            "solo" leggere...
            Certo, limitati a far notare questo, nascondendo comunque il fatto che se si trova sull'MSDN ( e sempre di Microsoft staimo parlando ), significa forse che e' giusto che ci stia, e che quello che c'e' scritto, non sono delle puttanate.

            Zeross
          • Zeross scrive:
            Re: Multitasking
            - Scritto da: Preemptive
            Certo, limitati a far notare questo,
            nascondendo comunque il fatto che se si
            trova sull'MSDN ( e sempre di Microsoft
            staimo parlando ), significa forse che e'
            giusto che ci stia, e che quello che c'e'
            scritto, non sono delle puttanate.Bah... assolutamente non vero!Io stesso ho trovato decine di puttanate scritte su MSDN, addirittura in documentazione ufficiale di Microsoft stessa.Questa addirittura manco è loro.Windows 98 non utilizza assolutamente un multitasking permissive (che equivale a dire cooperative), ma come il suo predecessore Win95 ha un multitasking preemptive.http://msdn.microsoft.com/library/default.asp?url=/library/en-us/win9x/chiarc_41bm.asphttp://msdn.microsoft.com/library/default.asp?url=/library/en-us/wmeother/hh/wmeother/kernel_95tg.asphttp://msdn.microsoft.com/library/default.asp?url=/library/en-us/dngeek/html/geekthread.aspe se i link sopra non ti bastano ne ho altri...Zeross
          • Anonimo scrive:
            Re: Multitasking
            - Scritto da: Zeross
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo



            non parlare di cose che non conosci,


            win3.1



            non era multi tasking, era tutto

            simulato,



            linux è come winnt (e 9x/me) un
            multi



            tasking preemptive





            Infatti mi fidavo degli opensorciari..
            ma

            a


            quanto pare non sanno di cosa parlano.





            Non mi risulta che Win9x fosse
            preemtive.




            Infatti non lo e'.


            Ma parlate di qualcosa che conoscete che
            fate solo la figura degli ignoranti, cristo!

            Win 3.x : multitasking cooperative

            Win9x : multitasking preempitive per
            applicazioni a 32 bit + una macchina
            virtuale per TUTTE le applicazioni a 16 bit
            preempitive verso le applicazioni a 32 bit
            ma cooperative all'interno tra le varie
            applicazioni 16 bit in esecuzione (se va in
            crash un'applicazione a 16 bit vanno in
            crash tutte le altre "sorelle")

            WinNT : multitasking preempitive per
            applicazioni a 32 bit + macchina virtuale
            WOW (Windows On Windows) per ogni
            applicazione a 16 bit (praticamente una
            replica di Win16)


            Ed ora andate in pace con la vostra
            ignoranza!
            Leggi e zitto:http://msdn.microsoft.com/library/default.asp?url=/library/en-us/dnw98bk/html/processconceptsdivisionoflabor.asp
            Zeross
          • Zeross scrive:
            Re: Multitasking
            - Scritto da: Preemptive

            Leggi e zitto:

            http://msdn.microsoft.com/library/default.aspLeggi in fondo all'articolo che hai postato: e zitto tu.Zeross
          • Ekleptical scrive:
            Re: Multitasking

            Win 3.x : multitasking cooperative

            Win9x : multitasking preempitive per
            applicazioni a 32 bit Tutto giusto, ma si sta parlando di KERNEL preemptible, non dei task, thread o quel che è nel SO che preferite. Kernel, non programmi, in soldoni.Win9x non ha il kernel preemptible e non è utilizzabile manco in teoria per applicazioni realtime.Il kernel di Linux gestisce il multitasking in modo preemptive, ma non il kernel stesso. In *QUESTO* senso è più simile al 9x.Qui mi pare che nessuna delle due fazioni sappia bene di cosa si stia parlando! :P
          • Anonimo scrive:
            Re: Multitasking
            Aspettavano te O Sommo, per ricevere le mistiche parole della conoscenza direttamente dalle tue labbra...
          • Ekleptical scrive:
            Re: Multitasking

            Aspettavano te O Sommo, per ricevere le
            mistiche parole della conoscenza
            direttamente dalle tue labbra...Beh, allora visto che sapete già tutto, fate a meno di parlare di cose che non c'entrano con la questione! :P
    • Ekleptical scrive:
      Re: Multitasking
      - Scritto da: Anonimo
      Scusate.. ma allora linux e' davvero
      multitasking cooperative modello Win3.1,
      MacOs?No. Ma questo non vale per i thread del kernel, che non sono preemtible.La faccenda è importante per tutte le applicazione real-time nelle quali lo stretto rispetto dei tempi è fondamentale, e nelle applicazioni avanzate multimediali audio/video.Dal 2000 i Windows sono kernel preemtptible, per i tipi Microsoft.Lo sono tutti i SO moderni, come il BeOS (che ha un multitasking molto avanzato, basato tra lea ltre cose sul micro-threading degli applicativi; sicuramente il più avanzato in ambito desktop) , i vari SO real-time (e ci mancherebbe! :D) come QNX, il Mac OS X, gli Unix commerciali (e non) e..l'Amiga!!!!!Manca solo Linux, al solito l'ultimo arrivato, che i suoi fanatici considerano chissà quale gioiello tecnico.Per maggiori info sul multitasking leggiti queste ottime dispense universitarie:http://www.ibr.cs.tu-bs.de/lehre/ss02/mm/pdf-2x2/5-procsched.pdf
      • Anonimo scrive:
        Re: Multitasking
        - Scritto da: Ekleptical
        - Scritto da: Anonimo

        Scusate.. ma allora linux e' davvero

        multitasking cooperative modello Win3.1,

        MacOs?

        No. Ma questo non vale per i thread del
        kernel, che non sono preemtible.
        La faccenda è importante per tutte le
        applicazione real-time nelle quali lo
        stretto rispetto dei tempi è fondamentale, e
        nelle applicazioni avanzate multimediali
        audio/video.
        Dal 2000 i Windows sono kernel preemtptible,
        per i tipi Microsoft.
        Lo sono tutti i SO moderni, come il BeOS
        (che ha un multitasking molto avanzato,
        basato tra lea ltre cose sul micro-threading
        degli applicativi; sicuramente il più
        avanzato in ambito desktop) , i vari SO
        real-time (e ci mancherebbe! :D) come QNX,
        il Mac OS X, gli Unix commerciali (e non)
        e..l'Amiga!!!!!

        Manca solo Linux, al solito l'ultimo
        arrivato, che i suoi fanatici considerano
        chissà quale gioiello tecnico.Mi spiace per beos che e' sempre piaciuto anche a me.Che linux fosse roba vecchia l'ho sempre pensato.
      • Anonimo scrive:
        Re: Multitasking
        - Scritto da: Ekleptical
        - Scritto da: Anonimo

        Scusate.. ma allora linux e' davvero

        multitasking cooperative modello Win3.1,

        MacOs?

        No. Ma questo non vale per i thread del
        kernel, che non sono preemtible.
        La faccenda è importante per tutte le
        applicazione real-time nelle quali lo
        stretto rispetto dei tempi è fondamentale, e
        nelle applicazioni avanzate multimediali
        audio/video.
        Dal 2000 i Windows sono kernel preemtptible,
        per i tipi Microsoft.
        Piccola correzzione:Non dal 2000 in poi. Windows NT 3.0 stesso aveva gia' il Kernel preemtptible.
        Lo sono tutti i SO moderni, come il BeOS
        (che ha un multitasking molto avanzato,
        basato tra lea ltre cose sul micro-threading
        degli applicativi; sicuramente il più
        avanzato in ambito desktop) , i vari SO
        real-time (e ci mancherebbe! :D) come QNX,
        il Mac OS X, gli Unix commerciali (e non)
        e..l'Amiga!!!!!

        Manca solo Linux, al solito l'ultimo
        arrivato, che i suoi fanatici considerano
        chissà quale gioiello tecnico.

        Per maggiori info sul multitasking leggiti
        queste ottime dispense universitarie:
        http://www.ibr.cs.tu-bs.de/lehre/ss02/mm/pdf-
        • Zeross scrive:
          Re: Multitasking
          - Scritto da: Anonimo

          Piccola correzzione:
          Non dal 2000 in poi. Windows NT 3.0 stesso
          aveva gia' il Kernel preemtptible.WinNT lo ha sempre avuto.E pure Win9x lo ha verso le applicazioni a 32 bit.Zeross
          • Anonimo scrive:
            Re: Multitasking
            non perderci tempo, quando uno è ignorante è tempo perso spiegargli come funzionano le cose, loro basta che leggono su un sito e sono felici, senza sapere manco quello che dicono, piccolo consiglio: leggetevi Windows 95 Programming Secrets di Matt Pietrek (spero sappiate almeno chi sia), vedrete che molte delle cose che fino ad adesso vi hanno detto erano buffonate
      • Anonimo scrive:
        Re: Multitasking
        - Scritto da: Ekleptical
        No. Ma questo non vale per i thread del
        kernel, che non sono preemtible.
        La faccenda è importante per tutte le
        applicazione real-time nelle quali lo
        stretto rispetto dei tempi è fondamentale, e
        nelle applicazioni avanzate multimediali
        audio/video.
        Manca solo Linux, al solito l'ultimo
        arrivato, che i suoi fanatici considerano
        chissà quale gioiello tecnico.Devi distinguere tra kernel preemptible e sistema real-time.Linux non e` NATO con l'idea di essere real-time, ma solo di essere affidabile.QNX e` nato per essere real-time e utilizzato in applicazioni embedded, gli altri per essere quasi real-time.Un S.O. per essere hard real-time ha bisogno di specifiche di progetto molto rigide, ma soprattutto di cooperazione stretta tra software e hardware, e questo e` vagamente possibile in Windows che funziona solo su Intel, su BeOS che aveva la BeBox progettata apposta (infatti su Intel perde molto, te lo assicuro), per Amiga che aveva chip progettati e integrati apposta, ma non per Linux che fa della portabilita` il suo cavallo di battaglia.Aggiungiamo anche che un sistema real-time puo` portare a dead-lock del sistema con applicazioni mal progettate e capirai perche` Linux non ha ancora integrato la patch real-time nel kernel ufficiale.E non sto parlando di race-conditions, ma proprio di applicazioni che non rispettano i loro tempi di esecuzione. Le race conditions sono presenti in tutti i sistemi e vengono risolte o meno a scelta dell'implementatore in modi diversi e mai ottimali.Alessandro.
  • Clone scrive:
    Che confusione....
    Forse sarebbe ora di smetterla con i paragoni tra due sistemi operativi che hanno intenti e funzionalità diverse. Microsoft vuole e deve conquistare una fascia di utenti che vogliono uno strumento capace di svolgere compiti "casalinghi": giocare, scrivere una letterina, duplicare software, installare hardware dalle dubbie utilità. Il progetto Linux nasce invece con lo scopo di sviluppare un S.O. con delle buone funzionalità di gestione della rete, ma NON alla portata di tutti. I tentativi che le varie distribuzioni stanno facendo per trasformare linux in una piattaforma di largo consumo sono meritevoli, però credo che partendo con uno svantaggio (come la mancanza di supporto per molto hardware) non credo andrà a buon fine. In conclusione: Se utilizzate una rete con numerosi PC e avete bisogno di un appoggio sicuro e soprattutto "gratuito", installate Linux e studiate un pochetto. Per gli amanti della PS2 e degli mp3...votate Msoft.Auguri a tutti
    • Anonimo scrive:
      Re: Che confusione....

      Auguri a tuttiAuguri anche a te :)p.s. speriamo che almeno oggi gli utenti Windows la smettano di trollare :)
    • Ekleptical scrive:
      Re: Che confusione....

      credo andrà a buon fine. In conclusione: Se
      utilizzate una rete con numerosi PC e avete
      bisogno di un appoggio sicuro e soprattutto
      "gratuito", installate Linux e studiate un
      pochetto. Per gli amanti della PS2 e degli
      mp3...votate Msoft.Il solito troll Linux!Guarda che Windows è attualmente il SO server più venduto, dati e statistiche alla mano, non in base ad aria fritta del Linuxaro domenicale.E i professionisti e le gente che lo usa per lavoro, mica ci gioca e ci ascolta (solo) gli mp3. Come se il mondo del'linfomratica fosse limitato al Web e alle reti! Guardate che il Web e le reti sono una PICCOLISSIMA parte! Non si sa perchè, per gli utenti Linux esiste solo quello! Forse perchè non conoscono altro. O forse perchè il loro SO non viene usato per altro, se non dai soliti integralisti.Quindi piantatela con le vostre sparate, da troll domenicali e lasciate lavorare gli altri!
      • Anonimo scrive:
        Re: Che confusione....


        "gratuito", installate Linux e studiate un

        pochetto. Per gli amanti della PS2 e degli

        mp3...votate Msoft.

        Il solito troll Linux!
        Guarda che Windows è attualmente il SO
        server più venduto, dati e statistiche alla
        mano, non in base ad aria fritta del
        Linuxaro domenicale.Veramente il troll sei tu. Come è stato ribadito Linux ha tutto, e se non lo vuoi capire resta pure a casa di Micros~1 che a noi non da fastidio. Quello che manca a Linux sono solo i giochi... ed ha ragione!Poi si vai a prendere qualche applicazione di nicchia è chiaro che non esiste il corrispettivo sotto Linux, ma per un utente casalingo c'è proprio tutto... dal programma di videoscrittura, ad un utility con la quale può ritoccare qualche foto (gimp)... passando per il programma di masterizzazione, il browser web, alle utility di compressione (rar, zip /etc /etc).Windows queste cose non le ha (a meno di spendere milioni in licenze), quindi meglio che stai zitto trollone!La semplicità di Windows è poi una leggenda, come è stato detto da Antonio uno che non ha mai acceso un computer tanto si trova spaesato con Linux tanto con Windows (vedi post di Antonio dove la prima volta che ha acceso un computer è andato a cancellare autoexec.bat e config.sys perché non capiva a cosa servivano... LOL! :) :)Ti trovi bene con Micros~1? Se sei contento di spendere milioni di lire (o migliaia di euro se preferisci) per l'acquisto di software, quando solo spendendo qualche decina di euro potresti acquistare un buon manuale su Linux (perché, e questo è vero, Linux richiede un minimo di studio[*]), beh, fai pure![*] tra parentesi anche Windows richiede un minimo di studio! Non dire che sotto Windows non serve leggere nulla perché diresti il falso a Natale! ;) Non credo che quando uno nasce sa già come si accede alla modalità provvisoria, o che i programmi vanno installati lanciando il setup.exe, e che a fine installazione il setup.exe che avevi sull'hd non serve più. Non credo neppure che quando uno nasce sappia già come si configura l'accesso a internet con Windows, e neppure come si aggiorna un driver... e neanche la differenza tra un file e una cartella! Troll!
        • Ekleptical scrive:
          Re: Che confusione....

          Veramente il troll sei tu.Ah, perchè dire cretinate, sparando che WIndows è buono per gli mp3 e per i giochetti, mentre Linux per le cose serie, tipo i server di rete non è una sparata da troll?Sai cosa significa essere un troll, oppure i Linuxari sono esenti solo per il fatto di utilizzare il SO di Torvalds?L'autore del post origniale E' Un TROLL, PER DEFINIZONE!Il fatto che poi ti piaccia quel che dice, perchè è dalla tua parte e solletica i tuoi istinti di vendetta, non cambia la faccenda, sempre troll rimane!Troll non è associato a Windows, è associato ad un comportamento, perfettamente incarnato dal post origniale e in buona parte dal tuo, che consiste nel provocare l'avversario sparando scemenze, solo per il puro gusto di scucitarne la reazione! Che è esattametne quello che iltizio ha fatto!Punto!
          Come è stato
          ribadito Linux ha tutto, e se non lo vuoi
          capire resta pure a casa di Micros~1 che a
          noi non da fastidio. Quello che manca a
          Linux sono solo i giochi... ed ha ragione!A Linux mancano caterve di roba, al di là dell'usetto casalingo!Anzi, manca un sacco di roba anche per questo, visto che l'altro giorno un mio amico si è preso la bella schedina Firewire e con la videocamera DV ci monta i filmati e si diverte. Fallo con Linux! Non manca il supporto hw, ma il software di montaggio video! Come altri 10mila ambiti!Forse sei tu che usi il comp solo come server e uso basso calasingo.Per quello Linux ti basta, non discuto!
          passando per il programma di
          masterizzazioneSì, salvo configurare l'emulazione scsi su ide e casini vari...
          Ti trovi bene con Micros~1? Se sei contento
          di spendere milioni di lire (o migliaia di
          euro se preferisci) per l'acquisto di
          software, quando solo spendendo qualche
          decina di euro potresti acquistare un buon
          manuale su Linux (perché, e questo è vero,
          Linux richiede un minimo di studio[*]), beh,
          fai pure!Linux lo uso come server. Stop. Il resto dei programmi è di qualità che va dallo scadente all'agghiacciante, con rarissime eccezioni.Sarà anche gratis, ma si vede!E non menarla che non consoco Linux, perchè lo uso da 4-5 anni! Il server me lo son cofngiurato a mano e parlo tranquillamente con Linux professionals senze problemi.Stranamente il troll Linuxaro, non solo non conosce Windows e parla per sentito dire, ma ha anche l'arroganza di credere di essere l'unico al mondo a saper usare il suo OS. manco fosse 'sta cosa difficile! Ancora più inquietante è il pensiero fisso che chiunque sappia usare Linux non possa che esserne un fanatico come lui, quando conosco vagonate di persone che Linux lo usano da anni, ma continuano a preferire Windows.
          [*] tra parentesi anche Windows richiede un
          minimo di studio! Non dire che sotto Windows
          non serve leggere nullaFrancamente, mai letto nulla! E credo di essere più esperto io di Windows che tu di Linux!
          o che i programmi
          vanno installati lanciando il setup.exeI programmi vanno installati inserendo il CD! Setup.exe parte da solo, sotto Windows!Ci riesce anceh un bambino!E poi finitela col non credere alla semplicità di Windows! Io ho fatto per 2 anni l'isnegnate di informatica a gente che non sapeva nemmeno accenderlo il computer! Ho insegnato a 100inaia di persone e credo di essere un filino più credibile e titolato di te nel dire che Windows è FACILE e si impara in fretta! La gente si comprava e installava scanner, stampanti e quant'altro senza mai venire a chiedermi come si faceva! E tutto grazie a Windows.Vai a fare un po' l'insegnante con Linux a un centinaio di persone e poi ne riaparliamo!Esperienze reali, grazie, non panzane!
          • Anonimo scrive:
            Re: Che confusione....
            - Scritto da: Ekleptical

            Veramente il troll sei tu.
            Sai cosa significa essere un troll, oppure i
            Linuxari sono esenti solo per il fatto di
            utilizzare il SO di Torvalds?Si, sei proprio il prototipo del troll... continui a rispondere con FUD bello e buono, senza sapere quello che dici, e solo per il gusto di provocare!
            A Linux mancano caterve di roba, al di là
            dell'usetto casalingo!Caterve di roba? Tipo? Possibile che quando dici "mancano caterve di roba" poi citi sempre il montaggio video? Ti tengo d'occhio da diversi giorni e trolli sempre con gli stessi argomenti... e poi quando non sai più cosa dire allora tiri fuori l'esempio del montaggio video su Linux!
            Anzi, manca un sacco di roba anche per
            questo, visto che l'altro giorno un mio
            amico si è preso la bella schedina Firewire
            e con la videocamera DV ci monta i filmati e
            si diverte. Fallo con Linux! Non manca il
            supporto hw, ma il software di montaggio
            video! Come altri 10mila ambiti!http://www.jahshaka.com/Prima devi elencarmi tutti i 10mila ambiti, mio caro troll, poi guarda il link poco sopra. Ciao ciao troll!p.s. hai idea che Scooby doo (il film) è stato realizzato con una versione modificata di gimp? Si chiama film gimp, non è semplice da usare ma è potentissimo! Ed è sotto GPL!
            Forse sei tu che usi il comp solo come
            server e uso basso calasingo.
            Per quello Linux ti basta, non discuto!Credici pure se sei contento...

            passando per il programma di

            masterizzazione
            Sì, salvo configurare l'emulazione scsi su
            ide e casini vari...Ecco, lo sapevo! Vai sempre a parare sugli stessi punti... come in tutti i tuoi post dove spari FUD! In tutte le FAQ c'è spiegato la riga da inserire in modules.conf per caricare l'emulazione scsi. Se poi consideri che sotto Windows non hai neanche un programma di masterizzazione serio fornito con l'OS... beh, allora è come sparare sulla croce rossa!

            Ti trovi bene con Micros~1?
            Linux lo uso come server. Stop.E non ho capito perché allora vuoi costringere me ad usare Windows come client! Uso Linux per questo ed è molto meglio! Ho a disposizione più software ed è migliore.
            Il resto dei
            programmi è di qualità che va dallo scadente
            all'agghiacciante, con rarissime eccezioni.haha!imho il programma che ti ho citato per il video editing va benissimo per un uso home... per l'uso professionale probabilmente no, ma per il tuo amico va benissimo, credimi!Poi ti ricordo che Linux è uno Unix, e storicamente i programmi migliori sono sempre stati su Unix, quindi non vieni a dirmi che il software è tutto scadente!
            Sarà anche gratis, ma si vede!Invece Windows lo paghi ma fa schifo uguale! :)
            E non menarla che non consoco LinuxInfatti non lo conosci, credimi.byeZ!
          • Anonimo scrive:
            Re: Che confusione....

            p.s. hai idea che Scooby doo (il film) è
            stato realizzato con una versione modificata
            di gimp? Si chiama film gimp, non è semplice
            da usare ma è potentissimo! Ed è sotto GPL!Non sei stato molto preciso! Film Gimp fu realizzato al tempo per il film scooby doo, ma si è poi rivelato talmente ben fatto che è poi stato utilizzato in molti altri film (harry potter ed il signore degl anelli ad esempio), questo perché ha delle funzionalità che mancano a qualsiasi altro programma (alla faccia di quel troll di eclepticon o come cavolo si scrive).Un buon articolo sul video editing in Linux:http://www.linuxjournal.com/article.php?sid=5625Un link a film gimp:http://filmgimp.sourceforge.net/
          • Ekleptical scrive:
            Re: Che confusione....

            Si, sei proprio il prototipo del troll...
            continui a rispondere con FUD bello e buono,FUD, tipico termine inventato e usato dal Troll Linux....

            si diverte. Fallo con Linux! Non manca il

            supporto hw, ma il software di montaggio

            video! Come altri 10mila ambiti!
            http://www.jahshaka.com/Bravo! L'hai trovato con Google?Peccato che evidentemente non ti sei nemmeno disturbato, non dico ad installarlo, ma quantomeno a dare un'occhiata agli screenshot sul sito. NON è un porgramma di videoediting!!Come cita il readme: "is a OpenGL accelerated effects system".Non ci monti proprio un tubo! Ma evidentemente non sai cos'è un porgramma di montaggio video, visto che su Linux NON esistono. (E provali prima di sparare il link)Fai una cosa, vai sul sito dell'AIST e tirati giù Movie XOne, che è pure gratis, così capisci cosa vuol dire montaggio video (anche se limitato). AH! Oviamente sotto Windows! :)
            Prima devi elencarmi tutti i 10mila ambiti,
            mio caro troll, poi guarda il link poco
            sopra. Ciao ciao troll!Musicale, gestionale, ingengneristico, progettuale e di qualsiasi altro tipo professionale.Prenditi la tua bella distro e installa TUTTI i programmi. Vedrai che al di là del Web, Internet e piccolo ufficio il resto è di livello deprecabile. E parlo per averli provati, non per aver recuperato un link sul web con Google come hai fatto te!Vuoi che ti presenti professionisti Linux con ditte alle spalle che usano Visio sotto Windows per fare i grafici delle loro reti, visto che non c'è proprio confornto con qualsiasi altra cosa? E parlo di gente che ha (solo) Linux pure sul portatile, dopo aver estripato Windows!O altri analoghi, promotri di LUG, che usano incoffessabilmente Photoshop (unico programa Win), perchè non possono farne a meno?
            p.s. hai idea che Scooby doo (il film) è
            stato realizzato con una versione modificata
            di gimp? Si chiama film gimp, non è semplice
            da usare ma è potentissimo! Ed è sotto GPL!Io ho parlato di montaggio video, non di ritocco fotografico dei frame."Film Gimp is a motion picture editing tool primarily used for painting and retouching of movie images", questo dice l'hp del progetto!Ma evidentemente non sai nemmeno di cosa si sta parlando!
            Ecco, lo sapevo! Vai sempre a parare sugli
            stessi punti... come in tutti i tuoi post
            dove spari FUD! In tutte le FAQ c'è spiegato
            la riga da inserire in modules.conf per
            caricare l'emulazione scsi.Sì, vallo a spiegare al niubbi! Io non ho problemi a farlo, visto che c'ho masterizzato sotto Linux, ma per il niubbo è un incubo.
            Se poi consideri
            che sotto Windows non hai neanche un
            programma di masterizzazione serio fornito
            con l'OS... beh, allora è come sparare sulla
            croce rossa!Con qualsiasi masterizzatore ti danno il suo bel programma per masterizzare. Io il Nero ce l'ho originale e perfettamente in regola, visto che era accluso nella confezione. Come tutto il resto dell'umanità! Non ho bisogno nè di piratare nè di pagare extra.Poi se te i masterizzatori li hai di contrabbando, senza software, non è mica colpa mia...
            E non ho capito perché allora vuoi
            costringere me ad usare Windows come client!Ma chi l'ha fatto?Io sto rispondendo al post di uno che ha detto che Windows è buono solo per mp3 e giochini!E' questa è una ca**ata punto e stop.Girala come vuoi, ma sempre troll rimanete.A te piace Linux? Tientelo e non rompere le balle agli altri sparando cretinate!Ce la fate a sopportare o dovete sempre imporre a tutti il vostro cavolo di pinguino, seminando idiozie e ignoranza?
            Poi ti ricordo che Linux è uno Unix, e
            storicamente i programmi migliori sono
            sempre stati su Unix, quindi non vieni a
            dirmi che il software è tutto scadente!ROTFL!! Questa me la segno!!!"I programmi migliori sono sempre stati su Unix!!!", che battuta fantstica!!!Fammi indovinare: te sei un niubbi dell'informatica, che ha letto 4 farloccate deliranti e si crede un saggio! Da quanto tempo hai il computer? 4-5 anni?

            E non menarla che non consoco Linux
            Infatti non lo conosci, credimi.Convinto te. Di una cosa sono certo, invece, che tu di Windows non sai niente. E che col comp non vai oltre Office, Web e il server.La cosa bizzarra è che mi ritrovo smpre a difendere Windows, quando il mio SO preferito è il BeOS. Ma il troll Linux medio (e sottolineo troll, non sto accusando l'utente Linux in sè, ci mancherebbe) manco sa cos'è il BeOS.Limita la sua visione del mondo alle panzane di Stallman, Torvalds e soci. Di tutto il resto ha una visione talmente superficiale e frammentaria che non è neppure impossibile instaurare una discussione.Poi contenti voi di godervi il vostro bel kernel monolitco anni 70, non preemptible ancora nel 3o millennio (unico SO rimasto a non averlo!!!), io mi godo i microthread del BeOS con la mobo bi-cpu.Ciao ciao....
          • Anonimo scrive:
            Re: Che confusione....
            - Scritto da: Ekleptical
            Poi contenti voi di godervi il vostro bel
            kernel monolitco anni 70, non preemptible
            ancora nel 3o millennio (unico SO rimasto a
            non averlo!!!), io mi godo i microthread del
            BeOS con la mobo bi-cpu.

            Ciao ciao....Poveraccio... Non infierisco perchè è natale.
          • Ekleptical scrive:
            Re: Che confusione....

            Poveraccio... Non infierisco perchè è natale.Come no? Io direi che non infierisci perchè argomenti non ne hai.Come del resto il Linux-fanatico medio, che sguazza solo nei thread trollosi, ma ignora completamente qualsiasi discussione seria (non questa, ovvio! :D thread partito da un troll richede risposte a tono o si ignora), nella quale la sua pochezza si riconosce al volo.
          • Anonymous scrive:
            Re: Che confusione....
            - Scritto da: Ekleptical
            Poi contenti voi di godervi il vostro bel
            kernel monolitco anni 70, non preemptible
            ancora nel 3o millennio (unico SO rimasto a
            non averlo!!!), io mi godo i microthread del
            BeOS con la mobo bi-cpu.Tu dici che linux e' piu' adatto per un uso come server.ok, mi trovi d'accordo.Adesso pero' mi spieghi a cosa serve un kernel preemptible in un server??La patch per renderlo tale verra' inserita ufficialmente nella versione 2.6, ma solo per accontentare i vari utenti desktop.Nei server il kernel linux rimarra' sempre non preemptible e questo e' un vantaggio.Anonymous
          • Anonimo scrive:
            Re: Che confusione....
            - Scritto da: Anonymous

            - Scritto da: Ekleptical


            Poi contenti voi di godervi il vostro bel

            kernel monolitco anni 70, non preemptible

            ancora nel 3o millennio (unico SO rimasto
            a

            non averlo!!!), io mi godo i microthread
            del

            BeOS con la mobo bi-cpu.

            Tu dici che linux e' piu' adatto per un uso
            come server.
            ok, mi trovi d'accordo.
            Adesso pero' mi spieghi a cosa serve un
            kernel preemptible in un server??
            E' chiaro che tu non hai nessuna esperienza di programmazione "vera" ( non quella che puoi fare con i classici linguaggi Web Based ).E' forse piu' importante su di un Server, la presenza di un Kernel preemptible, che puo' garantire una piu' stabile ed efficace erogazione dei servizi ( che NON necessariamente debbono essere Web Server, FTP, mail, e piu' in generale, tutto cio' che e' legato ad Internet ), impedendo che uno qualunque di essi, possa monopolizzare l'uso del processore; questo puo' avvenire in svariate situazioni, anche per un semplice Bug del servizio stesso ( e non tiriamo fuori la storia che il software Open e' esente da Bug, perche' non e' vero :-) ).
            La patch per renderlo tale verra' inserita
            ufficialmente nella versione 2.6, ma solo
            per accontentare i vari utenti desktop.
            Nei server il kernel linux rimarra' sempre
            non preemptible e questo e' un vantaggio.
            Spieghi anche a noi "ignoranti" il motivo per cui dovrebbe essere un vantaggio?
            Anonymous
          • Anonymous scrive:
            Re: Che confusione....
            - Scritto da: Anonimo
            E' chiaro che tu non hai nessuna esperienza
            di programmazione "vera" ( non quella che
            puoi fare con i classici linguaggi Web Based
            ).io non sono un programmatore
            E' forse piu' importante su di un Server, la
            presenza di un Kernel preemptible, che puo'
            garantire una piu' stabile ed efficace
            erogazione dei servizi ( che NON
            necessariamente debbono essere Web Server,
            FTP, mail, e piu' in generale, tutto cio'
            che e' legato ad Internet ), impedendo che
            uno qualunque di essi, possa monopolizzare
            l'uso del processore; questo puo' avvenire
            in svariate situazioni, anche per un
            semplice Bug del servizio stesso ( e non
            tiriamo fuori la storia che il software Open
            e' esente da Bug, perche' non e' vero :-) ).Qui mi trovi in disaccordo.In un server degno di tal nome, non ci possono essere processi che se opportunamente "manipolati" arrivano ad esaurire la mamoria del server stesso.Troppi bug in passato hanno permesso che un normale fork permettesse il crash di servizi (apache ecc..).Esistono svariati modi per farlo, come ad esempio alcune patch per il kernel.Bug in queste patch non ne sono stati trovati e ritengo molto remote le possibilita' che possano mai esserne trovate di cosi' gravi da permettere di scavalcare queste protezioni.E' piu' importante quindi un kernel che valorizzi i servizi che girano in background e che garantisca un rendimento costante di tutte le sue applicazioni, tanto piu' che la preempt patch per il kernel ha un significato solo dove vengono utilizzate interfacce grafiche.
            Spieghi anche a noi "ignoranti" il motivo
            per cui dovrebbe essere un vantaggio?io non ho dato a nessuno dell'ignorante :)In un server non serve a nulla proprio perche' non deve esistere un processo che arrivi a occupare il 100% del processore e rischi di esaurire la ram. Quindi non ha senso un kernel che ottimizzi queste situazioni.Anonymous
          • Anonimo scrive:
            Re: Che confusione....
            Bravo Anonymous, parole sante! :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Che confusione....
            - Scritto da: Anonymous

            - Scritto da: Anonimo


            E' chiaro che tu non hai nessuna
            esperienza

            di programmazione "vera" ( non quella che

            puoi fare con i classici linguaggi Web
            Based

            ).

            io non sono un programmatore


            E' forse piu' importante su di un Server,
            la

            presenza di un Kernel preemptible, che
            puo'

            garantire una piu' stabile ed efficace

            erogazione dei servizi ( che NON

            necessariamente debbono essere Web Server,

            FTP, mail, e piu' in generale, tutto cio'

            che e' legato ad Internet ), impedendo che

            uno qualunque di essi, possa monopolizzare

            l'uso del processore; questo puo' avvenire

            in svariate situazioni, anche per un

            semplice Bug del servizio stesso ( e non

            tiriamo fuori la storia che il software
            Open

            e' esente da Bug, perche' non e' vero :-)
            ).

            Qui mi trovi in disaccordo.
            In un server degno di tal nome, non ci
            possono essere processi che se
            opportunamente "manipolati" arrivano ad
            esaurire la mamoria del server stesso.
            Troppi bug in passato hanno permesso che un
            normale fork permettesse il crash di servizi
            (apache ecc..).
            Esistono svariati modi per farlo, come ad
            esempio alcune patch per il kernel.
            Bug in queste patch non ne sono stati
            trovati e ritengo molto remote le
            possibilita' che possano mai esserne trovate
            di cosi' gravi da permettere di scavalcare
            queste protezioni.
            E' piu' importante quindi un kernel che
            valorizzi i servizi che girano in background
            e che garantisca un rendimento costante di
            tutte le sue applicazioni, tanto piu' che la
            preempt patch per il kernel ha un
            significato solo dove vengono utilizzate
            interfacce grafiche.
            Appunto, ed e' proprio lo scopo del preemptive far si che i servizi abbiano un rendimento costante, te lo garantisce il sistema operativo, e non la buona fattura dei servizi stessi; se poi anche questi ultimi sono fatti bene, ancora meglio, vorra' dire che i vantaggi saranno doppi.Sul fatto che la patch sia studiata nello specifico in presenza di interfaccie grafiche, non saprei dirti, mi fido di cio' che dici, anche se in quel caso, trovo che non sia quel passo avanti che credevo stessero facendo.

            Spieghi anche a noi "ignoranti" il motivo

            per cui dovrebbe essere un vantaggio?

            io non ho dato a nessuno dell'ignorante :)
            In un server non serve a nulla proprio
            perche' non deve esistere un processo che
            arrivi a occupare il 100% del processore e
            rischi di esaurire la ram. Quindi non ha
            senso un kernel che ottimizzi queste
            situazioni.
            Su questo hai perfettamente ragione.Non capisco per quale motivo il Kernel non dovrebbe comunque farlo, dato che questo puo' risualtare solo piu' vantaggioso, e non creare dei problemi.Per farti un esempio ( anche se forse non calza a pennello, ma ti prego di prenderlo cosi' com'e' ), e' come se tu rinuciassi ad avere l'ABS sulla tua macchina, solo perche' non deve esistere che tu sbagli nel fare una frenata troppo brusca.
            Anonymous
          • Anonymous scrive:
            Re: Che confusione....
            - Scritto da: Anonimo
            Appunto, ed e' proprio lo scopo del
            preemptive far si che i servizi abbiano un
            rendimento costante, te lo garantisce il
            sistema operativo, e non la buona fattura
            dei servizi stessi; se poi anche questi
            ultimi sono fatti bene, ancora meglio,
            vorra' dire che i vantaggi saranno doppi.Dipende dai punti di vista.Facciamo un esempio: hai un server con kernel preemptive che eroga diversi servizi (web, ftp, dns, mail...).Un altro worm tipo nimda o code red infetta di nuovo la rete: ricevi centinaia/migliaia di richieste al minuto sul tuo bel apache. Ok, sei immune perche' e' un problema di IIS (ad esempio :), ma intanto hai il server web sotto pressione.Un kernel preemptive che fa? Sottrae risorse agli altri servizi per accontentare apache provocando un rallentamento generale.Un kernel non preemptive arriverebbe ad esaurire le risorse destinate al server web (mettiamo il 20% del processore e il 30% della ram) e, se impostato bene (rif. patch del kernel e simili) rifiuterebbe le ulterirori richieste che tenderebbero a collassare il servizio, liberando ram/processore.Se invece non viene preso anche questo accorgimento, apache rallenterebbe la _sua_ esecuzione, ma tutto il resto del server non ne risentirebbe in alcun modo.Io preferisco il secondo metodo :)
            Sul fatto che la patch sia studiata nello
            specifico in presenza di interfaccie
            grafiche, non saprei dirti, mi fido di cio'
            che dici, anche se in quel caso, trovo che
            non sia quel passo avanti che credevo
            stessero facendo.Non e' studiata _solo_ per le interfacce grafiche, ma e' nata per ovviare ai problemi di prestazioni delle interfacce grafiche.Io l'ho provata un bel po' di tempo fa, e funziona molto bene.Quando verra' integrata ufficialmente nel kernel (serie 2.6.x), sara' sicuramente perfezionata e vedrai che non rimarrai deluso: e' un gran passo in avanti per linux in generale.
            Su questo hai perfettamente ragione.
            Non capisco per quale motivo il Kernel non
            dovrebbe comunque farlo, dato che questo
            puo' risualtare solo piu' vantaggioso, e non
            creare dei problemi.Attualmente questa situazione in linux puo' creare piu' problemi di quanti ne potrebbe ovviare.I tempi non sono ancora maturi e, nel mio caso, ci vorranno ancora 2-3 anni perche' possa prendere in considerazione l'idea di passare a server con kernel preemptive: dovra' prima passare un bel periodo di test :)
            Per farti un esempio ( anche se forse non
            calza a pennello, ma ti prego di prenderlo
            cosi' com'e' ), e' come se tu rinuciassi ad
            avere l'ABS sulla tua macchina, solo perche'
            non deve esistere che tu sbagli nel fare una
            frenata troppo brusca.Si, ma nel mio caso ho tante macchine (web, ftp, mail..) e ognuna non puo' fare piu' dei 50Km/h (in proporzione velocita' ampiamente sufficiente).Qundi l'abs non serve a molto :)(passami pero' le forzature di questo esempio)CiaoAnonymous
          • Anonimo scrive:
            Re: Che confusione....
            - Scritto da: Anonymous

            - Scritto da: Anonimo


            Appunto, ed e' proprio lo scopo del

            preemptive far si che i servizi abbiano un

            rendimento costante, te lo garantisce il

            sistema operativo, e non la buona fattura

            dei servizi stessi; se poi anche questi

            ultimi sono fatti bene, ancora meglio,

            vorra' dire che i vantaggi saranno doppi.

            Dipende dai punti di vista.
            Facciamo un esempio: hai un server con
            kernel preemptive che eroga diversi servizi
            (web, ftp, dns, mail...).
            Un altro worm tipo nimda o code red infetta
            di nuovo la rete: ricevi centinaia/migliaia
            di richieste al minuto sul tuo bel apache.
            Ok, sei immune perche' e' un problema di IIS
            (ad esempio :), ma intanto hai il server web
            sotto pressione.
            Un kernel preemptive che fa? Sottrae risorse
            agli altri servizi per accontentare apache
            provocando un rallentamento generale.
            Un kernel non preemptive arriverebbe ad
            esaurire le risorse destinate al server web
            (mettiamo il 20% del processore e il 30%
            della ram) e, se impostato bene (rif. patch
            del kernel e simili) rifiuterebbe le
            ulterirori richieste che tenderebbero a
            collassare il servizio, liberando
            ram/processore.
            Se invece non viene preso anche questo
            accorgimento, apache rallenterebbe la _sua_
            esecuzione, ma tutto il resto del server non
            ne risentirebbe in alcun modo.
            Io preferisco il secondo metodo :)
            Hai ragione, e' questione di punti di vista.Dal mio, il Kernel non dovrebbe preoccuparsi di quanto e come i servizi sono messi sotto pressione, ma deve garantirmmi una distribuzione omogenea delle risorse.La situazione che hai descritto, e' molto specifica, e un Kernel non puo' basarsi su questo, altrimenti si dovrebbero creare delle patch specifiche per ogni servizio, che fanno si che il comportamento del Kernel faccia fronte hai problemi che questi possono generare al sistema, e converrai con me che ogni servizio ha i suoi punti deboli, che sono spesso diversificati.Potrei ad esempio avere un servizio, che esegue dei calcoli matematici continui ( puo' benissimo essere il compito di un Server ), e in quel caso, tale servizio verebbe penalizzato dal comportamento del Kernel, mentre cio' che voglio e' che abbia sempre e comunque il massimo delle risorse disponibili.La situazione che hai descritto, potrebbe benissimo essere gestista da Apache stesso ( e da qualunque altro servizio ), il quale potrebbe comportarsi come tu hai descritto, in presenza di tale situazione.

            Sul fatto che la patch sia studiata nello

            specifico in presenza di interfaccie

            grafiche, non saprei dirti, mi fido di
            cio'

            che dici, anche se in quel caso, trovo che

            non sia quel passo avanti che credevo

            stessero facendo.

            Non e' studiata _solo_ per le interfacce
            grafiche, ma e' nata per ovviare ai problemi
            di prestazioni delle interfacce grafiche.
            Io l'ho provata un bel po' di tempo fa, e
            funziona molto bene.
            Quando verra' integrata ufficialmente nel
            kernel (serie 2.6.x), sara' sicuramente
            perfezionata e vedrai che non rimarrai
            deluso: e' un gran passo in avanti per linux
            in generale.



            Su questo hai perfettamente ragione.

            Non capisco per quale motivo il Kernel non

            dovrebbe comunque farlo, dato che questo

            puo' risualtare solo piu' vantaggioso, e
            non

            creare dei problemi.

            Attualmente questa situazione in linux puo'
            creare piu' problemi di quanti ne potrebbe
            ovviare.
            I tempi non sono ancora maturi e, nel mio
            caso, ci vorranno ancora 2-3 anni perche'
            possa prendere in considerazione l'idea di
            passare a server con kernel preemptive:
            dovra' prima passare un bel periodo di test
            :)
            Se il problema e' questo, conocordo pienamente con te, che ancora i tempi non siano maturi, cio' non toglie pero' che un Kernel preemptive, dal mio punto di vista, e' migliore.

            Per farti un esempio ( anche se forse non

            calza a pennello, ma ti prego di prenderlo

            cosi' com'e' ), e' come se tu rinuciassi
            ad

            avere l'ABS sulla tua macchina, solo
            perche'

            non deve esistere che tu sbagli nel fare
            una

            frenata troppo brusca.

            Si, ma nel mio caso ho tante macchine (web,
            ftp, mail..) e ognuna non puo' fare piu' dei
            50Km/h (in proporzione velocita' ampiamente
            sufficiente).
            Qundi l'abs non serve a molto :)
            (passami pero' le forzature di questo
            esempio)
            Ok, ma questo significa pero' imporre dei limiti a priori.Tanto vale che in presenza di 3 servizi, tu usi 3 macchine Monotask di potenza equivalente a 1/3 di quella che useresti per fare il tuo Server.Non e' meglio che se un servizio abbia la possibilita' di usufuire di tutta la potenza disponibile, se ne ha bisogno?e nel caso in cui gli altri servizi si stiano girando i pollici?
            Ciao
            Anonymous
          • Anonimo scrive:
            Re: Che confusione....
            - Scritto da: Anonimo
            E' chiaro che tu non hai nessuna esperienza
            di programmazione "vera" ( non quella che
            puoi fare con i classici linguaggi Web Based
            ).E` chiaro invece che molti non sanno la differenza tra uno kernel preempive e un kernel preemptible.Il kernel di Linux e` preemptive da sempre (quindi dal 91, prima di Windows, di BeOS, di MacOS, ecc; dopo Amiga e Unix, naturalmente)E ti diro` anche che ha diversi algoritmi di scheduling e diverse code di processi. Modifica la priorita` in modo dinamico in base all'uso della macchina per fare in modo che sia sempre utilizzabile. Fa un'eccezione per alcuni task. Ha anche una coda quasi-realtime (che cdrecord sfrutta per non bruciare cd da sempre. Io masterizzavo a 4x su un P200 quando amici miei bruciavano CD sui P2 350 alla stessa velocita` sotto Windows. Anzi, masterizzavo a 8x su un P166 qualche anno dopo).Lo scheduler di Linux e` uno dei piu` avanzati che ci siano in giro per un sistema non real-time. Adesso vengono introdotte anche la patch O(1) e il preemptible kernel e migliorera` ancora.Il real time, come dicevo, e` un'altra cosa.Un kernel premptible significa, in soldoni, che qualsiasi operazione eseguita a livello kernel puo` essere interrotta in qualsiasi momento. Attualmente non e` cosi` e solo alcune syscall possono essere interrotte (da un interrupt). L'obiettivo della preemptible-kernel-patch e` quello di rendere tutte le syscall interrompibili.
            che e' legato ad Internet ), impedendo che
            uno qualunque di essi, possa monopolizzare
            l'uso del processore; questo puo' avvenireOra come ora il fatto che un processo possa monopolizzare la macchina e` piu` presente in sistemi come Windows che in Linux, e lo e` dal kernel 1.3 di Linux. Quelli precedenti erano praticamente solo esperimenti.
            in svariate situazioni, anche per un
            semplice Bug del servizio stesso ( e non
            tiriamo fuori la storia che il software Open
            e' esente da Bug, perche' non e' vero :-) ).nessun software e` esente da bug, tranne forse qualche versione di Hello World (non tutte). Solo che il software OpenSource e` piu` testato e piu` patchato di quello closed, quindi ha meno bug (anche se ne ha un numero maggiore di noti, ne ha un numero solitamente minore di presenti)

            La patch per renderlo tale verra' inserita

            ufficialmente nella versione 2.6, ma solo

            per accontentare i vari utenti desktop.Il problema dell'usare Linux come desktop e` X. Per come e` progettato X, per esempio, il cursore e` gestito dallo stesso processo che disegna sullo schermo le finestre e che gestisce i segnali che arrivano dalla tastiera e dalle altre periferiche.Su Amiga, per esempio, c'era l'input.device che gestiva mouse e tastiera, era un processo di 20-30 Kb che girava a priorita` altissima (su un sistema soft-realtime significa che appena muovi il mouse la freccia ti segue, in pratica, appena clicki viene inviato il segnale all'applicazione, ecc.) e la intuition.library che si occupava di gestire i segnali e le finestre, appoggiandosi alla exec.library per i primi e alla graphics.library per i secondi. Come vedi sono 4 componenti che lavorano in parallelo.Su Linux tutto viene fatto dallo stesso processo (X) che, se sfrutta troppa CPU viene automaticamente abbassato di priorita` dal sistema, rendendo di fatto meno responsiva l'interfaccia.C'e` in progetto Berlin che forse risolvera` qualcosa da questo punto di vista.Dimenticavo: l'Amiga aveva anche il vantaggio non indifferente (dal punto di vista della snellezza) di non avere protezione della memoria, liberando di fatto la CPU da calcoli per ogni accesso alla memoria e dall'uso di sistemi di IPC che copiano diverse volte le informazioni in giro per il sistema per passarle da una applicazione all'altra.Sotto Linux per esempio si sta progettando una zero-copy-patch tra la scheda di rete e le applicazioni, in modo da diminuire dal 50% al 70% il tempo che un pacchetto impiega per arrivare dal cavo all'applicazione, velocizzando quindi tutti i server in modo automatico. Viene fatto diminuendo i context-switch tra kernel e applicazione e le copie di buffer in giro per la memoria, oltre a diminuire le invalidazioni delle cache del processore. Si ottengono ottimizzazioni sia nell'occupazione della memoria che nello sfruttamento delle CPU (soprattutto su macchine SMP) e nell'uso dei registri della CPU stessa e della cache, accelerando indirettamente anche le altre applicazioni.Alessandro
          • Anonimo scrive:
            Re: Che confusione....
            - Scritto da: Ekleptical.......

            E non ho capito perché allora vuoi

            costringere me ad usare Windows come
            client!

            Ma chi l'ha fatto?
            Io sto rispondendo al post di uno che ha
            detto che Windows è buono solo per mp3 e
            giochini!
            E' questa è una ca**ata punto e stop.Certo. Al pari di quella che Linux è buono solo per mp3 e per navigare.Però tutto sommato mi sembra che anche te in quanto a trollate...Quindi che ciascuno utilizzi quello che preferisce e parla di ciò che preferisce...Ma a questo punto....
            A te piace Linux? Tientelo e non rompere le
            balle agli altri sparando cretinate!
            Ce la fate a sopportare o dovete sempre
            imporre a tutti il vostro cavolo di
            pinguino, seminando idiozie e ignoranza?.....CHE CAZZO CI FAI IN UN FORUM SU LINUX A ROMPERE I COGLIONI E INSULTARE GLI ALTRI ?!?!?!?!?!?!
          • Anonimo scrive:
            Re: Che confusione....
            - Scritto da: munehiro
            Io beos l'ho provato, mi e' piaciuto molto,
            ho pensato: "peccato che non e' open.
            Morira' come sono morti tutti gli altri."
            Difatti e' morto. Indovina per colpa di
            chi... perche' oggi l'unica maniera che hai
            per avere un prodotto informatico e averlo
            sempre, e' quello di non avere nessuna ditta
            a sorreggerne completamente le fila, perche'
            si sa gia' che fine fanno.
            ah, non mi parlare di macromediaE' morto per colpa della APPLE?Sai che la apple non ha rilasciato loro le specifiche del G3/G4 e ha quindi non hanno potuto continuare a fare beos per i Mac.
          • Anonimo scrive:
            Re: Che confusione....
            - Scritto da: Anonimo
            E' morto per colpa della APPLE?
            Sai che la apple non ha rilasciato loro le
            specifiche del G3/G4 e ha quindi non hanno
            potuto continuare a fare beos per i Mac.embe'? potevano lavorare sul mercato pc, cosa che hanno provato a fare... peccato che c'e' stata qualche azione di disturbo...
          • Ekleptical scrive:
            Re: Che confusione....

            embe'? potevano lavorare sul mercato pc,
            cosa che hanno provato a fare... peccato che
            c'e' stata qualche azione di disturbo...Guarda, lassa stare, che la storia del BeOS non la conosci.Lasciala a chi lo segue da anni e anni...letteralmente da ancora prima che nascesse! ^_^La colpa di Apple è infinitamente superiore di quella Microsoft! (Poi viene la scarsa capacità strategica e una pesante incapacità nel gestire il prodotto del capoccia Gassè! Microsoft è stato veramente l'ultimo dei problemi)
          • Anonimo scrive:
            Re: Che confusione....
            - Scritto da: Ekleptical
            Guarda, lassa stare, che la storia del BeOS
            non la conosci.
            Lasciala a chi lo segue da anni e
            anni...letteralmente da ancora prima che
            nascesse! ^_^
            La colpa di Apple è infinitamente superiore
            di quella Microsoft! (Poi viene la scarsa
            capacità strategica e una pesante incapacità
            nel gestire il prodotto del capoccia Gassè!
            Microsoft è stato veramente l'ultimo dei
            problemi)Gia'.. finche' e' Steve a fare casini va tutto bene. E' Bill che non si deve permettere.A proposito.. La MS come avrebbe disturbato la diffusione di Beos?
          • Anonimo scrive:
            Re: Che confusione....
            - Scritto da: Anonimo....
            Gestionale? Ti pare che i programmini per
            gestire la contabilità di al massimo
            un'azienda familiare tipo quelli della
            Zucchetti possano competere con i gestionali
            basati su Oracle o Informix?.....Senza contare che poi anche la Zucchetti si sta rompendo le scatole di M$....http://www.zucchetti.it/novita/eventi.htm
          • Anonymous scrive:
            Re: Che confusione....
            - Scritto da: Ekleptical

            passando per il programma di

            masterizzazione

            Sì, salvo configurare l'emulazione scsi su
            ide e casini vari...tutte le distribuzioni redhat-like lo rilevano e lo installano/configurano durante l'installazioni del so stesso.Non mi sembra sia cosi' difficile.. una volta terminata l'installazione di linux puoi iniziare a masterizzare subito..Anonymous
          • Anonimo scrive:
            Re: Che confusione....
            - Scritto da: Ekleptical
            L'autore del post origniale E' Un TROLL, PER
            DEFINIZONE!
            Il fatto che poi ti piaccia quel che dice,
            perchè è dalla tua parte e solletica i tuoi
            istinti di vendetta, non cambia la faccenda,
            sempre troll rimane!Sinceramente, mai visto un troll così pacato. Sul contanuto del suo post si può discutere
            Anzi, manca un sacco di roba anche per
            questo, visto che l'altro giorno un mio
            amico si è preso la bella schedina Firewire
            e con la videocamera DV ci monta i filmati e
            si diverte. Fallo con Linux! Non manca il
            supporto hw, ma il software di montaggio
            video! Cinelerra!http://heroinewarrior.com/cinelerra/cinelerra.htmlSupporta anche l'uso di rendering farm... Non l'ho provato personalmente (non mi interesso di montaggio video), ma ho letto delle recensioni decisamente positive
          • Ekleptical scrive:
            Re: Che confusione....

            Cinelerra!
            http://heroinewarrior.com/cinelerra/cinelerra
            Supporta anche l'uso di rendering farm...
            Non l'ho provato personalmente (non mi
            interesso di montaggio video)Ecco, io l'ho provato invece! Insieme al tanto vantato Broadcast 2000. Un'esperienza agghiacciante che non auguro a nessuno! Ci vuol coraggio a chiamarli programmi di videoediting...anzi persino programmi! :)Sono abbozzi di idee e stop.Qualsiasi software per Windows, dal Movie XOne gratis ai programmi low end che trovi a a meno di 50 euro al supermercato o nel package della scehda di acquisizione video sono INFINITAMENTE superiori.E non sto facendo lo snob! Stiamo parlando di un confronto fra l'edit del DOS e Word 2000 (o joe e Open Office, se ti piace di più), per intenderci, come differenza di potenzialità!Quando dico che Linux non ha programmi di videoediting non è una sparata! E' conoscenza provata!E lo stesso vale quando si parla di programmi musicali, ingegneristici, progettuali, organizzativi, gestionali e chi più ne ha più ne metta.Ora, se a voi basta Office o vi serve per uso reti, Linux va benissimo, non lo metto in dubbio.Ma vorrei sapere chi usa realmente ALTRO oltre questo a livello *professionale* o anche *amatoriale* su Linux! Altro che non abbia NIENTE a che fare con Internet, reti aziendali, server e Open Office.E mi dite cosa usate? Son curioso! Magari i 7 CD dell'ultima SuSE (e il Web) non li ho spulciati sufficientemente per bene e mi son perso qualcosa di interessante negli ultimi 5 anni di installazioni Linux!Sempre pronto a rimangiare parte di quel che dico.(E non ditemi sempre e solo Gimp, qualcos'altro grazie! Avere *UN* solo programma di livello semi-pro non mi pare un gran vanto!)Per chi risponde voglio nomi dei programmi, per scaricarli e testarli (in caso non li conosca)! Non sperate di provarci con un semplice link! :PVediamo se qualcuno risponde al msg!Non trolleggiate e non lo faccio nenach'io! Rispondete seriamente e magari imparo qualcosa di interessante, per una volta.
          • Anonymous scrive:
            Re: Che confusione....
            - Scritto da: Ekleptical

            Quando dico che Linux non ha programmi di
            videoediting non è una sparata! E'
            conoscenza provata!
            E lo stesso vale quando si parla di
            programmi musicali, ingegneristici,
            progettuali, organizzativi, gestionali e chi
            più ne ha più ne metta.Mimerdesk (http://www.mimerdesk.org/)E' un groupware, rientra nel contesto orgenizzativo/progettuale/gestionale.Davvero notevole.Phpaga (http://phpaga.net/)Di concezione simile al precedente ma con un target diverso: permette di gestire la contabilita' via web di un'intera azienda, pianificare spese ecc., con la comoda possibilita' di creare al volo file pdf con (ad esempio) i grafici delle spese/ricavi che vanno dal periodo X a Y, confrontandoli con Z.Molto valido.Mathlab e Scilab (non mi ricordo le url), molto usati nelle universita': potentissimi ma utili a pochi.
            Ora, se a voi basta Office o vi serve per
            uso reti, Linux va benissimo, non lo metto
            in dubbio.
            Ma vorrei sapere chi usa realmente ALTRO
            oltre questo a livello *professionale* o
            anche *amatoriale* su Linux! Altro che non
            abbia NIENTE a che fare con Internet, reti
            aziendali, server e Open Office.Purtroppo il 90% dell'utilizzo di linux e' orientato alla rete perche' e' un so per la rete.Win e' un sistema home o desktop e ovviamente le applicazioni windows in quel campo saranno migliori, non vedo perche' negarlo.
            Vediamo se qualcuno risponde al msg!
            Non trolleggiate e non lo faccio nenach'io!
            Rispondete seriamente e magari imparo
            qualcosa di interessante, per una volta.Io ti ho risposto.Purtroppo la mia esperienza si basa su tutt'altro: spero ti bastino i programmi che ti ho elencato :)CiaoAnonymous
          • Ekleptical scrive:
            Re: Che confusione....
            - Scritto da: Ekleptical

            Mimerdesk (http://www.mimerdesk.org/)

            Phpaga (http://phpaga.net/)

            Ok, ci darò un'occhiata! Me li installo e ti
            dirò.. :)Scusa, mi rettifico subito! Non c'è manco bisogno di installarli! C'ho dato un'occhiata e contrariamente a quello che chiedevo sono entrambi programmi web e net-based!Cassati subito, senza passare dal via, quindi! :PPeraltro non hanno un uso professionale, già da una prima occhiata volante! MimerDesk lo dichiara apertamente dicendo di avere uso puramente didattico e universitario!Ero pronto a testare ben altro tipo e tenore di programmi!Queste son tutte cosette che puoi fare con FileMaker in mezz'ora di smanettaggio!Avanti un altro! :P
          • Anonymous scrive:
            Re: Che confusione....
            - Scritto da: Ekleptical
            - Scritto da: Ekleptical


            Mimerdesk (http://www.mimerdesk.org/)


            Phpaga (http://phpaga.net/)



            Ok, ci darò un'occhiata! Me li installo e
            ti

            dirò.. :)

            Scusa, mi rettifico subito! Non c'è manco
            bisogno di installarli! C'ho dato
            un'occhiata e contrariamente a quello che
            chiedevo sono entrambi programmi web e
            net-based!
            Cassati subito, senza passare dal via,
            quindi! :PScusa ma io groupware o programmi per l'uso centralizzato di risorse che non usino la rete non li ho mai visti. E questi poi rispondevano alle tue richieste di gestionali e simili a livello professionale.
            Peraltro non hanno un uso professionale, già
            da una prima occhiata volante! MimerDesk lo
            dichiara apertamente dicendo di avere uso
            puramente didattico e universitario!Se ti fermi alle prime occhiate volanti...Pensa che io alla prima occhiata volante posso dirti che gimp e' meglio di photoshop, openoffice di ms office e che linux ha programmi migliori di win, e su questo crearmi una serie di teorie :)
            Ero pronto a testare ben altro tipo e tenore
            di programmi!
            Queste son tutte cosette che puoi fare con
            FileMaker in mezz'ora di smanettaggio!certo.. mi posti i link da dove posso scaricare i programmi che con filemaker hai fatto tu in mezz'ora?
            Avanti un altro! :Pnon ce n'e' bisognoAnonymous
          • Ekleptical scrive:
            Re: Che confusione....

            Scusa ma io groupware o programmi per l'uso
            centralizzato di risorse che non usino la
            rete non li ho mai visti. E questi poi
            rispondevano alle tue richieste di
            gestionali e simili a livello professionale.Veramente non sono programmi gestionali i programmi di groupware e uso centralizzato delle risorse!Scusa, non è per cattiveria, ma c'è proprio un errore in partenza! ^_^
            Se ti fermi alle prime occhiate volanti...Beh, se mi fermo all'"a cosa serve" dichiarato dal produttore mi pare sufficiente, direi! :)Non è che mi scarico Gimp per vederci i DVD, che non si sa mai....Peraltro voglio dire, gestione di forum, chat e altre cose non le definirei esattamente programmi gestionali, sai com'è! :P
            certo.. mi posti i link da dove posso
            scaricare i programmi che con filemaker hai
            fatto tu in mezz'ora?Credo non ci sia nemmeno bisogno di farli! Con FileMaker ti danno una 30ina di modelli di Db già pronti, un altra sfilza sono scaricabili e il server Web è integrato nel programa. Bastano letteralmente 3 click per mettere il db online, senza neppure sapere l'HTML, con le pagine generate automaticamenteE peraltro col cavolo che ti fo un db gratis! La GPL io non la sopporto proprio! :P
          • Anonimo scrive:
            Re: Che confusione....
            Ma faglielo sto Db cosa ci vorra' mezz'ora?Tutti mortaccioni oh....
          • Anonimo scrive:
            Re: Che confusione....

            Credo non ci sia nemmeno bisogno di farli!
            Con FileMaker ti danno una 30ina di modelli
            di Db già pronti, un altra sfilza sono
            scaricabili e il server Web è integrato nel
            programa. Bastano letteralmente 3 click per
            mettere il db online, senza neppure sapere
            l'HTML, con le pagine generate
            automaticamenteInfatti FileMaker è lo strumento più usato sul web......ma fammi il piacere......dammi dei link su applicazioni, serie, da te fatte con FileMaker (ovviamente applicazioni web). In alternativa fammi vedere alcuni link di web fatti con filemaker, sono proprio curioso di vederli.Per pubblicare dei dai sul web si usano strumenti seri non cose (se pur serie) riadattate per l'occasione.
            E peraltro col cavolo che ti fo un db
            gratis! La GPL io non la sopporto proprio!
            :P.....non hai capito una bella mazza di GPL.....non penserai che è un gas vero?CiaoGianni
          • Anonimo scrive:
            Re: Che confusione....

            programmi di groupware e uso centralizzato
            delle risorse!http://www.lotus.com/CiaoGianni
          • Ekleptical scrive:
            Re: Che confusione....

            Beh, il fatto che Matlab sia utilizzato
            MOLTO nelle Università non vuol dire che sia
            utilizzato SOLO nelle Università.... Di
            fatto in campo scientifico (anche nelle
            industrie) il software più utilizzato è
            forse proprio Matlab. Seguito un
            probabilmente da LabView (anch'esso
            disponibile anche sotto Linux).Infatti ho parlato di ambito di ricerca. So benissimo che per studi progettuali avanzati in alcuni campi industriali (lo scientifico lo accomunuerei all'Università! in genere coincidono) i programmi di simulazione matematica servano eccome!Ma parliamo di ambiti numericamente molto limitati. Vorrei sapere quanti li usano realmente in Italia!Ambiti peraltro totalmente serviti da programmi commerciali e closed, che nulla hanno a che fare con l'Open Source e la GPL di Linux.A quel punto pagare per pagare (e non c'entrando un fico la sicurezza in rete), non è che ci veda questi grossi vantaggi ad usare Linux! Esiste qualche azeinda che lo faccia? (ovviemante ci sarà la solita eccezione alla regola! :D)
            No di certo. E' un problema ? Ti scandalizza
            il fatto che si possano usare sw closed
            sotto Linux ?Per me non di certo! A me sta sulle bolas la GPL! Se si fan pagare problemi zero! :)Però così viene meno il vanto del Linuxaro! E' software closed, a pagamento, che non da niente alla comnuità Linux e non viene neppure da essa!
          • Ekleptical scrive:
            Re: Che confusione....

            Ma che stai a dì......giusto per mandarti
            una paginetta di link:
            http://www.opengl.org/users/apps_hardware/app
            Tra cui, MicroStation (scusa se è
            poco...magari non sai neppure cos'è)Tutti porting da altre piattaforme e a pagamento...Il gran vanto del free e dell'open source dov'è?In realtà avrei dovuto specificare meglio! La mia battaglia non è contro Linux in sè, ma contro un certo modo di pensare free e GPLaro! E' quello il "male", non il SO in sè...
            .....forse non lo sai, ma con questi due, tu
            puoi far girare tutto il software che vuoi
            (windows o linux) su computer diskless, con
            eeprom "linux" con un server Linux e uno
            windows.......Oh, ma che stress! Ma se volete rispondere, rispondete alla domanda che faccio io, non a quelle che vi inventate voi!!Ho chiesto cose NON legate in NESSUN modo alle reti e mi vieni fuori coi computer diskless????Che Linux sia buono per le reti l'ho già detto mille volte e non ho nessuan obiezione! MAI fatta! Io stavo parlando del resto!!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Che confusione....
            - Scritto da: Ekleptical

            Ma che stai a dì......giusto per mandarti

            una paginetta di link:


            http://www.opengl.org/users/apps_hardware/app

            Tra cui, MicroStation (scusa se è

            poco...magari non sai neppure cos'è)

            Tutti porting da altre piattaforme e a
            pagamento..."Tutti" ?sei in errore.é citato Blender, che (evidentemente non ti è noto), è Open Source (proprio GPL).
            In realtà avrei dovuto specificare meglio!
            La mia battaglia non è contro Linux in sè,
            ma contro un certo modo di pensare free e
            GPLaro! E' quello il "male", non il SO in
            sè...è la stessa battaglia di Bill Gates III il monopolistanon c'è dubbio: sei in ottima compagniaQual è il tuo "responso" ?la GPL è un CANCRO ?la GPL è anti-patriottica?la GPL è la morte del commercio?qual è il luogo comune da win-maniac che preferisci ?(zap)
          • Ekleptical scrive:
            Re: Che confusione....

            é citato Blender, che (evidentemente non ti
            è noto), è Open Source (proprio GPL).Blender era colsed, ma visto che non era molto utile e nessuno lo voleva a pagamento, l'hanno abbandonato e reso free, tanto per permettere a chi voleva di farlo andare avanti.A definirlo un programma professionalmente utile ci vuol coraggio!
            è la stessa battaglia di Bill Gates III il
            monopolista
            non c'è dubbio: sei in ottima compagniaNon ho nessun odio atavico e aprioristico contro Bill Gates. Se dice cose giuste sono giuste e stop.Non chiudo le orecchie e la testa solo perchè lo dice Billy!
            la GPL è un CANCRO ?Sì, la GPL è atuorefernete e non serve a niente altro che sè. Non produce nulla al di fuori di sè, non porta innovazione, progresso o nient'altro. Tira avanti la sua barca e stop.O ci si arrende e ci si fa inglobare o è inutile!Dargli dei crsimi di ufficilità statali e simili è uccidere per sempre il progreso e l'evoluzione informatica. In campo GPL non è mai stato inventato niente di nuovo. Si sono sempre e solo riciclati idee, programmi e concetti altrui. Non esiste un solo porgramma o concetto originale (=di tipo nuovo, mai visto prima) espresso nell'ambito GPL.
            la GPL è anti-patriottica?Che me ne frega degli USA? :)
            la GPL è la morte del commercio?Sì, è intrinsecamente anti-capitalista. E' virtualmente gratis, visto che al massimo vendi la prima copia poi le altre te le copiano e legalmente! E' filosoficamente e concettualmente opposta al mercato. La sua diffusione generale ucciderebbe il settore economico del software. Nessuno stato deve usare software GPL. Non se ha a cuore la crescita economica. Poi se con la scusa di "risparmiare" vuole stroncare un promettente settore di crescita economica, affari suoi. Non mi pare una scelta molto saggia e lungimirante.Questo in sintesi (semplificata e succinta, ma valida)! :P
          • Anonimo scrive:
            Re: Che confusione....

            Tutti porting da altre piattaforme e a
            pagamento...No,vedi bene, alcuni sono solo per linux, altri sono porting, ma ciò significa solo una cosa: c'è interesse intorno a linux, tanto interesse che aziende spendono soldi per fare porting.Il fatto che siano a pagamento che vuol dire?Anche GPL non significa automaticamente gratis.
            Il gran vanto del free e dell'open source
            dov'è?Ma li hai guardati tutti i link? mi sembra proprio di no
            In realtà avrei dovuto specificare meglio!
            La mia battaglia non è contro Linux in sè,
            ma contro un certo modo di pensare free e
            GPLaro! E' quello il "male", non il SO in
            sè...Quelli sono punti di vista, neppure io sono un tifoso della GPL, io preferisco la LGPL, ma non mi scaglio in guerre di religione verso chi non la pensa come me
            Oh, ma che stress! Ma se volete rispondere,
            rispondete alla domanda che faccio io, non a
            quelle che vi inventate voi!!Rispondi anche alle mie.....oppure non hai argomentazioni per controbattere
            Ho chiesto cose NON legate in NESSUN modo
            alle reti e mi vieni fuori coi computer
            diskless????Ma lo sai che cos'è una postazione diskless?Lo sai che cos'è una postazione grafica?Significa avere un "desktop" su un terminale tutte le applicazioni che l'utente vuole, senza aver caricato windows vari.......mi sembra che sia attinente
            Che Linux sia buono per le reti l'ho già
            detto mille volte e non ho nessuan
            obiezione! MAI fatta! Io stavo parlando del
            resto!!!!!Certo, anch'io stavo parlando di workstation (non di server) linux (diskless), cioè postazioni in cui usi KDE o GNOME!!CiaoGianniP.S.Mi devi ancora dare un link ad un sito fatto con FileMaker.Altra cosa, l'hai provato RedHat 8? se non sei in grado di usare lo Gnome installato di default (e le relative applicazioni), sei messo proprio male (se poi penso che insegni pure.....)
          • Ekleptical scrive:
            Re: Che confusione....

            Il fatto che siano a pagamento che vuol dire?
            Anche GPL non significa automaticamente
            gratis.Seeee...peccato che tutti possano copiare il software liberamente! Anzi possono pure riprendere il tuo, modificare 2 cosette e rivenderlo come loro!Andiamo, un po' di serietà e onestà intellettuale!La GPL è per definizione virtualmetne gratis! O vuoi mettere su un'attività vendendo una solo copia di un software?Può andarti bene solo se fai software ultracustom inutilizzabile per qualsiasi altra cosa.
            Rispondi anche alle mie.....oppure non hai
            argomentazioni per controbattereE quali sarebbero le tue?Bella 'sta tecnica dialettica, ti si fanno delle domande, tu rispondi a tutt'altro che ti inventi da solo e pretendi delle risposte a non si sa bene cosa?
            Ma lo sai che cos'è una postazione diskless?Sì, può funzionare senza rete?No! E allroa non ci siamo, visto che avevo chiesto ESPLICITAMENTE cose che NULLA avessere a che fare con le RETI!Non l'ho messa lì per caso la domanda!Non hai aggiunto nulla di nuovo!
            Lo sai che cos'è una postazione grafica?
            Significa avere un "desktop" su un terminale
            tutte le applicazioni che l'utente vuole,
            senza aver caricato windows vari.......mi
            sembra che sia attinenteAttinente a cosa?? E' via rete o no? E allora non è attinente! Quella era la mia domanda!Non so quale domanda ti sei inventato tu.
            Certo, anch'io stavo parlando di workstation
            (non di server) linux (diskless), cioè
            postazioni in cui usi KDE o GNOME!!Non ho parlato di server, ho detto VIA RETE!!! Rileggi! Era GENERICO omnicomprensivo, purchè ci siano reti (di qualsiasi tipo) di mezzo!
            Mi devi ancora dare un link ad un sito fatto
            con FileMaker.Ma chi se ne frega dei siti con Filemaker! Filmaker si usa internamente su Intranet e simili, non per pubblicare siti su Internet! Te gestisci la tua azienda con pagine Web accessibili a cani e porci?E inoltre, come già detto, era totalmetne fuori tema rispetto alla mia domanda! Perchè devo perdere tempo a rispondere ad un'argomentazione che non c'entra niente con quello che volevo sapere io?
            Altra cosa, l'hai provato RedHat 8? se non
            sei in grado di usare lo Gnome installato di
            default (e le relative applicazioni), sei
            messo proprio male (se poi penso che insegni
            pure.....)Sigh! Io Linux lo uso da 5 anni, son benissimo in grado di usarlo! Ti sto scrivendo da dietro un bel firewall casalingo basato su Linux (ooohh!), con Samba, DHCP con update dinamico del DNS interno e tante altre belle cosine, tutto configurato a manina dal sottoscritto!Ho un partizione Linux su questo comp (insieme a vari altri OS) da 5 anni! E per la cronaca Gnome non m'è mai piaciuto. Uso KDE (e Windowmaker su comp troppo vecchi).Come sempre, quello che stupisce del Linuxaro oltranzista è il credere di essere l'unico al mondo a saper usare il suo SO, o che una volta provato Linux si debba rimanere abbagliati da chissà quale luce divina, abbandonato il resto per seguire la strada del profeta Stallman!Io uso Linux per quel che può essere utile. Se per il resto non mi può servire non mi incaponisco e uso altro. Non seguo ideologie preconcette col paraocchi e non me ne importa niente di far andare avanti la "comunità"!
          • Anonimo scrive:
            Re: Che confusione....

            E quali sarebbero le tue?
            Bella 'sta tecnica dialettica, ti si fanno
            delle domande, tu rispondi a tutt'altro che
            ti inventi da solo e pretendi delle risposte
            a non si sa bene cosa?Ricapitoliamo, giusto per renderti conto di cosa dici........il 25/12 alle 12:05 hai detto:" Guardate che il Web e le reti sono una PICCOLISSIMA parte! Non si sa perchè, per gli utenti Linux esiste solo quello! Forse perchè non conoscono altro. O forse perchè il loro SO non viene usato per altro, se non dai soliti integralisti."...facendo intendere che linux è utilizzato solo come server e solo all'interno di internet....qualcuno ti ha risposto che usa linux per navigare, allora tu hai rilanciato dicendo:il 25/12 alle 13.34:"A Linux mancano caterve di roba, al di là dell'usetto casalingo![..cut..] Fallo con Linux! Non manca il supporto hw, ma il software di montaggio video! Come altri 10mila ambiti!Forse sei tu che usi il comp solo come server e uso basso calasingo."Già hai ammesso un uso casalingo di linux (oltre che server).Ovviamente ti hanno risposto e allora sei andato a cercare applicazioni professionali (giustamente).il 25/12 alle 16.01 hai scritto:"Musicale, gestionale, ingengneristico, progettuale e di qualsiasi altro tipo professionale."ATTENZIONE!! iniziamo a parlare di AMBITO aziendale, dove avere i computer collegati in rete è NORMALE!!.....cioè c'è uno o più server e una o più workstationA questo punto ti ho mandato una pagina di link di software professionale....e tu cosa mi rispondi?il 27/12 alle ore 9.46:"Tutti porting da altre piattaforme e a pagamento...Il gran vanto del free e dell'open source dov'è?In realtà avrei dovuto specificare meglio! La mia battaglia non è contro Linux in sè, ma contro un certo modo di pensare free e GPLaro! E' quello il "male", non il SO in sè..."Sentendoti spiazzato, mi salti fuori con delle cavolate del tipo "Tutti porting"?Ma questo dimostra solo l'interesse che c'è verso linux!!! come fai a non capirlo!!!....comunque hai già cambiato obbiettivo e ti scagli contro la GPL....quella GPL che tiene ancora in vita il tuo BeOs visto che quel SO, in quanto ad applicazioni professionali è ridotto veramente male (io lo uso sul portatile da 2 anni, solo per navigare e farci qualche giochino)Visto che siamo in ambito professionale io ti propongo un sistema estremamente economico (LTSP) sotto linux, ma mi salti fuori con frasi del tipo:"Ho chiesto cose NON legate in NESSUN modo alle reti e mi vieni fuori coi computer diskless???? "Ma lo sai che se un applicazione gira su una workstation grafica gira anche su una macchina stand-alone? ci sei o ci fai? (quindi anche con un HD, da sola, senza nessun server su KDE, Gnome o quello che preferisci!!)Tu mi parlavi di ambiti professionali e io ti ho tirato fuori una soluzione PROFESSIONALE USATA ANCHE DA SUN E IBM!!!e adesso, mi vieni fuori con frasi del tipo (riferiti alla GPL):" Sì, è intrinsecamente anti-capitalista. E' virtualmente gratis, visto che al massimo vendi la prima copia poi le altre te le copiano e legalmente!"Contraddicendo tutto ciò che hai detto prima.....Se il software GPL è una schifezza, non lo usa nessuno, quindi non hai nulla da temere, invece ti scagli contro essa.....chi ti capisce è bravo.CiaoGianni



            Ma lo sai che cos'è una postazione
            diskless?

            Sì, può funzionare senza rete?
            No! E allroa non ci siamo, visto che avevo
            chiesto ESPLICITAMENTE cose che NULLA
            avessere a che fare con le RETI!
            Non l'ho messa lì per caso la domanda!
            Non hai aggiunto nulla di nuovo!



            Lo sai che cos'è una postazione grafica?

            Significa avere un "desktop" su un
            terminale

            tutte le applicazioni che l'utente vuole,

            senza aver caricato windows vari.......mi

            sembra che sia attinente

            Attinente a cosa?? E' via rete o no? E
            allora non è attinente! Quella era la mia
            domanda!
            Non so quale domanda ti sei inventato tu.



            Certo, anch'io stavo parlando di
            workstation

            (non di server) linux (diskless), cioè

            postazioni in cui usi KDE o GNOME!!

            Non ho parlato di server, ho detto VIA
            RETE!!! Rileggi! Era GENERICO
            omnicomprensivo, purchè ci siano reti (di
            qualsiasi tipo) di mezzo!


            Mi devi ancora dare un link ad un sito
            fatto

            con FileMaker.

            Ma chi se ne frega dei siti con Filemaker!
            Filmaker si usa internamente su Intranet e
            simili, non per pubblicare siti su Internet!
            Te gestisci la tua azienda con pagine Web
            accessibili a cani e porci?
            E inoltre, come già detto, era totalmetne
            fuori tema rispetto alla mia domanda! Perchè
            devo perdere tempo a rispondere ad
            un'argomentazione che non c'entra niente con
            quello che volevo sapere io?



            Altra cosa, l'hai provato RedHat 8? se non

            sei in grado di usare lo Gnome installato
            di

            default (e le relative applicazioni), sei

            messo proprio male (se poi penso che
            insegni

            pure.....)

            Sigh! Io Linux lo uso da 5 anni, son
            benissimo in grado di usarlo! Ti sto
            scrivendo da dietro un bel firewall
            casalingo basato su Linux (ooohh!), con
            Samba, DHCP con update dinamico del DNS
            interno e tante altre belle cosine, tutto
            configurato a manina dal sottoscritto!
            Ho un partizione Linux su questo comp
            (insieme a vari altri OS) da 5 anni! E per
            la cronaca Gnome non m'è mai piaciuto. Uso
            KDE (e Windowmaker su comp troppo vecchi).

            Come sempre, quello che stupisce del
            Linuxaro oltranzista è il credere di essere
            l'unico al mondo a saper usare il suo SO, o
            che una volta provato Linux si debba
            rimanere abbagliati da chissà quale luce
            divina, abbandonato il resto per seguire la
            strada del profeta Stallman!
            Io uso Linux per quel che può essere utile.
            Se per il resto non mi può servire non mi
            incaponisco e uso altro. Non seguo ideologie
            preconcette col paraocchi e non me ne
            importa niente di far andare avanti la
            "comunità"!
          • Anonimo scrive:
            Re: Che confusione....

            Fallo con Linux! Non manca il
            supporto hw, ma il software di montaggio
            video!
            Come altri 10mila ambiti!
            Forse sei tu che usi il comp solo come
            server e uso basso calasingo.
            Per quello Linux ti basta, non discuto!Io lo uso per lavoro, sia windows che linux.Programmo con PHP, Delphi, Kylix e insegno a corsi vari finanziati cee....secondo me hai già detto molte cavolate: per linux esistono molti progetti interessanti, alcuni più avanzati dei corrispondenti windows. Attalmente uso più linux che windows e sinceramente, di quest'ultimo, non ne sento la mancanza.

            Linux lo uso come server. Stop. Il resto dei
            programmi è di qualità che va dallo scadente
            all'agghiacciante, con rarissime eccezioni.
            Sarà anche gratis, ma si vede!Hai fatto una gran confuzione tra linux, programmi, free e gratis e tutto in 4 righe......complimenti!
            I programmi vanno installati inserendo il
            CD! Setup.exe parte da solo, sotto Windows!
            Ci riesce anceh un bambino!Stessa cosa per molte distro linux.....
            E poi finitela col non credere alla
            semplicità di Windows! Io ho fatto per 2
            anni l'isnegnate di informatica a gente che
            non sapeva nemmeno accenderlo il computer!Nessuno dice che windows non è semplice, diciamo che è un po' fragilino(se hai lavorato in una scuola sai di cosa parlo)
            Ho insegnato a 100inaia di persone e credo
            di essere un filino più credibile e titolato
            di te nel dire che Windows è FACILE e si
            impara in fretta!
            senza mai venire a chiedermi come si faceva!
            E tutto grazie a Windows.Anche con linux, basta usare le distro giuste e hardware testato
            Vai a fare un po' l'insegnante con Linux a
            un centinaio di persone e poi ne
            riaparliamo!Dipende da cosa devi insegnare. Se devi insegnare l'uso di un window manager, non credo che ci siano problemi, dipende anche dalle tue capacità di insegnamento (che non voglio mettere in dubbio). Se vogliamo vedere anche il tutto in un contesto professionale, posso anche dirti che (sperimentato) se in un azienda usi LTSP, ti ritrovi da spigare solo l'uso di Gnome o Kde (mettiamoci anche qualche accenno a mozilla e OpenOffice), hai la metà dei problemi di windows, l'azienda risparmia, tu guadagni di più e tutti sono più contenti.P.S.Mia moglie non è un esperta di informatica e usa tranquillamente linux per navigare, scannerizzare foto, ritoccarle, giocare, scrivere testi e usare fogli elettronici.CiaoGianni
          • Ekleptical scrive:
            Re: Che confusione....

            Io lo uso per lavoro, sia windows che linux.
            Programmo con PHP, Delphi, Kylix e insegno a
            corsi vari finanziati ceeVa beh, la programmazione non è un fine in sè! E' un qualcosa che serve pr produrre altro!Non è che dico "ho comprato l'auto per farci le modifiche, montare le borchie cormate e via andando"!Per il solo fatto di esistere un SO può essere programmato, se no a che serve? E' intrinesco!
            ....secondo me hai già detto molte cavolate:
            per linux esistono molti progetti
            interessanti, alcuni più avanzati dei
            corrispondenti windows. Quali, che non siano legati in NESSUN modo alle reti e piccolo ufficio? (e non siano il solito Gimp)Vorrei i nomi, non "esistono"!Finora questi nomi non li ho visti (il che non vuol dire che non esistano. anzi, meglio se è cosi, che si impara qualcosa di nuovo)
            Hai fatto una gran confuzione tra linux,
            programmi, free e gratis e tutto in 4
            righe......complimenti!In effetti è un'imprecisione mia, visto che avrei dovuto specificare "programmi Open Source" e non programmi in generale.Del resto il tremine "progetti" da te usato sopra, non mi pare si possa applicare a un semplice porting di un'applicazione da un'altra piattaforma!Rimaniamo in questi "progetti", quindi...
            Nessuno dice che windows non è semplice,
            diciamo che è un po' fragilino
            (se hai lavorato in una scuola sai di cosa
            parlo)Mai visto un crash con XP in scuola!Poi i fan Linux si attaccano sempre al 98, che fra un po' non viene più neppure supportato.Allora facciamo il confronto con Linux 1.x, già che ci siamo!
            Dipende da cosa devi insegnare. Se devi
            insegnare l'uso di un window manager, non
            credo che ci siano problemi, dipende anche
            dalle tue capacità di insegnamento (che non
            voglio mettere in dubbio).
            Se vogliamo vedere anche il tutto in un
            contesto professionale, posso anche dirti
            che (sperimentato)Insegni a gente che a malapena sa cos'è il mouse e non ha idea di cosa sia un file, una cartella, ecc?Perchè di questo stiamo parlando!Se insegni i corsi CEE (per conoscenze sia insegnanti che studenti) altri insegnanti si occuperanno di quegli aspetti. Non parti da zero con Linux! Non ho mai visto un corso simile per la CEE!
            Mia moglie non è un esperta di informatica e
            usa tranquillamente linux per navigare,
            scannerizzare foto, ritoccarle, giocare,
            scrivere testi e usare fogli elettronici.Sì, immagino che il comp gliel'hai configurato tu, però! :)Anche mio fratello usa la rete casalinga basata su Linux, ma non è che sappia come sia stata messa su dal sottoscritto! :P
          • Anonimo scrive:
            Re: Che confusione....

            Va beh, la programmazione non è un fine in
            sè! E' un qualcosa che serve pr produrre
            altro!...appunto, produci i programmi che gli utenti finali useranno.Ho fatto programmi di magazzino con Kylix e Delphi, i miei utenti usano o windows o linux (Gnome) e nessuno ha avuto difficoltà
            In effetti è un'imprecisione mia, visto che
            avrei dovuto specificare "programmi Open
            Source" e non programmi in generale.....confusione? rileggiti bene ciò che hai scritto, in un unico calderone hai messo SO, programmi e OS
            Del resto il tremine "progetti" da te usato
            sopra, non mi pare si possa applicare a un
            semplice porting di un'applicazione da
            un'altra piattaforma!Perchè no?.......decidi tu ciò che è valido e ciò che non lo è?Ci sono anche porting al "contrario": Apache, OpenOffice, Mozilla, Vari programmi di contabilità ecc..
            Mai visto un crash con XP in scuola!Dai carta bianca ai tuoi alunni e vedi come te lo rivoltano come un calziono il tuo XP (a meno che tu non ti riferisci a scuole quali licei classici e affini, dove il computer ha un ruolo marginale e le conoscenze non sono tecniche)
            Insegni a gente che a malapena sa cos'è il
            mouse e non ha idea di cosa sia un file, una
            cartella, ecc?
            Perchè di questo stiamo parlando!Guarda che abbiamo insegnato anche a persone che partivano da zero e sono diventati amministratori di sistema più capaci di te e me messi insieme.Per quanto riguarda "utenti finali", sul web, puoi trovare 1000 storie reali e documentate di persone e aziende che hanno installato, e usano, linux anche come workstation grafica. Persone che già avevano una conoscenza informatica o sono partite da zero.Se sai usare google le puoi trovare tranquillamente, altrimenti fai un fischio e te le cerco io.
            Sì, immagino che il comp gliel'hai
            configurato tu, però! :).....a dire il vero io ho solo fatto il cambio disco, il resto si è configurato da solo ;-)
            Quali, che non siano legati in NESSUN modo
            alle reti e piccolo ufficio? (e non siano il
            solito Gimp)
            Vorrei i nomi, non "esistono"!
            Finora questi nomi non li ho visti (il che
            non vuol dire che non esistano. anzi, meglio
            se è cosi, che si impara qualcosa di nuovo)Ti rimando al mio post:http://punto-informatico.it/forum/pocf.asp?tid=301252&quote=siCiaoGianni
          • Anonimo scrive:
            Re: Che confusione....
            - Scritto da: Anonimo

            Mai visto un crash con XP in scuola!

            Dai carta bianca ai tuoi alunni e vedi come
            te lo rivoltano come un calziono il tuo XP
            (a meno che tu non ti riferisci a scuole
            quali licei classici e affini, dove il
            computer ha un ruolo marginale e le
            conoscenze non sono tecniche)
            Fai la stessa cosa con Linux, naturalmente mettendo i due sistemi in modo che possano essere paragonabili.Questo lo puoi fare in due modi:1) Dando la password di root su Linux.2) Dando un accesso come normale utente su XP.Magari prova in entrambi i modi,e vediamo che succede.Scommetti che nel primo caso, anche Linux non te lo rivoltano come un calzino? e secondo me, ci riescono anche meglio. :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Che confusione....

            Magari prova in entrambi i modi,e vediamo
            che succede.
            Scommetti che nel primo caso, anche Linux
            non te lo rivoltano come un calzino? e
            secondo me, ci riescono anche meglio. :-)In un aula informatica puoi installare il Linux Terminal Server e sulle workstation il pericolo si azzera (a meno che non distruggono pure la eeprom della scheda rete, ma lo vedo molto molto molto difficile da fare.....potrebbero sempre dare fuoco alla macchina con un accendino, ma questo è un'altro discorso :-)Certo, puoi farlo anche con windows, ma ti tocca pagare windows 2000 server + le licenze per ogni macchina, ti tocca installare e configurare ogni macchina ecc...poi XP (appena installato) ti fa già entrare come amministratore, quindi, se il tecnico di laboratorio non è un pochino sveglio, il sistema è già a rischio di default.Inoltre, il numero di virus, troian ecc.. sotto windows è decisamente alto. CiaoGianni
    • Anonimo scrive:
      Re: Che confusione....
      Ma vai a lavorare..
  • Anonimo scrive:
    iscriversi al club costa troppo!
    io uso mandrake da parecchio tempo, ma non mi sono mai iscritto. non mi dispiacerebbe pagargli 10 ? ogni volta che mi scarico una loro nuova distro. credo che moltissimi utenti mdk lo farebbero volentieri. ma iscriversi per 6 mesi al mandrake club costa 60? !!! (o giù di lì). troppo.dovrebbero lasciare la possibilità di fare anche delle offerte libere. allora tirerebbero su più soldi.
    • Anonimo scrive:
      Re: iscriversi al club costa troppo!
      eccoli qui chi sono realmente i difensori di Linux: vogliono usare il pc e non hanno neanche i soldi per la bolletta della luce:)
      • Anonimo scrive:
        Re: iscriversi al club costa troppo!
        Mi sa che non voleva dire questo....Cmq meglio dare i soldi a Linux che agli Zingari nella metropolitana.
    • Anonimo scrive:
      Re: iscriversi al club costa troppo!
      Si? Io sono iscritto da un anno ed ho appena rinnovato... standard member, 60 euro all'anno... non mi sembra troppo,a dire il vero, piuttosto compero quache rivista d'informatica spazzatura in meno (e ce ne sono tante!), per sostenere chi si fa un mazzo tanto (facendo anche qualche cazzata finanziaria, naturalmente) per permettermi di usare un buon prodotto, M$ free.Buon Natale a tutti!
  • Anonimo scrive:
    Una bella cena di winzzozzari e linuzzar
    Che ne dite di incontrarci per uno scazzo megagalattico con argomento "Il dualismo Windows/Linux all'inizio del XXI secolo: chi vincera' e perche' ". Davanti ad una pizza ed una birra forse potremmo, oltre che essere piu' costruttivi, anche farci 4 risate e sdrammatizzare un po ;-)P.S. abito a Roma
    • TeX scrive:
      Re: Una bella cena di winzzozzari e linu
      - Scritto da: Anonimo
      Che ne dite di incontrarci per uno scazzo
      megagalattico con argomento "Il dualismo
      Windows/Linux all'inizio del XXI secolo: chi
      vincera' e perche' ". Davanti ad una pizza
      ed una birra forse potremmo, oltre che
      essere piu' costruttivi, anche farci 4
      risate e sdrammatizzare un po ;-)
      P.S. abito a RomaBeh... da Torino è un po' lontana....Però sarebbe stata una bella idea ! :-)
      • MadGhigno scrive:
        Re: Una bella cena di winzzozzari e linu
        Concordo
      • Zeross scrive:
        Re: Una bella cena di winzzozzari e linu
        - Scritto da: TeX

        Beh... da Torino è un po' lontana....

        Però sarebbe stata una bella idea ! :-)Effettivamente, forse Bologna sarebbe una scelta più felice...Zeross
        • Anonimo scrive:
          Re: Una bella cena di winzzozzari e linu
          Si potrebbe farne una per ogni citta' e poi discutere sui risultati in seguito. Insisto nel proporre queste cene che credo sarebbero molto divertenti viste le battue che ho letto nei post precedenti :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Una bella cena di winzzozzari e linuzzar
      E che ti vuoi discutere?Win e' per chi guarda al futuro.Linux e' per chi guarda al passato.
      • Anonimo scrive:
        Re: Una bella cena di winzzozzari e linuzzar
        - Scritto da: Anonimo
        E che ti vuoi discutere?
        Win e' per chi guarda al futuro.
        Linux e' per chi guarda al passato.Tho !!!La stessa frase che dicevano i fabbricanti di candele dei loro prodotti ! All'inizio della diffusione dell'elettricita'.
    • Anonimo scrive:
      Re: Una bella cena di winzzozzari e linuzzar
      - Scritto da: Anonimo
      Che ne dite di incontrarci per uno scazzo
      megagalattico con argomento "Il dualismo
      Windows/Linux all'inizio del XXI secolo: chi
      vincera' e perche' ". Davanti ad una pizza
      ed una birra forse potremmo, oltre che
      essere piu' costruttivi, anche farci 4
      risate e sdrammatizzare un po ;-)
      P.S. abito a Romaokkio che gli opensourciari con la scusa del free poi il conto lo lasciano ai windowsiani!E poi scasserebbero tutta la serata per chiedere la ricetta della pizza, sai com'è, se non sanno come è fatta non la toccano.
      • Anonimo scrive:
        Re: Una bella cena di winzzozzari e linuzzar
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        Che ne dite di incontrarci per uno scazzo

        megagalattico con argomento "Il dualismo

        Windows/Linux all'inizio del XXI secolo: chi

        vincera' e perche' ". Davanti ad una pizza

        ed una birra forse potremmo, oltre che

        essere piu' costruttivi, anche farci 4

        risate e sdrammatizzare un po ;-)

        P.S. abito a Roma
        okkio che gli opensourciari con la scusa del
        free poi il conto lo lasciano ai windowsiani!E vorrei ben vedere !!!!Vi permettete di pagare migliaia di Euro in licenze di Windows da cambiare ogni 2 anni e vi rifiutereste di offrire la cena a dei poveri studentelli bisognosi ??? (come i windowari definiscono i linari :-)
        E poi scasserebbero tutta la serata per
        chiedere la ricetta della pizza, sai com'è,
        se non sanno come è fatta non la toccano.Non solo voglio sapere com'e' fatta: ma la mozzarella me la voglio configurare IO !!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Una bella cena di winzzozzari e linuzzar


          okkio che gli opensourciari con la scusa
          del

          free poi il conto lo lasciano ai
          windowsiani!

          E vorrei ben vedere !!!!
          Vi permettete di pagare migliaia di Euro in
          licenze di Windows da cambiare ogni 2 anni e
          vi rifiutereste di offrire la cena a dei
          poveri studentelli bisognosi ??? (come i
          windowari definiscono i linari :-)OK, ma visto che avete i brufoli (come i windowari definiscono i linari), potete mangiare poco.

          E poi scasserebbero tutta la serata per

          chiedere la ricetta della pizza, sai
          com'è,

          se non sanno come è fatta non la toccano.

          Non solo voglio sapere com'e' fatta: ma la
          mozzarella me la voglio configurare IO !!!Se offriamo noi la pizza deve essere closed e inoltrenon ve la offriamo, ma vi cediamo la licenza di mangiarla.:-DDDD
  • Anonimo scrive:
    il free non esiste.
    se compri una banana paghi un eurose compri la frutta per una macedonia paghi 10 eurose vuoi un sistema operativo ci sarà una o più persone che lo vendono, che vendono il frutto di ore ,mesi e anni di lavoro.non si può avere gratis,perchè questa gente nel tempo che ha fatto il lavoro ha mangiato bevuto ecc eccpercui va pagato una certa somma Xse vuoi un sistema operativo con tutto un contorno di software utility di valore Y dovrai pagare X+Yè inutile che te lo fanno scaricare gratis pensando che le aziende lo paghino 10(x+y) in modo tale da coprire tutte le spese ,anche di chi non ha cacciato una piotta per questo software.
    • Anonimo scrive:
      Re: il free non esiste.
      Guarda che il modello commerciale dell'open source in genere è diverso.Non si guadagna sul sotware, ma sui servizi.Se poi la gente in genere è ancora disposta a spendere una valanga di euro su software che poi ti fa spendere lo stesso su assistenza ed applicativi.. affar suo.Io preferisco spendere di meno e spendere per assistenza valida(su software valido).Quando arriverà un minimo in più di conoscenza informatica la gente se ne renderà conto e le cose probabilmente cambieranno.Tanto per farti un esempio, chi te lo fa fare di spendere 50 euro ogni volta che porti il piccì dal tecnico per liberarlo dalla caterba di virus che ti sei beccato quando linux non ha virus?Da retta a me, iscriviti al supporto Mandrake o RedHat.. aiuti buone aziende a crescere e la finisci di sborsare a vuoto ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: il free non esiste.
        - Scritto da: Anonimo
        Guarda che il modello commerciale dell'open
        source in genere è diverso.Intendevo dire del free software, evitiamo flame inutili, grazie ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: il free non esiste.
        - Scritto da: Anonimo
        Guarda che il modello commerciale dell'open
        source in genere è diverso.
        Non si guadagna sul sotware, ma sui servizi.Abbiamo ampiamente capito l'antifona.Prendete linux cosi poi invece di chiedervi 200Euro di sistema operativo vi prendiamo 100Euro all'ora per mettervi a posto linux.
        Se poi la gente in genere è ancora disposta
        a spendere una valanga di euro su software
        che poi ti fa spendere lo stesso su
        assistenza ed applicativi.. affar suo.Tutto ha un costo.
        Io preferisco spendere di meno e spendere
        per assistenza valida
        (su software valido).
        Quando arriverà un minimo in più di
        conoscenza informatica la gente se ne
        renderà conto e le cose probabilmente
        cambieranno.

        Tanto per farti un esempio, chi te lo fa
        fare di spendere 50 euro ogni volta che
        porti il piccì dal tecnico per liberarlo
        dalla caterba di virus che ti sei beccato
        quando linux non ha virus?cazzate. E' piu' facile imparare ad usare un antivirus che usare linux.
        Da retta a me, iscriviti al supporto
        Mandrake o RedHat.. aiuti buone aziende a
        crescere e la finisci di sborsare a vuoto ;)Preferisco non avere problemi e dare i pochi soldi iniziali a MS. Almeno con MS non ho bisogno di iscrivermi al supporto.
        • Anonimo scrive:
          Re: il free non esiste.
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo

          Guarda che il modello commerciale
          dell'open

          source in genere è diverso.

          Non si guadagna sul sotware, ma sui
          servizi.

          Abbiamo ampiamente capito l'antifona.
          Prendete linux cosi poi invece di chiedervi
          200Euro di sistema operativo vi prendiamo
          100Euro all'ora per mettervi a posto linux.I servizi alle aziende.Linux, una volta messo a posto (e se non hai HW particolare ci si mette da solo) non ha certo bisogno di doverci rimettere le mani.. non va riformattato una volta ogni 2 mesi o ogni 10 programmi che installi ;D

          Se poi la gente in genere è ancora
          disposta

          a spendere una valanga di euro su software

          che poi ti fa spendere lo stesso su

          assistenza ed applicativi.. affar suo.

          Tutto ha un costo.Dici? quindi tu paghi per fare sesso?? :DD(è solo un esempio)

          Io preferisco spendere di meno e spendere

          per assistenza valida

          (su software valido).

          Quando arriverà un minimo in più di

          conoscenza informatica la gente se ne

          renderà conto e le cose probabilmente

          cambieranno.



          Tanto per farti un esempio, chi te lo fa

          fare di spendere 50 euro ogni volta che

          porti il piccì dal tecnico per liberarlo

          dalla caterba di virus che ti sei beccato

          quando linux non ha virus?

          cazzate. E' piu' facile imparare ad usare un
          antivirus che usare linux.Già.. infatti vedo gente tutti i giorni portare piccì a "disinfestare" spendendo 50 euro a botta (con tanto di antivirus installati).. e la maggior parte non sa neancheche i virus non colpiscono "tutti" i sistemi :)E i poveri documenti? "Oh mio dio!! ma dice davvero?? li ho persi? che disastro!! Eppure ho installato *pennicillina anti-virus*".. Vagli a dire quello che hai detto a me.

          Da retta a me, iscriviti al supporto

          Mandrake o RedHat.. aiuti buone aziende a

          crescere e la finisci di sborsare a vuoto
          ;)

          Preferisco non avere problemi e dare i pochi
          soldi iniziali a MS. Almeno con MS non ho
          bisogno di iscrivermi al supporto.1) A mAicrosoft dai pochi soldi??.. sai percaso quanto ti costa win pre-installato?? quanto costa Office? gli altri programmi?? o forse tu sei uno di quelli che li crakka?2) Il supporto base è **gratuito** esattamente come per M$, ma visto che ti fanno risparmiare un bel pò di soldini qualche euro di supporto o di confezione originale (che cmq. non supera i 70 euro con tanto di manuali e 5/6 CD più un DVD contro i 400 euro per 120Mb di nulla più un inutile manualino) potresti anche darglielo (a meno che tu non sia di quelli che il software lo ruba.. in questo caso non dovresti proprio parlare)
          • Anonimo scrive:
            Re: il free non esiste.

            1) A mAicrosoft dai pochi soldi??.. sai
            percaso quanto ti costa win pre-installato??
            quanto costa Office? gli altri programmi?? o
            forse tu sei uno di quelli che li crakka?Win preinstallato ...come due giochi della PS2Office ... circa una giornata di un tecnico Unix/Linux...
            2) Il supporto base è **gratuito**
            esattamente come per M$, ma visto che ti
            fanno risparmiare un bel pò di soldini
            qualche euro di supporto o di confezione
            originale (che cmq. non supera i 70 euro con
            tanto di manuali e 5/6 CD più un DVD contro
            i 400 euro per 120Mb di nulla più un inutile
            manualino) potresti anche darglielo (a meno
            che tu non sia di quelli che il software lo
            ruba.. in questo caso non dovresti proprio
            parlare)Che palle ste menate di rubare..... tu Linux l'hai mai supportato veramente hai mai dato qualcosa alla comunità? o hai arraffato senza mai dare... vista la filosofia os anche tu rubi....
          • Anonimo scrive:
            Re: il free non esiste.
            - Scritto da: Anonimo
            Win preinstallato ...come due giochi della
            PS2
            Office ... circa una giornata di un tecnico
            Unix/Linux...Azzo!! allora da grande farò il tecnico UNIX/Linux!!!!

            2) Il supporto base è **gratuito**

            esattamente come per M$, ma visto che ti

            fanno risparmiare un bel pò di soldini

            qualche euro di supporto o di confezione

            originale (che cmq. non supera i 70 euro
            con

            tanto di manuali e 5/6 CD più un DVD
            contro

            i 400 euro per 120Mb di nulla più un
            inutile

            manualino) potresti anche darglielo (a
            meno

            che tu non sia di quelli che il software
            lo

            ruba.. in questo caso non dovresti proprio

            parlare)

            Che palle ste menate di rubare..... tu Linux
            l'hai mai supportato veramente hai mai dato
            qualcosa alla comunità? o hai arraffato
            senza mai dare... vista la filosofia os
            anche tu rubi....
            Io *pago * linux e ho contribuito anche diversamente per il suo sviluppo, ma anche non l'avessi fatto.. non avrei comunque commesso un reato :)
          • Anonimo scrive:
            Re: il free non esiste.
            - Scritto da: Anonimo
            I servizi alle aziende.
            Linux, una volta messo a posto (e se non hai
            HW particolare ci si mette da solo) non ha
            certo bisogno di doverci rimettere le mani..
            non va riformattato una volta ogni 2 mesi o
            ogni 10 programmi che installi ;Dse installi win e ci carichi solo il software che ti serve per lavorare senza farne un uso da utente comune che clicca dappertutto puoi anche non toccarlo per anni. Nelle aziende funziona cosi'. Non puoi paragonare linux per le aziende e win per l'utente casalingo che ci butta sopra tutto e di piu'.
            Dici? quindi tu paghi per fare sesso?? :DD
            (è solo un esempio)sei il solito mantenuto.. :)prova a pensare quanto spendi o quanto spendono i tuoi genitori per farti semplicemente mangiare o dormire.
            Già.. infatti vedo gente tutti i giorni
            portare piccì a "disinfestare" spendendo 50
            euro a botta (con tanto di antivirus
            installati).. e la maggior parte non sa
            neanche
            che i virus non colpiscono "tutti" i sistemi
            :)prova ad immaginare linux sul 99% dell'utenza mondiale e poi vedrai che casini mostruosi saltano fuori.
            E i poveri documenti? "Oh mio dio!! ma dice
            davvero?? li ho persi? che disastro!! Eppure
            ho installato *pennicillina anti-virus*"..
            Vagli a dire quello che hai detto a me.fai il garzone in un negozio di computers? Forse questi poveri utonti ti pagano anche lo stipendio.
            1) A mAicrosoft dai pochi soldi??.. sai
            percaso quanto ti costa win pre-installato??109Euro.
            quanto costa Office? gli altri programmi?? o
            forse tu sei uno di quelli che li crakka?ma chi se ne frega di office.. non lo uso.
            2) Il supporto base è **gratuito**
            esattamente come per M$, ma visto che ti
            fanno risparmiare un bel pò di soldini
            qualche euro di supporto o di confezione
            originale (che cmq. non supera i 70 euro con
            tanto di manuali e 5/6 CD più un DVD contro
            i 400 euro per 120Mb di nulla più un inutile
            manualino) potresti anche darglielo (a meno
            che tu non sia di quelli che il software lo
            ruba.. in questo caso non dovresti proprio
            parlare)Preferisco acquistare e installare cio' che mi serve veramente.Ogni volta che installi linux ti viene installata una marea di roba completamente inutile.Minghia.. mi hanno dato 6 Ciddi piendi roba altro che... :))
          • Anonimo scrive:
            Re: il free non esiste.
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo


            I servizi alle aziende.

            Linux, una volta messo a posto (e se non
            hai

            HW particolare ci si mette da solo) non ha

            certo bisogno di doverci rimettere le
            mani..

            non va riformattato una volta ogni 2 mesi
            o

            ogni 10 programmi che installi ;D

            se installi win e ci carichi solo il
            software che ti serve per lavorare senza
            farne un uso da utente comune che clicca
            dappertutto puoi anche non toccarlo per
            anni. Nelle aziende funziona cosi'. Non puoi
            paragonare linux per le aziende e win per
            l'utente casalingo che ci butta sopra tutto
            e di piu'.Nel mio linux "casalingo" io clicco dappertutto e ci butto di tutto e di più, ma non l'ho mai dovuto reinstallare, fai te..

            Dici? quindi tu paghi per fare sesso?? :DD

            (è solo un esempio)

            sei il solito mantenuto.. :)
            prova a pensare quanto spendi o quanto
            spendono i tuoi genitori per farti
            semplicemente mangiare o dormire.Non sono mantenuto (grazie) e so benissimo quanto mi costa mangiare e dormire:1) ciò non significa che "tutto abbia un prezzo"2) se si può risparmaire qualcosa sul software ne guadagna il frigo.. se poi questo software funziona anche meglio.. rifai te..

            Già.. infatti vedo gente tutti i giorni

            portare piccì a "disinfestare" spendendo
            50

            euro a botta (con tanto di antivirus

            installati).. e la maggior parte non sa

            neanche

            che i virus non colpiscono "tutti" i
            sistemi

            :)

            prova ad immaginare linux sul 99%
            dell'utenza mondiale e poi vedrai che casini
            mostruosi saltano fuori.Sinceramente ne dubito, anzi direi che sarebbe la fine degli attuali "casini".. è solo una mia opinione con cognizione di causa, conoscendo bene entrambi i sistemi.

            E i poveri documenti? "Oh mio dio!! ma
            dice

            davvero?? li ho persi? che disastro!!
            Eppure

            ho installato *pennicillina anti-virus*"..

            Vagli a dire quello che hai detto a me.

            fai il garzone in un negozio di computers?
            Forse questi poveri utonti ti pagano anche
            lo stipendio.Non faccio il garzone di negozio e quelle persone non pagano lo stipendio dei dipendenti che è sempre lo stesso, ma arricchiscono il proprietario che non si fa tanti scrupoli a scucirgli il più possibile invece di cercare di spiegargli "howto".. pensi sia un caso isolato?

            1) A mAicrosoft dai pochi soldi??.. sai

            percaso quanto ti costa win
            pre-installato??

            109Euro.miiiiiiiii.... 109 euro!! anche fosse vero, 109 euro per 120Mb di software pieno di problemi + un ridicolo manualino.. e con 109 euro tutto ciò non è neanche tuo, ma ne hai solo licenza di uso; complimenti, tu si che sai come spendere i tuoi soldi!!!!
            ma chi se ne frega di office.. non lo uso.TU no.... io?? lui?? e quell'altro??
            Preferisco acquistare e installare cio' che
            mi serve veramente.
            Ogni volta che installi linux ti viene
            installata una marea di roba completamente
            inutile.(ti hanno mai detto che puoi *scegliere* cosa installare?)
            Minghia.. mi hanno dato 6 Ciddi piendi roba
            altro che... :))Esatto, 6 CD pieni di sotware che, volendo, non paghi neanche.. per fare tutto quello che ti serve di fare con un piccì.. e scusa tanto se è poco..
          • Anonimo scrive:
            Re: il free non esiste.
            - Scritto da: Anonimo
            Nel mio linux "casalingo" io clicco
            dappertutto e ci butto di tutto e di più, ma
            non l'ho mai dovuto reinstallare, fai te..immagino :)
            Non sono mantenuto (grazie) e so benissimo
            quanto mi costa mangiare e dormire:
            1) ciò non significa che "tutto abbia un
            prezzo"a no?
            2) se si può risparmaire qualcosa sul
            software ne guadagna il frigo..
            se poi questo software funziona anche
            meglio.. rifai te..occhio a non ingrassare che e' peggio.
            Sinceramente ne dubito, anzi direi che
            sarebbe la fine degli attuali "casini".. è
            solo una mia opinione con cognizione di
            causa, conoscendo bene entrambi i sistemi.credi anche a babbo natale e ad un mondo senza guerra dove tutti si vogliono bene.
            Non faccio il garzone di negozio e quelle
            persone non pagano lo stipendio dei
            dipendenti che è sempre lo stesso, ma
            arricchiscono il proprietario che non si fa
            tanti scrupoli a scucirgli il più possibile
            invece di cercare di spiegargli "howto"..
            pensi sia un caso isolato?arricchiscono il proprietario.. vedo che non hai mai avuto un negozio di computers.... io si.

            109Euro.

            miiiiiiiii.... 109 euro!! anche fosse vero,
            109 euro per 120Mb di software pieno di
            problemi + un ridicolo manualino.. e con 109
            euro tutto ciò non è neanche tuo, ma ne hai
            solo licenza di uso; complimenti, tu si che
            sai come spendere i tuoi soldi!!!!WinXp Home OEM costa 109 Euro. Ci sei rimasto male?Meglio spendere 129$ per Lindos allora.. cosi ti porti a casa 6 inutili CD pieni di inutili cose.Poi ti ritrovi un bel sistemino su cui far girare un mucchio di software free inutile.Win2k, nel mio caso, e' un ottimo OS e lo sai anche tu.Un qualcosa che non ti limita come avere linux. Certo, se ti accontenti di navigare male, scrivere qualche mail e duplicare i CD audio per gli amici ti basta.

            ma chi se ne frega di office.. non lo uso.

            TU no.... io?? lui?? e quell'altro??


            Preferisco acquistare e installare cio'
            che

            mi serve veramente.

            Ogni volta che installi linux ti viene

            installata una marea di roba completamente

            inutile.

            (ti hanno mai detto che puoi *scegliere*
            cosa installare?) e secondo te io ho voglia di customizzare un'installazione a mano scegliendo fra migliaia di roba inutile che non usero' mai? Cosi invece di metterci 20 minuti ci metto 2 giorni.

            Minghia.. mi hanno dato 6 Ciddi piendi
            roba

            altro che... :))

            Esatto, 6 CD pieni di sotware che, volendo,
            non paghi neanche.. per fare tutto quello
            che ti serve di fare con un piccì.. e scusa
            tanto se è poco..Mi serve photoshop, Maya, Cinema4D, Iris, Panavue Image Assembler, Astroart, Aura, AfterFx, MaximDL, RealFlow, WCS5 + qualche plug per alcuni di questi software e aggiungi qualche gioco. Non contiamo il freeware/shareware vario che esiste solo per win. Linux e' meglio che lo usi tu per farci girare le cazzatine fatte dai ragazzini.
          • Anonimo scrive:
            Re: il free non esiste.
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo


            Nel mio linux "casalingo" io clicco

            dappertutto e ci butto di tutto e di più,
            ma

            non l'ho mai dovuto reinstallare, fai te..

            immagino :)Mi sa di no... ....

            Sinceramente ne dubito, anzi direi che

            sarebbe la fine degli attuali "casini".. è

            solo una mia opinione con cognizione di

            causa, conoscendo bene entrambi i sistemi.

            credi anche a babbo natale e ad un mondo
            senza guerra dove tutti si vogliono bene.Allora tienti i casini.........
            WinXp Home OEM costa 109 Euro. Ci sei
            rimasto male?
            Meglio spendere 129$ per Lindos allora..A prescindere dal fatto che Lindows non mi piace...
            cosi ti porti a casa 6 inutili CD pieni di
            inutili cose.Punti di vista....
            Poi ti ritrovi un bel sistemino su cui far
            girare un mucchio di software free inutile.Punti di vista....
            Win2k, nel mio caso, e' un ottimo OS e lo
            sai anche tu.Punti di svista....
            Un qualcosa che non ti limita come avere
            linux. Certo, se ti accontenti di navigare
            male, scrivere qualche mail e duplicare i CD
            audio per gli amici ti basta.Mi sa che tu Linux non lo hai mai visto neppure con il binocolo....


            Ogni volta che installi linux ti viene


            installata una marea di roba
            completamente


            inutile.



            (ti hanno mai detto che puoi *scegliere*

            cosa installare?)

            e secondo te io ho voglia di customizzare
            un'installazione a mano scegliendo fra
            migliaia di roba inutile che non usero' mai?
            Cosi invece di metterci 20 minuti ci metto 2
            giorni.Ma che discorso del cazzo....


            Minghia.. mi hanno dato 6 Ciddi piendi

            roba


            altro che... :))



            Esatto, 6 CD pieni di sotware che,
            volendo,

            non paghi neanche.. per fare tutto quello

            che ti serve di fare con un piccì.. e
            scusa

            tanto se è poco..

            Mi serve photoshop, Maya, Cinema4D, Iris,
            Panavue Image Assembler, Astroart, Aura,
            AfterFx, MaximDL, RealFlow, WCS5 + qualche
            plug per alcuni di questi software e
            aggiungi qualche gioco. Non contiamo il
            freeware/shareware vario che esiste solo per
            win. Tutta roba che sotto Windows hai regolarmente pagato, vero ?
            Linux e' meglio che lo usi tu per farci
            girare le cazzatine fatte dai ragazzini.Ma si, continua ad usare Windows, che nessuno ti dice nulla. Così potrai far girare le cazzatine fatte dalla M$...
          • Anonimo scrive:
            Re: il free non esiste.
            - Scritto da: Anonimo

            Mi serve photoshop, Maya, Cinema4D, Iris,

            Panavue Image Assembler, Astroart, Aura,

            AfterFx, MaximDL, RealFlow, WCS5 + qualche

            plug per alcuni di questi software e

            aggiungi qualche gioco. Non contiamo il

            freeware/shareware vario che esiste solo
            per

            win.

            Tutta roba che sotto Windows hai
            regolarmente pagato, vero ?Naturalmente, sono un professionista. Quando certe cose te le scarichi dalle tasse e' quasi come non pagarle.Mi fa comunque piacere sapere che non sapendo come controbattere a quello che ho detto tiri fuori i discorsi sulla pirateria :)

            Linux e' meglio che lo usi tu per farci

            girare le cazzatine fatte dai ragazzini.

            Ma si, continua ad usare Windows, che
            nessuno ti dice nulla. Così potrai far
            girare le cazzatine fatte dalla M$...Veramente roba Ms sul mio pc non ne gira. Sei tu che fai girare sotto linux roba simil-MS.
          • Anonimo scrive:
            Re: il free non esiste.
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo


            Mi serve photoshop, Maya, Cinema4D,
            Iris,


            Panavue Image Assembler, Astroart,
            Aura,


            AfterFx, MaximDL, RealFlow, WCS5 +
            qualche


            plug per alcuni di questi software e


            aggiungi qualche gioco. Non contiamo il


            freeware/shareware vario che esiste
            solo

            per


            win.



            Tutta roba che sotto Windows hai

            regolarmente pagato, vero ?

            Naturalmente, sono un professionista. Quando
            certe cose te le scarichi dalle tasse e'
            quasi come non pagarle.
            Mi fa comunque piacere sapere che non
            sapendo come controbattere a quello che ho
            detto tiri fuori i discorsi sulla pirateria
            :)Li tiro fuori perchè il 90% delle persone che usano questi software se li piratano per poi dire "Ma quanto è fico xyz 8.0.....". E non dire di no perchè altrimenti menti sapendo di mentire. Se poi tu li compri, li usi per lavoro, li paghi con il lavoro che fai, e usi Windows perchè ti trovi bene e perchè i software che ti servono li trovi solo sotto Windows allora fai benissimo ad usare Windows. Ma non mi venire a dire che tutti hanno l'esigenza di utilizzare Maya (che tra l'altro sotto Linux esiste....) &. C.


            Linux e' meglio che lo usi tu per farci


            girare le cazzatine fatte dai
            ragazzini.



            Ma si, continua ad usare Windows, che

            nessuno ti dice nulla. Così potrai far

            girare le cazzatine fatte dalla M$...

            Veramente roba Ms sul mio pc non ne gira.
            Sei tu che fai girare sotto linux roba
            simil-MS.Ad esempio ?
          • Anonimo scrive:
            Re: il free non esiste.
            - Scritto da: Anonimo

            Veramente roba Ms sul mio pc non ne gira.

            Sei tu che fai girare sotto linux roba

            simil-MS.

            Ad esempio ?OpenOffice? Kde? :)
          • Anonimo scrive:
            Re: il free non esiste.
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo



            Veramente roba Ms sul mio pc non ne
            gira.


            Sei tu che fai girare sotto linux roba


            simil-MS.



            Ad esempio ?

            OpenOffice? Kde? :)Non sapevo che M$ avesse inventato i wordprocessor.Non sapevo neppure che avesse inventato i fogli elettronici.In quanto al KDE.... beh, non lo uso....
          • Anonimo scrive:
            Re: il free non esiste.
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo





            Veramente roba Ms sul mio pc non ne

            gira.



            Sei tu che fai girare sotto linux
            roba



            simil-MS.





            Ad esempio ?



            OpenOffice? Kde? :)

            Non sapevo che M$ avesse inventato i
            wordprocessor.
            Non sapevo neppure che avesse inventato i
            fogli elettronici.ah.. OpenOffice non si ispira a MS Office?Quindi e' il contrario? Io l'ultimo foglio elettronico che ho usato era per QL... fatto dalla PSION. Forse lo hanno inventato loro.
            In quanto al KDE.... beh, non lo uso....usi quella specie di skin di winamp chiamata Gnome?Io, quando ho voglia di provare la new distro di linux uso windowmaker.
          • Anonimo scrive:
            Re: il free non esiste.
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo







            Veramente roba Ms sul mio pc non
            ne


            gira.




            Sei tu che fai girare sotto linux

            roba




            simil-MS.







            Ad esempio ?





            OpenOffice? Kde? :)



            Non sapevo che M$ avesse inventato i

            wordprocessor.

            Non sapevo neppure che avesse inventato i

            fogli elettronici.

            ah.. OpenOffice non si ispira a MS Office?Beh, si.... ma andiamo, questi software sono tutti uguali..
            Quindi e' il contrario? Io l'ultimo foglio
            elettronico che ho usato era per QL... fatto
            dalla PSION. Forse lo hanno inventato loro.Neppure....Io sono partito con il Lotus 123.... Ma neppure lui era il primo....

            In quanto al KDE.... beh, non lo uso....

            usi quella specie di skin di winamp chiamata
            Gnome?Neppure....
            Io, quando ho voglia di provare la new
            distro di linux uso windowmakerIo uso Xfce, e sfido chiunque a dire che è copiato da Windows... visto che è copiato da CDE di Unix.....
          • Anonimo scrive:
            Re: il free non esiste.
            - Scritto da: Anonimo

            ah.. OpenOffice non si ispira a MS Office?

            Beh, si.... ma andiamo, questi software sono
            tutti uguali..puo' darsi.
            Io uso Xfce, e sfido chiunque a dire che è
            copiato da Windows... visto che è copiato da
            CDE di Unix.....preferisco Windowmaker
  • Anonimo scrive:
    La presa in giro del "Free"
    Linux e' free, w il free...si sente spesso dire.Ma "free" e' davvero sinonimo di risparmio?Per i ragazzini brufolosi che non fanno una mazza dalla mattina alla sera, si'...ma per chi lavora?Chi lavora sa bene che vale l'associazione tempo=denaro.Se prendo Xp, spendo 2-300 euro e posso immediatamente usarlo; se prendo Linux, non pago nulla ma poi avro' bisogno di molto tempo per impiegarlo al meglio.Quindi prendendo Linux, alla fine della fiera, avro' relamente risparmiato?Pensateci.
    • Anonimo scrive:
      Re: La presa in giro del "Free"
      - Scritto da: Anonimo
      Linux e' free, w il free...si sente spesso
      dire.
      Ma "free" e' davvero sinonimo di risparmio?
      Per i ragazzini brufolosi che non fanno una
      mazza dalla mattina alla sera, si'...ma per
      chi lavora?
      Chi lavora sa bene che vale l'associazione
      tempo=denaro.
      Se prendo Xp, spendo 2-300 euro e posso
      immediatamente usarlo; se prendo Linux, non
      pago nulla ma poi avro' bisogno di molto
      tempo per impiegarlo al meglio.
      Quindi prendendo Linux, alla fine della
      fiera, avro' relamente risparmiato?

      Pensateci.Ma tu l'hai mai installato Linux?Pensaci.Prospero
    • Anonimo scrive:
      Re: La presa in giro del "Free"
      Beh se il cassone ti serve per un compito specifico e ti serve una soluzione robusta, per esempio per un firewall, un mailserver, printserver io darei il lavoro a un guru di Linux che mi fa un cassone zeppo di ram, configurato a dovere con una Debian e di cui io posso tranquillamente dimenticarmi in futuro perche' so che fara' sempre il suo lavoro e non dovro' mai riavviarlo.Parliamone!
    • Anonimo scrive:
      Re: La presa in giro del "Free"
      - Scritto da: Anonimo
      Linux e' free, w il free...si sente spesso
      dire.
      Ma "free" e' davvero sinonimo di risparmio?
      Per i ragazzini brufolosi che non fanno una
      mazza dalla mattina alla sera, si'...ma per
      chi lavora?
      Chi lavora sa bene che vale l'associazione
      tempo=denaro.
      Se prendo Xp, spendo 2-300 euro e posso
      immediatamente usarlo; se prendo Linux, non
      pago nulla ma poi avro' bisogno di molto
      tempo per impiegarlo al meglio.
      Quindi prendendo Linux, alla fine della
      fiera, avro' relamente risparmiato?

      Pensateci.Niente di più falso.Ma chi ti ha messo in testa 'ste menate??Una domanda, ma tu hai mai "provato", installato, usato Linux?Parliamo di RedHat o Mandrake.Ti si installano nella metà del tempo di XP, a meno di periferiche non supportate (rari casi) ti si autoconfigurano e non dovrai barcamenarti con la pila di dischetti dei driver. L'installazione è completamente guidata. Installano con loro tutto il software di cui normalmente si ha necessità, dalla suite Office al programma di fotoritocco al gestore di file .zipDi norma a fine installazione non dovrai installare o configurare nulla, ma che vuoi di più dalla vita?Nei rari casi in cui c'è harware non ancora supportato c'è da metterci le mani e non è alla portata di tutti, ma basta semplicemente informarsi un minimo prima di comprare..Più produttivo di così..
      • Anonimo scrive:
        Re: La presa in giro del "Free"

        Ma chi ti ha messo in testa 'ste menate??Almeno una trentina di persone tra sistemisti e web developer.
        • Anonimo scrive:
          Re: La presa in giro del "Free"
          - Scritto da: Anonimo


          Ma chi ti ha messo in testa 'ste menate??

          Almeno una trentina di persone tra
          sistemisti e web developer.Non oso immaginare di "quali" sistemi siano sistemisti :DLa cosa migliore?? controlla di non avere HW non supportato e prova.Così almeno ti sarai fatto un'idea tua.
    • Anonimo scrive:
      Re: La presa in giro del "Free"
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Anonimo

      Linux e' free, w il free...si sente spesso

      dire.

      La cosa curiosa è che il fatto che Linux sia
      free lo si sente dire quasi solo dai
      detrattori...Ma che stai dicendo?Se è uno dei pregi maggiori che voi talebani gli attribuitedi codice = liberta oppure viva i formati standard ne è pieno il forum...Altrimenti qualsiasi altro Unix sarebbe meglio....
      • Anonimo scrive:
        Re: La presa in giro del "Free"
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo



        - Scritto da: Anonimo


        Linux e' free, w il free...si sente
        spesso


        dire.



        La cosa curiosa è che il fatto che Linux
        sia

        free lo si sente dire quasi solo dai

        detrattori...

        Ma che stai dicendo?
        Se è uno dei pregi maggiori che voi talebani
        gli attribuite
        di codice = liberta oppure viva i formati
        standard ne è pieno il forum..."Ma "free" e' davvero sinonimo di risparmio?"Mi sembra evidente che intendevi free nel senso di gratis....Se poi vuoi cambiare le carte in tavola...Comunque riguardo all'appellativo "talebani" francamente inizio ad averne le palle piene di quelli che non capiscono un cazzo di informatica (e non vogliono dichiaratamente capirne un cazzo...) ma si permettono di offendere quelli che magari sull'informatica si sono fatti idee un po' diverse. La cosa comica è le stesse persone poi si offendono quando vengono chiamate "utonti".....
        Altrimenti qualsiasi altro Unix sarebbe
        meglio....Qualsiasi altro Unix è meglio di quel sistema di minchia che sai usare. Anzi che NON sai usare.
        • Anonimo scrive:
          Re: La presa in giro del "Free"
          - Scritto da: Anonimo.....

          Altrimenti qualsiasi altro Unix sarebbe

          meglio....Aggiungo: Linux e BSD in molte situazioni stanno sostituendo proprio gli Unix proprietari.....
    • Anonimo scrive:
      Re: La presa in giro del "Free"
      - Scritto da: Anonimo
      Linux e' free, w il free...si sente spessotraduco: linux è libero. w la libertà.qualcosa da obiettare? : )
    • Anonimo scrive:
      Re: La presa in giro del "Free"
      - Scritto da: Anonimo
      Ma "free" e' davvero sinonimo di risparmio?
      Per i ragazzini brufolosi che non fanno una
      mazza dalla mattina alla sera, si'...ma per
      chi lavora?Si`, anche per chi lavora.
      Chi lavora sa bene che vale l'associazione
      tempo=denaro.
      Se prendo Xp, spendo 2-300 euro e posso
      immediatamente usarlo; se prendo Linux, non
      pago nulla ma poi avro' bisogno di molto
      tempo per impiegarlo al meglio.
      Quindi prendendo Linux, alla fine della
      fiera, avro' relamente risparmiato?OK, tu prendi XP, spendi 300 Euro (ma dove?), installalo e lascialo li`. Cosa ci fai? File server! E per di piu` ha una configurazione completamente diversa da Win9x delle stesse condivisioni di rete (io personalmente ci ho messo non meno di 2 ore a capire come funzionava il nuovo sistema).Ah, ma ti serve il webserver: compra IIS. Con le pagine dinamiche? Compra ASP. Devi ricevere anche posta? Compra Exchange. E come le aggiorni le pagine? Compra un server ftp. E il firewall? Quello di sistema e` troppo limitato, compra un firewall hardware. Ah, gia` che ci sei, compra un paio di Gb di RAM e un HD nuovo da 80 Gb, altrimenti fai fatica a installarlo. E quel processore a 600 MHz? Ma sei matto? Al,eno 2400, altrimenti ci mette 3 secondi ad aprirti il menu popup. Diciamo che siamo sui 10.000 Euro di spesa?E poi non hai chiamato il tecnico, quindi e` tutto bello configurato di default che ti entrano anche dalla finestra del bagno!Io ho un server web, con Debian. Ci ho messo mezza giornata a installarlo, circa 4 anni fa. Debian 2.0.Da allora circa una volta al mese "apt-get update && apt-get upgrade" e una volta l'anno un paio d'ore per "apt-get update && apt-get dist-upgrade".Adesso ha una Debian 3.0r1 (passando per 2.1 e 2.2). E` stato spento due volte in 4 anni perche` l'Enel ha staccato la corrente e l'UPS non ha retto per 6 ore, e un altro paio di volte per metterci un secondo HD per le pagine e per montarci una unita` di backup. Con l'occasione aggiornavo il kernel.Avro` impiegato... diciamo 40? Facciamo 100 ore per stare larghi. In 4 anni. E con un downtime di circa 6-7 ore. In quattro anni. Eppure e` ancora li`. Un bi-celeron 466 con 256 Mb di RAM e un totale di 8 Gb di HD che fa WWW, FTP, SMTP, POP3, DNS a livello pubblico, e altri servizi solo per la rete interna.Ah, il carico medio e` meno dell'1%, nonostante faccia oltre 4 Gb di traffico di rete con un centinaio di siti sopra, tra cui script PHP che accedono a DB (ce ne sono 2, installati) sulla stessa macchina. Ah, comprime al volo le pagine web prima di inviarle ai client.Secondo te ho risparmiato?Alessandro
      • Anonimo scrive:
        Re: La presa in giro del "Free"

        Io ho un server web, con Debian. Ci ho messo
        mezza giornata a installarlo, circa 4 anni
        fa. Debian 2.0.Se ci hai messo poco vuol dire che avevi gia' dimestichezza con linux e il confronto e' tra chi parte da zero con Win e chi parte da zero con linux.
        Secondo te ho risparmiato?
        Secondo me no.
        • Anonimo scrive:
          Re: La presa in giro del "Free"
          - Scritto da: Anonimo


          Io ho un server web, con Debian. Ci ho
          messo

          mezza giornata a installarlo, circa 4 anni

          fa. Debian 2.0.

          Se ci hai messo poco vuol dire che avevi
          gia' dimestichezza con linux e il confronto
          e' tra chi parte da zero con Win e chi parte
          da zero con linux.Già.... Secondo te chi parte da zero con Win in mezza giornata installa il s.o., ci installa IIS e configura il tutto come web server..... O secondo te chi usa Windows nasce già "imparato" ?Al massimo si può dire che chi usa Windows senza conoscerlo magari cliccando quà e la riesce alla fine a combinare qualche cosa....Magari anche un disastro... Se vuoi usare BENE Windows devi conoscerlo BENE. A quel punto non ti credere che ci metti molto di meno che non ad imparare ad usare Linux...

          Secondo te ho risparmiato?



          Secondo me no.Punti di vista....
          • Anonimo scrive:
            Re: La presa in giro del "Free"

            Già.... Secondo te chi parte da zero con Win
            in mezza giornata installa il s.o., ci
            installa IIS e configura il tutto come web
            server..... Tu hai parlato di mezza giornata non io.E vorrei farti notare che i corsi che fa IBM presso la sua scuola di Novendrate sulle Reti per chi parte da zero(nozioni di base di hw&sw+installazione server+configurazione etc) durano *2 giorni*(15 ore).
            Punti di vista....No, questione di matematica: costo lavoro-ora x N. ore
          • Anonimo scrive:
            Re: La presa in giro del "Free"
            - Scritto da: Anonimo


            Già.... Secondo te chi parte da zero con
            Win

            in mezza giornata installa il s.o., ci

            installa IIS e configura il tutto come web

            server.....


            Tu hai parlato di mezza giornata non io.
            E vorrei farti notare che i corsi che fa IBM
            presso la sua scuola di Novendrate sulle
            Reti per chi parte da zero(nozioni di base
            di hw&sw+installazione server+configurazione
            etc) durano *2 giorni*(15 ore).Novendrate ? Non lo conosco...Conosco Novedrate... Bel parco.... Il resto della sede IBM mi ha fatto meno impressione....Comunque stai tranquillo che non ci metti di più ad imparare a farlo sotto Unix/Linux...
      • Anonimo scrive:
        Re: La presa in giro del "Free"
        - Scritto da: Anonimo....
        OK, tu prendi XP, spendi 300 Euro (ma
        dove?), installalo e lascialo li`. Cosa ci
        fai? File server! E per di piu` ha unaHai dimenticato di dire che con massimo 10 connessioni attive non fai un gran bel server.......
      • Ekleptical scrive:
        Re: La presa in giro del "Free"

        Ah, ma ti serve il webserver: compra IIS.
        Con le pagine dinamiche? Compra ASP.Scusa, ma da quando in qua IIS e ASP sono venduti a parte?E se ti serviva fare un server, sei poco furbo tu ad aver comprato XP, invece di 2000 Server (o NET quando uscirà).Già questa frase ti squalifica non poco, dal punto di vista delle conoscenze Windows! :)Anzi, direi che proprio non lo conosci, se t'è uscita quella frase infelice!
        Compra un server
        ftp.C'è già nel SO pure questo e se non ti basta quello ci sono ottimi prodotti totalmente free. Se poi c'hai preso gusto e ti diverti a spendere pure per quello, oltre che per tentare di comprare IIS (sarei curioso di sapere dove), sono affari tuoi! :P
        • Shu scrive:
          Re: La presa in giro del "Free"
          - Scritto da: Ekleptical
          Scusa, ma da quando in qua IIS e ASP sono
          venduti a parte?Hai ragione, sono integrati in XP Professional. Nell'home non credo proprio. XP Pro costa 440 Euro.
          E se ti serviva fare un server, sei poco
          furbo tu ad aver comprato XP, invece di 2000
          Server (o NET quando uscirà).2000 server costa 1000 Euro.Sono tutti prezzi OEM, e sono limitati a 5 o 10 connessioni contemporanee. In momenti di picco io (piccola azienda di hosting) ho anche 3-400 connessioni contemporanee. Quanto mi costa in licenze?
          Già questa frase ti squalifica non poco, dal
          punto di vista delle conoscenze Windows! :)Non posso stare dietro a cose Bill mette in ogni nuova versione di Windows, visto che sono sistemista Linux.
          Anzi, direi che proprio non lo conosci, se
          t'è uscita quella frase infelice!E` vero. Uso Windows talmente poco che non so che software ci sbattano dentro regolarmente.In ogni caso era solo un esempio. Ah, con ASP non ci fai niente senza DB, in pratica. Vuoi usare Access? Liberissimo, buona fortuna. Office XP parte da 700 Euro circa. Vuoi usare SQL server? Non credo si scenda sotto i 1000, ma non lo trovo ora come ora su Internet.Prendi la frase e cambia un po' di nomi: fotomontaggio -
          Pohotoshop, Office automation -
          Office, Contabilita`-
          Metodo o simili. Sempre di numero da 3 a 5 cifre (in euro) si parla.Ma se pirati questo discorso non ha senso, quindi lasciamo perdere la parte economica del tutto.Ah, finalmente mi sono registrato, cosi` trovo meglio i miei messaggi (sempre odiato i forum)
    • Anonimo scrive:
      Re: La presa in giro del "Free"
      Solo una nota, non ho letto tutte le risposte, qualcuno avrà detto anche quelloche sto pr dire io, scusatemi... XP costa 300 euro, ok,ma per scrivere una lettera ho isogno di Office (alri 300 euro, bastano?), per ritoccare le foto Photo Shop (c'è altro, lo so) e bastano altrettanti 300 euro? e via andando...Se nstallo Mandrake o altro, anche se acquisto il pacchetto o mi iscrivo al club,con 100 euro massimo ho tutto quello che mi serve, e, davvero,fatto bene e facile da installare... basta provare!
    • Anonimo scrive:
      Re: La presa in giro del "Free"
      Prova con la playstation ci sono solo due bottoni, Dai! Con un po di concentrazione forse riusciari a usarla oppure puoi spendere 2-300 euro e qualcuno verra' schiacciare i pulsanti al posto tuo.:-DD- Scritto da: Anonimo
      Linux e' free, w il free...si sente spesso
      dire.
      Ma "free" e' davvero sinonimo di risparmio?
      Per i ragazzini brufolosi che non fanno una
      mazza dalla mattina alla sera, si'...ma per
      chi lavora?
      Chi lavora sa bene che vale l'associazione
      tempo=denaro.
      Se prendo Xp, spendo 2-300 euro e posso
      immediatamente usarlo; se prendo Linux, non
      pago nulla ma poi avro' bisogno di molto
      tempo per impiegarlo al meglio.
      Quindi prendendo Linux, alla fine della
      fiera, avro' relamente risparmiato?

      Pensateci.
    • Anonimo scrive:
      La paura del "Free" (o della LIBERTA')
      - Scritto da: Anonimo
      Chi lavora sa bene che vale l'associazione
      tempo=denaro.oppure sa anche bene cosa significa dover dipendere da UN solo soggetto monopolistico.Chi lavora sa bene che lo sforzo per DIVERSIFICARE i propri investimenti (anche quelli dedicati all'ICT e alla formazione del personale) rende STABILE la propria azienda.Fermarsi a windows, come molti intere$$ati filo-monopolisti suggeriscono, fà della propria azienda una schiava potenziale di un gruppo monopoilstico extracomunitario.Chi ha avuto a che fare con gli aumenti indiscriminati dei prezzi di microsoft sa bene quanto possa essere doloroso il cappio intorno al collo che si stringe sempre più.Linux e l'Open Source sono un metodo per liberarsi di questi legami univoci pericolosiBuon Linux a tutta l'Italia che produce e che vuole produrre senza spade di Damocle penzolanti sulla testa.(zap)
  • Anonimo scrive:
    Curioso
    Una notizia del genere me la spettavo al limite per Debian, non per Mand * che si fa pagare anche il download da Internet.
    • TeX scrive:
      Re: Curioso
      - Scritto da: Anonimo
      Una notizia del genere me la spettavo al
      limite per Debian, non per Mand * che si fa
      pagare anche il download da Internet.Da quando ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Curioso

        Da quando ?Credo da quando per effettuare il download vieni rimandato a questa pagina:http://mandrakelinux.com/en/club/
        • TeX scrive:
          Re: Curioso
          - Scritto da: Anonimo

          Da quando ?

          Credo da quando per effettuare il download
          vieni rimandato a questa pagina:
          http://mandrakelinux.com/en/club/Veramente vieni rimandato a quella pagina se accetti di diventare sostenitore....Se gli rispondi che lo sei già o che ti registrerai in seguito (si lo so... è una balla... la frase è sibillina... ecc. ecc.) finisci direttamente nella pagina del download....
          • Anonimo scrive:
            Re: Curioso
            - Scritto da: TeX
            Se gli rispondi che lo sei già o che ti
            registrerai in seguito (si lo so... è una
            balla... la frase è sibillina... ecc. ecc.)
            finisci direttamente nella pagina del
            download....Grande!Liberta', correttezza, GPL.Ecco la fine della GPL.. prendi i sorgenti e crea un closed.. alla faccia di quelli che ci hanno lavorato.. tanto mica se ne accorgono. :))))Tex, e' meglio un pirata che almeno fa le cose sapendo di violare la legge.
          • TeX scrive:
            Re: Curioso
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: TeX

            Se gli rispondi che lo sei già o che ti

            registrerai in seguito (si lo so... è una

            balla... la frase è sibillina... ecc.
            ecc.)

            finisci direttamente nella pagina del

            download....

            Grande!

            Liberta', correttezza, GPL.
            Ecco la fine della GPL.. prendi i sorgenti e
            crea un closed.. alla faccia di quelli che
            ci hanno lavorato.. tanto mica se ne
            accorgono. :))))

            Tex, e' meglio un pirata che almeno fa le
            cose sapendo di violare la legge.???Ma leggi prima di rispondere o scrivi così a caso ?!?!?Si può sapere cosa volevi intendere con questo post ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Curioso
            - Scritto da: TeX
            Ma leggi prima di rispondere o scrivi così a
            caso ?!?!?

            Si può sapere cosa volevi intendere con
            questo post ?Non mi sembra corretto dire una balla per scaricare la distro.
          • TeX scrive:
            Re: Curioso
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: TeX


            Ma leggi prima di rispondere o scrivi
            così a

            caso ?!?!?



            Si può sapere cosa volevi intendere con

            questo post ?

            Non mi sembra corretto dire una balla per
            scaricare la distro.E allora usane un'altra....Non è comunque una balla (tecnicamente dici che lo farai in futuro... mica puoi prevedere il futuro....), ed inoltre la stessa distribuzione è completamente GPL, la puoi prendere da una rivista o copiare da un amico. Inoltre anche se la scarichi non lo fai mai dal sito della Mandrake ma da un mirror (che non ti fa nessuna domanda...) o da www.linuxiso.org. Diciamo che cercano un po' di convincere la gente ad iscriversi al Mandrake User Club o a comprare una versione a pagamento. Diciamo anche che la cosa forse non è bellissima da entrambe le parti (tu che dici la "balla" e Mandrake che fa i giochetti di parole). Diciamo pure che la cosa non piace al 100% neppure a me (che comnque, anche per altri motivi, non uso la Mandrake). Ma il punto di partenza era che qualcuno ha detto che la Mandrake non si può scaricare, ma la cosa non è vera.
          • Anonimo scrive:
            Re: Curioso
            Primo: la Mandrake è liberamente scaricabile: quindi chi sostiene che bisogna pagarla dice il falso. Questo è il solo fatto dimostrabile. Prova a scaricare gratis XP.Secondo: Linux NON è un giochino per ragazzini brufolosi e disoccupati, visto che lo usano sempre di più professionisti conquantenni (come il sottoscritto) che desiderano aumentare la propria produttività in maniera sicura senza dipendere dalle schifezze Microsoft.
          • TeX scrive:
            Re: Curioso
            - Scritto da: Anonimo
            Primo: la Mandrake è liberamente
            scaricabile: quindi chi sostiene che bisogna
            pagarla dice il falso. Questo è il solo
            fatto dimostrabile. Prova a scaricare gratis
            XP.

            Secondo: Linux NON è un giochino per
            ragazzini brufolosi e disoccupati, visto che
            lo usano sempre di più professionisti
            conquantenni (come il sottoscritto) che
            desiderano aumentare la propria produttività
            in maniera sicura senza dipendere dalle
            schifezze Microsoft.A me lo dici ?!?!?
          • Anonimo scrive:
            Re: Curioso
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: TeX

            Se gli rispondi che lo sei già o che ti

            registrerai in seguito (si lo so... è una

            balla... la frase è sibillina... ecc.
            ecc.)

            finisci direttamente nella pagina del

            download....

            Grande!

            Liberta', correttezza, GPL.
            Ecco la fine della GPL.. prendi i sorgenti e
            crea un closed.. alla faccia di quelli che
            ci hanno lavorato.. tanto mica se ne
            accorgono. :))))La distribuzione è completamente GPL.E' FUD o solo un problema di comprensione ?
            Tex, e' meglio un pirata che almeno fa le
            cose sapendo di violare la legge.La registrazione a un determinato servizio viene richiesta anche da un semplice portale, da un forum ecc.Diciamo che hai capito poco e male, il tutto supportato da una buona dose di malafede e di incompetenza di base ?Niente di nuovo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Curioso [ma che dici ?]
          Ho scaricato la MDK 9 (3 cd) da un ftp. Mi costerà tanto in bolletta Enel (ho una flat 56K), ma nessuno mi ha chiesto altro denaro.Saluti,Piwi
  • Anonimo scrive:
    No, grazie
    Ho provato Linux (proprio l'altro ieri) nella versione Mandrake 9...e sono tornato tutto contento a Xp.E' proprio vero che Linux e' per chi ha il buon tempo: e' possibile star li' delle ore se non delle giornate per installare un driver di periferica?Che S.O. del cavolo!Spero che fallisca sul serio.
    • Anonimo scrive:
      Re: No, grazie
      - Scritto da: Anonimo
      Ho provato Linux (proprio l'altro ieri)
      nella versione Mandrake 9...e sono tornato
      tutto contento a Xp.Io l'ho provato e sono tornato a Slackware :-)))
      E' proprio vero che Linux e' per chi ha il
      buon tempo: e' possibile star li' delle ore
      se non delle giornate per installare un
      driver di periferica?Ore ???Vabbe' se non sei capace a fare qualcosa e' ovvio che ci metti del tempo...
      Che S.O. del cavolo!Parli di XP ??? Sono daccordo: sembra la caricatura di un Win '98 disegnato da un Mangaka giapponese :-)))
      Spero che fallisca sul serio.Fallire ???Le cose commerciali tipo M$ vanno in fallimento.
      • Anonimo scrive:
        Re: No, grazie
        -

        E' proprio vero che Linux e' per chi ha il

        buon tempo: e' possibile star li' delle
        ore

        se non delle giornate per installare un

        driver di periferica?

        Ore ???
        Vabbe' se non sei capace a fare qualcosa e'
        ovvio che ci metti del tempo...
        Perche' tu eri capace di usare Linux ancor prima di iniziare ad usarlo?:)Il punto che i fan di Linzozz non hanno ancora capito, e' che se vogliono un S.O. usato da tutti, be' quel sistema deve essere alla portata di tutti, cioe' molto semplice.Basta guardare nei vari forum e newsgroup che trattano Linux, quanti sono quelli che hanno dei problemi ad installare un driver o nel gestire le partizioni o anche solo nel masterizzare un cd.
        • Anonimo scrive:
          Re: No, grazie
          - Scritto da: Anonimo
          -

          E' proprio vero che Linux e' per chi ha il


          buon tempo: e' possibile star li' delle ore


          se non delle giornate per installare un


          driver di periferica?

          Ore ???

          Vabbe' se non sei capace a fare qualcosa e'

          ovvio che ci metti del tempo...
          Perche' tu eri capace di usare Linux ancor
          prima di iniziare ad usarlo?:)Io sono disposto ad Imparare, con umilta' e sete di conoscienza.
          Il punto che i fan di Linzozz non hanno
          ancora capito, e' che se vogliono un S.O.
          usato da tutti, be' quel sistema deve essere
          alla portata di tutti, cioe' molto semplice.Io da un S.O. voglio: che sia stabile, elastico, robusto, ed un sacco di altre cose.Se voglio qualcosa che abbia i 2 tasti Accend/Spegn mi compro una Xbox o una play 2; cosa che molti utenti Win potrebbero fare, visto l'uso che fanno del loro PC a casa.
          Basta guardare nei vari forum e newsgroup
          che trattano Linux, quanti sono quelli che
          hanno dei problemi ad installare un driver o
          nel gestire le partizioni o anche solo nel
          masterizzare un cd.Forse perche' la maggior parte di utonti Windows non e' nemmeno in grado di arrivare al Newgrup per fare le domande ???Ne' e' molto interessata a farle, visto che del resto per ammissione di molti Winari a nessuno interessa come funzionano le cose.
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie


            Io sono disposto ad Imparare, con umilta' e
            sete di conoscienza.Evidentemente hai il buon tempo.

            Il punto che i fan di Linzozz non hanno

            ancora capito, e' che se vogliono un S.O.

            usato da tutti, be' quel sistema deve
            essere

            alla portata di tutti, cioe' molto
            semplice.

            Io da un S.O. voglio: che sia stabile,
            elastico, robusto, ed un sacco di altre
            cose.Io voglio principalmente che non faccia perdere del tempo, perche' fino a prova contraria il compito di un S.O. e' di aumentare la produttivita' e non di farla diminuire.(ma mi rendo conto che fare questi discorsi ai ragazzini che non fanno un piffero dalla mattina alla sera..)

            Forse perche' la maggior parte di utonti
            Windows non e' nemmeno in grado di arrivare
            al Newgrup per fare le domande ???
            Ne' e' molto interessata a farle, visto che
            del resto per ammissione di molti Winari a
            nessuno interessa come funzionano le cose.Infatti Quello e' un altro aspetto che i fan di Linzozz non hanno mai capito.I fan di Linzozz partono da un presupposto: tu hai un Pc? e allora *devi* saper programmare, *devi* sapere come funzionano "le cose".No! Io non devo sapere come funzionano le cose; io devo saper fare il mio mestiere.Se io faccio il medico, tanto per dire, il mio dovere e' nel saper curare le persone e non nel sapere come funzionano "le cose".Per me il Pc e' uno strumento di lavoro e nulla piu'....altro che quelle cavolate nostalgiche sulla shell che leggo nei ng di linzozz.
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo

            Io sono disposto ad Imparare, con umilta' e

            sete di conoscienza.
            Evidentemente hai il buon tempo.Semplicemente lo uso il computer in modo diverso dal giocare a Solitario e Freecell.


            Il punto che i fan di Linzozz non hanno


            ancora capito, e' che se vogliono un S.O.


            usato da tutti, be' quel sistema deve essere


            alla portata di tutti, cioe' molto semplice.

            Io da un S.O. voglio: che sia stabile,

            elastico, robusto, ed un sacco di altre cose.
            Io voglio principalmente che non faccia
            perdere del tempo, perche' fino a prova
            contraria il compito di un S.O. e' di
            aumentare la produttivita' e non di farla
            diminuire.Esatto: tu hai bisogno di un'Xbox o di una Play 2 con il tuo bel CD autopartente con il programmino che ti serve per lavorare e 20 Gb di HD per salvare i dati.Le macchine programmabili multipunzionali lasciale a chi ha intenzione di utilizzarle per qullo che sono.
            (ma mi rendo conto che fare questi discorsi
            ai ragazzini che non fanno un piffero dalla
            mattina alla sera..)Probabilmente ho piu' anni di te, semplicemente, a differenza di te mi interessano tecnologie, programmazione e sistemi operativi.

            Forse perche' la maggior parte di utonti

            Windows non e' nemmeno in grado di arrivare

            al Newgrup per fare le domande ???

            Ne' e' molto interessata a farle, visto che

            del resto per ammissione di molti Winari a

            nessuno interessa come funzionano le cose.
            Infatti Quello e' un altro aspetto che i fan
            di Linzozz non hanno mai capito.
            I fan di Linzozz partono da un presupposto:
            tu hai un Pc? e allora *devi* saper
            programmare, *devi* sapere come funzionano "le cose".
            No! Io non devo sapere come funzionano le
            cose; io devo saper fare il mio mestiere.
            Se io faccio il medico, tanto per dire, il
            mio dovere e' nel saper curare le persone e
            non nel sapere come funzionano "le cose".
            Per me il Pc e' uno strumento di lavoro e
            nulla piu'....Sono assolutamente daccordo: hai bisogno di una console monotasking, stabile, priva di distrazioni e orpelli inutili, con il programma di lavoro e basta. Cosa te ne fai di Windows ???? A che ti serve ????
            altro che quelle cavolate
            nostalgiche sulla shell che leggo nei ng di linzozz.Perche' leggi cose che non capisci e non ti interessano ????
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo


            Io sono disposto ad Imparare, con
            umilta' e


            sete di conoscienza.

            Evidentemente hai il buon tempo.

            Semplicemente lo uso il computer in modo
            diverso dal giocare a Solitario e Freecell.E allora il tuo tempo non deve valere molto.
            Esatto: tu hai bisogno di un'Xbox o di una
            Play 2 con il tuo bel CD autopartente con il
            programmino che ti serve per lavorare e 20
            Gb di HD per salvare i dati.
            Ma anche una play1 se funzionale alle mie necessita'.Per me il Pc, ripeto ancora, e' uno strumento di lavoro al pari dell'auto o del telefonino e non un divertimento o un "piacere".Ma mi rendo conto che non riesca a capirlo chi si "diverte"a passare il tempo libero a digitare comandi in una shell:)
            Probabilmente ho piu' anni di te,
            semplicemente, a differenza di te mi
            interessano tecnologie, programmazione e
            sistemi operativi.Anch'io da ragazzino mi interessavo di tecnologie, programmazione e sistemi operativi.

            Sono assolutamente daccordo: hai bisogno di
            una console monotasking, stabile, priva di
            distrazioni e orpelli inutili, con il
            programma di lavoro e basta. Cosa te ne fai
            di Windows ???? A che ti serve ????Te lo dico subito con un esempio:xp: 35 minuti per installarlo; nessun problema coi driver; uso intuitivo.mandrake 9: 20 minuti per installarlo; driver del modem dsl non riconosciuto; necessita' di una guida (libri, testi, appunti vari etc).
            Perche' leggi cose che non capisci e non ti
            interessano ????Perche' mi diverto a leggere robe del tipo "Ah che bella la shell, mi vengono in mente i tempi del c64...che emozione":))
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo....
            Anch'io da ragazzino mi interessavo di
            tecnologie, programmazione e sistemi
            operativi.....Dalle idiozie che dici non si direbbe proprio....
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo
            ....

            Anch'io da ragazzino mi interessavo di

            tecnologie, programmazione e sistemi

            operativi.
            ....

            Dalle idiozie che dici non si direbbe
            proprio....No no giuro, da ragazzino mi interessavo..Poi uno cresce, vede il modo del lavoro...
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo
            Dalle idiozie che dici non si direbbe
            proprio....Lui direbbe idiozie e tu che stai sparando vaccate senza senso?Il computer e' un mezzo e il SO e' un mezzo.Sul SO ci carico cio' che mi serve per lavorare o divertirmi e io appartengo a questa categoria.Se tu il SO lo usi per sete di conoscenza e ti fa piacere perdere 2 giorni a installare un applicazione o un driver vuol dire che te lo puoi permettere.Sono sicuro che ti diverti e ti da soddisfazione ma considera che la maggior parte della gente trae soddisfazione da quello che ci fa con il PC, potrebbe essere un grafica, una foto, musica, la propria contabilita', l'archivio dei suoi dvd, un corto in CGI e qualsiasi altra cosa.Non ci vuole molto a capire che usare un computer vuol dire sopratutto usare le migliaia di applicazioni, commerciali e non, piuttosto che smanettare di shell e passare il tempo sugli How-to. Non e' difficile! Non esiste solo linux o windows!
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo


            Dalle idiozie che dici non si direbbe

            proprio....

            Lui direbbe idiozie e tu che stai sparando
            vaccate senza senso?

            Il computer e' un mezzo e il SO e' un mezzo.
            Sul SO ci carico cio' che mi serve per
            lavorare o divertirmi e io appartengo a
            questa categoria.
            Se tu il SO lo usi per sete di conoscenza e
            ti fa piacere perdere 2 giorni a installare
            un applicazione o un driver vuol dire che te
            lo puoi permettere.

            Sono sicuro che ti diverti e ti da
            soddisfazione ma considera che la maggior
            parte della gente trae soddisfazione da
            quello che ci fa con il PC, potrebbe essere
            un grafica, una foto, musica, la propria
            contabilita', l'archivio dei suoi dvd, un
            corto in CGI e qualsiasi altra cosa.
            Non ci vuole molto a capire che usare un
            computer vuol dire sopratutto usare le
            migliaia di applicazioni, commerciali e non,
            piuttosto che smanettare di shell e passare
            il tempo sugli How-to. Non e' difficile! Non
            esiste solo linux o windows!Senti, francamente, prima impara ad usare Windows (come ha fatto la stragande maggioranza degli utenti Linux), poi impara ad utilizzare Linux e poi semmai potrai venire a parlare di shell e di howto. Fino ad allora continua ad usare il tuo PC con "migliaia di applicazioni, commerciali" (ovviamente piratate..) ed evita di dire vaccate, che io continuerò ad utilizzare il PC con migliaia di applicazioni free analoghe alle tue commerciali.In quanto ad installare un'applicazione o un driver stai pur tranquillo che non ci metto di certo 2 giorni. Semmai ci metti tu 2 giorni a reinstallare i'intero sistema tutte le volte che ti si pialla Windows. E il fatto che oggi sia fortunatamente una cosa meno frequente non ti faccia dimenticare che fino ad un anno fa ti hanno venduto quella merda di Windows ME basato su un kernel del paleolitico con un codice misto 16/32 bit, un filesystem del giurassico senza neppure il supporto delle permission e una gestione degli utenti del carbonifero, per non dire che era praticamente inesistente (e non mi venire a dire che su un desktop non serve, perchè se lo fai vuol dire che non hai neppure la più pallida idea di cosa serva....).
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo
            Senti, francamente, prima impara ad usare
            Windows (come ha fatto la stragande
            maggioranza degli utenti Linux), poi impara
            ad utilizzare Linux e poi semmai potrai
            venire a parlare di shell e di howto.stavo parlando delle necessita' del 99% degli utenti e anche delle mie. La shell e gli how-to, come dicevo, li lascio a quelli che hanno tempo da perderci.
            Fino
            ad allora continua ad usare il tuo PC con
            "migliaia di applicazioni, commerciali"
            (ovviamente piratate..) ed evita di dire
            vaccate, che io continuerò ad utilizzare il
            PC con migliaia di applicazioni free
            analoghe alle tue commerciali.e tu continua a parlare solo di how-to e di shell. Se parli cosi' vuol dire che le tue apps free sono probabilmente dei player mp3 e dei word processor.Dimmi il nome di un'applicazione analoga a Maya o a photoshop... free mi raccomando.. :)
            In quanto ad installare un'applicazione o un
            driver stai pur tranquillo che non ci metto
            di certo 2 giorni. Semmai ci metti tu 2
            giorni a reinstallare i'intero sistema tutte
            le volte che ti si pialla Windows. semmai ci perdi tu una settimana a risolvere le 5000 dipendenze ricorsive che si verificano ogni volta che scarichi un binary uscito 1 settimana dopo la tua ultima distro.La mia ultima installazione risale probabilmente a 3 anni fa e la parola installazione non fa parte dei miei pensieri.. come dicevo, lavoro con le applicazioni.
            E il fatto che oggi sia fortunatamente una
            cosa meno frequente non ti faccia
            dimenticare che fino ad un anno fa ti hanno
            venduto quella merda di Windows ME basato su
            un kernel del paleolitico con un codice
            misto 16/32 bit, un filesystem del
            giurassico senza neppure il supporto delle
            permission e una gestione degli utenti del
            carbonifero, per non dire che era
            praticamente inesistente ecchissenefotte delle permission!...a pensarci bene non ho mai avuto win9x ma tu probabilmente ci sei passato :))
            (e non mi venire a
            dire che su un desktop non serve, perchè se
            lo fai vuol dire che non hai neppure la più
            pallida idea di cosa serva....). sara' forse che sono uno di quegli utenti che ha iniziato a programmare in assebler su Z80 22 anni fa e ha installato linux 10 anni or sono?E non sara' che sei il solito fanatico opensorciaro incazzato con Ms dopo aver installato tonnelate di merda sul quel povero os quale era Win9x?
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Senti, francamente, prima impara ad usare

            Windows (come ha fatto la stragande

            maggioranza degli utenti Linux), poi
            impara

            ad utilizzare Linux e poi semmai potrai

            venire a parlare di shell e di howto.

            stavo parlando delle necessita' del 99%
            degli utenti e anche delle mie. La shell e
            gli how-to, come dicevo, li lascio a quelli
            che hanno tempo da perderci.Guarda che se le tue necessità sono di usare Windows, nessuno ti dice nulla. Magari però qualcuno ha necessità un po' diverse delle tue e fa scelte diverse... Quindi i discorsi su howto e shell sono solo discorsi del cazzo.


            Fino

            ad allora continua ad usare il tuo PC con

            "migliaia di applicazioni, commerciali"

            (ovviamente piratate..) ed evita di dire

            vaccate, che io continuerò ad utilizzare
            il

            PC con migliaia di applicazioni free

            analoghe alle tue commerciali.

            e tu continua a parlare solo di how-to e di
            shell. Se parli cosi' vuol dire che le tueGuarda che sei tu che ne parli....
            apps free sono probabilmente dei player mp3
            e dei word processor.No.
            Dimmi il nome di un'applicazione analoga a
            Maya o a photoshop... free mi raccomando..
            :)Sotto Linux trovo tutti i programmi free che mi servono. E stai tranquillo che non mi riferisco solo a player mp3...Programmi professionali come Maya è ovviamente difficile trovarli free, ed è anche giusto pagarli visto che sono software di nicchia, costosi da sviluppare. Fra il resto Maya esiste anche per Linux.


            In quanto ad installare un'applicazione o
            un

            driver stai pur tranquillo che non ci
            metto

            di certo 2 giorni. Semmai ci metti tu 2

            giorni a reinstallare i'intero sistema
            tutte

            le volte che ti si pialla Windows.

            semmai ci perdi tu una settimana a risolvere
            le 5000 dipendenze ricorsive che si
            verificano ogni volta che scarichi un binary
            uscito 1 settimana dopo la tua ultima
            distro.?????
            La mia ultima installazione risale
            probabilmente a 3 anni fa e la parolaAhhh... ecco.....
            installazione non fa parte dei miei
            pensieri.. come dicevo, lavoro con le
            applicazioni.


            E il fatto che oggi sia fortunatamente una

            cosa meno frequente non ti faccia

            dimenticare che fino ad un anno fa ti
            hanno

            venduto quella merda di Windows ME basato
            su

            un kernel del paleolitico con un codice

            misto 16/32 bit, un filesystem del

            giurassico senza neppure il supporto delle

            permission e una gestione degli utenti del

            carbonifero, per non dire che era

            praticamente inesistente

            ecchissenefotte delle permission!...Bella questa....Poi ci si chiede come mai sotto Windows imperversano dialer, virus, worm, spyware, ecc. ecc.Spero solo che per lavoro tu non debba amministrare un server...
            a pensarci bene non ho mai avuto win9x ma tu
            probabilmente ci sei passato :))Certo. Come (quasi) tutti. E ne sono rimasto traumatizzato.Non da Win in se ma da quanta gente si sia fatta fottere e ne sia rimasta pure contenta...

            (e non mi venire a

            dire che su un desktop non serve, perchè
            se

            lo fai vuol dire che non hai neppure la
            più

            pallida idea di cosa serva....).

            sara' forse che sono uno di quegli utenti
            che ha iniziato a programmare in assebler su
            Z80 22 anni fa e ha installato linux 10 anni
            or sono?Linux 10 anni fa ? E che hai installato ? Il kernel 0.1 beta ?Comunque dopo la battuta sulle permission non mi aspetto grandi idee sulla multiutenza....
            E non sara' che sei il solito fanatico
            opensorciaro incazzato con Ms dopo aver
            installato tonnelate di merda sul quel
            povero os quale era Win9x?Ci mancava la battuta conclusiva del tipo: " Win9x non è un sistema di merda, poverino, è colpa dell'utente che ci installa tonnellate di software....". Me lo vieni a dire tu quale software ci si può installare e quale no ? Comunque a me win 95 si inchiodava con solo Explorer e Office installati.
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo
            Poi ci si chiede come mai sotto Windows
            imperversano dialer, virus, worm, spyware,
            ecc. ecc.guarda.. non ho nemmeno un antivirus... vedi un po te.
            Spero solo che per lavoro tu non debba
            amministrare un server...se dovessi amministrare servers userei linux probabilmente ma fortunatamente faccio un lavoro piu' creativo.

            a pensarci bene non ho mai avuto win9x ma
            tu

            probabilmente ci sei passato :))

            Certo. Come (quasi) tutti.

            E ne sono rimasto traumatizzato.

            Non da Win in se ma da quanta gente si sia
            fatta fottere e ne sia rimasta pure
            contenta...Io non ci sono passato invece.. c'era nextstep, Irix, Nt.
            Linux 10 anni fa ? E che hai installato ? Il
            kernel 0.1 beta ?Linux non e' mica uscito l'anno scorso.
            Comunque dopo la battuta sulle permission
            non mi aspetto grandi idee sulla
            multiutenza....uso il pc come workstation personale. Non mi aspetto che tu capisca cosa vuol dire.

            E non sara' che sei il solito fanatico

            opensorciaro incazzato con Ms dopo aver

            installato tonnelate di merda sul quel

            povero os quale era Win9x?

            Ci mancava la battuta conclusiva del tipo: "
            Win9x non è un sistema di merda, poverino, è
            colpa dell'utente che ci installa tonnellate
            di software....". Me lo vieni a dire tu
            quale software ci si può installare e quale
            no ? Comunque a me win 95 si inchiodava con
            solo Explorer e Office installati.immagino la qualita' del pc che avevi. Io ho sempre avuto macchine di altissima qualita' e non ho mai lavorato su win9x. Mi sono comunque fatto una ragione per cui linux era piu' stabile su una macchina di bassa fattura. Linux ha sempre usato il pc con drivers basilari, tipo safe mode, come il dos.Ecco perche' uso windows. Se acquisto una HW che fa delle cose particolari pretendo un drivers le sfrutti. E i drivers per linux sono sempre stai scarsi da questo punto di vista.bisogna saper cosa acquistare per avere una macchina buona e stabile.. ancor prima di conoscere le tue fantomatiche permission. Prevenire e' meglio che curare.
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo


            Poi ci si chiede come mai sotto Windows

            imperversano dialer, virus, worm, spyware,

            ecc. ecc.

            guarda.. non ho nemmeno un antivirus... vedi
            un po te.Anche perchè non serve nulla contro dialer e spyware...Quando è che hai fatto l'ultimo giro con AdAware ?

            Spero solo che per lavoro tu non debba

            amministrare un server...

            se dovessi amministrare servers userei linux
            probabilmente ma fortunatamente faccio un
            lavoro piu' creativo.Non avevo dubbi in proposito...(ovviamente sul fatto che non amministri un server, non sul fatto del lavoro creativo...)


            a pensarci bene non ho mai avuto win9x
            ma

            tu


            probabilmente ci sei passato :))



            Certo. Come (quasi) tutti.



            E ne sono rimasto traumatizzato.



            Non da Win in se ma da quanta gente si sia

            fatta fottere e ne sia rimasta pure

            contenta...

            Io non ci sono passato invece.. c'era
            nextstep, Irix, Nt.NextStep... Irix.... Tutti prodotti Microsoft....A parte questo, sei stato fortunato, ma ... non eravate voi utenti Windows a dire che bisognava vedere il s.o. utilizzato dal 90% delle persone ? Bene, questo era Win 95/98 e non di certo NT....

            Linux 10 anni fa ? E che hai installato ?
            Il

            kernel 0.1 beta ?

            Linux non e' mica uscito l'anno scorso.No. Infatti è uscito una decina di anni fa....Appunto con la versione 0.1Parlo del kernel, ovviamente, non del sistema operativo...

            Comunque dopo la battuta sulle permission

            non mi aspetto grandi idee sulla

            multiutenza....

            uso il pc come workstation personale. Non mi
            aspetto che tu capisca cosa vuol dire.Capisco benissimo cosa vuol dire.Sei tu che non capisci che le permission servono anche per un uso come workstation.......
            immagino la qualita' del pc che avevi. Io ho
            sempre avuto macchine di altissima qualita'
            e non ho mai lavorato su win9x. Mi sono
            comunque fatto una ragione per cui linux era
            piu' stabile su una macchina di bassa
            fattura. Linux ha sempre usato il pc con
            drivers basilari, tipo safe mode, come il
            dos.Di tutti i tipi. Di qualità o meno. E win9x è sempre stato una chiavica. E poi come ti saresti potuto fare una ragione, visto che win9x non lo hai mai usato ?A proposito di qualità dei driver... Ti ricordo che i driver di win9x erano ancora con codice misto 16/32 bit... bella roba....
            Ecco perche' uso windows. Se acquisto una HW
            che fa delle cose particolari pretendo un
            drivers le sfrutti. E i drivers per linux
            sono sempre stai scarsi da questo punto di
            vista.Se aquisti un HW per il quale ci sono driver solo per Windows non puoi pretendere che funzioni sotto Linux.
            bisogna saper cosa acquistare per avere una
            macchina buona e stabile.. ancor prima di
            conoscere le tue fantomatiche permission.Questa è la vecchia palla che l'instabilità di windows (9x) è dovuta al cattivo HW. Poi con Win 2000 ci si è accorti che il sistema era meno instabile e si è capito che la palla era appunto tale....Comunque le fantomatiche permission sono quelle che ti permettono di non trovarti il sistema immerdato da dialer, spyware, virus, ecc.
            Prevenire e' meglio che curare.Appunto...
          • Zeross scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo

            A parte questo, sei stato fortunato, ma ...
            non eravate voi utenti Windows a dire che
            bisognava vedere il s.o. utilizzato dal 90%
            delle persone ? Bene, questo era Win 95/98 e
            non di certo NT....Da tempo MS pensava di portare tutti sulla piattaforma NT, teoricamente non sarebbe nemmeno dovuto esistere Win98... poi purtroppo c'è voluto più tempo del necessario.Ciò non toglie che da + di 1 anno questo è possibile
            A proposito di qualità dei driver... Ti
            ricordo che i driver di win9x erano ancora
            con codice misto 16/32 bit... bella roba....Qui ti confondi con i moduli principali del kernel:kernel.dll = quasi interamente a 32bituser.dll = diciamo 60% a 32bit e 40% a 16bitgdi.dll = 90% a 16bit e 10% a 32bitI device driver invece erano completamente a 32bit
            Questa è la vecchia palla che l'instabilità
            di windows (9x) è dovuta al cattivo HW.Veramente per 9x io ho sempre sentito parlare di driver e non di hardware.Al contrario si parlava di hardware per la piattaforma NT (dove uno STOP error in avvio poteva benissimo essere causato da un banco di ram difettoso)
            Poi con Win 2000 ci si è accorti che il sistema
            era meno instabile e si è capito che la
            palla era appunto tale....Gli NT sono architetturalmente più stabili, di contro invece richiedono più risorse (e questo è stato il punto che all'epoca ne ritardò l'adozione su larga scala).Zeross
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo




            Poi ci si chiede come mai sotto Windows


            imperversano dialer, virus, worm,
            spyware,


            ecc. ecc.



            guarda.. non ho nemmeno un antivirus...
            vedi

            un po te.

            Anche perchè non serve nulla contro dialer e
            spyware...Non avendo l'abitudine di girare su siti porno o di suonerie per cellulari e non installado cazzate non ne ho proprio bisogno.
            NextStep... Irix.... Tutti prodotti
            Microsoft....Cosa centra. ho lavorato per anni sotto Irix e ho usato per un annetto nextstep 3.3. Quindi linux non mi fa gridare al miracolo.
            A parte questo, sei stato fortunato, ma ...
            non eravate voi utenti Windows a dire che
            bisognava vedere il s.o. utilizzato dal 90%
            delle persone ? Bene, questo era Win 95/98 e
            non di certo NT....Pensa te... non riuscite a far passare la gente da win98 a linux.. figurati quando la serie NT diventera' il 99% dell'installato.


            Linux 10 anni fa ? E che hai
            installato ?

            Il


            kernel 0.1 beta ?



            Linux non e' mica uscito l'anno scorso.

            No. Infatti è uscito una decina di anni
            fa....
            Appunto con la versione 0.1e io 10 anni fa ho installato linux sul mio p166. Per la cronaca.. ho acquistato regolarmente da www.cdrom.com diverse distribuzioni, compreso BSD. Quindi sono anche un sostenitore a differenza di molti come voi che scroccano e basta.
            Di tutti i tipi. Di qualità o meno. E win9x
            è sempre stato una chiavica. E poi come ti
            saresti potuto fare una ragione, visto che
            win9x non lo hai mai usato ?

            A proposito di qualità dei driver... Ti
            ricordo che i driver di win9x erano ancora
            con codice misto 16/32 bit... bella roba....Non stiamo a pargonare i drivers per linux appena sufficenti a far funzionare in modalita' base l'HW con quelli per Win.
            Se aquisti un HW per il quale ci sono driver
            solo per Windows non puoi pretendere che
            funzioni sotto Linux.Acquisto quello che mi serve non quello che puo' andare su linux. Preferisco scegliere invece che farmi imporre qualcosa da un OS.
            Questa è la vecchia palla che l'instabilità
            di windows (9x) è dovuta al cattivo HW. Poi
            con Win 2000 ci si è accorti che il sistema
            era meno instabile e si è capito che la
            palla era appunto tale....Dobbiamo parlare di NT non piu' di Win9x.
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo.....
            Cosa centra. ho lavorato per anni sotto Irix
            e ho usato per un annetto nextstep 3.3.
            Quindi linux non mi fa gridare al miracolo.Guarda che nessuno grida al miracolo per Linux. Semplicemente si tratta di usare un s.o. con il quale ci si trova bene..........




            Linux 10 anni fa ? E che hai

            installato ?


            Il



            kernel 0.1 beta ?





            Linux non e' mica uscito l'anno scorso.



            No. Infatti è uscito una decina di anni

            fa....

            Appunto con la versione 0.1

            e io 10 anni fa ho installato linux sul mio
            p166. Per la cronaca.. ho acquistato"The first Pentium Processors (the 60 and 66 MHz versions) were released by Intel on March 22, 1993."http://www.ox.compsoc.net/~swhite/history/pentium.htmlMa tu 10 anni fa avevi addirittura un p166.....Lavori mica in un centro ricerche della Intel ?
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo
            .....

            Cosa centra. ho lavorato per anni sotto
            Irix

            e ho usato per un annetto nextstep 3.3.

            Quindi linux non mi fa gridare al
            miracolo.

            Guarda che nessuno grida al miracolo per
            Linux. Semplicemente si tratta di usare un
            s.o. con il quale ci si trova bene...e' quello che faccio io.. e gran parte dell'umanita'.
            "The first Pentium Processors (the 60 and 66
            MHz versions) were released by Intel on
            March 22, 1993."

            http://www.ox.compsoc.net/~swhite/history/pen

            Ma tu 10 anni fa avevi addirittura un
            p166.....

            Lavori mica in un centro ricerche della
            Intel ?Grazie, non avevo voglia di fare la ricerca ma ero sicuro che qualche opensorciaro pignolo l'avrebbe fatta al posto mio.Saranno allora piu' o meno 9 anni fa.Vediamo se scopri anche quanti anni sono passati dal mio primo computer che ho posseduto basato su Z80. I progetti erano stati pubblicati dalla rivista "Nuova Elettronica". Io dico 23 anni ma potrei anche sbagliarmi.
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo.....

            Ma tu 10 anni fa avevi addirittura un

            p166.....



            Lavori mica in un centro ricerche della

            Intel ?

            Grazie, non avevo voglia di fare la ricerca
            ma ero sicuro che qualche opensorciaro
            pignolo l'avrebbe fatta al posto mio.
            Saranno allora piu' o meno 9 anni fa.Ricerche ? E che ricerche ? Nella tua memoria ?Problemi di fosforo ? Oppure racconti un sacco di balle ?
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo
            .....


            Ma tu 10 anni fa avevi addirittura un


            p166.....





            Lavori mica in un centro ricerche della


            Intel ?



            Grazie, non avevo voglia di fare la
            ricerca

            ma ero sicuro che qualche opensorciaro

            pignolo l'avrebbe fatta al posto mio.

            Saranno allora piu' o meno 9 anni fa.

            Ricerche ? E che ricerche ? Nella tua
            memoria ?
            Problemi di fosforo ?

            Oppure racconti un sacco di balle ?Tu hai bisogno di fare ricerche per sapere quando e' uscito il p166... avendolo avuto posso anche sbagliare l'anno in cui e' uscito.Il computer di Nuova Elettronica esisteva davvero.. se tu, che sei un pivellino neonato, pensi che racconto balle, puoi anche immaginare quanto mi puo' interessare ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie

            Ecco perche' uso windows. Se acquisto una HW
            che fa delle cose particolari pretendo un
            drivers le sfrutti. E i drivers per linux
            sono sempre stai scarsi da questo punto di
            vista.Vero, il tuo vibratore anale USB non è supportato :)
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo

            Ecco perche' uso windows. Se acquisto una
            HW

            che fa delle cose particolari pretendo un

            drivers le sfrutti. E i drivers per linux

            sono sempre stai scarsi da questo punto di

            vista.

            Vero, il tuo vibratore anale USB non è
            supportato :)Sei andato un po' giù pesante... però in fondo in fondo hai ragione! Linux supporta praticamente un po' tutto l'hardware, io uso persino la scheda per vedere la TV nel PC, una stampante usb, un mouse con 5 pulsanti (quello della microsoft tra l'altro, attaccato in usb ovviamente), uno scanner usb, un masterizzatore dvd-r, un joypad attaccato alla scheda audio, una scheda audio live, una scheda di rete 100Mbit, una bellissima g-force 4 (e funziona anche l'accelerazione 3D), una bella webcam... e tutta una serie di accessori, ad esempio attacco (sempre in usb) persino la mia macchina fotografica digitale (viene vista come un hd scsi :) :) ).E nota che non ho mai avuto un problema che sia uno, questo perché Linux è veramente molto meglio, ma anche perché lo so usare bene.Sotto Windows invece basta che usi solo la scheda per vedere la TV che dopo pochi minuti mi crasha il PC se mi collego ad internet (dimenticavo! ho un modem isdn interno... e sotto Linux va pure questo!).Come è possibile tutto ciò? Semplice: io scelgo l'hardware in funzione del sistema operativo che uso (Linux), e guarda caso tutto funziona!Il trollone a cui hai risposto è il solito lamma che ha un winmodem, una winprinter e un winvibratore e pretende che funzioni per magia!
          • Anonimo scrive:
            [consiglio] Re: No, grazie
            Allora posso chiederti un consiglio: che distro hai?Io ho win 2000 ma non mi piace x niente, così vorrei passare a linux (il pc è una bomba, athlon xp 2100+, asus a7v333 raid 512Mb ddr 333, ati radeon 9000)Grazie.iggeip
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie

            Vero, il tuo vibratore anale USB non è
            supportato :)
            Quello c'è.Chiedi pure a tua madre:)
          • Ekleptical scrive:
            Re: No, grazie

            sara' forse che sono uno di quegli utenti
            che ha iniziato a programmare in assebler su
            Z80 22 anni fa e ha installato linux 10 anni
            or sono?ROTFL! Gli anni non coincidono perfettametne ma ci si avvicinano molto!E anche il parere sui fanatici-Linux! :D
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie

            Te lo dico subito con un esempio:
            xp: 35 minuti per installarlo; nessun
            problema coi driver; uso intuitivo.

            mandrake 9: 20 minuti per installarlo;
            driver del modem dsl non riconosciuto;
            necessita' di una guida (libri, testi,
            appunti vari etc).
            perchè non ti sei preso hardware testato linux?Se non sei esperto, non giocare al piccolo informatico :-) , usa il software consigliato e vedrai che tutto funziona al volo. Negli ultimi anni, con linux procedo in questo modo e tutto funge che è una meraviglia.In questo momento ti scrivo dal computer appena comprato:Radeon 7000, AMD 2200 XP, Scheda rete 3Com, fax-modem U.S. Robotics, Red Hat 8. Tutto funzionante al volo, installazioni e gestioni alla portata di tutti NESSUN PROBLEMA.
            Perche' mi diverto a leggere robe del tipo
            "Ah che bella la shell, mi vengono in mente
            i tempi del c64...che emozione":))Io sono un ex amighista.....CiaoGianni
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie


            perchè non ti sei preso hardware testato
            linux?Perche' fortunatamente non esiste soltanto Linux; quindi se con linux non funziona, io me ne frego e passo a Xp:)
            Se non sei esperto, non giocare al piccolo
            informatico :-) Eh?Ma ti da' cosi' fastidio che alle persone non freghi nulla di sapere "come funzionano le cose"?,
            usa il software
            consigliato e vedrai che tutto funziona al
            volo. Negli ultimi anni, con linux procedo
            in questo modo e tutto funge che è una
            meraviglia.Xp funziona anche con software non consigliato.
            Ciao
            Gianni
            Ma sei lo stesso Gianni che ha scritto che "il PHP e' il linguaggio lato server piu' usato?"Azz...se e' quella la tua competenza...
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo

            Te lo dico subito con un esempio:

            xp: 35 minuti per installarlo; nessun

            problema coi driver; uso intuitivo.



            mandrake 9: 20 minuti per installarlo;

            driver del modem dsl non riconosciuto;

            necessita' di una guida (libri, testi,

            appunti vari etc).



            perchè non ti sei preso hardware testato
            linux?forse lo aveva gia'? :)
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie

            Io voglio principalmente che non faccia
            perdere del tempo, perche' fino a prova
            contraria il compito di un S.O. e' di
            aumentare la produttivita' e non di farla
            diminuire.
            (ma mi rendo conto che fare questi discorsi
            ai ragazzini che non fanno un piffero dalla
            mattina alla sera..)Hai mai sentito parlare di hardware certificato?Quando installi windows 2000, xp o quello che ti pare su una macchina il cui harware non è certificato da microsoft, potrebbe funzionare tutto, come no. Se però non ti funziona non telefonare a microsoft perchè altrimenti ti prendi del c**one. La stessa cosa con linux, se non sei esperto, comprati solo hardware testato e vedrai che ti funziona TUTTO al volo. Nei miei ultimi due computer ho fatto in questo modo e non ho avuto nessun problema!
            No! Io non devo sapere come funzionano le
            cose; io devo saper fare il mio mestiere.
            Se io faccio il medico, tanto per dire, il
            mio dovere e' nel saper curare le persone e
            non nel sapere come funzionano "le cose".
            Per me il Pc e' uno strumento di lavoro e
            nulla piu'....altro che quelle cavolate
            nostalgiche sulla shell che leggo nei ng di
            linzozz.Infatti sia mandrake 9 che, (ancor meglio) red hat 8, mi sembrano proprio a portata di tutti.....il problema è che certe persono anno il cervello atrofizzato da windows. Proprio stamani un cliente mi chiedeva come faceva a scrivere un testo in formato DOC, usando OpenOffice......cavolo, neppure prendersi la briga di vedere nelle opzioni!! Quelli sono utenti che è meglio che restino su windows, tanto noi non li vogliamo :-)CiaoGianni
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie

            anno Anno senza h.......con la testa sono già al 31....:-)CiaoGianni
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            -
            Proprio stamani un cliente mi chiedeva come
            faceva a scrivere un testo in formato DOC,
            usando OpenOffice......cavolo, neppure
            prendersi la briga di vedere nelle opzioni!!Proprio non vi entra in testa che a moltissimi non frega nulla di come "funzionano le cose", eh?
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo

            -
            Proprio stamani un cliente mi chiedeva
            come

            faceva a scrivere un testo in formato DOC,

            usando OpenOffice......cavolo, neppure

            prendersi la briga di vedere nelle
            opzioni!!


            Proprio non vi entra in testa che a
            moltissimi non frega nulla di come
            "funzionano le cose", eh?E allora che continuino ad usare Windows... Nessuno obbliga nessun'altro ad installare Linux.Francamente la gente che decide di installare Linux per cazzeggiare e che dopo 20 minuti passati cliccando quà e la inizia a sputare insulti su sistemi operativi e persone solo perchè si rende conto di non riuscire a combinare un cazzo senza avere l'umiltà di ammetterlo, mi da alquanto il voltastomaco.Ripeto: continua ad usare Windows come fosse un cellulare e lascia l'informatica a quelli (linuxari o winari che siano..) un po' più umili e volenterosi di te.....
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da
            Francamente la gente che decide di
            installare Linux per cazzeggiare e che dopo
            20 minuti passati cliccando quà e la inizia
            a sputare insulti su sistemi operativi e
            persone solo perchè si rende conto di non
            riuscire a combinare un cazzo senza avere
            l'umiltà di ammetterlo, mi da alquanto il
            voltastomaco.

            Ripeto: continua ad usare Windows come fosse
            un cellulare e lascia l'informatica a quelli
            (linuxari o winari che siano..) un po' più
            umili e volenterosi di te.....
            Io lascio volentieri l'informatica ...agli informatici:)(ho gia' un mestiere...e una vita sociale) Continua pure a considerare linzozz come una torre d'avorio accessibile solo agli iniziati, anziché un mezzo che deve essere fruibile da tutti...e vedrai la bella fine che farà:)
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            Spiacente deluderti, ma quando ti accorgerai di fare parte del meccanismo non potrai piu' uscirne, semplicemente perche' hai perso la facolta' di pensare.
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie

            Proprio non vi entra in testa che a
            moltissimi non frega nulla di come
            "funzionano le cose", eh?Scusa, ma almeno il programma che usi, lo dovrai sapere usare o no?Io ho dei clienti che, il programma di contabilità che vendo, lo conoscono meglio di me. Proprio perchè per loro è uno strumento di lavoro e come tale lo devono conoscere, non bene, ma benissimo. Poi, se si tratta di configurare una stampante, il collegamento ad internet o cose simili, quello è un'altro discorso.CiaoGianni
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            Scusa scusa, proprio tu mi parlidi buon tempo perso?Scusa lobotomico, ma ti rendi conto che hai praticamente passato il periodo di natale a scrivere vaccate (come quella del p166 uscito 10 anni fa), e tu mi vieni a parlare di tempo perso?Spero per te, che tutto ciò che hai scritto qui, ti abbia almeno fatto riflettere sul senso della vita, si perchè tu parli, parli, ma poi sei uno come gli altri.Quegli altri che tu, dici perdono tempo dietro alle shell, mentre tu stai qui a sputar sentenze su un forum.Scusa lobotomico, fai uno sforzo, tu qui ora, che ci stai a fare, vai lavorare, a produrre, invece di star qui con noi idioti che abbiamo tempo da perdere.Ciao.
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo
            Scusa scusa, proprio tu mi parlidi buon
            tempo perso?
            Scusa lobotomico, ma ti rendi conto che hai
            praticamente passato il periodo di natale a
            scrivere vaccate (come quella del p166
            uscito 10 anni fa), e tu mi vieni a parlare
            di tempo perso?Guarda che quello natalizio e' il periodo delle vacanze.(vabbe' che per voi e' vacanza tutto l'anno..:))
            produrre, invece di star qui con noi idioti
            che abbiamo tempo da perdere.
            Ciao.Non siete idioti ma ragazzini.Siete rimasti col cervellino a vent'anni fa, quando il Pc era una sorta di oggetto misterioso che incuteva timore.Prova a considerare il computer per quello che e': una macchina che deve essere fruibile a tutti quelli che ne hanno bisogno e che si usa perche' e' utile, e non il giocattolino che ti da' il divertimento o il feticcio da venerare.Cresci ragazzo, cresci.Scendi dalla palafitta, civilizzati e cresci. (e poi va' a lavorare:))
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            Se quelle 4 frasi scomposte sono un esempio del tuo modo di ragionare, e' meglio che torni a farti le canne:)
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            Sei libero di pensarla come vuoi, come sei libero di dare del cannaiolo a chiunque esprima un'idea a tuo modo di vedere anticonformista, al di fuori dello standard.Se io vado avanti a farmi le canne tu vai avanti a tirare di coca e a calarti per essere al top...
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo
            Proprio non vi entra in testa che a
            moltissimi non frega nulla di come
            "funzionano le cose", eh?Ignoranza.. il male maggiore della nostra società.
        • Anonimo scrive:
          Re: No, grazie
          - Scritto da: Anonimo
          ......
          Il punto che i fan di Linzozz non hanno
          ancora capito, e' che se vogliono un S.O.
          usato da tutti, be' quel sistema deve essere
          alla portata di tutti, cioe' molto semplice.......Vedi, il concetto sbagliato è che i fan di Linux vogliano un S.O. usato da tutti....A noi di un S.O. fatto per questa gente:http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=300581non ce ne può fregare di meno !!!Certa gente pretende di usare il computer come se fosse un'autoradio e poi si lamenta pure quando qualcuno gli dice che l'informatica è un'altra cosa....Il problema più grosso per Windows è che la Microsoft ha deciso che deve essere alla portata anche di chi dichiaratamente non gli frega un tubo di capire come far funzionare un PC. Fortunatamente Linux non ha questo problema....
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            -

            Il problema più grosso per Windows è che la
            Microsoft ha deciso che deve essere alla
            portata anche di chi dichiaratamente non gli
            frega un tubo di capire come far funzionare
            un PC. Fortunatamente Linux non ha questo
            problema....


            Fortunatamente?La MandrakeSoft sta per fallire....mentre la Microsoft fa i soldi a palate:)Tie', prendi e porta a casa:)
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo

            -



            Il problema più grosso per Windows è che
            la

            Microsoft ha deciso che deve essere alla

            portata anche di chi dichiaratamente non
            gli

            frega un tubo di capire come far
            funzionare

            un PC. Fortunatamente Linux non ha questo

            problema....







            Fortunatamente?
            La MandrakeSoft sta per fallire....mentre la
            Microsoft fa i soldi a palate:)

            Tie', prendi e porta a casa:)Ti do una grande notizia in anteprima: la MandrakeSoft NON è Linux. E' solo UNA distribuzione Linux.In quanto al fatto che la Microsoft faccia soldi a palate non lo vedo un fatto tanto positivo per gli utenti... evidentemente i suoi prodotti sono venduti sovrapprezzo.... ma queste sono considerazioni mie personali.... tu sei libero di pensarla diversamente....
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie

            Ti do una grande notizia in anteprima: la
            MandrakeSoft NON è Linux. E' solo UNA
            distribuzione Linux.
            Ti do' una grande notizia in anteprima: la MandrakeSoft non e' l'unica società in difficolta'.
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo


            Ti do una grande notizia in anteprima: la

            MandrakeSoft NON è Linux. E' solo UNA

            distribuzione Linux.



            Ti do' una grande notizia in anteprima: la
            MandrakeSoft non e' l'unica società in
            difficolta'.Ti do' un'altra grande notizia in anteprima: nel campo dei s.o. closed TUTTE le società sono in difficolta. Tranne ovviamente una....Ma mi rendo comodo che per qualcuno il monopolio è una comodità: nessuna difficile soluzione da prendere....
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie

            Ti do' un'altra grande notizia in anteprima:
            nel campo dei s.o. closed TUTTE le società
            sono in difficolta. Tranne ovviamente
            una....Quella e' la tua opinione.
            Ma mi rendo comodo che per qualcuno il
            monopolio è una comodità: nessuna difficile
            soluzione da prendere....Se al monopolio si arriva volontariamente, non vedo il problema.Forse non lo hai mai notato, ma la maggioranza usa Xp perche' ha liberamente scelto di usarlo e non perche' c'è qualcuno dietro con il fucile puntato.
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo



            Ti do' un'altra grande notizia in
            anteprima:

            nel campo dei s.o. closed TUTTE le società

            sono in difficolta. Tranne ovviamente

            una....

            Quella e' la tua opinione.Fammi qualche esempio di produttori di sistemi operativi desktop oltre a Microsoft che non siano in difficoltà. E non farmi l'esempio di Apple, visto che campa con l'HW.

            Ma mi rendo comodo che per qualcuno il

            monopolio è una comodità: nessuna
            difficile

            soluzione da prendere....

            Se al monopolio si arriva volontariamente,
            non vedo il problema.Tu mi sa che non vedi tante cose....
            Forse non lo hai mai notato, ma la
            maggioranza usa Xp perche' ha liberamente
            scelto di usarlo e non perche' c'è qualcuno
            dietro con il fucile puntato.Veramente la maggioranza usa XP perchè o lo ha trovato preinstallatto sul PC oppure perchè lo ha piratato, ma a parte questo, tu tienti il tuo XP insieme al 90% delle persone su questa Terra, visto che la cosa ti rende tanto felice, ma evita di scassare i maroni a quel 10% che fa scelte diverse.
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie

            Fammi qualche esempio di produttori di
            sistemi operativi desktop oltre a Microsoft
            che non siano in difficoltà. E non farmi
            l'esempio di Apple, visto che campa con
            l'HW.La Apple e' un buon esempio.
            Veramente la maggioranza usa XP perchè o lo
            ha trovato preinstallatto sul PC oppure
            perchè lo ha piratato, Ma nessuno obbliga nessuno ad usare il s.o. preinstallato; puoi toglierlo e fartelo rimborsare, come ha scritto P.Attivissimo,Quello sulla pirateria e' punto interessante: c'è un s.o. gratuito (lInux) da poter usare e in molti pur sapendolo benissimo dicono:"no grazie, piuttosto di usare linux preferiamo piratare xp".
            ma a parte questo, tu
            tienti il tuo XP insieme al 90% delle
            persone su questa Terra, visto che la cosa
            ti rende tanto felice, ma evita di scassare
            i maroni a quel 10% che fa scelte diverse.
            io evitero' di scassare i maroni, e tu togliti il pinguino che hai in culo.
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo


            Fammi qualche esempio di produttori di

            sistemi operativi desktop oltre a
            Microsoft

            che non siano in difficoltà. E non farmi

            l'esempio di Apple, visto che campa con

            l'HW.

            La Apple e' un buon esempio.A volte mi sembra di parlare arabo...Fosse per il software Apple avrebbe già chiuso...Apple campa per l'hardware ed ha rischiato comunque di chiudere...Non è un buon esempio...Fanne un altro.

            Veramente la maggioranza usa XP perchè o
            lo

            ha trovato preinstallatto sul PC oppure

            perchè lo ha piratato,


            Ma nessuno obbliga nessuno ad usare il s.o.
            preinstallato; puoi toglierlo e fartelo
            rimborsare, come ha scritto P.Attivissimo,Prova a farti rimborsare XP su un portatile e poi ne riparliamo... Come minimo ci rimetti la garanzia e non te lo rimborsano comunque.
            Quello sulla pirateria e' punto
            interessante: c'è un s.o. gratuito (lInux)
            da poter usare e in molti pur sapendolo
            benissimo dicono:"no grazie, piuttosto di
            usare linux preferiamo piratare xp".Gratis per gratis...Solo che poi sono gli stessi che magari vengono a dire che XP costa solo 2-300 Euro... Office costa solo 5-600 Euro.. il Visual Basic costa solo.....

            ma a parte questo, tu

            tienti il tuo XP insieme al 90% delle

            persone su questa Terra, visto che la cosa

            ti rende tanto felice, ma evita di
            scassare

            i maroni a quel 10% che fa scelte diverse.



            io evitero' di scassare i maroni, e tu
            togliti il pingino che hai in culo.Mah, guarda io il pinguino lo tengo nel PC, mentre mi sa che dovresti stare attento tu al tuo culo e a chi lo usa per i propri comodi...
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo




            Fammi qualche esempio di produttori di


            sistemi operativi desktop oltre a

            Microsoft


            che non siano in difficoltà. E non
            farmi


            l'esempio di Apple, visto che campa con


            l'HW.



            La Apple e' un buon esempio.

            A volte mi sembra di parlare arabo...

            Fosse per il software Apple avrebbe già
            chiuso...
            Apple campa per l'hardware ed ha rischiato
            comunque di chiudere...

            Non è un buon esempio...

            Fanne un altro.Apple e' una realta', piaccia o no.Come campi o non campi, non lo so...e non lo sai neanche tu (e probabilmente non lo sapranno neanche gli azionisti)

            Prova a farti rimborsare XP su un portatile
            e poi ne riparliamo... Come minimo ci
            rimetti la garanzia e non te lo rimborsano
            comunque.L'articolo di Attivissimo era proprio riferito ad un portatile.
            Gratis per gratis...

            Solo che poi sono gli stessi che magari
            vengono a dire che XP costa solo 2-300
            Euro... Office costa solo 5-600 Euro.. il
            Visual Basic costa solo.....Non importa.Il succo del discorso e che ci sono delle persone (e non poche) che sono disposte a rischiare pur di usare xp, invece del gratuito Linux
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo....
            Apple e' una realta', piaccia o no.
            Come campi o non campi, non lo so...e non lo
            sai neanche tu (e probabilmente non lo
            sapranno neanche gli azionisti)Che centra... Anche IBM è una realtà. E pure bella grossa. A questo punto potevi tirare fuori l'OS/2....Apple DEVE scrivere OS-X per poter vendere i suoi Mac. Se Apple campasse sul s.o. avrebbe già fatto il porting di OS-X su piattaforma Intel....


            Prova a farti rimborsare XP su un
            portatile

            e poi ne riparliamo... Come minimo ci

            rimetti la garanzia e non te lo rimborsano

            comunque.


            L'articolo di Attivissimo era proprio
            riferito ad un portatile.Conosco benissimo l'articolo di Attivissimo. Non ti ho detto di leggere articoli. Ti ho detto di provarci.



            Gratis per gratis...



            Solo che poi sono gli stessi che magari

            vengono a dire che XP costa solo 2-300

            Euro... Office costa solo 5-600 Euro.. il

            Visual Basic costa solo.....


            Non importa.
            Il succo del discorso e che ci sono delle
            persone (e non poche) che sono disposte a
            rischiare pur di usare xp, invece del
            gratuito LinuxMah... io la vedo che ci sono delle persone disposte a rischiare pur di non spendere 200-300 Euro. Evidentemente giudicano XP troppo caro...
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo
            Mah... io la vedo che ci sono delle persone
            disposte a rischiare pur di non spendere
            200-300 Euro. Evidentemente giudicano XP
            troppo caro... Finiamola di dire cazzate. Xp costa, preinstallato 109 Euro. Meno di due giochi per PSX2 e meno di Lindows.Il fatto che linux e' gratuito e comunque si preferisce rischiare con XP piratato dovrebbe farti capire perche' la gente continua ad usarlo.Prova per un attimo ad usare il cervello.Linux e' gratis, e' superperfomante, supersicuro, da superfighi ma tutto sommato c'e' gente che continua ad usare win98 e pochi rimangono su linux dopo averlo provato.Non ti viene in mente nulla?Se linux fosse realmente il meglio non credi che nel giro di qualche mese, windows, sarebbe rimpiazzato dal pinguino?
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            aspetta aspetta, che presto quelle persone saranno chiamate a metter mano al portafoglio per tutti i sw copiati che usano (secondo me i privati che hanno regolarmente la licenza di winXP saranno il 2%) grazie ai vari palladium e licenze capestro che tanto osannano.
          • Ekleptical scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo
            aspetta aspetta, che presto quelle persone
            saranno chiamate a metter mano al
            portafoglio per tutti i sw copiati che usano
            (secondo me i privati che hanno regolarmente
            la licenza di winXP saranno il 2%) grazie ai
            vari palladium e licenze capestro che tanto
            osannano.Questa su Palladium è una menata assurda che i Linuxari stanno facendo da tempo. Tutta da dimostrare come la fantomatica protezione hardware/kernel sulle schede audio che doveva uscire su XP. Ovviamente puro FUD Linuxaro, mai visto nella realtà!Se poi Palladium si concretizzerà e sarà solo software uscirà il crack il giorno *prima* che venga messo in vendita, come al solito!Se è hardware non sfuggirà nemmeno Linux che dovrà certificare tutto e chiuderà i battenti.In entrambi i casi il problema si pone almeno in modo pari per i 2 SO!
        • Anonimo scrive:
          Re: No, grazie
          questione di punti di vista......sotto windows mi sono messo di impegno, ma dopo 20 minuti di smanettamento con il nero sono giunto alla conclusione che non creava una .iso ma un formato suo. Per fortuna che e' semplice! con tutte quelle icone ho perso tempo! Sotto Linux: "cat /dev/cdrom
          isodacreare.iso"E per far andare il master dvd-r? Sotto Linux ho perso 10 minuti per leggere "dvdrecord --help", ma funziona 100 volte meglio :)
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo
            questione di punti di vista...

            ...sotto windows mi sono messo di impegno,
            ma dopo 20 minuti di smanettamento con il
            nero sono giunto alla conclusione che non
            creava una .iso ma un formato suo. Per
            fortuna che e' semplice! con tutte quelle
            icone ho perso tempo! Sotto Linux: "cat
            /dev/cdrom
            isodacreare.iso"
            E per far andare il master dvd-r? Sotto
            Linux ho perso 10 minuti per leggere
            "dvdrecord --help", ma funziona 100 volte
            meglio :)Se ci metti 20 minuti per far funzionare Nero, e' meglio che torni a Linux, il regresso...dove potrai scrivere per trovare un file :cat/track/bin/binbumbam/occhiomalocchioprezzemoloefinocchio/ - a -o -c u- / mat /rat /sat/ nome file /mettilodili'/equestodila'/manonpropriodila'
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            Tipica risposta di un winzozzaro che non sa leggere. Rileggi il post e vedi chiaramente che lui aveva bisogno di creare una ISO (se sai cos'e'). Nero masterizza le iso ma non le crea.E poi ha ragione... masterizzare sotto Linux e' piu' semplice!
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo
            Tipica risposta di un winzozzaro che non sa
            leggere. Rileggi il post e vedi chiaramente
            che lui aveva bisogno di creare una ISO (se
            sai cos'e'). Nero masterizza le iso ma non
            le crea.Io di solito faccio cosi': quando parte il Nero gli dico che voglio fare una copia del CD.Tolgo il flag che dice "cancella l'immagine del CD dopo la copia".Interrompo dopo che ha letto il CD e mi chiede quello vuoto.Rinomino l'ISO cosi' ottenuto.
            E poi ha ragione... masterizzare sotto Linux
            e' piu' semplice!Sono daccordo.
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            Sei sicuro che quella che crea Nero sia solo un'iso rinominata e non un formato proprietario? Ci giocheresti i gioielli di famiglia? :)Cmq rimango dell'idea che tutta la procedura da te descritta sia inutilmente complicata :(p.s. se poi si desidera creare formati particolari come un disco mp3 visibile sia da xbox che dal mio autoradio mp3 non ci sono storie... se non hai mkisofs ti attacchi :)
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo
            Sei sicuro che quella che crea Nero sia solo
            un'iso rinominata e non un formato
            proprietario? Ci giocheresti i gioielli di
            famiglia? :)Abbastanza... Anche se non si puo' essere sicuri nemmeno del proprio prossimo respiro.
            Cmq rimango dell'idea che tutta la procedura
            da te descritta sia inutilmente complicata :(Hai un'idea piu' semplice per ottenere un ISO con NERO, come richiesto nel post ???Dimmelo che me le evito anc'io complicazioni inutili.
            p.s. se poi si desidera creare formati
            particolari come un disco mp3 visibile sia
            da xbox che dal mio autoradio mp3 non ci
            sono storie... se non hai mkisofs ti
            attacchi :)Mkisoft cel'hai automaticamente in casa, se hai X-Box :-P
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            Dunque. Il metodo piu' semplice per creare un iso con Nero e' usare "salva traccia".Ad ogni modo non e' paragonabile "cat" con Nero, visto che "cat" e' fornito con tutti gli Unix mentre Nero non centra un figo con Windows. Quindi alla fine della fiera "con Linux si puo' creare un iso in modo immediato, con Windows non si puo', a meno di ricorrere a programmi esterni e a complicati menù degli stessi".
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo
            Dunque. Il metodo piu' semplice per creare
            un iso con Nero e' usare "salva traccia".Salva traccia ??Salva TRaccIA ????Questa e' l'ultima volta che mi installo Nero in italiano.
            Ad ogni modo non e' paragonabile "cat" con
            Nero, visto che "cat" e' fornito con tutti
            gli Unix mentre Nero non centra un figo con
            Windows. Quindi alla fine della fiera "con
            Linux si puo' creare un iso in modo
            immediato, con Windows non si puo', a meno
            di ricorrere a programmi esterni e a
            complicati menù degli stessi".Sempre + daccordo :-)[quello che suggeriva il rigiro di copia per ottenere l'iso]
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            Talmente semplice che forum e ng su linux sono pieni di richieste di aiuto.Ah, per tua informazione Nero crea le Iso (sempre che tu sappia cos'è una ISO).Se non mi credi controlla pure
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            Ma non dire fesserie. Va su it.comp.hardware.cd e guarda quante richieste di aiuto ci sono su nero, feurio, primodvd, cdrwin, tricketrack_burnder... sommale... e poi somma le richieste per Linux.In percentuale poi non ci sono paragoni: un utente Linux SA cos'e' cat, e non ha difficoltà a fare un cat su /dev/cdrom.
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo
            Ma non dire fesserie. Va su
            it.comp.hardware.cd e guarda quante
            richieste di aiuto ci sono su nero, feurio,
            primodvd, cdrwin, tricketrack_burnder...
            sommale... e poi somma le richieste per
            Linux.Ho appena controllato quel ng, e le lamentele sono sulla qualita' dei supporti o sulla versatilita' dei masterizzatori.Nessuno si lamenta sulla difficolta' ad usare Nero.Quindi le fesserie le dici TU.
            In percentuale poi non ci sono paragoni: un
            utente Linux SA cos'e' cat, e non ha
            difficoltà a fare un cat su /dev/cdrom.Ecco: quando un utente linux potra' masterizzare senza sapere cos'è cat o /dev/cdrom/binbumbam, allora ne riparleremo.
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo....
            Ecco: quando un utente linux potra'
            masterizzare senza sapere cos'è cat o
            /dev/cdrom/binbumbam, allora ne riparleremo.Allora possiamo pure iniziare a parlarne...mai usato cat....
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie


            utente Linux SA cos'e' cat, e non ha

            difficoltà a fare un cat su /dev/cdrom.
            Ecco: quando un utente linux potra'
            masterizzare senza sapere cos'è cat o
            /dev/cdrom/binbumbam, allora ne riparleremo.Quando un utente Windows riuscirà a copiare un file sul floppy senza sapere cos'è A: ne riparliamo. Ne riparliamo pure quando un utente Windows impara cos'è setup.exe, oppure quando impara che il menù "salva come" apre una finestra che ti fa scegliere il nome del file.Ma ti rendi conto delle vaccate che dici? Apri un qualsiasi manuale di Linux e sulla seconda pagina è sicuramente spiegato cosa serve cat, quindi già dalla seconda pagina del manuale sai come creare un iso.Apri un manuale Windows e solo verso la 100/200esima pagina hai imparato che con Windows non puoi creare un'iso e che sei costretto ad usare prodotti di terze parti.
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            -
            Apri un manuale Windows [cut]Per usare win non c'è bisogno di alcun manuale.
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo

            -

            Apri un manuale Windows [cut]

            Per usare win non c'è bisogno di alcun
            manuale.BOOM!Che trollata ragazzi!
          • Ekleptical scrive:
            Re: No, grazie

            BOOM!
            Che trollata ragazzi!MAI aperto il manuale di Windows, nessuna versione! MAI aperto il manuale del DOS, nessuna versione.E ritengo di essere un power user di Windows, che soprattutto a livello desktop più power non si può, visto che sminchio col registro in scioltezza e mi costruisco gli .inf dei driver e di installazione da solo, dai tempi del Windows 3.1 per risolvere problemi vari. (Peraltro mai capito l'estrema difficoltà del registo paventata da molti Linuxari in qeusti forum! Più autoesplicativo di così non poteva essere! Mah!). Finora non ho mai conosciuto gente che sappia usare e smanettare con Windows meglio di me, in tutta onestà! E vivo cricondato da smanettoni e professionisti informatici da sempre! ^_^Sono sempre io ad insegnare agli altri, Linuxari spaesati sotto Win compresi! :PForse il problema di fondo è che finiscono su Linux a fare i fanatici (non la gente seria che ci lavora, conoscendone pregi e limiti) gli ex-utonti Win, che tali rimangono nell'anima, salvati nella loro incapacità dall'arrivo di un how-to!
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Ekleptical

            BOOM!

            Che trollata ragazzi!

            MAI aperto il manuale di Windows, nessuna
            versione! MAI aperto il manuale del DOS,
            nessuna versione.Ho capito. Sei nato "imparato".....
          • Ekleptical scrive:
            Re: No, grazie

            Ho capito. Sei nato "imparato".....Che ti devo dire... A essere sincero i manuali di Windows non li ho proprio mai visti! Non ho nemmeno idea di come siano fatti! :DNon te li danno proprio, sui comp già fatti!Ho giusto quello striminzito (150 pagine in cui non ti spiega molto, se non le caratteristiche del sistema) del 2000 Server, originale, comprato a parte nuovo in offerta qualche mese fa.Su Windows basta smanettare e avere idea di quello che si fa, con un minimo di cultura informatica! Io ho iniziato sullo Spectrum 20 anni fa (quello è l'unico manuale che insegni ad usare un computer che ho letto!!!), non sono un niubbi del comp che ha bisogno di un background da costruirsi.In realtà per il computer direi che vale in generale la regola: smanetta, prova e riprova e impari!Ho il vantaggio che sui CBM64 e Speccy non potevi far fuori il "SO" in ROM, quindi ho potuto abbondantemente farmi le ossa, senza poter fare disastri epocali! :PSinceramente tutti gli smanettoni di vecchia data che conosco, ora professionisti e similari non hanno mai letto i manuali di Windows, se non per usi avanzati come server (lì effettivametne iniziano ad essere indispensabili! ^_^).Sir Clive Sinclair e la Commodore hanno fatto grandi cose per la diffusione dell'informatica, altro che Linux e Bill Gates!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo

            -

            Apri un manuale Windows [cut]

            Per usare win non c'è bisogno di alcun
            manuale.Dipende: se ti accontenti di accendere il PC, guardare il desktop, quindi spegnere il PC CON IL PULSATEN... ebbene si, non c'è bisogno di nessun manuale.Certo che non mi fiderei ad abitare vicino a te... probabilmente sei il tipo che usa il forno di casa senza sapere che è pericoloso... il tipo che prima fa uscire tutto il gas dalla bombola e poi accende la luce.Troll!
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo

            -

            Apri un manuale Windows [cut]

            Per usare win non c'è bisogno di alcun
            manuale.Ciao, mi chiamo Antonio, due anni fa ho acquistato il mio primo computer, poi senza saperlo usare l'ho acceso, quindi ho sputacchiato qui e li sul disco c:Poi mi sono messo a cancellare i file che io non avevo creato (pensavo: ma che diamine mi hanno venduto il PC con tutta queste cose di cui non ho bisogno?)Quindi ho cancellato autoexec.bat, config.sys, command.com e molto altro ancora.Windows '98 smise di funzionare.Meno male che non serve un manuale!Ora da un paio di mesi un mio amico mi sta insegnando ad usare Linux e devo dire che è molto più stabile di Win '98.
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            Puoi fare benissimo il confronto win98-linux o, se vuoi, linux-win95, ma resta il fatto che il s.o. di riferimento e' xp.Un s.o. oggettivamente migliore dei predecessori; il fatto, e' che ai linzozziani da' fastidio vedere che windows ha fatto dei passi da gigante negli ultimi 10 anni e che molti punti che erano a favore di linux, come la stabilita', hanno perso gran parte della loro consistenza.Xp e' d'uso intuitivo e se proprio avessi bisogno, ha una guida in linea .Non c'è bisogno di alcun manuale o dell'amico:)
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo
            Puoi fare benissimo il confronto win98-linux
            o, se vuoi, linux-win95, ma resta il fatto
            che il s.o. di riferimento e' xp.A prescindere dal fatto che xp 2 anni fa non esisteva....A prescindere dal fatto che non capisco come mai per i winari il Win N (con N = ultima versione) è sempre strafantastico mentre Win N-1 fa semplicemente cagare... A prescindere dal fatto che noto sempre con stupore che ci sia sempre qualcuno fiero di averla presa nel culo da M$ per anni a causa di un kernel e di un filesystem decrepiti quando già esistevano quelli nuovi (NT)...A prescindere dal fatto che XP semplicemente fa un po' meno cagare di Win 98....
            Un s.o. oggettivamente migliore dei
            predecessori; il fatto, e' che ai
            linzozziani da' fastidio vedere che windows
            ha fatto dei passi da gigante negli ultimi
            10 anni e che molti punti che erano a favore
            di linux, come la stabilita', hanno perso
            gran parte della loro consistenza.Avete appena imparato cosa voglia dire "stabilità" (relativa) e adesso ve ne riempite la bocca manco l'avesse inventata billl gates....Ma farvi un po' furbi ?
            Xp e' d'uso intuitivo e se proprio avessi
            bisogno, ha una guida in linea .
            Non c'è bisogno di alcun manuale o
            dell'amico:)Questa È LA CAZZATA DEL SECOLO...Cazzata che permette il proliferare di virus, dialer, spyware &. C.Cazzata che verrà presa come scusa per introdurre Palladium. E voi sarete come al solito pronti a calare le braghe....
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            -
            Cazzata che verrà presa come scusa per
            introdurre Palladium. E voi sarete come al
            solito pronti a calare le braghe....Oddio Oddio arriva Palladiume non potro' piu' scaricarmi i 46579843 programmi warezOddio Oddio arriva Palladiume saro' costretto a spendere ben 2 euro per vedermi un film invece di scaricarmi i divxOddio Oddio arriva Palladium
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo
            ....
            Oddio Oddio arriva PalladiumPer intanto dovrai cambiare sistema operativo e gli applicativi. Quindi preparati ad aprire il portafoglio. Per il resto si vedrà....
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo
            Puoi fare benissimo il confronto win98-linux
            o, se vuoi, linux-win95, ma resta il fatto
            che il s.o. di riferimento e' xp.Buona notte... un altro po' e poi ci racconta che la terra è piatta!Vallo spiegare alla mia ragazza che non sa nulla di computer, gli hanno rifilato XP, e dopo aver messo su un vecchia enciclopedia che aveva gli si è sputtanato XP.Tu mi puoi dire "ma bastava riavviare in modalità provvisoria!" Ecco, bravo lamer e troll che sei! Questo lo sappiamo io e te, ma non lei!Troll! Lamer! Valle raccontarle a qualcun'altro le tue frottole! Per usare Windows devi comunque leggere la guida o i manuali! Troll!
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo....
            Troll! Lamer! Valle raccontarle a
            qualcun'altro le tue frottole! Per usare
            Windows devi comunque leggere la guida o i
            manuali! Troll!Quali manuali ? Quelli che non ti danno ?
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo
            ....

            Troll! Lamer! Valle raccontarle a

            qualcun'altro le tue frottole! Per usare

            Windows devi comunque leggere la guida o i

            manuali! Troll!

            Quali manuali ? Quelli che non ti danno ?beh, ovviamente devi acquistarli......ma se ci pensi bene devi acquistare anche un programma di videoscrittura e molti altri piccoli software (zip, rar) che usi ogni giorno.A conti fatti i 60? della Mandrake sono nulla quindi :)...e comunque Windows è e rimarrà sempre complicato (ma lo hanno mai visto un Macitosh questi paladini di Micros~1?).Insomma: che diamine vengono a trollare su questa notizia? Linux è difficile? Guardate la trave nel vostro occhio per cominciare!Anche un bambino di 10 anni capirebbe che è più semplice digitare "apt-get install kword" per installare un word processor piuttosto di inserire un cd, aspettare che si avvi una wizard "auto installante", clickare su avanti, inserire un seriale lungo 30 cifre, clickare su avanti, clickare su accetto, clickare su avanti, riavviare perché ti ha aggiornato un po' di dll (non è una balla: mettete office xp su un '98 ed è così!), pregare che al riavvio vada tutto bene... ora anche ammesso che abbiate saltato lo step del riavvio dovete decidere se fare l'installazione completa, la personalizzata, quella con le cotiche, clickare su avanti, se avete scelto la personalizzata rispondere a quei 30/40 quesiti assurdi, clickare su avanti, attendere che si installi, riavviare il PC, cercare dove diavolo ha messo il link sul menu avvio, avviare il programma, dirgli "che no, non voglio registrarmi su internet".
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo....

            Quali manuali ? Quelli che non ti danno ?

            beh, ovviamente devi acquistarli...
            ...ma se ci pensi bene devi acquistare anche
            un programma di videoscrittura e molti altri
            piccoli software (zip, rar) che usi ogni
            giorno.Beh, però mi aspetterei che quando acquisti una cosa perlomeno ti danno le istruzioni per usarlo....Ah già... Windows non lo acquisti... Paghi per avere il privilegio di usarlo, ma il codice rimane di proprietà di M$...O forse è perchè i manuali sono inutili....Windows non hai bisogno di imparare ad usarlo....(almeno fino a che non ti succede un problema....) Windows è così facile che anche gli idioti lo sanno usare.... e infatti si vede.........
            Insomma: che diamine vengono a trollare su
            questa notizia? Linux è difficile? Guardate
            la trave nel vostro occhio per cominciare!Nell'occhio di chi ?!?!?
            Anche un bambino di 10 anni capirebbe che è
            più semplice digitare "apt-get install
            kword" per installare un word processorE secondo te io che faccio ?!?!?!?Vabbè.... mi semplifico ulteriormente la vita e uso dselect...
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo

            -

            Apri un manuale Windows [cut]

            Per usare win non c'è bisogno di alcun
            manuale.Questa me la segno e la riciclo la prossima volta che qualche mio conoscente mi chiede di rimettergli a posto il PC pieno di virus, dialer, spyware &. C. E io fesso che mi vado a spulciare quella merda di registro di configurazione invece di rispondere che non uso Windows....
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            -
            Questa me la segno e la riciclo la prossima
            volta che qualche mio conoscente mi chiede
            di rimettergli a posto il PC pieno di virus,
            dialer, spyware &. C. Se un tuo amico ha paura di Palladium e/o ha il Pc con virus, dialer, spyware &c...non serve che cambi s.o. ma basta che gli dici:a) il software si prende originale:)b) non si gironzola per siti warez e porno.c) non si scarica tutto quello che si trova in giro.Andrea, che non ha antivirus; che non ha mai preso un virus e che usa xp tutti i giorni:)
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo

            -
            Questa me la segno e la riciclo la
            prossima

            volta che qualche mio conoscente mi chiede

            di rimettergli a posto il PC pieno di
            virus,

            dialer, spyware &. C.


            Se un tuo amico ha paura di Palladium e/o ha
            il Pc con virus, dialer, spyware &c...non
            serve che cambi s.o. ma basta che gli dici:
            a) il software si prende originale:)Non sapevo che copiando un software si abilita automaticamente un virus...E' una nuova feature M$ ?
            b) non si gironzola per siti warez e porno.Non è necessario. Basta aprire la posta con quel capolavoro dell'informatica che si chiama Outlook Express...
            c) non si scarica tutto quello che si trova
            in giro.Per fortuna che io uso Linux e posso scaricare quello che voglio senza rischi....
            Andrea, che non ha antivirus; che non ha mai
            preso un virus e che usa xp tutti i
            giorni:)e che magari farebbe meglio a fare un giretto ogni tanto con AdAware....
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            -
            Per fortuna che io uso Linux e posso
            scaricare quello che voglio senza rischi....
            Che Culo!:)puoi scaricarti tutto quello di cui non te ne frega nulla senza correr rischi.E il Grande Fratello non ti puo' controllare con lo spyware..(e non usi la carta di credito o il telefonino per non farti rintracciare...e vai in giro per la citta' con un sacchetto di carta infiliato in testa, per non farti riconoscere:))
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo

            -

            Per fortuna che io uso Linux e posso

            scaricare quello che voglio senza
            rischi....



            Che Culo!:)
            puoi scaricarti tutto quello di cui non te
            ne frega nulla senza correr rischi.Certo. E anche quello di cui mi frega...
            E il Grande Fratello non ti puo' controllare
            con lo spyware..

            (e non usi la carta di credito o il
            telefonino per non farti rintracciare...e
            vai in giro per la citta' con un sacchetto
            di carta infiliato in testa, per non farti
            riconoscere:))Certo che sei fuuuurbooooo......
          • Ekleptical scrive:
            Re: No, grazie

            Questa me la segno e la riciclo la prossima
            volta che qualche mio conoscente mi chiede
            di rimettergli a posto il PC pieno di virus,
            dialer, spyware &. C.

            E io fesso che mi vado a spulciare quella
            merda di registro di configurazione invece
            di rispondere che non uso Windows....Mah, io gli direi di non fare l'idiota scaricando programmini per le suonerie ed i pornazzi e clickando a caso sugli allegati, così virus e dialer non ne becca più! Non certo di "leggersi il manuale" (dove?)Se poi fa a meno di installare programmi per pirateggiare in vario modo col p2p, si risparmia pure gli spyware e ha risolto tutti i problemi.Il problema non è di Windows, ma della demenza dei suoi utenti! Sono requisiti minimi di sicurezza mentale che si adottano tutti i giorni nel mondo reale e chissà perchè se li scordano davanti al monitor.
          • Ekleptical scrive:
            Re: No, grazie

            Ma ti rendi conto delle vaccate che dici?
            Apri un qualsiasi manuale di Linux e sulla
            seconda pagina è sicuramente spiegato cosa
            serve cat, quindi già dalla seconda pagina
            del manuale sai come creare un iso.Scusate la domanda, ma al di là di tutto, si può sapere cosa se ne fa un niubbi di creare un file ISO? :)Mi sembra una discussione delirante nelle premesse, indipendentemente dall'OS! :P
          • Ekleptical scrive:
            Re: No, grazie

            ...sotto windows mi sono messo di impegno,
            ma dopo 20 minuti di smanettamento con il
            nero sono giunto alla conclusione che non
            creava una .iso ma un formato suo.Ho avuto lo stesso problema l'altro giorno. Ma ho capito che Nero non lo faceva dopo 5 secondi, visto che non c'era proprio l'opzione per salvarla coem ISO!Se c'hai messo 20 minuti è preoccupante!!! E dopo sono i Windowsari gli utonti! Complimenti!
            Per
            fortuna che e' semplice! con tutte quelle
            icone ho perso tempo! Sotto Linux: "cat
            /dev/cdrom
            isodacreare.iso"Beh, io ho usato una "dd if=/dev/cdrom of=cd.iso", ma poi mi dava fastidio dover bootare sotto Linux ogni volta che mi serviva fare una ISO (praticamente prima volta in vita mia, ma non si sa mai), per cui mi sono scaricato WinImage che lo fa tranquillamente da Windows e ho risolto il problema.
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            Nero crea le ISO.Ecco come:1) Basta selezionare come masterizzatore il suo driver virtuale.2) Dare il comando di masterizzazione.3) Selezionare ( non dal Wizard ), Track-At-Once, invece di Disk-At-Once.Quando poi chiede il nome del file, invece di accettare l'estensione di default,. basta scegliere ISO, ed il gioco e' fatto.Solo in due casi non lo permette.1) Quando fai il Save-Track.2) Quando masterizzi ( anche virtualmente ) con l'opzione Disk-At-Once.- Scritto da: Ekleptical

            ...sotto windows mi sono messo di impegno,

            ma dopo 20 minuti di smanettamento con il

            nero sono giunto alla conclusione che non

            creava una .iso ma un formato suo.

            Ho avuto lo stesso problema l'altro giorno.
            Ma ho capito che Nero non lo faceva dopo 5
            secondi, visto che non c'era proprio
            l'opzione per salvarla coem ISO!
            Se c'hai messo 20 minuti è preoccupante!!! E
            dopo sono i Windowsari gli utonti!
            Complimenti!



            Per

            fortuna che e' semplice! con tutte quelle

            icone ho perso tempo! Sotto Linux: "cat

            /dev/cdrom
            isodacreare.iso"

            Beh, io ho usato una "dd if=/dev/cdrom
            of=cd.iso", ma poi mi dava fastidio dover
            bootare sotto Linux ogni volta che mi
            serviva fare una ISO (praticamente prima
            volta in vita mia, ma non si sa mai), per
            cui mi sono scaricato WinImage che lo fa
            tranquillamente da Windows e ho risolto il
            problema.
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo
            Nero crea le ISO.
            Ecco come:[CUT]Interessante!Quel troll di ecleptikon ha detto "ci ho messo5 minuti per capire che nero non lo faceva" (ed era chiaro: quello non capisce niente! ;)Il presunto guru di Linux ci ha messo 20 minuti ed era giunto alla conclusione che non si poteva.Invece dopo più di una giornata qualcuno ha trovato la soluzione... mi viene quasi il dubbio che sia veramente più semplice Linux :(
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            Ma vai a lavorare.
          • Ekleptical scrive:
            Re: No, grazie

            Quel troll di ecleptikon ha detto "ci ho
            messo5 minuti per capire che nero non lo
            faceva" (ed era chiaro: quello non capisce
            niente! ;)Veramente ho scritto 5 secondi! :PTroll sarai te, vsito che io parlo sempre per esperienza provata e non per frasi fatte.Poi mi serviva fare un ISO di un CD AKAI, che non è leggibile nè da Windows, nè da Linux, nè da nessun altro OS (se non con programmi appositi, che esistono solo su Mac e Windows, per altro), visto che è fatto ad-hoc per i campionatori musicali ed ha un formato tutto suo.Non potevo testarlo, nè potevo fidarmi di rinominare l'NRG di Nero! Mi serviva qualcosa che facesse sicuramente un ISO con tutti i crismi.Solo per quello ho usato Linux!
        • MadGhigno scrive:
          Re: No, grazie
          - Scritto da: Anonimo

          -

          E' proprio vero che Linux e' per chi
          ha il


          buon tempo: e' possibile star li' delle

          ore


          se non delle giornate per installare un


          driver di periferica?E' per gente che vuole capire come funzionano le cose, per quelli a cui non interessano queste cose c'e' Windows e possono continuare ad usarlo tranquillamente
          Il punto che i fan di Linzozz non hanno
          ancora capito, e' che se vogliono un S.O.
          usato da tutti, be' quel sistema deve essere
          alla portata di tutti, cioe' molto semplice.Linux per me non e' e non deve essere per tutti, abbiamo gia' visto come sono gli OS per tutti e gia' li abbiamo perche' ripetere le stesse cose
          Basta guardare nei vari forum e newsgroup
          che trattano Linux, quanti sono quelli che
          hanno dei problemi ad installare un driver o
          nel gestire le partizioni o anche solo nel
          masterizzare un cd.E' proprio quello che mi piace
    • Anonimo scrive:
      Re: No, grazie
      - Scritto da: Anonimo
      Ho provato Linux (proprio l'altro ieri)
      nella versione Mandrake 9...e sono tornato
      tutto contento a Xp.
      E' proprio vero che Linux e' per chi ha il
      buon tempo: e' possibile star li' delle ore
      se non delle giornate per installare un
      driver di periferica?Driver di periferica??In Linux??Ma di che parli??
      Che S.O. del cavolo!

      Spero che fallisca sul serio.Questo solo perchè tu non sei stato in grado di installarlo? (non comprendendo che linux è diverso da win) complimenti!!
      • Anonimo scrive:
        Re: No, grazie
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        Ho provato Linux (proprio l'altro ieri)

        nella versione Mandrake 9...e sono tornato

        tutto contento a Xp.

        E' proprio vero che Linux e' per chi ha il

        buon tempo: e' possibile star li' delle ore

        se non delle giornate per installare un

        driver di periferica?
        Driver di periferica??
        In Linux??
        Ma di che parli??Forse e' per questo che non riusciva a trovarli ;-)

        Che S.O. del cavolo!

        Spero che fallisca sul serio.
        Questo solo perchè tu non sei stato in grado
        di installarlo? (non comprendendo che linux
        è diverso da win) complimenti!!'Sti utonti: si comportano come scimmie urlatrici appena sono di fronte a qualcosa che non conoscono.
      • Anonimo scrive:
        Re: No, grazie
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        Ho provato Linux (proprio l'altro ieri)

        nella versione Mandrake 9...e sono tornato

        tutto contento a Xp.

        E' proprio vero che Linux e' per chi ha il

        buon tempo: e' possibile star li' delle ore

        se non delle giornate per installare un

        driver di periferica?
        Driver di periferica??
        In Linux??
        Ma di che parli??Sara' per questo che non li ha trovati e li ha cercati per ore ?!?!

        Che S.O. del cavolo!

        Spero che fallisca sul serio.
        Questo solo perchè tu non sei stato in grado
        di installarlo? (non comprendendo che linux
        è diverso da win) complimenti!!Come tutti gli utonti, di fronte a qualcosa che non conosce, si comporta come una scimmia urlatrice :-)))
    • Anonymous scrive:
      Re: No, grazie
      Il tuo post puzza di falso lontano 1km.E' impossibile che in mandrake 9 tu abbia impiegato ore per configurare una periferica, a meno che non si tratti di un modem interno (i famosi winmodem) o di qualche periferica sconosciuta.Il punto dolente di linux era il supporto usb, ma in mandrake 9 ad esempio, ti basta attaccare lospinotto usb al pc e a periferica viene riconosciuta/installata/configurata al volo, proprio come in windows. Lo dico perche' l'ho visto :)Quidni i casi sono 2:- o e' la prima volta che accendi un pc e sei completamente a digiuno di informatica _base_- o sei un lamerAnonymous
      • Anonimo scrive:
        Re: No, grazie

        - o e' la prima volta che accendi un pc e
        sei completamente a digiuno di informatica
        _base_Esattamente come il 90% della popolazione mondiale.
        - o sei un lamer
        Non credo che insultando otterrai grossi benefici;)
        • Anonymous scrive:
          Re: No, grazie
          - Scritto da: Anonimo



          - o e' la prima volta che accendi un pc e

          sei completamente a digiuno di informatica

          _base_

          Esattamente come il 90% della popolazione
          mondiale.Ho scritto base (esagerando!) nel senso che non ha mai visto nemmeno windows.Per attaccare lo spinotto usb al pc non servono tante conoscenze: per inserire la spina della tv nella presa della corrente non occorre essere eletricisti _base_

          - o sei un lamer



          Non credo che insultando otterrai grossi
          benefici;)Non era da intendersi come insulto, ma (vedi sopra) se non sa fare nemmeno questo non e' che puoi chiamarlo "principiante" :)Anonymous
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonymous
            .....


            - o sei un lamer






            Non credo che insultando otterrai grossi

            benefici;)

            Non era da intendersi come insulto, ma (vedi
            sopra) se non sa fare nemmeno questo non e'
            che puoi chiamarlo "principiante" :)"Che S.O. del cavolo!""ma mi rendo conto che fare questi discorsi ai ragazzini che non fanno un piffero dalla mattina alla sera..""Azz...se e' quella la tua competenza...""Se quelle 4 frasi scomposte sono un esempio del tuo modo di ragionare, e' meglio che torni a farti le canne""Linux è per i ragazzini"E poi si sente insultato quando gli dai del "lamer" ?!?!?
          • Anonymous scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo[cut]

            E poi si sente insultato quando gli dai del
            "lamer" ?!?!?Non avevo notato, il thread mi sapeva tanto da flame che ho letto (e risposto) solo al messaggio iniziale.Da quello che vedo pero' mi rendo conto di non averlo insultato ma di aver detto la verita' ;)Anonymous
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            Dai , parlaci delle emozioni che ti da' la shell:)
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo
            Dai , parlaci delle emozioni che ti da' la
            shell:)Da l'emozione di poter scegliere se una certa cosa è meglio farla da shell o tramite qualche tool grafico (esattamente come con Windows..).Ma mi rendo conto che per qualcuno il concetto di poter scegliere risulta così estraneo da risultare ridicolo....
          • Anonymous scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo
            Dai , parlaci delle emozioni che ti da' la
            shell:)Oddio, piu' che emozioni mi da' soddisfazioni.Sfido io trovare un'interfaccia grafica che ti permetta di fare tanto quanto una banalissima shell ssh.Comunque mi fraintendi, non sono un'estremista, a me le interfacce grafiche piacciono eccome.L'ho scritto anche in un post poco tempo fa, ma non trovo l'articolo per postarti il link :)Anonymous
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            -
            Oddio, piu' che emozioni mi da'
            soddisfazioni.Eh si', una di quelle gioie che ti riempiono la giornata.
          • Anonimo scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo
            Eh si', una di quelle gioie che ti riempiono
            la giornata.Mah, più che riempirmi la giornata la shell mi permette di automatizzare operazioni ricorsive che con le interfacce grafiche devo fare a mano, soprattutto evitando errori dovuti al fattore umano. Ne consegue un notevole aumento di produttività, ma anche un aumento del tempo libero, visto che una operazione via shell mi porta via 1/4 del tempo rispetto all'uso di una GUI.Eppoi la shell ce l'ha pure Win, anche se non altrettanto potente e flessibile.SalutiR.M.
          • Anonymous scrive:
            Re: No, grazie
            - Scritto da: Anonimo

            -

            Oddio, piu' che emozioni mi da'

            soddisfazioni.

            Eh si', una di quelle gioie che ti riempiono
            la giornata.No, esattamente il contrario :)Se facessi quello che faccio via shell con una (avanzata quanto vuoi) interfaccia grafica, ci metterei sicuramente di piu': la shell e' piu' leggera, piu' flessibile, piu' personalizzabile (ci fai tutti gli script che vuoi), piu' veloce, piu' performante.Se poi aggiungi che e' portabile su qualsiasi unix in generale sei a posto.Non importa piu' quale sistema operativo giri sulla macchina in questione, io mi installo la bash (o tcsh) e magicamente i miei script che automatizzano tutto funzionano (almeno il 99%).Se tu invece sei un amministratore che si diverte a crearsi le interfacce e poi si diverte a farsi il porting ogni volta che cambia so o architettura hardware, quello e' un altro discorso, ma vorrei sapere qanto tempo libero ti rimane :)Se usi windows la maggior parte delle cose le fai usando wizard grafici, ma funzionano solo su quella specifica macchina e ci mancherebbe anche che fossero scomode da usare :)Anonymous
    • Anonimo scrive:
      Re: No, grazie
      Ciao suddito, se vuoi rimanere nella corte M$ fai pure, ma non elargire facili giudizi su linux (qualsiasi distro[se sai cosa vuol dire]) perchè è evidente che sei ignorante in materia.Tom
    • Anonimo scrive:
      Re: No, grazie
      - Scritto da: Anonimo
      Ho provato Linux (proprio l'altro ieri)
      nella versione Mandrake 9...e sono tornato
      tutto contento a Xp.
      E' proprio vero che Linux e' per chi ha il
      buon tempo: e' possibile star li' delle ore
      se non delle giornate per installare un
      driver di periferica?

      Che S.O. del cavolo!

      Spero che fallisca sul serio.Si critichi pure Linux, ma usare di queste argomentazioni èda cerebrolesi: il problema dei driver deriva dal fatto chetutte le periferiche vengono vendute con i driver perWindows, ma abbastanza di rado per Linux. Ne consegue cheper usare dell'hardware molto recente talvolta si deve attendereuna versione del sistema operativo successiva, oppure scaricare dei driver"amatoriali" che possono dare problemi.Questo vale, più che altro, con gli winmodem, le stampanti GDI, ecc.tutto hardware progettato e nato per funzionare con Windows e per ilquale il produttore non rilascia né driver né specifiche per Linux.E' chiaro che se domani esce un nuovissimo chip grafico xyz e vengonosviluppati dalla casa i driver per windows e non per Linux, è ovvio cheal momento lo puoi usare su Windows ma non su Linux ... su quest'ultimo SOdovrai aspettare magari sei mesi per una nuova versione di XFree oppureaspettare un driver non ufficiale.Mi sembra che dire che Linux faccia schifo per questo sia da stolti ... si dica semmai che questo è un problema, una scomodità che si ha con Linux.Quando i driver ufficiale vengono sviluppati, non c'é NESSUN PROBLEMA:tipico caso i chip nVidia. Appena è uscito il GeForce 4, installai una scheda con questo chip su una versone di Linux di quasi un anno prima. E' bastatoinstallare i dirver (che si fà in 5 minuti con chiare istruzioni) e la scheda funzionava perfettamente.SalutiProspero
      • Anonimo scrive:
        Re: No, grazie
        -
        : il problema dei driver
        deriva dal fatto che
        tutte le periferiche vengono vendute con i
        driver per
        Windows, ma abbastanza di rado per Linux. Ne
        consegue che
        per usare dell'hardware molto recente
        talvolta si deve attendere
        una versione del sistema operativo
        successiva, oppure scaricare dei driver
        "amatoriali" che possono dare problemi.
        Questo vale, più che altro, con gli
        winmodem, le stampanti GDI, ecc.
        tutto hardware progettato e nato per
        funzionare con Windows e per il
        quale il produttore non rilascia né driver
        né specifiche per Linux.
        E' chiaro che se domani esce un nuovissimo
        chip grafico xyz e vengono
        sviluppati dalla casa i driver per windows e
        non per Linux, è ovvio che
        al momento lo puoi usare su Windows ma non
        su Linux ... su quest'ultimo SO
        dovrai aspettare magari sei mesi per una
        nuova versione di XFree oppure
        aspettare un driver non ufficiale.6 mesi?Ma cosa vuoi che siano 6 mesi per un'azienda!Ma per un'azienda il Pc-server non e' certo un investimento, un bene che deve rendere al 100% e da subito.Macche'!Se il driver non salta fuori in 6 mesi, vabbe' aspettiamo...chissa', magari qualcuno in Giappone, prima o poi, lo fara'.A Prospero, ma va a ...
    • Anonimo scrive:
      Re: No, grazie
      - Scritto da: Anonimo
      Ho provato Linux (proprio l'altro ieri)
      nella versione Mandrake 9...e sono tornato
      tutto contento a Xp.
      E' proprio vero che Linux e' per chi ha il
      buon tempo: e' possibile star li' delle ore
      se non delle giornate per installare un
      driver di periferica?

      Che S.O. del cavolo!

      Spero che fallisca sul serio.Solo un utente non quotato, e quindi non rintracciabile poteva scrivere cose che neanche la fretta, può sollecitare ad un cervello ormai lobotimizzato.Analizziamo quanto ha scritto:E' tornato tutto contento a Xp, be sono contento anche io che Xp ti piaccia, almeno tu li ti ci diverti, io sinceramente no, rimango fedele al mio 98, funziona da anni e sinceramente non sento la necessità del cambiamento."E' propro vero che linux è per chi ha buon tempo", e certo, come diceva un grande scomparso: "gli esami non finiscono mai", e per superare questi esami, però, bisogna studiare, solo studiando si accede alla cultura, se a te non interessa studiare, evidentemente non ti interessa la cultura, quindi stai bene lì, con software che non ti invogliano a studiare e quindi a saperne di più, perchè tanto, anche studiando, non potresti cambiare una virgola di ciò che hai davanti a te, in altre parole, Xp ti è imposto così com'è. prendere o lasciare, e pagare pure ci aggiungo, pensa ti fanno pagare per una cosa che comunque ti impongono."Spero che fallisca presto! e be qui non ci siamo proprio, immagino che tu ti riferisca all'articolo da cui sono partiti questi thread, ma quello si riferiva ad una società, che come tutte le società possono sia prosperare, che purtroppo per loro, fallire.Ma vedi linux, è gratuito, nel senso, che chiunque sapendolo fare, può scaricarsi i "pezzi" dalla rete e crearsi la sua distribuzione.Eppoi, guarda che semmai il pinguino è vivo e vegeto, e se c'è una guerra attuale delle grandi società di software "chiuso", microsoft in testa, è solo perchè hanno paura della sua egemonia, non si spendono miliardi di dollaroni, per una guerra se non ce ne bisogno. Le guerre si fanno per egemonia, questo dovresti saperlo anche tu, ma non si fa una guerra, contro un pinguino, se questo è un "sistema perativo del cavolo".Scusa la retorica, ma per risponderti, non potevo che ripagarti con la tua stessa moneta, ora dimmi, secondo te, come mai su internet la maggior parte dei server sono montati su linux? Per una moda? perchè costa poco? O perchè è più sicuro?Ciao. :)P.S. sono anche io non registrato, ma almeno penso ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: No, grazie
        - Scritto da: Anonimo
        "E' propro vero che linux è per chi ha buon
        tempo", e certo, come diceva un grande
        scomparso: "gli esami non finiscono mai", e
        per superare questi esami, però, bisogna
        studiare, solo studiando si accede alla
        cultura, se a te non interessa studiare,
        evidentemente non ti interessa la cultura,posso essere daccordo con te per diverse cose.. ma molti potrebbero non essere interessati a studiarsi linux non perche' non sono interessati alla cultura.. ma perche' hanno ben altre cose da studiare.Se parli cosi vuol dire che sei solo interessato a studiare linux ma esistono migliaia di altre cose da studiare.Fisica, matematica, astronomia, psicologia, storia, letteratura e cosi via. Il computer serve anche a queste persone e non solo a quelli che si interessano di linux.
      • perfidolupo scrive:
        Re: No, grazie

        Solo un utente non quotato, e quindi non
        rintracciabile poteva scrivere cose che
        neanche la fretta, può sollecitare ad un
        cervello ormai lobotimizzato.???????? io sono quotato,mi puoi rintracciare? :-)
        Analizziamo quanto ha scritto:
        E' tornato tutto contento a Xp, be sono
        contento anche io che Xp ti piaccia, almeno
        tu li ti ci diverti, io sinceramente no,
        rimango fedele al mio 98, funziona da anni e
        sinceramente non sento la necessità del
        cambiamento.ah,siamo all'immobilismo?
        "E' propro vero che linux è per chi ha buon
        tempo", e certo, come diceva un grande
        scomparso: "gli esami non finiscono mai", e
        per superare questi esami, però, bisogna
        studiare, solo studiando si accede alla
        cultura, se a te non interessa studiare,
        evidentemente non ti interessa la cultura,
        quindi stai bene lì, con software che non ti
        invogliano a studiare e quindi a saperne di
        più, perchè tanto, anche studiando, non
        potresti cambiare una virgola di ciò che hai
        davanti a te, in altre parole, Xp ti è
        imposto così com'è. prendere o lasciare, e
        pagare pure ci aggiungo, pensa ti fanno
        pagare per una cosa che comunque ti
        impongono.se ho capito bene windows XP è imposto "prendereo lasciare" ,windows 98 "mi va benissimo così" viva la liberta d'opinione.
        "Spero che fallisca presto! e be qui non ci
        siamo proprio, immagino che tu ti riferisca
        all'articolo da cui sono partiti questi
        thread, ma quello si riferiva ad una
        società, che come tutte le società possono
        sia prosperare, che purtroppo per loro,
        fallire.
        Ma vedi linux, è gratuito, nel senso, che
        chiunque sapendolo fare, può scaricarsi i
        "pezzi" dalla rete e crearsi la sua
        distribuzione.scaricare i "pezzi" dalla rete costa.Crearsi la "suadistribuzione " costa parecchio in tempo.A propositoio uso windows 98 "funziona da anni e sinceramente non sento la necessità del cambiamento.
        Eppoi, guarda che semmai il pinguino è vivo
        e vegeto, e se c'è una guerra attuale delle
        grandi società di software "chiuso",
        microsoft in testa, è solo perchè hanno
        paura della sua egemonia, non si spendono
        miliardi di dollaroni, per una guerra se non
        ce ne bisogno. Le guerre si fanno per
        egemonia, questo dovresti saperlo anche tu,
        ma non si fa una guerra, contro un pinguino,
        se questo è un "sistema perativo del
        cavolo".vediamo...ms fa dei sistemi operativi del cavolo cheper spadroneggiano perchè vengono imposti così come sono.La stessa ms non deve preoccuparsi di un sistema operativo del cavolo perchè essendo tale non puo spadroneggiare.Non suona molto coerente :-))))))
        Scusa la retorica, ma per risponderti, non
        potevo che ripagarti con la tua stessa
        moneta, ora dimmi, secondo te, come mai su
        internet la maggior parte dei server sono
        montati su linux? Per una moda? perchè costa
        poco? O perchè è più sicuro?una cinquecento parcheggia più facilmente di una ferrariergo una cinquecento è migliore di una ferrari.
        P.S. sono anche io non registrato, ma almeno
        penso ;)opinione non condivisa
  • Anonimo scrive:
    che mandrakata!
    che mandrakata!
  • Anonimo scrive:
    mandrache? non ci serve!
    Mandrache fallisce? Bene!Hanno voluto fare una società commerciale? Buon per loro, però se non riescono a stare sul mercato nessuna pietà per favore.L'errore di mandrache è stato quello di voler lucrare sul software libero. D'accordo che il _free software_ è *FREE* come _free speech_ e non come _free beer_ ma questo non significa che possa essere mercificato a piacimento, allontanandosi dallo spirito collaborativo a cui si ispira la FSF e quindi la licenza GPL.Mandrache ha fatto errori di marketing? Azzi loro! Penso che Linux debba avere poco (anzi, nulla) a che spartire col marchetting.La Debian e la Slack sono un esempio di come dovrebbe funzionare una distribuzione Linux nel rispetto delle idee e dei propositi che ne sono all'origine. E secondo me di distribuzioni ce ne sono pure troppe, e se qualcuna di queste "orientate-agli-utonti" tipo la mandrache scompaiono penso che nella Comunità non ci sarà certo da piangere, anzi!Dicono che la Debian e la Slack non sono adatte ai newbie: palle! Tanti appassionati hanno iniziato proprio con una Slack (chi si ricorda quando la distribuivano ancora su floppy?). Linux è un SO nato _da sviluppatori_ e _per sviluppatori_ e tale deve rimanere.Penso che il problema siano i tanti utonti che negli ultimi tempi passano a Linux perchè _fa fico_ però vogliono la pappa fatta e le iconcine redmond-style, ma si guardano bene dall'acquistare una copia della loro distro preferita o fare una donazione: vogliono i CD in edicola inclusi in una rivista... che si fottano! La Comunità non ha certo bisogno di questi utonti che non hanno l'umiltà di imparare e di apprezzare quanta Conoscenza un software Libero è in grado di dispensare in cambio soltanto della buona volontà richiesta per studiare, capire e in definitiva crescere.
    • perfidolupo scrive:
      Re: mandrache? non ci serve!
      Perfettamente daccordo con te! Mi tengo windows.Sai,noi utonti siamo piuttosto...utonti.
      • Anonimo scrive:
        Re: mandrache? non ci serve!
        - Scritto da: perfidolupo
        Perfettamente daccordo con te! Mi tengo
        windows.Sai,noi utonti siamo
        piuttosto...utonti.Passa ad Xbox o Play2.... Sono ancora piu' user frendly
        • perfidolupo scrive:
          Re: mandrache? non ci serve!
          Veramente pensavo di passare alla bicicletta,anche il meccanico mi dice sempre che sono un utonto,mica posso usare l'automobile se non sono capace di mettere a punto il motore.
          • Anonimo scrive:
            Re: mandrache? non ci serve!
            - Scritto da: perfidolupo
            Veramente pensavo di passare alla
            bicicletta,anche il meccanico mi dice sempre
            che sono un utonto,mica posso usare
            l'automobile se non sono capace di mettere a
            punto il motore.Fai bene, constaterai che utilizzando un mezzo alla portata delle tue conoscienze ne guadagnerai in fiato e salute....Vedrai tra qualche mese di uso come ti sentirai in forma :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: mandrache? non ci serve!
            - Scritto da: perfidolupo
            Veramente pensavo di passare alla
            bicicletta,anche il meccanico mi dice sempre
            che sono un utonto,mica posso usare
            l'automobile se non sono capace di mettere a
            punto il motore.Più che altro non puoi usare l'automobile se non prendi la patente..e se prendi la patente il motore te lo fanno studiare anche se non sei un meccanico.. strano e'? chissà perchè?!?!Forse perchè è opportuno conoscere ciò che si usa, checchè ne dica il sig. Bill...
          • Anonimo scrive:
            Re: mandrache? non ci serve!
            nono,a mettere le mani nel motore non ho mai imparato,forse sono l'unico a non saper smontare il carburatore.Me la cavo male anche con la lavatrice a dire il vero.Proprio un utonto purosangue.Condannato a vita a usare windows..pardon winzozz.
          • Anonimo scrive:
            Re: mandrache? non ci serve!
            - Scritto da: Anonimo
            nono,a mettere le mani nel motore non ho mai
            imparato,forse
            sono l'unico a non saper smontare il
            carburatore.Me la cavo male anche con la
            lavatrice a dire il vero.Proprio un utonto
            purosangue.Condannato a vita a usare
            windows..pardon winzozz.Se fai questo discorso alla Motorizzazione dubito che ti rilasceranno la patente..p.s. se già ce l'hai forse potrebbero farti ridare l'esame, questa volta facendoti studiare bene la parte (obbligatoria) che riguarda il motore. :)
          • perfidolupo scrive:
            Re: mandrache? non ci serve!
            acc...ma vale anche per la caldaia? Beato te che usi solo le cose che sai installare.Io,da bravo utonto garantisco che metto le mani solo nelle cose che mi interessano e/o mi fanno guadagnare soldini.Per le altre cose chiamo l'idraulico,l'eletricista ,il meccanico ecc.ecc. come me fa il 99% dellagente compreso chi ritiene indispensabile saper installaree configurare linux. Il fanatismo religioso è proprio fra le coseche non mi attirano.
          • Anonimo scrive:
            Re: mandrache? non ci serve!
            - Scritto da: perfidolupo
            acc...ma vale anche per la caldaia? Beato te
            che usi solo le cose che sai
            installare.Io,da bravo utonto garantisco che
            metto le mani solo nelle cose che mi
            interessano e/o mi fanno guadagnare
            soldini.Per le altre cose chiamo
            l'idraulico,
            l'eletricista ,il meccanico ecc.ecc. come me
            fa il 99% della
            gente compreso chi ritiene indispensabile
            saper installare
            e configurare linux. Il fanatismo religioso
            è proprio fra le cose
            che non mi attirano.Infatti ho solo detto che per quanto riguarda l'informatica si pensa che sia possibile usufruirne senza conoscerla, cosa assolutamente non vera. La marea di utenti ignari ed ignoranti, facilmente circuibili, ne è risultato e dimostrazione.Con questo non voglio certo dire che tutti debbano diventare sviluppatori di kernel (o idraulici o meccanici), c'è gente che lo fa per te (e lo fa gratis, al contrario del meccanico); d'altra parte, se non sai come regolare la tua caldaia difficilmente avrai acqua calda, mi sbaglio?p.s. non sono un fanatico, ma una persona di buonsenso.
          • perfidolupo scrive:
            Re: mandrache? non ci serve!
            la "marea di utenti ignari e ignoranti" ritengo ci sia in tutti i settori della vita,purtuttavia preferisco chiamare chi non ha i miei stessi interessi "non interessato" invece di ignorante.Suona leggermente meno fanatico.
          • Anonimo scrive:
            Re: mandrache? non ci serve!
            - Scritto da: perfidolupo
            la "marea di utenti ignari e ignoranti"
            ritengo ci sia in tutti i settori della
            vita,purtuttavia preferisco chiamare chi non
            ha i miei stessi interessi "non interessato"
            invece di ignorante.
            Suona leggermente meno fanatico.Ti sbagli. Tornando al discorso dell'auto.. se nessuno conoscesse i cartelli sarebbe il caos. Nel mondo informatico, ora come ora, è il caos (caos programmato, perchè qualcuno ci guadagna ;)Non considero l'ignoranza un valore, ne sono disposto a tollerarla.Lavorando nel settore non immagini quanta gente vedo letteralmente *rapinata* ogni giorno perchè non ha la minima cognizione di causa. E mi fa ribrezzo l'idea che "passino" progetti come -palladium- perchè a questa gente verrà detto: "è il meglio del meglio.. comprate".L'informatica è una delle maggiori risorse che l'umanità ha per il proprio sviluppo futuro, e vederla finire sempre più nelle mani di qualche "affarista" mi sembra uno spreco inaccettabile.Vuoi usufruire dell'informatica? bene, benissimo!! usa quel che preferisci, ovvio, ma almeno apprendi principi generali di cosa stai per fare invece di fare l'inetto dal portafogli largo. Se non è nei "tuoi interessi".. nessuno ti costringe ad usare un computer.Se poi tu sei uno di quelli per cui i soldi sono un valore e la cultura/conoscenza no.. allora non è il caso di proseguire il discorso.
          • perfidolupo scrive:
            Re: mandrache? non ci serve!
            Appunto,io conosco i cartelli,non so come vanno si fa a piantarli in terra ne ,tantomeno,dove vanno piantati in terra.Ho cambiato il PC a inizio anno,dopo attenta,per me,analisioptai per un athlon 1700.Ottimo processore a basso prezzopensavo.Poi vengono i problemi,nel caso le porte usb nonsono supportate al meglio.Colpa del chipset via dicono,edai a scaricare patch , aggiornamenti,chiedere soluzionisenza peraltro risolvere niente.Ritengo,forse a torto,che ame non deve interessare il motivo per il quale un processoreo un SO diano problemi.Io voglio,e come me penso il 95 %degli utenti acquistare un prodotto che funzioni bene subito.Se acquisto una fiat e la batteria non va mica vado allamarelli a protestare.Se poi il concessionario viene a dirmi che le batterie le fa la marelli ed è colpa sua se non sonosupportate bene:1) gli rido in faccia 2) mi siedo e aspettoche fallisca,non credo che aspetterei molto.
          • Anonimo scrive:
            Re: mandrache? non ci serve!
            Senti, ma perchè rispondi sempre a piccole parti irrilevanti dei miei post e mai alle questioni importanti che pongo?
          • perfidolupo scrive:
            Re: mandrache? non ci serve!
            - Scritto da: AnonimoGiusto,rispondo punto per punto

            Ti sbagli. Tornando al discorso dell'auto..
            se nessuno conoscesse i cartelli sarebbe il
            caos. Nel mondo informatico, ora come ora, è
            il caos (caos programmato, perchè qualcuno
            ci guadagna ;)qui avevo gia risposto

            Non considero l'ignoranza un valore, ne sono
            disposto a tollerarla.lavoro nel campo dei laminati metallici.Mi permetteraidi non tollerare l'ignoranza spero.Sicuramente avrail'auto,frigorifero,lavatrice, pelapatate,tostapane.Ritienidi poterli usare senza conoscere la metallurgia?

            Lavorando nel settore non immagini quanta
            gente vedo letteralmente *rapinata* ogni
            giorno perchè non ha la minima cognizione di
            causa. E mi fa ribrezzo l'idea che "passino"
            progetti come -palladium- perchè a questa
            gente verrà detto: "è il meglio del meglio..
            comprate".Per settore ritengo informatica,ebbene ,lo confesso,io no!E come a te non interessano i metodi di lavorazione dell'acciaio a me non interessa come viene sviluppatoun programma.Tu vai ugualmente in auto e io uso ugualmenteil pc.E tutti vissero felici e contenti
            L'informatica è una delle maggiori risorse
            che l'umanità ha per il proprio sviluppo
            futuro, e vederla finire sempre più nelle
            mani di qualche "affarista" mi sembra uno
            spreco inaccettabile.Questa è un'opinione personale.Mi cocederai che anchela metallurgia è una delle maggiori risorse che...ecc.ecc.Come sopra a ognuno il suo lavoro

            Vuoi usufruire dell'informatica? bene,
            benissimo!! usa quel che preferisci, ovvio,
            ma almeno apprendi principi generali di cosa
            stai per fare invece di fare l'inetto dal
            portafogli largo. Se non è nei "tuoi
            interessi".. nessuno ti costringe ad usare
            un computer.Vuoi usare l'auto? bene benissimo...ecc.ecc.

            Se poi tu sei uno di quelli per cui i soldi
            sono un valore e la cultura/conoscenza no..
            allora non è il caso di proseguire il
            discorso.
            Sempre come sopra,ognuno la cultura/conoscenzala sviluppa secondo le sue preferenze.Eccezion fatta,ovviamente,per il lavoro,che vuoi anche i soldi sono un valore,almeno per me.Se poi mi vengono a raccontareche ci sono persone che lavorano per il bene dell'umanitàmi viene in mente per primo babbo natale e poi il vuoto.Sono graditi esami di coscenza su quest'ultimo punto.
          • Anonimo scrive:
            Re: mandrache? non ci serve!
            - Scritto da: perfidolupo

            - Scritto da: Anonimo

            Giusto,rispondo punto per puntoGRANDE!! :)

            Non considero l'ignoranza un valore, ne
            sono

            disposto a tollerarla.
            lavoro nel campo dei laminati metallici.Mi
            permetterai
            di non tollerare l'ignoranza
            spero.Sicuramente avrai
            l'auto,frigorifero,lavatrice,
            pelapatate,tostapane.Ritieni
            di poterli usare senza conoscere la
            metallurgia? Sul non tollerare l'ignoranza ci troviamo d'accordo, vedo.Per il resto si, posso usarli senza conoscere la metallurgia, ma di certo non senza averne letto il manuale.



            Lavorando nel settore non immagini quanta

            gente vedo letteralmente *rapinata* ogni

            giorno perchè non ha la minima cognizione
            di

            causa. E mi fa ribrezzo l'idea che
            "passino"

            progetti come -palladium- perchè a questa

            gente verrà detto: "è il meglio del
            meglio..

            comprate".
            Per settore ritengo informatica,ebbene ,lo
            confesso,io no!Non ho capito la risposta..
            E come a te non interessano i metodi di
            lavorazione
            dell'acciaio a me non interessa come viene
            sviluppato
            un programma.Tu vai ugualmente in auto e io
            uso ugualmente
            il pc.E tutti vissero felici e contentiSe è per questo non mi interessa nemmeno come viene sviluppato un kernel, ma ho studiato per imparare ad andare in auto così come ho studiato per imparare ad usare un piccì.Per prendere la patente è necessario studiare e fare scuola guida, per usare un piccì (ancora) no.. questo giustifica il fatto di non farlo?

            L'informatica è una delle maggiori risorse

            che l'umanità ha per il proprio sviluppo

            futuro, e vederla finire sempre più nelle

            mani di qualche "affarista" mi sembra uno

            spreco inaccettabile.
            Questa è un'opinione personale.Mi cocederai
            che anche
            la metallurgia è una delle maggiori risorse
            che...ecc.ecc.Sono campi diversi, difficilmente paragonabili.La metallurgia è una risorsa prima, il cui sfruttamento è ormai ben pianificato. L'informatica invece è un campo cruciale per la libera circolazione di idee e conoscenze e, messa com'è ora, è un campo non stabile e a rischio. Ti consiglierei di capire cosa significa realmente, ad esempio, il progetto palladium che citavo prima, tanto per farti un idea di quali sono i rischi.Pensa ad esempio se la metallurgia di tutto il mondo fosse gestita da una sola azienda.. potrebbe fare i prezzi che vuole, dispensarla come vuole, fare il bello ed il cattivo tempo.. tu, italia, vuoi costruire macchine? bene bene!! fai la brava e ti diamo un pezzetto di acciaio.. come?? te ne serve di più.. ah! ma costa tanto sai.. ;D
            Come sopra a ognuno il suo lavoro



            Vuoi usufruire dell'informatica? bene,

            benissimo!! usa quel che preferisci,
            ovvio,

            ma almeno apprendi principi generali di
            cosa

            stai per fare invece di fare l'inetto dal

            portafogli largo. Se non è nei "tuoi

            interessi".. nessuno ti costringe ad usare

            un computer.
            Vuoi usare l'auto? bene benissimo...ecc.ecc.Infatti per usare l'auto ho *dovuto* studiare, ribadisco :)Uso l'auto che voglio, certo, ma in linea di principio conosco il funzionamento di un motore.. l'ho dovuto studiare..



            Se poi tu sei uno di quelli per cui i
            soldi

            sono un valore e la cultura/conoscenza
            no..

            allora non è il caso di proseguire il

            discorso.

            Sempre come sopra,ognuno la
            cultura/conoscenza
            la sviluppa secondo le sue
            preferenze.Eccezion fatta,
            ovviamente,per il lavoro,che vuoi anche i
            soldi sono un
            valore,almeno per me.Se poi mi vengono a
            raccontare
            che ci sono persone che lavorano per il bene
            dell'umanità
            mi viene in mente per primo babbo natale e
            poi il vuoto.
            Sono graditi esami di coscenza su
            quest'ultimo punto.Questione di opinioni. Se ti guardi intorno e contempli un pò la storia del secolo scorso e dei precedenti scoprirai che sono molte le persone che hanno fatto qualcosa di valido e significativo per il mondo così come lo trovi oggi.. ricevendone in cambio un granchè; amore per la scienza e la conoscenza.. (ma anche amore per gli altri in alcuni, rari, casi :)Il problema è sempre lo stesso, mancanza di memoria storica.
          • Anonimo scrive:
            Re: mandrache? non ci serve!
            Beh! vado a dormire.. se trovo risposta replicherò domani ;)In ogni caso è stato un piacere fare questa chiacchierata.'notte
          • Ekleptical scrive:
            Re: mandrache? non ci serve!

            Infatti per usare l'auto ho *dovuto*
            studiare, ribadisco :)
            Uso l'auto che voglio, certo, ma in linea di
            principio conosco il funzionamento di un
            motore.. l'ho dovuto studiare..Perchè? Mi trovi un solo quiz della patente relativo al funzionamento del motore? Quando l'ho fatta io non esistevano (nemmeno sulel raccolte, intendo). E da quello che ho visto nemmeno sui test attuali, dopo la riforma!Attendo smentite!Conoscere il motore non serve a niente, per imparare a guidare!
            Il problema è sempre lo stesso, mancanza di
            memoria storica.Mah! Finora in realtà l'informatica non è servita a granchè, nè ha introdotto nessuna rivoluzione.Mi sembra che sia puro deliriro di megalomania questo portare l'evoluzione informatica come grande progresso fondamentale.
          • Anonimo scrive:
            Re: mandrache? non ci serve!
            Sono sveglio, vado quindi a risponderti :)- Scritto da: Ekleptical

            Infatti per usare l'auto ho *dovuto*

            studiare, ribadisco :)

            Uso l'auto che voglio, certo, ma in linea
            di

            principio conosco il funzionamento di un

            motore.. l'ho dovuto studiare..

            Perchè? Mi trovi un solo quiz della patente
            relativo al funzionamento del motore? Quando
            l'ho fatta io non esistevano (nemmeno sulel
            raccolte, intendo). E da quello che ho visto
            nemmeno sui test attuali, dopo la riforma!
            Attendo smentite!
            Conoscere il motore non serve a niente, per
            imparare a guidare!Dici?? Sarà per questo che c'è in giro tanta gente che non sa guidare..Quando io ho dato l'esame per la patente c'erano eccome, non so ora, sinceramente.Io ne capisco l'utilità, ma non sto qui a spiegarla perchè sarebbe OT.. dico solo ce se lo facevano studiare (e mi auguro sia ancora così) un motivo forse c'è..


            Il problema è sempre lo stesso, mancanza
            di

            memoria storica.

            Mah! Finora in realtà l'informatica non è
            servita a granchè, nè ha introdotto nessuna
            rivoluzione.
            Mi sembra che sia puro deliriro di
            megalomania questo portare l'evoluzione
            informatica come grande progresso
            fondamentale.Bene.Forse non intuisci il principio della condivisione delle informazioni o del sapere, anche se ti faccio presente che tu lavori i laminati non perchè tu ne abbia inventato la lavorazione, ma perchè qualcuno ha studiato ed affinato le tecniche di lavorazione, mettendoti in grado di farlo.Intenet è considerata una rivoluzione tanto quanto lo fù quella industriale all'inizio dello scorso secolo (dei cui frutti hai fatto il tuo lavoro). E' la moltiplicazione di ciò che è stato il telefono o i mezzi di comunicazione che hanno abbattuto distanze fisiche permettendo di cooperare a distanza, di condividere sapere e tante altre belle amenità (Internet non è "le chat, i portaloni e i siti porno", sia ben chiaro)Veniamo dunque a cose più pratiche:L'informatica sta invadendo la nostra vita di tutti i giorni e tra un pò sarà indispensabile (se già non lo è) come lo sono l'auto e il frigorifero al giorno d'oggi. La tua azienda funzionerebbe senza automazione e informatizzazione?Le strutture pubbliche, gli archivi, tutto sarà informatizzato. I sostenitori di bluetooth prevedono che tra non molto tempo anche il nostro forno, la lavatrice, l'impianto di irrigazione saranno connessi tramite internet. Accendere il forno a casa mezzora prima di uscire dall'ufficio sarà cosa normale, tanto quanto pagare le tasse o richiedere certificati via internet, pare.Ecco, poni uno scenario di questo tipo. Quanto sarebbe pericoloso che tutto questo finisse per dipendere direttamente da una sola ed unica azienda monopolista al mondo?Non so se ho reso l'idea di quello che sarà il digitale per il mondo del futuro.. certo che se al fabbro di fine 800 avessi detto che presto ci sarebbe stata produzione industriale di laminati si sarebbe messo a ridere.. sii più lungimirante!! ;D
          • Anonimo scrive:
            Re: mandrache? non ci serve!
            ops!! vedo ora che non sei "perfidolupo".. fa lo stesso ;)
          • Ekleptical scrive:
            Re: mandrache? non ci serve!

            Forse non intuisci il principio della
            condivisione delle informazioni o del
            sapereSi chiama Enciclopedia, scuola ed università, non informatica, nè Internet! Esiste da un pezzo! Almeno dai tempi dell'illuminismo!
            , anche se ti faccio presente che tu
            lavori i laminatino, io, no! Sono un'altra persona... :Dcmq tengo buono il principio di fondo
            Intenet è considerata una rivoluzione tanto
            quanto lo fù quella industriale all'inizio
            dello scorso secoloMA DA CHI? Dai soliti informatici megalomani che devono dare un ruolo di chissà quale importanza alla propria professione?Finora non ha rivoluzionato NIENTE!
            E' la moltiplicazione
            di ciò che è stato il telefono o i mezzi di
            comunicazione che hanno abbattuto distanze
            fisiche permettendo di cooperare a distanza,
            di condividere sapere e tante altre belle
            amenitàVivi nel mondo reale o in quello dell'hype informatico? :)
            L'informatica sta invadendo la nostra vita
            di tutti i giorni e tra un pò sarà
            indispensabile (se già non lo è) come lo
            sono l'auto e il frigorifero al giorno
            d'oggi. Metà della popolazione ne fa tranquillamente a meno. Tre quarti della popolazione Italiana non usa mai Internet.E questo solo nei paesi industrializzati! Nel resto del mondo se ne fregano proprio!Non mi pare sia molto indispensabile!
            La tua azienda funzionerebbe senza
            automazione e informatizzazione?Perchè? Non esistevano aziende prima che inventassero l'informatica?Fatti un giro nelle aziende VERE! I magazzini automatizzati e informatizzati non ce li ha nessuno, se non grandi realtà!Anzi! Ti informo che l'automatizzazione totale è in netto declino di popolarità e totalmente fuori moda da una decina d'anni!
            Le strutture pubbliche, gli archivi, tutto
            sarà informatizzato.Sì sì, in teoria..... Al solito hype informatico!
            I sostenitori di
            bluetooth prevedono che tra non molto tempo
            anche il nostro forno, la lavatrice,
            l'impianto di irrigazione saranno connessi
            tramite internetBoiate clamorose! E' da 20 anni che la menano con la domotica! Ci sono da anni i frigoriferi che si collegano ad Internet ed altre amenità: Non interessano a nessuno!Continuano a sprecare tempo da 20 anni!Non ci sarà mai il forno, la lavatrice o l'impianto di irrigazione collegato ad Internet nelle case VERE perchè non serve a NIENTE!Sono disposto a scommetterci quel che vuoi! :=)
            . Accendere il forno a casa
            mezzora prima di uscire dall'ufficio sarà
            cosa normaleNessuno t'ha mai parlato del forno a microonde?A che ti serve accendere il forno mezz'ora prima di tornare a casa?
            , tanto quanto pagare le tasse o
            richiedere certificati via internet, pare.PARE, si DICE, si PROPINA!Tutte balle! (Mah, le tasse forse anche, i certificati via Internet te li sogni, visto che devi provarne l'autenticità e non vedo come si possa fare via Internet)
            Ecco, poni uno scenario di questo tipo.Fantasie di informatici megalomani.
            che se al fabbro di fine 800 avessi detto
            che presto ci sarebbe stata produzione
            industriale di laminati si sarebbe messo a
            ridere.. sii più lungimirante!! ;DE tu lascia stare l'hype e il vaproware e ragiona sul mondo reale!
          • Anonimo scrive:
            Re: mandrache? non ci serve!
            - Scritto da: Ekleptical

            Forse non intuisci il principio della

            condivisione delle informazioni o del

            sapere

            Si chiama Enciclopedia, scuola ed
            università, non informatica, nè Internet!
            Esiste da un pezzo! Almeno dai tempi
            dell'illuminismo!Esatto, internet è il potenziamento di tutto questo, altrimenti saremmo fermi all'illuminismo. Al tempo si comunicava in maniera esclusivamente epistolare.. poi, sai com'è, hanno inventato il telefono.. ma anche gli aerei che ti portano dall'altra parte del mondo in poche ore.. infine qualcosa che ti permette di collaborare pienamente con qualcuno dall'altra parte del mondo senza doverci andare fisicamente..Il mondo cresce, magari non te ne eri accorto..


            , anche se ti faccio presente che tu

            lavori i laminati

            no, io, no! Sono un'altra persona... :D
            cmq tengo buono il principio di fondoL'ho visto in ritardo :)

            Intenet è considerata una rivoluzione
            tanto

            quanto lo fù quella industriale all'inizio

            dello scorso secolo

            MA DA CHI? Dai soliti informatici megalomani
            che devono dare un ruolo di chissà quale
            importanza alla propria professione?
            Finora non ha rivoluzionato NIENTE!E' una tua opinione, la rispetto. In ogni caso proprio "niente" non direi..
            Vivi nel mondo reale o in quello dell'hype
            informatico? :)Entrambi? E poi scusa, c'è distinzione?? Non si tratta sempre di reali persone che sfruttano un mezzo per comunicare piuttosto che un altro?Se io parlo con uno al telefono dove vivo? nell'hype telefonico?

            L'informatica sta invadendo la nostra vita

            di tutti i giorni e tra un pò sarà

            indispensabile (se già non lo è) come lo

            sono l'auto e il frigorifero al giorno

            d'oggi.

            Metà della popolazione ne fa tranquillamente
            a meno. Tre quarti della popolazione
            Italiana non usa mai Internet.
            E questo solo nei paesi industrializzati!
            Nel resto del mondo se ne fregano proprio!
            Non mi pare sia molto indispensabile!Fù così anche per l'elettricità, l'auto, la televisione.. e via dicendo.

            La tua azienda funzionerebbe senza

            automazione e informatizzazione?

            Perchè? Non esistevano aziende prima che
            inventassero l'informatica?
            Fatti un giro nelle aziende VERE! I
            magazzini automatizzati e informatizzati non
            ce li ha nessuno, se non grandi realtà!
            Anzi! Ti informo che l'automatizzazione
            totale è in netto declino di popolarità e
            totalmente fuori moda da una decina d'anni!Infatti è pieno di segretarie con pennino ed inchiostro..e gestione di magazzino con i post-it, anzi no.. troppo avanzati.anche la contabilità.. pieno di ragionieri col calamaio, per non parlare dei macchinari che per lo più vanno ancora a carbone.Sei sicuro che sia io il visionario?

            Le strutture pubbliche, gli archivi, tutto

            sarà informatizzato.

            Sì sì, in teoria..... Al solito hype
            informatico!Questo è già, in gran parte, realtà :)

            I sostenitori di

            bluetooth prevedono che tra non molto
            tempo

            anche il nostro forno, la lavatrice,

            l'impianto di irrigazione saranno connessi

            tramite internet

            Boiate clamorose! E' da 20 anni che la
            menano con la domotica! Ci sono da anni i
            frigoriferi che si collegano ad Internet ed
            altre amenità: Non interessano a nessuno!
            Continuano a sprecare tempo da 20 anni!
            Non ci sarà mai il forno, la lavatrice o
            l'impianto di irrigazione collegato ad
            Internet nelle case VERE perchè non serve a
            NIENTE!
            Sono disposto a scommetterci quel che vuoi!
            :=)Anche Verne scriveva di sottomarini....

            . Accendere il forno a casa

            mezzora prima di uscire dall'ufficio sarà

            cosa normale

            Nessuno t'ha mai parlato del forno a
            microonde?
            A che ti serve accendere il forno mezz'ora
            prima di tornare a casa?Era solo un *possibile* esempio

            , tanto quanto pagare le tasse o

            richiedere certificati via internet, pare.

            PARE, si DICE, si PROPINA!
            Tutte balle! (Mah, le tasse forse anche, i
            certificati via Internet te li sogni, visto
            che devi provarne l'autenticità e non vedo
            come si possa fare via Internet)In verità nel mio comune le autocertificazioni già si fanno così, non so dove vivi tu....

            Ecco, poni uno scenario di questo tipo.

            Fantasie di informatici megalomani.Le fantasie dei megalomani hanno rivoluzionato il mondo.


            che se al fabbro di fine 800 avessi detto

            che presto ci sarebbe stata produzione

            industriale di laminati si sarebbe messo a

            ridere.. sii più lungimirante!! ;D

            E tu lascia stare l'hype e il vaprowareIl che?? belli questi neologismi, poco italiani, ma simpatici.
            e ragiona sul mondo reale!lo sto facendo.
          • Ekleptical scrive:
            Re: mandrache? non ci serve!


            Finora non ha rivoluzionato NIENTE!

            E' una tua opinione, la rispetto. In ogni
            caso proprio "niente" non direi..COsa ha rivoluzionato? Cosa non si poteva fare prima e si fa (realmente) oggi, grazie all'informatica?E nota ho detto non si poteva fare, non si faceva, in modo meno efficiente.Perchè il treno ha cambiato tutto! Non ha reso solo più efficienti i trasporti! Semplicemente prima i trasporti per il 99% della popolazione non esistevano (se non per i nobili in carrozza). Trasporti era mulinare le gambe per andare in un posto vicino, a piedi!
            E poi scusa, c'è distinzione?? Non si tratta
            sempre di reali persone che sfruttano un
            mezzo per comunicare piuttosto che un altro?
            Se io parlo con uno al telefono dove vivo?
            nell'hype telefonico?Sai cosa vuol dire hype? ^_^E' che non mi viene la parola italiana corrispondente!Significa parole a vanvera di pompaggio dell'oggetto.Spararla grossa per creare fama e richiesta, quando il risultato finale si rivela molto sotto quello che si voleva far credere.Non capisco cosa possa voler dire hype telefonico! :)Mentre mi sembra ben chiaro cosa sia quello informatico!
            Fù così anche per l'elettricità, l'auto, la
            televisione.. e via dicendo.Soddisfacevano dei bisogni essenziali (non la TV, se non in senso sociologico, e infatti è in netto declino) e hanno cambiato il mondo.L'informatica finora non ha fatto niente di tutto questo! Ed è in giro da almeno 30 anni (in forma pratica, fuori dai laboratori di ricerca). Mica è una novità dell'ultim'ora!


            La tua azienda funzionerebbe senza


            automazione e informatizzazione?
            Infatti è pieno di segretarie con pennino ed
            inchiostro..
            e gestione di magazzino con i post-it, anzi
            no.. troppo avanzati.Gli ultimi magazzini che ho visitato (ditte medie, mica bucherelli da 3 persone) erano proprio così, perchè?Interi settori gestiscono i magazzini in questo modo!Fatti un giro in un po' di fabbriche tessili del tanto decantato nord-est e trovamene una col magazzino automatizzato!Auguri!Mi viene un dubbio! Tu ci sei mai stato in un'azienda? :)
            anche la contabilità.. pieno di ragionieri
            col calamaio, per non parlare dei macchinari
            che per lo più vanno ancora a carbone.
            Sei sicuro che sia io il visionario?Prima del computer usavano la calcolatrice e la macchina da scrivere. Facevano esattametne le stesse cose. Ora le fanno in modo leggermente più veloce (nel caso della segretaria cambaia poco, in verità! il ragioniere fa effettivametne prima).Rivoluzione mi sembra una parola a dir poco grossa!
            Anche Verne scriveva di sottomarini....E infatti ha scritto un sacco di pu**anate! Dopo le 2-3 che ci ha azzeccato per sbaglio l'hanno reso famoso!
            Era solo un *possibile* esempioFammi un *reale* utilizzo di domotica UTILE di cui la gente ha bisogno! Guarda che i mezzi e i prodotti ci sono tutti da anni! Non c'è molto di sperimentale da realizzare! Prototipi ce ne sono a iosa. Ma non interessano nessuno, se non come "attrazioen turistica" allo SMAU!
            In verità nel mio comune le
            autocertificazioni già si fanno così, non so
            dove vivi tu....Si possono fare i certificati via Internet? Dove abiti, sono curiso! :)

            Fantasie di informatici megalomani.

            Le fantasie dei megalomani hanno
            rivoluzionato il mondo.Sì, perchè si sono rivelate utili. Non basta la sola fantasia!
          • Anonimo scrive:
            Re: mandrache? non ci serve!
            - Scritto da: Ekleptical
            Perchè il treno ha cambiato tutto! Non ha
            reso solo più efficienti i trasporti!
            Semplicemente prima i trasporti per il 99%
            della popolazione non esistevano (se non per
            i nobili in carrozza). Trasporti era
            mulinare le gambe per andare in un posto
            vicino, a piedi!Infatti è di efficienza che io parlavo.. e non solo nel campo delle comunicazioni
            Sai cosa vuol dire hype? ^_^Era solo una battuta

            Fù così anche per l'elettricità, l'auto,
            la

            televisione.. e via dicendo.

            Soddisfacevano dei bisogni essenziali (non
            la TV, se non in senso sociologico, e
            infatti è in netto declino) e hanno cambiato
            il mondo.Allora, la TV è in declino, l'automazione e l'informatizzazione sono in declino.. non oso immaginare il mondo tra 20anni.. correremo dietro alle gazzelle con arco e frecce? (e forse non sarebbe poi tanto male, in effetti)
            Gli ultimi magazzini che ho visitato (ditte
            medie, mica bucherelli da 3 persone) erano
            proprio così, perchè?
            Interi settori gestiscono i magazzini in
            questo modo!
            Fatti un giro in un po' di fabbriche tessili
            del tanto decantato nord-est e trovamene una
            col magazzino automatizzato!Auguri!Bah! forse nel famigerato nord-est siete produttivi quanto tirchi.. qui quando esce qualcosa dal magazzino, generalmente, la si scarica col computer..Il computer aiuta ad ottimizzare il ciclo produttivo, ma forse nelle fabbriche tessili del nord-est non ce n'è bisogno.. soldi ci sono, perchè farne di più? ;)) Scarpe grosse....
            Mi viene un dubbio! Tu ci sei mai stato in
            un'azienda? :)no, io venire da prateria e correre dietro gazzella.. come tutti fare in vicino futuro..

            anche la contabilità.. pieno di ragionieri

            col calamaio, per non parlare dei
            macchinari

            che per lo più vanno ancora a carbone.

            Sei sicuro che sia io il visionario?

            Prima del computer usavano la calcolatrice e
            la macchina da scrivere. Facevano
            esattametne le stesse cose.Efficienza..

            Anche Verne scriveva di sottomarini....

            E infatti ha scritto un sacco di pu**anate!
            Dopo le 2-3 che ci ha azzeccato per sbaglio
            l'hanno reso famoso!O forse i sottomarini sono stati "pensati" prendendo spunto dall'idea di Verne, che mi sembra più probabile..
            Fammi un *reale* utilizzo di domotica UTILE
            di cui la gente ha bisogno! Perchè? c'è effettivo bisogno del frigorifero? della lavatrice? dell'aspirapolvere? del telefonino? della TV?No, si vive lo stesso.. migliorano solo un pò la vita, che poi è il punto d'arrivo della domotica.

            In verità nel mio comune le

            autocertificazioni già si fanno così, non
            so

            dove vivi tu....

            Si possono fare i certificati via Internet?
            Dove abiti, sono curiso! :)Nel centro italia.. e le autocertificazioni qui si possono fare anche via internet (ne ho appena fatta una).


            Fantasie di informatici megalomani.



            Le fantasie dei megalomani hanno

            rivoluzionato il mondo.

            Sì, perchè si sono rivelate utili. Non basta
            la sola fantasia!Potremmo andare avanti giorni tra una supposizione e l'altra.. credo dovremmo riparlarne tra qualche anno :)
          • Ekleptical scrive:
            Re: mandrache? non ci serve!

            Allora, la TV è in declino, l'automazione e
            l'informatizzazione sono in declino.. non
            oso immaginare il mondo tra 20anni..No, è in declino un certo tipo visione dell'automazione totale di tutta la produzione industriale.Cmq chi vivrà vedrà!!Che fra 20 anni la TV non avrà molta importanza, mi sembra pacifico! Già ora il pubblico medio è fatto da over 50, in particolare nei paesi avanzati come gli USA, dove i giovani la TV la vedono gran poco ormai, statistiche alla mano!
            Perchè? c'è effettivo bisogno del
            frigorifero? della lavatrice?
            dell'aspirapolvere? del telefonino? della
            TV?Del frigorifero SI'! Come li conservi i cibi altrimenti?Il frigorifero è una rivoluzione fondamentale! Ed è il primo elettrodomestico che si compra!La lavatrice e l'aspirapolvere no.Ora, senza inalberarsi in discussioni totalmente fuori topic, il punto che volevo proporre all'attenzione è l'importanza molto relativa dell'informatica, altro che rivoluzione!E altro che bene culturale dell'umanità!Questi sono deliri di onnipotenza!Poi la sua importanza ce l'ha, ma è tutt'altro che fondamentale, rivoluzionaria o irrinunciabile.Insomma, calate un po' la cresta e tornate sulla terra reale, informatici megalomani! :P
            No, si vive lo stesso.. migliorano solo un
            pò la vita, che poi è il punto d'arrivo
            della domotica.Finchè il risultato giustifica l'acquisto dell'aggeggio. Quando questo viene meno, rimane inutile.Il grosso problema della domotica è il cadere continuamente in questo problema! Fondamentalmente della lavatrice e del frigorifero collegati ad Internet non frega niente a nessuno, manco avendola gratis! ^_^Ci stanno perdendo tempo da anni, sfornando prodotti (già sul mercato), che non hanno nessun senso (e infatti nessuno li compra). Capisco la crisi di saturazione del mercato degli elettrodomestici bianchi, ma dovrebbero inventarsi qualcosa di più utile!!! ^_^
            Nel centro italia.. e le autocertificazioni
            qui si possono fare anche via internet (ne
            ho appena fatta una).Che dire! Complimenti al tuo comune... ^_^
          • Anonimo scrive:
            Re: mandrache? non ci serve!
            - Scritto da: Ekleptical
            Che fra 20 anni la TV non avrà molta
            importanza, mi sembra pacifico! Già ora il
            pubblico medio è fatto da over 50, in
            particolare nei paesi avanzati come gli USA,
            dove i giovani la TV la vedono gran poco
            ormai, statistiche alla mano!Questo è vero. Però se scorri le statistiche vedrai che, in particolar modo nei giovani, la TV è stata rimpiazzata da altre forme più avanzate di comunicazione e informazione, quali, ad esempio, Internet o la TV on-demand. Miglioramento ed evoluzione.. tutto qua.
            Del frigorifero SI'! Come li conservi i cibi
            altrimenti?Giacciaia? ;D :P
            Ora, senza inalberarsi in discussioni
            totalmente fuori topic, il punto che volevo
            proporre all'attenzione è l'importanza molto
            relativa dell'informatica, altro che
            rivoluzione!
            E altro che bene culturale dell'umanità!
            Questi sono deliri di onnipotenza!E' una rivoluzione "in fieri".. non certo *già* attuata. Dici che non ci sono cambiamenti pratici di rilievo.. guarda ad esempio l'email....conosco gente che HA DOVUTO imparare l'uso dell'email pur essendosi sempre rifiutata di imparare ad usare perfino un videoregistratore..Sottovaluti l'impatto che l'informatica ha, tanto per fare un esempio, nello sviluppo scientifico, nel mondo dell'informazione (punto cruciale) e nei vari mercati che sono costretti a "ripensarsi" su nuovi modelli di commercio (indsutria discografica e cinematografica primi tra tutti).Non sono un fanatico, capisco solo che il digitale è il normale sviluppo delle tecnologie future, volenti o nolenti, che questo ci possa piacere o meno.Proseguo un attimo l'OT perchè anche in questo l'informatica porta vantaggi.Ottimizzare e monitorare un impianto produttivo vuol dire risparmiare moltissimo in costi di produzione e di controllo di qualità a parità di prodotto lavorato. Non è certo assumendo l'extracomunitario perchè costa meno che si risparmia. Anzi, l'ottimizzazione di un impianto permetterebbe di assumere l'extracomunitario per un più dignitoso lavoro di controllo, potendo spendere anche qualcosina in "formazione" (che ancora sembra una strana parola ;) Verissimo, manca al momento "cultura" informatica soprattutto nell'azienda medio-piccola, ma siamo all'inizio.
            Insomma, calate un po' la cresta e tornate
            sulla terra reale, informatici megalomani!
            :P:D [OT] Hai presente Prof. e Mignolo?? ^__^ [OT]

            No, si vive lo stesso.. migliorano solo un

            pò la vita, che poi è il punto d'arrivo

            della domotica.

            Finchè il risultato giustifica l'acquisto
            dell'aggeggio. Quando questo viene meno,
            rimane inutile.
            Il grosso problema della domotica è il
            cadere continuamente in questo problema!
            Fondamentalmente della lavatrice e del
            frigorifero collegati ad Internet non frega
            niente a nessuno, manco avendola gratis! ^_^
            Ci stanno perdendo tempo da anni, sfornando
            prodotti (già sul mercato), che non hanno
            nessun senso (e infatti nessuno li compra).
            Capisco la crisi di saturazione del mercato
            degli elettrodomestici bianchi, ma
            dovrebbero inventarsi qualcosa di più
            utile!!! ^_^Su questo puoi aver ragione, ma considera anche che tutte le novità hanno sempre avuto un periodo di gestazione più o meno lungo prima di diventare di uso comune.. sul fatto che si presentino queste cose come le novità "spaziali" di cui non si può fare a meno.. concordo pienamente con te che è una gran menata ;)
          • Ekleptical scrive:
            Re: mandrache? non ci serve!

            la TV è stata rimpiazzata da altre forme più
            avanzate di comunicazione e informazione,
            quali, ad esempio, Internet o la TV
            on-demand. Miglioramento ed evoluzione..
            tutto qua.Appunto, nessuna rivoluzione! :P
            conosco gente che HA DOVUTO imparare l'uso
            dell'email pur essendosi sempre rifiutata di
            imparare ad usare perfino un
            videoregistratore..Non mi pare una rivoluzione, converrai anche tu!
            Sottovaluti l'impatto che l'informatica ha,
            tanto per fare un esempio, nello sviluppo
            scientifico, nel mondo dell'informazione
            (punto cruciale) e nei vari mercati che sono
            costretti a "ripensarsi" su nuovi modelli di
            commercio (indsutria discografica e
            cinematografica primi tra tutti).Verametne non ne hanno nessuan intenzione! La menata del nuovo modello di business è un'invenzione dei soliti infomratici megalomani!Di modello di business ne esiste da sempre uno solo: produci e vendi. Ed è quello che le case hanno intenzione di continuare a fare. Anche a costro di mandare la polizia a casa degli utenti peer-to-peer com'è avvenuto in Danimarca.Al solito, fantasia di informatici megalomani... (nonchè danni reali alla qualità artistica musicale derivanti da queste fantasie, purtroppo)
            Non sono un fanatico, capisco solo che il
            digitale è il normale sviluppo delle
            tecnologie future, volenti o nolenti, che
            questo ci possa piacere o meno.Niente è ineluttabile ed ineludibile. Se serve ed è utile si fa, altrimenti finsice nel dimenticatio. Lapalissiano, direi! :D
            Ottimizzare e monitorare un impianto
            produttivo vuol dire risparmiare moltissimo
            in costi di produzione e di controllo di
            qualità a parità di prodotto lavorato.Fare queste cose vuol dire spendere un pacco, ma veramente un pacco di soldi!La convenienza economica mi sa che punta decisamente verso l'extracomunitario, purtroppo!Praticamente non esiste nessuna azienda al mondo nella quale l'intera produzione, dalle materie prime alla gestione magazzino, sia interamente automatizzata!Lo posso dire per esperienza personale, sia perchè studio Ing. Gestionale, sia perchè la fabbrica dove lavorava mio padre è una delle prime al mondo (peraltro di una mega multinazionale) che lo sta tentando a livello farmaceutico. E viene gente letteralmente da tutto il pianeta a visitarla!!! (E non ti dico i casini che hanno avuto per realizzare le cose praticamente!!!)
            sul fatto
            che si presentino queste cose come le novità
            "spaziali" di cui non si può fare a meno..
            concordo pienamente con te che è una gran
            menata ;)il vero problema è che se ne può fare a meno benissimo, purtroppo per i produttori! :P
          • perfidolupo scrive:
            Re: mandrache? non ci serve!
            -
            Dici?? Sarà per questo che c'è in giro tanta
            gente che non sa guidare..
            Quando io ho dato l'esame per la patente
            c'erano eccome, non so ora, sinceramente.
            Io ne capisco l'utilità, ma non sto qui a
            spiegarla perchè sarebbe OT.. dico solo ce
            se lo facevano studiare (e mi auguro sia
            ancora così) un motivo forse c'è..Fra saper guidare e conoscere il funzionamento del motoreritengo ci siano legami molto opinabili.Quello di cui sono sicuro è che la grande maggioranza delle persone non sa come funziona un motore

            Bene.
            Forse non intuisci il principio della
            condivisione delle informazioni o del
            sapere, anche se ti faccio presente che tu
            lavori i laminati non perchè tu ne abbia
            inventato la lavorazione, ma perchè qualcuno
            ha studiato ed affinato le tecniche di
            lavorazione, mettendoti in grado di farlo.Attualmente la condivisione di informazioni e sapere nonè contemplato nel modo di agire delle aziende,giusto osbagliato che sia.Vedi tutti gli obblighi di riservatezza deidipendenti.Le aziende,e i singoli,rivelano cio che fa comodo a loro far sapere.
            Intenet è considerata una rivoluzione tanto
            quanto lo fù quella industriale all'inizio
            dello scorso secolo (dei cui frutti hai
            fatto il tuo lavoro). E' la moltiplicazione
            di ciò che è stato il telefono o i mezzi di
            comunicazione che hanno abbattuto distanze
            fisiche permettendo di cooperare a distanza,
            di condividere sapere e tante altre belle
            amenità (Internet non è "le chat, i
            portaloni e i siti porno", sia ben chiaro)Ritengo che come "rivoluzione" l'informatica sia ben poca cosa rispetto a ben più importanti avvenimenti passati.Giudizio opinabile certo,ma credo che altri avvenimenticome,ad esempio,l'uso dell'energia elettrica siano di benaltra portata
            Veniamo dunque a cose più pratiche:
            L'informatica sta invadendo la nostra vita
            di tutti i giorni e tra un pò sarà
            indispensabile (se già non lo è) come lo
            sono l'auto e il frigorifero al giorno
            d'oggi.
            La tua azienda funzionerebbe senza
            automazione e informatizzazione?
            Le strutture pubbliche, gli archivi, tutto
            sarà informatizzato. I sostenitori di
            bluetooth prevedono che tra non molto tempo
            anche il nostro forno, la lavatrice,
            l'impianto di irrigazione saranno connessi
            tramite internet. Accendere il forno a casa
            mezzora prima di uscire dall'ufficio sarà
            cosa normale, tanto quanto pagare le tasse o
            richiedere certificati via internet, pare.
            Ecco, poni uno scenario di questo tipo.I cambiamenti nella mia,e in altre aziende,sono stati moltolimitati,più comodo certo,ma nessun cambiamento essenziale.
            Quanto sarebbe pericoloso che tutto questo
            finisse per dipendere direttamente da una
            sola ed unica azienda monopolista al mondo?Un monopolio, creato liberamente dal mercato,lo ritengonegativo ma preferibile ad altre soluzioni di difficileattuazione.Nel caso specifico ms detiene il monopolionon certo per colpa sua,ma per l'incapacità di altri.Acquisito con metodi discutibili? Siamo seri,gli angiolettisono in paradiso,qui sulla terra sono molto rari e fallisconoin fretta.
            Non so se ho reso l'idea di quello che sarà
            il digitale per il mondo del futuro.. certo
            che se al fabbro di fine 800 avessi detto
            che presto ci sarebbe stata produzione
            industriale di laminati si sarebbe messo a
            ridere.. sii più lungimirante!! ;DGuarda che dalla fine dell'800 a oggi non è che icambiamenti in questo campo siano stati ecclatanti.allora producevano 1 invece di 100.Fra 200 anniprodurremo 1.000 e fra 400 10.000.Affinamento delciclo produttivo non rivoluzione.
          • Anonimo scrive:
            Re: mandrache? non ci serve!
            - Scritto da: perfidolupo
            la "marea di utenti ignari e ignoranti"
            ritengo ci sia in tutti i settori della
            vita,purtuttavia preferisco chiamare chi non
            ha i miei stessi interessi "non interessato"
            invece di ignorante.
            Suona leggermente meno fanatico.CLAP elevato all'ennesima potenza, B-R-A-V-O!Non esagero, questo tuo messaggio mi dà un po' di fiducia sul futuro che spero non sarà fatto solo da saccenti arroganti come il tuo interlocutore.Ti devo una birra (ovviamente non dobbiamo conoscere a menadito la composizione chimica, gli ingredienti, la temperatura e viscosità nonché l'analisi organolettica della birra per potercela gustare lo steso :-))
          • Anonimo scrive:
            Re: mandrache? non ci serve!
            - Scritto da: Anonimo
            CLAP elevato all'ennesima potenza, B-R-A-V-O!
            Non esagero, questo tuo messaggio mi dà un
            po' di fiducia sul futuro che spero non sarà
            fatto solo da saccenti arroganti come il tuo
            interlocutore.
            Ti devo una birra (ovviamente non dobbiamo
            conoscere a menadito la composizione
            chimica, gli ingredienti, la temperatura e
            viscosità nonché l'analisi organolettica
            della birra per potercela gustare lo steso
            :-))Dunque il futuro sarà fatto di gente che fatica ad aprire un manuale o libro che sia, che si farà fregare ad ogni angolo di strada beccandosi meravigliose pipì al posto di birre e versando soldi a palate a chi fa finta di capire per loro..Personalmente non tollero le persone superficiali che non tentano di approfondire e capire *un minimo* le cose che hanno intorno o che usano.. semplicemente perchè possono farne a meno. Pigrizia mentale.Brutta l'ignoranza.... non ho problemi a dirlo.Ok, ok.. emigro su martebuona birra.. se di birra si tratta ^_^
          • perfidolupo scrive:
            Re: mandrache? non ci serve!

            Dunque il futuro sarà fatto di gente che
            fatica ad aprire un manuale o libro che sia,
            che si farà fregare ad ogni angolo di strada
            beccandosi meravigliose pipì al posto di
            birre e versando soldi a palate a chi fa
            finta di capire per loro..se dovessi leggere i manuali di tutte le cose che usomi mancherebbe il tempo di frequentare dolci fanciulle...e bere spumeggianti birre :-)
            Personalmente non tollero le persone
            superficiali che non tentano di approfondire
            e capire *un minimo* le cose che hanno
            intorno o che usano.. semplicemente perchè
            possono farne a meno. Pigrizia mentale.
            Brutta l'ignoranza.... non ho problemi a
            dirlo.personamente tollero tutte le persone che rispettanole opinioni altrui
            Ok, ok.. emigro su martedopo aver letto i relativi manuali oso sperare
          • Anonimo scrive:
            Re: mandrache? non ci serve!
            - Scritto da: perfidolupo


            Dunque il futuro sarà fatto di gente che

            fatica ad aprire un manuale o libro che sia,

            che si farà fregare ad ogni angolo di strada

            beccandosi meravigliose pipì al posto di

            birre e versando soldi a palate a chi fa

            finta di capire per loro..
            se dovessi leggere i manuali di tutte le
            cose che uso
            mi mancherebbe il tempo di frequentare dolci
            fanciulle...
            e bere spumeggianti birre :-)Si vede che fai le cose mooooolto lentamente..

            Personalmente non tollero le persone

            superficiali che non tentano di approfondire

            e capire *un minimo* le cose che hanno

            intorno o che usano.. semplicemente perchè

            possono farne a meno. Pigrizia mentale.

            Brutta l'ignoranza.... non ho problemi a dirlo.

            personamente tollero tutte le persone che
            rispettano le opinioni altruiUna cosa sono le opinioni, un'altra è la pigrizia mentale.Le opinioni le rispetto, l'ignoranza no (mia compresa).

            Ok, ok.. emigro su marte
            dopo aver letto i relativi manuali oso
            sperare ``And I think my spaceship knows which way to go....''Space Oddity, David Bowie
          • perfidolupo scrive:
            (molto OT)Re: mandrache? non ci serve!

            Si vede che fai le cose mooooolto
            lentamente..come da istruzioni del kamasutra,se preferisci farein fretta...... :-(



            Personalmente non tollero le persone


            superficiali che non tentano di
            approfondire


            e capire *un minimo* le cose che hanno


            intorno o che usano.. semplicemente
            perchè


            possono farne a meno. Pigrizia mentale.


            Brutta l'ignoranza.... non ho problemi
            a dirlo.personalmente preferisco approfondire un numerolimitato di cose.L'infarinatura la lascio al fritto misto.
            Una cosa sono le opinioni, un'altra è la
            pigrizia mentale.
            Le opinioni le rispetto, l'ignoranza no (mia
            compresa).Accetta l'opinione di tutti, ma fa un uso parsimonioso del tuo giudizio. William Shakespeare
            ``And I think my spaceship
            knows which way to go....''

            Space Oddity, David Bowie modo elegante per glissare
          • Anonimo scrive:
            Re: mandrache? non ci serve!

            Ti devo una birra (ovviamente non dobbiamo
            conoscere a menadito la composizione
            chimica, gli ingredienti, la temperatura e
            viscosità nonché l'analisi organolettica
            della birra per potercela gustare lo steso
            :-))Non mi fiderei molto, magari offri un bicchiere di urina aromatizzato alla birra, il gusto è uguale però... :)auguri cmq :)
    • Anonimo scrive:
      Re: mandrache? non ci serve!
      - Scritto da: Anonimo
      La Comunità
      non ha certo bisogno di questi
      utonti che non hanno l'umiltà di imparare e
      di apprezzare quanta Conoscenza un software
      Libero è in grado di dispensare in cambio
      soltanto della buona volontà richiesta per
      studiare, capire e in definitiva crescere.Certo, certo. Come no. E' una boiata che si sente spesso "con linux impari come funziona il tuo PC". Non ci sono più le mezze stagioni, la frutta non ha più sapore, una volta qui era tutta campagna, sa...Se uno vuole imparare davvero, e non cialtroneggiare tra una /etc ed una /usr/local/bin con la soddisfazione di non aver speso una lira (MAH), deve comprare dei sani libri di architettura dei calcolatori, a partire dal classico Tanenbaum o vari Messmer, Rosch e la serie Mindshare, per restare sul semplice, e studiarsi quelli. Altro che opensource. O i buoni libri e la vera Conoscenza costano troppo per i "rivoluzionari" della "comunità" ? La "rivoluzione" consisterebbe nel fatto che, voilà, chi ha pochi soldi in tasca da oggi può imparare a progettare e programmare più da un sorgente scritto da chissà chi che da una seria specifica formale analitica in VDM o Z o UML ? Oppure consiste nell'idea balorda che perdere una settimana a trovare e leggere (senza commenti, per carità... e zeppo di goto, roba da far vomitare i progettisti del CBM basic) il pezzo di kernel fallato che ti rompe i maroni costa meno, ad un hobbista squattrinato, che leggere in due giorni la documentazione analitica dell'implementazione con relative equazioni di Hoare ?Questo non è neppure cabaret, è idiozia allo stato puro e ignoranza informatica sesquipedale del gregge, denominato "comunità".Tra parentesi, oggi come oggi, nel mercato di massa, il 100% degli utonti e il 99% dei cosiddetti "sviluppatori" non ha nessuna necessità operativa di conoscere gli internals del sistema o le specifiche architetturali. E' rimasta una esigenza che sfiora, per motivi opposti, gli estremi della gaussiana: smanettoni amatoriali cialtrondomenicali da una parte, professionisti dei sistemi embedded industriali, progettisti di compilatori, sviluppatori ludoeidomatici e architetti di SO (poche centinaia al mondo) dall'altra.La verità è che, alla prova del mercato, gli unici ad avere profonde e serie competenze di architettura dei sistemi sono nati negli anni '60, hanno inziato a programmare in assembly quando Torvalds andava all'asilo, su un PET (di cui conoscevano fino all'ultima saldatura) e non hanno nessun bisogno di quattro howto scritti coi piedi o di sorgenti variamente arronzati per capire "come funziona il PC". Che, peraltro, funziona benissimo anche senza communitinux, come funzionava splendidamente ai tempi gloriosi del DOS, quando di freeware, con o senza sorgenti, ce n'era in abbondanza anche senza RMS e Mr. Eric "cattedrale & bazaar" Raymond.La rivoluzione informatica è come il servizio di leva. Chi c'era prima è avvantaggiato di gran lunga. Gli altri... fanno numero. Inclusa la massa che anima la "comunità".
      • Anonimo scrive:
        Re: mandrache? non ci serve!
        - Scritto da: Anonimo
        Certo, certo. Come no. E' una boiata che si
        sente spesso "con linux impari come funziona
        il tuo PC". Non ci sono più le mezze
        stagioni, la frutta non ha più sapore, una
        volta qui era tutta campagna, sa...

        Se uno vuole imparare davvero, e non
        cialtroneggiare tra una /etc ed una
        /usr/local/bin con la soddisfazione di non
        aver speso una lira (MAH), deve comprare dei
        sani libri di architettura dei calcolatori,
        a partire dal classico Tanenbaum o vari
        Messmer, Rosch e la serie Mindshare, per
        restare sul semplice, e studiarsi quelli.

        Altro che opensource.

        O i buoni libri e la vera Conoscenza costano
        troppo per i "rivoluzionari" della
        "comunità" ? Dimentichi un fondamentale particolare: non tutti usano il PC, o computer che dir si voglia, per impararne l'architettura. Esattamente come molti, anzi i piu', guidano un'automobile senza dover necessariamente sapere nei minimi particolari come funziona.Un sistema Linux permette di imparare qualcosa su come funziona un sistema operativo multiutente a chi si mette di buona volonta' a studiarlo, e sicuramente lo permette piu' di Windows. In seguito, l'utente (non utonte), se ne sentira' la necessita' e se sara' curioso, comprera' anche i libri che hai citato. Ma non e' un percorso obbligato.Ognuno ha le sue specifiche conoscenze. Tu sarai un esperto di computer, qualcun altro sa' operare su un cuore malato per farne un trapianto, altri sanno suonare il pianoforte, eccetera.E la maggior parte non si vanta delle proprie conoscenze ma le mette a disposizione degli altri. Linux e' nato proprio con questo spirito di collaborazione.Saluti cordiali da Greenu
        • Anonimo scrive:
          Re: mandrache? non ci serve!
          - Scritto da: Anonimo
          Dimentichi un fondamentale particolare: non
          tutti usano il PC, o computer che dir si
          voglia, per impararne l'architettura.Io dimentico ? No, tu non leggi.Hai letto solo le prime 15 righe. Peccato che poco dopo abbia scritto anche:"Tra parentesi, oggi come oggi, nel mercato di massa, il 100% degli utonti e il 99% dei cosiddetti "sviluppatori" non ha nessuna necessità operativa di conoscere gli internals del sistema o le specifiche architetturali. E' rimasta una esigenza che sfiora, per motivi opposti, gli estremi della gaussiana: smanettoni amatoriali cialtrondomenicali da una parte, professionisti dei sistemi embedded industriali, progettisti di compilatori, sviluppatori ludoeidomatici e architetti di SO (poche centinaia al mondo) dall'altra."Hai solamente parafrasato ciò che ho scritto poco oltre.
          Ognuno ha le sue specifiche conoscenze. Tu
          sarai un esperto di computer, qualcun altro
          sa' operare su un cuore malato per farne un
          trapianto, altri sanno suonare il
          pianoforte, eccetera.Io progetto sistemi hard realtime per manipolatori industriali, sistemi di visione artificiale e sistemi APTE in linea e fine linea. Conosco i comuni PC esattamente come un ingegnere progettista di F1 conosce le motorette, per inclusione di complessità secondo una banale relazione d'ordine.
          E la maggior parte non si vanta delle
          proprie conoscenze ma le mette a
          disposizione degli altri. Linux e' nato
          proprio con questo spirito di
          collaborazione.Le "conoscenze" non sono tutte qualitativamente e quantitativamente uguali. Il mero fatto di condividerle secondo gli stilemi opensource non assegna crismi di infallibilità nè aureole di santità. Il 90% dei programmi su sourceforge e freshmeat sono inutili, fatti male, incompleti, privi di progettazione e spesso anche di senso compiuto. NON BASTA PARTECIPARE, in questo campo De Coubertein e l'egalitarismo terrapiattista possono semplicemente andare a farsi friggere.La questione non sta nel "vantarsi" (il che la dice lunga sulla tua giovane età), ma nel saper riconoscere un calzolaio da un neurochirurgo, e di conseguenza un programmino che "funziona in qualche modo" da un programma fatto con tutti i criteri sacrosanti del software engineering, una spiegazione cialtronesca che non spiega alcunché da una solida teorizzazione. La "conoscenza" condivisa nell'area della "comunità" opensource è qualitativamente irrilevante, può interessare al più utonti e neofiti, e dal punto di vista della computer science non dice niente che non si possa trarre, assai meglio, da ottimi libri ed un minimo di esperienza sul campo. Studiare "Operating Systems" del Tanenbaum, il Silberschatz o il Maestrini apre la mente assai più che migliaia di ore passate a pigiare tasti e ravanare in /etc. La domanda è: perché duplicare (male ed in modo incompleto) concetti e nozioni già riportati in modo inappuntabile su decine e decine di testi, perfettamente leggibili da chiunque abbia almeno uno straccio di diploma ? L'informatica (o la cardiochirurgia o la biologia molecolare o la meccanica dei motori o l'elettrotecnica...) s'impara SUI LIBRI e *POI* in laboratorio. Qualsiasi altra cosa è un succedaneo di qualità inferiore.Ancora sui "sorgenti liberi": fin dagli anni '60 i dipartimenti di informatica di tutto il mondo si scambiano algoritmi, non (solo) implementazioni: non sarà un caso.Poi continuate pure a dirvi quanto è bello linux e quanto è rivoluzionario, ma sappiate almeno che chi per mestiere si occupa di SO seri vi riderà in faccia per una miriade di solide, incontrovertibili motivazioni architetturali e di ingegneria del progetto. Volete conoscerle ? Studiate la teoria dei sistemi operativi in tempo reale, visto che vi piace tanto riempirvi la bocca con tale verbo, sbandierando ferree volontà alla Alfieri. Ma almeno studiate le cose giuste.
          • Ekleptical scrive:
            Re: mandrache? non ci serve!

            Poi continuate pure a dirvi quanto è bello
            linux e quanto è rivoluzionario, ma sappiate
            almeno che chi per mestiere si occupa di SO
            seri vi riderà in faccia per una miriade di
            solide, incontrovertibili motivazioni
            architetturali e di ingegneria del progetto.
            Volete conoscerle ? Studiate la teoria dei
            sistemi operativi in tempo reale, visto che
            vi piace tanto riempirvi la bocca con tale
            verbo, sbandierando ferree volontà alla
            Alfieri. Ma almeno studiate le cose giuste.CLAP CLAP CLAP CLAP CLAP CLAP CLAP CLAP CLAP!Posso salvare il tuo messaggio a futura memoria? :D
          • Anonimo scrive:
            Re: mandrache? non ci serve!
            - Scritto da: Anonimo
            di massa, il 100% degli utonti e il 99% dei cosiddetti "sviluppatori" non ha nessuna necessità operativa di conoscere gli internals del sistema o le specifiche architetturali. Si`, hai ragione.Ma nel mondo Linux (senza limitarlo alla parte OpenSource) capire gli internals non significa capire come funziona il kernel. Significa anche capire come funziona la rete. E il 101% degli amministratori di sistema HA BISOGNO di sapere come funziona la rete, peccato che il 60% (a essere buoni) degli amministratori di sistema Windows non lo sappia. Sai quante volte mi e` capitato un amministratore di rete Windows che ha messo come IP di LAN indirizzi tipo 1.2.3.4? E che poi ha messo WinGate per condividere l'accesso? E che aveva il DNS che ogni tanto non rispondeva e/o si riavviava da solo? O il server di posta che perde posta e la risposta era "rimandala"?Io i libri che citi li ho letti quasi tutti, o ne ho letti di equivalenti come argomento, piu` qualcun'altro, e ti do` ragione sul fatto che se uno non legge quelli non potra` avere la conoscenza di come succedono le cose. Leggere un sorgente e` molto piu` complicato che capire quello che spiegano quei libri.Ma e` anche vero che spesso nelle implementazioni si trovano differenze sostanziali rispetto a quello che trovi sui libri.I libri che citi non fanno menzione di come ottimizzare uno scheduler all'atto pratico (per esempio lo scheduler O(1) di Linux) o di come ottimizzare l'uso del disco per diminuire al massimo i tempi di accesso. Danno gli algoritmi generici ("c'e` il RoundRobin, l'algoritmo dell'ascensore, ...") ma spesso non danno l'implementazione e ancora piu` spesso non danno le ottimizzazioni possibili. Questo lo si impara solo sul campo.
            dei programmi su sourceforge e freshmeat
            sono inutili, fatti male, incompleti, priviForse hai ragione... per te!Se qualcuno scrive un programma, vuol dire che quel programma, almeno a lui, serviva. Chi sei tu per giudicare quando un programma serve o meno? Il padreterno?Se sono li` e hanno qualche centinaio di visite vuol dire che almeno qualche centinaio di persone li usa.Poi ci sono progetti che hanno qualche miliardo di visite e magari sono piu` "degni" dal tuo punto di vista?Quei programmi saranno anche fatti male, ma intanto servono per mettere le mani in pasta. Per capire come funziona il compilatore, per capire come scrivere un programma, per rendersi conto delle difficolta` di fare qualcosa. Non e` detto che servano solo a quello per cui sono stati progettati. Possono servire anche a imparare.E magari quello che ieri ha scritto Hello World, oggi scrive un player mp3 sfruttando a mani basse le librerie che ci sono, domani scrive un player iperottimizzato di filmati e magari dopodomani inventa un nuovo algoritmo di compressione video che riduce del 30% le dimensioni aumentando del 50% la qualita`.Oppure tu sei nato imparato e prima ancora di iniziare a piangere progettavi sistemi embedded?
            NON BASTA PARTECIPARE, in questoPerche`? Se io voglio partecipare, chi me lo impedisce? Tu? E chi sei? Dio in terra?E se io faccio un programma schifoso ma utile, e domani qualcuno che sa fare interfacce fighe ma programmi di merda ci aggiunge un'interfaccia bella? Pensa te! Viene fuori un programma con interfaccia figa e pure utile! E migliaia di utenti lo provano e ci dicono cosa va e cosa non va, e magari un terzo corregge dei bug e il programma si sviluppa.Sei ancora convinto che non basti partecipare?Se tu progetti un sistema embedded con dei bug e non lo fai vedere a nessuno, chi si accorge dei bug? I tuoi clienti? E quando si accorgono che il tuo bel sistema non e` piu` realtime e che ha fatto morire una decina di pazienti in un ospedale perche` pompava ossigeno quando doveva aspirarlo?Si`, ok, la tua ditta ha decine di impegati, betatester, laboratori di ricerca e di test, ma a questo punto... non e` che anche tu stai PARTECIPANDO? O fai tutto da solo? Beh, buona fortuna.
            programmino che "funziona in qualche modo"
            da un programma fatto con tutti i criteri
            sacrosanti del software engineering, unaA volte conviene buttare giu` qualcosa velocemente e che funzioni, piuttosto che stare li` a progettarlo per una settimana e poi implementarlo in un'altra settimana, per fare un lavoro di venti minuti.Altre volte invece e` necessario progettare.
            La "conoscenza" condivisa nell'area della "comunità" opensource è qualitativamente irrilevante, può interessare al più utontiVedi sopra. Nessuno nasce imparato. Tutti prima o poi sono utonti e neofiti, e hanno bisogno di una base da cui partire. Puoi dare in mano il tuo bel Tanenbaum a un neofita e lo buttera` in un angolo dopo 2 pagine perche` non ci capisce niente.
            minimo di esperienza sul campoAppunto di esperienza sul campo stiamo parlando. C'e` chi si fa assumere per farla e chi intanto la fa a casa sua e quando si fa assumere magari sa qualcosina di piu`.
            "Operating Systems" del Tanenbaum ... apre la menteApre la mente, certo. Se hai delle basi per capirlo.E in ogni caso tratta argomenti molto diversi dal "ravanare in /etc".
            perché duplicare (male ed in modo incompleto) concetti e nozioniPer esempio, anche per fare esperienza di scrittura. Magari Tanenbaum non ha mai scritto niente prima di quel libro ed e` un genio dell'inglese, rendendo chiari i concetti piu` difficili, o magari anche lui ha scritto qualche migliaio di dispense da distribuire ai suoi studenti, prima di capire come rendere chiare le cose complesse, e prima di quello magari ha scritto qualche migliaio di relazioni per i suoi professori, e magari prima ha scritto qualche centinaio di temi alle elementari.Perche` continuano a uscire migliaia di libri all'anno di carattere tecnico-informatico? Non bastano il Tanenbaum, lo Stevens, il Silberschatz/Gavin, il Wirth e gli altri classici? Magari ci sono cose nuove da spiegare, o magari qualcuno crede di essere in grado di scrivere in modo migliore di questi "mostri sacri"? Ma chi si credono di essere? Adesso scrivo alla McGrawHill e alla O'Reilly e gli dico di smetterla.
            L'informatica s'impara SUI LIBRI e *POI* in laboratorio. Qualsiasi altra cosa è un succedaneo di qualità inferiore.Sara` anche di qualita` inferiore, ma uno che e` alle elementari o alle medie o anche alle superiori NON HA un laboratorio. Vuoi far aspettare tutti fino a 19 anni, obbligarli a iscriversi all'Universita` (indirizzo informatico) prima di permettergli di smanettare con un computer piu` di quanto Windows consenta di fare? Perche` non possono smanettare per conto loro? Perche` devono spendere 150 Euro dei libroni di Stevens, 70 del Tanenbaum, 40 del Wirth, ecc. per COMINCIARE a capire qualcosa?E se prendessimo questi bei libri e li pubblicassimo sotto licenza libera?
            '60 i dipartimenti di informatica di tutto il mondo si scambiano algoritmi, non (solo) implementazioniSe non sbagl
          • Ekleptical scrive:
            Re: mandrache? non ci serve!

            Ma nel mondo Linux (senza limitarlo alla
            parte OpenSource) capire gli internals non
            significa capire come funziona il kernel.Non so come la pensi l'autore del messaggio originale, ma secondo la mia interpretazione hai completamente sbagliato bersaglio!Quello che l'autore (credo) volesse dire è che Linux non produce nessun incremento di cultura informatica, ma solo un incremento di Linux e stop.E' un mondo autoreferente, di nessuna importanza per l'esterno.Non produce innovazione informatica. Quella la producono nuovi algoritmi e nuove implementazioni applicative.Nessuno imita Linux. Anzi, è l'esatto contrario! E' Linux che clona quel che gli altri hanno fatto in altri ambiti. Innovazioni vere, sia concettuali che applicative, Linux non ne ha prodotta nessuna. Ha solo replicato nel free quel che altri programmi, in genere closed, facevano. Stop.Questo non è accrescimento della conoscenza!E' semplicemnete portare avanti il proprio "prodotto", senza nessun'altra ricaduta!Vuoi arrichire le conoscenze? Studia e inventa qualcosa!La solita frase "non si ricostruisce la ruota da capo ogni volta" è un limite, non un vantaggio!Così non si crea innovazione, ma si riproduce sempre uno schema vecchio implementato precedentemente!E' portare avanti la ruota dell'età della pietra fino al mondo moderno! La ruota è stata reinventata più volte nella storia e per fortuna oggi sulle auto usiamo i pneumatici, non le ruote di pietra, grazie a dio! Sono le rivouzioni che creano progresso vero. L'incrementale aumenta l'efficienza e "basta".(Spero sia chiaro il concetto, approfondire il discorso sarebbe una cosa troppo lunga!)Il kernel di Linux non ha niente di innovativo!E imparando a programmare il kernel Linux, prendendo per buono tutto quello che gli altri han fatto, non fai altro che scaldare in eterno la stessa minestra.Non ti rende in grado di costruire un nuovo kernel, soprattutto se basato su principi originali e non ancora sfruttati da un SO vecchio di 30 anni come Linux. (Criticato dallo stesso Tannenbaum, come già vecchio in partenza.)Se cerchi innovazione e accrescimento delle conoscenze la devi cercare da altre parti, non in Linux! (Potrei suggerirti il BeOS, dalle mie conoscenze. Poi su eventuali SO ancora più evoluti non sono sufficientemente informato! ^_^)Con tutto quello che hai scritto non fai che confermare implicitamente la tesi anti-Linux dell'autore!
          • Anonimo scrive:
            Re: mandrache? non ci serve!
            - Scritto da: Ekleptical
            Nessuno imita Linux. Anzi, è l'esatto
            contrario! E' Linux che clona quel che gli
            altri hanno fatto in altri ambiti.
            Innovazioni vere, sia concettuali che
            applicative, Linux non ne ha prodotta
            nessuna. Ha solo replicato nel free quel che
            altri programmi, in genere closed, facevano.
            Stop.Direi che la tua interpretazione è corretta e si avvicina a quanto espresso dall'autore di quei post (che a quanto pare, fa quasi il mio stesso mestiere, complimenti). Si tratta di un punto di vista assolutamente condivisibile, già espresso più volte anche in questi forum.Linux si è limitato a replicare la struttura pachidermica del preistorico SystemV, aggiungendo pezzetti e features scopiazzati dai Buoni Unix tradizionali: HP-UX, SGI Irix, Tru64 (che in ogni caso rimangono una spanna superiori a linux, nel complesso), ma anche AIX e consimili.Riassumendo: - Innovazione zero, rispetto agli avanzamenti teoretici e d'implementazione degli ultimi 20 anni, come sottolineò subito Tanenbaum (un monolitico di questi tempi ? Suicidio...); - Modello di sviluppo che fa acqua da tutte le parti, caratterizzato da totale assenza di progettualità, mancanza di test sistematici (sostituiti con l'equivalente di scimmie dattilografe di buona volontà, che leggono codice anziché specifiche, ribaltando il paradigma che i bug vanno PREVENUTI, non rincorsi), ignoranza abissale delle metodologie che possono assicurare la correttezza e la qualità del prodotto, circolazione dei soli sorgenti non accompagnati da documentazione analitica formale; - Conseguenza diretta del modello di sviluppo: inopinato spalancamento a qualsiasi contributo, a prescindere dalla qualità, trasformando i repository noti in una sandbox da asilo in cui il primo arrivato prova sempre a modellare la sabbia con le formine a modo suo. Forse non è male ricordare che, applicando lo stesso modello su scala più piccola (FreeDOS), si è prodotto uno stallo che dura da circa 5 anni, con risultati qualitativi in varie sfumature tra il patetico ed il ridicolo e stati di avanzamento che lasciano prevedere tempi biblici.- Gestione pedestre, amatoriale e torvalds-centrica delle varie patch: problema immane di cui si parla e si riparla sulle ML più elitarie senza intravedere una soluzione (motivo di abbandono di molti ottimi cervelli, peraltro, assolutamente seccati dal divismo delle varie primedonne).
            Potrei suggerirti il BeOS,
            dalle mie conoscenze. Poi su eventuali SO
            ancora più evoluti non sono sufficientemente
            informato! ^_^Possiamo parlare di ErosOS, ad esempio, per un ottimo esempio. O di Neutrino, pSOS, o a livelli più semplici AMX, SMX, RTK-C, ERTMS, MMURTL... e, perché no, Plan9 ed Inferno, o lo stesso HURD, rimanendo in ambito Posix e Unix-like. Questi ultimi, includendo i prodotti commerciali, sono quasi tutti disponibili con sorgenti, a dispetto delle sciocche leggende urbane propalate dall'advocacy del free/open/GNU che parla di "closed" in modo inopinato e generale, senza cognizione di causa, trasformando una parte nel tutto.Quelli elencati sopra sono sistemi moderni, progettati e realizzati con criterio, eleganti, affidabili (tanto da meritare certificazioni Posix PSE52-54 o RTCS e MIL-STD varie: in sostanza, life-dependable), anni luce migliori di linux sia sotto il profilo dell'impiego generale, sia (ovviamente !) per usi specifici. Già, perché un buon microkernel RTOS hard realtime può fare agevolmente ANCHE tutto quello che fa un banale sistema server multiutente multithreaded, per chi non lo sapesse. QNX nasce incorporando i meccanismi di clustering e la scalabilità che si sono ottenuti, con ampio sforzo, aggiungendo negli anni e con molte liti patacche varie a linux, giusto per dire. Senza peraltro avvicinarsi minimamente alla reattività e affidabilità dei veri RTOS, neppure nei vari tentativi RTL*x più o meno commerciali, che rimangono sempre soft realtime e privi di certificazioni significative per motivi fin troppo ovvi.Il confronto è semplicemente improponibile, e giustamente l'autore di quei post parla di grasse risate degli esperti davanti alle pretese infantili di "superiorità" di linux.
            Con tutto quello che hai scritto non fai che
            confermare implicitamente la tesi anti-Linux
            dell'autore!Mi pare un chiaro esempio di autogol generato da palese mancanza di esperienza ed orizzonti molto limitati. La maggioranza, anche dei cosiddetti "sviluppatori", si limita a considerare windows e linux ed identifica nella Rete e nel TCP/IP gli orizzonti esaustivi della IT. Niente di più falso e sbagliato... il meglio sta tutto altrove, la qualità è inversamente proporzionale alla distribuzione ed alla "fama" generalista di sistemi ed applicazioni.
          • Ekleptical scrive:
            Re: mandrache? non ci serve!

            Possiamo parlare di ErosOS, ad esempio, per
            un ottimo esempio. O di Neutrino, pSOS, o a
            livelli più semplici AMX, SMX, RTK-C, ERTMS,
            MMURTL... e, perché no, Plan9 ed Inferno, o
            lo stesso HURDAhem, ammetto la mia ignoranza e di questi conosco solo QNX (che giace come uno dei vari SO bootabili sul mio comp). Di nome e di fama Hurd, di nome e basta per sentito dire un altro paio! ^_^;Rimanendo a QNX, direi che la zappa sui piedi se la sono dati da soli, con le ultime release dell'RTOS free scaricabile.Ora, a parte maggiori difficoltà per il download, devi pagare royalties sui programmi sviluppati, il che non mi sembra una mossa molto saggia, francamente! Inquieta ancora di più il fatto che metà dei programmi dell'ultima ISO siano programmi GNU dipendenti da X, che ti devi metter su a rimpiazzo temporaneo della Photon GUI (almeno, così mi è parso. X non lo volevo assolutamente installare e quindi non sono andato in fondo alla faccenda! ^_^)! Capisco la comodità di sviluppo, ma mi sembra assurdo "abbassarsi" a X e snobbare la propria GUI!Come al solito la colpa del ruolo marginale non è di Microsoft, ma delle scelte strategiche sballate degli avversari!(Sul BeOS, Amiga e altri ce ne si può scrivere un'antologia, purtroppo! ^^;)
          • Anonimo scrive:
            Re: mandrache? non ci serve!

            i tipici sviluppatori web della
            domenica non sono il target di QNX, né lo
            sono le applicazioni SOHO o il mercato di
            massa in generale.
            Si tratta di un mercato che, in assoluto,
            non interessa QNX ed i suoi competitor, pena
            anche lo scadimento del brand agli occhi
            dell'utenza professionale nel mondo embedded
            industriale life-dependable e
            mission-critical.Vero. D'accordo al 100%, però questo thread era nato a proposito di Mandrake Linux, che invece si rivolge proprio a quel mercato di applicazioni SOHO, e di massa in generale (da "sviluppatori web della domenica").Allora che significa, che all'utenza PC "popolare" dobbiamo negare qualsiasi alternativa a Windows solo perchè non produce innovazione informatica in termini assoluti?O forse anche Linux ha una sua ragione di esistere, rivolgendosi ad una fascia di utenza ben diversa da QNX e dai vari RTOS che, al contrario, sono gli alfieri del progresso informatico?In fondo Linux ha da anni un suo spazio ben consolidato e per nulla di nicchia nel campo dei web server (e non solo) dove funziona egregiamente (e dove magari non serve la raffinatezza dei sistemi hard-realtime per applicazioni embedded industriali). Dato il costo più che abbordabile di un'installazione linux su volgari PC domestici e per ufficio, perchè negare a Mandrake un ruolo nel mercato degli OS? In fondo ciò che Mandrake si prefigge è consolidare in ambito desktop un sistema operativo che possiede doti di robustezza e flessibilità persino esorbitanti rispetto alle esigenze dell'utenza SOHO. Insomma, penso che Linux sia, in vari ambiti di utilizzo, un OS utile (e accessibile!) a prescindere dalla quantità di innovazione che è in grado di esprimere.Mi sembra che in molti post si sia invece innescata una gara "a chi ce l'ha più lungo" che a mio parere è alquanto sterile e infantile.Auguri a tutti!Emilio
          • Anonimo scrive:
            Re: mandrache? non ci serve!
            - Scritto da: Anonimo
            perchè negare a
            Mandrake un ruolo nel mercato degli OS?Come spesso accade in questo genere di thread, si approfondiscono aspetti che vanno ben oltre la questioncella dell'articolo, perché magari a qualcuno interessa il discorso su sistemi e concetti sconosciuti ai più - intendo, alla maggior parte degli stessi sviluppatori e sistemisti. Ed, in genere, ignoti a chi non ha avuto la possibilità (magari perché autodidatta o iperspecializzato monomane) di prender visione e coscienza della piramide che rappresenta il naturale ordinamento, in importanza e complessità, delle varie tipologie di sistemi, metodologie e problemi.Nessuno vuole togliere alle distro "working right out of the box" dignità o fette di mercato: anzi, a dirla tutta, SuSE, Caldera e compagnia bella sono le uniche ad avere qualche speranza di guadagnare la fiducia di un buyer aziendale, proprio per il loro valole aggiunto commerciale, oltre che tecnologico e di coerenza interna. Questo è quanto si respira in aziende di medie dimensioni - che ovviamente non ha alcun aggancio con lo Stallman-pensiero ed i relativi fideismi dei vari adepti home.Mi pare invece ovvio che qui si contesti l'asserzione, assolutamente infantile e fuori luogo, di una malintesa ed inesistente "superiorità" di linux, o l'altra rovinosa boutade "Con Linux impari come funziona il tuo PC", che sottende una altrettanto rovinosa e surrettizia sineddoche, nella quale una "parte" grossomodo insignificante (sostanzialmente, i fondamenti del TCP/IP e delle LAN) viene scioccamente e velleitariamete confusa con un "tutto" assai più ampio, variegato e complesso.Poiché l'atteggiamento di confondere le proprie (poche, per definizione: e qualcuno esagera anche nel poco) conoscenze, unite a qualsiasi paper si trovi gratuitamente in giro, con "tutto ciò che c'è da sapere" è deleterio e provoca chiusura mentale e settarismi, non è male darsi a combatterlo ogni volta che si può. Al di là di parrocchie e schieramenti, si discute di questioni dimostrabilmente incontrovertibili. Va da sé che l'idea stessa di mettere un PC su ogni scrivania, con relativo SO monkey-proof, è deleteria in sé stessa e di scarso interesse scientifico, ma qui entriamo già in un altro campo di discussione, nel quale età ed esperienza individuale sono la discriminante principale.
          • Anonimo scrive:
            Re: mandrache? non ci serve!
            - Scritto da: Ekleptical
            Il kernel di Linux non ha niente di
            innovativo!
            E imparando a programmare il kernel Linux,
            prendendo per buono tutto quello che gli
            altri han fatto, non fai altro che scaldare
            in eterno la stessa minestra.
            Non ti rende in grado di costruire un nuovo
            kernel, soprattutto se basato su principi
            originali e non ancora sfruttati da un SO
            vecchio di 30 anni come Linux. (Criticato
            dallo stesso Tannenbaum, come già vecchio in
            partenza.)
            Lo sapevate che il "Mitico" KERNEL di Linux, come molti lo potrebbero definire, sta' scoprendo solo adesso il significato della parola preemptible?Cosa singifica? provate a documentarvi, senza tirare fuori le solite scuse, cercando di sminuirne l'importanza.Allo stesso modo, forse non tutti sanno, che gia' dalla versione 3.0, Windows NT ha un Kernel preemptible.Un piccolo esempio, per manifestare un pensiero:Linux in fondo, sta' percorrendo la strada che altri hanno percorso prima di lui, cadendo in molti casi negli stessi errori, se questa la vogliamo chiamare innovazione, beh, forse sbaglio nel pensare che la vera innovazione consista anche nell'imparare dagli errori di chi ci ha preceduti.
          • avvelenato scrive:
            Re: mandrache? non ci serve!
            io non sono daccordo. se tu mi dici che il kernel di linux non è nulla di che... allora posso anche capire.ma se tu mi dici che lavorando su linux a priori uno non innoverà mai allora ti sbagli di grosso.guarda che le innovazioni le fanno le persone, i SO sono solo dei mezzi.linux è un mezzo economico, e dà molta più libertà all'utente (e per favore piantiamola con l'insulto "utonto", davvero nessuno nasce laureato), e spinge a creare qualcosa.Va bene per il wannabe hacker 17enne che vuole scoprire qualcosa di nuovo sull'informatica.poi di questi wannabe, alcuni, realmente, decidono di specializzarsi. allora capiranno i limiti intrinsechi di linux, esploreranno nuove possibilità. e poi chi lo dice che durante la loro permanenza su linux non possano creare nulla di buono? tu? chi lo dice che solo perchè il kernel non è innovativo, chi lo utilizza non creerà mai nulla di innovativo?questa faziosità mi urta. certo mi urta anche quella del linuxaro per moda che si copia la mandrache coll'amico.
          • Anonimo scrive:
            Re: mandrache? non ci serve!
            - Scritto da: avvelenato
            linux è un mezzo economico, e dà molta più
            libertà all'utente (e per favore piantiamola
            con l'insulto "utonto", davvero nessuno
            nasce laureato)"Utonto" non è un insulto, ma una constatazione."Utonto" non è semplicemente e genericamente "chi non sa", ma "chi non sa e non gliene frega nulla di sapere, capire, imparare". Uno che usa il PC da anni e sa solo cliccare sulle solite quattro icone, o digitare i soliti 6 comandi, si avvicina molto alla definizione di utonto. Uno che potrebbe benissimo utilizzare un set-top box (90% degli utenti SOHO/HOME) o una consolle estesa, ma invece prende un PC, si avvicina parimenti alla definizione.
            e poi chi lo dice che durante la loro
            permanenza su linux non possano creare nulla
            di buono? tu? chi lo dice che solo perchè il
            kernel non è innovativo, chi lo utilizza non
            creerà mai nulla di innovativo?Per innovare davvero dovrebbero, ad esempio, sbudellare il kernel o buttare via X. Questo implica (anche) passare sul cadavere di qualche dozzina di committer, e magari far funzionare sul serio Bitkeeper, tanto per dirne una. Oltre alle difficoltà di un refactoring serio (parliamoci chiaro: si parla di riprogettare TUTTO daccapo), si aggiungono gli ostracismi e la cialtroneria con cui viene gestito tutto il sistema.Mi pare abbastanza per buttarsi ad occhi chiusi su *BSD o HURD, se proprio il lamerozzo di turno ha capacità e voglia di fare. Ma deve studiare una pila di libri alta quanto un palo della luce, prima di aprir bocca a proposito...
          • Anonimo scrive:
            Re: mandrache? non ci serve!

            Per innovare davvero dovrebbero, ad esempio,
            sbudellare il kernel o buttare via X. [...]
            Mi pare abbastanza per buttarsi ad occhi
            chiusi su *BSD o HURD...che comunque usano X... :)
          • Anonimo scrive:
            Re: mandrache? non ci serve!
            - Scritto da: Anonimo

            Per innovare davvero dovrebbero, ad
            esempio,

            sbudellare il kernel o buttare via X.
            [...]

            Mi pare abbastanza per buttarsi ad occhi

            chiusi su *BSD o HURD

            ...che comunque usano X... :)HURD no di certo, essendo un semplice microkernel.E Theo De Raadt non si metterebbe proprio a piangere se qualcuno si mettesse a scrivere una cosetta più moderna, snella, meno paleolitica e finalmente libera dall'approccio del server grafico...
          • Anonimo scrive:
            Re: mandrache? non ci serve!
            - Scritto da: Anonimo

            HURD no di certo, essendo un semplice
            microkernel.The Hurd is a collection of servers that run on the Mach microkernel to implement file systems, network protocols, file access control, and other features that are implemented by the Unix kernel or similar kernels (such as Linux).
            E Theo De Raadt non si metterebbe proprio a
            piangere se qualcuno si mettesse a scrivere
            una cosetta più moderna, snella, meno
            paleolitica e finalmente libera
            dall'approccio del server grafico...A questo punto, perche' non se lo scrive lui :-
          • Ekleptical scrive:
            Re: mandrache? non ci serve!

            e poi chi lo dice che durante la loro
            permanenza su linux non possano creare nulla
            di buono? tu? chi lo dice che solo perchè il
            kernel non è innovativo, chi lo utilizza non
            creerà mai nulla di innovativo?In 10 anni di esistenza di Linux non è mai avvenuto.Tutto quello che esiste sotto Linux non è altro che il porting di cose esistenti su altre piattaforme.Attendo smentite!Non è un opinione, è un dato di fatto!E dato che 10 anni in campo informatico non si possono certo considerare l'infanzia di un SO (dio ce ne scampi dall'avere ancora Linux (o Windows NT based) fra altri 20 anni!), direi che siamo messi molto male!E' il modello di sviluppo che non va.Ma siamo in un periodo disgraziato, nel quale sentirsi in crociata contro Microsoft sembra essere il principale motivo d'orgoglio. Al di là della qualità del prodotto finale....
          • Anonimo scrive:
            Re: mandrache? non ci serve!
            - Scritto da: Anonimo
            Se tu progetti un sistema embedded con dei
            bug e non lo fai vedere a nessuno, chi si
            accorge dei bug? I tuoi clienti?Bug ? Negli embedded industriali ?BWAHAHAHAHAHAHAH !! :-DDDDDROFLASTC ! Basta per carità... nn ce la faccio + dal ridere....Hai sedici anni o semplicemente non sai di che parli ?Per il resto scannatevi tra voi ma questa è TROOOOPPO BELLA... :-DDD
          • Anonimo scrive:
            Hai beccato un Guru...
            ...il mio vicino di casa senegalese mi dice sempre Guru Guru, magari conosce il tuo interlocutore? :D
        • Anonimo scrive:
          Re: mandrache? non ci serve!

          Ognuno ha le sue specifiche conoscenze. Tu
          sarai un esperto di computer, qualcun altro
          sa' operare su un cuore malato per farne un
          trapianto, altri sanno suonare il
          pianoforte, eccetera."sa" si scrive senza apostrofo.Prima di studiare Linux, studiati l'italiano.
    • Anonimo scrive:
      Re: mandrache? non ci serve!
      Linux è un SO nato _da
      sviluppatori_ e _per sviluppatori_ e tale
      deve rimanere.Fantastico... torna nella tua cantina e non rompere i coglioni ....
    • Anonimo scrive:
      Re: mandrache? non ci serve! [si, certo]
      Sto imparando ad usare Linux su una Redhat 6, passo passo con gli Appunti Linux alla mano (anzi, a video. La mia distribuzione gira dentro Virtual PC, sotto Windows XP).Non sono ancora arrivato alla interfaccia grafica e non smanio particolarmente all'idea di vederla : del resto, per le inconcine c'è Windows. Non è facile andare avanti, per me, che con il computer *non ci lavoro*, ma sono un semplice appassionato. Ed è la gente come te che mi fa dire "ma chi me lo fa fare ?" e tornare al caldo e rassicurante desktop di Windows. Complimenti : grazie a te, la comunità crescerà senz'altro !Ah ... io la MDK 9 ce l'ho, e l'ho presa con notti di dl tramite 56K.Piwi
  • Anonimo scrive:
    Anche i windowzziani pensano che...
    Leggetevi questo articolo, scritto da chi vive con windows (quindi di parte). Incredibilmente vengono riconosciuti alcuni pregi a linux e si arriva a dire che se non si usano ASP e le tecnologie Microsoft, Linux+Apache sono una valida alternativa ad IIS! http://www.winnetmag.com/articles/index.cfm?articleid=37424Buona letturaCiaoGianni
  • Anonimo scrive:
    Linux non è il paese dei balocchi
    Se c'è gente che investe in Linux a fini professionali, c'è anche gente che deve dedicarvisi professionalmente, e quindi farsi pagare - e non può certo farlo nel tempo libero per filantropismo verso quelli che con Linux ci fanno i soldi.In conclusione, checché ne dicano i Linuxari oltranzisti, le applicazioni professionali si pagheranno, non esiste gente che lavora per la gloria (degli altri), o se lo fa, lo fa solo fino ad un certo punto, poi si dedicherà ad altro o fallirà. Fai soldi con Linux? Bene, danne una parte a chi te lo ha realizzato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux non è il paese dei balocchi

      In conclusione, checché ne dicano i Linuxari
      oltranzisti, le applicazioni professionali
      si pagheranno, non esiste gente che lavora
      per la gloria (degli altri), o se lo fa, lo
      fa solo fino ad un certo punto, poi si
      dedicherà ad altro o fallirà.Non hai capito una mazza sul free software.....vai a leggere questo documento:http://www.linux.it/GNU/softwarelibero.shtmlCiaoGianni
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux non è il paese dei balocchi
        - Scritto da: Anonimo

        fa solo fino ad un certo punto, poi si

        dedicherà ad altro o fallirà.
        Non hai capito una mazza sul free
        software.....vai a leggere questo documento:
        http://www.linux.it/GNU/softwarelibero.shtmlLo deve appunto leggere chi è convinto che Linux sia il paese dei balocchi, e si dimentica che invece molti ci investono e lavorano, e devono averne il ritorno di quel che realizzano.
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux non è il paese dei balocchi

          Lo deve appunto leggere chi è convinto che
          Linux sia il paese dei balocchi, e si
          dimentica che invece molti ci investono e
          lavorano, e devono averne il ritorno di quel
          che realizzano.Ok, in questo sono perfettamente in linea con te.il mio intervento era mirato alla tua frase:" Bene, danne una parte a chi te lo ha realizzato. "Non sono obbligato a pagare chi realizza free software se poi lo stesso software lo trovo scaricabile sul web. .....forse mandrake avrebbe dovuto fare come Lindows....chissà...CiaoGianni
  • Anonimo scrive:
    Siete ciechi!!!!!!!!!!!!!
    NON E' LA LICENZA OPENSOURCE AD ESSERE SBAGLIATA. E' LA LEGGE DEL MERCATO CHE E' INADEGUATA A QUESTA REALTA' DI INTERESSE CRUCIALE PER L'INTERA UMANITA'.L'informatica e' un patrimonio dell'umanita', come la scrittura.Ogni stato dovrebbe sforzarsi di creare una propria infrastruttura informatica LIBERA dalla tirannia di M$ (che, per esempio, ti costringe a buttare anche cio' che a te va benissimo) o di ogni altro fornitore.Sta al governo (francese in questo caso) sostenere una realta' come MandrakeSoft, perche' cosi facendo fa il bene della cultura e della societa' in genere.Come sarebbe il mondo se avessero brevettato la scrittura?
    • Anonimo scrive:
      Re: Siete ciechi!!!!!!!!!!!!!
      - Scritto da: Anonimo
      L'informatica e' un patrimonio
      dell'umanita', come la scrittura.vero
      Ogni stato dovrebbe sforzarsi di creare una
      propria infrastruttura informatica LIBERA
      dalla tirannia di M$ vero, ma non solo da quella di microsoft. Uno stato deve fornire documenti e applicazioni che siano utilizzabili da chiunque abbia gli strumenti, indipendentemente dal fornitore.
      Sta al governo (francese in questo caso)
      sostenere una realta' come MandrakeSoft,
      perche' cosi facendo fa il bene della
      cultura e della societa' in genere.no. mandrakesoft e' una azienda che se la deve cavare con le sue gambe. Lo stato francese non c'entra un bel niente, o meglio c'entra come possibile cliente. Se lo stato francese decide di informatizzare via mandrakesoft, ok, ma che lo stato francese sovvenzioni mandrakesoft a fondo perduto, allora no.
      Come sarebbe il mondo se avessero brevettato
      la scrittura?uguale, tanto ormai il brevetto sarebbe scaduto :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Siete ciechi!!!!!!!!!!!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Sta al governo (francese in questo caso)
      sostenere una realta' come MandrakeSoft,
      perche' cosi facendo fa il bene della
      cultura e della societa' in genere.Sarà, ma a me chiedere 4 milioni di euro per produrre dellescatole o tenere su un sito web riempito con il lavoro di altri (che non vedono uno dei 4 milionidi euro che Mandrake questua) misembra un tantinello esagerato.
      • Anonimo scrive:
        Re: Siete ciechi!!!!!!!!!!!!!

        Sarà, ma a me chiedere 4 milioni di euro per
        produrre delle
        scatole o tenere su un sito web riempito
        con il lavoro di altri (che non vedono uno
        dei 4 milioni
        di euro che Mandrake questua) mi
        sembra un tantinello esagerato.OK! L'azienda puo' avere fatto spese e scelte sbagliate, e li' bisognerebbe guardarci bene dentro per evitare lucramenti all'italiana.Ma a parte questo, penso che 4 MEuro siano una spesa ridicola per un governo, comparata all'importanza strategica e culturale della diffusione della cultura informatica libera.Aprire una biblioteca (non virtuale) costa circa la stessa cifra.Ma, ripeto, bisogna recepire l'importanza strategica e culturale di una piattaforma (mi riferisco al solo sistema operativo e ai servizi di base) LIBERA e APERTA.Mi meraviglio che il governo francese, di solito cosi' innovativo e lungimirante, non se ne renda conto. Sono tutti ciechi!!!!!!!Buon NatalePedro
    • Anonimo scrive:
      Re: Siete ciechi!!!!!!!!!!!!!
      pienmente d'accordo!Bravo.....
    • Anonimo scrive:
      Re: Siete ciechi!!!!!!!!!!!!!
      Tu quanto hai dato?
    • Anonimo scrive:
      Re: Siete ciechi!!!!!!!!!!!!!

      NON E' LA LICENZA OPENSOURCE AD ESSERE
      SBAGLIATA.
      E' LA LEGGE DEL MERCATO CHE E' INADEGUATA A
      QUESTA REALTA' DI INTERESSE CRUCIALE PER
      L'INTERA UMANITA'.

      L'informatica e' un patrimonio
      dell'umanita', come la scrittura.cominciamo bene ...

      Ogni stato dovrebbe sforzarsi di creare una
      propria infrastruttura informatica LIBERA
      dalla tirannia di M$ (che, per esempio, ti
      costringe a buttare anche cio' che a te va
      benissimo) o di ogni altro fornitore.no comment

      Sta al governo (francese in questo caso)
      sostenere una realta' come MandrakeSoft,
      perche' cosi facendo fa il bene della
      cultura e della societa' in genere.
      ma vattene!Alla gente nn gliene frega niente del sw libero e di questecose che dici tu!La gente non e' "del mestiere" ed i politici sono politicie non informatici!Una curiosita': secondo te il governo italiano dovrebbecomprare la fiat perche' ....... ?
      Come sarebbe il mondo se avessero brevettato
      la scrittura?E che c'entra, l'informatica e' gia' stata inventata e cmq linux esistera' sempre.
  • Anonimo scrive:
    Vabbè, è arrivato il momento... :D
    Di comprarmi una bella Mandrake 9 full-optional!Già uso la downlad edition per lavoro e mi ha fatto guadagnare bei milioncini (e continua a farlo) penso che si meriti questo piccolo sforzo, anzi a non averlo fatto prima mi sento un gran tirchione... Provvederò subito, inoltre sono dell'idea che sono soldi -INVESTITI- e non -BUTTATI- chi ha orecchie per intendere ;)Buon Natale a tutti!
    • Anonimo scrive:
      Re: Vabbè, è arrivato il momento... :D
      bravo :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Vabbè, è arrivato il momento... :D
      - Scritto da: Anonimo
      Di comprarmi una bella Mandrake 9
      full-optional!
      Già uso la downlad edition per lavoro e mi
      ha fatto guadagnare bei milioncini (e
      continua a farlo)E' riprovevole che tu non lo abbia fatto prima.Magari acquistando ad ogni installazioneun pacchetto completo.Significa che non hai rinunciato neanche a 40 eurodi guadagno a fronte delle migliaia che dici di averneguadagnato.
      • Anonimo scrive:
        Re: Vabbè... (by autore)
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Di comprarmi una bella Mandrake 9

        full-optional!

        Già uso la downlad edition per lavoro e mi

        ha fatto guadagnare bei milioncini (e

        continua a farlo)

        E' riprovevole che tu non lo abbia fatto
        prima.
        Magari acquistando ad ogni installazione
        un pacchetto completo.

        Significa che non hai rinunciato neanche a
        40 euro
        di guadagno a fronte delle migliaia che dici
        di averne
        guadagnato.Scusa, ma vivi nel mondo dei sogni? Guarda che io ho usato (ed uso) la gratuita versione da download che la stessa Mandrake offre sul suo stesso sito per un utilizzo di qualunque tipo, compreso quello professionale, quindi non ho fatto niente di "riprovevole" (madaiii...), tuttaltro, l'ho fatta conoscere anche a parenti, clienti e amici, sicuramente alcuni di loro con il senso di soddisfazione crescente (anche grazie al mio supporto gratuito) la acquisteranno per il semplice scopo di supportare una distro graziosa. Come me in pratica. La versione "estesa" diciamo così, nemmeno mi serve, così come l'assistenza o lo scatola e i manuali, se la compro è solo per dare una mano... Inoltre devo maggior riconoscenza ai software gpl che utilizzo specifici ed inerenti al mio lavoro, difatti dedico tempo ed energie per migliorarli e migliorare il mio lavoro (purtroppo questo non è un concetto facile da capire per molti lamer che si aggirano nel forum). Io vado molto a simpatie, la distro mandrake è solo un bel pacchettino per il kernel Linux e accessori (che sono universalmente gratuiti!) su cui girano "i miei" software... Avrebbe potuto essere benissimo una slack o una debian, sempre distro sono... Secondo me è -riprovevole- che si facciano commenti come il tuo, poco ragionati...-messaggio per tanti-Fidatevi di una che c'è l'ha fatta grazie a Linux, il free software funziona, se non passaste il tempo ad infangarlo (tra l'altro stupidamente) e vi associaste ci sarebbe da divertirsi... Buon natele, regalatevi una distro!
        • Anonimo scrive:
          Re: Vabbè... (by autore)

          Fidatevi di una che c'è l'ha fatta grazie a
          Linux, il free software funziona, se nonunA??mi sposi?? :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Vabbè... (by autore)
          - Scritto da: Anonimo
          Secondo me è -riprovevole- che si
          facciano commenti come il tuo, poco
          ragionati...Secondo me e riprovevole approfittaredel software GNU/GPL senza contribuire.Contribuire non significa solo contribuirecon del codice ma anche pagare la pagnottaa chi contribuisce sul serio al software GNU/GPL.Buon Natale
          • Anonimo scrive:
            Re: Vabbè... (by autore)
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Secondo me è -riprovevole- che si

            facciano commenti come il tuo, poco

            ragionati...

            Secondo me e riprovevole approfittare
            del software GNU/GPL senza contribuire.
            Contribuire non significa solo contribuire
            con del codice ma anche pagare la pagn