Itanium 2 fa il pieno di cache

Sono 6 i nuovi chippotti lanciati da Intel, e tra questi anche un modello con 9 MB di cache di terzo livello. AMD invece, per la seconda volta nel giro di poche settimane, taglia il prezzo degli Athlon 64


Santa Clara (USA) – Intel ha aggiornato, seppure con un certo ritardo rispetto alla tabellina di marcia iniziale, la propria linea di processori Itanium 2, chipponi che attualmente sono indirizzati ad una nicchia del mercato dei server di fascia alta.

I nuovi modelli di Itanium 2, tra cui spicca un preannunciato chippone con 9 MB di cache di terzo livello (L3), condividono ancora con i loro predecessori un core Madison con tecnologia a 0,13 micron: questo “retaggio” ha fatto sì che il big di Santa Clara non abbia potuto spingere troppo sulla frequenza di clock. Se all’inizio dell’anno si prevedeva infatti il rilascio, a settembre, di chip Itanium 2 a 1,9 GHz, ieri Intel si è dovuta accontentare, a novembre, di lanciare modelli con clock massimo di 1,6 GHz.

I nuovi processori, in tutto 6, comprendono tre modelli multiprocessore (MP) con front-side bus a 400 MHz: due condividono il clock di 1,6 Ghz, differenziandosi per la quantità di cache L3, di 9 MB in un caso e 4 MB nell’altro; il terzo ha invece un clock di 1,5 GHz e 4 MB di cache L3. Intel afferma che questi chip sono particolarmente indicati per le applicazioni business-critical, come database e ERP e che, rispetto ai loro diretti predecessori, forniscono un incremento di prestazioni che arriva fino al 15% nell’elaborazione dei database e fino al 35% nelle operazioni su numeri interi e in virgola mobile.

Ci sono poi due modelli dual-processor (DP) cloccati a 1,6 GHz e contenenti 3 MB di cache L3: ciò che li distingue è la diversa frequenza di FSB, pari a 533 MHz nel modello più costoso e di 400 MHz nel modello più economico. Intel indirizza i due gemellini nel settore dei cluster, del computing ad alte prestazioni e dei sistemi front-end di fascia enterprise. L’azienda sostiene che, grazie al miglioramento del rapporto prezzo/prestazioni introdotto da questi nuovi chip, questi modelli di Itanium 2 consentono di risparmiare fino al 40% dei costi per gigaflops rispetto a delle equivalenti CPU RISC.

Infine, l’ultimo nuovo membro della famiglia Itanium 2 è rappresentato da un modello Low-Voltage (LV) con clock a 1,3 GHz e cache L3 da 3 MB. Il chip consuma 62 watt, dunque sensibilmente meno rispetto ai suoi cugini, ed è dedicato ai sistemi a basso costo e ai server blade. Intel offre delle piattaforme server basate su questi nuovi processori Itanium ad assemblatori di sistemi e integratori di prodotti.

“Il segmento di mercato RISC da svariati miliardi di dollari è maturo per l’approccio di Intel di offrire prestazioni superiori, ampia scelta di sistemi e software a costi più contenuti”, ha affermato Abhi Talwalkar, vice president e general manager dell’Enterprise Platforms Group di Intel. “I recenti miglioramenti apportati alla linea di processori Itanium 2 supporteranno in modo ancora più efficace la migrazione dei clienti dai costosi sistemi proprietari”.

Il prezzo dei nuovi processori va dai 4.226 dollari del modello MP a 1,6 GHz con 9 MB di cache L3 ai 530 dollari del modello LV a 1,3 GHz passando ai 1.172 dollari del modello DP a 1,6 GHz e 533 Mhz di FSB.

Per la seconda volta in poche settimane, ieri AMD ha ridotto il prezzo di molti modelli di Athlon 64 e, seppure in modo più marginale, quello dei Sempron. Il nuovo listino si trova qui .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • puffetta scrive:
    navigando navigando
    sono approdata quahttp://blogs.it/0100206/stories/2004/10/30/iPrimi35AnniDiInternetunDiscorso.html"......Altri, soprattutto altri poteri. Partiamo dal più triste di tutti: una vecchia industria chiamata discografica. Abbarbicata al suo modello di business obsoleto, questa lobby rifiuta ......."credeteni, vale la pena di leggerlo tutto.Buona lettura !
  • Anonimo scrive:
    Ok, allora.....
    Quindi a questo punto, poichè non si punisce più l'utilizzo che se ne fa di un mezzo, ma la sua creazione in se:- aboliamo i masterizzatori cd e dvd visto che possono duplicare software protetto da copyright, musica e film in primis, poco importa se poi su questi supporti si possono effettuare backup di dati che nulla hanno a che fare con le major.- aboliamo i software di masterizzazione- già che ci siamo potremmo vietare l'acquisto dei computer- chiedere una legge che proibisca l'uso della rete- aboliamo i videoregistretaori- aboliamo le pistole (è si, questoi forse aiuterebbe......) vista la % di omocidi anche tra minorenni in America, ma li c'è una Lobby, per il p2p nulla da fare.....pochi soldi al momento.....- aboliamo anche piattaforme legale, se il software p2p va fuorilegge non si fa descriminazione.......l'idiozia, o meglio l'avidità umana non ha confini..... e rcordiamo la diffida a Paolo Belli di quel grand'uomo del Mazza che alla domanda del perchè i prezzi dei cd fossero così alti....rispose con una bella diffida a fare domande del genere e chiedere l'abbassamento degli stessi.....
  • Anonimo scrive:
    Facciamo una colletta per le major
    Io sono d'accordo, le major soffrono.Un CD a 25-40 euro non basta più a pagare i lussi a cui giustamente i dirigenti e responsabili delle varie etichette non vogliono rinunciare.Figuriamoci il P2P, una mazzata per i doppiopetti (ma anche per la maggior parte degli "artisti").Per quanto mi riguarda, l'unico CD acquistato in 3 anni è stato HSL degli Assalti Frontali, ? 8,00 nuovo e imbustato.Tutti gli altri....ciccia!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Irresponsabilità
    Se le aziende devono essere responsabili del possibile suo illecito dei loro prodotti allora gli states devono mettere anzitutto fuorilegge le armi in libera vendita, i coltelli, le forchette, ecc..
    • Brontoleus scrive:
      Re: Irresponsabilità
      - Scritto da: Anonimo
      Se le aziende devono essere responsabili del
      possibile suo illecito dei loro prodotti
      allora gli states devono mettere anzitutto
      fuorilegge le armi in libera vendita, i
      coltelli, le forchette, ecc.. Anche i cucchiai, li si può mettere dal manico nel sedere dei presidenti RIAA, MPAA, ecc. ;)
  • TPK scrive:
    Ben venga!
    Un ribaltamento della sentenza Betamax.Potrebbe essere l'unico modo far conoscere alla maggioranza della popolazione USA l'avidita' delle major e l'pttusita' di RIAA, MPAA...Finche' attaccano il p2p all'uomo della strada cio' non interessa, ma se iniziano a togliere videoregistratori, masterizzatori e cosi' via...Il p2p non sara' fermato comunque, anzi avra' un incremento visto che non potendo registrarsi la trasmissione televisiva preferita, la gente la scarichera' con Bit Torrent. (A meno che non vogliano vietare anche gli Hard Disk e la RAM... )
  • Anonimo scrive:
    A cosa dovrebbero rinunciare gli US:
    (senza la betamax)-CD/DVD/ZIP e quant'altro: ci posso registrare mp3 pirata.-Masterizzatori e quan'altro: ci posso registrare mp3 pirata.-Floppy e lettori floppy: ci posso registrare mp3 pirata.-Chiavi USB: ci posso registrare mp3 pirata.-Palmari e simili: ci posso registrare mp3 pirata.e perche' no:-Hard disk: ci posso registrare mp3 pirata.Forza major, che tra un po' dichiarerete illegale l'informatica, in america!
    • Brontoleus scrive:
      Re: A cosa dovrebbero rinunciare gli US:
      - Scritto da: Anonimo
      Forza major, che tra un po' dichiarerete
      illegale l'informatica, in america!NOOO BILL GATES VERRA' IN EUROPA!!! :D:D:D:D:D:D
  • Anonimo scrive:
    Rieccoci: l'immancabile articolo sul p2p
    Mi mancava il solito articoletto sul p2p atto a soddisfare la voglia di informazione delle migliaia di lettori di PI che fanno uso lecito del p2p....Auspico forti controlli (non repressione) per colpire chi fa un uso piratesco del p2p...cosicchè chi ne fa un uso lecito (cioè il 99,99%... anzi il 100% dei lettori di PI) non dovrà preoccuparsi e anzi vedrà tutelate le sue ragioni. Solo così il p2p tornerà ad essere un strumento di condivisione e smetterà di essere un'agevolazione per chi lo vuole sfruttare per piratare.
    • Anonimo scrive:
      Re: Rieccoci: l'immancabile articolo sul

      Auspico forti controlli (non repressione)
      per colpire chi fa un uso piratesco del
      p2p...cosicchè chi ne fa un uso
      lecito (cioè il 99,99%... anzi il
      100% dei lettori di PI)...........Sei molto OTTIMISTA.........L'OTTIMISMO E' IL PROFUMO DELLA VITA.......L'OTTIMISMO VOLAAAAAAAAA
    • Anonimo scrive:
      Re: Rieccoci: l'immancabile articolo sul
      Se il 99,99% anzi il 100% dei lettori di PI usa il P2P per piratare dato che inequivocabilmente, data la presenza della tua risposta sul forum di PI, sei anche tu un lettore di PI, sempre inequivocabilmente è ovvio che sei anche tu un pirata....!!!!Ciao (troll) !!!! Pensa prima di scrivere....!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: ma per favore

      Ottima risposta...l'unica degna.Danke!(i migliori server eDonkey sono in Germania...)cya
    • Anonimo scrive:
      Re: Rieccoci: l'immancabile articolo sul
      un plausochecchesenedica è l'unico commento intelligente
  • Anonimo scrive:
    e con BitTorrent gli U2!!!!!!!!!
    ...che saranno disponibili nei negozi la settimana prossima.Ci sono tantissimi seeds con 1000/1500 server di partenza(generalmente per un file torrent se ne trovano 20/30 mediamente)....e menomale che non si scarica più!!!!!!!!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: e con BitTorrent gli U2!!!!!!!!!
      - Scritto da: Anonimo
      ...che saranno disponibili nei negozi la
      settimana prossima.
      Ci sono tantissimi seeds con 1000/1500
      server di partenza
      (generalmente per un file torrent se ne
      trovano 20/30 mediamente).
      ...e menomale che non si scarica
      più!!!!!!!!!!!!!Scaricato :)ascoltato :Scancellato:(Con gli U2 sono sempre andato sulla fiducia, ma dopo la fregatura dell'ultimo album ho deciso di essere piu' cauto.Che dire... lunga vita al p2p!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: un esempio da seguire.

    e loro, porca YYYYYYYYYY ... vincono.sicuro? da quello che vedo in giro non sembra;loro annunciano che il traffico edonkey/kazaa e' diminuito(e di poco in realta'), poi si scopre che bittorrent che due anni fa non era nemmeno un progetto oggi genera il 30% di traffico di internet, con il problema che statistiche su quella piattaforma non se ne possono fare.
  • Anonimo scrive:
    Giu' le mani dalla sentenza betamax!
    In caso contrario mi sentirei moralmente perfettamente libero di violare una legge che non rispetti la sentenza betamax.
  • Brontoleus scrive:
    Toccare il fondo e cominciare a scavare
    Ecco cosa stanno facendo :DAddirittura tirare in ballo la (sacrosanta) legittimità della sentenza Betamax non l'aveva fatto nessuno.Ma poi, tra l'altro, se cadesse la sentenza Betamax come possono pretendere soldi dai supporti vuoti e sui sistemi di registrazione e memorizzazione?I registratori, videoregistratori e masterizzatori diventerebbero automaticamente illegali di per sé, così come i supporti (la sentenza Betamax infatti sanciva l'assoluta legittimità degli apparecchi, decretando l'uso legale o illegale all'utente).Quindi come farebbero a chiedere una tassa su qualcosa che legalmente non può più essere venduto?Ci hanno pensato?Praticamente si stanno scavando la fossa da soli, da qui il subject :DForza, fate cadere la sentenza Betamax così i supporti vuoti li dovranno comprare in Europa, ROTFL :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Toccare il fondo e cominciare a scav
      Tieni presente che se dovesse cadere la sentenza betamax in america poi le major imporrebbero anche nel resto del mondo l'illegalità dei sistemi di registrazione e quindi i supporti di registrazione sarebbero illegali anche qui.....
      • Anonimo scrive:
        Re: Toccare il fondo e cominciare a scav
        - Scritto da: Anonimo
        Tieni presente che se dovesse cadere la
        sentenza betamax in america poi le major
        imporrebbero anche nel resto del mondo
        l'illegalità dei sistemi di
        registrazione e quindi i supporti di
        registrazione sarebbero illegali anche
        qui.....escluso, lo prtetenderanno ma le condizioni sonocambiate e non riusciranno ad esportare una similefollia al resto del mondo;rischiano invece di far migrare la produzione emolto altro verso l'Europa (che forse sta intraprendendola strada corretta riguardo ai brevetti software) e altripaesi del mondo come gia' succede per la manodopera e questo sarebbe molto male per gli Usa, motivo per cui non succedera'.
        • Anonimo scrive:
          Re: Toccare il fondo e cominciare a scav
          Sui brevetti sta succedendo così, nonostante il moto d'opinione contraria l'europarlamento e la commissione stanno andando verso l'introduzione dei brevetti come negli USA, quindi pensi che le majors non riuscirebbero ad estendere il divieto antibetamax anche qui in Europa? noi siamo i loro cani scodinzolanti....
  • Anonimo scrive:
    Ecco l'effetto delle denunce...
    ... sono talmente disperati che stanno cercando di ribaltare perfino una sentenza storica come la betamax, chi è che puo' ancora credere nell'indubbia efficacia dell'offensiva legale?Se stesse funzionando non ci sarebbe alcun bisogno di chiedere in ginocchio una svolta legale di questo genere.
  • Anonimo scrive:
    Prossimo passo, il Papa...
    Se anche questa va male, penso che non gli rimanga altro che rivolgersi al Santo Padre.All'angelus la domenica avremo la predica contro il p2p e l'assoluzione per i Divx... ehm per i peccati.(Poi, da bravi italiani... la messa è finita, scaricate in pace ;) )==================================Modificato dall'autore il 10/11/2004 0.50.51
  • Anonimo scrive:
    Ma se...
    ...i produttori di videoregistratori diventassero colpevoli di pirateria (annullando la sentenza betamax), i produttori di armi non dovrebbero diventare complici degli assassini?Bah... gli americani non li capiro' mai.
    • Kremmerz scrive:
      Re: Ma se...
      E pensa che c'è bisogno persino della corte suprema per capire un concetto tanto semplice da essere disarmante!Anche se però, a differenza delle armi, non esiste una lobby dei produttori di software p2p! E ciò non è di poco conto visto che la questione, come si è detto pocanzi, di certo non ha nulla a che vedere con il buonsenso.Notte
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma se...
        Un simile ribaltamento non cambierebbe la diffusione del p2p;ormai i piu' usati software di p2p sono open source e spesso prodotti in vari paesi dl mondo, spariranno semplicemente le aziende come Kazaa , Grokster e altre sal suolo americano emolto materiale sara' reso illegale;gli altri software p2p continueranno il loro sviluppo cambiando forma e mettendo in campo anonimato e altre metodiche per nascondere le informazioni.Le schede prodotte negli usa incorporeranno teconologie DRM e smetteranno di progettare e vendere in favore dei prodotti provenienti dall'oriente.Rideranno in pochi e finiranno per tirarsi addosso tutti quanti.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma se...

          Le schede prodotte negli usa incorporeranno
          teconologie DRM e smetteranno di progettare
          e vendere in favore dei prodotti provenienti
          dall'oriente
          Rideranno in pochi e finiranno per tirarsi
          addosso tutti quanti.Non è uno scenario assurdo. Solo che l'america perde. Taiwan e company sono autonome.E allora.....BOOM! Una guerra per il P2P!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma se...
      - Scritto da: Anonimo

      ...i produttori di videoregistratori
      diventassero colpevoli di pirateria
      (annullando la sentenza betamax), i
      produttori di armi non dovrebbero diventare
      complici degli assassini?
      Bah... gli americani non li capiro' mai.sottoscrivo.L'america è dura da comprendere... hanno riconfermato pure bush.. è allucinante... come se qui da noi dovessimo riconfermare il nano... no scherzi a parte, se dovesse accadere giuro... vado via dall'italia!
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma se...

        L'america è dura da comprendere...
        hanno riconfermato pure bush.. è
        allucinante... come se qui da noi dovessimo
        riconfermare il nano... no scherzi a parte,
        se dovesse accadere giuro... vado via
        dall'italia!mi associo :)
        • Anonimo scrive:
          Ecco l'effetto delle denunce...
          ... sono talmente disperati che stanno cercando di ribaltare perfino una sentenza storica come la betamax, chi è che puo' ancora credere nell'indubbia efficacia dell'offensiva legale? Se stesse funzionando non ci sarebbe alcun bisogno di chiedere in ginocchio una svolta legale di questo genere.
        • Brontoleus scrive:
          Re: Ma se...
          - Scritto da: Anonimo

          L'america è dura da comprendere...

          hanno riconfermato pure bush.. è

          allucinante... come se qui da noi dovessimo

          riconfermare il nano... no scherzi a parte,

          se dovesse accadere giuro... vado via

          dall'italia!

          mi associo :)Anch'io... :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma se...
            - Scritto da: Brontoleus

            - Scritto da: Anonimo


            L'america è dura da
            comprendere...


            hanno riconfermato pure bush..
            è


            allucinante... come se qui da noi
            dovessimo


            riconfermare il nano... no scherzi
            a parte,


            se dovesse accadere giuro... vado
            via


            dall'italia!



            mi associo :)

            Anch'io... :)Io no, no io no!Avete voluto la bicicletta!Pedalare!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma se...
            - Scritto da: Brontoleus

            - Scritto da: Anonimo


            L'america è dura da
            comprendere...


            hanno riconfermato pure bush..
            è


            allucinante... come se qui da noi
            dovessimo


            riconfermare il nano... no scherzi
            a parte,


            se dovesse accadere giuro... vado
            via


            dall'italia!



            mi associo :)

            Anch'io... :)e quando partite???
          • Brontoleus scrive:
            Re: Ma se...
            - Scritto da: Anonimo
            e quando partite???Dopo che avremo provato a salvare l'Italia, se falliremo ce ne andremo, contento?
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma se...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo



        ...i produttori di videoregistratori

        diventassero colpevoli di pirateria

        (annullando la sentenza betamax), i

        produttori di armi non dovrebbero
        diventare

        complici degli assassini?

        Bah... gli americani non li capiro' mai.

        sottoscrivo.

        L'america è dura da comprendere...
        hanno riconfermato pure bush.. è
        allucinante... come se qui da noi dovessimo
        riconfermare il nano... no scherzi a parte,
        se dovesse accadere giuro... vado via
        dall'italia!AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGG!!!!!!!!!!!!NEANCHE PER SCHERZO!!!!!!:|:|:|:|:|:|:|:|:|:|:|:|:|:|:|
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma se...
        - Scritto da: Anonimo
        L'america è dura da comprendere...
        hanno riconfermato pure bush.. è
        allucinante... come se qui da noi dovessimo
        riconfermare il nano... no scherzi a parte,
        se dovesse accadere giuro... vado via
        dall'italia!Comincia a pensare alla destinazione e a preparare le valige !!
Chiudi i commenti