IV Meeting Nazionale degli Utenti Apple

Annuncio

Roma – Il 16 dicembre si terrà il “mac day” italiano. “È questo infatti il giorno in cui – spiegano i promotori – dalle ore 20.00 gli Utenti Mac e iPod sparsi per tutta Italia (e alcune capitali europee grazie agli italiani all’estero) si uniranno nel quarto meeting dalla caratteristica fondamentale: collegare tutti gli amanti della mela attraverso le molte “Location” organizzate dagli utenti stessi in molte città. Tutte le Location assieme andranno a formare il “Meeting Nazionale degli Utenti Apple 2006″, organizzato da ItaliaMac con la partecipazione fondamentale di MacPremium, Apimac, italiaPod.it e MacLover.it”.

“Quella di quest’anno – raccontano quelli di ItaliaMac – è già la quarta edizione e parte dal grande successo dello scorso anno che ha visto coinvolte oltre mille persone e diverse città e centinaia di utenti collegati in diretta via iChat, anche audio/video. L’organizzazione e le adesioni sono appena partite e già ci le prime proposte e adesioni, come ad esempio, fra le tante possiamo citare: Pisa, Firenze, Pesaro, Vicenza, Milano, Codroipo (UD), Torino, Bergamo, Porto San Giorgio (AP), Catania, Nocera Inferiore (SA) e molte altre in via di definizione”.

“Quest’anno – informano i promotori – ci sarà anche una novità: ogni location potrà infatti includere un mercatino. Di cosa si tratta? Ogni partecipante che vuole vendere o scambiare qualcosa potrà portarlo al Meeting e lì incontrare gli utenti che desiderano acquistare l’oggetto che potranno così vederlo (e provarlo) di persona. In questo modo il più grande meeting nazionale di utenti Mac e iPod diventerà anche il più grande mercatino italiano di oggetti Apple e accessori!”

Tutte le info sul sito www.italiamac.it

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Linux software libero e derivati
    ragazzi nn prendiamoci in giro linux è un ottimo kernel, anche se al dire il vero io mi trovo meglio con il 2.4 che con il 2.6 (forse è questione di gusti)ma se non c'è il supporto da parte dei produttori HW.... rimane sempre un prodotto per pochi...che da una parte è una fortuna.... ma se guardiamo il lato commernciale no.ma mettiamo caso che un domani i produttori hw danno supporto con i driver.... (open or closed)voi vi immaginate il cliente classico da centro commerciale che vuole rendere il prodotto perche non ha windows media player 11 perche amaroKnon lo trova "bello"?Per fare in modo che GNU/linux diventa un prodotto "commerciale" bisognas renderlo "cool"un po' come le persone che cercano Ipod e nn sanno cos'è
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux software libero e derivati
      - Scritto da:
      ragazzi nn prendiamoci in giro linux è un
      ottimo kernel, anche se al dire il vero io
      mi trovo meglio con il 2.4 che con il 2.6
      (forse è questione di gusti)
      ma se non c'è il supporto da parte dei
      produttori HW.... rimane sempre un prodotto
      per pochi...
      che da una parte è una fortuna.... ma se
      guardiamo
      il lato commernciale no.
      ma mettiamo caso che un domani i produttori
      hw danno supporto con i driver.... (open or
      closed)
      voi vi immaginate il cliente classico da
      centro commerciale che vuole rendere il
      prodotto perche non ha windows media player
      11 perche amaroK non lo trova "bello"?...E come farebbe il cliente classico a riconoscere un media player quando se lo trova davanti ?
      Per fare in modo che GNU/linux diventa un
      prodotto "commerciale" bisognas renderlo
      "cool" un po' come le persone che cercano
      Ipod e nn sanno cos'èBhe, fatti non parole : unisci ai diversi gruppi che si occupano di rifare le grafica alle varie distribuzioni.
Chiudi i commenti