JManga, fumetti sfumati

I gestori della popolare piattaforma statunitense optano per la chiusura. Il funerale digitale previsto per la fine di maggio porterà con sé tutti gli acquisti degli utenti
I gestori della popolare piattaforma statunitense optano per la chiusura. Il funerale digitale previsto per la fine di maggio porterà con sé tutti gli acquisti degli utenti

Ne danno il triste annuncio i gestori della piattaforma digitale JManga.com , tra i principali distributori legali di fumetti giapponesi. Lanciato nel 2011 con il supporto di 36 case editrici specializzate, il portale chiuderà definitivamente i suoi battenti online alla fine del prossimo maggio . Eventuali crediti non ancora spesi dagli utenti verranno presto rimborsati con una serie di buoni regalo per acquisti su Amazon. Ma i contenuti acquistati dagli utenti andranno irrimediabilmente persi .

A causa di prezzi ritenuti troppo alti dai lettori – ma anche per le problematiche insorte nel rilascio dell’applicazione su Android oltre che per il mancato sviluppo di una versione iOS – i gestori di JManga.com hanno trovato preferibile la chiusura definitiva del sito.

Una decisione sofferta per la piattaforma statunitense, schiacciata dalle difficoltà riscontrate nella distribuzione di contenuti protetti da rigidi meccanismi di Digital Rights Management (DRM) . C’è chi ha subito sottolineato come gli stessi DRM risultino più che dannosi per i consumatori, penalizzando i siti della distribuzione legale piuttosto che proteggendoli dalla proliferazione di materiale pirata.

Bloccati da subito i servizi di acquisto e scaricamento dei fumetti del Sol Levante. La piattaforma sarà offline dal prossimo 30 maggio. E i contenuti legalmente acquistati sfumeranno dagli account degli utenti. ( M.V. )

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

20 03 2013
Link copiato negli appunti