JVC sposa videocamere e microdrive

Il produttore giapponese ha lanciato i suoi primi modelli di videocamera digitale equipaggiati con un hard disk in miniatura. Una scelta che sarà estesa a molti dei prodotti consumer di JVC
Il produttore giapponese ha lanciato i suoi primi modelli di videocamera digitale equipaggiati con un hard disk in miniatura. Una scelta che sarà estesa a molti dei prodotti consumer di JVC


Tokyo (Giappone) – Il colosso giapponese JVC ha lanciato la sua prima linea di videocamere digitali che, al posto di DVD o memory card, adottano hard disk da 1 pollice inglobati all’interno di una scheda in formato CompactFlash.

I due nuovi modelli di videocamera, la GZ-MC100 e la GZ-MC200 , saranno in grado di archiviare su di un microdrive da 4 GB fino a un’ora di video in qualità DVD. Saranno inoltre dotati di uno zoom ottico 10x, di un sensore CCD da 2,12 megapixel e di slot di espansione CompactFlash e SD.

Le videocamere che utilizzano le memorie a stato solido, ossia le tradizionali memory card, hanno in genere il vantaggio di essere molto compatte e leggere, tuttavia Yasuomi Namiki, direttore della divisione ingegneria di JVC, sostiene che “i consumatori non sono soddisfatti della qualità d’immagine, della capacità di registrazione e della profondità di zoom forniti da questa categoria di videocamere”.

Per ovviare a questi limiti, JVC si è orientata verso gli hard disk in miniatura e vi ha affiancato un nuovo chip per la codifica MPEG2 capace di fornire un miglior rapporto compressione/qualità rispetto ai codec tradizionali: ad esempio, utilizzando un algoritmo a bit-rate variabile, l’azienda afferma che è possibile memorizzare su di un microdrive da 4 GB fino a 2 ore di video in modalità “normal” e fino a 5 ore in modalità “economy”.

“Abbiamo preso in considerazione la possibilità di adottare codec di nuova generazione, come MPEG4 e H.264, tuttavia abbiamo sperimentato come sia molto difficile raggiungere lo stesso livello di qualità dell’immagine del DVD”, ha detto Namiki.

JVC ha spiegato che gli hard disk adottati nelle proprie videocamere sono sospesi in uno speciale gel capace di isolarli dalle vibrazioni e dagli urti. Nonostante questo, le memory card offrono al momento un una robustezza e un’affidabilità che non ha pari nel mondo delle memorie di massa per i dispositivi consumer.

Le videocamere GZ-MC100 e GZ-MC200 arriveranno sul mercato il prossimo mese ad un prezzo ancora non comunicato.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

20 09 2004
Link copiato negli appunti