JWST: attivati i quattro strumenti scientifici

JWST: attivati i quattro strumenti scientifici

La NASA ha avviato l'accensione dei quattro strumenti scientifici, uno dei quali servirà per l'allineamento delle ottiche del James Webb Space Telescope.
La NASA ha avviato l'accensione dei quattro strumenti scientifici, uno dei quali servirà per l'allineamento delle ottiche del James Webb Space Telescope.

Il James Webb Space Telescope orbita intorno al punto di Lagrange L2 da circa una settimana. Prima di effettuare l’allineamento delle ottiche è necessario verificare il corretto funzionamento degli strumenti scientifici, uno dei quali verrà utilizzato per la messa a fuoco degli specchi. La NASA ha illustrato quindi i prossimi passi.

Test degli strumenti e temperature operative

A bordo del James Webb Space Telescope ci sono quattro strumenti in grado di “vedere” la luce infrarossa. Uno di essi, ovvero il MIRI (Mid-Infrared Instrument), era stato acceso nelle settimane dopo il lancio avvenuto il 25 dicembre 2021. Il team della NASA ha ora iniziato l’attivazione degli altri tre: NIRSpec (Near InfraRed Spectrograph), FGS/NIRISS (Fine Guidance Sensor/Near Infrared Imager and Slitless Spectrograph) e NIRCam (Near Infrared Camera).

Successivamente verranno spenti i riscaldatori utilizzati per evitare la formazione di condensa e ghiaccio sulle ottiche. In questo modo si raggiungeranno le temperature operative dei quattro strumenti. NIRCam, NIRSpec e FGS/NIRISS funzionano a 37 Kelvin (circa -236° C), mentre per MIRI serve una temperatura di 7 Kelvin (circa -266° C), ottenuta con un crio-refrigeratore ad elio.

Quando la NIRCam raggiungerà la temperatura di 120 Kelvin (circa -153° C) inizierà il movimento dei 18 segmenti dello specchio primario. Per la messa a fuoco verrà utilizzata come riferimento la stella HD 84406, una nana gialla di classe G (come il Sole) che si trova nella costellazione dell’Orsa Maggiore a circa 260 anni luce di distanza. Le 18 immagini sfocate diventeranno una singola immagine nitida dopo aver effettuato lo spostamento dei 18 segmenti.

L’operazione durerà circa tre mesi. Nei successivi due mesi si procederà alla calibrazione degli strumenti. Il telescopio invierà le prime immagini in estate dando così inizio alle sue attività scientifiche.

Fonte: NASA
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 1 feb 2022
Link copiato negli appunti