Kazaa ci riprova: alla fine vinceremo

Parte in Australia il processo d'appello sul caso di quella che è stata a lungo la più celebre piattaforma di file sharing. Sharman Networks ostenta ottimismo


Sidney (Australia) – Si è aperto ieri il processo d’appello in cui Sharman Networks intende dimostrare la propria innocenza nella produzione e distribuzione di Kazaa , una piattaforma di condivisione dei file che per lungo tempo è rimasta la più popolare della rete , prima di cedere lo “scettro” a eDonkey, eMule e BitTorrent.

“Sharman Networks – ha dichiarato un portavoce dell’azienda, da lunghi anni in “guerra” contro le major dell’intrattenimento – è determinata a difendersi dalle accuse delle società discografiche e a presentare le proprie argomentazioni contro la posizione da loro assunta. Siamo fiduciosi che il risultato finale di questo caso sarà positivo per Kazaa”.

Sharman, come si ricorderà, lo scorso settembre è stata condannata con l’accusa di aver favorito la pirateria sia mettendo a disposizione il programma di sharing sia veicolando tramite il suo sito pubblicità che a detta del tribunale, e delle major, invitavano gli utenti a comportamenti illegali, ossia alla condivisione di file protetti dal diritto d’autore.

Contro Sharman si muove soprattutto la MIPI, la Music Industry Piracy Investigations, che ha per prima denunciato Kazaa, appoggiata da una trentina di etichette musicali.

Per ora Kazaa continua a vivere e sono ancora molti gli utenti di tutto il mondo che usano il celebre software per scambiarsi file di ogni genere. Il tribunale lo scorso settembre aveva infatti accettato che Kazaa continuasse ad operare in vista dell’appello, anche se aveva imposto l’adozione di filtri per parole chiave , affinché non venissero condivisi facilmente materiali protetti.

Sharman, l’ultimo giorno utile per l’applicazione dei filtri, e in risposta all’ordinanza del tribunale, ha bloccato l’accesso al suo sito da parte degli utenti australiani, una mossa contestata dalle major secondo cui questo non inibisce gli australiani dall’uso della piattaforma. E anche su questo si prevede un vivace dibattito in tribunale.

Come spiegano i media locali, chiunque esca vittorioso dall’appello porterà senza dubbio il caso dinanzi alla Corte Suprema del paese. In caso di sconfitta, Sharman rischia di dover pagare alle major milioni di dollari in danni e spese legali .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • exsinistro scrive:
    Re: è Paul Delle che dovrebbe denunciarli
    Prima cresci, poi potrai dare consigli.
  • exsinistro scrive:
    Re: Mi chiamo...
    - Scritto da:
    Paolo Dell...
    Leggere questa notizia mi ha fatto venire la
    voglia di denunciar ei miei genitori. Faresti bene, per aver allevato un figlio con un cervello simile e non averlo soppresso da piccolo.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 28 agosto 2006 10.42-----------------------------------------------------------
  • Anonimo scrive:
    Re: ha solo bisogno di un bravo avvocato
    - Scritto da:

    Appunto... gli avvocati costano, e i bravi
    avvocati costano anche di
    più...Deve gia pagare un bravo psicologo, prima.
  • exsinistro scrive:
    Re: Facciamoci sentire
    - Scritto da:
    Mi spieghi cosa c'entri con la proposta?C'entra eccome se ci entra. Nop ti sei accorto che è solo una campagna antiamericana portata avanti anche da questa rivista?PS- io non sono l'autore del post precedente.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 28 agosto 2006 10.36-----------------------------------------------------------
  • Anonimo scrive:
    ABOLIZIONE LEGGE MARCHI
    ABOLIZIONE LEGGE MARCHIhttp://www.petitiononline.com/alm/petition.html
  • Anonimo scrive:
    Re: Se Paul Dell perderà l'uso del suo s
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Solvalou

    Perche' andare fuorilegge per 'sti qua? io mando

    una mail di protesta, bella legale.



    Che ne dite di questa?

    Spettabile Dell Computers,

    ho appreso dal quotidiano punto-informatico.it
    (http://punto-informatico.it/p.asp?i=57966&r=PI)
    della vostra denuncia nei confronti del signor
    Paul Dell, gestore del sito
    http://www.dellwebsites.com/.

    Secondo l'articolo:"Paul Dell spiega che l'accusa
    è quella di aver commesso "atti di parassitismo"
    e di "concorrenza sleale" ai danni del celebre
    costruttore e delle sue divisioni locali, e di
    aver danneggiato i siti locali di Dell."

    Dopo aver visionato il sito del signor Dell
    ritengo eccessiva la presa di posizione della
    vostra azienda nei confronti del suddetto, dato
    che egli si trova ad operare in un campo
    decisamente differente dal vostro.

    Ritengo altresì che intentare cause legali contro
    un singolo che ha semplicemente usato un cognome
    che gli appartiene senz'altro da piu' tempo di
    quanto sia stato necessario al vostro marchio per
    essere degno di tutela non faccia onore alla
    rispettabilità della vostra azienda.

    Per quanto mi riguarda, sicuramente non
    considerero' minimamente il vostro marchio e i
    vostri prodotti finche' non avrete sistemato
    ragionevolmente la questione col sig. Dell.

    Distinti saluti,Ottima, magari in copia la spediamo anche al sig. armani.
  • Anonimo scrive:
    Re: Se Paul Dell perderà l'uso del suo s
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Solvalou

    Perche' andare fuorilegge per 'sti qua? io mando

    una mail di protesta, bella legale.



    Che ne dite di questa?

    Spettabile Dell Computers,

    ho appreso dal quotidiano punto-informatico.it
    (http://punto-informatico.it/p.asp?i=57966&r=PI)
    della vostra denuncia nei confronti del signor
    Paul Dell, gestore del sito
    http://www.dellwebsites.com/.

    Secondo l'articolo:"Paul Dell spiega che l'accusa
    è quella di aver commesso "atti di parassitismo"
    e di "concorrenza sleale" ai danni del celebre
    costruttore e delle sue divisioni locali, e di
    aver danneggiato i siti locali di Dell."

    Dopo aver visionato il sito del signor Dell
    ritengo eccessiva la presa di posizione della
    vostra azienda nei confronti del suddetto, dato
    che egli si trova ad operare in un campo
    decisamente differente dal vostro.

    Ritengo altresì che intentare cause legali contro
    un singolo che ha semplicemente usato un cognome
    che gli appartiene senz'altro da piu' tempo di
    quanto sia stato necessario al vostro marchio per
    essere degno di tutela non faccia onore alla
    rispettabilità della vostra azienda.

    Per quanto mi riguarda, sicuramente non
    considerero' minimamente il vostro marchio e i
    vostri prodotti finche' non avrete sistemato
    ragionevolmente la questione col sig. Dell.

    Distinti saluti,Già, ma a chi scriviamo? Ecco la risposta di Dell alla mia mail:This is an automatically generated Delivery Status Notification.Delivery to the following recipients failed. IT_CCARE_DHS_CUSTSRV@dell.com
  • Anonimo scrive:
    Re: Se Paul Dell perderà l'uso del suo s
    - Scritto da: Solvalou
    Perche' andare fuorilegge per 'sti qua? io mando
    una mail di protesta, bella legale.
    Che ne dite di questa?Spettabile Dell Computers,ho appreso dal quotidiano punto-informatico.it (http://punto-informatico.it/p.asp?i=57966&r=PI) della vostra denuncia nei confronti del signor Paul Dell, gestore del sito http://www.dellwebsites.com/.Secondo l'articolo:"Paul Dell spiega che l'accusa è quella di aver commesso "atti di parassitismo" e di "concorrenza sleale" ai danni del celebre costruttore e delle sue divisioni locali, e di aver danneggiato i siti locali di Dell."Dopo aver visionato il sito del signor Dell ritengo eccessiva la presa di posizione della vostra azienda nei confronti del suddetto, dato che egli si trova ad operare in un campo decisamente differente dal vostro.Ritengo altresì che intentare cause legali contro un singolo che ha semplicemente usato un cognome che gli appartiene senz'altro da piu' tempo di quanto sia stato necessario al vostro marchio per essere degno di tutela non faccia onore alla rispettabilità della vostra azienda.Per quanto mi riguarda, sicuramente non considerero' minimamente il vostro marchio e i vostri prodotti finche' non avrete sistemato ragionevolmente la questione col sig. Dell.Distinti saluti,
  • Akiro scrive:
    Re: Armani era un altra cosa

    La confondibilità di "armani.it" con il marchio
    Armani non può essere paragonata a quella di
    "dellwebsites.com" con il marchio Dell.confondibilità o meno, entrambi avrebbero meritato di tenersi il loro sito...ma il mondo non è dei giusti, è dei potenti.
  • Anonimo scrive:
    Re: Se Paul Dell perderà l'uso del suo s
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    Netstrike e DDoS dovranno colpire tutti i siti

    dell'altra Dell. E' ora di finirla !!!!

    allora difendiamo la Signora P2P oppure il signor
    Dell?

    doniamo i soldi a EFF a FSF , a sourceforge, a
    firefox ... a chi? a chi?

    io ho qui il portafogli che straripa e non ce la
    faccio a tenere tutti i soldi qui per me!

    le tasse non le devo pagare, la benza me la
    regalano, corrente e gas sono gratis dalle mie
    parti da quando hanno deciso per una progressiva
    diminuzione del prezzo fino all'azzeramento, il
    padrone di casa mi regala soldi dopo che mi ha
    annullato il pagamento dell'affitto e mi ha
    regalato l'appartamento, lo stato ha visto la mia
    foto e ha deciso che sono troppo figo e quindi
    basta con pagamento del bollo e con l'obbligo
    dell'assicurazione: mi hanno mandato a casa
    l'assegno per il terzo figlio anche se non sono
    sposato e non ho figli.

    io tutti 'sti soldi non so più dove metterli! li
    metto nel puf? Ma ci sono già le pepite d'oro!

    devo donare, donare tuttoooooooooooooPosso trasferirmi nel tuo paese?
  • Anonimo scrive:
    Re: Facciamoci sentire
    Mi spieghi cosa c'entri con la proposta?
  • Anonimo scrive:
    Re: 10 euro li ho donati volentieri...
    :@ :@ - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: THe_ZiPMaN

    ... spero solo che il buon Paul l'abbia vinta

    contro l'arroganza di certe società.

    Anch'io ho donato 10 euro. Spero che gli spacchi
    il didietro a quei figli di sultana! :@E aggiungo che da me la DHELL (www.ihatedell.net) non vedrà MAI l'ombra di un centesimo. A preferenza riesumo il C64 :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@
  • Anonimo scrive:
    Re: 10 euro li ho donati volentieri...
    - Scritto da: THe_ZiPMaN
    ... spero solo che il buon Paul l'abbia vinta
    contro l'arroganza di certe società.Anch'io ho donato 10 euro. Spero che gli spacchi il didietro a quei figli di sultana! :@
  • Anonimo scrive:
    Mi chiamo...
    Paolo Dell...Leggere questa notizia mi ha fatto venire la voglia di denunciar ei miei genitori. Come si sono permessi di darmi un cognome del genere senza il permesso della Dell ? Potevano spararsi tutti quanti e estinguersi... invece no, hanno deciso di mettermi al mondo e di appiopparmi questo cognome e ne pagherò le conseguenze estreme...Ma va a cagare....
  • Anonimo scrive:
    Re: Non siamo ridicoli
    - Scritto da: Anonimo...
    Spero che l'associazione avvocati si faccia
    sentire perchè ultmamente stanno dimostrando che
    la stragrande maggioranza di loro appartiene alla
    feccia più schifosa dell'umanità....La soluzione è molto semplice e non è affatto violenta. Boicotta, cioè non acquistare piu nulla con questo marchio. In questo pianeta non esistono mica solo loro... chi ci crede ha solo bisogno di un nuovo paio di occhiali per guardare un po piu lontano...
  • Anonimo scrive:
    Cara Dell, game over!
    Da Dell non me l'aspettavo una mossa cosi meschina... credevo che certe cretinate fossero appannaggio di certi italiani pescecani che con la scusa del trademark, spillano soldi a omonimi meno abbienti e con meno risorse da impiegare in eserciti di avvocati. Pensavo che Dell fosse un po piu disinvolta, ma vedo che anche loro credono nel solo dio denaro. Bene, sarà meglio cercare un'altro produttore di server per i miei clienti e lo faccio moooolto volentieri, non vorrei beccarmi una denuncia perchè ho fornito troppi server e sfruttato il loro nome....Bye bye.
  • Anonimo scrive:
    Re: di usare paypal...
    - Scritto da: castu
    ....cioè la carta di credito!!?!?!?!
    Anche Punto Informatico a volte si sbaglia....
    Paypal è un metodo di pagamento che non è uguale
    alla carta di credito, bensì può anche
    appoggiarsi ad una carta di credito.No, guarda che se tu hai la carta ma non hai un account paypal puoi cmq effettuare un pagamento
  • castu scrive:
    di usare paypal...
    ....cioè la carta di credito!!?!?!?!Anche Punto Informatico a volte si sbaglia....Paypal è un metodo di pagamento che non è uguale alla carta di credito, bensì può anche appoggiarsi ad una carta di credito.
  • Anonimo scrive:
    Re: 10 euro li ho donati volentieri...
    Si, anch' io voglio contribuire, domani gli mando un milione di dollari, a 'sto poraccio.
  • Anonimo scrive:
    Re: E se Paul Dell denunciasse Dell Comp
    E chi ha vinto la causa ?Alessandro
  • Anonimo scrive:
    Re: E se Paul Dell denunciasse Dell Comp
    E mi pare che sia lo stesso per l'altro attore - che si chiama DELL pure lui :P, e ha un sito che non e' dell.com, ma tutt'altro.Secondo me stavolta DELL si brucia.
  • Solvalou scrive:
    Re: Se Paul Dell perderà l'uso del suo s
    Hai perfettamente ragione sull'effetto trascurabile. Ma io parlo a nome mio ed e' una forma di protesta democratica, se tanti la pensano allo stesso modo dell ci rimette di piu' senno' amen.
  • Anonimo scrive:
    Vogliono pubblicita'
    La stessa ricevuta dal caso armani.Pubblicita' gratis!!!E poi sti avvocati devono pur lavorare no? :@
  • AnyFile scrive:
    Re: Non siamo ridicoli
    una legge del marketing dice "parlatene anche male, purche' ne parliate"
  • Anonimo scrive:
    Re: Auguri Paul
    Un saluto al vero Armani... uno con le O_O
  • xuneel scrive:
    bella ditta DELL
    Bravi DELL, complimenti.Bella ditta, sul serio. Auguri a Paul DELL per non perdere il suo dominio.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 01 maggio 2006 20.23-----------------------------------------------------------
  • xuneel scrive:
    è Paul Delle che dovrebbe denunciarli
    Paul DELL dovrebbe denunciare la DELL, anzi, dovrebbe dare i soldi a un simpatico professionista per dare una bella lezione a chi ha avuto la grande idea di denunciarlo, come detto da qualcun altro nei forums ;-)Bah, non c'é più religione...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 01 maggio 2006 20.25-----------------------------------------------------------
  • Anonimo scrive:
    Re: Facciamoci sentire
    perchè non una manifestazione dove potremo bruciare la bandiera americana?? e già che ci siamo gridare pure 10, 100, 1000 e vi lascio finire la frase....
  • Anonimo scrive:
    Re: Non siamo ridicoli

    Oppure dell vuole fare pubblicita' a se stessa
    (pure qui ora stiamo parlando di lei) oppure e'
    un modo per gli avvocati di far soldi.Pubblicità non credo proprio... questa cosa porterà non poche grane al marchio Dell (se non altro per la figura di m...da che stanno facendo).bye
  • Anonimo scrive:
    Re: E se Paul Dell denunciasse Dell Comp
    Beh, Dell si chiama Dell perchè il suo fondatore si chiama Dell...   :D
  • Anonimo scrive:
    Re: vicenda Armani
    - Scritto da: Anonimo
    che vergogna...povero Giorgio Armani.Povero??? :D
  • Anonimo scrive:
    Re: Se già...
    - Scritto da: Anonimo
    Basta un chilo di tritolo nel bagagliaio della
    mercedes.....Anarcochic? :D
  • Anonimo scrive:
    Alla Dell Computers sono tutti buffoni !
    Alla Dell Computers sono una branca di buffoni e ciò dimostra che in questo sistema, i buffoni di turno , pur di far soldi , ti farebbero causa anche perchè hai un sito sito al tuo !
  • AnyFile scrive:
    Re: Non siamo ridicoli
    - Scritto da: Anonimo
    O Dell (dei computers) ha voluto regalare uno
    spottone micidiale al suo omonimo (del tipo la
    causa finisce a tarallucci e vino ed intanto il
    tipo del websites è diventato famoso in tutta
    europa), oppure veramente si sono instupiditi
    tutti a suon di avvocati che mangiano, mangiano,Oppure dell vuole fare pubblicita' a se stessa (pure qui ora stiamo parlando di lei) oppure e' un modo per gli avvocati di far soldi.Bisogna inoltre ricordare che le leggi sui marchi pretendono che i marchi siano difesi legalemnte (cioe' tramite avvocati pagati) e che se un detentore del marchio non intenta cause legale contro le altre prersone che lo usano rischia di perdere diritto al marchio.
  • Anonimo scrive:
    Re: ha solo bisogno di un bravo avvocato
    - Scritto da: Anonimo
    un bravo avvocato, tanti soldi, molta pazienza, i
    nervi saldi e tanto tanto tanto .......Risparmiate i vostri soldi e pagate me: sono un killer.
  • Anonimo scrive:
    Re: Auguri Paul
    - Scritto da: Anonimo
    Ciao Luca, intanto come stai...abbastanza bene graziecome è finita la
    tua storia...è finita, non posso aggiungere altrosiamo tutti curiosi e ti abbiamo
    sempre appoggiato...ringrazio tutti
  • Anonimo scrive:
    Re: E se Paul Dell denunciasse Dell Comp
    Uana ditta per cui ho lavorato ricevette dalla Telecom Italia una ingiunzione per uso illecito del loro marchio - peccato che la societa' in questione avesse quel nome da quando la telecom si chiamava SIP :D
  • Anonimo scrive:
    Re: Se già...
    - Scritto da: Anonimo


    - Scritto da: Fulmy(nato)

    ...la vicenda Armani mi ha fatto disgustare,

    questa è ancor peggio.



    Ma che cavolo deve fare un povero cristo che

    lavora ma non ha i miliardi? Rinunciare pure al

    proprio nome?

    Non pestare i calli a chi ha i miliadi.Basta un chilo di tritolo nel bagagliaio della mercedes.....
  • Anonimo scrive:
    Re: Auguri Paul
    Ciao Luca, intanto come stai... come è finita la tua storia... siamo tutti curiosi e ti abbiamo sempre appoggiato...
  • Fulmy(nato) scrive:
    Re: Se già...
    - Scritto da: Anonimo

    Non pestare i calli a chi ha i miliadi.Usare il proprio nome, quello che si ha dalla nascita, ora è "pestare i calli"?
  • Xnusa scrive:
    E se Paul Dell denunciasse Dell Compute?
    Immaginate di dover cambiare di punto in bianco il nome della vostra azienda. E' facile prevedere delle difficoltà economiche nonchè una probabile perdita di clienti. E questo danno al Sig. Paul Dell chi lo ripaga? A quel punto, se dovesse perdere la causa, potrebbe denunciare la Dell Computer per il danno subito.Comunque è pazzesco, ho visto il sito di Paul Dell e non mi sembra di scorgere nessun tentativo di sfruttare il nome di Dell Computer a proprio favore.Ma stupisce ancor di più come un'azienda che dovrebbe avere i soldi a palate debba ricorrere a mezzucci come questi per ottenere cifre folli da una persona che ha la sola "colpa" di avere dato all'azienda il suo cognome.Roba da matti!
  • Anonimo scrive:
    Re: vicenda Armani
    - Scritto da: Anonimo
    è finita che Armani...lo stilista...ha "vinto"ha "il dominio" per essere precisi, se abbia vinto o perso a noi comuni mortali non è dato saperlo

    che vergogna...povero Paul Dell.che vergogna...povero Giorgio Armani.
  • xuneel scrive:
    Re: pagamento in altri modi?
    puoi sempre spedire 5 euro in busta chiusa all'autore. se VERAMENTE vuoi partecipare il modo lo trovi...
  • Anonimo scrive:
    Re: Non siamo ridicoli
    senza contare che Dell deriva da micheal dell e quindi anche in questo caso si parla di cognome del fondatore dell'azienda. Che si paghino reciprocamente non ha senso, questa causa comunque non ha senso in quanto il secondo (in ordine di tempo) sito non si chiama dell ma dellwebsites.O Dell (dei computers) ha voluto regalare uno spottone micidiale al suo omonimo (del tipo la causa finisce a tarallucci e vino ed intanto il tipo del websites è diventato famoso in tutta europa), oppure veramente si sono instupiditi tutti a suon di avvocati che mangiano, mangiano, mangiano e mangiano ancora negli uffici legali delle aziende senza produrre niente.Spero che l'associazione avvocati si faccia sentire perchè ultmamente stanno dimostrando che la stragrande maggioranza di loro appartiene alla feccia più schifosa dell'umanità.
  • Anonimo scrive:
    Re: vicenda Armani
    è finita che Armani...lo stilista...ha "vinto"che vergogna...povero Paul Dell.
  • Anonimo scrive:
    mi ricorda il nostro Armani
    ..........
  • Anonimo scrive:
    Re: Se Paul Dell perderà l'uso del suo s
    Che commento idiota... complimenti trollone!Ma torna a lavorare!!!
  • Anonimo scrive:
    Auguri Paul
    Auguri Paul e buona fortuna.Luca Armaniwww.a-l.it
  • AlessioC scrive:
    Re: Armani era un altra cosa
    Mmm...La reale differenza tra la vicenda armani.it e questa risiede tutta nell'uso "non descrittivo" fatto da Luca del marchio di Giorgio.La confondibilità di "armani.it" con il marchio Armani non può essere paragonata a quella di "dellwebsites.com" con il marchio Dell.Mi sono anche andato a guardare l'html del sito di Paul: in nessun caso il marchio denominativo "dell" è utilizzato in maniera "non descrittiva" ovvero disgiunto da "web sites".Ovviamente non posso sapere se il codice di questa mattina sia stato cambiato negli ultimi giorni o invece sia sempre stato così com'è...SalutiAlessio Canovawww.cano.it
  • Anonimo scrive:
    vicenda Armani
    vicenda Armanima è finita? ma come è finita?
  • Anonimo scrive:
    Re: Se già...
    - Scritto da: Anonimo


    - Scritto da: Fulmy(nato)

    ...la vicenda Armani mi ha fatto disgustare,

    questa è ancor peggio.



    Ma che cavolo deve fare un povero cristo che

    lavora ma non ha i miliardi? Rinunciare pure al

    proprio nome?

    Non pestare i calli a chi ha i miliadi.saggio, molto saggio
  • Anonimo scrive:
    Re: 10 euro li ho donati volentieri...
    - Scritto da: THe_ZiPMaN
    ... spero solo che il buon Paul l'abbia vinta
    contro l'arroganza di certe società.ma la speranza....
  • Anonimo scrive:
    Re: ha solo bisogno di un bravo avvocato
    - Scritto da: Anonimo
    chi ha i soldi vince..chi ha i soldi compra
  • Anonimo scrive:
    Re: Se Paul Dell perderà l'uso del suo s
    - Scritto da: Anonimo

    Netstrike e DDoS dovranno colpire tutti i siti
    dell'altra Dell. E' ora di finirla !!!!allora difendiamo la Signora P2P oppure il signor Dell?doniamo i soldi a EFF a FSF , a sourceforge, a firefox ... a chi? a chi?io ho qui il portafogli che straripa e non ce la faccio a tenere tutti i soldi qui per me!le tasse non le devo pagare, la benza me la regalano, corrente e gas sono gratis dalle mie parti da quando hanno deciso per una progressiva diminuzione del prezzo fino all'azzeramento, il padrone di casa mi regala soldi dopo che mi ha annullato il pagamento dell'affitto e mi ha regalato l'appartamento, lo stato ha visto la mia foto e ha deciso che sono troppo figo e quindi basta con pagamento del bollo e con l'obbligo dell'assicurazione: mi hanno mandato a casa l'assegno per il terzo figlio anche se non sono sposato e non ho figli.io tutti 'sti soldi non so più dove metterli! li metto nel puf? Ma ci sono già le pepite d'oro! devo donare, donare tuttooooooooooooo
  • Anonimo scrive:
    Re: Armani era un altra cosa
    - Scritto da: Anonimo
    Il dominio armani.it fu chiesto e ottentutochiesto e ottenuto???? sicuro???? in
    assegnazine dal Timbrificio Armani (azienda) e
    non da Luca Armani (persona) a cui nesuno lo
    avrebbe tirato via se cosi fosse stato.
    registrato, contestato, passato al gruppo armanitutto il resto è leggenda
  • Anonimo scrive:
    Re: Non siamo ridicoli
    - Scritto da: Kudos
    Rinunciare al proprio cognome per favorire
    un'ente commerciale? :@

    Sarebbe meno paradossale se fosse la DELL a
    pagare a quel tizio i diritti d'uso del suo
    cognome... :@sarebbe bello, si.ma la precedenza ce l'hanno sempre i soldi, carissimo :-)
  • Anonimo scrive:
    pagamento in altri modi?
    se non mi mettono un metodo alternativo non potrò partecipare ... :-(uf!
  • Anonimo scrive:
    Re: DELL puo' smettere di produrre PC
    - Scritto da: Anonimo
    Andate su www.whois.net, selezionate RICERCA
    AVANZATA, tag su INIZIA PER e inserite DELL....
    DELL puo' smettere di fare PC, basta fare causa a
    tutti i domini che inizia per DELL presenti in
    quell'elenco per vivere di rendita per migliaia
    di anni... sempreche' vinca la causa...anche in questo armani (lo stilista) è stato un precursore, lui e i suoi avvocati a questa idea ci avevano già pensato molti anni fa
  • Anonimo scrive:
    Re: ha solo bisogno di un bravo avvocato
    - Scritto da: Anonimo
    o di uno psicologo... :D :D :Danche di questo, ma uno bravo
  • Anonimo scrive:
    Re: ha solo bisogno di un bravo avvocato
    - Scritto da: Anonimo
    Con un bravo avvocato non c'è possibilità per
    Dell computer di avere ragione.
    .....ma ci vuole un bravo avvocato.un bravo avvocato, tanti soldi, molta pazienza, i nervi saldi e tanto tanto tanto .......
  • Anonimo scrive:
    I quesiti de "Il Tirreno"
    Quale danno avrebbe fatto? Come avrebbe sfruttato il suo cognome così famoso, dato che dell.com appartiene alla Dell? Perché la Dell non cambia nome? Perché non smette di leccare gli attributi della Intel? Che colpa ne ha Paul, se il suo cognome è Dell?
  • Anonimo scrive:
    Re: Se Paul Dell perderà l'uso del suo s
    Se i tuoi computer attuali fossero tutti Dell ed a causa di questa storia i prossimi non lo saranno più potrei capire la protesta ma così mi sa che avrà l'effetto di uno sputo controvento
  • Anonimo scrive:
    Re: Se già...
    - Scritto da: Fulmy(nato)
    ...la vicenda Armani mi ha fatto disgustare,
    questa è ancor peggio.

    Ma che cavolo deve fare un povero cristo che
    lavora ma non ha i miliardi? Rinunciare pure al
    proprio nome?Non pestare i calli a chi ha i miliadi.
  • Anonimo scrive:
    Re: ha solo bisogno di un bravo avvocato
    chi ha i soldi vince..
  • Anonimo scrive:
    Re: ha solo bisogno di un bravo avvocato
    Gli avvocati vogliono il 10 % del valore della causa !!! Per cui o hai i soldi o non ti difendi (leggi perdi con l'avvocato che ti puoi permettere, cioe' non documentato, non esperto in materia, ecc...)
  • Anonimo scrive:
    Armani era un altra cosa
    Il dominio armani.it fu chiesto e ottentuto in assegnazine dal Timbrificio Armani (azienda) e non da Luca Armani (persona) a cui nesuno lo avrebbe tirato via se cosi fosse stato.
  • Anonimo scrive:
    Facciamoci sentire
    Organizziamo un bel netstrike contro dell per far capire che siamo stanchi di questi giochetti arroganti.Tantopiù che in questo caso il dominio non aveva a che fare con quelli del produttore di pc (peraltro neanche un granché).
  • Fulmy(nato) scrive:
    Re: Se Paul Dell perderà l'uso del suo s
    - Scritto da: Solvalou
    Per quanto mi riguarda, sicuramente non
    considerero' minimamente il Vs. marchio e i Vs.
    prodotti finche' non avrete sistemato
    ragionevolmente la questione col sig. Dell.
    Giusto oggi un amico mi ha chiesto consiglio su quale computer Dell comprare per il suo ufficio.Credo che la mia risposta a questo punto sarà un pochettino influenzata. ;)
  • Fulmy(nato) scrive:
    Se già...
    ...la vicenda Armani mi ha fatto disgustare, questa è ancor peggio.Ma che cavolo deve fare un povero cristo che lavora ma non ha i miliardi? Rinunciare pure al proprio nome?
  • Solvalou scrive:
    Re: Se Paul Dell perderà l'uso del suo s
    Perche' andare fuorilegge per 'sti qua? io mando una mail di protesta, bella legale.Cara Dell. Ho visto il sito di Paul Dell. Si fosse messo a vendere hardware, potrei capire.Ma intentare cause legali contro un singolo che ha semplicemente usato un cognome che gli appartiene senz'altro da piu' tempo di quanto sia stato necessario al vostro marchio per essere degno di tutela, questa e' una vergogna.Per quanto mi riguarda, sicuramente non considerero' minimamente il Vs. marchio e i Vs. prodotti finche' non avrete sistemato ragionevolmente la questione col sig. Dell.==================================Modificato dall'autore il 21/02/2006 1.41.09
  • THe_ZiPMaN scrive:
    10 euro li ho donati volentieri...
    ... spero solo che il buon Paul l'abbia vinta contro l'arroganza di certe società.
  • Kudos scrive:
    Non siamo ridicoli
    Rinunciare al proprio cognome per favorire un'ente commerciale? :@Sarebbe meno paradossale se fosse la DELL a pagare a quel tizio i diritti d'uso del suo cognome... :@
  • Anonimo scrive:
    Re: ha solo bisogno di un bravo avvocato
    - Scritto da: Anonimo
    Con un bravo avvocato non c'è possibilità per
    Dell computer di avere ragione.
    .....ma ci vuole un bravo avvocato.Appunto... gli avvocati costano, e i bravi avvocati costano anche di più...Come al solito il problema non è di vincere al processo, ma arrivarci al processo...Tra il resto, rispetto al caso Armani, a mio avviso già sufficientemente ridicolo, qua è anche peggio, visto che Dell (quella che produce PC a mio avviso pessimi...) non può neppure portare in causa la scusa che il nome del sito è uguale ad un marchio registrato, visto che il sito non si chiama www.dell.com ma www.dellwebsites.com, dove compare pure l'attività... Insomma sarebbe come se Armani (quello che mi sta meno simpatico...) si fosse incazzato non per www.armani.it ma per www.timbrificioarmani.it ...
  • Anonimo scrive:
    Se Paul Dell perderà l'uso del suo sito
    Netstrike e DDoS dovranno colpire tutti i siti dell'altra Dell. E' ora di finirla !!!!
  • Anonimo scrive:
    DELL puo' smettere di produrre PC
    Andate su www.whois.net, selezionate RICERCA AVANZATA, tag su INIZIA PER e inserite DELL....DELL puo' smettere di fare PC, basta fare causa a tutti i domini che inizia per DELL presenti in quell'elenco per vivere di rendita per migliaia di anni... sempreche' vinca la causa...
  • Anonimo scrive:
    Re: ha solo bisogno di un bravo avvocato
    o di uno psicologo... :D :D :D
  • Anonimo scrive:
    ha solo bisogno di un bravo avvocato
    Con un bravo avvocato non c'è possibilità per Dell computer di avere ragione......ma ci vuole un bravo avvocato.
Chiudi i commenti