Keynote Apple in diretta

Liveblog per gli annunci di stasera. Atteso iPhone 5 e non solo. In diretta dalle 19

Roma – Chi salirà sul palco? E cosa presenterà? Mancano pochi minuti al keynote settembrino di Apple, che si preannuncia ricco di novità: non solo iPhone 5, ma anche tutta una linea iPod rinnovata (nei colori e nei contenuti), e magari anche un iPad mini di cui tanto si chiacchiera da mesi.

l'invito apple alla conferenza stampa

Telefonino.net seguirà il keynote in diretta, con aggiornamenti e immagini su quanto verrà annunciato sul palco dello Yerba Buena Center di San Francisco. La diretta dell’evento si può seguire anche su Punto Informatico , nella pagina dedicata all’evento : si aggiorna automaticamente e mostra in cima le foto e le notizie più recenti raccolte dagl iniviati di Telefonino.net sull’evento californiano.

Appuntamento a partire dalle 19 per il keynote, ma chi lo desidera potrà collegarsi subito per iniziare a scoprire qualche dietro le quinte di quanto già sta accadendo nella mattinata USA dall’altra parte dell’oceano.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • sardonico saturo scrive:
    Che p@lle!
    Ogni volta che esce un bollettino di sicurezza di Windows (quindi minimo una volta al mese) arrivano come le formiche a un picnic i difensori strenui di GNU/Linux e i difensori strenui di Windows. I primi attaccano, i secondi si difendono, le argomentazioni sono sempre le stesse da 150 anni, e chi semplicemente usa entrambe le piattaforme a seconda della convenienza, e cerca di conoscere pregi e difetti di entrambe, SI FA DUE MARONI CHE NEANCHE ALLA SAGRA DEL CASTAGNACCIO! oOMa bisogna per forza sventolare una bandiera e darsele di santa ragione (senza ottenere alcun risultato) ogni volta che si profila all'orizzonte una possibile linea di divisione col resto del mondo?E' tanto difficile riconoscere che ogni cosa ha pregi e difetti, e che basta scegliere quella che A NOI pare avere piu' dei primi e meno dei secondi, senza menarla per anni a chi fa scelte diverse?Cresciamo una volta per tutte, o restiamo all'asilo tutta la vita?Ecchecavolo.
    • P.Inquino scrive:
      Re: Che p@lle!

      Cresciamo una volta per tutte, o restiamo
      all'asilo tutta la
      vita?
      Ecchecavolo.chiedilo ai fanboy m$, che grazie al loro beneamato pseudo o.s, sono costretti a rimanere all'asilo a vita!(rotfl)
      • jamal scrive:
        Re: Che p@lle!
        - Scritto da: P.Inquino

        Cresciamo una volta per tutte, o restiamo

        all'asilo tutta la

        vita?

        Ecchecavolo.

        chiedilo ai fanboy m$, che grazie al loro
        beneamato pseudo o.s, sono costretti a rimanere
        all'asilo a
        vita!
        (rotfl)Come volevasi dimostrare...
        • sardonico scrive:
          Re: Che p@lle!
          Non poteva esserci dimostrazione migliore (se mai ce ne fosse stato bisogno, e non ce n'era) di quel che avevo appena finito di scrivere.Mi sa che vado a zappare un po' l'orto... mi e' passata la voglia di commentare notizie informatiche.Buon divertimento, finche' si puo'. Poi arrivano le maestre e mettono tutti a nanna.
          • P.Inquino scrive:
            Re: Che p@lle!
            - Scritto da: sardonico
            Non poteva esserci dimostrazione migliore (se mai
            ce ne fosse stato bisogno, e non ce n'era) di
            quel che avevo appena finito di
            scrivere.
            Mi sa che vado a zappare un po' l'orto... mi e'
            passata la voglia di commentare notizie
            informatiche.
            Buon divertimento, finche' si puo'. Poi arrivano
            le maestre e mettono tutti a
            nanna.è una guerra faziosa...come in politica :)buon raccolto!
  • P.Inquino scrive:
    Re: succulento
    - Scritto da: Commodore94
    Quindi il Kernel Linux non ha bug?mai detto ciò!non puoi paragonare i bug che vengono corretti su un kernel linux - di solito bug minori che affliggono l'efficienza di alcune funzionalità dello stesso - con le terribili vulnerabilità di cui winzoz "in toto" è sempre stato malato
    • Commodore94 scrive:
      Re: succulento
      Umh... bug minori?http://www.chimerarevo.com/2012/01/24/grave-vulnerabilita-nel-kernel-linux-le-distribuzioni-corrono-ai-ripari/http://www.hwfiles.it/news/grave-vulnerabilita-nei-kernel-linux-a-64bit_33795.htmlhttp://kurenaiblog.altervista.org/ubuntu-11-10-scoperta-grave-vulnerabilita/
      • P.Inquino scrive:
        Re: succulento
        - Scritto da: Commodore94
        Umh... bug minori?
        http://www.chimerarevo.com/2012/01/24/grave-vulner
        http://www.hwfiles.it/news/grave-vulnerabilita-nei
        http://kurenaiblog.altervista.org/ubuntu-11-10-sco?? :)3 entries vs INFINITE entries targate redmonnezz
        • Commodore94 scrive:
          Re: succulento
          Io ho risposto alla tua affermazione sui "bug minori" che in realtà non sono tali. Non ho intenzione di contare tutti i bug di Linux e Windows perchè finirei fra 20 anni.
          • P.Inquino scrive:
            Re: succulento
            - Scritto da: Commodore94
            Io ho risposto alla tua affermazione sui "bug
            minori" che in realtà non sono tali. Non ho
            intenzione di contare tutti i bug di Linux e
            Windows perchè finirei fra 20
            anni.d'accordo ma almeno prendi in considerazione il livello di gravità globale dei corrispettivi, winzoz è messo parecchio male
          • Commodore94 scrive:
            Re: succulento
            Su questo hai ragione. Ma è dovuto anche al fatto che è utilizzato di più.
          • P.Inquino scrive:
            Re: succulento
            - Scritto da: Commodore94
            Su questo hai ragione. Ma è dovuto anche al fatto
            che è utilizzato di
            più.a livello desktop si..a livello server...fortunatamente no :)
          • nome e cognome scrive:
            Re: succulento

            a livello server...fortunatamente no :)E' quello che ti fanno credere i tuoi capi per tenerti in cantina a fare la muffa sul vostro server linux...
          • Trollollero scrive:
            Re: succulento
            - Scritto da: Commodore94
            Su questo hai ragione. Ma è dovuto anche al fatto
            che è utilizzato di
            più.No.Un sistema malscritto e malpensato resta tale indipendentemente da quanti utenti/utilizzatori ha.E ti ricordo che la pressochè totalità dei server web (un esempio tra tutti: l'infrastruttura di Google) gira su una qualche versione di linux...
          • nome e cognome scrive:
            Re: succulento

            E ti ricordo che la pressochè totalità dei server
            web (un esempio tra tutti: l'infrastruttura di
            Google) gira su una qualche versione di
            linux...E difatti quali sono i server più bucati al mondo se non quelli su cui gira il web?
          • P.Inquino scrive:
            Re: succulento
            - Scritto da: nome e cognome

            E ti ricordo che la pressochè totalità dei
            server

            web (un esempio tra tutti: l'infrastruttura
            di

            Google) gira su una qualche versione di

            linux...

            E difatti quali sono i server più bucati al mondo
            se non quelli su cui gira il
            web?meglio ancora se hai IIS :)
          • nome e cognome scrive:
            Re: succulento


            E difatti quali sono i server più bucati al
            mondo

            se non quelli su cui gira il

            web?

            meglio ancora se hai IIS :)Ma apache e linux fanno da padrone in ambito buchi.
          • P.Inquino scrive:
            Re: succulento
            - Scritto da: nome e cognome


            E difatti quali sono i server più
            bucati
            al

            mondo


            se non quelli su cui gira il


            web?



            meglio ancora se hai IIS :)

            Ma apache e linux fanno da padrone in ambito
            buchi.HAHAHAHAHA (ROTFL)
          • combobreake r scrive:
            Re: succulento
            - Scritto da: P.Inquino
            winzoz è messo parecchio malein base a? hai dato che confermano cio'?
          • P.Inquino scrive:
            Re: succulento
            - Scritto da: combobreake r
            - Scritto da: P.Inquino

            winzoz è messo parecchio male

            in base a? hai dato che confermano cio'?mi stai prendendo in giro? (rotfl)
          • combobreake r scrive:
            Re: succulento
            - Scritto da: P.Inquino
            mi stai prendendo in giro? (rotfl)no. allora? una risposta?
          • P.Inquino scrive:
            Re: succulento
            - Scritto da: combobreake r
            - Scritto da: P.Inquino

            winzoz è messo parecchio male

            in base a? hai dato che confermano cio'?non ti bastano le miriadi di patch per sistemare i soliti annosi e RIPETITIVI problemi che da un ventennio winzoz ha? tipo i soliti, triti e ritriti exploit per il remote execution code etc etc ......e fra 2,3 anni solita solfa!
          • combobreake r scrive:
            Re: succulento
            - Scritto da: P.Inquino
            non ti bastano le miriadi di patch per sistemare
            i soliti annosi e RIPETITIVI problemi che da un
            ventennio winzoz ha? tipo i soliti, triti e
            ritriti exploit per il remote execution code etc
            etc
            ...

            ...e fra 2,3 anni solita solfa!ah invece su Linux le patch sono sempre per problemi nuovi, e sono meno di una miriade vero? mi sa che stai vivendo in un mondo parallelo... o sei semplicemente ignorante :)
          • P.Inquino scrive:
            Re: succulento
            - Scritto da: combobreake r
            - Scritto da: P.Inquino

            non ti bastano le miriadi di patch per sistemare

            i soliti annosi e RIPETITIVI problemi che da un

            ventennio winzoz ha? tipo i soliti, triti e

            ritriti exploit per il remote execution code etc

            etc

            ...



            ...e fra 2,3 anni solita solfa!

            ah invece su Linux le patch sono sempre per
            problemi nuovi, e sono meno di una miriade vero?
            mi sa che stai vivendo in un mondo parallelo... o
            sei semplicemente ignorante
            :)esempi? dai sapientone!
          • combobreake r scrive:
            Re: succulento
            - Scritto da: P.Inquino
            - Scritto da: combobreake r

            - Scritto da: P.Inquino


            non ti bastano le miriadi di patch per
            sistemare


            i soliti annosi e RIPETITIVI problemi
            che da
            un


            ventennio winzoz ha? tipo i soliti,
            triti
            e


            ritriti exploit per il remote execution
            code
            etc


            etc


            ...





            ...e fra 2,3 anni solita solfa!



            ah invece su Linux le patch sono sempre per

            problemi nuovi, e sono meno di una miriade
            vero?

            mi sa che stai vivendo in un mondo
            parallelo...
            o

            sei semplicemente ignorante

            :)

            esempi? dai sapientone!le vulnerabilita' software sono catalogate e sono un numero finito. ogni tanto qualcuno esce fuori con qualche nuova vulnerabilita', ma succede raramente.http://secunia.com/advisories/product/2719/?task=advisories_2011questa e' la lista delle vulnerabilita' di Linux 2.6 (solo kernel, quindi se vuoi fare un paragone con Windows devi tenere in considerazione solo quello) e come vedi ci sono stati 40 advisories (alcuni non patchati, tra l'altro). come puoi vedere tu stesso, gli impact sono sempre gli stessi: system access, dos, privilege escalation.http://secunia.com/advisories/product/27467/?task=advisories_2011Queste sono le vulnerabilita' di Windows 7 del 2011, TUTTE patchate, e 43 come numero totale (ocio... totale significa kernel + servizi vari, ti lascio l'esercizio di contare quelle solo del kernel per avere un paragone con Linux).la prossima volta che scrivi un commento, conta fino a 10 e porta dati al posto di parlare da hater (o ignorante, scegli tu il termine)
          • P.Inquino scrive:
            Re: succulento
            - Scritto da: combobreake r
            - Scritto da: P.Inquino

            - Scritto da: combobreake r


            - Scritto da: P.Inquino



            non ti bastano le miriadi di patch per

            sistemare



            i soliti annosi e RIPETITIVI problemi

            che da

            un



            ventennio winzoz ha? tipo i soliti,

            triti

            e



            ritriti exploit per il remote
            execution

            code

            etc



            etc



            ...







            ...e fra 2,3 anni solita solfa!





            ah invece su Linux le patch sono sempre per


            problemi nuovi, e sono meno di una miriade

            vero?


            mi sa che stai vivendo in un mondo

            parallelo...

            o


            sei semplicemente ignorante


            :)



            esempi? dai sapientone!

            le vulnerabilita' software sono catalogate e sono
            un numero finito. ogni tanto qualcuno esce fuori
            con qualche nuova vulnerabilita', ma succede
            raramente.

            http://secunia.com/advisories/product/2719/?task=a

            questa e' la lista delle vulnerabilita' di Linux
            2.6 (solo kernel, quindi se vuoi fare un paragone
            con Windows devi tenere in considerazione solo
            quello) e come vedi ci sono stati 40 advisories
            (alcuni non patchati, tra l'altro). come puoi
            vedere tu stesso, gli impact sono sempre gli
            stessi: system access, dos, privilege
            escalation.

            http://secunia.com/advisories/product/27467/?task=

            Queste sono le vulnerabilita' di Windows 7 del
            2011, TUTTE patchate, e 43 come numero totale
            (ocio... totale significa kernel + servizi vari,
            ti lascio l'esercizio di contare quelle solo del
            kernel per avere un paragone con
            Linux).

            la prossima volta che scrivi un commento, conta
            fino a 10 e porta dati al posto di parlare da
            hater (o ignorante, scegli tu il
            termine)bravo! vedo che sei scaltro a ricercare su secunia...sai qual'e' la GROSSA differenza fra winzoz e linux?e sai perchè insisto nel dire che winzoz è afflitto sempre dai soliti tediosi problemi?se dai un'occhiata ai meccanismi di privileges escalation che si possono verificare facendo leva sulle vulnerabilità segnalate da secunia nel kernel linux, si da SEMPRE per scontato di: 1. possedere un account locale dal quale eseguire lo script malevolo2. di conseguenza, avere una sessione locale o remota (ssh) aperta3. essere un utente linux "avventato" e stolto che esegua tale script (molto improbabile!)di conseguenza, si..ovvio che esistono vulnerabilità per linux, ma la differenza sostanziale sta nell ' IMPROBABILITA' che tali vulnerabilità vengano sfruttatea differenza di winzoz dove: la situazione è molto ma molto più GRAVEsi possono verificare delle escalation dei privilegi con una maggiore semplicità, ad esempio via RPC1. chiamate rpc da codici malevoli perfettamente "anonimi" che acquiscono privilegi amministrativi: i codici malevoli magari possono essere residenti su un PC infetto nella medesima rete e non registrato nel domino in ad, etc..tipo: Vulnerability: MS10-066 - Vulnerability in Remote Procedure Call Could Allow Remote Code Execution (982802)oppure vedi qua (ROTFL)http://pentestlab.wordpress.com/2012/03/23/rpc-service-exploitation-in-windows-xp/quindi, ho ragione io....mai mescolare la LANA con la SETAovvio che nessun sistema è immune da vulnerabilitàma quelle microsozz sono veramente IM-BA-RAZ-ZANTI a confronto...e mescola e rimescola, sono sempre le stesse!ps. HATER? si HATER FOR M$, LOVER FOR GNU/LINUX-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 settembre 2012 18.37-----------------------------------------------------------
          • pippo75 scrive:
            Re: succulento


            d'accordo ma almeno prendi in considerazione il
            livello di gravità globale dei corrispettivi,


            winzoz è messo parecchio maleanche XP ? Posso chiederti ma alla fine della fiera, effettivamente questi bug che problemi danno? Non quelli teorici, quelle effettivi.E' un modo per testare gli effetti, ad esclusione del virus albanese?
  • Anonimo scrive:
    Non è richiesto il riavvio
    "Gli aggiornamenti non richiedono un riavvio del sistema dopo l'installazione, dice Microsoft"Balle, lo hanno richiesto eccome il riavvio....
    • P.Inquino scrive:
      Re: Non è richiesto il riavvio
      - Scritto da: Anonimo
      "Gli aggiornamenti non richiedono un riavvio del
      sistema dopo l'installazione, dice
      Microsoft"

      Balle, lo hanno richiesto eccome il riavvio....(rotfl)la solita tragedia di redmonnezzil RIAVVIO forzato
      • Commodore94 scrive:
        Re: Non è richiesto il riavvio
        Falso. Il riavvio non è forzato. Ti appare una finestra dove TU devi confermare il riavvio. Se non confermi il riavvio il PC continua a funzionare perfettamente. E ti richiederà il riavvio dopo x minuti o ore.Guarda tu stesso:http://www.computerservicesnc.it/wop/wp-content/uploads/2010/06/riavvia_computer.jpg
        • P.Inquino scrive:
          Re: Non è richiesto il riavvio
          - Scritto da: Commodore94
          Falso. Il riavvio non è forzato. Ti appare una
          finestra dove TU devi confermare il riavvio. Se
          non confermi il riavvio il PC continua a
          funzionare perfettamente. E ti richiederà il
          riavvio dopo x minuti o
          ore.
          Guarda tu stesso:
          http://www.computerservicesnc.it/wop/wp-content/upa prescinderegià il concetto di "riavvio" (per m$) è un qualcosa che la dice tutta su quanto scarsa sia l'efficienza di tale architettura.su *nix, si riavvia solo in momenti molto critici: agg del kernel o agg di glibc, o altre librerie particolarmente "ostiche" di solito, a fine aggiornamenti, tutti i servizi dipesi dagli agg stessi vengono restartati (come da post-installation script) ..quindi...non confondere la lana con la SETA
          • Commodore94 scrive:
            Re: Non è richiesto il riavvio

            a prescindere

            già il concetto di "riavvio" (per m$) è un
            qualcosa che la dice tutta su quanto scarsa sia
            l'efficienza di tale
            architettura.Quindi l'efficienza di un OS è data dal fatto che "Non deve riavviarsi se si aggiorna".
            su *nix, si riavvia solo in momenti molto
            critici: agg del kernel o agg di glibc, o altre
            librerie particolarmente "ostiche"


            di solito, a fine aggiornamenti, tutti i servizi
            dipesi dagli agg stessi vengono restartati (come
            da post-installation script)


            ..quindi...non confondere la lana con la SETAIo non ho fatto nessun paragone con Linux su questo aspetto. E non confondo un bel nulla visto che uso entrambi gli OS tutti i giorni.
          • P.Inquino scrive:
            Re: Non è richiesto il riavvio
            - Scritto da: Commodore94

            a prescindere



            già il concetto di "riavvio" (per m$) è un

            qualcosa che la dice tutta su quanto scarsa
            sia

            l'efficienza di tale

            architettura.

            Quindi l'efficienza di un OS è data dal fatto che
            "Non deve riavviarsi se si
            aggiorna".


            su *nix, si riavvia solo in momenti molto

            critici: agg del kernel o agg di glibc, o
            altre

            librerie particolarmente "ostiche"





            di solito, a fine aggiornamenti, tutti i
            servizi

            dipesi dagli agg stessi vengono restartati
            (come

            da post-installation script)





            ..quindi...non confondere la lana con la SETA
            Io non ho fatto nessun paragone con Linux su
            questo aspetto. E non confondo un bel nulla visto
            che uso entrambi gli OS tutti i
            giorni.anch'io...sul lavoro (anche se prevalentemente s.o gnu/linux)a casa NO! :)
          • Commodore94 scrive:
            Re: Non è richiesto il riavvio
            Io uso GNU/Linux a scuola e per "lavoro" (robottino per esame di maturità) e nel PC principale uso Windows solitamente.Il migliore fra i 2 OS? Nessuno, per me sono esattamente sullo stesso livello :)
          • P.Inquino scrive:
            Re: Non è richiesto il riavvio
            - Scritto da: Commodore94
            Io uso GNU/Linux a scuola e per "lavoro"
            (robottino per esame di maturità) e nel PC
            principale uso Windows
            solitamente.
            Il migliore fra i 2 OS? Nessuno, per me sono
            esattamente sullo stesso livello
            :)aaah ma sei piccolinooo:D:Dps...ho iniziato a scoprire linux nel lontano '94 e m$ dal '86..permettimi, avro' una "visione" di entrambi un po' più allargata della tua :)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 settembre 2012 15.03-----------------------------------------------------------
          • Commodore94 scrive:
            Re: Non è richiesto il riavvio
            Appena maggiorenne :P
          • P.Inquino scrive:
            Re: Non è richiesto il riavvio
            - Scritto da: Commodore94
            Appena maggiorenne :Pazz ti invidio! :)
        • pignolo scrive:
          Re: Non è richiesto il riavvio
          - Scritto da: Commodore94
          Falso. Il riavvio non è forzato. Ti appare una
          finestra dove TU devi confermare il riavvio. Se
          non confermi il riavvio il PC continua a
          funzionare perfettamente. E ti richiederà il
          riavvio dopo x minuti o
          ore.
          Guarda tu stesso:
          http://www.computerservicesnc.it/wop/wp-content/upDal messaggio risulta evidente che si sta solo posticipando il riavvio, ma che questo è inevitabile per applicare effettivamente le patch: <i
          "Windows can't update important files and services while the system is using them." </i
      • Zucca Vuota scrive:
        Re: Non è richiesto il riavvio
        - Scritto da: P.Inquino
        la solita tragedia di redmonnezz

        il RIAVVIO forzatoSe applichi una patch ad un programma in esecuzione devi riavviarlo per forza (anche su Linux).
        • P.Inquino scrive:
          Re: Non è richiesto il riavvio
          - Scritto da: Zucca Vuota
          - Scritto da: P.Inquino


          la solita tragedia di redmonnezz



          il RIAVVIO forzato

          Se applichi una patch ad un programma in
          esecuzione devi riavviarlo per forza (anche su
          Linux).perche? se ad es mi si aggiorna xsane ed in quel momento scannerizzavo qualcosa...chiudo e riapro xsane, mica riavvio tutto
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: Non è richiesto il riavvio
            - Scritto da: P.Inquino
            perche? se ad es mi si aggiorna xsane ed in quel
            momento scannerizzavo qualcosa...chiudo e riapro
            xsane, mica riavvio
            tuttoCon migliaia di pacchetti e centinaia di processi attivi voglio vedere come fai ad essere sicuro che basti riavviare un solo proXXXXX?
          • P.Inquino scrive:
            Re: Non è richiesto il riavvio
            - Scritto da: Zucca Vuota
            - Scritto da: P.Inquino


            perche? se ad es mi si aggiorna xsane ed in
            quel

            momento scannerizzavo qualcosa...chiudo e
            riapro

            xsane, mica riavvio

            tutto

            Con migliaia di pacchetti e centinaia di processi
            attivi voglio vedere come fai ad essere sicuro
            che basti riavviare un solo
            proXXXXX?dipende..sul mio desktop di casa, ad es - ok, non è un esempio prettamente calzante, pero' giusto per intendersi - eseguo gli agg ogni giorno, è sempre acceso e nn lo riavvio quasi mai (impostato l'ignore dei pacchetti su glibc, xorg e kernel e virtualbox). lo riavvio quando decido manualmente di agg tali pacchetti esclusi, o quando proprio le dipendenze di qualche pacchetto riguardanti alcuni dei pacchetti esclusi mi "obbligano" a dover aggiornare per forza ..(ora nn ho pacchetti da aggiornare in quanto ho eseguito stamani l'ultimo agg)root@Pakal scaricati]# pacman -Suu:: Aggiornamento del sistema in corso...attenzione: linux: l'aggiornamento del pacchetto è stato ignorato (3.4.4-3 =
            3.5.3-1)attenzione: linux-headers: l'aggiornamento del pacchetto è stato ignorato (3.4.4-3 =
            3.5.3-1)attenzione: linux-pae: l'aggiornamento del pacchetto è stato ignorato (3.4.4-3 =
            3.5.3-1)attenzione: linux-pae-headers: l'aggiornamento del pacchetto è stato ignorato (3.4.4-3 =
            3.5.3-1)attenzione: nvidia-utils: l'aggiornamento del pacchetto è stato ignorato (302.17-1 =
            304.43-1)attenzione: virtualbox-modules: l'aggiornamento del pacchetto è stato ignorato (4.1.20-1 =
            4.1.22-1)attenzione: xf86-input-evdev: l'aggiornamento del pacchetto è stato ignorato (2.7.0-2 =
            2.7.3-1)attenzione: xorg-server: l'aggiornamento del pacchetto è stato ignorato (1.12.3-1 =
            1.12.4-1) non ci sono aggiornamenti disponibili-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 settembre 2012 00.58-----------------------------------------------------------
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: Non è richiesto il riavvio
            - Scritto da: P.Inquino
            dipende..sul mio desktop di casa, ad es - ok, non
            è un esempio prettamente calzante, pero' giusto
            per intendersi - eseguo gli agg ogni giorno, è
            sempre acceso e nn lo riavvio quasi mai
            (impostato l'ignore dei pacchetti su glibc, xorg
            e kernel e virtualbox). lo riavvio quando decido
            manualmente di agg tali pacchetti esclusi, o
            quando proprio le dipendenze di qualche pacchetto
            riguardanti alcuni dei pacchetti esclusi mi
            "obbligano" a dover aggiornare per forza ..(ora
            nn ho pacchetti da aggiornare in quanto ho
            eseguito stamani l'ultimo
            agg)Non mi sembra molto diverso da Windows. Aggiorni quello che decidi di aggiornare e quando serve rebooti. Ad esempio io chiudo certi pacchetti quando arrivano certi aggiornamenti cosicché non devo fare reboot. Non che questo sia alla portata (giustamente) degli utenti medi che non sanno cosa sta girando, perché e quali sono le dipendenze.Per la cronaca Windows si accorge facilmente del reboot necessario perché i file eseguibili sono bloccati in scrittura nel file system (a suo tempo Microsoft con IBM avevano scelto di swappare direttamente il codice sul file perché i dischi erano costosi).E Windows in più ha un sistema centralizzato per gestire gli aggiornamenti di tante macchine. Ad esempio puoi decidere che certi client facciano l'installazione dei fix solo allo shutdown.Aggiungo che Windows 8 e Windows Server 2012 sono molto ma molto veloci nel reboot. Quindi per i client il problema del reboot è veramente minimo.
          • P.Inquino scrive:
            Re: Non è richiesto il riavvio
            - Scritto da: Zucca Vuota
            - Scritto da: P.Inquino

            dipende..sul mio desktop di casa, ad es -
            ok,
            non

            è un esempio prettamente calzante, pero'
            giusto

            per intendersi - eseguo gli agg ogni
            giorno,
            è

            sempre acceso e nn lo riavvio quasi mai

            (impostato l'ignore dei pacchetti su glibc,
            xorg

            e kernel e virtualbox). lo riavvio quando
            decido

            manualmente di agg tali pacchetti esclusi, o

            quando proprio le dipendenze di qualche
            pacchetto

            riguardanti alcuni dei pacchetti esclusi mi

            "obbligano" a dover aggiornare per forza
            ..(ora

            nn ho pacchetti da aggiornare in quanto ho

            eseguito stamani l'ultimo

            agg)

            Non mi sembra molto diverso da Windows. Aggiorni
            quello che decidi di aggiornare e quando serve
            rebooti. Ad esempio io chiudo certi pacchetti
            quando arrivano certi aggiornamenti cosicché non
            devo fare reboot. Non che questo sia alla portata
            (giustamente) degli utenti medi che non sanno
            cosa sta girando, perché e quali sono le
            dipendenze.

            Per la cronaca Windows si accorge facilmente del
            reboot necessario perché i file eseguibili sono
            bloccati in scrittura nel file system (a suo
            tempo Microsoft con IBM avevano scelto di
            swappare direttamente il codice sul file perché i
            dischi erano
            costosi).

            E Windows in più ha un sistema centralizzato per
            gestire gli aggiornamenti di tante macchine. Ad
            esempio puoi decidere che certi client facciano
            l'installazione dei fix solo allo
            shutdown.

            Aggiungo che Windows 8 e Windows Server 2012 sono
            molto ma molto veloci nel reboot. Quindi per i
            client il problema del reboot è veramente
            minimo.la differenza sta che in winzoz, OGNI aggiornamento richiede tassativamente il reboot, salvo casi eccezionali, mi viene in mente il framework .net
  • P.Inquino scrive:
    succulento
    solite attività penose che gli amm. di winzoz gruviera sono costretti periodicamente a fare
    • Commodore94 scrive:
      Re: succulento
      Certo, negli altri sistemi operativi non ci sono patch. Giusto?
      • P.Inquino scrive:
        Re: succulento
        - Scritto da: Commodore94
        Certo, negli altri sistemi operativi non ci sono
        patch.
        Giusto?non è questo il puntola questione cruciale sta nel fatto che winzoz è e rimarra SEMPRE un s.o tristemente iper bucato
        • Mario Monti scrive:
          Re: succulento

          la questione cruciale sta nel fatto che winzoz è
          e rimarra SEMPRE un s.o tristemente iper
          bucatoti sei dimenticato di citare linuxcome troll sei alle prime armi
          • P.Inquino scrive:
            Re: succulento
            - Scritto da: Mario Monti

            la questione cruciale sta nel fatto che winzoz è

            e rimarra SEMPRE un s.o tristemente iper

            bucato

            ti sei dimenticato di citare linux
            come troll sei alle prime armi(ROTFL) (ROTFL) sei un umorista nato!che c'entra linux? linux è un kernel...mica un s.otestina
          • Commodore94 scrive:
            Re: succulento
            Quindi il Kernel Linux non ha bug?
      • panda rossa scrive:
        Re: succulento
        - Scritto da: Commodore94
        Certo, negli altri sistemi operativi non ci sono
        patch.
        Giusto?Citami un altro sistema operativo qualsiasi per il quale l'operazione di aggiornamento sia una fonte di ansia per il sistemista che se ne deve occupare.
        • P.Inquino scrive:
          Re: succulento
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: Commodore94

          Certo, negli altri sistemi operativi non ci
          sono

          patch.

          Giusto?

          Citami un altro sistema operativo qualsiasi per
          il quale l'operazione di aggiornamento sia una
          fonte di ansia per il sistemista che se ne deve
          occupare.quoto! :)
        • combobreake r scrive:
          Re: succulento
          - Scritto da: panda rossa
          Citami un altro sistema operativo qualsiasi per
          il quale l'operazione di aggiornamento sia una
          fonte di ansia per il sistemista che se ne deve
          occupare.I sistemisti windows che diventano anziosi quando devono aggiornare sono quelli scarsi, come sono scarsi i sistemisti di qualsiasi altro sistema operativo che devono aggiornare.poi ci sono i casi a parte (i.e. Gentoo) che indipendentemente dal tuo skill diventi nervoso...
          • P.Inquino scrive:
            Re: succulento
            - Scritto da: combobreake r
            - Scritto da: panda rossa

            Citami un altro sistema operativo qualsiasi per

            il quale l'operazione di aggiornamento sia una

            fonte di ansia per il sistemista che se ne deve

            occupare.

            I sistemisti windows che diventano anziosi quando
            devono aggiornare sono quelli scarsi, come sono
            scarsi i sistemisti di qualsiasi altro sistema
            operativo che devono
            aggiornare.no..sono ansiosi perchè non si sa mai cosa può accadere ..POI!motivo per cui tali sistemisti perdono ULTERIORE tempo nel dover creare preventive immagini dei server da aggiornare..per scongiurare ogni pericolo ed indossare le famose mutande d'acciaio
            poi ci sono i casi a parte (i.e. Gentoo) che
            indipendentemente dal tuo skill diventi
            nervoso...beh si... ore ed ore di compilazione ed attesa danno ai nervi
          • a67 scrive:
            Re: succulento
            ore e ore ? ma che hai ? un 386 ?
          • P.Inquino scrive:
            Re: succulento
            - Scritto da: a67
            ore e ore ? ma che hai ? un 386 ?quando usavo gentoo avevo un pentium I
        • nome e cognome scrive:
          Re: succulento

          Citami un altro sistema operativo qualsiasi per
          il quale l'operazione di aggiornamento sia una
          fonte di ansia per il sistemista che se ne deve
          occupare.ROTFL... quel bidone di linux non è fonte di ansia perché hai la certezza che smetterà di funzionare dopo l'aggiornamento.
          • P.Inquino scrive:
            Re: succulento
            - Scritto da: nome e cognome

            Citami un altro sistema operativo qualsiasi
            per

            il quale l'operazione di aggiornamento sia
            una

            fonte di ansia per il sistemista che se ne
            deve

            occupare.

            ROTFL... quel bidone di linux non è fonte di
            ansia perché hai la certezza che smetterà di
            funzionare dopo
            l'aggiornamento.sei penoso come trollone
          • nome e cognome scrive:
            Re: succulento

            sei penoso come trolloneLa verità brucia, eh?
          • P.Inquino scrive:
            Re: succulento
            - Scritto da: nome e cognome

            sei penoso come trollone

            La verità brucia, eh?la verità che sei trollone? mah..non mi brucia sinceramente (rotfl)
          • nome e cognome scrive:
            Re: succulento

            la verità che sei trollone? mah..non mi brucia
            sinceramente
            (rotfl)Quella posso caXXXXX, che maalox faccia rima con linux è un dato di fatto.
          • P.Inquino scrive:
            Re: succulento
            - Scritto da: nome e cognome

            la verità che sei trollone? mah..non mi
            brucia

            sinceramente

            (rotfl)

            Quella posso caXXXXX, che maalox faccia rima con
            linux è un dato di
            fatto.entrambi combattono i mali
          • nome e cognome scrive:
            Re: succulento

            entrambi combattono i maliEntrambi finiscono nell'intestino e vengono espulsi...
Chiudi i commenti