Kno, bussa il nuovo tablet

Destinato agli studenti è l'alternativa di peso nel nascente mercato dei tablet. E che peso: oltre 2 chili per due schermi, ma è solo un prototipo

Roma – Si chiama Kno il prodotto (atteso entro l’anno sul mercato) con cui la startup omonima di Osam Rashid (già fondatore di Chegg, una specie di Netflix per i testi scolastici) vuole sostituire i libri di testo. Cambiando il mondo degli studenti universitari e, magari, riducendogli un poco il peso della cultura da portare a tracolla o sulle spalle.

Kno, diminutivo di knowledge , è specificatamente indirizzato al mondo del college ed è un device costuito da due schermi touch a 14 pollici , abbastanza grandi per contenere l’intera pagina di un libro di testo senza dover scorrerla continuamente.

La prima caratteristica che salta agli occhi è proprio la dimensione: gli schermi sono spessi circa due centimetri e mezzo, per un peso complessivo di circa due chili e mezzo (ma il confronto, secondo Rashid, non va fatto con iPad, ma con un normale libro di testo).

Dentro il tablet/ereader è costituito da un processore NVidia Tegra, un sistema operativo Linux-based , supporta Flash e ha un browser a disposizione (Chrome). Ha inoltre sia la connessione WiFi che 3G.

Secondo le intenzioni degli sviluppatori dovrebbe permettere agli studenti di sostituire completamente i libri di testo, riprodotti nella loro interezza (schemi e immagini a colori incluse), nonché di prendere appunti e sottolineare con uno stilo. Avrà inoltre tutta una serie di strumenti organizzativi, calendari, cartelle suddivisibili per corso: ulteriori funzionalità dovrebbero poi essere sviluppare sul modello delle applicazioni stile iPhone.

Essendo ancora un prototipo, per la verità, resta un progetto in fieri (lo schermo non è ancora antiriflesso, i materiali possono essere più leggeri) ma punta ad arrivare sul mercato entro la fine dell’anno ad un prezzo inferiore ai mille dollari.

Gli osservatori sembrano dividersi tra pro e contro : punti di forza sembrano la specificità con cui si rivolge al mondo degli studenti e semplicemente il rappresentare una forma sostanzialmente nuova per lavorare nel nascente settore dei tablet. Contro la dimensione, che cozza con la tendenza alla portabilità, le effettive capacità del mezzo una volta uscito dalla fase di prototipo e il prezzo che forse paga i costi di produzione del doppio schermo.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Africano scrive:
    Re: comodi comodi
    - Scritto da: Livio

    Bere meno alcool in giornate afose potrebbe
    esserti
    utile.A te non sembra giovare però
  • zuzzurro scrive:
    Buona idea
    Ho visto questo:[yt]ANMrzw7JFzA[/yt]E devo dire che l'idea è buona... non per tutto, ma per gli utOnti va benissimo e potrebbe andare benissimo per chiunque sviluppi webapps evolute.Ci sto facendo un pensierino...
  • MeX scrive:
    meanwhile in usa
    http://www.engadget.com/2010/06/04/google-to-disclose-wifi-snooping-data-to-regulators-amid-allegat/
  • MeX scrive:
    google, don't be evil...
    ...conquer the world with free stuff :)
  • paolinovaiv aivai scrive:
    Sono scettico
    Ho provato la versione live di Chromium OS su di un netbook e non mi è affatto piaciuta. Non sono abituato a vedere un portatile con la finestra browser sempre aperta che non mi permette di abbassarla.Oltretutto l'OS è davvero limitato. L'unica finalità che vedo al momento è il mercato embedded per il resto meglio Ubuntu senza alcun dubbio.
  • pubblicare un tuo commento scrive:
    una nuova distro linux
    Ci mancava una nuova distro Linux... altro che "il sistema operativo di google"
    • Africano scrive:
      Re: una nuova distro linux
      - Scritto da: pubblicare un tuo commento
      Ci mancava una nuova distro Linux... altro che
      "il sistema operativo di
      google"fai come zio Bill, non le contare più
  • jack scrive:
    comodi comodi
    e un bel giorno tutti a navigare su un hw unico, su un OS in parte open ma in parte no, su un unico browser, usando delle applicazioni di una suite specifica... TUTTO prodotto da una unica azienda....comodi comodima non era winzozz questo?
    • krane scrive:
      Re: comodi comodi
      - Scritto da: jack
      e un bel giorno tutti a navigare su un hw unico,
      su un OS in parte open ma in parte no, su un
      unico browser, usando delle applicazioni di una
      suite specifica... TUTTO prodotto da una unica
      azienda....comodi comodi
      ma non era winzozz questo?No : windows era quello dei formati non standard.
      • Livio scrive:
        Re: comodi comodi
        Guarda che non ha tutti i torti e i formati proprietari sono parte integrante dello scenario che ha descritto.
        • krane scrive:
          Re: comodi comodi
          - Scritto da: Livio
          Guarda che non ha tutti i torti e i formati
          proprietari sono parte integrante dello scenario
          che ha descritto.Google ha sempre preferito formati liberi.
          • Livio scrive:
            Re: comodi comodi
            Continua a concentrarti solo sulla questione formati e a domenticare tutto il resto che va bene.
          • krane scrive:
            Re: comodi comodi
            - Scritto da: Livio
            Continua a concentrarti solo sulla questione
            formati e a domenticare tutto il resto che va
            bene.Perche' non citi tu qual e' questo : "tutto il resto" ?
          • __________ ________ ______ ____ __ scrive:
            Re: comodi comodi
            se te lo mettono li cn il formato nn standard nn va bene!!se te lo mettono li cn il formato standard va bene ???sempre li te lo mettono
          • Livio scrive:
            Re: comodi comodi
            L'importante è che glielo mettano lì col formato standard. Se glielo mette google va bene. Se lo fanno altri non va bene.
          • __________ ________ ______ ____ __ scrive:
            Re: comodi comodi
            infatti proprio quello che volevo dire...a me google nn dispiace anzi....ma ho un po di timore su cme andrà avanti!!!
          • Livio scrive:
            Re: comodi comodi
            - Scritto da: __________ ________ ______ ____ __
            infatti proprio quello che volevo dire...a me
            google nn dispiace anzi....ma ho un po di timore
            su cme andrà
            avanti!!!Effettivamente.
          • Livio scrive:
            Re: comodi comodi
            Perché sei sufficientemente intelligente per capirlo da te, magari cominciando a rileggere i primi post qui sopra.
          • Africano scrive:
            Re: comodi comodi
            - Scritto da: Livio
            Perché sei sufficientemente intelligente percome fai a dirlo se non avete superato il test dell'utonto di zio Bill? Quello che se non lo superi, la stessa copia digitale te la possono vendere tutte le volte che gli pare al prezzo che più gli conviene.
            capirlo da te, magari cominciando a rileggere i
            primi post qui
            sopra.rileggere? la fuffa si sente a naso.
          • Livio scrive:
            Re: comodi comodi
            Con la tua fuffa non si va molto lontano.
          • Livio scrive:
            Re: comodi comodi
            E se smettessi con la fuffa non avremmo problemi di olfatto.
          • Africano scrive:
            Re: comodi comodi
            - Scritto da: Livio
            E se smettessi con la fuffa non avremmo problemi
            di
            olfatto.Con la fuffa ho smesso nel millennio scorso, la puzza che senti deve essere della tua.
          • Africano scrive:
            Re: comodi comodi
            - Scritto da: Livio
            Continua a concentrarti solo sulla questione
            formatiE voi perché non li risolvete? se trattate lo standard come affare privato è ovvio che farete affari tra di voi, di cosa vi lamentate?
            e a domenticare tutto il resto che va
            bene.il resto viene dopo, il prima è storia, netscape docet
          • Livio scrive:
            Re: comodi comodi
            Voi? Risolvete? Sarà colpa del caldo, almeno spero per te.
          • Africano scrive:
            Re: comodi comodi
            - Scritto da: Livio
            Voi? Risolvete? Sarà colpa del caldo, almeno
            spero per
            te.Spera per te che il test dell'utonto di zio Bill l'ho superato anni e anni fa. Voi utenti sostenete quella politica e poi venite a proporla come ineluttabile. Tenetevela, noi se vogliamo risolviamo, voi vi volete accontentare.
          • Livio scrive:
            Re: comodi comodi
            Voi? Tenetevela? Venite?Bere meno alcool in giornate afose potrebbe esserti utile.
      • Francesco scrive:
        Re: comodi comodi
        Si appunto...Mi sai indicare un formato di dati significativo di MS accessibile esclusivamente con applicazioni Microsoft?A me l'idea di avere i miei files visualizzati in un formato standard ma memorizzati chissà dove e chissà come e protetti da un accordo di servizio scritto sulla sabbia proprio non va.E poi con la stabilità e velocità delle connessioni internet in Italia?Alla faccia di Orwell, mi tengo i miei filesbye
        • Africano scrive:
          Re: comodi comodi
          - Scritto da: Francesco
          Si appunto...

          Mi sai indicare un formato di dati significativo
          di MS accessibile esclusivamente con applicazioni
          Microsoft?

          A me l'idea di avere i miei files visualizzati in
          un formato standard ma memorizzati chissà dove e
          chissà come e protetti da un accordo di servizio
          scritto sulla sabbia proprio non
          va.

          E poi con la stabilità e velocità delle
          connessioni internet in
          Italia?

          Alla faccia di Orwell, mi tengo i miei files

          byetienteli pure, ma ci sono enormità di dati non privati che continuano a fare il giro del mondo senza motivo, quando invece potrebbe già averli il tuo vicino.http://www.piforum.it/b.aspx?i=2806686e interessa pure il digitale divide, se riuscite un attimo a non vedere il mondo solo della fuffa.
  • BSD_like scrive:
    Tutte le aziende di security
    citate nell'articolo, campano tutte su windows o.s. in tutte le salse!!INCREDIBILE::: e sono quelle che sconsigliano o instaurano dubbi sulla mossa di google dal punto di vista della sicurezza.Esperti di security di uno o più tools antivirus (che magari li hanno pure fatti per Mac OS e Linux, ma non ne vendono una "cippa" al contrario che dei corrispettivi win*); addirittura una testata giornalistica online di sicurezza i cui articoli sono al 97,02% su win* in cui l'ESPERTO è un "professionista" di un'altra casa di .... antivirus. Ma poi definire ESPERTO security chi lavora per simili ... ciofeche ..... vien da chiedersi come sarebbero da definire gli esperti di security di Cisco, AIX, Solaris, Z/OS, HP_UX, HP-nostop ....E secondo PI sarebbero gli esperti da sentire come opinionisti su questo passaggio. Un'opinone di vere terze parti, come quelle citate sopra sembrava troppo disinteressata evidentemente.
    • MeX scrive:
      Re: Tutte le aziende di security
      che poi l'antivirus é l'antitesi della sicurezza... in quanto interviene quando qualcosa che non doveva arrivare sul tuo PC é arrivato e sta provando a eseguirsi da solo...L'antivirus é il cane da guardia che azzanna il ladro che ha eluso i cancelli... la security sono i cancelli
  • Africano scrive:
    Atteggiamento nuovamente risentito
    google vuole lasciare zio Bill ai suoi affari, però il tono di risposta è sempre piccato.Invece:-si sapeva che winzozz è troppo sofisticato per loro-abbiamo molto dubbi che abbiano capito realmente cosa sia la fuffa-i nostri meteorologi ci dicono che lì è più complesso ancora-qualunque esperimento delle startup è sempre gradito-non glielo avevamo detto di prendere le xbox?-se non lo sappiamo noi che tutti i geek vogliono fare i sistemi operativi!-se ci fanno un plugin per versione cerchiamo qualche scorta di ie3 in magazzino, ma quelli danno sempre api! -non ci hanno detto quali privilegi assegnare per farlo incontrare con wubi, stiamo valutando di escludere guest, i nostri simulatori ci dicono che potrebbe tentare di farli ricompilare a vicenda, e potrebbe arrivare anche a incrociare i kernel! In questo caso si avvierebbe lo screensever.-i nostri analisti dicono che la documentazione è lacunosa per il quinto tasto.-zio Bill non conta più le distro da quando sono più di 100 e rotti.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 giugno 2010 03.32-----------------------------------------------------------
  • The Real Gordon scrive:
    Se lo tengano
    Mi piace molto Google come azienda, ma sull'idea di un OS cloud-based proprio non li seguo.Non esiste proprio che i fattacci miei passino dentro i server google, sorry. Voglio che storage e computing avvengano dentro l'hardware di mia proprietà.No al cloud computing, punto.
    • iRoby scrive:
      Re: Se lo tengano
      Neanch'io mi fido del cloud. Come webmail è insuperabile, ma solo se non devo farci circolare informazioni importanti.Io la diffusione di GoogleOS lo vedo una via per la vittoria degli standard aperti.Sul web, nei formati dei documenti e in altri settori. Forse il medioevo informatico sta per finire...Io sul discorso privacy farei dei distinguo però...Se da un lato ci sono categorie alle quali il cloud non piace e a ragione, per la maggior parte degli altri utenti, quelli hobbisti e casalinghi, potrebbe essere una manna.E anche per l'economia del settore IT.Perché? Perché per molte di queste persone potrebbero finire i guai dovuti a virus, hard disk guasti, formattazioni, e anche la necessità di computer potenti e sofisticati.Tutto sta in cloud, tutto è protetto e sempre disponibile in caso di guasti e blackout vari e da qualsiasi parte del mondo ci si trovi.Dal lato IT significa tutta una serie di nuove applicazioni da inventarsi, come programmi online, servizi di varia natura.Perfino lato server lo sviluppo di infrastrutture di cloud per chi il cloud se lo vuole mettere in azienda, perché ne vuole godere dei vantaggi ma non farli gestire a terzi.Si semplificano anche i client per dipendenti e consulenti esterni, perché gli dai un netbook invece che un robusto laptop completo. E in azienda come posti di lavoro installi solo thin client con dischi ssd che devono fare il boot del solo ChromeOS.Niente più licenze costose se molte di queste infrastrutture cloud sono opensource, CRM, CMS, tool per la collaborazione, e anche pacchetti simil-Office web based, ecc...
      • ptr scrive:
        Re: Se lo tengano
        Il cloud ha pregi e difetti... pregi quelli elencati, difetti: se ci sono problemi sulla rete sei fuori dal mondo ed il PC diventa "inutilizzabile".
        • iRoby scrive:
          Re: Se lo tengano
          Questo è lo scotto da pagare.Ma se sei fuori rete con un PC completo, non te ne fai comunque nulla dato ormai tutte le nostre vite sono subordinate alla rete...
        • Africano scrive:
          Re: Se lo tengano
          - Scritto da: ptr
          Il cloud ha pregi e difetti... pregi quelli
          elencati, difetti: se ci sono problemi sulla rete
          sei fuori dal mondo ed il PC diventa
          "inutilizzabile".e se ci sono problemi sulla rete come ci rimani dentro il mondo?Comunque anche io sono per non spostare tutta l'elaborazione in rete, anzi la vedo in altro modo.
  • Nedanfor non loggato scrive:
    Sfonderà...
    ... in Giappone o in alcune parti degli USA. Noi ce la sogniamo la connessione 24/24 7/7.
  • ThEnOra scrive:
    Re: Installazione e costi e...
    La mia era una trollata... e mi hai risposto.Non si capiva che era una trollata?
    • angros scrive:
      Re: Installazione e costi e...
      - Scritto da: ThEnOra
      La mia era una trollata... e mi hai risposto.
      Non si capiva che era una trollata?Sinceramente, no. In particolare l'ultima frase, rispondeva a verità ;-)
      • ThEnOra scrive:
        Re: Installazione e costi e...
        - Scritto da: angros
        - Scritto da: ThEnOra

        La mia era una trollata... e mi hai risposto.

        Non si capiva che era una trollata?

        Sinceramente, no. In particolare l'ultima frase,
        rispondeva a verità
        ;-)Bella lì. Risposta a tono!
  • myself scrive:
    addio pirateria
    applicazioni fruite ed acquistate completamente online... cloud server per i propri file... e acXXXXX sempre alla rete... detto così sembra bello, ma un pò limitativo per tutti quelli che hanno la propria copia pirata di photoshop, dopo non potranno più usarla perchè per utilizzare il programma di grafica dovrai per forza comprarlo (i siti non si crakkano come i programmi), controlli sui propri file e documenti alla ricerca di violazioni di copyright e drm (youtube lo fa già, o lo farà a breve sui video)... e pagare anche per accedere e salvare i propri file in cloud (sempre disponibili sì, ma poi paghi per tenerli salvati lì o quando li scarichi, come amazon s3... oppure con limiti di storage come dropbox, ma quest'ultimo se sai il link puoi scaricare i file... non molto sicuro come sistema)Bel futuro che ci aspetta...
    • iRoby scrive:
      Re: addio pirateria
      Aspetta e chi lo dice?Già oggi la maggior parte delle applicazioni web sono gratuite perché pagate dagli sponsor degli ads e dei banner.
    • Sgabbio scrive:
      Re: addio pirateria
      youtube non fa controlli preventivi.
      • FinalCut scrive:
        Re: addio pirateria
        - Scritto da: Sgabbio
        youtube non fa controlli preventivi.Si, prova ad uplodare un video con un brano di XXXXXXX come sottofondo musicale, ti viene bloccato immediatamente è sucXXXXX ad un mio amico quando ha provato ad inserire il suo video delle vacanze.(linux)(apple)
        • iRoby scrive:
          Re: addio pirateria
          Sì hanno un algoritmo cazzuto, riconosce la maggior parte dei brani musicali dentro i video.Però c'è tantissima musica libera molto bella da poter usare nei video.Perché andare ad usare i brani degli artisti contrari alla diffusione e accaniti sostenitori della politica delle major?
        • Sgabbio scrive:
          Re: addio pirateria
          Strano io ho visto AVM che usano canzoni di XXXXXXX senza problemi.
          • Momento di inerzia scrive:
            Re: addio pirateria
            A me hanno bloccato una ripresa fatta in sala di un'esibizione del ballo di Thriller.Diritti regolarmente pagati, ma non c'è uno straccio di link per contestare il blocco nella comunicazione che ti mandano.
          • mr_caos scrive:
            Re: addio pirateria
            - Scritto da: Momento di inerzia
            A me hanno bloccato una ripresa fatta in sala di
            un'esibizione del ballo di
            Thriller.
            Diritti regolarmente pagati, ma non c'è uno
            straccio di link per contestare il blocco nella
            comunicazione che ti
            mandano.Sveglia!!! I diritti li hai pagati per usarlo nella sala, non per pubblicarlo su internet.
          • Momento di inerzia scrive:
            Re: addio pirateria
            Quanta arroganza nella gente...
          • FinalCut scrive:
            Re: addio pirateria
            - Scritto da: Sgabbio
            Strano io ho visto AVM che usano canzoni di
            XXXXXXX senza
            problemi.Forse ancora non era attivo il sistema...conosci Shazam?http://www.shazam.comGli fai ascoltare un brano e lui ti dice che brano è; artista e titolo.Secondo me su YoutTube hanno un sistema del genere se riconosce una musica la blocca.(linux)(apple)
    • Magenta scrive:
      Re: addio pirateria
      Aspetta e chi lo dice?Basta non usarlo.
    • GoG scrive:
      Re: addio pirateria
      - Scritto da: myself
      applicazioni fruite ed acquistate completamente
      online... cloud server per i propri file... e
      acXXXXX sempre alla rete... detto così sembra
      bello, ma un pò limitativo per tutti quelli che
      hanno la propria copia pirata di photoshop, dopo
      non potranno più usarla perchè per utilizzare il
      programma di grafica dovrai per forza comprarlo
      (i siti non si crakkano come i programmi),
      controlli sui propri file e documenti alla
      ricerca di violazioni di copyright e drm (youtube
      lo fa già, o lo farà a breve sui video)... e
      pagare anche per accedere e salvare i propri file
      in cloud (sempre disponibili sì, ma poi paghi per
      tenerli salvati lì o quando li scarichi, come
      amazon s3... oppure con limiti di storage come
      dropbox, ma quest'ultimo se sai il link puoi
      scaricare i file... non molto sicuro come
      sistema)
      Bel futuro che ci aspetta...Bhe ti pare che tutti hanno un cervello per capire certe cose?? LOL
  • iRoby scrive:
    Un video
    Ecco il 90% della gente non ha bisogno di un sistema operativo. Gli basta un browser e una connessione![yt]0QRO3gKj3qw[/yt]Se ci si pensa un attimo però, mi viene in mente come è messa l'Italia dal punto di vista della banda larga e della connettività, mi viene da piangere!
    • William scrive:
      Re: Un video
      A me viene da piangere vedendo quanta gente non si accorgerà che la loro rimanente poca libertà e privacy sarà persa del tutto!
      • ThEnOra scrive:
        Re: Un video
        - Scritto da: William
        A me viene da piangere vedendo quanta gente non
        si accorgerà che la loro rimanente poca libertà e
        privacy sarà persa del
        tutto!Ma cos'hai da nascondere?
        • angros scrive:
          Re: Un video
          Se te lo dicesse, non sarebbe più un segreto.
        • pippo75 scrive:
          Re: Un video


          Ma cos'hai da nascondere?l'inc.....ura per il funzionamento delle reti italiane.
        • Difensore scrive:
          Re: Un video
          La questione non e' cos'hai da nascondere.E' il principio, e' il fatto che qualcuno volendo puo' sapere tutto di te,e' il fatto che un azienda sapra tutto di tutti, ed il sapere e' potere.
          • Africano scrive:
            Re: Un video
            - Scritto da: Difensore
            La questione non e' cos'hai da nascondere.
            E' il principio, e' il fatto che qualcuno volendo
            puo' sapere tutto di
            te,
            e' il fatto che un azienda sapra tutto di tutti,
            ed il sapere e'
            potere.E chi si ostina a trattare le mere copie digitali come patate? Che sapere diffonde e fa diffondere?
    • Sgabbio scrive:
      Re: Un video
      Tipo oggi che per 2 orette c'è stato un guasto nazionale :D
    • imki scrive:
      Re: Un video
      Se si diffonderà il cloud computing, stai tranquillo che si diffonderanno anche le infrastrutture... Purtroppo i soldi muovono il mondo :(
      • Africano scrive:
        Re: Un video
        - Scritto da: imki
        Se si diffonderà il cloud computing, stai
        tranquillo che si diffonderanno anche le
        infrastrutture... Purtroppo i soldi muovono il
        mondo
        :(failil mondo gira e i soldi gli vanno appresso
    • pippo75 scrive:
      Re: Un video
      - Scritto da: iRoby
      Ecco il 90% della gente non ha bisogno di un
      sistema operativo.
      da una parte si fa la corsa a PC sempre più veloci- CPU, doppia CPU- 2,4,6,8,10,100 core- GPU, Doppia GPU- HD, Doppio HD.non contenti di tutto mettiamo tutto su internet in modo da avere il collo di bottiglia.Ma scaricare 300 MB di foto con il browser come è ?
      • Africano scrive:
        Re: Un video
        - Scritto da: pippo75
        - Scritto da: iRoby

        Ecco il 90% della gente non ha bisogno di un

        sistema operativo.



        da una parte si fa la corsa a PC sempre più veloci

        - CPU, doppia CPU

        - 2,4,6,8,10,100 core

        - GPU, Doppia GPU

        - HD, Doppio HD.

        non contenti di tutto mettiamo tutto su internet
        in modo da avere il collo di
        bottiglia.

        Ma scaricare 300 MB di foto con il browser come è
        ?una passeggiata con le Universal Resourcehttp://www.piforum.it/b.aspx?i=2806686
    • pippo75 scrive:
      Re: Un video
      - Scritto da: iRoby
      Ecco il 90% della gente non ha bisogno di un
      sistema operativo.
      da una parte si fa la corsa a PC sempre più veloci- CPU, doppia CPU- 2,4,6,8,10,100 core- GPU, Doppia GPU- HD, Doppio HD.non contenti di tutto mettiamo tutto su internet in modo da avere il collo di bottiglia.Ma scaricare 300 MB di foto con il browser come è ?
    • prolipo scrive:
      Re: Un video
      cacchio... sembra la pubblicità dell'ipad
    • sxs scrive:
      Re: Un video

      Ecco il 90% della gente non ha bisogno di un
      sistema operativo.
      Gli basta un browser e una connessione!Si, generatori di statistiche commercialiall'ingrasso. Quello che faccio con il PC e'affare mio, tranne per cio' che decido di rendere pubblico.
  • iRoby scrive:
    Ci siamo!
    Sono letteralmente in fibrillazione!Da ubuntuista non mi da alcun fastidio che ci sia un altro sistema operativo basato su Linux.Il supporto di un'azienda come Google e la diffusione di un altro Linux non va preso come altro segno di confusione o frammentazione.Anzi la pletora di Linux fa si che vengano presi in considerazione da produttori di hardware e software e la pacchettizzazione per l'uno o per l'altro, diventa solo un dettaglio come lo è per MacOSX a 32 o 64 bit per PowerPC o per x86_32/64.Se le cose vanno bene qua ci riprendiamo sia il web con le tecnologie aperte, l'HTML5, V8, ecc.E anche il personal computing con una marea di netbook, tablet e laptop o desktop tradizionali con ChromeOS o altri Linux.Ai server non ci penso, perché sia web che grid e supercomputer li abbiamo già.
    • ullala scrive:
      Re: Ci siamo!
      - Scritto da: iRoby
      Sono letteralmente in fibrillazione!

      Da ubuntuista non mi da alcun fastidio che ci sia
      un altro sistema operativo basato su
      Linux.

      Il supporto di un'azienda come Google e la
      diffusione di un altro Linux non va preso come
      altro segno di confusione o
      frammentazione.

      Anzi la pletora di Linux fa si che vengano presi
      in considerazione da produttori di hardware e
      software e la pacchettizzazione per l'uno o per
      l'altro, diventa solo un dettaglio come lo è per
      MacOSX a 32 o 64 bit per PowerPC o per
      x86_32/64.

      Se le cose vanno bene qua ci riprendiamo sia il
      web con le tecnologie aperte, l'HTML5, V8,
      ecc.
      E anche il personal computing con una marea di
      netbook, tablet e laptop o desktop tradizionali
      con ChromeOS o altri
      Linux.

      Ai server non ci penso, perché sia web che grid e
      supercomputer li abbiamo
      già.Forse si forse no..Non è per deluderti ma chrome è molto lontano dal linux "tradizionale" alla Ubuntu o alla Suse e meno che meno alla debian...Si tratta di un ecosistema quasi integralmente web based (persino il desktop).Ovvio come tipo di scelta per Google date le sue politiche commerciali "cloud based".Ovvio anche che google punti ad un mercato di massa (ma senza fare guerre di religione agli altri sistemi) è un mezzo per supportare al meglio i propri sistemi cloud.Bisognerà vedere che succede google si trova per la seconda volta (dopo la pima quando è nata) a fare una scommessa.Gioca di anticipo e sceglie di giocare sul suo terreno e coi suoi modelli.Non è per nulla scontato che la scommessa la vinca certo ci vuole coraggio e capacità di pensare in modo differente.Comunque vada... più o meno di rimbalzo ci sarà anche un "dividendo" per il mondo open ma non dimenticare che google non è il convento delle beate figlie di maria...Stanno li per fare soldi... e fino ad ora sembra che gli riesca.Da qui a dire "ci siamo" (qualunque cosa tu intenda) c'è un percorso che è ancora all'inizio.
      • iRoby scrive:
        Re: Ci siamo!
        A me non interessa molto che sia un sistema operativo web oriented.Al cuore ha bisogno di un kernel, e non è detto che non possa avere un cuore debian based, con una sovrastruttura Chromium per il web e il cloud.Ora non conosco i dettagli di ChromeOS, sto ancora cercando informazioni tecniche. Ma se rimane compatibile con la pacchettizzazione più diffusa e rispetta LSB, ci si potrà installare sopra qualsiasi cosa già esiste per Linux e di conseguenza non ci saranno problemi a portare anche sugli altri Linux tradizionali ciò che il mondo dell'IT inizierà a sfornare per ChromeOS.Se sarà installato su tablet e netbook ci saranno un sacco di sviluppatori e aziende a scrivere utility e programmi per questi device, di conseguenza potranno funzionare su altri Linux molto facilmente.Anzi sarebbe stupido per chi farà software per ChromeOS, non creare pacchetti anche per altre versioni, dato che è molto semplice.Ma quello che più mi piace è che finalmente potrebbe non esserci più nulla di Windows-only.
        • imki scrive:
          Re: Ci siamo!
          Appunto, non conoscendo l'architettura e i dettagli tecnici del sistema (che puoi trovare qua http://www.chromium.org/) non hai ben capito che NON ESISTERANNO applicazioni ed utility o alcuna pacchettizzazione per ChromeOS. Il web sarà la piattaforma e si potranno utilizzare SOLO applicazioni web.Quindi le applicazioni sviluppate per ChromeOS saranno fruibili da TUTTI i sistemi operativi su cui saranno installati Browser che rispettano gli standard web aperti.Secondo molti sarà un flop, secondo me sarà la rivoluzione del Personal Computing.Come si dice, chi vivrà vedrà. :D
          • Fai il login o registrati scrive:
            Re: Ci siamo!

            ... che rispettano gli standard web
            aperti.Google è la prima a non rispettare gli standard nei suoi siti web, fino a poco tempo fa nessuno passava la validazione del w3c.Poi fa largo uso degli iframe che, per rispettare gli standard rigidi in versione strict, non andrebbero usati
          • imki scrive:
            Re: Ci siamo!
            Questa cassata valla a dire a qualcun'altro... E poi gli iframe esistono perché ci sono casi in cui risultano necessari, altrimenti cosa useresti? E secondo te perché Chrome raggiunge il voto di 142/160 di html5test.com?Perché ha abbandonato gears (tecnologia proprietaria di google) in favore del local storage di html5? Perché adotta appieno lo standard WebGL e rinuncia ad O3D? Rispettare gli standard non significa raggiungere un punteggio pieno sul validatore del w3c, ma adottare tecnologie con specifiche aperte, e favorire la diffusione di quest'ultime, di conseguenza favorire l'innovazione. Pensaci ;)
        • ullala scrive:
          Re: Ci siamo!
          - Scritto da: iRoby
          A me non interessa molto che sia un sistema
          operativo web
          oriented.

          Al cuore ha bisogno di un kernel, e non è detto
          che non possa avere un cuore debian based, con
          una sovrastruttura Chromium per il web e il
          cloud.Il kernel non è che sia debian o altro il kerne è quello che è (quale sia/siano le distro).Per quello che ho visto sono partiti da un "vanilla"...

          Ora non conosco i dettagli di ChromeOS, sto
          ancora cercando informazioni tecniche. Ma se
          rimane compatibile con la pacchettizzazione più
          diffusa e rispetta LSB, ci si potrà installare
          sopra qualsiasi cosa già esiste per Linux e di
          conseguenza non ci saranno problemi a portare
          anche sugli altri Linux tradizionali ciò che il
          mondo dell'IT inizierà a sfornare per
          ChromeOS.LSB & co ... (struttura filesystem ecc.) è qualcosa di auspicabile ma non è al momento il focus di un sistema come chrome.

          Se sarà installato su tablet e netbook ci saranno
          un sacco di sviluppatori e aziende a scrivere
          utility e programmi per questi device, di
          conseguenza potranno funzionare su altri Linux
          molto
          facilmente.
          Anzi sarebbe stupido per chi farà software per
          ChromeOS, non creare pacchetti anche per altre
          versioni, dato che è molto
          semplice.ecco... veramente è proprio l'idea di "pacchetto" che chrome vuole tendere a far sparire in google speaking si pronuncia "cloud service"....Ovvero sta sulla rete.

          Ma quello che più mi piace è che finalmente
          potrebbe non esserci più nulla di
          Windows-only.Difficile ... il "qulcosa-only" se si parla di google per loro deve sparire.... loro non privilegiano per scelta alcun sistema neppure i loro.Questa è l'unica vera garanzia.Ma ripeto tutto è ancora da vedere queste sono solo le arti emergenti di un iceberg che ha una grossa (grossissima) massa.
        • Africano scrive:
          Re: Ci siamo!
          - Scritto da: iRoby
          Ma quello che più mi piace è che finalmente
          potrebbe non esserci più nulla di
          Windows-only.Stanno riempiendo le tastiere di pinguini?
      • AMEN scrive:
        Re: Ci siamo!
        - Scritto da: ullala
        non dimenticare che google non è il convento
        delle beate figlie di
        maria... Stanno li per fare soldi... e fino ad ora sembra
        che gli riesca.
        Mica come un certo Mark....
        • Africano scrive:
          Re: Ci siamo!
          - Scritto da: AMEN
          - Scritto da: ullala

          non dimenticare che google non è il convento

          delle beate figlie di

          maria... Stanno li per fare soldi... e fino ad
          ora
          sembra

          che gli riesca.


          Mica come un certo Mark....Che gli dà la tecnlogia e si porta a casa i fuffa store online!
    • Africano scrive:
      Re: Ci siamo!
      - Scritto da: iRoby
      Sono letteralmente in fibrillazione!

      Da ubuntuista non mi da alcun fastidio che ci sia
      un altro sistema operativo basato su
      Linux.Servirebbe ubuntita per motivi di lingua.

      Il supporto di un'azienda come Google e la
      diffusione di un altro Linux non va preso come
      altro segno di confusione o
      frammentazione.se si uniscono! e poi la frammentazione per lo sviluppo è varietà, la qualità superiore dell'open, improponibile per il closed.

      Se le cose vanno bene qua ci riprendiamo sia il
      web con le tecnologie aperte, l'HTML5, V8,
      ecc.
      E anche il personal computing con una marea di
      netbook, tablet e laptop o desktop tradizionali
      con ChromeOS o altri
      Linux.

      Ai server non ci penso, perché sia web che grid e
      supercomputer li abbiamo
      già.Suona più sinistro di ci prendiamo una banca :odovrebbe essere liberare invece, infatti non rimane libero? Suona anche meglio, tipo: liberati i blog, liberati i cms, liberato il file sharing, liberato i social, l'upload...[liberato] è più accogliente per tutti che [preso].
      • MeX scrive:
        Re: Ci siamo!
        certo vediamo...Un bel PC con Chromium (GOOGLE) che ha un browser (Chrome - GOOGLE) che accede ad un sito come Youtube (GOOGLE) che mostra video con il codec webm (GOOGLE) ooooh finalmente siamo liberi!
        • Africano scrive:
          Re: Ci siamo!
          - Scritto da: MeX
          certo vediamo...

          Un bel PC con Chromium (GOOGLE) che ha un browser
          (Chrome - GOOGLE) che accede ad un sito come
          Youtube (GOOGLE) che mostra video con il codec
          webm (GOOGLE) ooooh finalmente siamo
          liberi!universal ballot screencome la vedi? lo potrò scegliere il tuo os sul mio hardware?
          • MeX scrive:
            Re: Ci siamo!

            universal ballot screenmah...
            come la vedi? lo potrò scegliere il tuo os sul
            mio
            hardware?io non produco OS, il problema non é legare un OS ad un HW (anzi dal mio punto di vista é un vantaggio) ad esempio Amiga OS mi sembra che facesse bene il suo dovere...Il punto qui é un'azienda che vive di pubblicitá e profilazione che mi ha dato la posta elettronica gratis, le statistiche per il mio sito gratis, un sistema operativo per cellulari rifilato alla maggior parte dei vendor... un browser web (che sto pure utilizzando in questo momento :) ) e ora vuole pure fare un OS... mmmmmmmm inizio a non fidarmi piú di tanto
          • Africano scrive:
            Re: Ci siamo!
            - Scritto da: MeX

            universal ballot screen

            mah...


            come la vedi? lo potrò scegliere il tuo os sul

            mio

            hardware?

            io non produco OS,Checché tu ne dica, ogni volta che ne compri uno lo stai pure producendo, a me basta fare il download e poi potrei anche fondare company.
            il problema non é legare un OS
            ad un HW (anzi dal mio punto di vista é un
            vantaggio) ad esempio Amiga OS mi sembra che
            facesse bene il suo
            dovere...Se hai il sorgente lo puoi legare, adattare, derivare all'hardware che ti pare, il produttore hw non deve riscrivere daccapo e confrontarsi colla storia dell'informatica.

            Il punto qui é un'azienda che vive di pubblicitá
            e profilazione sulla profilazione ci sta lavorando la rete a mettere i paletti.
            che mi ha dato la posta
            elettronica gratis, le statistiche per il mio
            sito gratis, un sistema operativo per cellulari
            rifilato alla maggior parte dei vendor... un
            browser web (che sto pure utilizzando in questo
            momento :) ) e ora vuole pure fare un OS...
            mmmmmmmm inizio a non fidarmi piú di
            tantoDici che ti secca che facciano il loro lavoro? Come dite voi, non sei obbligato, quindi?Poi per gli os, nel 3ad comico su questo forum, è detto cosa pensa zio Bill di chi fa os. :)
          • MeX scrive:
            Re: Ci siamo!

            Checché tu ne dica, ogni volta che ne compri uno
            lo stai pure producendo, no, al massimo lo sto finanziando
            a me basta fare il
            download e poi potrei anche fondare
            company.magari bastasse un sorgente per fare una software house
            Se hai il sorgente lo puoi legare, adattare,
            derivare all'hardware che ti pare, il produttore
            hw non deve riscrivere daccapo e confrontarsi
            colla storia
            dell'informatica.ma anche se non é Open... come hanno dimostrato anni di peste Windows, il fatto che fosse closed non mi sembra abbia limitato la sua diffusione e supporto da parte di sviluppatori terzi.
            sulla profilazione ci sta lavorando la rete a
            mettere i
            paletti.si ma se diventa mainstream la cosa sta a Google come Psystar sta ad Apple
            Dici che ti secca che facciano il loro lavoro?di che lavoro parli?
            Come dite voi, non sei obbligato,
            quindi?non sei obbligato, ma incappi in google anche senza scegliere Google.Se scegli Firefox hi google come motore di default, se scegli Motorola, HTC, Samsung... hai Android... se vuoi Apple DEVI scegliere Apple, Google invece si dirama avunque, in quanto fa della diffusione la sua fortuna (come Microsoft)
            Poi per gli os, nel 3ad comico su questo forum, è
            detto cosa pensa zio Bill di chi fa os.
            :)m?
          • Africano scrive:
            Re: Ci siamo!
            - Scritto da: MeX

            Checché tu ne dica, ogni volta che ne compri uno

            lo stai pure producendo,

            no, al massimo lo sto finanziandoe ti pare poco


            a me basta fare il

            download e poi potrei anche fondare

            company.

            magari bastasse un sorgente per fare una software
            housecondizione necessaria, senza non se ne parla


            Se hai il sorgente lo puoi legare, adattare,

            derivare all'hardware che ti pare, il produttore

            hw non deve riscrivere daccapo e confrontarsi

            colla storia

            dell'informatica.

            ma anche se non é Open... come hanno dimostrato
            anni di peste Windows, il fatto che fosse closed
            non mi sembra abbia limitato la sua diffusione e
            supporto da parte di sviluppatori
            terzi.certo, e tu hai mai visto una company che distribuisse una sua variante?


            sulla profilazione ci sta lavorando la rete a

            mettere i

            paletti.

            si ma se diventa mainstream la cosa sta a Google
            come Psystar sta ad
            Applecertamente, la rete è come una azienda qualsiasi


            Dici che ti secca che facciano il loro lavoro?

            di che lavoro parli?sviluppare e distribuire digitale e vendere ciò che non è limitato


            Come dite voi, non sei obbligato,

            quindi?

            non sei obbligato, ma incappi in google anche
            senza scegliere
            Google.
            Se scegli Firefox hi google come motore di
            default,permettimi, ma il motore è gecko :) quello è un form.
            se scegli Motorola, HTC, Samsung... hai
            Android... Finché gli converrà, e hanno solo android?
            se vuoi Apple DEVI scegliere Apple,e invece vorrei l'os ma mi vogliono rifilare pure l'hardware! Visto che il mio gli fa schifo, se lo tengano.
            Google invece si dirama avunque, in quanto fa
            della diffusione la sua fortuna (come
            Microsoft)E come dovrebbero fare fortuna? Colle nicchie?


            Poi per gli os, nel 3ad comico su questo forum,
            è

            detto cosa pensa zio Bill di chi fa os.

            :)

            m?http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2904047&m=2904587#p2904587
          • MeX scrive:
            Re: Ci siamo!

            e ti pare pocomi pare giusto e normale pagare un prodotto che mi piace e mi é utile, sempre meglio di usarlo "free" e non essere cosciente di espormi alla pubblicitá profilata da google
            condizione necessaria, senza non se ne parladici? Bill Gates eppure era partita senza una linea di codice
            certo, e tu hai mai visto una company che
            distribuisse una sua
            variante?Le varianti di Windows sono come le varianti di Android, personalizzazioni di poco conto operata dagli OEM nel disperato tentativo di differenziarsi uno dall'altro
            certamente, la rete è come una azienda qualsiasinon hai capito, se la rete si adopera per contrastare la profilazione di Google fa mancare a Google stessa la sorgente dei suoi ricavi
            sviluppare e distribuire digitale e vendere ciò
            che non è
            limitatodi chi stai parlando? Perché Google non vende ("regala") e Apple non vende solo copie software, ma prodotti HW
            permettimi, ma il motore è gecko :) quello è un
            form.era sottointeso "di ricerca" ovviamente
            Finché gli converrà, e hanno solo android?che regga la concorrenza si.Poi c'era Palm (ora HP) con WebOS
            e invece vorrei l'os ma mi vogliono rifilare pure
            l'hardware! Visto che il mio gli fa schifo, se lo
            tengano.non é che gli fa schifo, é che OS X é ingenierizzato per girare su un determinato HW, come Amiga OS per esempio
            E come dovrebbero fare fortuna? Colle nicchie?ovvio che no, Google vende pubblicitá
            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2904047&m=290l'ho letto quel post e non l'ho capito...tanto per farti vedere invece che non sono l'unico ad avere certi pensieri:http://blogs.computerworld.com/16245/iphone_versus_android_google_gets_a_little_evil
          • Africano scrive:
            Re: Ci siamo!
            - Scritto da: MeX

            e ti pare poco

            mi pare giusto e normale pagare un prodotto che
            mi piace e mi é utile,e pagatelo, perché dovrei pensarla come te, a me non piace, non il prodotto in sé, ma le gabbie per il digitale, e quell'os è ingabbiato.
            sempre meglio di usarlo
            "free" e non essere cosciente di espormi alla
            pubblicitá profilata da
            googlema chi te lo dice? E poi tu la guardi? E tu lo sai quanto sei profilato dalla tua monomarca perenne?


            condizione necessaria, senza non se ne parla

            dici? Bill Gates eppure era partita senza una
            linea di
            codicee chissà com'è che lo cercarono


            certo, e tu hai mai visto una company che

            distribuisse una sua

            variante?

            Le varianti di Windows sono come le varianti di
            Android, personalizzazioni di poco conto operata
            dagli OEM nel disperato tentativo di
            differenziarsi uno
            dall'altrose per te closed e open sono pari non so più che dirti.


            certamente, la rete è come una azienda qualsiasi

            non hai capito, se la rete si adopera per
            contrastare la profilazione di Google fa mancare
            a Google stessa la sorgente dei suoi
            ricaviNon c'è solo profilazione, quello è espediente markettaro, e la profilazione spinta potrebbe essere controproducente e non sara google a decidere quanto può profilare.


            sviluppare e distribuire digitale e vendere ciò

            che non è

            limitato

            di chi stai parlando? Perché Google non vende
            ("regala") hai capito che furbacchioni, chissà come faranno a permetterselo :o
            e Apple non vende solo copie software,
            ma prodotti
            HWa me il solo basta e avanza


            permettimi, ma il motore è gecko :) quello è un

            form.

            era sottointeso "di ricerca" ovviamentelo so, ma siccome quello ha fatto la storia da cui discende pure google.


            Finché gli converrà, e hanno solo android?

            che regga la concorrenza si.e quindi è un buon prodotto
            Poi c'era Palm (ora HP) con WebOShai visto che li trovi pure quelli che piacciono a te.


            e invece vorrei l'os ma mi vogliono rifilare
            pure

            l'hardware! Visto che il mio gli fa schifo, se
            lo

            tengano.

            non é che gli fa schifo, é che OS X é
            ingenierizzato per girare su un determinato HW,una volta ed era fatto apposta poi è diventato uguale.
            come Amiga OS per
            esempioQuindi google doveva comprare amiga e produrre hardware?Mex, a google non ci sono piani quinquennali, ti scappa un pensierino? E quelli son capaci di prenderti in parola.


            E come dovrebbero fare fortuna? Colle nicchie?

            ovvio che no, Google vende pubblicitáe allora?



            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2904047&m=290

            l'ho letto quel post e non l'ho capito...che ci volevi capire, c'era da ridere :'(
            tanto per farti vedere invece che non sono
            l'unico ad avere certi
            pensieri:
            http://blogs.computerworld.com/16245/iphone_versusùMex, i telefonini li sopporto pochino, se non telefonassero ne farei volentieri a meno.
Chiudi i commenti