La banda del deviatore telefonico

Arrestati a Napoli due membri di quella che si ritiene una imponente organizzazione che lavora abusivamente sulle centraline telefoniche per ripartire a terzi il traffico dei propri beneficiati. Proseguono le indagini


Roma – Una organizzazione criminale dedita alla manomissione delle centrali telefoniche di Telecom Italia per rendere invisibile e del tutto gratuito il traffico telefonico compiuto dai propri “associati”. C’è questo dietro l’operazione che ieri ha portato all’arresto di due pregiudicati napoletani da parte della Polizia Postale e delle Comunicazioni a Casal di Principe, nei pressi di Caserta.

I due, travestiti da tecnici Telecom, sono stati colti sul fatto mentre lavoravano sui contatti all’interno di una centralina telefonica utilizzando un non meglio specificato “sofisticato apparecchio informatico”. Con indosso le tute delle società di manutenzione delle centraline, i due sfruttavano persino la copertura di un furgone del tutto simile a quelli utilizzati dai “veri” tecnici di Telecom Italia.

Secondo i magistrati che indagano sul caso, i due pregiudicati non agivano da soli. A quanto pare, infatti, esiste una rete criminale sulla quale da tempo si sta investigando dedita alla ripartizione del traffico telefonico.

Sfruttando tecnologie di comunicazione e informatiche avanzate, come hanno spiegato gli inquirenti, questa organizzatissima banda consentiva ai beneficiari di utilizzare gli impianti telefonici del tutto gratuitamente. Operando sulle centraline, il traffico veniva ripartito tra molti altri abbonati in modo tale che gli stessi, in bolletta, non potessero notare significative modificazioni alla propria spesa telefonica. Così facendo non veniva neppure attivato il filtro automatico di Telecom Italia pensato per segnalare quando una certa utenza supera in modo significativo la propria spesa telefonica media.

La Polizia Postale è ora al lavoro per cercare di ricostruire la mappa dell’organizzazione. A questo scopo potrebbero risultare estremamente utili le analisi tuttora in corso sui materiali scoperti nei computer portatili che i due arrestati avevano con sé. Non è ancora chiara, tuttavia, la portata delle attività truffaldine della “banda del deviatore” né quanti siano gli utenti coinvolti, loro malgrado, in questa operazione.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • riky maphis scrive:
    control
    quando ci verrà inserito un cip nel cranio,per controllarci meglio? altro che praivacy o sicurezza...
  • steve jobs scrive:
    carta id elettronica
    La carta id elettronica segue un'obbligazione da parte del ministero ,la cui mancanza comporta ovviamente uno stato FRAUDOLENTE. Bisogna cioè capire un cosa: QUESTA TESSERA DI IDENTITà DEVE ESSERE OBBLIGATORIMENTE CONSEGNATA DA PARTE DEGLI ADDETTI AI LAVORI PUBBLICI PERCHé SI NOTI UN PARTICOLARE IN PRATICA,CHE RIESCE AD ESAUDIRE LA NATURALITà CITTADINO SENZA INSINUARE ALCUNA FALSITà ED ALTRETTANTA FARSITà.
  • arturo rossi scrive:
    Meglio Una carta d'identità Falsa
    L'unico modo per fregare tutti è farsi una finta carta di identità, con dati diversi dalla realtà, non so se è illegale, l'importante è non delinquere. Infatti ci sono un sacco di siti che fanno secondi passarporti, patenti ecc.Se avete notizie scrivetemi: vincent104@virgilio.it
  • Anonimo scrive:
    NON MI AVRETE MAI!!!
    chiunque accetti supinamente quest'idiozia è responsabile per l'umanità di aver contribuito a schedarci tutti come criminali (anche li vorrei poi vedere quali sono i criminali...)vi rendete conto che con la scusa massmediatica (leggi non reale) del terrorismo ci obbligano ad assumere livelli di "sicurezza" finalizzati unicamente al controllo totale degli individuiMAIvi volete sollevare si o no...cosa aspettate? di avere tutti una bel vestitino a righe con un triangolo mutlicolor cucito sul petto?Antonelladandhra@yahoo.it
  • Anonimo scrive:
    ma legge gli mp3?
    è espandibile?posso collegarci lo stereo?se vado in bagno puzza?queste sono le questioni fondamentali.
  • Anonimo scrive:
    Re: Impronte rettali, più comode, più efficaci
    HahahaROTFL
  • Anonimo scrive:
    Paranoici
    perchè i forum sono abitati da così tanti paranoici???aaaaahhhh , le impronte digitali noooooooooooooo!la privacy! aaargh.poi magari si registrano a 200 forum, dandogli i loro dati.perchè non voltwete dare le impronte digitali?qual'è il problema? siete scassinatori professionisti?accoltellate la gente e poi lasciate in giro l'arma del delitto? scrivetelettere minatorie tutti i giorni?sempre a vedere il lato negativo, sempre a frignare: gnè gnè in Francia/Svizzera/Americaquesta cosa o quel'altra non ce l'hanno.Certo che la ID card non ce l'hanno, ma così glitocca usare la patente o il numero di assistenza sociale (in USA) per farsi identificare quando serve (e a volte serve no?).Come la vecchia che in fila in posta si lamentava: ecco in Svizzera mandi la carta d'identita per posta e dopo 3 giorni ti arriva a casa quella nuova!! peccato che in italia la carta d'identità la rifai in 15 minuti.
    • Anonimo scrive:
      SANTE PAROLE [Was Re: Paranoici]
      Hai sacrosanta ragione.A parte che negli USA la carta di identità esiste, anche se non è obbligatoria, è verissimo che in un sacco di posti per identificarti devi usare la patente o un altro documento, io per esempio usavo il passaporto italiano e perfino la tessera dell'università.Essere certificati dallo stato italiano riguardo alla propria non è una OPPRESSIONE, ma un SERVIZIO, che permette a una gran quantità di transazioni commerciali (e non) di avvenire.Vorrei chiedere a tutti quelli che spavaldamente dicono di non avere la CI e di non averne bisogno se gli piacerebbe vivere in uno stato dove non esista un sistema di identificazione personale e dove chiunque possa farsi fare un prestito in banca a nome loro, o anche azioni peggiori.
      • Anonimo scrive:
        Re: SANTE PAROLE [Was Re: Paranoici]

        Essere certificati dallo stato italiano
        riguardo alla propria non è una OPPRESSIONE,
        ma un SERVIZIO, che permette a una gran
        quantità di transazioni commerciali (e non)
        di avvenire.bisogna vedere a che condizioni ti viene offerto con che condizioni insomma hai questo servizio...
        Vorrei chiedere a tutti quelli che
        spavaldamente dicono di non avere la CI e di
        non averne bisogno se gli piacerebbe vivere
        in uno stato dove non esista un sistema di
        identificazione personale e dove chiunque
        possa farsi fare un prestito in banca a nome
        loro, o anche azioni peggiori.si ma anche l'altro estremo e pessimo...una via di mezzo no eh ????
        • Anonimo scrive:
          Re: SANTE PAROLE [Was Re: Paranoici]
          - Scritto da: blah

          Essere certificati dallo stato italiano

          riguardo alla propria non è una

          OPPRESSIONE, ma un SERVIZIO, che permette

          a una gran quantità di transazioni

          commerciali (e non)

          di avvenire.
          bisogna vedere a che condizioni ti viene
          offerto con che condizioni insomma hai
          questo servizio...L'unico onere a mio carico è presentarmi in Comune, qualche giorno prima che scada, con un paio di foto tessera e (l'ultima volta) 500 lire per i diritti di segreteria.Non mi pare che mi abbiano cavato il sangue. Secondo me c'è ben altro di cui lamentarsi dello Stato italiano. Anzi, non vedo proprio motivo per lamentarmi delle CI
          • Anonimo scrive:
            Re: SANTE PAROLE [Was Re: Paranoici]

            Non mi pare che mi abbiano cavato il sangue.
            Secondo me c'è ben altro di cui lamentarsi
            dello Stato italiano. Anzi, non vedo proprio
            motivo per lamentarmi delle CIcosi com'e ora no...come sara...boh...a me la parola OBBLIGO non suona bene...
      • Anonimo scrive:
        Re: SANTE PAROLE [Was Re: Paranoici]
        - Scritto da: Skarpaz
        Hai sacrosanta ragione.
        A parte che negli USA la carta di identità
        esiste, anche se non è obbligatoria,E' questo il punto. Vedi, hai gia' detto tutto.
        verissimo che in un sacco di posti per
        identificarti devi usare la patente o un
        altro documento, io per esempio usavo il
        passaporto italiano e perfino la tessera
        dell'università.Si ma non sei obbligato ad uscire di casa SEMPRE, anche per uina passeggiata, con un documento di identita' perche' in un qualunque momento potrebbe fermarti un agente e chiedere le tue generalita'. Come hai detto, in USA non e' obbligatoria. E' sicuramente sensato avere un documento che permette al prossimo di riconoscerci, ma in USA non e' obbligatorio.
        Essere certificati dallo stato italiano
        riguardo alla propria non è una OPPRESSIONE,
        ma un SERVIZIO, che permette a una gran
        quantità di transazioni commerciali (e non)
        di avvenire.

        Vorrei chiedere a tutti quelli che
        spavaldamente dicono di non avere la CI e di
        non averne bisogno se gli piacerebbe vivere
        in uno stato dove non esista un sistema di
        identificazione personale e dove chiunque
        possa farsi fare un prestito in banca a nome
        loro, o anche azioni peggiori.A me piacerebbe viviere in uno stato del genere, esiste e si chiama Inghilterra. Pero' e' strano, non mi sembra che siano ridotti alla guerra civile o a truffe basate su scambi di identita' e azioni anche peggiori. Forse quindi c'e' una soluzione che consente di non umiliare i cittadini con l'obbligo e l'onere della CI ed allo stesso tempo consentire servizi, transazioni commerciali e rispetto delle leggi.Se ti piace tanto averla e ti da tanti servizi, ti do la mia da mettere in tasca.
        • Anonimo scrive:
          Re: SANTE PAROLE [Was Re: Paranoici]
          - Scritto da: Simpatico

          Si ma non sei obbligato ad uscire di casa
          SEMPRE, anche per uina passeggiata, con un
          documento di identita' perche' in un
          qualunque momento potrebbe fermarti un
          agente e chiedere le tue generalita'. Come
          hai detto, in USA non e' obbligatoria. E'
          sicuramente sensato avere un documento che
          permette al prossimo di riconoscerci, ma in
          USA non e' obbligatorio.

          A me piacerebbe viviere in uno stato del
          genere, esiste e si chiama Inghilterra.
          Pero' e' strano, non mi sembra che siano
          ridotti alla guerra civile o a truffe basate
          su scambi di identita' e azioni anche
          peggiori. Forse quindi c'e' una soluzione
          che consente di non umiliare i cittadini con
          l'obbligo e l'onere della CI ed allo stesso
          tempo consentire servizi, transazioni
          commerciali e rispetto delle leggi.
          Altro problema dei Forum: la totale mancanzadi distinzione tra quello che unopensa sia la realtà e lo stato realedelle cose.Intanto NON E' OBBLIGATORIOgirare con la carta d'identità in Italia.Prima dell'11/9 non serviva nemmeno +per salire sui voli nazionali.Vai in un qualunque posto di poliziae prova a chiedere. Io l'ho fatto, perchèavevo perso la mia, e mi hanno chiaramentedetto che non è reato girare senza cartad'identità. Certo che hai dei problemi sevieni fermato perchè hai appena dato fuocoa un bidone dell'immondizia o stai picchiando qualcuno. Ma i problemi non derivanodalla mancanza di ID card.Ma secondo te come fanno in UK senza ID card?basta che uno dica "sono il signor XYZ, vorreiun prestito" senza certificati/documentie nessuno si preoccupa di controllare?vivi nel mondo delle favole? ah no,vivi nel magico mondo dei forum....
          • Anonimo scrive:
            Re: SANTE PAROLE [Was Re: Paranoici]
            - Scritto da: no pare
            Altro problema dei Forum: la totale mancanza
            di distinzione tra quello che uno
            pensa sia la realtà e lo stato reale
            delle cose.

            Intanto NON E' OBBLIGATORIO
            girare con la carta d'identità in Italia.
            Prima dell'11/9 non serviva nemmeno +
            per salire sui voli nazionali.Questa proprio non mi risulta.Faro' come hai detto e chiedero' ad un agente.
            Ma secondo te come fanno in UK senza ID card?
            basta che uno dica "sono il signor XYZ,
            vorrei
            un prestito" senza certificati/documenti
            e nessuno si preoccupa di controllare?
            vivi nel mondo delle favole? ah no,
            vivi nel magico mondo dei forum....Mah, posso non essere mal informato sull'obbligatorieta', ma quanto alle favole, cioe' all'essere lontano dalla realta', anche tu non scherzi.Leggi qui e ravvediti pure tu:http://www.itamix.it/londra/gbBurocrazia.htmBurocrazia a Londra-------------------L' italiano che arriva a Londra per viverci qualche mese o a lungo, resterà allibito per la quasi totale mancanza di burocrazia, che comporta lo snellimento di tutte le pratiche con i pubblici uffici.Lo Stato inglese dà molta fiducia ai cittadini, ma punisce severamente chi se ne approfitta.Non c'è la carta di identità con conseguente obbligo di portarla con se' (come in Italia) e non c'è neppure l'obbligo di portare con se' la patente quando si guida.Nessuna traccia di certificazioni bollate o autenticate, nè di certificati di residenza o cittadinanza e altre obbligazioni prettamente italiane. Sembra un sogno per noi!Per aprire un conto in banca basta comunicare i propri dati e vi verrà recapitata una lettera all'indirizzo indicato: quella è la verifica della vostra sincerità. Oppure potete presentarvi allo sportello con un cliente della banca che attesta la vostra identità, ma in genere se lavorate sarà il datore di lavoro che garantisce per voi, in quanto versa il vostro stipendio direttamente sul vostro conto.Se andrete a prelevare denaro vi verrà richiesta la parola d'ordine e vi faranno alcune domande personali: quella tipica è il cognome da nubile di vostra madre.Se siete disoccupato o indigente avrete i benefits comunali, ma faranno delle verifiche accuratesulla verità delle vostre dichiarazioni.Il cittadino che venga scoperto come disonesto viene giudicato e punito abbastanza severamente,ma in ogni caso sarà trattato sempre con dignità: anche la multa viene fatta con educazione.Ma se non paghi le multe dell'auto, è facile che te la ritrovi sequestrata finchè non saldi il conto.In Inghilterra non troverai mai la Guardia di Finanza appostata fuori dal negozio per chiederti loscontrino fiscale (che non è obbligatorio), ma ci sono dei controlli per appurare eventuali frodi fiscalio evasioni, e se ti scoprono le sanzioni sono pesantissime.Supponiamo che hai lavorato tre mesi in un locale. Quando ti licenzi chiedi al tuo datore di lavoro il modulo delle tasse per il rimborso di quanto pagato in più. Ora hai 2 soluzioni per ottenere il rimborso:1) se sei disoccupato vai in un qualsiasi Tax Office (guarda la guida telefonica del tuo rione), consegna loro il modulo e dopo 15 giorni ti arriva a casa un assegno col rimborso.2) porta il modulo al tuo nuovo datore di lavoro che farà la pratica per te, e dopo un mese ti troverai il rimborso sul tuo conto in banca.Insomma la Gran Bretagna è una nazione che non stressa il cittadino con incubi e vessazioni,anzi gli agevola la vita ed elimina code e moduli da compilare, però in cambio pretende la massimaonestà e senso civico. Il cittadino ringrazia e si attiene alle leggi. Ben felice di pagare per avere.
          • Anonimo scrive:
            Re: SANTE PAROLE [Was Re: Paranoici]
            oh ma che bel mondo delle favole....svegliati!Casualmente nell'articolorestano sul vago sulle "opportune verifiche"e si dimenticano di spiegare cosa succedequando chiedi un prestito.come avviene? vai con un amico in banca che dice"oh questo lo conosco. fategli un prestito.si chiama xyz" ???che differenza c'è tra la parola d'ordineper chiedere soldi dal tuo contoe usare un documento? che la parola d'ordine la può usare chiunque, il documento almenodevono pure contraffarlo...ah no, ma è meglio pensare che altrove c'è un mondo bellissimo, pieno di vergini e di fiumidove scorre solo Brachetto del 97sicuramente in inghilterra non esiste la burocrazia. guarda, si basa tutto sulla fiducia,si vogliono un mare di bene tutti e la solidarietà è totale. Nessuno ha maipensato di fare una truffa.Ma che bel posto!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: SANTE PAROLE [Was Re: Paranoici]
            - Scritto da: no pare
            oh ma che bel mondo delle favole....

            svegliati!
            Casualmente nell'articolo
            restano sul vago sulle "opportune verifiche"
            e si dimenticano di spiegare cosa succede
            quando chiedi un prestito.Te lo spiego io cosa succede, ti faccio l'esempio: vieni fermato a londra perche' hai dato fuoco ad un bidone. La polizia ti trova senza documenti. Tu dichiari di vivere a Wellintong Street. Allora la polizia chiama la polizia del quartiere della tua presunta abitazione e chiede loro di verificare.Una cosa analoga avviene per i prestiti, le verifiche avvengono sulla fiducia di altri enti istituti e della parola del datore di lavoro.Isomma funziona, anche senza fiumi di brachetto.
            sicuramente in inghilterra non esiste la
            burocrazia. guarda, si basa tutto sulla
            fiducia,
            si vogliono un mare di bene tutti e
            la solidarietà è totale. Nessuno ha mai
            pensato di fare una truffa.
            Ma che bel posto!!!!In effetti... Ti faccio un altro esempio. Fai un piccolo tamponamento e ti si rompe la targa. Vai dal targaio con la carta di circolazione e te ne stampa una nuova con la pressa. Hai idea di che calvario sia in Italia perdere o rifare una targa?Ti faccio un'altro esempio. Vuoi vendere la tua auto? ti incontri con il venditore, entrambi firmate un foglio di compravendita (guarda un po', senza notaio), togli una copia del contratto e lo spedisci alla motorizzazione per posta.Come vedi le favole non eissitono ma la serieta' nell'amministrazioone pubblica e' possibile.Ma che bel posto!
          • Anonimo scrive:
            Re: SANTE PAROLE [Was Re: Paranoici]
            - Scritto da: Simpatico


            Te lo spiego io cosa succede, ti faccio
            l'esempio: vieni fermato a londra perche'
            hai dato fuoco ad un bidone. La polizia ti
            trova senza documenti. Tu dichiari di vivere
            a Wellintong Street. Allora la polizia
            chiama la polizia del quartiere della tua
            presunta abitazione e chiede loro di
            verificare.mi fai troppo ridere.cosa pensi che fannomentre controllano, ti lasciano andare oppuredevi stare in loro "compagnia"? e non dirmiche ci mettono 5 minuti.accadrebbe lo stesso in Italia oltretutto...cmq mi sembra che ti sfugga il fatto cheil problema è il numero di approfittatoriche è + elevato in Italia. immaginati,già qualcuno si stampa le targhe da solo,se poi fosse cosa legale avere la stampatrice ...e ancora non capisco il problema di questacarta d'identità, strumento di oppressione dei popoli, grande fratello e anche un po' cugginovabbè me ne vado in vacanza.... con la cartad'identità.
          • Anonimo scrive:
            Re: SANTE PAROLE [Was Re: Paranoici]

            cmq mi sembra che ti sfugga il fatto che
            il problema è il numero di approfittatori
            che è + elevato in Italia. immaginati,
            già qualcuno si stampa le targhe da solo,
            se poi fosse cosa legale avere la
            stampatrice ...Quindi secondo te in Italia il popolo e' truffaldino e lo Stato no. Bene... vedo che hai sviluppato senso critico e solidarieta' con i tuoi vicini. Sei sbirro ausiliare, dai ammettilo.
            e ancora non capisco il problema di questa
            carta d'identità, strumento di oppressione
            dei popoli, grande fratello e anche un po'
            cugginoNon lo capisci? Non e' un problema. Fattela fare. Per te va bene. Probabile che diventerai un cinghiale laureato in matematica, col suo bravo marchio e numero.
            vabbè me ne vado in vacanza.... con la carta
            d'identità.Vabbe', vattene. E portatela dietro il distintivo, si sa mai.
          • Anonimo scrive:
            Re: SANTE PAROLE [Was Re: Paranoici]

            che differenza c'è tra la parola d'ordine
            per chiedere soldi dal tuo conto
            e usare un documento? che la parola d'ordine
            la può usare chiunque, il documento almeno
            devono pure contraffarlo...C'e' differenza sbirretto. La parola d'ordine la posso volere, visto che apro un conto. La Carta d'Identita' me la prendo per forza di dietro, visto che nasco nel territorio dello stato italiano. Per me cambia, per te no.Ma infatti a quelli come te la devono fare. Per gli uomini liberi pero' non va bene.
            ah no, ma è meglio pensare che altrove c'è
            un mondo bellissimo, pieno di vergini e di
            fiumi
            dove scorre solo Brachetto del 97E' meglio pensare a migliorare quello che c'e', o almeno a difendere i minimi diritti rimasti.Comunque, caro il mio sbirrozzo che beve il brachetto del 97 e aspira alle vergini, anche in questi settori potrei farti avere delle basi, elementari, sulle quali pian piano sviluppare una coscienza critica.
            sicuramente in inghilterra non esiste la
            burocrazia. guarda, si basa tutto sulla
            fiducia,
            si vogliono un mare di bene tutti e
            la solidarietà è totale. Nessuno ha mai
            pensato di fare una truffa.
            Ma che bel posto!!!!Sei perfettamente rotondo, nella tua polemica gratuita. Basta qualcosa cui attaccarsi. Qual e' il tuo problema? Vuoi che sconosciuti impiegati abbiano i tuoi dati?Vuoi spedire solo lettere aperte?Vuoi far registrare tutte le tue visite alla usl, cosi' poi ti avvisano che e' ora di riandare?Va anche bene che per motivi di sicurezza (di chi?) comunichi tutti gli spostamenti?Ti piace se ti sentono parlare con la tua, pardon, il tuo...?Pensi che lo stato ti voglia bene?Poi sono gli altri a sognare....
          • Anonimo scrive:
            Re: SANTE PAROLE [Was Re: Paranoici]

            Intanto NON E' OBBLIGATORIO
            girare con la carta d'identità in Italia.
            Prima dell'11/9 non serviva nemmeno +
            per salire sui voli nazionali.

            Vai in un qualunque posto di polizia
            e prova a chiedere. Io l'ho fatto, perchè
            avevo perso la mia, e mi hanno chiaramente
            detto che non è reato girare senza carta
            d'identità. Certo che hai dei problemi se
            vieni fermato perchè hai appena dato fuoco
            a un bidone dell'immondizia o stai
            picchiando
            qualcuno. Ma i problemi non derivano
            dalla mancanza di ID card.Inesatto, caro il mio sbirretto di complemento. I problemi iniziano qualunque mezzo di locomozione prendi, anche se sei trasportato (es. autobus).Se un tuo superiore, o similia ti ha detto cosi' non vuol dire che lo sappia. Cosi' come non lo sai tu. Poi arriva un altro (come me) e ti rovina.
            Ma secondo te come fanno in UK senza ID card?
            basta che uno dica "sono il signor XYZ,
            vorrei
            un prestito" senza certificati/documenti
            e nessuno si preoccupa di controllare?Chi ha detto che non controllano. Gli inglesi non dimenticano niente. Sono precisi e non mi piacciono. Ma ci sono stato parecchio e so come va: qui siamo al livello dei turchi. E tu sei peggio, perche' ti fai fregare felice.
      • Anonimo scrive:
        Re: SANTE PAROLE [Was Re: Paranoici]
        - Scritto da: Skarpaz
        Hai sacrosanta ragione.
        A parte che negli USA la carta di identità
        esiste, anche se non è obbligatoria,E' questo il punto. Vedi, hai gia' detto tutto.
        verissimo che in un sacco di posti per
        identificarti devi usare la patente o un
        altro documento, io per esempio usavo il
        passaporto italiano e perfino la tessera
        dell'università.Si ma non sei obbligato ad uscire di casa SEMPRE, anche per uina passeggiata, con un documento di identita' perche' in un qualunque momento potrebbe fermarti un agente e chiedere le tue generalita'. Come hai detto, in USA non e' obbligatoria. E' sicuramente sensato avere un documento che permette al prossimo di riconoscerci, ma in USA non e' obbligatorio.
        Essere certificati dallo stato italiano
        riguardo alla propria non è una OPPRESSIONE,
        ma un SERVIZIO, che permette a una gran
        quantità di transazioni commerciali (e non)
        di avvenire.

        Vorrei chiedere a tutti quelli che
        spavaldamente dicono di non avere la CI e di
        non averne bisogno se gli piacerebbe vivere
        in uno stato dove non esista un sistema di
        identificazione personale e dove chiunque
        possa farsi fare un prestito in banca a nome
        loro, o anche azioni peggiori.A me piacerebbe viviere in uno stato del genere, esiste e si chiama Inghilterra. Pero' e' strano, non mi sembra che siano ridotti alla guerra civile o a truffe basate su scambi di identita' e azioni anche peggiori. Forse quindi c'e' una soluzione che consente di non umiliare i cittadini con l'obbligo e l'onere della CI ed allo stesso tempo consentire servizi, transazioni commerciali e rispetto delle leggi.Se ti piace tanto averla e ti da tanti servizi, ti do la mia da mettere in tasca.
    • Anonimo scrive:
      Re: Paranoici

      perchè non voltwete dare le impronte
      digitali?
      qual'è il problema? siete scassinatori
      professionisti?accoltellate la gente e poi
      lasciate in giro l'arma del delitto?
      scrivete
      lettere minatorie tutti i giorni?
      ok, visto che non hai nulla da temere, stiamo arrivatdo per piazzare una serie di telecamere a casa tua, seguiremo i tuoi spostamenti e della tua famiglia, ma con discrezione, ascolteremo le tue telefonate e leggeremo la tua posta (sia mai si nascondesse una bomba, o dell'antrace)tanto tu non hai nulla da nascondere no?
      • Anonimo scrive:
        Re: Paranoici
        - Scritto da: comando provinciale CC
        ok, visto che non hai nulla da temere,
        stiamo arrivatdo per piazzare una serie di
        telecamere a casa tua, seguiremo i tuoi
        spostamenti e della tua famiglia, ma con
        discrezione, ascolteremo le tue telefonate e
        leggeremo la tua posta (sia mai si
        nascondesse una bomba, o dell'antrace)
        tanto tu non hai nulla da nascondere no?se avete tempo da buttare...non mi sembra proprio che le forze dell'ordinesi divertano a perdere tempo.UUUHHH che paura! con tutte le malefatte che faccio. pensa che metto 3 cucchiaini di zucchero nel caffè...
    • Anonimo scrive:
      Re: Paranoici
      - Scritto da: no pare
      perchè i forum sono abitati da così tanti
      paranoici???Chissa', ma forse questo epiteto spetta di piu' a chi introduce sempre leggi nuove sul controllo dei cittadini.
      perchè non voltwete dare le impronte
      digitali?Le impronte di tutti i maschi italiani che hanno fatto la visita di leva sono gia' state prese.In effetti e' una polemica inutile.
      qual'è il problema? siete scassinatori
      professionisti?accoltellate la gente e poi
      lasciate in giro l'arma del delitto?
      scrivete
      lettere minatorie tutti i giorni?proprio perche' non lo siamo non dovremmo essere schedati. In Italia esiste la fedina penale, anche per te e me che non abbiamo commesso crimini. Esiste quindi anche l'obbligo a presentare la fedina penale per l'accesso a certi incarichi. In USA non esiste , finche' non commetti crimini. Perche' dobbiamo essere schedati dalla polizia alla nascita?
      sempre a vedere il lato negativo, sempre a
      frignare: gnè gnè in
      Francia/Svizzera/America
      questa cosa o quel'altra non ce l'hanno.Sono stati piu' civili.
      Certo che la ID card non ce l'hanno, ma così
      gli
      tocca usare la patente o il numero di
      assistenza sociale (in USA) per farsi
      identificare quando serve (e a volte serve
      no?).Beh, tutti gli stati adottano un sistema di indentificazione dei propri cittadini, per punirli ma anche per tutelarli. Il problema e' il modo. In Italia sei obbligato a pagarti la carta di identita' e a portarla sempre con te.Anche se non guidi e non hai la patente, DEVI avere la carta di identita' con te.Puoi sfottere quanto vuoi, ma quest'obbligo in molti stati esteri non ce l'hanno e questo e' innegabile. Che poi debbano o vogliano identificarsi in casi in cui ci sia bisogno, e' ovvio e non toglie un grammo al fatto che in Italia indossare la CI sia obbligatorio.Non e' paranoia per i controlli, e' desiderio di essere svincolati da simili obblighi.
      Come la vecchia che in fila in posta si
      lamentava: ecco in Svizzera mandi la carta
      d'identita per posta e dopo 3 giorni ti
      arriva a casa quella nuova!! peccato che in
      italia la carta d'identità la rifai in 15
      minuti.Si ma devi alzare le chiappette, cercare parcheggio in centro, in orario di ufficio e se lavori quindi chiedere permesso, fare la fila (se sei anziano puo' essere faticoso, non torvi?) e sprecare 15 minuti + tempo per fila + tempo per parcheggo + benzina + soldi per pagarti un obbligo. Magnifico! Perche' lamentarsi!?Meglio per posta in tre giorni.
      • Anonimo scrive:
        Re: Paranoici
        - Scritto da: Simpatico


        sempre a vedere il lato negativo, sempre a

        frignare: gnè gnè in

        Francia/Svizzera/America

        questa cosa o quel'altra non ce l'hanno.

        Sono stati piu' civili.
        ahahahahahahahahahahahahahahah!!!!!!!!!stai parlando degli USA? quelli che mettonosulla sedia elettrica gli emarginati,dovecontano i soldi per essere prosciolti?RIPIGLIATI!!!!stai perlando della Svizzera? la più grande lavanderia di denaro sporco del mondo?RIPIGLIATI!!!!stai parlando della Francia? civilissima.soprattutto quando usa gli atolli lontanimille miglia da casa per gli esperimenti nucleari.RIPIGLIATI!!!!vuoi parlare dell'inghilterra? dove se dopo ilproscioglimento scoprono una fotodel prosciolto che lo accusa non possono riaprire il processo (almeno fino ad oggi era così, ora forse cambieranno...)QUesti sono i Paesi + civili??? Preferisco tenermi la Carta d'Identità, che è obbligatoria forse, ma SICURAMENTE NON SEI OBBLIGATO A PORTARLA CON TE.
        • Anonimo scrive:
          Re: Paranoici
          - Scritto da: no pare


          - Scritto da: Simpatico




          sempre a vedere il lato negativo,
          sempre a


          frignare: gnè gnè in


          Francia/Svizzera/America


          questa cosa o quel'altra non ce
          l'hanno.



          Sono stati piu' civili.




          ahahahahahahahahahahahahahahah!!!!!!!!!Purtroppo per noi c'e' poco da ridere. Se ridi, evidentemente sei cosi' abituato alle mille trappole della burocrazia italiana che nemmeno ne senti il peso. Pero' se conoscessi i sistemi amministrativi dei paesi che ho citato, un po' ti seccerebbe essere in Italia per come vieni trattato dallo stato, ovvero come un possibile delinquente.In quanto alla giustizia USA, e' una polemica molto ampia, aggiungerei solo che anche in Italia la giustizia e' riservata ai ricchi, visti i costi ingenti che i processi e avvocati comportano. Tu dirai, si ma non c'e' la pena di morte. Pero' se qui un giudice sbaglia e ti condanna, non paga per i suoi errori. Ma questa e' una polemica troppo lunga che non voglio dibattere qui.Ogni paese ha le sue magagne, ma se la civilta' la misuriamno con il rispetto per il cittadino, l'Italia ha ancora molta strada da fare.Il paragone fallo tu stesso con l'Inghilterra, ti rimando all'articolo che ho gia' postato in questo forum e che trovi qui:http://www.itamix.it/londra/gbBurocrazia.htmTi riposto solo l'ultimo paragrafo:"Insomma la Gran Bretagna è una nazione che non stressa il cittadino con incubi e vessazioni,anzi gli agevola la vita ed elimina code e moduli da compilare, però in cambio pretende la massimaonestà e senso civico. Il cittadino ringrazia e si attiene alle leggi. Ben felice di pagare per avere."A cui e' doveroso aggiungere da parte mia una eslamazione a tuo beneficio:"AHAHAHAHAHAHAHAH!!!!!!!"
          • Anonimo scrive:
            Re: Paranoici
            madonna mia che fonti autorevoli citi!ora sono convinto.sai cosa faccio? scrivo un bell'articolocon quello che penso io e con gli esempi che + mi fanno comodo (magari alcunibasati sul "sentito dire" o sul "mio cuggino"...)e lo posto qui come se fosse l'11mo comandamento.
          • Anonimo scrive:
            Re: Paranoici
            - Scritto da: no pare
            madonna mia che fonti autorevoli citi!
            ora sono convinto.

            sai cosa faccio? scrivo un bell'articolo
            con quello che penso io e con gli
            esempi che + mi fanno comodo (magari alcuni
            basati sul "sentito dire" o sul "mio
            cuggino"...)
            e lo posto qui come se fosse l'11mo
            comandamento.Accomodati. Fin'ora non hai portato molti fatti alla discussione se non ironia e sberleffo. Se hai argomenti ed articoli che smentiscono quelli che ho citato, cosa aspetti?
          • Anonimo scrive:
            Re: Paranoici
            - Scritto da: Simpatico


            Accomodati. Fin'ora non hai portato molti
            fatti alla discussione se non ironia e
            sberleffo. Se hai argomenti ed articoli che
            smentiscono quelli che ho citato, cosa
            aspetti?
            da http://www.itamix.it/londra/gbCritiche.htmVuoi aprire il conto in banca? Se non puoi dimostrare dove abiti non te lo aprono neppure se hai un miliardo. Devi affittare casa? Se non hai un lavoro fisso, iscritto, non sperare di ottenere il contratto. Probabilmente noi italiani siamo più elastici e non capiremo mai questa rigidità che rasenta la stupidaggine, e di certo troveremo una scappatoia (anche se poco onesta) per aggirare l'ostacolo: non ci è mai mancata la fantasia. contento? dallo stesso sito.ecco le "opportune verifiche", altro che parola d'ordine o "ti presenta un amico"
          • Anonimo scrive:
            Re: Paranoici
            - Scritto da: no pare


            - Scritto da: Simpatico





            Accomodati. Fin'ora non hai portato molti

            fatti alla discussione se non ironia e

            sberleffo. Se hai argomenti ed articoli
            che

            smentiscono quelli che ho citato, cosa

            aspetti?


            da http://www.itamix.it/londra/gbCritiche.htm

            Vuoi aprire il conto in banca? Se non puoi
            dimostrare dove abiti non te lo aprono
            neppure se hai un miliardo.
            Devi affittare casa? Se non hai un lavoro
            fisso, iscritto, non sperare di ottenere il
            contratto.
            Probabilmente noi italiani siamo più
            elastici e non capiremo mai questa rigidità
            che rasenta la stupidaggine, e di certo
            troveremo una scappatoia (anche se poco
            onesta) per aggirare l'ostacolo: non ci è
            mai mancata la fantasia.

            contento? dallo stesso sito.ecco le
            "opportune verifiche", altro che parola
            d'ordine o "ti presenta un amico"Uhmmm interessante, ma l'esempio che facevo io in cui la polzia inglese se ti ferma fa le sue verifiche senza chiederti la carta di identita' non e' molto diverso dalla tua citazione. "Dimostrare dove abiti" si puo' fare in molti modi anche senza carta di identita'. Lo stesso dicasi per dimostrare che hai un lavoro (dove per altro la questione dell'identita' non c'entra diretamente).E' normale che chi ti offra un servizio, beni o valuta, ti chieda di indentificarti. Il punto e' la disponibilta' di chi ti chiede di indentificarti di accettare anche documenti che non siano la CI.Anche in Francia, paese molto attento ai diritti dei cittadini, se non hai un conto in banca non sei nessuno e se non hai un domicilio non hai conto in banca.Insomma non sono paesi senza regole e senza bisogno alcuno di controllo. Tuttavia gli esempi che ti ho ripostato in merito alla burocrazia piu' snella , dovrebbero dirti qualcosa sulla nostra, soffocante, amministrazione.
  • Anonimo scrive:
    Vogliono le impronte? Diamogliele e...
    ...iniziamo a usare i guanti!Cerco soci per aprire un'attività per produrre ed vendere tramite grande distribuzione dei supporti in gomma adesivi e trasparenti grandi giusto quanto il polpastrello!:-))))
    • Anonimo scrive:
      Re: Vogliono le impronte? Diamogliele e...
      Se sei maschi ed hai fatto la visita di leva intorno ai 17 anni, gliele hai gia' date, e con te milioni di italiani.
      • Anonimo scrive:
        Re: Vogliono le impronte? Diamogliele e...
        - Scritto da: Simpatico
        Se sei maschi ed hai fatto la visita di leva
        intorno ai 17 anni, gliele hai gia' date, e
        con te milioni di italiani.La visita l'ho fatta ma sinceramente non ricordo di averle lasciate... però probabilmente è solo dimenticanza dell'accaduto!Comunque motivo in più per usare i guanti!:-))))
  • Anonimo scrive:
    sicurezza e controllo
    La Sicurezza :(sta) ai cittadini =(come)Un maggior controllo delle istituzioni:(sta) sui cittadini. Pensate che i termini dell'equazione siano corretti? Comunque sia, personalmente ci sto pensando su.....saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: sicurezza e controllo
      TERMINI DELL'EQUAZIONE CORRETTI???Ma ti rendi conto?AZZO!!!!!!!! Ma di educazione civica anziche repressione nessuno ha mai sentito parlare???????Ma porca miseria, volete vedere i carri armati per le strade della città? In nome di una maggior controllo e una miglior sicurezza???? Ma sicurezza di chi poi?E leggete qualcosa sul ventennio fascista, sull'Unione Sovietica, sulla Grecia dei generali. Le polizie segrete sono nate in nome dell'ordine pubblico azzo!!!!
  • Anonimo scrive:
    La soluzione è semplice
    Come sempre succede c'è il popolo di quelli che vogliono obbligare tutti gli altri a fare una cosa che non vorrebbero fare (tutti schedati con le impronte digitali) e c'è un popolo che dice di non voler essere obbligato a fare cose che non vuole fare per far contenti gli altri (chi non desidera essere schedato). Ma scusate, perchè non lasciamo la libertà di scegliere? Chi vuole farsi prendere le impronte bene, chi non vuole che lo lascino stare. :)Naturalmente è solo una provocazione in ogni caso io sarei uno di quelli che non inserirebbe le mie impronte digitali, anzi non la farei proprio la CI elettronica, e credetemi sono una persona onestissima. Permettetemi di concludere con una famosa frase di Benjamin Franklin.Chi baratta la propria libertà con un briciolo di sicurezza, non merita ne libertà ne sicurezza.Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: La soluzione è semplice
      - Scritto da: ancerInoltre questa proposta nasce solo per far stare zitti quelli che strillavano per non far prendere le impronte agli albanesi e compagnia bella, che vengono qui a "lavorare" in mezzo alla strada accattonando - preziosa forza lavoro...
      • Anonimo scrive:
        Re: La soluzione è semplice
        Non è con le impronte digitali che si impedisce ai clandestini di entrare e accattonare. Ci sono modi più saggi e assennati. Una politica di aiuti nei paesi d'origine degli immigrati clandestini per esempio.Ma se pensiamo che la repressione e il controllo sconfinato nella privacy servano ad una maggiore sicurezza, entriamo purtroppo in un vortice dal quale è difficile fermersi e sopratutto uscire. Certo, potremo mettere telecamere statali e piombate dalla forza pubblica nella casa di tutti gli italiani compresi i bagni (tanto i nastri sarebbero visualizzati solo da qualche funzionario asessuale ligio al proprio dovere)al fine di un controllo straordinario nello spiacevole caso di rapine furti o sequestri di persone. Oppure un microchip sottopelle per individuare tutti i cittadini italiani e sapere con certezza dove si trovavano in quel giorno e a quella ora. Tutta questa farsa delle impronte digitali purtroppo mi porta a pensare ad una incompetenza della magistratura italiana responsabile delle prime e importanti indagini sui delitti nel nostro paese. Ed invece di lavorare per degli inquirenti capaci intelligenti e furbi che sappiano mettere sotto scacco i deliquenti c'è la tendenza a mettere sotto controllo tutti, spiando le abitudini, entrando nella vita privata delle persone. Manca solo la delazione e poi siamo a posto.
        • Anonimo scrive:
          Re: La soluzione è semplice
          - Scritto da: ancer
          Manca solo la delazione e poi siamo a posto.La delazione esiste gia', e' una pratica comune: va dai pentiti di mafia stipendiati, agli informatori di bassa lega, ricompensati anch'essi con soldini.
    • Anonimo scrive:
      Re: La soluzione è semplice
      mhà.. credo che le impronte digitali si possano anche lasciare no? D'altra parte quali sono i contro di questa cosa? Forse sto parlando in modo troppo affrettato, e sicuramente qualcosa mi sfugge, ma credo che in fondo, come mettiamo la nostra foto sulla carta d'identità possiamo mettere anche le impronte digitali. E poi chi se ne frega? Se uno non ha niente di cui temere, cosa gliene frega se mettere o no le impronte? accetto critiche sui pro e contro.. odio dare responsi senza prima conoscere tutte le campane.:)Cia[X]
    • Anonimo scrive:
      Re: La soluzione è semplice
      - Scritto da: ancer
      Come sempre succede c'è il popolo di quelli
      che vogliono obbligare tutti gli altri a
      fare una cosa che non vorrebbero fare (tutti
      schedati con le impronte digitali) e c'è un
      popolo che dice di non voler essere
      obbligato a fare cose che non vuole fare per
      far contenti gli altri (chi non desidera
      essere schedato). Ma scusate, perchè non
      lasciamo la libertà di scegliere? Chi vuole
      farsi prendere le impronte bene, chi non
      vuole che lo lascino stare. :)Naturalmente è
      solo una provocazione in ogni caso io sarei
      uno di quelli che non inserirebbe le mie
      impronte digitaliSe sei maschio ed hai fatto la visita di leva dei tre giorni, le hai gia' lasciate le impronte digitali.
      anzi non la farei proprio
      la CI elettronica, e credetemi sono una
      persona onestissima.Anche io non la farei proprio, e' un obbligo e un onere (visto che dobbiamo anche pagarcela) di cui all'estero (Inghilterra, Francia) fanno a meno e rimangono assai perplessi quando sanno di questo nostro obbligo di farla, pagarla ed averla sempre con se'.Lascio immaginare cosa ne pensano del nostro sistema burocratico e della sudditanza a cui siamo sottoposti.
      Permettetemi di
      concludere con una famosa frase di Benjamin
      Franklin.
      Chi baratta la propria libertà con un
      briciolo di sicurezza, non merita ne libertà
      ne sicurezza.D'accordissimo. Ma in uno stato dove il controllo e' intrinseco nelle sue leggi, norme ed uffici, sono solo parole. Molti italiani non baratterebbero la liberta' per un briciolo di sicurezza, ma chi di noi puo' scegliere? Lo stato ha scelto per i cittadini.
  • Anonimo scrive:
    ...Leggete un po' questa...
    Ma lo sapete che una dei cosiddetti big dell'high tech che partecipano al progetto (Siemens) è presieduta dalla stessa persona che presiede anche il Poligrafico, il quale produce le card ed è ente pubblico e sta per essere trasformato in spa?eheheheh...
    • Anonimo scrive:
      Re: ...Leggete un po' questa...
      e allora?
      • Anonimo scrive:
        Re: ...Leggete un po' questa...
        ... e allora o sei della Siemens o sei del Poligrafico o non sai cos'è il conflitto d'interesse...
    • Anonimo scrive:
      Re: ...Leggete un po' questa...
      ..ma guarda un po' che caso...
    • Anonimo scrive:
      Re: ...Leggete un po' questa...
      - Scritto da: maha
      Ma lo sapete che una dei cosiddetti big
      dell'high tech che partecipano al progetto
      (Siemens) è presieduta dalla stessa persona
      che presiede anche il Poligrafico, il quale
      produce le card ed è ente pubblico e sta per
      essere trasformato in spa?
      eheheheh...Benvenuto in Italia... ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: ...Leggete un po' questa...
      C'è da meravigliarsi? non credo... =) - Scritto da: maha
      Ma lo sapete che una dei cosiddetti big
      dell'high tech che partecipano al progetto
      (Siemens) è presieduta dalla stessa persona
      che presiede anche il Poligrafico, il quale
      produce le card ed è ente pubblico e sta per
      essere trasformato in spa?
      eheheheh...
  • Anonimo scrive:
    Ma perche' la sopportate?
    Cos'e' che spinge una persona, libera, incensurata, per bene, ad affidare i dati relativi alla propria identita' a degli sconosciuti?Sapete cosa fanno dei vostri dati, come li conservano, per quanto? Intendo: conoscete la PERSONA che lo fa?Le carte di credito non sono sicure anche perche' ci lavorano quelli della banca.Se poi pensate che gli statali siano tutti onesti uomini, fate voi. Anzi, lasciateli fare.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma perche' la sopportate?
      e tu te la sei fatta da solo la carta d'identità?
      • Anonimo scrive:
        Re: Non ce l'ho proprio
        Da tre anni, se non ricordo male
        • Anonimo scrive:
          Re: Non ce l'ho proprio
          - Scritto da: giannit
          Da tre anni, se non ricordo male1: quante lire ti e' costata l'ultima ?2: usi anche tu la patente, (o la tessera universitaria, ecc) ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Non ce l'ho proprio

            1: quante lire ti e' costata l'ultima ?Non ricordo. Fatta nel 92 o giu di li. Forse niente. Forse 1500.
            2: usi anche tu la patente, (o la tessera
            universitaria, ecc) ?NO. Non se ne parla. Cmq si puo' vivere senza. Si, lo so che gli sbirri s'inkazzano...ho il passaporto, per uscire dal territorio dello stato italiano, purtroppo vive in un armadio.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma perche' la sopportate?
      Ma perche' sopportiamo la carta di identità? Questa e' la vera domanda da porsi.E' un documento obbligatorio che bisogna pure pagare per avere. E' uno strumento di controllo.E' un documento inutile visto che molti paesi europei non ne fanno uso.A proposito di cittadini incensurati: perche' sopportiamo di avere una fedina penale sin dalla nascita? Un documento che attesta che NON abbiamo compiuto crimini. In altri paesi la fedina penale nasce solo al momento in cui uno compie un crimine ed in alcuno non esiste nemmeno. Qui in Italia l'abbiamo tutti. E dobbiamo anche presentala alla nostra pessima burocrazia su richiesta.Che bel paese. E queste sono solo delle piccolezze, se andiamo a toccare la legislazione fiscale, c'e' da mettersi le mani nei capelli.Ma perche' sopportiamo tutt questo?
  • Anonimo scrive:
    Bandi di concorso
    Se volete vi mando la copia del bando di concorso per la sperimentazione della carta d'identità elettronica indetta dal cern di cesena.
    • Anonimo scrive:
      Re: Bandi di concorso
      - Scritto da: TheNinja
      Se volete vi mando la copia del bando di
      concorso per la sperimentazione della carta
      d'identità elettronica indetta dal cern di
      cesena.io per averla non ho dovuto fare nessun conocorso solo una semplice prenotazione per motivi di ordine...
  • Anonimo scrive:
    PROPOSTA ALTERNATIVA
    Premesso che io questa cosa delle impronte digitali nella carta d'identita' elettronica proprio non riesco a mandarla giu', la dura realta' e' che spesso e' inevitabile scendere a compromessi.La mia proposta e': sostituire le impronte digitali con l'impronta della retina.Cosa cambia direte voi?Cambia che l'impronta della retina non la lasci in giro su tutto cio' che tocchi, quindi non sei riconducibile ad eventuale materiale da te manipolato, mentre resta sempre l'efficienza del mezzo come verifica dell'identita'.
    • Anonimo scrive:
      Re: PROPOSTA ALTERNATIVA
      - Scritto da: Zer0 (Massimo De Lirio)
      La mia proposta e': sostituire le impronte
      digitali con l'impronta della retina.Leggevo che non è applicabile a persone cieche o che soffrono, ad esempio, di cataratta.Il livello di precisione è altissimo (molto più delle impronte digitali), ma è altissima anche la possibilità di mancato riconoscimento; sicuramente non puoi essere scambiato per un altro.. ma ti ci potrebbe volere mezza giornata per farti riconoscere ;D
  • Anonimo scrive:
    CRAKKIAMOLA :)
    APRILE 2006 WORM SU CARTE D'IDENTITA' IL VERME ELETTRONICO SEMBRAVA PARTIRE DALL CARTA DI BERLUSCOZZO .. METTIAMOLO IN QUARANTENA
  • Anonimo scrive:
    Impronte digitali???
    Impronte digitali???Ma stiamo scherzando vero???Ma che siamo tornati indietro di mille annitutto d'un botto.I miei dati biometrici, impronta digitale ora enel futuro cosa? Immagine della retina, e magari un filamento del mio DNA ottenuto con biopsiacoatta, magari in un laboratorio della futura nuova mutua!?E tutto questo in formato digitale, ovvero facilmente trasmissibile in sequenze di bitcaptabili e decifrabili? Sicurezza assoluta,ma di chi e di cosa!?No grazie, gia' che non c'e' l'obbligo delrinnovo, mi sa che mi terro la patente eil passaporto fino a che non mi obligherannoa fare il contrario.
    • Anonimo scrive:
      Re: Impronte digitali???
      ma se anche ti prendono le impronte che problemi c'hai?
      • Anonimo scrive:
        Re: Impronte digitali???

        ma se anche ti prendono le impronte che
        problemi c'hai?ma anche se non le prendono...che problema c'e ???
      • Anonimo scrive:
        Re: Impronte digitali???
        - Scritto da: dsf
        ma se anche ti prendono le impronte che
        problemi c'hai?Io personalmente? Nessun problema.Ma essendo in formato elettronico, e dunquecopiabili e duplicabili, attraverso di esse si possono attuare operazioni di verifica,controllo, e pure deviazioni lecite e nondi procedimenti legali, presunti o reali chesiano.
        • Anonimo scrive:
          Re: Impronte digitali???
          - Scritto da: Simplex


          - Scritto da: dsf

          ma se anche ti prendono le impronte che

          problemi c'hai?Metti caso che la pula trova un volantino sovversivo contro X, dove X e' una importante autority politica (...). Gli basta passarlo alla scientifica per sapere chi l'ha scritto, venire a casa tua e lavarti il cervello.MA CAZZO, E' QUESTA LA DEMOCRAZIA???! DOBBIAMO FARE QUALCOSA!
          • Anonimo scrive:
            Re: Impronte digitali???
            - Scritto da: Simplex





            - Scritto da: dsf


            ma se anche ti prendono le impronte che


            problemi c'hai?

            Metti caso che la pula trova un volantino
            sovversivo contro X, dove X e' una
            importante autority politica (...). Gli
            basta passarlo alla scientifica per sapere
            chi l'ha scritto, venire a casa tua e
            lavarti il cervello.
            MA CAZZO, E' QUESTA LA DEMOCRAZIA???!
            DOBBIAMO FARE QUALCOSA! Non so perche' hai risposto a me. Ma mi fa piacere sapere che c'e' ancora gente in giro che usa il cervello per pensare e non per calarsi le braghe e dire sempre e solo "si va' bene cosi'"! Comunque, secondo me, la cosa peggiore e' l'indifferenza della gente a provvedimenti del genere, il semplice non pensarci e' criminale piu' di chi tali provvedimenti li mette in essere. Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Impronte digitali???

            Metti caso che la pula trova un volantino
            sovversivo contro X, dove X e' una
            importante autority politica (...). Gli
            basta passarlo alla scientifica per sapere
            chi l'ha scritto, venire a casa tua e
            lavarti il cervello.
            MA CAZZO, E' QUESTA LA DEMOCRAZIA???!appunto perche' e' democrazia se hai da dire qualcosa non usi un volantino sovversivo, ma ti fai avanti di persona.Certo e' che se vuoi fare qualche minaccia per promuovere i tuoi scopi saresti tagliato fuori e io ne sarei contento!Evidentemente al genere di persone che rappresenti interessano solo i volantini sovversivi.
            DOBBIAMO FARE QUALCOSA!Si... prenderti le impronte digitali!
      • Anonimo scrive:
        Re: Impronte digitali???
        si puo copiare il contenutoquindi non sai piu se hai o no i toi datibe si puo sempre fare la cosa piu stupida di sto mondo mettere la CI nel portafoglie sedesri sopra, quello che resta e la tessera di plastica cio che si vede e il chip rottoquello che puo essere messo:cittadinanzacodice fiscaledata di nascitatessera sanitaria numeronome cognomeid tesseraparte chiave privata (1 di 3)Non va messoimpronte digitali, dati biomerici, dati mediciperche:si puo costrure il resto mettendo il dito fisicamente sull'apparecchio (anche se bucato, pulire subito dopo l'uso) (2 di 3)password (3 di 3)solo se ci sono tutti e 3 i dati deve dare l'accesso al sistema altrimenti uno che si impossessa della carta ha gia tutto quello che serve per fare quello che vuoleper maggiore sicurezza si puo usare anche l'iridepero sempre avendo i dati precedentie' un po difficile che uno strappi un occhio a qualcuno ma neanche questo basta garantire la sicurezza (vai dall'ottico fa una copia della retina) (4 di 3)e poi esiste l'impronta vocale (puo essere registrata) (5 di 3)certificato digitale (6 di 3) non inserito in CIcredo sia un po difficile avere il tutto senza rapire la persona o ucciderla4 righe e il sistema di sirchia e' in crisia tutto c'e un limite specialmente se chi vuole una cosa non ha limiti morali, o vuole dimostrare l'inaffidabilita di un sistema(e il digitale NON E' SICURO)#Ministro ma voi che usate sta roba nei militarinon avete mai pensato che se l'attacco arriva dall'interno non ci sono santi che tengano a freno il BITva bene per fare certe cose ma non tutto#la tessera sanitaria data in un ospedale puo evitare di ricercare dati che possono salvare la vita di una persona senza violare la privacy(un non addetto medico legge solo un numeroe poi se lo sbatte nel popo) non puo accere al database penale NON LO HA#i dati contenuti non sono sensibili in quanto non completi (manca la chiave completa) nome cognome ecc... possono servire per attestare la propia identita. ma non sono l'identita della personaSig ministro la pregoquando arresterete i prossimi hacker al posto di metterli in galera si faccia spiegare questa frase:Un computer sicuro e' un compurer spento#Commentate solo se avete argomentazioni e serieoppure cercate in rete andate agli hackmeetingai futurshow ai SMAU in giro per la retequalunque sito parli di tecnologia di craking di identificazione di privacy#Non abbiate paura dei siti hacker sono meno pericolosi dei porno (dialer) e poi CULTURA RIMANE CULTURACaro Sirchia bun jargon file(non esistono solo gli hacker ma anche i delinquenti interni e mi preoccupano di piu loro di un hacher
      • Anonimo scrive:
        Re: Impronte digitali???
        - Scritto da: dsf
        ma se anche ti prendono le impronte che
        problemi c'hai?Se hai fatto i 3 giorni gia' ce l'hanno le tue impronte
    • Anonimo scrive:
      Re: Impronte digitali???
      - Scritto da: Simplex
      Impronte digitali???Io non le darò mai!
      Ma stiamo scherzando vero???Penso di si, quasi nessuno è disponibile a darle.
      Ma che siamo tornati indietro di mille anni
      tutto d'un botto.L'attuale governo pensa di avere a che fare con extracomunitari, si sono dimenticati di avere le bombe sotto il ministero.
      I miei dati biometrici, impronta digitale
      ora e
      nel futuro cosa? Immagine della retina, e
      magari un filamento del mio DNA ottenuto con
      biopsia
      coatta, magari in un laboratorio della
      futura nuova mutua!?
      E tutto questo in formato digitale, ovvero
      facilmente trasmissibile in sequenze di bit
      captabili e decifrabili? Sicurezza assoluta,
      ma di chi e di cosa!?La sicurezza assoluta lo raccontino ai giornalisti che si bevono tutto per convenienza, so bene che la sicurezza di oggi è il crack di domani.
      No grazie, gia' che non c'e' l'obbligo del
      rinnovo, mi sa che mi terro la patente e
      il passaporto fino a che non mi obligheranno
      a fare il contrario.
      • Anonimo scrive:
        Re: Impronte digitali???
        - Scritto da: Sandro


        - Scritto da: Simplex

        Impronte digitali???

        Io non le darò mai!Se sei un maschietto con piu' di 17 anni gia' le hai dateCiaoCiaoBirdie
    • Anonimo scrive:
      Re: Impronte digitali???
      Mi sembrate un po' paranoici.Magari l'impronta digitale serve per confrontarla con quella che avete su ditino ed essere un po' + certi che siete chi dite di essere. Altrimenti a cosa serve?E questa paura di lasciare impronte dappertutto?avete paura di essere identificati? perche? Qualcosa da nascondere?N.B. Tutti i maschietti che hanno fatto la visita di idoneità al servizio militare hanno lasciato le loro impronte ben impresse sul fascicolo matricolare (SA10) non vi ricordate? (io 2 volte: rivedibile)
      • Anonimo scrive:
        Re: Impronte digitali???
        - Scritto da: DitoAnalogico
        Mi sembrate un po' paranoici. Allora e' un buon inzizio.
        Magari l'impronta digitale serve per
        confrontarla con quella che avete su ditino
        ed essere un po' + certi che siete chi dite
        di essere. Non ho mai detto che non ci siano anche risvolti positivi nella digitalizzazione di massa delle impronte digitali di tutta la popolazione. Ho solamente fatto notare che una simile pratica si presta facilmente a tutta una serie di controlli, statistiche e verifiche, oltre a possibili coinvolgimenti in atti illegali senza che questi ultimi siano stati effettivamente compiuti dal soggetto le cui impronte sono state rilevate durante le indagini riguardanti tali atti.
        Altrimenti a cosa serve?
        E questa paura di lasciare impronte
        dappertutto?
        avete paura di essere identificati? perche?
        Qualcosa da nascondere? Stesso discorso di prima.
        N.B. Tutti i maschietti che hanno fatto la
        visita di idoneità al servizio militare
        hanno lasciato le loro impronte ben impresse
        sul fascicolo matricolare (SA10) non vi
        ricordate? (io 2 volte: rivedibile) Anch'io le ho gia' lasciate ben due(2) volte, anch'io sono stato fatto rivedibile. Ma per ben due volte mi sono rifiutato di farlo, e per ben due volte mi e' stata ventilata la reclusione forzata in un carcere militare. Se questa e' democrazia, allora faccio bene ad essere "Paranoico". Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Impronte digitali???

          Ma per ben due volte mi sono rifiutato
          di farlo, e per ben due volte mi e' stata
          ventilata la reclusione forzata in un
          carcere militare.no nparliamo del fatto che un 17 enne e molto influenzabile da una decina di quarantenni...;-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Impronte digitali???
      Le mie impronte digitali lo Stato le ha già (rilevate durante la visita per il servizio militare...), quindi averle in un chip non fa nessuna differenza. Copiarle? Basta prendere il bicchiere dal quale avete bevuto al bar...Dati medici? Di cosa avete paura? Pensate a questo: venite ricoverati d'urgenza in ospedale in stato di incoscienza, e avete qualche patologia particolare, siete particolarmente allergici a qualcosa o avete un gruppo sanguigno particolare. Una rapida lettura della carta ed il medico sa tutto quello che deve sapere, senza dover indovinare o aspettare le analisi. Potrebbe salvarvi la vita.Come cittadino onesto non ho nulla da nascondere. E se lo Stato volesse incastrarmi per qualche oscuro motivo, ci riuscirebbe senza dover ricorrere ad un carta di identità elettronica.
      • Anonimo scrive:
        Re: Impronte digitali???

        Come cittadino onesto non ho nulla da
        nascondere.e allora sarai comunque sempre onesto no ???? a che servono le tue impronte ????
        • Anonimo scrive:
          Re: Impronte digitali???
          Le impronte digitali mica servono solo alla polizia per arrestarti! sei mai stato in un posto dove ti chiedono la carta di identità per entrare? oppure vai solo dove c'è scritto entrata libera?Poi se vogliamo dare spazio alla criminalità facciamo pure... ma ti rendi conto di cosa hai scritto!?!?!?
          • Anonimo scrive:
            Re: Impronte digitali???

            Le impronte digitali mica servono solo alla
            polizia per arrestarti! ah no ??? pensa che pensavo solo a loro...perche dovrebbero servire a qualcun'altro ????
            sei mai stato in un
            posto dove ti chiedono la carta di identità
            per entrare?tipo ???
            oppure vai solo dove c'è
            scritto entrata libera?si solo dove c'e la parola libero...
            Poi se vogliamo dare spazio alla criminalità
            facciamo pure... ma ti rendi conto di cosa
            hai scritto!?!?!?cazzo c'entra ???ai criminali le prendono gai...perche devono prenderle anche a tutti gli altri ????sentiamo....e smettiamola con tutta sta ultra-mega balla della sicurezza...prima non ti sentitvi sicuro ????
          • Anonimo scrive:
            Re: Impronte digitali???
            Ad esempioCi sono un sacco di ditte dove non basta presentarsi, salutare e poi andare dove si vuole e non sono il pentagono o roba del genere...
            ai criminali le prendono ...fanno un bando sul quale chiedono ai criminali che non sono ancora stati schedati di presentarsi al + vicino comando di polizia per rilasciare le loro impronte? (Ma va va)Mai sentito dire "Prevenire è meglio che curare" ????Oppure notizie del genere:"Incensurato uccide...."
            prima non ti sentitvi sicuro?Potrei sentirmi + sicuro e se per farlo devono prendere le mie impronte ben venga!Tu di cosa hai paura?
          • Anonimo scrive:
            Re: Impronte digitali???

            Ad esempio
            Ci sono un sacco di ditte dove non basta
            presentarsi, salutare e poi andare dove si
            vuole
            e non sono il pentagono o roba del genere...embe ????

            ai criminali le prendono ...

            fanno un bando sul quale chiedono ai
            criminali che non sono ancora stati schedati
            di presentarsi al + vicino comando di
            polizia per rilasciare le loro impronte? (Ma
            va va)se non li hanno preso e un loro problema...non mio
            Mai sentito dire
            "Prevenire è meglio che curare" ????che cazzata...
            Oppure notizie del genere:
            "Incensurato uccide...." embe ??? avere le sue impronte come poteva aiutare la povera vittima ????

            prima non ti sentitvi sicuro?
            Potrei sentirmi + sicuro e se per farlo
            devono prendere le mie impronte ben venga!

            Tu di cosa hai paura?di gente che la pensa come te...fatte...lasciamo stare
      • Anonimo scrive:
        Re: Impronte digitali???

        Le mie impronte digitali lo Stato le ha già
        (rilevate durante la visita per il servizio
        militare...), quindi averle in un chip non
        fa nessuna differenza. Copiarle? Basta
        prendere il bicchiere dal quale avete bevuto
        al bar...
        e' un reatoe devi saperlo fare..anche se vuoi rubarmi i soldi puoi rapinare la banca in cui ho il conto..ma vuoi mettere trovare il mio bancomat con il pin scritto sopra?
        Dati medici? Di cosa avete paura? Pensate a
        questo: venite ricoverati d'urgenza in
        ospedale in stato di incoscienza, e avete
        qualche patologia particolare, siete
        particolarmente allergici a qualcosa o avete
        un gruppo sanguigno particolare. Una rapida
        lettura della carta ed il medico sa tutto
        quello che deve sapere, senza dover
        indovinare o aspettare le analisi. Potrebbe
        salvarvi la vita.
        mai sentito parlare delle cartelle cliniche?tanto se sei in fin di vita ci sono ben poche cose che possono farti stare peggio...senza contare che il semlpice possesso della tessera da accesso ai miei dati, senza bisogno di alcuna autorizzazione, e' pazzesco...
        Come cittadino onesto non ho nulla da
        nascondere. E se lo Stato volesse
        incastrarmi per qualche oscuro motivo, ci
        riuscirebbe senza dover ricorrere ad un
        carta di identità elettronica. fra la liberta' e la felicita', la gente sceglie la felicita'
        • Anonimo scrive:
          Re: Impronte digitali???
          Miiiiiiii che visione occlusa!Guarda che l'impronta la confrontano con il tuo ditino. è fatto apposta perchè io non possa fingermi un'altro con la carta di identità di costui!!! è tanto difficile capirloVuoi mettere trovare il mio bancomat ma non avere il pin perchè è attaccato al mio dito indice? ( e non venirmi a dire che possono ricavare un'impronta falsa da quella sulla carta di identità in 4 e 4 = otto)....
          mai sentito parlare delle cartelle cliniche?
          tanto se sei in fin di vita ci sono ben poche
          cose che possono farti stare peggio...
          senza contare che il semplice possesso della
          tessera da accesso ai miei dati, senza bisogno
          di alcuna autorizzazione, e' pazzescoMagari qualcosa ti può salvare la vita......la cartella clinica stà all'ospedale di Milano, io sono a Barletta a farmi un giretto e mi sento male...(non dirmi che basta una telefonata)E poi stai per morire e ti preoccupi della tua privacy?!?? fra la vita e la morte la gente sceglie la vita...
          • Anonimo scrive:
            Re: Impronte digitali???

            Miiiiiiii che visione occlusa!
            Guarda che l'impronta la confrontano con il
            tuo ditino. è fatto apposta perchè io non
            possa fingermi un'altro con la carta di
            identità di costui!!! è tanto difficile
            capirlo
            appuntoma siccome tutti i cittadini italiani sono gia' in possesso di documento di identita', e' quantomeno prematuro usare un formato digitale per salvare le impronte, quando non c'e' ancora la certezza dell'inviolabilita' dei dati.
            Vuoi mettere trovare il mio bancomat ma non
            avere il pin perchè è attaccato al mio dito
            indice? ( e non venirmi a dire che possono
            ricavare un'impronta falsa da quella sulla
            carta di identità in 4 e 4 = otto)
            ....
            bravo!io sono d'accordo con l'impronta per certificare l'identita'ma non e' questo il punto che volevo sottolineare.Per me la questione fondamentale e' l'insicurezza intrinseca del mezzo.Oggi falsificare un documento e' semplice, ma duplicare un formato elettronico lo e' ancora di piu'.

            mai sentito parlare delle cartelle cliniche?

            tanto se sei in fin di vita ci sono ben
            poche
            cose che possono farti stare
            peggio...

            senza contare che il semplice possesso
            della
            tessera da accesso ai miei dati,
            senza bisogno
            di alcuna autorizzazione, e'
            pazzesco

            Magari qualcosa ti può salvare la vita...certo.
            ...la cartella clinica stà all'ospedale di
            Milano, io sono a Barletta a farmi un
            giretto e mi sento male...(non dirmi che
            basta una telefonata)
            E poi stai per morire e ti preoccupi della
            tua privacy?!??
            fra la vita e la morte la gente sceglie la
            vita...magari basterebbe fare in modo che per accedere ai dati contenuti sulla carta sia necessario il mio consenso, previa apposizione del pollice mio, che puo' avvenire anche se sono svenuto, e del pollice di una persona catalogata nella categoria "medici".
          • Anonimo scrive:
            Re: Impronte digitali???
            Giusto per puntualizzare:Adesso la sicurezza intrinseca si basa (caso passaporto) su un giudizio soggetivo che la tua faccia assomiglia ancora a quella che hai sulla foto fatta 20 anni anni prima...
            previa apposizione del pollice mio, che puo' avvenire anche se sono svenuto...non mi sembra molto che in questa operaziona intervenga molto il tuo consenso...magari un medico scrupoloso aspetterebbe che tu riprendessi i sensi (LOLLONE)
          • Anonimo scrive:
            Re: Impronte digitali???

            Giusto per puntualizzare:
            Adesso la sicurezza intrinseca si basa (caso
            passaporto) su un giudizio soggetivo che la
            tua faccia assomiglia ancora a quella che
            hai sulla foto fatta 20 anni anni prima...embe ????
    • Anonimo scrive:
      Re: Impronte digitali???
      Vorrei ricordare a quanti fanno tanto rumore per la storia delle impronte digitali che tutti gli italiani maschi che non si sono inmboscati dal servizio militare sono già stati "schedati" durante i famosi "tre giorni", in occasione dei quali le impronte digitali sono state prese a tutti.Se era lecito allora per un prossimo militare di leva, perchè ora che la cosa viene allargata la fate tanto difficile?
      • Anonimo scrive:
        Re: Impronte digitali??? Italiani maschi schedati
        Hai pienamente ragione, finalmente uno che racconta qwuesto non insignificante dettaglio della vita degli italiani maschi.Nessuno hai mai emesso un solo fiato in merito alle impronte digitali degli italiani schedati alla visita di leva dei tre giorni.La polemica attuale sulle impronte non e' quindi di principio, sui diritti degli immigrati e della privacy degli italiani, ma assolutamente faziosa. Non dico che sia bello schedare la gente, dico che è squallido scandalizzarsi a piacere quando fa comodo.E "dimenticare" che ogni anno tutti i 17enni sono schedati.
  • Anonimo scrive:
    Io non rinnovo la mia apposta!
    Ehehe, la mia C.I. è scaduta da qualche mese, ma non la rinnovo appsota....voglio fare quella elettronica al più presto!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Io non rinnovo la mia apposta!
      - Scritto da: Zane
      Ehehe, la mia C.I. è scaduta da qualche
      mese, ma non la rinnovo appsota....voglio
      fare quella elettronica al più presto!!Complimenti... Perché secondo te la distribuiscono in 3 o 4 mesi vero?Bravo, bravo. La prima volta che ti fermano, spiegaglielo che l'hai fatto solo per avere quella elettronica...Caro, spendi quei 6-7 euro e rinnovala subito, così non corri rischi, poi quando verrà approvata e sarà diffusa ovunque questa nuova CI dici che l'hai persa. Ci vuole molto?Saluti
      • Anonimo scrive:
        Re: Io non rinnovo la mia apposta!
        - Scritto da: MaurizioB
        Bravo, bravo. La prima volta che ti fermano,
        spiegaglielo che l'hai fatto solo per avere
        quella elettronica...La PATENTE di guida va come ED ANCHE PIU' della C.I.: a me la C.I. e' scaduta ad Agosto 2000 e non la ho ancora rinnovata, anche io per avere quella elettronica ... nel 2018 se va bene :(((
        Caro, spendi quei 6-7 euro e rinnovala
        subito, così non corri rischi, Caro, nel 1995 a me costo' 26.500 lirette: MA DOVE E' CHE TE LA FAREBBERO CON 6/7 EURI NEL 2002 ???ma soprattutto: di quali rischi parli ?o tu non hai la patente ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Io non rinnovo la mia apposta!

          Caro, nel 1995 a me costo' 26.500 lirette:
          MA DOVE E' CHE TE LA FAREBBERO CON 6/7 EURI
          NEL 2002 ???La carta di identita' e' obbligatoria e come tale non dovrebbe essere pagata. Se lo stato mi obbliga ad averla, deve darmela senza oneri. Eppure, le normative italiane sono piene di queste gabelle non dovute.Rinnovi il passaporto? Marca da bollo. Senza il tuo passaporto non e' valido. Ma espatriare e' un diritto costituzionale. Evidentemente solo a chi paga le gabelle.
        • Anonimo scrive:
          Re: Io non rinnovo la mia apposta!
          - Scritto da: Jenny
          Caro, nel 1995 a me costo' 26.500 lirette:
          MA DOVE E' CHE TE LA FAREBBERO CON 6/7 EURI
          NEL 2002 ???

          ma soprattutto: di quali rischi parli ?
          o tu non hai la patente ?
          Ma dove abiti? A Quartoggiaro?La carta d'identità costava e continua a costare 10.500 lire di diritti di segreteria, di cui 2.500 lire di marca da bollo. Se hai pagato di più ti hanno fregato.La patente nuova(quella a carta di credito) non è più valida come documento d'identità da vari anni.E' obbligatorio avere con sè un documento di riconoscimento quando si conduce un qualsiasi mezzo, anche la bicicletta.Il rischio è quello di finire in Questura per l'identificazione.
          • Anonimo scrive:
            Re: Io non rinnovo la mia apposta!

            Ma dove abiti? A Quartoggiaro?
            La carta d'identità costava e continua a
            costare 10.500 lire di diritti di
            segreteria, di cui 2.500 lire di marca da
            bollo. Se hai pagato di più ti hanno
            fregato.:) Concordo, (ri)fatta 20 giorni or sono,valida per l'espatrio, 5 Euro e qualcosa...Però magari prima chiedevano certificati in marca da bollo di qualche tipo che adesso non servono più.Adesso paghi i 5 euro, riempi un foglio e la carta nuova arriva in 10 minuti (non riuscivo a crederci).Ah, e sto parlando di una circoscrizione di Roma!
          • Anonimo scrive:
            Re: Io non rinnovo la mia apposta!

            Ma dove abiti? A Quartoggiaro?
            La carta d'identità costava e continua a
            costare 10.500 lire di diritti di
            segreteria, di cui 2.500 lire di marca da
            bollo. Se hai pagato di più ti hanno
            fregato.Mi sembra che cisiano dei costi diversi in base a i vari comuni. E che ilcosto si amaggiore se la vuoi valida per l'espatrio..ma poi sono cose che cambiano...boh!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Io non rinnovo la mia apposta!
      - Scritto da: Zane
      Ehehe, la mia C.I. è scaduta da qualche
      mese, ma non la rinnovo appsota....voglio
      fare quella elettronica al più presto!!Con le lungaggini varie fai in tempo a rinnovarla ancora una o due volte :)E al massimo fai denuncia di smarrimento quando ci sarà quella elettronica, se proprio la vuoi ^_^
    • Anonimo scrive:
      Re: Io non rinnovo la mia apposta!
      io invece me la faccio subito, cosi' non la devo rinnovare x 5 anni, e saro' libero un pochino D+ di te ;p
  • Anonimo scrive:
    Livelli di ROTFL assoluti
    HAAAAAhahahahahahlivelli di sicurezza assoluti?Qualsiasi smanettone con più tempo degli altri riuscirà a clonare chiunque ... avete visto THE NET?Ci fotteranno l'identità, i soldi, l'esistenza, le credenziali ... io non la voglio.
    • Anonimo scrive:
      Re: Livelli di ROTFL assoluti
      oh mio dio smettila di guardare certi film vedi che poi ti fanno male?.
      • Anonimo scrive:
        Re: Livelli di ROTFL assoluti
        e' invece e' tutto vero! ma non hai visto man in black? e indipendence day??? guarda che sono quei film si basano su fatti reali!!! gli alieni sono tra noi! leggi qui: http://www.washingtonpost.com/wp-dyn/articles/A8131-2002Jul26.htmle comunque io preferisco il modello di carta di credito da impiantare sottopelle, e' piu' comodo e non corri il riscio di perderlo...
        • Anonimo scrive:
          Re: Livelli di ROTFL assoluti

          e comunque io preferisco il modello di carta
          di credito da impiantare sottopelle, e' piu'
          comodo e non corri il riscio di perderlo...ma se tu lo preferisci io no...allora ??? mi obblighi a impiantarmene uno lo stesso ????
          • Anonimo scrive:
            Re: Livelli di ROTFL assoluti
            http://www.au.af.mil/au/2025/prefericsco 2025le prve sugli alieni in modo indiretto
        • Anonimo scrive:
          Re: Livelli di ROTFL assoluti
          E che ne dici del modello da mettere nel buco del c__o opp.. del fondo schiena? Da molta più sicurezza almeno fino a quando uno non è gai. Infatti chi si lascia clonare li? Questo si che è progresso .. - Scritto da: bob
          e comunque io preferisco il modello di carta
          di credito da impiantare sottopelle, e' piu'
          comodo e non corri il riscio di perderlo...
    • Anonimo scrive:
      Re: Livelli di ROTFL assoluti
      Sicuramente,prima o poi troveranno il modo di craccarla!
    • Anonimo scrive:
      Re: Livelli di ROTFL assoluti

      HAAAAAhahahahahah

      livelli di sicurezza assoluti?

      Qualsiasi smanettone con più tempo degli
      altri riuscirà a clonare chiunque ... avete
      visto THE NET?

      Ci fotteranno l'identità, i soldi,
      l'esistenza, le credenziali ...

      io non la voglio.invece i documenti di oggi sono cosi' sicuri che non si e mai riuscito a falsificarli.ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Livelli di ROTFL assoluti

        invece i documenti di oggi sono cosi' sicuri
        che non si e mai riuscito a falsificarli.eh si e i futuri saranno cosi sicuriche nessuno ci riuscira...hahahahahanon farmi ridere...
Chiudi i commenti