La banda larga è made in UE

Liikanen promette e Gasparri mette le mani avanti
Liikanen promette e Gasparri mette le mani avanti


Roma – Sulla banda larga puntano tutti, governi ed operatori, per agevolare l’accesso alle risorse informative, il commercio elettronico e in generale il raggiungimento delle promesse di sviluppo date dalle nuove tecnologie. E sono queste le premesse con cui Erkki Liikanen, commissario europeo alla Società dell’informazione, ha assicurato che entro giugno sarà pronto il Piano d’Azione europeo sulla banda larga.

Il Commissario ha spiegato che il Piano dovrà essere completato entro il 2005 e che richiederà un forte impegno da parte dei singoli paesi.

Critico il ministro italiano alle Comunicazioni, Maurizio Gasparri, secondo cui: “Vi sono sedi competenti per illustrare queste iniziative e ci attendiamo che non si facciano soltanto delle conferenze, ma degli atti significativi nelle sedi competenti di livello europeo”.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

17 04 2002
Link copiato negli appunti