La Biblioteca Vaticana abbraccia gli RFID

Una delle biblioteche più famose al mondo utilizzerà la tecnologia delle radioetichette per identificare e catalogare ogni libro e abbattere drasticamente i tempi di ricerca di un'opera e quelli di inventario


Roma – La Biblioteca Apostolica Vaticana ha completato la prima fase di un progetto che, annunciato lo scorso anno, l’ha portata ad abbracciare la tecnologia RFID per catalogare e gestire oltre 50.000 dei suoi 120.000 volumi esposti al pubblico.

Il nuovo sistema di archiviazione prevede l’applicazione a libri o documenti di una speciale etichetta radio progettata in modo tale da non rovinare in alcun modo l’opera: l’etichetta, detta smart tag, permette l’identificazione di un oggetto a breve distanza per mezzo di un lettore hand held collegato, via wireless, ad un database centrale.

La biblioteca , che ospita quasi due milioni di libri, manoscritti e altre opere, afferma di aver adottato le radioetichette per snellire sensibilmente i processi di catalogazione e inventario e per velocizzare drasticamente la ricerca delle opere. Se in precedenza fare l’inventario poteva richiedere settimane di lavoro, a progetto ultimato i responsabili della biblioteca prevedono di ridurre questo tempo a mezza giornata.

Il sistema RFID è stato sviluppato dalla società italiana SERET in collaborazione con gli specialisti della Biblioteca Vaticana. Si tratta di una soluzione integrata per la gestione dei beni culturali all’interno di biblioteche, archivi e musei che applica la tecnologia RFID ai metodi di elaborazione, archiviazione e trasmissione dei dati secondo la prassi e le normative proprie della biblioteconomia, dell’archivistica e della museografia.

“Credo che quanto realizzato rappresenti una svolta concettuale nella gestione dei beni culturali e un punto di riferimento imprescindibile per chiunque necessiti di razionalizzare, gestire ed integrare più processi operativi in un unico sistema polifunzionale, nell’ambito di diversi settori culturali”, affermò lo scorso anno Angelo Pianese, presidente di SERET, in occasione della presentazione di Pergamon.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: Portiamo il tasso a zero...

    perchè nessuno fa un software con la
    precisione di EAC per linux? :(EAC? immagino non sia l'encoded archival context vero? deformazione professionale :D
  • TADsince1995 scrive:
    Re: Portiamo il tasso a zero...

    Vorrei sapere quanti sono ancora su Linux il
    mese dopo, o appena il filgioletto scopre
    che il videogame del momento, o il CD
    allegato all'espresso non gli gira....Tristemente vero... Ma non tutti hanno il figlioletto che vuole giocare all' ultimo Fifa e poi non dimentichiamoci di una cosa: ancora oggi tra i piccoli negozietti di informatica gira una strana malattia... L'altro giorno ho visto un pc a 599 euro! Fantastico! In vetrina c'era scritto in grassetto in bella mostra "Pentium 4 2,4 Ghz!" WOW!!! Scheda Video? ATI rage pro.... Conveniente questo PC!!! Compriamolo!!! Dopo due giorni: "Papà ma Fifa 2004 non gira, mi dice che non ci sono gli sciader..."E via d'assistenza e di sostituzione di scheda video... TAD
  • Anonimo scrive:
    Re: Se controllassero gli enti pubblici.
    - Scritto da: Anonimo
    ... ci sono grossi enti dove sguazzano copie
    pirata.heheheh, ricordo di avere installato una copia pirata di Office 97 (a suo tempo) sul pc di un sottoufficiale delle guardie di finanza.....in caserma!!!!
  • TADsince1995 scrive:
    Re: Portiamo il tasso a zero...
    - Scritto da: Anonimo
    ...


    risparmiare dei soldi, così
    inoltre

    capiscono che Windows si paga e anche

    caro... E l'imprinting non avviene

    più con Windows.

    rotfl!!! :)
    l'imprinting!! :o)Perchè di questo si tratta!!! Ancora oggi sento gente che dice che linux non si può usare perchè non c'è il "programma per navigare" che loro identificano con la "e" di exploder.Poi è chiaro che il figlioletto impara a fare clic sul pulsante start ed ecco un'intera generazioni di futuri servetti.Basta mi fermo quì perchè se no mi incazzo troppo e mi dicono che sono un troll! :@:@TAD Che continua, nel suo piccolo, l'opera di "decontaminazione"
  • Anonimo scrive:
    Napoli Bari Palermo Reggio C. ........
    Andassero qui a fare l'indagine, ma non nei negozi, ma direttamente nelle case e negli uffici di ogni tipo. Ne scopriranno delle belle :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Napoli Bari Palermo Reggio C.   ........
      - Scritto da: Anonimo
      Andassero qui a fare l'indagine, ma non nei
      negozi, ma direttamente nelle case e negli
      uffici di ogni tipo. Ne scopriranno delle
      belle :Dpenso che basti passare in strada a vedere la mercanzia anche softwere disponibile... ma non crederti che a milano sia diverso, ste cazzate lasciale credere a calderoli
  • Anonimo scrive:
    Re: Software pirata?
    - Scritto da: SacredNerull
    Non ti dura 1
    anno e spesso anche meno, prendi spesso un
    prodotto difettoso (bug di windows), ogniMa stai scherzando? Io ho Win 98 e mi dura ormai da piu di 5 anni :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Software pirata?
      - Scritto da: Anonimo


      - Scritto da: SacredNerull

      Non ti dura 1

      anno e spesso anche meno, prendi spesso
      un

      prodotto difettoso (bug di windows),
      ogni

      Ma stai scherzando? Io ho Win 98 e mi dura
      ormai da piu di 5 anni :DIo ho ME e mi dura da almeno 4 (su un pc che accendo più o meno una volta all'anno...hahahahah):p
    • Anonimo scrive:
      Re: Software pirata?
      Ma col 98 funzia ancora tutto ?usb ... modem dsl... directx9 e quant'altro ?se i giochini girano lo metto su e butto il xp che pensa e non serve a un cazz :P
  • SacredNerull scrive:
    Software pirata?
    Sono rimasto allibito. Allora esiste anche un garante del software pirata, nonchè una autority che ne monitorizza le vendite e il mercato. In più tutte le filiali inviano un rapporto sulle vendite di software illegale. Ma come cavolo fanno ste statistiche? Perchè secondo loro uno va in un negozio e chiede...scusi avrebbe windows XP Pro?...Si sono 300?...e quello pirata...fanno solo 10?...Allora prendo quello pirata, me lo incarti che lo prendo fresco. Si vogliono accanire pure per il software? Sarà un parere personale, ma credo che il software sia l'acquisto peggiore che si possa fare. Non ti dura 1 anno e spesso anche meno, prendi spesso un prodotto difettoso (bug di windows), ogni tanto va in conflitto con qualche altro software e non sai se buttarlo o installarlo su una macchina formattata e in più per l'utente finale, che non sia un'azienda di solito fa schifo e manca di tutto (Windows XP Home che fa davvero schifo). Ma fatemi il piacere. Giuro che se si mettono a rompere pure i c******i sul software (sempre ultraprotetto) metto su solo Open Source e spargo la voce, anzi do pure consulenze gratuite a chi non si destreggia con il software libero. Amen. E così sia.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma allora viene il sospetto che...
    ...non sia una questione di calo del tasso di pirateria ma di un aumento della percentuale di sgamo di questi "loschi" figuri che ormai i negozianti si aspettano prima o poi che arrivino nel loro negozio
  • Anonimo scrive:
    Re: M$ violando la legge

    M$ deve rivolgersi ad un investicatore
    privatoinfeshtikatore prifato?
  • Anonimo scrive:
    Re: Padova ha poca pirateria
  • Anonimo scrive:
    Re: Portiamo il tasso a zero...
    non c'è utilizzi
    il simulatore. E poi le macchine che
    funzionano con linux e Mac invecchiano meno
    precocemente!si come no ... avevi il G3 ... "toh, adesso prendo il G4!"ah non cambi il processore?no prendo il G4e quanto costa?eh ma è MAC :)
  • Anonimo scrive:
    Re: magari servirà a far calare la tensione
    - Scritto da: Anonimo
    sull'argomentoper poi spiaccarcelo bene nel kyuder quando nessuno se lo aspetta.ma sapete quanto costa office system 2003 ?!!!!!sono costi incredibili!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: magari servirà a far calare la tensione


      ma sapete quanto costa office system 2003
      ?!!!!!

      no, uso open office...risparmio e sono felice :-D
      sono costi incredibili!!!!!beh dai la versioni studente neanche tantissimo (credo)e poi tra office 2003 e 2000 le differenze sono minime e la 2000 sta un po' di meno
  • Anonimo scrive:
    Re: Ridicolo!!!!
    - Scritto da: Anonimo
    Per questi della Microsuck non sarebbe
    cambiato niente da 15 anni a questa parte!!!
    Ma nessuno gliel'ha detto che nel frattempo
    si è diffusa internet, la banda larga
    e il peer to peer?tu apri un negozio e poi ne riparliamo.la gente viene li e non sa usare niente; vuole la roba già su e vuole il cd.fine.
  • Anonimo scrive:
    Re: Hard disk loading...
    - Scritto da: Anonimo
    Io lo carico con Linux, Open Office, gimp,
    ecc...
    Se vi va bene e' gratis altrimenti fate fare
    all'amico smanettore scaricatore abusivo :Dlo fai davvero?con linux?sui portatili?
    • Anonimo scrive:
      Re: Hard disk loading...


      lo fai davvero?

      con linux?

      sui portatili?Io sui portatili installo anche FreeBSD.Quanto a Linux, fin'ora non ha avuto problemi sui notebook (in genere ASUS).Non capisco cosa vuoi dire con linux sui portatili....
      • Anonimo scrive:
        Re: Hard disk loading...

        Non capisco cosa vuoi dire con linux sui
        portatili....penso si riferisca al fato che il portatile a il preistallato quasi all'origine...o forze al fatto che ci sono quei maleddetti WINmodem interni
        • Anonimo scrive:
          Re: Hard disk loading...
          - Scritto da: Anonimo


          Non capisco cosa vuoi dire con linux sui

          portatili....

          penso si riferisca al fato che il portatile
          a il preistallato quasi all'origine...o
          forze al fatto che ci sono quei maleddetti
          WINmodem interniBoia, ma l'Italiano per te è un'opinione??
  • Anonimo scrive:
    Re: Sono venuti nel mio negozio...
    - Scritto da: Anonimo
    Se ne sono andati con il nostro bel
    preventivo in mano, ma non si sono
    più visti... Il giorno stesso un
    nostro collega che ha un altro negozio in
    città ci ha confermato che si sono
    presentati 2 tipi sospetti...Qui ci sarebbe da sgamarli di brutto.Una bella webcam nel negozio che registra tutto (a scopo di sorveglianza si puo' fare, basta mettere all'ingresso un avviso che il locale e' dotato di telecamera).Poi quando arrivano i due signori, gli si dice: "io non lo posso fare di installarvi software non originale, ma posso sentire un amico mio, aspettate che lo chiamo"E si telefona alla guardia di finanza e magari pure al gazzettino che manda qualcuno a prendere nota.Quindi si aspetta, mentre si racconta qualche balla ai due, del tipo, "sapete, io installavo anche linux sui pc, per la gente che non voleva spendere soldi, ma poi dopo due giorni tornavano tutti indietro perche' non riescono ad usarlo, e' difficile, non ci sono le icone, non riescono ad aprire i documenti di word dell'ufficio..."Tante belle parole che quelli ci si ubriacano tutti contenti e poi, zak, entra in negozio la finanza e i giornalisti."Sono loro, prendeteli! Volevano che gli installassi del software non originale! Arrestate questi sporchi pirati!"
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono venuti nel mio negozio...
      - Scritto da: Anonimo
      - Scritto da: Anonimo

      Se ne sono andati con il nostro bel

      preventivo in mano, ma non si sono

      più visti... Il giorno stesso un

      nostro collega che ha un altro negozio
      in

      città ci ha confermato che si
      sono

      presentati 2 tipi sospetti...

      Qui ci sarebbe da sgamarli di brutto.
      Una bella webcam nel negozio che registra
      tutto (a scopo di sorveglianza si puo' fare,
      basta mettere all'ingresso un avviso che il
      locale e' dotato di telecamera).
      Poi quando arrivano i due signori, gli si
      dice: "io non lo posso fare di installarvi
      software non originale, ma posso sentire un
      amico mio, aspettate che lo chiamo"
      E si telefona alla guardia di finanza e
      magari pure al gazzettino che manda qualcuno
      a prendere nota.
      Quindi si aspetta, mentre si racconta
      qualche balla ai due, del tipo, "sapete, io
      installavo anche linux sui pc, per la gente
      che non voleva spendere soldi, ma poi dopo
      due giorni tornavano tutti indietro perche'
      non riescono ad usarlo, e' difficile, non ci
      sono le icone, non riescono ad aprire i
      documenti di word dell'ufficio..."
      Tante belle parole che quelli ci si
      ubriacano tutti contenti e poi, zak, entra
      in negozio la finanza e i giornalisti.
      "Sono loro, prendeteli! Volevano che gli
      installassi del software non originale!
      Arrestate questi sporchi pirati!"sei proprio un intelligentone :)poi magari sono clienti qualsiasi e tu ti fai la fama di "negozio delatore = posto in cui non andare mai"mavvaaaaaa :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono venuti nel mio negozio...
        azzo di sti tizi l'ho saputo giusto stamattina dal mio fornitore.... bel metodo idiota per far ste indagini... appena vengono gli sbatto in faccia una copia bella masterizzata dell'ultima red hat :D
  • Anonimo scrive:
    Hard disk loading...
    Io lo carico con Linux, Open Office, gimp, ecc...Se vi va bene e' gratis altrimenti fate fare all'amico smanettore scaricatore abusivo :D
  • Anonimo scrive:
    Se controllassero gli enti pubblici...
    ... ci sono grossi enti dove sguazzano copie pirata.
  • Anonimo scrive:
    Tasso pirateria pari al 19%...
    ... dal rivenditore al consumatore. Tasso di pirateria pari al 70% dall'amico al consumatore tramite P2P. Risultato: solo i negozi che vendono grossi brand sono "obbligati" a fornire la licenza dato che e' sempre compresa! Microsoft svegliaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!Gli utenti sono piu' avanti di voi!
  • Anonimo scrive:
    Ridicolo!!!!
    Per questi della Microsuck non sarebbe cambiato niente da 15 anni a questa parte!!! Ma nessuno gliel'ha detto che nel frattempo si è diffusa internet, la banda larga e il peer to peer? Forse no, visto anche che i loro prodotti sono sempre disfunzionali e notoriamente indietro sui tempi..Conosco più di un operatore del settore che si è messo su un server privato dal quale amici e clienti abituali possono attaccarsi e scaricare di tutto -- altri ti danno direttamente le dritte per dirti da chi scaricare in rete e con quale programma P2P.. eppoi dai! Questi gonzi si presentano in due maschi adulti nei negozi! Fanno subito tanta "puzza di bruciato" che qualunque negoziante sveglio non ci casca, pensando subito a finanzieri in borghese o a sgherri MS!!! Se fossero un po' furbi alla MS assolderebbero coppie di 18enni vestiti tra il fricchettone e lo smanettone, o coppie di finto genitore con finto figlio liceale etc... ma si sa.. alla MS non sono furbi... basti vedere l'usabilità dei loro sistemi operativi...:p
  • Anonimo scrive:
    Re: Portiamo il tasso a zero...
    Concordo, il fatto é prorpio questo: ti obbligano a comprare più che a utilizzare windows! Sono un utente Mac da poco tempo e devo dire che la storia che manchino programmi per linux o per mac é una farsa assurda! Pensa che per i giuristi ne ho trovati più per Maac che per windows e se non c'è utilizzi il simulatore. E poi le macchine che funzionano con linux e Mac invecchiano meno precocemente!Se si desse davvero la possibilità di scelta, vedrai che la gente cambierebbe gusti!(apple)
  • Anonimo scrive:
    Re: Portiamo il tasso a zero...

    Vorrei sapere quanti sono ancora su Linux il
    mese dopo, o appena il filgioletto scopre
    che il videogame del momento, o il CD
    allegato all'espresso non gli gira....in tal caso non cambierebbe niente, ti compri il tuo windows (anche se nel 90% dei casi basterebbe un emulatore di windows) o ancora meglio all'acquisto chiedi già ti metterlo preistallato...l'importante è che sia una scelta, non un obbligo
  • Anonimo scrive:
    Lo calcolano cosi`?
    Il tasso di pirateria viene calcolato in questo modo, andando nei negozi e verificando quanto software illegale viene venduto/installato?!Mi sembra un metodo alquanto anacronistico, visti i tempi che corrono (p2p, banda larga e via dicendo). Ormai il tasso di pirateria "alla fonte" ha ben poco a che fare con la pirateria "finale", che ogni utente realizza da solo (probabilmente anche nelle piccole e medie aziende, ormai).D'altronde la Microsoft deve almeno far finta di interessarsi al fenomeno della pirateria... :D
  • Anonimo scrive:
    MINISTERO SHOPPER MICROSOFT?
  • Anonimo scrive:
    Re: Portiamo il tasso a zero...
    Se, ci mancherebbe anche questa.
    • Anonimo scrive:
      Re: Portiamo il tasso a zero...
      - Scritto da: Anonimo
      Se, ci mancherebbe anche questa.a me sembra una buona idea invece, non vedo perchè nel comprare un computere, in particolare i portatili, debba pagare una tassa alla microsoft per un softwere che non userò mai
      • TADsince1995 scrive:
        Re: Portiamo il tasso a zero...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Se, ci mancherebbe anche questa.

        a me sembra una buona idea invece, non vedo
        perchè nel comprare un computere, in
        particolare i portatili, debba pagare una
        tassa alla microsoft per un softwere che non
        userò maiConcordo! Tra l'altro ci sono già i negozi che lo fanno! Vendono la stessa identica macchina che però con linux costa 100 euro in meno... Chissà quanta gente sarà stata incuriosita dalla cosa e attratta dal fatto di poter risparmiare dei soldi, così inoltre capiscono che Windows si paga e anche caro... E l'imprinting non avviene più con Windows.TAD
        • Anonimo scrive:
          Re: Portiamo il tasso a zero...

          Concordo! Tra l'altro ci sono già i
          negozi che lo fanno! Vendono la stessa
          identica macchina che però con linux
          costa 100 euro in meno... Chissà
          quanta gente sarà stata incuriosita
          dalla cosa e attratta dal fatto di poter
          risparmiare dei soldi, così inoltre
          capiscono che Windows si paga e anche
          caro... E l'imprinting non avviene
          più con Windows.Vorrei sapere quanti sono ancora su Linux il mese dopo, o appena il filgioletto scopre che il videogame del momento, o il CD allegato all'espresso non gli gira....
        • Anonimo scrive:
          Re: Portiamo il tasso a zero...
          ...
          risparmiare dei soldi, così inoltre
          capiscono che Windows si paga e anche
          caro... E l'imprinting non avviene
          più con Windows.rotfl!!! :)l'imprinting!! :o)perchè nessuno fa un software con la precisione di EAC per linux? :-(
  • Anonimo scrive:
    Re: M$ violando la legge
    tu ad un insegnante di italiano.
  • Anonimo scrive:
    Padova ha poca pirateria
    per forza!qui linux lo vedo usare sempre di piu'!!!e al LUG c'e' sempre più gente!
  • Anonimo scrive:
    Sono venuti nel mio negozio...
    Ho un negozio di PC a Padova. 15gg fa circa due signori sono entrati e ci hanno chiesto un preventivo per un PC. Sembravano preparati. Hanno chiesto se potevamo installare il SO non originale e qualche altro software per poter risparmiare (onestamente è una richiesta abbastanza comune anche se hanno insistito un pò più del solito). La nostra risposta standard è che noi non possiamo installare del software non originale, e che comunque basta chiedere a qualche amico ... ;)Se ne sono andati con il nostro bel preventivo in mano, ma non si sono più visti... Il giorno stesso un nostro collega che ha un altro negozio in città ci ha confermato che si sono presentati 2 tipi sospetti...PS. Speriamo che questi signori di microsoft abbiano qualche "amico" altrimenti gli tocca mettersi il software originale !!!!
  • Anonimo scrive:
    Portiamo il tasso a zero...
    ...dando Linux preinstallato sui PC, se poi l'utente vuole windows che se lo installi da solo
  • Anonimo scrive:
    vo altri sio tutti fora....
  • Anonimo scrive:
    M$ violando la legge
    appunto perche e' gia successo l'anno scorso (fonte PI) dove un negoziante ha fatto causa a M$ per istigazione a delinquereM$ deve rivolgersi ad un investicatore privato
  • Anonimo scrive:
    magari servirà a far calare la tensione
    sull'argomento
Chiudi i commenti