La Blog Conference italiana

La organizza Quinto Stato


Roma – A Milano il prossimo venerdì 11 aprile si terrà la prima “Blog Conference” italiana, un’occasione per fare il punto su un fenomeno in rapidissima espansione. Un incontro organizzato da QuintoStato.it.

“I bloggers italiani – si legge in una nota – si ritrovano per la prima volta per discutere di media, informazione, rete, tecnologia e tutto quanto concerne la “blogosfera”. Scrittori, manager, professionisti della comunicazione, studiosi, studenti, giornalisti e soprattutto gente comune. Un parterre di persone che, dopo aver tanto discusso nel mondo virtuale, potrà finalmente portare avanti le proprie opinioni guardandosi in faccia. La serata sarà organizzata con la formula della tavola rotonda, aperta a chiunque voglia intervenire”. Tra gli interventi previsti anche quelli di Luca Sofri , Tommaso Labranca e Massimo Mantellini .

L’appuntamento è per Venerdì 11 aprile, dalle ore 20.00, presso la Casa della Cultura, in via Borgogna 3 a Milano (angolo P.za San Babila).

Tutte le info sono disponibili su questa pagina

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Test scrive:
    test
    Prova. 8)
  • Anonimo scrive:
    qui dovrebbe esserci un elenco
    qui dovrebbe esserci un elenco dei cd con protezionehttp://www.fatchucks.com/z3.cd.htmlcredo.
    • Anonimo scrive:
      e qui per fare il submit
      http://www.fatchucks.com/z3.cd.submit.htmlma non imbrogliate.dovete averlo comprato, perchè vi vengono richieste delle caratteristiche (dei numerini) che solo sull'originaole si possono trovare
  • Anonimo scrive:
    L'ignoranza si paga
    A parte la guerra di religione tra chi pretende di avere tutto gratis e chi no devo dire, caro il mio consumatore che hai tutto il mio disprezzo, per due motivi:1) compri un CD di anouk e poi ti lamenti che il bollino della protezione è scritto in inglese e che non lo capisci? Allora che hai comperato a fare il CD? Scusa pretestuosa penso prioprio di si2) sei un ignorante. L'italiano medio appena vede l'inglese scappa e si nasconde. Che cazzo usate a fare apparecchi dell'ultima generazione, se poi non volete legegrvi il manuale in inglese? Perché usate internet se poi vi limitate all'universo della porta accanto dei siti italiani? Andate a zappare la terra che è meglio continuate con le vostre vacanze all'estero in villaggi turistici italiani (così non c'è il rischio neanche di sentire parlare l'inglese od un'altra lingua straniera!).E' una delle ragioni per cui società mediocri nelle traduzioni del mondo videoludico come la CTO (chi ha giocato alcuni dei loro giochi negli utilimi 10-15 anni ricorda i loro imbarazzanti errori grammaticali nelle traduzioni, le patch localizzate mai rilasciate e le traduzioni poco + che letterali), negli ultimi anni non hanno fatto nulla per migliorare la loro resa e, anzi, sono riusciti a imporre versioni "custom" (e ovviamente datate e incompatibili con le versioni internazionali, tanto per ramazzare un po' di soldi dall'italiano medio fancazzista) di fallimentari giochi online come Dark Age Of Camelot (la brutta copia, ma proprio brutta, di Everquest) a scapito di titoli + profondi e sicuramente con una userbase internazionale + grande e anche + interessante culturalmente (se devo spendere il tempo a giocare online e lo straniero + straniero che incontro è uno di milano... ho sicuramente un'esperienza molto limitata della rete).Ho amici che non hanno installato quake 3 (!) perché in inglese! ma siamo scemi? Questo non vuole assolutamente dire che uno debba rinunciare a dialetti e lingue locali se lo desidera (secondo me una lingua deve essere funzionale e, ideologie a parte, l'inglese è quella + facilmente imparabile nel minor tempo, ancora meglio sarebbe una lingua franca universale derivata come un sistema semplificato dell'inglese rinunciando anche alle loro poche particolarità grammaticali) però un qualsiasi abitante del pianeta terra che abbia un minimo a che fare con le tecnologie moderne DEVE conoscere l'inglese e, secondo me, qualsiasi suo svantaggio dovuto alla sua scarsa comprensione della lingua non può essere addotto come giustificazione
    • avvelenato scrive:
      Re: che risposta scema e offensiva
      1) non c'è nessuna legge che obbliga la conoscenza dell'inglese;2) non c'è nessuna legge che vieta chi non ne è a conoscenza di ascoltarsi un album in inglese;3) l'autore dell'articolo non ha esplicitamente affermato di non conoscere l'inglese. Solo ha affermato di quanto sia ingiusto un bollino in tale lingua (ovvero non immediatamente comprensibile, quasi studiato all'uopo di sembrare innocuo)avvelenato che ti augura di essere trattato altrettanto male di come tu ti sei permesso.
      • Anonimo scrive:
        Re: che risposta scema e offensiva
        - Scritto da: avvelenato
        1) non c'è nessuna legge che obbliga la
        conoscenza dell'inglese;

        2) non c'è nessuna legge che vieta chi non
        ne è a conoscenza di ascoltarsi un album in
        inglese;

        3) l'autore dell'articolo non ha
        esplicitamente affermato di non conoscere
        l'inglese. Solo ha affermato di quanto sia
        ingiusto un bollino in tale lingua (ovvero
        non immediatamente comprensibile, quasi
        studiato all'uopo di sembrare innocuo)

        avvelenato che ti augura di essere trattato
        altrettanto male di come tu ti sei permesso.La risposta te la sei data da solo, in effetti non c'è nessuna legge che ti obbliga ad imparare una lingua straniera, però esiste il concetto di localizzazione, se il CD era destinato all'italia, perchè non scrivere in italiano la didascalia sul bollino?Ad ogni buon conto: il tizio ha indubbiamente ragione, anche se immagino sia una mezza storiella inventata, per protestare sul discusso bollino.
        • jfx scrive:
          Re: che risposta scema e offensiva

          La risposta te la sei data da solo, in
          effetti non c'è nessuna legge che ti obbliga
          ad imparare una lingua straniera, però
          esiste il concetto di localizzazione, se il
          CD era destinato all'italia, perchè non
          scrivere in italiano la didascalia sul
          bollino?e quindi siamo d'accordo, mi pare no?
          Ad ogni buon conto: il tizio ha
          indubbiamente ragione, anche se immagino sia
          una mezza storiella inventata, per
          protestare sul discusso bollino.E immagini male.E' ovvio che posso chiedere a qualcuno di tradurmi la scritta (ma devo dire che il negoziante NON sa leggere l'inglese, lo conosco, è un mio amico ed è per questo che NON gli ho riportato il cd indietro, non volevo rompergli le palle - da oggi gli dico "non ti compro i cd col bollino" e fine della storia) ... ma comunque è tutto vero.Io del bollino mi sono interessato poco.Come vedo il bollino enhanced e me ne frego, come vedo "macromedia" e me ne frego, come vedo lava-qualcosa e me ne frego (ce ne sono a bizzeffe e tutti trattano multimedialità e interattività con il pc, ma a me non interessano, voglio solo la musica e penso sempre che al posto di quella roba potevano metterci un'altra canzone), così me ne sono fregato degli altri bollini, specie perchè sono sempre scritti in inglese. Penso "se è importante, lo scrivono in italiano".Come scrivono "contiene nomecanzone-nota " così possono scrivere "non funziona dappertutto" :)ovviamente essendo una cosa che non fa loro gioco, non lo scrivonoCiao!Non pensate sempre che gli sprovveduti non siano tali ... la malafede ce l'hanno coloro che non sono sprovveduti. :)
      • jfx scrive:
        Re: che risposta scema e offensiva
        - Scritto da: avvelenato
        1) non c'è nessuna legge che obbliga la
        conoscenza dell'inglese;mentre c'è una legge che obliga a scrivere le avvertenze nella lingua del nostro stato.voglio sperare che suddetta legge non obblighi me a rispettare delle scritte di un altro stato
        2) non c'è nessuna legge che vieta chi non
        ne è a conoscenza di ascoltarsi un album in
        inglese;anche non capendo un' H ma apprezzando le qualità vocali e la musica :)
        3) l'autore dell'articolo non ha
        esplicitamente affermato di non conoscere
        l'inglese. Solo ha affermato di quanto sia
        ingiusto un bollino in tale lingua (ovvero
        non immediatamente comprensibile, quasi
        studiato all'uopo di sembrare innocuo)che io lo conosca o meno, era falso ciò che vi era scritto e penso alle centinaia di persone che non conoscono l'inglese e ascoltano musica in inglese ... pensa a tutta la gente che ascolta solo musica da discoteca ... " I WANNA DANCE NOW!!!!! yeah!!!" ... non a caso ci sono un sacco di testi che parlano di sesso esplicito :) non se ne accorge molta gente e quindi pasa tranquillo ... - per tutte queste persone quel bollino è scritto in arabo o in cinese ... non c'è scritto niente, in sostanza.La legge non ammette ignoranza, ma solo nei confronti della legge.E ormai, persino la legge ammette ignoranza.
        avvelenato che ti augura di essere trattato
        altrettanto male di come tu ti sei permesso.Mi associo, specie se l'amico si troverà in un negozio e vedrà calpestati i propri diritti.Che so, magari perchè nel libretto della machina c'è scritto in PIIIIIIIIICCOLO che la garanzia non è valida che in Sudafrica... ovviamente in Swaili.
    • Anonimo scrive:
      Re: L'ignoranza si paga
      - Scritto da: Anonimo
      A parte la guerra di religione tra chi
      pretende di avere tutto gratis e chi no devo
      dire, caro il mio consumatore che hai tutto
      il mio disprezzo, per due motivi:

      1) compri un CD di anouk e poi ti lamenti
      che il bollino della protezione è scritto in
      inglese e che non lo capisci? Allora che hai
      comperato a fare il CD? Scusa pretestuosa
      penso prioprio di si

      2) sei un ignorante. L'italiano medio appena
      vede l'inglese scappa e si nasconde. Che
      cazzo usate a fare apparecchi dell'ultima
      generazione, se poi non volete legegrvi il
      manuale in inglese? Perché usate internet se
      poi vi limitate all'universo della porta
      accanto dei siti italiani? Andate a zappare
      la terra che è meglio continuate con le
      vostre vacanze all'estero in villaggi
      turistici italiani (così non c'è il rischio
      neanche di sentire parlare l'inglese od
      un'altra lingua straniera!).Caro spocchioso e arrogante amico, a prescindere dal fatto che io non so, e neppure tu, se l'autore della lettera conosca o meno l'inglese, a prescindere anche dal fatto che un italiano non è tenuto a conoscere l'inglese per ascoltare un CD in lingua inglese o per premere 'Play' su un lettore CD, volevo farti notare alcune cose:1) Sei un ignorante anche tu, visto che ignori che la legge italiana afferma che un prodotto venduto in Italia debba avere le avvertenze d'uso anche in italiano.2) Se su una etichetta del cazzo sta scritto in inglese, in italiano, in aramaico o in qualsiasi altra lingua della Terra, che il disco contiene un meccanismo di protezione e che quindi potrebbe non essere riprodotto da alcuni lettori come i CD-ROM dei PC, l'utente non ha alcun elemento per sapere se il disco funzionerà o meno sulla propria autoradio.Le uniche cose che può fare sono comprarlo e sperare oppure lasciarlo in negozio. Io consiglio caldamente la seconda scelta.3) Vogliamo scommettere che l'etichetta era in una posizione nascosta e scritta in piccolo ?4) L'unico sbaglio che ha fatto l'autore è di non essere ritornato in negozio per pretendere la restituzione dei soldi (e non il cambio della merce). Un CD protetto infatti non è aderente agli standard CD-Audio. Se quindi viene messo in vendita senza un'adeguata informazione al consumatore, come in questo caso, allora si può parlare di un illecito se non addirittura di una truffa.
      • jfx scrive:
        Re: L'ignoranza si paga

        1) Sei un ignorante anche tu, visto che
        ignori che la legge italiana afferma che un
        prodotto venduto in Italia debba avere le
        avvertenze d'uso anche in italiano.:-)
        2) Se su una etichetta del cazzo sta scritto
        in inglese, in italiano, in aramaico o in
        qualsiasi altra lingua della Terra,
        che il disco contiene un meccanismo di
        protezione e che quindi potrebbe non essere
        riprodotto da alcuni lettori come i CD-ROM
        dei PC, l'utente non ha alcun elemento per
        sapere se il disco funzionerà o meno sulla
        propria autoradio.:-D
        Le uniche cose che può fare sono comprarlo e
        sperare oppure lasciarlo in negozio. Io
        consiglio caldamente la seconda scelta.hai ragione anche tu e d'ora in poi cercherò di premurarmi in questo modo... però ho visto diversi negozianti che espongono cartelli che dicono "se il vostro cd non legge questi cd, attaccatevi" ... :-(
        3) Vogliamo scommettere che l'etichetta era
        in una posizione nascosta e scritta in
        piccolo ?vinci :-)
        4) L'unico sbaglio che ha fatto l'autore è
        di non essere ritornato in negozio per
        pretendere la restituzione dei soldi (e non
        il cambio della merce)ti devo dare ragione, ahimé! :(
    • jfx scrive:
      Re: L'ignoranza si paga
      - Scritto da: Anonimo
      A parte la guerra di religione tra chi
      pretende di avere tutto gratis e chi no devo
      dire, caro il mio consumatore che hai tutto
      il mio disprezzo, per due motivi:

      1) compri un CD di anouk e poi ti lamenti
      che il bollino della protezione è scritto in
      inglese e che non lo capisci? Allora che hai
      comperato a fare il CD? Scusa pretestuosa
      penso prioprio di sie pensi male e senza fondamento, per cui ti restituisco già qui il tuo disprezzo.ho sempre ascoltato la MUSICA e non le parole.Anche il prog metal mi piace e me ne infischio dei testi. E quindi? La scusa pretestuosa dove sarebbe?Satrian9i mi piace tanto quanto. E anche i Dream Theater, soprattutto nei pezzi strumentali. Acnhe i Liquid Tension Experiment e - perchè no - pat Metheny.A me interessa la MUSICA.Quindi disprezza la tua poca apertura nel considerare le parole altrui.
      2) sei un ignorante. L'italiano medio appena
      vede l'inglese scappa e si nasconde.E' vero, sono un ignorante della lingua inglese.Ciò nonostante io parlo nella mia lingua, quel prodotto è stato venduto nel mio paese e la legge che devo rispettare è ITALIANA. Quindi io devo poterla leggere.Oltretutto è scritta in modo tale da poter essere letta solo con una lente anche da una persona giovane.
      Che
      cazzo usate a fare apparecchi dell'ultima
      generazione, se poi non volete legegrvi il
      manuale in inglese?quale apparecchio dell'ulytima generazione?che cazzo stai a dì?i cd sono stati inventati negli anni 80, circa 20 anni fa.Quindi tappati la bocca se non hai nulla da dire che c'azzecchi qualcosa con il problema in questione.Uso apparecchiature che sono ampiamente documentate da almeno 10 anni IN LINGUA ITALIANA.E comunque che hanno degli standard da rispettare, roba consolidata che ha sempre funzionato.
      Perché usate internet see che cazzo c'entra?
      poi vi limitate all'universo della porta
      accanto dei siti italiani? Andate a zappare
      la terra che è meglio questo che c'entra?non c'entra niente.se hai scopato poco ieri sera, adesso dirai che è colpa mia perchè non so l'inglese?Qui le questioni sono molto facili e sono state chiaramente espresse nell'articolo: infatti non le tocchi con le tue argomentazioni fuori luogo, fuori tema e astiose.
      continuate con le
      vostre vacanze all'estero in villaggi
      turistici italiani sei ancora su questa terra?ooohh!!!! yo-hoooo!!!!!! svegliaaaaaaaa!!!!stavamo parlando di protezioni che non proteggono e che invece danneggiano i consumatori. ANCHE se era in inglese, COMUNQUE non faceva quello che c'era scritto! La mia autoradio NON E' un pc! E' una autoradio con lettore cd! EPPURE *NON FUNZIONA* hai compreso? tu che sai l'inglese, stenti a leggere l'italiano! (così non c'è il rischio
      neanche di sentire parlare l'inglese od
      un'altra lingua straniera!).io faccio le vacanze dove cazzo mi pare!e le faccio in Italia, prima di fare il figo in terre straenere a vedere sempre le solite cose che vedono gli italiani all'estero.In Italia ci sono un sacco di cose che non ho visto. Prima cercherò di conoscere il mio paese e di viverci civilmente e con intelligenza.
      E' una delle ragioni per cui società
      mediocri nelle traduzioni del mondo
      videoludico *YAWN*(cut)
      Ho amici che non hanno installato quake 3
      (!) perché in inglese! ma siamo scemi? vuoi anche raccontarmi delle volte che hai fatto cilecca?si sta parlando d'altro!!!!qui si diceva che le protezioni 1) falliscono 2) danneggiano il consumatore onesto, COME ME.OK?LEGGI!!!e se vuoi sfogarti, il telefono amico è aperto anche a queste lamentele!Stai a disprezzare ME, che non ho fatto altro che comprare un prodotto che NON FUNZIONA e poi blateri per tre quarti d'ora totalmente OFF TOPICPUAH!
      Questo non vuole assolutamente dire che uno
      debba rinunciare a dialetti e lingue localiBLAH BLAHma hai letto gli argomenti trattati dall'articolo?(cut)
      qualsiasi abitante del pianeta terra che
      abbia un minimo a che fare con le tecnologie
      moderne DEVE conoscere l'inglese e, secondo
      me, qualsiasi suo svantaggio dovuto alla sua
      scarsa comprensione della lingua non può
      essere addotto come giustificazionecazzate.Ma giustamente dici : secondo te.Ebbene, è totalmente soggettivo.Ieri la lingua di scambio era il francese, oggi è l'inglese, molto tempo fa, il latino.Ebbene?Tutti abbiamo sempre parlato la lingua del nostro stato.E comunque chi se ne frega?La legge è scritta nella nostra lingua e io devo rispettare quella ... alla fine le avvertenze sono scritte nel mio stato NON nella mia lingua. Posso tranquillamente ignorarle, con o senza il tuo disprezzo.Non lo ritengo nemmeno LEGALE a dirla tutta.e comunque per quanto fosero scritte in inglese, QUELLO CHE C'ERA SCRITTO ERA FALSO!!!!!Se avessi letto l'articolo invece di fermarti a filtrare quello che pare a te, e solo quello, avresti letto che io non sono riuscito ad ascoltare il tutto CON L'AUTORADIO e non con un PC!ANZI!!!! con il pc il mio amnico è riuscito a fare tutto il lavoro!!!!Se hai delle ansie represse, ti consiglio comunque di non prendertela troppo, ti passerà.
  • Anonimo scrive:
    Proposta "onesta"...
    ... per boicottare la SIAE:scaricare i brani ed inviare direttamente il compenso a chi ha prodotto il disco, senza il sovrapprezzo/furto dei suddetti.così chi ha impegnato tempo e risorse nella produzione non verrà derubato, e i maledetti di cui sopra ne soffriranno, eccome.
    • jfx scrive:
      Re: Proposta "onesta"...
      - Scritto da: Anonimo
      ... per boicottare la SIAE:

      scaricare i brani ed inviare direttamente il
      compenso a chi ha prodotto il disco, senza
      il sovrapprezzo/furto dei suddetti.

      così chi ha impegnato tempo e risorse nella
      produzione non verrà derubato, e i maledetti
      di cui sopra ne soffriranno, eccome.non è comunque legale :, temo :(
  • Anonimo scrive:
    Le protezioni danneggiano soltanto gli
    utenti onesti. Sempre.
    • Anonimo scrive:
      Re: Le protezioni danneggiano soltanto gli
      - Scritto da: Anonimo
      utenti onesti. Sempre.infatti, per chi, come me , ha acquistato proprio uno dei cd citati, quello dei PLACEBO, sappiate che ci sono degli errori dentro ... gli ultimi 3 brani hanno dei click avvertibilissimi sul mio lettore di casa:-(((((((((((((((
      • Anonimo scrive:
        Re: Le protezioni danneggiano soltanto gli
        Bravo furbone, mi raccomando, la prossima volta, vai al negozio, scegli il disco protetto compralo e poi lamentati!...azzo compri dischi protetti?!? Di principio non dovresti proprio comprare... se proprio vuoi farci/ti del male compra CD non protetti e possibilmente scontati! Se quelli di tuo gradimento sono protetti, allora scaricateli da internet o copiali o comprali copiati.buon copy Luca - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        utenti onesti. Sempre.

        infatti, per chi, come me , ha acquistato
        proprio uno dei cd citati, quello dei
        PLACEBO, sappiate che ci sono degli errori
        dentro ... gli ultimi 3 brani hanno dei
        click avvertibilissimi sul mio lettore di
        casa

        :-(((((((((((((((
        • jfx scrive:
          Re: Le protezioni danneggiano soltanto gli
          - Scritto da: Anonimo
          Bravo furbone, mi raccomando, la prossima
          volta, vai al negozio, scegli il disco
          protetto compralo e poi lamentati!
          ...azzo compri dischi protetti?!? Di
          principio non dovresti proprio comprare...
          se proprio vuoi farci/ti del male compra CD
          non protetti e possibilmente scontati! Se
          quelli di tuo gradimento sono protetti,
          allora scaricateli da internet o copiali o
          comprali copiati.

          buon copy
          Luca ahi ahivedo che solidarietà verso i poverEtti come me ... proprio niente eh? :) :(comunque è giusto: ho imparato a mie spese.
      • Anonimo scrive:
        Re: Le protezioni danneggiano soltanto gli
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        utenti onesti. Sempre.

        infatti, per chi, come me , ha acquistato
        proprio uno dei cd citati, quello dei
        PLACEBO, sappiate che ci sono degli errori
        dentro ... gli ultimi 3 brani hanno dei
        click avvertibilissimi sul mio lettore di
        casa

        :-(((((((((((((((se lo estrai con Exact Audio Copy e lo rimasterizzi usando il CUE sheet, funziona.*GARANTITO*
  • Anonimo scrive:
    Ragazzi, MASTERIZZIAMO E SCARICHIAMO
    La musica l'arte più bella di questo mondo, sa trasmettere emozioni che nessun'altra cosa riesce a trasmettere... (a parte una cosetta... ).Ascolto tantissima musica, di tutti i generi, ma preferisco rock, hard-rock, il prog metal, metal, e la musica classica. Non è giusto che io studente di 19 anni debba BUTTARE VIA ben 20 o più euro per ascoltare dai 10 ai 25 brani per CD, in media. 20 euro sono veramente tanti, infatti è ormai da 2 anni e mezzo che non compro alcun cd audio, e lo faccio per principio. Certo, non avrò il piacere di avere la discografia dei Dream Theater o dei Queen tutta originale, ma sono del parere che l'importante è quello che c'è inciso sul cd. Preferisco una bella scritta traxdata piuttosto che la copertina superpregiata (che poi mi stamperò.)Prima masterizzando, poi con L'adsl, sono riuscito a costruirmi una vera e propria biblioteca di CD. Amanti della musica, potete farcela anche voi. Questo è un grande appello per far capire veramente a chi ha in mano il mercato della musica a regolarsi sul serio!!!!!Grazie e CiaoAndrea
    • Anonimo scrive:
      Re: Ragazzi, MASTERIZZIAMO E SCARICHIAMO
      - Scritto da: Anonimo
      La musica l'arte più bella di questo mondo,
      sa trasmettere emozioni che nessun'altra
      cosa riesce a trasmettere... (a parte una
      cosetta... ).
      Ascolto tantissima musica, di tutti i
      generi, ma preferisco rock, hard-rock, il
      prog metal, metal, e la musica classica. Non
      è giusto che io studente di 19 anni debba
      BUTTARE VIA ben 20 o più euro per ascoltare
      dai 10 ai 25 brani per CD, in media. 20 euro
      sono veramente tanti, infatti è senti bambin, se è per questo FAI A MENO DI COMPRARLI e vedrai che spenderai meglio i tuoi soldi
      • Anonimo scrive:
        Re: Ragazzi, MASTERIZZIAMO E SCARICHIAMO
        Infatti !! LUI non li compra e nench'io !! E tu signor SIAE ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Ragazzi, MASTERIZZIAMO E SCARICHIAMO
          - Scritto da: Anonimo
          Infatti !! LUI non li compra e nench'io !! E
          tu signor SIAE ?io sono un signor NON LI COMPRO nemmeno io perché se avessi 20 euro per ogni stronzata che mi interessa sarei ricco.il fatto non è prezzo del cd ecceterasto parlando di RAGAZZINI VIZIATI ... ma che vi credete?andate a lavorare e vedrete che farete altri conti
          • avvelenato scrive:
            Re: Ragazzi, MASTERIZZIAMO E SCARICHIAMO
            no, il fatto è ben più ampio della semplice esosità dei prezzi.parlo dell'introvabilità di alcuni brani, fuori dall'interesse economico minimo necessario per una distribuzione o addirittura una ristampa.parlo di una situazione di monopoli: un'opera artistica è un prodotto unico, e la vendibilità dello stesso da parte di una sola casa discografica le permette di applicare il prezzo che vuole (e non venirmi a dire che la musica è un bene di lusso e perfettamente non indispensabile: sono palle, la musica è un bene di necessità, specialmente ai giovani, perchè è un elemento che permette la socializzazione -veramente indispensabile in quasi tutti gli esseri umani-)potrebbero esistere modelli di business innovativi, tra cui la masterizzazione on-demand (con serigrafia e stampa di un libretto testi accattivante), esiste la distribuzione in internet di musica a pagamento, esistono infinite possibilità (tra cui il dichiarare la non legittimità dell'attuale sistema di copyright)... ma nulla di questo viene applicato... perchè bisognerebbe pagare pizzi ad entità dalle politiche quantomeno ambigua (qualcuno ha detto SIAE?), perchè si andrebbe incontro ad ostacoli di varia natura, posti da quei dinosauri discografici che pretendono di poter acquisire margini di guadano assurdi, predendono di poter restare schifosamente ricchi come fosse un diritto inalienabile, pretendono di poter continuare a vendere compilation su compilation cambiando solo l'ordine dei brani e aggiungendo o togliendo al massimo qualche brano "in esclusiva", o stampare dischi di raccolte che contengono al massimo due brani nuovi, venduti a prezzo pieno.inoltre c'è tutto un sistema di copyright che permette solo a chi ha soldi di sfondare e guadagnarne di ulteriori... penso a quel pirla che con i soldi guadagnati da attività quantomeno "sospette", semplicemente rimettendo le parole da una canzone dei Police (ai quali immagino avrà pagato tutti i diritti), si è ulteriormente arricchito.insomma, la gente che masterizza, che scarica, che pirata, non vuole far altro che demercizzare la musica... oramai è diventato solo un fattore d'investimenti... e sono sempre i piccoli gruppi che ci perdono, legati con contratti capestro che vietano loro ogni possibilità di guadagni (è già tanto se riescono a farsi pagare le spese dei tour)... a volte fregano anche gli artisti non tanto piccoli... li fanno sguazzare nel lusso finchè vogliono, ma senza dargli un soldo... costringendoli a dipendenza dalla major, che permetterà loro questo tenore di vita dispendioso a scapito della rinuncia totale ai diritti basilari... penso alle tlc, che hanno dovuto dichiarare fallimento... eppure l'avete visto il loro video "no scrubs", uno dei più dispendiosi mai realizzati"...io non mi stancherò mai di dirlo: quando compro cd mi sento in colpa.e voglio poter comprare cd.. ma fino a quando la situazione non cambia, non comprerò quasi niente(o almeno ci provo), e convincerò altri a fare altrettanto. e non conta molto il prezzo.. anche se è un dato positivo che certe "aziende", come la Universal, abbiano ridotto sensibilmente i prezzi di molti loro cd. ogni tanto quache nais prais me lo concedo.reinizierò a comperare quando:1) potrò acquistare i dischi dei decibel (tutti fuori stampa)2) potrò acquistare una compilation personalizzata, con serigrafia sul cd e libretto testi (anche a 10-15 euro, perchè no)...3) la siae verrà abolita.4) potrò acqustare un cd direttamente dall'artista (anche se masterizzato non importa), al prezzo deciso da lui, senza necessità burocratico-mafiose tipo bollini SIAE5) nessuna azienda discografica potrà detenere esclusività su di un lavoro di un artista..per lo meno lo stesso artista deve aver diritto di poter concedere licenze ad altre aziende discografiche, o anche di poter vendere il suo lavoro da solo.fino ad allora, reputerò lo scaricamento di un disco perfettamente legittimo.avvelenato la pirateria uccide il mercatoviva la pirateria
    • jfx scrive:
      Re: Ragazzi, MASTERIZZIAMO E SCARICHIAMO
      - Scritto da: Anonimo
      La musica l'arte più bella di questo mondo,
      sa trasmettere emozioni che nessun'altra
      cosa riesce a trasmettere... (a parte una
      cosetta... ).
      Ascolto tantissima musica, di tutti i
      generi, ma preferisco rock, hard-rock, il
      prog metal, metal, e la musica classica. Non
      è giusto che io studente di 19 anni debba
      BUTTARE VIA ben 20 o più euro per ascoltare
      dai 10 ai 25 brani per CD, in media. 20 euro
      sono veramente tanti, infatti è ormai da 2
      anni e mezzo che non compro alcun cd audio,guarda, io posso capire i tuoi sentimenti (soprattuto e per fortuna, riguardo alla cosetta ) e il problema che esponi ... ma non vorrei confondere le cose.Io stavo parlando esplicitamente di un uso che dovrebbe essere garantito seguendo le regole e non scaricando e masterizzando senza comprare niente.Non entro nemmeno nel merito della questione, in questo caso. Ho pensieri discordanti sulla faccenda e non è questra la sede per discuterne. Ammetto che le protezioni esistono per questo, ma a parte questo (!!) il mio problema è : ok, mettete le protezioni? Ma io ho comprato e le protezioni si ritorcono contro di ME, UTENTE ONESTO ANCHE SECONDO VOI!!!!!! :( :(Non ti sto dando torto o ragione, dicevo soltanto che l'argomento era quello del bollino e delle protezioni del cavolo.Tutto funzionava perfettamente senza protezioni, sia per gli acquirenti comuni, sia per gli altri.I prezzi sono aumentati e non sono mai scesi, questo è un fatto :(
  • jfx scrive:
    Re: LA SIAE TI CAMBIA LA VITA
    - Scritto da: Anonimo(cut)
    concludere volevo ringraziare la SIAE che
    con questa tassa sui cd vergini mi ha
    sollevato la coscienza e dato una vita
    migliore, permettendomi di ascoltare e far
    ascoltare la musica che preferisco e
    conoscere tante persone.^_______^he he he!!!! :-)
  • Anonimo scrive:
    la protezione funzionerà.
    con palladium non si potranno più leggere questi cd, e quindi i malefici pirati che con le loro ruberie danneggiano gli operosi artisti e il Sacro impero Siae non avranno più nulla da fare.A meno che tu tenga via un bel "preistorico" pc...
  • Anonimo scrive:
    Cos'è la SIAE, scome opera e storia
    Indagine del programma Report sulla SIAEhttp://www.report.rai.it/2liv.asp?s=82E' piuttosto lungo ma e' scandalosamente interessante, si scopre che i proventi della muscia delle discoteche, sovvenzionano il ballo liscio."A Faenza c'e' una delle case editrici piu' importanti della musica liscio, appartiene alla famiglia Galletti, e la titolare e' stata nella Commmisione musica della Siae, dove si decide come ripartire i soldi."Che caso eh? Leggete leggete!La storia della Siae.http://www.supportimusicali.it/copyright/ripart_da_verdi1.aspUn articolo che spiega come, legislatura dopo legislatura, la SIAE ha avuto sempre nuovo potere attraverso stumenti di legge che l'hanno resa l'unica forza in campo:"...caduto il regime fascista la Società riacquistava la denominazione di S.I.A.E., ma conservò, e tuttora conserva, tutto ciò che l?aveva snaturata. Rimase e rimane, infatti, un Ente pubblico, a cui l?aggiunta del predicato "economico", tutt?altro che felice, assicura quel margine di libertà d?azione e di "grigio" nel quale la Società tutt?ora si muove all?interno del campo istituzionale."Leggete, leggete!
    • Anonimo scrive:
      Re: Cos'è la SIAE, scome opera e storia
      e' verissimo quelllo che dici, e' una debolezza del nsotro paese, siamo tutti quanti divisi in migliaia di particolarismi, per certi versi siamo ancora un paese feudale.che tristezza :(
  • Anonimo scrive:
    Re: LA SIAE TI CAMBIA LA VITA
    Ma l'hai trombata, poi?
  • Anonimo scrive:
    Re: LA SIAE TI CAMBIA LA VITA
    - Scritto da: Anonimo
    Ora vi spiego perchè la masterizzazione fa[SNIP]
    masterizzate gente..masterizzate.PAROLE SANTE!!!!Copio e salvo tutto.--Don't underestimate the power of PsEmu
    • Anonimo scrive:
      Re: LA SIAE TI CAMBIA LA VITA

      Ma l'hai trombata, poi?A parte la storiella che era volutamente ironica da un po' di anni a questa parte mi vergogno di essere italiano. Non è una frase tanto per dire, perchè io amo il mio paese e sarei pronto a difendere un mio connazionale a spada tratta sia esso polentone o terrone. Però crescendo ed arrivando alla mia veneranda età di 25 anni scopri che tutto ciò che pensavi girasse in un certo modo in realtà differisce molto da come lo vedevi anni prima...con la spensieratezza di un giovane che vive in famiglia. Mi vergogno di essere italiano non tanto per la classe politica che ci governa, quanto per il fatto che nessun mio compatriota ha il coraggio di alzare la voce, di farsi sentire e non parlo solo del cittadino medio. Parlo del cittadino giornalista, del cittadino poliziotto, del cittadino sindacalista, del cittadino economista, che per una volta può rinunciare a fare lo schiavo e farsi sentire in maniera più efficace. Siamo tornati indietro di 500 anni, quando il signorotto locale imponeva gabelle e il popolo pecorone obbediva. Nel vostro piccolo siate voi giornalisti o impiegati o liberi professionisti sappiate che prima che ragionieri, ingegnieri o avvocati siete italiani. Quindi diamoci una svegliata, siamo andati in guerra senza volerlo, paghiamo un dazio ingiusto, ci prende per il culo sia l'europa che l'america, abbiamo un ente come la siae che non ha motivo di esistere. Incazziamoci un po' ogni tanto, che vivere da pecore sono capaci solo quelli che non hanno morale o ideali. Io mi sento Italiano con la I maiuscola in un italia con la minuscola. Certe volte invidio il nazionalismo che hanno i francesi o gli americani..pensate cosa potremmo fare noi con il loro spirito...
  • Anonimo scrive:
    ..e la carta per fotocopie?
    Niente tassa per la carta da fotocopie?Potrebbe essere un'idea per il mancato guadagno degli editori: ogni risma 1 euro di tassa.Oppure ogni litro di olio da motori una parte del prezzo potrebbe andare all'associazione dei meccanici, dovuto al mancato guadagno di chi si arrangia a cambiarsi l'olio della macchina.Oppure per ogni spellafili una percentuale del prezzo potrebbe andare alla categoria degli elettricisti per colpa di chi si attacca la spina a casa.Ma la Siae tutela i diritti degli autori o solo i propri interessi?
    • Anonimo scrive:
      Re: ..e la carta per fotocopie?
      Ma sei pazzo? Non dirle in giro queste cose che poi ti ascoltano!
      • Anonimo scrive:
        Re: ..e la carta per fotocopie?
        - Scritto da: Anonimo
        Ma sei pazzo? Non dirle in giro queste cose
        che poi ti ascoltano!Perche'? Pensi che non l'abbiano gia' pensata?Aspettano solo il momento buono.Il fatto e' che a pagare sono sempre quelli....:-(
    • Anonimo scrive:
      Re: ..e la carta per fotocopie?
      ... allora ogni volta che mi faccio una pippa devo pagare una tassa al sindacato delle mign0tte per compensarle del mancato guadagno...il buon peppe
      • Anonimo scrive:
        Re: ..e la carta per fotocopie?
        ...se mi rompo una gamba cadendo nella doccia pago un forfait per i truffatori di assicurazioni
      • Anonimo scrive:
        Re: ..e la carta per fotocopie?

        ... allora ogni volta che mi faccio una
        pippa devo pagare una tassa al sindacato
        delle mign0tte per compensarle del mancato
        guadagno...Se non metti il profilattico devi pagare anche l'imposta per il mancato guadagno all'industria del lattice!
        • Anonimo scrive:
          Re: ..e la carta per fotocopie?
          - Scritto da: Anonimo


          ... allora ogni volta che mi faccio una

          pippa devo pagare una tassa al sindacato

          delle mign0tte per compensarle del mancato

          guadagno...

          Se non metti il profilattico devi pagare
          anche l'imposta per il mancato guadagno
          all'industria del lattice!E se fai la cacca regolarmente devi pagare le industrie dei lassativi per il mancato guadagno...
    • Anonimo scrive:
      SIAE tassa già le fotocopie...
      E con una normativa non troppo semplice che trovate a questo indirizzo:http://www.siae.it/UtilizzaOpere.asp?link_page=olaf_lett_reprografia_notiziegenerali.htm&open_menu=yes&search=fotocopie
    • Terra2 scrive:
      Re: ..e la carta per fotocopie?
      - Scritto da: Anonimo
      Niente tassa per la carta da fotocopie?
      Potrebbe essere un'idea per il mancato
      guadagno degli editori: ogni risma 1 euro di
      tassa.Che idea!!! E magari diamo anche una settimana di galera (per probabile omicidio) a chiunque acquisti un coltello :)))
      • Anonimo scrive:
        Re: ..e la carta per fotocopie?
        - Scritto da: Terra2

        - Scritto da: Anonimo

        Niente tassa per la carta da fotocopie?

        Potrebbe essere un'idea per il mancato

        guadagno degli editori: ogni risma 1 euro
        di

        tassa.

        Che idea!!! E magari diamo anche una
        settimana di galera (per probabile omicidio)
        a chiunque acquisti un coltello :)))La legge e' legge: se uno che acquista un cd vergine deve pagare una tassa alla Siae perche' potrebbe usarlo per copiare musica, chi acquista un coltello potrebbe usarlo per ammazzare qualcuno :-)Mi ricorda un film....Minority report: squadra precrimine :-))))...quando la realta' supera la fantasia ;-)
  • Garlet scrive:
    A proposito della tassa.
    A em della musica non frega nulla. Non ho mai comprato e mai comprero' un cd musicale per il semplice fatto che la musica non mi piace. A questo punto pero' vorrei sapere perche' devo pagare una tassa contro la pirateria alla SIAE per il solo fatto di farmi dei CD autoprodotti (programmi, documentazione, ricerca e fotografie) il cui unico avente diritto ai diritti d'autore sarei io stesso.A me sembra che la legge che ha istituito questa tassa sia semplicemente anticostituzionale.
    • Anonimo scrive:
      Re: A proposito della tassa.
      - Scritto da: Garlet
      A em della musica non frega nulla. Non ho
      mai comprato e mai comprero' un cd musicale
      per il semplice fatto che la musica non mi
      piace.
      A questo punto pero' vorrei sapere perche'
      devo pagare una tassa contro la pirateria
      alla SIAE per il solo fatto di farmi dei CD
      autoprodotti (programmi, documentazione,
      ricerca e fotografie) il cui unico avente
      diritto ai diritti d'autore sarei io stesso.

      A me sembra che la legge che ha istituito
      questa tassa sia semplicemente
      anticostituzionale.Anche a me non me ne sbatte una mazz@ della musica, per me non ho MAI comprato un cd, un paio alla mia fidanzata ogni tanto è capitato, ma io NON "FRUISCO" quasi minimamente della roba per cui adesso sono tassato! Non è giusto, è la solita italia di merd@ e adesso mi tocca pure pagare soldi alla siae per masterizzare i miei filmati personali e le foto della mia famiglia... Tutto questo è indecente
    • Anonimo scrive:
      Re: A proposito della tassa.
      - Scritto da: Garlet.

      A me sembra che la legge che ha istituito
      questa tassa sia semplicemente
      anticostituzionale.sicuramente la cambierannoguarda come ci ascoltano quando non siamo d'accordo sul fatto di UCCIDERE MIGLIAIA DI PERSONE... pensa se ci ascolteranno per una cosa che gli fa perdere introiti :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: A proposito della tassa.

      A em della musica non frega nulla. Non ho mai comprato e
      mai comprero' un cd musicale per il semplice fatto che la
      musica non mi piace.
      A questo punto pero' vorrei sapere perche' devo pagare
      una tassa contro la pirateria alla SIAE per il solo fatto di
      farmi dei CD autoprodotti (programmi, documentazione,
      ricerca e fotografie) il cui unico avente diritto ai diritti
      d'autore sarei io stesso.

      A me sembra che la legge che ha istituito questa tassa sia
      semplicemente anticostituzionale.io vorrei sapere perchè pago 15/20 milioni di lire al mese un sottoufficiale per grattarsi le palle in libano. Vorrei sapere perchè per andare in missione in kosovo o in libano c'è la fila e invece per andare in afghanistan che sparano non se ne trova uno di volontario. Vorrei sapere perchè in italia devo avere delle basi americane da cui partono aerei che uccidono migliaia di civili. Vorrei sapere perchè le bombe intelligenti sono usate da deficienti. Vorrei sapere perchè un presidente del consiglio è padrone del 90% dei media. Vorrei sapere perchè la Germania si può opporre alla guerra e noi no. Vorrei sapere perchè ai dittatori africani non fa guerra nessuno. Vorrei sapere perchè io devo pagare un litro di benzina più di 2 euro solo perchè al presidente americano avanzano 80000 missili. Molte sono le cose che vorrei sapere e non è dato sapere...
      • Anonimo scrive:
        Re: A proposito della tassa.
        io vorrei sapere perchè pago 15/20 milioni di lire al mese un sottoufficiale per grattarsi le palle in libano. Vorrei sapere perchè per andare in missione in kosovo o in libano c'è la fila e invece per andare in afghanistan che sparano non se ne trova uno di volontario. Vorrei sapere perchè in italia devo avere delle basi americane da cui partono aerei che uccidono migliaia di civili. Vorrei sapere perchè le bombe intelligenti sono usate da deficienti. Vorrei sapere perchè un presidente del consiglio è padrone del 90% dei media. Vorrei sapere perchè la Germania si può opporre alla guerra e noi no. Vorrei sapere perchè ai dittatori africani non fa guerra nessuno. Vorrei sapere perchè io devo pagare un litro di benzina più di 2 euro solo perchè al presidente americano avanzano 80000 missili. Molte sono le cose che vorrei sapere e non è dato sapere...Anche se li chiamano volontari non sono poi volontari, e se il loro reggimewnto parte partono anche loro anche se non vogliono, informati meglio. Il rpesidente del consiglio non ha il 90 % dei media. La germania si oppone perchè ha un decifit mostruoso e non ha i soldi per fare la guerra, il loro cancelliere poi ha vinto el elezioni dicendo che era contro la guerra, ha pure un mostruoso buco creto nel precedente governo da colmare, se si aggiunge che le famose armi chimiche all'irak le ha vendute la germania, e la francia oltre a gestire la maggior parte del petrolio irakeno ha venduto i reattori nucleari che l'irak usa per cercare di creare armi nucleari.. insomma le risposte ci sono basta cercarle, quanto alla tassa sui cd, se nessuno compra più cd originali....
        • Anonimo scrive:
          Re: A proposito della tassa.
          - Scritto da: Anonimo
          insomma le risposte
          ci sono basta cercarle, quanto alla tassa
          sui cd, se nessuno compra più cd
          originali....Al di la' degli altri temi che sono abbondamente off-topic rispetto al punto in discussione, tornando al discorso tassa che vuoi dire? Cosa me ne frega a me se ci sono delle case discografiche che guadagnano qualche milione di euro in meno rispetto a quanto hanno preventivato perche' qualcun altro gli copia i cd illegalmente? Trovino i colpevoli e puniscano loro, non se la possono prendere con me (in senso lato, come qualsiasi persona che non ha colpe al riguardo) che compro i cd (o le musicassette o i masterizzatori) per altri motivi che non riguarda loro e la loro musica. Il mondo non gira attorno a loro ed alla loro attivita'. Non e' giusto che sia io a contribuire a risarcirli. Se tu, o chiunque altro, pensate che sia giusto che vengano comunque risarciti dalla comunita' allora interpellate il Governo che faccia una legge in base alla quale i mancati introiti vengano risarciti dalla tassazione generale, e quindi dalla globalita', non da chi compra i CD solo. Perche' io devo pagare i diritti d'autore di opere di cui non usufruisco? La legge e' anticostituzionale perche' specifica il fine per cui e' stata varata appositamente nello scopo di risarcire queste rendite ad un'industria (quella discografica) facendo pagare solo ad alcuni senza individuare i responsabili. A questo punto o pagano tutti (come tutti paghiamo appunto le tasse con cui si finanziano le guerre, anche se non siamo daccordo) o solo gli strettamente colpevoli.
          • Anonimo scrive:
            Re: A proposito della tassa.
            purtroppo ci tocchera' pagare, temo, e' la stessa storia delle imposte sulla benzina....mettono imposte anche assurde nei prodotti che sanno che la gente comprera' comunque, non gliene frega nulla del merito dell'applicazione dell'imposta.Sara' anche una democrazia questa, mah....Mi viene da piangereciao
    • Anonimo scrive:
      Re: A proposito della tassa.

      A me sembra che la legge che ha istituito
      questa tassa sia semplicemente
      anticostituzionale.A me sembra un pesce d'aprile.
  • Anonimo scrive:
    Nuovo degli A-ha : protezione ????
    Ho comprato ieri il nuovo live degli A-Ha che sull'involucro di plastica riporta la dicitura "cd protetto da copia". Dopo essermi assicurato che in caso avessi avuto problemi mi avrebbero rimborsato il prezzo, lo provo a casa su tutti i lettori cd che ho. Risultato funziona ovunque, inclusi DVD-rom e masterizzatore. Il player incluso nel cd (che dovrebbe riprodurre le tracce compresse e infilate da qualche parte sul disco stesso) non serve a nulla: media player (sì questo avveniristico e potente software) legge tranquillamente il cd; audiocatalyst, cdex o eac mi estraggono e comprimo in mp3 i brani senza darmi il minimo problema ... domanda, ma cosa protegge questa protezione" ??
    • Anonimo scrive:
      Re: Nuovo degli A-ha : protezione ????
      - Scritto da: Anonimo
      Ho comprato ieri il nuovo live degli A-Ha
      che sull'involucro di plastica riporta la
      dicitura "cd protetto da copia". Dopo
      essermi assicurato che in caso avessi avuto
      problemi mi avrebbero rimborsato il prezzo,
      lo provo a casa su tutti i lettori cd che
      ho. Risultato funziona ovunque, inclusi
      DVD-rom e masterizzatore. Il player incluso
      nel cd (che dovrebbe riprodurre le tracce
      compresse e infilate da qualche parte sul
      disco stesso) non serve a nulla: media
      player (sì questo avveniristico e potente
      software) legge tranquillamente il cd;
      audiocatalyst, cdex o eac mi estraggono e
      comprimo in mp3 i brani senza darmi il
      minimo problema ... domanda, ma cosa
      protegge questa protezione" ??Basta ascoltarlo.... poi per il bene della musica e dell'arte in genere da tramandare ai posteri, ti rifiuterai tu stesso di copiarlo.....
  • Anonimo scrive:
    Massive Attack
    L'ultimo dei Massive Attack si intitola 100th Window, la centesima finestra, e pare si parli proprio di una finestra di Windows ... bah ... Del Naja ha abbandonato gli acidi e adesso pare si sniffi le cartucce della sua ink-jet ...Scherzi a parte, il CD (protetto) ha questa bella particolarità: ha una parte ROM con sopra un lettore custom, che parte in autoplay appena inforni il disco. CHE IDEONA!!! Adesso, siccome sono un fan dei M.A., al primo concerto qui in italia mi presento con uno striscione pieno di insulti ... comunque, per l'occasione, ho scoperto un sw mooolto cool, tale Clone CD, che funziona proprio e mi ha già dato TANTE soddisfazioni, alla faccia della SIAE, della CIA e del dentista di Syria
    • Anonimo scrive:
      Re: Massive Attack e Marlene Kuntz
      - Scritto da: Anonimo
      L'ultimo dei Massive Attack si intitola
      100th Window, la centesima finestra, e pare
      si parli proprio di una finestra di WindowsHo acquistato Massive Attack e Marlene ed entrambi per ascoltarli ho dovuto estrarre le traccie.Non so da Windows, ma da Linux vengono fuori benissimo...Ma a cosa serve la protezione?Ad impedire a chi acquista il cd di leggerlo?Mah...!?CiaoFabio
      • Anonimo scrive:
        Re: Massive Attack e Marlene Kuntz
        e 2 (che ho letto finora!) Ma allora siete proprio sc*mi!!!Continuiamo a dire che i CD sono cari, che le protezioni sono una merd... e voi comprate CD originali e protetti, per poi masterizzarli con il CloneCD! 20Euro per dover ancora clonare il CD! Ma andate a ca*are e scaricateveli da internet senza acquistare merd..
  • Anonimo scrive:
    a proposito di Natalie Imbruglia
    come l'amico che ha scritto anche io ho preso una fragatura: sapendo che il cd di Natalie Imbruglia era protetto dalla copia ho avuto la brillante idea di aquistare la musicassetta dell'ultimo lp di Natalie nella mia limitata testolina mi son detto:"dato che il cd so che è protetto da un sistema di copia, prendo la cassetta...risparmio pure..,"ebbene felice e contento torno a casa e metto la cassetta nello stereo......la musica si sentiva ma come sottofondo c'era un fot...o fischio che mi rompeva le .....i timpani. senza demordere cado a cambiare la cassetta e ritorno a casa, reinserisco la cassetta e PUFF!, di nuovo quel fischio di... disperato vado in cerca di info su internet e su punto informatico scopro che quel fischio si chiama cactus-qualchecosa e che è un innovativo sistema per proteggere i cd....ok mi son detto ma io ho comperato la cassetta!!!!!la soluzione?1 -scaricare l'album da internet2 -comperare un cd vergine3 -copiare la musica4 -comperare un musicassetta vergine5 -copiare dal cd masterizzatto sulla cassetta vergine6 -BUTTARE LA CASSETTA ORIGINALE7 -ascoltare la musicassetta senza fischi del cactus...GRAZIE SIAE.......
    • Anonimo scrive:
      Re: a proposito di Natalie Imbruglia
      Bella storia, ma ... cos'è una CASSETTA?!?!?;O)
      • Anonimo scrive:
        Re: a proposito di Natalie Imbruglia
        - Scritto da: Anonimo
        Bella storia, ma ... cos'è una CASSETTA?!?!?
        ;O)...quando sarai più grande lo scoprirai...
      • Anonimo scrive:
        Re: a proposito di Natalie Imbruglia
        ma hai capito il senso della storia??
        • Anonimo scrive:
          Re: a proposito di Natalie Imbruglia
          Tu sei tutto sc*mo, se sai che il CD è protetto, cosa caz*o ti compri la cassetta, mandala a cag*re e scaricati direttamente il CD da internet!Luca
  • Anonimo scrive:
    VIVA LA RADIO !
    beh, solo questo, la musica sopravviverà grazie alla Radio, il resto è fuffa !Se li tengano pure quei CD del Cz0
    • Anonimo scrive:
      Re: VIVA LA RADIO !

      beh, solo questo, la musica sopravviverà
      grazie alla Radio, il resto è fuffa !
      Se li tengano pure quei CD del Cz0ahaha giusto!tanto la maggior parte dei CD che valeva lapena prendere li ho, per quelle canzonettesquinternate che fanno oggi e' piu' chesufficiente la radio!
      • Anonimo scrive:
        Re: VIVA LA RADIO !
        Ho sentito parlare di una proposta di legge per cui i pezzi di metallo che siano eccessivamente allungati e di sezione cilindrica verranno tassati di 0.23 Euro; il denaro sara' dato alla SIAE come rimborso delle perdite dovute alla registrazione della musica dalla radio
    • jfx scrive:
      Re: VIVA LA RADIO !
      - Scritto da: Anonimo
      beh, solo questo, la musica sopravviverà
      grazie alla Radio, il resto è fuffa !
      Se li tengano pure quei CD del Cz0si... ma la radio è superstracontrollata dalle majors.tu cosa senti passare alla radio?Mi piacerebbe che la radio fosse libera... ma non è così da tanti tanti tanti anni.
      • Anonimo scrive:
        Re: VIVA LA RADIO !

        si... ma la radio è superstracontrollata
        dalle majors.
        tu cosa senti passare alla radio?Premetto che da quando lo Zoo e' statospostato di fascia oraria ascolto quasisolo Radio 24 (una bella differenza eh)Cmq, la chiave e' proprio quella: larobetta leggera uno se la sente allaradio, tanto le major la spingono lifino a farti venire la nausea, poi laroba seria la compri, e ormai ne trovimolta in "nice price".Unico difetto: se ti piace il blues spessoe volentieri devi pagare i soldoni perche'sono case indipendenti, l'importazione lafanno i pochi estimatori ecc ecc ma nevale la pena.
        • jfx scrive:
          Re: VIVA LA RADIO !
          - Scritto da: Anonimo

          si... ma la radio è superstracontrollata

          dalle majors.

          tu cosa senti passare alla radio?

          Premetto che da quando lo Zoo e' stato
          spostato di fascia oraria ascolto quasi
          solo Radio 24 (una bella differenza eh)una gran bella radio però :-)la ascolto anche io ... poca musica ma la radio è molto interessante.per il resot solo radio2 :-)anche se ammetto che se mi mettessi ad ascoltare suoni e ultrasuoni o rumore o ... non so i nomi. Programmi di radio rai ... quelli effettivametne valgono. Ma chiaramente qui si parla di "accendo quando accendo e ascolto quello che passa" ... e non è certo il caso di questi bellissimi programmi, no?(cut)
  • Anonimo scrive:
    cd anticopia
    ciao ho un sito, non so se sia aggiornato, dove ci sono informazioni riguardanti i cd anticopia: un sito di protesta internazionale.http://fatchucks.com/z3.cd.html c'è anche una petizionehttp://www.PetitionOnline.com/SaveMyCDcon tutti gli acquirenti di dischi al mondo, è avvilente che il problema non sia poi così sentito; anche se con 2 o 3 firme si fa poco...arrivederciElena
    • Anonimo scrive:
      Re: cd anticopia
      azz... erroraccio scusate la petizione non avevo dato il link giustohttp://www.PetitionOnline.com/SaveMyCD/petition.html
    • jfx scrive:
      Re: cd anticopia
      - Scritto da: antipalladium
      ciao ho un sito, non so se sia aggiornato,
      dove ci sono informazioni riguardanti i cd
      anticopia: un sito di protesta (cut)ti ringrazio del prezioso link!speriamo che centralizzino questa informazione o che centralizzino il riferimento e facciano diversi mirror o database ... vorrei saperlo prima anche se NON C'E' SCRITTO che sono o non sono protetti.Ciao!
  • Anonimo scrive:
    C'è solo un modo...
    per fregarli... * * * N O N C O M P R A R E C D O R I G I N A L I * * ** * * N O N C O M P R A R E C D O R I G I N A L I * * ** * * N O N C O M P R A R E C D O R I G I N A L I * * ** * * N O N C O M P R A R E C D O R I G I N A L I * * ** * * N O N C O M P R A R E C D O R I G I N A L I * * ** * * N O N C O M P R A R E C D O R I G I N A L I * * ** * * N O N C O M P R A R E C D O R I G I N A L I * * ** * * N O N C O M P R A R E C D O R I G I N A L I * * ** * * N O N C O M P R A R E C D O R I G I N A L I * * *e quelli vergini in nero, tanto appena entra in vigore la tristemente "famosa" legge... si verrà a creare anche questo mercato!Ma vi rendete conto cosa guadagnerà la SIAE con i balzelli sui supporti vergini..., cifre assurde considerando la quantità di CD vergini (ad esempio) che vengono acquistati. E pensare di dare soldi a loro ogni volta che acquisto il mio bel pacco da 10CD mi girano altamente le pal*e!!Luca
  • Anonimo scrive:
    Condivido appieno
    Caro scrittore, mi unisco alla tua sventura (capitatami di recente) per spirito di solidarietà... cmq la frase: " il mio amico ormai ha deciso di non andare più a teatro: tanto basta frequentare i sempliciotti come me per ridersela alla grande" è veramente divertentissima!!La inserirò nel mio carnét d'uso quotidiano...ciao
    • jfx scrive:
      Re: Condivido appieno
      - Scritto da: Anonimo
      Caro scrittore, mi unisco alla tua sventura
      (capitatami di recente) per spirito di
      solidarietà...

      cmq la frase:

      " il mio amico ormai ha deciso di non andare
      più a teatro: tanto basta frequentare i
      sempliciotti come me per ridersela alla
      grande" è veramente divertentissima!!

      La inserirò nel mio carnét d'uso
      quotidiano...

      ciao---------Ti ringrazio :-)Ciao ciao!!
  • Anonimo scrive:
    La soluzione è semplice
    Io ho comperato circa 150 CD, e questo fino a un paio di anni fa da quando hanno introdotto le tecniche anti copia, poi più nulla.Ora non compro più nulla che siano CD musicali, per adesso vado sui DVD che non sono ancora protetti, poi quando proteggeranno anche quelli non compererò più neppure i DVD.Peccato solo per l'industria discografica che ha perso un cliente che si faceva dai 40 ai 50 CD l'anno e peccato anche per l'industria dei DVD quando introdurranno delle tecniche anti copia visto che negli ultimi 6 mesi ho comperato circa 300 DVD (una cifra, ma quando uno è appassionato...), ho comunque ridotto la frequenza degli acquisti (ho ormai talmente tanta roba che devo prendere il tempo di guardarla :-) ) e in ogni caso non credo che avrei mai potuto sostenere quel ritmo di acquisto per altri 6 mesi. :-)Ho trovato il metodo per compensare correttamente l'impossibilità di comperare CD, è una tecnologia rivoluzionaria e che è votata a un grandissimo successoLA RADIO.
    • Anonimo scrive:
      Re: La soluzione è semplice
      Ecco chi ha vinto la lotteria di capodanno.....
    • Anonimo scrive:
      Re: La soluzione è semplice
      - Scritto da: Anonimo
      Ora non compro più nulla che siano CD
      musicali, per adesso vado sui DVD che non
      sono ancora protetti, poi quando
      proteggeranno anche quelli non compererò più
      neppure i DVD.Anche I DVD sono protetti, ma si possono copiare ugualmente (Vcd, SVcd, Divx etc..).Gli ultimi DVD che ho acquistato venivano 12/16 euri.Se continuano così li acquisto, altrimenti me li faccio prestare e me li copio.Mi dispiace per gli artisti, ma e' un settore dove non c'e' concorrenza e fanno il prezzo che gli pare.E, naturalmente, a pagare siamo sempre noi.
    • Anonimo scrive:
      Re: La soluzione è semplice
      Guarda che tutti i dvd che hai comprato sono protetti!!! E per d+ in maniera duplice!! Usano il macrovision per non farteli copiare su videocassetta e il css per non farti copiare i file contenuti nel disco sul tuo pc!!!Che in america abbiano stampato magliette che riportano il codice per imuovere il css in 7 righe e' un altro discorso....
    • jfx scrive:
      Re: La soluzione è semplice
      - Scritto da: Anonimo
      Io ho comperato circa 150 CD, e questo fino
      a un paio di anni fa da quando hanno
      introdotto le tecniche anti copia, poi più
      nulla.io ho quasi toccato i 1000 (e moltissimi miei amici sono oltre i 2000 senza contare che OLTRE a quelli, tengono pure i masterizzati ... perchè AMANO la musica ma non sono miliardari ... direi che con 2000 cd hanno più che pagato il loro tributo) e sono tutti originali ... faccio quello che posso con l'usato e l'acquisto per corrispondenza, ovviamente, cerco anche le occasioni dove le trovo.Ovviamente ora dovrò perdermi tutta la musica che mi interessa se non ho la garanzia che non ha delle schifezze dentro.
  • Anonimo scrive:
    Stessa esperienza con RICORDI
    Ho acquistato un cd di Jennifer Lopez protetto presso la Ricordi di Monza, che non voleva sapere di funzionare in macchina...L'ho riportato indietro con tanto di scontrino a richiedere la sostituzione con un altro cd di un'altra casa purchè non protetto (visto che non li leggo).Il commesso insisteva nel dire che era impossibile visto che era riportato che non fuzionava solo nei computer, mentre con l'autoradio dovrebbe funzionare!!!Già il fatto che voglia discutere la mia opiniene mi ha fatto girare le palle... cmq mi sono impuntato e ho insistito, anche se mi è toccato fare la voce grossa, cosa che non sopporto.Il bello viene quando ho scelto il cd stostituto... costava 1centesimo in meno!!! Il commesso ha detto che non poteva cambiarmelo perchè non avevano lo stesso prezzo!!!Ti sfido io a trovare due cd con lo stesso prezzo e con gli stessi centesimi! Gli ho detto di tenersi pure il centesimo (morti di fame) e cambiarmelo...Alla fine detto che l'importo doveva per forza essere uguale o superiore e mi ha obbligato a fare un altro acquisto...A questo punto la mia coscenza mi ha consigliato di compare un bel cd vergine!!! Con quel cd ho fatto una bella copia da regalare ad un mio amico.Hanno perso un cliente, hanno perso una vendita ma soprattutto hanno perso la faccia.Non comprerò mai più un cd presso la Ricordi dopo questo episodio.
    • jfx scrive:
      Re: Stessa esperienza con RICORDI
      - Scritto da: Anonimo
      Ho acquistato un cd di Jennifer Lopez
      protetto presso la Ricordi di Monza, che non
      voleva sapere di funzionare in macchina...(cut)
      Hanno perso un cliente, hanno perso una
      vendita ma soprattutto hanno perso la
      faccia.
      Non comprerò mai più un cd presso la Ricordi
      dopo questo episodio.Fai bene, fai molto bene a dire questo.Credo che tu corra anche qualche rischio, ma fai davvero bene. Non solo è una condotta davvero riprovevole dal punto di vista commerciale, ma anche dal punto di vista umano-personale della persona che ha parlato con te.Lo sputtanamento è d'obbligo.Consiglio a tutti di seguire verso le 12 su Radio24 Valerio Staffelli che cerca di prendere le nostre parti (dei consumatori o clienti o cittadini in generale) nei confronti di grosse strutture, corporazioni, ditte o società: da arrabbiarsi e da ridere.Ciao
  • yusaku scrive:
    Re: LA SIAE TI CAMBIA LA VITA
    Ma ti è successo tutto in un giorno? La tassa da quel che ho sentito entra in vigore oggi....che qlo...in un giorno hai l'amica cozza che ti presenta la tua futura moglie e ti fa conoscere centinania di persone a cui hai masterizzato dei CD...wow, e sono solo le 11.00...fino a stasera avrai gia' tre figli :PpPp
    • Anonimo scrive:
      Re: LA SIAE TI CAMBIA LA VITA

      ...fino a stasera avrai gia' tre figli :PpPptre figli si che sono una bella tassa :)un cd originale all'anno posso permettermelo, lo compro come beneficienza per non far perdere il lavoro al mio amico negoziante, ma 3 figli non posso proprio permettermeli...a meno che non faccia io un disco.
      • Anonimo scrive:
        Re: LA SIAE TI CAMBIA LA VITA

        a meno che non faccia io un disco.E io te lo masterizzo subito ! Che credi di essere il più bello? Scherzi a parte, comunque, ho comprato un sacco di cd vergini, e sto chiamando tutte le mie amiche cozze. Magari la siae da una mano anche a me.... Però a masterizzare san remo proprio non me la sento, non ce la faccio, è più forte di me. Temo che il masterizzatore bruci il cd-r e poi si auto distrugga.....
  • Anonimo scrive:
    e non è solo un problema di protezione
    Recentemente, una rivista del settore ha voluto analizzare un po' più a fondo gli effetti che si hanno in termini di qualità audio a seguito della protezione.Per problemi di jitter, si è sempre ripetuto che le copie dell'originale, quelle fatte in casa e non solo...) potessero in qualche misura differire dall'originale peggiorando la qualità sonora.Siamo invece arrivati all'opposto per cui, rimuovendo la "protezione" dal Cd, la copia risulta essere "meno inquinata" restituendo in alcuni casi una qualità sonora che all'originale viene a mancare.CD protetto, dunque, equivale anche a musica inquinata... non che conti molto per quello che è il contenuto di alcuni -molti- CD...ma resta il fatto che pur di provar ad inibire la copia, non si bada al risultato complessivo!Ma tanto a dirsi, non solo più caro e meno fruibile: qualitativamente, questi aborti sono anche peggiorativi!
    • Anonimo scrive:
      Re: e non è solo un problema di protezio
      - Scritto da: Anonimo
      Recentemente, una rivista del settore ha
      voluto analizzare un po' più a fondo gli
      effetti che si hanno in termini di qualità
      audio a seguito della protezione.Perchè se qualcuno li ha non posta dei link a degli articoli tecnici che approfondiscono il problema ?Graziefirmato: yuptost[Quande è che punto informatico si deciderà a rimettere li nick anche per gli utenti non registrati?]
    • jfx scrive:
      Re: e non è solo un problema di protezione
      - Scritto da: Anonimo(cut)
      Siamo invece arrivati all'opposto per cui,
      rimuovendo la "protezione" dal Cd, la copia
      risulta essere "meno inquinata" restituendo
      in alcuni casi una qualità sonora che
      all'originale viene a mancare.
      CD protetto, dunque, equivale anche a musica
      inquinata... non che conti molto per quello
      che è il contenuto di alcuni -molti- CD...ma
      resta il fatto che pur di provar ad inibire
      la copia, non si bada al risultato
      complessivo!

      Ma tanto a dirsi, non solo più caro e meno
      fruibile: qualitativamente, questi aborti
      sono anche peggiorativi!Devo dire che su questo tipo di supporto io non ho notato differenze.Non ho fatto certamente blind test o cose del genere... ma una volta sentita la musica, era qualitativamente molto buona (dal punto di vista del suono).Magari non ho poi l'orecchio così fino come credo ... :-)
  • Anonimo scrive:
    Legge distruggi SIAE
    Ma sbaglio o avevo letto di una proposta di Forza Italia per eliminare la SIAE?
    • AdessoBasta scrive:
      Re: Legge distruggi SIAE
      Sbaglio o tutta la propaganda di Forza Italia si è dimostrata promesse e Xazzi nel Xulo???
      • Anonimo scrive:
        Re: Legge distruggi SIAE
        - Scritto da: AdessoBasta
        Sbaglio o tutta la propaganda di Forza
        Italia si è dimostrata promesse e Xazzi nel
        Xulo???Come tutte le propagande...questo e' una accusa che puoi fare tranquillamente a tutte le forze politiche purtroppo, infatti non e' che con il governo D'Alema abbiamo visto togliere il monopolio alla Siae.In realta' ci sono stati parlamentari sia di destra che di sinistra che di centro che nelle presente e nel passato hanno cercato di rompere il monopolio Siae ma altri parlamentari glielo hanno impedito.
  • Anonimo scrive:
    Re: LA SIAE TI CAMBIA LA VITA
    Bella anche questa, anche se non altrettanto pungente!Piero.
  • Anonimo scrive:
    Campagna di boicottaggio antibollino.
    Molto spassoso l'articolo, ormai ogni settimana c'è un intervento sul tema, su PI o su altri quotidiani.La cosa curiosa è che ormai se ne parla da mesi e la gente non ha ancora assimilato la fregatura.Occorrerà attendere ancora molto per veder crollare il mercato dei CD originali protetti ?O la gente è così fessa che continua a comprarli perchè ormai è in preda ad uno stato di assuefazione ? Probabilmente è così, è ormai talmente abituata a prenderlo in quel posto che riesce davvero a sopportare di tutto.Aumentate pure i prezzi dei CD a 30euro e proteggeteli pure, non c'è problema, tanto ci sarà sempre qualche coglio*e disposto a comprarli.Sono talmente amareggiato che quasi quasi cambio squadra e mi metto a tifare per le majors discografiche: su forza che li spenniamo tutti questi polli italioti !Tamerlano
    • Anonimo scrive:
      Re: Campagna di boicottaggio antibollino.
      - Scritto da: Anonimo

      Molto spassoso l'articolo, ormai ogni
      settimana c'è un intervento sul tema, su PI
      o su altri quotidiani.

      La cosa curiosa è che ormai se ne parla da
      mesi e la gente non ha ancora assimilato la
      fregatura.
      Considera che molta gente e' a digiuni su questioni che riguardano l'informatica e non capiscono bene il problema.E di questo problema se ne parla solo nei siti d'informazione che parlano di informatica.Scommetto che se un telegiornale tirasse fuori l'argomento la situazione sarebbe diversa.E tutti quelli che, in futuro, andranno ad acquistare i cd chiederanno spiegazioni al negoziante.
    • jfx scrive:
      Re: Campagna di boicottaggio antibollino.
      - Scritto da: Anonimo

      Molto spassoso l'articolo, ormai ogni
      settimana c'è un intervento sul tema, su PI
      o su altri quotidiani.su "Musica - Rock & Altro" come ne parlano? Hai visto qualcosa? mi pare quello di media estrazione, media cultura, medio tutto (non il dito, questa volta), diffuso, abbastanza interesante, adattissimo a contenere il messaggio.In che termini ne parlano, se ne parlano? Qualcuno lo sa?
  • Terra2 scrive:
    paradossale...
    Un CD che adotta un sistema creato per impedirne (!) la lettura da parte dei computer necessita obbligatoriamente di un computer per poter essere letto su un lettore tradizionale :))L'altro giorno ho sperimentato per la prima volta (e con successo) la tecnica del POST-IT per copiare l'ultimo CD dei Massive Attack (carino tra l'altro).L'aveva acquistato un mio collega, che stando tutto il giorno in ufficio se l'era comperato per poterlo ascoltare sul lettore del computer... solitamente non le faccio certe cosacce, ma:a) non stavo più nella pelle... volevo vedere se il sistema del post-it fungeva o no...b) non avete idea di che faccia abbia l'impiegato medio quando arriva in ufficio e alle 8.30 si accorge di aver buttato 20 euro nel cesso... poverello.Altro paradosso... chi prima era abituato a comperare musica originale ora implora l'aiuto di chiunque affinchè gli riesca a duplicare i CD (e tra l'altro, riuscirci, è di una banalità esasperante). Niente niente questa tecnica di protezione incoraggia la ricerca nel campo della pirateria? :)))
  • malex scrive:
    Chiedere il rimborso
    Forse non tutti lo sanno ma se il CD è difettoso, e i CD "protetti" sono da considerarsi difettosi, sia ha diritto al rimborso a carico del negoziante. Si noti che questi CD non sono hanno il marchio regolamentare "Compact Disc" e difatti la Philips ha diffidato chiunque ad usare tale marchio per i CD "protetti".Per maggiori informazioni vedi: http://www.altroconsumo.it/map/src/20061.htm
  • Anonimo scrive:
    Siccome 20 euri erano pochi...
    ...hanno aumentato la gabella sui supporti vergini e costretto poveri ignari acquirenti a doversi masterizzare il proprio cd originale, pena l'impossibilita' di ascoltarlo, con la protezione. Oltretutto rischiando anche una multa e chissa' poi cosa... magari la SIAE rischiava la bancarotta?
  • Anonimo scrive:
    E' colpa tua si
    Te credo, con quella mondezza de musica che te compri...
    • Anonimo scrive:
      Re: E' colpa tua si
      sentiamo un po' che bella roba ascolti tu, su, sentiamo, sorprendici con il tuo splendore.
    • Anonimo scrive:
      Re: E' colpa tua si
      - Scritto da: Anonimo
      Te credo, con quella mondezza de musica che
      te compri...rallegra vedere gente che capisce il senso di quello che legge forse è un po' troppo ironico ... : intendevo: il senso dell'articolo prescinde dal tipo di musica ascoltata: non capisci un cazzo!
    • jfx scrive:
      Re: E' colpa tua si
      - Scritto da: Anonimo
      Te credo, con quella mondezza de musica che
      te compri...Sono felice che tu abbia centrato appieno il il concetto :-)Vuoi esporti anche tu e raccontarmi che musica ascolti?puoi anche scrivermi attraverso la community di PI. Meno appariscente, meno casinaro, ma se vuoi davvero elencarmi della musica migliore, sono aperto ai suggerimenti: si può sempre imparare a conoscere nuova musica.
  • Anonimo scrive:
    CD a 1-2 euro
    Ciao a tutti.Un paio di settimane fa ho letto su un giornale (l'ho ricercato ieri ma non l'ho più trovato) che un partecipante di Sanremo (giovani se non sbaglio) vendeva il suo CD a 1 o 2 euro!Ora, a me Sanremo fa schifo e idem le sue canzoni, ma sabato vado in un negozio e quel CD me lo compro!Non so di chi sia, ma il negoziante sicuramente sì!Vediamo se finalmente cambia qualcosa.Mi farebbe molto piacere se la redazione pubblicasse in un angolino (più visibile degli "Interventi") questa notizia, importante e, forse, utile per far aprire gli occhi alle società (anche se ne dubito).Daniele
    • jfx scrive:
      Re: CD a 1-2 euro
      - Scritto da: Anonimo
      Ciao a tutti.
      Un paio di settimane fa ho letto su un
      giornale (l'ho ricercato ieri ma non l'ho
      più trovato) che un partecipante di Sanremo
      (giovani se non sbaglio) vendeva il suo CD a
      1 o 2 euro! (cut)effettivamente ci sono anche gli ZEN che hanno fatto uscire il loro cd a 5 euro.Carino, non indispensabile ma apprezzabile.CINQUE EURO. per un cd nuovo di emergenti.io credo che si posa fare ancora.Ma comprateglieli però!
  • Anonimo scrive:
    Fausto Leali
    Cosa mi dite di Fausto Leali?Lo trovate in edicola !!!7
    Sette
    7 Euri.Io non lo compro perchè non mi interessa ma ero curioso di sapere la vostra opinione.Il suo sito parla di 120.000 copie.Non dico che sia meglio così ma sens'altro meno peggio.EU
    • Anonimo scrive:
      Re: Fausto Leali
      - Scritto da: Anonimo
      Cosa mi dite di Fausto Leali?
      Lo trovate in edicola !!!
      7
      Sette
      7 Euri.
      Io non lo compro perchè non mi interessa ma
      ero curioso di sapere la vostra opinione.se e' un cd di canzoni nuove di livello qualitativo omogeneo e' un grande!Ci sono in giro un po di quei cd oroginali con la scatola di cartone nell'intorno degli 8 euro che non sono male, de andre', pfm, bennato, banco del mutuo soccorso...
  • luke977 scrive:
    ecco il prezzo in krukkolandia
    http://www.amazon.de/exec/obidos/ASIN/B00008GREH/qid=1049183005/sr=2-1/ref=sr_2_11_1/302-4895260-8797659
    • Terra2 scrive:
      Re: ecco il prezzo in krukkolandia
      - Scritto da: luke977
      http://www.amazon.de/exec/obidos/ASIN/B00008Gse poi aggiungi che a krukkoland lo stupendio medio equivale alla formula:STIPENDIO_KRUKKO = STIPENDIO_ITALIANO * 2,5ma non c'è nulla di cui preoccuparsi, le cose stanno andando sempre meglio :)
      • Anonimo scrive:
        Re: ecco il prezzo in krukkolandia

        STIPENDIO_KRUKKO = STIPENDIO_ITALIANO * 2,5fai per 1.5, pero' adesso la disoccupazione la e' mooooolto piu' alta che qui
  • Anonimo scrive:
    Refuso
    "il cd permette di esssere letto da sistemi con Windows o con mac OSX. I"Essere è scritto con tre esse :-)Saluti
    • jfx scrive:
      Re: Refuso
      - Scritto da: Anonimo
      "il cd permette di esssere letto da sistemi
      con Windows o con mac OSX. I"
      Essere è scritto con tre esse :-)
      SalutiIo credo che convenga sempre scrivere alla redazione nel caso di queste segnalazioni.Perchè la correzione viene fatta e nei forumn resta solo questa cosa ... meglio scrivere alla redazione. Meno appariscente e più utile.L'errore era mio, di battitura.Scusate.
  • Anonimo scrive:
    se compri musica decente....
    ....ovvero indipendente, non hai di questi problemi!!a morte le major!!
    • Anonimo scrive:
      Re: se compri musica decente....
      - Scritto da: sand
      ....ovvero indipendente, non hai di questi
      problemi!!

      a morte le major!!Forse non avrai il problema dei sistemi anticopia, ma sei sempre sotto l'ala soffocante della SIAE.Non c'e' un'altro ente od organizzazione che tuteli i diritti degli autori all'infuori della SIAE.Forse bisognerebbe ragionare un po' su questo.
      • Anonimo scrive:
        Re: se compri musica decente....

        Forse non avrai il problema dei sistemi
        anticopia, ma sei sempre sotto l'ala
        soffocante della SIAE.
        Non c'e' un'altro ente od organizzazione che
        tuteli i diritti degli autori all'infuori
        della SIAE.mah... in realtà nessuno ti obbliga a iscriverti o anche solo a depositare i pezzi in SIAE. da quello che so (alla fine mi sono iscritto alla SIAE ma prima avevo fatto delle ricerche) è possibile tranquillamente affidarsi ad una società straniera che poi gira i tuoi compensi alla SIAE, che quindi fa solo da tramite. ovviamente non serve a nulla all'atto pratico visto che quando stampi il cd devi comunque comprare dalla SIAE i famosi bollini da appiccicarci sopra.
    • jfx scrive:
      Re: se compri musica decente....
      - Scritto da: sand
      ....ovvero indipendente, non hai di questi
      problemi!!

      a morte le major!!posso anche essere d'accordo e se ce n'è che mi piace, la ascolto ... ma se me ne piace altra, cerco di ascoltarla comunque ... o credi che sia poi così sbagliato?ok, se usano le protezioni mi rendono la vita difficile, ma il tipo di musica che mi piace, secondo te, seriamente , va messo in discussione?Se iniziassero i produttori indipendenti, centrerebbero i tuoi gusti?Direi di no, spero che anche tu concordi.
      • Anonimo scrive:
        Re: se compri musica decente....
        - Scritto da: jfx
        posso anche essere d'accordo e se ce n'è che
        mi piace, la ascolto ...
        ma se me ne piace altra, cerco di ascoltarla
        comunque ... o credi che sia poi così
        sbagliato?

        ok, se usano le protezioni mi rendono la
        vita difficile, ma il tipo di musica che mi
        piace, secondo te, seriamente , va
        messo in discussione?

        Se iniziassero i produttori indipendenti,
        centrerebbero i tuoi gusti?

        Direi di no, spero che anche tu concordi.si concordo. in effetti non intendevo dire che tutta la musica major fa schifo e quella indipendente è tutta bella. non è assolutamente così. :pintendevo solo dire che il problema dei meccanismi anticopia si rileva (almeno per adesso) solo nei dischi pubblicati dalle major, ovvero aziende che sene fottono della musica in quanto arte e pensano solo al guadagno.. ecco e allora le major dovrebbero smetterla con questa ipocrisia: voi rubate soldi agli artisti e li rovinate condividendo gli mp3; magari dicendo la verità (voi rubate soldi a noi) avranno più fortuna legalmente. ;)ciao!
        • Anonimo scrive:
          Re: se compri musica decente....

          si concordo. in effetti non intendevo dire
          che tutta la musica major fa schifo e quella
          indipendente è tutta bella. non è
          assolutamente così. :pDiciamo pure anche che la major fanno schifoperche' spesso spingono solo la musica studiataa tavolino (musica & immagine) per spremereil consumatore come un limone con della robetta.Ci ho messo 4 o 5 anni per ritrovare la riedizionedi un capolavoro come questo:http://www.amazon.com/exec/obidos/tg/detail/-/B0000024U8E meno male che negli states ci sono un belpo' di etichette indipendenti che distribuisconodell'ottimo blues...
  • Anonimo scrive:
    Domandina
    Perché la Sony da una parte appoggia questi sistemi anti copia e dall'altra vende i lettori mp3?Come c******* li faccio gli mp3 da mettere su sto c****** di player se il cd nel PC non funge?
    • Anonimo scrive:
      Re: Domandina
      - Scritto da: Anonimo
      Perché la Sony da una parte appoggia questi
      sistemi anti copia e dall'altra vende i
      lettori mp3?

      Come c******* li faccio gli mp3 da mettere
      su sto c****** di player se il cd nel PC non
      funge?Ma non l'hai vista la pubblicità? Tu devi andare in giro a registrarti i suoni della città, poi ti ascolti quelli!
      • yusaku scrive:
        Re: Domandina
        ma non sono coperti da copyright anche quelli?
        • gerry scrive:
          Re: Domandina
          - Scritto da: yusaku
          ma non sono coperti da copyright anche
          quelli?No, per quelli c'è la legge sulla privacy :P
          • Anonimo scrive:
            Re: Domandina


            ma non sono coperti da copyright anche

            quelli?

            No, per quelli c'è la legge sulla privacy :PMa no che dici? Gli uccellini che cinguettano sugli alberi a fine anno ricevono le royalties dalla siae... cribbio, questa ignoranza :-)
    • jfx scrive:
      Re: Domandina
      - Scritto da: Anonimo
      Perché la Sony da una parte appoggia questi
      sistemi anti copia e dall'altra vende i
      lettori mp3? Risposta 1) si tratta di pura e semplice igiene sessuale / contraccezione: per mettertelo meglio in quel posto usano la PROTEZIONE Risposta 2) Ho letto su l'Espresso che i vari reparti della Sony effettivamente non sono poi così concordi su questo tipo di politiche. Qualcuno ci guadagna da una parte, qualcun altro ci perde dall'altra ... non è che sia poi un "complotto"Almeno ... DICONO ... :-)
      Come c******* li faccio gli mp3 da mettere
      su sto c****** di player se il cd nel PC non
      funge?La parte iniziale serve a farlo funzionare sul PC (win / mac)Ma tutti i dispositivi che non sono stati previsti e che non sono "superstandard", si attaccano.Così è successo a me.
  • Anonimo scrive:
    ma se io....
    ma se io masterizzo un cd scaricato da internet su un supporto di cui ho pagato i diritti alla SIAE.....
    • Anonimo scrive:
      Re: ma se io....
      ...se ti beccano son c### fernet (amari, per chi non conosce gli Squallor) in quanto quello che paghi in + sul supporto vergine è una specie di rimborso per gli introiti mancati a causa della pirateria, e quindi non credo ti dia il diritto di fare quello che dici, ma potrei anche sbagliareMr.Free
    • napodano scrive:
      Re: ma se io....
      - Scritto da: Anonimo
      ma se io masterizzo un cd scaricato da
      internet su un supporto di cui ho pagato i
      diritti alla SIAE.....la tassa è forfettaria: ti arresteranno un po' meno..
  • quindiciottobre scrive:
    Proposta
    Ripropongo qui una proposta già fatta altrove.Siccome il bollino è solitamente poco visibile e per di più in inglese, il consumatore è del tutto legittimato a riportare indietro il CD e riavere i suoi soldi dopo aver constatato che il CD non funziona su un determinato apparecchio. Quindi:1. Spesa al supermercato di una decina di CD imbollinati2. Copia degli stessi3. Restituzione dei CD al supermercato e rimborso della spesa.Risultato: WinMX per questi album è inutile :-))
    • Anonimo scrive:
      Re: Proposta
      CONTROPOSTA:smettere di comprare i CD, sia audio che programmi, e smettere anche di duplicarli!Duplicando si crea interesse su determinati autori e software.e ci sono poi i poveri sfigati che vogliono l'originale o perchè lo vogliono regalare o perchè preferisci gli originali, si ritrovano a pagare anche la pubblicità parallela data dalle copie....W Linux.... e l'Open Source.- Scritto da: quindiciottobre
      Ripropongo qui una proposta già fatta
      altrove.
      Siccome il bollino è solitamente poco
      visibile e per di più in inglese, il
      consumatore è del tutto legittimato a
      riportare indietro il CD e riavere i suoi
      soldi dopo aver constatato che il CD non
      funziona su un determinato apparecchio.
      Quindi:

      1. Spesa al supermercato di una decina di CD
      imbollinati
      2. Copia degli stessi
      3. Restituzione dei CD al supermercato e
      rimborso della spesa.

      Risultato: WinMX per questi album è inutile
      :-))
  • Anonimo scrive:
    Dì la verità...
    La tua autoradio dispone di un decoder Mp3? :-) :-) :-)è chiaro che ci sono degli intoppi... devi prendertela anche con i progettisti dell'apparecchio!e via con un'altra lettera!:-)ceo!
    • Anonimo scrive:
      Re: Dì la verità...
      no per essere puntiglioso...ma il problema non è tanto il decoder mp3, quanto + il fatto che l'autoradio evidentemente supporta la multi-sessione ed è per questo che il nostro collega consumatore non riesce ad ascoltare il cd, magari potrebbe trovare soluzione nel "PENNARELLO" :) (vedi articolo uscito su punto-informatico qualche mese fa per dettagli sul tipo di protezione alla quale può essere applicata) anche se comunque avrebbe problemi con l'ultima traccia.Ma, come direbbe Lubrano, "La domanda nasce spontanea..." è giusto pagare 21 eur'i' per un prodotto del genere??? E pensano di sconfiggere la pirateria accanendosi contro i consumatori in questo modo? A voi la risposta e magari fatemela sapere ;)Mr.Free
    • Anonimo scrive:
      Re: Dì la verità...
      se scrivi anche "ceo" ... eh... orsù amicod___ (R) ehhh!!
  • Anonimo scrive:
    se compri qualcos'altro, raccontalo! :-D
    Troppo bello da leggere! Scusa, eh, non voglio infierire, ma mi son divertita da matti nel leggere il tuo post! Hai uno stile eccezionale, un umorismo veramente caustico e godibilissimo! COMPLIMENTI.(Ti prego: compra ancora qualcosa e raccontaci di come è andata)Ciao=^.^=
    • jfx scrive:
      babbeo si, ma con moderazione :-))
      - Scritto da: Anonimo
      Troppo bello da leggere! Scusa, eh, non
      voglio infierire, eh eh ... menomale ^____^
      ma mi son divertita da
      matti nel leggere il tuo post! Hai uno stile
      eccezionale, un umorismo veramente caustico
      e godibilissimo! COMPLIMENTI.ti ringrazio un sacco!!! #^____^#;;;
      (Ti prego: compra ancora qualcosa e
      raccontaci di come è andata)hey!!!!!! :-Pforse capiterà ... avevo un'altra cosa da scrivere ... ma molta poca voglia di completarla ... :-/
      Ciao
      =^.^=
      eh ciao! :-)
  • Anonimo scrive:
    il mio primo acquisto
    Acquirente: ioMateriale acquistato:- un dvd- 4 cd Venditore: un senegaleseSpesa totale: 30 euroSo che quei 30 euro non andranno tutti nelle tasche di sto poveraccio che gira tutto il giorno con 20 kili di roba sulle spalle, ma preferisco darli a lui (e, purtroppo, anche a chi c'e' dietro...) che ad Alex Britti che da S.Remo ci canta che "stasera l'amore lo faccio da me" o a Syria (testo indecente, non ho neanche il coraggio di citarlo =).Era la prima volta che acquistavo da un " vu' cumpra' ", visto che di solito scarico dalla rete.Sono anni che non do' piu' un soldo ai discografici.... e mi sento di un bene che neanche vi immaginate :D
    • avvelenato scrive:
      Re: i miei ultimi acquisti
      Lo-fi sucks: temporary burnout (cartonato, 11 euro)Altro: candore (8 euro)Port-royal: kraken ep (4 euro)ho anche parlato un po' col tastierista dei lo-fi sucks, matteo, molto gentile e cortese, e col tastierista dei port-royal..tutti quanti ci perdono un sacco di tempo e soldi a fare i cdtutti quanti si divertono e se ne fottonoio mi diverto a vedere i concerti e poi compro gli album originalioppure al massimo i niceprice (ma non protetti)http://www.marsigliarecords.it
      • Anonimo scrive:
        Re: i miei ultimi acquisti
        4euro ? 8euro? se *tutti* i cd originali avessero quei prezzi, e un dvd costasse al massimo 15E, credo ne comprerei sinceramente almeno 3 alla settimana, e se poi anche il 50% delle traccie musicali fa schifo, pazienza.Ad esempio, seguo gli U2 dal 1983, ma dati i prezzi, anche se me lo posso permettere, i soldi, da 3 album a questa parte, proprio non glieli do, ne a loro, ne ad altri.Saluti =)
        • avvelenato scrive:
          Re: i miei ultimi acquisti
          sono bellissime tutte le canzoni, ma soprattutto mi è piaciuto il cd degli altro quahttp://www.love-boat.org/releases.htmpotrai vedere il loro bellissimo logo, leggere una breve descrizione dello stile, scaricare un mp3 (pitagora), ecceteradevo dire che io non mi spavento(forse è meglio dire spaventavo ) a pagare 20 euri per un cd...la cosa che mi gira non è tanto la spesa in sè, ma dove vanno a finire i soldispero troverai qualcosa di economico e piacevole anche te ;)avvelenato che ama la musica
      • Anonimo scrive:
        Re: i miei ultimi acquisti
        uh, a me matteo me l'ha fatto pagare 12 euro :)cmq conosco pure gli altri, gli altro personalmenteche figata che ascolti questa musica pero' fa conto che i port-royal in pratica e' un cd-r
    • Anonimo scrive:
      Re: il mio primo acquisto
      - Scritto da: Anonimo....
      Sono anni che non do' piu' un soldo ai
      discografici.... e mi sento di un bene che
      neanche vi immaginate :D
      A me invece dispiace.Fino a qualche annetto fa era piacevole fare un salto nel negozio dell'amico, girare tra i cd ed acquistare gli originali.Oggi invece, di originale, acquisto solo quelle che per me sono "perle" da tenere in casa che prontamente masterizzo (backup).E' un peccato.Ma con i costi ormai proibitivi e con i comportamenti che ci sono dietro....preferisco il senegalese sotto l'ufficio.
    • Anonimo scrive:
      Re: il mio primo acquisto
      - Scritto da: Anonimo
      Acquirente: io
      Materiale acquistato:
      - un dvd
      - 4 cd
      Venditore: un senegalese
      Spesa totale: 30 euro

      So che quei 30 euro non andranno tutti nelle
      tasche di sto poveraccio che gira tutto il
      giorno con 20 kili di roba sulle spalle, ma
      preferisco darli a lui (e, purtroppo, anche
      a chi c'e' dietro...)Ci sono ottime probabilita' che "chi c'e' dietro" sia comunque migliore della SIAE.
  • avvelenato scrive:
    a posto che sfottere gli UTONTI
    ma possibile che nessuno conosca qualcuno che lavora alla SIAE?cominciate ad evitarli, o a trattarli come differenti, e a fare altri come voi... altrimenti quello "scopre che voi c'avete le copie"... quando si sentiranno degli esclusi e reietti, dovranno decidere se stare con il popolo, oppure con la "legge"avvelenato che spera la siae imploda brevemente su se stessa
    • jfx scrive:
      Re: a posto che sfottere gli UTONTI
      - Scritto da: avvelenato
      ma possibile che nessuno conosca qualcuno
      che lavora alla SIAE?^___^ci ho pensato molte volte ... a cercare di sapere e conoscere di più ... ma è un po' coem avercela con un poliziotto se esiste una legge ... non credo che sia così che bisogna vederela.
      • avvelenato scrive:
        Re: disprezzate chi lavora alla siae
        se vivessi in un regime, sfottere i "pulotti bastardi" non lo reputerei affatto amorale.(in effetti credo questo un regime, in fin dei conti, ma troppo ben mascherato perchè possa dubitare della buonafede della polizia. quindi odio, come te presumo, chi generalizza sulla criminalità della forza di polizia)la siae è un regime, gli impiegati siae sono come dei "pulotti bastardi": hanno tutte le possibilità per comprendere lo schifo dell'ente per il quale lavorano, ma non le palle per denunciarlo.bisogna disprezzare l'impiegato siae, e fargli capire che lavora per un ente fascista e massone.avvelenato che disprezza la siae e chiunque ne sia invischiato.
  • Anonimo scrive:
    ma guarda che roba ...
    Non sono problemi miei questi, io con 21 euro mi ci pago un mese di flat e avoglia (potenzialmente) a tirar giù musica. Sono problemi dei discografici, i quali finiranno per perdere anche quei quattro gatti di clienti che ancora si fanno prendere per il sedere.Il motto deve essere : copia e condividiTanto pago la tassa sui cd vuoti ... gli artisti (o i discografici ?) si rifacessero con quella ...Buonanotte a tutti,Piwi
    • Anonimo scrive:
      Re: ma guarda che roba ...

      Tanto pago la tassa sui cd vuoti ... gli
      artisti (o i discografici ?) si rifacessero
      con quella ...si ma quali?sai come calcolano i compensi alla SIAE?
  • Anonimo scrive:
    SI DEVE AGIRE IN PRIMA PERSONA
    Non c'e' modo per scardinare questo sistema bacato se non iniziare a darsi da fare in prima persona. Quando c'e' qualcosa che non va, scrivete due righe e mandatele ai media, aderite alle manifestazioni che si organizzano, boicottate sistematicamente le aziende scorrette, ricorrete alla legge in qualunque caso ve ne sia bisogno e soprattutto non vi lasciate abbattere dal pensiero: "Tanto le cose in Italia vanno così, inutile che mi ci incazzo".E' proprio questa arrabbiatura che manca; ci lamentiamo al bar ma non lavoriamo per cambiare le cose... tanto lo stipendio c'e', la macchinetta c'e', la famiglia c'e', la partitella la domenica pure... ed intanto va tutto a rotoli, diventa sempre più difficile vivere. Bisogna farsi avanti o tra un pò ci troveremo in guai seri... non è neanche una questione di politica, i partiti al governo cambiano ed i vizi no. Schifo facevano i primi e schifo fanno i secondi. E mentre noi ci scanniamo, destra si, sinistra no, guerra no, guerra si.... rosicchiano i diritti delle persone.Ed il brutto di tutta questa faccenda è che ci stanno fregando un pezzetto alla volta... ITALIANI, FATEVI AVANTI, NON POTETE CONTINUARE A GUARDARE SOLO ALLE VOSTRE TASCHE, oggi è toccato a lui, domani toccherà a voi...furbi compresi.Lo avete visto il dissenso tra gli islamici? E le BR? E' tutta gente che usa il mezzo sbagliato per combattere questo schifo di cui ha pieni i gioielli... si macchiano (o si macchieranno) di reati gravi convinti che sia l'unico modo per cambiare le cose. Prima ci svegliamo, noi senzienti, e meno bui saranno gli anni a venire....ciaoRenton78
    • Anonimo scrive:
      Re: SI DEVE AGIRE IN PRIMA PERSONA
      Un po pessimistico come raggionamento ma HAI RAGIONE!
    • jfx scrive:
      Re: SI DEVE AGIRE IN PRIMA PERSONA
      Re: SI DEVE AGIRE IN PRIMA PERSONA- Scritto da: Anonimoeh, una volta ho provato ad agire in terza persona, ma ha subito agito EGLI e io non sono riuscito a fare nulla. Quindi da quella volta agisco sempre io in prima persona.Per me è proprio impossibile agire in altre persone ... oddio, a volte provo ad agire in altrE persone ... e la cosa spesso è parecchio sfiziosa :-)
      Non c'e' modo per scardinare questo sistema
      bacato se non iniziare a darsi da fare in
      prima persona.
      Quando c'e' qualcosa che non
      va, scrivete due righe e mandatele ai media,____________________________________ecco :-)dai, che scherzo :-)eccomi qui, ho scritto appena ho potuto. Servirà? Speriamo :-)
      aderite alle manifestazioni che si
      organizzano, boicottate sistematicamente le
      aziende scorrette, si ma occhio a non credere a tutto quello che si sente ... a volte si corre il rischio di essere davvero dei boccaloni ... se si credesse a tutti i boicottaggi proposti via internet per esempio ... :-)
      ricorrete alla legge in
      qualunque caso ve ne sia bisognoguarda, sai che ho pensato?che stavo per andare nel negozio di un mio amico a rompergli i maroni su una cosa di cui non aveva colpa.Gli ho detto semplicemente che da lui non li avrei mai più comprati dei cd con quel bollino di mm****** o con altre protezioni (non ci sono solo quei disegnini: sul cd dei Paradise Lost per esempio, c'è il disegnino di un mini computer ... anche li mi sono accorto dopo ... ma quello funziona senza problemi e quindi non mi importava ... );poi gli ho detto che per questa volta tentavo di non rompere esageratamente e trovavo uno a cui regalarlo, che non avesse problemi :-)La musica era buona, secondo me.
      e
      soprattutto non vi lasciate abbattere dal
      pensiero: "Tanto le cose in Italia vanno
      così, inutile che mi ci incazzo".ma nooooooonessuno si fa abbattere ... semplicemente si abituano tutti :-PSoprattutto a moltissime persone che abitualmente acquistano CD, non frega nulla di questa protezione: loro non hanno comnputer e sui loro impianti (beati loro!) funziona tutto perfettamente.Questo si che sarà un problema per le protezioni ... molte e molte persone che nemmeno se ne accorgono ... PORTATORI SANI :-Doppure ... che so ... gnari finanziatori :-)(cut)
      E' proprio questa arrabbiatura che manca; ci
      lamentiamo al bar ma non lavoriamo per
      cambiare le cose... giuro, non mi lamento al bar :-)quando ci vado mi slurpo la bibitozza in 12 secondi e non dico quasi "ciao".faccio quello che posso anche io, carissimo amico, per "agire".Comunque comprendo ciò che intendi.Sono d'accordo sul fatto che c'è immobilità e tanto BLA BLA.
      tanto lo stipendio c'e',
      la macchinetta c'e', la famiglia c'e', la
      partitella la domenica pure...no dai.partitella nosempre partitellaconcerto :-)
      ed intanto va
      tutto a rotoli, diventa sempre più difficile
      vivere. eeeeehe si stava meglio quando si stava peggio, i negri hanno il ritmo nel sangue, i napoletani rubano, a milano la vita è frenetica, in campagna la roba è genuina, non ci sono più LE STAGIONI ... :-))))))))))daii su! :-)non esageriamo.non ti trasformare in quelli che critichi :-)(cut)
      no, guerra si.... rosicchiano i diritti
      delle persone.dai, scherzi a parte non posso non essere d'accordo.ma il problema (anche se stiamo davvero andando parecchio fuori il tema "bollino") qui si è davvero politico.La politica è la nostra via per cambiare le cose.Invece la lasciamo sempre fare agli altri . Quelli che ci dovrebbero rappresentare.Poi ci lamentiamo perchè non ci riconosciamo in loro ... ma claro, lo lasciamo fare sempre agli altri, noi mai niente ...(cut)
      TASCHE, oggi è toccato a lui, domani
      toccherà a voi...furbi compresi.infatti io volevo ricordare a tutti che 'sto bollino esiste ... ed è meglio esserne consapevoli.casomai voi che ve ne fregate (magari con ragione perchè non vi interessa, non vi causa alcun problema) ricordatevi che in quel modo date da mangiare a qualcuno che lo merita un po' meno di altri ... o che "pagate" un certo tipo di mentalità
      Lo avete visto il dissenso tra gli islamici?Pensa che loro avevano il bollino sulle bombe!Non riuscivano mai a duplicarle, ogni volta il masterizzatore esplodeva!
      E le BR? E' tutta gente che usa il mezzo
      sbagliato per combattere questo schifo di
      cui ha pieni i gioielli... Chiaro, il masterizzatore audio normale non può usufruire dei programmi giusti.Le BR non lo sapevano.Per questo avevano tutti i cd cannati.dai io sdrammatizzo un po' altrimenti facciamo sempre questi discorsi che partono dal bollino e arrivano all'iraq ... MALEDETTI!!!! si!!!! è colpa dell'IRAQ!!!!bombardiamoli!!!!sono loro che hanno inventato cactus data shield!!!!:-)hey ... scherzavo.
  • Anonimo scrive:
    Complimenti all'autore! :-)
    I miei più sinceri complimenti all'autore della lettera, che con maestria ed enfasi ha saputo descrivere una delle tante condizioni in cui la nostra nazione mostra chiari segni di clienterismo verso le grandi lobby che si ingrassano con i nostri soldi.Quanto a quello che gli è accaduto: consolati, io per anni ho comprato cd originali a prezzi stratosferici per ritrovarmi 10 tracce musicali di cui 8 fanno schifo. Il tuo amico può farsi una grassa risata anche sulla mia pellaccia :-/Tuttavia, non compro più cd, e la colpa non la dessero alla pirateria, la dessero a se stessi. Magari se si sforzano un pochino, il governo italiano fa una legge che mi obbliga a comprare tot cd all'anno. In fondo, hanno fatto di tutto, facciano anche questo, siamo in italia, rigorosamente con la i minuscola.
    • avvelenato scrive:
      Re: Complimenti all'autore! :-)
      mi associo, lo stile scelto è molto scorrevole e divertente :)avvelenato che odia i cd protetti.
      • jfx scrive:
        Re: Complimenti all'autore! :-)
        - Scritto da: avvelenato
        mi associo, lo stile scelto è molto
        scorrevole e divertente :)Grazie mille! :-)alla fine mi sono divertito anche io a scriverlo ... ma il fatto in sé non è molto divertente non trovi? ;-)Purtroppo se non si prende un po' tutto con ironia si "prende" comunque ... quindi meglio con ironia :-P
        avvelenato che odia i cd protetti.e fa bene! :-)avvelenato potrebbe dirlo a tutti i suoi amici e zie e nonne e nonni e cugini e compagni di scuola e colleghi di lavoro eccetera eccetera.non che "il bollino fa schifo", il bollino ci deve essere, io devo sapere che c'è lo schifo ... è che lo schifo non ci deve essere! :-)in realtà mi chiedo come potesse essere stato considerato OT questo commento :(Ciao!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 aprile 2006 21.28-----------------------------------------------------------
    • fDiskolo scrive:
      Re: Complimenti all'autore! :-)
      - Scritto da: Anonimo
      Quanto a quello che gli è accaduto:
      consolati, io per anni ho comprato cd
      originali a prezzi stratosferici per
      ritrovarmi 10 tracce musicali di cui 8 fanno
      schifo.e per un disco che spesso dura 38 minuti....
      • jfx scrive:
        Re: Complimenti all'autore! :-)
        - Scritto da: fDiskolo
        - Scritto da: Anonimo

        Quanto a quello che gli è accaduto:

        consolati, io per anni ho comprato cd

        originali a prezzi stratosferici per

        ritrovarmi 10 tracce musicali di cui 8
        fanno

        schifo.

        e per un disco che spesso dura 38 minuti.... Dark Side Of the Moon dura solo 5 minuti di più ... non mi metterei a valutare la musica al chilo .Capisco quello che intendi dire comunque :-)Il prezzo è troppo alto anche per 74 minuti pieni ... immaginarsi per 38 eh? :-)Ciao!
    • Anonimo scrive:
      Re: Complimenti all'autore! :-)
      Bell'articolo ironico!In effetti la musica oggi e' nelle mani di incapaci.Hanno capito la rivoluzione portata dalla rete con millenni informatici di ritardo, la maggior parte di cantanti su cui puntano i discografici sono 70%aspetto fisico (pero' almeno quando guardo i video su mtv non e' che mi dispiace vedere delle belle gnocche che sculettano :-) ) 25% balletti e 5% abilita' musicale (in senso allargato, mi riferisco al canto, pochi sanno suonare strumenti), almeno in campo internazionale.Per quanto riguarda strategie di marketing e appeal sul pubblico, dopo che han minacciato di "idstruggere i pc" di chi scarica da programmi p2p, e in Italia hanno, con gran collaborazione di politici disponibilissimi, ottenuto l'ormai imminente aumento dei cd cassette ecc., tanto vale che rapiscano i parenti di chi scarica musica gratis o facciano delle ronde notturne contro chi vende cd pirata.Ovviamente di abbassare i prezzi non se ne parla.A mio avviso sono troppo occupati a pensare a cose stupide per pensare a cose intelligenti.E' un vizio molto comune, come altrettanto comuni sono quelli che non pensano a cose intelligenti semplicemente perche' non sono in grado di farlo.Oggi come oggi gli esempi illustri sono illimitati.Ora da parte mia c'e' anche un certo senso di gusto supplementare quando scarico musica da programmi p2p.A volte sono tentato di comrare dei cd, dico davvero, ma quando penso a quanto piacerebbe alle multinazionali della musica fregarci (come al povero autore dell'articolo), ai balzelli sui cd, ai virus sui network p2p, e a quanto se ne approfitterebbero e se ne sono approfittati prima dell'avvento della rete..be..Le multinazionali sono avvezze a fare quello che gli pare, ad avere il coltello dalla parte del manico, a non avere rispetto per i clienti.Ora abbiamo un'arma potente dalla nostra.Se vogliono che la gente ricominci a comprare cd devono fare prima di tutto una cosa:COMINCIARE AD AVERE RISPETTO DEI CLIENTI E DEGLI APPASSIONATI DI MUSICA.ste
      • jfx scrive:
        Re: Complimenti all'autore! :-)
        - Scritto da: Anonimo
        Bell'articolo ironico!grazie :-)
        In effetti la musica oggi e' nelle mani di
        incapaci.beh ... qui ci si allarga un pochino :-)comunque comprendo quello che intendi dire.ma non c'è solo la musica che fa tanto rumore, come avrai certamente letto nel forum, ci sono altre case discografiche (le indipendenti ad esempio, quelle vere), ci sono altri autori ... c'è un po' di tutto.Credo che per esempio la cosiddetta musica colta o l'altro genere tipo " adult contemporary " (che sembra porno ma non è), sia molto molto meno soggetta a control-copy e cose simili ... (cut)
        Ovviamente di abbassare i prezzi non se ne
        parla.:-((cut)
        Le multinazionali sono avvezze a fare quello
        che gli pare, ad avere il coltello dalla
        parte del manico, a non avere rispetto per i
        clienti.bella parola ... rispetto vero? Credo che pochi la conoscano al giorno d'oggi. I miei mi hanno insegnato (volenti o nolenti) a conoscerla. Ed ora il senso di rispetto, il suo peso, il suo valore, non mi sono mai estranei.Forse le majors, come me, pensano che "si da rispetto a chi ci da rispetto".Chi avrà cominciato per prima a mancarne?io ho un sospetto...(cut)
    • Akiro scrive:
      Re: Complimenti all'autore! :-)
      infatti, bella lettera...
      • jfx scrive:
        Re: Complimenti all'autore! :-)
        - Scritto da: Akiro
        infatti, bella lettera...Anche in questo commento precedentemente considerato OT mi limitavo a ringraziare (forse in modo colorito?) chi gentilmente mi faceva un complimento.Spero ora possa andare. O)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 aprile 2006 21.27-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: Complimenti all'autore! :-)
      - Scritto da: Anonimo
      Magari se si sforzano un pochino, il
      governo italiano fa una legge che mi obbliga
      a comprare tot cd all'anno. In fondo, hanno
      fatto di tutto, facciano anche questo, siamo
      in italia, rigorosamente con la i minuscola.Oh, ecco cosa ci vuole: una bella rottamazione anche per i CD usati (solo per quelli non catalitici, ehmm... senza lucchetti digitali...), tu porti al negozio un CD vecchio e ti fanno uno sconto (diciamo un euro a carico dello stato e un euro a carico delle multinazionali?) sull'acquisto di un CD nuovo...Bella...:-)))))Joe
    • jfx scrive:
      Re: Complimenti all'autore! :-)
      - Scritto da: Anonimo
      I miei più sinceri complimenti all'autore
      della letterain questo post precedentemente considerato OT mi limitavo a ringraziare chi faceva questo complimento.Spero ora possa andare. O)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 aprile 2006 21.26-----------------------------------------------------------
    • phyto scrive:
      Re: Complimenti all'autore! :-)
      Grandiosa! ;)
  • Anonimo scrive:
    su winmx si trova tutto l'album
    Su WinMX di quella tizia si trova tutto l'albumnon c'è malaccio.
    • Anonimo scrive:
      Re: su winmx si trova tutto l'album
      attenzione gente: è arrivato l'hacker delle 00.28
      • Anonimo scrive:
        Re: su winmx si trova tutto l'album
        - Scritto da: Anonimo
        attenzione gente: è arrivato l'hacker delle
        00.28seguito dal segugio rompicoglioni delle ore seguenti ... trollanotte a te :-* SMACK SMACK
    • Anonimo scrive:
      Re: su winmx si trova tutto l'album
      si, però su winmix ultimamente si rischia qualcosa di verde e peloso (virus)
      • samu scrive:
        Re: su winmx si trova tutto l'album
        - Scritto da: Anonimo
        si, però su winmix ultimamente si rischia
        qualcosa di verde e peloso (virus)aprite o svuitiamo la porta!no! l'unita' a nastri no!.....blocco logico!...
        • BeRToZ scrive:
          Re: su winmx si trova tutto l'album
          - Scritto da: samu
          aprite o svuitiamo la porta!
          no! l'unita' a nastri no!...

          ..blocco logico!...Aaaaargh... me l'ero completamente dimenticata la mia "creatura" demenziale :) ... come fai a conoscere quell' mp3?Pensavo che avesse diffusione limitata, anche perche' la storia (praticamente vera) su cui si basa quell' idiozia e' piu' assurda dell'mp3 :)))
          • avvelenato scrive:
            ot: erudiscici :)
            vogliamo sapere anche noi "comuni mortali" di cosa state parlando!! ;)avvelenato che è un gran curiosone
          • Anonimo scrive:
            Re: su winmx si trova tutto l'album
            se capisco bene e' la cronaca di un bustarello :)voglio l'mp3 dove lo trovo???
      • Anonimo scrive:
        Re: su winmx si trova tutto l'album
        Veramente, il tizio che si è gettato dalla finestra perchè si è visto arrivare a casa gli sbirri, usava proprio winmx.Non lo sapete che i software di file sharing sono tutti loggati e controllati? Prelevi un file oggi e fra 12 mesi ti ritrovi la pula a casa.
        • Anonimo scrive:
          Re: su winmx si trova tutto l'album
          AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAAHcome mai molti usano sw p2p da svariati anni tranquillamente senza problemi?l' 85% dell'utenza internet italiana usa sw p2p...hanno deciso di dare la caccia ai digital pedofili solo perchè pensano (!!!???) siano di meno degli usufruitori di mp3 e sw illegale.... da notare che quella retata pedoporno si è basata su prove schiaccianti che esulano dal p2p....il fatto che alcuni abbiano usato anche winmx fa "scena" solo su punto informatico ehehehe
      • KerNivore scrive:
        Re: su winmx si trova tutto l'album
        - Scritto da: Anonimo
        si, però su winmix ultimamente si rischia
        qualcosa di verde e peloso (virus)http://lopster.sourceforge.net/
  • Anonimo scrive:
    cd portetti
    Io i cd protetti non li compro e non li comprerò mai
    • Anonimo scrive:
      Re: cd portetti

      Io i cd protetti non li compro e non li comprerò maiE fai bene. Però chi li compra ha il sacrosanto diritto di poterseli ascoltare come e dove cavolo gli pare. E poi, data la recente legge sulla gabella siae sui supporti vergini, per ripicca, col fischio che adesso compro dei cd originali anche se non sono protetti. Se pago già la siae sul supporto vergine vuol dire che sono autorizzato a farmi la copia pirata. Per cui, logica, preferisco spendere il doppio per un cd vergine (e quindi massimo 1 euro) piuttosto che 21 euro per l'originale. Case discografiche e siae se si coalizzano un po' meglio oltre a rendere inagibile il mercato discografico forse ce la fanno a raderlo completamente al suolo (scusate la metafora, in tempi di guerra.....)
      • jfx scrive:
        Re: cd portetti
        - Scritto da: Anonimo


        Io i cd protetti non li compro e non li
        comprerò mai

        E fai bene. Però chi li compra ha il
        sacrosanto diritto di poterseli ascoltare
        come e dove cavolo gli pare.era appunto quanto andavo sostenendo.A dire la verità vorrei che fosse mio sacrosanto diritto anche prestarlo a chi voglio e poter fare una copia di sicurezza senza dover essere un ingegnere elettronico o un pirata d'abitudine ... :-)(cut)
    • Anonimo scrive:
      Re: cd portetti
      Ma dico non vi rileggete ciò che scrivete prima di inviarlo ?cd portetti ?????????
    • jfx scrive:
      Re: cd protetti
      purtroppo questo post pare non fosse originariamente mio.vedo solo un anonimo quotato, e niente altro.boh!mi ritengo a posto con questo post. (newbie)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 aprile 2006 21.24-----------------------------------------------------------
Chiudi i commenti