La brandizzazione dei telefonini

Se le aziende dimenticano chi sono i loro clienti... L'esempio di uno Sharp castrato e di funzionalità a pagamento


Roma – Per motivi del tutto personali (acquisto di un cellulare Sharp GX-30 “brandizzato” Vodafone) ho sperimentato il comportamento di due aziende leader nei loro settori verso i loro clienti. Ecco un riassunto ed alcuni brevi approfondimenti a beneficio di chi stesse considerando le stesse aziende e/o lo stesso prodotto.
Ho acquistato lo Sharp GX-30 per tre caratteristiche molto interessanti ed uniche (almeno all’epoca):
– fotocamera da 1 megapixel
– illuminazione per foto al buio
– slot per scheda di memoria SD

Ah, “brandizzare” è un terrificante neologismo (dall’inglese brand – marca) che viene utilizzato per indicare la serie di modifiche apportata ad un prodotto di una certa azienda per farlo risultare personalizzato per una seconda azienda.
Detto in parole povere e per il settore dei cellulari, quella serie di modifiche che i fabbricanti (in questo caso Sharp) inseriscono nei loro apparecchi quando li vendono attraverso le organizzazioni dei gestori di telefonia (in questo caso Vodafone).

Queste modifiche, tra quelle a mio parere lecite, sono ad esempio:
– apposizione di un marchietto sul cellulare
– confezionamento dell’apparecchio in una seconda scatola con marchio del gestore di telefonia
– inserimento di motivi, sfondi, logo e bookmark collegati al gestore nel software del cellulare

Ci sono altre modifiche a mio parere discutibili e sgradevoli ma accettabili se documentate come:
– impossibilità d’uso dell’apparecchio con le SIM di un altro gestore
– personalizzazione di pulsanti che attivano servizi del gestore (l’ineliminabile tasto “Vodafone Live”) che essendo sempre attivo e non richiedendo conferma, causa frequenti collegamenti per errore al sito Vodafone che pesano sulla bolletta del distratto possessore
– blocco delle brandizzazioni software (ad esempio impossibilità di eliminare uno sfondo).

Tutto questo diventa, a parer mio ingannevole e scorretto (e sarebbe interessante avere il parere di un’organizzazione dei consumatori o di un magistrato) se queste “caratteristiche” non sono in qualche modo evidenziate nell’informazione commerciale che precede l’acquisto (pubblicità, schede tecniche, confezione del prodotto).

Ad esempio, io ho regalato il cellulare ad una persona “normale” e quindi poco “tecnologica”, che spesso aziona, senza accorgersene e senza avere feedback evidenti dall’apparecchio, il famigerato tasto “Vodafone Live” che, senza nessuna conferma la fa collegare ai servizi Vodafone che non la interessano minimamente, e che provocano ogni volta un addebito.

La prima cosa che ho cercato di fare è stata quella di eliminare (come fatto altre volte) la configurazione del tasto; non era possibile, e fin qui niente di nuovo.

La seconda cosa è stata quella di eliminare la configurazione del Wap, in modo da impedire il collegamento; altre volte aveva funzionato ma ora, sorpresa, l’entry Vodafone è “protetta” e quindi ineliminabile.

“Beh”, mi dico, “dovevo pensarci prima; giocano sempre più pesante, ma potevo pensarci prima”.

Proseguendo pero’ nella “personalizzazione” del mio GX-30 ho scoperto una serie di modifiche che bloccano funzionalità tecniche presenti sia nello Sharp originale che in qualunque altro apparecchio ragionevolmente nuovo, e che mi hanno spinto a scrivere queste poche righe.

Esempio più eclatante: sono state eliminate le funzionalità di trasferimento file via infrarossi o Bluetooth (fotografie innanzitutto); ditemi se avete visto mai un telefono moderno, dotato di queste connessioni senza fili, che non posseggano queste funzioni elementari.

Guarda caso pero’ i menu che permettono di trasferire via Wap le foto sul sito Vodafone, memorizzarle in remoto e scaricarle all’occorrenza (pagando ogni volta la tariffa Wap) sono messe in bell’evidenza nei menu, con denominazioni ambigue che non evidenziano il fatto di essere servizi remoti a pagamento, ma le rendono simili a funzionalità locali.

Nulla di tutto questo è ovviamente documentato sui manuali; mi chiedo se questo comportamento non possa configurarsi come scorretto per i codici di autoregolamentazione della pubblicità, o non si possano applicare le norme di legge che vietano la vendita di prodotti adulterati.

Ciliegina sulla torta; sono andato presso un’assistenza autorizzata, ed ho chiesto (pagando le eventuali spese) che mi fosse cancellato il software Vodafone e caricato il software originale Sharp; mi è stato risposto che mi avrebbero ricaricato solo il software Vodafone. Nessuna ulteriore spiegazione fornita.

Come consumatore, sono abituato a comportamenti “al limite” da parte delle aziende di cui compro i prodotti; si tratta pero’ spesso di problemi e/o errori, non di un comportamento deliberato.

Qui invece si vende un prodotto “castrato” ad arte rispetto all’originale, e guarda caso queste “castrature” hanno l’effetto di indurre i clienti ad errori o comportamenti che provocano consumi a vantaggio del gestore. Si tratta di un comportamento deliberato, sofisticato, e volto a scopi di evidente quanto discutibile vendita di servizi.

Questi comportamenti deliberati sono oltretutto condotti in sinergia tra aziende diverse; aziende alleate CONTRO i loro consumatori.

Quindi siete avvertiti; collaudate a lungo ed accuratamente i vostri oggetti di desiderio sul banco del rivenditore prima di acquistarli. Se vi dicono che la batteria è scarica, che non possono aprire la confezione o che non hanno tempo andate da un’altra parte.

Per concludere, ho intenzione di inoltrare queste poche righe alla mia organizzazione dei consumatori prediletta perchè valuti il livello di correttezza (forse sarebbe meglio dire “scorrettezza”) di questo comportamento verso il consumatore.

Segnalo che il caso (mondiale, non solo italiano) dello Sharp GX-30 brandizzato Vodafone è così eclatante che esiste un sito dedicato . Questo sito sta raccogliendo firme per una petizione a Sharp perchè renda disponibile il software originale agli incauti acquirenti di apparecchi brandizzati Vodafone (per ora ovviamente inascoltata).

Ed alla fine, come mia abitudine, pongo alcune, non così ingenue, domande.

“Ma queste aziende (come del resto quelle che rivendono musica) si sono dimenticate quali sono i loro clienti?”
“Pensano realmente, alla lunga, di trarre vantaggio dal fatto di indurli in errore e tentare di tenerli prigionieri?”

Un saluto,
Marco Calamari
marcoc.it

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    La legge no ne' uguale per tutti ...
    Se un cittadino trasmette senza autorizzazione viene denunciato ...Se un cittadino fracassa una vetrina viene denuciato e paga i danni ...Se un cittadino fracassa un bancoma viene denuciato e paga i danni ...Se un cittadino da fuoco ad un auto viene denuciato e paga i danni ...Se un cittadino prende a sprangate un auto della polizia viene arrestato ...Se un cittadino gira senza documenti e con un passamontagna viene portato in caserma per accertamenti ...Se un cittadino occupa una proprieta' privata altrui viene denuciato e fatto sgombrare, eventualmente arrestato ... ... ma si aprla di un cittadino onesto, rispettoso della legge, che paga le tasse e che un bel giorno decide di fare una pazzia! MA se a violare la legge sono induvidui che reclamano come "diritto" quello di essere piu' furbi degli altri, che reclamano come diritto quello di avere il "privilegio" di violare come-dove-quando vogliono la legge ... allora NON MANCANO senatori e parlamentari pronti a difendere a spada tratta questa specie pregiata di "liberta'-privilegio" di alcuni rispetto a tutti gli altri. Che dire ... complimenti!
    • Anonimo scrive:
      Re: La legge no ne' uguale per tutti ...
      ...ed aggiungo che essere handicappati, minorati mentali, religiosi o associati a organizzazioni religiose, noprofit, social-questo-e-quello ... NON prevede il privilegio di violare la legge. :-)
  • Anonimo scrive:
    Il crimine non paga
    Una volta tanto chi e' sospettato di aver violato la legge va in tribunale e se sara' riconosciuto colpevole gli auguro tanta galera.O solo perche' sono comunisti sono intoccabili? Dev'essere per questo che tanti _militanti_ qua si strappano le vesti. Oh poverini, gli amici dell'arci... che stato cattivone, che regime, aita aita.Andate a lavorare.
    • Farlocco scrive:
      Re: Il crimine non paga
      Prima di parlare, per favore, guarda il filmato che ha vinto il premio alpi.Fatto?Perfetto. Ti sei chiesto chi ha fatto la legge infranta dai responsabili di Disco Volante? E in favore di chi? E non è, guardacaso una legge che va contro la costituzione?Non è una cosa di comunisti o fasciti, è un principio di libertà e democrazia.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il crimine non paga
        Fermo la caro mio ... tanti tanti anni orsono mi ero informato e senza permesso della questura non era possibile mettere su una radio o televisione ... ma che scherziamo? Queste norme non sono una novita' ... certo si puo' discutere di liberalizzare tutto quanto ma finche' la legge e' chiara si deve rispettarla! Perche' altrimenti si compie un soppruso non verso lo Stato ma verso le decine di milioni di italiani che la rispettano!E' la solita storia, i furbi che non si mettono in coda credono di essere speciali, credono che la norma valga per tutti meno che per loro ... e' ora di finirla! - Scritto da: Farlocco
        Prima di parlare, per favore, guarda il
        filmato che ha vinto il premio alpi.

        Fatto?
        Perfetto. Ti sei chiesto chi ha fatto la
        legge infranta dai responsabili di Disco
        Volante? E in favore di chi? E non è,
        guardacaso una legge che va contro la
        costituzione?
        Non è una cosa di comunisti o
        fasciti, è un principio di
        libertà e democrazia.
        • Farlocco scrive:
          Re: Il crimine non paga
          Caro Anonimo , senza dubbio hai ragione su molte cose e soprattutto sul fatto che la legge vada rispettata.Ma non tutto è bianco o nero. Le telestreet, e Disco Volante in particolare non infrangono una legge, ma si inseriscono in un vuoto legislativo.Potrei dire che altri, poco più di venti anni fa altri si sono inseriti nell'etere approfittando di un vuoto legislativo ed anziché un processo hanno avoto una legge che regolarizzava la situazione.Ma non è questo il punto. Il punto è che Disco Volante non fa danno a nessuno e offre un servizio alla città e ai disabili dello Studio Zelig. Perché va fermata? perché c'è una legge stupida e non al passo con i tempi e la tecnologia?Mi dispiace, ma la legge è fatta per l'uomo e non viceversa.- Scritto da: Anonimo

          Fermo la caro mio ... tanti tanti anni
          orsono mi ero informato e senza permesso
          della questura non era possibile mettere su
          una radio o televisione ... ma che
          scherziamo? Queste norme non sono una
          novita' ... certo si puo' discutere di
          liberalizzare tutto quanto ma finche' la
          legge e' chiara si deve rispettarla! Perche'
          altrimenti si compie un soppruso non verso
          lo Stato ma verso le decine di milioni di
          italiani che la rispettano!
  • Anonimo scrive:
    casa delle tasse
  • Anonimo scrive:
    Questo post va spostato in OT!
    http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=701001e poi dicono che non è vero che PI è comuni...
    • Anonimo scrive:
      Re: Questo post va spostato in OT!
      - Scritto da: Anonimo
      punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=701001

      e poi dicono che non è vero che PI
      è comuni...mi associo, il piu' delle volte PI tende a censurare solo thread di dx.....Questa sinistra bigotta e viscida plagia le menti del popolo fin dalla pubertà attraverso i piu' importanti veicoli: suole lementari, scuole medie, superiori, giornali, arte, musica.Alzi la mano chi conosce una canzone "di destra".... 1, 2, 3, 4, ... okOra alzi la mano chi invece ne conosce una "di sinistra"..... un dvd intero di mp3...Hanno fatto la fortuna della siae con le royalty sulle varie feste dell'unità....
  • Anonimo scrive:
    la puzza di regime si sente da un pezzo
    un regime che favorisce i monopoli, i ricchi e i potenti... gli evasori fiscali e gli abusivisti...non certo i piccoli, indipendenti e disgraziatamente "fuori controllo"...v'immaginate che danno che potrebbe fare una voce libera in questo panorama?...scandaloso... se non ci fosse di peggio, molto peggio...resistiamo fino al 2006 e poi vediamo di non farlo tornare mai più questo regime eh?...
    • Anonimo scrive:
      Re: la puzza di regime si sente da un pezzo
      Pensi davvero che limitare le tv e le radio contro la Costituzione sia un volere solo della dx.Allora devi sapere che la Legge che ha definitivamente bloccato e sigillato il settore radio TV è stato approvato dal precedente governo di sinistra con la L 66/2001. Non c'era Berlusconi!!! Con questa Legge, invece di liberalizzare il settore, si è sancito il principio per cui possono continuare ad operare in analogico e in digitale solo le tv e le radio già esistenti. Visto che ci siamo date uno sguardo a questo articolo del CONNA. Associazione di categoria delle radio libere.http://www.conna.it/allarme_radiofonia/allarme_radiofonia.htm
  • Anonimo scrive:
    Casa delle illibertà: votatela ancora
    Ancora un altro capitolo della saga:Il cavaliere che non conosce ostacoli sta ormai consumando ogni giorno la costituzione a suo piacimento.Infatti tutti i giorni che va in quel posto la usa come carta igienica, naturalmente ignorando il sacrificio di generazioni di italiani (e lui è americano) che hanno dato vita all'Italia unita e alla sua costituzione.
  • Farlocco scrive:
    Avete visto il filmato?
    Avete visto il filmato con cui hanno vinto ilpremio Ilaria Alpi?Se davvero hanno paura di una cosa del genere siamo messi davvero male!
    • Anonimo scrive:
      Re: Avete visto il filmato?
      - Scritto da: Farlocco
      Avete visto il filmato con cui hanno vinto
      ilpremio Ilaria Alpi?
      Se davvero hanno paura di una cosa del
      genere siamo messi davvero male!Si l'ho visto. Evidentemente hanno voluto dare un contentino ai disabili protagonisti del filmato che lamentano, con ragione, la loro condizione d'essere disabili in un italia piena di barriere architettoniche anche per mamme con passeggini. (ohhhh la Svezia com'è lontana:$)Per quanto riguarda a come siamo messi, e sì, siamo messi proprio maaaaaaaaaaaaaaleeeeeeee
      • Farlocco scrive:
        Re: Avete visto il filmato?
        Credo che la giuria del premio Ilaria Alpi abbia fatto una buona scelta a premiare quel filmato, nonostante la scarsa qualità.
        • Anonimo scrive:
          Re: Avete visto il filmato?
          - Scritto da: Farlocco
          Credo che la giuria del premio Ilaria Alpi
          abbia fatto una buona scelta a premiare quel
          filmato, nonostante la scarsa
          qualità.Del filmato o del lavoro? :s
          • Farlocco scrive:
            Re: Avete visto il filmato?
            La qualità del filmato è bassa a causa degli scarsi mezzi a disposizione di Disco Volante.Nonostante quasto il filmato ha un gran valore sociale e televisivo.Il fatto che abbia battuto televiosini con mezzi di gran lunga superiori è importantissimo, almeno secondo me.
  • Anonimo scrive:
    Min.Comunicazioni: forte contro i deboli
    Pensate davvero che il Ministero delle Comunicazioni sia così severo con tutti? Solo con l'associazione di handicappati potevano essere così ligi al dovere nel far rispettare le leggi. State a sentire come si comportano in altri casi. Dovete sapere che esistono in Italia delle emittenti radiofoniche che trasmettono sulla frequenza dei 108,00 in FM. Peccato che l'ultima frquenza messa a disposizione del legislatore per le radio sia la 107.90 in quanto la 108.00 è stata riservata alla radio assistenza e la radionavigazione degli aerei. In pratica una frequenza (108.00 Mhz) che per legge è stata destinata alla sicurezza del volo aereo viene utilizzata da terzi per fini privati e commerciali. E nonostante le violazioni di legge (L. 110/83 e L. 223/90), le ripetute denunce da parte dell'ENAV (ente nazionale assistenza al Volo) , fascicoli aperti della Procura della Repubblica, la violazione degli impegni internazionali assunti dall'Italia (la 108.00 deve essere a disposizione dell'aeronautica in tutto il mondo), il Ministero delle Comunicazioni ignora completamente la vicenda. Sarà un caso ma la proprietà di questi impianti è sempre riconducibile a grandi emittenti radiofoniche che forse non è il caso di infastidire. Un esempio? Radio Italia ne possiede una a Vieste e una Potenza ( http://www.radioitalia.it/radio/freqSud.php ) .Morale della favola : disco volante TV chiusa e gli handicappati rinviati a giudizio perchè, pur non interferendo nessuno, violavano le disposizioni di Legge. I Grossi Network, che occupano una frequenza dell'aeronautica da ben 14 anni mettendo a rischio la sicurezza del volo aereo, continuano a trasmettere indisturbati.Ma non è finita. Il paradosso all'italiana di questa storia è che esiste un documento recente (2003) a firma del Direttore Generale del Ministero delle Comunicazioni nel quale si afferma che questi impianti devono essere spenti e che possono creare conseguenze per la radionavigazione aerea.Ne vogliamo parlare???
    • cico scrive:
      Re: Min.Comunicazioni: forte contro i de
      Se è tutto vero ciò che hai scritto mi viene la nausea.Hai qualche link per approfondire?
    • Anonimo scrive:
      Re: Min.Comunicazioni: forte contro i deboli

      Sarà un caso ma la proprietà di questi impianti è sempre
      riconducibile a grandi emittenti radiofoniche che forse non è
      il caso di infastidire. Un esempio? Radio Italia ne possiede
      una a Vieste e una Potenza (
      http://www.radioitalia.it/radio/freqSud.php ) .

      Morale della favola : disco volante TV chiusa e gli
      handicappati rinviati a giudizio Urco!! Certo che se hai link che provino quanto hai scritto ... direi che questo e' realmente grave!! E che dovrebbe a questo punto essere informata l'italia intera. A dir poco nauseante.
    • Anonimo scrive:
      Re: Min.Comunicazioni: forte contro i deboli
      Non e' vero quanto affermatowww.urpcomunicazioni.it/normativa/teleco/note.htmnel punto 67.........La banda di frequenze 87,5-108 MHz è utilizzata dall'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni per la definizione di un piano di assegnazione di frequenze alle stazioni di radiodiffusione sonora pubbliche e private. La parte del predetto piano, che riguarda la sottobanda di frequenze 104-108 MHz deve essere coordinata con il Ministero della difesa e con le autorità aeronautiche preposte al controllo del traffico aereo al fine di assicurare in via preventiva assenza di disturbi pregiudizievoli al servizio di radionavigazione aeronautica funzionante nella banda adiacente al di sopra di 108 MHz.
      • Anonimo scrive:
        Re: Min.Comunicazioni: forte contro i deboli

        Non e' vero quanto affermatoStudiati come funziona la modulazione di frequenza, innanzitutto ... E poi studia i decreti ... in particolare quello del 9 marzo 1994 numero 311 del ministero PPTT:Cito:---Banda di frequenze e canalizzazioneLa banda di frequenze e la canalizzazione, stabilite in base al regolamento delle radiocomunicazioni, agli accordi internazionali ed al piano nazionale di ripartizione delle radiofrequenze, sono le seguenti: banda di frequenze: 87.5 ÷ 108 MHz; valore della frequenza portante, per ciascun canale:Fp = 87,6 + 0,1 × k (MHz), con k intero variabile fra 0 e 203. ---87.1+0.1*203 fa 107.4 ... che infatti è l'ultimo "canale" autorizzato ... trasmettere sui 108 significa sforare nella banda areonautica ...
        • Anonimo scrive:
          Re: Min.Comunicazioni: forte contro i deboli

          banda di frequenze: 87.5 ÷ 108 MHz;
          valore della frequenza portante, per ciascun
          canale:
          Fp = 87,6 + 0,1 × k (MHz), con k intero
          variabile fra 0 e 203.
          ---

          87.1+0.1*203 fa 107.4 ... che infatti
          è l'ultimo "canale" autorizzato ...
          trasmettere sui 108 significa sforare nella
          banda areonautica ...
          Attenzione a non confondere banda di frequenza con la frequenza.L'ultima utilizzabile secondo il calcolo che il ministero stessoha stabilito è la 107.90.87.6+0.1*203 = 107.90La 108.00, lo dice anche l'enav in una denuncia al Ministero, ricade in Banda aeronautica e può creare conseguenze per la sicurezza del volo. Questa e altre frequenze vengono utilizzate come radiosentieri per far atterrare e decollare gli aerei anche dell'Alitalia.Forse la compagnia di bandiera è impegnata a farsi prestare 400 milioni di euro dal Governo è non può, per tanto, prestare attenzione alla sicurezza dei suoi passeggeri. Scusate il gioco di parole ma la 108.00 per Legge (110/83) è riservata all'aeronautica e non può essere utilizzata da nessuno per lo stesso motivo per cui le tv di strada per Legge, che piaccia o meno, devono essere chiuse.Provate a parcheggiare la Vs auto sotto la Questura della vs città nella zona riservata alle pattuglie della Polizia di Stato.Anche se il posto che avete trovato era libero in meno di 30 minuti vi sequestreranno il mezzo perchè sostava su parcheggio riservato alla questura.Lo ripeterò fino alla nausea: anche la 108.00 è riservata!
        • Anonimo scrive:
          Re: Min.Comunicazioni: forte contro i deboli
          - Scritto da: Anonimo
          valore della frequenza portante, per ciascun
          canale:
          Fp = 87,6 + 0,1 × k (MHz), con k intero
          variabile fra 0 e 203.
          ---

          87.1+0.1*203 fa 107.4 ... che infatti
          è l'ultimo "canale" autorizzato ...
          trasmettere sui 108 significa sforare nella
          banda areonautica ... ma non dovrebbe essere 87.6+0.1*203=107.9 che con la canalizzazione a 0.1mhz si arriva a 108??quindi se io trasmetto nell'ultima canalizzazione anche se tocco i 108 sto dentro la frequenza lecita... dove sbaglio?
          • Anonimo scrive:
            Re: Min.Comunicazioni: forte contro i deboli

            ma non dovrebbe essere 87.6+0.1*203=107.9
            che con la canalizzazione a 0.1mhz si arriva
            a 108??
            quindi se io trasmetto nell'ultima
            canalizzazione anche se tocco i 108 sto
            dentro la frequenza lecita...
            dove sbaglio?L'ultima frequenza portante utilizzabile è 107.90.La canalizzazione a 100KHz, ovvero la distanza tra un canale e l'altro, significa che il se primo canale (K=0)utilizzabile è 87.60 il secondo (k=1) è 87.70. E se il penultimo (k=202) è 107.80, l'ultimo ( k=203) non può che essere 107.90.La normativa di cui stiamo parlando prevede che ci siano queste specifiche tecniche sui trasmettitori perchè possano essere utilizzati in Italia. Quindi un trasmettitore acceso sui 108.00 è fuori legge. Vi ricordate che fine hanno fatto tutti i monopattini elettrici venduti nei negozi cinesi? Sequestrati perchè non conforme alle specifiche italiane ed europee.E se tanto mi da tanto........
          • Anonimo scrive:
            Re: Min.Comunicazioni: forte contro i deboli
            - Scritto da: Anonimo
            L'ultima frequenza portante utilizzabile
            è 107.90.
            La canalizzazione a 100KHz, ovvero la
            distanza tra un canale e l'altro, significa
            che il se primo canale (K=0)utilizzabile
            è 87.60 il secondo (k=1) è
            87.70. E se il penultimo (k=202) è
            107.80, l'ultimo ( k=203) non può che
            essere 107.90.appunto, è quello che dicevo io, l'ultima è 107.9. Il canale 203 va da 107.9 a 108 quindi anche se trasmetto al limite di banda (108) dovrei essere nella legalità... magari posso fare interferenza sul bordo della 108 ma allora dovrebbero lamentarsi tutte le stazioni... bho? dov'è il problema?
            La normativa di cui stiamo parlando prevede
            che ci siano queste specifiche tecniche sui
            trasmettitori perchè possano essere
            utilizzati in Italia. Quindi un
            trasmettitore acceso sui 108.00 è
            fuori legge.
            Vi ricordate che fine hanno fatto tutti i
            monopattini elettrici venduti nei negozi
            cinesi? Sequestrati perchè non
            conforme alle specifiche italiane ed
            europee.
            E se tanto mi da tanto........
          • Anonimo scrive:
            Re: Min.Comunicazioni: forte contro i de

            magari posso fare
            interferenza sul bordo della 108 ma allora
            dovrebbero lamentarsi tutte le stazioni...
            bho? dov'è il problema?
            forse che se fai interferenze su altri canali non rischi incidenti aerei ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Min.Comunicazioni: forte contro i deboli

            appunto, è quello che dicevo io,
            l'ultima è 107.9. Il canale 203 va da
            107.9 a 108 quindi anche se trasmetto al
            limite di banda (108) dovrei essere nella
            legalità... magari posso fare
            interferenza sul bordo della 108 ma allora
            dovrebbero lamentarsi tutte le stazioni...
            bho? dov'è il problema?Mi spiego meglio. Se prenoti il posto n° 27 a teatro e con il braccio destro tocchi il numero 28 che è riservato al sindaco, questo non ti permette di sederti sul 28. L'ultima frequenza delle radio è 107.90La 108 è dell'aeronautica e lo denuncia l'ENAV in un documento recente (20/02/2004) a firma del Vice direttore generale Dott. Nadio Di Rienzo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Min.Comunicazioni: forte contro i deboli
            Inoltre:· Stazioni VOR terminali. Esistono stazioni non provviste di apparato di riserva (detteTVOR) e provviste di apparato di riserva (LVOR o HVOR, Low-altitude VOR o High-altitudeVOR). Queste stazioni sono poste in prossimità degli aeroporti, trasmettono una potenza dicirca 50 W ed operano sulla banda 108.00-111.85 MHz (decimali pari).
  • Anonimo scrive:
    regime
    è lo stesso discorso delle radio libere negli anni 70quante radio esistevano???quante ne esistono???appena il popolo arriva a tiro di una tecnologia che dia un po' di liberta' ... subito il braccio lungo dello stato (che ovviamente vuole spemere le mucche) arriva e "ding" apre il registro di cassa.l'altra M@I@L@T@ l'hanno fatta con il wireless: io pago un abbonamento adsl e per condividerlo con qualcuno devo chiedere ad uno dei tre operatori di telefonia mobile....e farmi spennare... ovvio che chiudo subito....maledetta italia !!
    • Anonimo scrive:
      Re: regime
      Che depressione, le notizie di PI di oggi sono una vera e propria mattonata; stiamo perdendo la liberta' sotto i colpi delle lobby e del nano e non possiamo fare nulla........
      • Anonimo scrive:
        Re: regime
        - Scritto da: Anonimo

        Che depressione, le notizie di PI di oggi
        sono una vera e propria mattonata; stiamo
        perdendo la liberta' sotto i colpi delle
        lobby e del nano e non possiamo fare
        nulla........Nulla?????? come ha detto Clinton oggi.......bush sarà un bravo presidente ....ma se non vi piace come governa alle prosime elezioni CACCIATELO !!!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: regime
          - Scritto da: Anonimo
          Nulla?????? come ha detto Clinton
          oggi.......bush sarà un bravo
          presidente ....ma se non vi piace come
          governa alle prosime elezioni CACCIATELO
          !!!!!E' inutile, anche se va al governo la sinistra non cambiera' nulla.... chi comanda non sono i politici, sono le lobby, qualsiasi partito sia al governo, sono loro che foraggiano i politici con i soldi e quindi gli fan fare quello che vogliono.
    • ElfQrin scrive:
      festa farina forca
      I paesi occidentali sono sempre più governati secondo il principio Festa, Farina e Forca, la strategia politica sintetizzata nel 1847 da Don Carlo di Borbone per il Regno di Napoli (simile peraltro al "panem et circenses" dei romani dove festa e forca si fondevano nei giochi circensi).
      • Anonimo scrive:
        Temo per il mio futuro
        Ho visto un panda con la mia faccia sulla maglietta.
        • Anonimo scrive:
          Re: Temo per il mio futuro

          Ho visto un panda con la mia faccia sulla
          maglietta.E' vacchia!!! ....oltre a non centrare una mazza col regime dei giorni nostri.
    • Giambo scrive:
      Re: regime
      - Scritto da: _o0O0o_
      l'altra M@I@L@T@ l'hanno fatta con il
      wireless: io pago un abbonamento adsl e per
      condividerlo con qualcuno devo chiedere ad
      uno dei tre operatori di telefonia
      mobile....Come come come ? Non puoi installare una rete wireless senza dover pagara un pizzo agli operatori di telefonia mobile ?
      • Anonimo scrive:
        Re: regime
        -
        Come come come ? Non puoi installare una
        rete wireless senza dover pagara un pizzo
        agli operatori di telefonia mobile ?se è ad accesso pubblico, noin pratica se io che ho un bar con giardino e decido di fornire un accesso gratuito ai miei clienti devo farmi rilasciare l'autorizzazione dal ministero, che ha delegato agli operatori mobili la gestione della cosa.quindi sono obbligato a metterlo a pagamento per non andarci pesantemente in rosso.è una norma fatta per tutelare gli investimenti delle compagnie nei vari GPRS/EDGE/UMTS che se si diffondesse troppo il wifi sarebbero morti rimedi: 1. ricordatevene alle elezioni2. boicottate GPRS/EDGE/UMTS3. usate ADSL/FIBRA o comunque broadband fissa
        • Anonimo scrive:
          Re: regime

          se è ad accesso pubblico, no
          in pratica se io che ho un bar con giardino
          e decido di fornire un accesso gratuito ai
          miei clienti devo farmi rilasciare
          l'autorizzazione dal ministero, che ha
          delegato agli operatori mobili la gestione
          della cosa.
          quindi sono obbligato a metterlo a pagamento
          per non andarci pesantemente in rosso.comincio a capire perché gli alberghi che offrono la wireless si contano sulle dita di una mano....
Chiudi i commenti