La casa digitale di Intel è milionaria

200 milioni di dollari. Questa la cifra che Intel investirà nello sviluppo di tecnologie in grado di accelerare l'innovazione nel settore della casa digitale. Al centro i network wireless domestici


Santa Clara (USA) – Intel ha annunciato un investimento da 200 milioni di dollari in aziende impegnate nello sviluppo di tecnologie hardware e software per la casa digitale. L’Intel Digital Home Fund, questo il nome del nuovo fondo istituito dal chipmaker, sostiene la strategia che vede Intel sempre più impegnata nello sviluppo di prodotti per la fruizione di contenuti digitali, tra cui musica, fotografie e video, su molteplici dispositivi.

Il nuovo fondo, che sarà gestito da Intel Capital, verrà utilizzato per sostenere le aziende impegnate nello sviluppo di hardware e software, oltre che di soluzioni per la connettività e tecnologie di supporto. Tramite questa e altre iniziative, Intel sta tentando di accelerare la convergenza tra personal computer e dispositivi elettronici di largo consumo, promuovendo inoltre la diffusione delle reti wireless domestiche.

“Con la trasformazione in digitale di una quantità crescente di contenuti di intrattenimento e didattici, gli utenti vogliono essere in grado di modificare, gestire e accedere a tali contenuti e condividerli tra più dispositivi, tra cui TV, stereo, PC e palmari”, ha spiegato John Miner, vice president di Intel e president di Intel Capital. “Il Digital Home Fund è stato concepito per completare i prodotti Intel e accelerare lo sviluppo di tecnologie e contenuti chiave che migliorino e semplifichino l’esperienza della casa digitale”.

In tandem con altri colossi dell’IT, primo fra tutti Microsoft , Intel ha focalizzato buona parte dei suoi sforzi nello sviluppare tecnologie standard per i nuovi dispositivi informatici, prodotti per il networking e dispositivi elettronici di largo consumo utilizzati per la gestione di contenuti digitali. Il chipmaker fornisce una certa gamma di elementi di base per le soluzioni destinate alla casa digitale, tra cui chip, progetti di riferimento e software per Media Center PC, set-top box, Digital Media Adapter, lettori multimediali portatili e dispositivi palmari.

“Sempre più spesso gli utenti desiderano avere la possibilità di accedere ai contenuti in qualsiasi momento, ovunque si trovino e con qualsiasi dispositivo”, ha affermato Louis Burns, vice president di Intel e general manager del desktop platforms group. “Vogliono trasferire senza cavi i file MP3 dal PC per ascoltarli sullo stereo in un’altra stanza, visionare le fotografie digitali sui televisori a grande schermo, oppure guardare i video sui dispositivi palmari wireless. Intel continuerà a perseguire l’obiettivo di unificare le funzioni del computing e dell’elettronica di consumo a vantaggio dei consumatori”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • luigi scrive:
    playstation 3
    se modifico una playstation o un xbox non ammazzo nessuno se modifico una moto ammazzo qualcuno quindi e illegale ma modificare una play o un xbox no
  • Anonimo scrive:
    Modifiche alle moto o alla PSX?
    Il forum è tristemente scivolato nella questione: "ma anche la moto è mia e la modifico come mi pare a me"bhe.. certoche lo puoi fare, anche senza andare al TUV o alla motorizzazione, l'importante è che dopo modificata te la tieni in casa e non la fai piu' uscire.Poi vorrei sapere una cosa: visto che il limite in città è 50km e in autostrada 130 a che serve a chi ha una moto da 120 cavalli portarla a 160 cavalli?Forse che 120 cavalli non bastano per andare a 130 km orari?Sapete cosa bisognerebbe fare? a chi supera il limite di velocità e viene trovato a bordo di una moto modificata (o anche di un'auto beninteso) gli andrebbe tolta immediatamente la patente A VITA.
    • Anonimo scrive:
      Re: Modifiche alle moto o alla PSX?
      - Scritto da: Anonimo
      Il forum è tristemente scivolato
      nella questione: "ma anche la moto è
      mia e la modifico come mi pare a me"

      bhe.. certoche lo puoi fare, anche senza
      andare al TUV o alla motorizzazione,
      l'importante è che dopo modificata te
      la tieni in casa e non la fai piu' uscire.

      Poi vorrei sapere una cosa: visto che il
      limite in città è 50km e in
      autostrada 130 a che serve a chi ha una moto
      da 120 cavalli portarla a 160 cavalli?

      Forse che 120 cavalli non bastano per andare
      a 130 km orari?

      Sapete cosa bisognerebbe fare? a chi supera
      il limite di velocità e viene trovato
      a bordo di una moto modificata (o anche di
      un'auto beninteso) gli andrebbe tolta
      immediatamente la patente A VITA.Approvo in pieno.Inoltre è stupido il paragone tra Xbox e moto: la sicurezzastradale cosa ha a che vedere con l'Xbox ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Modifiche alle moto o alla PSX?
        Invece io non mi trovo per niente d'accordo....!!!Che differenza fa avere una moto da 120Cv e una modificata a 160???Scucate ma se hai 120cv invece di 160 ti senti piu' sicuro???Non ci sono moto perocolose ed altre meno.... l'unica cosa ad essere pericolosa è chi la guida!!!se vuoi ti puoi ammazzare pure con un Piaggio SIriflettete prima di scrivere "luoghi comuni"!!!GrazieEnzo
        • Anonimo scrive:
          Re: Modifiche alle moto o alla PSX?
          - Scritto da: Anonimo
          Invece io non mi trovo per niente
          d'accordo....!!!

          Che differenza fa avere una moto da 120Cv e
          una modificata a 160???
          Scucate ma se hai 120cv invece di 160 ti
          senti piu' sicuro???e da donde viene contanta sicurezza mi piacerebbe saperlo...vorrei sapere come fai a sfruttare i 40 cavalli aggiunti senza fare infrazioni al codice.
    • Anonimo scrive:
      Re: Modifiche alle moto o alla PSX?
  • Anonimo scrive:
    Giustissimo !
    Idem c.s.:l'hardware è MIO e ci faccio quello che voglio (nel rispetto della Legge, ovvio).Perciò è lecito cambiare un componente elettronico a un mio hardware.Viceversa, ovviamente, non è lecito "truccare" una moto, come qualcuno ha scritto, in quanto in quel caso si violano le norme di omologazione dei veicoli e il codice della strada.:)
    • Anonimo scrive:
      Re: Giustissimo !

      Viceversa, ovviamente, non è lecito
      "truccare" una moto, come qualcuno ha
      scritto, in quanto in quel caso si violano
      le norme di omologazione dei veicoli e il
      codice della strada.

      :)basta non circolare in strada
    • Anonimo scrive:
      Re: Giustissimo !
      - Scritto da: Anonimo
      Idem c.s.:
      l'hardware è MIO e ci faccio quello
      che voglio (nel rispetto della Legge,
      ovvio).
      Perciò è lecito cambiare un
      componente elettronico a un mio hardware.

      Viceversa, ovviamente, non è lecito
      "truccare" una moto, come qualcuno ha
      scritto, in quanto in quel caso si violano
      le norme di omologazione dei veicoli e il
      codice della strada.In realtà "è lecito" truccare una moto, mentre non è lecito circolare per strada con una moto truccata, a meno che non superi le prove necessarie a omologazione/immatricolazione anche da "truccata" (c'è trucco e trucco...).Allo stesso modo dovrebbe essere permesso modificare la pleistescion, ma dovrebbe essere vietato l'eventule uso illegale derivante dalla modifica (leggasi giochi copiati).Ciao
  • Anonimo scrive:
    Era ora
    le leggi non le dovrebbero fare le aziende..
  • Anonimo scrive:
    Qualche Giudice qui da noi si salva!
    Come da titolo!
  • Anonimo scrive:
    Bravissimo.
    E se Sony non vuole modifiche, allora questo risultato deve derivare dal suo impegno nell'escogitare soluzioni tendenzialmente non modificabili, e non dal proibire per legge di effettuare modifiche. E` piu` sicuro per Sony, anche se in effetti piu` impegnativo, ed e` piu` giusto in tutti gli altri sensi. Alle galline si traccia una linea per terra, e loro non la superano credendola un ostacolo. Le persone sono un tantino piu` intelligenti e una legge che faccia le veci della linea tracciata per terra e` un insulto.
  • Anonimo scrive:
    Cospicuo risarcimento
    Le vittime dei sequestri possono chiedere un cospicuo risarcimento. Me lo hanno detto due avvocati.
  • DoubleGJ scrive:
    GIUSTO
    GIUSTODoubleGJ Contento e Sorridente
  • Anonimo scrive:
    ricevitori satellitari
    a questo punto mi chiedo dato che sono un proprietario di un goldbox perchè dobbiamo sorbirci la numerazione di SKYfo parterno da cento ?????per non parlare dell´aggiornamento automatico non richiesto .Naturalmente posso riavere tutti e 999 canali ma memorizzati a casaccio perdendo un giorno per posizionarli.....:s sensa parlare che tutte le volte che dobbiamo risintonizzare le frequenze di sky si ricomincia tutto daccapo......!!!Credo sia arrivato il momento di interpellare i vari codacons aduc etc....sul da farsi in base a questa sentenza!!!!!Chiedendo la non limitazione della macchina acquistata!!!ma si sa le cose cambiano lentamente........(stronzata8))_
  • Anonimo scrive:
    Una lezione all'ignoranza
    Finalmente ecco un giudice che ha centrato in pieno il problema delle modifiche su console.Finalmente i modchip vengono considerati prodotti LECITI se utilizzati per scopi LECITI.Finalmente è stato riconosciuto il VERO diritto del consumatore che può far quello che vuole con il prodotto acquistato.Finalmente qualche magistrato e fiammetta gialla connessa, dovrà abbassare la testa e lasciare in pace chi lavora onestamente e paga le TASSE !!!W LA LIBERTA '!!!!! NO ALLA PIRATERIA !!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Una lezione all'ignoranza
      - Scritto da: Anonimo
      W LA LIBERTA '!!!!! NO ALLA PIRATERIA !!!Meglio ancora W la liberta' e W la pirateria :)
      • Ics-pi scrive:
        Re: Una lezione all'ignoranza
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo


        W LA LIBERTA '!!!!! NO ALLA PIRATERIA
        !!!

        Meglio ancora W la liberta' e W la pirateria
        :)Ancora meglio W tutte le precedenti e W la patatina :D
    • P41N scrive:
      Re: Una lezione all'ignoranza
      Vabbe ragazzi....mi fate morire.....a discutere di queste cose...tutti che si accaniscono sulla pirateria....ma facciamo due conti:1) secondo voi com'è possibile che esca sul mercato"clandestino" un gioco o un film o un software prima della pubblica vendita da parte delle case produttrici?2)se il gioco nn è ancora stato venduto pubblicamente nn è forse solo nelle mani dei produttori?3)nn tiratemi fuori la palla degli hacker che entrano nei pc delle case produttrici....(vedi half life2...)4)quindi se un software di varia natura(gioko,film o programma che sia)è solo nelle mani dei produttori nn vi viene forse il sospetto che siano loro visto che nessun altro vi ha accesso.......E voi direte ma come sono pazzi a far uscire in maniera illegale le loro produzioni prima per farle copiare...ma facciamo altri 2 conti:1)perchè sono legali i masterizzatori?2)nn sono forse l'elemento indispensabile per fare delle copie?e voi direte si ma nn sono prodotti per fare le copie illegali(come il chip) pero lo fanno!3)perchè allora nn fermare la produzione di masterizzatori.....4) sarà perchè la soni* o la m$ o la tristar picture* vendono masterizzatori o hanno azioni nella tdkappa o altri produttori di supporti vergini.....5)bel dubbio amletico......Già la pirateria è illegale.....è un furto.....ma gli stessi produttori forniscono i mezzi al mercato home per copiare le cose.....e poi c'è la cagata sul copy right.....Ma come mai si vendono le sigarette in italia?eppure lo stesso stato ti scrive sopre:IL FUMO UCCIDEFUMARE PROVOCA IL CANCRO etc etc ma come solo perchè sulla mia vita nn c'è un copy right allora vendere le sigarette è legale....anche se loro stessi ti dicono uccide....e voi direte nn ti obbliga nessuno a fumare...gia ma questo è il bel paradosso percui la legalità nn deve ledere la libertà di scielta del cittadino...quindi le sigarette sono legali mentre la pirateria o modificare la console nn lo è!sarà perchè con la modifica delle console lo stato nn ci guadagna nulla mentre sulle sigarette(che sono importate!) si.....a voi una felice riflessione...
  • Anonimo scrive:
    E i telefonini ??
    Tipo il motoSola A925 che ha il Symbian 7.0 tutto bloccato da 3 e quindi non permette l'installaizone di software di terze parti (come nel p800 / 900) è legittimo ???????
    • Anonimo scrive:
      Re: E i telefonini ??
      - Scritto da: Anonimo
      Tipo il motoSola A925 che ha il Symbian 7.0
      tutto bloccato da 3 e quindi non permette
      l'installaizone di software di terze parti
      (come nel p800 / 900) è legittimo
      ???????secondo me e se lo avessi comprato io lo riporterei al negozio e mi farei ridare i soldi. Anche perche' io lo avrei comprato apposta per installrci cose.
  • Anonimo scrive:
    Il sito personale dell'eGiudice
    http://www.earmi.iteccolo! Tipo notevole direi... :o
    • gerry scrive:
      Re: Il sito personale dell'eGiudice
      - Scritto da: Anonimo
      www.earmi.it

      eccolo! Tipo notevole direi...

      :o
      Leggermente amante delle armi :P
  • Anonimo scrive:
    Facciamo chiarezza
    facciamo un po' di chiarezza perchè secondo me si sta facendo confusione tra diritto di utilizzo e tipo di utilizzo.Io compro la console (ps2, xbox, qualsiasi essa sia) pago l'hardware ed è legittimo che io possa farci quello che voglio, con l'hardware. Posso trasformarlo in macchinetta per i tost se ne ho voglia. Se compro un auto o una moto nessuno mi vieta di modificarla a piacimento, basta che non circoli in strada (i veicoli da corsa sono ampiamente modificati ma non possono circolare).Per le console io posso modificarle quanto voglio ma non posso utilizzare software pirata, modifica o non modifica.Un conto è cosa faccio all'hardware, un altro è cosa ci faccio.Chiaro?
    • gerry scrive:
      Re: Facciamo chiarezza
      - Scritto da: Anonimo
      vieta di modificarla a piacimento, basta che
      non circoli in strada (i veicoli da corsa
      sono ampiamente modificati ma non possono
      circolare).Più o meno possono essere viste come la stessa cosa. Per tutelare gli altri utenti della strada la macchina modificata non può più essere usata per circolare.Per tutelare il diritto di autore la PS modificata non può più far girare giochi.Per tutelare gli altri utenti della rete il PC modificato (senza palladium) non può più circolare liberamente per la rete.
      • SiN scrive:
        Re: Facciamo chiarezza
        - Scritto da: gerry

        Per tutelare gli altri utenti della rete il
        PC modificato (senza palladium) non
        può più circolare liberamente
        per la rete.Ma al momento nessuna legge è talmente idiota da imporlo.
        • gerry scrive:
          Re: Facciamo chiarezza
          - Scritto da: SiN
          Ma al momento nessuna legge è
          talmente idiota da imporlo.
          Hai fatto bene a dire "al momento".Ma io onestamente preferirei una legge che uno status di fatto imposto da una multinazionale==================================Modificato dall'autore il 09/01/2004 13.18.12
    • Anonimo scrive:
      Re: Facciamo chiarezza
      Ottima osservazione che spero metta a tacere tutti i politically correct che vogliono che non si possa utilizzare la Play ad esempio per la visione dei divx che dà un valore aggiunto enorme alla console senza violare nessuna legge. Poi se uno vuole usarla con giochi pirata vìola la legge ma come già detto è come comprare una forchetta e utilizzarla, anzichè per mangiare, per uccidere le persone; oppure comprare adesivi Panini e invece di farci l'album, utilizzare le foto dei giocatori del Napoli per farci i filtri delle canne.... oddio questo forse sarebbe l'uso più degno per quelle mezze seghe!!! :-)sasuke ^_^
    • Mechano scrive:
      Re: Facciamo chiarezza
      - Scritto da: Anonimo
      Se compro un auto o una moto nessuno mi
      vieta di modificarla a piacimento, basta che
      non circoli in strada (i veicoli da corsa
      sono ampiamente modificati ma non possono
      circolare).E invece alcuni paesi vanno pure oltre. Permettendo la vendita di Playstation gia' modificate, e di circolare con mezzi elaborati anche in citta'.Austria, paesi bassi e paesi scandinavi.Si mettono i diritti dell'individuo innanzi alle altre leggi, senza dargli del elinquente a priori come si fa in Italia.Cosi' come chi ha il diritto di vendere Playstation con la modifica e chi di elaborare auto e moto, sa che c'e' chi ha il diritto di vendere giochi per Playstation originali per vivere e chi ha il diritto di non essere infastidito o messo a rischio dai mezzi elaborati che in citta' vanno usati come o piu' prudentemente degli altri mezzi per non dare fastidio.E se si sgarra niente interpretazioni allegre e cavilli di ogni genere, c'e' la certezza di una punizione che puo' essere piu' severa se il trasgressore lo fa con un mezzo elaborato o una playstation modificata (giusta applicazione del concetto di aggravante).--Ciao. Mr. Mechanomechano@punto-informatico.it
      • Anonimo scrive:
        Re: Facciamo chiarezza
        - Scritto da: Mechano

        - Scritto da: Anonimo


        Se compro un auto o una moto nessuno mi

        vieta di modificarla a piacimento,
        basta che

        non circoli in strada (i veicoli da
        corsa

        sono ampiamente modificati ma non
        possono

        circolare).

        E invece alcuni paesi vanno pure oltre.
        Permettendo la vendita di Playstation gia'
        modificate, e di circolare con mezzi
        elaborati anche in citta'.
        Austria, paesi bassi e paesi scandinavi.

        Si mettono i diritti dell'individuo innanzi
        alle altre leggi, senza dargli del
        elinquente a priori come si fa in Italia.
        Cosi' come chi ha il diritto di vendere
        Playstation con la modifica e chi di
        elaborare auto e moto, sa che c'e' chi ha il
        diritto di vendere giochi per Playstation
        originali per vivere e chi ha il diritto di
        non essere infastidito o messo a rischio dai
        mezzi elaborati che in citta' vanno usati
        come o piu' prudentemente degli altri mezzi
        per non dare fastidio.
        E se si sgarra niente interpretazioni
        allegre e cavilli di ogni genere, c'e' la
        certezza di una punizione che puo' essere
        piu' severa se il trasgressore lo fa con un
        mezzo elaborato o una playstation modificata
        (giusta applicazione del concetto di
        aggravante).

        --
        Ciao.
        Mr. Mechano
        mechano@punto-informatico.itse permetti non sono daccordo.la moto elaborata non deve circolare se perde l'omologazione, se qualche paese ha una legge piu' permissiva sara' bene che si adegui.a me chi garantisce che l'elaborazione non ha danneggiato la sicurezza della moto, e che per quanto attento puo' essere il motociclista nella guida, vengo investito a causa di cio'?poi a me mi frega un cavolo se dopo che sono stato investito al motociclista (o automobilista) gli ritirano la patente.
  • Anonimo scrive:
    Bravo giudice
    Se io acquisto un bene devo essero libero di farci quello che voglio, rispettando gli altri ovviamente.Se acquisto una Smart Card, una console, un telefonino, un CD musicale, un DVD, sono beni che pago profumatamente, figuriamoci se non devo avere la libertà di usarli a mio piacimento.Si vuole evitare la pirateria nei giochi per console? Allora che le aziende facciano le console a noleggio, così io ho un bene che non è di mia proprietà e non posso smanettarci, per legge _of course_, a mio piacimento.
    • Anonimo scrive:
      Re: Bravo giudice
      Rispettando gli altri...l'hai aggiunto propio tu... questo significa che devi rispettare anche chi lavora per sviluppare un gioco e poi ci ricava niente!
      • Anonimo scrive:
        Re: Bravo giudice
        Chi lavora per produrre il gioco che si trova copiato sulle bancarelle in genere guadagna, soprattutto perchè sulle bancarelle si trovano i giochi famosi.Se un gioco non vende, nessuno lo compra e nessuno lo copia e il produttore muore di fame.Se un gioco vende, è molto diffuso e più è diffuso più è copiato.Il numero di copie illegali è proporzionale a quello delle copie legali (e viceversa, perchè se il gioco è bello poi molti lo comprano originale lo stesso)Non dico che sia sempre esattamente così, dico solo che i discorsi teorici e morali non funzionano quando si parla di soldi (non funzionano perchè non ci credono neanche i produttori)Come al solito è facile sparare a zero facendo discorsi generici, però le cose non sono mai così semplici- Scritto da: Anonimo
        Rispettando gli altri...
        l'hai aggiunto propio tu... questo significa
        che devi rispettare anche chi lavora per
        sviluppare un gioco e poi ci ricava niente!
      • Anonimo scrive:
        Re: Bravo giudice
        Io ho detto che devo essere libero di modificare la console, mica di comprare giochi pirata.Perchè non posso modificarmi la console ad hoc per installarci un sistema operativo?O per migliorare le caratteristiche la stessa se ne sono in grado?- Scritto da: Anonimo
        Rispettando gli altri...
        l'hai aggiunto propio tu... questo significa
        che devi rispettare anche chi lavora per
        sviluppare un gioco e poi ci ricava niente!
      • Anonimo scrive:
        Re: Bravo giudice
        chi compra un gioco pirata, non l'avrebbe con tutta probabilita' mai comprato in originale, per cui non e' che ci sia questo gran danno, per gli autori di giochi.- Scritto da: Anonimo
        Rispettando gli altri...
        l'hai aggiunto propio tu... questo significa
        che devi rispettare anche chi lavora per
        sviluppare un gioco e poi ci ricava niente!
        • Anonimo scrive:
          Re: Bravo giudice
          - Scritto da: Anonimo
          chi compra un gioco pirata, non l'avrebbe
          con tutta probabilita' mai comprato in
          originale, per cui non e' che ci sia questo
          gran danno, per gli autori di giochi.bah che discorso del cazzo, se io non compro un gioco o un programma originale non ho il diritto di copiarlo comunque. se a me interessa un gioco e non posso trovarlo piratato o lo compro o sto senza, se so che posso averlo originale o piratato lo prendo pirata. Se poi proprio ci tengo all'inverosimile lo posso pure comprare....Dai tu lavori gratis? Tu accetti che ti paghino solo alcuen ore che fai e altre no? Perchè quando si tratta del lavoro degli altri è lecito tutto e quando si tratta del nostro no?
          • Anonimo scrive:
            Re: Bravo giudice

            bah che discorso del cazzo, se io non comproAnche il tuo non scherza, ma forse oggi ti è andato storto qualcosa.
            piratato o lo compro o sto senza, se so che
            posso averlo originale o piratato lo prendo
            pirata. Se poi proprio ci tengoEvidentemente tu ragioni in questo modo, quindi il resto del tuo ragionamento a te si applica a pennello (ovvero, tu ti senti fondamenalmente disonesto), io se so che una cosa la posso ottenere originale o pirata, e la cosa mi interessa, la compro originale...è una questione di buon senso, se non altro perchè il prodotto originale ha i manuali, la confezione carina, oltre che di etica personale (quella che fai tu è morale, ovvero quella cosa che si tira fuori quando non si vuole utilizzare la coscienza e si fa appello al politically correct).Se una cosa NON mi interessa, l'unico modo in cui sono disposto a fruirne è gratis, pertanto o ne frusico in questo modo, o non ne fruisco (e la cosa non mi fa né caldo né freddo).Non credo di essere il solo a pensarla così.
            Dai tu lavori gratis? Tu accetti che ti
            paghino solo alcuen ore che fai e altre no?
            Perchè quando si tratta del lavoro
            degli altri è lecito tutto e quando
            si tratta del nostro no?E' un bel discorso generico (fotocopiato da altri 1000 uguali..hai chiesto il permesso?), che lascia il tempo che trova, e che non significa nulla, considerando quanto detto sopra.
      • warrior666 scrive:
        Re: Bravo giudice
        - Scritto da: Anonimo
        Rispettando gli altri...
        l'hai aggiunto propio tu... questo significa
        che devi rispettare anche chi lavora per
        sviluppare un gioco e poi ci ricava niente!non è una conseguenza meccanica che dopo aver modificato l'xbox devo farci girare su giochi copiati. Certo se non fosse per quello lo farebbe solo l1% di chi la possiede, ma bisogna rispettare i diritti e la libertà di quell 1% e punire il crimine commesso dal 99% che non è la modifica della play o xbox
        • Anonimo scrive:
          Re: Bravo giudice
          Magari se uno si compra un gioco originale magari dal Giappone e vuole giocarci, forse l'unico modo è con la modifica. E lì girano un sacco di giochi che quì manco si sa che esistono.
  • Anonimo scrive:
    Siamo alla pazzia
    Per lo stesso modo di ragionare posso togliere i "blocchi" dagli scooter, modificare un decoder per vedere i canali a pagamento, ecc. ecc.?
    • Anonimo scrive:
      Re: Siamo alla pazzia
      No, allo scooter no, perchè il mezzo diventa instabile rischiando di farti male o di muorire o di causare danni ad altri e a me mi aumenta l'assicurazione per colpa tua. :D
      • Mechano scrive:
        Re: Siamo alla pazzia
        - Scritto da: Anonimo
        No, allo scooter no, perchè il mezzo
        diventa instabile rischiando di farti male o
        di muorire o di causare danni ad altri e a
        me mi aumenta l'assicurazione per colpa tua.
        :DPrenditela con gli automobilisti per l'aumento della RC auto!Meno del 5% degli incidenti a Motociclisti avvengono per negligenza loro o per cattive condizioni della strada, ossia ghiaia, buche ecc.Il restante 95% e' negligenza degli automobilisti che fanno manovre da delinquenti.E parlo da Motociclista (la M non e' maiuscola per sbaglio).I Motociclisti abbiamo indosso sempre soldoni di abbigliamento tecnico e caschi integrali di qualita', nonche' spendiamo tanto per avere il mezzo sempre in perfetta efficienza, specie nei freni.Diamo sempre la precedenza e rispettiamo i pedoni.Qualche "peccato veniale" che commettiamo, permesso dall'agilita e lo scarso ingombro della moto, non e' mai pericoloso e sempre calcolato.I Motociclisti li riconosci dall'abbigliamento tecnico di qualita', dallo scambio del saluto con le dita a V con gli altri "fratelli" e i lampeggi per segnalare gli "sheriffi".Quasi tutti gli incidenti che ci succedono sono causati dagli automobilisti incoscienti e strafottenti.Poi se hai qualcosa da ridire sui Motociclisti, sappi che ci sono altre 2 categorie denominate:1) scemi che posseggono una moto (che non sono "Motociclisti" e neppure motociclisti).e quasi tutta indistintamente quella degli 2) "sputeristi" che di solito sono o ragazzini senza educazione stradale o automobilisti che acquistano lo "sputer" (alias bidet o vasca da bagno con le ruote) per poter fare quello che con l'auto non potrebbero fare, con in testa un casco tipo scolapasta spesso poggiato ma lasciato slacciato, perche' uno vero che protegge anche la mandibola gli da fastidio, gli impedisce di infilarci dentro il cellulare per parlare mentre camminano o di fumare mentre camminano.Tra questi ci sono anche ragazzini educati e persone che trattano lo "sputer" per quello che e', un mezzo utilitario comodo e versatile. Ma a causa della loro controparte passano per la stessa marmaglia.E chiara la differenza adesso? :-)--Ciao. Mr. Mechanomechano@punto-informatico.it
        • Anonimo scrive:
          Re: Siamo alla pazzia
          bravo, non fa una grinza!
        • Anonimo scrive:
          Re: Siamo alla pazzia
          - Scritto da: Mechano

          I Motociclisti li riconosci
          dall'abbigliamento tecnico di qualita',
          dallo scambio del saluto con le dita a V con
          gli altri "fratelli" e i lampeggi per
          segnalare gli "sheriffi".Segnalate gli "sheriffi" perchè viaggiate sempre a velocità da delinquenti. VERGOGNATEVI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
          • Mechano scrive:
            Re: Siamo alla pazzia
            - Scritto da: Anonimo
            Segnalate gli "sheriffi" perchè
            viaggiate sempre a velocità da
            delinquenti.
            VERGOGNATEVI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Senti Sancho Panza,non dico che mi stai antipatico, certo non meno di quanto te ne potrei stare io,ma finche' non molli il telecomando del televisore dove nelle porcherie di programmi che fanno un motociclista e' sempre tutto vestito di nero col casco e la visiera neri con in mano una pistola,o il joypad della Playstation modificata per i giochi pirata, o ancora non la smetti di far certe cose davanti ai filmati porno scaricati dal P2P, nonche' scrivere vaccate inutili su P.I. contro chi non capisci e credi faccia parte di un altro mondo,e non vai in un negozio a comprarti anche te una moto vera di quelle fatte di ferro col motore tra le cosce e il cambio a pedale,ti perderai tutto un mondo che non immagini neppure, fatto di pistoni, emozioni, odore di benzina e liberta'.Il vento sul viso, i profumi e i colori della tua regione durante una gita nel week end, con la tua donna che ti stringe con le poþþe dietro la schiena.E la solidarieta' dei fratelli "polverosi" che ti tengono compagnia nelle serate al bar o in una gita in montagna, o che si fermano quando ti vedono in panne, per darti una mano.Oppure ancora col cacciavite in mano a sistemare te le cose per bene o cambiare accessori e parti con altre che piu' ti aggradano, o anche girare il gas ogni tanto fuori dalla citta' e da occhi stupidi e ignoranti (che ignorano l'esistenza di questo mondo su 2 ruote) e non potrebbero capire le emozioni che stai provando.E finche' non abbandonerai quella insulsa scatola di sardine nella quale in 30 anni di tragitto casa-ufficio-casa arrivi a spendere 6 mesi della tua (inutile?) vita in coda ai semafori e nel vano tentativo di trovare un parcheggio, 6 mesi che nessuno ti ridara' indietro e che saranno stati peggiori che tra le sbarre in galera.Allora non capirai mai che cosa significa guidare una Moto e lo Zen del Motociclismo.--Ciao. Mr. Mechanomechano@punto-informatico.it
          • Anonimo scrive:
            Re: Siamo alla pazzia
            - Scritto da: Mechano
            E finche' non abbandonerai quella insulsa
            scatola di sardine nella quale in 30 anni di
            tragitto casa-ufficio-casa arrivi a spendere
            6 mesi della tua (inutile?) vita in coda ai
            semafori e nel vano tentativo di trovare un
            parcheggio, 6 mesi che nessuno ti ridara'
            indietro e che saranno stati peggiori che
            tra le sbarre in galera.ne riparliamo dopo che ti sei fatto 6 mesi in trazione perche' qualcuno non ti ha visto la freccia...
          • Mechano scrive:
            (OT) Re: Siamo alla pazzia
            - Scritto da: Anonimo
            ne riparliamo dopo che ti sei fatto 6 mesi
            in trazione perche' qualcuno non ti ha visto
            la freccia...Se la pensi cosi' mia zia s'e' fatta 8 mesi in trazione scivolata mentre dava la cera al pavimento. La moto non e' ne piu' ne meno pericolosa di ogni altra attivita' umana fatta con poca coscienza.L'ultima frattura mi e' costata 40 giorni di gesso e 2 ferri nel polso, ma alla fine chi non mi ha dato la precedenza nonostante mi avesse visto sfanalare e sentito suonare (grazie a testimoni) s'e' preso una denuncia per lesioni con condanna con aggravanti a 4 mesi di reclusioe e ritiro della patente per altrettanto tempo, insieme al verbale e un risarcimento di un bel po' di migliaia di euro che ora che sono guarito mi sto godendo!Ricordate Motociclisti, denunciate sempre per lesioni, sara' a loro dimostrare che non vi hanno visto ed e' stato tutto accidentale, intanto le autorita' possono decidere il ritiro della loro patente a scopo precauzionale fino a conclusione dell'indagine.--Ciao. Mr. Mechanomechano@punto-informatico.it
          • Anonimo scrive:
            Re: (OT) Re: Siamo alla pazzia
            - Scritto da: Mechano

            Ricordate Motociclisti, denunciate sempre
            per lesioni, sara' a loro dimostrare che non
            vi hanno visto ed e' stato tutto
            accidentale, intanto le autorita' possono
            decidere il ritiro della loro patente a
            scopo precauzionale fino a conclusione
            dell'indagine.Idem per i passanti quando vengono investiti dai motociclisti che passano con il rosso.
          • Mechano scrive:
            Re: (OT) Re: Siamo alla pazzia
          • opazz scrive:
            Re: (OT) Re: Siamo alla pazzia
            Hai ragione a metà...La regola ovviamente vale anche per le auto..Se il pedone si trova a meno di 100 metri da striscie allora è obbligato ad usarle e se viene preso fuori da queste deve pagare la multa per l'infrazione ed è nel torto anche se si deve dimostrare che l'investente ha fatto di tutto per evitare l'investimento altrimenti fa 50 a 50.Se invece l'investito non aveva strisce nel raggio di 100 metri può attraversare con "oculatezza" e se viene investito si deve dimostrare che l'investente ha fatto di tutto per evitare l'investimento e come sopra...P.S.Non sono MOTOCICLISTA ma invidio chi le sa guidare certe "bestie".. :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Siamo alla pazzia
            - Scritto da: Mechano

            ma finche' non molli il telecomando del
            televisore dove nelle porcherie di programmi
            che fanno un motociclista e' sempre tutto
            vestito di nero col casco e la visiera neri
            con in mano una pistola,Guardo pochissima televisione.
            o il joypad della Playstation modificata per
            i giochi pirataNon uso la Playstation
            o ancora non la smetti di far certe cose
            davanti ai filmati porno scaricati dal P2P, Non mi piace la pornografia
            nonche' scrivere vaccate inutili su P.I.
            contro chi non capisci e credi faccia parte
            di un altro mondo,Le "vaccate" le scrivo perchè sono inviperito dal comportamento dei tui "fratelli" motociclisti. Correte troppo, non rispettate la distanza di sicurezza, siete indisciplinati. Ho visto SOLO centaursi austriaci e tedeschi comportarsi correttamente.
            e non vai in un negozio a comprarti anche te
            una moto vera di quelle fatte di ferro col
            motore tra le cosce e il cambio a pedale,
            ti perderai tutto un mondo che non immagini
            neppure, fatto di pistoni, emozioni, odore
            di benzina e liberta'.
            Il vento sul viso, i profumi e i colori
            della tua regione durante una gita nel week
            end, con la tua donna che ti stringe con le
            poþþe dietro la schiena.Non mi interessa, grazie
            E la solidarieta' dei fratelli "polverosi"
            che ti tengono compagnia nelle serate al bar
            o in una gita in montagna, o che si fermano
            quando ti vedono in panne, per darti una
            mano.
            Oppure ancora col cacciavite in mano a
            sistemare te le cose per bene o cambiare
            accessori e parti con altre che piu' ti
            aggradano, o anche girare il gas ogni tanto
            fuori dalla citta' e da occhi stupidi e
            ignoranti (che ignorano l'esistenza di
            questo mondo su 2 ruote) e non potrebbero
            capire le emozioni che stai provando.Ho aiutato un sacco di persone in difficoltà anche se non sono un centauro.
            E finche' non abbandonerai quella insulsa
            scatola di sardine nella quale in 30 anni di
            tragitto casa-ufficio-casa arrivi a spendere
            6 mesi della tua (inutile?) vita in coda ai
            semafori e nel vano tentativo di trovare un
            parcheggio, 6 mesi che nessuno ti ridara'
            indietro e che saranno stati peggiori che
            tra le sbarre in galera.Mi trovo bene con la mia scatola di sardine.
            Allora non capirai mai che cosa significa
            guidare una Moto e lo Zen del Motociclismo.

            --
            Ciao.
            Mr. Mechano
            mechano@punto-informatico.itSe capire lo Zen del Motociclismo equivale ad infrangere le regole del codice della strada, correre a 260 km/h in autostrada, nei centri abitati piuttosto mi faccio s****e a vita davanti ai film porno.
          • Mechano scrive:
            Re: Siamo alla pazzia
            - Scritto da: Anonimo
            Guardo pochissima televisione.Quel poco ti fa gia' male... :-)
            Non uso la PlaystationHai l'Xbox?
            Non mi piace la pornografiaAndare in chiesa ogni domenica fa di un individuo un abitudinario, non necessariamente un buon cristiano... :)
            Le "vaccate" le scrivo perchè sono
            inviperito dal comportamento dei tui
            "fratelli" motociclisti. Correte troppo, non
            rispettate la distanza di sicurezza, siete
            indisciplinati. Ho visto SOLO centaursi
            austriaci e tedeschi comportarsi
            correttamente. Primo, distinguiamo tra i Motociclisti e gli scemi con la moto.Secondo, la percezione della velocita' e del pericolo ha misure completamente diverse a seconda di chi guarda. E' una cosa soggettivaPer esempio un'impennata su una strada larga e dritta senza accessi e uscite di caseggiati per un motociclista con buona esperienza e' una cosa sicura che sembra pericolosa solo agli occhi di chi guarda e non ha idea di cosa si tratti. Ma per chi lo fa e' molto divertente e non certo pericoloso.
            Non mi interessa, grazieE allora perche' vieni a criticare chi ha deciso di vivere la propria vita diversamente?Come ti permetti di criminalizzare una categoria se non sai neppure di cosa parli e non ti interessa neppure?
            Se capire lo Zen del Motociclismo equivale
            ad infrangere le regole del codice della
            strada, correre a 260 km/h in autostrada,
            nei centri abitati piuttosto mi faccio
            s****e a vita davanti ai film porno.2 cose sono le meno pericolose in moto:le impennate sugli stradoni larghi e dritti e correre a 260km/h in un'autostrada a 3 corsie con scarsissimo traffico. Ripeto la percezione del pericolo e' una cosa soggettiva, e nessuno ha il metro assoluto.Tu ci giocheresti con un cobra (si il serpente velenoso) o un grosso felino (leopardo o tigre)? Beh c'e' chi lo fa e non lo giudica per nulla pericoloso.Come ho detto la percezione del pericolo da un punto di vista diverso che da sopra la moto stessa non ha alcun senso ed e' una cosa soggettiva.Anche io sono obbligato ad avere la mia carriola a 4 ruote per farci la spesa al market ogni tanto e quando incrocio un motociclista non lo critico. Se mi sorpassa molto veloce a 50cm dall'auto non lo critico e so che non mi ha fatto nulla e nulla potrebbe farmi.Il rumore dello scarico a molti da fastidio per un appassionato e' solo una diversa forma di musica.Quando vedo una moto dietro di me mi scanso piu' a destra possibile per farlo passare, e non mi infastidisce che mi si attacchi dietro senza rispettare la distanza, anche perche' e' questione di 2 secondi il sorpasso e' rapidissimo.Basta non essere prepotenti come molti automobilisti che occupano inutilmente la corsi a sinistra e pensano pestando il gas di avere piu' ripresa della piu' micragnosa bicilindrica.Non vedo perche' io non trovo nulla di male e pericoloso nella moto e nei motociclisti (quelli veri, non gli improvvisati) e te ne hai tanto fastidio.E lo stesso mi ha insegnato mio padre anche lui motociclista che e' vissuto tanto a lungo da portarmi alla maggiore eta' e poi schiattare, indovina di che? Non certo di moto...Si blatera spesso solo per ignoranza.--Ciao. Mr. Mechanomechano@punto-informatico.it
          • Anonimo scrive:
            Re: Siamo alla pazzia

            Per esempio un'impennata su una strada larga
            e dritta senza accessi e uscite di
            caseggiati per un motociclista con buona
            esperienza e' una cosa sicura che sembra
            pericolosa solo agli occhi di chi guarda e
            non ha idea di cosa si tratti. Ma per chi lo
            fa e' molto divertente e non certo
            pericoloso.Si tratta di guida pericolosa, punita dalla legge, ma già quanto pare tu sei oltre queste sciocchezze...Fattostà che la legge la si rispetta oppure non la si rispetta. Ognuno sceglie da che parte stare.
            2 cose sono le meno pericolose in moto:
            le impennate sugli stradoni larghi e dritti
            e correre a 260km/h in un'autostrada a 3
            corsie con scarsissimo traffico. Ripeto la
            percezione del pericolo e' una cosa
            soggettiva, e nessuno ha il metro assoluto.Appunto per questo esistono le leggi. Metri stabiliti collettivamente e da osservare. Non lo fai? Non ti arrabbiare se gli altri non ti rispettano.
          • Mechano scrive:
            Re: Siamo alla pazzia
            - Scritto da: Anonimo
            Si tratta di guida pericolosa, punita dalla
            legge, ma già quanto pare tu sei
            oltre queste sciocchezze...E' contestabile. Non c'e' una legge che definisce come guida pericolosa la perdita d'aderenza dell'anteriore in una moto.E la valutazione e' lasciata al giudizio soggettivo dell'vigile di turno che in base ad eta', e altri fattori puo' giudicare la cosa in maniera diversa. Ossia se e' giovane e magari guida o ha guidato anche lui un motociclo la giudichera' diversamente da uno come te. Gia' visto o sentito.Le moto di grossa cilindrata perdono di aderenza all'anteriore accelerando, spontaneamente e sta al conducente mitigarne l'effetto per non finire in gergo "a candela" e dover ridiscendere con una botta alla forcella.Spesso nelle corsie di accelerazione o immissione nelle superstrade o autostrade non e' difficile vedere una moto che accelerando e immettendosi lo fa con la ruota anteriore a 20-30cm dal suolo. Questo agli occhi di un esperto e' una cosa riconosciuta come involontaria ma controllata e non pericolosa. Agli occhi di un profano sembra volontaria, pericolosa e da punire.Sulle moto di cilindrata piu' piccola bisogna cercarla (sfrizionando) e li allora e' volontaria e giustamente punibile, ma aggiungo anche facilmente riconoscibile. Anche sulle moto di grossa cilindrata non mitigare la perdita di aderenza e anzi giocarci col gas per tenerla piu' a lungo e piu' in alto (oltre i 20-30cm) e' volontaria e punibile.E' come la definizione e quella stupida sanzione per "velocita' pericolosa" chi puo' dirlo che muoversi in maneira agile e raggiungere in 2 secondi il limite urbano ma non superarlo, e' "velocita' pericolosa"? Eppure se ne fanno molte di queste sanzioni, ci incappano anche molti automobilisti con auto sportive e non sono contestabili, anche se derivanti da impressioni soggettive e libero arbitrio. Un vigile o poliziotto puo' avere impressioni e percezioni della velocita' diverse da un altro suo collega, o diverse per la stessa persona tra la mattina e il pomeriggio dopo diverse ore di servizio e una certa stanchezza. Eppure gli viene lasciata questa possibilita' di giudizio...
            Non lo fai? Non ti arrabbiare se gli altri
            non ti rispettano.Io non lo faccio?Se lo facesse un mio parente o un mio amico, sarei punibile e giudicabile io solo perche' ho con lui in comune di guidare lo stesso tipo di mezzo?Io sapevo che giudicabile e' il singolo individuo e non tutta una categoria.Chi ti ha dato il diritto di non rispettare una categoria per le azioni di alcuni dei suoi appartenenti? Eppure si dice sempre che e' stupido e da ignoranti fare del classismo e generalizzare giudicando tutti coloro hanno la pelle nera, tutti coloro provengono dall'est Europa, ecc. ecc.Scommetto che ne avresti da ridire anche sui camionisti. Corrono anche loro, soprassano di colpo senza freccia o mettendola all'ultimo momento, ecc.Eppure io ho una zia (si una donna) camionista che e' troppo simpatica e ti saprebbe spiegare bene il cosa significa perdere tempo in un sorpasso e perdere velocita' coi seguenti 15 litri di gasolio che ci vogliono per riprenderla e l'incidenza finale sul costo del trasporto per chi ha da pagare anche il mutuo per l'acquisto del camion ed ha gia' pattuito un preventivo col committente.Lo ripeto e' l'ignoranza quella che spesso fa dare aria alla bocca e che muove i ditini sulla tastiera...--Ciao. Mr. Mechano
          • Anonimo scrive:
            Re: Siamo alla pazzia
            - Scritto da: Mechano

            - Scritto da: Anonimo


            Si tratta di guida pericolosa, punita
            dalla

            legge, ma già quanto pare tu sei

            oltre queste sciocchezze...

            E' contestabile. Non c'e' una legge che
            definisce come guida pericolosa la perdita
            d'aderenza dell'anteriore in una moto.Non mi interessa la descizione, mi basta il codice della strada. Mi trovi bacchettone? Sarà che sono concittadino del giudice in questione, ovvero di Bolzano, risento dell'influsso germanico.Snip...
            E' come la definizione e quella stupida
            sanzione per "velocita' pericolosa" chi puo'
            dirlo che muoversi in maneira agile e
            raggiungere in 2 secondi il limite urbano ma
            non superarlo, e' "velocita' pericolosa"?
            Eppure se ne fanno molte di queste sanzioni,
            ci incappano anche molti automobilisti con
            auto sportive e non sono contestabili, anche
            se derivanti da impressioni soggettive e
            libero arbitrio. Un vigile o poliziotto puo'
            avere impressioni e percezioni della
            velocita' diverse da un altro suo collega, o
            diverse per la stessa persona tra la mattina
            e il pomeriggio dopo diverse ore di servizio
            e una certa stanchezza. Eppure gli viene
            lasciata questa possibilita' di giudizio...Esatto. perché è preposto a farlo. Lo dice la legge. Non ti piace? Fa cambiare la legge, eleggi un tuo rappresentante, indici un referendum. Ma la legge è quella e bisogna rispettarla. Tu, io tutti.Oppure decidiamo che l'anarchia è la soluzione. Facciamo tutti come ci pare più giusto. Ma se poi uno ha una moralità diversa dalla tua, non ti arrabbiare se poi ti ruba la moto...Purtroppo un corpus di leggi va accettato in toto. Non si può dire questa si, questa no. Vedi Hobbes (non quello dei fumetti) e il leviatano.

            Non lo fai? Non ti arrabbiare se gli
            altri

            non ti rispettano.

            Io non lo faccio?
            Se lo facesse un mio parente o un mio amico,
            sarei punibile e giudicabile io solo perche'
            ho con lui in comune di guidare lo stesso
            tipo di mezzo?
            Io sapevo che giudicabile e' il singolo
            individuo e non tutta una categoria.Periodo ipotetico. Questo sconosciuto :D
            Scommetto che ne avresti da ridire anche sui
            camionisti. Corrono anche loro, soprassano
            di colpo senza freccia o mettendola
            all'ultimo momento, ecc.Ecco perche da Affi al Brennero c'è il divietio di sorpasso sull'A22 per i mezzi pesanti. Risultato? Drasitica riduzione degli incidenti e dei morti. Sopra il 30%. E alla fine i camionisti non si lamentano neppure.
            Lo ripeto e' l'ignoranza quella che spesso
            fa dare aria alla bocca e che muove i ditini
            sulla tastiera...medice cura te ipsumCiaoC.
          • Anonimo scrive:
            Re: Siamo alla pazzia
            - Scritto da: Mechano
            E finche' non abbandonerai quella insulsa
            scatola di sardineDifendi anche la tua passione ma non infangare quella altrui. Inoltre non hai dati per insultare gli automobilisti sostenendo che sono più scorretti dei motociclisti, è solo una tua romantica percezione delle cose (come di molte altre) che non ha il minimo riscontro oggettivo. Se vuoi sostenere il contrario ed essere preso seriamente devi portami le statistiche di qualche studio accreditato. nella quale in 30 anni di
            tragitto casa-ufficio-casa arrivi a spendere
            6 mesi della tua (inutile?) vita in coda ai
            semafori e nel vano tentativo di trovare un
            parcheggio, 6 mesi che nessuno ti ridara'
            indietro e che saranno stati peggiori che
            tra le sbarre in galera.Guarda che i semafori li devi rispettare anche tu, e magari anche andare a lavorare.Luke
          • Mechano scrive:
            Re: Siamo alla pazzia
            - Scritto da: Anonimo
            Difendi anche la tua passione ma non
            infangare quella altrui. Inoltre non hai
            dati per insultare gli automobilisti
            sostenendo che sono più scorretti dei
            motociclisti, è solo una tua
            romantica percezione delle cose (come diIl rapporto auto-moto circolante e' enormemente a favore delle prime. Le prime sono molto piu' ingombranti, specie quei carrozzoni di ferro dei simil-fuoristrada che compra la gente adesso, e si porta dietro 2 tonnellate di ferro per andare in citta', inquinando come 2 auto, consumando come 2 auto e parcheggiando, quando lo si trova il parcheggio, si toglie spazio a 2 auto o 6-7 moto.Non c'e' bisogno di dati ufficiali per capire che in proporzione al numero di auto e quindi di incidenti causati da queste, la possibilita' che le guidi gente poco esperta o abile, o incosciente, e' maggiore.Io in 17 anni di esperienza in moto non ho mai causato incidenti per mia negligenza. E' sempre stato un automobilista che non ha rispettato il codice. E lo stesso possono confermare tutti gli iscritti al mio stesso motoclub. E tutti gli altri iscritti ai motoclub limitrofi confermano e da soli siamo gia' una statistica abbastanza reale nella nostra provincia. Che aggiungiamo ai dati che provengono dale assicurazioni e che ci forniscono volentieri.
            Guarda che i semafori li devi rispettare
            anche tu, e magari anche andare a lavorare.E' chi ha detto di esserne esentato e non rispettarlo? Solo non esistono le file, lentamente ci si puo' portare vicini alla testa del semaforo (non sulle strisce pedonali davanti a questo) e passare al primo verde, non doverne aspettare il sucessivo ancora. Poi non esistono le code ai caselli perche' spesso c'e' qualche automobilista piu' gentile che ti fa un cenno e ti lascia mettere davanti a lui. Non ci si muove a passo d'uomo nel traffico e ci si ferma di continuo in un movimento "ad elastico" come le auto, ma si passa sempre, forse anche lentamente per non costituire pericolo, ma comunque ci si muove sempre e questo in un tragitto di 7-10km in citta' e' un risparmio di oltre mezz'ora, che moltiplicato per ogni vlta che lo si percorre e' tanto tempo risparmiato.E non ho mai visto un vigile o poliziotto fermare e multare per avere saltato una lunga fila al semaforo da parte di un motociclista o scooterista.Neppure in Svizzera dove vado spesso, anzi alla dogana i doganieri quando vedono le moto ci fanno un cenno da lontano e ci fanno saltare la doppia striscia continua per farci sorpassare tutta la lunga fila di auto.Se hai qualcosa da sbrigare come tutti noi spesso ne abbiamo, in moto in una sola mattina ti fai INPS+comune+camera di commercio+piccola spesa al market che metti nello zainetto o borsa della moto e ti avanza pure tempo. In auto riesci a farne una e mezza se sei fortunato, prova a trovare parcheggio per l'auto nei pressi degli uffici INPS di qualsiasi citta'...Le critiche di molti automobilisti vengono soprattutto dall'invidia. Invidia che nasce per vari motivi. Nervosismo che si accumula in mezzo al traffico, non potercisi permettere una moto, non economicamente, ma a causa della famiglia, o non la si saprebbe guidare, la si sente una cosa estranea, se ne sopravvaluta la pericolosita', ecc. ecc.La maleducazione e' maggiore tra molti possessori degli scooter, perche' chi possiede una grossa moto in citta' non puo' fare come uno scooter, non puo' non rispettare le precedenze e i semafori, perche' un grossa moto non la guida un pivello, spesso e' gente che puo' permetersela, e ha un po' piu' di esperienza e consapevolezza.E la maleducazione in genere non e' legata al mezzo che si guida ma alla societa' in cui si e' cresciuti.In giro ci sono tantimaleducati che guidano moto, autro e camion, ma non per questo sia la moto a fare il maleducato.--Ciao. Mr. Mechanomechano@punto-informatico.it
        • Anonimo scrive:
          Re: Siamo alla pazzia

          Il restante 95% e' negligenza degli
          automobilisti che fanno manovre da
          delinquenti.voglio i numeri...

          E parlo da Motociclista (la M non e'
          maiuscola per sbaglio).
          I Motociclisti abbiamo indosso sempre
          soldoni di abbigliamento tecnico e caschi
          integrali di qualita',davvero? strano mostrano spesso in tv motociclisti senza casco. nonche' spendiamo
          tanto per avere il mezzo sempre in perfetta
          efficienza, specie nei freni.
          Diamo sempre la precedenza e rispettiamo i
          pedoni.ahahahahah sempre vero?
          Qualche "peccato veniale" che commettiamo,
          permesso dall'agilita e lo scarso ingombro
          della moto, non e' mai pericoloso e sempre
          calcolato.
          sai quante volte in strade strette o di montagna i motociclisti superano al centro della strada rientrando di colpo se sbuca una macchina dietro una curva? Certi infarti. Sai quanti motociclisti ho coccorso con l'amulanza su certe strade?
          Quasi tutti gli incidenti che ci succedono
          sono causati dagli automobilisti incoscienti
          e strafottenti.strafottenti sono spesso e volentieri i motociclisti che superano imprudentemente andato anche molto forte le machcien incolonnate e spesso causano grossi spaventi agli automobilisti.

          Poi se hai qualcosa da ridire sui
          Motociclisti, sappi che ci sono altre 2
          categorie denominate:

          1) scemi che posseggono una moto (che non
          sono "Motociclisti" e neppure motociclisti).
          ahhh e allora quanti di quelli con la moto sono motociclisti e quanti no? il 90% sono scemi e il 10% motociclisti? Allora il 90% di chi usa la machcian è uno scemo e un 10% un automobilista
          • Mechano scrive:
            Re: Siamo alla pazzia
            - Scritto da: Anonimo
            voglio i numeri...Perche' quelli che ho riportato cos'erano? Sono statistiche elaborate dai vari motoclub associati alla FMI (federazione italiana motociclismo).
            davvero? strano mostrano spesso in tv
            motociclisti senza casco.Ripeto, la TV fa male. Nei film americani spesso e' cosi' perche' in quasi il 50% degli stati USA il casco non e' obbligatorio. Nei telegiornali italiani senza casco sono scooteristi e gente in moto (non motocicilisti) di citta' come Napoli, Palermo, Bari ecc. Dove fa molto caldo e a lungo andare a periodi diventa abitudine per molti incoscienti non usarlo.

            Diamo sempre la precedenza e
            rispettiamo i

            pedoni.

            ahahahahah sempre vero?Ripeto ho parlato dei Motociclisti (quelli anziani e d'esperienza quelli con la M maiuscola). Proprio oggi 2 anziane signore sulle strisce, io mi fermo per aspettare che passino, un automobilista mi sorpassa e gli passa con lo specchietto destro a pochi cm. Tutto per non aspettare pochi secondi che le signore fossero passate. E questo mi succede spesso, sempre piu' spesso.
            sai quante volte in strade strette o di
            montagna i motociclisti superano al centro
            della strada rientrando di colpo se sbuca
            una macchina dietro una curva? Certi
            infarti.Nella maggior parte dei casi non e' un vero pericolo. L'infarto e di chi non lo capisce. I riflessi di molti motociclisti sono superiori alla norma degli altri individui, e l'intuizione della traiettoria e dei tempi sono una cosa che si sviluppa automaticamente con l'esperienza. La manovra e' calcolata, e puo' avvenire senza che l'automobilista si faccia infartare, freni o sterzi di colpo, basta che proceda come prima di vedere il motociclista. E' quasi sempre cosi'...
            Sai quanti motociclisti ho coccorso
            con l'amulanza su certe strade?Poi che in Italia ci sono poche piste, che ci siano un sacco di ragazzi per cui la moto fa tanto figo, specie ora che i migliori del mondo sono tutti giovani e tutti italiani (Valentino Rossi, Max Biaggi, Loris Capirossi), e' un problema diverso, e mi dispiace che si riversino su certe strade prese per comuni piste, e che ogni tanto qualcuno ci si spalmi.
            strafottenti sono spesso e volentieri i
            motociclisti che superano imprudentemente
            andato anche molto forte le machcien
            incolonnate e spesso causano grossi spaventi
            agli automobilisti.Gli spaventi vengono dal boato dello scarico soprattutto dei bicilindrici che passano a pochi cm. Anche a me qualcuno ogni tanto mi coglie di sorpresa, ma per questo non gli do ne dell'idiota ne' del delinquente.Mi fa capire che se anche io facessi lo stesso susciterei lo stesso fastidio in chi non e' un appassionato come me, e mi aiuta a limitarmi allo stretto necessario, ossia le poche volte in cui ho un po' fretta.
            ahhh e allora quanti di quelli con la moto
            sono motociclisti e quanti no? il 90% sono
            scemi e il 10% motociclisti? Allora il 90%
            di chi usa la machcian è uno scemo e
            un 10% un automobilistaAll'incirca ci hai indovinato. In quel 90% di cretini con la moto ci sono automobilisti che hanno la moto per sfizio e poter fare cose che in auto non potrebbero.Anche tra i motociclisti comunque ci sono le sottocategorie.I mototuristi spesso sono i piu' disciplinati, hanno la tuta praticamente cucita addosso e vivono la moto a 360gradi.I biker, con le moto custom che all'interno hanno ancora delle sottocategorie, tra i fighetti impomatati con gli stivali pitonati che tirano fuori l'Harley per farci solo casa-pub-casa e i romantici che amano i grossi bicilindrici per la gita fuori porta guardando i monti da una prospettiva che solo una moto con una sella molto bassa e in posizione da seduti come in poltrona si puo' avere tirati da due pistoni grossi come bidoni che vibrano sotto regime.I "polverosi" per eccellenza, gli enduristi, li vedi poco perche' di solito dopo brevi tratti su asfalto spariscono per gli sterrati e ritornano solo quando sta per fare buio infangati e contenti.Gli smanettoni con le moto sportive, sono quelli che ci rimettono piu' spesso la pelle. Sono i drogati da adrenalina che amano le moto sportive dove ogi curva e' una sfida e non si divertono se non e' fatta limando le orecchie per terra. Tra questi quelli di maggiore esperienza preferiscono la pista o qualche strada larga e con buon asfalto, ma senza strafare. Purtroppo non tutti danno quando e' il momento di saperlo chiudere il gas oltre che aprirlo.E poi ci sono i nostalgici come me, un po' mototuristi un po' smanettoni, con le moto nude classiche super pistolate facili da impennare e che bruciano un semaforo da 0-100km/h in meno di 3 secondi. Niente corse solo moto muscolose ma pesanti che non riuscirebbero a stare dietro a una 600 sportiva tra le curve strette, ma con tanta sostanza, una posizione di guida comoda e un motore bombardone di grossa cilindrata.Lascio da parte la maggior parte degli scooteristi, lo "sputer" non e' una moto, col telaio a banana e il cannotto di sterzo attaccato lungo la tangente della curva, le ruote basse e il motore sotto al sedere che da un baricentro molto instabile. Gli oggetti piu' pericolosi che esistono sono quelli. Inquinano e consumano molto perche' per attaccare la cinghia del variatore bisogna che raggiungano un alto regime di rotazione perche' le masse sospese si spostino innestando la frizione e allargando la puleggia. Mortacci a chi ha inventato quei cosi.Come vedi e' tutto un mondo variegato coi suoi misteri, il suo "jargon" (gergo) e tante sfaccettature.Solo gli imbecilli possono generalizzare perche' sono ignoranti e non hanno mai provato a salirci in sella e farsi qualche km.--Ciao. Mr. Mechanomechano@punto-informatico.it
    • Ribelle scrive:
      Re: Siamo alla pazzia
      - Scritto da: Anonimo
      Per lo stesso modo di ragionare posso
      togliere i "blocchi" dagli scooter,
      modificare un decoder per vedere i canali a
      pagamento, ecc. ecc.?Certo, finchè non infrangi qualche legge sei in regola.Il sopruso è limitare l' uso del mio acquisto.Se mi bloccano la ricezione satellitare di trasmissioni in chiaro che avvengono in giappone, io sono libero di rimuovere il blocco, visto che voglio vedere qualcosa che è gratuito.Sugli scooter è la legge ad imporre delle limitazioni e non il fabbricante.Non è per caso che fai una leggera confusione fra il legislatore e il marketing di una fabbrica ??Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Siamo alla pazzia
      con le auto è la stessa cosa in effetti.Non sono strozzate a 130Kh, sta al guidatore essere rispettoso dei limiti.bye bye
    • Anonimo scrive:
      Re: Siamo alla pazzia
      - Scritto da: Anonimo
      Per lo stesso modo di ragionare posso
      togliere i "blocchi" dagli scooter,quando ho preso il mio primo scooter i blocchi me li ha tolti il concessionario! :p
      • Anonimo scrive:
        Re: Siamo alla pazzia
        anche a me :P
        • The FoX scrive:
          Re: Siamo alla pazzia
          - Scritto da: Anonimo
          anche a me :pIo sono un concessionario.E' vero che togliamo i fermi, ma sempre e solo su richiesta.E facciamo firmare una liberatoria in cui il cliente si impegnaa utilizzare il mezzo (non piu' omologato) secondo i dettami del codice della strada (ovvero non su strade pubbliche) eda rinunciare ad ogni rivalsa in caso di infrazioni.
          • Anonimo scrive:
            Re: Siamo alla pazzia
            - Scritto da: The FoX
            - Scritto da: Anonimo

            anche a me :p

            Io sono un concessionario.
            E' vero che togliamo i fermi, ma sempre e
            solo su richiesta.
            E facciamo firmare una liberatoria in cui il
            cliente si impegna
            a utilizzare il mezzo (non piu' omologato)
            secondo i dettami del codice della strada
            (ovvero non su strade pubbliche) ed
            a rinunciare ad ogni rivalsa in caso di
            infrazioni.E magari ci credete pure ?
          • The FoX scrive:
            Re: Siamo alla pazzia
            - Scritto da: Anonimo
            E magari ci credete pure ?Il problema non e' nostro.Lui con la liberatoria si assume tutte le responsabilita' delcaso.
      • Mechano scrive:
        Re: Siamo alla pazzia
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        Per lo stesso modo di ragionare posso

        togliere i "blocchi" dagli scooter,

        quando ho preso il mio primo scooter i
        blocchi me li ha tolti il concessionario!
        :pA me me li ha tolti papa'... :-P :-P--Ciao. Mr. Mechano
    • Anonimo scrive:
      Re: Siamo alla pazzia
      - Scritto da: Anonimo
      Per lo stesso modo di ragionare posso
      togliere i "blocchi" dagli scooter,Si. Basta che rispetti il codice della strada. Ovvero che quello scooter su strada non ci circoli più....
      modificare un decoder per vedere i canali a
      pagamento, ecc. ecc.?Ammesso che sia tuo e non in comodato, penso proprio che tu possa modificarlo come ti pare. Il reato lo compi quando utilizzi quel decoder per vedere i canali a pagamento di straforo...
    • Anonimo scrive:
      Re: Siamo alla pazzia
      per lo stesso motivo apri il tuo pc e gli inserisci schede più potenti per farlo funzionare meglio
    • bacarozz83 scrive:
      oh ma collega il cervello prima
      di postare!!!lo scoote va su strada!! modificalo e poi rimani solo su suolo privato!!!con la play mica accoppi nessuno se la modifichi1!!!!!!(linux)(linux)(linux)(linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: Siamo alla pazzia
      - Scritto da: Anonimo
      Per lo stesso modo di ragionare posso
      togliere i "blocchi" dagli scooter,Nessuno te lo impedisce. Però poi non lo puoi usare su strada, in quanto rischi di ammazzare qualcun altro oltre a te stesso (parola di un volontario del 118).
      modificare un decoder per vedere i canali a
      pagamento, ecc. ecc.?Puoi fare anche questo. Basta che poi non lo usi per guardarci canali che non hai pagato.
    • SiN scrive:
      Re: Siamo alla pazzia
      - Scritto da: Anonimo
      Per lo stesso modo di ragionare posso
      togliere i "blocchi" dagli scooter,certo!Se però vai a 90 km/h in centro abitato giustamente ti becchi un multone
    • The FoX scrive:
      NO! Tu sei alla pazzia!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Per lo stesso modo di ragionare posso
      togliere i "blocchi" dagli scooter,
      modificare un decoder per vedere i canali a
      pagamento, ecc. ecc.?E hai bisogno di uno veramente bravo!!!Oppure di qualcuno che ti dia corrente al cervello, evidente vittima di un black out...
    • bompa5 scrive:
      Re: Siamo alla pazzia
      Il problema non è l'uso che se ne fa ma la modifica in se stessa! La legge vieta di MODIFICARE la play e non di modificarla ai fini di far girare le copie; Io per esempio ho odificato l'xbox che uso come lettore multiarea di DVD e anche di MP3 (copie di miei originali ovviamente) che così ne tengo migliaia nell'HD (sostituito con 80Gb invece dei miseri 5Gb di serie); Nonostante non ci faccio nulla di prettamente illegale sono nell'illegalità comunque per aver fatto la modifica (due punti di saldatura e un software scaricato da intenet!) Questo non è giusto. Se poi la modifichi per farci girare i giochi pirata il problema non è la modifica ma i giochi pirata!!!
      • The FoX scrive:
        Re: Siamo alla pazzia
        - Scritto da: bompa5
        Il problema non è l'uso che se ne fa
        ma la modifica in se stessa! La legge vieta
        di MODIFICARE la play e non di modificarla[CUT]
        non è giusto. Se poi la modifichi per
        farci girare i giochi pirata il problema non
        è la modifica ma i giochi pirata!!!Ma che stai dicendo!!!!Che legge ti vieterebbe di modificare un oggetto di tua proprieta' x farne un uso non in contrasto con un'altra legge???
      • Anonimo scrive:
        Re: Siamo alla pazzia
    • Mechano scrive:
      Re: Siamo alla pazzia
      - Scritto da: Anonimo
      Per lo stesso modo di ragionare posso
      togliere i "blocchi" dagli scooter,
      modificare un decoder per vedere i canali a
      pagamento, ecc. ecc.?A parte che in Italia ci sono leggi per l'omologazione e la circolazione dei mezzi, precise anche se alcune un po' "gnucche" e discutibili, teoricamente non potresti neppure dopo una sentenza come questa.Ma lascia che ti parli di alcune cosine inerenti non solo i motori ma che possono avere una controparte in tutto il mondo delle macchine (meccaniche o elettroniche che siano) e la liberta' degli individui di disporne come meglio credono...Ci sono paesi o regioni o intere nazioni dove nonostante la ricchezza economica e la qualita' della vita raggiunti grazie a leggi precise anche in tema di circolazione e omologazione dei mezzi, viene data la precedenza alla passione e ai diritti dei cittadini.In Austria, ma anche in alcuni paesi come Belgio e Olanda e ancora di piu' in alcuni stati degli USA dove sono permesse anche le Drag Pipe (scarichi liberi a forma di tubi larghi senza alcun silenziatore) e quelli scandinavi, ci sono leggi ben piu' libertarie sulle caratteristiche tecniche e alterazione dei veicoli.Per esempio alcuni ti permettono di elaborare auto e moto, ma ti impongono leggi severe per la circolazione nei centri abitati. Ossia marmitte e tutto quello che vuoi, anche inquinamento da idrocarburi oltre i limiti (tanto i mezzi elaborati saranno l'1-2% in rapporto agli altri), ma se mi fai una sgasata e mi dai fastidio in citta' mi ti inchia%%etto per bene.Il rispetto per l'individuo, le sue passioni, i suoi desideri viene innanzitutto. Cosi' come viene dalle autorita' deve venire anche dai singoli individui, ossia cosi' come te avevi il diritto ed hai potuto elaborarti l'auto e la moto, come anche la Playstation, gli altri hanno il diritto di non essere infastiditi dal tuo rumore o messi a rischio dal tuo comportamento su strada col tuo mezzo elaborato o per i venditori di videogiochi per Playstation anche loro di vendere i loro videogiochi originali e guadagnarsi la pagnotta.E non esistono mezze misure o comportamenti "allegri", nel senso che un motorino smarmittato non e' un'elaborazione e quindi viene punita, e le forze dell'ordine sono molto preparate e professionali. Anche un decoder con smart card crackata non e' certo una modifica per uso hobbistico... :-)Nella penisola nord afro-italiana invece le leggi che regolano la liberta' degli individui e i loro diritti sembrano fatte dandogli dei delinquenti a priori.La regolamentazione della modificabilita' di moto e auto serve per prevenire che ci si impenni o faccia gare e sgommate in citta', o quelle sull'elettronica e l'informatica sembrano scritte direttamente dalle major e le software house e date ai legislatori che devono solo firmarle (non leggerle quello non serve) e mandarle all'esecutivo.Quindi non solo c'e' gia' una mancanza di educazione e formazione dell'individuo nella fase scolastica e attraverso la presenza delle istituzioni locali che informano ed educano, ma anche ascoltano e aiutano. Ma poi quando l'individuo e' scresciuto con l'educazione e la formazione ricevuta dalla jungla del quartiere ghetto o della provincia spoglia dove e' cresciuto, si ritrova tutta una serie di leggi che gli dicono solo cosa non puo' fare e nulla riguardo ai suoi diritti e quelli dei suoi simili...Ecco questa e' la penisola nord afro-italiana, con tutto il rispetto per il continente Africano e le sue splendide e variegate culture!P.S. Deve far riflettere che una decisione di cosi' ampio repiro arrivi solo ora e da Bolzano, ossia quasi fuori dalla penisola "afro-italica" sempre con rispetto per l'Africa.-Ciao. Mr. Mechanomechano@punto-informatico.it
    • warrior666 scrive:
      Re: Siamo alla pazzia
      - Scritto da: Anonimo
      Per lo stesso modo di ragionare posso
      togliere i "blocchi" dagli scooter,
      modificare un decoder per vedere i canali a
      pagamento, ecc. ecc.?e il per ... che ti frega.. puoi fare quello che vuoi con la tua roba, esistono azioni che però sono illegali.Puoi prendere una pistola giocattolo, modificarla perchè possa uccidere davvero e poi metterla nel cassetto. Ora se non fosse un arma non avresti fatto nulla d'illegale, ma per le armi ci vuole il porto d'armi. Per di più fin che la tieni nel cassetto e nessuno ci va accanto ok, ma se la usi per.. commetti un reato. Non è una teconlogia ad essere illegale ma l'uso che se ne fa..
    • Anonimo scrive:
      Siamo nel pieno rispetto della legge
      Se uno modifica la play station, questo non significa che ci fa girare software illegali. Non lo dimostra. Non dimostra un bel niente. Io posso tranquilamente modificare il mio scooter, la mia auto, l'importante che non entro in circolazione nelle strade pubbliche. Se poi li tengo in garage o ci scorrazzo sulla mia pista privata, qualcuno può vietarmelo? No! E' come se mi sequestrassero l'auto modificata che tengo solo sulla mia pista privata.Vogliamo incominiciare a ragionare sul serio, o no?
    • Anonimo scrive:
      Re: Siamo alla pazzia
      - Scritto da: Anonimo
      Per lo stesso modo di ragionare posso
      togliere i "blocchi" dagli scooter,
      modificare un decoder per vedere i canali a
      pagamento, ecc. ecc.?SEI alla follia..Permettere di utilizzare un oggetto nel pieno delle sue potenzialità non implica commettere reati.I modchip servono per esempio a fare copie di backup di giochi di cui possiedo l'originale, quindi ho tutto il diritto di farli.Se il mio dvd originale (che costa fino a 60-70 euro) si graffia me lo restituiscono?Lo devo comprare?Accendere il cervello please..
  • Anonimo scrive:
    che vergogna...
    il giudice dice che si può fare quello che si vuole con gli apparecchi elettronici che si acquistano, NON dice che si possono copiare i giochi.Se passa la finanza e strova console modificate, non c'è problema ok, ma sicuramente troverebbe per il 99% dei casi anche i giochi copiati SENZA i corrispettivi originali. Quindi nessun giudice legalizza la copia ed il furto consequenziale del software, l'affermazione è di altra natura. Permette ad alcuni, pochi, di usare le console un modo alternativo ma sempre legale:come il progetto xbox linux.I molti che qui gioiscono, si mettano una mano sulla coscienza e si vergognino se ci riescono, la loro gioia è solamente legata al fatto di poter far -tecnicamente ma non legalmente- girare software illeggittimamente sottratto ai veri proprietari.Bene la sentenza del giudice, ma le licenze vanno pagate ed il software si compra!
    • Anonimo scrive:
      Re: che vergogna...
      Pienamente d'accordo con te. Anche se prima di formulare un giudizio, sarebbe meglio leggere la motivazione della sentenza. Tante volte, troppe volte, i giornalisti prendono fischi per fiaschi...
    • KCM scrive:
      Re: che vergogna...
      - Scritto da: Anonimo
      Bene la sentenza del giudice, ma le licenze
      vanno pagate ...........IL GIUSTO !!!!! ...........
      ed il software si compra!........ AD UN PREZZO ACCETTABILE!!!!! ............
      • Anonimo scrive:
        Re: che vergogna...
        - Scritto da: KCM

        - Scritto da: Anonimo


        Bene la sentenza del giudice, ma le
        licenze

        vanno pagate
        ...........IL GIUSTO !!!!! ...........Il giusto lo decidi tu?????anche io credo che i motoscafi costino troppo e che io non me li posso permettere, non per questo vado in giro a rubare i motoscafi...

        ed il software si compra!
        ........ AD UN PREZZO ACCETTABILE!!!!!
        ............
        il prezzo lo stabilisci sempre tu vero?e qual'è il prezzo accettabile, quello che ti puoi permettere tu?il prezzo dei prodotti si fa abbassare non acquistandoli, non utilizzandoli e di conseguenza non pubblicizzandoli con amici vantando record e quant'altro...rubando ma facendo comunque pubblicità al prodotto si ottiene solo di essere dei meschini, che si lamentano che il gioco costi troppo, ma che lo utilizzano e come! non se ne fa certo a meno...
        • KCM scrive:
          Re: che vergogna...
          - Scritto da: Anonimo
          Il giusto lo decidi tu?????
          anche io credo che i motoscafi costino
          troppo e che io non me li posso permettere,
          non per questo vado in giro a rubare i
          motoscafi...Mi spiace ma questa è la solita fola ... tu non puoi permetterti una Ferrari o un motoscafo, o un'aereo ma almeno una Punto, una 500, un motorino, una bicicletta .... ma chi usa software, cd musicali, giochi .... che alternative ha? O vecchi giochi che la maggior parte delle volte nemmeno vanno o nemmeno valgono il valore del supporto ... o si attacca.E poi, ti sei mai chiesto come mai il settore dei ricambi non originali per qualsiasi cosa (auto, stampanti, cartucce, ecc..) è sempre così florido? Ti sei mai chiesto perchè un'auto fatta con i ricambi costa 5/10 volte il suo costo (e senza considerare l'assemblaggio), o perchè una cartucce ink originale costa 25? ed una non ne costa 5/10 ??
          il prezzo lo stabilisci sempre tu vero?
          e qual'è il prezzo accettabile,
          quello che ti puoi permettere tu? Si, lo stabilisce il mio reddito, il mio buonsenso ed un mercato non drogato da monopoli. Se io ti proponessi una normale bicicletta a 100.000?? Come ti sembrerebbe il prezzo? Esagerato? E perchè? Perchè sei un genio delle biciclette? NO! Perchè ti rifai ad un mercato comparativo fatto di tante altre offerte più economiche ... e se domani tutti vendessero le bici a 100.000?? Credi che le comprerebbero o le ruberebbero? (con ciò non giustifico i furti, voglio semplicemente cercarne il perchè!)Mi spiace signori miei, non chiediamo sempre ai poveri cristi di fare sacrifici in attesa che le multinazionali pensino di aver guadagnato abbastanza ed abbassino i prezzi, CHE SIANO LORO PER PRIMI A DARE IL BUON ESEMPIO!!!!
          il prezzo dei prodotti si fa abbassare non
          acquistandoli, non utilizzandoli e di
          conseguenza non pubblicizzandoli con amici
          vantando record e quant'altro...
          rubando ma facendo comunque
          pubblicità al prodotto si ottiene
          solo di essere dei meschini, che si
          lamentano che il gioco costi troppo, ma che
          lo utilizzano e come! non se ne fa certo a
          meno...Ah sì? Senti, io di mestiere vendo PC e come software mi limito al sistema operativo (indovina di chi in questo libero mercato :-( ) ed i soliti applicativi (Openoffice appena posso ;-)) e ti vorrei citare un'esempio:in dicembre una mia cliente ha comprato due giochi per il figlio che fremeva al M..W... consigliata dal commesso, li ha portati a casa ed ha dovuto venire subito da me.....il risultato è che le ho aggiornato tutto il PC (a livello software intendo) ma uno dei due giochi era proprio uno schifo di suo, sia come funzionamento, sia come gioco e l'altro era troppo pesante per il suo PC (lei aveva letto le solite INGANNEVOLI richieste minime di sistema). Lei, famiglia con un reddito medio/basso, ha speso 120? per giochi che non userà (più l'aggiornamento del PC fatto a costo ridicolo per compassione ... ma perchè ci devo rimettere sempre io perchè ho una coscienza?) e mi ha confessato che non comprerà più un gioco originale in vita sua dopo questa brutta esperienza (io ovviamente le ho spiegato come ogni gioco rappresenti un caso a sè, sia come compatibilità sia come problematiche).In conclusione, esiste sempre la possibilità di definire un prezzo eticamente giusto o meno, oltre che commercialmente, l'importante è che i mercati siano liberi e competitivi (o attaccabili ;-)).P.S.Pensa a quanto costava un noto antidolorifico che inizia con la A e finisce con la N prima dell'avvento dei farmaci generici ... mi spiace ... non riesco ad avere compassione di chi non ha una coscienza!
          • Anonimo scrive:
            Re: che vergogna...
            Vorrei far notare che io me ne frego della scatola colorata del gioco o del cd audio/dvd video. Se originale, mi basterebbe in bustina come nelle riviste e di conseguenza a prezzo ridotto. Ma questi prodotti non li fanno. Coi dvd si fanno i mega cofanetti da ?40-60 che vanno bene per i collezionisti, ma per me non c'è niente. Infatti mi rivolgo agli ex-noleggio.Il discorso è anche più importante coi giochi dato che sono prodotti a perdere.Tra qualche anno un cd audio me lo risento, il gioco magari non va più ma i soldi li ho pagati eccome. Inoltre, molti giochi escono e poi giù con le patch. Non ricordo il nome ma un gioco famoso aveva già la sua patch da 130Mb pronta prima ancora che fosse sugli scaffali.E poi mi si parla di prezzo giusto? Calassero un po' le arie i produttori. Anche perchè se alcuni titoli fanno schifo è anche colpa del publisher che mette fretta, vedi Oni. Il gioco mi piace ma l'interfaccia è penosa.
        • Anonimo scrive:
          Ma senti tu!
          Ma senti tu! E pensare che una volta ero liberale...appunto, una volta!
    • Anonimo scrive:
      Re: che vergogna...
      Mha, non sono proprio d'accordo con quello che dici. Io ho una ps2 moddata ma non gli ho tolto il macrovision.Il mio problema è che con il macrovision abilitato, io non mi posso vedere un film dvd affitato a casa dei miei. Perchè? I miei genitori non hanno la tv con la presa scart, quindi devo passare per il videoregistratore e collegare il videoregistratore alla tv con l'antenna. Se mi vedo un film parte il macrovision e il film si vede male. Perchè sono costretto a cambiare un televisore ancora perfettamente funzionante?Fai tu.
      • Anonimo scrive:
        Re: che vergogna...
        ma siano d'accordo.Nulla da obiettare, dicevo esattamente questo.Modificare, ma solo a fini legali.Qui c'è chi confonde le cose e gioisce solo perchè sa che la può cambiare a piacimento per vedere soft copiato.Cultura, cultura...ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: che vergogna...
      Amate farvi del male da soli, oppure siete produttori di software? Se prendiamo un coltello da cucina esistono 2 utilizzi:1 Tagliare la torta :)2 Uccidere:(Bisogna vietare l'uso del coltello secondo voi?Se una persona possiede cd-dvd originali è legittimato a farne una copia di backup per uso personale, dato che con l'usura il cd-dvd diventa inutilizzabile. 2 sono i casi :- permettere di leggere anche la copia backuppata- rimborsare l'utente di un cd-dvd nuovo a costo zero, dato che la licenza viene regolarmante pagata...Spesso aziende produttrici e rivenditori truffano in questa maniera... Complimenti! Se solo le persone aprissero gli occhi, oggi molti fan-cazzisti (circa il 90% delle aziende IT italiane ) andrebbero a spazzare le strade, facendo un vero lavoro utile alla comunità...
    • Anonimo scrive:
      Re: che vergogna...

      I molti che qui gioiscono, si mettano una
      mano sulla coscienza e si vergognino se ci
      riescono, la loro gioia è solamenteFacciamo mettere la mano sulla coscienza anche ai produttori di software.Se le licenze avessero prezzi piu' umani (non parlo di software professionale, ma di videogame) forse ne venderebbero di piu'.Personalmente, spendere 50? o piu' per un gioco mi pare un furto.
      • Anonimo scrive:
        costo del software
        e lo sapevo che sarebbe finita così. :)In effetti ora la discussione sarebbe; se il software costa "troppo" che cosa è lecito fare? Le rivoluzioni sono sempre avvenute per tasse inique (macinato in Italia, te in USA...). ma è anche vero che troppo spesso le rivoluzionni sono state calvacate anche da chi non condivideva il principio ma gli faceva comodo stare dalla parte dei rivoluzionari. Ma poi senza software ludico si campa lo stesso non è mica che lo ha detto il dottore vero? Anzi, fa pure bene andare a fare una passeggiata.Sarebbe da decidere cosa significa però troppo costoso, il software per cbm64 degli anni '80 aveva, in proporzione, lo stesso costo del software per le console: ma si copia e si copiava più per cultura (non-cultura sarebbe più appriopriato) che per movimento intellettualoide di reazione.La reazione al prezzo iniquo è il NON COMPRARE e non il rubare: così il prezzo diminuisce. Quindi io ritengo per lo stesso principio che una Ferrari costa troppo e me la rubo, con questa posizione abbiamo una escalation che porta all'entropis sociale: anarchia. A qual punto nessuno farebbe più la Ferrari o il bel software da giocare sulla console ora crakata per niente.
        • warrior666 scrive:
          Re: costo del software

          La reazione al prezzo iniquo è il NON
          COMPRARE e non il rubare: così il
          prezzo diminuisce. giusto! però poi nella realtà c'è da dire che più gente copia, meno gente compra e invece i prezzi non diminuiscono affatto.Il ragionamento che fanno è semplice, sanno che comunque una certa quantità di copie illegali verranno fatte e fanno una stima approssimativa delle perdite, poi la ridistribuiscono sul prezzo che avrebbe il prodotto in questione, se va come pensano (ovvero la gente lo copia) guadagnano come avevano preventivato se la gente non lo copia (ma l'acquista) gudagnano di più, e non credo stiano lì a farsi scrupoli di coscenza per aver preso qualche milionata di $ in più..
    • Anonimo scrive:
      Re: che vergogna...
      giusto, vergognati a postare certe cose...
      • Anonimo scrive:
        Re: che vergogna...
        ma ribatti almeno, dov'è la tua riposta e la sua opinione?Non l'hai ancora trovata da copiare da qualche parte?
        • Anonimo scrive:
          Re: che vergogna...
          non ne vale nemmeno la pena di fronte a certe uscite...
          • Anonimo scrive:
            Re: che vergogna...
            non sei d'accordo che:"...le licenze vanno pagate ed il software si compra!" ?Forse non sono io a dovermi vergognare
          • Anonimo scrive:
            Re: che vergogna...
            Perfettamente d'accordo con te ....... l'Italia è il Paese dei furbi.....si fa' di tutto pur di inculare il prossimo !Ai tempi delle schede tarocche di tele +,c'era gente che alla fine della storia aveva speso di piu' che a farsi l'abbonamento ufficiale,ma era contento lo stesso.....:|Con le console è la stessa cosa....tutti a reclamare perchè si vogliono legittimare le copie dei giochi.Fatevi un'esame di coscienza...... e guardate sul vostro scaffale :quanti giochi originali avete,e quante copie ?
    • Anonimo scrive:
      Re: che vergogna...

      ma non legalmente- girare software
      illeggittimamente sottratto ai veri
      proprietari.E' tutto il thread che parli di furto....usare software copiato non è un furto, non è un furto, non è un furto (lo ripeto, così magari a qualcuno entra in testa). Parlare di furto è comodo perchè fa più effetto che parlare di "possibile mancato guadagno", così si possono usare certi toni nel discorso.Chi compra una copia NON ruba un bel nulla, non "sottrae illegittimamente" un bel nulla. Piuttosto, foraggia le casse della malavita, è QUESTO il problema.
      Bene la sentenza del giudice, ma le licenze
      vanno pagate ed il software si compra!Oppure si utilizza software con licenza free, come si farebbe molto di più se non fosse così facile procurarsi quello non free copiato.
    • Anonimo scrive:
      Il giusto prezzo
      Il software è giusto comprarlo, ma a meno prezzo!...e qui entra in ballo l'etica...quella vera!
    • Anonimo scrive:
      Re: che vergogna...
      - Scritto da: Anonimo
      il giudice dice che si può fare
      quello che si vuole con gli apparecchi
      elettronici che si acquistano, NON dice che
      si possono copiare i giochi.Ti sei dimenticato la vergogna altrettanto grande ai giochi copiati dei codici regionali, le modifiche servono anche per far girare il software nipponico o statunitense sulle nostre tristi console PAL (a meno che non l'abbia comprata di importazione). Non c'è nessuna legge che garantisca ai venditori la separazione di un mercato che, ormai, per definizione stessa è globale. Un gioco originale è originale ovunque, secondo il WTO, non importa se viene dal Giappone o dagli USA, e io voglio porterlo usare. La vergona è delle case costruttrici che hanno inventato i lucchetti territoriali, non dell'utente che deve perfino pagare per eliminare queste schifezze.Luke
      • Ics-pi scrive:
        Re: che vergogna...

        Ti sei dimenticato la vergogna altrettanto
        grande ai giochi copiati dei codici
        regionali, le modifiche servono anche per
        far girare il software nipponico o
        statunitense sulle nostre tristi console PAL
        (a meno che non l'abbia comprata di
        importazione). Non c'è nessuna legge
        che garantisca ai venditori la separazione
        di un mercato che, ormai, per definizione
        stessa è globale. Un gioco originale
        è originale ovunque, secondo il WTO,
        non importa se viene dal Giappone o dagli
        USA, e io voglio porterlo usare. La vergona
        è delle case costruttrici che hanno
        inventato i lucchetti territoriali, non
        dell'utente che deve perfino pagare per
        eliminare queste schifezze.

        LukeHai proprio ragione il problema non è che le hanno inventate pero' ma che sono LEGALI.Anche noi abbiamo "inventato" di scaricare la musica e i film gratis per non parlare dei giochi etc...pero' la differenza è che chi viene beccato, viene messo a 90 e senza vasella, inchiappettato a dovere.Questi possono fare i loro sporchi giochi senza che nessuna autorità dica BEH.C'è qualcosa che non mi torna :@:@:@
    • Anonimo scrive:
      Re: che vergogna...
      Hai ragione, però Sony, e anche Microsoft, la pirateria prima l'hanno assecondata, dato che serviva a favorirne la diffusione mondiale, poi una volta raggiunto lo scopo, premono sui governi per approvare leggi che puniscano in modo esagerato la violazione di diritti d'autore.Se uno ha un po' di memoria constaterà facilmente che le cose sono andate cosi.E quindi il tuo discorso è giusto, ma usare la parola vergogna ci andrei piano.Le parola vergogna, coscienza e compagnia le userei per cose ben diverse.Inoltre spiegami perchè un gioco deve costare fino a 60-70 euro!!!Scusami se non biasimo che acquista giochi masterizzati..
    • pippo calogero scrive:
      Re: che vergogna...
      altro ke vergogna! il giudicie ha fatto benissimo!!! impara a scrivere analfabeta la mano sulla coscienza mettitela te e kiediti se è giusto poter controllare consolle e computer da parte da multinazionali multimiliardarie e mettere limitazioni a povere persone che hanno speso quasi un'intero stipendio per comprarsi una consolle ke amano!
  • Anonimo scrive:
    E la X?
    Secondo voi la questione può essere estesa anche alla Xbox?max
    • Anonimo scrive:
      Re: E la X?
      no, l'X-Box e' di Bill;)
    • Anonimo scrive:
      Re: E la X?
      Dipende cosa fa la tua modifica.Se monti un bios Linux non hai problemi, ma alcune modifiche hanno "codice illegale", mentre altre no.Io ho modificato la mia console, la modifica consiste nel bypassare all'avvio il bios orginale fisicamente con un ponticello che porta al chip con un bios Linux.In questo caso non dovrebberci essere problemi legali.Negli altri casi è tutto da vedere.
      • ryoga scrive:
        Re: E la X?
        - Scritto da: Anonimo
        Dipende cosa fa la tua modifica.

        Se monti un bios Linux non hai problemi, ma
        alcune modifiche hanno "codice illegale",
        mentre altre no.Da questa frase : "In Italia chi produce non può vietare che si faccia un uso delle proprie macchine diverso da quello principale"io posso fare della scatola che ho comprato quel che voglio (anche lanciarla dall'ultimo piano).
        • Anonimo scrive:
          Re: E la X?

          io posso fare della scatola che ho comprato
          quel che voglio (anche lanciarla dall'ultimo
          piano).Solo se sotto non passa nessuno... :-D
  • Anonimo scrive:
    ALEEEEEE OHHHOHHHHHHH!!!!!!!!!!!!!!!!
    Che belloooooo!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: ALEEEEEE OHHHOHHHHHHH!!!!!!!!!!!!!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Che belloooooo!!!Per quanto mi riguarda potevano anche dichiararla illegale, io l'avrei fatta lo stesso :D
    • Anonimo scrive:
      Re: ALEEEEEE OHHHOHHHHHHH!!!!!!!!!!!!!!!!
      che bello un caiser, volete giocare??? compratevi i giochi...
      • Anonimo scrive:
        Re: ALEEEEEE OHHHOHHHHHHH!!!!!!!!!!!!!!!!
        vuoi postare sul forum? comprati un cervello più "aperto"
      • Sandro kensan scrive:
        Re: ALEEEEEE OHHHOHHHHHHH!!!!!!!!!!!!!!!!
        - Scritto da: Anonimo
        che bello un caiser, volete giocare???Io non so giocare e poi mi piacciono pochi giochi vecchi e 2D, che me ne faccio di una Xbox per giocare? la butto nel cestino, invece una bella LinuX-BOX risulta più utile per il genere umano e pure per me....:)
    • Anonimo scrive:
      Re: ALEEEEEE OHHHOHHHHHHH!!!!!!!!!!!!!!!!
      bahauahhahaa incredibile meglio così
  • Anonimo scrive:
    diritti del consumatore, soni c guadagna
    E che cavolo... io la compro e la pago, mica la rubo!!! E se poi la modifico per usarci la roba pirata, denunciatemi perchè ho cd pirata, ma non fate la caccia alle intenzioni!!Poi buoni quelli della soni lì, lo sanno BENISSIMO che se non fosse per questo insignificante dettaglio di poter piratare la ps cheha il successo che ha...Non prendiamoci per il sedere, via signori...
    • Mechano scrive:
      Re: diritti del consumatore, soni c guad
      - Scritto da: Anonimo
      Poi buoni quelli della soni lì, lo
      sanno BENISSIMO che se non fosse per questo
      insignificante dettaglio di poter piratare
      la ps cheha il successo che ha...
      Non prendiamoci per il sedere, via signori...Ma ci fu il sospetto che le prime PSX potevano usare i giochi copiati (chi si ricorda il trucco della molla della penna a scatto messa tra il pirulo e il pulsante di chiusura del coperchio?) per volere della stessa Sony. E che gli schemi dei chip della modifica venivano fuori dalla stessa casa madre in momenti importanti per il mercato di quel prodotto.Cosi' come per M$ tollerare la pirateria per far diffondere i suoi prodotti nelle case in modo che la gente nel mondo del lavoro poi sappia usare solo quello.E anche Nino D'Angelo tollerava la pirateria dei suoi nastri di musica partenopea per ottenere maggiore notorieta' che ora gli fa avere importanti lavori in televisione, nel cinema e a teatro...--Ciao. Mr. Mechano
    • Anonimo scrive:
      Re: diritti del consumatore, soni c guad
      Forse non hai ben compreso il vero business legato alle console da gioco: ogni produttore (Microsoft, Sony, Nintendo) esercita sui giochi venduti per la propria piattaforma di gioco (Xbox, Ps1&2, GameCube) una royality, pari se non sbaglio al 19% del prezzo del gioco. Capirai quindi che l'interesse di Sony non è legato tanto al mero margine di profitto ottenuto dalla vendita del prodotto (margine assottigliatosi dopo l'introduzione nel mercato della Xbox e del GameCube), ma il suo scopo è di imporre la propria piattaforma di gioco sul mercato per ottenere le cospicue royalities. Tutto a patto che il compratore acquisti giochi originali.
      • Mechano scrive:
        Re: diritti del consumatore, soni c guad
        - Scritto da: Anonimo
        piattaforma di gioco (Xbox, Ps1&2, GameCube)
        una royality, pari se non sbaglio al 19% del
        prezzo del gioco. Capirai quindi che
        l'interesse di Sony non è legato
        ...
        mercato della Xbox e del GameCube), ma il
        suo scopo è di imporre la propria
        piattaforma di gioco sul mercato per
        ottenere le cospicue royalities. Tutto a
        patto che il compratore acquisti giochi
        originali.La teoria che schemi e info sulle modifiche escano direttamente dal produttore dovrebbe essere assurda per il fatto che il prodotto viene venduto sottocosto.Ma non se si tiene conto del fatto che prima di tutto e' necessaria la diffusione, ossia che si "imponga nel mercato" come scrivi.E se si fanno studi macroeconomici sull'implicazione del diffondere info su una modifica e conseguenze sulla diffusione della console, calcolando la quantita' di originali venduti in rapporto alle copie pirata, e anche alla possibilita' di modificare la motherboard della console periodicamente e tirare fuori nuova modifica e conseguente nuova motherboard in tempi ben calcolati ogni volta che un concorrente comincia a farsi minaccioso?--Ciao. Mr. Mechano
  • Anonimo scrive:
    La capite l'importanza di tutto ciò?!
    Significa la morte di Palladium! E di altre idee simili!(linux)(apple)(win)
    • Mechano scrive:
      Re: La capite l'importanza di tutto ciò?
      - Scritto da: Anonimo
      Significa la morte di Palladium! E di altre
      idee simili!

      (linux)(apple)(win)Spetta tu! Che Palladium lo piangeremo a lungo prima che qualcuno si accorga del male che fa...M$ si sta muovendo nel verso giusto con Palladium, corteggiando e assecondando i governi e la loro mania di minare la privacy dei cittadini in nome della sicurezza che nasconde la mania di onnipotenza e controllo totale.Tra telecamere nelle citta', ponti radio che tengono traccia della posizione del mio cellulare, log di connessione ad internet, telefonate e fax, e carte magnetiche della spesa e di credito tracciate, ormai possono sapere quante volte vado al cesso e quanto tempo ci sto!--Ciao. Mr. Mechanomechano@punto-informatico.it
      • Anonimo scrive:
        Re: La capite l'importanza di tutto ciò?
        assolitamente ..SIcomunque non credo che il paladio abbia vita facilesperando che appena uscito lo aprono come una scatola di sardinecomunque una cosa dovrebbero averla capita (ma non credo)NULLA e' IMPOSSIBILE salvo credere di aver fatto la cosa perfetta
        • Anonimo scrive:
          Re: La capite l'importanza di tutto ciò?
          Se non sbaglio parlavano anche di sistemi "tipo palladium" integrati nella CPU. Togliere un sistema simile non mi sembra banale, soprattutto per un utente casalingo...Certo è che da me non vedranno una lira questi sistemi: a costo di tenermi il mio vecchio hw, magari con il suo bel linux sopra. Che per le mie esigenze va più che bene.Marco
  • Zeross scrive:
    Questo vuol dire...
    ... che ora è legale anche modificare i lettori DVD in modo che leggano dischi di diversi codici regionali?? :sZeross==================================Modificato dall'autore il 09/01/2004 0.33.51
    • avvelenato scrive:
      Re: Questo vuol dire...
      - Scritto da: Zeross
      ... che ora è legale modificare i
      lettori DVD in modo che leggano dischi di
      diversi codici regionali?? :s


      Zerosssperiamo!
    • Anonimo scrive:
      Re: Questo vuol dire...
      - Scritto da: Zeross
      ... che ora è legale anche modificare
      i lettori DVD in modo che leggano dischi di
      diversi codici regionali?? :sSi da quello che si capisce, ed era ora. Non mi sembra molto corretto da parte delle ditte produttrici impedire l'utilizzo di un DVD solo perché era destinato alla vendita in giappone piuttosto che in europa.
      • Anonimo scrive:
        Re: Questo vuol dire...
        la codifica regionale è legata solo al fatto che i sistemi di distrubuzione dei film o xyz seguono tempi diversi per le varie zone del globo... I america sono gia usciti film che da noi arriveranno fra mesi e così per il giappone.
        • avvelenato scrive:
          Re: Questo vuol dire...
          - Scritto da: Anonimo
          la codifica regionale è legata solo
          al fatto che i sistemi di distrubuzione dei
          film o xyz seguono tempi diversi per le
          varie zone del globo... I america sono gia
          usciti film che da noi arriveranno fra mesi
          e così per il giappone.appunto, perché mai devono fare così?forse pensano che un americano per vedersi un film al cinema continuamente una volta cessata la proiezione di esso nelle sale americane, prenda un volo per l'europa e continui lì a vedersi lo stesso film al cinema?
          • Zeross scrive:
            Re: Questo vuol dire...
            - Scritto da: avvelenato
            appunto, perché mai devono fare
            così?
            forse pensano che un americano per vedersi
            un film al cinema continuamente una volta
            cessata la proiezione di esso nelle sale
            americane, prenda un volo per l'europa e
            continui lì a vedersi lo stesso film
            al cinema?No, è il contrario... dicono che sia per evitare che tu possa acquistare il film (se non hai problemi di lingua) prima di poterlo vedere al cinema, sennò al cinema non ci vai (normalmente se il film è valido vai sia al cinema e sia lo compri poi dopo).In tutto questo vedono solo la potenziale perdita di cash tonante...Zeross
          • avvelenato scrive:
            Re: Questo vuol dire...
            - Scritto da: Zeross
            - Scritto da: avvelenato

            appunto, perché mai devono fare

            così?

            forse pensano che un americano per
            vedersi

            un film al cinema continuamente una
            volta

            cessata la proiezione di esso nelle sale

            americane, prenda un volo per l'europa e

            continui lì a vedersi lo stesso
            film

            al cinema?

            No, è il contrario... dicono che sia
            per evitare che tu possa acquistare il film
            (se non hai problemi di lingua) prima di
            poterlo vedere al cinema, sennò al
            cinema non ci vai (normalmente se il film
            è valido vai sia al cinema e sia lo
            compri poi dopo).
            In tutto questo vedono solo la potenziale
            perdita di cash tonante...


            Zerossmi sa che dovranno abituarsi in futuro ai lanci in contemporanea, allora.
          • Salvatopo scrive:
            Re: Questo vuol dire...
            Credo che il region code sia stato creato per poter distribuire i film solo dove siano stati pagati i diritti. Esempio: se pago i diritti solo per la zona2 (la nostra) giustamente lo dovrebbero vedere solo gli europei e così via.Giusto o sbagliato che sia credo sia per questo
          • Sandro kensan scrive:
            Re: Questo vuol dire...
            - Scritto da: Salvatopo
            Credo che il region code sia stato creato
            per poter distribuire i film solo dove siano
            stati pagati i diritti.
            Esempio: se pago i diritti solo per la zona2
            (la nostra) giustamente lo dovrebbero vedere
            solo gli europei e così via.
            Giusto o sbagliato che sia credo sia per
            questoAnch'io non conosco questo argomento ma so bene che la region o zoan non è uno stato e quindi non si può pagare i diritti in una region. La Zona asiatica comprende la Cina e altri stati, alcuni senza il diritto d'autore o comunque con questo diritto non rispettato: che fanno? distribuiscono il film a tutti o a nessuno?
          • Anonimo scrive:
            Re: Questo vuol dire...
            il contrario...pensano che un europeo possa avere in anteprima il film ch in america è uscito da un po di giorni e che in europa vedrà la luce sono fra mesi...mandando in fumo tutta la macchina pubblicitaria e soprattuto di marketing... Gia ora con il p2p ed i Divx si vedono tali "anteprime"...pensa se il mercato fosse omogeneo e senza restrizioni...altro che decine di divx, assisteremmo a centinaia di DVD messi direttamente on line... E comunque il problema principale non è il p2p ma la differenziazione fisica dei supporti, lo scambio fisico etc etc
          • Anonimo scrive:
            Re: Questo vuol dire...
            non vorrei dire una stronzata in quanto non me ne intendoma mi pare che questa sentenza sia il risultato di un ricorsoquindi se dovesse esserci una sentenza in cassazione conesito diverso .... tanti saluti, questa non vale più !!!!!è presto per gioire :DGatsu99
          • Anonimo scrive:
            Re: Questo vuol dire...

            appunto, perché mai devono fare
            così?
            forse pensano che un americano per vedersi
            un film al cinema continuamente una volta
            cessata la proiezione di esso nelle sale
            americane, prenda un volo per l'europa e
            continui lì a vedersi lo stesso film
            al cinema?Veramente sarebbe il contrario... che un europeo vada in america per una vacanza, compri il dvd di un film, torni in Italia e quel film è ancora nelle sale cinematografiche.
        • Macs scrive:
          Re: Questo vuol dire...
          Gia' peccato che noi abbiamo lo stesso identico codice del Giappone, e quindi a che cavolo serve? :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Questo vuol dire...
          - Scritto da: Anonimo
          la codifica regionale è legata solo
          al fatto che i sistemi di distrubuzione dei
          film o xyz seguono tempi diversi per le
          varie zone del globo... I america sono gia
          usciti film che da noi arriveranno fra mesi
          e così per il giappone....ecchisene?se mi voglio vedere un film che è uscito in giappone in DVD mi deve essere impedito?
      • Anonimo scrive:
        Re: Questo vuol dire...
        - Scritto da: Anonimo
        Si da quello che si capisce, ed era ora. Non
        mi sembra molto corretto da parte delle
        ditte produttrici impedire l'utilizzo di un
        DVD solo perché era destinato alla
        vendita in giappone piuttosto che in europa.Il presidente di Blockbuster USA ha detto che oltre a non servire a niente la protezione per zona ma anzi sfavorisce i possibili acquirenti e ha proposto di toglierla.
        • Anonimo scrive:
          Re: Questo vuol dire...
          Qual'è la fonte?
          • Anonimo scrive:
            Re: Questo vuol dire...
            - Scritto da: Anonimo
            Qual'è la fonte?http://hometheater.about.com/gi/dynamic/offsite.htm?site=http://www.hollywoodreporter.com/thr/home_video/brief_display.jsp%3Fvnu_content_id=2047010Blockbuster Inc. president and chief operating officer Nigel Travis on Thursday called for an end to regional coding on DVDs, saying they merely create more opportunities for piracy. "I believe, in addition to the elimination of two-tier pricing, the studios should also make another significant strike against piracy with the elimination of regional coding," he said. "The extra time on windows created by regional coding is an opportunity that pirates exploit."
      • gerry scrive:
        Re: Questo vuol dire...
        - Scritto da: Anonimo
        Si da quello che si capisce, ed era ora. Non
        mi sembra molto corretto da parte delle
        ditte produttrici impedire l'utilizzo di un
        DVD solo perché era destinato alla
        vendita in giappone piuttosto che in europa.Il giappone ha lo stesso codice dell'europa, cioè il 2
      • gerry scrive:
        Re: Questo vuol dire...

        Si da quello che si capisce, ed era ora. Non
        mi sembra molto corretto da parte delle
        ditte produttrici impedire l'utilizzo di un
        DVD solo perché era destinato alla
        vendita in giappone piuttosto che in europa.Quote WTO: Its main function is to ensure that trade flows as smoothly, predictably and freely as possible. Mi son sempre chiesto perchè i film non rientrano in quel "as freely as possible"
      • Anonimo scrive:
        Re: Questo vuol dire...
        - Scritto da: Anonimo
        Si da quello che si capisce, ed era ora. Non
        mi sembra molto corretto da parte delle
        ditte produttrici impedire l'utilizzo di un
        DVD solo perché era destinato alla
        vendita in giappone piuttosto che in europa.Ma guarda che infatti non avviente, ho capito quello che volevi dire, ma il tuo esempio non e' corretto. Europa e Giappone hanno la STESSA regione.Pascal.
    • Anonimo scrive:
      Re: Questo vuol dire...
      - Scritto da: Zeross
      ... che ora è legale anche modificare
      i lettori DVD in modo che leggano dischi di
      diversi codici regionali?? :s


      Zeross

      ==================================
      Modificato dall'autore il 09/01/2004 0.33.51NO! questo significa che NON E? ILLEGALE MODIFICARE i prodotti per propri bisogni.Dire che non e' illegale e' diverso da dire e' legale, anche se in sostanza il risultato pratico e' lo stesso.Bravo Mori oltre a tutelare , e bene , i diritti di chi vuole armarsi difende altrettanto bene i diritti dei consumatori. Peccato che di Mori ce ne sono ancora pochi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Questo vuol dire...
        Se fossimo in Ammerica questa sentenza costituirebbe precedente...e saremmo tutti a posto.In Italia mi sa che vale solo per il caso specifico e l'indagine specifica, in un altro caso analogo si potrebbe decidere diversamente....o no?
    • Anonimo scrive:
      Re: Questo vuol dire...
      - Scritto da: Zeross
      ... che ora è legale anche modificare
      i lettori DVD in modo che leggano dischi di
      diversi codici regionali?? :sPerche' non dovrebbe esserlo?Il mio lettore DVD puo' riprogrammare il regional code in modo semplice semplice, usando il telecomando.Certo, la documentazione per farlo nel manuale non c'era, ma basta cercare su google... :-)
  • Mechano scrive:
    (OT) E con le moto?
    Si si bello. Ma perche' sulla mia Kawa se io volessi riportare i condotti di aspirazione e scarico, modificare i carburatori rastremando e alzando gli spilli e montando getti di diametro maggiore, modificare i rapporti di trasmissione finale, montare uno scarico in titanio con condotti di diametro maggiore, e anticipando l'accensione di +4°, passando a oltre 140cv, mi dicono che se mi fermano gli "Sheriffi" mi fanno moooolto male, e questo giudice invece dice che non si puo': - impedire a chi acquista un bene a "goderne nel modo più ampio ed esclusivo". Come a dire, dunque, che se la macchina viene arbitrariamente "frenata" è legittimo giocarci sopra per consentirle di esprimere il suo meglio. -Insomma fa il paragone con le automobili. E io teoricamente seguirei alla lettera la cosa con le moto, dato che le ZRX nude-standard montano il motore-bombardone delle ZZR sport-touring depotenziato e strozzato da 152 a 122cv per renderlo piu' docile.Sono parole sue... :-)Vabbe' ogni tanto un po' di sano (OT) e (troll)ing...--Ciao. Mr. Mechano
    • Anonimo scrive:
      forse perchè...
      Un mezzo stradale a differenza di una PSX può causare incidenti e deve essere omologato per la circolazione su strada secondo precise normative atte a limitare possibili danni a terzi (per non dire a se stessi)?Senza dimenticare che si pagano tasse su determinate caratteristiche del mezzo. Se vuoi puoi modificarla come ti pare, ma poi ti devi accomodare alla motorizzazione per farla omologare sempre che rispetti le leggi vigentiCon la psx modificata la sola cosa che si rischia sono queste vere rotture di frutti tondi non ci vado in giro per strada. La psx comprata è un bene acquisito nessuno può impedirmi di usarla pure come tostapane se mi va!Saluti da me e dalla mia rsvmille-r (felice perchè modificata e costosamente omologata)- Scritto da: Mechano

      Si si bello.

      Ma perche' sulla mia Kawa se io volessi
      riportare i condotti di aspirazione e
      scarico, modificare i carburatori
      rastremando e alzando gli spilli e montando
      getti di diametro maggiore, modificare i
      rapporti di trasmissione finale, montare uno
      scarico in titanio con condotti di diametro
      maggiore, e anticipando l'accensione di +4°,
      passando a oltre 140cv, mi dicono che se mi
      fermano gli "Sheriffi" mi fanno moooolto
      male, e questo giudice invece dice che non
      si puo':

      - impedire a chi acquista un bene a "goderne
      nel modo più ampio ed esclusivo".
      Come a dire, dunque, che se la macchina
      viene arbitrariamente "frenata" è
      legittimo giocarci sopra per consentirle di
      esprimere il suo meglio. -

      Insomma fa il paragone con le automobili. E
      io teoricamente seguirei alla lettera la
      cosa con le moto, dato che le ZRX
      nude-standard montano il motore-bombardone
      delle ZZR sport-touring depotenziato e
      strozzato da 152 a 122cv per renderlo piu'
      docile.

      Sono parole sue... :)

      Vabbe' ogni tanto un po' di sano (OT) e
      (troll)ing...

      --
      Ciao.
      Mr. Mechano
      • Mechano scrive:
        Re: forse perchè...
        • Anonimo scrive:
          Re: forse perchè...
          - Scritto da: Mechano
          Direi che la sentenza arriva da qualcuno che
          ha capito bene di che si tratta e magari ha
          il figlio con la PSX modificata...Non lo volevo dire.. ma visto che hai affrontato il discorso e un'eventuale querela per diffamazione te la puoi beccare tu, aggiungiamo qualcosa.. Non ci sarebbe da stupirsi se le cose stessero davvero così, un figlio, un nipote, un parente.. se sia vero o se siano solo nostre pensate ancora non si sa, ma questo fatto ci ricollega sicuramente all'inutilità di tante inique indagini portate avanti dalle forze dell'ordine in questi ultimi anni, si concludono sempre con un nulla di fatto e sono spese per lo stato e spese per i malcapitati VITTIME della giustizia..
          • Mechano scrive:
            Re: forse perchè...
            - Scritto da: Anonimo
            Non lo volevo dire.. ma visto che hai
            affrontato il discorso e un'eventuale
            querela per diffamazione te la puoi beccare
            tu, aggiungiamo qualcosa.. 'portasega...
            ...
            all'inutilità di tante inique
            indagini portate avanti dalle forze
            dell'ordine in questi ultimi anni, si
            concludono sempre con un nulla di fatto e
            sono spese per lo stato e spese per i
            malcapitati VITTIME della giustizia..Volute da chi? Ma dai soliti noti dell'industria dell'intrattenimento. Che stanno continuamente a "frignare" come vitelli al macello sbandierando i numeri falsi delle cifre che perderebbero per causa della strana mania degli utenti di voler fare valere i propri diritti.--Ciao. Mr. Mechano
          • Anonimo scrive:
            Re: forse perchè...
            La mia RS 125 ti supera su una ruota! :))) w le moto e mai togliere i gas!
          • Anonimo scrive:
            Re: forse perchè...
            - Scritto da: Anonimo
            La mia RS 125 ti supera su una ruota! :)))Io con l'NSR vi supero sulla ruota davanti :P
            w le moto e mai togliere i gas!apparte quando ti fanno la foto :
        • Anonimo scrive:
          Re: forse perchè...
    • Anonimo scrive:
      Re: (OT) E con le moto?
      Il paragone con le auto è comunque fuori luogo.Il fatto che con la Ps posso farci quello che voglio è però sacrosanto.La pago bei soldini....La Ps non è mica in comodato d'uso!Le Ps non sono banconote che sono dello stato anche se al momento, sono nella tua tasca! E' una sentenza che deve essere valutata sotto vari punti di vista, in riferimento alla pirateria ad esempio (su questo argomento, già qualcuno aveva postato prima di me, mi pare).A caldo, mi sembra comunque una sentenza giusta.
      • Anonimo scrive:
        Re: (OT) E con le moto?
        Nessuno ti impedisce di modificare la moto come vuoi.Puoi metterci anche un alettone cadamuro, nessuno te lo impedisce.Ti si vieta però di andare in strada perchè saresti pericoloso per la circolazione è questo il punto.La proprietà della tua moto non si discute è garantita dal codice civile.P.S.Inoltre se monti roba cadamuro se è anche perseguibile dalla buon costume auauauuaau
    • Anonimo scrive:
      E chi ha detto che non puoi?
      1. Ottieni il nulla osta dalla casa, la quale in pratica dichiara che le modifiche da te proposte non compromettono le funzionalità e la sicurezza del mezzo.2. Recati presso la sede più vicina della Motorizzazione, e con questo documento chiedi che venga effettuata una nuova omologazione, la quale in pratica dichiara e conferma che il mezzo da te presentato risponde a tutti i requisiti per circolare su strada, come parameetri sulle emissioni nocive dei gas di scarico, intensità acustica, etc., e la generale sicurezza, se modifichi un mezzo per passare da 120 a 160cv, probabilmente dovrai rivedere anche una parte della ciclistica e dei freni, e non infrangi alcun altra legge, ti verrà rilasciata la dovuta omologazione, dopo aver ovviamente pagato le dovute tasse e contributi.A questo punto il tuo mezzo potrà circolare liberamente, pagando ovviamente le maggiorazioni sul bollo, a causa della maggiore potenza, e ri-stipulando il contratto di assicurazione con la tua compagnia, per evitare problemi di rivalsa.Se poi, invece, vuoi montare scarichi aperti, e ti capisco, posseggo un Monster e lo vorrei fare, con ben oltre 100 dB, allora sarà per ovvi ragioni difficile.Danilo.
      • Mechano scrive:
        Re: E chi ha detto che non puoi?
        - Scritto da: Anonimo
        1. Ottieni il nulla osta dalla casa, la
        quale in pratica dichiara che le modifiche
        da te proposte non compromettono le
        funzionalità e la sicurezza del
        mezzo.
        ...
        A questo punto il tuo mezzo potrà
        circolare liberamente, pagando ovviamente le
        maggiorazioni sul bollo, a causa della
        maggiore potenza, e ri-stipulando il
        contratto di assicurazione con la tua
        compagnia, per evitare problemi di rivalsa.Il mio secondo hobby sono le elaborazioni, da qualche annetto (14), e qualcosina la so anche io. Comunque abitando ora al nord Italia mi conviene maggiormente varcare il confine e rivolgermi al TUV... Ti passano tutto in base alla quantita' di grano che sganci, scarichi aperti compresi.Comunque grazie per tutti i consigli.
        Se poi, invece, vuoi montare scarichi
        aperti, e ti capisco, posseggo un Monster e
        lo vorrei fare, con ben oltre 100 dB, allora
        sarà per ovvi ragioni difficile.Miiiiii lo sapevo che qui c'erano piu' "polverosi" di quanto immaginassi!!! :-) :-) Sono commosso :°°(Se ti prende l'"empasse" non pensarci e dagli er gassssseeeeeee! :-D--Ciao. Mr. Mechanomechano@punto-informatico.it
    • Anonimo scrive:
      Re: (OT) E con le moto?
      Forse perche' potresti diventare un pericolo per l' incolumita' altrui... Infatti nessuno ti vieta di circolare con una moto o auto trucata su una proprieta' privata, ma sulla strada pubblica e' diverso...
      • Mechano scrive:
        Re: (OT) E con le moto?
        - Scritto da: Anonimo
        Forse perche' potresti diventare un pericolo
        per l' incolumita' altrui... Infatti nessuno
        ti vieta di circolare con una moto o auto
        trucata su una proprieta' privata, ma sulla
        strada pubblica e' diverso...Rispondo a te, e vale anche per molti altri.Avendo viaggiato e occupandomi di elaborazioni da molti anni e quindi omologazioni e cavilli di vario genere le conosco bene, cosi' come interpretazioni "particolari" che si possono avere del CdS per esempio coi nuovi scarichi omologati ma smontabili e modificabili per l'uso su pista mantenendo il codice di omologazione sul tubo esterno. Un vero smacco per le forze dell'ordine che usavano lo scarico come cavillo per la punizione peggiore (300 euro + il ritiro del libretto e il collaudo), e quindi ti dico che:come per la Playstation e il caso DVD John, anche per auto e moto ci sono nazioni molto piu' avanti!!Per esempio l'Austria permette elaborazioni e modifiche anche molto spinte e anche la circolazione su strada pubblica, ma ti mette delle regole ferree per i centri abitati. Ossia marmitte racing si, ma passi in citta' al regime piu' basso e dando meno fastidio possibile.Poi in Austria chi elabora un mezzo ha il denaro per farlo e lo fa o bene o nulla, nel senso che un ragazzino e il suo "sputer" smarmittato non e' un elaborazione e le forze dell'ordine sono molto preparate. Poi la popolazione ha certamente stili di vita e un'educazione civica e sociale diverse che nell'Africa-Italia ci sognamo (con tutto il rispetto per l'Africa!).I paesi scandinavi, terra di DVD John, non si discostano tanto dall'Austria.Quindi ci sono paesi molto piu' avanti in quanto a consapevolezza delle liberta' e dei diritti e doveri dell'individuo.E mi spiace che una sentenza cosi' liberale e important arrivi da Bolzano, praticamente "quasi" Austria...Finora leggi e azioni riguardo alle modifiche hardware/software di apparecchi importanti per certi tipi di industria (smartcard satellite, playstation, videogame ecc.) sono sempre sembrate dettate e messe in mano o in bocca ai nostri legislatori e organi di polizia, dalla multinazionale di turno.--Ciao. Mr. Mechanomechano@punto-informatico.it
    • Anonimo scrive:
      Re: (OT) E con le moto?
      Sulla tua moto puoi anche installare il motore di un F15 e disintegrarti come piu' ti piace purche' tu non lo faccia su una pubblica strada.
    • Anonimo scrive:
      chi ti dice chje non puoi ?
      chiaro che puoi solo girare in pista, ma nessuno te lo impedisce
    • Anonimo scrive:
      Re: (OT) E con le moto?
      perche' la tua Kawa e' soggetta al codice della starda...infatti non te lo impedisce mamma KAwa ma la motorizzazione italiana.... ;)infatti se tu la ribalti come un guanto (elabori)e ci giri solo su strade provate (leggi: PISTA)nessuno ti puo'impedire di farne cio' che vuoi del tuo ferro...saluti da me e dal mio CBRino (origgginale ;))MarchinoCBR
    • Anonimo scrive:
      Re: (OT) E con le moto?
      semplice, non puoi fare certe modifiche a meno che non le fai rientrare in specifiche omologazioni.se vuoi crearti un amoto tutta tua puoi farlo , poi deve provvedere ad omologarla come unico esemplare etc etc.se tu fossi un po piu' saputello e vecchio potresti ricordare che suno a 20 anni fa avere dei sidecar era una pratica complessa, adirittura per un certo periodo solo attraverso la motorizzazioen di Pisa potevi crearti il tuo sidecar.Per non parlare del gancio di traino.
    • bacarozz83 scrive:
      Re: Come bypassare il problema?
      io con la playstation mica ci vado in giro!!!tu modificatela pure, ma poi rimani solo su suolo privato!!!dove puoi causare incidenti!!!!!!!!!!!!!!!!!!!(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: (OT) E con le moto?

      Sono parole sue... :)
      puoi farci quello che cazzo ti pare con la tua motoanche metterci la propulsione a gas naturalesolo che poi non puoi circolare per strada senza aver ottenuto una nuova omologazionela modifica di per se e' SEMPRE concessa
    • warrior666 scrive:
      Re: (OT) E con le moto?
      perchè sono ambiti diversi, se quella modifica la fai e ci giri nel tuo circuito privato non credo avrai problemi..Se invece la vuoi usare in ambito pubblico ti dovrai attenere alle regole del codice della strada. Kawasaki non ti dirà mai che non puoi elaborare la tua moto..Stessa cosa vale per la console Sony te la vende e poi sono cazzi tuoi cosa ci fai..eventualmente il reato è comprare un cd pirata e/o utilizzarlo.La sentenza su dvd jhon è esemplare di questo concetto, il consumatore deve avere il diritto di utilizzare un bene acquistato in piena libertà e nel rispetto ovviamente delle leggi.
    • pikappa scrive:
      Re: (OT) E con le moto?
      - Scritto da: Mechano

      Si si bello.

      Ma perche' sulla mia Kawa se io volessi
      riportare i condotti di aspirazione e
      scarico, modificare i carburatori
      rastremando e alzando gli spilli e montando
      getti di diametro maggiore, modificare i
      rapporti di trasmissione finale, montare uno
      scarico in titanio con condotti di diametro
      maggiore, e anticipando l'accensione di +4°,
      passando a oltre 140cv, mi dicono che se mi
      fermano gli "Sheriffi" mi fanno moooolto
      male, e questo giudice invece dice che non
      si puo':

      - impedire a chi acquista un bene a "goderne
      nel modo più ampio ed esclusivo".
      Come a dire, dunque, che se la macchina
      viene arbitrariamente "frenata" è
      legittimo giocarci sopra per consentirle di
      esprimere il suo meglio. -

      Insomma fa il paragone con le automobili. E
      io teoricamente seguirei alla lettera la
      cosa con le moto, dato che le ZRX
      nude-standard montano il motore-bombardone
      delle ZZR sport-touring depotenziato e
      strozzato da 152 a 122cv per renderlo piu'
      docile.

      Sono parole sue... :)

      Vabbe' ogni tanto un po' di sano (OT) e
      (troll)ing...

      --
      Ciao.
      Mr. MechanoBeh se te la porti in pista puoi fare quello che vuoi :-PCmq in parte il tuo discorso è giusto, i motociclisti sono una delle razze peggio viste sulla strada, basta montare uno scarico differente per vedere scattare sull'attenti qualunque vigile ti fermi!Ps ci sarebbe da dire che queste modifiche sono pericolose per il codice della strada, ma poi ti vedi sfrecciare a fianco una R1 da 180cv e pensi...ma vaffan' il codice della strada :-PUn saluto da una gloriosa (anche se con qualche annetto) Bandit600(forse non è il massimo ma c'ho imparato ad andare in moto con quella)
    • Anonimo scrive:
      Re: (OT) E con le moto?
      - Scritto da: Mechano

      Si si bello.

      Ma perche' sulla mia Kawa se io volessi
      riportare i condotti di aspirazione e
      scarico, modificare i carburatori
      rastremando e alzando gli spilli e montando
      getti di diametro maggiore, modificare i
      rapporti di trasmissione finale, montare uno
      scarico in titanio con condotti di diametro
      maggiore, e anticipando l'accensione di +4°,
      passando a oltre 140cv, mi dicono che se mi
      fermano gli "Sheriffi" mi fanno moooolto
      male, e questo giudice invece dice che non
      si puo':

      - impedire a chi acquista un bene a "goderne
      nel modo più ampio ed esclusivo".
      Come a dire, dunque, che se la macchina
      viene arbitrariamente "frenata" è
      legittimo giocarci sopra per consentirle di
      esprimere il suo meglio. -

      Insomma fa il paragone con le automobili. E
      io teoricamente seguirei alla lettera la
      cosa con le moto, dato che le ZRX
      nude-standard montano il motore-bombardone
      delle ZZR sport-touring depotenziato e
      strozzato da 152 a 122cv per renderlo piu'
      docile.

      Sono parole sue... :)

      Vabbe' ogni tanto un po' di sano (OT) e
      (troll)ing...

      --
      Ciao.
      Mr. MechanoMa scusa? Non vanno abbastanza veloci le moto? Perchè la vorresti modificare? Per fare i 160 km/h in due secondi in meno? Lo so che a voi motociclisti vi piace correre, soprattutto nei centri abitati. V E R G O G N A T E V I!!
      • Anonimo scrive:
        Re: (OT) E con le moto?
        Si dovrebbero vergognare anche gli automobilisti magari con Golf GTI o Bmw M3 che sfrecciano anche loro per le vie della città e superano sia a dx che a sx.Io ho avuto max il Gpz 500S ma sono sempre andato tranquillo. E' più facile sentire di automobilisti che uscendo dal parcheggio hanno messo sotto il vecchietto di turno (ie: mio nonno).
        • Anonimo scrive:
          Re: (OT) E con le moto?
          - Scritto da: Anonimo
          Si dovrebbero vergognare anche gli
          automobilisti magari con Golf GTI o Bmw M3
          che sfrecciano anche loro per le vie della
          città e superano sia a dx che a sx.
          Io ho avuto max il Gpz 500S ma sono sempre
          andato tranquillo. E' più facile
          sentire di automobilisti che uscendo dal
          parcheggio hanno messo sotto il vecchietto
          di turno (ie: mio nonno).Quoto e concordo al 1000%
        • Anonimo scrive:
          Re: (OT) E con le moto?
          - Scritto da: Anonimo
          Si dovrebbero vergognare anche gli
          automobilisti magari con Golf GTI o Bmw M3
          che sfrecciano anche loro per le vie della
          città e superano sia a dx che a sx.
          Io ho avuto max il Gpz 500S ma sono sempre
          andato tranquillo. E' più facile
          sentire di automobilisti che uscendo dal
          parcheggio hanno messo sotto il vecchietto
          di turno (ie: mio nonno).Si, mica male, era una bella motoretta il Gpz 500S.Peccato che aveva dei freni di merda, piu' d' uno si e' incartato. Che cosa intendi per tranquillo? Quanto facevi in piega?
    • Anonimo scrive:
      Lo puoi fare
      Puoi fare quelle modifiche, ma non ci puoi girare su strada pubblica.Puoi modificare la play, ma non ci puoi far girare software illegale.A me questo sembrava chiaro da prima, non capisco il perchè di questi sequestri, e soprattutto non capisco chi cade dalle nuvole. Una ripassatina al codice vi farebbe bene!
  • Anonimo scrive:
    Ce ne fossero
    ...di sentenze come questa!Esprime esattamente quello che dice il buon senso: se io compro un dispositivo, poi quello è mio e ci faccio quello che voglio: lo smonto, lo modifico, lo rimonto, lo interfaccio ad un tostapane, gli aggiungo un hard disk e gli inserisco il programma per fare il caffè....cavoli miei, se lo rompo, cavoli miei, se lo miglioro, cavoli miei.E sto parlando della modifica in se, non dell'utilizzo.
    • Ics-pi scrive:
      Re: Ce ne fossero
      Pero' alla modifica poi viene associata la copia di massa di CD pirata eheheh questo non lo consideri pero'.Ma alla fine che ci frega, godiamoci la vita no? :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Ce ne fossero
        Soluzione a punti : 1: occupi le forze dell'ordine per scovare le vereorganizzazioni criminali che nelle cantine copianocd e dvd e li distribuiscono a quei disgraziati diestracomunitari che poi le vendono senza neancheben capire che e' illegale.2: ammetti l'impossibilita' di impedire la copia perfetta disupporti digitali (per gli analogici non e' cosi') senzalimitare la liberta' personale.3: l'un per cento della popolazione (che sono i grandibusiness man di arte, musica, cinema e major) inveceche 50 ville e 10 barche nonche' il jet personale se ne faranno10, 2 , 0 .Domanda : Frega a qualcuno qua se i lorsignori alla fine dell'anno avranno una 30metri in meno o una ferrari in meno ? Francamente io ne sono contento.ByeFrancesco- Scritto da: Ics-pi
        Pero' alla modifica poi viene associata la
        copia di massa di CD pirata eheheh questo
        non lo consideri pero'.
        Ma alla fine che ci frega, godiamoci la vita
        no? :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Ce ne fossero
        - Scritto da: Ics-pi
        Pero' alla modifica poi viene associata la
        copia di massa di CD pirata eheheh questo
        non lo consideri pero'.Eheheh..invece lo considero eccome :DNon confondiamo la modifica della PS (che ho comprato, e quindi è mia, come è mio il martello che compro dal ferramenta...e ci faccio quello che voglio) con l'acquisto di CD pirata, che è illegale e soprattutto è sbagliato, in quanto fornisce soldi alle associazioni criminali.
        Ma alla fine che ci frega, godiamoci la vita
        no? :DFinchè delle leggi assurde (non perchè fatte con l'intenzione di danneggiare le persone, ma perchè generiche e approssimative, oltre che "a senso unico") non ce la rovinano, si.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ce ne fossero
        - Scritto da: Ics-pi
        Pero' alla modifica poi viene associata la
        copia di massa di CD pirata eheheh questo
        non lo consideri pero'.Che discorsi del piffero.Allora impediamo la diffusione dell'energia elettrica perché ci fanno le sedie elettriche, dei coltelli perché si può ammazzare qualcuno, del ferro perché ci si fa il piede di porco, del silicio perché ci fanno i chip di modifica, e via dicendo.L'esistenza di un oggetto è una cosa, il suo utilizzo un'altra!Non è difficile il concetto.Tit.
Chiudi i commenti