La censura ha colpito Clarence.com

La mannaia arriva anche sul celebre portalone, che si vede oscurare la pagina con un articolo su Dorelli. Non è la prima volta che accade e non sarà probabilmente l'ultima. Chi non si registra come testata è senza tutele


Roma – “Querelati da Johnny Dorelli!”. Questo il titolo della pagina con cui il portale Clarence.com spiega in queste ore il sequestro di alcune pagine web ordinato dalla Procura della Repubblica di Milano nei giorni a ridosso di Natale. Già, perché la famiglia del celebre attore e cantante ha denunciato per diffamazione Clarence.com ottenendo il sequestro della pagina del sito che riportava un breve articolo satirico su Dorelli e altri materiali.

Clarence, che ha già pubblicato un link all’articolo presente nella cache di Google, ha naturalmente denunciato pubblicamente l’accaduto, sottolineando la gravità della censura, condita dal fatto che la Procura avrebbe anche comunicato a terzi e alla stampa dati sugli autori di quella pagina e dunque accusandola di aver violato “non solo la riservatezza sul caso, ma anche la legge sulla libertà di stampa”. “In questo clima da censura cilena – scrive Clarence – c’è da ricordare che, guarda caso, proprio in questi giorni ha luogo la prima del nuovo spettacolo di Dorelli al Manzoni di Milano”.

“La cosa particolarmente sconcertante – ha spiegato a Repubblica.it Gianluca Neri, deus ex machina di Clarence – è che tutto è successo senza alcun preavviso, un fulmine a ciel sereno di cui ci siamo accorti quando qualcuno ha cliccato sulle pagine in questione ed è apparsa, sotto la stella e l’alloro nazionali, la scritta Articolo sottoposto in sequestro dall’Autorità Giudiziaria “. La ricostruzione di Neri è preoccupante: “La procura è andata dal provider che ospita il nostro sito e ha fatto “togliere” le pagine senza neppure avvertirci. E che strumento ha usato! Il sequestro probatorio, sino a oggi, era stato adoperato per i giornali (sequestrati in 3 copie, e non nell’interezza, come è successo a noi) solo in presenza di apologia di fascismo e di pornografia”.

Al di là dei contenuti poco eleganti del pezzo pubblicato dal portale, quanto accaduto a Clarence si inquadra in un contesto divenuto da tempo decisamente allarmante relativo alla censura in rete in Italia. Come ben noto, infatti, nel corso dell’ultimo anno i sequestri di pagine web di siti italiani si sono ripetuti, dal caso Gattibonsai.it a quello Covoprieca , passando per Bismark.it e altri ancora.

Sebbene Clarence dichiari che quanto accaduto sia “una prima”, il portale deve invece registrare di essere null’altro se non l’ennesima vittima di una diffusa mancata comprensione dei meccanismi delle pubblicazioni web e della poca rilevanza della libertà di opinione in questo paese. Senza contare che, com’è ovvio e come sempre è accaduto in questi casi, l’azione legale della famiglia Dorelli si è tradotta in una insperata enorme pubblicità per un pezzo che sarebbe stato altrimenti ampiamente trascurato.

Clarence, che in nessun modo aveva sostenuto la battaglia contro la legge sull’editoria minimizzando il problema censura, potrebbe essere indotto da questi fatti a cambiare drasticamente rotta. Qualcosa che già si evince dalle dichiarazioni del portale, che cita esplicitamente l’articolo 21 della Costituzione (“Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure”). L’articolo 21 è infatti uno dei punti di forza di tutte le azioni che in questi anni sono state portate in questo paese contro le vecchie e le nuove leggi sulla stampa.

Nella pagina dello speciale sulla censura, Clarence dedica anche qualche riga a Franco Abruzzo, presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia e da sempre sostenitore della registrazione obbligatoria di chi fa informazione online. In una intervista Abruzzo ha infatti dichiarato in questi giorni che “diventa sempre più necessario che anche le testate online siano registrate e che venga posto un limite di durata ai pezzi satirici disponibili in rete”. Argomentazioni che molti ritengono paradossali e inapplicabili alla rete, peraltro già sentite nel dibattito sulla legge sull’editoria; tesi a cui Clarence risponde con l’iniziativa AbruzzoCard . Iniziativa tesa a ricordare ad Abruzzo, considerato uno dei massimi esperti in materia di diritto sulla stampa, le basi della libertà di stampa in Italia.

Ma i fatti rimangono: oggi nel nostro paese solo chi registra il proprio sito, ai sensi della legge sulla stampa e di quella sull’editoria, può godere di tutele effettive contro iniziative di censura come quella subita da Clarence…

Per seguire la questione censura e internet, è disponibile il Canale Censura di Punto Informatico.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    E' la fine di Usenet. Meno male!
    Con questo gesto Usenet si è data proprio la zappa sui piedi. Anziché ammettere di aver fallito su tutti i fronti e di non essere assolutamente capaci di gestirsi dei filtri antispamming contro comportamenti "discutibili", hanno preferito tagliare il problema alla radice togliendo la libertà di parola anche a chi con lo spamming non c'entra nulla, e ha l'unico demerito di usare un server di news anziché un altro.Questa gente, che viene dalla disastrosa e disgraziata esperienza di Fidonet (che infatti giace sotto le sue stesse ceneri, come è giusto che sia), vuol farci sapere che loro gestiscono i loro sistemi come vogliono in barba a tutti. Ma di questo frega forse qualcosa a qualcuno? Abbiamo bisogno di Usenet, se Usenet è concepita così? Assolutamente no.
    • Anonimo scrive:
      Re: E' la fine di Usenet. Meno male!
      - Scritto da: T.H.E. Game
      Con questo gesto Usenet si è data proprio la
      zappa sui piedi. Anziché ammettere di aver
      fallito su tutti i fronti sapresti forse fare di meglio?
      "discutibili", hanno preferito tagliare il
      problema alla radice togliendo la libertà di
      parola anche a chi con lo spamming non
      c'entra nulla, e ha l'unico demerito di
      usare un server di news anziché un altro.Di provider l'Italia e' piena. Basta sceglierne un altro.
      frega forse qualcosa a qualcuno? Abbiamo
      bisogno di Usenet, se Usenet è concepita
      così? Assolutamente no.TU, forse no.Io, continuo a usare usenet.
      • Anonimo scrive:
        Re: E' la fine di Usenet. Meno male!

        sapresti forse fare di meglio?Non lo so e non mi interessa.Certamente loro non avrebbero potuto fare di PEGGIO.
        Di provider l'Italia e' piena.
        Basta sceglierne un altro.Certamente. Ma il problema non si risolve. La censura rimane. E' la solita demagogia prepotente. Assolutamente non interessante e sterile.

        frega forse qualcosa a qualcuno? Abbiamo

        bisogno di Usenet, se Usenet è concepita

        così? Assolutamente no.
        TU, forse no.Togli pure il "forse".
        Io, continuo a usare usenet.La necrofilia è un reato.
        • Anonimo scrive:
          Re: E' la fine di Usenet. Meno male!
          - Scritto da: T.H.E. Game

          Io, continuo a usare usenet.

          La necrofilia è un reato.PEr essere morta, si mantiene benissimo. Cammina, parla, dice cone interessanti.Vabe' se questi non i morti datemi pure del necrofilo
          • Anonimo scrive:
            Re: E' la fine di Usenet. Meno male!


            La necrofilia è un reato.
            PEr essere morta, si mantiene benissimo.Eh, sì...guarda lì...sembra che dorma!
            Cammina, parla, dice cone interessanti.Va beh, ma allora se uno vuole una cosa che cammini, parli e dica cose interessanti si compra una Barbie, non va su Usenet.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' la fine di Usenet. Meno male!
            - Scritto da: T.H.E. Game
            Va beh, ma allora se uno vuole una cosa che
            cammini, parli e dica cose interessanti si
            compra una Barbie, non va su Usenet.Ah ,ora ho capito perchè non ti piace usenet.Tu trovi interessanti i discorsi di Barbie...
          • Anonimo scrive:
            Re: E' la fine di Usenet. Meno male!

            Ah ,ora ho capito perche' non ti piace usenet.
            Tu trovi interessanti i discorsi di
            Barbie...Diciamo, piu' correttamente, che e' molto piu' interessante e intelligente un discorso della Barbie che qualunque discorso di medio livello impostato su Usenet in generale e sulla gerarchia it. in particolare
          • Anonimo scrive:
            Re: E' la fine di Usenet. Meno male!
            - Scritto da: T.H.E. Game

            Diciamo, piu' correttamente, che e' molto
            piu' interessante e intelligente un discorso
            della Barbie che qualunque discorso di medio
            livello impostato su Usenet in generale e
            sulla gerarchia it. in particolareDirei che questo la dice lunga su quali siano i tuoi interessi (o il tuo livello culturale, fai un po' tu)
          • Anonimo scrive:
            Re: E' la fine di Usenet. Meno male!

            Direi che questo la dice lunga su quali
            siano i tuoi interessi (o il tuo livello
            culturale, fai un po' tu)Direi che questo la dice lunga su quali siano gli interessi (o il livello culturale, fai un po' tu) di chi caparbiamente continua ad usare Usenet senza rendersi conto che si incappa nella mannaia della censura.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' la fine di Usenet. Meno male!
            - Scritto da: T.H.E. Game
            Direi che questo la dice lunga su quali
            siano gli interessi (o il livello culturale,
            fai un po' tu) di chi caparbiamente continua
            ad usare Usenet senza rendersi conto che si
            incappa nella mannaia della censura.Mi rendo conto dell'esistenza della censura.Ma anche che su qualche migliaio di post mandati da me, NESSUNO è mai stato censurato.Chi ti dice che la Barbie non sia censurata?
    • Anonimo scrive:
      Re: E' la fine di Usenet. Meno male!
      - Scritto da: T.H.E. Game
      Questa gente, che viene dalla disastrosa e
      disgraziata esperienza di Fidonet (che
      infatti giace sotto le sue stesse ceneri,
      come è giusto che sia), vuol farci sapere
      che loro gestiscono i loro sistemi come
      vogliono in barba a tutti. Si ha la netta impressione che tu sia stato sbattuto fuori a pedatoni e con scomunica immediata da qualche zelante Sysop/RC/NC. Com'è giusto che sia. FIDOnet vive per sempre come ultradecennale esperienza indimenticabile di autoorganizzazione perfetta, in barba a tutti i "vorrei ma non posso" come te e tutta la rimanente banda di parvenu pseudoanarchici e maleducati dell'ultima ora. Gli odierni NG, ML ed anche forum come questo, questi sì realmente disastrosi e disastrati, sono meno che un pallido tentativo di emulazione del livello tecnico, di contenuti e sociale di FIDO e reti ancillari.
      • Anonimo scrive:
        Re: E' la fine di Usenet. Meno male!

        Si ha la netta impressione che tu sia stato
        sbattuto fuori a pedatoni e con scomunica
        immediata da qualche zelante Sysop/RC/NC.
        Com'è giusto che sia.Si ha la netta sensazione che tu sia stato uno zelante SysOp/RC/NC, moderatore, REC o, comunque sia, un altro inutile acronimo da rete amatoriale, con il desiderio di scomunicare qualcuno che tanto non vi si fila.Come è giusto che sia.
        FIDOnet vive per sempre come ultradecennale
        esperienza indimenticabile di
        autoorganizzazione perfetta,Tanto perfetta che ha bisogno di una Policy per regolamentarsi ed ha un traffico echomail infinitamente inferiore rispetto a quello delle vituperate mailing-list.
        in barba a
        tutti i "vorrei ma non posso" come teIncauto. Io sono un "NON vorrei Fidonet e POSSO".
        tutta la rimanente banda di parvenu
        pseudoanarchici e maleducati dell'ultima
        ora.In FidoNet invece siete tutti così educati. Vi manca la parola. Perché poi, alla fine, i contenuti non ci sono, è chiaro. Se manca la gente che scrive...
        Gli odierni NG, ML ed anche forum come
        questo, questi sì realmente disastrosiTanto disastrosi che sono seguiti anche da gente come te.
        disastrati, sono meno che un pallido
        tentativo di emulazione del livello tecnico,Livello tecnico? Col Blue Wave??? Ma fammi il piacere!
        di contenuti e sociale di FIDO e reti
        ancillari.Fido non ha nessun contenuto sociale. Non essendo composta da persone, perché anche i SysOp se ne vanno. Perché non ci dici, invece, quante volte questa rete democratica è stata inquisita dalla magistratura? Vediamo un po' se hai argomenti seri. Tre bliz e tre sentenze di condanna. Indubbiamente un bel record.BRAVI!! Le persone educate che vengono condannate!
        • Anonimo scrive:
          Re: E' la fine di Usenet. Meno male!
          - Scritto da: T.H.E. Gamelasciatelo perdere.... forse non scopa da tempo!!
        • Anonimo scrive:
          Re: E' la fine di Usenet. Meno male!
          Parlare di FIDOnet al presente è già un errore marchiano, che invalida alla radice qualsiasi altra tua considerazione. Altri tempi, altre persone, altra mentalità in generale. Se gli sbirri del FIDObust agissero oggi con gli stessi metodi, sulla base di soli sospetti e nient'altro, ci sarebbe una sollevazione popolare tale che i forum di PI sulle flat, al confronto, sembrerebbero la bacheca di un'educandato delle suore Orsoline.I contenuti c'ERANO, le persone idem, l'organizzazione anche, quando era il momento giusto, ed hanno fatto di FIDO una grande esperienza irripetibile. Oggi c'è un ectoplasma autorefente, nostalgico e patetico al posto di FIDO, che ormai è morta definitivamente. Poi c'è internet, ovvero il caos, e quell'isola che è usenet, che somiglia a FIDO come i surrogati al caffè, ma è sempre meglio di questo marasma, nel quale chiunque scrive anonimamente qualsiasi idiozia gli passi per la testa, senza un minimo di regole, gerarchie, rispetto per chi è arrivato (un bel pezzo) prima, e quant'altro.Qualche tonnellata di scomuniche, richiami, sconnessioni, anche oggi, servirebbe a raddrizzare certe schiene ed a raffreddare i bollori di tante teste calde. I buoni vecchi metodi di una volta sono sempre i migliori per insegnare la disciplina.Niente di personale, s'intende... su FIDO o ci si adattava, imparando, o si andava. La selezione genera qualità. Sul net arriva di tutto, e ben pochi fanno lo sforzo di provare, almeno, ad adattarsi, a chiedere, a conformarsi ad un minimo di regole. Senza regole non c'è ordine, che piaccia o meno...
  • Anonimo scrive:
    Anche ARUBA è stata backlistata!
    Infatti mx3.aruba.it [62.149.128.132] e mx4.aruba.it [62.149.128.133] stamane sono entrati in spamsites.relays.osirusoft.comBen gli sta!
  • Anonimo scrive:
    EVVAI SEMPRE PIU 'IMBECILLI
    BENE CONTINUIAMO A CENSURARE!MA CHE RAZZA DI GENTE C'E' IN ITALIA?CHE VERGOGNA!PER CONTO MIO INIZIERO' A SPAMMARE A VITADOPO QUESTA STRONZATA!MI SONO VERAMENTE ROTTO LE P....!SE NON VI PIACCIONO LE MAIL INDESIDERATELE CANCELLATE MA NON DOVETE ROMPERE I C......W LA LIBERTA' TOTALE !
    • Anonimo scrive:
      E Pippo Pippo non lo sa......
      - Scritto da: PIPPO
      BENE CONTINUIAMO A CENSURARE!
      MA CHE RAZZA DI GENTE C'E' IN ITALIA?
      CHE VERGOGNA!
      PER CONTO MIO INIZIERO' A SPAMMARE A VITA
      DOPO QUESTA STRONZATA!Eccolo qua ! Grande...Magari parcheggia pure davanti i passi carrabili, inquina e sporca più che puoi, nelle code passa davanti a tutti, etc...Insomma, dimostra che sei un vero italiano cazzuto....

      MI SONO VERAMENTE ROTTO LE P....!
      SE NON VI PIACCIONO LE MAIL INDESIDERATE
      LE CANCELLATE MA NON DOVETE ROMPERE I C......Pippo evidentemente non lo sa ...non conosce la questione....non capisce che non è un problema di contenuto delle "mail" che sarebbero censurate, ma di utilizzo improprio delle risorse comuni che danneggia anche lui...proprio come se qualcuno gli parcheggia davanti al garage....
      W LA LIBERTA' TOTALE !W la Libertà Intelligente !Zizio
      • Anonimo scrive:
        Re: E Pippo Pippo non lo sa......
        inoltre vogluio proprio vedere com'è che questo tizio vorrebbe cancellare una NEWSin un newsgroup da utente.e pippo pippo non lo saaaaaaaaaaaaaaaaaciao mamma!
        • Anonimo scrive:
          Re: E Pippo Pippo non lo sa......
          - Scritto da: nixname

          inoltre vogluio proprio vedere com'è che
          questo tizio vorrebbe cancellare una NEWS
          in un newsgroup da utente.Se per "NEWS" intendi un post, nulla di piu'banale.
    • Anonimo scrive:
      Re: EVVAI SEMPRE PIU 'IMBECILLI
      E bravo il PIPPO anarchico che non ha capito una beata mazza di cosa vuol dire stare al mondo!Caro oracolo dell'ignoranza, tu sei l'esempio vivente che la mamma degli imbecilli è sempre in cinta.
    • Anonimo scrive:
      Re: EVVAI SEMPRE PIU 'IMBECILLI
      - Scritto da: PIPPO
      BENE CONTINUIAMO A CENSURARE!
      MA CHE RAZZA DI GENTE C'E' IN ITALIA?
      CHE VERGOGNA!
      PER CONTO MIO INIZIERO' A SPAMMARE A VITA
      DOPO QUESTA STRONZATA!

      MI SONO VERAMENTE ROTTO LE P....!
      SE NON VI PIACCIONO LE MAIL INDESIDERATE
      LE CANCELLATE MA NON DOVETE ROMPERE I C......

      W LA LIBERTA' TOTALE !Gli spammatori rompono i coglioni tanto quanto quelli che urlano nei forum e la propria libertà finisce dove inizia quella di un altro individuo. Altrimenti non è libertà ma è sopruso.
      • Anonimo scrive:
        l'anarchia sopravvive solo con intelligenza e rsp
        è bella l'anarchia e su internet sarebbe possibileo come dice il mune, è autoregolamentazionema esiste solo con intelligenza e rispettocome dire... se tu da solo pensassi che se parcheggi davanti al mio garage io non posso uscire, non servirebbero i passi carrai.ma purtroppo l'intelligenza e il rispetto non sono di casa nel cervello di un numero sufficiente di persone.e quindi arriva la legge.
        • Anonimo scrive:
          Re: l'anarchia sopravvive solo con intelligenza e
          - Scritto da: simpatizzante_anarchico
          e quindi arriva la legge.Nessuna legge: questa e' autoregplamentazione.Ogni newsadmin si comporta come meglio crede.Quello di TIN/Virgilio pensa bene di fregarsenedei complaints continui che gli arrivano; gli altri si regoleranno di conseguenza.
  • Anonimo scrive:
    Ora aspettiamo i filtri BGP...
    ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ora aspettiamo i filtri BGP...
      ok sentiamo.cosa sarebbero.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ora aspettiamo i filtri BGP...
        routing aggressivo si chiama;-0)- Scritto da: gbgo
        ok sentiamo.
        cosa sarebbero.
        • Anonimo scrive:
          nessuno vuole spendere 2 parole comprensibili?
          qualcuno che vuole dire VERAMENTE cosa sono questi filtri bgp?routing aggressivo?antani?
          • Anonimo scrive:
            Re: nessuno vuole spendere 2 parole comprensibili?
            bgp e un protoccollo usato dai routerse non sai neanche cos'e e inutile spiegare...;-0)un filtro bgp e un filtro direttamente a livello di router del provider...quindi filtrano alcune comunicazioni in base a quello che c'e nei filtri...;-0)- Scritto da: orwell
            qualcuno che vuole dire VERAMENTE cosa sono
            questi filtri bgp?

            routing aggressivo?

            antani?
          • Anonimo scrive:
            Re: nessuno vuole spendere 2 parole comprensibili?
            esempi di modalità di filtraggio?(limitatamente alle news)per presenza di determinate parole?per l'arrivo da determinati IP?se però vi piace fare i criptici (ogni informazione che si aggiunge nel thread sta aiutando invece, grazie!) allora lasciamo pure perdere e scusate la domanda.
          • Anonimo scrive:
            Re: nessuno vuole spendere 2 parole comprensibili?
            Border Gateway Protocol (BGP)The Border Gateway Protocol (BGP) is an exterior gateway protocol used to exchange network reachability information with other BGP systems. BGP routers form relationships with other BGP routers. Using an entity called a BGP speaker, BGP routers transmit and receive current routing information over a reliable transport layer connection. Because a reliable transport mechanism is used, periodic updates are not necessary. BGP updates contain "path attributes" that describe the route to a set of destination networks. When multiple paths are available, BGP compares these path attributes to choose the preferred path.=====come vedi bgp e usato nelle comunicazioni tra le grandi reti di solito (e una versione semplicistica...nel senso che comunque anche se il bgp puo essere usato anche per le lan si usa di solito per grandi lan, o comunque per grandi router), per esempio tra la rete tin e infostrada (e solo un'esempio)quindi un filtro a livello bgp significa in pratica tagliare fuori una rete da un determinato percorso...che forse sarebbe quello ottimale...quindi il topic iniziale era in effeti una battuta...ci si chiedeva a quando la rete tin verra tagliata fuori del tutto e non solo come news;-0)- Scritto da: frogger - fragged

            esempi di modalità di filtraggio?

            (limitatamente alle news)

            per presenza di determinate parole?
            per l'arrivo da determinati IP?

            se però vi piace fare i criptici (ogni
            informazione che si aggiunge nel thread sta
            aiutando invece, grazie!) allora lasciamo
            pure perdere e scusate la domanda.
  • Anonimo scrive:
    pinosilv --
    Forum PI +/-
    come puoi vedere non sei stato censurato, ma sei finito nel forum "PI Pro/Contro"semplice
  • Anonimo scrive:
    mune
    mune, sai bene che la massa di caproni entrata in rete ha fatto decollare il razzo, per quanto te lo possa aver cotto.tante adsl, tante evoluzioni ... non avresti un bel niente oggi, di quello che esiste.lo so anche io che i commerciali corrono lasciando indietro molte buone cose che vengono solo dal far maturare le decisioni con il tempo ... ma fare l'elitario in questa maniera non giova di sicuro; non sputando sulla massa.La massa si può coltivare, alla massa si possono dare regole, come per tutti (non SOLO alla massa) ... cercare l'eliminiazione del grosso del "pubblico" da internet non la vedo proprio come una grande idea.i newsgroup poi sono uno strumento che già non era tanto conosciuto ... così la cultura del ng scompare dalle potenzialità di un sacco di persone che avrebbero potuto usare questo strumento splendido.a volte sono quasi convinto che qualcuno si sia impossessato del nick del VERO mune ... i post che facevi su PI all'inizio erano di una pacatezza, di una "saggezza" grandiosa ... e invece ultimamente assomigli a coloro che critichi con forza.peccato
    • Anonimo scrive:
      Re: mune
      - Scritto da: lettore assiduo
      mune, sai bene che la massa di caproni
      entrata in rete ha fatto decollare il razzo,
      per quanto te lo possa aver cotto.decollare o meno non era lo scopo di internet. Internet non e' mai stata concepita per quello a cui e' stata deputata.
      tante adsl, tante evoluzioni ... non avresti
      un bel niente oggi, di quello che esiste.adsl ? dove scusa ? la mia zona non sara' mai coperta. e come la mia quella di milioni di altri italiani che continueranno a pagare con i loro scatti l'adsl agli altri.Evoluzione di cosa ? le mail in html sono una evoluzione ?
      lo so anche io che i commerciali corrono
      lasciando indietro molte buone cose che
      vengono solo dal far maturare le decisioni
      con il tempo ... ma fare l'elitario in
      questa maniera non giova di sicuroforse non giova ma fa vedere chi veramente crede e tiene alle cose che ha visto nascere e crescere.
      non sputando sulla massa.io non sputo sulla massa... io sputo sulla maleducazione di grossa parte della massa che pretende di entrare in una comunita' senza apprenderne le regole e senza rispettarne gli occupanti. Questo e' quello che non tollero... la mancanza di rispetto e il prendere internet come un giochino stupido per fare liberamente quello che nel bar all'angolo non si puo' fare altrimenti si viene sbattuti fuori a calci nel sedere.
      La massa si può coltivare, alla massa si
      possono dare regole, come per tuttialla massa non si possono dare regole. Ci sono tre modi per regolare la massa:imporre delle leggi restrittive (che non mi sembra il caso, visti i tempi che corrono)indirizzarla senza che se ne accorga e con il minor sforzo possibile (questo per noti principi della fisica, che suggeriscono che i sistemi tendono ad evolvere verso stati a minore energia=fatica possibile). eliminare i soggetti scomodi, finche' quello che resta segue approssimativamente la strada verso cui li vuoi condurre... gli altri per emulazione/passaparola faranno lo stesso.Di recente, su internet, si vede l'applicazione contemporanea di tutti e tre i metodi.btw... prova a fare un parallelo con l'inquisizione, il fascismo, lo stalinismo. Allora i metodi erano piu' bruschi.. adesso sono piu' sottili. E ti danno l'idea di essere libero anche quando non lo sei. La tua liberta' esiste limitatamente al seguire la massa.Un esempio per tutti: la massa vuole la password dal provider in una mail in chiaro, perche' non sa cosa sia la crittografia. Io mi ritengo una persona che alla sicurezza della mia password ci tiene, e ho chiesto esplicitamente l'invio della password in formato criptato pgp/gpg.Ho dovuto adattarmi e ricevere la password in chiaro via email, e successivamente cambiarla via web su una connessione http in chiaro.E non parlo di un provider... parlo di tutti i provider.Ora ti sara' facile capire che la liberta' di scelta sulle tue richieste particolarli non esiste, e sei costretto a fare ed agire condizionato dalle azioni degli altri, anche se comportano svantaggi e rischi.
      (non
      SOLO alla massa) ... cercare l'eliminiazione
      del grosso del "pubblico" da internet non la
      vedo proprio come una grande idea.no ma quando arrivi alla saturazione senza che nessuno prenda provvedimenti attivi, e' il momento di agire. Internet ha una forma di autoregolamentazione, che non e' anarchia e non e' dittatura. Internet e' autoconsistente. o almeno dovrebbe essere cosi', nella sua plasmatura originaria.
      i newsgroup poi sono uno strumento che già
      non era tanto conosciuto ... così la cultura
      del ng scompare dalle potenzialità di un
      sacco di persone che avrebbero potuto usare
      questo strumento splendido.come vedi... solita solfa... tecnologie intelligenti (anche io apprezzo moltissimo i ng) e su cui hai veramente accesso alla conoscenza e allo scambio di opinioni che spariscono perche' commercialmente non sono interessanti, perche' la massa vuol vedere i filmatini flash, non uno stupido messaggio ascii-127 con scritte le opinioni e le scoperte della gente. A questo aggiungi che il ng e' un servizio che costa molto, in termini di banda e in termini di amministrazione...
      a volte sono quasi convinto che qualcuno si
      sia impossessato del nick del VERO mune ...
      i post che facevi su PI all'inizio erano di
      una pacatezza, di una "saggezza" grandiosa
      ... e invece ultimamente assomigli a coloro
      che critichi con forza.semplicemente sto reagendo ad una situazione che va via via declinando. E' la rabbia e la disperazione dei padri che vedono i propri figli che si trascinano nell'oblio fino a perdersi.
      peccatogia'... peccato.
      • Anonimo scrive:
        Re: mune
        (cut a manetta, scusami)
        decollare o meno non era lo scopo di
        internet. Internet non e' mai stata
        concepita per quello a cui e' stata
        deputata.ci sono molti servizi altrettanto validi del passato che però sono stati chiusi.la fortuna della commercialità è che nel marasma di schifo si prodotto (e pagato) si riesce ad avere ANCHE il servizio originario.un produttore musicale (argomento a me caro) disse che le spice girlstakethat vari che tanto ci fanno schifo, permettono l'esistenza di vari altri che commercialmente non esistono.e quindi non sarebbero producibili.sono rischi pagati con i soldi che arrivano dalla roba commerciale.allora ho volentieri sopportato l'esistenza della massa musicale informe.forse ti sembrerà che c'entri poco (in questo ho fallito la mia comunicazione allora) ma io lo sento molti simile.non vorrei mai perdere dei servizi.né per colpa della massa maleducata e frivola, né per colpa dei rigorosi puristi.purtroppo hai ragione in molte tue considerazioni, che ovviamente cozzano con il mio desiderio un po' utopico.

        tante adsl, tante evoluzioni ... non
        avresti

        un bel niente oggi, di quello che esiste.

        adsl ? dove scusa ? la mia zona non sara'
        mai coperta. e come la mia quella di milioni
        di altri italiani che continueranno a pagare
        con i loro scatti l'adsl agli altri.ma saranno di più i milioni che ce l'hanno, no?per dirtene una, "belluno" è una provincia molto piccola ... eppure l'adsl c'è.o comunque c'è ISDN dappertutto.cosa che non butterei via.rispetto al mio modemmetto a 33,6, adesso vado 8 volte più veloce con ISDNper me è un grosso passo.anche per leggere i NG, anche solo per vedere l'elenco dei NG!:-)
        Evoluzione di cosa ? le mail in html sono
        una evoluzione ?beh, so che sai cavillare se vuoi.ma sai anche essere ragionevole.credo che tu ne sappia più di me, e se vuoi, puoi rispondere tu stesso a questa domanda: dal 96 ad oggi non c'è stata nessuna innovazione legata o direttamente inerente ad internet?di buono.
        ... ma fare l'elitario in

        questa maniera non giova di sicuro

        forse non giova ma fa vedere chi veramente
        crede e tiene alle cose che ha visto nascere
        e crescere.io pure le amo, queste stesse cose.non le ho viste nascere e sicuramente non sono un veterano.forse è dal 98 che faccio l'utonto.lo strumento l'ho apprezzato sempre moltissimo.eppure non sarò felice di essere tagliato fuori dai newsgroup; perché tant'è: lo sarò.e se uso il trucchetto suggerito dagli amici del forum (benvenuto forum) aggirerò cmq l'ostacolo, bene, ma allora mi sembra tutto un po' stortignaccolo.
        io non sputo sulla massa... io sputo sulla
        maleducazione di grossa parte della massa
        che pretende di entrare in una comunita'
        senza apprenderne le regole e senza
        rispettarne gli occupanti. Questo e' quello
        che non tollero... la mancanza di rispetto e
        il prendere internet come un giochino
        stupido per fare liberamente quello che nel
        bar all'angolo non si puo' fare altrimenti
        si viene sbattuti fuori a calci nel sedere.su questo concorto con te.ti capisco, con una sola piccola eccezione.in alcune cose internet dovrebbe superare le regole della RL .al bar di fianco non puoi nemmeno vedere una donna nuda.su internet si - e non sono nemmeno le ultime cose che si vedono.il trasferimento di roba porno c'è sempre stato.(era un esempio)capisco quindi quello che intendi, riferito al comportamento di molte persone... ma in certi casi tu sai meglio di me che il paragone con la RL non regge.[integralismo internettiano]
        Di recente, su internet, si vede
        l'applicazione contemporanea di tutti e tre
        i metodi.

        btw... prova a fare un parallelo con
        l'inquisizione, il fascismo, lo stalinismo.
        Allora i metodi erano piu' bruschi.. adesso
        sono piu' sottili. E ti danno l'idea di
        essere libero anche quando non lo sei. La
        tua liberta' esiste limitatamente al seguire
        la massa.a volte questa libertà è superiore a quella datati come singolo però.la diffusione di internet permette a me che sono poverello di avere l'accesso ad internet con un pc mediocre, un modem mediocre e conoscenze mediocri.fortunatamente accedo a contenuti che non sono affatto mediocri! :-)ma se fosse relegato a chi se lo può permettere, io non sarei tra loro.questo è un motivo per cui sopporto volentieri la massa caciarona[la password in chiaro]:-(((capisco.hai perfettametne ragione.o anche spedita scritta bella bella in busta bianca ... il mio postino potrebbe benissimo essere uno smanettone ... in fondo il pin della "carta aura" è ben ben protetto e spedito in busta separata ... non vedo perché no con la mia pwd... hai ragione e basta!
        Ora ti sara' facile capire che la liberta'
        di scelta sulle tue richieste particolarli
        non esiste, e sei costretto a fare ed agire
        condizionato dalle azioni degli altri, anche
        se comportano svantaggi e rischi.ho compreso.come sopra, forse determinate opzioni non sarebbero alla portata di molti che oggi sono più fortunati e possono avere ciò che "passa il convento".io sono uno di questi.nel 96 mio fratello usava internet tutto bello testuale e pagava un canone pazzesco.non me lo sarei mai potuto permettere.lui però serviva i clienti con i dati e i files che ci trovava.oggi chiede a me di trovare le informazioni.io lo faccio a tempo perso, a casa mia, dato che il mio lavoro è un altro.un tempo non avrei mai potuto sogmarmelo.[futuro saturo]
        di autoregolamentazione, che non e' anarchia...
        cosi', nella sua plasmatura originaria.vero anche questo.da questo comprendo che sei tu!e qundi so che se posti ancora con il nick registrato sei tu, anche se sei inkazzato!:-)bene! [ng]
        spariscono perche' commercialmente non sono
        interessanti, ecco, in questo caso non è assolutamente vero.in questo-specifico-caso.so che molti provider pensano così.ma in questo caso, la sparizione è dettata dal muro fatto da chi è seccato dalla gestione "alla carlona" di tin che permette determinate schifezze.ma non è una scelta commerciale, questa volta.
        perche' la massa vuol vedere i
        filmatini flash, non uno stupido messaggio
        ascii-127 con scritte le opinioni e le
        scoperte della gente. capisco quello che vuoi dire e nonostante i 127 non mi bastino (mi serve anche il blankFF per le password :-) ) sono d'accordissimo.le tecnologie sarebbero potute crescere per aggiunte, e non per sostituzioni dettate dal puro commercio.ma non vorrei sviare.il punto in questo specifico caso è una rigidità di alcuni, per colpa di altri e terzi altri che si beccano una craniata quando sono in piena regola.tristezz!
        A questo aggiungi che
        il ng e' un servizio che costa molto, in
        • Anonimo scrive:
          Re: mune

          notizia di alcuni mesi fa era la rimozione
          del servizio adsl gia' presente da alcune
          zone a bassa popolazione a messina mi pare.solo per puntualizzare: un operatore (Col se non ricordo male) ha deciso di non offrire piu' il servizio adsl in quella citta' ma a Messina e' ugualmente possibile abbonarsi con altri e il servizio adsl non e' stato affatto rimossoPer evitare inutili allarmismi ad oggi non si ha notizia di aree in cui il servizio adsl sia stato rimosso, vista la politica di TI di puntare su questa tecnologia per tenersi i clienti sarebbe un po' stupido da parte suaDiverso e' il discorso che in molte citta'/zone non ci sia scelta, o ti abboni con loro o tanti saluti perche' altri operatori non considerano remunerativa la zona
  • Anonimo scrive:
    ovviamente BBB - ADSL ne risente, come tutti, no?
    quindi se qualcuno che ha avuto sfiga con la ADSL tin (la famosa BBB), ora ha anche questa da pigliare in saccoccia.molto bene.davvero figataio mi sono trovato molto bene fino ad ora con l'ADSL ... ma i ng li usavo con gioia... speriamo che si muovano a fare qualcosa.che serva richieder un intervento?
    • Anonimo scrive:
      Re: ovviamente BBB - ADSL ne risente, come tutti, no?
      - Scritto da: utonto qualsiasi

      quindi se qualcuno che ha avuto sfiga con la
      ADSL tin (la famosa BBB), ora ha anche
      questa da pigliare in saccoccia.No.
      che serva richieder un intervento? No. Basta cambiare news server. Cerca su Google con le parole public + news + server.
    • Anonimo scrive:
      Re: ovviamente BBB - ADSL ne risente, come tutti,
      - Scritto da: utonto qualsiasi
      io mi sono trovato molto bene fino ad ora
      con l'ADSL ... ma i ng li usavo con gioia...
      speriamo che si muovano a fare qualcosa.
      che serva richieder un intervento?Si': protesta con forza presso il tuo fornitored'accesso, specie se nel contratto vi e' chiaramenzione del servizio di news.Nel frattempo, ci sono tanti server ad accessofree, previa registrazione.Usa quelli.
    • Anonimo scrive:
      Re: ovviamente BBB - ADSL ne risente, come tutti, no?
      Ti trovavi bene????Ma ho anche io l'ADSL con mamma Telecome i suoi server News sono una M%$&A!Dai finche guardi quelli italiani ti va benema appena vai su altri, inizia a perdere msga tenerli in memoria qualcosa tipo unasettimana...Da dove scrivo ho un contratto con la Wind,e devi vedere che figata che sono i nuoviserver news che hanno messo su a dicembre!Veloci e Strapieni, e finora non hannoperso un singolo msg!Saluti!PS spero proprio la TIn metta mano allasituazione, se no...
      • Anonimo scrive:
        Re: ovviamente BBB - ADSL ne risente, come tutti,
        - Scritto da: TaGoH
        Da dove scrivo ho un contratto con la Wind,
        e devi vedere che figata che sono i nuovi
        server news che hanno messo su a dicembre!
        Veloci e Strapieni, e finora non hanno
        perso un singolo msg!Sapendo chi li ha messi su, la cosa non mi stupisce...;-)
  • Anonimo scrive:
    Nel frattempo ecco cosa si può fare:
    Finchè l'accesso in scrittura ai ng moderati sarà bloccato si può mandare una mail a questi indirizzi:- Enzo Berti (admin-c)- (abuse desk)Segnalando della cosa (già lo sanno, ma, come si suol dire, repetita juvant...), mentre per poter tornare a scrivere nei newsgroup potete utilizzare questo server:news.cis.dfn.dePer accedervi è necessario registrarsi (l'indirizzo è sempre quello); una volta ricevuta la conferma otterrete anche username e password d'accesso e potrete finalmente tornare a leggere e scrivere senza problemi come ho fatto io :-)Buona lettura!MaurizioB
    • Anonimo scrive:
      Re: Nel frattempo ecco cosa si può fare:
      Salve,conosci news server italiani che non necessitino di registrarsi e/o pagare?Mi sarebbero molto utili dato che ho sempre usato news.tin.it :)SalutiFrancesco alias OBERON--Ser Canof C. O. Wegoomoc
      • Anonimo scrive:
        Re: Nel frattempo ecco cosa si può fare:
        scusa la premessa forse stupida, ma non si sa mai.ma, il tuo provider è TIN?perché se NON lo è, usa il newsserver del tuo provider e sei a posto.che ne so ... se hai un accesso con Libero, usa il newsserver di libero ... oppure se hai un accesso con un provider classico-locale, non dovresti avere nessun problema.o sbaglio? RFC!- Scritto da: Oberon
        Salve,
        conosci news server italiani che non
        necessitino di registrarsi e/o pagare?
        Mi sarebbero molto utili dato che ho sempre
        usato news.tin.it :)
        Saluti

        Francesco alias OBERON

        --

        Ser Canof C. O. Wegoomoc
  • Anonimo scrive:
    Era inevitabile
    Sono un moderatore di un newsgroup della gerarchia it.*Era una decisione inevitabile ma spero che si arrivi ad un accordo in modo da riaprire i ng it.* ai news server di virgilio/tin.Buon anno a tutti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Era inevitabile

      Sono un moderatore di un newsgroup della
      gerarchia it.*

      Era una decisione inevitabile ma spero che
      si arrivi ad un accordo in modo da riaprire
      i ng it.* ai news server di virgilio/tin.

      Buon anno a tutti.Te credo, vi mandano anche gli utenti quelli di virgilio/tin. Sono poi scelte loro spendere miliardi in campagne pubblicitare per mandare su usenet utenti che poi vedranno la stessa compagnia sputtanata.Sarebbe utile riflettere su questo, e non metto in dubbio che da guru ci sia chi lo fa, io leggo news e non ho mai avuto problemi con utenti tin/virgilio, anzi una volta per aver detto la mia liberamente (alla faccia di chi vuole la rete libera ... si libera ma non si tocchino gli interessi dei mafiosi, altrimenti la libertà ... )SENZA SPAMMARE E RIMANDENDO IN TOPICfui bannato dal server (con abbonamento tin) e poco dopo compari il post del fenomeno che in political corret chiede: ma si può essere bannati da un server?Io do 1 a 1.25 (quota bassissima raoba da Juventus-Venezia) una lenta agonia per usenet che verrà letteralmente ammazzata dalla concorrenza in OPERA.Buon anno a tutti
    • Anonimo scrive:
      Re: Era inevitabile - richiesta info
      Hanno solo bloccato l'invio dei post, per cui dovresti poter tranquillamente leggere :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Era inevitabile - richiesta info
        Esattamente.Puoi leggere, ma se posti ti viene spedita un'email che ti avvisa dell'accaduto. Neanche noi moderatori possiamo leggere il msg che hai spedito e quindi non possiamo accettarlo o rifiutarlo.Moderatore di un ng it.*
    • Anonimo scrive:
      Re: Era inevitabile

      Sono un moderatore di un newsgroup della
      gerarchia it.*Vergogna!!
  • Anonimo scrive:
    BRAVIIIIIIIIIIIIIIIII
    ci hanno cotto il razzo sti burini della niu economi che portano sta massa di caproni in rete e poi pretendono pure che la gente seria tolleri la puzza o abbandoni il campo.dategli dei calci nel culo, e se vi serve un piede chiamatemi.
  • Anonimo scrive:
    Era ora...
    chi frequenta Usenet sa che è un bene, mi congratulo col GCN
    • Anonimo scrive:
      Re: Era ora...
      io frequento usenetper motivi costo/prestazioni mi stava BENISSIMO la tanto criticata ADSL di virgiliotin ... funziona bene, mi da quello che mi serve.e frequentavo i ng anche prima, con altri servizi.adesso non posso più.secondo te, PER ME è un bene?mi congratulo anche io, per la fermezza ... ma il sillogismo fa molte pieghe, ti assicuro (dato che "sono uno che frequenta usenet" e non lo trovo un bene!)- Scritto da: Ralph
      chi frequenta Usenet sa che è un bene, mi
      congratulo col GCN
      • Anonimo scrive:
        Re: Era ora...
        Probabilmente dovrai parlare col 187. Dio me ne scampi a vita. Ma visto che sei stato penalizzato da questa scelta (da snobismo del tuo provider piuttosto che dalla decisione dei gestori usenet it) FAI SENTIRE LA TUA VOCE. Magari con una raccomandata. Che di sicuro da sola non farà nulla... Però magari insieme ad altre..
      • Anonimo scrive:
        Re: Era ora...
        Forse per te non è un bene, ma il TUO provider non ha dimostrato una grande serietà (oggi a Usenet domani a chissachì, magari a te).Vorrei tanto augurararti di cambiare provider, proprio per dire che la "furbizia" non paga e che nella rete c'è ancora chi crede ai valori della correttezza e del rispetto altrui.Scarlight
        • Anonimo scrive:
          Re: Era ora...
          purtroppo non esistono condizioni così favorevoli come le loro.e io devo fare i conti a fine mese (credo anche voi ... non so).nessun altro mi dava il modem in comodato (sono 600 carte)con nessuno avevo 2 mesi gratise il resto dei canoni erano simili o sicuramente parificabili.inoltre il 187 risponde sempre (magari fa quel che può, in quanto a competenza... ma fino ad ora non era malaccio ... tranne la tipa che mi ha detto che non si poteva usare l'underscore nei caratteri della mail nonostante sul loro sito fosse l'unico, tranne il meno, carattere disponibile oltre agli alfanumerici ... )mentre da quanto ho letto in giro l'assistenza in giro lascia a desiderarema avete ragione tutti.farò la lettera, se sento già gli effetti.altrimenti mi prenderanno per idiota :-)
      • Anonimo scrive:
        Re: Era ora...
        - Scritto da: tsk
        io frequento usenet
        per motivi costo/prestazioni mi stava
        BENISSIMO la tanto criticata ADSL di
        virgiliotin ... funziona bene, mi da quello
        che mi serve.

        e frequentavo i ng anche prima, con altri
        servizi.

        adesso non posso più.Assolutamente falso.Puoi usare altri server e *dovresti* protestarecon forza nei confronti del tuo fornitore che sene fotte delle regole di usenet e danneggia anchei propri utenti, in tal modo.Del resto, la decisione del GCN e' piuttosto simbolica, visto che si limita a rifiutare ipost nei soli gruppi moderati.
      • Anonimo scrive:
        Re: Era ora...
        Vedi, il bello di internet e' che se tu te ne freghi degli altri e ti abboni ad una ditta che se ne frega degli altri, questi altri se ne possono fregare di te.La prossima volta fregatene di meno e spendi i tuoi soldi con qualcuno che dimostra di fregarsene di meno.
Chiudi i commenti