La chiocciolina si chiama Arobase

Lo ha stabilito il Comitato Generale per la Terminologia francese e la decisione è stata pubblicata sul Bollettino ufficiale del Governo di Parigi
Lo ha stabilito il Comitato Generale per la Terminologia francese e la decisione è stata pubblicata sul Bollettino ufficiale del Governo di Parigi


Roma – La “at”, la “@”, la “chiocciolina”, per intendersi, d’ora in poi in Francia verrà chiamata “Arobase”, termine scelto per dare un connotato francese al simbolo della rivoluzione digitale. La decisione, assai significativa in un paese estremamente geloso della propria integrità linguistica, arriva direttamente dal Comitato Generale per la Terminologia.

La scelta di definire la “at” quale “Arobase”, scelta che ha trovato posto nell’ultimo Bollettino ufficiale del Governo di Parigi, pone fine ad anni di incertezza e finalmente porta un nuovo successo al Comitato. Clamorosa, qualche anno fa, fu l’incapacità dello stesso di far passare una terminologia alternativa per “email” ribattezzata “mel”, una parola che è stata bocciata da tutti e il cui ricordo è scomparso (portale, invece, da tempo è “portail”).

Ma perché Arobase?

Secondo quanto riferito dall’Agence France-press la chiocciolina deve chiamarsi così perché è del tutto simile ad un simbolo di misura utilizzato anticamente. Il Comitato ha tenuto a spiegare che la parola “arobase” ha infatti un pedigree eccezionale: deriva da “arrobe”, a sua volta traslato dall’arabo “ar-rub”, termine con il quale in Spagna e Portogallo si indicava, appunto, una precisa misura di peso e capacità.

Vedi anche
La chiocciolina l’usavano i veneziani
30 anni fa la prima e-mail

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

10 12 2002
Link copiato negli appunti