La Cina pronta alla sua sicurezza wireless

Torna in pista WAPI, la cifratura per le comunicazioni wireless che era stata accantonata per le proteste di mezzo mondo. Ora i tempi sono cambiati, il mercato interno è enorme e Pechino torna sui suoi passi


Pechino – La Cina non molla mai quando di tratta di tecnologia e “controllo”. Nel 2003 iniziò a filtrare notizie riguardanti la nuova specifica di sicurezza conosciuta in Occidente come Wireless Authentication and Privacy Infrastructure ( WAPI ), poi nel 2004 a seguito delle poteste dei produttori occidentali e del Governo statunitense, il tutto venne apparentemente accantonato; adesso il Governo di Pechino rilancia l’iniziativa forte del sostegno di 22 imprese locali.

Tre anni fa il sistema di cifratura cinese sembrava essere limitato solo al segmento Wi-Fi, ma l’attuale obiettivo è di estenderne l’utilizzo anche al comparto delle telecomunicazioni. Insomma, Pechino non aspettava altro che il settore tecnologico interno fosse sufficientemente maturo per rilanciare la sua posizione dal sapore non troppo vagamente autarchico.

La cinese Lenovo Group , il terzo produttore mondiale di PC, e la nota Huawei Technologies , azienda leader nelle TLC, infatti, non solo hanno annunciato di far parte dei nuovi progetti ma che possono sostenerli con tutta l’autorità di due pesi massimi dell’alta tecnologia mondiale.

Il Governo cinese continua a sostenere che questo tipo di scelta è dovuta esclusivamente alle esigenze di sicurezza. WAPI, a detta dei tecnici locali, è nettamente superiore agli attuali standard wireless della IEEE, standard utilizzati in tutto il Mondo. Sebbene Paul Nikolich, chairman dell’ IEEE 802 Local and Metropolitan Area Network Standards Committee , avesse condiviso nel 2003 questa valutazione, il nuovo standard 802.11i sarebbe sufficiente a risolvere la questione.

Se il progetto di Pechino andrà avanti, e tutto fa intendere che sarà così, le società internazionali che operano in Cina dovranno fare una scelta: rimanere fuori dal più importante mercato del mondo, o creare joint-venture con le aziende locali che hanno aderito al progetto. La statunitense Conexant Broadband Communications , produttrice dei chip per le trasmissioni broadband, ad esempio, ha già intrapreso la strada della collaborazione ed è in attesa dell’autorizzazione del Governo.

WAPI è senza ombra di dubbio un spina nel fianco delle imprese occidentali. Disponendo anche del sostegno di aziende specializzate in elettronica di consumo, come Haier Group e Hisense , e in ambiente mobile Datang Mobile e Datang Microelectronics Technology, il WAPI potrebbe diventare un problema mondiale.

Zhang Xiaoqiang, vice ministro della Commissione per lo sviluppo nazionale, ha dichiarato che le organizzazioni cinesi che supervisionano gli standard locali dovrebbero iniziare a collaborare con quelle internazionali per rendere WAPI globale. Tutto ciò si tradurrebbe in un tentativo di scalata agli standard già approvati da organismi che ormai da molti anni studiano ambienti comuni ed interoperabili proprio per garantire lo sviluppo armonioso e più rapido di molte diverse tipologie di tecnologia.

Dario d’Elia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: congratulazioni alla senatrice Hillary
    Ciao! ho letto quello che hai scritto bello quello che scrivi.... milanista17....
  • Anonimo scrive:
    Re: Censura sui videogiochi, Hillary ci
    ma almeno fateli divertire un po' ..e imparare magari! prima di farli morire per forza in guerra!
  • Anonimo scrive:
    Re: Demagogia..
    - Scritto da: Anonimo
    La destra capitalista non ha mai creato regimi
    dittatoriali. salutami pinochet
  • Anonimo scrive:
    PARRUCCONA...
    ...MASTERIZZATA! :D :D :D :D :D Quando ce vo', ce vo'...
  • EdGreen scrive:
    Re: Demagogia..

    "amici" è da ridere come affermazione... il fatto
    che abbiano fatto affari in passato sul petrolio
    è scontato visto che tutti i paesi del mondo
    prendono petrolio, chi più e chi meno, da paesi
    arabi in cui non esiste la democrazia...
    La strategia del passato dei servizi segreti e
    militari USA di favorire Saddam per frenare
    quelli che ora si chiamano Al Qaeda ha una sua
    logica e per quegli anni è servita ad evitare il
    peggio, se non lo avessero fatto sarebbe
    scoppiata la terza guerra mondiale con l' URSS...
    che quando fate queste affermazioni di partito di
    sinistra sembra completamente dimentichiate che
    esisteva e non era una cosetta da poco..Voi invece di destra, filo-americani siete dei santi? Quando voi massacrate in nome della libertà è giusto?Continua a pensare pure alla destra-sinistra, intanto i banchieri ti pelano vivo.Auguri.Ci vediamo dopo il crack economico....
  • Anonimo scrive:
    Re: Demagogia..
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    mentre si inneggiava di fatto ad un criminale


    islamico, un assassino ed un dittatore.



    stai parlando forse dell'ex-amichetto della

    famiglia bush?


    E no, non si puo' mica fargli ricordare queste
    cose, sono basse insinuazioni da
    sinistroidinoglobaletcetc TM...



    :)"amici" è da ridere come affermazione... il fatto che abbiano fatto affari in passato sul petrolio è scontato visto che tutti i paesi del mondo prendono petrolio, chi più e chi meno, da paesi arabi in cui non esiste la democrazia... La strategia del passato dei servizi segreti e militari USA di favorire Saddam per frenare quelli che ora si chiamano Al Qaeda ha una sua logica e per quegli anni è servita ad evitare il peggio, se non lo avessero fatto sarebbe scoppiata la terza guerra mondiale con l' URSS... che quando fate queste affermazioni di partito di sinistra sembra completamente dimentichiate che esisteva e non era una cosetta da poco..
  • Anonimo scrive:
    Re: Invece di pensare ai giochi dei figl
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    clinton giocava a lula

    Che cattivi... in fondo Clinton e la Lewinsky
    sono una coppia perfetta: lei suona il flauto e
    lui la tromba...lui la tromba ma suona il sax :P
  • Anonimo scrive:
    Re: Invece di pensare ai giochi dei figl
    - Scritto da: Anonimo

    Che cattivi... in fondo Clinton e la Lewinsky
    sono una coppia perfetta: lei suona il flauto e
    lui la tromba...Hehehe... Questa era buona. SANTO SUBITO!
  • Anonimo scrive:
    Re: Invece di pensare ai giochi dei figl
    - Scritto da: Anonimo
    clinton giocava a lulaChe cattivi... in fondo Clinton e la Lewinsky sono una coppia perfetta: lei suona il flauto e lui la tromba...
  • Anonimo scrive:
    Re: Invece di pensare ai giochi dei figl
    clinton giocava a lula
  • Anonimo scrive:
    Re: Demagogia..

    mentre si inneggiava di fatto ad un criminale
    islamico, un assassino ed un dittatore. stai parlando forse dell'ex-amichetto della famiglia bush?
    • Anonimo scrive:
      Re: Demagogia..
      - Scritto da: Anonimo

      mentre si inneggiava di fatto ad un criminale

      islamico, un assassino ed un dittatore.

      stai parlando forse dell'ex-amichetto della
      famiglia bush?E no, non si puo' mica fargli ricordare queste cose, sono basse insinuazioni da sinistroidinoglobaletcetc TM... :)
  • Anonimo scrive:
    Re: congratulazioni alla senatrice Hill
    Maddai, hai letto il cognome ? Sarà uno scherzo ...
    • Anonimo scrive:
      Re: congratulazioni alla senatrice Hill
      - Scritto da: Anonimo
      Maddai, hai letto il cognome ? Sarà uno scherzo
      ...Lo so, ma non ho potuto resistere. Quando escono trollate così su /. c'é sempre qualcuno che risponde "back to the kitchen, b**ch".L'alternativa era: "via dalla tastiera e torna a battere, mi devi ancora 200 testoni per la dose di ieri sera." :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: congratulazioni alla senatrice Hill
      - Scritto da:
      Maddai, hai letto il cognome ? Sarà uno scherzo
      ...http://punto-informatico.it/pm.aspx?m_id=1564768&id=1560326&r=PI
  • Anonimo scrive:
    Invece di pensare ai giochi dei figli...
    perchè non pensa di più ai 'giochini' del marito ?
  • Anonimo scrive:
    Re: E' facile fare giochi violenti
    - Scritto da: Anonimo

    C'entra eccome visto che la '68ina dei
    Democratici Hillary Clinton è quella che propone
    censure su questo tipo di videogiochi.
    "poveri tapini" che non vogliono la TAV ?
    Ci sono stati scontri violenti anche lì. Sono
    stati assaltati dei cantieri. Se non vi fossero
    state le elezioni politiche adesso la sinistra
    avrebbe ordinato di far distruggere tutto come a
    Genova, sarebbe successo il peggio.e, già che c'era, ne avrebbe approfittato per masticare qua e là qualche dolce e paffuto bambinello piemontese...per tua informazione: il piano dell'ordine pubblico per il G8 di Genova era stato predisposto anni prima dal governo di sinistra; i pestaggi sistematici che sono avvenuti durante e dopo le manifestazioni, ai danni di giovani per lo più privi di qualunque tipo di armamento, è stato un ordine di Pisanu. e non mi va di rispondere punto per punto al tuo spot elettorale pro CdL-circondariale, tanto non riuscirei a dileguare le nebbie di una mente evidentemente indottrinata come la tua. pace e bene, e parliamo di videogames...
    • Anonimo scrive:
      Re: E' facile fare giochi violenti
      ho commesso un errore di concordanza verbale nel post precedente... data l'ora spero mi perdoniate... :P
  • Anonimo scrive:
    Re: congratulazioni alla senatrice Hill
    - Scritto da: scala40
    Imbriaco AngelaChi ti ha fatto uscire dalla cucina?
  • Anonimo scrive:
    Ma bastaaaaaaaaaaa!!!!!!!
    Sono stufo di queste mink14t3 da bacchettoni ignoranti!!!!Se vostro figlio la pensa diversamente da voi, sarà il malvagio videogioco/film/fumetto/salaceppacosa che lo ha corrotto psicologicamente, oppure è perchè anche lui HA un cervello e si prende la briga di usarlo per pensare e ragionare da solo sulle cose, e magari scopre le nefandezze e le schifezze di cui è fatto il mondo. Schifezze fatte da perbenisti che gridano al lupo intanto che mangiano arrosticini di pecora!!!Basta!!!! Solo una parola B A S T A !Scusate lo sfogo.
  • scala40 scrive:
    congratulazioni alla senatrice Hillary
    Ill.ma Senatrice Hillary Clinton , le scrivo come mamma per dirle grazie che combatte contro ai videogiochi violenti , perchè la violenza porta altra violenza e giocare con la violenza poi si trasforma anche nella realtà la violenza , le dico grazie a nome di tutte le mamme che sono per la pace e per donare il sorriso .E invio alla sua famiglia e a tutte le famiglie del mondo un cielo di sorrisi :-d ......Le invio una mia piccola poesia sul valore del sorriso ......Valore di un sorriso .......Donare un sorriso non costa nulla fa grande il cuore di chi lo dona e di chi lo riceve , a volte cura meglio di una medicina e gli si salva la vita senza saperlo e non cè più bel sorriso donato quello di aver salvato una vita , ecco questo è il mio sorriso che io dono a tutto il mondo :-d .......Angela ........Senatrice Hillary , mi rivolgo a lei per un problema serio e vergognoso a danni di leggi assurde dove per esempio in Africa vengono violentate bambine e i violentatori   pagando cauzione sono liberi per poterne violentare altre , mi rivolgo anche a lei che come mè è madre e se farebbero una cosa del genere alle nostre figlie ci sentiremmo indignate , o chissa cosa faremmo perchè i figli non si toccano   si difendono   e tutti i figli del mondo   si devono difendere , soprattutto dove hanno solo violenze e lacrime , le chiedo che unendoci possiamo cambiare quella legge e dire a quelle bambine vi portiamo nel cuore e contribuiamo al vostro sorriso , se per gentilezza si fa portavoce di Capi Di Stato per fare modificare quella legge unendosi a tutti i Capi Di Stato , perchè tutto il mondo deve capire che ciò che non piace che le venga fatto fare ad altri e non piace a nessuno al mondo sapere che una bambina venga violentata e il violentatore sotto cauzione circoli libero , la ringrazio anticipatamente per ciò che farà , questo è l'abbraccio di tutti i bambini del mondo per dirle grazie di persare a noi *:-):-) io a nome di tutte le mamme le invio un enorme sorriso per dirle grazie di cuore che pensa a chi soffre ingiustizie :-d .Distinti saluti ....... Imbriaco Angela
  • Anonimo scrive:
    Re: Demagogia..
    - Scritto da: Anonimo
    certo, tanto poi guardano la tv, e scoprono che
    bush fa torturare la gente e butta il corano nel
    cesso"la gente" .. spie ed agenti dei gruppi terroristici islamici non sono "la gente" , sono dei criminali, se per ottenere informazioni per stanarli bisogna torturarli perchè non parlano, che vengano torturati ! Torturare dei criminali può salvare la vita a milioni di cittadini innocenti evitando delle stragi come a Londra, Madrid e New York !
    • Anonimo scrive:
      Re: Demagogia..
      - Scritto da: Anonimo
      che vengano torturati ! Torturare dei criminali
      può salvare la vita a milioni di cittadini
      innocenti evitando delle stragi come a Londra,
      Madrid e New York !Giusto, e poi mi piace tanto sentirli strillare come aquile quando comincio con il bambù sotto le unghie.
    • Anonimo scrive:
      Re: Demagogia..
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Anonimo

      certo, tanto poi guardano la tv, e scoprono che

      bush fa torturare la gente e butta il corano nel

      cesso

      "la gente" .. spie ed agenti dei gruppi
      terroristici islamici non sono "la gente" , sono
      dei criminali, se per ottenere informazioni per
      stanarli bisogna torturarli perchè non parlano,
      che vengano torturati ! Torturare dei criminali
      può salvare la vita a milioni di cittadini
      innocenti evitando delle stragi come a Londra,
      Madrid e New York !Certo che personcine come te sono l'anello di congiunzione tra l'australopiteco e il nazismo...Capisco lo sfogo istintivo in una infervorata discussione, ma prima di scrivere frasi di questo tipo potresti ripassare i principi fondamentali dei diritti dell'uomo... http://www.interlex.it/testi/dichuniv.htm
    • Anonimo scrive:
      Re: Demagogia..
      - Scritto da: Anonimo
      "la gente" .. spie ed agenti dei gruppi
      terroristici islamici non sono "la gente" , sono
      dei criminali, se per ottenere informazioni per
      stanarli bisogna torturarli perchè non parlano,
      che vengano torturati ! Torturare dei criminali
      può salvare la vita a milioni di cittadini
      innocenti evitando delle stragi come a Londra,
      Madrid e New York !giusto, e quando hanno confessato quello che vogliamo li mandiamo dritti dritti al rogo!
  • Anonimo scrive:
    Re: E' facile fare giochi violenti
    - Scritto da: Sgabbio
    Cosa centra questo con i videogiochi violenti?

    Poi hai pragonato i Block Black di Genova hai
    poveri tapini che non vogliono la TAV perchè se
    no si trovano Amianto ovunque.


    Nei videogiochi ci sono molti generi, non solo
    FPS....C'entra eccome visto che la '68ina dei Democratici Hillary Clinton è quella che propone censure su questo tipo di videogiochi. "poveri tapini" che non vogliono la TAV ? Ci sono stati scontri violenti anche lì. Sono stati assaltati dei cantieri. Se non vi fossero state le elezioni politiche adesso la sinistra avrebbe ordinato di far distruggere tutto come a Genova, sarebbe successo il peggio.
  • Anonimo scrive:
    Re: (OT) speriamo nella censura american
    non credo, al limite rimangono in usa a programmare ma fanno la versione usa censurata e quella eur no (come farenheit)
  • Anonimo scrive:
    (OT) speriamo nella censura americana...
    ... così le software house verranno in europa a fare videogames :D :D :D
  • Sgabbio scrive:
    Re: E' facile fare giochi violenti
    Cosa centra questo con i videogiochi violenti?Poi hai pragonato i Block Black di Genova hai poveri tapini che non vogliono la TAV perchè se no si trovano Amianto ovunque.Nei videogiochi ci sono molti generi, non solo FPS....
  • Anonimo scrive:
    Re: Demagogia..
    certo, tanto poi guardano la tv, e scoprono che bush fa torturare la gente e butta il corano nel cesso
  • Anonimo scrive:
    Re: Clinton... il clan di sinistra del D
    - Scritto da: Anonimo
    Si deve al clan di sinistra '68ina dei Clinton lo
    schifo che è il DMCA.
    Quando Clinton era al potere era un continuo di
    proposte di legge buoniste "per salvaguardare i
    minori" ed altre amenità del genere, di cui poi i
    '68ini accusano la destra dei Repubblicani (ma
    avviene anche in altri paesi) di essere moralista
    e di voler censurare... La realtà qui è che sono
    prima di tutto quelli di sinistra che censurano e
    non per proteggere i minori ma le associazioni di
    genitori che dicono di voler proteggere i figli
    ma che nella realtà proteggono solo i loro
    interessi di apparire e ricevere finanziamenti
    per le associazioni. Questa gente invece di
    perder tempo dovrebbe occuparsi dei figli, stare
    con loro, discutere con loro delle notizie al Tg,
    di ciò che vedono in film e serie tv e così via.
    Dovrebbero fare il lavoro che si sono dati,
    essere genitori ed essere delle guide per i
    propri figli in questo mondo.

    Queste stupide iniziative della moglie di Clinton
    sono il massimo dell'ipocrisia e della falsità.
    Si spera che la Clinton non venga eletta alle
    prossime presidenziali USA.Ottimo intervento, condivido in pieno, che ipocrita sta gente :
  • Anonimo scrive:
    Re: Due domande
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: Anonimo

    Prima:

    Perché lamentarsi per uno studio conoscitivo?
    Perchè gli studi affidati ad un ente rispondono
    pressochè *sempre* in coerenza alle finalità di
    chi li commissiona. Falso. Questo non è successo, tanto per fare un esempio che conosco, quando il Canada ha commissionato degli studi per capire se la carenza di certe tipologie di pesce nei mari Canadesi fossero da imputare alle foche. Lo studio ha dato esiti completamente negativi, in contrasto con i desisderi del governo. E' successo pure in Italia per alcune ricerche commissionate dal governo sulla scuola.Inoltre una delle ultime indagini conoscitive parlamentari fatte in Italia è stata proprio quella sull'aborto. Che ha dato esiti opposti a quanto sperava chi l'ha istituita.
    hai mai visto studi commissionati
    dalle imprese o dai partiti politici pubblicare
    risultati "contro" chi commissiona il lavoro? Sì
    Hai in mano la scatola di un videogioco? Hai mai
    guardato sugli scaffali di un negozio le scatole
    dei videogiochi?Sì.
    *Tutti* hanno un rating raccomandato dallo stesso
    produttore, invece che imposto dal gruppo di
    censori di turno. Se vogliamo contestare i valori
    assegnati in casi specifici, si parli di quello e
    non si generalizzi.
    Sono raccomandazioni, non obblighi.
    Certo che se i genitori avvallano l'acquisto o
    l'uso senza mai guardare le scatole... I genitori possono sempre comprare tali giochi o video. E dopo, se lo ritengono opportuno (io direi mai... parere mio comunque), possono far vedere anche un film horror vm 18 ad un bambino di 5 anni.
    ma si
    noleggiano anche i porno e i film ultraviolenti
    senza porsi problemi.Sì, ma la vendita ai minori di tot anni è illegale. C'è una bella differenza....
  • Anonimo scrive:
    Re: Due domande
    - Scritto da: Anonimo


    Dai toni che usa. Dà per scontato che a seguito

    di tali indagini verrà applicata una censura ai

    videogiochi.



    Forse per il semplice fatto che Hillary Clinton,
    negli ultimi 12 mesi, ha già presentato tre
    domande in parlamento per applicare nuove censure
    sui videogiochi, vietarne la vendita ai minori,
    applicare un rating equiparabile a quello sulla
    cinematografia porno ai videogiochi violenti.Equiparare le regole che ci sono per cinematografia ai videogiochi lo trovo giusto. In fondo il legame tra videogiochi e cinema, al giorno d'oggi, è sempre più sottile, sia per trame, che per le immagini.
    Non è lamentela. E' semplice deduzione,
    suffragata da fatti.Si diceva lo stesso per l'indagine conoscitiva sull'aborto. Tutti a gridare che la si faceva per cambiare la legge, o comunque per cambiare tutto. Hai letto il documento finale? Cosa è stato cambiato dopo quell'indagine? Risposta: nulla. Perché le risposte di quell'indagine sono andate contro quello che pensava storace.Quindi queste lamentele sono solo pregiudizi, perché può avvenire l'esatto opposto.

    Come ho già detto: se vuoi dire che c'è il visto

    censura, mi sta bene. Ma per censura comunemente

    si intende impedire la pubblicazione di parte o

    tutto il contenuto di un'opera.



    Infatti negli USA, se tu fossi in grado di
    documentarti, il rating "vietato ai minori di 17"
    o "vietato ai minori di 18" equivale -per tutti i
    prodotti mediali- al "nostro" divieto in vigore
    sui film porno, per esempio. Un divieto che si
    chiama -censura-.
    IMPEDISCONO la pubblicazione? Tu, cittadino a tutti gli effetti, non puoi reperire i film porno? Lo stato blocca la pubblicazione di tali film? Non mi risulta.Ed è inutile che mi tiri fuori il dizionario, se vuoi ho proprio davanti a me il devoto-oli, che è un ottimo strumento ma che non è tutto. Se tu fossi un burocrate ti potrei dare ragione, ma ripeto, il significato che comunemente si attribuisce alla censura è un altro. Si usa il termine censura normalmente quando si ha appunto a che fare con blocchi totali, come quelli che appunto avvengono a Cuba o in Cina.
  • Anonimo scrive:
    Re: e questa farebbe parte dei democrati
    - Scritto da: Anonimo
    siamo messi proprio bene...Sarà probabilmente la prossima candidata alle presidenziali USA dei Democratici....
  • Anonimo scrive:
    e questa farebbe parte dei democratici?
    siamo messi proprio bene...
  • Anonimo scrive:
    Re: E' facile fare giochi violenti
    - Scritto da: Anonimo
    Gesù cosa mi tocca sentire. Hai una minima idea
    del perché si bloccassero i lavori del TAV? E
    fino a prova contraria lì la carica contro gente
    indifesa l'ha fatta la polizia al grido del
    prefetto "Ammazzateli tutti!"Se hai delle centinaia di drogati armati di spranghe, mattoni ed altro che mettono a ferro e fuoco una città popolata come Genova ed addirittura un prefetto di sinistra incita alla giusta reazione contro questi criminali, mi sembra il minimo doverli reprimere.Chi giustifica come te quella feccia, sono solo dei criminali che si fanno scudo dei parlamentari di sinistra e di una magistratura permissivista e politicizzata a sinistra che gli permettono di evitare ogni condanna per cui qualsiasi altro cittadino andrebbe in galera direttamente, non fa altro che permettere ad un cancro della società di espandersi e di fuorviare la mente di tante persone che arrivano poi a giustificare come te i comportamenti dei criminali, teppisti e terroristi.
  • Anonimo scrive:
    Re: che ignoranza
    Ma soprattutto perché c'è ancora Schwarzenegger al governo con tutti i film che ha fatto..Anche lui si è messo contro questi videogiochi violenti ...rotfl
  • Anonimo scrive:
    Re: E' facile fare giochi violenti
    Concordo in parte, ma non esistono solo i vari Quake, Unreal, GTA etc.. che sentite negli articoli.Non facciamo come al solito di tutta l'erba un fascio, esistono vari generi di videogiochi, un po' come il cinema..e Nintendo sforna ancora Mario Bros, fra poco anche in versione "Mario fa la spesa".
  • Anonimo scrive:
    che ignoranza
    perchè non censura prima i crimini della sua nazione
  • Anonimo scrive:
    9 --
  • Anonimo scrive:
    Re: Due domande

    Dai toni che usa. Dà per scontato che a seguito
    di tali indagini verrà applicata una censura ai
    videogiochi.
    Forse per il semplice fatto che Hillary Clinton, negli ultimi 12 mesi, ha già presentato tre domande in parlamento per applicare nuove censure sui videogiochi, vietarne la vendita ai minori, applicare un rating equiparabile a quello sulla cinematografia porno ai videogiochi violenti.Non è lamentela. E' semplice deduzione, suffragata da fatti.


    "espliciti"? Si parla forse di censura quando
    ad


    esempio viene vietata al cinema la visione ad
    un


    pubblico di minorenni dei film porno, o dei


    minori di 14 anni per film come "Kill Bill"?






    E' censura!



    Come ho già detto: se vuoi dire che c'è il visto
    censura, mi sta bene. Ma per censura comunemente
    si intende impedire la pubblicazione di parte o
    tutto il contenuto di un'opera.
    Infatti negli USA, se tu fossi in grado di documentarti, il rating "vietato ai minori di 17" o "vietato ai minori di 18" equivale -per tutti i prodotti mediali- al "nostro" divieto in vigore sui film porno, per esempio. Un divieto che si chiama -censura-.
    Hai presente Cina o Cuba, quei paesi dove
    impediscono anche ad un ultracentenario di
    accedere a certe opere? E' quello che si intende
    comunemente quando si parla di censura.Mah, non penso proprio.cen|sù|ras.f.1 TS stor., in Roma antica, magistratura esercitata dai censori | durata di tale carica2a CO controllo esercitato da un?autorità civile o religiosa su pubblicazioni, spettacoli, mezzi di informazione, per adeguarli ai principi della legge, di una religione o di una dottrina morale: c. repressiva | l?ufficio dei funzionari che provvedono a tale controllo2b CO in tempo di guerra, controllo che l?autorità politica o militare esercita sulla corrispondenza per impedire lo spionaggio o la diffusione di notizie disfattiste3 CO fig., biasimo, sanzione, critica severa della condotta e dell?operato altrui: incorrere nelle censure altrui4 TS burocr., riprensione scritta inflitta a un impiegato per lievi mancanze5a TS dir.can., condanna di una dottrina come eretica o erronea5b TS dir.can., provvedimento punitivo, consistente nella scomunica, sospensione, interdizione e sim., inflitto a un fedele che persevera nel peccato6 TS psic., nella psicoanalisi freudiana, funzione dell?apparato psichico che impedisce che contenuti inconsci inaccettabili accedano alla coscienza7 TS ling. ⇒interdizionePolirematichecensura onirica loc.s.f. TS psic., meccanismo psichico che provoca la deformazione o il mascheramento nei sogni dei propri desideri inconsci inconfessabili censura parlamentare loc.s.f. TS polit., sanzione disciplinare inflitta a un deputato o a un senatore che abbia turbato l?ordine di una seduta censura preventiva loc.s.f. CO c. esercitata dagli stati autoritari sui mezzi d?informazione prima della loro uscita.
  • Anonimo scrive:
    Re: Demagogia..
    - Scritto da: EdGreen
    Alè, invece di preoccuparsi di cose più serie e
    gravose, si dedicano a fare la guerra ai
    videogiochi... estremo pericolo per la società!!
    uhhhhhhhhhh
    Che demagogia di basso livello che fà la Hillary
    Clinton, una che viene preso come modello dalla
    sinistra italiana.Bah.
    Cmq non esistevano già dei limiti per i
    videogiochi garantiti dall'ESRB??!! Anch'io
    considero un danno giocare per 12 ore di fila al
    giorno, ma lì la colpa non è del videogioco, ma
    dei genitori che sono menefreghisti.E' il
    classico luogo comune: i videogiochi aumentano la
    violenza ( infatti Hitler è diventato pazzo dopo
    aver giocato a Postal 2 ), la musica rock o metal
    è satanica, le canne portano all'eroina e
    uccidono, le seghe fanno diventare
    ciechi,blablablabla....

    Pur di distrarre la gente dai problemi seri in
    america, si inventano le crociate più assurde.Mi
    è venuta in mente la guerra alla droga dichiarata
    da Bush I...poi era lui e altri, attraverso la
    Cia, che portava tonnellate di coca negli Usa (
    c'entra con lo scandalo Iran-Contras ).

    Cmq guardatevi Bowling a Columbine.

    Guerra di là, guerra di quà.... mah vi lascio con
    questa citazione:

    " Che bisogno abbiamo di una guerra alla miseria?
    E' di una guerra ai ricchi che abbiamo bisogno!!
    " ( By Eldridge Cleaver )Fai una grossa confusione. Critichi la sinistra ma poi attacchi la destra mostrando di essere di sinistra tu stesso e riferendoti a dei film fatti da militanti di sinistra di Hollywood come fossero oro colato ... ehhh!
    • Anonimo scrive:
      Re: Demagogia..
      L'hai mai visto Bowling a Columbine? Il militante della sinistra c'entra poco, sappilo...
    • Anonimo scrive:
      Re: Demagogia..
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: EdGreen

      Alè, invece di preoccuparsi di cose più serie e

      gravose, si dedicano a fare la guerra ai

      videogiochi... estremo pericolo per la società!!

      uhhhhhhhhhh

      Che demagogia di basso livello che fà la Hillary

      Clinton, una che viene preso come modello dalla

      sinistra italiana.Bah.
      Fai una grossa confusione. Critichi la sinistra
      ma poi attacchi la destra mostrando di essere di
      sinistra tu stesso e riferendoti a dei film fatti
      da militanti di sinistra di Hollywood come
      fossero oro colato ... ehhh!Non sono l'autore del primo post, ma direi che la sua critica trasversale (non condivide certe posizioni, anche se espresse da politici che si schierano a sinistra, così come critica fatti documentati imputabili alla destra americana) sia chiara.Possiamo non condividere certe affermazioni o la citazione finale che riporta, ma se pensi che Bowling a Colombine sia un film da ignorare perchè il regista è schierato politicamente... hai veramente perso il senso della realtà. La manipolazione delle persone attraverso la pressione dei media è chiara (le motivazioni alla manipolazione possono essere diverse, ma la manipolazione resta). Il fatto che videogiochi (ma anche film, libri e fumetti) premano certi tasti psicologici per avere reazioni di coinvolgimento dello spettatore/giocatore non è materia dubbia, è la loro natura.In discussione è capire se gli effetti indesiderati e violenti sono scatenati anche da quei giochi (e magari film, libri, spettacoli TV, ecc.) e se sia efficace un modello di divieti per barcamenarsi tra un modello di società "roseo giardino d'infanzia" dove tutti debbono venir protetti da tutto e coccolati per convincerli a fare solo quello che vogliono i "grandi", oppure una società che corre il rischio di esporre le persone a messaggi "scorretti" ma aiuta a maturare e crescere fornendo riferimenti equilibrati.Poi possiamo dirci che si dovrebbe allargare il discorso e capire se una società che sfila il tempo familiare ai genitori, che separa da vicini e nuclei parentali, sostituendo persone reali con immagini allo schermo, sia una palestra adatta alla crescita psicologica serena ed equilibrata. Ma questi discorsi non son materia da P.I. - credo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Demagogia..

      Fai una grossa confusione. Critichi la sinistra
      ma poi attacchi la destra mostrando di essere di
      sinistra tu stesso e riferendoti a dei film fatti
      da militanti di sinistra di Hollywood come
      fossero oro colato ... ehhh!ma i crumiri sono di sinistra o di destra(sparati)
  • Anonimo scrive:
    Clinton... il clan di sinistra del DMCA.
    Si deve al clan di sinistra '68ina dei Clinton lo schifo che è il DMCA. Quando Clinton era al potere era un continuo di proposte di legge buoniste "per salvaguardare i minori" ed altre amenità del genere, di cui poi i '68ini accusano la destra dei Repubblicani (ma avviene anche in altri paesi) di essere moralista e di voler censurare... La realtà qui è che sono prima di tutto quelli di sinistra che censurano e non per proteggere i minori ma le associazioni di genitori che dicono di voler proteggere i figli ma che nella realtà proteggono solo i loro interessi di apparire e ricevere finanziamenti per le associazioni. Questa gente invece di perder tempo dovrebbe occuparsi dei figli, stare con loro, discutere con loro delle notizie al Tg, di ciò che vedono in film e serie tv e così via. Dovrebbero fare il lavoro che si sono dati, essere genitori ed essere delle guide per i propri figli in questo mondo. Queste stupide iniziative della moglie di Clinton sono il massimo dell'ipocrisia e della falsità. Si spera che la Clinton non venga eletta alle prossime presidenziali USA.
  • Anonimo scrive:
    Re: Due domande
    - Scritto da: Anonimo
    Prima:
    Perché lamentarsi per uno studio conoscitivo?
    Tommaso Lombardi è già a conoscenza dei
    risultati?
    Dov'è che Tommaso Lombardi s'è lamentato dello studio conoscitivo, scusami?Questa polemica proprio non mi torna. L'autore si è limitato ad esporre il fatto, mi pare.
    Seconda:
    Perché parlare di censura quando comunque la
    proposta fatta in precedenza da Hillary prevedeva
    semplicemente il divieto di vendita ai minori di
    17 anni per i videogiochi dai contenuti più
    "espliciti"? Si parla forse di censura quando ad
    esempio viene vietata al cinema la visione ad un
    pubblico di minorenni dei film porno, o dei
    minori di 14 anni per film come "Kill Bill"?
    E' censura!
    Visto che il realismo dei videogiochi sta
    aumentando, e tra un po' di anni forse non ci
    sarà più tutta questa differenza tra immagini
    cinematografiche e videogames, non vedo perché
    non ci può stare il parallelo.Hmm...
    • Anonimo scrive:
      Re: Due domande
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Anonimo

      Prima:

      Perché lamentarsi per uno studio conoscitivo?

      Tommaso Lombardi è già a conoscenza dei

      risultati?



      Dov'è che Tommaso Lombardi s'è lamentato dello
      studio conoscitivo, scusami?
      Questa polemica proprio non mi torna. L'autore si
      è limitato ad esporre il fatto, mi pare.
      Dai toni che usa. Dà per scontato che a seguito di tali indagini verrà applicata una censura ai videogiochi.

      Seconda:

      Perché parlare di censura quando comunque la

      proposta fatta in precedenza da Hillary
      prevedeva

      semplicemente il divieto di vendita ai minori di

      17 anni per i videogiochi dai contenuti più

      "espliciti"? Si parla forse di censura quando ad

      esempio viene vietata al cinema la visione ad un

      pubblico di minorenni dei film porno, o dei

      minori di 14 anni per film come "Kill Bill"?



      E' censura!
      Come ho già detto: se vuoi dire che c'è il visto censura, mi sta bene. Ma per censura comunemente si intende impedire la pubblicazione di parte o tutto il contenuto di un'opera.Hai presente Cina o Cuba, quei paesi dove impediscono anche ad un ultracentenario di accedere a certe opere? E' quello che si intende comunemente quando si parla di censura.
  • Anonimo scrive:
    Re: E' facile fare giochi violenti
    - Scritto da: Anonimo
    Purtroppo fare giochi violenti è più semplice.Tristemente quoto :( Sono diventati tutti uguali o quasi. Impersoni l'eroe di turno in prima persona, ti muovi in un labirinto 3d, prendi e spari ai nemici. Cambia solo l'aspetto dei nemici, le armi ed il numero di colpi che ti possono dare prima di ucciderti.Dove sono finiti i giochi di una volta? Mario, zelda, etc?
    • Anonimo scrive:
      Re: E' facile fare giochi violenti
      - Scritto da: Anonimo


      - Scritto da: Anonimo

      Purtroppo fare giochi violenti è più semplice.

      Tristemente quoto :( Sono diventati tutti uguali
      o quasi. Impersoni l'eroe di turno in prima
      persona, ti muovi in un labirinto 3d, prendi e
      spari ai nemici. Cambia solo l'aspetto dei
      nemici, le armi ed il numero di colpi che ti
      possono dare prima di ucciderti.

      Dove sono finiti i giochi di una volta? Mario,
      zelda, etc?Tutti uguali ? Non ci sono i giochi di una volta ? Ma scherzate ? Mah!E poi che giochi FPS dovrebbero fare ? Invece che sci-fi ed horror dovrebbero farli buonisti e di solidarietà, magari con lo scopo di andare in giro a consegnare fiori anzichè eliminare minacce .... ? La violenza nei giochi serve per sfogare la natura umana. Purtroppo poi c'è gente a cui non basta la simulazione e se ne va a Genova a distruggere la città dopo essersi impasticcata o a bloccare i lavori per la TAV e così via...
      • Anonimo scrive:
        Re: E' facile fare giochi violenti
        - Scritto da: Anonimo
        Tutti uguali ? Non ci sono i giochi di una volta
        ? Ma scherzate ? Mah!Non mi sembra ci sia tutta questa differenza tra quake I, II, II, IV, UT in tutte le sue edizioni, doom III, far cry, e chi più ne ha più ne metta. Parere personale. Sicuramente non un pregiudizio in quanto ho provato a giocare a tuti questi giochi
        E poi che giochi FPS dovrebbero fare ? Invece che
        sci-fi ed horror dovrebbero farli buonisti e di
        solidarietà, magari con lo scopo di andare in
        giro a consegnare fiori anzichè eliminare minacce
        .... ? Mai detto questo. Magari qualcosa di diverso da entra nel labirinto, raccogli gli oggetti e apri una tempesta di fuoco sul primo che capita?
        La violenza nei giochi serve per sfogare la
        natura umana. Sarà che non ho molto da sfogare, ma ultimamente mi diverto di più con vecchi giochi emulati dai pixel giganti che non con l'ultimo sparatutto 3d dalla grafica superlativa. Parere personale, ovviamente.
      • Anonimo scrive:
        Re: E' facile fare giochi violenti
        Gesù cosa mi tocca sentire. Hai una minima idea del perché si bloccassero i lavori del TAV? E fino a prova contraria lì la carica contro gente indifesa l'ha fatta la polizia al grido del prefetto "Ammazzateli tutti!"
    • Anonimo scrive:
      Re: E' facile fare giochi violenti
      Ciao,Per me un gioco può essere bello o brutto a prescindere dal livello di violenza che contiene. Ciao,Piwi
      • Anonimo scrive:
        Re: E' facile fare giochi violenti
        - Scritto da: Anonimo
        Per me un gioco può essere bello o brutto a
        prescindere dal livello di violenza che contiene./vote kick PiwiR3Lair Voted[TCD]**Bubbles*** VotedThe_Avvelenator Voted[-=rf=-]TheAvi@tor VotedVote PassedPiwi has been kicked---------------------------R3Lair : LOL!The_Avvelenator: Why was kicked?[-=rf=-]TheAvi@tor: Ugh...dunno...
    • Anonimo scrive:
      Re: E' facile fare giochi violenti
      - Scritto da: Anonimo


      - Scritto da: Anonimo

      Purtroppo fare giochi violenti è più semplice.

      Tristemente quoto :( Sono diventati tutti uguali
      o quasi. Impersoni l'eroe di turno in prima
      persona, ti muovi in un labirinto 3d, prendi e
      spari ai nemici. Cambia solo l'aspetto dei
      nemici, le armi ed il numero di colpi che ti
      possono dare prima di ucciderti.

      Dove sono finiti i giochi di una volta? Mario,
      zelda, etc?
      Come puoi chiederli agli americani, visto che li hanno fatti i giapponesi?
  • EdGreen scrive:
    Demagogia..
    Alè, invece di preoccuparsi di cose più serie e gravose, si dedicano a fare la guerra ai videogiochi... estremo pericolo per la società!! uhhhhhhhhhh Che demagogia di basso livello che fà la Hillary Clinton, una che viene preso come modello dalla sinistra italiana.Bah.Cmq non esistevano già dei limiti per i videogiochi garantiti dall'ESRB??!! Anch'io considero un danno giocare per 12 ore di fila al giorno, ma lì la colpa non è del videogioco, ma dei genitori che sono menefreghisti.E' il classico luogo comune: i videogiochi aumentano la violenza ( infatti Hitler è diventato pazzo dopo aver giocato a Postal 2 ), la musica rock o metal è satanica, le canne portano all'eroina e uccidono, le seghe fanno diventare ciechi,blablablabla....Pur di distrarre la gente dai problemi seri in america, si inventano le crociate più assurde.Mi è venuta in mente la guerra alla droga dichiarata da Bush I...poi era lui e altri, attraverso la Cia, che portava tonnellate di coca negli Usa ( c'entra con lo scandalo Iran-Contras ).Cmq guardatevi Bowling a Columbine.Guerra di là, guerra di quà.... mah vi lascio con questa citazione:" Che bisogno abbiamo di una guerra alla miseria? E' di una guerra ai ricchi che abbiamo bisogno!! " ( By Eldridge Cleaver )
  • Anonimo scrive:
    E' facile fare giochi violenti
    Purtroppo fare giochi violenti è più semplice.
  • Anonimo scrive:
    Re: I giochi violenti ?!
    - Scritto da: Anonimo
    Si si Hilary sono quelli i veri problemi infatti
    mio cuggino mi ha detto che se gli Usa è una
    nazione di guerrafondai lo dobbiamo ai giochi
    violenti ! @^Beh, l'esercito ora arruola anche in base ai videogiochi (violenti). Quindi, sì, in parte è vero (geek)
  • Anonimo scrive:
    frustrazioni?
    dopo aver visto spuntare sulla propria cucuzza due belle corna da alce, grazie alle fantomatiche performance di Bill con la Lewinsky, adesso si batte per i videogiochi.
  • Anonimo scrive:
    I giochi violenti ?!
    Si si Hilary sono quelli i veri problemi infatti mio cuggino mi ha detto che se gli Usa è una nazione di guerrafondai lo dobbiamo ai giochi violenti ! @^
  • Anonimo scrive:
    Re: Due domande
    - Scritto da: Anonimo
    Prima:
    Perché lamentarsi per uno studio conoscitivo?
    Tommaso Lombardi è già a conoscenza dei
    risultati?Lui non lo so ma se leggi un po' di roba scritta sui giornali americani loro lo sanno e lo dicono
    Si parla forse di censura quando ad
    esempio viene vietata al cinema la visione ad un
    pubblico di minorenni dei film porno, o dei
    minori di 14 anni per film come "Kill Bill"?Piu' che altro si chiama commissione di censura quella che dice che i minorenni non possono ecc. Il che dovrebbe farti riflettere
    • Anonimo scrive:
      Re: Due domande
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Anonimo

      Prima:

      Perché lamentarsi per uno studio conoscitivo?

      Tommaso Lombardi è già a conoscenza dei

      risultati?

      Lui non lo so ma se leggi un po' di roba scritta
      sui giornali americani loro lo sanno e lo dicono
      Quello che dicono i giornali conta poco. Queste cose si chiamano indagini conoscitive appunto perché vuoi conoscere il problema. Se avessero già le risposte, non le farebbero.

      Si parla forse di censura quando ad

      esempio viene vietata al cinema la visione ad un

      pubblico di minorenni dei film porno, o dei

      minori di 14 anni per film come "Kill Bill"?

      Piu' che altro si chiama commissione di censura
      quella che dice che i minorenni non possono ecc.
      Il che dovrebbe farti riflettereIn Italia c'è il visto censura perché è un istituto che è rimasto dai tempi del fascismo. Non per questo l'atto di dichiarare un età minima, che comunque non supera mai la maggiore età, per la fruizione dei film si chiama censura. La censura è un'altra cosa. La puoi vedere all'opera in paesi come la Cina, ad esempio.Ciao
      • AdessoBasta scrive:
        Re: ho paura che...
        il divieto ai minori 14 anni non lo chiami censura solo perché sei maggiore di 14 anni. :p
  • Anonimo scrive:
    Due domande
    Prima:Perché lamentarsi per uno studio conoscitivo? Tommaso Lombardi è già a conoscenza dei risultati?Seconda:Perché parlare di censura quando comunque la proposta fatta in precedenza da Hillary prevedeva semplicemente il divieto di vendita ai minori di 17 anni per i videogiochi dai contenuti più "espliciti"? Si parla forse di censura quando ad esempio viene vietata al cinema la visione ad un pubblico di minorenni dei film porno, o dei minori di 14 anni per film come "Kill Bill"?Visto che il realismo dei videogiochi sta aumentando, e tra un po' di anni forse non ci sarà più tutta questa differenza tra immagini cinematografiche e videogames, non vedo perché non ci può stare il parallelo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Due domande
      - Scritto da: Anonimo
      Prima:
      Perché lamentarsi per uno studio conoscitivo? Perchè gli studi affidati ad un ente rispondono pressochè *sempre* in coerenza alle finalità di chi li commissiona. I dati si sollecitano e si espongono secondo quanto serve, altrimenti non si paga l'ente o lo si scredita e si riassegna lo studio. Non me lo dice mio cugggino, l'ho visto con i miei occhi, e se guardi i giornali con attenzione lo capisci bene anche tu: hai mai visto studi commissionati dalle imprese o dai partiti politici pubblicare risultati "contro" chi commissiona il lavoro?
      Seconda:
      Perché parlare di censura quando comunque la
      proposta fatta in precedenza da Hillary prevedeva
      semplicemente il divieto di vendita ai minori di
      17 anni per i videogiochi dai contenuti più
      "espliciti"? Si parla forse di censura quando ad
      esempio viene vietata al cinema la visione ad un
      pubblico di minorenni dei film porno, o dei
      minori di 14 anni per film come "Kill Bill"?Hai in mano la scatola di un videogioco? Hai mai guardato sugli scaffali di un negozio le scatole dei videogiochi?*Tutti* hanno un rating raccomandato dallo stesso produttore, invece che imposto dal gruppo di censori di turno. Se vogliamo contestare i valori assegnati in casi specifici, si parli di quello e non si generalizzi.Certo che se i genitori avvallano l'acquisto o l'uso senza mai guardare le scatole... ma si noleggiano anche i porno e i film ultraviolenti senza porsi problemi.
Chiudi i commenti