La classe non è acqua

...e forse neanche si sciacqua. Una cravatta per soli nerd

Un dubbio è lecito: potrà mai andare in lavanderia questa particolare cravatta a circuiti elettrici stampati?

cravatta

Non tanto per i disegni, quanto per la presenza di ben cinque LED rossi, che si accendono e si spengono ad intermittenza con diversi schemi, come a simulare il reale funzionamento dei circuiti impressi sul tessuto. Questa cravatta con chip, cavi, condensatori e piste circuitali sembra proprio adatta a nerd, geek e gadgettaroli , anche se bisogna capire chi possa avere il coraggio di indossarla.

Comunque sul retro della cravatta è presente una taschina, dove sono nascosti le due batterie a bottone CR2032 per l’alimentazione ed il pulsante di accensione dei LED.
Chiunque sia interessato a questo accessorio di moda elettrica dovrà rivolgersi ad Enlighted Designs .

(via 7Gadgets )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Videoteca Genesi scrive:
    Questione di minuti
    E la pirateria verra sgominata. I comunisti dovranno acquistare qualcosa per usufruirne.
  • ThEnOra scrive:
    Censura?
    E' questo che vi preoccupa? Ritenete che queste leggi siano solo un tentativo, camuffato da un alone democratico, per consentire legalmente atti censorii? Che così si voglia limitare, in tutto il mondo, la libertà individuale? Oppure, semplicemente, di non potervi più scaricare la canzoncia o il film per il week-end?O meglio, tutti e due? :D
    • panda rossa scrive:
      Re: Censura?
      - Scritto da: ThEnOra
      E' questo che vi preoccupa? Ritenete che queste
      leggi siano solo un tentativo, camuffato da un
      alone democratico, per consentire legalmente atti
      censorii? Che così si voglia limitare, in tutto
      il mondo, la libertà individuale?


      Oppure, semplicemente, di non potervi più
      scaricare la canzoncia o il film per il
      week-end?

      O meglio, tutti e due? :DCioe' fammi capire, tu saresti disposto di concedere a qualcuno il potere di censura indiscriminata solo per difendere il tuo meschino tornaconto di quattro mp3?Ma tu ci credi davvero che se chiudessero internet, la gente si fionderebbe nei negozi di musica ad acquistare tutti i cd in vendita?Vuoi combattere questa pirateria dilagante?Fallo, ma senza ledere il diritto costituzionale dei cittadini di poter esprimere il proprio pensiero!
      • Pepito il breve scrive:
        Re: Censura?
        al momento vivo in paese dove l'anarchia regna sovrana.indovina che lavoro fanno i pochi musicisti locali ? o suonano con l'orchestra ai matrimoni e alle sagre di paese, o se sono famosi li invitano in qualche concerto grandicello o in TV o in radio.i loro cd sono in vendita in qualunque mercatino, spiaggia, e supermercato a prezzo di peso e su questo loro guadagnano ovviamente ZERO.c'e' anche gente che vende le loro t-shirts e cappellini, anche su questo loro guadagnano esattamente ZERO.le radio poi non mi risulta paghino alcuna tassa e non esiste alcun equivalente della SIAE, e' solo promozione e brand-awareness.quindi non solo per campare devono suonare ai matrimoni ma devono anche ricevere la beffa di vedere una intera industria clandestina fare milioni sul loro nome e sul loro lavoro !questa e' la fine che fa la musica quando la pirateria e' legale come vorresti tu.non so dirti sui film makers, di film locali qui ne escono davvero pochi perche' appunto nei cinema c'e' solo sbobba hollywoodiana e il poco che producono e' ovviamente roba per la TV (telenovele etc), i pochi film makers suppongo lo facciano per hobby o facciano film in altre lingue visto che nessuno paga per andare nei pochissimi cinema rimasti e i DVD sono in vendita ovunque a mezzo dollaro !
        • Enry scrive:
          Re: Censura?
          - Scritto da: Pepito il breve
          al momento vivo in paese dove l'anarchia regna
          sovrana.

          indovina che lavoro fanno i pochi musicisti
          locali ? o suonano con l'orchestra ai matrimoni e
          alle sagre di paese, o se sono famosi li invitano
          in qualche concerto grandicello o in TV o in
          radio.

          i loro cd sono in vendita in qualunque mercatino,
          spiaggia, e supermercato a prezzo di peso e su
          questo loro guadagnano ovviamente
          ZERO.

          c'e' anche gente che vende le loro t-shirts e
          cappellini, anche su questo loro guadagnano
          esattamente
          ZERO.

          le radio poi non mi risulta paghino alcuna tassa
          e non esiste alcun equivalente della SIAE, e'
          solo promozione e
          brand-awareness.

          quindi non solo per campare devono suonare ai
          matrimoni ma devono anche ricevere la beffa di
          vedere una intera industria clandestina fare
          milioni sul loro nome e sul loro lavoro
          !

          questa e' la fine che fa la musica quando la
          pirateria e' legale come vorresti
          tu.

          non so dirti sui film makers, di film locali qui
          ne escono davvero pochi perche' appunto nei
          cinema c'e' solo sbobba hollywoodiana e il poco
          che producono e' ovviamente roba per la TV
          (telenovele etc), i pochi film makers suppongo lo
          facciano per hobby o facciano film in altre
          lingue visto che nessuno paga per andare nei
          pochissimi cinema rimasti e i DVD sono in vendita
          ovunque a mezzo dollaro
          !Ma gli stupidi prima ci devono sbattere il naso, altrimenti non crescono, che vuoi farci. Altrimenti non sarebbero stupidi.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Censura?
            contenuto non disponibile
          • Enry scrive:
            Re: Censura?
            Modificato dall' autore il 14 maggio 2011 11.13
            --------------------------------------------------
          • Sgabbio scrive:
            Re: Censura?
            - Scritto da: Enry
            Si capisco cosa dici. Irrealizzabile. D'altronde
            non si accorgono che i cinema si svuotano, film
            se ne fanno sempre meno, musica di qualità idem
            perchè nessuno ha piu' soldi da investirci
            sopra....Che i cinema siano svuotati o che siano per quella strada, ne dubito fortemente, che la qualità della musica è calata, bhè lacolpa non è che non ci sono più i soldi per investirci sopra (altrimenti i fantastriglioni che fanno ancora e l'enorme sucXXXXX che ha avuto luoghi come itunes store come li spiegheresti ?), ma semplicemente molta musica che loro pubblicano è frutto di bieche operazioni di marketing.Se guardi il mainstream lo noti facilmente. programmi musicali manco a parlarne, le
            case discografiche si contano sulla punta delle
            dita e controllano per giunta tutto il mercato
            ...... I programmi musicali nella tv generalista sono quasi estinte, un pò per le tv tematica, un pò perchè alle classifiche ci credono in pochi ormai.Comunque envy il problema è che il mercato musicale globale è gestito da un gruppo ristretto di grosse etichette che non si fanno nemmeno concorrenza, vedendo come allineano i prezzi.Questa cosa è stata notata da ben prima del p2p e affini.tutta una serie di cose molto piu' sotto
            gli occhi di tutti... che ti aspetti... bambocci
            si nasce... poi ognuno ha i suoi tempi per
            crescere... diamogli
            tempo.Guarda che non è che uno ha lo status di "bamboccio" perchè scarica....Non facciamo queste etichettazioni!
          • Enry scrive:
            Re: Censura?
            - Scritto da: Sgabbio
            - Scritto da: Enry


            Si capisco cosa dici. Irrealizzabile. D'altronde

            non si accorgono che i cinema si svuotano, film

            se ne fanno sempre meno, musica di qualità idem

            perchè nessuno ha piu' soldi da investirci

            sopra....

            Che i cinema siano svuotati o che siano per
            quella strada, ne dubito fortemente, che la
            qualità della musica è calata, bhè lacolpa non è
            che non ci sono più i soldi per investirci sopra
            (altrimenti i fantastriglioni che fanno ancora e
            l'enorme sucXXXXX che ha avuto luoghi come itunes
            store come li spiegheresti ?), ma semplicemente
            molta musica che loro pubblicano è frutto di
            bieche operazioni di
            marketing.

            Se guardi il mainstream lo noti facilmente.

            programmi musicali manco a parlarne, le

            case discografiche si contano sulla punta delle

            dita e controllano per giunta tutto il mercato

            ......

            I programmi musicali nella tv generalista sono
            quasi estinte, un pò per le tv tematica, un pò
            perchè alle classifiche ci credono in pochi
            ormai.
            Comunque envy il problema è che il mercato
            musicale globale è gestito da un gruppo ristretto
            di grosse etichette che non si fanno nemmeno
            concorrenza, vedendo come allineano i
            prezzi.
            Questa cosa è stata notata da ben prima del p2p e
            affini.


            tutta una serie di cose molto piu' sotto

            gli occhi di tutti... che ti aspetti... bambocci

            si nasce... poi ognuno ha i suoi tempi per

            crescere... diamogli

            tempo.

            Guarda che non è che uno ha lo status di
            "bamboccio" perchè
            scarica....
            Non facciamo queste etichettazioni!no, lo è se non vede al di la del suo naso, e mi pare tu ne sia un'esempio lampante. Come ho scritto... aspettiamo. Verrà anche per te il momento di crescere.
          • Ashura scrive:
            Re: Censura?
            - Scritto da: Enry
            - Scritto da: Sgabbio

            - Scritto da: Enry




            Si capisco cosa dici. Irrealizzabile.
            D'altronde


            non si accorgono che i cinema si svuotano,
            film


            se ne fanno sempre meno, musica di qualità
            idem


            perchè nessuno ha piu' soldi da investirci


            sopra....



            Che i cinema siano svuotati o che siano per

            quella strada, ne dubito fortemente, che la

            qualità della musica è calata, bhè lacolpa non è

            che non ci sono più i soldi per investirci sopra

            (altrimenti i fantastriglioni che fanno ancora e

            l'enorme sucXXXXX che ha avuto luoghi come
            itunes

            store come li spiegheresti ?), ma semplicemente

            molta musica che loro pubblicano è frutto di

            bieche operazioni di

            marketing.



            Se guardi il mainstream lo noti facilmente.



            programmi musicali manco a parlarne, le


            case discografiche si contano sulla punta
            delle


            dita e controllano per giunta tutto il mercato


            ......



            I programmi musicali nella tv generalista sono

            quasi estinte, un pò per le tv tematica, un pò

            perchè alle classifiche ci credono in pochi

            ormai.

            Comunque envy il problema è che il mercato

            musicale globale è gestito da un gruppo
            ristretto

            di grosse etichette che non si fanno nemmeno

            concorrenza, vedendo come allineano i

            prezzi.

            Questa cosa è stata notata da ben prima del p2p
            e

            affini.





            tutta una serie di cose molto piu' sotto


            gli occhi di tutti... che ti aspetti...
            bambocci


            si nasce... poi ognuno ha i suoi tempi per


            crescere... diamogli


            tempo.



            Guarda che non è che uno ha lo status di

            "bamboccio" perchè

            scarica....

            Non facciamo queste etichettazioni!

            no, lo è se non vede al di la del suo naso, e mi
            pare tu ne sia un'esempio lampante. Come ho
            scritto... aspettiamo. Verrà anche per te il
            momento di
            crescere.Speriamo nel frattempo che sia cresciuto tu. Ma ci spero poco...
          • spacevideo scrive:
            Re: Censura?
            forse perchè ci sono:- Strutture da mantenere- Dipendenti da pagare- Tasse da pagare- .....non si può spengere un interruttore e poi riaccenderlo, i tempi e costi di un fermo della produzione sarebbero così alti da non consentirne più il ripristino.Quindi si cerca di proseguire intervenendo comunque sulle perdite.
          • krane scrive:
            Re: Censura?
            - Scritto da: spacevideo
            forse perchè ci sono:
            - Strutture da mantenere
            - Dipendenti da pagare
            - Tasse da pagare
            - .....
            non si può spengere un interruttore e poi
            riaccenderlo, i tempi e costi di un fermo della
            produzione sarebbero così alti da non consentirne
            più il ripristino.
            Quindi si cerca di proseguire intervenendo
            comunque sulle perdite.Per perdite intendi quello che ha fatto Thor al botteghino questa settimana ?
          • ciccio quanta ciccia scrive:
            Re: Censura?
            già già... infatti negli ultimi anni producono tonnellate di film e incassano vagonate di soldi... vorrei essere anche io altrettanto in crisi guarda...
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Censura?
            - Scritto da: spacevideo
            forse perchè ci sono:

            - Strutture da mantenere
            - Dipendenti da pagare
            - Tasse da pagare
            - .....

            non si può spengere un interruttore e poi
            riaccenderlo, i tempi e costi di un fermo della
            produzione sarebbero così alti da non consentirne
            più il
            ripristino.Dunque, ammetti che quando dite "non faranno più film", non è vero.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Censura?
            Tu e pepito vi siete proprio trovati. Anche se pepito è molto più intelligente di te.
          • Enry scrive:
            Re: Censura?
            - Scritto da: uno qualsiasi
            Tu e pepito vi siete proprio trovati. Anche se
            pepito è molto più intelligente di
            te.c'è da domandarsi come tu possa distinguere la cosa col cervello che ti ritrovi. Altro che....
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Censura?
            Quindi, lo ammetti di essere meno intelligente di pepito (il che è tutto dire)
        • ciccio quanta ciccia scrive:
          Re: Censura?
          Appunto... suonano e sono pagati per suonare, come deve essere per qualsiasi musicista. Tu il meccanico per cosa lo paghi? Per farti il caffè? Vogliono soldi dai cd o dalle magliette? Che li vendano direttamente loro allora? Vuoi sfruttare la tua immagine? Fatti le magliette, se le faccio io i soldi li becco io. Se uno compra una maglietta di un cantante è perché gli piace, lo apprezza e lo segue (tanto). È allo stesso tempo una forma di promozione e ti apprezzamento. Il cantante ne ricava qualcosa comunque. Se sparisce lui, spariscono anche le magliette.Il problema è l'equazione artista=milionario che si è creata negli ultimi decenni e che non ha alcuna base reale. È un lavoro come un altro, avrai tanta fama ma non necessariamente tanti soldi, non automaticamente almeno. Questo che tu faccia l'attore (guarda caso quelli di teatro recitano ad ogni esibizione non una volta e via), lo scrittore, il musicista, il pittore o lo scultore.Possiamo anche tornare al mecenatismo eh... miliardari non ne mancano in giro...
          • ruppolo scrive:
            Re: Censura?
            - Scritto da: ciccio quanta ciccia
            Appunto... suonano e sono pagati per suonare,
            come deve essere per qualsiasi musicista. Tu il
            meccanico per cosa lo paghi?E lo paghi 99 centesimi a riparazione?
          • krane scrive:
            Re: Censura?
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: ciccio quanta ciccia

            Appunto... suonano e sono pagati per suonare,

            come deve essere per qualsiasi musicista. Tu il

            meccanico per cosa lo paghi?
            E lo paghi 99 centesimi a riparazione?Dipende dalla riparazione.
          • ciccio quanta ciccia scrive:
            Re: Censura?
            Hai davvero capito tutto tu eh... a scuola quando insegnavano aritmetica e ti dicevano che non puoi sommare mele e pere tu che facevi?
          • krane scrive:
            Re: Censura?
            - Scritto da: ciccio quanta ciccia
            Hai davvero capito tutto tu eh... a scuola quando
            insegnavano aritmetica e ti dicevano che non puoi
            sommare mele e pere tu che facevi?Cominciava a smenarla che le mele erano meglio in tutto e per tutto... (rotfl)
          • ciccio quanta ciccia scrive:
            Re: Censura?
            Infatti per quello ho messo l'esempio con la frutta ;)
          • Enry scrive:
            Re: Censura?
            - Scritto da: ciccio quanta ciccia
            Hai davvero capito tutto tu eh... a scuola quando
            insegnavano aritmetica e ti dicevano che non puoi
            sommare mele e pere tu che
            facevi?beh ma perchè con l'esempio del meccanico cosa pensi di aver fatto?
          • ciccio quanta ciccia scrive:
            Re: Censura?
            Un esempio di gente che lavora, non che vive di rendita...
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Censura?
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: ciccio quanta ciccia

            Appunto... suonano e sono pagati per suonare,

            come deve essere per qualsiasi musicista. Tu il

            meccanico per cosa lo paghi?

            E lo paghi 99 centesimi a riparazione?No: lo paghi il giusto, e lo paghi una volta sola.Pagare 99 cenetesimi è una sciocchezza.
          • spacevideo scrive:
            Re: Censura?
            Il meccanico interviene quando l'auto è rotta e cessa il suo intervento quando l'auto è riparata, paghi il compenso per la prestazione.Quando acquisi il cd, tu paghi l'opera e tu che lo possiedi non devi pagare altro, lo puoi ascoltare infinite volte, così come guidi l'auto riparata dal meccanico.Il meccanico nel frattempo farà altre riparazioni, così come l'autore venderà altri CD, quindi come vedi non c'è un pagamento infinito come molti vogliono far credere.Se ritorni dal meccanico lo ripaghi se acquisti un altro CD lo ripaghi.
          • krane scrive:
            Re: Censura?
            - Scritto da: spacevideo
            Il meccanico interviene quando l'auto è rotta e
            cessa il suo intervento quando l'auto è riparata,
            paghi il compenso per la prestazione.Io pago, appunto, la sua prestazione, ma se la prestazione me la faccio io dopo averlo guardato lui non accampa diritti sulla "copia" del suo lavoro, ne' nessuno mi chiede di pagare una tassa se io riparo gratis l'auto di un'amico.
            Quando acquisi il cd, tu paghi l'opera e tu che
            lo possiedi non devi pagare altro, lo puoi
            ascoltare infinite volte, così come guidi l'auto
            riparata dal meccanico.Ma l'auto e' mia, la possiedo ed ho il diritto di prestarla, affittarla, scambiarla, regalarla, utilizzata come taxi per guadagnare, romperla e anche duplicarla ed il meccanico non mi puo' dire nulla.
            Il meccanico nel frattempo farà altre
            riparazioni, così come l'autore venderà altri CD,
            quindi come vedi non c'è un pagamento infinito
            come molti vogliono far credere.
            Se ritorni dal meccanico lo ripaghi se acquisti
            un altro CD lo ripaghi.Se l'ho guardato lavorare e sono in grado io di farmi io il lavoro sulla mia auto o su quelle dei miei amici lui non verra' a dirmi nulla.
          • Ashura scrive:
            Re: Censura?
            - Scritto da: spacevideo
            Il meccanico interviene quando l'auto è rotta e
            cessa il suo intervento quando l'auto è riparata,
            paghi il compenso per la
            prestazione.
            Guarda che il meccanico, quando mi ripara la macchina, ci perde effettivamente tempo e materiali. Se pago 99 centesimi un pezzo musicale, mentre lo pago l'artista sta magari dormendo beato, quindi NON sta fornendomi nessun servizio. Se e quando il tuo artista deciderà di dedicare a me e ad altri tre o quattro ore del suo tempo ad un concerto, allora sì che si meriterà i dieci o venti euro che dovrò pagare.
            Quando acquisi il cd, tu paghi l'opera e tu che
            lo possiedi non devi pagare altro, lo puoi
            ascoltare infinite volte, così come guidi l'auto
            riparata dal meccanico.Già, peccato che, ad esempio, se provo a modificare il suo lavoro sulla macchina (sicurezza a parte, ovviamente) non rischio di essere denunciato per violazione del coyright...

            Il meccanico nel frattempo farà altre
            riparazioni, così come l'autore venderà altri CD,
            quindi come vedi non c'è un pagamento infinito
            come molti vogliono far credere.Ma, come già detto, il meccanico per fare altre riparazioni LAVORA, non continua a guadagnare per anni su un lavoro di cinque o sei mesi. Se parliamo di concerti, siamo d'accordo, altrimenti nisba.

            Se ritorni dal meccanico lo ripaghi se acquisti
            un altro CD lo ripaghi.fatto salvo quanto detto in precedenza, se il meccanico mi cambia una lampadina, la prima volta lo fa lui, la seconda posso studiare come ha fatto e cambiarla io. Senza rischiare denunce per violazione di copyright.Ma evidentemente tu giri in bicicletta...
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Censura?
            - Scritto da: spacevideo
            Il meccanico interviene quando l'auto è rotta e
            cessa il suo intervento quando l'auto è riparata,
            paghi il compenso per la
            prestazione.E poi, l'auto me la posso rivendere, o posso usarla come taxi e guadagnarci, perchè l'auto è mia.

            Quando acquisi il cd, tu paghi l'opera e tu che
            lo possiedi non devi pagare altro, lo puoi
            ascoltare infinite volte, così come guidi l'auto
            riparata dal
            meccanico.Ma a questo punto, anche il cd dovrebbe essere mio: dovrei avere il diritto di farne cosa voglio (metterlo in un juke box a moneta e guadagnarci, se mi va... oppure farne copie e rivenderle, o metterlo sul p2p).Altrimenti, come fai a dire che me l'hai venduto? Mi hai chiesto i soldi, ma non mi hai dato niente in cambio, se pretendi che il cd continui ad essere tuo. Perciò, niente soldi.
        • dont feed the troll/dovella scrive:
          Re: Censura?
          - Scritto da: Pepito il breve
          al momento vivo in paese dove l'anarchia regna
          sovrana.

          indovina che lavoro fanno i pochi musicisti
          locali ? o suonano con l'orchestra ai matrimoni e
          alle sagre di paese, o se sono famosi li invitano
          in qualche concerto grandicello o in TV o in
          radio.

          i loro cd sono in vendita in qualunque mercatino,
          spiaggia, e supermercato a prezzo di peso e su
          questo loro guadagnano ovviamente
          ZERO.

          c'e' anche gente che vende le loro t-shirts e
          cappellini, anche su questo loro guadagnano
          esattamente
          ZERO.

          le radio poi non mi risulta paghino alcuna tassa
          e non esiste alcun equivalente della SIAE, e'
          solo promozione e
          brand-awareness.

          quindi non solo per campare devono suonare ai
          matrimoni ma devono anche ricevere la beffa di
          vedere una intera industria clandestina fare
          milioni sul loro nome e sul loro lavoro
          !

          questa e' la fine che fa la musica quando la
          pirateria e' legale come vorresti
          tu.
          Ci stai cercando di far credere che questi musicisti locali sono alla canna del gas perchè vengono piratati?Che c'entra la pirateria con questi signori sconosciuti che probabilmente non fanno la vita da rockstar per il semplicissimo motivo che non lo sono?Semmai la tua rappresentazione significa qualcosa di diverso e cioè l'esatto opposto di quello che vorresti: non è la pirateria a determinare il sucXXXXX economico di un artista.O credi davvero che se non potessi scaricarmi i led zeppelin correrei a comprarmi il Cd di "giggino u fetuso"?
        • deactive scrive:
          Re: Censura?
          - Scritto da: Pepito il breve
          al momento vivo in paese dove l'anarchia regna
          sovrana.

          indovina che lavoro fanno i pochi musicisti
          locali ? o suonano con l'orchestra ai matrimoni e
          alle sagre di paese, o se sono famosi li invitano
          in qualche concerto grandicello o in TV o in
          radio.

          i loro cd sono in vendita in qualunque mercatino,
          spiaggia, e supermercato a prezzo di peso e su
          questo loro guadagnano ovviamente
          ZERO.

          c'e' anche gente che vende le loro t-shirts e
          cappellini, anche su questo loro guadagnano
          esattamente
          ZERO.

          le radio poi non mi risulta paghino alcuna tassa
          e non esiste alcun equivalente della SIAE, e'
          solo promozione e
          brand-awareness.

          quindi non solo per campare devono suonare ai
          matrimoni ma devono anche ricevere la beffa di
          vedere una intera industria clandestina fare
          milioni sul loro nome e sul loro lavoro
          !

          questa e' la fine che fa la musica quando la
          pirateria e' legale come vorresti
          tu.Pensi sul serio che senza pirateria i tuoi musicisti da matrimonio invece farebbero la bella vita?
          • Enry scrive:
            Re: Censura?
            - Scritto da: deactive
            - Scritto da: Pepito il breve

            al momento vivo in paese dove l'anarchia regna

            sovrana.



            indovina che lavoro fanno i pochi musicisti

            locali ? o suonano con l'orchestra ai matrimoni
            e

            alle sagre di paese, o se sono famosi li
            invitano

            in qualche concerto grandicello o in TV o in

            radio.



            i loro cd sono in vendita in qualunque
            mercatino,

            spiaggia, e supermercato a prezzo di peso e su

            questo loro guadagnano ovviamente

            ZERO.



            c'e' anche gente che vende le loro t-shirts e

            cappellini, anche su questo loro guadagnano

            esattamente

            ZERO.



            le radio poi non mi risulta paghino alcuna tassa

            e non esiste alcun equivalente della SIAE, e'

            solo promozione e

            brand-awareness.



            quindi non solo per campare devono suonare ai

            matrimoni ma devono anche ricevere la beffa di

            vedere una intera industria clandestina fare

            milioni sul loro nome e sul loro lavoro

            !





            questa e' la fine che fa la musica quando la

            pirateria e' legale come vorresti

            tu.



            Pensi sul serio che senza pirateria i tuoi
            musicisti da matrimonio invece farebbero la bella
            vita?Pensi che se domani piove la gente porterà con se l'ombrello?O troverai qualcuno con il k-way e qualcuno che l'ombrello se l'è dimenticato? Mah.... chissà....
          • Enry scrive:
            Re: Censura?
            - Scritto da: Enry
            - Scritto da: deactive

            - Scritto da: Pepito il breve


            al momento vivo in paese dove l'anarchia regna


            sovrana.





            indovina che lavoro fanno i pochi musicisti


            locali ? o suonano con l'orchestra ai
            matrimoni

            e


            alle sagre di paese, o se sono famosi li

            invitano


            in qualche concerto grandicello o in TV o in


            radio.





            i loro cd sono in vendita in qualunque

            mercatino,


            spiaggia, e supermercato a prezzo di peso e su


            questo loro guadagnano ovviamente


            ZERO.





            c'e' anche gente che vende le loro t-shirts e


            cappellini, anche su questo loro guadagnano


            esattamente


            ZERO.





            le radio poi non mi risulta paghino alcuna
            tassa


            e non esiste alcun equivalente della SIAE, e'


            solo promozione e


            brand-awareness.





            quindi non solo per campare devono suonare ai


            matrimoni ma devono anche ricevere la beffa di


            vedere una intera industria clandestina fare


            milioni sul loro nome e sul loro lavoro


            !









            questa e' la fine che fa la musica quando la


            pirateria e' legale come vorresti


            tu.







            Pensi sul serio che senza pirateria i tuoi

            musicisti da matrimonio invece farebbero la
            bella

            vita?

            Pensi che se domani piove la gente porterà con se
            l'ombrello?
            O troverai qualcuno con il k-way e qualcuno che
            l'ombrello se l'è dimenticato? Mah....
            chissà....se domani piovesse la gente porterebbe con se l'ombrello o troveresti qualcuno con il k-way e qualcuno ----- (pardon la fretta)
        • Sgabbio scrive:
          Re: Censura?
          (rotfl)(rotfl)(rotfl)
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: Censura?

          indovina che lavoro fanno i pochi musicisti
          locali ? o suonano con l'orchestra ai matrimoni e
          alle sagre di paese, o se sono famosi li invitano
          in qualche concerto grandicello o in TV o in
          radio.Infatti è così che deve essere: loro lavorano, e vengono pagati per quello.

          i loro cd sono in vendita in qualunque mercatino,
          spiaggia, e supermercato a prezzo di peso e su
          questo loro guadagnano ovviamente
          ZERO.Ovvio: mica sono loro a produrre e vendere quei cd. Perchè dovrebbero guadagnarci?

          c'e' anche gente che vende le loro t-shirts e
          cappellini, anche su questo loro guadagnano
          esattamente
          ZERO.Ovvio: sono forse loro a realizzare magliette e cappellini? No. Quindi, perchè dovrebbero essere pagati?

          le radio poi non mi risulta paghino alcuna tassa
          e non esiste alcun equivalente della SIAENiente parassiti tipo SIAE? Fantastico!
          , e'
          solo promozione e
          brand-awareness.Del resto, la radio serve proprio a quello.

          quindi non solo per campare devono suonare ai
          matrimoniPer campare devono lavorare, quindi, come chiunque altro.
          ma devono anche ricevere la beffa di
          vedere una intera industria clandestina fare
          milioni sul loro nome e sul loro lavoro
          !Anche un muratore vede magari una industria fare milioni, all'interno degli stabilimenti che ha costruito lui. Anche un meccanico vede magari un taxista fare i soldi usando la macchina sulla quale ha lavorato lui.L'artista è pagato per il suo lavoro, e basta. Gli altri, poi, usano il prodotto del suo lavoro (così come il cuoco usa la farina, prodotto del lavoro del mugnaio)

          questa e' la fine che fa la musica quando la
          pirateria e' legale come vorresti
          tu.Vale a dire: costa poco, tutti possono ascoltarla, non ci sono sprechi.La situazione ideale. Deve diventare così anche qui.

          non so dirti sui film makers, di film locali qui
          ne escono davvero pochi perche' appunto nei
          cinema c'e' solo sbobba hollywoodiana e il poco
          che producono e' ovviamente roba per la TV
          (telenovele etc), i pochi film makers suppongo lo
          facciano per hobby o facciano film in altre
          lingue visto che nessuno paga per andare nei
          pochissimi cinema rimasti e i DVD sono in vendita
          ovunque a mezzo dollaro
          !Quindi, tutti possono vedersi i film con spesa minima, o gratis.
        • Joe Tornado scrive:
          Re: Censura?

          indovina che lavoro fanno i pochi musicisti
          locali ? o suonano con l'orchestra ai matrimoni e
          alle sagre di paese, o se sono famosi li invitano
          in qualche concerto grandicello o in TV o in
          radio.Ah ... quindi lavorano, come chiunque altro !
          • panda rossa scrive:
            Re: Censura?
            - Scritto da: Joe Tornado

            indovina che lavoro fanno i pochi musicisti

            locali ? o suonano con l'orchestra ai matrimoni
            e

            alle sagre di paese, o se sono famosi li
            invitano

            in qualche concerto grandicello o in TV o in

            radio.

            Ah ... quindi lavorano, come chiunque altro !Si fa presto a dire "chiunque altro".Ci sono ancora parecchie sacche di parassiti che vivono di rendite e che devono essere eliminati.
          • Videoteca Genesi scrive:
            Re: Censura?

            Si fa presto a dire "chiunque altro".
            Ci sono ancora parecchie sacche di parassiti che
            vivono di rendite e che devono essere
            eliminati.A breve ti assumero' nel mio store. Cosi mi vendi quei filmetti di Moretti e Pasolini.
        • ruppolo scrive:
          Re: Censura?
          E naturalmente il panda rossa si è defilato.
          • panda rossa scrive:
            Re: Censura?
            - Scritto da: ruppolo
            E naturalmente il panda rossa si è defilato.Defilato cosa?A differenza dei bamboccioni come te, io ho una vita fuori da questo forum e nel weekend me la godo.
          • Videoteca Genesi scrive:
            Re: Censura?
            e nel weekend me la
            godo.Mi raccomando quanto restituisci la videocassetta, dagli una passata con lo scotex, scometto che sei tu quello fa inceppare i distributori.
    • Sgabbio scrive:
      Re: Censura?
      Tu ci ridi e ci scherzi su (che ogni tanto male non fà), ma questi mezzi sono stati usati in passato anche per ben altri scopi, potrei parlarti dei filtri web italiani.
  • spacevideo scrive:
    i dati tecnici ai tecnici (quelli veri)
    in molte discussioni trovo dibattimenti su come sia impossibile tracciare ..., in questa come sia impossibile marcare un file in altre come sia facile aggirare i blocchi ....come tutelare i file lasciamolo fare ai tecnici insieme alle major, a volte la soluzione è molto più semplice di quello che si pensa, la certezza è che i provider hanno lucrato e lucrano sul lavoro di altri, molti siti linkano e lucrano sul lavoro di altri, le soluzioni per fermare questo oggi ci sono e devono essere utilizzate.
    • hermanhesse scrive:
      Re: i dati tecnici ai tecnici (quelli veri)
      Lo sai che stai sparando frasi a caso?Potrei dirti:Sì ma adesso, signore, se lei epicurale mi va a rirulottare neanche fosse aforastico, io cosa le posso slesciare? Ecco, vede? Tra un computer e il comodino lei vorrebbe bordare sempre filiforme? Eh insomma! Non le sembra di montare previo il danaro abrasato?Ma non lo faccio eprchè sono un signore, ecco.
      • MegaJock scrive:
        Re: i dati tecnici ai tecnici (quelli veri)
        - Scritto da: hermanhesse
        Ma non lo faccio eprchè sono un signore, ecco.Ciao, Jarry. Gli anni '80 hanno chiamato e dicono che rivogliono la loro Patafisica.
      • ciccio quanta ciccia scrive:
        Re: i dati tecnici ai tecnici (quelli veri)
        Vogliamo la superXXXXXla!!!
    • krane scrive:
      Re: i dati tecnici ai tecnici (quelli veri)
      - Scritto da: spacevideo
      in molte discussioni trovo dibattimenti su come
      sia impossibile tracciare ..., in questa come sia
      impossibile marcare un file in altre come sia
      facile aggirare i blocchi....
      come tutelare i file lasciamolo fare ai tecnici
      insieme alle major, a volte la soluzione è molto
      più semplice di quello che si pensa, la certezza
      è che i provider hanno lucrato e lucrano sul
      lavoro di altri, molti siti linkano e lucrano sul
      lavoro di altri, le soluzioni per fermare questo
      oggi ci sono e devono essere utilizzate.In questo forum ci sono parecchi tecnici, e di solito sono proprio loro a dire che sia impossibile tracciare, impossibile marcare un file, facile aggirare i blocchi.
      • spacevideo scrive:
        Re: i dati tecnici ai tecnici (quelli veri)
        appunto lo dicono questi tecnici, ma per affrontare l'argomento devi sentire tutte le parti:Major, Provider, motori, operatori del settore .....con il loro staff, tecnici inclusi.un tecnico che vede solo un lato della cosa non può accertare la non fattibilità.
        • krane scrive:
          Re: i dati tecnici ai tecnici (quelli veri)
          - Scritto da: spacevideo
          appunto lo dicono questi tecnici, ma per
          affrontare l'argomento devi sentire tutte le
          parti:
          Major, Provider, motori, operatori del settore
          .....
          con il loro staff, tecnici inclusi.
          un tecnico che vede solo un lato della cosa non
          può accertare la non fattibilità.Un tecnico e' un tecnico, dici che anche i tecnici governativi in cina sono coplici di chi usa tor ?
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: i dati tecnici ai tecnici (quelli veri)
          contenuto non disponibile
          • age scrive:
            Re: i dati tecnici ai tecnici (quelli veri)
            per loro vale questa equazionePC = Decode Satelitare
    • Guybrush Fuorisede scrive:
      Re: i dati tecnici ai tecnici (quelli veri)
      - Scritto da: spacevideo
      in molte discussioni trovo dibattimenti su come
      sia impossibile tracciare ..., in questa come sia
      impossibile marcare un file in altre come sia
      facile aggirare i blocchi
      ....Impossibile tracciare cosa? Marcare un file... perché? Aggirare quali blocchi? Caro il mio videotechino, te lo ripeterò fino alla nausea: una informazione è tale finché conoscibile e comunicabile. Nel momento in cui una sola di queste due proprietà viene meno, viene meno l'informazione stessa.Mi metti un watermark registrato nell'immagine? Come tu ce l'hai messo io posso toglierlo o magari aggiungerne un altro e far passare un guaio ad altri.
      come tutelare i file lasciamolo fare ai tecnici
      insieme alle major, a volte la soluzione è molto
      più semplice di quello che si pensa,Certo: nessuna protezione sul file. Remunerare il *lavoro* si deve, non le posizioni di rendita.
      la certezza
      è che i provider hanno lucrato e lucrano sul
      lavoro di altri,I provider lavorano: tengono le linee in piedi, mantengono server, apparati di rete, helpdesk eccetera. Forse ti è sfuggito questo dettaglio?
      molti siti linkano e lucrano sul
      lavoro di altri,E mettere un link è reato, certo.
      le soluzioni per fermare questo
      oggi ci sono e devono essere
      utilizzate.Ci sono alcune di cosette da calpestare prima, tra cui un paio di diritti fondamentali. Quisquilie, pinzillacchere.GTFS
      • spacevideo scrive:
        Re: i dati tecnici ai tecnici (quelli veri)
        ci sono luoghi e persone con cui approfondire i dati tecnici, io non ho mai detto di voler dare notizie, infatti i miei sono solo commenti.I provider mantengono la rete ecc. ecc. ma vendono anche connettività, ad oggi in pochi toglierebbero l'ADSL senza l'illegale, ma fino a ieri senza i social e altre cose non ci sarebbero sate senza l'illegale la quantità di connesisoni che abbiamo oggi .... questo forse è sfuggito a te ....Chiediamoci perchè oggi e solo oggi si parla di lotta seria alla pirateria e non 1 o 2 anni fa ....
        • panda rossa scrive:
          Re: i dati tecnici ai tecnici (quelli veri)
          - Scritto da: spacevideo
          Chiediamoci perchè oggi e solo oggi si parla di
          lotta seria alla pirateria e non 1 o 2 anni fa
          ....Perche' sky ha sottratto una consistente fetta di clienti alle videoteche e quindi e' piu' facile dare la colpa al p2p che riconoscere che il modello di business del videonoleggio e' morto.
        • krane scrive:
          Re: i dati tecnici ai tecnici (quelli veri)
          - Scritto da: spacevideo
          ci sono luoghi e persone con cui approfondire i
          dati tecnici, io non ho mai detto di voler dare
          notizie, Infatti, alcuni di quei luoghi i tecnici qui li freguentano.
          infatti i miei sono solo commenti.Si vede, e vedi le risposte che ti danno i tecnici.
          I provider mantengono la rete ecc. ecc. ma
          vendono anche connettività, ad oggi in pochi
          toglierebbero l'ADSL senza l'illegale, ma fino a
          ieri senza i social e altre cose non ci sarebbero
          sate senza l'illegale la quantità di connesisoni
          che abbiamo oggi .... questo forse è sfuggito a
          te ....In cina i provider hanno dei livelli di controllo altissimo, eppure non riescono a fermare ne' p2p ne' i sistemi anonimi.
          Chiediamoci perchè oggi e solo oggi si parla di
          lotta seria alla pirateria e non 1 o 2 anni fa
          ....Solo perche' tu da poco l'hai scoperta non pensare che anni fa non se ne parlasse gia'.
        • dont feed the troll/dovella scrive:
          Re: i dati tecnici ai tecnici (quelli veri)
          - Scritto da: spacevideo
          Chiediamoci perchè oggi e solo oggi si parla di
          lotta seria alla pirateria e non 1 o 2 anni fa
          ....E' un meccanismo di marketing molto semplice.Le prime dosi sono gratis, le altre le paghi.Funziona pero' solo se la dipendenza è fisica e reale.E il giochetto di Major e Microsoft potrebbe rompersi lo stesso.
        • Sgabbio scrive:
          Re: i dati tecnici ai tecnici (quelli veri)
          - Scritto da: spacevideo
          ci sono luoghi e persone con cui approfondire i
          dati tecnici, io non ho mai detto di voler dare
          notizie, infatti i miei sono solo
          commenti.Infatti hanno sempre detto che queste iniziative sono idiote.
          I provider mantengono la rete ecc. ecc. ma
          vendono anche connettività, ad oggi in pochi
          toglierebbero l'ADSL senza l'illegale, ma fino a
          ieri senza i social e altre cose non ci sarebbero
          sate senza l'illegale la quantità di connesisoni
          che abbiamo oggi .... questo forse è sfuggito a
          te
          ...."ma vendono connettività" Ehm cambia qualcosa con il discorso di prima che i provider tengono in piedi linee e infrastrutture ? NO!Sinceramente dire che hanno lucrato su cose come il p2p e affini mi sembra propriamente assurdo, caso mai è vero che grazie al p2p si è avuto un boom delle ADSL a parte in italia dove moltissime zone sono state coperte a tempi da bradipo zoppo.Comunque dire che i provider lucrano sul p2p è al quanto sbagliato per molte ragioni pure tecniche.
          Chiediamoci perchè oggi e solo oggi si parla di
          lotta seria alla pirateria e non 1 o 2 anni fa
          ....A dire il vero è da 10 anni che se ne parla e fanno leggi sempre più dementi per mantenere un manipoli di ricconi che sfrutta chi fa veramente il "lavoro altrui"...
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: i dati tecnici ai tecnici (quelli veri)
            - Scritto da: Sgabbio
            - Scritto da: spacevideo
            Comunque dire che i provider lucrano sul p2p è al
            quanto sbagliato per molte ragioni pure
            tecniche.
            Non avrebbero venduto un sacco di adsl flat se non fosse esistita la pirateria.Oggi forse è un pò, ma poco, diverso.E nemmeno tanto perchè se a casa non posso scaricare a montoni che la tengo a fare l'adsl? Mi prendo una chiavetta con un centinaio di ore al mese e ciccia.
          • Sgabbio scrive:
            Re: i dati tecnici ai tecnici (quelli veri)
            Ma è un effetto "collaterale" comunque, anche perchè certi qua parlano del lucro dei provider come se fossero stati loro stessi ad organizzarlo!
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: i dati tecnici ai tecnici (quelli veri)
            - Scritto da: Sgabbio
            Ma è un effetto "collaterale" comunque, anche
            perchè certi qua parlano del lucro dei provider
            come se fossero stati loro stessi ad
            organizzarlo!Vabbè ma dei neurodeliri di qualcuno che ne parliamo a fare?Dobbiamo veramente discutere con il bambinetto Enry che è privo di argomenti o con quell'altro della videoteca che sta a scassare la milza solo perchè ha investito in un business morto da anni?E' gente che evidentemente non sa nemmeno di cosa parla nè da un punto di vista tecnico nè da un punto di vista legale, si esprimono e cercano di fare proseliti per motivi diversi da legalità, onestà e libertà.
          • Sgabbio scrive:
            Re: i dati tecnici ai tecnici (quelli veri)
            Poi corrono a piangere nel loro forum dicendo ad esempio che i blocchi fuffosi dei siti che usano il torrent servono per far percepire l'illegalità della cosa (rotfl)
          • age scrive:
            Re: i dati tecnici ai tecnici (quelli veri)
            - Scritto da: Sgabbio
            Poi corrono a piangere nel loro forum dicendo ad
            esempio che i blocchi fuffosi dei siti che usano
            il torrent servono per far percepire l'illegalità
            della cosa
            (rotfl)E a volte insultano chi preferisce stare su face book invece che noleggiare i film da loro.
          • deactive scrive:
            Re: i dati tecnici ai tecnici (quelli veri)
            su questo in effetti non mi sentirei di dar loro troppo torto (rotfl)
          • Sgabbio scrive:
            Re: i dati tecnici ai tecnici (quelli veri)
            dovrebbero insultare anche quelli che preferiscono passare il tempo libero con altro invece che noleggiare un film! :D
          • Joe Tornado scrive:
            Re: i dati tecnici ai tecnici (quelli veri)
            Sta arrivando l'estate : come succede tutti gli anni, qualcuno si augura che la bella stagione sia rovinata dalle piogge !Gufi malefici !
          • Un lettore scrive:
            Re: i dati tecnici ai tecnici (quelli veri)
            - Scritto da: Joe Tornado
            Sta arrivando l'estate : come succede tutti gli
            anni, qualcuno si augura che la bella stagione
            sia rovinata dalle piogge
            !

            Gufi malefici !http://www.videotecheforum.it/index.php?showtopic=27797
          • Un lettore scrive:
            Re: i dati tecnici ai tecnici (quelli veri)
            - Scritto da: Un lettore
            - Scritto da: Joe Tornado

            Sta arrivando l'estate : come succede tutti gli

            anni, qualcuno si augura che la bella stagione

            sia rovinata dalle piogge

            !



            Gufi malefici !

            http://www.videotecheforum.it/index.php?showtopic=Corollario: tutto al mondo distrae da una sana attività di noleggio
          • Joe Tornado scrive:
            Re: i dati tecnici ai tecnici (quelli veri)
            Proponiamo addizionali sul consumo della benzina, l'IRPEF, l'ICI e l'IVA, per camparli ?
        • Guybrush Fuorisede scrive:
          Re: i dati tecnici ai tecnici (quelli veri)
          - Scritto da: spacevideo
          ci sono luoghi e persone con cui approfondire i
          dati tecnici, io non ho mai detto di voler dare
          notizie, infatti i miei sono solo
          commenti.Quello che vai affermando è analogo a questo:facciamo una legge che vieti alle persone di comunicare senza prima avero pagato l'apposita tassa.
          I provider mantengono la rete ecc. ecc. ma
          vendono anche connettività,Ebbene? Nessuno ha detto che i provider devono lavorare gratis.
          ad oggi in pochi
          toglierebbero l'ADSL senza l'illegale,Stai dando per scontato che ogni connessione in banda larga sia usata per scopi illeciti? Se è così ti prego di rivedere questa affermazione: potrei querelarti.
          ma fino a
          ieri senza i social e altre cose non ci sarebbero
          sate senza l'illegale la quantità di connesisoni
          che abbiamo oggi .... questo forse è sfuggito a
          te
          ...Stai dando per scontato che ogni connessione è usata per scopi illeciti.Continua a sfuggirti questo piccolissimo dettaglio.Hai mai considerato che il web è un pelino cresciuto dal 1995 e che una connessione a 640k non riesce minimamente a soddisfare le richieste di un sito di medio livello?
          Chiediamoci perchè oggi e solo oggi si parla di
          lotta seria alla pirateria e non 1 o 2 anni fa
          ....Se ne parla fin dal 1992 (quasi 20 anni fa) e le leggi che sono venute fuori sono state sempre più demenziali via via che le richieste della classe politica, piegata alla volontà delle lobby, si sono fatte sempre più distanti dal resto della popolazione.La rete funziona in un certo modo. Se scrivi una legge non puoi pensare di ignorarne il funzionamento e di lasciare ai tecnici i dettagli necessari per far si che la rete obbedisca alle leggi.GTFS
          • deactive scrive:
            Re: i dati tecnici ai tecnici (quelli veri)


            Chiediamoci perchè oggi e solo oggi si parla di

            lotta seria alla pirateria e non 1 o 2 anni fa

            ....
            Se ne parla fin dal 1992 (quasi 20 anni fa) e le
            leggi che sono venute fuori sono state sempre più
            demenziali via via che le richieste della classe
            politica, piegata alla volontà delle lobby, si
            sono fatte sempre più distanti dal resto della
            popolazione.pardon ma oggi, almeno in italia, la lobby e' dentro la politica. Non serve piu' piegarla al proprio volere.
    • Sgabbio scrive:
      Re: i dati tecnici ai tecnici (quelli veri)
      Chi lucra chi ? Ma dai!
    • Un lettore scrive:
      Re: i dati tecnici ai tecnici (quelli veri)

      come tutelare i file lasciamolo fare ai tecnici
      insieme alle major, a volte la soluzione è moltoOcchei, tutto in silenzio e segreto eh?Poi dopo che hanno fatto qualcuno ci dirà come:http://www.downloadblog.it/post/14286/e-stata-violata-la-tecnologia-di-trident-media-guard-tmg-su-hadopiOoops...Le protezioni sono fatte per essere aggirate, i segreti per essere svelati.
  • Enry scrive:
    il mio pensiero...

    cosa succederebbe se un colosso privato come Viacom potesse imbracciare le previsioni del PROTECT IP contro una piattaforma del calibro di YouTube? Ha ospitato contenuti considerati illeciti da parte dei legittimi detentori dei diritti. che sarebbe costretta a fare accordi con i titolari dei diritti. Non mi sembra una cosa così spaventosa, cosa che peraltro già accade... e che inizierà a produrre contenuti propri e di terzi regolarmente licenziati... cosa che anche quella sta avvennedo, vedi l'interesse di Youtube per una sorta di TV del web.
    Ancora Public Knowledge ha tuttavia espresso ulteriori interrogativi su quelle che potrebbero essere le conseguenze sullo sviluppo del business legato al web. Esprimere perplessità è un diritto, discuterne anche, migliorare se possibile anche. Ma lo sviluppo del business legato al web passa da forme di commercio corretto, regolare e regolamentato. Non il far west dove ognuno fa cio' che vuole.
    E cosa succederebbe se un determinato sito ospitasse soltanto un link ad un contenuto illecito? Beh ci sono i casi e ci sono le autorità che sono chiamate apposta a valutare caso per caso. Piu' che altro c'è da domandarsi come mai un sito dovrebbe ospitare un sito ad un contenuto illecito. E se non si è a conoscenza della cosa, di volta in volta verranno presi i provvedimenti opportuni.
    La stessa definizione di dominio illegale sarebbe troppo ampia, esponendo a rischi migliaia di spazi web innocenti. Al contrario. Non è affatto ampia. Ma decisamente specifica. Il dominio viene ritenuto illegale (o bollato come tale) quando "viola" i legittimi diritti di terzi. Cioè quando svolge funzioni che agevolano o permettono un comportamento illegale. Non è il dominio in se inteso come nome. E' quello che viene fatto o è possibile fare passado da li.
    in particolare per quanto concerne il ruolo censorio affidato ai vari motori di ricerca. Il PROTECT IP vorrebbe obbligare search engine come Google a rimuovere determinati risultati di ricerca. Con conseguenze spiacevoli - secondo EFF - per la libera espressione che ha finora caratterizzato la Rete a stelle e strisce.ai motori non viene affidato un ruolo censorio, ma di "assunzione di resposabilità". Se vai a pescare e nella rete trovi tonni e spigole e sai che i tonni non si possono pescare li ributti a mare. Se sai di ospitare siti dal chiaro intento illecito, te lo si fa notare e si passa ad un giudice che conferma la cosa, lo rimuovi. Non fai come ti pare.La libera espressione poi non vuol dire libertà di fare quel che si vuole.
    • hermanhesse scrive:
      Re: il mio pensiero...
      ma ti racconti le favole tutto solo soletto? :D
    • CHKDSK scrive:
      Re: il mio pensiero...
      Tutto il tuo discorso potrebbe anche avere senso se tu fossi uno di quei dinosauri del copyright ancora fermi alla Convenzione di Berna del 1886, MA la discriminante tra quel che dici e il tuo fine reale passa per l'atteggiamento da luddista. A te interessa tornare a fare gli incassi che le videoteche facevano negli anni novanta quando non c'era la benché minima concorrenza o alternativa. Il resto sono chiacchiere! PUNTO
      • Enry scrive:
        Re: il mio pensiero...
        - Scritto da: CHKDSK
        Tutto il tuo discorso potrebbe anche avere senso
        se tu fossi uno di quei dinosauri del copyright
        ancora fermi alla Convenzione di Berna del 1886,
        MA la discriminante tra quel che dici e il tuo
        fine reale passa per l'atteggiamento da luddista.

        A te interessa tornare a fare gli incassi che le
        videoteche facevano negli anni novanta quando non
        c'era la benché minima concorrenza o alternativa.


        Il resto sono chiacchiere! PUNTOVedi tu....
    • Sgabbio scrive:
      Re: il mio pensiero...
      - Scritto da: Enry
      che sarebbe costretta a fare accordi con i
      titolari dei diritti. Non mi sembra una cosa così
      spaventosa, cosa che peraltro già accade... e che
      inizierà a produrre contenuti propri e di terzi
      regolarmente licenziati... cosa che anche quella
      sta avvennedo, vedi l'interesse di Youtube per
      una sorta di TV del
      web. A dire il vero per le major youtube a messo a disposizione alcune tecnologie per fare statistiche nei loro contenuti che circolano sul portale.Per il resto questo non ha fermato la vaicom nel fargli causa comunque.Non ti ricordi la storia ?
      Esprimere perplessità è un diritto, discuterne
      anche, migliorare se possibile anche. Ma lo
      sviluppo del business legato al web passa da
      forme di commercio corretto, regolare e
      regolamentato. Non il far west dove ognuno fa
      cio' che
      vuole. Peccato che leggi cosi nebulose e repressive invece fanno l'effetto opposto, visto che poi presta il fianco ad usi "non previsti".

      Beh ci sono i casi e ci sono le autorità che
      sono chiamate apposta a valutare caso per caso.
      Piu' che altro c'è da domandarsi come mai un sito
      dovrebbe ospitare un sito ad un contenuto
      illecito. E se non si è a conoscenza della cosa,
      di volta in volta verranno presi i provvedimenti
      opportuni. Si ok, questo è un ragionamento errato che non tiene nemmeno in conto certi precedenti orribili.

      Al contrario. Non è affatto ampia. Ma
      decisamente specifica. Il dominio viene ritenuto
      illegale (o bollato come tale) quando "viola" i
      legittimi diritti di terzi. Cioè quando svolge
      funzioni che agevolano o permettono un
      comportamento illegale. Non è il dominio in se
      inteso come nome. E' quello che viene fatto o è
      possibile fare passado da
      li. Troppo vago praticamente :D
      ai motori non viene affidato un ruolo censorio,
      ma di "assunzione di resposabilità". Se vai a
      pescare e nella rete trovi tonni e spigole e sai
      che i tonni non si possono pescare li ributti a
      mare. Se sai di ospitare siti dal chiaro intento
      illecito, te lo si fa notare e si passa ad un
      giudice che conferma la cosa, lo rimuovi. Non fai
      come ti
      pare.
      La libera espressione poi non vuol dire libertà
      di fare quel che si
      vuole.Eccolo li con l'esempio errato e stupido! I motori di ricerca NON OSPITANO siti, indicizzano e basta! Tra l'altro che responsabilità dovrebbero avere se indicizzano anche siti come the pirate bay ?Hai mai visto le autostrade che selettivamente bloccano l'acXXXXX alle macchine in base alla marca o il colore per paura di essere considerati responsabili di qualche illecito ? Ma ti rendi conto della idiozia che sostieni ?
      • Enry scrive:
        Re: il mio pensiero...
        - Scritto da: Sgabbio
        - Scritto da: Enry



        che sarebbe costretta a fare accordi con i

        titolari dei diritti. Non mi sembra una cosa
        così

        spaventosa, cosa che peraltro già accade... e
        che

        inizierà a produrre contenuti propri e di terzi

        regolarmente licenziati... cosa che anche quella

        sta avvennedo, vedi l'interesse di Youtube per

        una sorta di TV del

        web.

        A dire il vero per le major youtube a messo a
        disposizione alcune tecnologie per fare
        statistiche nei loro contenuti che circolano sul
        portale.non uscire dal seminato che non cambiano i fatti comunque...

        Per il resto questo non ha fermato la vaicom nel
        fargli causa
        comunque.
        Non ti ricordi la storia ?
        non lo sai che le grandi aziende alla fine un accordo lo trovano?



        Esprimere perplessità è un diritto,
        discuterne

        anche, migliorare se possibile anche. Ma lo

        sviluppo del business legato al web passa da

        forme di commercio corretto, regolare e

        regolamentato. Non il far west dove ognuno fa

        cio' che

        vuole.

        Peccato che leggi cosi nebulose e repressive
        invece fanno l'effetto opposto, visto che poi
        presta il fianco ad usi "non
        previsti".puo' darsi.




        Beh ci sono i casi e ci sono le autorità che

        sono chiamate apposta a valutare caso per caso.

        Piu' che altro c'è da domandarsi come mai un
        sito

        dovrebbe ospitare un sito ad un contenuto

        illecito. E se non si è a conoscenza della cosa,

        di volta in volta verranno presi i provvedimenti

        opportuni.

        Si ok, questo è un ragionamento errato che non
        tiene nemmeno in conto certi precedenti
        orribili.





        Al contrario. Non è affatto ampia. Ma

        decisamente specifica. Il dominio viene ritenuto

        illegale (o bollato come tale) quando "viola" i

        legittimi diritti di terzi. Cioè quando svolge

        funzioni che agevolano o permettono un

        comportamento illegale. Non è il dominio in se

        inteso come nome. E' quello che viene fatto o è

        possibile fare passado da

        li.

        Troppo vago praticamente :D




        ai motori non viene affidato un ruolo censorio,

        ma di "assunzione di resposabilità". Se vai a

        pescare e nella rete trovi tonni e spigole e sai

        che i tonni non si possono pescare li ributti a

        mare. Se sai di ospitare siti dal chiaro intento

        illecito, te lo si fa notare e si passa ad un

        giudice che conferma la cosa, lo rimuovi. Non
        fai

        come ti

        pare.

        La libera espressione poi non vuol dire libertà

        di fare quel che si

        vuole.

        Eccolo li con l'esempio errato e stupido! I
        motori di ricerca NON OSPITANO siti, indicizzano
        e basta! ospiti nella tua "indicizzazione". Così capisci anche tu.Tra l'altro che responsabilità
        dovrebbero avere se indicizzano anche siti come
        the pirate bay
        ?Leggere sopra e far meno domande stupide magari...

        Hai mai visto le autostrade che selettivamente
        bloccano l'acXXXXX alle macchine in base alla
        marca o il colore per paura di essere considerati
        responsabili di qualche illecito ?No, ma se ci vai con il carro armato sta sicuro che ti fermano.E' la risposta al tuo livello. Poi non lamentarti.

        Ma ti rendi conto della idiozia che sostieni ?Prima dovresti capire poi sentenziare.
        • hermanhesse scrive:
          Re: il mio pensiero...
          Ma perchè reagisci così?Andrebbe evitato un atteggiamento di questo tipo, no ti pare?Non sei il primo e nemmeno l'ultimo, a pensarla in questo modo.In italia, come nel mondo, del resto...C'è però chi la pensa in modo opposto al tuo, e tu non riesci ad accettarlo.O,meglio, non vuoi accettarlo.Ma per quale motivo "NO"?Io sono dell'idea che devi rivedere il tuo pensiero dalla radice.Oppure postare su forum che si occupano della tua tipologia di problema...
        • Sgabbio scrive:
          Re: il mio pensiero...
          - Scritto da: Enry

          non uscire dal seminato che non cambiano i fatti
          comunque...Li cambiano eccome Oo



          non lo sai che le grandi aziende alla fine un
          accordo lo
          trovano?Ma tu proprio fingi di non capire, eh ?

          puo' darsi. Più che "può darsi" e un "E' cosi", l'italia ne è un esempio dove si filtrano siti al di fuori della legge.

          ospiti nella tua "indicizzazione". Così capisci
          anche
          tu.Complimenti per l'ignorare quello che ho detto prima.Comunque tu non sai nulla su come funzione la rete.Loro indicizzano, non ospitano i siti che indicizzano! Mica hanno dentro tutta internet nei loro server.....

          Leggere sopra e far meno domande stupide magari...Da che pulpito: Eviti i discorsi, distorci i quote ecc.. ecc....Visto che hai spezzato il mio discorso.

          No, ma se ci vai con il carro armato sta sicuro
          che ti
          fermano.
          E' la risposta al tuo livello. Poi non lamentarti.La tua risposta è sbagliata. Quello che pretendono ai motori di ricerca e come costringere il gestore dell'autostrada a bloccare le auto che potrebbero passare nelle sue corsi per scopi illeciti per paura di essere coinvolta come con responsabile, quando semmai autostrada è un intermediario, come lo è il motore di ricerca.Tu capisci lucciole per lanterne su questi temi.

          Prima dovresti capire poi sentenziare.Auto critica vero ?
    • panda rossa scrive:
      Re: il mio pensiero...
      - Scritto da: Enry
      ai motori non viene affidato un ruolo censorio,
      ma di "assunzione di resposabilità". Se vai a
      pescare e nella rete trovi tonni e spigole e sai
      che i tonni non si possono pescare li ributti a
      mare.Il tonno e' distinguibile da una spigola senza ombra di dubbio e se fosse cosi' semplice, non saremmo qui a discutere.Quello che non capisci tu e tutti quei crani vuoti di mentecatti pararssiti e' che:Il contenuto di un file non e' possibile sapere se sia lecito o meno.Nessun motore di ricerca e' in grado di fare questa distinzione.E neppure un essere umano e' in grado di farlo.Occorre un giusto proXXXXX, con periti di parte, con esibizione di prove, e con tre gradi di giudizio, al termine dei quali una sentenza determina se era lecito distribuire quel contenuto, oppure no.E nel frattempo, uno e' innocente, e in ogni caso, in dubio pro reo. E adesso spara pure la tua XXXXXXX per deviare il discorso visto che non avrai argomenti per smentire.
      • Enry scrive:
        Re: il mio pensiero...
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: Enry


        ai motori non viene affidato un ruolo censorio,

        ma di "assunzione di resposabilità". Se vai a

        pescare e nella rete trovi tonni e spigole e sai

        che i tonni non si possono pescare li ributti a

        mare.

        Il tonno e' distinguibile da una spigola senza
        ombra di dubbio e se fosse cosi' semplice, non
        saremmo qui a
        discutere.bravo. quindi stai dicendo che quando me ne accorgo devo intervenire.Scommetto che nemmeno te ne sei accorto... e i distinguo, se capissi cio' che leggi... li ho messi....

        Quello che non capisci tu e tutti quei crani
        vuoti di mentecatti pararssiti e'
        che: sono un poveretto Si. è vero...
        Il contenuto di un file non e' possibile sapere
        se sia lecito o
        meno.
        Nessun motore di ricerca e' in grado di fare
        questa
        distinzione.
        E neppure un essere umano e' in grado di farlo.

        Occorre un giusto proXXXXX, con periti di parte,
        con esibizione di prove, e con tre gradi di
        giudizio, al termine dei quali una sentenza
        determina se era lecito distribuire quel
        contenuto, oppure
        no.Si bravo. belle frasi. Infatti di mezzo c'è una denuncia,la verifica delle cose e una decisione dell'autorità. Alla fine della tua storia manca solo il computo dei danni da risarcire eventualmente. Se vogliamo dirla tutta.

        E nel frattempo, uno e' innocente, e in ogni
        caso, in dubio pro
        reo. Nel frattempo c'è lo spazio per dimostrarlo e accertarlo.

        E adesso spara pure la tua XXXXXXX per deviare il
        discorso visto che non avrai argomenti per
        smentire.No. hai fatto tutto tu e sei perfetto così.
        • x Enry ma vai a cagare scrive:
          Re: il mio pensiero...
          come da oggetto
        • chambawamba scrive:
          Re: il mio pensiero...
          Scusa ma, a quanto si legge nell'articolo, si direbbe che il procedimento sia:1. Vedo sul tuo sito/blog/paginafaccialibresca un file/link/qualcosa che non mi piace2. Chiamo il mio giudice di fiducia (manco fosse il meccanico)3. Oscuramento del sito (e non rimozione del contenuto o avviso di qualche genere. Puf. Sparito.)Ora...a me sembra azzardato definire questi tre passi come tre gradi di giudizio; tu che ne dici?
          • Sgabbio scrive:
            Re: il mio pensiero...
            adesso ti quota insultandoti :D
          • hermanhesse scrive:
            Re: il mio pensiero...
            E' normale amministrazione, direiSe non fosse così mi stupirei, non credi?Cielo, quali cose devono leggere i miei occhi! :DE per fortuna solo i miei occhi (ROTFL)Ma non si rendono conto secondo me.Oppure lo fanno apposta (TROLL). Boh...
          • chambawamba scrive:
            Re: il mio pensiero...
            Voto: 10/10.
          • Enry scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: chambawamba
            Scusa ma, a quanto si legge nell'articolo, si
            direbbe che il procedimento
            sia:
            1. Vedo sul tuo sito/blog/paginafaccialibresca un
            file/link/qualcosa che non mi
            piace
            2. Chiamo il mio giudice di fiducia (manco fosse
            il
            meccanico)
            3. Oscuramento del sito (e non rimozione del
            contenuto o avviso di qualche genere. Puf.
            Sparito.)

            Ora...a me sembra azzardato definire questi tre
            passi come tre gradi di giudizio; tu che ne
            dici?che ti sembra azzardato perchè prendi la cosa superficialmente e non è come sottolinei tu. Non si parla poi di "non mi piace". Si parla di diritti violati. Quindi "io" che "so" che tu mi stai danneggiando con il tuo sito "x" (usando che per il mio logo senza autorizzazione o in un'altra maniera visto che si parla di pirateria) avviso l'autorità competente, dimostro che ho i presupposti legali per agire e il giudice si esprime in tal senso. A favore o contro. E ti chiede di rimuovere e se non lo fai ti oscura, a TUTELA di un MIO diritto. Che tu non hai. Il discorso sta in questi termini.
          • krane scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: Enry
            - Scritto da: chambawamba

            Scusa ma, a quanto si legge nell'articolo, si

            direbbe che il procedimento

            sia:

            1. Vedo sul tuo sito/blog/paginafaccialibresca

            un file/link/qualcosa che non mi piace

            2. Chiamo il mio giudice di fiducia (manco fosse

            il meccanico)

            3. Oscuramento del sito (e non rimozione del

            contenuto o avviso di qualche genere. Puf.

            Sparito.)

            Ora...a me sembra azzardato definire questi

            tre passi come tre gradi di giudizio; tu

            che ne dici?
            che ti sembra azzardato perchè prendi la cosa
            superficialmente e non è come sottolinei tu. Non
            si parla poi di "non mi piace". Si parla di
            diritti violati. Quindi "io" che "so" che tu mi
            stai danneggiando con il tuo sito "x" (usando che
            per il mio logo senza autorizzazione o in
            un'altra maniera visto che si parla di pirateria)
            avviso l'autorità competente, dimostro che ho i
            presupposti legali per agire e il giudice si
            esprime in tal senso. A favore o contro. E ti
            chiede di rimuovere e se non lo fai ti oscura, a
            TUTELA di un MIO diritto. Che tu non hai. Il
            discorso sta in questi termini.Questo provochera' l'apertuta di nuovi uffici che fanno un nuovo genere di trolling o la riconversione degli attuali patent troll.
          • panda rossa scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: Enry
            che ti sembra azzardato perchè prendi la cosa
            superficialmente e non è come sottolinei tu. Non
            si parla poi di "non mi piace". Si parla di
            diritti violati. Quindi "io" che "so" che tu mi
            stai danneggiando con il tuo sito "x"TU NON LO SAI.TU LO IPOTIZZI.
            (usando che
            per il mio logo senza autorizzazione o in
            un'altra maniera visto che si parla di pirateria)
            avviso l'autorità competente, dimostro che ho i
            presupposti legali per agire e il giudice si
            esprime in tal senso. A favore o contro. Il giudice deve sentire tutte le parti.Non una sola.Il giudice dovra' richiedere che io sia identificato, e convocato per dire la mia.
            E ti chiede di rimuovere No, mi chiede di dire la mia.E magari salta fuori che sono io l'avente diritto su quel materiale e tu invece quello che lo hai copiato, ma siccome sei piu' grosso pretendi di avere ragione.
            e se non lo fai ti oscura, Questa si chiama censura.
            a TUTELA di un MIO diritto. Che tu non hai. Bisogna accertare di chi sia il diritto.Non basta strillare e battere i piedi a terra.(I bambini piccoli pensano che basti, ma nel mondo degli adulti non solo non funziona, ma quello che frigna e batte i piedi non ci fa una gran figura).
            Il discorso sta in questi termini.Che non sono termini degni di un paese democratico.Sono molto piu' adatti ad una dittatura, dove comandano pochi ricchi e tutti gli altri sono sudditi senza alcun diritto.
          • Enry scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Enry


            che ti sembra azzardato perchè prendi la cosa

            superficialmente e non è come sottolinei tu. Non

            si parla poi di "non mi piace". Si parla di

            diritti violati. Quindi "io" che "so" che tu mi

            stai danneggiando con il tuo sito "x"

            TU NON LO SAI.
            TU LO IPOTIZZI.No. LO SO. Se utilizzi una mia foto LO SO. E so anche se ti ho dato il permesso di farlo. Se il tuo sito si chiama COCA COLAS e produce bevande gassate, LO SO. Se stai usando il mio marchio a sproposito o associato a cose per le quali io ne so niente LO SO. E via cosi... agisco di conseguenza, prima ti avviso, la seconda ti riavviso e poi usi altri metodi.


            (usando che

            per il mio logo senza autorizzazione o in

            un'altra maniera visto che si parla di
            pirateria)

            avviso l'autorità competente, dimostro che ho i

            presupposti legali per agire e il giudice si

            esprime in tal senso. A favore o contro.

            Il giudice deve sentire tutte le parti.
            Non una sola.
            Il giudice dovra' richiedere che io sia
            identificato, e convocato per dire la
            mia.


            E ti chiede di rimuovere

            No, mi chiede di dire la mia.E che gli dici? Che usi il mio logo così tanto per senza che io ne sappia niente?
            E magari salta fuori che sono io l'avente diritto
            su quel materiale e tu invece quello che lo hai
            copiato, ma siccome sei piu' grosso pretendi di
            avere
            ragione.Eh si... peccato che quelli siano casi.


            e se non lo fai ti oscura,
            Questa si chiama censura.


            a TUTELA di un MIO diritto. Che tu non hai.

            Bisogna accertare di chi sia il diritto.E' quello che fa l'autorità nel momento in cui parte la denuncia.
            Non basta strillare e battere i piedi a terra.Denunciando non stai solamente strillando e battendo i piedi per terra.
            (I bambini piccoli pensano che basti, ma nel
            mondo degli adulti non solo non funziona, ma
            quello che frigna e batte i piedi non ci fa una
            gran
            figura).


            Il discorso sta in questi termini.
            Che non sono termini degni di un paese
            democratico.

            Sono molto piu' adatti ad una dittatura, dove
            comandano pochi ricchi e tutti gli altri sono
            sudditi senza alcun
            diritto.No, perchè tu hai il diritto/dovere di dire la tua e difenderti dall'accusa. Nelle dittature non ce l'hai.
          • panda rossa scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: Enry

            TU NON LO SAI.

            TU LO IPOTIZZI.

            No. LO SO. Se utilizzi una mia foto LO SO. Non lo sai. Quella sembra una tua foto, ma potrebbe non esserlo.
            E so anche se ti ho dato il permesso di farlo. Non sono cosi' semplici le cose.
            Se il
            tuo sito si chiama COCA COLAS e produce bevande
            gassate, LO SO. Se stai usando il mio marchio a
            sproposito o associato a cose per le quali io ne
            so niente LO SO. E via cosi... agisco di
            conseguenza, prima ti avviso, la seconda ti
            riavviso e poi usi altri
            metodi.E gli altri metodi prevedono un accertamento con perizie di entrambe le parti, e prove di entrambe le parti.E poi salta fuori che il mio marchio COCA COLAS risale al mio trisnonno, e quindi sarai tu a pagare i danni a me e rimuovere il tuo marchio, che se non mi denunciavi, neanche sapevo che esistevi...

            Il giudice deve sentire tutte le parti.

            Non una sola.

            Il giudice dovra' richiedere che io sia

            identificato, e convocato per dire la

            mia.




            E ti chiede di rimuovere



            No, mi chiede di dire la mia.

            E che gli dici? Che usi il mio logo così tanto
            per senza che io ne sappia niente?Gli diro' le cose che riterro' di dire a mia difesa.

            E magari salta fuori che sono io l'avente
            diritto

            su quel materiale e tu invece quello che lo hai

            copiato, ma siccome sei piu' grosso pretendi di

            avere

            ragione.

            Eh si... peccato che quelli siano casi. Tutti sono casi.Non ci sono tonni e spigole, qua.Ci sono casi, dove entrambi ritengono di avere diritto di fare quello che fanno.Per questo c'e' una magistratura.


            e se non lo fai ti oscura,

            Questa si chiama censura.




            a TUTELA di un MIO diritto. Che tu non hai.



            Bisogna accertare di chi sia il diritto.

            E' quello che fa l'autorità nel momento in cui
            parte la denuncia.Quando parte la denuncia la magistratura indaga.Alla fine dell'indagine si stabilisce se ci sono gli estremi per un proXXXXX oppure no.Ma ancora non si e' deciso niente.

            Non basta strillare e battere i piedi a terra.

            Denunciando non stai solamente strillando e
            battendo i piedi per terra.Il punto e' che questo articolo dice che invece della denuncia seguita eventualmente da proXXXXX, si potra' dar retta a chi strilla e picchia i piedi, senza sentire l'accusato che cosa ha da dire.

            (I bambini piccoli pensano che basti, ma nel

            mondo degli adulti non solo non funziona, ma

            quello che frigna e batte i piedi non ci fa una

            gran

            figura).




            Il discorso sta in questi termini.

            Che non sono termini degni di un paese

            democratico.



            Sono molto piu' adatti ad una dittatura, dove

            comandano pochi ricchi e tutti gli altri sono

            sudditi senza alcun

            diritto.

            No, perchè tu hai il diritto/dovere di dire la
            tua e difenderti dall'accusa. Nelle dittature non
            ce l'hai.E' quello che sto dicendo da ore.Io ho il diritto di difendermi e tu non hai quello di oscurare prima di una sentenza definitiva.
          • spacevideo scrive:
            Re: il mio pensiero...
            se dal tuo sito metti i streamin un film ed io detentore dei diritti NON TI HO AUTORIZZATO, lo so eccome, è evidente e inappellabile.riguardo alla foto e alla storia dei negativi il problema non è da dove proviene ma IL CONTENUTO se usi la mia immagine senza autorizzazione sei nel torto.Se usi il mio timbro o il mio logo senza autorizzazione SEI NEL TORTO indipendentemente da come lo hai ottenuto.Non c'è ambiguità ma certezza.
          • panda rossa scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: spacevideo
            se dal tuo sito metti i streamin un film ed io
            detentore dei diritti NON TI HO AUTORIZZATO, lo
            so eccome, è evidente e
            inappellabile.Tu potresti aver ceduto i diritti ad un altro soggetto che li ha rigirati a me. Che cosa ne sai?E comunque devi dimostrare in dibattimento che i diritti sono tuoi.E io devo poter dimostrare in dibattimento che i diritti invece li ho anche io.Le chiacchere stanno a zero.
            riguardo alla foto e alla storia dei negativi il
            problema non è da dove proviene ma IL CONTENUTO
            se usi la mia immagine senza autorizzazione sei
            nel torto.Perche' non posso aver fatto una foto alla torre eiffel pure io?
            Se usi il mio timbro o il mio logo senza
            autorizzazione SEI NEL TORTO indipendentemente da
            come lo hai ottenuto.Magari sei tu che stai usando il mio logo e non lo sapevi.Saltera' fuori che io ho registrato il mio logo qualche anno prima di te... e sarai tu a dovermi pagare.
            Non c'è ambiguità ma certezza.C'e' certezza solo dopo la dimostrazione al dibattimento, non prima.
          • spacevideo scrive:
            Re: il mio pensiero...
            comunque parliamo del niente, non è questa la sede dibattimentale per certi argomenti.Il come chi perchè e quando e come avvengono le cessioni non è nè importante nè necessario quì.
          • panda rossa scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: spacevideo
            comunque parliamo del niente, non è questa la
            sede dibattimentale per certi
            argomenti.Certo che no, qui stiamo solo facendo 4 chiacchere.
            Il come chi perchè e quando e come avvengono le
            cessioni non è nè importante nè necessario
            quì.Qui siamo in un forum. Stiamo semplicemente ipotizzando scenari che illustrano come non e' per niente immediato stabilire se una cosa ha il diritto di stare dove sta oppure no.Fa fatica un giudice a stabilirlo.Non puo' certo stabilirlo google che non ha neppure l'autorita' per richiedere documentazione a chi pubblica.Si assume che chi pubblica in rete lo faccia a buon diritto.E chi indicizza debba presupporre questo buon diritto.
          • Enry scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: spacevideo

            se dal tuo sito metti i streamin un film ed io

            detentore dei diritti NON TI HO AUTORIZZATO, lo

            so eccome, è evidente e

            inappellabile.

            Tu potresti aver ceduto i diritti ad un altro
            soggetto che li ha rigirati a me. Che cosa ne
            sai?nella licenza è specificato pure questo.. ti è andata male... e in genere non si puo' fare. O si puo' fare a precise condizioni. Ergo nessuno verrebbe a darti fastidio. Ritenta che forse sarai piu' fortunato.
            E comunque devi dimostrare in dibattimento che i
            diritti sono
            tuoi.
            E io devo poter dimostrare in dibattimento che i
            diritti invece li ho anche
            io.
            Le chiacchere stanno a zero.


            riguardo alla foto e alla storia dei negativi il

            problema non è da dove proviene ma IL CONTENUTO

            se usi la mia immagine senza autorizzazione sei

            nel torto.

            Perche' non posso aver fatto una foto alla torre
            eiffel pure
            io?Si. ma non stiamo parlando allora della mia foto. Non ti denuncio.Ancora vedo non ti è chiaro.


            Se usi il mio timbro o il mio logo senza

            autorizzazione SEI NEL TORTO indipendentemente
            da

            come lo hai ottenuto.

            Magari sei tu che stai usando il mio logo e non
            lo
            sapevi.O_O ossignur..... che gli vuoi dire a questo....
            Saltera' fuori che io ho registrato il mio logo
            qualche anno prima di te... e sarai tu a dovermi
            pagare.eh beh certo... tu vivi di "casi" eh....


            Non c'è ambiguità ma certezza.

            C'e' certezza solo dopo la dimostrazione al
            dibattimento, non
            prima.No c'è certezza quando io dal giudice porto l'originale, viene attestato che è la stessa foto e che tu non hai il diritto di utilizzarla. E non serve un dibattimento fidati.
          • Izio scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: spacevideo
            se dal tuo sito metti i streamin un film ed io
            detentore dei diritti NON TI HO AUTORIZZATO, lo
            so eccome, è evidente e
            inappellabile.

            riguardo alla foto e alla storia dei negativi il
            problema non è da dove proviene ma IL CONTENUTO
            se usi la mia immagine senza autorizzazione sei
            nel
            torto.

            Se usi il mio timbro o il mio logo senza
            autorizzazione SEI NEL TORTO indipendentemente da
            come lo hai
            ottenuto.

            Non c'è ambiguità ma certezza.Dio santo, ma avete il QI di un mattone o ci fate?Se io dico che l'automobile che guidi l'hai rubata a me, non mi basta andare dal giudice e dire che la rivoglio, devo DIMOSTRARLO prima. Quello che Panda Rossa sta cercando (inutilmente) di spiegarvi è che in questo modo si crea una specie di "presunzione di ragione" per le major, che quindi potranno fare i loro porci comodi, come ai comuni cittadini *non* è conXXXXX. A voi andrà anche bene, a parecchi altri no. Fammi indovinare, siete di quelle zecche parassite che mi rubano soldi tramite "equo compenso" quando compro un cellulare o una scheda SD, pretendendo che io non abbia niente in cambio?
          • Enry scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: Izio
            - Scritto da: spacevideo

            se dal tuo sito metti i streamin un film ed io

            detentore dei diritti NON TI HO AUTORIZZATO, lo

            so eccome, è evidente e

            inappellabile.



            riguardo alla foto e alla storia dei negativi il

            problema non è da dove proviene ma IL CONTENUTO

            se usi la mia immagine senza autorizzazione sei

            nel

            torto.



            Se usi il mio timbro o il mio logo senza

            autorizzazione SEI NEL TORTO indipendentemente
            da

            come lo hai

            ottenuto.



            Non c'è ambiguità ma certezza.

            Dio santo, ma avete il QI di un mattone o ci fate?
            Se io dico che l'automobile che guidi l'hai
            rubata a me, non mi basta andare dal giudice e
            dire che la rivoglio, devo DIMOSTRARLO prima.
            Quello che Panda Rossa sta cercando (inutilmente)
            di spiegarvi è che in questo modo si crea una
            specie di "presunzione di ragione" per le major,
            che quindi potranno fare i loro porci comodi,
            come ai comuni cittadini *non* è conXXXXX. A voi
            andrà anche bene, a parecchi altri no. Fammi
            indovinare, siete di quelle zecche parassite che
            mi rubano soldi tramite "equo compenso" quando
            compro un cellulare o una scheda SD, pretendendo
            che io non abbia niente in
            cambio?Porti esempi sbagliati. Una major che dice che tu sul tuo sito hai 3 delle sue canzoni (o un artista che ti contatta per quello) non ti deve dimostrare niente a te. Ti "intima" di toglierle, magari piu' di una volta. E poi prosegue. Tu, se sai che è roba tua (nel senso cantata da te che non hai preso altrove) te ne freghi e gli fai fare una figuraccia. Perchè al massimo avresti pendenze con la SIAE per consentire ai tuoi visitatori di "ascoltare" senza pagare la relativa tassa (eh si, è brutto ma è così). Altrimenti o le togli tu al volo o te le fanno togliere. E non è presunzione. E' lesione del diritto altrui, non il tuo, il LORO. (o dell'artista)
          • Enry scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: spacevideo
            se dal tuo sito metti i streamin un film ed io
            detentore dei diritti NON TI HO AUTORIZZATO, lo
            so eccome, è evidente e
            inappellabile.

            riguardo alla foto e alla storia dei negativi il
            problema non è da dove proviene ma IL CONTENUTO
            se usi la mia immagine senza autorizzazione sei
            nel
            torto.

            Se usi il mio timbro o il mio logo senza
            autorizzazione SEI NEL TORTO indipendentemente da
            come lo hai
            ottenuto.

            Non c'è ambiguità ma certezza.e ma faglielo capire a questi.... poi si lamentano che il giudice in un secondo gli fa chiudere il sito... per forza...
          • Sgabbio scrive:
            Re: il mio pensiero...
            i troll che si danno forza tra di loro, che amoreeeee :D
          • chambawamba scrive:
            Re: il mio pensiero...
            Guarda, SE fosse espresso come dici tu nell'articolo, non saremmo qui a discuterne.Nel momento in cui scopro un contenuto che violi il diritto d'autore e le attività competenti certificano che tale diritto è violato, allora io rimuovo il contenuto.Per come il concetto è espresso nell'articolo, invece, si intende una procedura come quella elencata da me. E, perdonami se te lo faccio notare, stai facendo finta di non capirlo."Dare ai singoli privati la possibilità di segnalare una violazione" inoltre, è proprio intendere il mio punto 1.Quindi, qualcosa mi dice che sei tu quello che ha travisato il motivo di tante polemiche all'atto in questione. Io personalmente non sono sufficientemente ferrato in legalese (figurati in legalamericanese) per sperare di leggerlo e capirci qualche cosa. Se qualcuno ha questa possibilità potrebbe gentilmente illuminare la platea?Grazie.ChambaWamba
          • chambawamba scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: chambawamba
            Guarda, SE fosse espresso come dici tu
            nell'articolo, non saremmo qui aCorrezione: "Guarda, SE nell'articolo fosse espresso come intendi tu, non saremmo qui a".
          • Enry scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: chambawamba
            Guarda, SE fosse espresso come dici tu
            nell'articolo, non saremmo qui a
            discuterne.
            Nel momento in cui scopro un contenuto che violi
            il diritto d'autore e le attività competenti
            certificano che tale diritto è violato, allora io
            rimuovo il
            contenuto.bravo. i motori di ricerca invece (nella fattispecie) si rifiutano o ostacolano questo comportamento. Consentendo di fatto il proliferare di un sacco di illegalità, spesso nascosta, nel senso che non trovi qualcuno che dica: "quello sta violando il mio diritto".

            Per come il concetto è espresso nell'articolo,
            invece, si intende una procedura come quella
            elencata da me. E, perdonami se te lo faccio
            notare, stai facendo finta di non
            capirlo.
            "Dare ai singoli privati la possibilità di
            segnalare una violazione" inoltre, è proprio
            intendere il mio punto
            1.No. significa cio' che puoi fare tranquillamente ovunque. Segnalare quello che ritieni un illecito e violi/danneggi un tuo diritto. Qui si parla di pirateria... quindi è palese che il danneggiato sarà una casa discografica, un'associazione fonografica, un'artista etc... non, diciamo così, specificatamente singoli cittadini.

            Quindi, qualcosa mi dice che sei tu quello che ha
            travisato il motivo di tante polemiche all'atto
            in questione. Io personalmente non sono
            sufficientemente ferrato in legalese (figurati in
            legalamericanese) per sperare di leggerlo e
            capirci qualche cosa. Se qualcuno ha questa
            possibilità potrebbe gentilmente illuminare la
            platea?Guarda che io non sono andato così a fondo dell'argomento. Ne mi interessa piu' di tanto. Quello che esprimo come concetto diciamo che si avvicina a quello che ipotizza l'articolo, solo che nell'articolo per farti discutere ti vengono proposte le diffidenze di alcuni... io ti faccio solo presente i diritti di chi sta dall'altra parte, tutto qui. Cioè della parte lesa intendo... visto che si parla di pirateria.

            Grazie.

            ChambaWamba
          • ChambaWamba scrive:
            Re: il mio pensiero...

            bravo. i motori di ricerca invece (nella
            fattispecie) si rifiutano o ostacolano questo
            comportamento. Consentendo di fatto il
            proliferare di un sacco di illegalità, spesso
            nascosta, nel senso che non trovi qualcuno che
            dica: "quello sta violando il mio diritto".[OMISSIS]
            No. significa cio' che puoi fare tranquillamente
            ovunque. Segnalare quello che ritieni un illecito
            e violi/danneggi un tuo diritto. Qui si parla di
            pirateria... quindi è palese che il danneggiato
            sarà una casa discografica, un'associazione
            fonografica, un'artista etc... non, diciamo così,
            specificatamente singoli
            cittadini.[OMISSIS]
            Guarda che io non sono andato così a fondo
            dell'argomento. Ne mi interessa piu' di tanto.
            Quello che esprimo come concetto diciamo che si
            avvicina a quello che ipotizza l'articolo, solo
            che nell'articolo per farti discutere ti vengono
            proposte le diffidenze di alcuni... io ti faccio
            solo presente i diritti di chi sta dall'altra
            parte, tutto qui. Cioè della parte lesa
            intendo... visto che si parla di
            pirateria.Tu sai che la certificazione di violazione di un diritto avviene dopo un proXXXXX in cui ambo le parti hanno avuto diritto di difendere la propria posizione, sì? E che, fino a che un giudice non sancisce la colpevolezza di un individuo, questo è da ritenersi innocente, sì?Se io parto dal presupposto che qualcuno sia colpevole, quindi, sono in torto fin dalla partenza.Segnalare un (presunto) illecito ad un giudice, bypassando tutti gli organi di certificazione dell'illecito stesso, così come il mio DIRITTO alla difesa, significa considerarmi colpevole a priori. Ed è illegale.In secondo luogo: i motori di ricerca agiscono automaticamente. Non hanno modo di verificare che tra i link indicizzati ci sia qualcosa di illegale.Del resto il metodo è semplice: mail da $GrandeSocietàInXXXXXXX a $SearchEngineBstrd, contenuto "rimuovi quel link o immenso infame!".Magari pensavi che ci fosse una pletora di scimmie ubriache ad aggiornare i DB dei motori di ricerca.PS: se non sei andato a fondo della faccenda, esattamente come me, allora per cortesia non difendere una posizione basata su congetture derivate da nulla. Se non hai letto altro, quello su cui puoi basarti è il contenuto dell'articolo. Stop.Ciao.ChambaWamba
          • panda rossa scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: ChambaWamba

            Tu sai che la certificazione di violazione di un
            diritto avviene dopo un proXXXXX in cui ambo le
            parti hanno avuto diritto di difendere la propria
            posizione, sì? E che, fino a che un giudice non
            sancisce la colpevolezza di un individuo, questo
            è da ritenersi innocente,
            sì?No, non lo sa.Sono tre giorni che cerchiamo di spiegargli le cose.Ma non c'e' niente da fare.E' convinto che lui possa telefonare al giudice e il giudice dopo la sua telefonata debba ordinare l'oscuramento del sito e l'arresto del gestore del sito.
          • ChambaWamba scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: panda rossa
            No, non lo sa.
            Sono tre giorni che cerchiamo di spiegargli le
            cose.
            Ma non c'e' niente da fare.
            E' convinto che lui possa telefonare al giudice e
            il giudice dopo la sua telefonata debba ordinare
            l'oscuramento del sito e l'arresto del gestore
            del
            sito.Si è apertamente dichiarato un crociato antipirateria, proprio qui sopra. Un ragionamento di questo tipo, quindi, non mi sorprende.Mi delude, molto, ma non mi sorprende.
          • Enry scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ChambaWamba




            Tu sai che la certificazione di violazione di un

            diritto avviene dopo un proXXXXX in cui ambo le

            parti hanno avuto diritto di difendere la
            propria

            posizione, sì? E che, fino a che un giudice non

            sancisce la colpevolezza di un individuo, questo

            è da ritenersi innocente,

            sì?

            No, non lo sa.
            Sono tre giorni che cerchiamo di spiegargli le
            cose.
            Ma non c'e' niente da fare.
            E' convinto che lui possa telefonare al giudice e
            il giudice dopo la sua telefonata debba ordinare
            l'oscuramento del sito e l'arresto del gestore
            del
            sito.Arrivare dritto al punto non è mai stato il tuo forte eh... di la verità..
          • Sgabbio scrive:
            Re: il mio pensiero...
            Eviti di capire...
          • come scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: Sgabbio
            Eviti di capire...no non puo capire
          • Enry scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: come
            - Scritto da: Sgabbio

            Eviti di capire...
            no non puo capireeh già... aspettavamo te.
          • paura scrive:
            Re: il mio pensiero...
            Chiunque la pensi differentemente da te a torto e va giustiziato giusto?Domanda retorica ma visto i tuoi post e meglio scriverlo anche se dubito sai il significato del termine
          • Enry scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: paura
            Chiunque la pensi differentemente da te a torto e
            va giustiziato
            giusto?
            Domanda retorica ma visto i tuoi post e meglio
            scriverlo anche se dubito sai il significato del
            termineIncomincia a pensarla in qualche modo e ad informarti, che già probabilmente sei carente li. Poi vedremo. Già che ci sei, qualche ripetizione d'italiano, visto che vuoi fare il professorino...a torto (con l'h)e (con l'accento "è")sai il significato (tu sappia il significato)
          • paura scrive:
            Re: il mio pensiero...
            Io sono affetto da Disortografia ma tu sei messo peggio di me se ti servono stì mezzucci per zittire qualcuno che la pensa differentemente.
          • Enry scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: paura
            Io sono affetto da Disortografia ma tu sei messo
            peggio di me se ti servono stì mezzucci per
            zittire qualcuno che la pensa
            differentemente.eh beh certo...
          • Enry scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: ChambaWamba

            bravo. i motori di ricerca invece (nella

            fattispecie) si rifiutano o ostacolano questo

            comportamento. Consentendo di fatto il

            proliferare di un sacco di illegalità, spesso

            nascosta, nel senso che non trovi qualcuno che

            dica: "quello sta violando il mio diritto".

            [OMISSIS]


            No. significa cio' che puoi fare tranquillamente

            ovunque. Segnalare quello che ritieni un
            illecito

            e violi/danneggi un tuo diritto. Qui si parla di

            pirateria... quindi è palese che il danneggiato

            sarà una casa discografica, un'associazione

            fonografica, un'artista etc... non, diciamo
            così,

            specificatamente singoli

            cittadini.

            [OMISSIS]


            Guarda che io non sono andato così a fondo

            dell'argomento. Ne mi interessa piu' di tanto.

            Quello che esprimo come concetto diciamo che si

            avvicina a quello che ipotizza l'articolo, solo

            che nell'articolo per farti discutere ti vengono

            proposte le diffidenze di alcuni... io ti faccio

            solo presente i diritti di chi sta dall'altra

            parte, tutto qui. Cioè della parte lesa

            intendo... visto che si parla di

            pirateria.

            Tu sai che la certificazione di violazione di un
            diritto avviene dopo un proXXXXX in cui ambo le
            parti hanno avuto diritto di difendere la propria
            posizione, sì? E che, fino a che un giudice non
            sancisce la colpevolezza di un individuo, questo
            è da ritenersi innocente,
            sì?

            Se io parto dal presupposto che qualcuno sia
            colpevole, quindi, sono in torto fin dalla
            partenza.
            Segnalare un (presunto) illecito ad un giudice,
            bypassando tutti gli organi di certificazione
            dell'illecito stesso, così come il mio DIRITTO
            alla difesa, significa considerarmi colpevole a
            priori. Ed è
            illegale.
            stai dicendo cose ovvie.... se mi faccio avanti con tepensando che stai usando qualcosa di mio che non ti ho conXXXXX usare, lo so per certo che lo stai usando senza averne il diritto.Il giudice è in grado di stabilirlo. In base a cio' che io gli porto a riprova di cio' che sostengo e all'inconsistenza di quello che tu risponderai. O in base all'evidenza dei fatti. Dipende dai casi.
            In secondo luogo: i motori di ricerca agiscono
            automaticamente. Non hanno modo di verificare che
            tra i link indicizzati ci sia qualcosa di
            illegale.già detto questo.. e siamo già andati oltre....
            Del resto il metodo è semplice: mail da
            $GrandeSocietàInXXXXXXX a $SearchEngineBstrd,
            contenuto "rimuovi quel link o immenso
            infame!".Se non stai facendo niente di illegale, la grande società inXXXXXXX puo' essere grande fin che vuoi e inXXXXXXX quanto vuoi. Ma il Giudice da ragione a te.
            Magari pensavi che ci fosse una pletora di
            scimmie ubriache ad aggiornare i DB dei motori di
            ricerca.

            PS: se non sei andato a fondo della faccenda,
            esattamente come me, allora per cortesia non
            difendere una posizione basata su congetture
            derivate da nulla. Se non hai letto altro, quello
            su cui puoi basarti è il contenuto dell'articolo.
            Stop.E in base a quello ho espresso il mio pensiero.

            Ciao.
            ChambaWamba
          • Mighael scrive:
            Re: il mio pensiero...
            Non è proprio cosi, il giudice esprime un parere unilaterale... non viene data nessuna possibilità di replica, se non dopo la chiusura del sito... è questa la cosa che non va giù non c'è alcuna garanzia di trasparenza e può essere usato per chiudere siti scomodi (In Italia è già sucXXXXX vedi blog chiusi prima di dare la possibilità di replica al proprietario, a volte usando pirateria come scusa ) come avviene in paesi con la dittatura.
          • Enry scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: Mighael
            Non è proprio cosi, il giudice esprime un parere
            unilaterale... non viene data nessuna possibilità
            di replica, se non dopo la chiusura del sito... è
            questa la cosa che non va giù non c'è alcuna
            garanzia di trasparenza e può essere usato per
            chiudere siti scomodi (In Italia è già sucXXXXX
            vedi blog chiusi prima di dare la possibilità di
            replica al proprietario, a volte usando pirateria
            come scusa ) come avviene in paesi con la
            dittatura.quelli di cui parli restano casi. E' indubbio che se crei un danno occorre stabilirne l'entità e intervenire a secondo dei casi, piu' o meno tempestivamente.
          • panda rossa scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: Enry
            - Scritto da: Mighael

            Non è proprio cosi, il giudice esprime un parere

            unilaterale... non viene data nessuna
            possibilità

            di replica, se non dopo la chiusura del sito...
            è

            questa la cosa che non va giù non c'è alcuna

            garanzia di trasparenza e può essere usato per

            chiudere siti scomodi (In Italia è già sucXXXXX

            vedi blog chiusi prima di dare la possibilità di

            replica al proprietario, a volte usando
            pirateria

            come scusa ) come avviene in paesi con la

            dittatura.

            quelli di cui parli restano casi. E' indubbio che
            se crei un danno occorre stabilirne l'entità e
            intervenire a secondo dei casi, piu' o meno
            tempestivamente.TUTTI SONO CASI!Il diritto stabilisce che le parti devono essere sentite prima di fare qualunque cosa.Il diritto stabilisce che nel dubbio si deve assolvere.Il diritto stabilisce che la responsabilita' penale e' personale.Non puoi intervenire di falce e cesoie.Devi considerare tutti i casi uno per volta.Perche' quei casi che dici tu, vanno salvaguardati.
          • Enry scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Enry

            - Scritto da: Mighael


            Non è proprio cosi, il giudice esprime un
            parere


            unilaterale... non viene data nessuna

            possibilità


            di replica, se non dopo la chiusura del
            sito...

            è


            questa la cosa che non va giù non c'è alcuna


            garanzia di trasparenza e può essere usato per


            chiudere siti scomodi (In Italia è già
            sucXXXXX


            vedi blog chiusi prima di dare la possibilità
            di


            replica al proprietario, a volte usando

            pirateria


            come scusa ) come avviene in paesi con la


            dittatura.



            quelli di cui parli restano casi. E' indubbio
            che

            se crei un danno occorre stabilirne l'entità e

            intervenire a secondo dei casi, piu' o meno

            tempestivamente.

            TUTTI SONO CASI!
            Il diritto stabilisce che le parti devono essere
            sentite prima di fare qualunque
            cosa.
            Il diritto stabilisce che nel dubbio si deve
            assolvere.
            Il diritto stabilisce che la responsabilita'
            penale e'
            personale.Stiamo parlando di altro. Non rovinate tutti gli interventi che hai fatto finora... non stiamo parlando di omicidio. Di pirateria e diritti d'autore e simili....
            Non puoi intervenire di falce e cesoie.
            Devi considerare tutti i casi uno per volta.
            Perche' quei casi che dici tu, vanno
            salvaguardati.Si. è valutati uno per uno... sarà ormai la decima volta che te lo ripeto e continui a ribadirlo.
          • Sgabbio scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: Enry

            Stiamo parlando di altro. Non rovinate tutti gli
            interventi che hai fatto finora... non stiamo
            parlando di omicidio. Di pirateria e diritti
            d'autore e
            simili....Quindi giustamente quando si tratta di pirateria e compagna bella le basi del diritto vanno ignorate... CHIARISSIMO! :D

            Si. è valutati uno per uno... sarà ormai la
            decima volta che te lo ripeto e continui a
            ribadirlo.No, invece! Non si deve andare a "cazzum".
          • Enry scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: Sgabbio
            - Scritto da: Enry




            Stiamo parlando di altro. Non rovinate tutti gli

            interventi che hai fatto finora... non stiamo

            parlando di omicidio. Di pirateria e diritti

            d'autore e

            simili....

            Quindi giustamente quando si tratta di pirateria
            e compagna bella le basi del diritto vanno
            ignorate... CHIARISSIMO!
            :Dsarà chiaro per te...





            Si. è valutati uno per uno... sarà ormai la

            decima volta che te lo ripeto e continui a

            ribadirlo.

            No, invece! Non si deve andare a "cazzum".
          • Sgabbio scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: Enry

            sarà chiaro per te...Una "non risposta", capito.
          • Enry scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: Sgabbio
            - Scritto da: Enry




            sarà chiaro per te...

            Una "non risposta", capito.eh piantala....
          • Sgabbio scrive:
            Re: il mio pensiero...
            No, bello. Prima insulti, fai l'evasivo e dici a me di piantarla ?
          • Enry scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: Sgabbio
            No, bello. Prima insulti, fai l'evasivo e dici a
            me di piantarla
            ?Ah bamboccione... vediamo di capirci....questi sotto sono solo alcuni esempi del tuo contributo alle discussioni... devo dire che sei veramente utile... non ci si ricava una frase di un senso compiuto e pertinente all'argomento neanche a mischiarle.Secondo: non ti insulto. Anzi. Ti do l'opportunità di rispondere, cosiche si possa notare la differenza.Terzo: Evasivo mi sa che è una parola che non conosci, o meglio si. Visto come rispondi.Quarto: Si, dico a te di piantarla perchè l'insieme delle cose elencate sopra mi da il diritto di farlo soprattuto quando ti credi furbo e non lo sei.
            Certamente
            scusa, perchè questa domanda ?
            il forum delle videoteche ? Guarda che poi peggiora!
            adesso ti quota insultandoti
            i troll che si danno forza tra di loro, che amoreeeee
            Eviti di capire.
            Una "non risposta", capito.
            A dire il vero, basta una semplice richiesta...leggere ?
            tu hai detto tutt'altro!
            E come parlare ad un muro di cemento armato!
            Stai totalmente travisando tutto che non vale la pena risponderti perchè poi distorceresti tutto.
            come si può contribuire con una persona che non ascolta ?
            Assolutamente no. NO e NO! Proprio il paragone è sbagliato.
            l'ha fatto VIVIDOWN questo!
            Sei pure convinto di essere superiori agli altri!
            Io non chiamo nessuno, anche perchè non ho nessun "contatto privato" con i pochi utenti registrati di questo posto.
            Credo che non hai capito il senso della mia frase
          • Enry scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: Mighael
            Non è proprio cosi, il giudice esprime un parere
            unilaterale... sui fatti e le tesi che gli porti, e in base alla legge, non su come si sveglia alla mattina.non viene data nessuna possibilità
            di replica, se non dopo la chiusura del sito... è
            questa la cosa che non va giù non c'è alcuna
            garanzia di trasparenza e può essere usato per
            chiudere siti scomodi (In Italia è già sucXXXXX
            vedi blog chiusi prima di dare la possibilità di
            replica al proprietario, a volte usando pirateria
            come scusa ) come avviene in paesi con la
            dittatura.
          • Sgabbio scrive:
            Re: il mio pensiero...
            A dire il vero, basta una semplice richiesta...leggere ?
          • Enry scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: Sgabbio
            A dire il vero, basta una semplice
            richiesta...leggere
            ?per gli ignoranti come te basta una semplice richiesta. Perchè a furia di frasette sconclusionate non riesci a spiccicare un discorso. Ma sta bene a te. Bene a tutti. Ora, se non ti dispiace....
          • Sgabbio scrive:
            Re: il mio pensiero...
            Scusa, dai dell'ignorante a me, quanto tu ignori le spiegazioni altrui quando salti a conclusioni errate ?Per non parlare del tuo modo aggressivo nel porti quanto vieni contradetto.
          • Enry scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: Sgabbio
            Scusa, dai dell'ignorante a me, quanto tu ignori
            le spiegazioni altrui quando salti a conclusioni
            errate
            ?

            Per non parlare del tuo modo aggressivo nel porti
            quanto vieni
            contradetto.Ma io sono ignorante e stupido; l'unico modo che ho di farmi rispettare, quindi, è di strillare più forte degli altri.
          • Enry scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: Enry
            - Scritto da: Sgabbio

            Scusa, dai dell'ignorante a me, quanto tu ignori

            le spiegazioni altrui quando salti a conclusioni

            errate

            ?



            Per non parlare del tuo modo aggressivo nel
            porti

            quanto vieni

            contradetto.


            Ma io sono ignorante e stupido; l'unico modo che
            ho di farmi rispettare, quindi, è di strillare
            più forte degli
            altri.ahhahaha.... bellissima... sei proprio una forza... uno po' un XXXXXXXXX ma una forza.... vai così.... ;-)
          • spacevideo scrive:
            Re: il mio pensiero...
            i passi sono un po' diversi1. Vedo l'articolo non che non mi piace, ma che pubblica materiale illegale2. Avverto il sito di procedere alla rimozione3. Se il sito non provvede contatto l'organo preposto.4. Dibattimento5. Chiusura eventuale del sito
          • Enry scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: spacevideo
            i passi sono un po' diversi

            1. Vedo l'articolo non che non mi piace, ma che
            pubblica materiale
            illegale
            2. Avverto il sito di procedere alla rimozione
            3. Se il sito non provvede contatto l'organo
            preposto.
            4. Dibattimento
            5. Chiusura eventuale del sitoO rimozione della parte incriminata... non mi sembra ci voglia tanto... per capire ste cose.
          • Sgabbio scrive:
            Re: il mio pensiero...
            tu hai detto tutt'altro!
          • Enry scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: Sgabbio
            tu hai detto tutt'altro!si, e mi sa che tu stai leggendo un altro forum. O pensi troppo alla battuta successiva...
          • Sgabbio scrive:
            Re: il mio pensiero...
            :-o :-o :-oE come parlare ad un muro di cemento armato!
          • panda rossa scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: spacevideo
            i passi sono un po' diversi

            1. Vedo l'articolo non che non mi piace, ma che
            pubblica materiale
            illegale
            2. Avverto il sito di procedere alla rimozione
            3. Se il sito non provvede contatto l'organo
            preposto.
            4. Dibattimento
            5. Chiusura eventuale del sitoE' incredibile.Perfino spacevideo che e' di parte, capisce come stanno le cose.
        • panda rossa scrive:
          Re: il mio pensiero...
          - Scritto da: Enry
          - Scritto da: panda rossa

          - Scritto da: Enry




          ai motori non viene affidato un ruolo
          censorio,


          ma di "assunzione di resposabilità". Se vai a


          pescare e nella rete trovi tonni e spigole e
          sai


          che i tonni non si possono pescare li ributti
          a


          mare.



          Il tonno e' distinguibile da una spigola senza

          ombra di dubbio e se fosse cosi' semplice, non

          saremmo qui a

          discutere.

          bravo. quindi stai dicendo che quando me ne
          accorgo devo
          intervenire.
          Scommetto che nemmeno te ne sei accorto... e i
          distinguo, se capissi cio' che leggi... li ho
          messi....Ho capito benissimo e ti do' pure ragione su questo:QUANDO ME NE ACCORGO DEVO INTERVENIRE.Il problema fuori dalla portata del tuo affaticato neurone e' questo:NON HAI GLI STRUMENTI PER ACCORGERTENE.Non si tratta di distinguere un tonno da una spigola.Si tratta di distinguere se un contenuto e' lecito oppure non lo e'.E neppure l'autore sarebbe in grado di stabilirlo ad occhio o ad orecchio.Sai che esiste il plagio? Sai che occorre un dibattimento processuale per stabilire se c'e' un plagio?Ti ricordi della faccenda di Michael Jackson e Al Bano?http://archiviostorico.corriere.it/1994/dicembre/31/Jackson_copiato_Bano_plagio_miliardi_co_0_94123113906.shtmlC'e' voluto un proXXXXX, con tanto di avvocati e periti di parte.

          Il contenuto di un file non e' possibile sapere

          se sia lecito o

          meno.

          Nessun motore di ricerca e' in grado di fare

          questa

          distinzione.

          E neppure un essere umano e' in grado di farlo.



          Occorre un giusto proXXXXX, con periti di parte,

          con esibizione di prove, e con tre gradi di

          giudizio, al termine dei quali una sentenza

          determina se era lecito distribuire quel

          contenuto, oppure

          no.

          Si bravo. belle frasi. Infatti di mezzo c'è una
          denuncia,
          la verifica delle cose e una decisione
          dell'autorità. Non basta!Non deve bastare.La denuncia va bene.La verifica delle cose pure.L'autorita' deve disporre un dibattimento processuale con tutte le parti in causa.Non puo' sentire una sola campana e poi andare di ghigliottina.Non in un paese democratico.
          Alla fine della tua storia manca
          solo il computo dei danni da risarcire
          eventualmente. Se vogliamo dirla
          tutta.Si, esatto, il computo dei danni che l'accusatore deve pagare a me per ingiusta accusa e alla magistratura per averle fatto perdere tempo.Ci vorrebbe proprio una bella condanna esemplare per questa gentaglia parassita che pretende di poter fare e disfare solo perche' per anni e anni si e' arricchita alla faccia del mondo intero.

          E nel frattempo, uno e' innocente, e in ogni

          caso, in dubio pro

          reo.

          Nel frattempo c'è lo spazio per dimostrarlo e
          accertarlo.Si, ma finche' non accerti, l'accusato e' innocente e l'oggetto della questione non va censurato.Dopo, se avrai avuto ragione, puoi fare tutto.Prima no!
          • Enry scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Enry

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: Enry






            ai motori non viene affidato un ruolo

            censorio,



            ma di "assunzione di resposabilità". Se vai
            a



            pescare e nella rete trovi tonni e spigole e

            sai



            che i tonni non si possono pescare li
            ributti

            a



            mare.





            Il tonno e' distinguibile da una spigola senza


            ombra di dubbio e se fosse cosi' semplice, non


            saremmo qui a


            discutere.



            bravo. quindi stai dicendo che quando me ne

            accorgo devo

            intervenire.

            Scommetto che nemmeno te ne sei accorto... e i

            distinguo, se capissi cio' che leggi... li ho

            messi....

            Ho capito benissimo e ti do' pure ragione su
            questo:
            QUANDO ME NE ACCORGO DEVO INTERVENIRE.o quando l'autorità competente interviene a segnalartela e prima di lei il diritto interessato a cui tu (col tuo sito) violi un diritto. Perchè se qualcuno trova una sua foto sul tuo sito, non va dal giudice, prima ti chiede come l'hai avuto e ti invita a rimuoverla. Se poi non lo fai dopo ripetuti tentativi va per l'altra strada. E lo stesso i motori di ricerca. Dovrebbero collaborare (assunzione di responsabilià) invece che ostacolare, in nome di un profitto e una libertà che niente a che vedere con la libertà, ma solo col faccio come mi pare.

            Il problema fuori dalla portata del tuo
            affaticato neurone e'
            questo:
            NON HAI GLI STRUMENTI PER ACCORGERTENE.ce li hai eccome. E se non ce li hai te li fornisce l'autorità e prima di lei chi si lamenta del suo diritto violato.
            Non si tratta di distinguere un tonno da una
            spigola.
            Si tratta di distinguere se un contenuto e'
            lecito oppure non lo
            e'.
            E neppure l'autore sarebbe in grado di stabilirlo
            ad occhio o ad
            orecchio.

            Sai che esiste il plagio?
            Sai che occorre un dibattimento processuale per
            stabilire se c'e' un
            plagio?
            Ti ricordi della faccenda di Michael Jackson e Al
            Bano?

            http://archiviostorico.corriere.it/1994/dicembre/3

            C'e' voluto un proXXXXX, con tanto di avvocati e
            periti di
            parte.
            Non mischiare le cose. Che si fa solo confusione... gli esempi te li messi appena sopra.



            Il contenuto di un file non e' possibile
            sapere


            se sia lecito o


            meno.


            Nessun motore di ricerca e' in grado di fare


            questa


            distinzione.Te lo viene a raccontare a te il motore di ricerca che non è in grado. E tu ci credi. E poi ti ripeto, il motore agisce nel momento cui c'è la segnalazione. Non spetta a lui stabilire. Spetta al giudice.


            E neppure un essere umano e' in grado di
            farlo.





            Occorre un giusto proXXXXX, con periti di
            parte,


            con esibizione di prove, e con tre gradi di


            giudizio, al termine dei quali una sentenza


            determina se era lecito distribuire quel


            contenuto, oppure


            no.



            Si bravo. belle frasi. Infatti di mezzo c'è una

            denuncia,

            la verifica delle cose e una decisione

            dell'autorità.

            Non basta!
            Non deve bastare.
            La denuncia va bene.
            La verifica delle cose pure.
            L'autorita' deve disporre un dibattimento
            processuale con tutte le parti in
            causa.
            Non puo' sentire una sola campana e poi andare di
            ghigliottina.
            Non in un paese democratico.Se da quello che presenta il fatto si evince che il tuo sito risulta essere illegale si. Dibatti fin che vuoi. Ma devi semplicemente dimostrare di non esserlo. E hai tutti gli strumenti per farlo, così come chi ti denuncia a tutti i diritti di tutelarsi.


            Alla fine della tua storia manca

            solo il computo dei danni da risarcire

            eventualmente. Se vogliamo dirla

            tutta.

            Si, esatto, il computo dei danni che l'accusatore
            deve pagare a me per ingiusta accusa e alla
            magistratura per averle fatto perdere
            tempo.Se perde. Ma dubito che nella maggioranza dei casi si arrivi a chiusure di siti arbitrarie perchè mancherebbeo i presupposti per agire. Se invece parli di casi allora beh... puo' anche essere e in quel caso, idem come sopra, hai tutti gli strumenti per rivalerti.

            Ci vorrebbe proprio una bella condanna esemplare
            per questa gentaglia parassita che pretende di
            poter fare e disfare solo perche' per anni e anni
            si e' arricchita alla faccia del mondo
            intero.Ci si arricchisce perchè qualcuno ti paga per il tuo onesto lavoro, o perchè si ruba. Bisogna scegliere solo da che parte stare...



            E nel frattempo, uno e' innocente, e in ogni


            caso, in dubio pro


            reo.



            Nel frattempo c'è lo spazio per dimostrarlo e

            accertarlo.

            Si, ma finche' non accerti, l'accusato e'
            innocente e l'oggetto della questione non va
            censurato.dipende. Non sta a me dirlo ma al giudice. Troverai quello che interviene perchè lo ritiene opportuno e quello no.

            Dopo, se avrai avuto ragione, puoi fare tutto.
            Prima no!
          • panda rossa scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: Enry

            Ho capito benissimo e ti do' pure ragione su

            questo:

            QUANDO ME NE ACCORGO DEVO INTERVENIRE.

            o quando l'autorità competente interviene a
            segnalartela e prima di lei il diritto
            interessato a cui tu (col tuo sito) violi un
            diritto. Perchè se qualcuno trova una sua foto
            sul tuo sito, non va dal giudice, prima ti chiede
            come l'hai avuto e ti invita a rimuoverla. Io rispondo come l'ho avuta e che ho il diritto di usarla.
            Se poi
            non lo fai dopo ripetuti tentativi va per l'altra
            strada. L'altra strada e' un giudice che sente sia la tua che la mia versione.Io quella foto l'ho regolarmente acquistata, con tanto di ricevuta, da un fotografo a cui l'ho commissionata, e magari possiedo pure il negativo.Tu non ci credi e mi denunci lo stesso.Il giudice nominera' dei periti che verificheranno che la foto che io ho pubblicato deriva dal mio negativo, e non dal tuo, e magari salta fuori che ho ragione io, e che possiedo una foto molto somigliante alla tua.E magari te l'ho anche detto quando mi hai contattato ma non ci hai voluto credere, e adesso mi paghi i danni per il tempo che mi hai fatto perdere!
            E lo stesso i motori di ricerca.Esatto. Lo stesso per i motori di ricerca.I motori di ricerca assumono che le informazioni pubblicate siano tutte lecite. Se non lo sono te la prendi col sito, non col motore di ricerca, che devi pure ringraziare che ti ha fatto vedere il sito, che altrimenti neanche te ne accorgevi che c'era la tua foto in rete.
            Dovrebbero collaborare (assunzione di
            responsabilià) invece che ostacolare, in nome di
            un profitto e una libertà che niente a che vedere
            con la libertà, ma solo col faccio come mi
            pare.Il comportamento che non ha niente a che fare con la liberta' ma solo col faccio come mi pare e' quello di chi picchia i pugni sul tavolo del giudice e pretende che vengano censurate informazioni fastidiose.

            Il problema fuori dalla portata del tuo

            affaticato neurone e'

            questo:

            NON HAI GLI STRUMENTI PER ACCORGERTENE.

            ce li hai eccome. E se non ce li hai te li
            fornisce l'autorità e prima di lei chi si lamenta
            del suo diritto violato.Guarda questa immagine.[img]http://www.michelenardelli.it/uploaded/immagini/news/gioconda_copia.JPG[/img]E' l'originale o una copia?Che strumenti hai per determinarlo stando da quella parte del monitor?

            Ti ricordi della faccenda di Michael Jackson e
            Al

            Bano?




            http://archiviostorico.corriere.it/1994/dicembre/3



            C'e' voluto un proXXXXX, con tanto di avvocati e

            periti di

            parte.



            Non mischiare le cose. Che si fa solo
            confusione... gli esempi te li messi appena
            sopra.Non ho mischiato proprio niente.Io ti ho messo l'esempio.Tu non hai messo nessun esempio, ma solo le tue solite freneticazioni.
            Te lo viene a raccontare a te il motore di
            ricerca che non è in grado. E tu ci credi.Ti diro', non ho tutta questa confidenza che hai tu.A te il motore di ricerca ha detto che e' in grado?
            E poi
            ti ripeto, il motore agisce nel momento cui c'è
            la segnalazione. Non spetta a lui stabilire.
            Spetta al giudice.Esatto. Spetta al giudice.Ma non perche' c'e' uno che strilla, ma perche', sentite ENTRAMBE LE PARTI, il giudice stabilisce che cosa fare.

            La denuncia va bene.

            La verifica delle cose pure.

            L'autorita' deve disporre un dibattimento

            processuale con tutte le parti in

            causa.

            Non puo' sentire una sola campana e poi andare
            di

            ghigliottina.

            Non in un paese democratico.

            Se da quello che presenta il fatto si evince che
            il tuo sito risulta essere illegale si.Se si evince che il tonno non e' una spigola.Ma non sempre si evince, anzi, quasi mai.
            Dibatti
            fin che vuoi. Ma devi semplicemente dimostrare di
            non esserlo. E hai tutti gli strumenti per farlo,
            così come chi ti denuncia a tutti i diritti di
            tutelarsi.No, bello. Ancora una volta dimostri la tua totale ignoranza in materia di diritto.Io non devo dimostrare di avere ragione.Sei tu che devi dimostrare che ho torto.Sempre che siamo in un paese democratico.E dimostrare che io ho torto non lo si fa strillando e battendo i piedi.
            Ci si arricchisce perchè qualcuno ti paga per il
            tuo onesto lavoro, o perchè si ruba. Bisogna
            scegliere solo da che parte
            stare...Ci si arricchisce solo rubando.Lavorando onestamente non ci si arricchisce proprio.Ci si limita ad una esistenza dignitosa.E qui mi pare che sia tu quello che vuole arricchirsi, non io.Quindi trai pure le conclusioni che preferisci.
          • Enry scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Enry
            Ho capito benissimo e ti do' pure ragione su
            questo: QUANDO ME NE ACCORGO DEVO INTERVENIRE.

            o quando l'autorità competente interviene a segnalartela e prima di lei il diritto interessato a cui tu (col tuo sito) violi un diritto. Perchè se qualcuno trova una sua foto sul tuo sito, non va dal giudice, prima tichiede come l'hai avuto e ti invita a rimuoverla.

            Io rispondo come l'ho avuta e che ho il diritto di usarla.SI. certo. Diciamo che chi viene da te è perchè sa già che sei in fallo. Se no non ci viene. Mettiamo il caso, hai un sito giornalistico, usi una mia foto e io non ho conXXXXX la mia foto a nessuna agenzia. Quindi tu per forza devi passare da me per poterla usare. Puoi inventarti cio' che vuoi ma resti sempre e comunque in fallo. Si potrà essere indulgenti per cento motivi. Ma se io sollevo la questione che mi crei un danno o non mi hai pagato, non lo faccio tanto per, lo faccio con dei motivi, che tu non hai.
            Se poi non lo fai dopo ripetuti tentativi va per l'altra
            strada.

            L'altra strada e' un giudice che sente sia la tua
            che la mia
            versione.Si certo.
            Io quella foto l'ho regolarmente acquistata, con
            tanto di ricevuta, da un fotografo a cui l'ho
            commissionata, e magari possiedo pure il
            negativo.
            E io allora che ti contesto scusa?
            Tu non ci credi e mi denunci lo stesso.Ma per cosa?

            Il giudice nominera' dei periti che
            verificheranno che la foto che io ho pubblicato
            deriva dal mio negativo, e non dal tuo, e magari
            salta fuori che ho ragione io, e che possiedo una
            foto molto somigliante alla
            tua.Ti rendi conto che parli di un paradosso?
            E magari te l'ho anche detto quando mi hai
            contattato ma non ci hai voluto credere, e adesso
            mi paghi i danni per il tempo che mi hai fatto
            perdere!In quel caso si.

            E lo stesso i motori di ricerca.
            Esatto. Lo stesso per i motori di ricerca.
            I motori di ricerca assumono che le informazioni
            pubblicate siano tutte lecite. No, non assumono proprio niente. "Ne" che siano lecite "ne" che non lo siano. Raccolgono e basta. Mentre quando ti devono fotografare per Google Maps o dare indicazioni per cento applicazioni differenti sono ben solerti a darsi una mossa e ad essere precisi. Se non lo sono te
            la prendi col sito, non col motore di ricerca,
            che devi pure ringraziare che ti ha fatto vedere
            il sito, che altrimenti neanche te ne accorgevi
            che c'era la tua foto in
            rete.In primis certo che me la prendo col sito. E poi invito il motore di ricerca a intervenire affinche' nei suoi risultati io non possa piu' essere eventualmente associato ad un illecito che TU provochi o hai provocato col tuo sito e che mi possa danneggiare. Perchè cio' tutela il mio diritto. Se il motore se ne sbatte, non fa una figura tanto differente dalla tua che mi hai danneggiato. Fa come gli pare senza prestare la giusta attenzione alla lamentela giuridica portata avanti. E quindi serve intervenire anche li.


            Dovrebbero collaborare (assunzione di

            responsabilià) invece che ostacolare, in nome di

            un profitto e una libertà che niente a che
            vedere

            con la libertà, ma solo col faccio come mi

            pare.

            Il comportamento che non ha niente a che fare con
            la liberta' ma solo col faccio come mi pare e'
            quello di chi picchia i pugni sul tavolo del
            giudice e pretende che vengano censurate
            informazioni
            fastidiose.Confondi. Fastidiose non è illegale. E illegale non c'entra niente con fastidiose. Puoi dirmi che la cosa possa essere usata da chi con pochi scrupoli voglia farti rimuovere qualcosa, ma la realtà poi è ben diversa, le denunce devono essere circostanziate, precise, verificate e l'intervento dell'autorità non è mai un gioco.


            Il problema fuori dalla portata del tuo


            affaticato neurone e'


            questo:


            NON HAI GLI STRUMENTI PER ACCORGERTENE.



            ce li hai eccome. E se non ce li hai te li

            fornisce l'autorità e prima di lei chi si
            lamenta

            del suo diritto violato.

            Guarda questa immagine.

            [img]http://www.michelenardelli.it/uploaded/immagi

            E' l'originale o una copia?
            Che strumenti hai per determinarlo stando da
            quella parte del
            monitor?Non si sta discutendo "se sia copia o no". La discussione è se la foto l'hai "fatta tu" o altri . Che se non ti hanno autorizzato ad usarla possono rivalersi.
            Ti ricordi della faccenda di Michael Jackson e
            Al
            Bano?
            http://archiviostorico.corriere.it/1994/dicembre/3

            C'e' voluto un proXXXXX, con tanto di
            avvocati e periti di parte.Si, e nel frattempo l'album in questione hanno dovuto ristamparlo senza quella canzone per ordine di un giudice dopo la prima sentenza.

            Non mischiare le cose. Che si fa solo

            confusione... gli esempi te li messi appena

            sopra.

            Non ho mischiato proprio niente.
            Io ti ho messo l'esempio.
            Tu non hai messo nessun esempio, ma solo le tue
            solite
            freneticazioni.


            Te lo viene a raccontare a te il motore di

            ricerca che non è in grado. E tu ci credi.

            Ti diro', non ho tutta questa confidenza che hai
            tu.
            A te il motore di ricerca ha detto che e' in
            grado?No, ma so cos'altro è in grado di fare. Lui o chi sta dietro al motore... quindi...


            E poi

            ti ripeto, il motore agisce nel momento cui c'è

            la segnalazione. Non spetta a lui stabilire.

            Spetta al giudice.

            Esatto. Spetta al giudice.
            Ma non perche' c'e' uno che strilla, ma perche',
            sentite ENTRAMBE LE PARTI, il giudice stabilisce
            che cosa
            fare.e chi dice il contrario?

            La denuncia va bene. La verifica delle cose pure.
            L'autorita' deve disporre un dibattimento processuale con tutte le parti in causa. Non puo' sentire una sola campana e poi andare di ghigliottina. Non in un paese democratico.
            Se da quello che presenta il fatto si evince che
            il tuo sito risulta essere illegale si.
            Se si evince che il tonno non e' una spigola.
            Ma non sempre si evince, anzi, quasi mai.
            Dibatti fin che vuoi. Ma devi semplicemente dimostrare
            di non esserlo. E hai tutti gli strumenti per farlo,così come chi ti denuncia a tutti i diritti di tutelarsi.
            No, bello. Ancora una volta dimostri la tua
            totale ignoranza in materia di diritto.
            Io non devo dimostrare di avere ragione.Chiamato in causa ti devi difendere.
            Sei tu che devi dimostrare che ho torto.Passando dal giudice infatti.
            Ci si arricchisce perchè qualcuno ti paga per il tuo onesto lavoro, o perchè si ruba. Bisogna scegliere solo da che parte stare...

            Ci si arricchisce solo rubando. Lavorando onestamente non ci si arricchisce proprio. Ci si limita ad una esistenza dignitosa.dipende dal lavoro che fai. ma son daccordo.
          • panda rossa scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: Enry
            SI. certo. Diciamo che chi viene da te è perchè
            sa già che sei in fallo. Se no non ci viene.No. Chi viene da me e' perche' gli fa comodo oscurare.
            Mettiamo il caso, hai un sito giornalistico, usi
            una mia foto e io non ho conXXXXX la mia foto a
            nessuna agenzia. Quindi tu per forza devi passare
            da me per poterla usare. Puoi inventarti cio' che
            vuoi ma resti sempre e comunque in fallo.Che cosa ne sai tu di come ho avuto la foto?Devo poter dimostrare che l'ho avuta correttamente.Magari me l'hai venduta tu, e poi improvvisamente ti sei reso conto che non ti sta bene vederla pubblicata e ti inventi le scuse per farmi oscurare il sito, e io invece ho qui la fattura e fotocopia dell'assegno.Devo poterli presentare al giudice in mia difesa.E tu non devi poter oscurare niente.
            Si
            potrà essere indulgenti per cento motivi. Ma se
            io sollevo la questione che mi crei un danno o
            non mi hai pagato, non lo faccio tanto per, lo
            faccio con dei motivi, che tu non hai.Tu puoi anche sollevare un elefante.Io devo poter dire la mia in mia difesa.
          • Enry scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Enry


            SI. certo. Diciamo che chi viene da te è perchè

            sa già che sei in fallo. Se no non ci viene.

            No. Chi viene da me e' perche' gli fa comodo
            oscurare.E qui è lo sbaglio di chi pensa sia tutto un gioco. Sia l'intervento di chi ti dice di togliere qualcosa perchè suo, sia del giudice, che si tende quindi a screditare non capendone l'importanza.


            Mettiamo il caso, hai un sito giornalistico, usi

            una mia foto e io non ho conXXXXX la mia foto a

            nessuna agenzia. Quindi tu per forza devi
            passare

            da me per poterla usare. Puoi inventarti cio'
            che

            vuoi ma resti sempre e comunque in fallo.

            Che cosa ne sai tu di come ho avuto la foto?
            Devo poter dimostrare che l'ho avuta
            correttamente.Se puoi averla solo da me, perchè sono l'unico a poterne autorizzare l'utilizzo ai voglia a dimostrare. La foto il giudice te la fa togliere in un nanosecondo. Se la foto ce l'ho solo io è un po' dura poi che te l'ho data io e poi ti denuncio. Così come pure puo' succedere che ti sei impegnato con me per una cosa (con un contratto con quella foto) e poi ne hai fatta un'altra e ti denuncio lo stesso. Difendo sempre un mio diritto.

            Magari me l'hai venduta tu, e poi improvvisamente
            ti sei reso conto che non ti sta bene vederla
            pubblicata e ti inventi le scuse per farmi
            oscurare il sito, e io invece ho qui la fattura e
            fotocopia
            dell'assegno.In questi casi è la licenza che conta. E ovvio che la foto l'hai pagata.nella licenza è scritto cosa ti è conXXXXX fare con quella foto. e solo quello. Se fai altro io posso rivalermi su di te. Anche col tuo assegno in mano.

            Devo poterli presentare al giudice in mia difesa.
            E tu non devi poter oscurare niente.Infatti non avviene così...credi tu che avvenga così.


            Si

            potrà essere indulgenti per cento motivi. Ma se

            io sollevo la questione che mi crei un danno o

            non mi hai pagato, non lo faccio tanto per, lo

            faccio con dei motivi, che tu non hai.

            Tu puoi anche sollevare un elefante.
            Io devo poter dire la mia in mia difesa.cosa che nessuno ti vieta. Se no invece che andare dal giudice ti sparerei in fronte.
          • panda rossa scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: Enry
            E qui è lo sbaglio di chi pensa sia tutto un
            gioco. Sia l'intervento di chi ti dice di
            togliere qualcosa perchè suo, sia del giudice,
            che si tende quindi a screditare non capendone
            l'importanza.Non e' un gioco.E' una cosa seria, e pure ben regolamentata.E tu invece pretendi di fare sia il giocatore che l'arbitro.

            Che cosa ne sai tu di come ho avuto la foto?

            Devo poter dimostrare che l'ho avuta

            correttamente.

            Se puoi averla solo da me, perchè sono l'unico a
            poterne autorizzare l'utilizzo ai voglia a
            dimostrare. La foto il giudice te la fa togliere
            in un nanosecondo. Se io dimostro che mi avevi autorizzato la foto resta e tu paghi le spese processuali.
            Se la foto ce l'ho solo io è
            un po' dura poi che te l'ho data io e poi ti
            denuncio. Potrei averne una uguale o molto simile.Non sei l'unico a poter fotografare la torre di pisa, sai!
            Così come pure puo' succedere che ti
            sei impegnato con me per una cosa (con un
            contratto con quella foto) e poi ne hai fatta
            un'altra e ti denuncio lo stesso. Difendo sempre
            un mio diritto.Tu hai il diritto di reclamare con la magistratura se ritieni di aver subito un torto.Io ho il diritto di difendermi se vengo citato in causa.Non puoi sottrarmi il diritto alla difesa.

            Magari me l'hai venduta tu, e poi
            improvvisamente

            ti sei reso conto che non ti sta bene vederla

            pubblicata e ti inventi le scuse per farmi

            oscurare il sito, e io invece ho qui la fattura
            e

            fotocopia

            dell'assegno.

            In questi casi è la licenza che conta. E ovvio
            che la foto l'hai pagata.Ma bisogna dimostrarlo al giudice.Per questo si fanno i processi!Il giudice deve poter sentire la mia difesa, deve poter vedere il contratto e l'assegno e poi chiedere a te che cavolo hai da lamentarti se quella foto me l'avevi venduta!
            nella licenza è scritto cosa ti è conXXXXX fare
            con quella foto. e solo quello. Se fai altro io
            posso rivalermi su di te. Anche col tuo assegno
            in mano.E' per questo che si va dal giudice.Perche' la tua licenza e' interpretabile in tanti modi.

            Devo poterli presentare al giudice in mia
            difesa.

            E tu non devi poter oscurare niente.

            Infatti non avviene così...credi tu che avvenga
            così.Tu lo stai dicendo da ore che vai dal giudice a far oscurare il mio sito.Adesso fai retromarcia?O ti sei finalmente reso conto che hai scritto immani XXXXXte per ore?
          • Enry scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Enry


            E qui è lo sbaglio di chi pensa sia tutto un

            gioco. Sia l'intervento di chi ti dice di

            togliere qualcosa perchè suo, sia del giudice,

            che si tende quindi a screditare non capendone

            l'importanza.

            Non e' un gioco.
            E' una cosa seria, e pure ben regolamentata.
            E tu invece pretendi di fare sia il giocatore che
            l'arbitro.eh infatti, tant'è che vado dal giudice pensa un po'...



            Che cosa ne sai tu di come ho avuto la foto?


            Devo poter dimostrare che l'ho avuta


            correttamente.



            Se puoi averla solo da me, perchè sono l'unico a

            poterne autorizzare l'utilizzo ai voglia a

            dimostrare. La foto il giudice te la fa togliere

            in un nanosecondo.

            Se io dimostro che mi avevi autorizzato la foto
            resta e tu paghi le spese
            processuali.No. Tu dimostri che l'hai avuta da me e i termini del nostro accordo. Che se non è quello che abbiamo sottoscritto (nel senso che con la foto ai fatto altro rispetto a quanto riportato nella licenza d'uso) ti fa pagare salato il tuo sgarro.


            Se la foto ce l'ho solo io è

            un po' dura poi che te l'ho data io e poi ti

            denuncio.

            Potrei averne una uguale o molto simile.
            Non sei l'unico a poter fotografare la torre di
            pisa,
            sai!In quel caso dimostrerai facilmente che hai scattato tu la foto. E io mi sarò sbagliato, pagandone in tempo perso e le conseguenze se deciderai di contro denunciarmi.


            Così come pure puo' succedere che ti

            sei impegnato con me per una cosa (con un

            contratto con quella foto) e poi ne hai fatta

            un'altra e ti denuncio lo stesso. Difendo sempre

            un mio diritto.

            Tu hai il diritto di reclamare con la
            magistratura se ritieni di aver subito un
            torto.
            Io ho il diritto di difendermi se vengo citato in
            causa.
            Non puoi sottrarmi il diritto alla difesa.Ancora? Ma perchè continui a ripetere sempre le stesse cose... ti ho già risposto cento volte. Tu ti difendi. Nessuno ti sottrae niente.



            Magari me l'hai venduta tu, e poi

            improvvisamente


            ti sei reso conto che non ti sta bene vederla


            pubblicata e ti inventi le scuse per farmi


            oscurare il sito, e io invece ho qui la
            fattura

            e


            fotocopia


            dell'assegno.



            In questi casi è la licenza che conta. E ovvio

            che la foto l'hai pagata.

            Ma bisogna dimostrarlo al giudice.
            Per questo si fanno i processi!
            Il giudice deve poter sentire la mia difesa, deve
            poter vedere il contratto e l'assegno e poi
            chiedere a te che cavolo hai da lamentarti se
            quella foto me l'avevi
            venduta!Mi lamento se il suo utilizzo non è conforme alla licenza no? Se no di cosa ti denuncio? Così tanto per? E la licenza così come tu l'hai firmata io ce l'ho in mano e so perfettamente cosa puoi o non puoi fare con la mia foto.


            nella licenza è scritto cosa ti è conXXXXX fare

            con quella foto. e solo quello. Se fai altro io

            posso rivalermi su di te. Anche col tuo assegno

            in mano.

            E' per questo che si va dal giudice.
            Perche' la tua licenza e' interpretabile in tanti
            modi.No. Non è interpretabile, ne specifica l'utilizzo. Non c'è niente da interpretare. Io non posso acquistare una foto per un servizio interno e poi metterla in copertina facendo finta di niente. Perchè se mi beccano poi non puoi dire che hai interpretato.



            Devo poterli presentare al giudice in mia

            difesa.


            E tu non devi poter oscurare niente.



            Infatti non avviene così...credi tu che avvenga

            così.

            Tu lo stai dicendo da ore che vai dal giudice a
            far oscurare il mio
            sito.No, io sto dicendo da ore che mi tutelo avvisandoti, e se poi fai lo gnorri presento il caso al giudice che deciderà in merito.
            Adesso fai retromarcia?
            O ti sei finalmente reso conto che hai scritto
            immani XXXXXte per
            ore?Direi di no. Forse eri troppo preso a scrivere...
          • Sgabbio scrive:
            Re: il mio pensiero...
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: il mio pensiero...

            SI. certo. Diciamo che chi viene da te è perchè
            sa già che sei in fallo. Se no non ci viene.
            Mettiamo il caso, hai un sito giornalistico, usi
            una mia foto e io non ho conXXXXX la mia foto a
            nessuna agenzia. Il tuo esempio è contradditorio. Se tu non hai conXXXXX la foto a nessuno, come è possibile che io ce l'abbia? Se tu non hai distribuito almeno una copia, e l'originale è in mano a te, io non posso trovarla da nessuna parte. Quindi, come avrei fatto a mettere la tua foto sul mio sito?
          • Enry scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: uno qualsiasi

            SI. certo. Diciamo che chi viene da te è perchè

            sa già che sei in fallo. Se no non ci viene.

            Mettiamo il caso, hai un sito giornalistico, usi

            una mia foto e io non ho conXXXXX la mia foto a

            nessuna agenzia.

            Il tuo esempio è contradditorio. Se tu non hai
            conXXXXX la foto a nessuno, come è possibile che
            io ce l'abbia? La domanda è malposta. Se io non ho conXXXXX l'utilizzo della foto a nessuno, come è possibile che tu la stia utilizzando senza il mio consenso?Se tu non hai distribuito almeno
            una copia, e l'originale è in mano a te, io non
            posso trovarla da nessuna parte. Quindi, come
            avrei fatto a mettere la tua foto sul mio
            sito?Continui a confondere una copia, l'originale, con l'utilizzo invece che puoi o non puoi fare dell'opera. Sono cose diverse. La mia foto puoi pure trovarla nel cassonetto. Ma non puoi farci niente comunque, perchè qualunque utilizzo ne facessi sarebbe illecito. E una volta scoperto, piangeresti amaro.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: il mio pensiero...

            La domanda è malposta. Se io non ho conXXXXX
            l'utilizzo della foto a nessuno, come è possibile
            che tu la stia utilizzando senza il mio
            consenso?È quello che sto chiedendo anche io. Sei stato tu a fare tale esempio. Io ti ho detto che non è possibile.

            Se tu non hai distribuito almeno

            una copia, e l'originale è in mano a te, io non

            posso trovarla da nessuna parte. Quindi, come

            avrei fatto a mettere la tua foto sul mio

            sito?

            Continui a confondere una copia, l'originale, con
            l'utilizzo invece che puoi o non puoi fare
            dell'opera.Se ce l'ho posso usarla. Se non ce l'ho non posso usarla. Semplice, no?
            Sono cose diverse. La mia foto puoi
            pure trovarla nel cassonetto.Fa così schifo?
            Ma non puoi farci
            niente comunque, perchè qualunque utilizzo ne
            facessi sarebbe illecito.Non è illecito. L'ho trovata, è mia. Non è più tua, visto che tu l'avevi buttata.
          • Enry scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: uno qualsiasi

            La domanda è malposta. Se io non ho conXXXXX

            l'utilizzo della foto a nessuno, come è
            possibile

            che tu la stia utilizzando senza il mio

            consenso?

            È quello che sto chiedendo anche io. Sei stato tu
            a fare tale esempio. Io ti ho detto che non è
            possibile.Si invece. solo che tu non distingui il diritto di utilizzo con la copia della foto, il fatto che la mia foto possa essere su 100 siti con il fatto che io ne autorizzo 1 e gli altri 99 no. 99 su cui mi posso rivalere e che stanno usando comunque la mia foto magari copiata dal primo. Anzi ti dirò di piu', se cedo l'esclusiva a quell'1, lui stesso mi sa che ti fa un mazzo tanto per aver utilizzato la foto se lo scopre.




            Se tu non hai distribuito almeno


            una copia, e l'originale è in mano a te, io
            non


            posso trovarla da nessuna parte. Quindi, come


            avrei fatto a mettere la tua foto sul mio


            sito?



            Continui a confondere una copia, l'originale,
            con

            l'utilizzo invece che puoi o non puoi fare

            dell'opera.

            Se ce l'ho posso usarla. Se non ce l'ho non posso
            usarla. Semplice,
            no?No. Non è così. vedi che ti manca la base?


            Sono cose diverse. La mia foto puoi

            pure trovarla nel cassonetto.

            Fa così schifo?


            Ma non puoi farci

            niente comunque, perchè qualunque utilizzo ne

            facessi sarebbe illecito.

            Non è illecito. L'ho trovata, è mia. Non è più
            tua, visto che tu l'avevi
            buttata.None.... hai gravi lacune caro ragazzo...
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: il mio pensiero...

            Si invece. solo che tu non distingui il diritto
            di utilizzo con la copia della foto, il fatto che
            la mia foto possa essere su 100 siti con il fatto
            che io ne autorizzo 1 e gli altri 99 no.Chi se ne frega di quello che vuoi tu? Tu potresti anche essere morto, la tua foto sarebbe usabile comunque.
          • Enry scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: uno qualsiasi

            Si invece. solo che tu non distingui il diritto

            di utilizzo con la copia della foto, il fatto
            che

            la mia foto possa essere su 100 siti con il
            fatto

            che io ne autorizzo 1 e gli altri 99 no.


            Chi se ne frega di quello che vuoi tu? Tu
            potresti anche essere morto, la tua foto sarebbe
            usabile
            comunque.Neanche. oh non ne imbrocchi proprio una oggi eh...
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: il mio pensiero...

            Neanche. oh non ne imbrocchi proprio una oggi
            eh...Tu non ne hai mai imbroccata una, da quando sei qui (e probabilmente, neanche prima)
          • Enry scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: uno qualsiasi

            Neanche. oh non ne imbrocchi proprio una oggi

            eh...

            Tu non ne hai mai imbroccata una, da quando sei
            qui (e probabilmente, neanche
            prima)E vedendo da dove arriva la cosa non puo' che sollevare...
          • Mighael scrive:
            Re: il mio pensiero...

            o quando l'autorità competente interviene a segnalartela e prima di lei
            il diritto interessato a cui tu (col tuo sito) violi un diritto. Perchè
            se qualcuno trova una sua foto sul tuo sito, non va dal giudice, prima
            ti chiede come l'hai avuto e ti invita a rimuoverla. Se poi non lo fai
            dopo ripetuti tentativi va per l'altra strada. E lo stesso i motori di
            ricerca.
            Dovrebbero collaborare (assunzione di responsabilià) invece che
            ostacolare, in nome di un profitto e una libertà che niente a che vedere
            con la libertà, ma solo col faccio come mi pare.Ma già lo fanno i motori di ricerca su segnalazione rimuovono i link (mai vista la dicitura alcuni link sono stati eliminati su segnalazione ecc...) ma non possono chiedere di rimuovere un intero sito perchè ci sono dei link/contenuti illegali (vedi youtube) che viene usato anche per distribuire contenuti legali.Google ogni giorno aggiunge quasi 1TB di link al suo db, hai idea di quanto ci vuole a controllare 1TB di link.E' chiaro che se c'è una segnalazione rimuovono i link, ma quello che vogliono fare è tutto tranne che democratico, spesso dietro un sito ci sono decine di famiglie a camparci e tenerlo chiuso anche per 1 mese (e ci vuole di più per poterlo riaprire) è un danno economico non indifferente.
          • Guybrush Fuorisede scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: Mighael

            o quando l'autorità competente interviene a[...]
            E' chiaro che se c'è una segnalazione rimuovono i
            link, ma quello che vogliono fare è tutto tranne
            che democratico, spesso dietro un sito ci sono
            decine di famiglie a camparci e tenerlo chiuso
            anche per 1 mese (e ci vuole di più per poterlo
            riaprire) è un danno economico non
            indifferente.Più che una famiglia io parlerei di siti "scomodi", vuoi per motivi concorrenziali, vuoi per motivi economici, politici & C.Forzare alla chiusura un sito anche solo per un mese equivale a distruggerlo.GTFS
          • Enry scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: Mighael

            o quando l'autorità competente interviene a
            segnalartela e prima di
            lei

            il diritto interessato a cui tu (col tuo sito)
            violi un diritto.
            Perchè

            se qualcuno trova una sua foto sul tuo sito, non
            va dal giudice, prima


            ti chiede come l'hai avuto e ti invita a
            rimuoverla. Se poi non lo fai


            dopo ripetuti tentativi va per l'altra strada. E
            lo stesso i motori di


            ricerca.

            Dovrebbero collaborare (assunzione di
            responsabilià) invece che


            ostacolare, in nome di un profitto e una libertà
            che niente a che vedere


            con la libertà, ma solo col faccio come mi pare.
            Ma già lo fanno i motori di ricerca su
            segnalazione rimuovono i link (mai vista la
            dicitura alcuni link sono stati eliminati su
            segnalazione ecc...) probabilmente intendi tipo youtube. Qualcuno che detiene i diritti invita youtube a rimuovere il contenuto. Pena il procedere dell'azione. E l'eventuale corresponsabilità. Perchè in primis (se la cosa è grave ovvio) vanno a beccare chi l'ha postato e poi strigliano anche youtube. Che per tutelarsi, in palesi violazioni, elimina già di suo il contenuto. E non è già un esempio di assunzione di responsabilità che sto dicendo io?Il motore (Youtube) riconosce di non avere i diritti di trasmettere quel contenuto, così come chi ne ha fatto l'upload non aveva i diritti di diffusione dello stesso. Quindi è un passo avanti direi... perchè parliamo di diritti lesi. Non della mia voglia di utente di vedere tutto e di piu'...ma non possono chiedere di
            rimuovere un intero sito perchè ci sono dei
            link/contenuti illegali (vedi youtube) che viene
            usato anche per distribuire contenuti
            legali.A logica non credo sia così. Si presume che se la segnalazione avviene piu' volte e si continui a perseverare poi si prendano provvedimenti. Ma nessuno si alza la mattina e dice domani quel sito lo chiudiamo. Come detto in cima... non è giustizia fai da te , è ristabilire un minimo di legalità in alcune questioni. Che non è detto siano tutte la stessa cosa...e che quindi meritano attenzioni differenti le une dalle altre.
            Google ogni giorno aggiunge quasi 1TB di link al
            suo db, hai idea di quanto ci vuole a controllare
            1TB di
            link.poco. Pensa a tutto quello che fa per te (o puo' fare per te) Google. E capirai da solo che quando vogliono "fanno". E poi si parla di collaborazione con l'autorità, non si fa decidere a Google. Quello che si vuole evitare è che Google dica... no io il contenuto illegale non lo rimuovo dalla mia indicizzazione ... perchè comunque contribuisce alla sua promozione. E non è affatto giusto.
            E' chiaro che se c'è una segnalazione rimuovono i
            link, ma quello che vogliono fare è tutto tranne
            che democratico, Perchè è anti democratico se serve proprio per tutelare un diritto? Quello della parte lesa per intenderci.spesso dietro un sito ci sono
            decine di famiglie a camparci e tenerlo chiuso
            anche per 1 mese (e ci vuole di più per poterlo
            riaprire) è un danno economico non
            indifferente.In quel caso la miglior cura è l'informazione. Sapere cio' che si puo' usare e cosa non. E poi ripeto. Chi viene da te intimandoti qualcosa. Se capisci da solo che sei in torto, non è che ti spara. Ti chiede prima di rimuovere. E via dicendo...
          • Sgabbio scrive:
            Re: il mio pensiero...
            Stai totalmente travisando tutto che non vale la pena risponderti perchè poi distorceresti tutto.
          • Enry scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: Sgabbio
            Stai totalmente travisando tutto che non vale la
            pena risponderti perchè poi distorceresti
            tutto.bravo. stanne fuori che tanto non aggiungeresti nulla di utile.
          • Sgabbio scrive:
            Re: il mio pensiero...
            come si può contribuire con una persona che non ascolta ?
        • ciccio quanta ciccia scrive:
          Re: il mio pensiero...
          - Scritto da: Enry
          Si bravo. belle frasi. Infatti di mezzo c'è una
          denuncia,
          la verifica delle cose e una decisione
          dell'autorità. Alla fine della tua storia manca
          solo il computo dei danni da risarcire
          eventualmente. Se vogliamo dirla
          tutta.
          No, alla fine manca proprio il proXXXXX... caro mio... ma d'altronde che possiamo pretendere... non sai nemmeno cos'è una legge...
      • ruppolo scrive:
        Re: il mio pensiero...
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: Enry


        ai motori non viene affidato un ruolo censorio,

        ma di "assunzione di resposabilità". Se vai a

        pescare e nella rete trovi tonni e spigole e sai

        che i tonni non si possono pescare li ributti a

        mare.

        Il tonno e' distinguibile da una spigola senza
        ombra di dubbio e se fosse cosi' semplice, non
        saremmo qui a
        discutere.

        Quello che non capisci tu e tutti quei crani
        vuoti di mentecatti pararssiti e'
        che:Tu che dai dei parassiti agli altri? Stai sempre peggio, rivolgiti ad uno psicologo.
        Il contenuto di un file non e' possibile sapere
        se sia lecito o
        meno.È possibile sapere se una autoradio è lecita o meno?Evidentemente non dipende dall'autoradio o dal contenuto, ma da COME LI SI OTTIENE.
        Nessun motore di ricerca e' in grado di fare
        questa
        distinzione.Ah no? Quindi il motore di ricerca non è grado di distinguere le richieste di contenuti pirata?
        E neppure un essere umano e' in grado di farlo.Eh certo, questi risultati sono impossibili da interpretare:http://www.google.it/search?client=safari&rls=en&q=adobe+photoshop+gratis
        Occorre un giusto proXXXXX, con periti di parte,
        con esibizione di prove, e con tre gradi di
        giudizio, al termine dei quali una sentenza
        determina se era lecito distribuire quel
        contenuto, oppure
        no.Quindi speri di salvarti perché il percorso verso il carcere è lungo?
        E nel frattempo, uno e' innocente, e in ogni
        caso, in dubio pro
        reo. Certo, per gli altri. Lui sa bene, dentro di sé, se è colpevole o meno...
        E adesso spara pure la tua XXXXXXX per deviare il
        discorso visto che non avrai argomenti per
        smentire.Senti chi parla di deviare il discorso...
    • Guybrush Fuorisede scrive:
      Re: il mio pensiero...
      - Scritto da: Enry

      cosa succederebbe se un colosso privato come
      Viacom potesse imbracciare le previsioni del
      PROTECT IP contro una piattaforma del calibro di
      YouTube? Ha ospitato contenuti considerati
      illeciti da parte dei legittimi detentori dei
      diritti.[...]
      La libera espressione poi non vuol dire libertà
      di fare quel che si
      vuole.Premesso il fatto che se un motore di ricerca non mi tira fuori tutti i risultati che mi occorrono io interpello un altro motore di ricerca, magari con sede legale in un paese meno dedito alle censure, togliere un sito con contenuti illeciti dai link equivale a fare un favore ai pirati.Se io fossi un utente abituale di un forum dove vengono pubblicate stringhe di testo (magari cifrate) che, se 8decodificate) copiate e incollate nella barra di navigazione di un browser, mi consentono di scaricare contenuti illeciti sarei molto contento di non trovare i miei forum pubblicati su google.I miei forum si amplierebbero lentamente con una clientela fidata e discreta e senza dare troppo nell'occhio.Questo in via ipotetica eh?Prendersela col motore di ricerca equivale a condannare chi denuncia i crimini e ti serve su un vassoio d'argento la testa del colpevole.GTFS
      • spacevideo scrive:
        Re: il mio pensiero...
        sono pienamente d'accordo, infatti provider e motori devono collaborare ma non sono i responsabili, i responsabili quelli veri sono i proprietari dei siti illegali e gli utenti.Il problema che ad oggi esiste anche se in via di risoluzione è che i provider ostacolano la ricerca degli utenti, i motori di ricerca non collaborano per filtrare i risultati illeciti, solo adesso iniziano a farlo, ma lentamente, ci vogliono azioni sincronizzate fra governi / detentori dei diritti / provider / motori di ricerca.Questo è quello che si cerca di fare con questa sorta di mobilitazione generale e di premesse positive ce ne sono, il che significa che se tutti collaboriamo si raggiunge il risultato, ma se un anello di questa catena si spezza allora sarà più difficile raggiungere l'obbiettivo.Nel passato le Major spesso hanno agito incautamente iniziando processi di per se fallimentari, per inesperienza, fretta, solo oggi il tutto inizia ad avere un quadro più chiaro e si capisce meglio come muoversi.
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: il mio pensiero...

          Questo è quello che si cerca di fare con questa
          sorta di mobilitazione generale e di premesse
          positive ce ne sono, il che significa che se
          tutti collaboriamo si raggiunge il risultato, ma
          se un anello di questa catena si spezza allora
          sarà più difficile raggiungere
          l'obbiettivo.Ottimo! Noi abbiamo già in mano il tronchese...
        • Guybrush Fuorisede scrive:
          Re: il mio pensiero...
          - Scritto da: spacevideo
          sono pienamente d'accordo, infatti provider e
          motori devono collaborare ma non sono i
          responsabili, i responsabili quelli veri sono i
          proprietari dei siti illegali e gli
          utenti.Oh bene, allora siamo d'accordo...
          Il problema che ad oggi esiste anche se in via di
          risoluzione è che i provider ostacolano la
          ricerca degli utenti, i motori di ricerca non
          collaborano per filtrare i risultati illeciti,
          solo adesso iniziano a farlo, ma lentamente, ci
          vogliono azioni sincronizzate fra governi /
          detentori dei diritti / provider / motori di
          ricerca.Allora non siamo d'accordo.Il motore di ricerca deve filtrare solo i link inattivi, quelli che restituiscono 404 oppure non rispondono proprio. Gli altri sono validi.Se *tu* scopri un sito illegale (secondo te) lo denunci. L'autorità deve agire per tramite della tua denuncia, aprire il dibattimento, ascoltare entrambe le parti, giungere ad un verdetto ed emettere una sentenza. In tutto questo tempo il sito (e il suo gestore) sono ancora innocenti e, in caso di sentenza favorevole, rimangono innocenti.E tu paghi.Viceversa il sito chiude e il colpevole paga.
          Questo è quello che si cerca di fare con questa
          sorta di mobilitazione generaleE fallirà, almeno finché la costituzione italiana, quanto il primo emendamento di quella americana reggeranno.Se poi si cambiano le carte costituzionali e un imputato è colpevole fino a prova contraria...
          e di premesse
          positive ce ne sono, il che significa che se
          tutti collaboriamo si raggiunge il risultato, ma
          se un anello di questa catena si spezza allora
          sarà più difficile raggiungere
          l'obbiettivo.Io non gongolerei per questo.
          Nel passato le Major spesso hanno agito
          incautamente iniziando processi di per se
          fallimentari, per inesperienza, fretta, solo oggi
          il tutto inizia ad avere un quadro più chiaro e
          si capisce meglio come
          muoversi.Si be, se avessero *per tempo* elaborato strategie di marketing adeguate a mercati più dinamici, adesso navigherebbero ancora nell'oro come ai bei tempi.Se campi vendendo informazioni in un mondo dove tutti gli abitanti sono in grado di conoscere e comunicare, come fai a pretendere di essere pagato ogni volta che qualcuno apre bocca?GTFS
        • Enry scrive:
          Re: il mio pensiero...
          - Scritto da: spacevideo
          sono pienamente d'accordo, infatti provider e
          motori devono collaborare ma non sono i
          responsabili, i responsabili quelli veri sono i
          proprietari dei siti illegali e gli
          utenti.

          Il problema che ad oggi esiste anche se in via di
          risoluzione è che i provider ostacolano la
          ricerca degli utenti, i motori di ricerca non
          collaborano per filtrare i risultati illeciti,
          solo adesso iniziano a farlo, ma lentamente, ci
          vogliono azioni sincronizzate fra governi /
          detentori dei diritti / provider / motori di
          ricerca.siamo daccordo. Quella che sto chiamando da ore "assunzione di responsabilità".

          Questo è quello che si cerca di fare con questa
          sorta di mobilitazione generale e di premesse
          positive ce ne sono, il che significa che se
          tutti collaboriamo si raggiunge il risultato, ma
          se un anello di questa catena si spezza allora
          sarà più difficile raggiungere
          l'obbiettivo.sono daccordo...

          Nel passato le Major spesso hanno agito
          incautamente iniziando processi di per se
          fallimentari, per inesperienza, fretta, solo oggi
          il tutto inizia ad avere un quadro più chiaro e
          si capisce meglio come
          muoversi.sono daccordo anche qui... più si stringono i rapporti tra le varie parti e si capisce che tutti hanno da guadagnare e in primis gli utenti, piu' l'illegalità diffusa rimane fuori. e' già qualcosa...
      • Enry scrive:
        Re: il mio pensiero...
        - Scritto da: Guybrush Fuorisede
        - Scritto da: Enry


        cosa succederebbe se un colosso privato come

        Viacom potesse imbracciare le previsioni del

        PROTECT IP contro una piattaforma del calibro di

        YouTube? Ha ospitato contenuti considerati

        illeciti da parte dei legittimi detentori dei

        diritti.
        [...]

        La libera espressione poi non vuol dire libertà

        di fare quel che si

        vuole.

        Premesso il fatto che se un motore di ricerca non
        mi tira fuori tutti i risultati che mi occorrono
        io interpello un altro motore di ricerca, magari
        con sede legale in un paese meno dedito alle
        censure, togliere un sito con contenuti illeciti
        dai link equivale a fare un favore ai
        pirati.Non ne ho idea. dipende cosa cerchi. Probabilmente ci sono milioni di persone che non ne sentono la mancanza.

        Se io fossi un utente abituale di un forum dove
        vengono pubblicate stringhe di testo (magari
        cifrate) che, se 8decodificate) copiate e
        incollate nella barra di navigazione di un
        browser, mi consentono di scaricare contenuti
        illeciti sarei molto contento di non trovare i
        miei forum pubblicati su
        google.
        I miei forum si amplierebbero lentamente con una
        clientela fidata e discreta e senza dare troppo
        nell'occhio.

        Questo in via ipotetica eh?Si ok. Diciamo che ipoteticamente stai nell'illegalità.

        Prendersela col motore di ricerca equivale a
        condannare chi denuncia i crimini e ti serve su
        un vassoio d'argento la testa del
        colpevole.No. Io ho già spiegato cosa intendo. E come vedo la cosa. Ai motori viene chiesta un'assunzione di responsabilità . Come se vedi una rapina a 100 metri il poliziotto ti fa domande e tu fornisci informazioni utili alla cattura. Trovi persone che non lo fanno , che sostengono sempre di non sapere e di non aver visto niente, ma non hai un'alta opinione di loro però...

        GTFS
      • Sgabbio scrive:
        Re: il mio pensiero...
        l'ha fatto VIVIDOWN questo!
      • ciccio quanta ciccia scrive:
        Re: il mio pensiero...
        basta un bel robot.txt
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: il mio pensiero...
      - Scritto da: Enry

      cosa succederebbe se un colosso privato come
      Viacom potesse imbracciare le previsioni del
      PROTECT IP contro una piattaforma del calibro di
      YouTube? Ha ospitato contenuti considerati
      illeciti da parte dei legittimi detentori dei
      diritti.

      che sarebbe costretta a fare accordi con i
      titolari dei diritti. Quindi, a fare accordi con i parassiti che vorrebbero far pagare anche l'aria. e che
      inizierà a produrre contenuti propri e di terzi
      regolarmente licenziati... Quindi, farebbe nascere altri parassiti simili alle majors.Una cosa del genere va evitata.


      Ancora Public Knowledge ha tuttavia espresso
      ulteriori interrogativi su quelle che potrebbero
      essere le conseguenze sullo sviluppo del business
      legato al
      web.

      Esprimere perplessità è un diritto, discuterne
      anche, migliorare se possibile anche. Ma lo
      sviluppo del business legato al web passa da
      forme di commercio corretto, regolare e
      regolamentato. Non il far west dove ognuno fa
      cio' che
      vuole. Al contrario. Il web è nato anarchico e tale deve restare. Non serve a nessuno una piattaforma di commercio di beni digitali, perchè il commercio non è applicabile ai beni digitali.Realizzarla sarebbe solo uno spreco di tempo e risorse. Non offrirebbe nulla di utile... e noi dovremmo pagarne il conto.
      • Enry scrive:
        Re: il mio pensiero...
        - Scritto da: uno qualsiasi
        - Scritto da: Enry


        cosa succederebbe se un colosso privato come

        Viacom potesse imbracciare le previsioni del

        PROTECT IP contro una piattaforma del calibro di

        YouTube? Ha ospitato contenuti considerati

        illeciti da parte dei legittimi detentori dei

        diritti.



        che sarebbe costretta a fare accordi con i

        titolari dei diritti.



        Quindi, a fare accordi con i parassiti che
        vorrebbero far pagare anche
        l'aria.No, accordi con chi gli permette di far vedere/sentire qualcosa, finchè non produrranno in proprio. Ovviamente poi gli accordi vanno a vantaggio di entrambi si presume.



        e che

        inizierà a produrre contenuti propri e di terzi

        regolarmente licenziati...


        Quindi, farebbe nascere altri parassiti simili
        alle
        majors.

        Una cosa del genere va evitata.comincia a boicottare youtube allora.... pensa che sta per partire la YoutubeTv... vedi un po' tu...






        Ancora Public Knowledge ha tuttavia espresso

        ulteriori interrogativi su quelle che potrebbero

        essere le conseguenze sullo sviluppo del
        business

        legato al

        web.



        Esprimere perplessità è un diritto,
        discuterne

        anche, migliorare se possibile anche. Ma lo

        sviluppo del business legato al web passa da

        forme di commercio corretto, regolare e

        regolamentato. Non il far west dove ognuno fa

        cio' che

        vuole.

        Al contrario. Il web è nato anarchico e tale deve
        restare. Non serve a nessuno una piattaforma di
        commercio di beni digitali, perchè il commercio
        non è applicabile ai beni
        digitali.Il web è nato per la ricerca, in università e in ambito militare, con l'anarchia c'entra poco. E da una sana regolamentazione tutti hanno da guadagnare, gli utenti in primis. Tranne chi vuol fare loschi affari ovvio....

        Realizzarla sarebbe solo uno spreco di tempo e
        risorse. Non offrirebbe nulla di utile... e noi
        dovremmo pagarne il
        conto.Lo paghi comunque. Che te ne accorga o meno. A quel punto vale la pena almeno che ci siano delle regole, così so a chi sto dando i miei soldi.
        • Sgabbio scrive:
          Re: il mio pensiero...
          (rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Enry scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: Sgabbio
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)dura eh rimanere fuori dal discorso eh...
          • Sgabbio scrive:
            Re: il mio pensiero...
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)Sei pure convinto di essere superiori agli altri!(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: Sgabbio
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)
            Sei pure convinto di essere superiori agli altri!
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Ma no lo sa benissimo di essere un fesso.E' che è figlio unico e siccome ieri ha fatto i capricci la mamma lo ha messo una settimana in castigo senza tv e videogiochi, si connette a PI e si fa paladino delle major perchè è convinto di essere il nuovo Scano di maria de filippi.
          • Enry scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: Sgabbio

            (rotfl)(rotfl)(rotfl)

            Sei pure convinto di essere superiori agli
            altri!

            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)

            Ma no lo sa benissimo di essere un fesso.

            E' che è figlio unico e siccome ieri ha fatto i
            capricci la mamma lo ha messo una settimana in
            castigo senza tv e videogiochi, si connette a PI
            e si fa paladino delle major perchè è convinto di
            essere il nuovo Scano di maria de
            filippi.Ciao Bellooooo, non dirmelo... ti ha chiamato Sgabbio.... daiiii....siete tremendi eh...
          • Sgabbio scrive:
            Re: il mio pensiero...
            Io non chiamo nessuno, anche perchè non ho nessun "contatto privato" con i pochi utenti registrati di questo posto.
          • Enry scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: Sgabbio
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)
            Sei pure convinto di essere superiori agli altri!
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)guarda che io sto parlando con te. Mica agli altri.
          • Sgabbio scrive:
            Re: il mio pensiero...
            Credo che non hai capito il senso della mia frase :D
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: il mio pensiero...

          No, accordi con chi gli permette di far
          vedere/sentire qualcosa, finchè non produrranno
          in proprio.Megavideo e simili permettono già di vedere/sentire. I detentori dei diritti, invece, vorrebbero impedirlo (almeno, a chi non paga).
          Ovviamente poi gli accordi vanno a
          vantaggio di entrambi si
          presume.E a danno degli utenti.

          Una cosa del genere va evitata.

          comincia a boicottare youtube allora.... pensa
          che sta per partire la YoutubeTv... vedi un po'
          tu...Passo a dailymotion.

          Al contrario. Il web è nato anarchico e tale
          deve

          restare. Non serve a nessuno una piattaforma di

          commercio di beni digitali, perchè il commercio

          non è applicabile ai beni

          digitali.

          Il web è nato per la ricerca, in università e in
          ambito militare, con l'anarchia c'entra poco. E
          da una sana regolamentazione tutti hanno
          da guadagnare, gli utenti in primis. Tranne chi
          vuol fare loschi affari
          ovvio....Cosa ci guadagnano gli utenti, se ciò che è gratis diventa a pagamento?
          Lo paghi comunque.In che modo? Non ho sborsato un centesimo.
          Che te ne accorga o meno. A
          quel punto vale la pena almeno che ci siano delle
          regole, così so a chi sto dando i miei
          soldi.Non li ho dati a nessuno, sono ancora nella mia tasca. Li ho contati, non ne manca nessuno.
          • Enry scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: uno qualsiasi

            No, accordi con chi gli permette di far

            vedere/sentire qualcosa, finchè non produrranno

            in proprio.

            Megavideo e simili permettono già di
            vedere/sentire. I detentori dei diritti, invece,
            vorrebbero impedirlo (almeno, a chi non
            paga).Certo perchè permettono di sentire e vedere cose che non han fatto loro.E quindi guadagnano a sbafo con il lavoro di altri. A meno che tu gli concedi il tuo video/canzone. TUO però.




            Ovviamente poi gli accordi vanno a

            vantaggio di entrambi si

            presume.

            E a danno degli utenti.generalmente no...







            Una cosa del genere va evitata.



            comincia a boicottare youtube allora.... pensa

            che sta per partire la YoutubeTv... vedi un po'

            tu...

            Passo a dailymotion.






            Al contrario. Il web è nato anarchico e tale

            deve


            restare. Non serve a nessuno una piattaforma
            di


            commercio di beni digitali, perchè il
            commercio


            non è applicabile ai beni


            digitali.



            Il web è nato per la ricerca, in università e in

            ambito militare, con l'anarchia c'entra poco. E

            da una sana regolamentazione tutti hanno

            da guadagnare, gli utenti in primis. Tranne chi

            vuol fare loschi affari

            ovvio....

            Cosa ci guadagnano gli utenti, se ciò che è
            gratis diventa a
            pagamento?Non ripetere sempre le solite cose all'infinito... fai prima a farti un corso. Mica sono il tuo insegnante.




            Lo paghi comunque.

            In che modo? Non ho sborsato un centesimo.Amo'... discorsi tritri e ritriti che ancora non hai compreso....


            Che te ne accorga o meno. A

            quel punto vale la pena almeno che ci siano
            delle

            regole, così so a chi sto dando i miei

            soldi.

            Non li ho dati a nessuno, sono ancora nella mia
            tasca. Li ho contati, non ne manca
            nessuno.bravo. manco i conti sai fare.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: il mio pensiero...

            Certo perchè permettono di sentire e vedere cose
            che non han fatto
            loro.E fanno bene.Del resto, anche il personale di un cinema fa vedere film che non sono stati girati lì.

            E a danno degli utenti.

            generalmente no...Una richiesta di soldi è un danno.

            Cosa ci guadagnano gli utenti, se ciò che è

            gratis diventa a

            pagamento?

            Non ripetere sempre le solite cose
            all'infinito...Non svicolare all'infinito... non hai ancora risposto.Se continui a non rispondere fai solo la figura dell'idiota.
            Mica
            sono il tuo
            insegnante.Tu non hai nulla da insegnare, infatti.

            In che modo? Non ho sborsato un centesimo.

            Amo'... discorsi tritri e ritriti che ancora non
            hai
            compreso....Avanti; prova a rispondere, allora.... o cercherai di svicolare un'altra volta, da buon perdente?

            Non li ho dati a nessuno, sono ancora nella mia

            tasca. Li ho contati, non ne manca

            nessuno.

            bravo. manco i conti sai fare.Tu pensi di saper fare i conti in tasca mia? Non avendo sborsato soldi per l'acquisto di licenze, ho risparmiato dei soldi. Dimmi dove li starei perdendo, visto che sostieni che sto pagando senza accorgermene.
          • Enry scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: uno qualsiasi

            Certo perchè permettono di sentire e vedere cose

            che non han fatto

            loro.

            E fanno bene.

            Del resto, anche il personale di un cinema fa
            vedere film che non sono stati girati
            lì.






            E a danno degli utenti.



            generalmente no...

            Una richiesta di soldi è un danno.






            Cosa ci guadagnano gli utenti, se ciò che è


            gratis diventa a


            pagamento?



            Non ripetere sempre le solite cose

            all'infinito...

            Non svicolare all'infinito... non hai ancora
            risposto.

            Se continui a non rispondere fai solo la figura
            dell'idiota.


            Mica

            sono il tuo

            insegnante.

            Tu non hai nulla da insegnare, infatti.






            In che modo? Non ho sborsato un centesimo.



            Amo'... discorsi tritri e ritriti che ancora non

            hai

            compreso....

            Avanti; prova a rispondere, allora.... o
            cercherai di svicolare un'altra volta, da buon
            perdente?





            Non li ho dati a nessuno, sono ancora nella
            mia


            tasca. Li ho contati, non ne manca


            nessuno.



            bravo. manco i conti sai fare.

            Tu pensi di saper fare i conti in tasca mia? Non
            avendo sborsato soldi per l'acquisto di licenze,
            ho risparmiato dei soldi. Dimmi dove li starei
            perdendo, visto che sostieni che sto pagando
            senza
            accorgermene.No, sei tu che non li sai fare in tasca tua. Prima ti svegli e prima te ne accorgi.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: il mio pensiero...

            No, sei tu che non li sai fare in tasca tua.
            Prima ti svegli e prima te ne
            accorgi.Se i soldi non escono dalle mie tasche, mi dici cosa ci avrei rimesso? Soldi fantasma? O non sei in grado di rispondere, e cerchi di svicolare?
          • Enry scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: uno qualsiasi

            No, sei tu che non li sai fare in tasca tua.

            Prima ti svegli e prima te ne

            accorgi.

            Se i soldi non escono dalle mie tasche, mi dici
            cosa ci avrei rimesso? Soldi fantasma? O non sei
            in grado di rispondere, e cerchi di
            svicolare?none... cerco di farti svegliare... informati così impari qualcosa.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: il mio pensiero...
            Non hai risposto. In che modo perdo soldi?
          • Enry scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: uno qualsiasi
            Non hai risposto. In che modo perdo soldi?Non serve risponderti, te l'ho già detto... informati... ma soprattutto trovati un altro compagni di giochi... perchè dopo un po' stufi...
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: Enry
            - Scritto da: uno qualsiasi

            Non hai risposto. In che modo perdo soldi?

            Non serve risponderti, te l'ho già detto...O meglio: non sei capace a rispondere. L'avevo capito. E continui a ripetere la stessa frase come un disco rotto.
          • Enry scrive:
            Re: il mio pensiero...
            Te l'ho detto, ho avuto un trauma infantile. Sono rimasto troppo stupido per poter dire cose sensate.
          • Enry scrive:
            Re: il mio pensiero...
            - Scritto da: Enry
            Te l'ho detto, ho avuto un trauma infantile. Sono
            rimasto troppo stupido per poter dire cose
            sensate.e tre.... daiiii... che sei ridicolo eh.... un bacione. ahhahahh troppo sfigato far finta di essere qualcun altro ahhahaha ....
  • Enry scrive:
    giustizia fai da te questa sconosciuta
    [quote]Diverse le novità che hanno subito fatto discutere. Tra queste, la possibilità offerta a qualsiasi soggetto privato - e dunque portatore di interessi - di ottenere una specifica ordinanza che porti successivamente alla chiusura di un determinato dominio illecito. Una sorta di giustizia fai-da-te, passando semplicemente attraverso un giudice competente .[/quote]Se fosse una giustizia fai da te non si passerebbe attraverso un giudice competente.
    • Sgabbio scrive:
      Re: giustizia fai da te questa sconosciuta
      Basta solo chiedere al giudice e questo esegue su richiesta..... non distorcere la realtà.
      • Tex scrive:
        Re: giustizia fai da te questa sconosciuta
        - Scritto da: Sgabbio
        Basta solo chiedere al giudice e questo esegue su
        richiesta..... non distorcere la
        realtà. Non dire XXXXXXX dai....l'osservazione di Enry è legittima.Qualunque cittadino in qualunque paese civile passa "semplicemente" attraverso un giudice competente.
        • hermanhesse scrive:
          Re: giustizia fai da te questa sconosciuta
          Non dire XXXXXXX tu, dai... rileggiti i post di Mr Enry e renditi conto.Se arrivi, prendi l'ultimo post, lo interpreti e poi rispondi a caso forse non sai come funziona un forum...
        • Enry scrive:
          Re: giustizia fai da te questa sconosciuta
          - Scritto da: Tex
          - Scritto da: Sgabbio

          Basta solo chiedere al giudice e questo esegue
          su

          richiesta..... non distorcere la

          realtà.

          Non dire XXXXXXX dai....l'osservazione di Enry è
          legittima.
          Qualunque cittadino in qualunque paese civile
          passa "semplicemente" attraverso un giudice
          competente.Non te la prendere, conosce solo quelle...
    • ThEnOra scrive:
      Re: giustizia fai da te questa sconosciuta
      Già lo dissi pure io nell'articolo precedente.Ma mi chiedo, come si fa a scrivere un articolo così?Da quando in qua la giustizia-fai-da-te la si fa attraverso un giudice?Mah! Riesco a spiegarmelo solo come tentativo per fomentare le discussioni nel forum.
      • Enry scrive:
        Re: giustizia fai da te questa sconosciuta
        - Scritto da: ThEnOra
        Già lo dissi pure io nell'articolo precedente.
        Ma mi chiedo, come si fa a scrivere un articolo
        così?

        Da quando in qua la giustizia-fai-da-te la si fa
        attraverso un
        giudice?
        Mah! Riesco a spiegarmelo solo come tentativo per
        fomentare le discussioni nel
        forum.cosa che tra l'altro avevo segnalato nell'altro articolo definito "aizzante" se qualcuno se n'è accorto...
      • Sgabbio scrive:
        Re: giustizia fai da te questa sconosciuta
        Ehm se leggi bene, basta che uno faccia una richiesta e il giudice avalla...
        • Enry scrive:
          Re: giustizia fai da te questa sconosciuta
          - Scritto da: Sgabbio
          Ehm se leggi bene, basta che uno faccia una
          richiesta e il giudice
          avalla...a "valle"... il cervello.... ti è sceso a valle...
  • Enry scrive:
    Cancellate anche l'altro please?
    http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3160151&m=3160901#p3160901P.I Me lo cancellate per favore? Direi che visto i risultati non vale la pena dedicarvi il mio tempo. Saluti.
    • Enry scrive:
      Re: Cancellate anche l'altro please?
      Chiedo scusa. Ero di fretta e mi sono fatto ingannare dal titolo simile. Pensavo fossero state cancellate tutte le discussioni in toto... invece era un secondo articolo.Pardon.Enry
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: Cancellate anche l'altro please?
      Saresti tu, quello da cancellare...
      • Enry scrive:
        Re: Cancellate anche l'altro please?
        - Scritto da: uno qualsiasi
        Saresti tu, quello da cancellare...un bacio anche a te.
        • Enry scrive:
          Re: Cancellate anche l'altro please?
          - Scritto da: Enry
          - Scritto da: uno qualsiasi

          Saresti tu, quello da cancellare...

          un bacio anche a te.Senza contare che la mia lamentela sarebbe valsa per tutti in quanto credevo avessero cancellato tutte le discussioni. E poi mi sono accorto di essermi sbagliato e ho chiesto scusa. Se "veramente" un idiota, a questo punto.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Cancellate anche l'altro please?

            Senza contare che la mia lamentela sarebbe valsa
            per tutti in quanto credevo avessero cancellato
            tutte le discussioni. Hanno fatto bene a lasciarle, invece, a testimonianza della tua stupidità.
            E poi mi sono accorto di
            essermi sbagliato e ho chiesto scusa. Se
            "veramente" un idiota, a questo
            punto.L'idiota è chi nemmeno si accorge di aver sbagliato articolo.
          • Enry scrive:
            Re: Cancellate anche l'altro please?
            - Scritto da: uno qualsiasi

            Senza contare che la mia lamentela sarebbe valsa

            per tutti in quanto credevo avessero cancellato

            tutte le discussioni.

            Hanno fatto bene a lasciarle, invece, a
            testimonianza della tua
            stupidità.UAU! Così, il premio non me lo toglie nessuno!
          • Enry scrive:
            Re: Cancellate anche l'altro please?
            - Scritto da: Enry
            - Scritto da: uno qualsiasi


            Senza contare che la mia lamentela sarebbe
            valsa


            per tutti in quanto credevo avessero
            cancellato


            tutte le discussioni.



            Hanno fatto bene a lasciarle, invece, a

            testimonianza della tua

            stupidità.


            UAU! Così, il premio non me lo toglie nessuno!eh immagino. Dura la vita eh.... dai... prima o poi combinerai qualcosa anche tu...
      • gino tavera scrive:
        Re: Cancellate anche l'altro please?
        - Scritto da: uno qualsiasi
        Saresti tu, quello da cancellare...Ci sono soggetti che si possono toccare e soggetti che NON si possono toccare.Visto che questo è un messaggio contro uno qualsiasi, può rimanere.Questa è la giustizia, la competenza, la correttezza di PI.Anche se si racconta la storia, i fatti, la realtà, quello che in fin dei conti è sucXXXXX, se tocca i piani superiori, allora viene censurato, poiché non si deve ricordare troppo.
Chiudi i commenti