La Corea del Nord scopre l'innovazione

Nel nuovo piano di spesa, alle due priorità di sempre, gli investimenti militari e il sostegno all'agricoltura, si aggiunge una spinta propulsiva all'industria della tecnologia e della ricerca


Pyongyang (Corea del Nord) – C’è una grossa novità nel budget nazionale 2006 varato dalle autorità nord-coreane, una novità che qualcuno spera possa avvicinare il paese al resto del Mondo. Il piano nazionale di spesa, infatti, quest’anno si fonda su tre priorità, vale a dire: spese militari, spese nel settore agricolo e spese per l’innovazione .

Sebbene il rafforzamento dell’apparato militare rappresenti il 15,9 per cento del totale degli investimenti, una percentuale superiore di molte volte rispetto a quella dei paesi democratici, gli obiettivi espressi dal chairman dell’Assemblea del Popolo supremo, Choe Thae Bok, sono molto ambiziosi e vanno in tutt’altra direzione: entro due decadi la Corea del Nord dovrà trasformarsi in una super-potenza del software . “E’ urgente – ha dichiarato Choe – costruire un network di informazione nazionale e sviluppare tecnologie di programmazione rapidamente, così da trasformare il nostro paese in una potenza nello sviluppo di software”.

La strada può sembrare un tantinello in salita agli osservatori internazionali, viste anche le molte difficoltà frapposte fin qui dall’esecutivo nordcoreano alla diffusione di Internet: oggi in Corea del Nord solo un ristretto numero di funzionari di alto grado ha accesso alla rete e sono pochissime le famiglie che dispongono di un computer a casa. Ma per quanto possa essere ambizioso, il progetto nordcoreano secondo alcuni apre a nuove speranze di riconciliazione con il resto del Mondo.

Il fatto che la rivoluzione digitale entri nella rigida progettazione economica della Corea del Nord secondo alcuni testimonia un “nuovo orientamento” del regime nordcoreano rispetto alle nuove tecnologie. Ma già nel luglio del 2005, quando fu attivato un collegamento in fibra ottica tra le due Coree, tutt’ora formalmente in guerra l’una con l’altra, in molti avevano sperato nell’alba di una nuova era di sviluppo.

Per riuscire nell’intento, Choe spera di coinvolgere i sentimenti patriottici dei nordcoreani ai quali si è appellato affinché sviluppino “una abitudine e un modo di vita dove tutti si diano duramente da fare per apprendere la Scienza e la Tecnologia e diventare uno scienziato ed un tecnico”. “Abbiamo dinanzi – ha dichiarato – l’obiettivo importante di sviluppare rapidamente scienza e tecnica ultramoderna, e portare la scienza e la tecnologia della nazione ad un livello più alto in un tempo breve con uno sforzo che si basi sulle potenzialità e le fondamenta esistenti”.

Va detto però che nonostante i progressi dell’ultimo decennio il vero problema del paese rimane quello alimentare . Lo scopo principale del nuovo budget, riporta Reuters , è “risolvere il problema cibo completamente”, come ha dichiarato il premier nordocreano Pak Pong-Ju.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    GLI ALIENI NON USANO LINUX!!
    come da titolo
  • Anonimo scrive:
    Ma siamo sicuri ce cerchino gli alieni..
    Oppure la raccontano tanto per lasciarli fare?
  • Anonimo scrive:
    In realtà...
    E' un tentativo di collegamento al server p2p AndromedaRazorBack visto che qui sulla terra li stanno chiudendo tutti. (troll)
  • Anonimo scrive:
    vogliamo ricevere ma non trasmettiamo
    Pensiamo sempre a ricevere dati inviati nello spazio da altre forme di vita ma noi stessi non inviamo mai niente di onde comunicative o laser nello spazio.Perche' non pensiamo anche a trasmettere casomai altri alieni facessero come noi e cioe' attivassero strumentazioni per ricevere dati inviati nello spazio?
    • Anonimo scrive:
      Re: vogliamo ricevere ma non trasmettiam
      - Scritto da: Anonimo
      Pensiamo sempre a ricevere dati inviati nello
      spazio da altre forme di vita ma noi stessi non
      inviamo mai niente di onde comunicative o laser
      nello spazio.

      Perche' non pensiamo anche a trasmettere casomai
      altri alieni facessero come noi e cioe'
      attivassero strumentazioni per ricevere dati
      inviati nello spazio?Siamo pieni di alieni, la Luna è abitata da alieni. Sono ovunque. Se iniziassero a permettere di sparare messaggi di qualsiasi tipo direzionati verso l'esterno c'è il rischio che una delle razze aliene in contatto con i governi ombra delle unità segrete che nascondono a loro presenza possano considerarlo un atto ostile e rispondere di conseguenza... Ecco perchè.
    • Anonimo scrive:
      Re: vogliamo ricevere ma non trasmettiam
      beh perché non abbiamo apparecchiature così potenti :)comunque c'è il radio-telescopio di arecibo che può anche essere configurato per trasmettere, e quello si è potente, ma è sempre occupato a fare altro, quindi mi pare che solo una volta a settimana o molto di meno viene usato anche per trasmettere, mo non ricordo, me ne parlò il mio professore di astronomia che ci ha lavorato tempo facomunque non dimenticarti che in passato sono state mandate molte sonde nello spazio, molte delle quali stanno ancora in giro e non sono mai rientrate, può darsi che prima o poi qualcuno le trovi :)
    • Anonimo scrive:
      Re: vogliamo ricevere ma non trasmettiam


      Perche' non pensiamo anche a trasmettere casomai
      altri alieni facessero come noi e cioe'
      attivassero strumentazioni per ricevere dati
      inviati nello spazio?
      Ma guarda che trasmettiamo e anche parecchio.Pensa solo alla televione e alle radio.La Terra, se vista da fuori, e dal punto di vista radio e' un anomalia tale che anche il piu' addomentato degli ET la vedrebbe.
    • Anonimo scrive:
      Re: vogliamo ricevere ma non trasmettiam
      Una sola motivazione: troppo costosoil costo per trasmettere è di molte volte più elevato che ricevere...speriamo che gli alieni siano meno "indigenti" di noi :)- Scritto da: Anonimo
      Pensiamo sempre a ricevere dati inviati nello
      spazio da altre forme di vita ma noi stessi non
      inviamo mai niente di onde comunicative o laser
      nello spazio.

      Perche' non pensiamo anche a trasmettere casomai
      altri alieni facessero come noi e cioe'
      attivassero strumentazioni per ricevere dati
      inviati nello spazio?
  • bit01 scrive:
    Le "intelligenze terrestri"
    Ci sono popolazioni che muiono di fame perchèi signori della guerra hanno deciso che si potevano benissimo sfruttare per i loro profitti.Altre popolazioni si sono estinte dalla terra sempre per il predominio dei più violenti. Oggi ci trasciniamo dietro povertà ereditate da governi di 100-200 e anche più anni fa.Da esseri intellegenti quali siamo ci preoccupiamo quindi "di intercettare segnali luminosi inviati da intelligenze aliene nello spazio", buttando via 400 mila dollari, così, in un soffio.Ci teniamo le malattie, i morti, la fame, la povertà, l'inquinamento e mentre affoghiamo lentamente in questo nauseabondo mare, rivolgiamo gli occhi, lassù nel cielo e chiediamo: "C'è qualcuno?? No perchè quaggiù non sappiamo più che farcene della dignità."________________________http://bit01.wordpress.com
    • Anonimo scrive:
      Re: Le "intelligenze terrestri"
      Secondo me è un commento totalmente fuori luogo... Buttiamo via soldi per ogni cosa, ma anche la ricerca va avanti, malattie che una volta uccidevano ora sono semplici raffreddori.Certo, le cifre in ballo spesso dovrebbero essere un po più bilanciate, ma è proprio il genere umano ad essere sbilanciato, e anche la sua moralità; ma c'è comunque molta gente che si impegna nell'aiutare.Il punto non è se spendere soldi in una ricerca che può sembrare più o meno fantascientifica, ma capire che ognuno di noi dovrebbe comportarsi in modo più costruttivo in tutte le cose che fa, dal rapporto con gli altri, al proprio lavoro, al rispetto per quello che ci circonda...
      • bit01 scrive:
        Re: Le "intelligenze terrestri"
        - Scritto da: Anonimo
        Secondo me è un commento totalmente fuori
        luogo... Buttiamo via soldi per ogni cosa, ma
        anche la ricerca va avanti, malattie che una
        volta uccidevano ora sono semplici raffreddori.
        Certo, le cifre in ballo spesso dovrebbero essere
        un po più bilanciate, ma è proprio il genere
        umano ad essere sbilanciato, e anche la sua
        moralità; ma c'è comunque molta gente che si
        impegna nell'aiutare.
        Il punto non è se spendere soldi in una ricerca
        che può sembrare più o meno fantascientifica, ma
        capire che ognuno di noi dovrebbe comportarsi in
        modo più costruttivo in tutte le cose che fa, dal
        rapporto con gli altri, al proprio lavoro, al
        rispetto per quello che ci circonda...Guarda è come se tu avessi in famiglia con te un fratello che soffre di una malattia che richiede attenzione, soldi, conforto e partecipazione e lasciassi fare tutto ai tuoi genitori e a tua sorella preoccupandoti invece solamente di investire soldi e tempo in ricerche, magari curiose, fantasiose, insperate o intraprendenti ma decisamente, in quel momento, fuori luogo.Io non dico di no alla fantasia e alla particolarità. Mi stanno bene, mi fanno pensare che l'uomo in fondo è un gran curioso e non da mai nulla per scontato, ma queste cose, questi progetti, devono essere attuati con una priorità ben inferiore a qulli di natura umanitaria e sociale. Quando staremo bene o benino tutti quanti allora si potrà parlare di idee stravaganti e di progetti fuori dal normale.
        • Anonimo scrive:
          Re: Le "intelligenze terrestri"
          - Scritto da: bit01
          - Scritto da: Anonimo

          Secondo me è un commento totalmente fuori

          luogo... Buttiamo via soldi per ogni cosa, ma

          anche la ricerca va avanti, malattie che una

          volta uccidevano ora sono semplici raffreddori.

          Certo, le cifre in ballo spesso dovrebbero
          essere

          un po più bilanciate, ma è proprio il genere

          umano ad essere sbilanciato, e anche la sua

          moralità; ma c'è comunque molta gente che si

          impegna nell'aiutare.

          Il punto non è se spendere soldi in una ricerca

          che può sembrare più o meno fantascientifica, ma

          capire che ognuno di noi dovrebbe comportarsi in

          modo più costruttivo in tutte le cose che fa,
          dal

          rapporto con gli altri, al proprio lavoro, al

          rispetto per quello che ci circonda...

          Guarda è come se tu avessi in famiglia con te un
          fratello che soffre di una malattia che richiede
          attenzione, soldi, conforto e partecipazione e
          lasciassi fare tutto ai tuoi genitori e a tua
          sorella preoccupandoti invece solamente di
          investire soldi e tempo in ricerche, magari
          curiose, fantasiose, insperate o intraprendenti
          ma decisamente, in quel momento, fuori luogo.
          Io non dico di no alla fantasia e alla
          particolarità. Mi stanno bene, mi fanno pensare
          che l'uomo in fondo è un gran curioso e non da
          mai nulla per scontato, ma queste cose, questi
          progetti, devono essere attuati con una priorità
          ben inferiore a qulli di natura umanitaria e
          sociale. Quando staremo bene o benino tutti
          quanti allora si potrà parlare di idee
          stravaganti e di progetti fuori dal normale.Ok, tu ferma le guerre che noi iniziamo a preparare i laboratori e a mettere via cibo per il 3' mondo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Le "intelligenze terrestri"
      Allora sai cosa ti dico?Perchè invece di buttare soldi dietro la religione, che non ha nemmeno un fondamento, non aiutiamo chi ha bisogno di cose vere? Non oso immaginare le cifre mostruose che ruotano attorno al clero.Ben venga la scienza, che almeno un fondamento lo ha e che non sarebbe mai arrivata dov'è ora senza osare.Mi scuso per il pensiero forse troppo laico che a qualcuno potrebbe risultare fastidioso.
    • Anonimo scrive:
      Re: Le "intelligenze terrestri"

      Ci teniamo le malattie, i morti, la fame, la
      povertà, l'inquinamento e mentre affoghiamo
      lentamente in questo nauseabondo mare, rivolgiamo
      gli occhi, lassù nel cielo e chiediamo: "C'è
      qualcuno?? No perchè quaggiù non sappiamo più che
      farcene della dignità."
      Pensa a quanti bambini del terzo mondo potresti aversalvato se li aiutavi invece di comprare pc, auto, vestiti e consimili.
    • Anonimo scrive:
      Re: Le "intelligenze terrestri"
      ci sono bambini che muoiono per colpa dei Signori della guerra e tu sei dietro una tastiera al calduccio a giocare con il tuo pc... potresti tranquillamente vivere in una caverna e con quello che si risparmia si potrebbero salvare centinaia di bambini.Altri cento bambini li salviamo perchè mentre loro muoiono di fame lo Stato Italiano spende centinaia di migliaia di euro per istruirti, per venderti le aspirine, per permettere alla tua auto di portarti a divertire durante il weekend, durante le vacanze di pasqua assieme a 15milioni di italiani, etc.etc.etc.Il tuo ragionamento denota miopia ed egoismo... tu consideri soldi buttati la ricerca di forme di intelligenza ET, io considero soldi buttati quelli che spendi per muovere la tua automobile e per inquinare il pianeta, quelli che spendi per la tua adsl o fibra ottica, per la rata della tua auto, per arredare la tua casa, etc.etc.etc.etc..Se tutti ragionassero come te saremmo ancora ai tempi della clava e dei Mammut. Non ci sarebbe il problema fame nel mondo semplicemente perchè il mondo sarebbe pressochè disabitato...Come altri ti hanno risposto... è necessario bilanciare le risorse planetarie ma io credo che il bilanciamento dovremmo farlo per primi noi occidentali con il nostro stile di vita e poi la ricerca, di qualsiasi forma essa sia.La ricerca ha sempre portato sviluppo e benessere per tutti, al contrario delle tue serate in discoteca, delle tue vacanze, della tua automobile, dei tuoi rifiuti, dei tuoi sprechi, del tuo computer, etc. etc.etc.
  • SardinianBoy scrive:
    5 --
  • Anonimo scrive:
    Soldi buttati
    Ancora buttano i soldi co' 'ste bufole? Ci potevano giocare un bel sistemone al superenalotto
    • Anonimo scrive:
      Re: Soldi buttati
      - Scritto da: Anonimo
      Ancora buttano i soldi co' 'ste bufole? Ci
      potevano giocare un bel sistemone al
      superenalottoHanno gia' giocato e vinto, ed ora con i soldi cercano quello che gli pare.
      • Anonimo scrive:
        Re: Soldi buttati
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        Ancora buttano i soldi co' 'ste bufole? Ci

        potevano giocare un bel sistemone al

        superenalotto

        Hanno gia' giocato e vinto, ed ora con i soldi
        cercano quello che gli pare.Cercassero nuovi modi di produrre energia in modo pulito e rinnovabile, oppure di portare benessere nei paesi poveri, invece di perdere tempo e soldi con queste fesserie.Se anche ci fossero gli alieni distanti milioni di anni luce da noi echissenefrega!
  • Anonimo scrive:
    Se..
    ..io fossi un alieno , e tra l'altro evoluto , scarterei a priori l'uso di segnali luminosi per rivelare la mia posizione nello spazio , a meno che non disponga di una tecnologia che mi consente di controllare la luminosità di una stella nei paraggi del mio pianeta , un pò come si fa con gli abbaglianti di un auto . E anche disponendo di una tecnologia così evoluta bisogna tener presente l'assorbimento degli impulsi luminosi da parte di materiale interestellare vedi polveri e nubi . Per cui o quelli della Planetary Society stanno cercando i loro alieni nel cortile di casa loro, o stanno cercando alieni stupidi . :D . P.S. Ma chi finanzia queste ricerche ? :|
    • Anonimo scrive:
      Re: Se..
      con la potenza dei nostri laser possiamo mandare un fascio laser sulla luna e quello arriva più o meno bene (anche se la coerenza spaziale e temporale va un po' per cavoli suoi, per non parlare dello spread angolare, ma vabbe, ad arrivare arriva), una civilità leggermente più evoluta di noi non vedo che problemi dovrebbe avere a poter generare fasci laser in grado di coprire distanze di milioni di km, i problemi sono altri, soprattutto dovuti al fatto che anche se vediamo uno di questi fasci laser, non sapremo mai da dove viene realmente, dato che prima di arrivare a noi sarà stato deviato da decine di stelle e se viene da fuori la nostra galassia sarà stato deviato anche dalle altre galassie, vai a capire da dove veniva originariamente
      • Anonimo scrive:
        Re: Se..
        Milioni di chilometri ? Ma se la distanza Terra-Plutone è dell'ordine dei 4 miliardi di chilometri , e stiamo parlando del nostro sistema solare . E inoltre l'effetto "lente gravitazionale" che citi è ben gestibile dagli astronomi . Quello che vorrei sottilineare sono le potenze e le distanze , stellari appunto , che entrano in gioco in questo tipo di discorso .
        • Anonimo scrive:
          Re: Se..
          l'effetto lente gravitazionale è ben gestibile entro certi limiti te lo garantisco, studiando queste cose so di che parlo
          • Anonimo scrive:
            Re: Se..
            - Scritto da: Anonimo
            l'effetto lente gravitazionale è ben gestibile
            entro certi limiti te lo garantisco, studiando
            queste cose so di che parloUna volta ricevuto il segnale va anche interpretato e capito... quindi questi tentativi valgono meno di 0 ( a meno di sapere con che tipo di logica sia stato spedito/codificato un eventuale messaggio...)Saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: Se..
            esistono metodi di analisi che permettono di stabilire se un segnale contiene informazioni o è solo rumore (analisi dell'entropia (si usa anche per cercare informazioni nascoste tramite steganografia), analisi spettrale, ricerca di pattern ripetitivi, eliminazione del rumore applicando determinati filtri, ecc...)
          • Anonimo scrive:
            Re: Se..
            - Scritto da: Anonimo
            esistono metodi di analisi che permettono di
            stabilire se un segnale contiene informazioni o è
            solo rumore (analisi dell'entropia (si usa anche
            per cercare informazioni nascoste tramite
            steganografia), analisi spettrale, ricerca di
            pattern ripetitivi, eliminazione del rumore
            applicando determinati filtri, ecc...)Tutto valido per le teorie a noi note. Ma se usano teorie diverse e l'informazione fosse presente sotto altra forma che le nostre formule non sanno identificare e scartano ?Quello che per noi è rumore può essere informazione per altre forme di vita. Pensare che le leggi relative degli umani valgano ovunque e per qualsiasi civiltà e che tutti le seguano nello stesso modo è riduttivo ed irrealistico. Ci rende solo ciechi di fronte ad una realtà che viene ignorata.Scommetto che miliardi di dati sono stati ritenuti errori di strumentazione o rumore di fondo e scartati.
          • Anonimo scrive:
            Re: Se..
            per quanto sia diverso, la fisica è quella (no la fisica non l'abbiamo inventata noi, l'abbiamo solo scoperta), quindi le onde elettromagnetiche sono quelle (non esistono onde elettromagnetiche aliene), certo magari potrebbero utilizzare un altro modo per spedire le informazioni, ma se permetti ritenere che usino segnali elettromagnetici è più che ragionevole, essendo il modo più semplice di trasmettere informazioni a distanza
          • Anonimo scrive:
            Re: Se..
            A questo punto non capisco perchè cercano segnali in forma di laser . Una civiltà evoluta potrebbe benissimo inviarci segnali sotto forma di onde gravitazionali . :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Se..
      variare la luminosità di una stella (anche ammesso che sia possibile) richiederebbe sicuramente un sacco di energiainviare impulsi laser ne richiede certo meno, e soprattutto permette di inviare segnali esattamente dove vogliono loro (e non a tutto l'universo)- Scritto da: Anonimo
      ..io fossi un alieno , e tra l'altro evoluto ,
      scarterei a priori l'uso di segnali luminosi per
      rivelare la mia posizione nello spazio , a meno
      che non disponga di una tecnologia che mi
      consente di controllare la luminosità di una
      stella nei paraggi del mio pianeta , un pò come
      si fa con gli abbaglianti di un auto . E anche
      disponendo di una tecnologia così evoluta bisogna
      tener presente l'assorbimento degli impulsi
      luminosi da parte di materiale interestellare
      vedi polveri e nubi . Per cui o quelli della
      Planetary Society stanno cercando i loro alieni
      nel cortile di casa loro, o stanno cercando
      alieni stupidi . :D .

      P.S. Ma chi finanzia queste ricerche ? :|
  • Oradelte scrive:
    Eccitante altrocheno
    M'accorgo ora d'aver posato i miei occhi sul testo da qualche tempo e che per tutto quel tempo le mie labbra non si son incontrate, lasciando così aperta la mia bocca, postura corrotta dallo stupore per sì tanto denaro speso nel cercare punti luminosi nel cielo. Ma il cuor mi si stringe a pensare quanto deliziosa sia l'incoscienza umana, quanto alte le sue vette persino nella vanita' di una ricerca peregrina, ché altri nominerebbero "inutile" ma che io porto cara quasi più della speranza che in questo cuor alberga.
    • Anonimo scrive:
      Re: Eccitante altrocheno
      - Scritto da: Oradelte
      M'accorgo ora d'aver posato i miei occhi sul
      testo da qualche tempo e che per tutto quel tempo
      le mie labbra non si son incontrate, lasciando
      così aperta la mia bocca, postura corrotta dallo...parla come mangi, please.
    • Anonimo scrive:
      Re: Eccitante altrocheno
      Quindi secondo te gli investimenti vanno fatti solo per cose concrete e applicazioni nel breve periodo?La scienza pura non ha senso allora?Non ho capito se intendi questo...J.J.
    • Anonimo scrive:
      Re: Eccitante altrocheno
      - Scritto da: Oradelte
      M'accorgo ora d'aver posato i miei occhi sul
      testo da qualche tempo e che per tutto quel tempo
      le mie labbra non si son incontrate, lasciando
      così aperta la mia bocca, postura corrotta dallo
      stupore per sì tanto denaro speso nel cercare
      punti luminosi nel cielo. Meglio cercare altre forme di vita che cercare dio angeli e divinita' varie.E adesso puoi chiudere la bocca.
  • Anonimo scrive:
    Mah, vedremo nel 2063
    Quando Zefram Cochrane costruirà la nave a curvatura.Solo allora i vulcaniani verranno a trovarci.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mah, vedremo nel 2063
      Personalmente attendo quella data per vedere se Gene ci ha preso o no. Considerando che in passato ha immaginato tecnologie che ora sono di uso comune...FEz
      • Anonimo scrive:
        Re: Mah, vedremo nel 2063

        Personalmente attendo quella data per vedere se
        Gene ci ha preso o no. Considerando che in
        passato ha immaginato tecnologie che ora sono di
        uso comune...la technologia che vedi oggi e quella effettivamente a disposizione degli umani hanno circa 100 anni di differenza immagina quello che tu vedi oggi e quello che e disponibile oggi e come 1900 rispetto al 2000 quindi
  • Anonimo scrive:
    PER LA REDAZIONE
    Non voglio essere noioso, ma... "Massachusetts" si scrive così come lo ho scritto io. Le "s" sono tre e non quattro!http://www.mass.gov/Credo che sia una fonte attendibile...saluti.
    • Anonimo scrive:
      Re: PER LA REDAZIONE
      ... Ehm... Volevo dire che le "s" sono quattro e non cinque!!!MaSSachuSettSche figura, dio mio, che figura!!!
    • Luca Schiavoni scrive:
      Re: PER LA REDAZIONE
      - Scritto da: Anonimo
      Non voglio essere noioso, ma... "Massachusetts"
      si scrive così come lo ho scritto io. Le "s" sono
      tre e non quattro!

      http://www.mass.gov/

      Credo che sia una fonte attendibile...

      saluti.
      corretto, grazie :)LucaS
  • Anonimo scrive:
    Chissà perchè pensiamo sempre...
    ...che ET sia più avanti. E se fosse ancora all'età della pietra? Me lo immagino, arrivano i nostri marines alla Doom e trovano questi che si smazzolano con le clave...
    • alex.tg scrive:
      Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
      Forse perche` l'eta` della pietra tende a durare poco. Poi progrediscono, e o si autodistruggono o sopravvivono e vanno molto piu` avanti. Insomma ammesso che esistano sarebbe difficile beccarli proprio in un momento equivalente al nostro breve passato (breve su scala cosmica), e piu` probabile beccarli in un punto che per noi equivale a un remoto futuro, che essendo remoto coprirebbe una spanna di tempo piu` lunga del passato pre-industriale.
      • Anonimo scrive:
        Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
        Chissà come sono sopravvissuti all'adolescenza tecnologica senza autodistruggersi? Tratto dal film Contact.
        • Anonimo scrive:
          Re: Chissà perchè pensiamo sempre...

          Chissà come sono sopravvissuti all'adolescenza
          tecnologica senza autodistruggersi? due modalita- aiuto esterno di qualche alieno benevolo- moralitacose che mancano sulla terra quindi
        • QW scrive:
          Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
          - Scritto da: Anonimo
          Chissà come sono sopravvissuti all'adolescenza
          tecnologica senza autodistruggersi?
          Tratto dal film Contact.hanno avuto anche loro un nano portatore di tecnologia :D
          • Anonimo scrive:
            5 --
          • Anonimo scrive:
            Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
            - Scritto da: QW
            hanno avuto anche loro un nano portatore di
            tecnologia :DParli di quello che diceva "telefono casa", o di quello che diceva "mi consenta"? sono entrambi prodotti della fantascienza ...
      • Anonimo scrive:
        Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
        - Scritto da: alex.tg
        Forse perche` l'eta` della pietra tende a durare
        poco. Poi progrediscono, e o si autodistruggono o
        sopravvivono e vanno molto piu` avanti. Insomma
        ammesso che esistano sarebbe difficile beccarli
        proprio in un momento equivalente al nostro breve
        passato (breve su scala cosmica), e piu`
        probabile beccarli in un punto che per noi
        equivale a un remoto futuro, che essendo remoto
        coprirebbe una spanna di tempo piu` lunga del
        passato pre-industriale.Quanto duri l'età della pietra in un numero praticamente infinito di mondi è ignoto. La teoria evolutiva di Darwin è una storiella per bambini, chi ci crede gioca a fare Dio e rinuncia alla scienza vera, basata sulla logica. Scartare le variabili per proprie convinzioni è un'assurdità della pseudo-scienza che si è imposta nella storia dell'uomo e che offusca la realtà.
        • Anonimo scrive:
          Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: alex.tg

          Forse perche` l'eta` della pietra tende a durare

          poco. Poi progrediscono, e o si autodistruggono
          o

          sopravvivono e vanno molto piu` avanti. Insomma

          ammesso che esistano sarebbe difficile beccarli

          proprio in un momento equivalente al nostro
          breve

          passato (breve su scala cosmica), e piu`

          probabile beccarli in un punto che per noi

          equivale a un remoto futuro, che essendo remoto

          coprirebbe una spanna di tempo piu` lunga del

          passato pre-industriale.

          Quanto duri l'età della pietra in un numero
          praticamente infinito di mondi è ignoto. La
          teoria evolutiva di Darwin è una storiella per
          bambini, chi ci crede gioca a fare Dio e rinuncia
          alla scienza vera, basata sulla logica. Scartare
          le variabili per proprie convinzioni è
          un'assurdità della pseudo-scienza che si è
          imposta nella storia dell'uomo e che offusca la
          realtà.Hai una nuova teoria evoluzionistica a portata di mano per caso?Se sì divulgacela.
        • alex.tg scrive:
          Re: Chissà perchè pensiamo sempre...

          Quanto duri l'età della pietra in un numero
          praticamente infinito di mondi è ignoto.Vero, ma in mancanza di dati io tendo a immaginare che, una volta acquisita la flessibilita` mentale necessaria per immaginare, costruire e usare attrezzi di pietra, poi "una scoperta tiri l'altra", come del resto e` successo qui da noi.
          La
          teoria evolutiva di Darwin è una storiella per
          bambini, chi ci crede gioca a fare Dio e rinuncia
          alla scienza vera, basata sulla logica. Scartare
          le variabili per proprie convinzioni è
          un'assurdità della pseudo-scienza che si è
          imposta nella storia dell'uomo e che offusca la
          realtà.Boh? non mi sembra c'entrasse molto Charles Darwin, ma non mi sembra certo una favola... personalmente sono disposto ad ammettere l'esistenza di altri meccanismi che lavorano in parallelo, ma non negherei che l'evoluzione per selezione naturale sia uno dei meccanismi evolutivi, se non il principale fattore: se no come lo spiego il fatto che ho un coccige che si direbbe proprio una coda atrofizzata?
      • Anonimo scrive:
        Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
        - Scritto da: alex.tg
        Forse perche` l'eta` della pietra tende a durare
        poco.Poco qui e' assai relativo e difficile darti torto o ragione.Consideriamo comunque che per meta' della sua esistenza, l'uomo e' vissuto senza conoscere l'agricoltura e questo la dice lunga sulle probabilita' di trovare una razza evoluta. Ma staremo a vedere.
      • Anonimo scrive:
        Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
        - Scritto da: alex.tg
        Forse perche` l'eta` della pietra tende a durare
        poco. Poi progrediscono, e o si autodistruggono o
        sopravvivono e vanno molto piu` avanti. Insomma
        ammesso che esistano sarebbe difficile beccarli
        proprio in un momento equivalente al nostro breve
        passato (breve su scala cosmica), e piu`
        probabile beccarli in un punto che per noi
        equivale a un remoto futuro, che essendo remoto
        coprirebbe una spanna di tempo piu` lunga del
        passato pre-industriale.Fantascienza a parte, il tuo è un ragionamento ..fantascientifico.1) s'inora è durata più l'età della pietra che quella tecnologicae 2) se continua così, tra il suicidio di quelli intelligenti incapaci di sopportare un'altra puntata del grande fratello, e le guerre dei più stupidi incapaci di mettersi d'accordo su chi è più bello tra Gesù o Maometto, Bush o Mao, Belusconi o Vanna Marchi, non credo che la seconda durerà tanto
        • Anonimo scrive:
          Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: alex.tg

          Forse perche` l'eta` della pietra tende a durare

          poco. Poi progrediscono, e o si autodistruggono
          o

          sopravvivono e vanno molto piu` avanti. Insomma

          ammesso che esistano sarebbe difficile beccarli

          proprio in un momento equivalente al nostro
          breve

          passato (breve su scala cosmica), e piu`

          probabile beccarli in un punto che per noi

          equivale a un remoto futuro, che essendo remoto

          coprirebbe una spanna di tempo piu` lunga del

          passato pre-industriale.


          Fantascienza a parte, il tuo è un ragionamento
          ..fantascientifico.
          1) s'inora è durata più l'età della pietra che
          quella tecnologica
          e 2) se continua così, tra il suicidio di quelli
          intelligenti incapaci di sopportare un'altra
          puntata del grande fratello, e le guerre dei più
          stupidi incapaci di mettersi d'accordo su chi è
          più bello tra Gesù o Maometto, Bush o Mao,
          Belusconi o Vanna Marchi, non credo che la
          seconda durerà tantoA parte l'ottusità ed il fanatismo di sinistra....Ma chi ti dice che l'età della pietra è durata di più ?Che ne sai ? La storia è tutta sballata per come viene ufficialmente raccontata. Tutta la datazione si basa su un isotopo del carbonio, cambi isotopo o elemento ed ottieni datazioni diverse. Non c'è alcuna logica per cui la datazione basata su quell'isotopo debba essere giusta. "Scienziati" blaterano di milioni, migliaia, miliardi di anni che c'era questo o quello.. storielle. Fantasie. Vanno bene per far guadagnare soldi a chi fa i documentari con i dinosauri in 3D. Ma tutto questo non è cultura, sono storie, favole. La memoria dell'umanità è corta e monumenti, tombe, strutture ritrovate sul nostro pianeta sono probabilmente molto ma molto più giovani di quanto ufficialmente si voglia far credere, per celare altre verità che devono restare nascoste.
          • Anonimo scrive:
            Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
            certo cambi elemento cambia datazione, come no....oh ma che leggi topolino te?ma lo sai cos'è un isotopo di un elemento?sai cos'è il carbonio?sai perchè si fa la datazione col carbonio?boh, che soggetti....(sai cos'è il decadimento? no? ah gia, in realtà il decadimento non esiste e gli atomi durano in eterno, che poi per alcuni atomi stabili è vero (nell'approssimazione eterno = durata dell'universo))
          • Anonimo scrive:
            Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
            - Scritto da: Anonimo
            certo cambi elemento cambia datazione, come no....
            oh ma che leggi topolino te?
            ma lo sai cos'è un isotopo di un elemento?
            sai cos'è il carbonio?
            sai perchè si fa la datazione col carbonio?
            boh, che soggetti....
            (sai cos'è il decadimento? no? ah gia, in realtà
            il decadimento non esiste e gli atomi durano in
            eterno, che poi per alcuni atomi stabili è vero
            (nell'approssimazione eterno = durata
            dell'universo))Faresti bene te a leggere piuttosto. Questo articolo è interessante e dimostra quanto sia relativo e che margine di errore ci sia realmente nella datazione con isotopi... : http://www.stmarys.ca/conted/webcourses/GEO/GEO99/pubtime/isotopic.html
    • Anonimo scrive:
      Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
      - Scritto da: Anonimo
      ...che ET sia più avanti. E se fosse ancora
      all'età della pietra? Me lo immagino, arrivano i
      nostri marines alla Doom e trovano questi che si
      smazzolano con le clave...Immagini male. Tutta la tecnologia che usi, compreso il PC con cui scrivi, Internet, tutto, deriva da tecnologia aliena. A meno che tu non creda che sia stato l'uomo a passare dalla valvola al transistor agli integrati su silicio...
      • alex.tg scrive:
        Re: Chissà perchè pensiamo sempre...

        Tutta la tecnologia che usi,
        compreso il PC con cui scrivi, Internet, tutto,
        deriva da tecnologia aliena. Spero per loro che Windows non facesse parte della fornitura, se no comincio a capire perche` non siano ancora riusciti a invaderci... :D
        A meno che tu non creda che sia stato l'uomo a
        passare dalla valvola al transistor agli
        integrati su silicio... be', per quanto ne so il principio di base e` lo stesso, solo che gli strumenti si sono gradualmente miniaturizzati, e in questo mi pare che la "curva di apprendimento" dei ricercatori non abbia subito balzi improvvisi come per improvvise iniezioni di tecnologia.
        • Riot scrive:
          Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
          - Scritto da: alex.tg
          Spero per loro che Windows non facesse
          parte della fornitura, se no comincio a capire
          perche` non siano ancora riusciti a invaderci...
          :D La nave di Roswell è precipitata perchè gli era venuta una schermata blu in uscita dall'iperspazio.Ovviamente Bill Gates è l'unico dell'equipaggio che sia sopravvissuto. ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ...che ET sia più avanti. E se fosse ancora

        all'età della pietra? Me lo immagino, arrivano i

        nostri marines alla Doom e trovano questi che si

        smazzolano con le clave...

        Immagini male. Tutta la tecnologia che usi,
        compreso il PC con cui scrivi, Internet, tutto,
        deriva da tecnologia aliena. gia ...ricordo il feltro per esempio!( da Men In Black )
        • LockOne scrive:
          Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
          - Scritto da: Anonimo
          ricordo il feltro per esempio!
          ( da Men In Black )velcro, semmai.
      • Anonimo scrive:
        Re: Chissà perchè pensiamo sempre...

        Immagini male. Tutta la tecnologia che usi,
        compreso il PC con cui scrivi, Internet, tutto,
        deriva da tecnologia aliena.
        A meno che tu non creda che sia stato l'uomo a
        passare dalla valvola al transistor agli
        integrati su silicio...Concordo.Purtroppo la realtà è che la REALTA' è nascosta.Abbiamo avuto e tuttora abbiamo un'evoluzione controllata a livello tecnologico e mentale, nel senso che in questi ultimi 60 anni ci hanno "addomesticato" insegnato, preparati ai cambiamenti ed alla conoscenza.Il discorso è molto piu complesso e profondo, non possibile da spiegarsi qui.La teoria di Darwin è assurda, non ci ho mai creduto fin da quando ero un bambino.Altro discorso troppo lungo.Per tutti quelli che vogliono dare un'occhiata alla vera realtà, e sanno bene l'inglese, vi suggerisco di leggere questi bei articoli sul mondo e l'universo: http://www.alienshift.comByexx..Christian- Rimini
        • Anonimo scrive:
          Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
          ancora co ste cavolate, probabilmente tu non hai mai sentito parlare di algoritmi genetici o cose simili, beh informati e scoprirai che la teoria di Darwin funziona perfettamente anche nelle simulazioni
          • Anonimo scrive:
            Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
            - Scritto da: Anonimo
            ancora co ste cavolate, probabilmente tu non hai
            mai sentito parlare di algoritmi genetici o cose
            simili, beh informati e scoprirai che la teoria
            di Darwin funziona perfettamente anche nelle
            simulazioniSimulazioni.. appunto, giochetti. Non c'entrano nulla con la realtà.
          • Anonimo scrive:
            Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            ancora co ste cavolate, probabilmente tu non hai

            mai sentito parlare di algoritmi genetici o cose

            simili, beh informati e scoprirai che la teoria

            di Darwin funziona perfettamente anche nelle

            simulazioni
            Simulazioni.. appunto, giochetti. Non c'entrano
            nulla con la realtà.Siamo sicuri che tu hai prove evidenti della realtà da mostrarci... Avanti...
          • Anonimo scrive:
            Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            ancora co ste cavolate, probabilmente tu non
            hai


            mai sentito parlare di algoritmi genetici o
            cose


            simili, beh informati e scoprirai che la
            teoria


            di Darwin funziona perfettamente anche nelle


            simulazioni


            Simulazioni.. appunto, giochetti. Non c'entrano

            nulla con la realtà.

            Siamo sicuri che tu hai prove evidenti della
            realtà da mostrarci... Avanti...Chi tenta di dimostrare la realtà viene eliminato, deriso, ridotto al silenzio dai governi ombra formati da unità segrete che nascondono la realtà.
          • Anonimo scrive:
            Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
            si poi arrivano Will Smith e Tommy Lee Jones con un cane parlante
          • Anonimo scrive:
            Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo



            ancora co ste cavolate, probabilmente tu non

            hai



            mai sentito parlare di algoritmi genetici o

            cose



            simili, beh informati e scoprirai che la

            teoria



            di Darwin funziona perfettamente anche nelle



            simulazioni




            Simulazioni.. appunto, giochetti. Non


            c'entrano nulla con la realtà.

            Siamo sicuri che tu hai prove evidenti della

            realtà da mostrarci... Avanti...
            Chi tenta di dimostrare la realtà viene
            eliminato, deriso, ridotto al silenzio dai
            governi ombra formati da unità segrete che
            nascondono la realtà.Quindi, tu che detieni grandi realta' universali, potresti riscrivere correttamente la fisica e correggere l'equazione unificata preferisci rimanere anonimo per non rischiare di essere eliminato/deriso/ecc...Complimenti... Mi hai convinto :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
            ... mandato a quel paese??? :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Chissà perchè pensiamo sempre...


            Simulazioni.. appunto, giochetti. Non c'entrano

            nulla con la realtà.
            Siamo sicuri che tu hai prove evidenti della
            realtà da mostrarci... Avanti...L'unica cosa (piu corta da dire delle altre) che posso dirti è questa:Nella catena evolutiva (quindi il ritrovamento dei frammenti ossei etc) dell'uomo, manca il piu importante di tutti... proprio guarda caso quello tra l'uomo preistorico e l'uomo sapiens!Questo non lo dico io ho qualche sito saprso per il web, ma sono cose scentifiche date dai ricercatori, insomma hanno trovato di tutto (e tutti) e guarda un po manca prorio l'anello mancante, che in qualsiasi tavola grafica a disegni dell'evoluzione dell'uomo è rappresentata da un punto interrogativo.Mi fermo qui.Christian-Rimini
          • Anonimo scrive:
            Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
            - Scritto da: Anonimo



            Simulazioni.. appunto, giochetti. Non
            c'entrano


            nulla con la realtà.



            Siamo sicuri che tu hai prove evidenti della

            realtà da mostrarci... Avanti...


            L'unica cosa (piu corta da dire delle altre) che
            posso dirti è questa:

            Nella catena evolutiva (quindi il ritrovamento
            dei frammenti ossei etc) dell'uomo, manca il piu
            importante di tutti... proprio guarda caso quello
            tra l'uomo preistorico e l'uomo sapiens!
            Questo non lo dico io ho qualche sito saprso per
            il web, ma sono cose scentifiche date dai
            ricercatori, insomma hanno trovato di tutto (e
            tutti) e guarda un po manca prorio l'anello
            mancante, che in qualsiasi tavola grafica a
            disegni dell'evoluzione dell'uomo è rappresentata
            da un punto interrogativo.

            Mi fermo qui.http://www.lescienze.it/http://www.lescienze.it/sixcms/detail.php3?id=12082
            Christian-Rimini
        • Anonimo scrive:
          Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
          - Scritto da: Anonimo


          Immagini male. Tutta la tecnologia che usi,

          compreso il PC con cui scrivi, Internet, tutto,

          deriva da tecnologia aliena.

          A meno che tu non creda che sia stato l'uomo a

          passare dalla valvola al transistor agli

          integrati su silicio...


          Concordo.
          Purtroppo la realtà è che la REALTA' è nascosta.
          Abbiamo avuto e tuttora abbiamo un'evoluzione
          controllata a livello tecnologico e mentale, nel
          senso che in questi ultimi 60 anni ci hanno
          "addomesticato" insegnato, preparati ai
          cambiamenti ed alla conoscenza.
          Il discorso è molto piu complesso e profondo, non
          possibile da spiegarsi qui.
          La teoria di Darwin è assurda, non ci ho mai
          creduto fin da quando ero un bambino.
          Altro discorso troppo lungo.

          Per tutti quelli che vogliono dare un'occhiata
          alla vera realtà, e sanno bene l'inglese, vi
          suggerisco di leggere
          questi bei articoli sul mondo e l'universo:
          http://www.alienshift.com

          Byexx..

          Christian- RiminiChe e' l'ennesimo nome di Rael ??
        • Anonimo scrive:
          Re: Chissà perchè pensiamo sempre...


          Immagini male. Tutta la tecnologia che usi,

          compreso il PC con cui scrivi, Internet, tutto,

          deriva da tecnologia aliena.
          Concordo.
          Purtroppo la realtà è che la REALTA' è nascosta.A te sicuramente. Eppure come hai fatto a capirlo, allora non e' cosi' ben nascosta.
          Abbiamo avuto e tuttora abbiamo un'evoluzione
          controllata a livello tecnologico e mentale, nel
          senso che in questi ultimi 60 anni ci hanno
          "addomesticato" insegnato, preparati ai
          cambiamenti ed alla conoscenza.
          Il discorso è molto piu complesso e profondo, non
          possibile da spiegarsi qui.Meno male.
          La teoria di Darwin è assurda, non ci ho mai
          creduto fin da quando ero un bambino.Ehi, non pretendiamo che tu ci creda, non e' un dogma.Vuoi vedere un dogma?Ecco:
          E' Purtroppo la realtà è che la REALTA' è nascosta.Ne vuoi altri?Ecco:
          http://www.alienshift.comSpassosi vero?Anche un po' tristi pero'.
      • Anonimo scrive:
        Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
        si certo come no, vallo a dire ai tre premi nobel per l'invenzione del transistor :)ah per tua informazione, il transistor è stato scoperto per sbaglio mentre si facevano esperimenti sulla conducibilità della grafite, la valvola è stata inventata da edison e perfezionata successivamente con l'invenzione del triodo, poi si scoprì il modo di utilizzare un numero di griglie più elevato e si inventò il pentodo, e altre valvole sempre con un numero di griglie più elevatoquello che invece portò all'invenzione del transistor fu un esperimento sulla conducibilità della graffite (si pensava non conducesse), che invece in particolari condizioni mostrò delle proprietà particolari che gli permettevano di condurre (non è proprio così semplice, ma può andare come spiegazione)la miniaturizzazione arrivò con la scoperta delle proprietà semi-conduttrici del germanio e successivamente del silicio, tuttavia così da soli non possono essere usati, ma va modificata la loro struttura atomica, in un processo, chiamato drogaggio, che modifica la struttura del silicio aggiungendoci degli atomi di un elemento con 3 elettroni sul guscio di valenza o con 5 elettroni, in questo modo si creano dei portatori e delle lacune che permettono la conduzione, i due tipi di drogaggio si chiamano di tipo P e di tipo N, un pezzo di silicio drogato P o N da solo non fa niente, quando ne vengono uniti due insieme, sulla giunzione si crea una barriera di potenziale che stabilizza la giunzione e permette il passaggio di correte da una parte all'altra, ammesso che la differenza di potenziale ai capi opposti della giunzione sia sufficiente a superare il gap di potenziale creato dalla giunzione stessa (0,2 V per il germanio, 0,6 V per il silicio), altrimenti non succede nienteil transistor è un estenzione del diodo (una giunzione P-N), ed è composto da una giunzione P-N-P o N-P-N e permette di controllare un segnale di uscita tramite una corrente di ingresso, tuttavia ormai l'elettronica è basata sui mosfet, che sfruttano un principio di funzionamento leggermente diverso, ovvero viene creato un canale in cui può passare la corrente, e tramite una tensione si controlla quanto è "stretto" questo canale, per controllare la corrente che passa, per fare un paragone MOLTO azzardato, un jfet concettualmente è simile ad una valvola triodo, un mosfet è simile ad un pentodo, ma funzionano in modo TOTALMENTE diverso, solo a livello concettuale si può fare un paragonedov'è la tecnologia aliena in tutto ciò?probabilmente nell'elettronica siamo più avanti di qualsiasi razza esista nell'universo, forse non sei al corrente dei nuovi sviluppi, ma possiamo fare cose inimmaginabili fino a 2 anni fa, bisogna avere un po' più di fiducia nelle capacità umane
        • Anonimo scrive:
          Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
          - Scritto da: Anonimo
          si certo come no, vallo a dire ai tre premi nobel
          per l'invenzione del transistor :)
          ah per tua informazione, il transistor è stato
          scoperto per sbaglio mentre si facevano(...)
          diverso, solo a livello concettuale si può fare
          un paragone

          dov'è la tecnologia aliena in tutto ciò?Nella testa degli sciocchi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
      - Scritto da: Anonimo
      ...che ET sia più avanti.Perche' gli alieni sono i moderni angeli e demoni della nostra cultura e quindi un po' superiori bisogna immaginarseli, senno come dici tu, non c'e' gusto immaginarci un incontro. Ci pensi? "Sono stato rapito dagli alieni!" "Com'erano?" "una muffa bruna e innocua" "E cosa ti hanno fatto?" "Mi hanno fatto togliere le foglie secche e trapiantarli in un posto umido, lontano possibilmente dalle renne affamate"
    • Anonimo scrive:
      Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
      Statisticamente ci sono sia civiltà più avanti che più indietro.
      • Anonimo scrive:
        Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
        Si aggiunga che guardare la luce (anche laser) proveniente dalle stelle equivale a guardare il passato (anche di milioni o miliardi di anni)...
        • Max3D scrive:
          Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
          si aggiunga anche che... su una media di 47.000 di stelle, le probabilita' di trovare un pianeta che non sia ostilesono praticamente 1 a 47.000.000si tenga presente che per far si che la vita nasca e prenda il suo corso (come sulla terra) sono richieste una quantità infinite di componenti e di fattori che devono coincidere, accadere, e persistere per qualche milione di anni, senza dimenticare che non e' per frorza detto che un pianeta che possa ospitare la vita debba per forza sviluppare un'intelligenza tale da far si che questa tenda a spingersi oltre i confini del uso pianeta.... (ad una popolazione di formiche e scarafaggi cosa gli frega di venire qui ?)==================================Modificato dall'autore il 13/04/2006 9.38.39
          • Anonimo scrive:
            Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
            a prescindere da questo, sicuramente c'è vita nell'universo oltre a noi, anche a livello puramente statistico, ci sono miliardi di galassie, ogni galassia ha miliardi di miliardi di stelle, di queste diciamo che anche solo il 10% ha un pianeta abitato, fai un po' di conti, statisticamente ci sono per forza altre forme di vita
          • BiGAlex scrive:
            Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
            - Scritto da: Anonimo
            a prescindere da questo, sicuramente c'è vita
            nell'universo oltre a noi, anche a livello
            puramente statistico, ci sono miliardi di
            galassie, ogni galassia ha miliardi di miliardi
            di stelle, di queste diciamo che anche solo il
            10% ha un pianeta abitato, fai un po' di conti,
            statisticamente ci sono per forza altre forme di
            vitaChe mi risulti, nella via lattea per il momento siamo gli unici esseri viventi conosciuti. Nella via lattea quanti pianeti ci sono? E quanti di questi sono abitati? Diciamo pure che "solo 10%" è un pò troppo... magari se dicessi lo 0,01% sarebbe già più ipotizzabile, ma credo sia ancora meno ;)Ciao!
          • Anonimo scrive:
            Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
            - Scritto da: BiGAlex

            - Scritto da: Anonimo

            a prescindere da questo, sicuramente c'è vita

            nell'universo oltre a noi, anche a livello

            puramente statistico, ci sono miliardi di

            galassie, ogni galassia ha miliardi di miliardi

            di stelle, di queste diciamo che anche solo il

            10% ha un pianeta abitato, fai un po' di conti,

            statisticamente ci sono per forza altre forme di

            vita

            Che mi risulti, nella via lattea per il momento
            siamo gli unici esseri viventi conosciuti. Nella
            via lattea quanti pianeti ci sono? E quanti di
            questi sono abitati? Diciamo pure che "solo 10%"
            è un pò troppo... magari se dicessi lo 0,01%
            sarebbe già più ipotizzabile, ma credo sia ancora
            meno ;)

            Ciao!E ti sembra di ragionare per logica ? Gli unici conosciuti da chi ? Ah già, da noi stessi. Che mentalià medioevale.
        • Anonimo scrive:
          Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
          - Scritto da: Anonimo
          Si aggiunga che guardare la luce (anche laser)
          proveniente dalle stelle equivale a guardare il
          passato (anche di milioni o miliardi di anni)...Se credi all'idiozia secondo cui la luce ha una velocità fissa ... sicuro. La realtà è diversa, mooolto diversa.
          • Anonimo scrive:
            Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Si aggiunga che guardare la luce (anche laser)

            proveniente dalle stelle equivale a guardare il

            passato (anche di milioni o miliardi di anni)...
            Se credi all'idiozia secondo cui la luce ha una
            velocità fissa ... sicuro. La realtà è diversa,
            mooolto diversa.A bhe.... Se lo dice Rael....E' la velocita' dell'ombra quella che cambia ! 'Gnoranti studiate meglio... Vi mancano alcuni numeri di Topolino per avere il quadro completo della teoria unificata Pitagorico - Paperinis.
          • BiGAlex scrive:
            Re: Chissà perchè pensiamo sempre...

            Se credi all'idiozia secondo cui la luce ha una
            velocità fissa ... sicuro. La realtà è diversa,
            mooolto diversa.Oh, no! Allora il fantasma formaggino esiste per davvero!Cribbio!
          • Anonimo scrive:
            Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
            ah vabbe ma allora stai rispondendo stupidamente apposta, dai non può esistere qualcuno che dice ste cose seriamente :)ah comunque la luce non ha una velocità fissa, ha una velocità massima pari a circa 300000 km/s, ma poi la velocità dipende dal mezzo in cui si propaga, può rallentare in alcuni mezzi, oppure può rallentare anche in presenza di forti campi gravitazionali (dai quali comunque viene anche deviata a causa della sua natura particellare e quindi soggetta alle leggi della relatività generale)ah gia ma la realtà è un altra, illuminaci :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
            - Scritto da: Anonimo
            ah vabbe ma allora stai rispondendo stupidamente
            apposta, dai non può esistere qualcuno che dice
            ste cose seriamente :)

            ah comunque la luce non ha una velocità fissa, ha
            una velocità massima pari a circa 300000 km/s, ma
            poi la velocità dipende dal mezzo in cui si
            propaga, può rallentare in alcuni mezzi, oppure
            può rallentare anche in presenza di forti campi
            gravitazionali (dai quali comunque viene anche
            deviata a causa della sua natura particellare e
            quindi soggetta alle leggi della relatività
            generale)

            ah gia ma la realtà è un altra, illuminaci :)http://homepage.sunrise.ch/homepage/schatzer/space-time.htmlSummaryThe question whether the speed of light is a true physical limit has no definite answer yet. It depends on the real structure of the space-time continuum, which is presently unknown. If absolute time (and a preferred reference frame) exist, then faster-than-light speeds - and even faster-than-light travel - are possible, at least in principle. Although the theory of special relativity states against absolute time and superluminal phenomena, it does it not by proof, but only by assumption. If superluminal signals are to be discovered in the future, then the notion absolute time will surely have to be reintroduced to physics.Are there indications that absolute time and faster-than-light processes exist? The opinion of the author is "yes"! It is the task of the next section to present some physical evidence.
          • Anonimo scrive:
            Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
            - Scritto da: Anonimo
            ah vabbe ma allora stai rispondendo stupidamente
            apposta, dai non può esistere qualcuno che dice
            ste cose seriamente :)

            ah comunque la luce non ha una velocità fissa, ha
            una velocità massima pari a circa 300000 km/s, ma
            poi la velocità dipende dal mezzo in cui si
            propaga, può rallentare in alcuni mezzi, oppure
            può rallentare anche in presenza di forti campi
            gravitazionali (dai quali comunque viene anche
            deviata a causa della sua natura particellare e
            quindi soggetta alle leggi della relatività
            generale)

            ah gia ma la realtà è un altra, illuminaci :)http://www.livescience.com/technology/050819_fastlight.html Scientists Mess with the Speed of LightBy Ker ThanLiveScience Staff Writerposted: 19 August, 20053:41 pm ETResearchers in Switzerland have succeeded in breaking the cosmic speed limit by getting light to go faster than, well, light. Or is it all an illusion?Scientists have recently succeeded in doing all sorts of fancy things with light, including slowing it down and even stopping it all together. Now a team at the Ecole Polytechnique Fédérale de Lausanne (EPFL) in Switzerland is controlling the speed of light using simple off-the-shelf optical fibers, without the aid of special media such as cold gases or crystalline solids like in other experiments. ?This has the enormous advantage of being a simple, inexpensive procedure that works at any wavelength,? said Luc Thévenaz, lead author of the study detailing the research. Using a technique called Stimulated Brillouin Scattering, the researchers were able to slow down or ratchet up the speed of light like the gas pedal on a car. They succeeded in reducing the speed of light by almost a factor of 4 (although that?s still plenty fast at 46,500 miles per second), but even more dramatically, the team was also able to speed up the speed of light. Light in a vacuum travels at approximately 186,000 miles per second, but a popular misconception is that, according to Einstein?s special theory of relativity, nothing in the universe can travel faster than this speed. This seeming paradox can be resolved because a pulse of light is actually made up of many separate frequency components, each of which moves at their own velocities. This is known as the pulse?s phase velocity. If all the frequency components have the same phase velocity, then the overall pulse will also appear to move at that velocity. However, if the components have different phase velocities, then the pulse?s overall velocity will depend on the relationships between the velocities of the separate components. If the velocities differ, the pulse is said to be moving at the group velocity.By tweaking the relationship between phase velocities, it?s possible to adjust the group velocity and create the illusion that parts of the pulse are traveling faster than the speed of light.One area where such an advance could be enormously beneficial is in the telecommunications industry. Although information can be channeled through fiber optics at the speed of light, it can?t be processed at this speed because with current technologies, light signals must be transformed into much slower electrical signals before they are useful. Thevenaz?s technique would essentially allow light to be processed with light without a costly electrical conversion. The group?s research will be published in an August 22nd issue of the journal Applied Physics Letters.
          • Anonimo scrive:
            Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
            bisognerebbe studiare prima di parlare di certe cose...ciò che non può viaggiare più veloce della luce è l'informazione, altrimenti si violerebbe il principio di causalità, ma esistono fenomeni superluminali, tra cui ad esempio la propagazione delle onde em in alcuni dielettrici o altri effetti, ma in ogni caso non c'è mai trasporto di informazioneper quanto riguarda il primo link, non esistono sistemi di riferimenti privilegiati, altrimenti crollerebbero le basi della relatività generale, e la relatività generale fino ad ora non è mai stata smentita, la fisica si fa con i fatti non con le parole
          • Anonimo scrive:
            Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
            - Scritto da: Anonimo
            bisognerebbe studiare prima di parlare di certe
            cose...
            ciò che non può viaggiare più veloce della luce è
            l'informazione, altrimenti si violerebbe il
            principio di causalità, ma esistono fenomeni
            superluminali, tra cui ad esempio la propagazione
            delle onde em in alcuni dielettrici o altri
            effetti, ma in ogni caso non c'è mai trasporto di
            informazione

            per quanto riguarda il primo link, non esistono
            sistemi di riferimenti privilegiati, altrimenti
            crollerebbero le basi della relatività generale,
            e la relatività generale fino ad ora non è mai
            stata smentita, la fisica si fa con i fatti non
            con le paroleE tu parli di fatti ? Blateri di informazione... un fatto concreto..sì... eh! Se vuoi parlare di entropia.. qualsiasi fenomeno genera entropia per la teoria stessa. Quindi affermare come fai tu qui che c'è la luce oltre la velocità della luce considerata tale ora dagli umani senza esserci entropia.. bhè, filosofeggi e non fai lo scienziato. Oltretutto dici cose illogiche in base alla stessa ovvia logicità della definizione di entropia. Prima di fare il saccente, almeno degnati di riflettere. Grazie.
          • Anonimo scrive:
            Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
            scusa ma tu che qualifiche hai per dire ste cazzate?io mi occupo di ricerca in fisica da 3 anni e penso di sapere quello che dico, tu hai solo detto un mucchio di cose senza senso
          • Anonimo scrive:
            Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
            - Scritto da: Anonimo
            scusa ma tu che qualifiche hai per dire ste
            cazzate?
            io mi occupo di ricerca in fisica da 3 anni e
            penso di sapere quello che dico, tu hai solo
            detto un mucchio di cose senza sensoSei tu che dici cose senza senso. Gli articoli scientifici e le ricerche che non ti piacciono non le consideri.. Bhà! Che gran professionalità !E poi ci credo che i cinesi rubano il posto a gente come te! Meno supponenza ed arroganza, un bel bagno di umilità ed un pò di spirito critico e voglia di imparare anzichè constestare forse aiuterebbero.
          • Anonimo scrive:
            Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            scusa ma tu che qualifiche hai per dire ste

            cazzate?

            io mi occupo di ricerca in fisica da 3 anni e

            penso di sapere quello che dico, tu hai solo

            detto un mucchio di cose senza senso

            Sei tu che dici cose senza senso. Gli articoli
            scientifici e le ricerche che non ti piacciono
            non le consideri.. Bhà! Che gran professionalità
            !
            E poi ci credo che i cinesi rubano il posto a
            gente come te!
            Meno supponenza ed arroganza, un bel bagno di
            umilità ed un pò di spirito critico e voglia di
            imparare anzichè constestare forse aiuterebbero."contestare". errore di battitura :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
            un articolo scientifico deve presentare risultati RIPRODUCIBILI da chiunque, altrimenti non è un articolo scientifico, e le ricerche devono essere condotte su basi scientifiche, dire "secondo me esiste un sistema di riferimento privilegiato" oppure "secondo me la velocità della luce si può superare" non è scienza, è un discorso da bar dello sportche poi resta il fatto che la velocità della luce si può superare, ma il discorso è molto più complicato di quello che lo fanno sembrare alcune persone, dato che bisogna iniziare a parlare dell'indice di rifrazione di alcuni materiali che per alcune lunghezze d'onda è minore di 1 e quindi l'onda em in quel materiale si propaga ad una velocità
            c, questi sono risultati sperimentali, il resto sono belle parole
          • Anonimo scrive:
            Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
            - Scritto da: Anonimo
            un articolo scientifico deve presentare risultati
            RIPRODUCIBILI da chiunque, altrimenti non è un
            articolo scientifico, e le ricerche devono essere
            condotte su basi scientifiche, dire "secondo me
            esiste un sistema di riferimento privilegiato"
            oppure "secondo me la velocità della luce si può
            superare" non è scienza, è un discorso da bar
            dello sport
            che poi resta il fatto che la velocità della luce
            si può superare, ma il discorso è molto più
            complicato di quello che lo fanno sembrare alcune
            persone, dato che bisogna iniziare a parlare
            dell'indice di rifrazione di alcuni materiali che
            per alcune lunghezze d'onda è minore di 1 e
            quindi l'onda em in quel materiale si propaga ad
            una velocità
            c, questi sono risultati
            sperimentali, il resto sono belle paroleQui fa il discorso da bar dello sport sembri tu.
          • Anonimo scrive:
            Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
            per forza che la ricerca è a questi livelli in italia, se come uno inizia ad andare nei dettagli gli si viene detto che sta dicendo cazzate, beh, povera italia
          • Anonimo scrive:
            Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
            - Scritto da: Anonimo
            ah vabbe ma allora stai rispondendo stupidamente
            apposta, dai non può esistere qualcuno che dice
            ste cose seriamente :)

            ah comunque la luce non ha una velocità fissa, ha
            una velocità massima pari a circa 300000 km/s, ma
            poi la velocità dipende dal mezzo in cui si
            propaga, può rallentare in alcuni mezzi, oppure
            può rallentare anche in presenza di forti campi
            gravitazionali (dai quali comunque viene anche
            deviata a causa della sua natura particellare e
            quindi soggetta alle leggi della relatività
            generale)

            ah gia ma la realtà è un altra, illuminaci :)http://www.newscientist.com/article.ns?id=dn6092Speed of light may have changed recently * 19:00 30 June 2004 * Exclusive from New Scientist Print Edition * Eugenie Samuel ReichThe speed of light, one of the most sacrosanct of the universal physical constants, may have been lower as recently as two billion years ago - and not in some far corner of the universe, but right here on Earth.The controversial finding is turning up the heat on an already simmering debate, especially since it is based on re-analysis of old data that has long been used to argue for exactly the opposite: the constancy of the speed of light and other constants.A varying speed of light contradicts Einstein's theory of relativity, and would undermine much of traditional physics. But some physicists believe it would elegantly explain puzzling cosmological phenomena such as the nearly uniform temperature of the universe. It might also support string theories that predict extra spatial dimensions.The threat to the idea of an invariable speed of light comes from measurements of another parameter called the fine structure constant, or alpha, which dictates the strength of the electromagnetic force. The speed of light is inversely proportional to alpha, and though alpha also depends on two other constants (see graphic), many physicists tend to interpret a change in alpha as a change in the speed of light. It is a valid simplification, says Victor Flambaum of the University of New South Wales in Sydney.It was Flambaum, along with John Webb and colleagues, who first seriously challenged alpha's status as a constant in 1998. Then, after exhaustively analysing how the light from distant quasars was absorbed by intervening gas clouds, they claimed in 2001 that alpha had increased by a few parts in 105 in the past 12 billion years.Natural nuclear reactorBut then German researchers studying photons emitted by caesium and hydrogen atoms reported earlier in June that they had seen no change in alpha to within a few parts in 1015 over the period from 1999 to 2003 (New Scientist, 26 June) though the result does not rule out that alpha was changing billions of years ago.Throughout the debate, physicists who argued against any change in alpha have had one set of data to fall back on. It comes from the world's only known natural nuclear reactor, found at Oklo in Gabon, West Africa.The Oklo reactor started up nearly two billion years ago when groundwater filtered through crevices in the rocks and mixed with uranium ore to trigger a fission reaction that was sustained for hundreds of thousands of years. Several studies that have analysed the relative concentrations of radioactive isotopes left behind at Oklo have concluded that nuclear reactions then were much the same as they are today, which implies alpha was the same too.That is because alpha directly influences the ratio of these isotopes. In a nuclear chain reaction like the one that occurred at Oklo, the fission of each uranium-235 nucleus produces neutrons, and nearby nuclei can capture these neutrons.For example, samarium-149 captures a neutron to become samarium-150, and since the rate of neutron capture depends on the value of alpha, the ratio of the two samarium isotopes in samples collected from Oklo can be used to calculate alpha.A number of studies done since Oklo was discovered have found no change in alpha over time. "People started quoting the reactor [data] as firm evidence that the constants hadn't changed," says Steve Lamoreaux of Los Alamos National Lab (LANL) in Los Alamos, New Mexico.
          • Anonimo scrive:
            Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
            - Scritto da: Anonimo
            ah vabbe ma allora stai rispondendo stupidamente
            apposta, dai non può esistere qualcuno che dice
            ste cose seriamente :)

            ah comunque la luce non ha una velocità fissa, ha
            una velocità massima pari a circa 300000 km/s, ma
            poi la velocità dipende dal mezzo in cui si
            propaga, può rallentare in alcuni mezzi, oppure
            può rallentare anche in presenza di forti campi
            gravitazionali (dai quali comunque viene anche
            deviata a causa della sua natura particellare e
            quindi soggetta alle leggi della relatività
            generale)

            ah gia ma la realtà è un altra, illuminaci :)http://www.newscientist.com/article.ns?id=dn6092Energy spectrumNow, Lamoreaux, along with LANL colleague Justin Torgerson, has re-analysed the Oklo data using what he says are more realistic figures for the energy spectrum of the neutrons present in the reactor. The results have surprised him. Alpha, it seems, has decreased by more than 4.5 parts in 108 since Oklo was live (Physical Review D, vol 69, p121701).That translates into a very small increase in the speed of light (assuming no change in the other constants that alpha depends on), but Lamoreaux's new analysis is so precise that he can rule out the possibility of zero change in the speed of light. "It's pretty exciting," he says.So far the re-examination of the Oklo data has not drawn any fire. "The analysis is fine," says Thibault Damour of the Institute of Advanced Scientific Studies (IHES) in Bures-sur-Yvette in France, who co-authored a 1996 Oklo study that found no change in alpha. Peter Moller of LANL, who, along with Japanese researchers, published a paper in 2000 about the Oklo reactor that also found no change in alpha, says that Lamoreaux's assumptions are reasonable.The analysis might be sound, and the assumptions reasonable, but some physicists are reluctant to accept the conclusions. "I can't see a particular mistake," says Flambaum. "However, the claim is so revolutionary there should be many independent confirmations."While Flambaum's own team found that alpha was different 12 billion years ago, the new Oklo result claims that alpha was changing as late as two billion years ago. If other methods confirm the Oklo finding, it will leave physicists scrambling for new theories. "It's like opening a gateway," says Dmitry Budker, a colleague of Lamoreaux's at the University of California at Berkeley.Horizon problemSome physicists would happily accept a variable alpha. For example, if it had been lower in the past, meaning a higher speed of light, it would solve the "horizon problem".Cosmologists have struggled to explain why far-flung regions of the universe are at roughly the same temperature. It implies that these regions were once close enough to exchange energy and even out the temperature, yet current models of the early universe prevent this from happening, unless they assume an ultra-fast expansion right after the big bang.However, a higher speed of light early in the history of the universe would allow energy to pass between these areas in the form of light.Variable "constants" would also open the door to theories that used to be off limits, such as those which break the laws of conservation of energy. And it would be a boost to versions of string theory in which extra dimensions change the constants of nature at some places in space-time.But "there is no accepted varying-alpha theory", warns Flambaum. Instead, there are competing theories, from those that predict a linear rate of change in alpha, to those that predict rapid oscillations. John Barrow, who has pioneered varying-alpha theories at the University of Cambridge, says that the latest Oklo result does not favour any of the current theories. "You would expect alpha to stop [changing] five to six billion years ago," he says.Reaction rateBefore Lamoreaux's Oklo study can count in favour of any varying alpha theory, there are some issues to be addressed. For one, the exact conditions at Oklo are not known. Nuclear reactions run at different rates depending on the temperature of the reactor, which Lamoreaux assumed was between 227 and 527°C.Damour says the temperature could vary far more than this. "You need to reconstruct the temperature two billion years ago deep down in the ground," he says.Damour also argues that the relative concentrations of samarium isotopes may not be as well determined as Lamoreaux has assumed, which would make it impossible to rule out an unchanging alpha. But Lamoreaux points out that both assumptions about the temperature of the Oklo reactor and the ratio of samarium isotopes were accepted in previous Oklo studies.Another unknown is whether other physical constants might have varied along with, or instead of, alpha. Samarium-149's ability to capture a neutron also depends on another constant, alpha(s), which governs the strength of the strong nuclear attraction between the nucleus and the neutron.And in March, Flambaum claimed that the ratio of different elements left over from just after the big bang suggests that alpha(s) must have been different then compared with its value today (Physical Review D, vol 69, p 063506).While Lamoreaux has not addressed any possible change in alpha(s) in his Oklo study, he argues that it is important to focus on possible changes in alpha because the Oklo data has become such a benchmark in the debate over whether alpha can vary. "I've spent my career going back and checking things that are 'known' and it always leads to new ideas," he says.
    • samu scrive:
      Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
      - Scritto da: Anonimo
      ...che ET sia più avanti. E se fosse ancora
      all'età della pietra? Me lo immagino, arrivano i
      nostri marines alla Doom e trovano questi che si
      smazzolano con le clave...in quel caso non invierebbero segnali radio nell'universo...questo tipo di ricerche serve per trovare alieni piu' o meno al nostro livello di progresso, o che comunque possiedano strumenti di comunicazione intergalattici.
      • elcabesa scrive:
        Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
        - Scritto da: samu

        - Scritto da: Anonimo

        ...che ET sia più avanti. E se fosse ancora

        all'età della pietra? Me lo immagino, arrivano i

        nostri marines alla Doom e trovano questi che si

        smazzolano con le clave...

        in quel caso non invierebbero segnali radio
        nell'universo...
        questo tipo di ricerche serve per trovare alieni
        piu' o meno al nostro livello di progresso, o che
        comunque possiedano strumenti di comunicazione
        intergalattici.ffaccio notare che se troviamo un segnale che arriva da m olti anni luce di distanza allora l'alieno che l'ha mandata è esistito molti molti molti anni fa... quindi adesso se ancora esiste è un po più evoluto.... oppure ha subito le invasioni barbariche ed è regredito ;)==================================Modificato dall'autore il 13/04/2006 17.29.40
        • Anonimo scrive:
          Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
          - Scritto da: elcabesa
          - Scritto da: samu



          - Scritto da: Anonimo


          ...che ET sia più avanti. E se fosse ancora


          all'età della pietra? Me lo immagino,
          arrivano i


          nostri marines alla Doom e trovano questi che
          si


          smazzolano con le clave...



          in quel caso non invierebbero segnali radio

          nell'universo...

          questo tipo di ricerche serve per trovare alieni

          piu' o meno al nostro livello di progresso, o
          che

          comunque possiedano strumenti di comunicazione

          intergalattici.

          ffaccio notare che se troviamo un segnale che
          arriva da m olti anni luce di distanza allora
          l'alieno che l'ha mandata è esistito molti molti
          molti anni fa... quindi adesso se ancora esiste è
          un po più evoluto.... oppure ha subito le
          invasioni barbariche ed è regredito ;)


          ==================================
          Modificato dall'autore il 13/04/2006 17.29.40Sarebbe vero se fosse vero che la luce ha una velocità fissa e tanto bassa come quella ufficialmente riconosciuta nella nostra civiltà. Ma che inizia finalmente ad essere messa in discussione, perchè verrà dimostrato prima o poi che è un'idiozia. Una stupida favoletta messa in piedi da quegli organismi segreti che lavorano a tecnologie così avanzate usando materiale alieno che sono attualmente impensabili.
          • elcabesa scrive:
            Re: Chissà perchè pensiamo sempre...

            Sarebbe vero se fosse vero che la luce ha una
            velocità fissa e tanto bassa come quella
            ufficialmente riconosciuta nella nostra civiltà.
            Ma che inizia finalmente ad essere messa in
            discussione, perchè verrà dimostrato prima o poi
            che è un'idiozia. Una stupida favoletta messa in
            piedi da quegli organismi segreti che lavorano a
            tecnologie così avanzate usando materiale alieno
            che sono attualmente impensabili.se ti firmassi con un nome e cognome tra qualche anno potremmo capire se sei il genio che ha vinto il nobel per avere stravolto i postulati della relatività oppure .........
          • Anonimo scrive:
            Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
            ancora...ok non puoi parlare seriamente, hai trovato un modo per divertirti, bravo
          • Anonimo scrive:
            Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
            Ma la velocità della luce la misurano con l'autovelox ? :|
          • Anonimo scrive:
            Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: elcabesa

            - Scritto da: samu





            - Scritto da: Anonimo



            ...che ET sia più avanti. E se fosse ancora



            all'età della pietra? Me lo immagino,

            arrivano i



            nostri marines alla Doom e trovano questi
            che

            si



            smazzolano con le clave...





            in quel caso non invierebbero segnali radio


            nell'universo...


            questo tipo di ricerche serve per trovare
            alieni


            piu' o meno al nostro livello di progresso, o

            che


            comunque possiedano strumenti di comunicazione


            intergalattici.



            ffaccio notare che se troviamo un segnale che

            arriva da m olti anni luce di distanza allora

            l'alieno che l'ha mandata è esistito molti molti

            molti anni fa... quindi adesso se ancora esiste
            è

            un po più evoluto.... oppure ha subito le

            invasioni barbariche ed è regredito ;)





            ==================================

            Modificato dall'autore il 13/04/2006 17.29.40


            Sarebbe vero se fosse vero che la luce ha una
            velocità fissa e tanto bassa come quella
            ufficialmente riconosciuta nella nostra civiltà.
            Ma che inizia finalmente ad essere messa in
            discussione, perchè verrà dimostrato prima o poi
            che è un'idiozia. Una stupida favoletta messa in
            piedi da quegli organismi segreti che lavorano a
            tecnologie così avanzate usando materiale alieno
            che sono attualmente impensabili.Infatti, fino a pochi anni fà non si parlava di antigravità etc.. come se fosse cosa possibile da applicare a mezzi di trasporto....Degli scienziati riuniti in un gruppo, con pochi fondi, sono riusciti a costruire oggetti a levitazione magnetica.Hanno un sito con filmati e tutto il resto, purtroppo non l'ho piu, bisogna cercarlo su google, mi ricordo che era tutto blu il sito, ed erano americani.Le tecnologie, i militari, gli stati et.. le tengono segrete per decenni e decenni, guarda caso adesso stanno uscendo i primi prototipi di veivoli a forma di ufo e gia parlano di levitazione magnetica!Il transistor (riguardo quello che diceva uno in un post)è di tecnologia aliena.Infatti a riprova di cio mi ricordo che erano stati richiesti i documenti uffuciali tecnici della scoperta di questo "congegno" ma non erano mai stati mostrati ed erano introvabili.La lockhead ha avuto sempre "intrallazzi" con le tecnologie aliene.E' logico che gia negli anni 50 ed a tuttora non ci possono propinare il massimo della tecnologia, ma di volta in volta hanno dato le basi per l'evoluzione tecnologica, a partire dal transistor, in su, per i materiali ultra leggeri e resistenti, cannoni al plasma, etc.Cercate : the secret nasa transmission, un video che è anche disponibile su http://www.alienshift.com appena scrollando un po verso il basso.Ne vedrete di belle, ma vi dico che ne ho viste di piu.Saluti.Christian-Rimini
          • Anonimo scrive:
            Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
            se mo non esistono i progetti originari del transistor come no :)(ma il poster nel nostro laboratorio all'università dove c'è la foto del primo transistor e ci sono le foto dei primi scienziati che ci lavorano (Shockley, Bardeen, Brattain, e sono umani te lo garantisco) che cos'è allora? :))il fatto che tu non sia in grado di capire il funzionamento del transistor, non significa che l'hanno fatto gli alienisignifica semplicemente che non hai le conoscenze per capire come funziona, e piuttosto che studiare, preferisci rifiutare l'idea che sia di invenzione umana (come tutta la nostra tecnologia)
          • Anonimo scrive:
            Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
            neanche oggi si parla di antigravità, semplicemente perché non significa niente, ma forse te saprai dirci di più rispetto ad Einstein non so, o anche la relatività generale è un complotto per coprire tecnologie aliene?mammamia, stiamo tornando al medio evoprima però gli ignoranti se ne stavano zitti, mo parlano e fanno pure i siti internet ridicoli, toccherebbe riaprire la caccia alle streghe ma al contrario però
    • Anonimo scrive:
      Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
      - Scritto da: Anonimo
      ...che ET sia più avanti. E se fosse ancora
      all'età della pietra? Me lo immagino, arrivano i
      nostri marines alla Doom e trovano questi che si
      smazzolano con le clave...La spiegazione è molto semplice: l'universo ha un'età di circa 14 miliardi di anniil sistema solare ha un'età di circa 4 miliardi di annici sono sicuramente molti sistemi solari più vecchi che quindi hanno avuto molto più tempo per evolversise esistono alieni nell'universo è estremamente probabile che siano più evoluti di noi
      • Anonimo scrive:
        Re: Chissà perchè pensiamo sempre...
        non è del tutto esatto, l'universo ha si 14 miliardi di anni, ma nei primi miliardi di anni di vita dell'universo la formazione della vita non era possibile, quindi se esistono sistemi abitati oltre al nostro, saranno di poco più evoluti di noi, si parla di scarti di qualche milione di anni, che sembrano tanti, ma non sono niente per l'evoluzione e per la vita in genere, se poi si guarda solo all'evoluzione tecnologica, allora si, sarà pieno di specie più evolute di noi sotto quell'aspetto, dato che per quello bastano scarti di 100-200 anni (50 anni fa non avevamo manco i pc, ora li abbiamo quantistici, fa un po' te :))
Chiudi i commenti