La CPU del MacBook Air prende... il volo

Intel ha rivelato di voler fornire il processore alla base del MacBook Air di Apple, che vanta dimensioni e consumi molto ridotti, anche ad altri produttori di notebook. Nuovi laptop ultrasottili all'orizzonte?
Intel ha rivelato di voler fornire il processore alla base del MacBook Air di Apple, che vanta dimensioni e consumi molto ridotti, anche ad altri produttori di notebook. Nuovi laptop ultrasottili all'orizzonte?

Santa Clara (USA) – Nei prossimi mesi Apple perderà l’esclusiva sul piccolo processore alla base del suo neonato MacBook Air . Intel ha infatti rivelato l’intenzione di fornire il suo nuovo chip, che vanta dimensioni del 60% inferiori a quelle di un Core 2 Duo mobile standard, anche ad altri produttori di laptop, tra i quali Lenovo e Fujitsu .

Sebbene il chipamker di Santa Clara non abbia rivelato date, gli analisti si aspettano che la versione miniaturizzata del Core 2 Duo Merom arrivi nelle mani degli altri produttori entro pochi mesi al massimo. Ciò dovrebbe favorire la nascita di nuovi notebook Intel-based capaci di sfidare, per peso e spessore, il MacBook Air.

MacBook Air Arrivato nei negozi alla fine dello scorso mese, il giovane portatile di Apple pesa poco più di 1,3 chilogrammi e misura meno di 2 centimetri nella parte più spessa e appena 0,4 in quella più sottile: stando alla casa della Mela, si tratta del notebook da 13,3 pollici più sottile e compatto al mondo.

Al MacWorld Expo di metà gennaio Intel ha spiegato di aver progettato un Core 2 Duo più piccolo del normale su diretto interessamento di Apple . L’azienda non ha mai fornito alcun dettaglio sugli accordi presi con la partner, ma è ipotizzabile che a quest’ultima sia garantita la fornitura esclusiva del chip per almeno qualche mese, così da prendersi un certo vantaggio sugli avversari.

Il processore del MacBook Air a confronto con un Core 2 Duo standard - Fonte: anandtech.com La speciale versione di Core 2 Duo adottata da Apple viene prodotta con la stessa tecnologia di processo a 65 nanometri degli altri chip Merom , ma rispetto a questi ultimi è più piccolo e consuma meno energia. Per contro, la CPU gira alla modesta frequenza di 1,6 GHz nella configurazione standard o, come opzione, a 1,8 GHz: un deficit che Apple ha cercato di bilanciare ottimizzando molti aspetti, sia hardware che software, del proprio notebook sottiletta.

Le altre specifiche del processore parlano di un front-side bus a 800 MHz, una cache L2 condivisa di 4 MB e un thermal design power di 20 watt (contro i 35 watt dei Core 2 Duo convenzionali). Maggiori dettagli si possono trovare in questo articolo di AnandTech .

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

03 02 2008
Link copiato negli appunti