La dimenticata Professione Security

di P. De Andreis e S. Tagliaferri - La vicenda di SQL Slammer racconta un mondo incapace di fare i conti con la pervasività dell'informatica e con la sicurezza nel suo senso più ampio. Una situazione paradossale, pericolosa e imbarazzante


Roma – Quanto accaduto nei giorni scorsi lo ha dimostrato una volta per tutte: inutile riempirsi la bocca del termine “Security” se poi non si investe sulla professionalità degli esperti del campo. Che non bastino un software e un paio di click per garantirsi da ogni pericolo l’hanno imparato ormai persino i manager di quelle corporation che hanno passato gli ultimi quattro giorni a chiedersi come mai i server colpiti da SQL Slammer non erano stati patchati in tempo utile.

Quello che continua a mancare, e non certo solo nell’Italia facilona, è l’investimento in una cultura informatica che abbia almeno l’ambizione di poter abbracciare la materia nel suo complesso. Di fronte al marasma causato dal worm, non è proditorio affermare che se si investisse di più non solo nel personale specializzato ma proprio nel training, nell’ottenimento degli skill necessari, nella cultura della Security (e non genericamente “Sicurezza”), non avremmo subìto rallentamenti della rete o addirittura il blocco di interi servizi.

Lo scenario è composito: è quello, per fare un esempio, di un mercato nel quale si muovono con acuta intelligenza numerosi soggetti, che offrono alle aziende di ogni dimensione servizi specializzati, in outsourcing. Con brillanti operazioni di marketing e puntando sulla molla salvifica dell’abbattimento dei costi, queste imprese riescono a farsi affidare la Security, spesso senza essere in grado di offrire vere garanzie. A cominciare dal personale, spesso sottopagato e non messo in condizione di costruire una vera professionalità.
Un quadro desolante che dovrebbe spingere molti a rivedere certe politiche di outsourcing, quando spesso e volentieri le uniche risorse capaci di comprendere fino in fondo non solo le dinamiche di sicurezza dei sistemi ma anche il loro rilievo nell’ambito produttivo sono risorse interne.

Nonostante eccezioni di rilievo, persino le società specializzate soffrono di una diffusa carenza di professionalità, quello “skill shortage” che non riguarda più soltanto l’assenza di “teste specializzate” come si diceva un tempo, ma soprattutto l’assenza di percorsi formativi capaci di offrire risposte concrete e complessive a problemi reali e vasti. Nel paradossale fluire del mercato questa carenza è dimenticata e sotterrata dallo svolazzare di foglietti intestati che parlano di diritti e garanzie e non certo di tutti gli aspetti tecnici.

Ma, come dicevamo, è solo un esempio. Scuole, università, enti di formazione, istituti privati: sono molte le strade della formazione nella Security ma è chiarissimo che c’è un baratro sostanziale tra gli obiettivi formativi e le reali esigenze che emergono sul campo con urgenza sempre più devastante.

Inutile nascondersi che tutto ciò accade perché di Security in mezzo mondo si parla tanto ma ci si investe sopra poco o pochissimo. A partire, e lo dimostrano gli ultimi giorni, da quelli che sulle proprie spalle hanno importanti responsabilità non solo verso la propria produttività ed efficienza ma anche verso il pubblico.

Lo “Skill Sicurezza” è, di fatto, negato. Ed è perlopiù negato lo sviluppo di un ambiente creativo che sappia innovare e rinnovare le idee, la formazione, la cultura informatica. Con l’unica eccezione di rare e preziose iniziative dal basso che fanno forza su quel poco di consapevolezza che trasversalmente nel mondo informatico contrasta il moto inerziale che tutto soffoca.

Una realtà che viene celata dall’imbellettamento di certo marketing facilone eppure di grande appeal, che non rispecchia in alcun modo le necessità crescenti di un sistema economico e sociale che già oggi poggia le propria fondamenta sulla tecnologia e lo farà sempre più. Dovrebbe bastare questo a far rizzare le orecchie, mettere mano al portafogli e guardare almeno un po’ più in là del proprio naso.

Paolo De Andreis
Stefano Tagliaferri

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: Okkio ragazzi...........
    - Scritto da: leonardo()
    non mi sembra che dall'articolo si voglia
    provocare un allarmismo generale, tipo
    "attento che il pc ti guarda anche da
    spento". Mi sembra piuttosto una relazione
    di quanto accade in Italia, tutto qua..In Italia non so, nel loro piccolo mondo immaginario di sicuro, perchè solo nella loro fantasia il commercio di pedoporno potrebbe raggiungere una cifra pari a 11 miliardi di euro!!!Allora perché non 1400 miliardi, perchè non un miliardo di miliardi, tanto stiamo sparando cifre a culo, almeno facciamolo bene.Alberto Scala
  • Anonimo scrive:
    TUTTI PEDOFILI !!!!!!!!!
    SIETE TUTTI PEDOFILI !!!!!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    basta associazioni private
    Il monitoriaggio della pedofilia onlinedeve competere allo stato.Nessun privato deve arrogarsi il dirittodi detenere questo tipo di materiale...nemmeno per fini "umanitari".E' come se io dicessi di voler combatterela droga tenendomela tutta in casa,cosi' gli spacciatori non potrebbero piu'distribuirla. CHE SIA LO STATO A COMBATTERELA PEDOFILIA!NON PINCO PALLINO PSEUDOSBIRRO.
    • Anonimo scrive:
      Re: basta associazioni private
      - Scritto da: Anonimo
      Il monitoriaggio della pedofilia online
      deve competere allo stato.
      Nessun privato deve arrogarsi il diritto
      di detenere questo tipo di materiale...
      nemmeno per fini "umanitari".
      E' come se io dicessi di voler combattere
      la droga tenendomela tutta in casa,
      cosi' gli spacciatori non potrebbero piu'
      distribuirla.
      CHE SIA LO STATO A COMBATTERE
      LA PEDOFILIA!
      NON PINCO PALLINO PSEUDOSBIRRO.SACROSANTA VERITA' !!!!!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: basta associazioni private
      Ho vissuto alcuni anni a Udine.. e leggere che proprio li esiste una associazione di questo tipo mi fa pensare.Premetto che quella citta' e' poco piu' di un paesotto mi e' capitato di conoscere piu' di un padre che ha avuto a che fare con pedofili, quelli veri, che ti prendono il figlio per mano (quando va bene) e tentano di portarselo via....Arresti, denunce... e questi girano tranquillamente a piede libero..... Pero' e' bello sentirsi dire dal carabiniere che sei stato fortunato perche' "lo conosciamo, questo e' uno poco furbo che si fa beccare"!!!
  • Anonimo scrive:
    Internet non ha aumentato la pedofilia
    Secondo me Internet ha fatto emergere all'attenzione di tutti un problema che esisteva gia' ma che passava per canali non frequentati dai benpensanti.Ora che molti vengono coinvolti, soprattuto tramite lo spam, ed invitati alla visione di siti anche illeciti ecco che scatta l'indignazione.Non sarebbe meglio fare delle segnalazioni ad appositi siti delle forze dell'ordine e lasciare che facciano il loro lavoro, piuttosto che sparare cifre per fare sensazione?
  • vegeta scrive:
    a quelli contro corrente
    E' mai possibile che ogni volta che si parli di questo argomento di diveti ciechi e stupidi.Si leggono cose che fanno rabbrividire.LA prima cosa riguarda l'incasso degli 11 miliardi.Non è che per caso in quell'altra statistica si parlava solo degli affari leciti?i è passato dalla mente oppure no?La seconda.Rinunciare alla privacy sarebbe una buona cosa se se solo se servisse unicamente per bloccare la pedofilia.Il fatto è che questa cosa si trasformerebbe in un modo legale di tenere sottocontrollo le persone in rete.A mio avviso già lo siamo quindi cambierebbe poco.TerzaVi lamentate sempre che internet non è colpevole.Questo è vero.Il fatto però è che tramite internet la pedofilia ha assunto proporzioni giganti.Non voglio certo dire che prima i pedofili non c'erano ma,non mi era mai capitato che scaricando un'immagine di dragon ball apparisse la foto di un bambino nudo.Per non parlare se ricercate la parola kidman(la bellissima ex moglie di tom cruise per chi non la conoscesse)su google.Fate una ricerca sui programmi p2p...dite ancora che internet non è un problema?
    • Attila Xihar scrive:
      Re: a quelli contro corrente
      - Scritto da: vegeta
      E' mai possibile che ogni volta che si parli
      di questo argomento di diveti ciechi e
      stupidi.

      Si leggono cose che fanno rabbrividire.

      LA prima cosa riguarda l'incasso degli 11
      miliardi.Non è che per caso in quell'altra
      statistica si parlava solo degli affari
      leciti?i è passato dalla mente oppure no?Sinceramente sì, ma ho scartato subito l'idea. E' irreale che il giro d'affari pedoporno in italia sia pari al triplo del giro d'affari lecito in tutto il mondo, suvvia...

      La seconda.
      Rinunciare alla privacy sarebbe una buona
      cosa se se solo se servisse unicamente per
      bloccare la pedofilia.Il fatto è che questa
      cosa si trasformerebbe in un modo legale di
      tenere sottocontrollo le persone in rete.A
      mio avviso già lo siamo quindi cambierebbe
      poco.Se fosse così, il problema sarebbe riprendercela la privacy, e non acconsentire ancora a farcela togliere...
      Terza
      Vi lamentate sempre che internet non è
      colpevole.Questo è vero.Il fatto però è che
      tramite internet la pedofilia ha assunto
      proporzioni giganti.Non voglio certo dire
      che prima i pedofili non c'erano ma,non mi
      era mai capitato che scaricando un'immagine
      di dragon ball apparisse la foto di un
      bambino nudo.Per non parlare se ricercate la
      parola kidman(la bellissima ex moglie di tom
      cruise per chi non la conoscesse)su
      google.Fate una ricerca sui programmi
      p2p...dite ancora che internet non è un
      problema?Credo nessuno lo dica. Qui si sostiene che internet è forse il 2% del problema, ma a molti fa comodo far credere che sia il 98%...Come qualcuno ricordava, il 90% dei casi di pedofilia (e, aggiungo io, i piu' gravi) si svolgono tra le mura domestiche; e qui internet cosa c'entra?
    • astroboy scrive:
      mozzarella di bufala?

      .Per non parlare se ricercate la
      parola kidman(la bellissima ex moglie di tom
      cruise per chi non la conoscesse)su
      google.Fate una ricerca sui programmi
      p2p...dite ancora che internet non è un
      problema?http://www.google.com/search?hl=it&lr=&ie=ISO-8859-1&q=kidman&sa=N&tab=gwappunto la bella ex-moglie di tom cruise
      • vegeta scrive:
        Re: mozzarella di bufala?
        hanno ripulito è chiaro
        • Anonimo scrive:
          Re: mozzarella di bufala?
          - Scritto da: vegeta
          hanno ripulito è chiaroCERTO!!!! A Google non hanno altro da fare che leggere su PI i tuoipost, in modo da essere pronti a cancellare tutte le traccienon appena tu ne denunci l'esistenza......Ma perfavore va'....Datti una botta di vita, esci di casa e rilassati.
    • Anonimo scrive:
      Re: a quelli contro corrente


      Terza
      Vi lamentate sempre che internet non è
      colpevole.Questo è vero.Il fatto però è che
      tramite internet la pedofilia ha assunto
      proporzioni giganti.Non voglio certo direproporzioni MEDIATICHE giganti ovvero se ne parla per fasre in modo che la gente chieda controllo un po come quando anziche infischiarsene della microcriminalita la si ingigatisce per creare bisogno di sicurezza,polizia e repressione
      che prima i pedofili non c'erano ma,non mi
      era mai capitato che scaricando un'immagine
      di dragon ball apparisse la foto di un
      bambino nudo.mai capitato...a me...cmq prima vi eran canali....diversi per il traffico di materiale pornografico e di bambini..non ci finivi per caso...non avevi la sensazione del fenomeno
      Per non parlare se ricercate la
      parola kidman(la bellissima ex moglie di tom
      cruise per chi non la conoscesse)sumai cercato nomi di donne su goggle non mi interessa le preferisco vive
      google.Fate una ricerca sui programmi
      p2p...dite ancora che internet non è unscarico gli Stormy Six o altro.. mai trovato nulla di porno
      problema?
    • TaGoH scrive:
      Re: a quelli contro corrente

      La seconda.
      Rinunciare alla privacy sarebbe una buona
      cosa se se solo se servisse unicamente per
      bloccare la pedofilia.Il fatto è che questa
      cosa si trasformerebbe in un modo legale di
      tenere sottocontrollo le persone in rete.A
      mio avviso già lo siamo quindi cambierebbe
      poco.Dato che lo siamo già, allora dici bene dilegalizzare la cosa! facciamo in modo cheappena vogliono possano entrare in casa tuasenza mandato, tu non abbia il diritto al tuo avvocato...Tanto dato che ormai succede xche abbiamo ancoraquesti obsoleti retaggi del mondo libero?
      Terza
      Vi lamentate sempre che internet non è
      colpevole.Questo è vero.Il fatto però è che
      tramite internet la pedofilia ha assunto
      proporzioni giganti.Non voglio certo dire
      che prima i pedofili non c'erano ma,non mi
      era mai capitato che scaricando un'immagine
      di dragon ball apparisse la foto di un
      bambino nudo.Per non parlare se ricercate la
      parola kidman(la bellissima ex moglie di tom
      cruise per chi non la conoscesse)su
      google.Fate una ricerca sui programmi
      p2p...dite ancora che internet non è un
      problema?Ma il problema non è chi scarica le foto!è chi le fa! e quella gente c'è sempre stata! oggila gente che si scarica la roba da internet Siti WebP2P BBS non è quella che fà veramente i danniai bambini! sono i Pedofili che ci sono sempre statie che fanno le cose in casa che bisogna fermare!E non sarà certo incatenare internet che lo farà.
    • Anonimo scrive:
      Re: a quelli contro corrente
      - Scritto da: vegeta
      E' mai possibile che ogni volta che si parli
      di questo argomento di diveti ciechi e
      stupidi.

      Si leggono cose che fanno rabbrividire.Sono d'accordo al 100 %.

      LA prima cosa riguarda l'incasso degli 11
      miliardi.Non è che per caso in quell'altra
      statistica si parlava solo degli affari
      leciti?i è passato dalla mente oppure no?Affari LECITI parlando di pornografia infantile?? Che diavolo significa "leciti " ??
      La seconda.
      Rinunciare alla privacy sarebbe una buona
      cosa se se solo se servisse unicamente per
      bloccare la pedofilia.Il fatto è che questa
      cosa si trasformerebbe in un modo legale di
      tenere sottocontrollo le persone in rete.A
      mio avviso già lo siamo quindi cambierebbe
      poco.IO NON RINUNCIO ALLA MIA PRIVACY !!Questa è la solita scusa, usata DA TUTTE LE DITTATURE O GOVERNI ASSOLUTISTI, per ficcare il naso in casa di tutti e decidere a senso unico cosa è lecito e cosa no. E questa della pedofilia in internet PUZZA MOLTO di scusa.Se uno non ha idea del significato REALE di democrazia e libertà, è meglio che eviti certi interventi !
      Terza
      Vi lamentate sempre che internet non è
      colpevole.Questo è vero.Il fatto però è che
      tramite internet la pedofilia ha assunto
      proporzioni giganti.Non voglio certo dire
      che prima i pedofili non c'erano ma,non mi
      era mai capitato che scaricando un'immagine
      di dragon ball apparisse la foto di un
      bambino nudo.Per non parlare se ricercate la
      parola kidman(la bellissima ex moglie di tom
      cruise per chi non la conoscesse)su
      google.Fate una ricerca sui programmi
      p2p...dite ancora che internet non è un
      problema?Assolutamente no. Prima di Internet era sufficente farsi un giro ad Amsterdam e di foto pornografiche di bambini ne trovavi quante volevi, visto che a casa loro non era reato.E se vuoi foto di bambini nudi, se ne trovano a valanghe dappertutto: mia madre ( pensa, una mamma ...) conserva un sacco di foto mie di quando ero bambino e mi faceva il bagnetto.... che faccio, la denuncio per pedofilia ?E in quanto al P2P .... invece di chiaccherare a vuoto, prova a scaricare: vedrai che invece di quello che dice di essere, sono sempre video di puttanoni di età anche attempata.....E in quanto a Google, se digiti kidman, guarda caso, saltano fuori un sacco di siti con Nicole Kidman e nessuno di porno infantili( almeno le prime 10 pagine ...). Se lo hai trovato, facci il piacere di meetere quì il link, che così verifichiamo anche noi, grazie.Internet NON E' il vero problema. E' solo un simpatico capro espiatorio, facile a sparargli addosso.SalveVolontario
    • vegeta scrive:
      Re: a quelli contro corrente
      Riprendiamo il discorso.1)La storia di Nicole Kidman è già stata spiegata da me in una replica.Lo avranno ripulito.Circa due anni fa i risultati erano diversi2)PrivacyDite che non è giusto che la polizia ci tenga sotto controllo in nome della privacy ma,non è nemmeno giusto che in nome della privacy vengano scaricate(che costituisce reato) immagini pedopornografiche3)Voi dite che internet non significa pedofilia.Ma perchè non capite che queste associazioni non lo affermano?LOro affermano solo che il web è un potente mezzo di diffusione.Siceramente(in particolare all' "amico" che parlav delle foto del bagnetto),non mi è mai capitato di girare per strada o vedere un edicola con giornaletti di tipo pedopornografico.Se sai dove trovarli vuol dire che ti sei impegnato molto nella ricaerca4)Infine il p2p..digitate sex o baby in tali programmi,magari anche child e ne avrete delle belle.A proposito a chi consiglia di scaricare...non lo fare è reato
      • astroboy scrive:
        Re: a quelli contro corrente

        4)Infine il p2p..digitate sex o baby in tali
        programmi,magari anche child e ne avrete
        delle belle.
        A proposito a chi consiglia di
        scaricare...non lo fare è reato...te hai scaricato?come fai a sapere che nn siano delle fake?
        • Anonimo scrive:
          Re: a quelli contro corrente
          In realtà non ne sà niente ..... e si vede
          • vegeta scrive:
            Re: a quelli contro corrente
            io vorrei tanto che un poliziotta scaricasse qualcosa e ve lo mandasse tramirte posta elettronica e poi vedremmo chi ha ragioneforse non ve lo mandano per non farvi eccitare
          • Kaneda scrive:
            Re: a quelli contro corrente
            Embè , certo!Come prova della veridicità delle foto, la polizziotta SICURO manderà a chiunque sia scettico o anche a qualsiasi curioso le foto incriminate!La poveretta convinta di far del bene sensibilizandoti sul problema verrebbe arrestata per spaccio di materiale pedopornografico , ma come dici te basta chiederglielo no?Ma per piacere .....
          • Anonimo scrive:
            Re: a quelli contro corrente
            Ehilà, ora siamo noi i pedofili.......Invece tu sei quello/a ( chissà che sesso hai ....), che ha bisogno di accendere il cervello prima di parlare ..... consiglio una revisione totale a quel particolare accessorio ... che evidentemente usi poco.
          • vegeta scrive:
            Re: a quelli contro corrente
            - Scritto da: Anonimo
            Ehilà, ora siamo noi i pedofili.......
            Invece tu sei quello/a ( chissà che sesso
            hai ....), che ha bisogno di accendere il
            cervello prima di parlare ..... consiglio
            una revisione totale a quel particolare
            accessorio ... che evidentemente usi poco.beh se dichiarate che è meglio la violenza che un po di sesso e pretendete dimostrazioni da parte mia,che sul p2p girano certe cose....
          • Anonimo scrive:
            Re: a quelli contro corrente
            - Scritto da: vegeta

            - Scritto da: Anonimo

            Ehilà, ora siamo noi i pedofili.......

            Invece tu sei quello/a ( chissà che sesso

            hai ....), che ha bisogno di accendere il

            cervello prima di parlare ..... consiglio

            una revisione totale a quel particolare

            accessorio ... che evidentemente usi poco.


            beh se dichiarate che è meglio la violenza
            che un po di sesso e pretendete
            dimostrazioni da parte mia,che sul p2p
            girano certe cose....Ma che diavolo dici ? Giri la frittata ?
        • vegeta scrive:
          Re: a quelli contro corrente
          la quantità è eccessiva inoltre,nei ng ci si lamenta spesso della cosa.....tu come fai ad essere sicuro del contrario?
      • Anonimo scrive:
        Re: a quelli contro corrente
        - Scritto da: vegeta
        Riprendiamo il discorso.

        1)La storia di Nicole Kidman è già stata
        spiegata da me in una replica.Lo avranno
        ripulito.Circa due anni fa i risultati erano
        diversiCavoli. Di solito uno prima di citare qualcosa si informa: due anni sono un bel lasso di tempo. Con la tua giustificazione si può parlare di QUALUNQUE cosa.

        2)Privacy
        Dite che non è giusto che la polizia ci
        tenga sotto controllo in nome della privacy
        ma,non è nemmeno giusto che in nome della
        privacy vengano scaricate(che costituisce
        reato) immagini pedopornograficheSe è per quello, in Italia è anche reato copiare CD coperti da copyright. Direi che, in nome della legge, si potrebbe ABOLIRE la privacy anche solo per questo.... Chiedi alla SIAE o alla RIAA americana se non sono più che d'accordo ....
        3)Voi dite che internet non significa
        pedofilia.Ma perchè non capite che queste
        associazioni non lo affermano?LOro affermano
        solo che il web è un potente mezzo di
        diffusione.Siceramente(in particolare all'
        "amico" che parlav delle foto del
        bagnetto),non mi è mai capitato di girare
        per strada o vedere un edicola con
        giornaletti di tipo pedopornografico.Se sai
        dove trovarli vuol dire che ti sei impegnato
        molto nella ricaercaNon più di tanto. Qualche anno fa bastava comprare "le ore" o "la coppia" o altri giornaletti porno per trovare di queste foto.Si vede che tu giri guardandoti MOLTO POCO attorno, o parli senza informarti

        4)Infine il p2p..digitate sex o baby in tali
        programmi,magari anche child e ne avrete
        delle belle.
        A proposito a chi consiglia di
        scaricare...non lo fare è reatoA proposito.... non è reato. Lo diventa se lo rendi disponibile ad altri, non se lo scarichi, verifichi cosa è e poi lo cancelli.E in quanto a digitare quello che hai detto, fallo anche tu e verifica cosa arriva. E poi si che potrai parlare o eventualmente segnalare la cosa a chi di dovere.SalutiVolontario
        • vegeta scrive:
          Re: a quelli contro corrente
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: vegeta

          Riprendiamo il discorso.



          1)La storia di Nicole Kidman è già stata

          spiegata da me in una replica.Lo avranno

          ripulito.Circa due anni fa i risultati
          erano

          diversi

          Cavoli. Di solito uno prima di citare
          qualcosa si informa: due anni sono un bel
          lasso di tempo. Con la tua giustificazione
          si può parlare di QUALUNQUE cosa.non pretenderai checerco i termini usati dai pedofili per trovare i siti porno oggi?

          2)Privacy

          Dite che non è giusto che la polizia ci

          tenga sotto controllo in nome della
          privacy

          ma,non è nemmeno giusto che in nome della

          privacy vengano scaricate(che costituisce

          reato) immagini pedopornografiche

          Se è per quello, in Italia è anche reato
          copiare CD coperti da copyright. Direi che,
          in nome della legge, si potrebbe ABOLIRE la
          privacy anche solo per questo.... Chiedi
          alla SIAE o alla RIAA americana se non sono
          più che d'accordo ....in primo luogo sono due reati diversipoi,ripeto la legge che tutela la privacy non deve essere usata per commettere altri reati

          3)Voi dite che internet non significa

          pedofilia.Ma perchè non capite che queste

          associazioni non lo affermano?LOro
          affermano

          solo che il web è un potente mezzo di

          diffusione.Siceramente(in particolare all'

          "amico" che parlav delle foto del

          bagnetto),non mi è mai capitato di girare

          per strada o vedere un edicola con

          giornaletti di tipo pedopornografico.Se
          sai

          dove trovarli vuol dire che ti sei
          impegnato

          molto nella ricaerca

          Non più di tanto. Qualche anno fa bastava
          comprare "le ore" o "la coppia" o altri
          giornaletti porno per trovare di queste
          foto.
          Si vede che tu giri guardandoti MOLTO POCO
          attorno, o parli senza informartimi dici che comprando quei giornaletti vedievi foto di bambini strupati?ma x favore....

          4)Infine il p2p..digitate sex o baby in
          tali

          programmi,magari anche child e ne avrete

          delle belle.

          A proposito a chi consiglia di

          scaricare...non lo fare è reato

          A proposito.... non è reato. Lo diventa se
          lo rendi disponibile ad altri, non se lo
          scarichi, verifichi cosa è e poi lo
          cancelli.+ che verifichi cos'è scrivevi che te lo guardi.cmq mi dispiace deluderti ma è reato .domani cerco la legge e te la posto
          E in quanto a digitare quello che hai detto,
          fallo anche tu e verifica cosa arriva. E poi
          si che potrai parlare o eventualmente
          segnalare la cosa a chi di dovere.fatto e segnalato.Se ci tieni tanto scaricale tu poi se ti arrestano io ti avevo avvisato
          Saluti


          Volontarioalla prossima
          • Anonimo scrive:
            Re: a quelli contro corrente
            Mi sono dimenticato una cosa.... di tuttoil tuo discorso c'è comunque una "perla" che vale la pena di sottolineare e cioè

            Al tempo non associai io kidmano e
            pedopornografia ma google.Ti faccio notare
            che kidman contiene la parlo kid cioè
            bambino. Ne Google nè nessuna altro cercatore esegue la sillabazione di una frase. Se tu componi la parola "Kidman" viene cercata la parola Kidman e non la parola kid. Solo ultimamente, nell' ultimo anno, Google ha introdotto la possibilità, nel caso non trovi nulla con quel termine, o abbia memorizzato euristicamente ricerche più frequenti, di cercare termini alternativi spezzando parole palesemente errate.Dato per assodato che questo due anni fà non lo faceva, come mai tu affermi che digitando kidman ( spezzabile in kid + ma = bambino + uomo ), saltavano fuori siti porno ?A me puzza tanto di balla......
          • Anonimo scrive:
            Re: a quelli contro corrente
            In tema, ti consiglio di seguire anche questo link, molto chiaro e piacevolehttp://www.gandalf.it/free/caramel.htmE poi discutiamone, se vuoiVolontario
          • vegeta scrive:
            Re: a quelli contro corrente
            lo leggo + tardi ora non ho tempo
          • vegeta scrive:
            Re: a quelli contro corrente

            Si. è proprio ostinazione. Sono un ostinato:
            quando mi raccontano quelle che ritengo
            balle, scavo alla ricerca della verità.
            In quanto alla chiave di ricerca, chiunque
            usi un cercatore da un pò se lapuò
            immaginare benissimo.beh su questo non troveremo mai un accordo.Io penso che ci siano tu no.IO credo nellapolizia tu no.



            beh visto quello che pretendi te lo

            meriti.Ripeto quanto detto prima.Perchè
            non

            mi credi?Perchè non credi che sul p2p
            girano

            certe cose?

            Perchè io ho già verificato. E di tutto
            quello che gira sul p2p la parte pedofila è
            una infima parte, e di quella che si
            dichiara tale, solo un'alrtra parte minima
            lo è davvero. Ma perchè invece di sparare
            non vai a vedere ?già spiegato.NOn mi metto alla ricerca di foto di bambini per te.Anche se c'è ne fosse una sola che gira bisognerebbe bloccarla.Teniamo presente che cmq sul p2p il 99% delle cose che girano sono illegali



            Per quanto riguarda i giornali

            porno....li



            ho avuti come tutti i ragazzi ma
            non ho


            mai



            visto bambini nudi fino ad internet





            Mah .... se lo dici tu. E pansare che


            bastava andare al mare per vedere un
            sacco


            di bimbi che giocano nudi in spiaggia
            ....


            Chiunque li può vedere in estate.


            Ma forse intendi che siano impegnati
            in un


            abuso sessuale a minore. In questo
            caso ti


            ricordo che il termine "lolita" è stato


            coniato parecchio tempo fa, e indica
            una


            ragazzina ( o bimba che dir si voglia
            ) di


            età ben inferiore a 18 anni, che

            sicuramente


            non è tale perchè gioca a carte.


            Di giornaletti porno con il suddetto

            termine


            bello grosso in copertina ce ne erano


            PARECCHI.


            E comunque lo sapevo che avresti dato
            di


            nuovo addosso ad internet.



            io ho un edicola sotto casa che ha ben

            esposti i giornali porno ma queste cose
            non

            le ho mai viste.Tu si ovviamente

            Io si. Non ho nè i paraocchi, nè i
            paraorecchi, come altri.
            Se una realtà mi disturba, non riesco a non
            fare nulla.
            La pedofilia è una realtà grave, che solo la
            mistificazione porta a pensare ad internet.poco pertinente

            Non ho mai detto che internet=pedofilia e

            non nego che le violenze vengano consumate

            per lo + in famiglia.Tu non negare che

            internet diffonde la pedofilia come il
            vento

            fa con l'influenza..arriva a tutti

            Nego. Specialmente con tutti i filtri
            introdotti negli ultimi anni, è veramente
            casuale che un sito del genere riesca ad
            arrivare a noi. Anche perchè sanno benissimo
            che la polizia di mezzo mondo è a caccia di
            loro, e le teste saltano in fretta....
            Se proprio vuoi paragonarlo ad una malattia,
            non certo con una così diffusa come
            l'influenza.non considerare solo siti ma e-mail,news group e p2p...il quadro fa sempre parte di internet


            " 1. L?articolo 600-quater del codice

            penale


            è sostituito dal seguente:


            «Art. 600-quater. - (Detenzione di

            materiale


            pornografico) ? Chiunque, al di fuori

            delle


            ipotesi previste nell?articolo 600-ter,


            detiene materiale pornografico prodotto


            mediante lo sfruttamento sessuale dei

            minori


            degli anni diciotto è punito con
            l?arresto


            fino a tre anni e con l?ammenda non


            inferiore a cinquemila euro»." Questo
            in


            data 27/05/2002 . Anche per questo
            bastano


            pochi click.


            Sapendo leggere, vedi che parla di


            DETENZIONE di materiale
            pedopornografico.


            Per cui se tu lo scarichi, vedì cos'
            è, e

            lo


            cestini eliminandolo, NON è reato; non
            lo


            detieni.


            Hai idea adesso che stai parlando di
            aria


            fritta ?????


            E sopratutto che non sai di quello che


            parli.



            ebh anche se tra parentesi c'è scritto

            detenzione si legge chiaramente che ci si

            procura o dispone


            Ma sai leggere ????? Ma ci sei, o ci fai ????tu?

            .Il disporre sta ad

            indicare il possesso ma è legato dalla

            congiunzione o a si procura che è diverso
            da

            possedere.La legge dice che in entrambi
            casi

            si è punibili.

            Ti stai inventando quello che non c'è
            scritto.da quanto ne so procurarsi e possedere sono due cose diverse.Nella legge c'è scritto tu hai letto?

            Su questa cosa solo un avvocatopotrebbe

            essere chiaro.

            Spero che qualcuno intervenga per

            chiarirlo.Dico questo perchè nel caso tu

            abbia ragione(ma non credo
            proprio),bisogna

            cambiare la legge

            Certo, perchè non ti aggrada. Invece la
            legge è giusta così: se uno scarica
            casualmente un prodotto del genere e si
            accorge, disgustato, di che cosa si tratta,
            lo può gettare via senza incorrere in
            immeritati problemi legali.
            Ma tu hai un grosso problema ad accettare
            che la libertà personale DEVE avere alcune
            garanzia, in un giusto contesto civile.
            E NON MI SCOCCIARE dicendo che lo voglio per
            mio comodo.... sottointendendo la solita
            cosa che ripeti a tutti. giusto come dici.Non si deve arrestare uno che scarica accidentalmente certe foto ma, uno che le scarica le cancella e le riscarica si.Inoltre io non sottintendo sono diretto.Chi dice certe cose è perchè in qualche modo giustifica la pedofilia

            p.s ricerca "legge 27 maggio
            2002*pedofilia"

            in google

            dovrebbe apparire a destra in una finestra

            rosa un link a una di queste
            associazioni.In

            home page c'è una foto(che farebbero
            meglio

            a togliere)che forse ti convincerà che non

            sono tutte sciocchezze quelle che dicono e

            che dico anche io.


            Infatti sono sciocchezze. La foto è
            disgustosa e rimane lì proprio per far leva
            sul dolore della gente che vede una simile
            immagine. Se ti fossi preso ( suppongo tu
            sia maschio) la briga di leggere sul sito
            che hai annunciato, ora sapresti che
            costoro, dopo varie ricerche, hanno
            individuato solo 4 ( quattro ) siti in tutto
            da denunciare: 4 !!!
            E poichè tutto il discorso è nato dal famoso
            giro di miliardi di euro per 70.000 siti, mi
            sembra ampiamente dimostrato che il suddetto
            giudizio era decisamente falso.
            Se puoi vuoi dirmi che i 4 siti vanno chiusi
            immediatamente, ti dirò che sono
            perfettamente d'accordo: ma da qui a
            demonizzare internet CE NE PASSA UN BEL PO'.
            E adesso sono io che dico che non capisco
            perchè sei così testardamente certo che
            internet sia un luogo pieno di stupratori
            infantili: i fatti DIMOS
    • Anonimo scrive:
      Re: a quelli contro corrente

      Vi lamentate sempre che internet non è
      colpevole.Questo è vero.Il fatto però è che
      tramite internet la pedofilia ha assunto
      proporzioni giganti.Non voglio certo dire
      che prima i pedofili non c'erano ma,non mi
      era mai capitato che scaricando un'immagine
      di dragon ball apparisse la foto di un
      bambino nudo.Per non parlare se ricercate la
      parola kidman(la bellissima ex moglie di tom
      cruise per chi non la conoscesse)su
      google.Fate una ricerca sui programmi
      p2p...dite ancora che internet non è un
      problema?Internet e' un problema??E' internet che fa le foto??E' internet che fa si che il padre violenti le figlie??E' internet che crea l'omerta' che circonda questi fatti??Ragazzo, se per te internet e' un problema NON usarlo..Di sicuro noi non noteremo la tua mancanza.
  • vegeta scrive:
    Re: Basta con le palle!
    beh forse le cifre sono quelle relative ai siti monitorati
    • Anonimo scrive:
      Re: Basta con le palle!
      E allora che imparino almeno a far di conto, e a spiegarsi correttamente.Sennò stiano zitti: fanno miglior figura.
      • Anonimo scrive:
        Re: Basta con le palle!
        Mi pare che questa associazione contro la porno-pedofilia non abbia ancora kiesto un quattrino a nessuno... e se anche il prete è diventato consulente, dov'è il problema? Almeno sa usare un pc, al contrario di tanti altri consulenti informatici, ben pagati con denaro pubblico, ke non sanno manco cosa sia la rete...Non capisco tanta acrimonia da parte tua, intanto in UK li han beccati...
  • Anonimo scrive:
    forse è come dicono loro...mah.....
    allora 70.000 per 1000 utenti a sito fanno 70.000.000 di potenziali e secondo la polizia postale pedofili.Quasi un 173 di tutti gli utenti connesi ad internet.Non vi sembra esagerato???Dovessimo metterli tutti in carcere basterebbero le carceri di tutto il mondo???Perche' di questi tempi si parla di indulto, indultino ed amnistia e poi si fa terrorismo demonizzando INTERNET ancora una volta ??Poi vi sembrano reali le cifre sparate di miliardi di euro attorno a questo squallido mercato???Adesso stanno esagerando....!!!E' vero ci sono i pedofili, ma esistevano anche prima dell'avvento di INTERNET. Preoccupiamoci dei pedofili che sfruttano zitti zitti nelle loro famiglie (il 90% dicono le indagini reali e non fittizzie), preoccupiamoci di contrastare il turismo sessuale nei paesi poveri come CUBA, THAILANDIA ecc...Combattiamo il fenomeno realmente ed alla radice.Non come si fa per la droga ad esempio, dove si continuano ad arrestare inesorabilmente spacciatori i quali vengono rimpiazzati dopo due, tre giorni ma si lasciano i verti ed i capi indisturbati. Per arginare un problema bisogna operare a monte non a valle cioè sulla fonte del problema.Se poi qualcuno crede, magari per mettersi la coscienza a posto, che eliminando INTERNET si risolva il problema allora che venga fatto; eliminiamo INTERNET. Così almeno diminuiranno le fesserie e le stupidaggini che si sentono dire da 5 anni a questa parte.
    • vegeta scrive:
      Re: forse è come dicono loro...mah.....
      che internet sia la punta dell'icerb lo sanno tutti ma, i conti come li fai non tornano.se ci sono 70000 siti pedofili non vuol dire che ci siano 1000 utenti diversi che li visitano non credi?
      • Anonimo scrive:
        Re: forse è come dicono loro...mah.....
        Cosa vuoi che gli importi del problema degli abusi ai bambini.Quello che gli importa veramente è trovare un modo per chiudere i forum (quanti danni ha fatto PI a Asus oggi?) e sopratutto impedire la diffusione di informazioni non controllate.Evitare la nascita del sesto potere. Il quarto e il quinto funzionano così bene, bisogna evitare di perdere il controllo dell'informazione.
  • Anonimo scrive:
    ??????
    La cosa terrificante è che questa gente, certe fole, le inventa per andare a caccia di soldi !Il VERO dramma, oltre al fatto che si finge di ignorare come i VERI maltrattamenti, oltre ai presunti di origine sessuale, sono in effetti quelli fisici e morali derivati da botte e lavoro massacrante.MA PERCHE' non si parla mai di sfruttamento minorile, di bambini per ore in strada alla questua, di altri in paesi esteri ( NON SOLO terzomondisti ) che sopravvivono con un pugno di cibo e fanno le NIKE di questa gente incapace di far di conto?Forse perchè in questo caso non ci sarebbero quei bei stanziamenti statali per gente di questa risma ?Certi problemi si combattono per la strada, con la gente, e non stando davanti ad un PC a cazzeggiare tutto il giorno.....Ma certo è meglio moraleggiare che scendere a combattere contro certi problemi tutto il giorno. E strepitando cazzate si guadagna MOLTO di più ....Mi fanno VERAMENTE schifo ......Un Volontario
    • vegeta scrive:
      Re: ??????
      che ci siano bambini in tutto il mondo che soffrono per svariati motivi,non vuol dire che si debbanol violentare!
      • Anonimo scrive:
        Re: ??????
        - Scritto da: vegeta
        che ci siano bambini in tutto il mondo che
        soffrono per svariati motivi,non vuol dire
        che si debbanol violentare!Ti dispiace farmi notare in che punto del mio intervento è scritto che i bambini devono essere violentati ???Almeno per mia chiarezza. Credevo di aver fatto un intervento per far notare la pochezza di certa gente, non per sostenere la pedofilia........
    • Anonimo scrive:
      Re: ??????
      - Scritto da: Anonimo
      La cosa terrificante è che questa gente,
      certe fole, le inventa per andare a caccia
      di soldi !
      Il VERO dramma, oltre al fatto che si finge
      di ignorare come i VERI maltrattamenti,
      oltre ai presunti di origine sessuale, sono
      in effetti quelli fisici e morali derivati
      da botte e lavoro massacrante.concordo pienamente.. i maltrattamenti sessuali vi sono fa fa figo parlarne solo se e' collegato a internet.... dei padri che violentan la figlia non si parla
      MA PERCHE' non si parla mai di sfruttamento
      minorile, di bambini per ore in strada alla
      questua, di altri in paesi esteri ( NON SOLO
      terzomondisti ) che sopravvivono con un
      pugno di cibo e fanno le NIKE di questa
      gente incapace di far di conto?giusto perche? anche loro fanno i soldi sulla pelle dei bambini
      Forse perchè in questo caso non ci sarebbero
      quei bei stanziamenti statali per gente di
      questa risma ?no perche se combatti lo sfruttamento minorile combatti il capitalismo
      Certi problemi si combattono per la strada,
      con la gente, e non stando davanti ad un PC
      a cazzeggiare tutto il giorno.....anche sul pc...informi comunichi... il volontariato allevia il dolore..il cancro lo estirpi con la lotta..(non che non serva l'antidolorifico)
    • Anonimo scrive:
      Re: ??????
      eheheh quanto hai ragionebasta che metto la testa fuori dalla finestra(senza andare a scomodare le schiaviste multinazionali) per vedere nella casa di fronte spuntare luce dalle finestre(cmq sbarrate e oscurate) del magazzino attiguo dove lavorano incessantemente dei cinesi 24 ore su 24non che diano fastidio .... anzi sono silenziosissimi ed è come se non ci fossero .... ma è impossibile vederli in giro(solo il capo ha la macchina[740d nuovo di pallina]) se non in qualche rarissimo caso(e dire che sono tanti)
  • Anonimo scrive:
    Cos'è, una manovra economica?
    11 miliardi di euro.Ma andate a cagare................
    • TaGoH scrive:
      Re: Cos'è, una manovra economica?
      Non dirlo che domani lo rendereanno legale! metti anche una tassa del 30% che è bassissima, ci finianzi la sanità dellasicilia :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Cos'è, una manovra economica?
        - Scritto da: TaGoH
        Non dirlo che domani lo rendereanno legale!
        metti anche una tassa del 30% che è
        bassissima, ci finianzi la sanità della
        sicilia :)E mica solo quello! :-DCi ripianiamo il debito pubblico in 3 anni :-D !!!!Ma questi di STOP.it la pedofilia la condannano o la fomentano ???? :-D
        • magobone scrive:
          Re: Cos'è, una manovra economica?
          Ma vi sembra davvero il caso di fare battute su un problema così serio?
          • Attila Xihar scrive:
            Re: Cos'è, una manovra economica?
            - Scritto da: magobone
            Ma vi sembra davvero il caso di fare battute
            su un problema così serio?Sono loro che hanno iniziato con il cabaret...Sparare cifre sensazionalistiche a casaccio, da parte loro, ti sembra serio?
          • TaGoH scrive:
            Re: Cos'è, una manovra economica?
            - Scritto da: magobone
            Ma vi sembra davvero il caso di fare battute
            su un problema così serio?Ho fatto una battuta sulle cifre impossibili, non sul fenomenoche dovrebbe teoricamente alimentarle!
    • Attila Xihar scrive:
      Re: Cos'è, una manovra economica?
      - Scritto da: Anonimo
      11 miliardi di euro.

      Ma andate a cagare................Senza aver letto il tuo commento, è la stessa cosa che ho scritto io qualche post piu' in basso... :-)Davvero, non facciamolo sapere a Tremonti e Berlusconi, se no per i bambini è la fine! :-p
  • AdessoBasta scrive:
    Non posso nascondere
    la mia avversione verso questo tipo di iniziative e chi le organizza. Che cosa rappresenta la pedofilia su internet? Non rappresenta forse il modello virtuale di ciò che è presente nella vita quotidiana di tutti noi? Sesso, violenza, odio raziale, perversioni varie. Si è vero queste cose in internet ci sono tutte, e non dovrebbe essercene nessuna. Perché, mi chiedo, però, queste persone preferiscono combattere il modello virtuale, anziché il problema reale? Forse perché sono solo dei moderni Don Chisciotte che nel combattere minacce inesistenti vedono la via più facile per raggiungere il rango di eroi difensori dell'umanità. Io ho imparato che in nome delle buone intenzioni spesso si commettono gravissimi errori. Non metto in dubbio e spero che parallelamente a quest'iniziativa, ribadisco, per me discutibile, le stesse persone e associazioni combattano la pedofilia fuori da internet con maggiore impegno e risultati. Eliminare dalla visione su internet immagini di abuso su minori non può essere che giusto, ma personalmente preferirei che i vecchi bavosi (o baldi giovani) con questo tipo di problema stiano a casa davanti al monitor del PC a toccarsi piuttosto che fuori a toccare il sederino della bambina della porta accanto o in viaggio turistico sessuale in qualche paese del terzo mondo.Questo è soltanto un punto di vista ma anche stop.it lo è.
    • vegeta scrive:
      Re: Non posso nascondere
      Ma se dici che è la tua opinione la rispetto ma non la condivido.Il problema che i vecchi bavosi che si toccano dietro al monitor ,lo fanno con foto di bambini veri non fatti al computer.Renditi conto che dei pedofili stupidi hanno usato addirittura la loro carta di credito per avere accesso ad interi database.Grazie a questi controlli inutili (come tu li definisci) sono stati arrestati.Il problema + grande sono chi fa le foto ma, anche chi le guarda non è un santo anzi.....Su una cosa ti do ragione.Ci dovrebbe essee un ente nazionale e internazionale che effettua questo controllo e non i primi che capitano...
      • Attila Xihar scrive:
        Re: Non posso nascondere
        - Scritto da: vegeta
        Ma se dici che è la tua opinione la rispetto
        ma non la condivido.Il problema che i vecchi
        bavosi che si toccano dietro al monitor ,lo
        fanno con foto di bambini veri non fatti al
        computer.Concordo. Finchè ci sarà qualcuno disposto a pagare, ci sarà qualcuno disposto a scattare certe foto. E' una cosa meno grave rispetto alla molestia diretta (anche perchè, presumibilmente, una singola foto "soddisfa" molte persone, mentre la molestia ne "soddisfa" solo una), ma resta cmq di una gravità intollerabile.
        Renditi conto che dei pedofili
        stupidi hanno usato addirittura la loro
        carta di credito per avere accesso ad interi
        database.Grazie a questi controlli inutili
        (come tu li definisci) sono stati
        arrestati."Stupidi" è limitativo... Meno male che il diavolo fa le pentole ma nn sempre i coperchi! :-)Il problema + grande sono chi fa
        le foto ma, anche chi le guarda non è un
        santo anzi.....Concordo.
        Su una cosa ti do ragione.Ci dovrebbe essee
        un ente nazionale e internazionale che
        effettua questo controllo e non i primi che
        capitano...Ri-concordo. Propenderei molto più per un ente internazionale, in quanto noi italiani saremmo bravissimi a girare cifre e circostanze x nostro personale tornaconto.I "primi che capitano" dovrebbero limitarsi a fare segnalazioni.
  • nasoblu4 scrive:
    TERRORISMO PURO: STOPPIAMO STOP.IT
    A questo indirizzohttp://punto-informatico.it/p.asp?i=42255c'e un indagine del UNCTAD delle nazioni unite un organismo internazionale un pochino piu' rispettabile di questa sedicente organizzazione friuliana.Orbene UNCTAD prevede che entro il 2003 il valore di tutte le transazioni commerciali in valore e servizi raggiungera' la cifra di 3,9 miliardi di dollari pari a poco meno di 4 MILIARDI DI EURO. Come e' possibile allora che nella solo Italia il commercio delle immagini pedo pornografiche sia addittura di 11 MILIARDI DI EURO in un solo anno. Sparare cifre cosi grosse serve per fare i titoli sui giornali in modo da terrorizzare a puntino i benpensanti italiani che oramai hanno paura anche della propria ombra.Loro non vogliono criminalizzare internet ma semplicemente chiuderla con un catenaccio stile Corea del Nord. Mi vengono i brividi lungo la schiena se penso alla collaborazione per una regolamentazione di internet tra quest'associazione e la polizia postale. La polizia postale dovrebbe intervenire per fermare al contrario chi spara cifre cosi fantasiose facendo del puro terrorismo.Ma tutto questo pullulare di sceriffi improvvisati preannunciano che il terreno viene arato per preparare un intervento dei governanti nei confronti di un popolazione giudicata eternamente minorenne la cui unica funzione e' CONSUMARE. Come disse una volta un tale:"C'e' del marcio in Danimarca".Saluti scetticiNasoblu4
    • Anonimo scrive:
      Re: TERRORISMO PURO: STOPPIAMO STOP.IT
      - Scritto da: nasoblu4
      Loro non vogliono criminalizzare internet ma
      semplicemente chiuderla con un catenaccio
      stile Corea del Nord. Io li inculerei tutti con grossi pali.
      Mi vengono i brividi lungo la schiena se
      penso alla collaborazione per una
      regolamentazione di internet tra
      quest'associazione e la polizia postale.Sai che coppia! :-)
      La polizia postale dovrebbe intervenire per
      fermare al contrario chi spara cifre cosi
      fantasiose facendo del puro terrorismo.No, perchè nell'italia del buonismo (a tutti i costi) imperante gli unici problemi che abbiamo sono la copia dei ciddì ed i pedofili che sbucano fuori dai monitor con la fava fuori dalla patta.La gente è caprona e, in questi casi, pure cogliona e va dietro a questi novelli Torquemada che vedon il demonio dappertutto. Che poi loro in primis, a dir bene, consumino le più deliranti fantasie sessuali (con ammucchiate, neri, trans etc..) e deviate, è irrilevante........
      Ma tutto questo pullulare di sceriffi
      improvvisati preannunciano che il terreno
      viene arato per preparare un intervento dei
      governanti E' vero: BISOGNA REGOLARE!!! :-)
      Come disse una volta un tale:

      "C'e' del marcio in Danimarca".C'è nel cervello di molta gente....... nel mio, ad esempio.
    • Anonimo scrive:
      Re: TERRORISMO PURO: STOPPIAMO STOP.IT
      Chissenefrega se sbagliano le cifre o fanno terrorismo...La pedofilia e' una cosa schifosa, bisogna abbatterla adogni costo, anche a discapito della privacy in rete.Difendete i bambini e impiccate i pedofili, in tutto il mondo !!
      • Anonimo scrive:
        Re: TERRORISMO PURO: STOPPIAMO STOP.IT
        - Scritto da: Anonimo
        La pedofilia e' una cosa schifosa, bisogna
        abbatterla ad
        ogni costo, anche a discapito della privacy
        in rete.Sììììììììì !!!!!!!!!!!! Dai !Fottiamocene dello stato di diritto, dei diritti individuali, tiriamo nel cesso ogni regola e buon senso, pur di agguantare questi pedofili!!!! E perchè non anche per gli assassini? E gli sfruttatori delle prostitute?? Ed i bancarottieri????E poi ? Tu non sai manco quello che dici.
      • Anonimo scrive:
        Re: TERRORISMO PURO: STOPPIAMO STOP.IT
        - Scritto da: Anonimo
        Chissenefrega se sbagliano le cifre o fanno
        terrorismo...

        La pedofilia e' una cosa schifosa, bisogna
        abbatterla ad
        ogni costo, anche a discapito della privacy
        in rete.A discapito della tua se vuoi, della mia no di certo.
    • Attila Xihar scrive:
      STOP.IT: due conticini
      - Scritto da: nasoblu4
      A questo indirizzo
      http://punto-informatico.it/p.asp?i=42255
      c'e un indagine del UNCTAD delle nazioni
      unite un organismo internazionale un pochino
      piu' rispettabile di questa sedicente
      organizzazione friuliana.
      Orbene UNCTAD prevede che entro il 2003 il
      valore di tutte le transazioni commerciali
      in valore e servizi raggiungera' la cifra di
      3,9 miliardi di dollari pari a poco meno di
      4 MILIARDI DI EURO. Come e' possibile allora
      che nella solo Italia il commercio delle
      immagini pedo pornografiche sia addittura di
      11 MILIARDI DI EURO in un solo anno.Beh, loro dicono che 11 miliardi di Euro sia il giro di affari pedoporno totale, fuori e dentro la rete.Combinando questo dato con il dato UNCTAD*, si deduce che in Italia (spannometricamente) almeno il 99,99% degli affari pedoporno si svolge fuori dalla rete.Curioso, quindi, che la loro priorità sia bloccare questo 0,01% (virtuale) invece del restante 99,99% (concreto)....* Se 4 Mld di Euro è il giro di affari di tutta internet, scorporando la percentuale del pedoporno, e successivamente, da questa, la percentuale del pedoporno italiano, quanto si otterrà? 1Mln a stare larghi?
      • nasoblu4 scrive:
        Re: STOP.IT: due conticini

        Beh, loro dicono che 11 miliardi di Euro sia
        il giro di affari pedoporno totale, fuori e
        dentro la rete.No non e' affatto cosi.Il comunicato stampa preso dal loro sito recita tra l'altro che:"Soltanto in Italia il giro d?affari intorno alla pedo-pornografia fa registrare un fatturato annuo di oltre 11 miliardi di euro (21 mila miliardi di lire). "Per pedo-pornografia si intende il commercio delle immagini che a detta dell'associazione avviene per la quasi totalita' su internet pertantonon c'e nulla da dire siamo alla follia, follia furiosa.Saluti ScetticiNasoblu4
        • Attila Xihar scrive:
          Re: STOP.IT: due conticini
          - Scritto da: nasoblu4
          No non e' affatto cosi.

          Il comunicato stampa preso dal loro sito
          recita tra l'altro che:

          "Soltanto in Italia il giro d?affari intorno
          alla pedo-pornografia fa registrare un
          fatturato annuo di oltre 11 miliardi di euro
          (21 mila miliardi di lire). "

          Per pedo-pornografia si intende il commercio
          delle immagini che a detta dell'associazione
          avviene per la quasi totalita' su internet
          pertanto
          non c'e nulla da dire siamo alla follia,
          follia furiosa.L'articolo di PI recita:"il volume d'affari annuo derivante dalla produzione e vendita di queste immagini _dentro_e_fuori_dalla_rete sarebbe pari ad almeno 11 miliardi di euro".Ora, delle due l'una:1) se vogliamo credere ad entrambi i dati (Stop.it e UNACTAD), si ricade nelle percentuali calcolate da me; il che smentisce l'asserzione che lo scambio avvenga prevalentemente su internet.2) Se davvero Stop.it sostiene che il pedoporno su internet abbia in italia un giro di (poniamo) 10,5 miliardi di Euro, secondo me significa che hanno preso la cifra in lire, hanno sostituito Lire con Euro, ma si sono dimenticati di dividere per 1936,27! :-))
          • nasoblu4 scrive:
            Re: STOP.IT: due conticini
            - Scritto da: Attila Xihar
            L'articolo di PI recita:
            "il volume d'affari annuo derivante dalla
            produzione e vendita di queste immagini
            _dentro_e_fuori_dalla_rete sarebbe pari ad
            almeno 11 miliardi di euro".Veramente l'articolo di PI recita un'altra cosa:"Il fenomeno in Italia avrebbe assunto nelle stime di Save The Children una dimensione apparentemente incredibile: il volume d'affari annuo derivante dalla produzione e vendita di queste immagini dentro e fuori dalla rete sarebbe pari ad almeno 11 miliardi di euro."Si parla di fenomeno in Italia e poi PI aggiunge maliziosamente "apparentemente incredibile".Non e' apparentemente ma e' TOTALMENTE INCREDIBILE.
            2) Se davvero Stop.it sostiene che il
            pedoporno su internet abbia in italia un
            giro di (poniamo) 10,5 miliardi di Euro,
            secondo me significa che hanno preso la
            cifra in lire, hanno sostituito Lire con
            Euro, ma si sono dimenticati di dividere per
            1936,27! :-))Siamo nel caso 2 ma forse a Stop 11 miliardi di lire sembravano un po poche.....Saluti scetticiNasoblu4
        • Anonimo scrive:
          Re: STOP.IT: due conticini
          - Scritto da: nasoblu4

          Beh, loro dicono che 11 miliardi di Euro
          sia

          il giro di affari pedoporno totale, fuori
          e

          dentro la rete.

          No non e' affatto cosi.

          Il comunicato stampa preso dal loro sito
          recita tra l'altro che:

          "Soltanto in Italia il giro d?affari intorno
          alla pedo-pornografia fa registrare un
          fatturato annuo di oltre 11 miliardi di euro
          (21 mila miliardi di lire). "

          Per pedo-pornografia si intende il commercio
          delle immagini che a detta dell'associazione
          avviene per la quasi totalita' su internet
          pertanto
          non c'e nulla da dire siamo alla follia,
          follia furiosa.Si', follia diramare simili idiozie.
  • Anonimo scrive:
    Re: Okkio ragazzi...........
    - Scritto da: leonardo()
    non mi sembra che dall'articolo si voglia
    provocare un allarmismo generale, tipo
    "attento che il pc ti guarda anche da
    spento". Mi sembra piuttosto una relazione
    di quanto accade in Italia, tutto qua..Hai ragione. Purtroppo quello che io riporto è credenza diffusa in Italia, mista ad abissale ignoranza. ben vengano articoli chiarificatori, ma la realtà è unl'altra....Quindi: preservativi accanto al pc! :-)
Chiudi i commenti