La Finanziaria azzoppa la Ricerca scientifica

L'allarme lo hanno lanciato ieri i centri di ricerca italiani. I tagli previsti dalla Finanziaria possono bloccare molte attività fondamentali. In Parlamento c'è chi propone di aprire ai privati

Roma – Suona come un grido d’allarme la nota diffusa ieri dal Direttore generale del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) , in cui si legge: “A causa delle gravissime prevedibili conseguenze sul bilancio 2007 dei tagli disposti dal disegno di legge finanziaria 2007 al finanziamento ordinario degli Enti pubblici di ricerca, l’assunzione di impegni da parte di tutti i centri di responsabilità dovrà essere limitata con decorrenza immediata e fino a diversa disposizione, alle spese obbligatorie e indifferibili”.

E prosegue: “Ogni atto di assunzione di impegno dovrà essere accompagnato da una dichiarazione sottoscritta dal responsabile del centro di responsabilità che attesti dette caratteristiche vincolanti”.

L’allarme, che riecheggia quanto già dichiarato di recente dai Rettori delle università, è giunto ieri perché si è tenuta una conferenza a cui hanno partecipato i massimi esponenti dei principali centri di ricerca italiani, costretti a fare i conti con i pesanti tagli in Finanziaria . In particolare si parla di una riduzione fino al 60 per cento della spesa per laboratori, ricercatori non stabilizzati e infrastrutture di ricerca. La sensazione dei labs italiani è che dovranno fermare molte attività in corso , un fatto ritenuto gravissimo, vista la centralità della ricerca scientifica per la competitività del paese in un mercato che premia sempre di più l’innovazione.

La celebre senatrice Ad esprimere tutto il proprio dissenso per i pesanti tagli alla ricerca è stata tra gli altri il premio Nobel e senatore a vita Rita Levi Montalcini (nella foto) che ha minacciato di non votare la manovra finanziaria qualora i tagli introdotti dal Governo venissero confermati nella stesura finale della legge. Una eventualità che, visti i ridottissimi margini al Senato, il Governo pare intenzionato a scongiurare.

Secondo il presidente del CNR Fabio Pistella : “Dobbiamo prima di tutto evitare gli equivoci. La gravità della situazione è stata denunciata da Rita Levi Montalcini a nome di tutta la comunità scientifica ed è realistica e documentabile. Il programma dell’Unione parlava di incrementi alla ricerca, ed ora siamo qui a lottare per non farci tagliare troppo”. “Noi – continua – spendiamo 1100 milioni di euro all’anno, questo fondo che è stato decurtato per noi vale 540 e la differenza sono contratti attivi per i quali siamo pagati. Il personale ci costa 510, il taglio di cui si discute vale nel totale 230 milioni che per il CNR è 70 milioni, per cui quel 540 diventa 470. Noi solo di personale spendiamo 510, cosa dobbiamo fare. La situazione è veramente grave e questi tagli sono veramente intempestivi”.

In una nota diffusa ieri si è inserita nel dibattito anche Donatella Poretti , deputata di RnP, secondo cui “come previsto, i soldi per l’università e per la ricerca non si trovano o se ne trovano pochi. Basti pensare che il finanziamento di 177 milioni l’anno di cui si parla, la sola università di Harvard negli Stati Uniti li spende in meno di un mese (e questo a fronte dei suoi 19mila studenti, rispetto ai quasi 2 milioni italiani)”.

Nella nota Poretti osserva che “se anche la meritoria azione del premio Nobel Rita Levi Montalcini producesse l’improbabile miracolo di raddoppiare il budget per la ricerca, l’Italia rimarrebbe comunque un nano a livello internazionale. Questo perchè non basteranno mai i soldi pubblici che, in assenza di competitività, sono più volte sprecati”. La proposta è di aprire ai privati. “Basti pensare che le migliori università statunitensi sono in gran parte private. Solo le tre università di Princeton, Yale e Harvard spendono praticamente un terzo dell’intera somma spesa in Italia per le università pubbliche”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • carobeppe scrive:
    Censurare per piratare legalmente
    Se un titolo viene censurato tecnicamente può essere piratato? Se un bene non è in vendita perché non è commerciabile, se lo pirato non sussiste il mancato profitto per chi ne detiene i diritti, in teoria...
  • Anonimo scrive:
    Di più, di piùùùùù!!
    Ne voglio di più!!Voglio squartare mia madre e divorarne le budella ancora calde mentre si dimena per terra dal doloree!!Voglio sodomizzare mio babbooo!!Voglio cacare in bocca a mio figlioo!!Voglio mettere in cinta mia nonnaa!!Per il momento mi basta che ci sia un videogioco con questa trama, poi domani sento non mi basterà più neppure questo, ma poco importa!! Se mi romperete i coglioni tirerò in ballo la storiella che siete repressi dalla morale cattogiudaicoreligiosa!!HahahaHAHAHAHAhahahahaHAHAHAahaha!!!Tanto posso fare quel cazzo che voglio (almeno finchè non arriverà qualcuno a mettermi in riga)!
  • Locke scrive:
    Sindrome della preveggenza
    Quando andavo alle medie, alcuni compagni di classe bulletti picchiavano pure me.Ora provo a ricontattarli e gli propongo un posto di lavoro come mago o cartomante, visto che hanno previsto che le loro azioni sarebbero state influenzate da quei giochi.Oppure... e se avessero preso la Delorean? E fossero andati con Emmet Brown nel futuro, avessero giocato a quei giochi e fossero tornati indietro?... grande Giove!
  • Anonimo scrive:
    Forza "Mikie"!
    ...chi non se lo ricorda?
  • Anonimo scrive:
    Riguardo all'uscita di RoR
    Su http://albertocerruti.spaces.live.com/Blog/cns!8C871BD1FB22E0C0!497.entry si dice anche che "In realtà non avete ancora scampato il pericolo dato che quelli di Panorama non si sono preoccupati di controllare la data delle dichiarazioni di Buonanno. Avrebbero visto che risalgono a quest'estate e che si riferiscono al fatto che non uscirà sotto il marchio Sony come in patria. Da noi uscirà infatti per Halifax a breve.Quindi non esultate troppo."Non so dove andare a controllare, ma se fosse vero potrebbe ridimensionare un po' la notizia, non vi pare?Credo sia uno di quei casi un cui una testata riporta la notizia citata dal testo copiato dal resoconto della trascrizione di quella voce che circolava presso un amico con le mani in pasta... insomma: byte buttati.
    • Anonimo scrive:
      Re: Riguardo all'uscita di RoR
      http://www.halifax.it/result2.htm?corr=35&divis=0
    • Anonimo scrive:
      Re: Riguardo all'uscita di RoR
      Quello che non sai è che Sony ha parlato due giorni fa. Ergo non sarà distribuito.
      • Anonimo scrive:
        Re: Riguardo all'uscita di RoR
        Non mi è molto chiaro quello che hai detto:- Dov'è che Sony ha fatto questa dichiarazione? Riferendosi a che mercato? Questo l'articolo non lo dice. Il link è ad una notizia di giugno e si riferisce al mercato americano.- Sony ha abbandonato il progetto di distribuire il gioco in america ed evidentemente anche in europa. Ma Halifax ne ha preso il posto (spesso capita così). Sony non ha sviluppato il gioco ma l'ha solo prodotto e dalla vendita in italia da parte di Halifax trarrà guadango senza sporcarsi le mani o rovinarsi la reputazione (non si parlerebbe di chi lo ha finanziato nel paese d'origine ma di chi lo distribuirebbe da noi, in effetti). Certamente Sony potrebbe mettere un veto all'uscita, ma non le conviene affatto. Non in questi termini. Non sto dicendo che sia impossibile, ma vorrei vedere un documento in merito. Recente, magari.- L'articolo dice -cito-"Un gioco così controverso da aver spinto Sony, che lo distribuisce, a dichiarare che quel titolo non sarà distribuito in Italia perché "inadatto", in quanto "il comune senso del pudore in Giappone è diverso da quello europeo" (si veda a questo proposito l'intervista agli autori del gioco pubblicata da Gamasutra.com)."Ma Sony come ho detto non lo distribuirà, e la notizia citata non c'entra.Credo si stia confondendo "non sarà distribuito" nel senso di "questa azienda non si accollerà l'ònere di farlo, ma un'altra sì" con "al gioco sarà proibito di uscire". Non è lo stesso.
        • Anonimo scrive:
          Re: Riguardo all'uscita di RoR

          Il link è ad una notizia di giugno e si
          riferisce al mercato
          americano.Il link è a un'agenzia del 13 11
          • Anonimo scrive:
            Re: Riguardo all'uscita di RoR
            - Scritto da:

            Il link è ad una notizia di giugno e si

            riferisce al mercato

            americano.

            Il link è a un'agenzia del 13 11

            Quale? Il link alla notizia di Panorama del 13/11? Quella che cita la notizia di giugno e che non fa testo alcuno?
  • Anonimo scrive:
    Stavo aspettando che uscisse...
    ... ma cavolo... :'(
  • Wakko Warner scrive:
    Proposta
    Riscrittura dei libri di storia.I nostri ragazzi, poverini, sono incapaci di distinguere il bene e il male e la finzione dalla realtà.Per questo propongo, oltre naturalmente al bandire qualsiasi gioco violento (incluso packman... pensate ai poveri fantasmini! Quello se li mangia!!!!! Vogliamo crescere una generazione di cannibali???!!), la riscrittura completa dei libri di storia in cui i nemici sono gli orchi cattivi, il sangue è verde e i vincitori sono i combattenti per il bene del mondo (un po' come abbiamo già fatto nelle soap con la polizia santificata e i magistrati/pm che compaiono in prima pagina come salvatori dell'umanità ogni volta che arrestano qualche orco cattivo).Anzi... visto che la nostra storia è piena di violenza (colpa del peccato originale ovviamente) direi di sostituire tutte le battaglie e tutte le guerre con dei pacifici incontri attorno ad tavola rotonda in cui il buono e saggio Re decide per il bene di tutti quanti... un po' la storia dei mini-pony rivista e corretta.Propongo di bandire tutte le storie sugli ebrei, naturalmente ci dispiace tanto per quello che gli è capitato ma... pensate ai bambini!!!Inoltre, bruciare tutti i libri che non predicheranno un mondo di amore stile Hare Krishna (ma senza demoni e spiriti malvagi), bandire la carne e tutti i suoi derivati e bruciare (in altifoni appositi ben nascosti da tutti che potrebbero scandalizzarsi) tutti coloro che la pensano in modo diverso.Siccome Internet è la via del male (pedoni che stuprano i bambini via TCP/IP, terroristi che importano armi di distruzione di massa compressi con LZW [altrimenti non ci passano sul cavo telefonico], ecc) direi di censurare tutto tranne un unico sito che chiameremo www.cdp.it che insegnerà solo principi di pace ed amore).Naturalmente le armi sono bandite, scomparirà la stessa parola dal dizionario e tutte le parole che possano portare a concetti assimilabili in qualche modo a "violenza" e naturalmente a "libertà" [altrimenti qualcuno potrebbe farsi strane idee]... se le parole per descrivere qualcosa non esistono allora non sarà nemmeno possibile creare pensieri cattivi.Che ne dite? Lo scrivo a Luca Volonté? Dite che sarà d'accordo? Eh?
  • Wakko Warner scrive:
    Re: Un'Altra Caccia Alle Streghe
    Quoto... e suggerisco l'introduzione della cintura di castità per maschi e femmine fino a 21 anni.
  • Anonimo scrive:
    ma che ca... c'entra il gioco?
    Ma che c'entra...ma un videogame rimane pur sempre un gioco....ma più che altro vedessero con che famiglia vivono questi qui e che educazione sia in casa che all'esterno gli hanno dato...no che se la prendono con i vidoegame..... come se io giocassi a hitman, poi esco di casa e ammazzo la gente....ma dai su... non c'ha senso...oppure che prendo un simulatore di guida e mi metto a fare il pirata della strada....ma dai
  • drizzt84 scrive:
    Vietato ai minori!
    Se c`è scritto vietato ai minori e un minorenne ci gioca non è colpa del gioco.È come a dire, se un minorenne si guarda un porno e poi va in giro a stuprare non è colpa di Rocco.I genitori al posto di cagare il caxxo dovrebbero controllare il proprio figlio (se uno sclera per un gioco è perché era già mentalmente instabile).
  • UnrealWar scrive:
    Censura si, ma controllata..
    Vabbene volete applicare la censura? sono daccordo, ma:1° la censura viene applicata o fino a 16 o per certi fino anche a 18.2° nessuna censura dalla maggioretà sennò si favorisce la pirateria...3° se proprio volete mettete delle versioni per i minori tagliando i principali contenuti violenti.4° non generalizziamo visto che ormai tutto è considerato "violenza" dai film alla tv ai videogiochi, non ci dimentichiamo che esistono ancora delle persone che non riescono a stare nella società, e di certo non è sempre colpa di quest'ultima.....Poi insomma qualsiasi cosa è violenza, vedere la tg la macchine incidentate con il sangue sui sedili non mi dite che allora questo è educativo....Censura si, ma non paranoia... e non proibizionismo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Censura si, ma controllata..
      - Scritto da: UnrealWar
      Vabbene volete applicare la censura? sono
      daccordo,
      ma:
      1° la censura viene applicata o fino a 16 o per
      certi fino anche a
      18.
      2° nessuna censura dalla maggioretà sennò si
      favorisce la
      pirateria...
      3° se proprio volete mettete delle versioni per i
      minori tagliando i principali contenuti
      violenti.
      4° non generalizziamo visto che ormai tutto è
      considerato "violenza" dai film alla tv ai
      videogiochi, non ci dimentichiamo che esistono
      ancora delle persone che non riescono a stare
      nella società, e di certo non è sempre colpa di
      quest'ultima.....
      Poi insomma qualsiasi cosa è violenza, vedere la
      tg la macchine incidentate con il sangue sui
      sedili non mi dite che allora questo è
      educativo....

      Censura si, ma non paranoia... e non
      proibizionismo.Wow, la censura censurata autocensurante... quasi quasi la brevetto
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Censura si, ma controllata..
      Ogni volta che leggo "Censura si" mi scende un brivido gelido lungo la schiena...
      • UnrealWar scrive:
        Re: Censura si, ma controllata..
        - Scritto da: Wakko Warner
        Ogni volta che leggo "Censura si" mi scende un
        brivido gelido lungo la
        schiena...Tu vivresti senza censura? a bravo, auguri per i figli... sai come è io non ho intenzione di star alzato tutta la notte perchè i miei figli hanno paura della bambola assasina che li seppellisce in giardino... sai comè...
        • Wakko Warner scrive:
          Re: Censura si, ma controllata..
          - Scritto da: UnrealWar
          Tu vivresti senza censura? Tranquillamente.
          a bravo, auguri per i
          figli... sai come è io non ho intenzione di star
          alzato tutta la notte perchè i miei figli hanno
          paura della bambola assasina che li seppellisce
          in giardino... sai
          comè...Ricordo benissimo, quando ero un bambino, di essermi visto ogni singolo film dell'orrore che passasse in TV. E ricordo di essermi divertito da matti... anzi... tutt'ora horror, fantasy, fantascienza e adventure sono i miei preferiti.Crescendo tuo figlio nella censura non stai facendo altro che danneggiarlo, imparerà che la censura è buona e giusta e, da adulto, accetterà passivamente qualunque censura impostagli dall'alto.Vedo con dispiacere che insegnare ai tuoi figli principi come la libertà non rientra fra le tue priorità.
        • Anonimo scrive:
          Re: Censura si, ma controllata..
          - Scritto da: UnrealWar

          - Scritto da: Wakko Warner

          Ogni volta che leggo "Censura si" mi scende un

          brivido gelido lungo la

          schiena...

          Tu vivresti senza censura? a bravo, auguri per i
          figli... sai come è io non ho intenzione di star
          alzato tutta la notte perchè i miei figli hanno
          paura della bambola assasina che li seppellisce
          in giardino... sai
          comè...A me, il mi babbo, diceva: "Io ti dico che ti spaventi, poi se vuoi guardarli lo stesso fai pure. Ma intanto ti sto avvisando che ti spaventi."Ho visto il primo horror, mi ha fatto paura davvero (potevo avere 7-8 anni) e non ne ho guardato più fino a 15-16 anni. A quel punto ho scoperto che in realtà non mi piacevano.Se me li avesse vietati tout-court, probabilmente li avrei visti (terrorizzato) per il solo piacere di disobbedire (che poi a quella età, è più un principio di affermazione della propria personalità, più che il mero capriccio di disobbedire). In quel modo mi ha fatto scegliere. E io ho scelto.I tuoi figli, così come i figli di chiunque altro, sono (in realtà) persone, cerebrodotate che imparano come tutti dalle loro esperienze e dai loro errori, non "cose" su cui esercitare una tirannia illuminata.
  • Crazy scrive:
    NO alla censura, e` sempre SBAGLIATA
    CIAO A TUTTIla censura e` e restera` sempre una delle cose piu` brutte sulla faccia della terra.Concordo con una limitazione della vendita di tali giochi a persone maggiori di 18, o anche 20 anni, ma non all'eliminazione dal mercato.Si limiterebbe la liberta` di scelta delle gente nonche` si bloccherebbe la liberta` di espressione di chi ha creato il gioco.Insomma, la censura e` orribile, certo, va detto che giochi cosi` non debbano essere giocati da giovani che poi replicano le cose dal vivo, ma nel caso di un adulto che sa distinguere virtuale da realta` non e` giusto che gli sia precluso l'accesso a tali prodotti.Ma si sa, la censura Italiana e` schifosamente subdola, fa sparire tantissime cose senza dire nulla che la gente non avra` mai la possibilita` di vedere in nessuna maniera... che schifo...DISTINTI SALUTI
    • Anonimo scrive:
      Re: NO alla censura, e` sempre SBAGLIATA
      concordo quasi tutto su quello che dici!!Però e strano nessuno ti ha risposto (comincia l'ironia) Se dicevi che era opera tel TCG tutti i trollini di questo forum arrivavano come api per il miele (fine ironia)
    • Wakko Warner scrive:
      Re: NO alla censura, e` sempre SBAGLIATA
      - Scritto da: Crazy
      CIAO A TUTTI
      la censura e` e restera` sempre una delle cose
      piu` brutte sulla faccia della
      terra.
      Concordo con una limitazione della vendita di
      tali giochi a persone maggiori di 18, o anche 20
      anni, ma non all'eliminazione dal
      mercato.
      Si limiterebbe la liberta` di scelta delle gente
      nonche` si bloccherebbe la liberta` di
      espressione di chi ha creato il
      gioco.
      Insomma, la censura e` orribile, certo, va detto
      che giochi cosi` non debbano essere giocati da
      giovani che poi replicano le cose dal vivo, ma
      nel caso di un adulto che sa distinguere virtuale
      da realta` non e` giusto che gli sia precluso
      l'accesso a tali
      prodotti.
      Ma si sa, la censura Italiana e` schifosamente
      subdola, fa sparire tantissime cose senza dire
      nulla che la gente non avra` mai la possibilita`
      di vedere in nessuna maniera... che
      schifo...
      DISTINTI SALUTIQuoto anche se dai per scontato un fatto che non ritengo vero, ossia che un bambino è incapace di distingere realtà da fantasia.Secondo me, applicare la censura ai propri figli, significa semplicemente educarli ad accettarla passivamente quando, una volta adulti, sarà lo stato a voler applicare la censura su di loro.
    • Anonimo scrive:
      Re: NO alla censura, e` sempre SBAGLIATA
      ma no! sono d'accordo con te tranne quello di vietare i videogioki ai minori purtroppo nn credo sia giusto punire tutti per colpa di pochi!... allora puniamo quei pochi ma senza censurare questi gioki (ke se li sai usare intelligentemente... ti sfogano anche diciamo...) e poi... ma chi vogliamo prendere in giro? se nn si potranno vendere ai minori... ci sarà sempre il papà (o la mamma) ke per far contento il figlio gli regalano il gioko (magari neanche sapendo di cosa tratta...) quindi inutile...! @^
  • Anonimo scrive:
    IMPORTATELO
    Credo proprio che lo comprerò negli USA e me lo farò spedire.In barba a quegli schifosi perbenisti proibizionisti che ci ritroviamo qui, che vietano un videogioco e poi la sera caricano i trans sulla stationwagon della moglie....
  • Anonimo scrive:
    Canis canem edit (ex Bully)
    "..Un caso analogo è accaduto a Ferrara: anche grazie ad un recente videogame che consiste nel picchiare i compagni di scuola, molti giovani si sono comportati in questo modo.."Ragazzi ma questo gioco è uscito una settimana fa!! E' già diventato l'origine di tutti i mali del mondo??? (rotfl)Certi giornalisti andrebbero relegati a vita a scrivere articoli per i giornalini delle parrocchie di paese!! :@
  • tiro scrive:
    stupidaggini
    Non meraviglia il fatto che sia la tv a demonizzare l'occulto potere dei videogame e a corrompere i giovani. Ovviamente sono gli avanzatissimi centri di ricerca delle emittenti radiotelevisive a rilevare forti correlazioni tra il degrado della società giovanile, i videogame ed internet. Questi occulti centri di ricerca (chiamati giornalisti radiotelevisivi) operano con sofisticate e costosissime tecniche di analisi sociale. Immagino che siano gli stessi centri di ricerca a rilevare l'ondata criminosa dilagante della pedopornografia su web. Il web, quel covo di maniaci che addescano i minori in chat. Ciò che trapela in tv è un'immagine distorta e minimale...mmm...forse nn sarà mica che i giovani interagendo con i videogame sottraggono tempo alla tv? Non sarà mica che il fenomeno internet sia quella piaga mediatica che ruba tempo dedicato alla tv e al contempo rende più selettivi e critici verso la stessa?La tv nel parlare di questi temi è in palese conflitto di interesse. La tv non ha il diritto di parlare di internet e videogame.
    • Anonimo scrive:
      Re: stupidaggini
      Grande! Quoto in pieno!Saranno educativi i bei personaggi idiotiche vengono promossi in continuazioneda TV e giornali al solo scopo di*vendere* inutilita' ed inebetire i ragazzi!Ai minori ci pensino i genitori!E son sicuro che e' piu' difficile arginare lemontagne di mmmerda diseducativa che arrivadalla TV e dai giornali piuttosto che da un gioco.
  • Anonimo scrive:
    Siamo alle solite
    Siamo alle solite: addossiamo colpe ad altri per le nostre mancanze, certo però è ridicolo sentire queste dichiarazioni da persone che si interessano più dei falsi problemi videoludici che a sapere chi tra loro fa uso di droghe (vietate dalle leggi fatte da loro....)sarà solidarietà politica?
  • Anonimo scrive:
    Politici e videogiochi
    A quelli frega di intascare voti dai cittadini e soldi dalle aziende. Non esistendo la lobby degli importatori di videogiochi (o almeno, non paga abbastanza), eccoli cercare i voti dai buontemponi che si scandalizzano per la violenza nei videogiochi e guardano divertiti le peggio schifezze in televisione.E mentono spudoratamente: la correlazione fra i videogiochi e l'episodio di bullismo E' TUTTA DA DIMOSTRARE. Solo falsità, demagogia. Politica italiana.I ragazzi giapponesi leggono i fumetti più violenti del mondo, fanno i giochi più violenti del mondo, eppure sono la gioventù meno violenta del mondo. Ecco una correlazione.Bah.
  • Anonimo scrive:
    Scuola di botte
    Le scuole sono come i carceri: entri bravino o birbantello, esci delinquente assatanato.Personalmente a scuola ho imparato cosi tanta violenza che gli hoolingans a confronto sono chierichetti assonnati.
    • Anonimo scrive:
      Re: Scuola di botte
      - Scritto da:
      Le scuole sono come i carceri: entri bravino o
      birbantello, esci delinquente
      assatanato.

      Personalmente a scuola ho imparato cosi tanta
      violenza che gli hoolingans a confronto sono
      chierichetti
      assonnati.E' ovvio, in quanto quando il bambino entra a scuola, è per la prima volta SOLO nella SOCIETA'. E lo sappiamo tutti cosa insegna la società e a cosa porta...
  • Anonimo scrive:
    Ho un'idea: aboliamo la scuola !!
    Ho un'idea rivoluzionaria che sdradicherà la violenza nelle scuole una volta per tutte: vietiamo ai ragazzi dai 6 anni fino ai 18 di frequentare scuole, in questa maniera non ci saranno più episodi di violenza in istituti scolastici.E' puerile vietare i videogiochi per non insegnare la violenza ai giovani, la scuola stessa è un crogiolo in cui si formano i pensieri più perversi e maligni dei giovani, fin dalla sua esistenza, per cui sdradichiamo quesyo male una vola per tutte.
  • Anonimo scrive:
    BEN VENGA...
    ...la censura di certi titoli videoludici orripilanti, è inutile continuare a richiamare le libertà, come la libertà di scelta nominata nell'articolo, quando ci sono morti ammazzati e bambini pestati. E' ora che in Italia si inizi ad adottare il pugno di ferro. Si dice che nell'articolo questi giochi sono solo una minima parte dell'industria videoludica e che non fanno guadagni. Bene, allora che li fanno a fare? A che serve tutta questa violenza gratuita per i nostri ragazzi, non bastano film e televisione? Non basta il bullismo che imparano o subiscono a scuola? E smettiamola di difendere la categoria dei videogiochi solo perché siamo appassionati di informatica, ci si può divertire in molti modi, senza seppellire bambine in un monitor. :@ :@ :@
    • Anonimo scrive:
      Re: BEN VENGA...

      senza seppellire bambine in un monitor. :@ :@
      :@Specie in quelli piatti... Sai che rottura a spiattarle con la pala.
      • Anonimo scrive:
        Re: BEN VENGA...
        - Scritto da:



        senza seppellire bambine in un monitor. :@ :@

        :@

        Specie in quelli piatti... Sai che rottura a
        spiattarle con la
        pala.Vuoi provare a sotterrarti tu?
    • Anonimo scrive:
      Re: BEN VENGA...
      ma bruciati fobico senza capicità di autocontrollo
      • Anonimo scrive:
        Re: BEN VENGA...
        - Scritto da:
        ma bruciati fobico senza capicità di autocontrolloBruciati tu lurido troll, già la tua frase la dice lunga sul TUO di autocrontrollo. La redazione non censura??? :@
  • Anonimo scrive:
    MA SIETE PAZZI?
    Con queste affermazioni voi state dicendo che se vostro figlio vede un film dell'orrore, dove il cattivo va in giro con una motosega e fa a pezzi la gente, lui scende in garage prende il decespugliatore e fa la stessa cosa? secondo queste affermazioni vostra figlia vedendo le barbie di maria de filippi che zoccoleggiano con i tronisti farebbe la stessa cosa con i ragazzi che trova per strada.....a berbenisti buffoni ma fatela finita! l'italia sta diventando come la cina, dove c'è la pena di morte ma censurano il web con la scusa della deviazione, voi siete quelli che se un ragazzo tiene in camera il poster di marilyn manson e stupra una sua coetanea allora è colpa del suo idolo ma se invece del poster di manson c'era quello di cesare cremonini allora il ragazzo è un malato di mente....semplicemente buffoni e patetici!
    • Anonimo scrive:
      Re: MA SIETE PAZZI?

      se
      invece del poster di manson c'era quello di
      cesare cremonini allora il ragazzo è un malato di
      menteUno che ha un poster di cremonini in camera *e'* malato di mente, quindi da internare.(rotfl)
  • Anonimo scrive:
    Prodi = Berlusconi
    Ecco l'equazione.Credevate che i prodiani fossero diversi dalla Casa delle libeROTFL?Sono uguali.
  • Anonimo scrive:
    E le favole?
    Perché non censuriamo anche quelle? Anzi, facciamole proprio sparire! Sono violente e diseducative e possono turbare i bambini.Biancaneve: una povera orfanella corre il rischio di essere uccisa a pugnalate, ed il suo cuore di esserle strappato dal petto, dalla crudele matrigna. Quindi i figli di genitori risposati non dormiranno più la notte pensando che la matrigna possa rivolgere loro le stesse amorevoli attenzioni.Hansel e Gretel: due bambini, abbandonati dal proprio padre nella foresta, corrono il rischio di essere divorati da una crudele strega. Invece finisce che la strega muore bruciata viva. Quindi i bambini possono perdere la fiducia nei propri genitori e andare in giro a bruciare i barboni, visto che le streghe non esistono.Ricciolidoro ed i tre orsi: una innocente bambina si rende colpevole di furto con scasso, e per pura fortuna non viene divorata da tre orsi che si facevano tranquillamente i fatti loro, tranne poi ritrovarsi la casa svaligiata. Chiaramente i bambini impareranno che è lecito infilarsi in casa d'altri e fare quel che pare loro.La piccola fiammiferaia: una povera orfanella muore congelata perché la società non la considera di striscio e la lascia in stato di completa indigenza. Chiaramente i bambini capiranno che non esiste uno stato sociale e quindi abbandoneranno la via della legalità per arruolarsi nella mafia.I tre porcellini: due su tre allegri suini, tra l'altro fratelli, vengono divorati da un crudele animale. Morale? Quando fai una cosa falla per bene. Mi riferisco al lupo, che con un po' più di ingegno, avrebbe potuto fare l'amplein. :PPiccirillino: un bambino finisce nelle mire di un orco (ora, che gli orchi che divorano i bambini possano essere semplicemente un riferimento ai pedofili, può anche passare. Secondo voi? Ma questo aprirebbe un thread a parte). L'orco muore *impalato*. Vabbé, questa era una fiaba e basta.La sirenetta: un essere vivente immaginario si innamora di un essere umano. Si fa trasformare in donna; nel contempo l'amato si sposa e lei si affoga per la disperazione non potendo tornare ad essere sirena. Chiaramente si stigmatizza l'unione tra persone di caste o religioni diverse.Ah già, ma questo succede anche in Giulietta e Romeo. Allora vietiamo anche Shakespeare:Amleto: giovane principe commette una strage, non potendo fidarsi più di nessuno. (Titolo da prima pagina)Re Lear: psicodramma familiare.Non andiamo poi ad indagare sui classici greci, la tragedia greca era famosa per incesti, stupri, omicidi, eccetera. Bandiamo i classici dalle scuole!Beh, insomma per farla breve: le fiabe, le tragedie greche, i videogiochi, i film, le storie dell'orrore davanti al fuoco, contengono quasi tutte una componente violenta che molte volte assume una funzione catartica. Ma non vediamo di peggio negli stadi, in televisione, sui giornali? La realtà non supera forse la fantasia?Voi da bambini quando giocavate con i soldatini di plastica sulla spiaggia non immaginavate mai il povero soldato che moriva ammazzato da un proiettile nemico, o finiva nel fuoco, o altro? Eppure oggi non andiamo mica a giro con i lanciafiamme a massacrare la gente...
    • Anonimo scrive:
      Re: E le favole?
      Post illuminante e pure divertente.Bravo ;)(rotfl)
    • NoWone scrive:
      Re: E le favole?
      - Scritto da:
      Non andiamo poi ad indagare sui classici greci,
      la tragedia greca era famosa per incesti, stupri,
      omicidi, eccetera. Bandiamo i classici dalle
      scuole!Infatti se penso a quello che ho studiato alle superiori con la mentalità di adesso (30 anni suonati) mi rendo conto di quanto li abbiano alleggeriti degli elementi più scabrosi. Già quelli della mia generazione hanno studiato i classici "light" sulle antologie.Sigh.NW
  • Anonimo scrive:
    esperienza personale
    mba,io sono cresciuto a ken shiro e street fighterufo robot e daiten 3.di ammazzamenti sqartamenti giavellotti stellari ne ho visti a bizzeffe, cosi come ho visto tanti fantasiosi modi per fare morire una persona:punti di pressione okutopallette di fuocoscosse elettriche micidialiautocombustionicolpi esagerati di energia solare...nel mezzo...sempre ragazze rapite a scopo ,velatamente, sessuale.si ricordi, per gli appassionati, il truce rapimento di giulia da parte di shin..e al povero ken sono toccati 7 buchi in pancia.Detto questo non ho mai ammazzato nessuno ne ho fatto mai esplodere nessuno...avevo ben presente ,fin da bambino, la differenza che passava tra sterminare tutti per combattere con mister bison e sterminare tutta la mia scuola.tutt'oggi continuo a giocare e a guardare cartoni animaticerto credo che mettere in mano a un bambino di 10 anni Call of Duty e lasciarlo li per un pomeriggio sia un errore.se nn altro perche ti esce fuori un figlio rincoglionito dalla mitragliatrice (veramente fastidioso il sonoro su quel gioco).Penso oltre tutto che se si debba dire qualcosa sui giochi d'adesso, si debba incominciare a aprire un dibattito sui cosiddetti mmorpg on line e sull'impatto che possono avere sui ragazzi piu giovani.Dato il mondo che viviamo nn e' impensabile che diventino un surrogato del mitico muretto dove un po tutti abbiamo condiviso dolori e amori.Ecco non credo che i videogiochi centrino molto con quello che e' successo....la realta molte volte supera di gran lunga qualsiasi violenza videoludica
  • Anonimo scrive:
    stupidaggini
    Cosa vi aspettate da un parlamento pieno zeppo di drogati & ignoranti (come hanno brillantemente dimostrato le jene) queste dichiarazioni sciocche, sono partorite da menti limitate, che pensano che "il popolo" sia più sciocco di loro e che si beva le loro demagogiche "uscite". Che pena... cmq adesso mi viene in mente che da qualche parte dovrei avere MaxPayne (è l'unico giochino che ho: non sono un "giocatore" incallito) me lo reinstallo, poi esco vado per strada e faccio una strage... ma... perpiaceree...
    • Fidech scrive:
      Re: stupidaggini
      - Scritto da:
      Cosa vi aspettate da un parlamento pieno zeppo di
      drogati & ignoranti (come hanno brillantemente
      dimostrato le jene) queste dichiarazioni
      sciocche, sono partorite da menti limitate, che
      pensano che "il popolo" sia più sciocco di loro e
      che si beva le loro demagogiche "uscite". Che
      pena... cmq adesso mi viene in mente che da
      qualche parte dovrei avere MaxPayne (è l'unico
      giochino che ho: non sono un "giocatore"
      incallito) me lo reinstallo, poi esco vado per
      strada e faccio una strage... ma...
      perpiaceree...Se riesci ad andare avanti ad anti-dolorifici e fai il bullet-time :D
  • Anonimo scrive:
    Ma questa è libertà?
    Forse canto fuori dal coro, ma penso che non si possa fare tutto in nome della libertà.Certi videogiochi sono da censurare, così come certi programmi TV. Mi riferisco almeno a quelli estremamente violenti e diseducativi, e non possiamo negare che ce ne siano.Questo almeno fino ai 18 anni, poi naturalmente deve cessare ogni limitazione.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma questa è libertà?
      - Scritto da:
      Forse canto fuori dal coro, ma penso che non si
      possa fare tutto in nome della
      libertà.
      Certi videogiochi sono da censurare, così come
      certi programmi TV. Mi riferisco almeno a quelli
      estremamente violenti e diseducativi, e non
      possiamo negare che ce ne
      siano.
      Questo almeno fino ai 18 anni, poi naturalmente
      deve cessare ogni
      limitazione.Guarda direi che in parte sono d'accordo con te, ma se parliamo di programmi diseducativi in TV, se ci rifletti bene ce ne sono a palate e sono ben lontani dalla violenza ... (parlo delle defilippate, le costanzate, le carlucciate, le peregate, le venturate ecc...)
  • Anonimo scrive:
    Moige rulez!
    Classica operazione per accattivarsi consensi da parte di persone che non sanno neanche di cosa stanno parlando (facile che gli interessati non abbiano messo mai mano ad un videogioco).
  • YellowT scrive:
    Abbiamo giocato a resident evil e GTA
    ma non per questo siamo venuti su come criminali o spiaccicatori di teste di zombie.La colpa non è del videogioco ma del giocatore che ha qualche problema mentale e non riesce a distinguere realtà e finzione.E poi in Italia già c'è il codice per vedere se un gioco è adatto o meno a una certa età: probabilmente Volonté neanche lo sa e straparla senza pensare che nel mercato unico, procurarsi un gioco è cosa di una settimana facendoselo spedire da fuori. Non hanno imparato niente dalla tassa sui cd e dvd vergini?
    • imorgillo scrive:
      Re: Abbiamo giocato a resident evil e GT
      Sono pienamente d'accordo.Hai tralasciato "Il Padrino" e "Scarface".Non chiedo il pizzo ai negozianti della mia zona.Anche se... qualche parolaccia in messicanoadesso la dico :D"I'm Tony fu**ing Montana"Ciao ciao.
  • Anonimo scrive:
    La demenza italiana,ipocrisia pura
    La classica ipocrisia cattolica e sinistroide italiana. Censura senza senso, "difesa del minore" .. sì, e nel contempo si legalizza l'uso delle droghe e la prostituzione su strada, si scarcerano assassini e terroristi. La follia del '68 in tutto il suo splendore...
    • Anonimo scrive:
      Re: La demenza italiana,ipocrisia pura
      non è questione di Destra o Di sinistra... non mettiamola sempre sulla politica...
    • Anonimo scrive:
      Re: La demenza italiana,ipocrisia pura
      - Scritto da:
      La classica ipocrisia cattolica e sinistroide
      italiana. Censura senza senso, "difesa del
      minore" .. sì, e nel contempo si legalizza l'uso
      delle droghe e la prostituzione su strada, si
      scarcerano assassini e terroristi.

      La follia del '68 in tutto il suo splendore... La legalizzazione delle droghe LEGGERE porta ad avere meno mafia, a far passare meno gente alle droghe pesanti, e ad avere meno gente in carcere, in modo che non ci sia più bisogno di un indulto. Vedi Olanda.E scusa, quali terroristi e assassini sarebbero stati scarcerati dai sessantini cattivoni?Ti prego di informarti almeno sul punto di vista di chi critichi, prima di sparare luoghi comuni propagandistici su un forum pubblico.
      • Anonimo scrive:
        Re: La demenza italiana,ipocrisia pura
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        La classica ipocrisia cattolica e sinistroide

        italiana. Censura senza senso, "difesa del

        minore" .. sì, e nel contempo si legalizza l'uso

        delle droghe e la prostituzione su strada, si

        scarcerano assassini e terroristi.



        La follia del '68 in tutto il suo splendore...

        La legalizzazione delle droghe LEGGERE porta ad
        avere meno mafia, a far passare meno gente alle
        droghe pesanti, e ad avere meno gente in carcere,
        in modo che non ci sia più bisogno di un indulto.
        Vedi
        Olanda.In Olanda ci sarebbe meno criminalità ? Meno mafiosi ? Ma che stai dicendo ? Ma ti sei dimenticato dei continui scandali sulla pedofilia e rapimenti di minorenni ? E certo che ce ne sono, gente fumata di droga da mattina a sera.. Bell'esempio hai fatto...
        E scusa, quali terroristi e assassini sarebbero
        stati scarcerati dai sessantini
        cattivoni?Basta riguardarsi i giornali degli ultimi 5-6 anni per avere una lista praticamente infinita. Tantissimi gli immigrati clandestini di Al Qaeda scarcerati dalla magistratura perchè ritenuti "partigiani". Di recente hanno scarcerato i noglobal criminali che hanno messo a ferro e fuoco C.so Buenos Aires a Milano. Di continuo scarcerano criminali di ogni tipo.
        Ti prego di informarti almeno sul punto di vista
        di chi critichi, prima di sparare luoghi comuni
        propagandistici su un forum
        pubblico.Tu evidentemente non leggi i giornali e non vedi i telegiornali, oppure sei tanto indottrinato dalla sinistra da avere fette di prosciutto (o mortadella?) davanti agli occhi al punto da negare fatti riportati anche dai giornali della stessa sinistra come cronaca giornaliera.
    • Wakko Warner scrive:
      Re: La demenza italiana,ipocrisia pura
      - Scritto da:
      La classica ipocrisia cattolica e sinistroide
      italiana.In questo caso ha un nome: Luca Volonté (UDC) ricordatelo alle prossime elezioni.
      Censura senza senso, "difesa del
      minore" .. Esattamente, tutte scuse per imporre la propria morale.
      sì, e nel contempo si legalizza l'uso
      delle drogheE sarebbe solo ora.
      e la prostituzione su stradaE sarebbe solo ora.
      • Anonimo scrive:
        Re: La demenza italiana,ipocrisia pura
        - Scritto da: Wakko Warner

        - Scritto da:

        La classica ipocrisia cattolica e sinistroide

        italiana.

        In questo caso ha un nome: Luca Volonté (UDC)
        ricordatelo alle prossime
        elezioni.


        Censura senza senso, "difesa del

        minore" ..

        Esattamente, tutte scuse per imporre la propria
        morale.


        sì, e nel contempo si legalizza l'uso

        delle droghe

        E sarebbe solo ora.


        e la prostituzione su strada

        E sarebbe solo ora.Quoto
      • Anonimo scrive:
        Re: La demenza italiana,ipocrisia pura
        - Scritto da: Wakko Warner

        - Scritto da:

        La classica ipocrisia cattolica e sinistroide

        italiana.

        In questo caso ha un nome: Luca Volonté (UDC)
        ricordatelo alle prossime
        elezioni.


        Censura senza senso, "difesa del

        minore" ..

        Esattamente, tutte scuse per imporre la propria
        morale.


        sì, e nel contempo si legalizza l'uso

        delle droghe

        E sarebbe solo ora.


        e la prostituzione su strada

        E sarebbe solo ora.
        Quoto. Non serve aggiungere altro...
      • Anonimo scrive:
        Re: La demenza italiana,ipocrisia pura
        - Scritto da: Wakko Warner

        - Scritto da:

        La classica ipocrisia cattolica e sinistroide

        italiana.

        In questo caso ha un nome: Luca Volonté (UDC)
        ricordatelo alle prossime
        elezioni.


        Censura senza senso, "difesa del

        minore" ..

        Esattamente, tutte scuse per imporre la propria
        morale.


        sì, e nel contempo si legalizza l'uso

        delle droghe

        E sarebbe solo ora.


        e la prostituzione su strada

        E sarebbe solo ora.
        quoto pure io
      • affari miei scrive:
        Re: La demenza italiana,ipocrisia pura
        Quoto anche io..
  • Anonimo scrive:
    CERNSURA GIUSTA
    io uso linux e non gioco mai. non posso, quindi la trovo una idea ottima.
    • Max3D scrive:
      Re: CERNSURA GIUSTA
      effetti del comunimo... vi faranno ricoglionire con le piantine di maria legalmente coltivate in casa.. ma niente piu quake !!!
    • Anonimo scrive:
      Re: CERNSURA GIUSTA
      - Scritto da:
      io uso linux e non gioco mai. non posso, quindi
      la trovo una idea
      ottima.Ma se non sai nemmeno scriverla...
    • Anonimo scrive:
      Re: CERNSURA GIUSTA
      Uso anche io il "Tux", e qualche volta lo uso anche per giocare. Il gioco non è un valore negativo.Lo è solo l'ignoranza e la censura.La prima fa nascere l'idea che si possano vincolare idee e si possa bloccare il pensiero altrui, la seconda fa nascere l'ignoranza.Un ouroboros di demenza che incalza.Si pensa che basti proibire o eliminare qualcosa per sistemare il problema. Senza badare alle responsabilità reali: chi doveva vegliare sull'educazione dei ragazzi in primis? chi dovrebbe valutare lo stato comportamentale? chi dovrebbe permettere un metro di confronto e di formazione tale da far isolare l'evento e non farlo fermentare e gonfiare in maniera putrida?Utopie le risposte alle domande.Ma, si ritenevano tali tante cose, ora "banali".rb
    • Anonimo scrive:
      Re: CERNSURA GIUSTA
      No, tu sei un troll, e pure poco dotato vedo."L'alba vi prenda tutti, e sia di pietra per voi."
    • Anonimo scrive:
      Re: CERNSURA GIUSTA
      - Scritto da:
      io uso linux e non gioco mai. non posso, quindi
      la trovo una idea
      ottima.Io gioco sempre e non uso linux, non posso quindi che essere favorevole alla censura di linux. :p
  • Anonimo scrive:
    e noi vecchi allora....
    che vedevamo mazinger e compagnia non abbiamo mai ucciso nessuno..ora coi cartoni che passano in tv so solo aumentati in modo vertiginoso i froci in giro...ma per cortesia
    • Anonimo scrive:
      Re: e noi vecchi allora....
      - Scritto da:
      che vedevamo mazinger e compagnia non abbiamo mai
      ucciso nessuno..ora coi cartoni che passano in tv
      so solo aumentati in modo vertiginoso i froci in
      giro...

      ma per cortesiaI cartoni??? No, Buona domenica & co.!!! :s
  • lorenzot scrive:
    Anche i professori videogiocatori (?)
    Si legge oggi su la repubblicahttp://www.repubblica.it/2006/11/sezioni/cronaca/video-down/trovati-aggressori/trovati-aggressori.htmlSembra (e dico sembra) che nessuno dei professori si sia fatto avanti per fare chiarezza su quanto è accaduto e dove.Anche loro videogiocavano?Nel '68 quali videogiochi così diseducativi giravano?
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Anche i professori videogiocatori (?
      - Scritto da: lorenzot
      Anche loro videogiocavano?

      Nel '68 quali videogiochi così diseducativi
      giravano?Le storie dei propri nonni sulla prima e seconda guerra mondiale.Propongo la cancellazione dell'ora di storia a scuola... è altamente diseducativa.
  • Anonimo scrive:
    Solito polverone alzato...
    ...per far pensare la gente alle stronzate anzichè ai casini che stanno combinando con la finanziaria.
  • Wakko Warner scrive:
    Colpa dei videogiochi violenti
    http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca/articoli/articolo335813.shtmlImmagino sia colpa dei videogiochi violenti a cui questi 24 uomini giocavano durante la loro infanzia... chi si ricorda per esempio il povero fantasmino mentre quel malefico d'un packman lo inseguiva per mangiarselo?
    • Anonimo scrive:
      Re: Colpa dei videogiochi violenti
      Per colpa di pac man non ho dormito per mesi! Mi ha turbato profondamente!E poi è ovvio, x risolvere il problema della violenza basta ricorrere alla censura! perchè nessuno ci ha pensato prima? Magari senza Arkanoid la mafia ora non esisterebbe!
      • Locke scrive:
        Re: Colpa dei videogiochi violenti
        Pacman ha distrutto milioni di persone con la sua musichetta in loop e la paranoia claustrofobica di stare in un labirinto...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 novembre 2006 12.57-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: Colpa dei videogiochi violenti
      - Scritto da: Wakko Warner
      http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca/articoli/arti

      Immagino sia colpa dei videogiochi violenti a cui
      questi 24 uomini giocavano durante la loro
      infanzia... chi si ricorda per esempio il povero
      fantasmino mentre quel malefico d'un packman lo
      inseguiva per
      mangiarselo?"Se Pac-Man avesse influenzato la nostra generazione, staremmo tutti saltando in sale scure, masticando pillole e ascoltando musica elettronica ripetitiva"ehehe
    • Anonimo scrive:
      Re: Colpa dei videogiochi violenti
      XD vero
    • Anonimo scrive:
      Re: Colpa dei videogiochi violenti
      "Gli abusi sono avvenuti in un centro del Tarantino"Ecco la prova che la TV fa male!Quentin "Tarantino" colpisce ancora! :D
  • Anonimo scrive:
    Per la redazione di panorama
    ...datevi all'ippica!e alle scommesse sui cavalli!
    • Anonimo scrive:
      Re: Per la redazione di panorama
      e per volontè dell'UDC, vale lo stesso invito ovviamente!
    • Anonimo scrive:
      Re: Per la redazione di panorama
      perchè non usare la loro stessa arma? al rogo panorama!!!!!!e chi si rende complice di tale sciacallaggio mediatico!aborro i giornalisti che non hanno capito ancora come funziona il loro lavoro... montando scoop inesistenti!
    • Anonimo scrive:
      Re: Per la redazione di panorama
      perchè ha una redazione panorama?pensavo fossero solo un branco di paparazzi
      • Anonimo scrive:
        Re: Per la redazione di panorama
        ahahaha hai centrato in pieno il mio pensiero i giornalisti oramai si riducono alla stregua di paparazzi! 8)
  • Anonimo scrive:
    istigare, irretire, etc, etc
    Istigare, irretire... è questo ke si pensa subito quando si vede un gioco siffatto, perché nessuno pensa che questo accade anche per pubblicità dubbie e programmi televisivi con continui richiami sessuali... si badi bene, nessuno vorrebbe censurare questi ma sono formativi per le generazioni più giovani....sesso e violenza... due caratteristiche presenti nell'uomo fin dalla notte dei tempi e sono sempre lì, l'educazione può servire?? credo che solo la Buona Educazione riesce a relegare in uno stretto limbo queste caratteristiche scritte nel DNA di ognuno di noi e la CENSURA serve solo per prendere tempo ed illudere la massa!!!
  • Anonimo scrive:
    La questione della violenza nelle scuole
    E' vecchia più dei videogiochi, perché c'è sempre stata anche prima della diffusione dei pc. I bulletti di scuola non sono nati con i videogiochi!!!!Inoltre anche se la Sony ritira dal mercato l'osceno Rule of Rose ci sarà sempre qualcuno, sul P2P o sul mercato pirata, che lo distribuirà!!!!E' un'inutile caccia alle streghe!!! :(
  • Anonimo scrive:
    Re: Parlando della dichiarazione della S

    Che poi può trattarsi di una trovata
    pubblicitaria, bhe.... non è da
    escludere.Direi anzi che è certo, e anche molto scoperto.La Sony la sa lunga, e ha fatto la cosa giusta. Ha optato per una soluzione che gli frutterà molti soldi da un gioco che in patria era stato un sonoro flop. Da una parte si dà una buona immagine coi perbenisti, dall'altra distribuisce comunque il gioco grazie a un distributore collegato ma senza marchio Sony, approfittando dell'inaspettato mega lancio pubblicitario. E nella dichiarazione non manca di lanciare una giusta e divertente frecciatina ai bigotti europei ("sappiamo che in Europa il senso del pubblico pudore è diverso dal Giappone"... ma LOL!)
    • Sgabbio scrive:
      Re: Parlando della dichiarazione della S
      appunto, cmq per chi non lo sapesse, la Sony in italia finazia il moige...quindi la dovevano dire per forza...cmq quando la gente smettera di fare i forcaioli?
  • Anonimo scrive:
    E i politici? E il calcio?
    Cosa intende fare subito il Governo per impedire al calcio di diffondere certi malcostumi di sopraffazione e violenza e corruzione?Cosa intende fare subito il Governo per impedire ai parlamentari di diffondere certe ingiustizie tipo votare una legge fortemente punitiva per le droghe leggere e poi farne largo uso?Cosa intende fare subito il Governo per impedire ai "manager" di diffondere certi disvalori tipo intascarsi i soldi avuti in prestito invece di usarli per fare quello per cui li hanno avuti?(and so long)k1
  • maxkid scrive:
    ....ma la violenza "verbale" in tv?
    La colpa e' dei videogiochi, invece delle violenza "verbale" in TV non ne parla nessuno. Forse perche' sono per primi i politici in TV a lasciarsi andare a parolacce e minacce. Quelle no, non disturbano i minori. E la volgarita' di tanti presentatori TV, pagati fior di milioni, non ne parla nessuno?Presentatori che prendono in giro le persone anziane o offendono quelli troppo magri o troppo grassi o senza capelli...quelli vanno bene?
    • Wakko Warner scrive:
      Re: ....ma la violenza "verbale" in tv?
      - Scritto da: maxkid
      invece delle
      violenza "verbale" in TV non ne parla nessuno.Quella è approvata dallo Stato. È violenza certificata come "adatta ai bambini".
      • Anonimo scrive:
        Re: ....ma la violenza "verbale" in tv?
        - Scritto da: Wakko Warner

        - Scritto da: maxkid

        invece delle

        violenza "verbale" in TV non ne parla nessuno.

        Quella è approvata dallo Stato. È violenza
        certificata come "adatta ai
        bambini".a mio parere la tv e' la causa del 90% della degenerazione attuale, sopratutto fra i giovani ma per qualche motivo e' rimasta sempre intoccabile; troppi soldi e troppi poteri...
  • Anonimo scrive:
    ma che bello..
    ..si continua con la censura di stato!speriamo di non finire come la cina per colpa di qualche ragazzino problematico e qualche parlamentarino problematico!
  • Anonimo scrive:
    scaricateli da btjunkie.org
    i games che non arrivano in italia per censura..
  • Anonimo scrive:
    i ragazzi..
    ..picchiano ragazzi down e fanno bullismo anche senza la necessita' di videogiochi.. le persone un minimo intelligenti dovrebbero saperlo.il bullismo e' sempre esistito.
  • Anonimo scrive:
    Idioti oltre ogni immaginazione...
    Mi riferisco alle nostre classi dirigenti: secondo loro censurando un gioco risolvono i problemi della violenza? (rotfl)Non hanno proprio capito un cazzo: se uno è portato alla violenza e a commettere atti cruenti lo farà comunque, gioco o non gioco... se gli togli il gioco si ispirerà a qualche film (che hanno ancora più violenza dei giochi se proprio vogliamo disquisire), se gli togli il film si ispirerà a qualche fumetto e via dicendo. I giochi violenti non danno ispirazione ai futuri criminali: sono usati come riferimento da persone che lo sarebbero comunque... togliendogli il gioco violento si ispirerebbero a qualche altra cosa. In altre parole: i media violenti sono presi ad ispirazione da persone che sono disturbate comunque e quindi sono un mezzo e non certo una causa. Questo senza contare che, ovviamente, la percentuale di giocatori che si comporterebbe nella realtà come fa nel videogioco è infinitesima rispetto al totale e quindi non è giusto penalizzare la grande massa dei giocatori solo per un gruppuscolo di esaltati (che lo sarebbero comunque, ribadisco). E non finisce qui: concentrando tutte le proprie attenzioni su false cause si ignorano quelle vere, che verosimilmente variano da caso a caso per altro, rappresentando un errore di valutazione molto pericoloso in quanto si lasciano individui potenzialmente pericolosi a se stessi illudendosi che basta togliergli il giochino violento che si risolvono tutti i problemi.Io non sono nè uno psicologo nè un sociologo, però mi è bastato fare un po' di riflessioni semplici semplici per capire quanto è inutile la censura che non ha spiegazione se non nella cieca ignoranza e/o bigottismo di chi la propone.
    • Anonimo scrive:
      Re: Idioti oltre ogni immaginazione...

      Non hanno proprio capito un cazzo: se uno è
      portato alla violenza e a commettere atti cruenti
      lo farà comunque, gioco o non gioco...con i politici che ci ritroviamo, sempre pronti a fare caccia alle streghe e trovare capri espiatori, i giornalisti che sono pronti a mettere in faccia il microfono a qualsiasi animale capace di parlare, e i benpensanti la cui logica non prevede eccezioni all'aritmetica piu' elementare.. ci credo che poi uno diventa violento! c'e' un limite alle str0nzate che uno puo' accettare dalla societa'.. perche' non fanno un reality sulle persone che diventano violente a causa dei videogiochi, cosi' poi son contenti tutti?
      • Anonimo scrive:
        Re: Idioti oltre ogni immaginazione...
        - Scritto da:


        Non hanno proprio capito un cazzo: se uno è

        portato alla violenza e a commettere atti
        cruenti

        lo farà comunque, gioco o non gioco...

        con i politici che ci ritroviamo, sempre pronti a
        fare caccia alle streghe e trovare capri
        espiatori, i giornalisti che sono pronti a
        mettere in faccia il microfono a qualsiasi
        animale capace di parlare, e i benpensanti la cui
        logica non prevede eccezioni all'aritmetica piu'
        elementare.. ci credo che poi uno diventa
        violento! c'e' un limite alle str0nzate che uno
        puo' accettare dalla societa'..


        perche' non fanno un reality sulle persone che
        diventano violente a causa dei videogiochi, cosi'
        poi son contenti
        tutti?No, Costanzo rende star dei reality i criminali in carcere....
    • Anonimo scrive:
      Re: Idioti oltre ogni immaginazione...
      - Scritto da:
      Mi riferisco alle nostre classi dirigenti:
      secondo loro censurando un gioco risolvono i
      problemi della violenza?No. Ma poi vaticano e parte della stampa applaudono.
      Non hanno proprio capito un cazzoAl contrario, tu sei un liberale ingenuo e loro dei bigotti furbi.
  • aghost scrive:
    basta con queste quttanate!
    ciclicamente saltano fuori, ormai da anni, bersagli preferiti videogiochi e internet, queste iniziative demenziali che fanno cascare francamente le braccia. Ma è possibile che con tutti i problemi che abbiamo in italia i nostro parlamentari non sappiano inventarsi altro per giustificare il loro indecente stipendio?http://aghost.wordpress.com/
    • Anonimo scrive:
      Re: basta con queste quttanate!
      - Scritto da: aghost
      ciclicamente saltano fuori, ormai da anni,
      bersagli preferiti videogiochi e internet, queste
      iniziative demenziali che fanno cascare
      francamente le braccia.


      Ma è possibile che con tutti i problemi che
      abbiamo in italia i nostro parlamentari non
      sappiano inventarsi altro per giustificare il
      loro indecente
      stipendio?

      http://aghost.wordpress.com/mamma mia quanto ti quotohttp://gilean.medusanetwork.com
    • Anonimo scrive:
      Re: basta con queste quttanate!
      - Scritto da: aghost
      ciclicamente saltano fuori, ormai da anni,
      bersagli preferiti videogiochi e internet, Ti dimentichi di cartoni animati e fumetti (giapponesi in primis) e - ovviamente - giochi di ruolo.Alla fin fine si gioca tutto sul filo del confine tra controllo e liberta'. C'e' questo tiro alla fune tra la paura di cio' che non si conosce (e quindi il desiderio di controllo) e l'insofferenza nei confronti delle imposizioni; il tutto va alla ricerca del punto di minimo stress. (hehe, se ne potrebbe fare un vg, "minimun stress" ;) )La legislazione in Italia tende alla massima regolamentazione di tutto, quando IMHO dovrebbe regolamentare solo gli aspetti della vita civile in cui possono presentarsi contrasti tra le parti. In parole povere, quello che faccio sono cavoli miei, fintanto che non va a toccare qualcun altro. O qualcosa del genere.k1
    • Anonimo scrive:
      Re: basta con queste quttanate!
      - Scritto da: aghost
      Ma è possibile che con tutti i problemi che
      abbiamo in italia i nostro parlamentari non
      sappiano inventarsi altro per giustificare il
      loro indecente
      stipendio?

      http://aghost.wordpress.com/Si chiama "distrarre la gente dai problemi reali". :@ :@ :@Corruzione, malgoverno, malasanita', servizi che non funzionano, etc... questi non sono i problemi, i problemi sono i ragazzini che giocani ai videogame, che ascoltano musica malefica, che giocano ai giochi di ruolo. :@ :@ :@
  • pierob scrive:
    la maggior parte di voi non l'ha visto
    a parte la censura che non è una bella cosa non è che la libertà sfrenata, senza regole sociali e culturali (in senso antropologico) possa andare bene. Per non essere dei censori allora tutto è permesso. Francamente mi sembra sbagliato come essere dei censori. Bisogna finirla con il "corretto politicamente" e prendersi le proprie responsabilità in base alle scelte e alle decisioni prese.Non mi sono accorto che i videogiochi fossero una forma darte mi sono sempre sembrati una fonte di reddito non da poco e che solleticassero la maggior parte dei giochi gli aspetti non proprio migliori di noi. Francamente con linformatica si possono fare cose migliori.Ciao PieroPS. Ho letto gli interventi è la maggior parte di voi parla del gioco dichiarando di non averlo visto mi sembra un metodo piuttosto superficialeAstenetevi dagli attacchi, se volgiamo discutere di censura e di regole in maniera civile ok.
    • Anonimo scrive:
      Re: la maggior parte di voi non l'ha vis

      a parte la censura che non e` una bella cosa non e`
      che la liberta` sfrenata, senza regole sociali e
      culturali (in senso antropologico) possa andare
      bene.Non credo che si possa parlare di liberta' sfrenata quando si parla di quella di un adulto che vuole avere la possibilitadi trovare in vendita un gioco senza che un altro abbia detto che per lui non va bene per principio (suo).
      Per non essere dei censori allora tutto e`
      permesso.Che esagerazione pessima.Allora se io non bevo birra, vuol dire che ogni giorno devo bere 50 litri di acqua? Nota che la mia esagerazione e' piu' profonda e intelligente...
      Francamente mi sembra sbagliato come
      essere dei censori. Bisogna finirla con il
      "corretto politicamente" e prendersi le proprie
      responsabilita` in base alle scelte e alle
      decisioni prese.Magari. Ma hanno gia' deciso per noi.
      Non mi sono accorto che i videogiochi fossero una
      forma d’arte mi sono sempre sembrati una fonte di
      reddito non da poco e che solleticassero la
      maggior parte dei giochi gli aspetti non proprio
      migliori di noi.Non tutti abbiamo la capacita' di vedere l'arte nelle produzoni umane, non ti devi rammaricare di avere una visione gretta delle cose.
      Francamente con l’informatica si possono fare
      cose migliori.A ciascuno il suo.
      PS. Ho letto gli interventi e` la maggior parte di
      voi parla del gioco dichiarando di non averlo
      vistoMa perche' credi forse che una volta visto potremmo cambiare idea e pensare che vada censurato a tutti, a tutta tutta Italia?Credi che ci metteremo a dire che e' giusto decidere per gli altri?
      mi sembra un metodo piuttosto
      superficiale…Tu non mi hai mai dato una sberla, eppure io so di non volerla.Dato che non me l'hai mai data, la mia decisione ti sembra piuttosto superficiale?
    • Anonimo scrive:
      Re: la maggior parte di voi non l'ha vis
      - Scritto da: pierob
      PS. Ho letto gli interventi è la maggior parte di
      voi parla del gioco dichiarando di non averlo
      visto mi sembra un metodo piuttosto
      superficialeIo pur non avendolo visto almeno mi sono letto l'intervista a due degli autori, seguendo il link proposto nell'articolo.Come fonte d'informazione e' un punto di partenza.Tu invece?k1
    • Luca Schiavoni scrive:
      Re: la maggior parte di voi non l'ha vis
      - Scritto da: pierob
      a parte la censura che non è una bella cosa mai che la libertà sfrenata, senza regole sociali e
      culturali (in senso antropologico) possa andare
      bene. liberta' sfrenata?O c'e' liberta', o non c'e'.Non e' come la gioia o l amore, che possono essere sfrenate. Senza freni appunto. come recita un antico adagio "la mia libertà finisce dove comincia la tua" etc etcIn casa da solo, in campagna, a giocare a Doom non penso di far male a nessuno. E nessuno Stato che si dichiara "libero" puo' decidere cosa posso giocare, cosa posso bere, cosa posso fumare, e come posso farmi del bene, sollazzarmi, e/o farmi del male, e abbrutirmi. sono grossi, grandi, enormi "cavoli" miei ;) permesso. Francamente mi sembra sbagliato come
      essere dei censori. Bisogna finirla con il
      "corretto politicamente" e prendersi le proprie
      responsabilità in base alle scelte e alle
      decisioni
      prese.appunto, vorrei prenderle io le mie decisioni.Temo molto di piu una censura sfrenata, che oggi taglia un film di Pasolini o FassBinder (ma in italia ancora OGGI escono film tagliati, non so se mi spiego, ovvero film VM18 - che NON vedranno i bambini - ma tagliati!) Anche in quei casi cosa c'entra il corretto o scorretto ? Io sono un regista, faccio un film che SO che vedranno i maggiorenni. La Censura Italiana mi toglie 20 minuti di film perche' decide COSA posso vedere e COSA non posso vedere.in questo caso la mia liberta' - non sfrenata ma semplicemente la liberta' di scegliere e vedere un film - dove sta? in che modo viene rispettata ? E' politicamente corretto ? mah
      Non mi sono accorto che i videogiochi fossero una
      forma darte consentimelo: conosci poco i videogiochi. E generalizzare e' sempre azzardato ;)Per esteso, in quanto sono creati da persone creative e a volte (non sempre) con belle teste pensanti e "creanti", alcuni videogiochi sono delle vere e proprie forme d'arte contemporanea. Non sto a farti esempi, se non conosci questo tipo di cose ok, non si puo conoscere tutto. reddito non da poco e che solleticassero la
      maggior parte dei giochi gli aspetti non proprio
      migliori di noi.si, ad esempio gli strategici tirano fuori il dittatore che e' in noi (in alcuni casi), ed i giochi di carte il baro che e' in noi. Insomma.. non ci sono SOLO videogiochi violentiguardati una classifica.Final Fantasy non e' un opera d'arte? E' un gioco violento? Il calcio (pro evolution, ad esempio) e' un gioco diseducativo e violento ? Kingdom Hearts II ?The Sims, uno dei giochi piu venduti della storia, e' violento e diseducativo ? Per me The Sims E' un opera d'arte, ad esempio. Sai la concezione d'arte e' molto vagaSe e' arte una tela strappata, lo sono anche The Sims. oh ;) (parola di Maestro d'Arte)
      Francamente con linformatica si possono fare
      cose
      migliori.si, Excel.o Cloud. un videogioco che ti consiglio di vedere, provare, e pensarci su ;)http://punto-informatico.it/download/scheda.asp?i=1732518Lo hanno creato in una universita' americana. Una scuola come la Columbine, magari da ragazzi che hanno visto Natural Born Killer e giocano a Doom (come me) che non per questo poi il giorno dopo pianificano una strage.(dopo la strage in Usa volevano proibire sia il gioco, che il film, parliamo di un capolavoro di Oliver Stone, e di una pietra miliare per vari motivi dei videogiochi eh, visti e giocati da milioni di persone )Proibire la visione di qualcosa non serve assolutamente a niente, se non a crearne il mito (spesso).In tempi di internet poi.. nascondere o togliere dalla vista ed uso qualcosa di informatico e' l'Utopia più divertente con la quale abbiamo a che fare tutti i giorni.
      PS. Ho letto gli interventi è la maggior parte di
      voi parla del gioco dichiarando di non averlo
      visto mi sembra un metodo piuttostosi beh di solito l'indignazione ed i commenti non hanno bisogno di vedere l'originale ;)Qualcuno ha forse visto le vignette di Maometto? ;) i giornali ieri erano pieni della cronaca mal riportata dei fatti in una scuola milanese, con una insegnante e dei ragazzi. Ho trovato almeno 12 differenti racconti dei fatti.Tutti indignati, tutti racconti pruriginosi, tutti differenti. Qualcuno ha visto quel che e' successo o si sono limitati a copiare male l'Ansa ed altre fonti? e' per questo che voglio scegliere IO cosa leggere e cosa non, voglio leggere IO le fonti, voglio scegliere a cosa giocare IO, voglio scegliere IO se una scena di un film al cinema e' adatta o meno a meNon mi fido dei censori, o di chi censura senza conoscere. come accade quasi sempre. Sono adulto e maggiorenne, e vaccinatoSe questa e' liberta' sfrenata beh sono piu che sfrenato allora, ho voglia di libertà smodata ok ? ;)soprattuto se e' la liberta' di fare qualcosa che in nessun modo limita o viola la liberta' altrui. Giocare, vedere un film, leggere una notizia. A casa mia. LucaS-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 novembre 2006 11.00-----------------------------------------------------------
      • Anonimo scrive:
        Re: la maggior parte di voi non l'ha vis
        Modificato dall' autore il 14 novembre 2006 11.00
        --------------------------------------------------
        • Anonimo scrive:
          Re: la maggior parte di voi non l'ha vis
          - Scritto da:
          quoto in casa mia non mi voglio sentire un
          criminale se mangio bevo fumo e gioco a
          quel che mi pare
          è uno stato di diritto e la mia è la casa
          delle libertà, delle mie.Quindi potresti tranquillamente invitare dei poliziotti a casa tua e metterti a fumare mariuana?Siamo in uno stato di diritto, ma diritto di chi ?
          • Anonimo scrive:
            Re: la maggior parte di voi non l'ha vis
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            quoto in casa mia non mi voglio sentire un

            criminale se mangio bevo fumo e gioco a

            quel che mi pare


            è uno stato di diritto e la mia è la casa

            delle libertà, delle mie.

            Quindi potresti tranquillamente invitare dei
            poliziotti a casa tua e metterti a fumare

            mariuana?
            i poliziotti in casa entrano con un mandato.io in casa sono libero, o no? evidentemente no.
            Siamo in uno stato di diritto, ma diritto di chi ?dei cittadini che mandano al governo persone che - nel tuo esempio - fanno leggi contro le droghe e le usanoo fanno leggi contro i videogiochi, di cui non sanno niente. o fanno leggi contro internet, e poi basta vedere come lo usano per capire quanto ne sannothat's entertainment...
  • Angelone scrive:
    Che stronzate!!
    1) Prima di tutto se non fosse stato fatto sto filmato probabilmente NESSUNO oggi sarebbe indignato nonostante l'accaduto.2) Il bullismo c'è sempre stato nelle scuole dai tempi dei nostri nonni, non capisco perchè faccia notizia solo OGGI.3) Il filmato non l'ho visto ma credo che a sto tizio non abbiano mozzato un braccio o cavato un occhio. Cosa volete fare per un reato del genere? Mandarli in galera? Non è quella la strada giusta.4) Molto facile prendersela coi videogiochi. Chiaramente se la prende la STAMPA in quanto i videogames evidentemente rubano a lei una fetta di mercato. Idem per la televisione.5) A sto punto io, che non sono nessuno, affermo che la colpa è della televisione in quanto non propone ideali concreti e validi a cui ispirarsi6) Non sarà MAI la censura a risolvere questi problemi.7) Esageriamo: La colpa è della chiesa che non permette di fare un certo tipo di ricerca genetica che permetterebbe di non avere ragazzi Down in circolazione.8) Ma chi cazzo l'ha detto che quei ragazzi fossero dei patiti di videogiochi? Manco li conoscono e già sanno vita, morte e miracoli della loro vita. Troppo facile sputare sentenze!9) Io sono cresiuto coi videogames, ho 35 anni e ho giocato anche ai giochi più turpi. Non ho mai fatto male ad una mosca. Penso sia questa la normalità.10) Se uno è malato di suo, lo rimane sia se guardi la tele, sia che guardi la tv o faccia qualsiasi altra attività. Non scambiamo la causa con l'effetto.11) Facile dare la colpa ai genitori, alla scuola ecc ecc... è un concorso di colpe: LA COLPA E' DELLA SOCIETA'.Nessuno si indigna per delle guerre (l'Italia stessa ci partecipa) perchè dovremmo indignarci così tanto per una cosa del genere? Così la penseranno quei ragazzini violenti.Basta così?
    • Anonimo scrive:
      Re: Che stronzate!!

      Basta cosi`?No hai dimenticato l'iindignazione maggiore: non decidi tu, adulto, ma un altro adulto per te.E questo genere di cose nel nostro paese accadono da decenni e decenni, nel campo del cinema e della televisione.Abbiamo la censura di stato e anche quella religiosa, senza contare i casi di autocensura.
  • Anonimo scrive:
    Re: Un'Altra Caccia Alle Streghe
    Tu scherzi ma ci sono associazioni psichiatriche che ragionano così...
    • Anonimo scrive:
      Re: Un'Altra Caccia Alle Streghe
      - Scritto da:
      Tu scherzi ma ci sono associazioni psichiatriche
      che ragionano
      così...Ragionano???....Hmm...Ho i miei dubbi...Ma l'onorevole in questione lo sa di essere stato lobotomizzato?Bisognerebbe sparargli a vista.. ((linux))
  • Anonimo scrive:
    aridatece i fruttini
    w babble babble
  • Anonimo scrive:
    per la redazione: il titolo di panorama
    il titolo è:"vince chi seppellisce viva la bambina"non "chi uccide".visto che si tratta di una citazione, sarebbe giusto farla corretta, anche perché è chiaramente un titolo ad effetto.
    • Anonimo scrive:
      Re: per la redazione: il titolo di panor
      - Scritto da:
      il titolo è:
      "vince chi seppellisce viva la bambina"
      non "chi uccide".
      visto che si tratta di una citazione, sarebbe
      giusto farla corretta, anche perché è chiaramente
      un titolo ad
      effetto.Panorama conferma nuovamente la sua nobile aspirazione alla metamorfosi in puro giornalismo spazzatura, in cartastraccia dell'editoria.
      • Anonimo scrive:
        Re: per la redazione: il titolo di panor
        Non leggerei PANORAMA nemmeno se mi pagassero per farlo. Ti inquinano la testa con il loro perbenismo osceno..
  • Anonimo scrive:
    videogame che consiste nel picchiare
    http://punto-informatico.it/cerca.asp?s=Bully&B=CERCA&t=4
  • Anonimo scrive:
    Tutta colpa di...
    La colpa di questo videogioco?E' di cristina d'avena.La mia generazione è cresciuta traviata moralmente dalle sue canzoni per "bambini" che a lungo andare portano alla pazzia ed alla autodistruzione.WinME
  • Anonimo scrive:
    non vi è nulla di moralmente accettabile
    ...nel quale "non vi è nulla di moralmente accettabile". Moralmente? Passino le altre critiche che sono condivisibili da tutti, ma la morale no... quella no vi prego.real asnago
  • Anonimo scrive:
    mi è venuta una voglia....
    ... di andare a comprare (o meglio ad eMulare ;) ) sto rule of roseed come un gioco abbastanza scadente, che probabilmente non avrebbe venduto molto, diventa all'improssivo un best-seller
    • Anonimo scrive:
      Re: mi è venuta una voglia....
      - Scritto da:
      ... di andare a comprare (o meglio ad eMulare ;)
      ) sto rule of
      rose

      ed come un gioco abbastanza scadente, che
      probabilmente non avrebbe venduto molto, diventa
      all'improssivo un
      best-sellerChissà perché a me invece è venuta voglia di SuperMario, R-Type, Xenon2, Arkanoid e di The Venus Flytrap. (newbie)
      • Anonimo scrive:
        Re: mi è venuta una voglia....
        ormai sei vecchio, non fai testo
        • Anonimo scrive:
          Re: mi è venuta una voglia....
          - Scritto da:
          ormai sei vecchio, non fai testoQuelli però erano giochi, e con quelli ti ci divertivi. Poi io con quei giochi mi ci diverto tutt'ora. Tu, invece, caro il mio giovane, dopo 5 minuti del tuo nuovo fiammante videogioco in grafica mozzafiato, ti sei già rotto. Voglio vedertici giocare fra 10 anni a quel videogioco. Col piffero! Se ti va bene ti dura una settimana e poi via, nel dimenticatoio assieme agli altri mille mila giochi da dimenticatoio.Ti sembrerà strano, ma per giocare davvero, bisogna saper giocare, oltre che sapersi divertire, e non è roba da poco.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: mi è venuta una voglia....
            - Scritto da:
            Voglio
            vedertici giocare fra 10 anni a quel videogioco.
            Col piffero! Se ti va bene ti dura una settimana
            e poi via, nel dimenticatoio assieme agli altri
            mille mila giochi da
            dimenticatoio.Ricordo che mia nonna diceva una cosa simile circa le bambole di legno e il gioco della ruota.Ogni gioco è bello a bimbo suo.
          • Anonimo scrive:
            Re: mi è venuta una voglia....

            Quelli però erano giochi, e con quelli ti ci
            divertivi. Poi io con quei giochi mi ci diverto
            tutt'ora. Tu, invece, caro il mio giovane, dopo 5
            minuti del tuo nuovo fiammante videogioco in
            grafica mozzafiato, ti sei già rotto. Voglio
            vedertici giocare fra 10 anni a quel videogioco.
            Col piffero! Se ti va bene ti dura una settimana
            e poi via, nel dimenticatoio assieme agli altri
            mille mila giochi da
            dimenticatoio.
            Ti sembrerà strano, ma per giocare davvero,
            bisogna saper giocare, oltre che sapersi
            divertire, e non è roba da
            poco.se la sei presa a male? ;)spero tu abbia capito che stavo scherzando... tra l'altro molto probabilmente sono più vecchio di te... figurati che a parte qualche avventura grafiche non gioco da un bel pò di anni.
      • MandarX scrive:
        Re: mi è venuta una voglia....

        R-Type, Xenon2, grandeema su zx!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: mi è venuta una voglia....
          - Scritto da: MandarX

          R-Type, Xenon2,

          grandee

          ma su zx!!!Ma non bestemmiare va' : (amiga)(amiga)(amiga)(amiga)(amiga)(amiga)(amiga)(amiga)(amiga)(amiga)(amiga)(amiga)(amiga)(amiga)(amiga)(amiga)
          • Anonimo scrive:
            Re: mi è venuta una voglia....
            - Scritto da:

            - Scritto da: MandarX


            R-Type, Xenon2,



            grandee



            ma su zx!!!


            Ma non bestemmiare va' :
            (amiga)(amiga)(amiga)(amiga)(amiga)(amiga)(amiga)(Sorry: R-Type Final su PS2 :)dopo di ciò, il tema originale di R-Type venne smantellato (dal manuale del gioco)... il che mi ha messo una tristezza infinita, sono cresciuto con R-Type :)
          • Anonimo scrive:
            Re: mi è venuta una voglia....
            Ups... tema=team
    • Anonimo scrive:
      Re: mi è venuta una voglia....
      - Scritto da:
      ... di andare a comprare (o meglio ad eMulare ;)
      ) sto rule of
      rose

      ed come un gioco abbastanza scadente, che
      probabilmente non avrebbe venduto molto, diventa
      all'improssivo un
      best-sellerin effetti la stessa curiosità è venuta anche a me, gli screenshot in giro non sono granchè però l'articolo su panorama "invogliava" parecchio a giocarlo..ps. nello stesso articolo si diceva che sony non l'avrebbe importato "direttamente" utilizzando invece «505 gamese
    • Anonimo scrive:
      Re: mi è venuta una voglia....
      - Scritto da:
      ... di andare a comprare (o meglio ad eMulare ;)
      ) sto rule of
      rose

      ed come un gioco abbastanza scadente, che
      probabilmente non avrebbe venduto molto, diventa
      all'improssivo un
      best-sellerGià, è vero.Che poi i bulli della mia scuola, 20 e più anni fa, chissà con cosa giocavano per essere così stronxx. Ma la verità è che la nostra società è una fogna, i giovani crescono come sbandati perchè i loro genitori sono troppo impegnati a fare altro per educarli.Ormai non puoi uscire di casa a far pisciare il cane senza che qualcuno cerchi di piantarti un coltello nella schiena: altro che videogiochi, sono i produttori di VG che si ispirano alla violenza della società, e non il contrario.
      • Anonimo scrive:
        Re: mi è venuta una voglia....
        Avete dato un'occhiata alle stats di download di Rule of Rose ?Parlo di quelle mulose o di quelle torrentizie ...gli utenti in download sono TRIPLICATI nel giro di 2 giorni, e se fate caso ora moltissimi sono italiani.(non che io lo abbia scaricato eh ! ero solo curioso..)Come dire... quando misero al bando gli alcolici in america, ecco che il consumo d'alcol divenne piu' fiorente nei retrobottega dei bar...La repressione porta al desiderio, il desiderio insoddisfatto porta al mercato nero.C'e' poco da fare, l'articolista di Panorama ha ottenuto esattamente l'EFFETTO OPPOSTO.Ora tutti giocheranno a questo gioco.Congratulazioni a lui :D
        • Alucard scrive:
          Re: mi è venuta una voglia....
          - Scritto da:
          Avete dato un'occhiata alle stats di download di
          Rule of Rose
          ?
          Parlo di quelle mulose o di quelle
          torrentizie ...

          gli utenti in download sono TRIPLICATI nel giro
          di 2 giorni, e se fate caso ora moltissimi sono
          italiani.
          (non che io lo abbia scaricato eh ! ero solo
          curioso..)

          Come dire... quando misero al bando gli alcolici
          in america, ecco che il consumo d'alcol divenne
          piu' fiorente nei retrobottega dei
          bar...

          La repressione porta al desiderio, il desiderio
          insoddisfatto porta al mercato
          nero.
          C'e' poco da fare, l'articolista di Panorama ha
          ottenuto esattamente l'EFFETTO
          OPPOSTO.
          Ora tutti giocheranno a questo gioco.

          Congratulazioni a lui :DE tutti inizieranno ad uccidere bambine (rotfl)
          • Wakko Warner scrive:
            Re: mi è venuta una voglia....
            - Scritto da: Alucard
            E tutti inizieranno ad uccidere bambine (rotfl)E a sotterrarle... mi raccomando.
          • Anonimo scrive:
            Re: mi è venuta una voglia....
            - Scritto da: Wakko Warner
            - Scritto da: Alucard

            E tutti inizieranno ad uccidere bambine (rotfl)

            E a sotterrarle... mi raccomando.Vero, sotterrate gente, altrimenti qui finiamo come a Napoli che di notte tocca uscire di casa e dar fuoco alla roba lasciata in strada...
          • Anonimo scrive:
            Re: mi è venuta una voglia....
            - Scritto da: Wakko Warner
            - Scritto da: Alucard

            E tutti inizieranno ad uccidere bambine (rotfl)

            E a sotterrarle... mi raccomando.I giapponesi non sono nuovi a storie complesse che coinvolgono ragazzine in storie assurde; proprio in questi giorni gira fra le fansub giapponesi una serie animata Higurashi-qualcosa che ne coinvolge parecchie su una storia torbida di sevizie e quantaltro;i character design sono molto stile lolicon pero' l'anime e' molto disturbante; i fansubber italiani ne hanno gia' adattato piu' di meta' nella nostra lingua, cercate info per conto vostro se volete.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: mi è venuta una voglia....
            - Scritto da:

            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da: Alucard


            E tutti inizieranno ad uccidere bambine
            (rotfl)



            E a sotterrarle... mi raccomando.

            I giapponesi non sono nuovi a storie complesse
            che coinvolgono ragazzine in storie assurde;
            proprio in questi giorni gira fra le fansub
            giapponesi una serie animata Higurashi-qualcosa
            che ne coinvolge parecchie su una storia torbida
            di sevizie e
            quantaltro;
            i character design sono molto stile lolicon pero'
            l'anime e' molto disturbante; i fansubber
            italiani ne hanno gia' adattato piu' di meta'
            nella nostra lingua, cercate info per conto
            vostro se
            volete.Mai letto Stephen King? Non mi pare sia giapponese.Una cosa è la finzione, un'altra la realtà.
    • Anonimo scrive:
      Re: mi è venuta una voglia....
      A vedere le recensioni e le informazioni sul sito ufficiale, non sembra niente male! Qualcosa stile silent hill...Poi il fatto che lo vietino lo aggiunge AUTOMATICAMENTE alla mia agenda dei giochi da provare assolutamente..Lo proverò sicuramente e poi vi dirò com'è...
  • Wakko Warner scrive:
    Che razzo fate ancora qui?
    Il mulo vi aspetta... non vorrete certo farvi dire quello che potete vedere da un pirla che crede di essere vostra mamma spero...
    • Anonimo scrive:
      Re: Che razzo fate ancora qui?
      hihihi, quando si dice : "ottenere l'effetto opposto".Chissa' in quanti ragazzini di 13-14 anni ora giocheranno a questo gioco, che se Panorama non avesse pubblicizzato manco si saprebbe che esiste :D
      • ishitawa scrive:
        Re: Che razzo fate ancora qui?
        a me è successo con il Codice Da Vinci (il libro), me lo hanno regalato appena uscito, non c'era ancora tutta la bagarre e le discussioni che hanno seguito il filml'ho messo lì in attesa di avere del tempo per leggerlopoi ho sentito "Eminens" che diceva che un buon cristiano non deve leggerlo..sono subito corso a prenderlo e a leggerlo
        • Anonimo scrive:
          Re: Che razzo fate ancora qui?
          - Scritto da: ishitawa
          a me è successo con il Codice Da Vinci (il
          libro), me lo hanno regalato appena uscito, non
          c'era ancora tutta la bagarre e le discussioni
          che hanno seguito il
          film
          l'ho messo lì in attesa di avere del tempo per
          leggerlo
          poi ho sentito "Eminens" che diceva che un buon
          cristiano non deve
          leggerlo..
          sono subito corso a prenderlo e a leggerloMa mica esistono i cristiani buoni...
          • Anonimo scrive:
            Re: Che razzo fate ancora qui?
            - Scritto da:

            - Scritto da: ishitawa

            a me è successo con il Codice Da Vinci (il

            libro), me lo hanno regalato appena uscito, non

            c'era ancora tutta la bagarre e le discussioni

            che hanno seguito il

            film

            l'ho messo lì in attesa di avere del tempo per

            leggerlo

            poi ho sentito "Eminens" che diceva che un buon

            cristiano non deve

            leggerlo..

            sono subito corso a prenderlo e a leggerlo

            Ma mica esistono i cristiani buoni...Vallo a raccontare ai neri d'africa durante la rivoluzione.Sai quanti ne hanno messi in pentola di cristiani ? :D(e volevo farti l'esempio dei leoni nel circo romano, ma loro poverini sono animali e non hanno colpa...mica si potevano scegliere cosa mangiare..) ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: Che razzo fate ancora qui?
          - Scritto da: ishitawa
          poi ho sentito "Eminens" che diceva che un buon
          cristiano non deve
          leggerlo..
          sono subito corso a prenderlo e a leggerloBravo, bravo... sai che un buon cristiano non deve suicidarsi?
          • Anonimo scrive:
            Re: Che razzo fate ancora qui?
            - Scritto da:
            - Scritto da: ishitawa

            poi ho sentito "Eminens" che diceva che un buon

            cristiano non deve

            leggerlo..

            sono subito corso a prenderlo e a leggerlo

            Bravo, bravo... sai che un buon cristiano non
            deve
            suicidarsi?Dall'arguzia del tuo post si direbbe che tu non sia cristiano, quindi sei libero di farlo appena possibile :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Che razzo fate ancora qui?
      - Scritto da: Wakko Warner
      Il mulo vi aspetta... non vorrete certo farvi
      dire quello che potete vedere da un pirla che
      crede di essere vostra mamma
      spero...Giusto wakko. up in pieno. Nessuno può dirci a cosa non possiamo giocare. Che si f0tta il signor UDC dei miei stivali!
      • Anonimo scrive:
        Re: Che razzo fate ancora qui?
        Ma che avete 16 anni? Ci sono anche studi scientifici che dicono che il cervello di una persona immatura reagisce agli stimoli di un videogioco violento non dissimilmente da come sarebbe davvero se succedesse della realtà. E' innegabile che se metti un 14enne alla PS a giocare con dei giochi violenti e sanguinari, per ORE al giorno, questo gli influenzerà la vita e la percezione della realtà. Ci mettereste vostro figlio? Mah...Ora andate pure a scaricare dal mulo e buon divertimento.
        • Anonimo scrive:
          Re: Che razzo fate ancora qui?
          ci sono degli studi che smentiscono ciò pure Oo
        • Anonimo scrive:
          Re: Che razzo fate ancora qui?
          - Scritto da:
          E' innegabile che se metti un 14enne alla PS a
          giocare con dei giochi violenti e sanguinari, per
          ORE al giorno, questo gli influenzerà la vita e
          la percezione della realtà.


          Ci mettereste vostro figlio? Mah...

          Ora andate pure a scaricare dal mulo e buon
          divertimento.
          Tu invece dovresti andare a dare un'occhiata a tuo figlio, se lo lasci ORE al giorno alla PS2. Esistono i genitori apposta.Il gioco è vietato ai minori apposta per evitare che i ragazzini ci giochino. Se poi il papà o la mamma se ne strafregano e glielo comprano, non è sicuramente colpa del videogioco.Aprite gli occhi gente.
  • Wakko Warner scrive:
    Ricordiamoci di lui
    Luca Volonté, UDC.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ricordiamoci di lui
      - Scritto da: Wakko Warner
      Luca Volonté, UDC.Ah e quelli della sinistra che la pensavano come lui no eh? Stranamente vi ricordate solo dei parlamentari di destra, mai di quelli di sinistra, vero?
      • Wakko Warner scrive:
        Re: Ricordiamoci di lui
        - Scritto da:

        - Scritto da: Wakko Warner

        Luca Volonté, UDC.

        Ah e quelli della sinistra che la pensavano come
        lui no eh? Stranamente vi ricordate solo dei
        parlamentari di destra, mai di quelli di
        sinistra,
        vero?Io mi ricordo di entrambi... senza distinzione di partito.http://punto-informatico.it/pm.aspx?id=1749771&m_id=1750831&r=PI
  • Anonimo scrive:
    Punto della situazione
    Questa è mistificazione: hanno montato un caso volutamente.Premessa: pur essendo appassionato di videogiochi,rule of rose non lo seguivo,quindi,fino a pochi giorni fa,ne sapevo pochissimo.Essendomi informato,ho notato una disinformazione vergognosa.Punto primo: il gioco non consiste nel seppellire qualcuno,quella è solo una sequenza filmata a cui va incontro la protagonista,ma da lì a dire che lo scopo è seppellire vivo qualcuno,passano 10 o 20 abissi.Punto secondo: sulla copertina di ogni gioco capeggia un logo bello grande,in cui è indicata l'età che si consiglia per fruire del gioco; se nessuno legge quei bollini,non è di certo colpa di chi produce i giochi,che il suo lavoro lo fa eccome.Punto terzo: il fulcro della questione,a differenza di quello che dicono alcuni benpensanti,non è impedire che il gioco esca(se queste persone vogliono tornare a mille anni fa,chiedo loro gentilmente di non coninvolgere me,visto che io vorrei pensare con la mia testa,non mi servono persone che mi dicano cosa è meglio per me,nè,tanto meno,decidano quali libere espressioni del pensiero sono accettabili e quali no),ma è impedire che lo giochi chi non deve; sarebbe ora di imporre il divieto di vendere giochi bollati come per adulti a minorenni.Punto quarto: è ora di cominciare ad informarsi,a ragionare e a smetterla coi luoghi comuni e con gli scarica barile; i videogiochi non sono più un passatempo per bambini,non lo sono da anni,ci sono fior di giochi per adulti(anche per la profondità delle tematiche trattate),sarebbe ora di smetterla di considerarli per bambini a priori,senza informarsi; sarebbe anche ora che certi genitori la smettessero di fregarsene di quello che fanno i figli(è tutto consentito,basta che il figlio non scocci)e si prendessero le loro responsabilità: si possono mettere mille bollini,anche grandi quanto la scatola,e mille divieti,ma se il padre o la madre vanno a comprare il gioco per il figlio,fregandosene di informarsi se è adatto o meno,allora è inutile.Punto quinto: non ho proprio capito perchè certe tematiche un gioco non dovrebbe trattarle; chi ha deciso cosa è possibile trattare e cosa no,e perchè?
    • mythsmith scrive:
      Re: Punto della situazione
      Quoto quasi tutto. Non ha senso "proibire un titolo": basta stabilire che non deve essere giocato (e quindi venduto) al di sotto di una certa età.Che poi un gioco possa essere usato per trattare tematiche "profonde"... beh, questo mi sembra un po' eccessivo. Spero che gli adulti di oggi non abbiano bisogno di videogiochi che rendano allettanti certe tematiche, per occuparsene seriamente.
  • Anonimo scrive:
    Veramente...
    Il titolo esce, lo distribuisce HALIFAX.La Sony e' la solita cacasotto.Il problema che quando c'e' un bollino che consiglia l'eta lo si dovrebbe rispettare, ma nessuno lo fa, quando consilgio ad un genitore che Gta non e' consigliabile a suo figlio di 9 anni, borbottano qualcosa e per non discutere con in pupo, lo compra e zitto.Questo per l'originale, per i masterizzati nessuno avverte nessuno e i giochi passano di mano senza controlli.Il problema e' a monte, se un videogioco e' per adulti e' per adulti, o qualcuno si lamenta perche' c'e lo spaccio di film vietati ai minori? qucluno cambia canale quando c'e' un film tipo KillBill in televisione?.I videogiochi sono strettamente regolamentati dalle strutture preposte a farlo, basta seguire l'idicazione data e non ci saranno problemi, il problema e' che i genitori vogliono evitare qualsiasi confronto con la prole, e usano la console come babysitter, un populista calcio in culo ogni tanto eviterebbe molte tragedie, altro che censura.
  • Anonimo scrive:
    Tanto tempo fa ...
    Tanto tempo fa, prima di voi, prima dei videogiochi e prima ancora dei computer, il mondo era più bello.Gente, avreste dovuto vederlo questo mondo non ancora traviato da immorali giochetti digitali, bello come solo un posto dove regna la pace, l'amicizia e la fratellanza può esserlo.Tra le persone regnava un clima di concordia e rispetto reciproco, la diversità, la malattia, la povertà non era fonte di divisione o disparità di trattamento, il rispetto gli era dovuto come a chiunque altro. Mai visto nessuno litigare e la gioventù era sana, tranquilla e innocente, ignorante della cattiveria, della violenza e della sopraffazione. Che bello il mondo senza videogiochi, quando regnava l'amicizia e la bontà, 50 e più anni fa.
    • Anonimo scrive:
      Re: Tanto tempo fa ...
      - Scritto da:
      Tanto tempo fa, prima di voi, prima dei
      videogiochi e prima ancora dei computer, il mondo
      era più
      bello.
      Gente, avreste dovuto vederlo questo mondo non
      ancora traviato da immorali giochetti digitali,
      bello come solo un posto dove regna la pace,
      l'amicizia e la fratellanza può
      esserlo.
      Tra le persone regnava un clima di concordia e
      rispetto reciproco, la diversità, la malattia, la
      povertà non era fonte di divisione o disparità di
      trattamento, il rispetto gli era dovuto come a
      chiunque altro. Mai visto nessuno litigare e la
      gioventù era sana, tranquilla e innocente,
      ignorante della cattiveria, della violenza e
      della sopraffazione. Che bello il mondo senza
      videogiochi, quando regnava l'amicizia e la
      bontà, 50 e più anni
      fa.Dici, durante, la prima o la seconda guerra mondiale?
      • Anonimo scrive:
        Re: Tanto tempo fa ...
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Tanto tempo fa, prima di voi, prima dei

        videogiochi e prima ancora dei computer, il
        mondo

        era più

        bello.

        Gente, avreste dovuto vederlo questo mondo non

        ancora traviato da immorali giochetti digitali,

        bello come solo un posto dove regna la pace,

        l'amicizia e la fratellanza può

        esserlo.

        Tra le persone regnava un clima di concordia e

        rispetto reciproco, la diversità, la malattia,
        la

        povertà non era fonte di divisione o disparità
        di

        trattamento, il rispetto gli era dovuto come a

        chiunque altro. Mai visto nessuno litigare e la

        gioventù era sana, tranquilla e innocente,

        ignorante della cattiveria, della violenza e

        della sopraffazione. Che bello il mondo senza

        videogiochi, quando regnava l'amicizia e la

        bontà, 50 e più anni

        fa.

        Dici, durante, la prima o la seconda guerra
        mondiale?Credo proprio che fosse ironico eh...Anche se forse anche tu ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Tanto tempo fa ...
      - Scritto da:
      Tanto tempo fa, prima di voi, prima dei
      videogiochi e prima ancora dei computer, il mondo
      era più
      bello.
      Gente, avreste dovuto vederlo questo mondo non
      ancora traviato da immorali giochetti digitali,
      bello come solo un posto dove regna la pace,
      l'amicizia e la fratellanza può
      esserlo.
      Tra le persone regnava un clima di concordia e
      rispetto reciproco, la diversità, la malattia, la
      povertà non era fonte di divisione o disparità di
      trattamento, il rispetto gli era dovuto come a
      chiunque altro. Mai visto nessuno litigare e la
      gioventù era sana, tranquilla e innocente,
      ignorante della cattiveria, della violenza e
      della sopraffazione. Che bello il mondo senza
      videogiochi, quando regnava l'amicizia e la
      bontà, 50 e più anni
      fa.geniale!ti quoto ;)
    • Andrea Marsili scrive:
      Re: Tanto tempo fa ...
      Hitler, stalin e compagnia bella erano tutti videogiocatori accaniti.
  • guattari scrive:
    Che c'è di disturbante
    A quanto leggo, la sola cosa che, in quel gioco, può davvero creare fastidio a qualcuno è l'associazione tra erotismo e ragazzini.Ma a questo punto censuriamo anche Birth, Io sono Sean. Ma sì, torniamo a censurare anche la psicanalisi, che dai tempi di Freud ci spiega che anche i ragazzini hanno una sessualità.Torniamo al medioevo, tanto la strada è quella giusta, già ci sono le guerre di religione (o finte tali).Non è vero che ci sono valori sbagliati in quel gioco ("vince chi seppellisce la bambina"), perchéla protagonista è una vittima che si deve difendere. Ma anche se ci fossero valori "sbagliati", come in centinaia di film dove il protagonista è un violento, censurare sarebbe sbagliato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Che c'è di disturbante
      - Scritto da: guattari
      A quanto leggo, la sola cosa che, in quel gioco,
      può davvero creare fastidio a qualcuno è
      l'associazione tra erotismo e
      ragazzini.
      Ma a questo punto censuriamo anche Birth, Io sono
      Sean. Ma sì, torniamo a censurare anche la
      psicanalisi, che dai tempi di Freud ci spiega che
      anche i ragazzini hanno una
      sessualità.
      Torniamo al medioevo, tanto la strada è quella
      giusta, già ci sono le guerre di religione (o
      finte
      tali).

      Non è vero che ci sono valori sbagliati in quel
      gioco ("vince chi seppellisce la bambina"),
      perchéla protagonista è una vittima che si deve
      difendere. Ma anche se ci fossero valori
      "sbagliati", come in centinaia di film dove il
      protagonista è un violento, censurare sarebbe
      sbagliato.

      Parlando di valori sbagliati (ma chi giudica quali sono inerenti alla sessualita' ???)Luxuria al governo non esprime valori sbagliati ?Platinette che ha pure una rubrica non esprime valori sbagliati ?E i preti, con la loro astinenza forzata, non esprimono valori sbagliati ?E gli attori porno, con i loro eccessi non esprimono valori sbagliati ?E i politici che rubano, indultano e sniffano coca, non esprimono valori sbagliati ? E chi esprime valori giusti ? ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Che c'è di disturbante
        - Scritto da:
        E chi esprime valori giusti ?IOAdeguati o muori
        • Anonimo scrive:
          Re: Che c'è di disturbante
          - Scritto da:
          - Scritto da:

          E chi esprime valori giusti ?

          IO
          Adeguati o muoriMi spiace, ho gia' deciso che da grande voglio fare uno di questi mestieri :-Mafioso-Politico-Imprenditorepensa che gia' da adesso ho iniziato ad allenarmi :-sniffo barattoli di coca (da 2 kg l'uno al giorno)-cerco di imbrogliare a monopoli, e magari corrompo chi deve vigilare sulle regole-se qualcuno reagisce, lo faccio picchiare dai guardaspalle, oppure lo denuncio per violazione della privacy (nella colluttazione ha visto le carte che avevo in mano, e io non volevo mostrarle)vado bene ?consigli ? :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Che c'è di disturbante
        - Scritto da:

        - Scritto da: guattari

        A quanto leggo, la sola cosa che, in quel gioco,

        può davvero creare fastidio a qualcuno è

        l'associazione tra erotismo e

        ragazzini.

        Ma a questo punto censuriamo anche Birth, Io
        sono

        Sean. Ma sì, torniamo a censurare anche la

        psicanalisi, che dai tempi di Freud ci spiega
        che

        anche i ragazzini hanno una

        sessualità.

        Torniamo al medioevo, tanto la strada è quella

        giusta, già ci sono le guerre di religione (o

        finte

        tali).



        Non è vero che ci sono valori sbagliati in quel

        gioco ("vince chi seppellisce la bambina"),

        perchéla protagonista è una vittima che si deve

        difendere. Ma anche se ci fossero valori

        "sbagliati", come in centinaia di film dove il

        protagonista è un violento, censurare sarebbe

        sbagliato.






        Parlando di valori sbagliati (ma chi giudica
        quali sono inerenti alla sessualita'
        ???)

        Luxuria al governo non esprime valori sbagliati ?

        Platinette che ha pure una rubrica non esprime
        valori sbagliati
        ?

        E i preti, con la loro astinenza forzata, non
        esprimono valori sbagliati
        ?

        E gli attori porno, con i loro eccessi non
        esprimono valori sbagliati
        ?

        E i politici che rubano, indultano e sniffano
        coca, non esprimono valori sbagliati
        ?


        E chi esprime valori giusti ?

        ;)... tutti zitti bisogna stare davanti a una tale dimostrazione di verità. (non è ironico...)UP CON TUTTE LE MIE FORZE
      • Anonimo scrive:
        Re: Che c'è di disturbante


        Parlando di valori sbagliati (ma chi giudica
        quali sono inerenti alla sessualita'
        ???)

        Luxuria al governo non esprime valori sbagliati ?
        non ci vedo nulla di sbagliato
        Platinette che ha pure una rubrica non esprime
        valori sbagliati
        ?idem, forse qualcosa di sbagliato c'è in chi la sente ma chi può dirlo?comunque l'importante è che possa continuare ad averla...
        E i preti, con la loro astinenza forzata, non
        esprimono valori sbagliati
        ?non ci sarebbe nulla di sbagliato, se quello che dicono non diventasse legge come ora
        E gli attori porno, con i loro eccessi non
        esprimono valori sbagliati
        ?naaah :)
        E i politici che rubano, indultano e sniffano
        coca, non esprimono valori sbagliati
        ?sniffare coca è proprio la cosa meno grave che fanno :)per tutto il resto che fanno ci servirebbe una bella defenestrazione di Praga. (rotfl)
        • Anonimo scrive:
          Re: Che c'è di disturbante
          - Scritto da:



          Parlando di valori sbagliati (ma chi giudica

          quali sono inerenti alla sessualita'

          ???)



          Luxuria al governo non esprime valori sbagliati
          ?


          non ci vedo nulla di sbagliato


          Platinette che ha pure una rubrica non esprime

          valori sbagliati

          ?
          idem, forse qualcosa di sbagliato c'è in chi la
          sente ma chi può
          dirlo?
          comunque l'importante è che possa continuare ad
          averla...


          E i preti, con la loro astinenza forzata, non

          esprimono valori sbagliati

          ?

          non ci sarebbe nulla di sbagliato, se quello che
          dicono non diventasse legge come
          ora


          E gli attori porno, con i loro eccessi non

          esprimono valori sbagliati

          ?

          naaah :)


          E i politici che rubano, indultano e sniffano

          coca, non esprimono valori sbagliati

          ?

          sniffare coca è proprio la cosa meno grave che
          fanno
          :)
          per tutto il resto che fanno ci servirebbe una
          bella defenestrazione di Praga.
          (rotfl)Io sono lieto che tu mi abbia quotato e risposto punto a punto, ma il significato del mio post era, grosso modo :-Chi ha il diritto di giudicare chi ?-Tenendo questa frase in mente, quando leggo certi articoli (tipo quello di Panorama) mi domando se il giornalista che lo ha scritto, dopo aver giocato per un paio di giorni a questo gioco (tanto ci vuole per arrivare almeno a meta'..) non si sia fatto una bella pippa pensando alle scene che gli sono rimaste cosi' impresse.Me lo chiedo soprattutto perche' conosco la natura umana abbastanza bene, visto che e' stato il mio campo di studi per anni."Chi disprezza compra" si diceva un tempo, ed e' sostanzialmente vero.Se una cosa ti rimane molto impressa, se ne parli nel dettaglio, se fibrilli per renderne gli altri partecipi, allora significa che in qualche modo ha incontrato il tuo gradimento.A dimostrazione di cio', chi subisce esperienze negative e non viene seguito (supportato da psicologi competenti o da una solida preparazione culturale sull'argomento) nell'87% dei casi si chiude in se stesso, non parla della sua esperienza negativa, fa di tutto per dimenticarla (in certi casi la rimuove inconsapevolmente) se ne vergogna ed evita in ogni caso situazioni di confronto sull'argomento.Questo e' quanto ragazzi, rifletteteci su, e pensate a questo giornalista (se e' tale) che ha scritto l'articolo di critica.
    • Anonimo scrive:
      Re: Che c'è di disturbante
      Mah... io continuo a non capire, si censurano i giochi, internet, si da la caccia ai pedofili, etc..... ma nessuno fa qualcosa contro la tv che e' il primo responsabile del decadimento culturale delle nuove generazioni.
      • Anonimo scrive:
        Re: Che c'è di disturbante
        - Scritto da:

        Mah... io continuo a non capire, si censurano i
        giochi, internet, si da la caccia ai pedofili,
        etc..... ma nessuno fa qualcosa contro la tv che
        e' il primo responsabile del decadimento
        culturale delle nuove
        generazioni.Ma la tv caro mio porta soldi ai politici.Porta soldi e permette di distribuire propaganda.Senza contare che dietro alla tv spazzatura, a basso costo, ci sono i miliardi delle pubblicita', quindi dove si mangia non si tocca...Vedrai che, tempo al tempo, prima o poi infileranno anche i videogiochi di questo genere sul nostro mercato, un poco per volta...Gia' lo fanno con giochi che vendono per i soli maggiorenni, ma sono poi comprati da ragazzi che maggiorenni non sono (il famoso hitman, GTA, etc..etc..)E non venitermi a dire che nessuno ne sa nulla, perche' e' assolutamente IMPOSSIBILE che un negoziante dopo aver chiesto i documenti (o la patente...) si faccia fregare da attestati fasulli.Soldi, fanno girare il mondo...
  • Anonimo scrive:
    Ecco la situaziaone...
    Mio figlio otterrà il gioco ? inevitabile. Non voglio che lo acquisti ? se lo fà passare dall'amico. Non voglio che ci giochi ? va a giocarci a casa dell'amico. Posso farci qualcosa ? no...solo occuparmi di lui e cercare di capire se stà imboccando una strada sbagliata e tentare di guidarlo. Vengo a sapere che ha picchiato qualcuno più debole di lui ? bene...prima ranca una sporta di calci in cu*o, poi si becca delle punizioni bibliche....perchè ? perchè così capisce meglio cosa vuol dire subire da qualcuno più forte di lui senza potersi opporre. E adesso attaccate pure con tutti i flame che volete...quando ero ragazzino io qualche schiaffone l'ho preso, e sono ancora vivo. Capisco le parole e capisco parlare con i figli...ma un pedata nel sedere ogni tanto, male non fà.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco la situaziaone...
      un conto è uno schiaffo, ma tu proponi una raffica di calci in oluc
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecco la situaziaone...
        Pena proporzionata al reato: se ruba la marmellata schiaffo, se pesta qualcuno di + debole un sacco e una sporta di calci
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Ecco la situaziaone...
      - Scritto da:
      perchè così capisce meglio
      cosa vuol dire subire da qualcuno più forte di
      lui senza potersi opporre.In pratica vuoi insegnarli il rispetto mancando tu stesso di rispetto nei suoi confronti.Mi sembra una scelta piuttosto... strana.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecco la situaziaone...
        - Scritto da: Wakko Warner

        - Scritto da:

        perchè così capisce meglio

        cosa vuol dire subire da qualcuno più forte di

        lui senza potersi opporre.

        In pratica vuoi insegnarli il rispetto mancando
        tu stesso di rispetto nei suoi
        confronti.
        Mi sembra una scelta piuttosto... strana.io gli dò ragionei ragazzini sono furbi, sanno che non rischiano nulla e fanno come gli pare.
        • Wakko Warner scrive:
          Re: Ecco la situaziaone...
          - Scritto da:
          io gli dò ragione
          i ragazzini sono furbi, sanno che non rischiano
          nulla e fanno come gli
          pare.Forse questo comportamento da "furbi" deriva proprio dal fatto che non c'è più una figura che insegni, non con la violenza ma con le parole, ciò che è giusto e ciò che è sbagliato.Usare poi la violenza per insegnare la non violenza mi pare... insensato.Non credo che tali ragazzi, una volta ricevuta la loro dose di "calci in cuXo", impareranno il valore del rispetto altrui... è invece molto più probabile che imparino ad essere più furbi la prossima volta e picchino qualcuno senza mettere il video su youtube.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco la situaziaone...
            La violenza non serve a nulla,ma che,effettivamente,servano punizioni severe,è verissimo.Prendete i casi dei sassi dal cavalcavia o della scuola allagata: lo fa un gruppo di ragazzi,li prendono,non gli fanno sostanzialmente nulla(quelli della scuola,considerato il danno arrecato alla struttura ed ai compagni,non hanno davvero pagato per il danno inflitto),quindi altri emulano.Una bella dose di servizi socialmente utili(magari collegati alla fesseria commessa,come farli lavorare dove si trovano le vittime da incidenti stradali,così passa la voglia di tirare sassi dal cavalcavia),non può che fare bene.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Ecco la situaziaone...
            - Scritto da:
            La violenza non serve a nulla,ma
            che,effettivamente,servano punizioni severe,è
            verissimo.
            Prendete i casi dei sassi dal cavalcavia o della
            scuola allagata: lo fa un gruppo di ragazzi,li
            prendono,non gli fanno sostanzialmente
            nulla(quelli della scuola,considerato il danno
            arrecato alla struttura ed ai compagni,non hanno
            davvero pagato per il danno inflitto),quindi
            altri
            emulano.
            Una bella dose di servizi socialmente
            utili(magari collegati alla fesseria
            commessa,come farli lavorare dove si trovano le
            vittime da incidenti stradali,così passa la
            voglia di tirare sassi dal cavalcavia),non può
            che fare
            bene.Questa è una soluzione già più sensata.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco la situaziaone...

            Questa è una soluzione già più sensata.(Sono un altro.)Però devi ammettere che un pò di sani ceffoni, quando servono bisogna darli... sennò se ne approfittano.bye
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco la situaziaone...
            ci vogliono i lavori forzati...
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Ecco la situaziaone...
            - Scritto da:


            Questa è una soluzione già più sensata.

            (Sono un altro.)

            Però devi ammettere che un pò di sani ceffoni,
            quando servono bisogna darli... sennò se ne
            approfittano.Non vedo perché.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco la situaziaone...
            - Scritto da: Wakko Warner
            Non vedo perché.Sono un genitore, e te lo dico io perchè: perchè bisogna aver paura della punizione. E' il deterrente principe. Fai una cazzata? La punizione sarà adeguata alla cazzata: che essa vada dalla ramanzina fino al limite estremo di una sana scaricata di botte.Uno schiaffo sul sedere, di per se umiliante, chiude la questione: non si fa.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Ecco la situaziaone...
            - Scritto da:

            - Scritto da: Wakko Warner

            Non vedo perché.

            Sono un genitore,
            e te lo dico io perchè: perchè
            bisogna aver paura della punizione. E' il
            deterrente principe. Fai una cazzata? La
            punizione sarà adeguata alla cazzata: che essa
            vada dalla ramanzina fino al limite estremo di
            una sana scaricata di
            botte.

            Uno schiaffo sul sedere, di per se umiliante,
            chiude la questione: non si
            fa.Perché tuo figlio deve avere paura di te? Cosa ti impedisce di insegnare a tuo figlio la differenza fra giusto e sbagliato senza picchiarlo o umiliarlo?Posso fare io un'ipotesi? I tuoi genitori facevano lo stesso con te, quando sbagliavi, anziché spiegarti perché avevi sbagliato, alzavano la voce, ti mettevano addosso una paura del diavolo e ti picchiavano/umiliavano. Di conseguenza sei cresciuto credendo che la violenza e l'umiliazione siano i mezzi più giusti/efficenti per "educare" un bambino.La cosa triste è che, crescendo, anche tuo figlio imparerà questo... a meno che qualcuno non riesca in qualche modo a fargli capire che picchiare e umiliare qualcuno è qualcosa che non si fa.Sia chiaro, non è un'attacco nei tuoi confronti o nei confronti dei tuoi genitori, ma riflettici su un momento su quello che ho detto, forse quello che sostengo non è poi tanto insensato come ti potrebbe sembrare.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco la situaziaone...
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:



            - Scritto da: Wakko Warner


            Non vedo perché.



            Sono un genitore,

            e te lo dico io perchè: perchè

            bisogna aver paura della punizione. E' il

            deterrente principe. Fai una cazzata? La

            punizione sarà adeguata alla cazzata: che essa

            vada dalla ramanzina fino al limite estremo di

            una sana scaricata di

            botte.



            Uno schiaffo sul sedere, di per se umiliante,

            chiude la questione: non si

            fa.

            Perché tuo figlio deve avere paura di te? Cosa ti
            impedisce di insegnare a tuo figlio la differenza
            fra giusto e sbagliato senza picchiarlo o
            umiliarlo?
            Posso fare io un'ipotesi? I tuoi genitori
            facevano lo stesso con te, quando sbagliavi,
            anziché spiegarti perché avevi sbagliato,
            alzavano la voce, ti mettevano addosso una paura
            del diavolo e ti picchiavano/umiliavano. Di
            conseguenza sei cresciuto credendo che la
            violenza e l'umiliazione siano i mezzi più
            giusti/efficenti per "educare" un
            bambino.
            La cosa triste è che, crescendo, anche tuo figlio
            imparerà questo... a meno che qualcuno non riesca
            in qualche modo a fargli capire che picchiare e
            umiliare qualcuno è qualcosa che non si
            fa.
            Sia chiaro, non è un'attacco nei tuoi confronti o
            nei confronti dei tuoi genitori, ma riflettici su
            un momento su quello che ho detto, forse quello
            che sostengo non è poi tanto insensato come ti
            potrebbe
            sembrare.Le tue sono tante belle frasette che nella realtà restano belle frasette, NON FUNZIONANO !Ma ti sei guardato in giro ? Osservi la società per quello che è o la vedi con gli occhi coperti da filtri '68ini che ti fanno vedere il mondo ovattato dei ragazzi dei fiori ? E' pieno di ragazzi "che parlano" con i genitori che non li puniscono "perchè sono amici solidali che li comprendono" e tutte queste belle cretinate nate nel '68. Il risultato ? Questi ragazzi si drogano, mentono sistematicamente, fanno sesso sin da giovane età come fossero pornostar e spesso senza manco contraccettivi e preservativi e poi ne parlano pure con i genitori "tanto aperti" considerando tutto ciò normale incluso il cambiare decine o centinaia di partner ed avere rapporti sessuali multipli con più partner come nulla fosse--tanto i genitori li capiscono..ehh! Moltissimi si ubriacano se non si drogano o fanno entrambe le cose "ma socializzano" dicono i genitori accondiscendenti "amiconi" dei figli.. ehhh!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco la situaziaone...
            - Scritto da: Wakko Warner
            - Scritto da:


            Questa è una soluzione già più sensata.

            (Sono un altro.)

            Però devi ammettere che un pò di sani ceffoni,

            quando servono bisogna darli... sennò se ne

            approfittano.
            Non vedo perché.Forse perche' sono ancora troppo piccoli per capire un discorso filosofico: come ad esempio spiegare che non si colpiscono i bambini piu' piccoli di te; ma sono perfettamente in grado di capire che una sberla fa male (lo capiscono dopo che l'anno presa) e a quel punto possono considerare di aver fatto male a l9oro volta.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Ecco la situaziaone...
            - Scritto da:

            Non vedo perché.

            Forse perche' sono ancora troppo piccoli per
            capire un discorso filosofico: come ad esempio
            spiegare che non si colpiscono i bambini piu'
            piccoli di te; ma sono perfettamente in grado di
            capire che una sberla fa male (lo capiscono dopo
            che l'anno presa) e a quel punto possono
            considerare di aver fatto male a l9oro
            volta.Esistendo genitori che hanno cresciuto i propri figli senza mai dargli una sberla una volta e senza creare "mostri" non vedo perché questo non possa valere anche per il bambino di cui parli.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco la situaziaone...
            - Scritto da: Wakko Warner

            Esistendo genitori che hanno cresciuto i propri
            figli senza mai dargli una sberla una volta e
            senza creare "mostri" non vedo perché questo non
            possa valere anche per il bambino di cui
            parli.
            Ne esistono molti di più che non hanno preso sberle e hanno invece preso una cattiva strada, garantito.Vediamo tutti i giorni cosa ha prodotto il modo di allevare figli basato sul permissivismo tanto caro a Bettelheim & soci: una generazione (anzi più di una) di individui insofferenti, irrispettosi e violenti.Poi ci sono le eccezioni, ma come tali confermano la regola.Poi, visto che filosofeggi tanto, TU sei genitore? A giudicare dalle tue risposte, Non credo proprio. Per cui ti suggerirei di parlare di ciò che conosci.Grazie.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Ecco la situaziaone...
            - Scritto da:
            Poi, visto che filosofeggi tanto,Io non filosofeggio, io faccio discorsi sensati e razionali.
            TU sei
            genitore? A giudicare dalle tue risposte, Non
            credo proprio. Per cui ti suggerirei di parlare
            di ciò che
            conosci.
            Grazie.Non sono un genitore, la legge italiana mi impedisce di esserlo. Ma ho passato molti anni con ragazzini dai 6 ai 14 anni, fra i miei compiti c'era anche quello di educarli e mai una volta mi è anche solo passato per la mente di prenderli a sberle, nonostante non sia esattamente "semplice" avere a che fare con una trentina di ragazzini per volta.Ricordo però distintamente che quando me ne sono andato alcuni di loro piangevano... quindi non credo di aver fatto un così brutto lavoro con loro.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco la situaziaone...
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:

            Poi, visto che filosofeggi tanto,

            Io non filosofeggio, io faccio discorsi sensati e
            razionali.


            TU sei

            genitore? A giudicare dalle tue risposte, Non

            credo proprio. Per cui ti suggerirei di parlare

            di ciò che

            conosci.

            Grazie.

            Non sono un genitore, la legge italiana mi
            impedisce di esserlo.

            Ma ho passato molti anni con ragazzini dai 6 ai
            14 anni, fra i miei compiti c'era anche quello di
            educarli e mai una volta mi è anche solo passato
            per la mente di prenderli a sberle, nonostante
            non sia esattamente "semplice" avere a che fare
            con una trentina di ragazzini per
            volta.

            Ricordo però distintamente che quando me ne sono
            andato alcuni di loro piangevano... quindi non
            credo di aver fatto un così brutto lavoro con
            loro.??? Che vuoi dire, che sei un gay di una coppia gay ... ? Attento a quello che scrivi perchè il come lo scrivi resti ambiguo.. a voler essere maliziosi sulle tue frasi...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco la situaziaone...
            - Scritto da:

            - Scritto da: Wakko Warner



            - Scritto da:


            Poi, visto che filosofeggi tanto,



            Io non filosofeggio, io faccio discorsi sensati
            e

            razionali.




            TU sei


            genitore? A giudicare dalle tue risposte, Non


            credo proprio. Per cui ti suggerirei di
            parlare


            di ciò che


            conosci.


            Grazie.



            Non sono un genitore, la legge italiana mi

            impedisce di esserlo.



            Ma ho passato molti anni con ragazzini dai 6 ai

            14 anni, fra i miei compiti c'era anche quello
            di

            educarli e mai una volta mi è anche solo passato

            per la mente di prenderli a sberle, nonostante

            non sia esattamente "semplice" avere a che fare

            con una trentina di ragazzini per

            volta.



            Ricordo però distintamente che quando me ne sono

            andato alcuni di loro piangevano... quindi non

            credo di aver fatto un così brutto lavoro con

            loro.

            ??? Che vuoi dire, che sei un gay di una coppia
            gay ... ?È così improbabile o assurdo?
            Attento a quello che scrivi perchè il
            come lo scrivi resti ambiguo.. a voler essere
            maliziosi sulle tue
            frasi...Attento a cosa? Mica è colpa sua circa quello che tu pensi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco la situaziaone...
            Ne esistono moltissimi di piu' che hanno subito violenze e umiliazioni e hanno preso una brutta strada. Garantito.Chi e' cresciuto veramente nel rispetto e ha avuto esempi positivi se la cava benissimo e non diventa certo un delinquente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco la situaziaone...
            - Scritto da:
            Ne esistono moltissimi di piu' che hanno subito
            violenze e umiliazioni e hanno preso una brutta
            strada.
            Garantito.Garantito da chi ? Mi puoi portare uno studio ?
            Chi e' cresciuto veramente nel rispetto e ha
            avuto esempi positivi se la cava benissimo e non
            diventa certo un delinquente.Scommettiamo che ne esistono ?Tu vivi in un mondo in bianco e nero.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco la situaziaone...
            - Scritto da: Wakko Warner
            - Scritto da:


            Non vedo perché.

            Forse perche' sono ancora troppo piccoli

            per capire un discorso filosofico: come

            ad esempio spiegare che non si colpiscono

            i bambini piu' piccoli di te; ma sono

            perfettamente in grado di capire che una

            sberla fa male (lo capiscono dopo

            che l'anno presa) e a quel punto possono

            considerare di aver fatto male a loro

            volta.
            Esistendo genitori che hanno cresciuto i
            propri figli senza mai dargli una sberla
            una volta e senza creare "mostri" non vedo
            perché questo non possa valere anche per il
            bambino di cui parli.Perche' nessun bambino e' uguale ad un'altro: se e' per questo sono venuti su tanti bambini che credono di poter fare cio' che vogliono da adulti per poi ritrovarsi in galera.Sta alla famiglia seguire, conoscere ed eventualmente punire. Ovvio che bisogna sempre cercare l'equilibrio e soprattutto il dialogo, ma ogni tanto (secondo me che non ho figli) puo' essere necessario far capire che dall'alto arriva la mazziata se non rifletti su quello che fai.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco la situaziaone...
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:


            Non vedo perché.



            Forse perche' sono ancora troppo piccoli per

            capire un discorso filosofico: come ad esempio

            spiegare che non si colpiscono i bambini piu'

            piccoli di te; ma sono perfettamente in grado di

            capire che una sberla fa male (lo capiscono dopo

            che l'anno presa) e a quel punto possono

            considerare di aver fatto male a l9oro

            volta.

            Esistendo genitori che hanno cresciuto i propri
            figli senza mai dargli una sberla una volta e
            senza creare "mostri" non vedo perché questo non
            possa valere anche per il bambino di cui
            parli.Sì, infatti è pieno di queste famiglie in cui fumare spinelli è considerata la normalità "socializzante" ed i figli che parlano delle proprie esperienze sessuali multiple e chiedono consigli sessuali ai genitori è considerata la normalità... Non hanno creato dei mostri, sono mostri le persone stesse che hanno messo su questo tipo di famiglie, hanno generato la prole a propria immagine e somiglianza, purtroppo per tutti noi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco la situaziaone...
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:




            Questa è una soluzione già più sensata.



            (Sono un altro.)



            Però devi ammettere che un pò di sani ceffoni,

            quando servono bisogna darli... sennò se ne

            approfittano.

            Non vedo perché.Ragazzi, non stiamo discutendo COME si educano i figli, stiamo discutendo della libertà di un uomo adulto di giocare a un videogioco poco morale. Un altro esempio? Manhunt. Uno dei pochi videogiochi che mi ha regalato ore di sano divertimento. L'ho scaricato da internet. L'ho provato e 2 ore dopo l'ho cancellato e acquistato.Sveglia gente. Sono solo scuse per toglierci la libertà.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Ecco la situaziaone...
            - Scritto da:
            Ragazzi, non stiamo discutendo COME si educano i
            figli, stiamo discutendo della libertà di un uomo
            adulto di giocare a un videogioco poco morale.

            Un altro esempio? Manhunt. Uno dei pochi
            videogiochi che mi ha regalato ore di sano
            divertimento. L'ho scaricato da internet. L'ho
            provato e 2 ore dopo l'ho cancellato e
            acquistato.

            Sveglia gente. Sono solo scuse per toglierci la
            libertà.Si, ammetto che siamo andati un po' sull'OT, però ritengo anche questa delle sberle una questione importante pur essendo completamente fuori tema con l'articolo originale... in ogni caso ci sono decine di thread perfettamente IT, alcuni dei quali li ho aperti io.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco la situaziaone...
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:

            Ragazzi, non stiamo discutendo COME si educano i

            figli, stiamo discutendo della libertà di un
            uomo

            adulto di giocare a un videogioco poco morale.



            Un altro esempio? Manhunt. Uno dei pochi

            videogiochi che mi ha regalato ore di sano

            divertimento. L'ho scaricato da internet. L'ho

            provato e 2 ore dopo l'ho cancellato e

            acquistato.



            Sveglia gente. Sono solo scuse per toglierci la

            libertà.

            Si, ammetto che siamo andati un po' sull'OT, però
            ritengo anche questa delle sberle una questione
            importante pur essendo completamente fuori tema
            con l'articolo originale... in ogni caso ci sono
            decine di thread perfettamente IT, alcuni dei
            quali li ho aperti
            io.Tranquillo, non è una critica, anzi ti confesso che seguendo quotidianamente PI mi trovo daccordo con te quasi su tutto e ti stimo molto. E' solo un tentativo di non far etichettare una così importante discussione come "il solito noioso
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Ecco la situaziaone...
            - Scritto da:
            Tranquillo, non è una critica, anzi ti confesso
            che seguendo quotidianamente PI mi trovo daccordo
            con te quasi su tutto e ti stimo molto.[img]http://www.big-cats.de/bilder/Purr.jpg[/img]Bé... fa sempre piacere sapere che non faccio schifo proprio a tutti tutti. ^_^
            E' solo
            un tentativo di non far etichettare una così
            importante discussione come "il solito noioso
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco la situaziaone...
            nono mehlio le cinghiate o un bastone di legno non dolce, cosi' si impara + in fretta
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco la situaziaone...

            Una bella dose di servizi socialmente
            utili(magari collegati alla fesseria
            commessa,come farli lavorare dove si trovano le
            vittime da incidenti stradali,così passa la
            voglia di tirare sassi dal cavalcavia),non può
            che fare
            bene.Si, così glieli tirano in faccia mentre dormono i sassi. In galera, chi commette un reato da adulto deve avere pene da adulto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco la situaziaone...
            - Scritto da:
            La violenza non serve a nulla,ma
            che,effettivamente,servano punizioni severe,è
            verissimo.
            Prendete i casi dei sassi dal cavalcavia o della
            scuola allagata: lo fa un gruppo di ragazzi,li
            prendono,non gli fanno sostanzialmente
            nulla(quelli della scuola,considerato il danno
            arrecato alla struttura ed ai compagni,non hanno
            davvero pagato per il danno inflitto),quindi
            altri
            emulano.
            Una bella dose di servizi socialmente
            utili(magari collegati alla fesseria
            commessa,come farli lavorare dove si trovano le
            vittime da incidenti stradali,così passa la
            voglia di tirare sassi dal cavalcavia),non può
            che fare
            bene.Ma che servizi socialmente utili. Dovrebbero farli lavorare a spaccar pietre, a faticare per costruire le autostrade e viadotti piuttosto. O a riparare le auto delle persone a cui le hanno rotte sotto guida di personale specializzato.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco la situaziaone...
            va beh.. tanto tu il bastian contrario lo fai come mestiere, si sta profilando una nuova figura lavorativa, "utente da forum facente funzione di verita' assoluta"
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Ecco la situaziaone...
            - Scritto da:
            va beh.. tanto tu il bastian contrario lo fai
            come mestiere, si sta profilando una nuova figura
            lavorativa, "utente da forum facente funzione di
            verita'
            assoluta"Sostengo quello in cui credo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco la situaziaone...
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:

            io gli dò ragione

            i ragazzini sono furbi, sanno che non rischiano

            nulla e fanno come gli

            pare.

            Forse questo comportamento da "furbi" deriva
            proprio dal fatto che non c'è più una figura che
            insegni, non con la violenza ma con le parole,
            ciò che è giusto e ciò che è
            sbagliato.
            Usare poi la violenza per insegnare la non
            violenza mi pare...
            insensato.
            Non credo che tali ragazzi, una volta ricevuta la
            loro dose di "calci in cuXo", impareranno il
            valore del rispetto altrui... è invece molto più
            probabile che imparino ad essere più furbi la
            prossima volta e picchino qualcuno senza mettere
            il video su
            youtube.Con "la chiacchierata solidale" invece cosa faranno ? Quello che gli pare sapendo di potersi prendere per i fondelli il genitore con una chiacchierata che serve solo a guadagnare tempo e far credere che va tutto bene, mentre va molto peggio che se il figlio furbo avviato sulla strada del crimine dal genitore "amicone e solidale" venisse punito corporalmente.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecco la situaziaone...
        - Scritto da: Wakko Warner

        - Scritto da:

        perchè così capisce meglio

        cosa vuol dire subire da qualcuno più forte di

        lui senza potersi opporre.

        In pratica vuoi insegnarli il rispetto mancando
        tu stesso di rispetto nei suoi
        confronti.
        Mi sembra una scelta piuttosto... strana.Sarà strana, ma ha sempre funzionato. Guarda un pò...Anzi, è proprio da quando certe rimescolature mentali son state introdotte, proprio per giustificare una pseudo-omertà, che, guarda caso, le cose son capitolate.
    • Anonimo scrive:
      200 minuti di applauso
      una bella sveglia a questi ragazzini e vedi come gli passa.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco la situaziaone...
      - Scritto da:

      Mio figlio otterrà il gioco ? inevitabile. Non
      voglio che lo acquisti ? se lo fà passare
      dall'amico. Non voglio che ci giochi ? va a
      giocarci a casa dell'amico. Posso farci qualcosa
      ? no...solo occuparmi di lui e cercare di capire
      se stà imboccando una strada sbagliata e tentare
      di guidarlo.


      Vengo a sapere che ha picchiato qualcuno più
      debole di lui ? bene...prima ranca una sporta di
      calci in cu*o, poi si becca delle punizioni
      bibliche....perchè ? perchè così capisce meglio
      cosa vuol dire subire da qualcuno più forte di
      lui senza potersi opporre. E adesso attaccate
      pure con tutti i flame che volete...quando ero
      ragazzino io qualche schiaffone l'ho preso, e
      sono ancora vivo. Capisco le parole e capisco
      parlare con i figli...ma un pedata nel sedere
      ogni tanto, male non
      fà.Anche se il coretto degli pseudo-perbenisti non manca mai, io ti do ragione: è vero che la violenza è una strada che non andrebbe mai praticata, ma un paio di scapaccioni sulle teste bacate di certi deficenti non guasterebbe.Anche se, a dire il vero, la voglia di prendere a calci qualcuno viene prima contro i loro genitori: oggi mi pare vada di moda fregarsene dei figli, basta pensare che orari fanno nelle scuole, letteralmente parcheggiati in aula fino al tardo pomeriggio.
    • lorenzot scrive:
      Re: Ecco la situaziaone...
      Non condivido l'idea del
      perchè così capisce meglio
      cosa vuol dire subire da qualcuno più forte di
      lui senza potersi opporre.perché sottintende un'idea di sopraffazione del figlio. Però credo che comunque gli scappellotti siano necessari in certi momenti, molto più di certi intellettualismi educativi.Ciao.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco la situaziaone...
      Ti quoto in pieno.Anche io da ragazzino ho preso un paio di sane "rintronate" (come si dice da noi a Bari) da mio padre.E sono contento di averle prese, altrimenti avrei preso una strada che ora mi avrebbe rovinato.C'è un detto dalle mie parti "Mazzate e Panelle fanno i figli belli".bye
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecco la situaziaone...
        - Scritto da:
        C'è un detto dalle mie parti "Mazzate e Panelle
        fanno i figli
        belli".Per lo meno a Napoli continua:"Panella senza mazza fanno i pigli pazzi"
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco la situaziaone...
      - Scritto da:

      Mio figlio otterrà il gioco ? inevitabile. Non
      voglio che lo acquisti ? se lo fà passare
      dall'amico. Non voglio che ci giochi ? va a
      giocarci a casa dell'amico. Posso farci qualcosa
      ? no...solo occuparmi di lui e cercare di capire
      se stà imboccando una strada sbagliata e tentare
      di guidarlo.


      Vengo a sapere che ha picchiato qualcuno più
      debole di lui ? bene...prima ranca una sporta di
      calci in cu*o, poi si becca delle punizioni
      bibliche....perchè ? perchè così capisce meglio
      cosa vuol dire subire da qualcuno più forte di
      lui senza potersi opporre. E adesso attaccate
      pure con tutti i flame che volete...quando ero
      ragazzino io qualche schiaffone l'ho preso, e
      sono ancora vivo. Capisco le parole e capisco
      parlare con i figli...ma un pedata nel sedere
      ogni tanto, male non
      fà.Applausi!
    • MandarX scrive:
      Re: Ecco la situaziaone...
      ti straquoto!!!non è colpa di un videogioco o di un film o di una canzone o di un fumetto o di un libro se i ragazzi di oggi non hano valoriè RESPONSABILITA' dei genitori se questi sono peggio dei loro figli allora non c'è molto da farecredo che prima di arrivare a tanto (pestaggio del compagno di classe) ci siano molti altri sintomi che un genitore attento (non colto, non ricco, semplicemente attento) deve sapere coglierema i giovani genitori di oggi sono piu attenti a cosa hanno fatto gli strònzì dei reality che quello che hanno fatto i loro figli...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco la situaziaone...
      Quoto, l'importante è che il ceffone non sia la cura ma sia il mezzo per 'comunicare' la cura.Dietro il ceffone ci deve essere un motivo, un messaggio che possa essere ricevuto e compreso.Per questo motivo un buon genitore dovrebbe saper comunicare il messaggio anche senza dover ricorrere al ceffone, per esempio con un'occhiataccia o una sgridata. L'autorità del genitore è *fondamentale*.Non dovrebbe esistere la figura del genitore amico, soprattutto in età adolescenziale. Un uomo di 30-35 anni non potrà mai capire l'universo di un 12enne, è impossibile.L'importante è che il figlio riconosca l'autorità del padre.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecco la situaziaone...
        Giusto, deve capire l'autorita'! con le buone o, se necessario, con le cattive. e se ancora non bastasse con le cattivissime. pero' se ancora non bastasse...beh, io ci ho provato, finirai in galera e non e' colpa mia.By by ex figlio mio.Perche' non ci si puo' dare la colpa di tutto.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ecco la situaziaone...
          - Scritto da:
          By by ex figlio mio.Questo atteggiamento non è giusto. La parte formativa della punizione è che comunque c'è modo di redimersi, c'è sempre speranza. Questo è fra l'altro il concetto dietro alla confessione: ti becchi la punizione, ma hai la speranza, sempre e comunque.E se non diamo speranza noi genitori ai nostri figli, chi rimane? Uno stato che se ne sbatte le palle?
    • pikappa scrive:
      Re: Ecco la situaziaone...
      - Scritto da:

      Mio figlio otterrà il gioco ? inevitabile. Non
      voglio che lo acquisti ? se lo fà passare
      dall'amico. Non voglio che ci giochi ? va a
      giocarci a casa dell'amico. Posso farci qualcosa
      ? no...solo occuparmi di lui e cercare di capire
      se stà imboccando una strada sbagliata e tentare
      di guidarlo.


      Vengo a sapere che ha picchiato qualcuno più
      debole di lui ? bene...prima ranca una sporta di
      calci in cu*o, poi si becca delle punizioni
      bibliche....perchè ? perchè così capisce meglio
      cosa vuol dire subire da qualcuno più forte di
      lui senza potersi opporre. E adesso attaccate
      pure con tutti i flame che volete...quando ero
      ragazzino io qualche schiaffone l'ho preso, e
      sono ancora vivo. Capisco le parole e capisco
      parlare con i figli...ma un pedata nel sedere
      ogni tanto, male non
      fà.Sono sostanzialmente daccordo con te, un figlio va educato, bisogna che impari a comprendere il peso delle proprie azioni, e qualche schiaffone quando necessario fa parte di questo processo di educazione, e sto parlando da figlio :-)E sto parlando
  • Anonimo scrive:
    Sono adulto e vaccinato
    perchè mi dovete impedire di vedere, giocare, godere di quello che c***o voglio ?I 18 anni li ho superati da un pezzo, non capisco perchè ci debba andare di mezzo anch'ioNon capisco perchè vogliate farmi vedere il mondo a pezzi, i vostri pezziLo voglio vedere tutto il mondo, il bello e il brutto e poi decidere con la mia testa non con la vostraGenitori li ho avuti e in qualche modo m'hanno educatoNon ne voglio e non cerco degli altriFatemi camminare con le mie gambeMa datemi la libertà di andare dove voglio
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono adulto e vaccinato
      se poi la gente inizia a pensare va a finire che perdono le loro poltrone.TUTTA LA CENSURA VA TOLTA, TUTTA.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono adulto e vaccinato
      - Scritto da:
      perchè mi dovete impedire di vedere, giocare,
      godere di quello che c***o voglio
      ?
      I 18 anni li ho superati da un pezzo, non capisco
      perchè ci debba andare di mezzo
      anch'io
      Non capisco perchè vogliate farmi vedere il mondo
      a pezzi, i vostri
      pezzi
      Lo voglio vedere tutto il mondo, il bello e il
      brutto e poi decidere con la mia testa non con la
      vostra
      Genitori li ho avuti e in qualche modo m'hanno
      educato
      Non ne voglio e non cerco degli altri
      Fatemi camminare con le mie gambe
      Ma datemi la libertà di andare dove voglioAssolutamente d'accordoP.S Davvero bello come pensiero; se è tutto tuo complimenti. :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono adulto e vaccinato
      - Scritto da:
      perche` mi dovete impedire di vedere, giocare,
      godere di quello che c***o voglio ?Perche' sei italiano, suddito di norme e regole di altri poco inclini a darti liberta'.
      I 18 anni li ho superati da un pezzo, non capisco
      perche` ci debba andare di mezzo
      anch'io.Perche' sei maggiorenne ma PER LEGGE subordinato a persone meno intelligenti che decidono per te.
      Non capisco perche` vogliate farmi vedere il mondo
      a pezzi, i vostri pezzi
      Lo voglio vedere tutto il mondo, il bello e il
      brutto e poi decidere con la mia testa non con la
      vostra
      Genitori li ho avuti e in qualche modo m'hanno
      educato
      Non ne voglio e non cerco degli altri
      Fatemi camminare con le mie gambe
      Ma datemi la liberta` di andare dove voglioImpossibile, l'Italia e' fondamentalmente liberticida.Ti conviene cambiare paese.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono adulto e vaccinato
      - Scritto da:
      perchè mi dovete impedire di vedere, giocare,
      godere di quello che c***o voglio
      ?Perche' in Italia come in India esistono le caste.Tu non sei salito in alto abbastanza per poter fare quello che vuoi.Rispetto ad un politico ad esempio, ha diritti assai piu' limitati e piu' doveri. Sulla carta siamo uguali, poi su di una carta aggiunta e molto dettagliata siamo diversi, per legge abbiamo diritti differenti.Ergo, maggiorenne, che importa! Se non puoi godere di quello che vuoi, e' perche' in verita' non conti un c***o.
  • Anonimo scrive:
    Scommettiamo che...
    Scommettiamo che se in Italia ci fosse una fiorente industria dei videogiochi o cmq qualche nostro politico ci magnasse sopra, questi "autorevoli" studi sparirebbero dalla faccia sulla terra anche se il catalogo promuoverebbe solamente titoli di ultra violenza ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Scommettiamo che...
      mi pare che in usa ci sia un florido mercato di VG, e lì i bigotti parlamentari sono peggio.
    • Anonimo scrive:
      Re: Scommettiamo che...
      - Scritto da:
      Scommettiamo che se in Italia ci fosse una
      fiorente industria dei videogiochi o cmq qualche
      nostro politico ci magnasse sopra, questi
      "autorevoli" studi sparirebbero dalla faccia
      sulla terra anche se il catalogo promuoverebbe
      solamente titoli di ultra violenza
      ?Beh se consideriamo per esempio il "gioco calcio" e quello che succede negli stadi...però caschi il mondo la domenica si deve giocare.Vabbeh che a me il calcio non piace quindi sono di parte, però....
  • Anonimo scrive:
    ... e ti pare ...
    ... che non era colpa dei videogiochi ! Tanto per cambiare.Nessuno vuole ammettere il fallimento di altri soggetti, quali istituzioni, educatori o altri "impulsi esterni". Si dà la colpa a chi viene più comodo.Questo, posto che il video sia vero ... quando avevo 16, 17 anni, un giochetto che si faceva spesso consisteva in questo : in un gruppo, uno si fingeva down ed iniziava a far cretinate e a dar di matto; gli altri lo inseguivano e lo picchiavano, e tutto questo in pubblico. Credete che qualcuno sia mai intervenuto ?Ciao,Piwi
    • Anonimo scrive:
      Re: ... e ti pare ...
      - Scritto da:
      ... che non era colpa dei videogiochi !

      Tanto per cambiare.

      Nessuno vuole ammettere il fallimento di altri
      soggetti, quali istituzioni, educatori o altri
      "impulsi esterni". Si dà la colpa a chi viene più
      comodo.

      Questo, posto che il video sia vero ... quando
      avevo 16, 17 anni, un giochetto che si faceva
      spesso consisteva in questo : in un gruppo, uno
      si fingeva down ed iniziava a far cretinate e a
      dar di matto; gli altri lo inseguivano e lo
      picchiavano, e tutto questo in pubblico. Credete
      che qualcuno sia mai intervenuto
      ?Con la differenza che, per quanto stupido fosse il gioco, il 'down' in questione era, da quanto ho capito, consenziente.Quello dell'episodio, NO.
      • Anonimo scrive:
        Re: ... e ti pare ...
        - Scritto da:
        Con la differenza che, per quanto stupido fosse
        il gioco, il 'down' in questione era, da quanto
        ho capito, consenziente.
        Quello dell'episodio, NO. Questo non è stato ancora appuratoSorpeso ? Male ! Impara a pensare conla TUA testa
      • Anonimo scrive:
        Re: ... e ti pare ...
        Eri presente ai fatti ? Sei sicuro, oltre ogni ragionevole dubbio, che il down fosse veramente tale ? Hai visto il video ?
    • Anonimo scrive:
      Re: ... e ti pare ...
      - Scritto da:
      ... che non era colpa dei videogiochi !

      Tanto per cambiare.

      Nessuno vuole ammettere il fallimento di altri
      soggetti, quali istituzioni, educatori o altri
      "impulsi esterni". Si dà la colpa a chi viene più
      comodo.

      Questo, posto che il video sia vero ... quando
      avevo 16, 17 anni, un giochetto che si faceva
      spesso consisteva in questo : in un gruppo, uno
      si fingeva down ed iniziava a far cretinate e a
      dar di matto; gli altri lo inseguivano e lo
      picchiavano, e tutto questo in pubblico. Credete
      che qualcuno sia mai intervenuto
      ?

      Ciao,
      PiwiPensa che noi ci limitavamo al "colletto" e al "fagioulo"...Comunque vi divertivate in modo un po strano eh...
  • Takky scrive:
    Capo Espiatorio?
    Già.. In fondo è molto più facile accusare un videogioco piuttosto che i genitori che non sanno fre il proprio lavoro!Nessuno si chiede come mai un videogioco vietato ai minorenni sia finito in mani sbagliate?Immagino che, visto il recente scandalo della professoressa nuda e dei 5 fortunati studenti, si stia anche pensando di bandire il porno dall'Italia!Forse è il caso di farsi un'analisi di coscienza e capire che i ragazzi non sono più in grado di distinguere il bene dal male perchè hanno tutte le libertà di questo mondo e si vive in un mondo dove tutto gli viene perdonato!Vedo la differenza.. 5 anni fa le scuole erano completamente differenti! Adesso sono allo sbando!Ai ragazzi serve educazione.. Non divieti!
    • Anonimo scrive:
      Re: Capo Espiatorio?
      - Scritto da: Takky
      Già.. In fondo è molto più facile accusare un
      videogioco piuttosto che i genitori che non sanno
      fre il proprio
      lavoro!
      Nessuno si chiede come mai un videogioco vietato
      ai minorenni sia finito in mani
      sbagliate?
      Immagino che, visto il recente scandalo della
      professoressa nuda e dei 5 fortunati studenti,
      Vedo la differenza.. 5 anni fa le scuole erano
      completamente differenti! Adesso sono allo
      sbando!
      Ai ragazzi serve educazione.. Non divieti!Beh in quel caso la prof stava facendo proprio questo: educazione... sessuale!(Ma perché tutte le mie prof erano racchie, frigide o detestavano gli uomini causa cattiva esperienza con l'altro sesso???)
      • Anonimo scrive:
        Re: Capo Espiatorio?
        - Scritto da:
        (Ma perché tutte le mie prof erano racchieSul giornale c'era scritto che quell'insegnante era brutta e aveva i brufoli.
        • Anonimo scrive:
          Re: Capo Espiatorio?
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          (Ma perché tutte le mie prof erano racchie

          Sul giornale c'era scritto che quell'insegnante
          era brutta e aveva i
          brufoli.Ma almeno lei la dava. Le mie prof no.
      • Anonimo scrive:
        Re: due pesi, due misure?

        Secondo me quei ragazzi si sono anche divertiti,
        visto che a quell'età NON VEDONO L'ORA!!! Ma COME
        MAI nessun TG li ha
        INTERVISTATI????Perché altrimenti con dei sorrisi che arrivavano alle orecchie sarebbe stato duro poter mettere all'indice la professoressa, no? :)
      • Anonimo scrive:
        Re: due pesi, due misure?
        - Scritto da:
        Secondo me quei ragazzi si sono anche divertiti,
        visto che a quell'età NON VEDONO L'ORA!!! Ma COME
        MAI nessun TG li ha
        INTERVISTATI????i TG no, ma i giornali sì...:http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2006/11_Novembre/14/galli.shtmlha iniziato a toccare il ragazzino (...) un tipetto che si pavoneggia in paese raccontando ogni particolare in un mare di volgarità. http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2006/11_Novembre/13/galli_marsiglia.shtmlAnche perché, gli alunni della media tutti quanti, non solo i cinque , non fanno altro che ricordare lunedì scorso. In un mare di volgarità e dettagli pornografici senza distinzione tra maschi e femmine radunati nella piazza centrale i piccoli parlano e riparlano della professoressa. Una protesta: «E non era neanche bella: aveva il viso pieno di brufoli». Uno sbuffa: «Io non c'ero. Purtroppo».http://www.repubblica.it/2006/11/sezioni/cronaca/milano-sesso-in-aula/alunno-sesso-in-aula/alunno-sesso-in-aula.htmlPreside, docenti e genitori della media Segantini, a Nova Milanese, hanno i volti scuri e preoccupati, raccontano di "aver subito una grande violenza", mentre il più grande tra i cinque studenti della II F protagonisti della storia di sesso con la prof di matematica, si diverte a vedersi circondato nel parco da oltre cinquanta compagni, soprattutto ragazze che lo guardano come un eroe. "A me sembrava una cosa normale. Questa storia poteva tranquillamente andare avanti, non ci vedo niente di male. Ci siamo scambiati subito i numeri di cellulare e abbiamo comunicato via sms dal primo giorno".
    • Anonimo scrive:
      Re: Capo Espiatorio?
      Capro, no capo.Sì, trattasi di Capro=Capra.Burp
    • Anonimo scrive:
      Re: Capo Espiatorio?
      - Scritto da: Takky
      Già.. In fondo è molto più facile accusare un
      videogioco piuttosto che i genitori che non sanno
      fre il proprio
      lavoro!
      Nessuno si chiede come mai un videogioco vietato
      ai minorenni sia finito in mani
      sbagliate?
      Immagino che, visto il recente scandalo della
      professoressa nuda e dei 5 fortunati studenti, si
      stia anche pensando di bandire il porno
      dall'Italia!
      Forse è il caso di farsi un'analisi di coscienza
      e capire che i ragazzi non sono più in grado di
      distinguere il bene dal male perchè hanno tutte
      le libertà di questo mondo e si vive in un mondo
      dove tutto gli viene
      perdonato!
      Vedo la differenza.. 5 anni fa le scuole erano
      completamente differenti! Adesso sono allo
      sbando!
      Ai ragazzi serve educazione.. Non divieti!Si scandalizzano, ma non sanno quello che succede nelle scuole e soprattutto nei bagni, dove ci sono le "coppiette" anche a quell'età!!!! Ormai a 12-13 anni oggi i ragazzini sanno bene cos'è il sesso e come si fa, non è che hanno imparato tutto oggi!!!! :|
    • Anonimo scrive:
      Re: Capo Espiatorio?
      "capro" ...- Scritto da: Takky
      Già.. In fondo è molto più facile accusare un
      videogioco piuttosto che i genitori che non sanno
      fre il proprio
      lavoro!
      Nessuno si chiede come mai un videogioco vietato
      ai minorenni sia finito in mani
      sbagliate?
      Immagino che, visto il recente scandalo della
      professoressa nuda e dei 5 fortunati studenti, si
      stia anche pensando di bandire il porno
      dall'Italia!
      Forse è il caso di farsi un'analisi di coscienza
      e capire che i ragazzi non sono più in grado di
      distinguere il bene dal male perchè hanno tutte
      le libertà di questo mondo e si vive in un mondo
      dove tutto gli viene
      perdonato!
      Vedo la differenza.. 5 anni fa le scuole erano
      completamente differenti! Adesso sono allo
      sbando!
      Ai ragazzi serve educazione.. Non divieti!
  • Anonimo scrive:
    Capro espiatorio
    Certo. Adesso se un ragazzo down viene pestato da coetanei vigliacchi è colpa di un videogioco. Ma visto che si dice sempre che i ragazzi al giorno d'oggi crescono molto più in fretta di quelli di 20 anni fa, visto che sono così adulti, perché non trattarli da adulti in tutto e per tutto? quindi, dato che un adulto si beccherebbe anni di galera per una cosa del genere, perché non applicare il codice penale e sbatterli dentro punto e basta? 'ma poverini, gli rovini la vita così!' qualcuno dirà. Ok, ma non mi sembra che si siano preoccupati di ciò che hanno provocato a quel ragazzo meno fortunato di loro (e sarebbe lo stesso se si fosse trattato di un ragazzo sano).A proposito, ma non doveva esserci un insegnante di sostegno col ragazzo down? e dov'era mentre veniva pestato? Il ragazzo era sotto la sua responsabilità: paghi anche l'insegnante. troppo comoda dare la colpa a un videogioco.
    • Anonimo scrive:
      Re: Capro espiatorio
      - Scritto da:
      Certo. Adesso se un ragazzo down viene pestato da
      coetanei vigliacchi è colpa di un videogioco.


      Ma visto che si dice sempre che i ragazzi al
      giorno d'oggi crescono molto più in fretta di
      quelli di 20 anni fa, visto che sono così adulti,
      perché non trattarli da adulti in tutto e per
      tutto? quindi, dato che un adulto si beccherebbe
      anni di galera per una cosa del genere, perché
      non applicare il codice penale e sbatterli dentro
      punto e basta? 'ma poverini, gli rovini la vita
      così!' qualcuno dirà. Ok, ma non mi sembra che si
      siano preoccupati di ciò che hanno provocato a
      quel ragazzo meno fortunato di loro (e sarebbe lo
      stesso se si fosse trattato di un ragazzo
      sano).

      A proposito, ma non doveva esserci un insegnante
      di sostegno col ragazzo down? e dov'era mentre
      veniva pestato? Il ragazzo era sotto la sua
      responsabilità: paghi anche l'insegnante.


      troppo comoda dare la colpa a un videogioco.Solo l'insegnante , ed i genitori ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Capro espiatorio
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Certo. Adesso se un ragazzo down viene pestato
        da

        coetanei vigliacchi è colpa di un videogioco.





        Ma visto che si dice sempre che i ragazzi al

        giorno d'oggi crescono molto più in fretta di

        quelli di 20 anni fa, visto che sono così
        adulti,

        perché non trattarli da adulti in tutto e per

        tutto? quindi, dato che un adulto si beccherebbe

        anni di galera per una cosa del genere, perché

        non applicare il codice penale e sbatterli
        dentro

        punto e basta? 'ma poverini, gli rovini la vita

        così!' qualcuno dirà. Ok, ma non mi sembra che
        si

        siano preoccupati di ciò che hanno provocato a

        quel ragazzo meno fortunato di loro (e sarebbe
        lo

        stesso se si fosse trattato di un ragazzo

        sano).



        A proposito, ma non doveva esserci un insegnante

        di sostegno col ragazzo down? e dov'era mentre

        veniva pestato? Il ragazzo era sotto la sua

        responsabilità: paghi anche l'insegnante.





        troppo comoda dare la colpa a un videogioco.
        Solo l'insegnante , ed i genitori ?I genitori di chi, del down o degli aggressori?Se hanno affidato i loro figli alla scuola, è la scuola (preside, insegnanti, non docenti, ecc.) a fare le veci dei genitori.Paghino.
Chiudi i commenti