La Francia è il paradiso della banda larga?

Anti Digital Divide evidenzia l'esempio del mercato d'oltralpe, dove la connettività vanta una migliore capillarità e una regolamentazione applicata con rigore. Imminente l'arrivo di una ADSL a 100 Mbps
Anti Digital Divide evidenzia l'esempio del mercato d'oltralpe, dove la connettività vanta una migliore capillarità e una regolamentazione applicata con rigore. Imminente l'arrivo di una ADSL a 100 Mbps

Roma – La banda larga in Italia è in affanno, mentre in Francia corre e arriva nelle case di (quasi) tutti. È quanto sostiene Anti Digital Divide , che confronta la situazione del mercato italiano del broadband con quello d’oltralpe.

“L’ADSL in Italia è un lusso – esordisce ADD – che 10 milioni di persone non possono permettersi. Per i fortunati che sono raggiunti dalla banda larga, va di lusso nel caso si trovino in quei 527 comuni (in tutta Italia) in cui oltre a Telecom altri operatori arrivano con le proprie infrastrutture fino alla centrale telefonica, in questo caso vi è una maggior concorrenza nelle tariffe. Va di lusso se la qualità della linea è tale da raggiungere velocità di 1-2 Mbit a fronte di velocità dichiarate che arrivano fino a 20 Mb”.

Una condizione non facile che, sottolinea ADD, altri Paesi europei non condividono: “In Francia, invece, la copertura a banda larga sfiora il 100% e la concorrenza è garantita dalla presenza di diversi operatori che vendono all’ingrosso, in Italia c’è solo Telecom , e da autorità garanti che sanzionano gli operatori in caso di infrazioni”.

Le sanzioni comminate recentemente dalle Authority d’oltralpe sono “importanti”: i tre operatori di telefonia mobile Orange (France Telecom), SFR (Vivendi e Vodafone) e Bouygues Telecom, ad esempio, sono stati condannati al pagamento di una multa di 534 milioni complessivi per violazione delle regole della concorrenza.

“La concorrenza – aggiunge ADD – garantisce un continuo aumento dei livelli di prestazione e qualità dei servizi, che in Italia manca. L’ultima dimostrazione è l’annuncio ormai prossimo, che darà France Telecom, di una ADSL a 100 (CENTO) MB a 45 euro mensili, riservata nelle prime fasi solo ai parigini”. Un’offerta che affianca quelle annunciate da Iliad , che ha in programma di offrire connettività da 50 Mbps che include servizi voce e IPTV in un canone da 30 euro al mese.

D.B.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

04 03 2007
Link copiato negli appunti