La giacca del motociclista

In pelle, illuminata da oltre 100 LED bianchi alimentati a batterie

Quante volte vi hanno messo in guardia sulla necessità di essere visibili agli altri veicoli stradali durante le corse notturne in motocicletta? C’è chi ha risolto la questione proponendo una giacca da motociclista arricchita da oltre 100 lampadine a LED che si illuminano nella notte, con sequenze animate. Adatta anche per le serate in discoteca, questa giacca in pelle presenta lampadine lateralmente, posteriormente, frontalmente e su ambedue le maniche.

ledjacket

Ogni lampadina è montata saldamente ed i fili che collegano l’una all’altra sono inseriti all’interno del tessuto stesso, per il massimo comfort. La rete di LED è alimentata da 4 batterie di tipo AA, la cui autonomia si attesta intorno alle 24 ore di luminosità continua.

I LED della giacca possono comunque essere spenti ed accesi tramite un apposito pulsante presente sul gruppo batterie.
Altro che giubbino catarifrangente, questa è la soluzione definitiva per essere sempre sotto le luci della ribalta!

(via 7Gadgets )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Jack scrive:
    2000 anni fa...
    Circa 2000 anni fa un tizio barbuto cacciò i mercanti dal tempio....Adesso i mercanti sono a capo del tempio...Poi si lamentano che in chiesa i fedeli scarseggiano
  • The Dude scrive:
    Non si è mai finito.
    Quando ormai si pensa di averle viste tutte, ecco che 'sti ipocriti del clero se ne escono con una nuova.
  • Creative Common scrive:
    Dio Copyright
    Ecco la nuova bestemmia del nuovo secolo "Dio Copyright" o in versione Elio e le storie teste, per essere inattaccabili, "Bio Copyright"!
  • V67 scrive:
    Ma che incominciassero a pagare le tasse
    Che la smettessero di ciucciare soldi all'Italia, di non pagare le tasse, di usare la banca dello IOR come fanno, che siano onesti per primi loro, ma se lo fossero, in fondo, non esisterebbe lo stato del Vaticano.
    • ciccio quanta ciccia scrive:
      Re: Ma che incominciassero a pagare le tasse
      Italia... intendi lo Stato Pontificio? La colonia del Vaticano? ;-) Porta Pia reversed? :)
      • V67 scrive:
        Re: Ma che incominciassero a pagare le tasse
        No Italia, le chiese sono in Italia, le proprietà anche, le università pure, costano tanto e le manteniamo noi,del Vaticano inteso come stato non mi interessa niente è solo l'ennesima multinazionale camuffata da religione.
        • iRoby scrive:
          Re: Ma che incominciassero a pagare le tasse
          Su youtube cercando con Crozza Ratzinger vengono fuori chicche fenomenali...[yt]xdRuA5ka2Ag[/yt]
  • Picchiatell o scrive:
    Amanuensi
    Per migliaia di anni la chiesa ha "copiato" di sana pianta testi e libri con una fiorente industria di monaci e facendosi anche pagare.... ora quando tocca a loro no...tutto per il denaro...
  • iome scrive:
    Dio sotto copyright
    Finalmente riconoscono che si tratta di un prodotto da tutelare, come tutti gli altri, tramite copyright. "Dio no abbiamo invetanto noi e ce lo cestiamo noi". Bravo Vaticano.
  • ZOZZONE scrive:
    Dubbi
    Dubito che sia un materiale così appetibile da essere copiato.Poteva essere una buona idea per spargere le loro idee a costo zero.Credo che alla fine sia una mossa buona per accelerare la loro estinzione.
    • Franky scrive:
      Re: Dubbi
      - Scritto da: ZOZZONE
      Dubito che sia un materiale così appetibile da
      essere
      copiato.
      Poteva essere una buona idea per spargere le loro
      idee a costo
      zero.
      Credo che alla fine sia una mossa buona per
      accelerare la loro
      estinzione.infatti...megaquotone...!!! (per una volta il copyright farebbe una cosa buona per il mondo...cosa estremamente rara...speriamo che la stessa idea venga copiata anche in medioriente...forse si avrebbe qualche lapidazione in meno...chi lo sa...)
  • ech3l0n scrive:
    Ammazziamo la creatività
    Genialate del genere non saranno più possibili:http://www.youtube.com/watch?v=cQ9sJVJMiYM
    • Franky scrive:
      Re: Ammazziamo la creatività
      - Scritto da: ech3l0n
      Genialate del genere non saranno più possibili:

      http://www.youtube.com/watch?v=cQ9sJVJMiYMmolto simpatico il video...ma sopravviveremo...del resto la satira...non era possibile nemmeno prima...Vi ricordate che cosa e' sucXXXXX a Maurizio Crozza per aver fatto satira su queste cose ?
    • Mastro Geppetto scrive:
      Re: Ammazziamo la creatività
      [yt]GV4AhCIqQH0[/yt][yt]zyUo7LaYzv8[/yt]la seconda è solo una canzoncina... ma la prima è pesante.
      • il_tuo_pros simo scrive:
        Re: Ammazziamo la creatività
        ahhh la prima è proprio un capolavoro!
        • Franky scrive:
          Re: Ammazziamo la creatività
          - Scritto da: il_tuo_pros simo
          ahhh la prima è proprio un capolavoro!Si simpaticissima...io invece vi propongo un video su un'altra genialiata bigotta...quella di vietare i massaggi al di fuori delle strutture sanitarie...Chi ha avuto questa genialata? I bigotti portoghesi...Perche' ? sentite la giustificazione:"La giustificazione di questo divieto è legato al timore che un massaggio che e' iniziato innocentemente possa avere finalità "più calde" ed erotiche." " ",ha dichiarato un funzionario a radio TSF,temendo che i massaggi possano diventare pratiche irresponsabili."La notizia a dire il vero e' un po' vecchiotta del 2008...(stessa idea se non ricordo male...la volevano proporre anche qui da noi...adducendo tuttavia pretestuose motivazioni sanitarie...) ma io ve la propongo lo stesso....I bigotti ottengono che i massaggi vengano proibiti in Portogallo.Il Comando Marittimo del sud ha deciso di vietare i massaggi sulle spiagge di Algarve. Argomento puritano giustifica la proibizione....http://www.tsf.pt/PaginaInicial/Vida/Interior.aspx?content_id=972861[yt]X9qYbfOnG6g[/yt]
      • iRoby scrive:
        Re: Ammazziamo la creatività
        [yt]xdRuA5ka2Ag[/yt]
  • Kralizec scrive:
    Perchè non registrare anche....
    Perchè non registrare anche tutto il resto, a partire dalla bibbia, non capita mica tutti i giorni di inventarsi tutta questa mitologia e farne un best seller per duemila anni!
    • Kralizec scrive:
      Re: Perchè non registrare anche....
      Scusate per i post multipli
      • kikko scrive:
        Re: Perchè non registrare anche....
        - Scritto da: Kralizec
        Scusate per i post multipliVabbè, volevi aumentare il numero per acquisire autorevolezza... ora ti venero, prima ti ammiravo... ;)
      • ciccio quanta ciccia scrive:
        Re: Perchè non registrare anche....
        Ora dovresti pagarti la SIAE da solo per aver moltiplicato il tuo post :))))))
      • Franky scrive:
        Re: Perchè non registrare anche....
        - Scritto da: Kralizec
        Scusate per i post multiplimi...la moltiplicazione dei post....miracolo!!!!(rotfl)(rotfl)
        • pasdert scrive:
          Re: Perchè non registrare anche....

          mi...la moltiplicazione dei
          post....miracolo!!!!(rotfl)(rotfl)HAHHAHAHHA stesa idea!
    • pasdert scrive:
      Re: Perchè non registrare anche....
      - Scritto da: Kralizec
      Perchè non registrare anche tutto il resto, a
      partire dalla bibbia, non capita mica tutti i
      giorni di inventarsi tutta questa mitologia e
      farne un best seller per duemila
      anni!La moltiplicazione dei post!!Miracolo!!!! IDDIO vuole che copiamo!!!
  • Kralizec scrive:
    Perchè non registrare anche....
    Perchè non registrare anche tutto il resto, a partire dalla bibbia, non capita mica tutti i giorni di inventarsi tutta questa mitologia e farne un best seller per duemila anni!
    • iRoby scrive:
      Re: Perchè non registrare anche....
      E mi sa che il copyright gli è scaduto, se dura 90 anni dalla morte dell'autore...Però posso addurre la scusa che l'autore è Dio, e che essendo immortale il copyright è eterno!
  • Kralizec scrive:
    Perchè non registrare anche....
    Perchè non registrare anche tutto il resto, a partire dalla bibbia, non capita mica tutti i giorni di inventarsi tutta questa mitologia e farne un best seller per duemila anni!
  • pippo75 scrive:
    Valore della legge?
    Ma la legge è per il Vaticano oppure per il mondo intero? Ci sono convenzioni?
  • esprit scrive:
    La giustizia divina
    e io che pensavo bastasse la giustizia divina a far desistere i "copioni" (peraltro tutti atei comunisti e blasfemi) oppure a colpirli con tuoni, fulmini e maremoti (come insegna il vicepresidente del cnr) !
    • vuoto scrive:
      Re: La giustizia divina
      A me risultava invece che la politica di fronte ai tribunali fosse:"e a chi vuol litigare con te e prenderti la tunica, lasciagli anche il mantello"...Mi sa che si vuol usare il copyright in maniera difensiva, ma lo stesso non mi piace tanto come idea.
  • ciccio quanta ciccia scrive:
    Bastaaaaaaaaaaaaaa
    O ma cosa succede in questi giorni con 'sto maledetto copyright? Ne sfornano una ogni 5 minuti non se ne può più, basta!!! Cos'è? Il problema principale del terzo millennio? Questione di vita o di morte? E dai su!
  • ciucciolo scrive:
    corro subito ...
    ... a mettere il copyright sulle bestemmie, a meno che non ci abbia già pensato Germano Mosconi
    • bubba scrive:
      Re: corro subito ...
      - Scritto da: ciucciolo
      ... a mettere il copyright sulle bestemmie, a
      meno che non ci abbia già pensato Germano
      Mosconiveramente ci abbiamo gia pensato noi nei primi anni '90. Con la lista "prcd" su cybernet FTN (e poi #cybrnet su internet). Qualcosa trovi se cerchi con quelle keyword su google ;)
      • dubbio scrive:
        Re: corro subito ...
        - Scritto da: bubba
        - Scritto da: ciucciolo

        ... a mettere il copyright sulle bestemmie, a

        meno che non ci abbia già pensato Germano

        Mosconi
        veramente ci abbiamo gia pensato noi nei primi
        anni '90. Con la lista "prcd" su cybernet FTN (e
        poi #cybrnet su internet). Qualcosa trovi se
        cerchi con quelle keyword su google
        ;)Ehi, Bubba, da quanto tempo! :D
        • bubba scrive:
          Re: corro subito ...
          - Scritto da: dubbio
          - Scritto da: bubba

          - Scritto da: ciucciolo


          ... a mettere il copyright sulle bestemmie, a


          meno che non ci abbia già pensato Germano


          Mosconi

          veramente ci abbiamo gia pensato noi nei primi

          anni '90. Con la lista "prcd" su cybernet FTN (e

          poi #cybrnet su internet). Qualcosa trovi se

          cerchi con quelle keyword su google

          ;)

          Ehi, Bubba, da quanto tempo! :Deheh anche tu eri operativo nei "bei tempi andati"(TM) ? ;)
    • Alvaro Vitali scrive:
      Re: corro subito ...
      - Scritto da: ciucciolo
      ... a mettere il copyright sulle bestemmie, a
      meno che non ci abbia già pensato Germano
      MosconiCiucciolo, non nominare il nome di Germano Mosconi invano!
  • panda rossa scrive:
    E serviva il copyright?
    Per fare quello che vuole il vaticano con la loro roba, era molto ma molto piu' indicato utilizzare una creative commons.Certo che se questi vanno a chiedere consulenza ad un fuoriuscito da quella metastasi della siae, stiamo freschi...
    • bubba scrive:
      Re: E serviva il copyright?
      - Scritto da: panda rossa
      Per fare quello che vuole il vaticano con la loro
      roba, era molto ma molto piu' indicato utilizzare
      una creative
      commons.

      Certo che se questi vanno a chiedere consulenza
      ad un fuoriuscito da quella metastasi della siae,
      stiamo
      freschi...Esattamente ahahLa cosa bella e' che si sono subito affrettati a specificare piu' volte che l'operazione ha l'intento di tutelare "l'integrita'" delle opere (cosa giusta in generale) e "utilizzi non appropriati" (lasciando intendere blasfemi o simili) e NON giammai il piu prosaico ed economicamente rilevante "diritto alla diffusione/riproduzione" & co [si, e' citato ma in modo molto minimalista]. Segno che gatta ci cova, e molto. :-)PS: (non che mi importi molto di scansionare libri o foto editi dal vaticano cmq...)
      • iRoby scrive:
        Re: E serviva il copyright?
        Ma come tutta l'istituzione religiosa cattolica si basa sull'iconoclastia e non dovremmo pensare che si tratti solo di soldi?Indulgenze, santini, statuette, icone, e iniziative commerciali derivanti dalla beatificazione di invasati di tutti i tempi sono la loro merce primaria...
        • ottetto scrive:
          Re: E serviva il copyright?
          un ripasso di alcuni concetti non può farti male:http://it.wikipedia.org/wiki/Iconoclastia
          • Mela avvelenata scrive:
            Re: E serviva il copyright?
            - Scritto da: ottetto
            un ripasso di alcuni concetti non può farti male:

            http://it.wikipedia.org/wiki/IconoclastiaVabbè il nome scritto da iRoby era l'opposto del concetto voleva esprimere! Per questo motivo dovrà indossare il cilicio da penitenza :DAd ogni modo resta il fatto che la vendita di immagini sacre, statuette, crocifissi... (ivi incluse le figurine di padre Pio!) è un business non indifferente (oltre ad essere una pura e semplice mercificazione del "sacro", se vogliamo mettere il dito nella piaga...)Insomma, son lontani i tempi in cui la Chiesa di Roma vendeva le indulgenze? Forse nemmeno troppo...
          • Funny Guy scrive:
            Re: E serviva il copyright?
            - Scritto da: Mela avvelenata
            Vabbè il nome scritto da iRoby era l'opposto del
            concetto voleva esprimere! Per questo motivo
            dovrà indossare il cilicio da penitenzaDato che siamo informatici, indosserà il silicio ;)
        • Osvy scrive:
          Re: E serviva il copyright?
          - Scritto da: iRoby
          Ma come tutta l'istituzione religiosa cattolica
          si basa sull'iconoclastia e non dovremmo pensare
          che si tratti solo di soldi?

          Indulgenze, santini, statuette, icone, e
          iniziative commerciali derivanti dalla
          beatificazione di invasati di tutti i tempi sono
          la loro merce primaria...Lasciate che i soldini vengano a me... ;-)(mi pento subito di quello che ho scritto...)
          • iRoby scrive:
            Re: E serviva il copyright?
            George Carlin:è onnipotente, onniscente, onnitutto, ma ha sempre bisogno di soldi... Just can't handle money![yt]yTPUzgHn_s4[/yt]
    • ThEnOra scrive:
      Re: E serviva il copyright?
      - Scritto da: panda rossa
      Per fare quello che vuole il vaticano con la loro
      roba, era molto ma molto piu' indicato utilizzare
      una creative
      commons.Ovvio che sì!Se non esistesse il copyright, ossia il riconoscimento di una serie di diritti esclusivi degli autori e/o creatori dell'opera, le licenze CC su cosa si baserebbero?
      Certo che se questi vanno a chiedere consulenza
      ad un fuoriuscito da quella metastasi della siae,
      stiamo
      freschi...Il commento sull'uso del CC era più azzeccato qua e non sopra.
    • Picchiatell o scrive:
      Re: E serviva il copyright?
      - Scritto da: panda rossa
      Per fare quello che vuole il vaticano con la loro
      roba, era molto ma molto piu' indicato utilizzare
      una creative
      commons.

      Certo che se questi vanno a chiedere consulenza
      ad un fuoriuscito da quella metastasi della siae,
      stiamo
      freschi...guarda che per miliaia di anni hanno fatto / hanno / faranno i soldi con le reliquie (pure fasificate) e tutto quello che ci gira attorno questo e' solo voler mettere nero su bianco che se qualcuno si azzarda a "copiarli" gli mandano la "parcella"...
      • volgare scrive:
        Re: E serviva il copyright?
        - Scritto da: Picchiatell o
        - Scritto da: panda rossa

        Per fare quello che vuole il vaticano con la
        loro

        roba, era molto ma molto piu' indicato
        utilizzare

        una creative

        commons.



        Certo che se questi vanno a chiedere consulenza

        ad un fuoriuscito da quella metastasi della
        siae,

        stiamo

        freschi...

        guarda che per miliaia di anni hanno fatto /
        hanno / faranno i soldi con le reliquie (pure
        fasificate) e tutto quello che ci gira attorno
        questo e' solo voler mettere nero su bianco che
        se qualcuno si azzarda a "copiarli" gli mandano
        la
        "parcella"...miliaia :
        • Picchiatell o scrive:
          Re: E serviva il copyright?
          - Scritto da: volgare
          - Scritto da: Picchiatell o

          - Scritto da: panda rossa


          Per fare quello che vuole il vaticano con la

          loro


          roba, era molto ma molto piu' indicato

          utilizzare


          una creative


          commons.





          Certo che se questi vanno a chiedere
          consulenza


          ad un fuoriuscito da quella metastasi della

          siae,


          stiamo


          freschi...



          guarda che per miliaia di anni hanno fatto /

          hanno / faranno i soldi con le reliquie (pure

          fasificate) e tutto quello che ci gira attorno

          questo e' solo voler mettere nero su bianco che

          se qualcuno si azzarda a "copiarli" gli mandano

          la

          "parcella"...

          miliaia :e' vabbe' mi dichiaro cittadino dal vaticano...
          • Osvy scrive:
            Re: E serviva il copyright?
            - Scritto da: Picchiatell o


            "parcella"...



            miliaia :
            e' vabbe' mi dichiaro cittadino dal vaticano...DEL vaticano?... cambia tastiera ;-)(si fà per scherzà, figurati quando si scrive di corsa ne succede di pegio... :-) )
      • Mela avvelenata scrive:
        Re: E serviva il copyright?
        - Scritto da: Picchiatell o
        - Scritto da: panda rossa

        Per fare quello che vuole il vaticano con la
        loro

        roba, era molto ma molto piu' indicato
        utilizzare

        una creative

        commons.



        Certo che se questi vanno a chiedere consulenza

        ad un fuoriuscito da quella metastasi della
        siae,

        stiamo

        freschi...

        guarda che per miliaia di anni hanno fatto /
        hanno / faranno i soldi con le reliquie (pure
        fasificate) e tutto quello che ci gira attorno
        questo e' solo voler mettere nero su bianco che
        se qualcuno si azzarda a "copiarli" gli mandano
        la
        "parcella"......credo che metterò su una stamperia clandestina di Bibbie, stasera :DVediamo se qualcuno ha qualcosa da dire...
        • Picchiatell o scrive:
          Re: E serviva il copyright?
          - Scritto da: Mela avvelenata

          ...credo che metterò su una stamperia clandestina
          di Bibbie, stasera
          :D
          Vediamo se qualcuno ha qualcosa da dire...il businnes sta nel venderle... ed in questo le edizioni paoline fa sembrare apple una associazione filantropica...
          • panda rossa scrive:
            Re: E serviva il copyright?
            - Scritto da: Picchiatell o
            - Scritto da: Mela avvelenata




            ...credo che metterò su una stamperia
            clandestina

            di Bibbie, stasera

            :D

            Vediamo se qualcuno ha qualcosa da dire...

            il businnes sta nel venderle... ed in questo le
            edizioni paoline fa sembrare apple una
            associazione
            filantropica...Intanto nel primo incontro Apple ha censurato l'app di quei bigotti che volevano curare i gay.Aspetto con ansia il secondo incontro quando qualcuno mettera' l'app con la bibbia e ratzinger pretendera' l'otto per mille sul ricavato.
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: E serviva il copyright?
      - Scritto da: panda rossa
      Per fare quello che vuole il vaticano con la loro
      roba, era molto ma molto piu' indicato utilizzare
      una creative
      commons.Con la clausola "no opere derivate", in particolare; il rischio che vogliono evitare, probabilmente, è che i testi vengano citati a sproposito, o travisati (citando solo alcune parti, puoi sostenere anche il punto di vista opposto)
      • fiertel91 scrive:
        Re: E serviva il copyright?

        Con la clausola "no opere derivate", in
        particolare; il rischio che vogliono evitare,
        probabilmente, è che i testi vengano citati a
        sproposito, o travisati (citando solo alcune
        parti, puoi sostenere anche il punto di vista
        opposto)Peccato che in Italia si può usare materiale protetto da copyright ai fini di critica. Quindi è un autogol.
    • Franky scrive:
      Re: E serviva il copyright?
      - Scritto da: panda rossa
      Per fare quello che vuole il vaticano con la loro
      roba, era molto ma molto piu' indicato utilizzare
      una creative
      commons.

      Certo che se questi vanno a chiedere consulenza
      ad un fuoriuscito da quella metastasi della siae,
      stiamo
      freschi...Guarda non pensavo...mai e poi mai di poter dire una cosa del genere...ma stavolta...sai che non trovo questa notizia negativa?E lo sai il perche' ? Noi abbiamo sempre sostenuto che il copyright impedisce la libera diffusione del sapere e della conoscenza...ma qui non si parla di sapere e di conoscenza...qui si parla per lo piu' di punti di vista irrazionali e di pregiudizi...quindi se si diffondono di meno...e' meglio...quindi solo ed esclusivamente in questo caso specifico....dico...amen...sia fatta la volonta' dei bigotti....
      • il_prossimo scrive:
        Re: E serviva il copyright?
        - Scritto da: Franky
        ma qui non si parla di sapere e di
        conoscenza...qui si parla per lo piu' di punti di
        vista irrazionali e di pregiudizi...quindi se si
        diffondono di meno...e' meglioquotone
      • ninjaverde scrive:
        Re: E serviva il copyright?
        - Scritto da: Franky
        - Scritto da: panda rossa

        Per fare quello che vuole il vaticano con la
        loro

        roba, era molto ma molto piu' indicato
        utilizzare

        una creative

        commons.



        Certo che se questi vanno a chiedere consulenza

        ad un fuoriuscito da quella metastasi della
        siae,

        stiamo

        freschi...

        Guarda non pensavo...mai e poi mai di poter dire
        una cosa del genere...ma stavolta...sai che non
        trovo questa notizia
        negativa?
        E lo sai il perche' ? Noi abbiamo sempre
        sostenuto che il copyright impedisce la libera
        diffusione del sapere e della
        conoscenza...
        ma qui non si parla di sapere e di
        conoscenza...qui si parla per lo piu' di punti di
        vista irrazionali e di pregiudizi...quindi se si
        diffondono di meno...e' meglio...quindi solo ed
        esclusivamente in questo caso
        specifico....dico...amen...sia fatta la volonta'
        dei
        bigotti....Sì però si tratta anche di un pricipio etico. Quindi al di là della religione cattolica o di altro tipo.Se si proteggono i contenuti (o anche diritti d'autore) la scelta è ineccepibile. Se però si salvaguardano interessi economici l'aspetto è un tantino diverso.La "Fede" o "Religione" dovrebbe essere un bene di tutti (almeno in linea di pricipio) idem madonne crocefissi e santini bibbie e quant'altro. Quindi salvare l'integrità ed i significati non vuol dire utilizzarli per guadagni, salvo le spese per la produzione naturalmente. Oppure ci può essere un produttore indipendente, che deve rispettare appunto l'intergrità originale, ma non dovrebbe pagare le Royalty al Vaticano, salvo semmai una onologazione gratuita...Ma la via più "breve" è semplicemente non spendere denaro per questi oggetti o temi, così si risolve la faccenda.
Chiudi i commenti