La Luna è calante

Il satellite della Terra si sta rimpicciolendo. Ma non si tratta di niente di preoccupante

Roma – Una nuova ricerca condotta dal Center for Earth and Planetary Studies presso lo Smithsonian’s National Air and Space Museum dimostra che la Luna registrerebbe ancora attività geologica e che ciò sta portando a un piccolo restringimento della sua superficie.

A spingere gli scienziati a questa conclusione l’osservazione di alcune crepe nella crosta lunare formatesi in conseguenza di un raffreddamento e rimpicciolimento del suo interno avvenuto negli ultimi miliardi anni: in conseguenza di ciò anche la superficie si sarebbe ridimensionata .

Naturalmente non si vedono differenze ad occhio nudo, dal momento che si è nell’ordine di grandezza di 180 metri nel giro di eoni. Il rimpicciolimento non dovrebbe inoltre avere alcuna influenza sulla Terra .

Sarebbero 14 le formazioni (fenditure di poco meno di 10 metri di profondità e pochi chilometri di lunghezza), chiamate scarpate lobate e sparse su tutta la superficie, che testimonierebbero la tendenza: apparentemente di recente formazione potrebbero rappresentare un fenomeno relativamente nuovo per il satellite terrestre . In ogni caso si tratta di una tendenza comune ai corpi celesti anche se in proporzioni diverse: le scarpate createsi su Mercurio, per esempio, sono molto più grandi.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • dovella scrive:
    patch OUT!
    falla tappata a tempo di record, ecco la patch:http://support.microsoft.com/kb/2264107/
    • Marameo scrive:
      Re: patch OUT!
      Ma tu davvero non capisci una cippa lippa. La patch di Microsoft non risolve il problema di fondo. Il problema di fondo NON SI PUO' RISOLVERE. WINDOWS FAIL capisci ?
    • Stefano scrive:
      Re: patch OUT!
      Non Sembrerebbe una patch, visto che non è un vero bug, quanto la possibilità da registry di disabilitare l'algoritmo del percorso di ricerca di caricamento delle DLL.Di default però mi sembra di capire che la chiave non viene aggiunta, quindi il problema rimane, sarei curioso di vederlo all'opera e vedere quale sono le applicazioni che non partono.
    • panda rossa scrive:
      Re: patch OUT!
      - Scritto da: dovella
      falla tappata a tempo di record, ecco la patch:
      http://support.microsoft.com/kb/2264107/Bella roba: questa fa il paio con quell'altra patch dei files.lnk che toglieva le icone.A queste condizioni un computer spento e' piu' utile di uno patchato.
  • ture muture scrive:
    Toh...la colpa (sta volta) non è di Xp
    http://www.ilsoftware.it/articoli.asp?id=6486 "Sebbene si possa discutere sull'implementazione di un ordine di ricerca che vede in testa alla lista la directory corrente di ciascuna applicazione", conclude Giuliani, "non ritengo si tratti di un problema del sistema operativo. La logica utilizzata da Windows è infatti ben documentata così come le funzioni LoadLibrary e LoadLibraryEx" Vediamo in quanti sono quelli che ne sanno di più di un ricercatore Prevx.
    • Ocrop Oid scrive:
      Re: Toh...la colpa (sta volta) non è di Xp
      si vabbè.... se adesso prendiamo come oro colato la caxxate che scrivono su "ilsoftware.it".... :-o
      • ture muture scrive:
        Re: Toh...la colpa (sta volta) non è di Xp
        - Scritto da: Ocrop Oid
        si vabbè.... se adesso prendiamo come oro colato
        la caxxate che scrivono su "ilsoftware.it"....
        :-oEh, questo si che è modo di controbattere, mica servono le prove!Però Marco Giuliani è un esperto in sicurezza informatica, tu in cosa?https://www.pcalsicuro.com/main/
    • cav scrive:
      Re: Toh...la colpa (sta volta) non è di Xp
      La logica utilizzata da Windows è infatti ben documentata; e se mi permette di non specificare il percorso delle DLL perché dovrei farlo?-Winsoz: insicuro by designed!
  • clitorideee eeeeee scrive:
    sucate XXXXX
    uhauhauhauhauhauhauhauhauhauhauhauha uhauhauhauhauhauhauhauhauhauhauhauha uhauhauhauhauhauhauhauhauhauhauhauha uhauhauhauhauhauhauhauhauha!!!
  • Un vecchio scrive:
    TCO
    Io utilizzo linux (Debian) su diversi server; ce l'ho installato sul mio client (Ubuntu) dove sviluppo principalmente in Java.Ritengo che sia una piattaforma sufficientemente robusta e mi piace utilizzarlo.Onestamente, però, non lo vedo come un'alternativa "efficace" a Windows sulla stragrande maggioranza dei client, specialmente in grosse realtà aziendali.Per cui ho sempre consigliato ai miei clienti XP (e, prima, 2000).Devo ammettere che la gestione è sempre stata tutto sommato abbastanza facile; non sono stati molti i casi in cui impazzire per cavolate inspiegabili.In più, un dominio AD faceva (e fa) quasi sempre comodo.Da Vista in avanti, una tragedia: problemi su stampanti; utenti che, come amministratori del pc, non riescono a fare cose che facevano tranquillamente con XP; programmi di terze parti che denunciano problemi non facilmente individuabili. E un sacco di tempo per trovare soluzioni che non sempre ci sono. Non mi dilungo oltre.La mia esperienza mi dice che dopo XP il tanto sbandierato TCO è salito, e non di poco.Ed inizio ad avere utenti che chiedono collegamenti in terminal server da postazioni diskless (Win CE o altre cosette simili) e addirittura gente che mi chiede se si può passare i client a Linux.E, no, non accetto l'obiezione che sono io che non sono capace a gestire Vista o Seven: non sarò il mago dei sistemisti ma mi sono sempre gestito tranquillamente tutto quanto è venuto prima; e sono sempre stato in grado di trovare velocemente indicazioni per risolvere quanto non sapevo.Adesso non ci riesco più.Ma già, forse sono sono io che sto diventando vecchio.
    • scrotone scrive:
      Re: TCO
      - Scritto da: Un vecchio
      Io utilizzo linux (Debian) su diversi server; ce
      l'ho installato sul mio client (Ubuntu) dove
      sviluppo principalmente in
      Java.
      Ritengo che sia una piattaforma sufficientemente
      robusta e mi piace
      utilizzarlo.
      Onestamente, però, non lo vedo come
      un'alternativa "efficace" a Windows sulla
      stragrande maggioranza dei client, specialmente
      in grosse realtà
      aziendali.
      Per cui ho sempre consigliato ai miei clienti XP
      (e, prima,
      2000).
      Devo ammettere che la gestione è sempre stata
      tutto sommato abbastanza facile; non sono stati
      molti i casi in cui impazzire per cavolate
      inspiegabili.
      In più, un dominio AD faceva (e fa) quasi sempre
      comodo.

      Da Vista in avanti, una tragedia: problemi su
      stampanti; utenti che, come amministratori del
      pc, non riescono a fare cose che facevano
      tranquillamente con XP; programmi di terze parti
      che denunciano problemi non facilmente
      individuabili. E un sacco di tempo per trovare
      soluzioni che non sempre ci sono. Non mi dilungo
      oltre.

      La mia esperienza mi dice che dopo XP il tanto
      sbandierato TCO è salito, e non di
      poco.
      Ed inizio ad avere utenti che chiedono
      collegamenti in terminal server da postazioni
      diskless (Win CE o altre cosette simili) e
      addirittura gente che mi chiede se si può passare
      i client a
      Linux.

      E, no, non accetto l'obiezione che sono io che
      non sono capace a gestire Vista o Seven: non sarò
      il mago dei sistemisti ma mi sono sempre gestito
      tranquillamente tutto quanto è venuto prima; e
      sono sempre stato in grado di trovare velocemente
      indicazioni per risolvere quanto non
      sapevo.
      Adesso non ci riesco più.

      Ma già, forse sono sono io che sto diventando
      vecchio.E che XXXXX c'entra con l'articolo?
      • Steve Robinson Hakkabee scrive:
        Re: TCO
        niente come il 90% dei commenti su p-i.it!
        • Un vecchio scrive:
          Re: TCO
          Già, avete ragione voi, non c'entra niente; solo il racconto di un'esperienza di cui non frega sostanzialmente niente a nessuno.Al massimo meglio un commento idiota ed urlato: quelli hanno più considerazione.
    • il solito bene informato scrive:
      Re: TCO
      - Scritto da: Un vecchio
      Da Vista in avanti, una tragedia: problemi su
      stampanti; utenti che, come amministratori del
      pc, non riescono a fare cose che facevano
      tranquillamente con XP;sono un grafico. Mi hanno messo a lavorare su un computer con 7 (sette). Non essendo amministratore non posso installare i font Truetype(rotfl) fantastico
      • FDG scrive:
        Re: TCO
        - Scritto da: il solito bene informato
        sono un grafico. Mi hanno messo a lavorare su un
        computer con 7 (sette). Non essendo
        amministratore non posso installare i font
        Truetype

        (rotfl) fantasticoCioè, manco solo per il tuo utente? Non ci credo :o
        • il solito bene informato scrive:
          Re: TCO
          - Scritto da: FDG
          - Scritto da: il solito bene informato


          sono un grafico. Mi hanno messo a lavorare su un

          computer con 7 (sette). Non essendo

          amministratore non posso installare i font

          Truetype



          (rotfl) fantastico

          Cioè, manco solo per il tuo utente? Non ci credo
          :oHo fatto due ore di ricerca in google riguardo questo problema e a quanto pare non c'è via d'uscita se non essere amministratore (addirittura qualcuno non riesce ad installarli nemmeno da amministratore).Certo lo so che i font sono origine spesso di problemi e conflitti nel sistema e che quelli scaricabili gratuitamente da internet (tutti truetype o opentype) magari potrebbero essere portatori di infezione... e, certo, non guidare la macchina è il modo migliore per prevenire incidenti :-) ma potrebbero esserci altri modi per affrontare il problema.Comunque, se puoi smentirmi, fammi sapere :-)
          • FDG scrive:
            Re: TCO
            - Scritto da: il solito bene informato
            Comunque, se puoi smentirmi, fammi sapere :-)Il mio "non ci credo" era di sorpresa. Cioè, è troppo complicato fare qualcosa di simile a /User/ /Library/Fonts? Pure linux ha la sua ~/.fontsMa forse nome e cognome sa dirci qualcosa di più in proposito... :D
          • il solito bene informato scrive:
            Re: TCO
            - Scritto da: FDG
            - Scritto da: il solito bene informato


            Comunque, se puoi smentirmi, fammi sapere :-)

            Il mio "non ci credo" era di sorpresa. Cioè, è
            troppo complicato fare qualcosa di simile a
            /User/ /Library/Fonts? Pure linux ha la
            sua
            ~/.fontsanche per me è stata una (brutta) sorpresa. Come si può intuire :-) vengo dal mondo Os X che ha una gestione dei font simile a quella che hai accennato

            Ma forse nome e cognome sa dirci qualcosa di più
            in proposito...
            :Dogni suggerimento è benvenuto :-)
          • Ittiointerp rete scrive:
            Re: TCO
            Tasto destro sul file, ti apre il menu constuale, la terza voce è "Installa", a questo punto per procedere ti chiede l'account di amministrazione.L'account amministratore deve essere quello locale della machina o quello di dominio purchè inserito tra gli account di amministrazione del pc locale.
          • il solito bene informato scrive:
            Re: TCO
            - Scritto da: Ittiointerp rete
            Tasto destro sul file, ti apre il menu constuale,
            la terza voce è "Installa", a questo punto per
            procedere ti chiede l'account di
            amministrazione.

            L'account amministratore deve essere quello
            locale della machina o quello di dominio purchè
            inserito tra gli account di amministrazione del
            pc
            locale.non avendo privilegi di amministratore...
          • eric scrive:
            Re: TCO

            non avendo privilegi di amministratore...... torna ad XP e lí installi tutto. Poi lamentati perché il sistema ti lascia troppa libertá...
          • il solito bene informato scrive:
            Re: TCO
            - Scritto da: eric

            non avendo privilegi di amministratore...

            ... torna ad XP e lí installi tutto. Poi
            lamentati perché il sistema ti lascia troppa
            libertá...non mi lamenterei per la troppa libertà... ma perché fa schifo (rotfl)
          • Ittiointerp rete scrive:
            Re: TCO
            Tasto destro sul file, ti apre il menu constuale, la terza voce è "Installa", a questo punto per procedere ti chiede l'account di amministrazione.L'account amministratore deve essere quello locale della machina o quello di dominio purchè inserito tra gli account di amminsitrazione del pc locale.
          • Andreabont scrive:
            Re: TCO
            Per come viene pensata la struttura di windows (ho letto cose sulla struttura interna di windows che potrebbero generare flame wars definitive, quindi taccio) non mi stupisce che i font siano generalizzati e, quindi, gestibili globalmente solo da un admin.
    • The Real Gordon scrive:
      Re: TCO
      - Scritto da: Un vecchio
      Io utilizzo linux (Debian) su diversi server; ce
      l'ho installato sul mio client (Ubuntu) dove
      sviluppo principalmente in
      Java.
      Ritengo che sia una piattaforma sufficientemente
      robusta e mi piace
      utilizzarlo.
      Onestamente, però, non lo vedo come
      un'alternativa "efficace" a Windows sulla
      stragrande maggioranza dei client, specialmente
      in grosse realtà
      aziendali.
      Per cui ho sempre consigliato ai miei clienti XP
      (e, prima,
      2000).
      Devo ammettere che la gestione è sempre stata
      tutto sommato abbastanza facile; non sono stati
      molti i casi in cui impazzire per cavolate
      inspiegabili.
      In più, un dominio AD faceva (e fa) quasi sempre
      comodo.

      Da Vista in avanti, una tragedia: problemi su
      stampanti; utenti che, come amministratori del
      pc, non riescono a fare cose che facevano
      tranquillamente con XP; programmi di terze parti
      che denunciano problemi non facilmente
      individuabili. E un sacco di tempo per trovare
      soluzioni che non sempre ci sono. Non mi dilungo
      oltre.

      La mia esperienza mi dice che dopo XP il tanto
      sbandierato TCO è salito, e non di
      poco.
      Ed inizio ad avere utenti che chiedono
      collegamenti in terminal server da postazioni
      diskless (Win CE o altre cosette simili) e
      addirittura gente che mi chiede se si può passare
      i client a
      Linux.

      E, no, non accetto l'obiezione che sono io che
      non sono capace a gestire Vista o Seven: non sarò
      il mago dei sistemisti ma mi sono sempre gestito
      tranquillamente tutto quanto è venuto prima; e
      sono sempre stato in grado di trovare velocemente
      indicazioni per risolvere quanto non
      sapevo.
      Adesso non ci riesco più.

      Ma già, forse sono sono io che sto diventando
      vecchio.Io ho un laptop in dual boot, win7 e debian. Su win xp non ho mai avuto nulla da dire, univa stabilità a sicurezza (post service pack 2-3). Con win 7 di fatto ho disabilitato tutto ciò che mi IMPEDIVA di usarlo (UAC, e sono anche divenuto proprietario di tutte le cartelle, altrimenti avevo mille problemi). Peccato che ciò che ho dovuto disabilitare fosse anche ciò che avrebbe dovutpo rendere più sicuro il SO.Sempre con win7, l'ho già dovuto reinstallare (cosa che non facevo dai tempi di win98) perchè a un certo punto non installava più i nuovi aggiornamenti, dando sempre vari segnale d'errore.Su debian molto meglio, però va detto che ogni tanto anche lì succedono XXXXXX. Tuttora non mi è chiaro perchè mai venga usato grub2, di cui nessuno ha ben chiari i miglioramenti rispetto a quello precedente, che era decisamente più comodo e semplice da configurare.
      • eccitamento clitorideo scrive:
        Re: TCO
        - Scritto da: The Real Gordon
        - Scritto da: Un vecchio

        Io utilizzo linux (Debian) su diversi server; ce

        l'ho installato sul mio client (Ubuntu) dove

        sviluppo principalmente in

        Java.

        Ritengo che sia una piattaforma sufficientemente

        robusta e mi piace

        utilizzarlo.

        Onestamente, però, non lo vedo come

        un'alternativa "efficace" a Windows sulla

        stragrande maggioranza dei client, specialmente

        in grosse realtà

        aziendali.

        Per cui ho sempre consigliato ai miei clienti XP

        (e, prima,

        2000).

        Devo ammettere che la gestione è sempre stata

        tutto sommato abbastanza facile; non sono stati

        molti i casi in cui impazzire per cavolate

        inspiegabili.

        In più, un dominio AD faceva (e fa) quasi sempre

        comodo.



        Da Vista in avanti, una tragedia: problemi su

        stampanti; utenti che, come amministratori del

        pc, non riescono a fare cose che facevano

        tranquillamente con XP; programmi di terze parti

        che denunciano problemi non facilmente

        individuabili. E un sacco di tempo per trovare

        soluzioni che non sempre ci sono. Non mi dilungo

        oltre.



        La mia esperienza mi dice che dopo XP il tanto

        sbandierato TCO è salito, e non di

        poco.

        Ed inizio ad avere utenti che chiedono

        collegamenti in terminal server da postazioni

        diskless (Win CE o altre cosette simili) e

        addirittura gente che mi chiede se si può
        passare

        i client a

        Linux.



        E, no, non accetto l'obiezione che sono io che

        non sono capace a gestire Vista o Seven: non
        sarò

        il mago dei sistemisti ma mi sono sempre gestito

        tranquillamente tutto quanto è venuto prima; e

        sono sempre stato in grado di trovare
        velocemente

        indicazioni per risolvere quanto non

        sapevo.

        Adesso non ci riesco più.



        Ma già, forse sono sono io che sto diventando

        vecchio.

        Io ho un laptop in dual boot, win7 e debian.

        Su win xp non ho mai avuto nulla da dire, univa
        stabilità a sicurezza (post service pack 2-3).
        Con win 7 di fatto ho disabilitato tutto ciò che
        mi IMPEDIVA di usarlo (UAC, e sono anche divenuto
        proprietario di tutte le cartelle, altrimenti
        avevo mille problemi). Peccato che ciò che ho
        dovuto disabilitare fosse anche ciò che avrebbe
        dovutpo rendere più sicuro il
        SO.

        Sempre con win7, l'ho già dovuto reinstallare
        (cosa che non facevo dai tempi di win98) perchè a
        un certo punto non installava più i nuovi
        aggiornamenti, dando sempre vari segnale
        d'errore.

        Su debian molto meglio, però va detto che ogni
        tanto anche lì succedono XXXXXX. Tuttora non mi
        è chiaro perchè mai venga usato grub2, di cui
        nessuno ha ben chiari i miglioramenti rispetto a
        quello precedente, che era decisamente più comodo
        e semplice da
        configurare.GODOOOOOOOOOOOOOOOO!!! :D
  • contenuto scrive:
    questione di numeri
    Non mi stancherò mai di dirlo, anche ai sordi e ai fankids che si aggirano da queste parti: è una questione di numeri.Difficile da capire quando si fa il "tifo".A prescindere dal fatto che "tifare" per una multinazionale che fa soldi a palanche fregandosene di quel che pensi e che sfrega le mani quando i cogli oni inneggiano e celebrano ogni michiata prodotta, è oltremodo ingenuo e infantile (tipico comportamento da clientino), il fatto che non esistono exploit per macos o linux è semplicemente da ricondursi alla retribuzione che puo avere lo sviluppo di un malware su un certo numero di macchine.Per quelli che non ci arrivano e/o si stancano presto di leggere, eccovi un bel brano "spezzato" da un carriage return, cosi che anche gli XXXXXXXXX capiscono.Conviene di piu studiare il modo di guadagnare soldi tramite un exploit su windows che è il sistema piu diffuso in assoluto, oppure su linux o macos ?La matematica non è un opinione e chi fa malware la conosce molto bene e se ne infischia altamente del tifo da rinco che platealmente dimostrate in queste pagine.Chiaro o no?Avanti con i commenti.. (gia me li immagino, "l'ipad è unaXXXXXta", nono l'"iphone è bestiale", "ah ma linux è invulnerabile", "macos è oltre")Esilaranti :D
    • asd scrive:
      Re: questione di numeri
      guarda che è inutile... loro ignoreranno questo discorso e si aggrapperanno ad altro.In fondo cosa pretendi dai fantrollboy?
    • Stefano scrive:
      Re: questione di numeri
      Se devo essere sincero, sono 5 anni che sento sta solfa sul mac ed anche su linux, ma è possibile che in 5 anni non esiste una persona che sia riuscita a mettere in crisi ne Mac ne Linux realizzando un schifo di virus degno di questo nome, tipo non so alla conficker?E' questo dipende dal fatto che esistono molti più computer basati su Windows?Non credo proprio.Linux e Mac non hanno virus degni di questo nome perchè sono più difficili da realizzare, altrimenti gia ne circolerebbero molti ed invece apparte quelche malware anche piuttosto scarso nada.Su windows ne esistono così tanti perchè più popolare, assolutamente verò, questa popolarità rende facile realizzzarli, assolutamente falso.
      • Stefano scrive:
        Re: questione di numeri
        - Scritto da: Stefano
        Se devo essere sincero, sono 5 anni che sento sta
        solfa sul mac ed anche su linux, ma è possibile
        che in 5 anni non esiste una persona che sia
        riuscita a mettere in crisi ne Mac ne Linux
        realizzando un schifo di virus degno di questo
        nome, tipo non so alla
        conficker?
        E' questo dipende dal fatto che esistono molti
        più computer basati su
        Windows?
        Non credo proprio.
        Linux e Mac non hanno virus degni di questo nome
        perchè sono più difficili da realizzare,
        altrimenti gia ne circolerebbero molti ed invece
        apparte quelche malware anche piuttosto scarso
        nada.
        Su windows ne esistono così tanti perchè più
        popolare, assolutamente verò, questa popolarità
        rende facile realizzzarli, assolutamente
        falso.Scusate l'ultima parte scritta male ma vado di fretta, spero si capisca il senso. ^^
        • scrotone scrive:
          Re: questione di numeri
          - Scritto da: Stefano
          Scusate l'ultima parte scritta male ma vado di
          fretta, spero si capisca il senso.
          ^^Invece che scrivere queste due righe, non facevi prima a riscrivere "l'ultima parte" del post precedente? Tra l'altro "l'ultima parte" è un concetto generico. Bisogna essere chiari e precisi, specie in un forum ad alto contenuto tecnologico come questo.
      • nome e cognome scrive:
        Re: questione di numeri
        - Scritto da: Stefano
        Se devo essere sincero, sono 5 anni che sento sta
        solfa sul mac ed anche su linux, ma è possibile
        che in 5 anni non esiste una persona che sia
        riuscita a mettere in crisi ne Mac ne Linux
        realizzando un schifo di virus degno di questo
        nome, tipo non so alla
        conficker?Ci sono riusciti eccome (cercati su google ramen e adore), e continuano a riuscirci: il problema è come fai a diffonderlo se non ci sono utenti? E' chiaro che si tratta di esercizi puramente accademici, senza finalità di lucro come invece avviene su windows dove le vulnerabilità si vendono a migliaia di dollari. Guarda ifogn, è fuori da appena 3 anni e lo stanno trapanando in qualsiasi modo possibile e immaginabile...
        E' questo dipende dal fatto che esistono molti
        più computer basati su
        Windows?
        Non credo proprio.
        Linux e Mac non hanno virus degni di questo nome
        perchè sono più difficili da realizzare,XXXXXXX... perchè dovrebbero essere difficili da realizzare? Conficker è stato realizzato banalmente facendo reverse engineering della patch di microsoft e puntando a colpire i pc scarsamente mantenuti, la stessa identica cosa si può fare con linux... solo che con windows se infetti l'1% dei pc hai 10.000.000 di zombie, se lo fai con linux ne hai ... 2 ed uno è il tuo.
        altrimenti gia ne circolerebbero molti ed invece
        apparte quelche malware anche piuttosto scarso
        nada.Fai un paragone tra le applicazioni che circolano per windows e per linux.
        Su windows ne esistono così tanti perchè più
        popolare, assolutamente verò, questa popolarità
        rende facile realizzzarli, assolutamente
        falso.La popolarità attrae le migliori capacità, nel bene e nel male. Per linux ci sono pochi applicativi di qualità e pochi virus.
        • Stefano scrive:
          Re: questione di numeri
          Ramen e Adore sono molto vecchi in rete gli articoli parlano del Febbraio e Aprile 2001, quindi fuori dell'arco temporale a cui mi riferisco, ma prendiamoli per buoni, come dicevo esistono ma sono molto scarsi, insomma non sono una minaccia, sia da un punto di vista tecnico, che da un punto di vista dell'infezione, visto il funzionamento in particolar modo del primo, sfruttamento delle vulnerabilità.Infatti per un virus la cosa fondamentale è la sua capacità di propagazione in altri computer, ed è questo che crea la vera minaccia.Ti posto l'estratto di wikipedia su conficker"Tale worm per diffondersi sfrutta una falla del servizio di rete Microsoft Windows (corretta dalla patch MS08-67), ma può essere trasmesso anche tramite memorie di massa USB, come pendrive o hard disk esterni infetti, tramite violazione delle credenziali di sistema nel caso in cui la password di amministratore locale sia banale oppure nulla, o tramite condivisioni di rete con permessi di scrittura. Nel caso in cui un utente con elevati privilegi (es. un amministratore di dominio) effettui l'acXXXXX ad una macchina infetta, il worm si può propagare su altre macchine della rete anche non vulnerabili."Non mi piace sopratutto l'ultimo parte. Nessuno mette in dubbio che windows sia il primo sistema operativo utilizzato al mondo ed il più diffuso e questo indubbiamente come dicevo nel primo post contribuisce alla proliferazione dei virus, il problema e che è solo uno dei motivi, magari di poco è anche il più importante, ma non è il solo, ce ne sono altri che rendono facile la vita a chi li scrive i virus, troppo facile, al punto da realizzare mostri come conficker.Windows a mio modo di vedere ha una superficie di attacco molto elevata, molto più degli altri sistemi, e questo lo rende molto idoneo per le infezioni virali.Se fosse possibile realizzare un virus come conficker su Mac e Linux pensi che non creerebbe danni? Sarebbe l'apocalisse(per Mac e Linux) visto che il 90% di queste macchine non ha un antivirus degno di questo nome, spesso viene usato account amministratore ed altre cose che non oso pronunciare ^^, quindi credo che raggiungerebbe tranquillamente i 10 milioni di computer infetti, tanti quanto quelli di windows.
          • panda rossa scrive:
            Re: questione di numeri
            - Scritto da: Stefano
            Sarebbe l'apocalisse(per Mac e Linux)
            visto che il 90% di queste macchine non ha un
            antivirus degno di questo nome, spesso viene
            usato account amministratore Account di amministratore?Eccone un altro che parla senza aver mai visto neanche uno screenshot di linux.
          • Stefano scrive:
            Re: questione di numeri
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Stefano

            Sarebbe l'apocalisse(per Mac e Linux)

            visto che il 90% di queste macchine non ha un

            antivirus degno di questo nome, spesso viene

            usato account amministratore

            Account di amministratore?
            Eccone un altro che parla senza aver mai visto
            neanche uno screenshot di
            linux.In effetti visto il mio attuale lavoro mi viene spontaneo chiamarlo amministratore, ma era per chiarire un po a tutti che spesso in altri sistemi non windows si usano account con il massimo dei privilegi(forse questa descrizione da meno fastidio ai puristi, mazza che piante grasse..). ^^
          • panda rossa scrive:
            Re: questione di numeri
            - Scritto da: Stefano
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: Stefano


            Sarebbe l'apocalisse(per Mac e Linux)


            visto che il 90% di queste macchine non ha un


            antivirus degno di questo nome, spesso viene


            usato account amministratore



            Account di amministratore?

            Eccone un altro che parla senza aver mai visto

            neanche uno screenshot di

            linux.

            In effetti visto il mio attuale lavoro mi viene
            spontaneo chiamarlo amministratore, ma era per
            chiarire un po a tutti che spesso in altri
            sistemi non windows si usano account con il
            massimo dei privilegiMa assolutamente no!Sotto unix c'e' root che e' l'utente col massimo dei privilegi e CHE NON SI USA SE NON IN FASE DI INSTALLAZIONE/AMMINISTRAZIONE E POI BASTA, e poi ci sono gli utenti, ognuno che ha pieno controllo della sua home directory ma che puo' accedere in sola lettura alle directory di sistema.Infine c'e' sudo, che permette temporaneamente di ottenere privilegi di amministrazione al tuo utente (previa digitazione di password), ma solo se il tuo utente e' abilitato all'uso di sudo.
          • Stefano scrive:
            Re: questione di numeri
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Stefano

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: Stefano



            Sarebbe l'apocalisse(per Mac e Linux)



            visto che il 90% di queste macchine non ha
            un



            antivirus degno di questo nome, spesso viene



            usato account amministratore





            Account di amministratore?


            Eccone un altro che parla senza aver mai visto


            neanche uno screenshot di


            linux.



            In effetti visto il mio attuale lavoro mi viene

            spontaneo chiamarlo amministratore, ma era per

            chiarire un po a tutti che spesso in altri

            sistemi non windows si usano account con il

            massimo dei privilegi

            Ma assolutamente no!
            Sotto unix c'e' root che e' l'utente col massimo
            dei privilegi e CHE NON SI USA SE NON IN FASE DI
            INSTALLAZIONE/AMMINISTRAZIONE E POI BASTA, e poi
            ci sono gli utenti, ognuno che ha pieno controllo
            della sua home directory ma che puo' accedere in
            sola lettura alle directory di
            sistema.

            Infine c'e' sudo, che permette temporaneamente di
            ottenere privilegi di amministrazione al tuo
            utente (previa digitazione di password), ma solo
            se il tuo utente e' abilitato all'uso di
            sudo.Si questo è l'uso corretto, ma ti posso assicurare che molti trovano fastidioso l'uso del sudo, per cui la prima cosa che tentano di fare e usare un account con massimi privilegi.Mi ricordo che qualcuno trovava fastidioso anche l'uso di su per prendere il controllo, figuriamoci il sudo.
          • illuso scrive:
            Re: questione di numeri
            - Scritto da: Stefano
            Si questo è l'uso corretto, ma ti posso
            assicurare che molti trovano fastidioso l'uso del
            sudo, per cui la prima cosa che tentano di fare e
            usare un account con massimi
            privilegi.
            Mi ricordo che qualcuno trovava fastidioso anche
            l'uso di su per prendere il controllo,
            figuriamoci il
            sudo.Ma che razza di gente frequenti? Formattagli i pc e reinstallaci XP.
          • Stefano scrive:
            Re: questione di numeri
            - Scritto da: illuso
            - Scritto da: Stefano

            Si questo è l'uso corretto, ma ti posso

            assicurare che molti trovano fastidioso l'uso
            del

            sudo, per cui la prima cosa che tentano di fare
            e

            usare un account con massimi

            privilegi.

            Mi ricordo che qualcuno trovava fastidioso anche

            l'uso di su per prendere il controllo,

            figuriamoci il

            sudo.

            Ma che razza di gente frequenti? Formattagli i pc
            e reinstallaci
            XP.Sistemisti purtroppo, vediamo se indovini su che sistema :), purtroppo in questo periodo questo passa il convento :(
          • illuso scrive:
            Re: questione di numeri
            - Scritto da: Stefano
            - Scritto da: illuso

            - Scritto da: Stefano


            Si questo è l'uso corretto, ma ti posso


            assicurare che molti trovano fastidioso l'uso

            del


            sudo, per cui la prima cosa che tentano di
            fare

            e


            usare un account con massimi


            privilegi.


            Mi ricordo che qualcuno trovava fastidioso
            anche


            l'uso di su per prendere il controllo,


            figuriamoci il


            sudo.



            Ma che razza di gente frequenti? Formattagli i
            pc

            e reinstallaci

            XP.

            Sistemisti purtroppo, vediamo se indovini su che
            sistema :), purtroppo in questo periodo questo
            passa il convento
            :(Mah... su windows e' la norma ma su desktop GNU/Linux non l'ho mai visto, a parte qualche Puppy non riconfigurata post installazione.
          • Stefano scrive:
            Re: questione di numeri
            - Scritto da: illuso

            Mah... su windows e' la norma ma su desktop
            GNU/Linux non l'ho mai visto, a parte qualche
            Puppy non riconfigurata post
            installazione.Purtroppo io ho visto fare anche di peggio tipo disabilitare ipfw perchè qualcosa non passava, o abilitare l'uso di root da ssh, inoltre meglio che non ti dico su quale distribuzione ho visto abilitare l'uso diretto di root di cui parlavo sopra, perchè ti sganasceresti dalle risate, veramente il colmo.Credo che negli ultimi anni gli utenti "smanettoni" siano molto aumentati su Linux, tutti lo vogliono provare, perchè credete che le VM desktop sono diventate così popolari?Su mac non saprei perchè negli ultimi due uffici in cui ho lavorato ero l'unico ad averlo "sul posto di lavoro", quindi non ho potuto verificare, forse sul mac il problema potrebbe essere la troppa sicurezza e l'accettazione di tutto quello che ti capita a tiro usando le credenziali amministrative, la vedo peggio per il Firewall.Quello che voglio dire è che il futuro dei sistemi consumer unix like adesso regge ed anche bene, e nessuno mi toglie dalla testa che sia merito della difficoltà(attenzione difficoltà non invulnerabilità) di creare un meccanismo virale valido, ovvio come la crescente popolarità di questi sistemi non aiuti come non ha aiutato su windows il quale cmq ci ha messo del suo, inoltre la popolarità degli ultimi anni è decretata degli utenti cosiddetti switcher che da quel che ho visto, considerano la sicurezza un fardello solo del sistema, ed anche questo non aiuta.
          • panda rossa scrive:
            Re: questione di numeri
            - Scritto da: Stefano

            Si questo è l'uso corretto, ma ti posso
            assicurare che molti trovano fastidioso l'uso del
            sudo, per cui la prima cosa che tentano di fare e
            usare un account con massimi
            privilegi.
            Mi ricordo che qualcuno trovava fastidioso anche
            l'uso di su per prendere il controllo,
            figuriamoci il
            sudo.C'e' anche gente che pratica il balconing...
          • FDG scrive:
            Re: questione di numeri
            - Scritto da: panda rossa
            Account di amministratore?
            Eccone un altro che parla senza aver mai visto
            neanche uno screenshot di linux.Forse parlava di OS X. Anche se non si usa root (di base è disabilitato) è anche vero che la maggior parte degli utenti usa un account di amministrazione.
        • iii scrive:
          Re: questione di numeri
          "cercati su google ramen"preferisco una normale pastasciutta italiana a un brodo giapponese, comunque ho già pranzato, grazie. :)"con windows se infetti l'1% dei pc hai 10.000.000 di zombie, se lo fai con linux ne hai ... 2 ed uno è il tuo."Ahah, sono scoppiato a ridere leggendo "è il tuo"!
        • FDG scrive:
          Re: questione di numeri
          - Scritto da: nome e cognome
          Ci sono riusciti eccome (cercati su google ramen
          e adore), e continuano a riuscirci: il problema è
          come fai a diffonderlo se non ci sono utenti?Gli utenti ci sono. Se riuscivano a diffondersi 15-20 anni fa (autostart se lo ricorda nessuno?), figurati ora con internet, la crescita dell'informatica e quindi numeri assoluti sicuramente superiori.D'altro canto, se è vero che usare buchi su windows mette a disposizione molti più potenziali zombie, è anche vero che a trovare un buco su OS X, iOS (meno Linux) ci si fa molta più pubblicità.Strani meccanismi... no?
        • RealENNECI scrive:
          Re: questione di numeri

          Ci sono riusciti eccome (cercati su google ramen
          e adore), e continuano a riuscirci: il problema è
          come fai a diffonderlo se non ci sono utenti? E'
          chiaro che si tratta di esercizi puramente
          accademici, senza finalità di lucro come invece
          avviene su windows dove le vulnerabilità si
          vendono a migliaia di dollari.Ecco fatto:http://en.wikipedia.org/wiki/Ramenhttp://it.wikipedia.org/wiki/AdoreScusa ma non ho tempo da perdere come te per sfogliare tutte le 9.999.999 pagine per cercare le tue fantomatice idiozie.Non dico che non esistono sti virus, ma hanno una rilevanza tale da essere stati surclassati dal cibo giapponese e dagli Smashing Pumpkins come rank su google..Cmq sei troppo un operaio microzfot, da come parli sei succube del tuo capo, magari se vede che strisci ai loro piedi ti aumentano lo stipendio di 1 euro... avanti così!!PS: Me l'avevano detto che per farsi assumere in m$ bisognava essere ignoranti, non pensavo così tanto...
          Guarda ifogn, è fuori da appena 3 anni e lo
          stanno trapanando in qualsiasi modo possibile e
          immaginabile...Attendo con ansia Zozz Phone 7, speriamo solo che ne vendano almeno un migliaio, sai com'è, le ultime vicende non sono state proprio ottime, anzi, se invento io un telefonino ne vendo sicuramente di più!!
          XXXXXXX... perchè dovrebbero essere difficili da
          realizzare? Conficker è stato realizzato
          banalmente facendo reverse engineering della
          patch di microsoft e puntando a colpire i pc
          scarsamente mantenuti, la stessa identica cosa si
          può fare con linux... solo che con windows se
          infetti l'1% dei pc hai 10.000.000 di zombie, se
          lo fai con linux ne hai ... 2 ed uno è il tuo.Perchè Linux è stato e sarà sempre sicuro by-design.Windows è ancora li a giocare con C: D: ecc, + registry + defrag + "suite di sicurezza" (bellissimo sto nome markettaro).D'altronde vantate vulmerabilità antiche di 10 anni...Si si hai ragione, non devo entrare nel tecnico perchè tu capisco solo "doppio click col sinistro".Cmq senti il tuo capo e fatti aumentare lo stipendio, stai andando forte...
      • asd scrive:
        Re: questione di numeri
        - Scritto da: Stefano
        Se devo essere sincero, sono 5 anni che sento sta
        solfa sul mac ed anche su linux, ma è possibile
        che in 5 anni non esiste una persona che sia
        riuscita a mettere in crisi ne Mac ne Linux
        realizzando un schifo di virus degno di questo
        nome, tipo non so alla
        conficker?
        E' questo dipende dal fatto che esistono molti
        più computer basati su
        Windows?
        Non credo proprio.
        Linux e Mac non hanno virus degni di questo nome
        perchè sono più difficili da realizzare,
        altrimenti gia ne circolerebbero molti ed invece
        apparte quelche malware anche piuttosto scarso
        nada.
        Su windows ne esistono così tanti perchè più
        popolare, assolutamente verò, questa popolarità
        rende facile realizzzarli, assolutamente
        falso.Certo che a me pare che "contenuto" si sia espresso in italiano...chi ha detto che la popolarità li rende facili da realizzare? Perchè mettete in bocca alla gente parole che non hanno detto? Questa popolarità aumenta la CONVENIENZA di realizzarli su windows e qui non ci sono scuse che tengano,qualunque utonto capirebbe che più del 90% è meglio di meno del 10% e se dici il contrario o non ci arrivi o non fai altro che negare la realtà.
        • Stefano scrive:
          Re: questione di numeri

          chi ha detto che la popolarità li rende facili da
          realizzare? Perchè mettete in bocca alla gente
          parole che non hanno detto?No ma sembra che il problema su altri sistemi sia la popolarità, per cui spesso in molti aree di discussione passa l'idea che i sistemi siano tutti uguali e che la sicurezza sia inversamente proporzionale al suo grado di popolarità. E' credo che tecnicamente parlando sia un po banale come analisi.
          Questa popolarità aumenta la CONVENIENZA di
          realizzarli su windows e qui non ci sono scuse
          che tengano,qualunque utonto capirebbe che più
          del 90% è meglio di meno del 10% e se dici il
          contrario o non ci arrivi o non fai altro che
          negare la
          realtà.Ammetto che la convenienza c'è, ma quanti sono i sistemi mal protetti su windows, cioè senza Firewall, senza antivirus, e quanti sono i sistemi su Mac e Linux nelle stesse condizioni? Vista in percentuale sono sicuro che la cosa ti sorprenderebbe, ed anche numericamente parlando.
          • asd scrive:
            Re: questione di numeri
            - Scritto da: Stefano

            Questa popolarità aumenta la CONVENIENZA di

            realizzarli su windows e qui non ci sono scuse

            che tengano,qualunque utonto capirebbe che più

            del 90% è meglio di meno del 10% e se dici il

            contrario o non ci arrivi o non fai altro che

            negare la

            realtà.

            Ammetto che la convenienza c'è, ma quanti sono i
            sistemi mal protetti su windows, cioè senza
            Firewall, senza antivirus, e quanti sono i
            sistemi su Mac e Linux nelle stesse condizioni?
            Vista in percentuale sono sicuro che la cosa ti
            sorprenderebbe, ed anche numericamente
            parlando.non c'è antivirus che tenga quando un virus è nuovo e il firewall dipende se lo si sa usare ;)
    • scrotone scrive:
      Re: questione di numeri
      - Scritto da: contenuto
      Per quelli che non ci arrivano e/o si stancano
      presto di leggere, eccovi un bel brano "spezzato"
      da un carriage return, cosi che anche gli
      XXXXXXXXX capiscono.Almeno lo capisci tu.
    • il solito bene informato scrive:
      Re: questione di numeri
      - Scritto da: contenuto
      Conviene di piu studiare il modo di guadagnare
      soldi tramite un exploit su windows che è il
      sistema piu diffuso in assoluto, oppure su linux
      o macos
      ?ma che domanda è? è ovvio che conviene ! ma non tutti fanno tutto per soldi... vuoi che migliaia e migliaia di hacker in tutto il mondo non abbiano mai provato a bucare OSX e Linux già solo sentendo la parola "sicuro" o "invulnerabile" e sbatterlo in faccia ad eventuali "fanboy"?... o anche solamente per contribuire alla sicurezza?
      • ture muture scrive:
        Re: questione di numeri
        Ma se fanno pure le gare a bucarlo e cadono sempre tutti (o quasi) via browser (non ricordo il nome della gara). E' ovvio che un sistema che ha account limitato è molto ma molto più sicuro di uno che non lo prevede di default. Fai una prova, naviga senza antivirus e solo con il firewall di Win, con un account limitato e con tutte le patch, vediamo quanti virus prendi....
  • bbo scrive:
    Linux
    ma su linux il problema come è stato risolto?non è che cambiando la LD_LIBRARY_PATH il problema ci sia, tale e quale?
    • ullala scrive:
      Re: Linux
      - Scritto da: bbo
      ma su linux il problema come è stato risolto?
      non è che cambiando la LD_LIBRARY_PATH il
      problema ci sia, tale e
      quale?E come pensi di cambiarlo LD_LIBRARY_PATH se non tramite una specifica vulnerabilità che al momento non c'è?
      • bbo scrive:
        Re: Linux
        - Scritto da: ullala
        E come pensi di cambiarlo LD_LIBRARY_PATH se non
        tramite una specifica vulnerabilità che al
        momento non
        c'è?sei sicuro che sia necessario essere root per poter cambiare questa variabile?
        • ullala scrive:
          Re: Linux
          - Scritto da: bbo
          - Scritto da: ullala


          E come pensi di cambiarlo LD_LIBRARY_PATH se non

          tramite una specifica vulnerabilità che al

          momento non

          c'è?

          sei sicuro che sia necessario essere root per
          poter cambiare questa
          variabile?Non è quello il punto!Non hai capito un tubo!Ripeto ti occorre una vulnerabilità da sfruttare altrimenti non la cambi che tu sia o non sia root fa ben poca differenza!Nel caso di windows la vulnerabilità sfruttabile c'è e questa è la differenza!È una vulnerabilità ch è diventata "sistemica" perchè è sfruttata da anni da comuni applicazioni e quindi non patchabile senza conseguenze.
          • bbo scrive:
            Re: Linux
            - Scritto da: ullala
            Non è quello il punto!
            Non hai capito un tubo!grazie, generalmente chi dà dello stupido agli altri è perché non ha capito un tubo.
            Ripeto ti occorre una vulnerabilità da sfruttare
            altrimenti non la cambi che tu sia o non sia
            root fa ben poca
            differenza!sarà che mi sento una persona creativa :-) ma a me pare un buco grande come una casa :-)
  • maxrainato scrive:
    La butto lì
    Una soluzione non potrebbe essere una dll creata ad hoc dal sistema Win*.* che contiene per ciascun programma la "rubrica" delle dll complete di path? Lanciata una volta per tutte sugli applicativi presenti e creata in installazione per le applicazioni future. Ovvio che uno deve essere "certo" di non avere già un sistema spu.tanato..Dico una dll per renderla un oggetto protetto anche dagli antivirus
    • Marsh scrive:
      Re: La butto lì
      Basare un intero sistema su una singola funzionalità che lo regge e senza nessun tipo di riserva è tanto furbo quanto fare un mega registro in cui c'è scritto tutto.Ops.
    • scrotone scrive:
      Re: La butto lì
      - Scritto da: maxrainato
      Una soluzione non potrebbe essere una dll creata
      ad hoc dal sistema Win*.* che contiene per
      ciascun programma la "rubrica" delle dll complete
      di path? Lanciata una volta per tutte sugli
      applicativi presenti e creata in installazione
      per le applicazioni future. Ovvio che uno deve
      essere "certo" di non avere già un sistema
      spu.tanato..
      Dico una dll per renderla un oggetto protetto
      anche dagli
      antivirusE' un'idea geniale, devo ammetterlo. Perchè non lo proponi a Microsoft? Diventeresti ricco sfondato (quello magari lo sei già), siccome nessun ingegnere software ha ancora avuto un'idea geniale come la tua.
  • Il Profeta scrive:
    Window$ è "insecure by design"
    Cosa succede quando un fiume in piena scava sotto i pilastri di un ponte? Magari una volta o due si fa il rattoppo ma poi si butta giù il ponte e se ne fa uno nuovo più solido. Tutti lo capiscono tranne M$.Ormai non ha più senso parlare di falla di qua e falla di là. La verità è che Window$ ha un'architettura troppo insicura che sarebbe da buttare e riscrivere da zero, magari usando un meccanismo di virtualizzazione per la retrocompatibilità (come fece Apple).Penso che quando inpiegano molti mesi per sistemare una falla sia perchè hanno da fare migliaia di test per verificare che quando ritoccano in un punto non si sfasci altrove.Ma conoscendo M$, andranno avanti come di consueto: rifacimento della grafica, inclusione delle patch dell'ultimo service-pack dell'OS precedente e qualche nuova feature scopiazzata da OSX o KDE. Finchè tutto non imploderà.
    • panda rossa scrive:
      Re: Window$ è "insecure by design"
      - Scritto da: Il Profeta
      Cosa succede quando un fiume in piena scava sotto
      i pilastri di un ponte? Magari una volta o due si
      fa il rattoppo ma poi si butta giù il ponte e se
      ne fa uno nuovo più solido. Tutti lo capiscono
      tranne
      M$.Perche' finche' la crepa non e' visibile, la crepa non esiste.E se tu denunci che c'e' una crepa, vieni accusato di terrorismo.Questa e' la filosofia M$.
      Ormai non ha più senso parlare di falla di qua e
      falla di là. La verità è che Window$ ha
      un'architettura troppo insicura che sarebbe da
      buttare e riscrivere da zero, magari usando un
      meccanismo di virtualizzazione per la
      retrocompatibilità (come fece
      Apple).Per poter riscrivere da zero occorre saper scrivere codice, e una ditta che alle sue dipendenze ha solo avvocati e markettari non e' in grado di scrivere codice, ma solo eula e slogan pubblicitari.
      Penso che quando inpiegano molti mesi per
      sistemare una falla sia perchè hanno da fare
      migliaia di test per verificare che quando
      ritoccano in un punto non si sfasci noti che si e' sfasciato
      altrove.FIXED.
      Ma conoscendo M$, andranno avanti come di
      consueto: rifacimento della grafica, inclusione
      delle patch dell'ultimo service-pack dell'OS
      precedente e qualche nuova feature scopiazzata da
      OSX o KDE. Finchè tutto non
      imploderà.(geek)
      • eric scrive:
        Re: Window$ è "insecure by design"

        e una ditta che alle sue dipendenze ha solo avvocati e markettari
        non e' in grado di scrivere codice, ma solo eula e slogan pubblicitari.Oddio! Hai appena descritto l'azienda della Mela!!!
        • panda rossa scrive:
          Re: Window$ è "insecure by design"
          - Scritto da: eric

          e una ditta che alle sue dipendenze ha solo
          avvocati e
          markettari

          non e' in grado di scrivere codice, ma solo
          eula e slogan
          pubblicitari.

          Oddio! Hai appena descritto l'azienda della
          Mela!!!Gli estremi si toccano!
    • scrotone scrive:
      Re: Window$ è "insecure by design"
      - Scritto da: Il Profeta
      Cosa succede quando un fiume in piena scava sotto
      i pilastri di un ponte?Succede che tutti sperano che tu sia su quel ponte.
  • FDG scrive:
    Una spiegazione
    Scusate la domanda, ma in pratica tutto succede perché si può cambiare il PATH di caricamento delle DLL nel symlink?
    • lordream scrive:
      Re: Una spiegazione
      - Scritto da: FDG
      Scusate la domanda, ma in pratica tutto succede
      perché si può cambiare il PATH di caricamento
      delle DLL nel
      symlink?si in parole povere il problema è questo.. magari boxeranno o creeranno un sistema virtualizzato in cui caricare le dll ma è insito nelle dll il problema per cui di non facile soluzione
      • scrotone scrive:
        Re: Una spiegazione
        - Scritto da: lordream
        per cui di non facile
        soluzioneXXXXX dici? Guarda che "maxrainato" la soluzione l'ha già trovata: http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2971496&m=2971972#p2971972
      • FDG scrive:
        Re: Una spiegazione
        - Scritto da: lordream
        - Scritto da: FDG

        Scusate la domanda, ma in pratica tutto succede

        perché si può cambiare il PATH di caricamento

        delle DLL nel

        symlink?

        si in parole povere il problema è questo.. magari
        boxeranno o creeranno un sistema virtualizzato in
        cui caricare le dll ma è insito nelle dll il
        problema per cui di non facile
        soluzioneChiedo scusa, ma da quel che leggo il problema sembra differente:http://secunia.com/advisories/40647Cioè, è un problema di validazione dei link... possibile che mi manchi qualche informazione.
    • maxrainato scrive:
      Re: Una spiegazione
      Da quello che ho capito il programma chiama la dll adrianaaa.dll e va a cercarla un un path, sequenzialmente: prima qui poi lì poi là. Se la dll greca si piazza nella cartella superiore vien caricata lei senza fiatare nell'applicazione di XXXXX. Metaforicamente dovrebbe essere questo il problema, visto che le dll sono sparse nel sistema.
      • scrotone scrive:
        Re: Una spiegazione
        - Scritto da: maxrainato
        Da quello che ho capito il programma chiama la
        dll adrianaaa.dll e va a cercarla un un path,
        sequenzialmente: prima qui poi lì poi là.

        Se la dll greca si piazza nella cartella
        superiore vien caricata lei senza fiatare
        nell'applicazione di XXXXX. Metaforicamente
        dovrebbe essere questo il problema, visto che le
        dll sono sparse nel
        sistema.Post idiota pieno di allusioni sessuali. Vergognati.
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Una spiegazione
        contenuto non disponibile
      • DarkOne scrive:
        Re: Una spiegazione
        - Scritto da: maxrainato
        Da quello che ho capito il programma chiama la
        dll adrianaaa.dll e va a cercarla un un path,
        sequenzialmente: prima qui poi lì poi là.

        Se la dll greca si piazza nella cartella
        superiore vien caricata lei senza fiatare
        nell'applicazione di XXXXX. Metaforicamente
        dovrebbe essere questo il problema, visto che le
        dll sono sparse nel
        sistema.Quindi in realtà "basterebbe" passare al SO l'md5 della DLL, di modo che non venga caricata una versione "pezzotta" ?
  • Nuova Costituzio ne scrive:
    Il futuro
    Armando Siri e il Futuro dell'Italia. Una nuova realtà politica.http://www.facebook.com/#!/pages/Nuova-Costituzione/103228136400460?ref=tshttp://www.youtube.com/results?search_query=armando+siri&aq=f
    • lordream scrive:
      Re: Il futuro
      armando.. mavaffanc*lo tu e quegli altri nani va.. XXXXX di un politico dimmerd@
    • contenuto scrive:
      Re: Il futuro
      buffone! siete ridotti a fare spam sui forum e usare adsense per farvi pubblicità. Ma non eravate contro internet e la liberta di pensiero? Adesso pero vi fa comodo, cialtroni che non siete altro.Ma non vi vergognate da quanto fate schifo?
  • ullala scrive:
    tutta colpa della zia
    Tutta colpa della zia...Filippa... infatti "Microsoft non c'entra" :DGlielo dicevo io.... lascia perdere le DLL!E lei niente... :@
  • H5N1 scrive:
    Domandona...
    E per i server sharepoint che usano WebDav?!?Ci sono applicazioni server vulnerabili?Sarebbe utile avere la lista.
    • lordream scrive:
      Re: Domandona...
      - Scritto da: H5N1
      E per i server sharepoint che usano WebDav?!?
      Ci sono applicazioni server vulnerabili?
      Sarebbe utile avere la lista.davtest è tuo amico
  • sburrolomeo scrive:
    Applocker
    Non basterebbe usare LUA + Applocker? io ho disinstallato l'antivirus da quando lo uso...
  • gianluca scrive:
    oh cacchio
    Eh, aggiorno antivirus, installo firewall, defraggo, AdRemover 99.0Ah no spetta, io sto su Linux o.o"
    • logosuro scrive:
      Re: oh cacchio
      per fortuna che son passato all' osx :) ormai e da piu di un mese che non ho piu nulla di winzoz ... ( scrivo da un bel macbook pro 15" hi-res antiglare giugno 2010 ... e lunedì mi arriva un bel mac mini quello ultimo, che lo mettero in salotto collegato alla tv :)fanXXXX windows
      • sburrolomeo scrive:
        Re: oh cacchio
        thank you for the info!
      • ruppolo scrive:
        Re: oh cacchio
        - Scritto da: logosuro
        per fortuna che son passato all' osx :) ormai e
        da piu di un mese che non ho piu nulla di winzoz
        ... ( scrivo da un bel macbook pro 15" hi-res
        antiglare giugno 2010 ... e lunedì mi arriva un
        bel mac mini quello ultimo, che lo mettero in
        salotto collegato alla tv
        :)

        fanXXXX windowsBenvenuto tra i nostri :)
        • lordream scrive:
          Re: oh cacchio
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: logosuro

          per fortuna che son passato all' osx :) ormai e

          da piu di un mese che non ho piu nulla di winzoz

          ... ( scrivo da un bel macbook pro 15" hi-res

          antiglare giugno 2010 ... e lunedì mi arriva
          un

          bel mac mini quello ultimo, che lo mettero in

          salotto collegato alla tv

          :)



          fanXXXX windows

          Benvenuto tra i nostri :)ecco.. ora si che devi temere.. sembra il benvenuto in una comunità come scentology
      • pippalo scrive:
        Re: oh cacchio
        alle elementari per un "tema" del genere la maestra avrebbe scritto in rosso "fuori tema" e una bella insufficienzacredo tu le elementari te le sia lasciate dietro da un pezzo ma a quanto pare non sono servite a molto...
      • mac oglione scrive:
        Re: oh cacchio
        - Scritto da: logosuro
        per fortuna che son passato all' osx :) ormai e
        da piu di un mese che non ho piu nulla di winzoz
        ... ( scrivo da un bel macbook pro 15" hi-res
        antiglare giugno 2010 ... e lunedì mi arriva un
        bel mac mini quello ultimo, che lo mettero in
        salotto collegato alla tvpeccato... mi spiace che ora non hai più un tuo computer e tuoi software...ti fai pagare qualcosa per tenere in casa hardware e software NON tuoi, su cu altri e non certi TU decidono tutto?
        • il solito bene informato scrive:
          Re: oh cacchio
          - Scritto da: mac oglione
          - Scritto da: logosuro

          per fortuna che son passato all' osx :) ormai e

          da piu di un mese che non ho piu nulla di winzoz

          ... ( scrivo da un bel macbook pro 15" hi-res

          antiglare giugno 2010 ... e lunedì mi arriva
          un

          bel mac mini quello ultimo, che lo mettero in

          salotto collegato alla tv

          peccato... mi spiace che ora non hai più un tuo
          computer e tuoi
          software...
          ti fai pagare qualcosa per tenere in casa
          hardware e software NON tuoi, su cu altri e non
          certi TU decidono
          tutto?ma di che parli?
      • contenuto scrive:
        Re: oh cacchio
        - Scritto da: logosuro
        per fortuna che son passato all' osx :) ormai e
        da piu di un mese che non ho piu nulla di winzoz
        ... ( scrivo da un bel macbook pro 15" hi-res
        antiglare giugno 2010 ... e lunedì mi arriva un
        bel mac mini quello ultimo, che lo mettero in
        salotto collegato alla tv
        :)Praticamente non fai altro :D
    • ruppolo scrive:
      Re: oh cacchio
      - Scritto da: gianluca
      Eh, aggiorno antivirus, installo firewall,
      defraggo, AdRemover
      99.0

      Ah no spetta, io sto su Linux o.o"E come smartphone, su cosa stai?
      • gianluca scrive:
        Re: oh cacchio
        Che centra? In ogni caso ho uno smartphone con sistema operativo opensource che ultimamente ha triplicato le vendite del 350%.
    • ture muture scrive:
      Re: oh cacchio
      - Scritto da: gianluca
      Eh, aggiorno antivirus, installo firewall,
      defraggo, AdRemover
      99.0

      Ah no spetta, io sto su Linux o.o"L'nativirus si aggiorna da solo, il firewall è già installato e anche quando ci vuole meno di un minuto, il defrag è in automatico (con seven) e adremover non c'è bisogno usando firefox con 3 estensioni precise (adblock, noscript, betterprivacy).
      • Sgabbio scrive:
        Re: oh cacchio
        Automatico? Balle!!!
        • lordream scrive:
          Re: oh cacchio
          - Scritto da: Sgabbio
          Automatico? Balle!!!si è automatico.. di default è impostato a un dato giorno della settimana ad un'ora in cui non crea problemi.. altrimenti impostabile secondo percentuale di frammentazione.. seven è un buon sistema operativo anche se lontano anni luce da una debian
          • nome e cognome scrive:
            Re: oh cacchio

            percentuale di frammentazione.. seven è un buon
            sistema operativo anche se lontano anni luce da
            una
            debianE meno male, Debian è un sistema operativo degli anni 70.
          • gianluca scrive:
            Re: oh cacchio
            è venuta solo 23 anni dopo: http://it.wikipedia.org/wiki/DebianOcchio che gli specchi sono ancora bagnati, potresti scivolare..
          • nome e cognome scrive:
            Re: oh cacchio
            - Scritto da: gianluca
            è venuta solo 23 anni dopo:
            http://it.wikipedia.org/wiki/Debian

            Occhio che gli specchi sono ancora bagnati,
            potresti
            scivolare..Ehm... tu sei un altro di quelli che capisce tutto al volo, giusto?
          • lordream scrive:
            Re: oh cacchio
            - Scritto da: nome e cognome

            percentuale di frammentazione.. seven è un buon

            sistema operativo anche se lontano anni luce da

            una

            debian

            E meno male, Debian è un sistema operativo degli
            anni
            70.a parte il madornale errore.. vorresti confrontarmela con un qualsiasi windows o osx come stabilità?
          • nome e cognome scrive:
            Re: oh cacchio


            E meno male, Debian è un sistema operativo degli

            anni

            70.

            a parte il madornale errore.. vorresti
            confrontarmela con un qualsiasi windows o osx
            come
            stabilità?Anche il C64 non crashava mai...
          • FDG scrive:
            Re: oh cacchio
            - Scritto da: nome e cognome

            a parte il madornale errore.. vorresti

            confrontarmela con un qualsiasi windows o osx

            come

            stabilità?

            Anche il C64 non crashava mai...E anche questa è una XXXXXXX
          • nome e cognome scrive:
            Re: oh cacchio
            - Scritto da: FDG
            - Scritto da: nome e cognome



            a parte il madornale errore.. vorresti


            confrontarmela con un qualsiasi windows o osx


            come


            stabilità?



            Anche il C64 non crashava mai...

            E anche questa è una XXXXXXXROTFL ... un sistema monotask e senza protezione della memoria per definizione non crasha: fa esattamente quello che dice il programma.
          • panda rossa scrive:
            Re: oh cacchio
            - Scritto da: nome e cognome
            - Scritto da: FDG

            - Scritto da: nome e cognome





            a parte il madornale errore.. vorresti



            confrontarmela con un qualsiasi windows o
            osx



            come



            stabilità?





            Anche il C64 non crashava mai...



            E anche questa è una XXXXXXX

            ROTFL ... un sistema monotask e senza protezione
            della memoria per definizione non crasha: fa
            esattamente quello che dice il
            programma.E con questo hai dimostrato la tua ignoranza anche nell'ambito dei micro computer.Basta che lo stack pointer sia posizionato troppo in basso (o troppo in alto) per causare una corruzione del codice causato da una push di troppo.E non e certo colpa del codice mal scritto.Senza contare il caso di un programma mal caricato da nastro per un errore di caricamento.Poi se vuoi, possiamo parlare di interrupt...
          • pippo75 scrive:
            Re: oh cacchio


            Basta che lo stack pointer sia posizionato troppo
            in basso (o troppo in alto) per causare una
            corruzione del codice causato da una push di
            troppo.
            E non e certo colpa del codice mal scritto.se dimentichi un pop è colpa di chi scrive il programma.l'assemblatore ( come alcuni vecchi compilatori ) fa quello che gli dici, poi il fatto che sia giusto è un problema tuo.
            Senza contare il caso di un programma mal
            caricato da nastro per un errore di
            caricamento.Load Error Docet ( e dopo tanti minuti di attesa, girano come neanche windows le fa girare, diciamo che è una bella sfida ).
            Poi se vuoi, possiamo parlare di interrupt...se ti riferisci ai tsr, sappi che in quei casi non sempre tutto è fattibile.
          • panda rossa scrive:
            Re: oh cacchio
            - Scritto da: pippo75



            Basta che lo stack pointer sia posizionato
            troppo

            in basso (o troppo in alto) per causare una

            corruzione del codice causato da una push di

            troppo.

            E non e certo colpa del codice mal scritto.

            se dimentichi un pop è colpa di chi scrive il
            programma.No, non dimentico un POP, intendo dire che lo stack pointer, per cause non determinate, si trova in una posizione troppo bassa o troppo alta (per un utilizzo precedente).E il mio programma, che in condizioni normali funziona benissimo, con lo stack pointer fuori posto, fa si' che un pop vada a danneggiare un dato o una istruzione.
            l'assemblatore ( come alcuni vecchi compilatori )
            fa quello che gli dici, poi il fatto che sia
            giusto è un problema
            tuo.Questo concetto e' valido anche per i nuovi compilatori: viene sempre eseguito il codice che e' stato compilato.Quindi il crash e' sempre colpa di codice mal scritto?

            Senza contare il caso di un programma mal

            caricato da nastro per un errore di

            caricamento.

            Load Error Docet ( e dopo tanti minuti di attesa,
            girano come neanche windows le fa girare, diciamo
            che è una bella sfida
            ).


            Poi se vuoi, possiamo parlare di interrupt...

            se ti riferisci ai tsr, sappi che in quei casi
            non sempre tutto è
            fattibile.No, non tsr, ma proprio interupt del microproXXXXXre, che, su impulso hardware, vanno ad eseguire delle subroutine di interrupt, interrompendo il flusso del programma base.
          • pippo75 scrive:
            Re: oh cacchio

            E il mio programma, che in condizioni normali
            funziona benissimo, con lo stack pointer fuori
            posto, fa si' che un pop vada a danneggiare un
            dato o una istruzione.ma lo stack pointer non deve andare fuori posto? chi è che lo ha spostato?non si parla di stregoneria, se qualcosa succede deve esserci un motivo.
            No, non tsr, ma proprio interupt del
            microproXXXXXre, che, su impulso hardware, vanno
            ad eseguire delle subroutine di interrupt,
            interrompendo il flusso del programma
            base.che è una cosa normalissima, la routine salva lo stato, usa le funzioni che sono permesse, ripristina lo stato e ri-cede il controllo.E' la routine di interrupt, che quando viene chiamata deve sapere se può attivarsi oppure no e se può attivarsi controllare cosa può fare.Ricordo che sotto dos ci sono delle operazioni specifiche ( che personalmente non conosco ) per sapere tutto quello che puoi fare e quello che non puoi fare.Per il dos c'era il libro di Ray Duncan che spiegava come fare.
          • panda rossa scrive:
            Re: oh cacchio
            - Scritto da: pippo75

            Chiunque: una subroutine non deve mica

            preoccuparsi di dove sta lo stack pointer. Si

            aspetta che stia posizionato ad un indirizzo

            adeguato.

            quello che importa è che la subroutine lo
            ripristini alla fine e che non sporchi la parte
            di stack che non le
            compete.Il ripristino alla fine e' conseguenza della correttezza del codice: se ad ogni push corrisponde un pop, e ogni CALL ritorna in modo corretto, alla fine lo stack e' ripristinato.Ma il non sXXXXXre la parte di stack che non compete non e' compito della subroutine, e' compito del chiamante collocare lo stack pointer in una zona che garantisca sufficiente spazio.Se la subroutine fosse ricorsiva, non puoi sapere a priori quante iterazioni vengono eseguite e quindi potrebbe essere la complessita' dei dati (e il limite di 64K della memoria) a fare il danno, non il codice.
            continuo a non capire dove si verificano queste
            situazioni.Hai presente una macchina che possiede ed indirizza solo 64K di memoria?

            Appunto, che puoi tu, utente. Il programmatore

            scrive un codice robusto e senza errori, ma se

            poi l'utente lo utilizza senza rispettare le

            specifiche, anche in questo caso il problema non

            e' imputabile al codice, ma al sistema e

            all'utente.


            cosa intendi con utente e non rispetto delle
            specifiche?Utente e' colui che usa.Rispetto delle specifiche e' la modalita' d'uso.Tu che cosa intendi, invece?Qui o ci mettiamo daccordo su linguaggio e definizioni, oppure parliamo due lingue diverse e non ci capiamo.Magari facciamo un esempio?
          • pippo75 scrive:
            Re: oh cacchio

            Se la subroutine fosse ricorsiva, non puoi sapere
            a priori quante iterazioni vengono eseguite e
            quindi potrebbe essere la complessita' dei dati
            (e il limite di 64K della memoria) a fare il
            danno, non il codice.se proprio non si è capaci, si evitano le funzioni ricorsive, visto che non sono bravo a fare stime di occupazione è quello che ho sempre cercato di fare.
            Hai presente una macchina che possiede ed
            indirizza solo 64K di
            memoria?anche meno, comunque anche sotto dos c'erano programmi limitati a 64K ( esempio i .com ).
            Utente e' colui che usa.
            Rispetto delle specifiche e' la modalita' d'uso.

            Tu che cosa intendi, invece?la stessa cosa, ma l'utente non deve avere acXXXXX diretto ai registri del proXXXXXre.
          • nome e cognome scrive:
            Re: oh cacchio

            E con questo hai dimostrato la tua ignoranza
            anche nell'ambito dei micro
            computer.

            Basta che lo stack pointer sia posizionato troppo
            in basso (o troppo in alto) per causare una
            corruzione del codice causato da una push di
            troppo.AhaAhahahahahahahahahahahah e una push di troppo non è esattamente quello che fa il programma?
            E non e certo colpa del codice mal scritto.No, una push di troppo infatti non è colpa del codice mal scritto.
            Senza contare il caso di un programma mal
            caricato da nastro per un errore di
            caricamento.CRC questo sconosciuto... c'era anche negli anni 70 eh, penso che lo trovi anche in debian.
          • contenuto scrive:
            Re: oh cacchio
            - Scritto da: nome e cognome
            ROTFL ... un sistema monotask e senza protezione
            della memoria per definizione non crasha: fa
            esattamente quello che dice il
            programma.Protezione della memoria? Non è mai esistita. I programmi tutt'ora si manipolano, craccano eccetera, utilizzando proprio i segmenti di memoria che sono in esecuzione :D
          • FDG scrive:
            Re: oh cacchio
            - Scritto da: nome e cognome
            ROTFL ... un sistema monotask e senza protezione
            della memoria per definizione non crasha: fa
            esattamente quello che dice il programma.Appunto, va in crash se va in crash il programma.
          • FDG scrive:
            Re: oh cacchio
            - Scritto da: nome e cognome
            E meno male, Debian è un sistema operativo degli
            anni 70.La cosa strana è che ci sono sistemi operativi del 2010 che hanno ancora problemi di frammentazione.
          • nome e cognome scrive:
            Re: oh cacchio
            - Scritto da: FDG
            - Scritto da: nome e cognome


            E meno male, Debian è un sistema operativo degli

            anni 70.

            La cosa strana è che ci sono sistemi operativi
            del 2010 che hanno ancora problemi di
            frammentazione.Vero, per fortuna con ext4 l'anno capito e re-introdotto il deframmentatore.
          • FDG scrive:
            Re: oh cacchio
            - Scritto da: lordream
            si è automatico.. di default è impostato a un
            dato giorno della settimana ad un'ora in cui non
            crea problemi.. altrimenti impostabile secondo
            percentuale di frammentazione..Nel 2010 si fa ancora il defrag?
          • nome e cognome scrive:
            Re: oh cacchio
            - Scritto da: FDG
            - Scritto da: lordream


            si è automatico.. di default è impostato a un

            dato giorno della settimana ad un'ora in cui non

            crea problemi.. altrimenti impostabile secondo

            percentuale di frammentazione..

            Nel 2010 si fa ancora il defrag?Chi può farlo lo fa, chi ha ext3 si attacca.
          • lordream scrive:
            Re: oh cacchio
            - Scritto da: FDG
            - Scritto da: lordream


            si è automatico.. di default è impostato a un

            dato giorno della settimana ad un'ora in cui non

            crea problemi.. altrimenti impostabile secondo

            percentuale di frammentazione..

            Nel 2010 si fa ancora il defrag?fino a che windows non si decide ad utilizzare un filesystem evoluto avra sempre a che fare col defrag anche se rimane trasparente all'utente.. logicamente si hanno meno problemi di prima in fatto di velocità e prestazioni del sistema..
        • ture muture scrive:
          Re: oh cacchio
          Basta che lo lasci fermo per qualche decina di minuti, ancora meglio se disconnesso. E ad ogni modo di certo non si frammenta come Xp oltre che essere infinitamente più sicuro (soprattutto la versione a 64bit).
          • iii scrive:
            Re: oh cacchio
            perchè a 64 bit è più sicuro?
          • ture muture scrive:
            Re: oh cacchio
            Si, in caso di rootkit (quindi di virus che si nascondono nel kernel e che gli antivirus non vedono) il sistema restituisce una schermata blu.
          • FDG scrive:
            Re: oh cacchio
            - Scritto da: ture muture
            Si, in caso di rootkit (quindi di virus che si
            nascondono nel kernel e che gli antivirus non
            vedono) il sistema restituisce una schermata
            blu.E questa sarebbe la sicurezza?(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • ture muture scrive:
            Re: oh cacchio
            Si, anche questa.
          • Marsh scrive:
            Re: oh cacchio
            Eh, si dice che la morte è l'unica sicurezza in vita... sarà la stessa filosofia!
          • ture muture scrive:
            Re: oh cacchio
            Può essere che apparire momentaneamente morti sia meglio che essere malati per sempre, punti di vista. Certo, sempre meglio che perdere giornate con linux....punti di vista anche quelli.
          • iii scrive:
            Re: oh cacchio
            Ma perchè per ora non sono scritti per OS 64 bit? Da come lo hai spiegato ho inteso che non c'è una feature che aumenti la sicurezza, ma è solo che gli attuali rootkit sono "incompatibili".Se è cos' presumo che quando i sistemi a 64 bit saranno un po' più diffusi, i rootkit verranno scritti per 64 bit, no?
          • ture muture scrive:
            Re: oh cacchio
            - Scritto da: iii
            Ma perchè per ora non sono scritti per OS 64 bit?
            Da come lo hai spiegato ho inteso che non c'è una
            feature che aumenti la sicurezza, ma è solo che
            gli attuali rootkit sono
            "incompatibili".
            Se è cos' presumo che quando i sistemi a 64 bit
            saranno un po' più diffusi, i rootkit verranno
            scritti per 64 bit,
            no?No, è il kernel ad essere blindato (quindi inaccessibile a meno di falle).Sempre se ho capito bene cmq.
          • iii scrive:
            Re: oh cacchio
            Si, avevi capito bene, però è uscito il rootkit TDL3 che da quanto ho capito è in grado di colpire anche la versione a 64 bit (l'ho letto poco fa)
        • Morpheus61 scrive:
          Re: oh cacchio
          - Scritto da: Sgabbio
          Automatico? Balle!!!La maggior parte di voi parla di Win7 senza neanche averlo provato, fate esattamente come quelli che criticano Linux e non lo hanno mai installato o criticano macOS senza avere un mac. Dite io uso solo Linux, e allora come fate a dire win7 fa schifo per sentito dire?Dite casa mia ho solo Mac e poi scrivete linux è un XXXXX, e come fate a dirlo se non lo usate?Ogni sistema operativo ha pro e contro,e tutto dipende dai gusti personali, Win7 è un ottimo SO, e il criticarlo per partito preso è veramente ridicolo.PS non era un attacco diretto a te Sgabbio era un discorso in generale ;)
          • panda rossa scrive:
            Re: oh cacchio
            - Scritto da: Morpheus61
            Dite io uso solo Linux, e allora come fate a dire
            win7 fa schifo per sentito
            dire?12 (dodici) clienti con un ENORME reparto IT, ai quali facciamo consulenza, hanno ancora XP.Due di questi sono pure partner M$.Nessuno dei nostri clienti e' passato a settete.Che conclusione si puo' trarre da questo?
          • Morpheus61 scrive:
            Re: oh cacchio
            Il fatto che non vogliano passare a 7 può dipendere da molti fattori ad esempio i costi che comporta il passaggio, come costi software ed hardware se si devono anche aggiornare macchine, la paura avendo software specifici magari scritti espressamente per quell'azienda che ci siano problemi di compatibilità, sempre possibili passando a un nuovo SO, il fatto che se non hanno problemi con XP perché dovrebbero spendere soldi per aggiornare il SO, mille sono le possibili spiegazioni.Questo non significa necessariamente che un SO faccia schifo, provare magari approfonditamente e non dire che fa schifo solo perché è microsoft,sarebbe più sensato invece qui i commenti che si leggono sono sempre gli stessi i fan apple che dicono linux e win fanno schifo i linari che si scagliano contro microsoft e apple e i seguaci di windows contro tutti gli altri, scusa ma mi sembrano discorsi infantili,Un esempio su tutti Ruppolo che vive per Apple, credi davvero che abbia mai provato seriamente linux o windows?Eppure parla e lo fa solo per sentito dire e per luoghi comuni, e come lui ne leggo molti altri da tutte e tre le parti.
          • panda rossa scrive:
            Re: oh cacchio
            - Scritto da: Morpheus61
            Il fatto che non vogliano passare a 7 può
            dipendere da molti fattori ad esempio i costi che
            comporta il passaggio, come costi software ed
            hardware se si devono anche aggiornare macchine,Naturalmente tutti i server con linux vengono regolarmente aggiornati.
            la paura avendo software specifici magari scritti
            espressamente per quell'azienda che ci siano
            problemi di compatibilità, sempre possibili
            passando a un nuovo SO, E perche' dovrebbero avere questa paura?Forse perche' quel sistema ha gia' dimostrato in passato di fare schifo?
            il fatto che se non hanno
            problemi con XP perché dovrebbero spendere soldi
            per aggiornare il SO, mille sono le possibili
            spiegazioni.Anche 10.000. Il dato di fatto e' che nessuno comunque ha migrato.
            Questo non significa necessariamente che un SO
            faccia schifo, provare magari approfonditamente e
            non dire che fa schifo solo perché è
            microsoft,sarebbe più sensato A me piacerebbe provarlo questo settete, ma se nessun IT per cui lavoro lo installa, come faccio? Posso solo dedurre che se non lo mettono non e' cosi' buono o necessario.
            invece qui i
            commenti che si leggono sono sempre gli stessi i
            fan apple che dicono linux e win fanno schifo i
            linari che si scagliano contro microsoft e apple
            e i seguaci di windows contro tutti gli altri,
            scusa ma mi sembrano discorsi
            infantili,Io, per quello che posso, cerco di esprimere le motivazioni tecniche derivate da oltre 20 anni di esperienza, che mi hanno condotto a determinate preferenze.
            Un esempio su tutti Ruppolo che vive per Apple,
            credi davvero che abbia mai provato seriamente
            linux o windows?E come farebbe a provare? Per sua ammissione non e' capace.
            Eppure parla e lo fa solo per sentito dire e per
            luoghi comuni, e come lui ne leggo molti altri da
            tutte e tre le parti.Vero. Solo chi opera nell'IT e ha messo veramente le mani su tutti i sistemi puo' dire le cose con cognizione di causa.Gli altri scrivono solo per fare ginnastica alle dita.
          • Morpheus61 scrive:
            Re: oh cacchio
            Io e parlo solo per me, conosco tutti i sistemi Windows e in modo abbastanza buono i sistemi Mac, uso anche linux su un portatile e un netbook e anche se non lo amo molto(gusto personale), non dico che fa schifo solo perché a me non piace, ritengo che tutti i SO abbiano peculiarità proprie e siano adatte ad utenti con caratteristiche ed esigenze diverse.Poi uno i problemi li può avere con qualunque sistema operativo specie se lo conosce poco, a me è sucXXXXX con linux ma non perché fa schifo il sistema ma solo perché lo conosco ancora poco, paradossalmente mi ha dato meno problemi windows (ho un PC acceso full time da quasi 5 anni, riavviato solo per gli aggiornamenti), questo perché lo conosco molto di più.
          • ture muture scrive:
            Re: oh cacchio
            Non è che lo fanno per il costo???Io lavoro in un azienda con 260 dipendenti, sai cosa mi è stato risposto?Abbiamo Xp che ci va benissimo per quello che facciamo, perchè devo spendere questi soldi? Infatti sui portatili usiamo Seven.Non sono passati a seven, vero, non perchè faccia schifo, altrimenti la stessa logica la potremmo applicare a linux.
      • panda rossa scrive:
        Re: oh cacchio
        - Scritto da: ture muture
        - Scritto da: gianluca

        Eh, aggiorno antivirus, installo firewall,

        defraggo, AdRemover

        99.0



        Ah no spetta, io sto su Linux o.o"

        L'nativirus si aggiorna da solo, il firewall è
        già installato e anche quando ci vuole meno di un
        minuto, il defrag è in automatico (con seven) e
        adremover non c'è bisogno usando firefox con 3
        estensioni precise (adblock, noscript,
        betterprivacy).Anche l'exploit e' automatico e integrato! Basta avere uno shortcut con icona e non devi fare neppure la fatica di cliccarci sopra.
        • ture muture scrive:
          Re: oh cacchio
          Sai, ti dico una novità ma tieniti forte! E' stata patchata!!!!!Poi magari per te 20.000 pc infetti su 1-2miliardi sono una cifra considerevole, per me sono lo 0.00002%. Punti di vista.
          • panda rossa scrive:
            Re: oh cacchio
            - Scritto da: ture muture
            Sai, ti dico una novità ma tieniti forte! E'
            stata
            patchata!!!!!Quindi siamo a posto!Un bell'applauso: windows finalmente e' un sistema sicuro.Lo ha dichiarato ture muture.
            Poi magari per te 20.000 pc infetti su
            1-2miliardi sono una cifra considerevole, per me
            sono lo 0.00002%. Punti di
            vista.Si, ma non per me, ma per M$ ci sono stati solo 20.000 pc infetti, come avranno dichiarato alla stampa.Poi non fa mica niente se in realta' 20.000 e' il numero dei pc non infetti, l'importante e' fare fud coi numeri.
          • ture muture scrive:
            Re: oh cacchio
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ture muture

            Sai, ti dico una novità ma tieniti forte! E'

            stata

            patchata!!!!!

            Quindi siamo a posto!
            Un bell'applauso: windows finalmente e' un
            sistema
            sicuro.
            Lo ha dichiarato ture muture.Mai detto questo, anzi, magari linux/apple sono talmente avanti che non necessitano di patch, anche se mi risulta il contrario. Come al solito capite quello che volete capire. Berlusconiano?

            Poi magari per te 20.000 pc infetti su

            1-2miliardi sono una cifra considerevole, per me

            sono lo 0.00002%. Punti di

            vista.

            Si, ma non per me, ma per M$ ci sono stati solo
            20.000 pc infetti, come avranno dichiarato alla
            stampa.
            Poi non fa mica niente se in realta' 20.000 e' il
            numero dei pc non infetti, l'importante e' fare
            fud coi
            numeri.Ecco, come fare fud con i numeri. Magari mettiamo i fatti, cioè che sono 20.000 pc infetti e poi dopo critichiamo SE quelli NON infetti sono 20.000, ma si sa. le prove non servono, arrivi tu e sei in grado di smentire tutti senza nulla in mano.
          • panda rossa scrive:
            Re: oh cacchio
            - Scritto da: ture muture
            Ecco, come fare fud con i numeri. Magari mettiamo
            i fatti, cioè che sono 20.000 pc infetti e poi
            dopo critichiamo SE quelli NON infetti sono
            20.000, ma si sa. le prove non servono, arrivi tu
            e sei in grado di smentire tutti senza nulla in
            mano.Il mio nulla in mano sono le statistiche di acXXXXX al web, dove larga percentuale e' costituita da windows XP, molti di questi ancora fermi a SP2.I tuoi 20.000 invece da dove escono?
          • ture muture scrive:
            Re: oh cacchio
            Quindi tutti quelli che hanno il SP2 sono infetti secondo la tua teoria?Beh...non so gli altri, ma circa 2000 macchine alle quali faccio assistenza e che mi passano per mano (ERG NORD-ERG SUD-ISAB-SASOL-AGIP-AIR LIQUID-ECC) non hanno suddetto virus.I miei 20.000 escono da stime microsoft, la stessa che disse di vendere X copie di seven al secondo. La stessa che fu criticata per averla sparata grossa e che all'atto pratico, quando dichiarò il fatturato, era una cosa fattibilissima.
          • panda rossa scrive:
            Re: oh cacchio
            - Scritto da: ture muture
            Quindi tutti quelli che hanno il SP2 sono infetti
            secondo la tua
            teoria?Fai una prova: configura una virtual machine con XP SP2 e falla uscire in rete come da configurazione di fabbrica, quindi dai al netbios il tempo di far sapere che c'e'...
            Beh...non so gli altri, ma circa 2000 macchine
            alle quali faccio assistenza e che mi passano per
            mano (ERG NORD-ERG SUD-ISAB-SASOL-AGIP-AIR
            LIQUID-ECC) non hanno suddetto
            virus.Tu assisti macchine con XP SP2?
            I miei 20.000 escono da stime microsoft, la
            stessa che disse di vendere X copie di seven al
            secondo. La stessa che fu criticata per averla
            sparata grossa e che all'atto pratico, quando
            dichiarò il fatturato, era una cosa
            fattibilissima.Pensa che io invece mi faccio sempre consigliare dall'oste, circa il vino.
    • pippo75 scrive:
      Re: oh cacchio
      - Scritto da: gianluca
      Eh, aggiorno antivirus, installo firewall,
      defraggo, AdRemover
      99.0

      Ah no spetta, io sto su Linux o.o"E per vantarti delle mirabolanti capacità di questo kernel, devi pensare alle falle degli altri? Solo rimane solo questo.IpTables/Netfilter? AppArmor? SeLinux? Symantec AntiVirus for Linux?http://punto-informatico.it/2915106/PI/News/linux-trojan-un-server-irc.aspxproprio sicuro al 100% non è, certo che se i linari sono arrivati a fare confronti con windows sul piano sicurezza vuol dire che si è scesi di livello ( e anche molto ).Tra qualche mese i sistemi AV integrati nel kernel con annesso antispy da ricompilare :) .
      • gianluca scrive:
        Re: oh cacchio
        non ti seguo
        • pippo75 scrive:
          Re: oh cacchio
          - Scritto da: gianluca
          non ti seguoIntendevo semplicemente dire che anche se usi distro basate su linux, i programmi per la sicurezza ti servono.Forse sulle live si può trattare.
          • gianluca scrive:
            Re: oh cacchio
            Mi trovo totalmente in disaccordo con te, se hai esigenze particolari sulla tua macchina, SSH, WebServer FTP o altro posso chiaramente darti ragione, il buon senso porta chiunque a premunirsi dal punto di vista della sicurezza (e non lo vedo in modo negativo), per una normale distribuzione ad uso desktop non vedo la necessità di installare il software che hai menzionato, e uso Linux ormai da 10 anni.
      • Di Passaggio scrive:
        Re: oh cacchio
        Io il tuo messaggio lo leggo come un "Linux ha problemi di sicurezza quanto gli altri, non a caso esiste SELinux", e questa, sinceramente, e' una sciocchezza.
    • nome e cognome scrive:
      Re: oh cacchio
      - Scritto da: gianluca
      Eh, aggiorno antivirus, installo firewall,
      defraggo, AdRemover
      99.0

      Ah no spetta, io sto su Linux o.o"Avviare linux, aggiornare tutte le applicazioni scaricando 500 mega di patch varie, cercare qualche applicazione che funzioni decentemente, spegnere linux ... ah no aspetta io sto su windows.
      • gianluca scrive:
        Re: oh cacchio
        guardati le spalle, gli haxor sono in agguato
        • gianluca scrive:
          Re: oh cacchio
          ah, per aggiornare io faccio pacman -Suy e non devo toccare altro, te quante volte riavvii durante un update? :) (mesi e mesi di uptime sul mio pc)
          • nome e cognome scrive:
            Re: oh cacchio
            - Scritto da: gianluca
            ah, per aggiornare io faccio pacman -Suy e non
            devo toccare altro, te quante

            volte riavvii durante un update? :) (mesi e mesi
            di uptime sul mio
            pc)Io non gioco con pacman per aggioranre 15.000 pacchetti totalmente inutili ... aggiorno solo quello che mi serve, che guardacaso funziona.Spengo il pc la sera e me ne sbatto se devo riavviare, tanto quando il pc si riavvia funziona, sempre.
          • gianluca scrive:
            Re: oh cacchio
            15.000 pacchetti totalmente inutili? non sai neppure di cosa stai parlando..Ti consiglio di leggere "PC Facile" per imparare a proteggere il tuo sistema, io preferisco i manuali e la documentazione che mi forniscono gratuitamente.
          • nome e cognome scrive:
            Re: oh cacchio

            Ti consiglio di leggere "PC Facile" per imparare
            a proteggere il tuo sistema, io preferisco i
            manuali e la documentazione che mi forniscono
            gratuitamente.Io preferisco non leggere niente, e usare il sistema tu gioca pure con pacman e perdi tempo con gli howto.
          • panda rossa scrive:
            Re: oh cacchio
            - Scritto da: nome e cognome
            Io preferisco non leggere niente, Bravo! Clicca e basta: inutile leggere, tanto ci sono solo parole che non comprendi.
          • nome e cognome scrive:
            Re: oh cacchio
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: nome e cognome


            Io preferisco non leggere niente,

            Bravo! Clicca e basta: inutile leggere, tanto ci
            sono solo parole che non
            comprendi.Vero, del resto gli howto vengono scritti da code monkeys: non si può pretendere troppo. Quando un sistema funziona benissimo senza leggere il manuale, non c'è bisogno di perdere tempo ... torna a divertirti con pacman -SyxIUERQS,aewqaq! e sperare che dopo l'update non esploda il pc. Io doppioclicco.
          • lordream scrive:
            Re: oh cacchio
            - Scritto da: nome e cognome
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: nome e cognome




            Io preferisco non leggere niente,



            Bravo! Clicca e basta: inutile leggere, tanto ci

            sono solo parole che non

            comprendi.

            Vero, del resto gli howto vengono scritti da code
            monkeys: non si può pretendere troppo. Quando un
            sistema funziona benissimo senza leggere il
            manuale, non c'è bisogno di perdere tempo ...
            torna a divertirti con pacman -SyxIUERQS,aewqaq!
            e sperare che dopo l'update non esploda il pc. Io
            doppioclicco.ti meriti il sistema che usi ^^
          • nome e cognome scrive:
            Re: oh cacchio

            ti meriti il sistema che usi ^^Lo so, non potrei chiedere di meglio.
          • gianluca scrive:
            Re: oh cacchio
            Complimenti dottore!(farai carriera)
          • nome e cognome scrive:
            Re: oh cacchio
            - Scritto da: gianluca
            Complimenti dottore!

            (farai carriera)Ho gia dato... adesso il mio sport preferito e dare il tormento ai bimbetti che escono dall'università e si presentano con linucs sul cv.
          • gianluca scrive:
            Re: oh cacchio
            Ottimo hobby, non c'è che dire.Ci vediamo in Silicon Valley allora?
          • Il Profeta scrive:
            Re: oh cacchio
            - Scritto da: nome e cognome
            Spengo il pc la sera e me ne sbatto se devo
            riavviare, tanto quando il pc si riavvia
            funziona, sempre. SE si riavvia! ;)
          • nome e cognome scrive:
            Re: oh cacchio
            - Scritto da: Il Profeta
            - Scritto da: nome e cognome

            Spengo il pc la sera e me ne sbatto se devo

            riavviare, tanto quando il pc si riavvia

            funziona, sempre.
            SE si riavvia! ;)Se non si riavvia si cambia...
      • panda rossa scrive:
        Re: oh cacchio
        - Scritto da: nome e cognome
        - Scritto da: gianluca

        Eh, aggiorno antivirus, installo firewall,

        defraggo, AdRemover

        99.0



        Ah no spetta, io sto su Linux o.o"

        Avviare linux, aggiornare tutte le applicazioni
        scaricando 500 mega di patch varie, cercare
        qualche applicazione che funzioni decentemente,
        spegnere linux ... ah no aspetta io sto su
        windows.Anche i russi stanno sul TUO windows.
        • nome e cognome scrive:
          Re: oh cacchio

          Anche i russi stanno sul TUO windows.Persone simpatiche, competenti e sicuramente ne sanno... difatti snobbano linux.
      • FDG scrive:
        Re: oh cacchio
        - Scritto da: nome e cognome
        Avviare linux, aggiornare tutte le applicazioni
        scaricando 500 mega di patch varie, cercare
        qualche applicazione che funzioni decentemente,
        spegnere linux ... ah no aspetta io sto su
        windows.Dai, io non sono un cultore di Linux, esprimo pure le mie critiche su diverse cose, ma sinceramente hai scritto caxxate.Certo, quasi ogni giorno c'è qualche aggiornamento automatico. Forse può annoiare, ma ti fa pensare che il sistema è aggiornato appena possibile, cosa apprezzabile dal punto di vista della sicurezza. E le applicazioni funzionano.
        • nome e cognome scrive:
          Re: oh cacchio

          Certo, quasi ogni giorno c'è qualche
          aggiornamento automatico. Forse può annoiare, ma
          ti fa pensare che il sistema è aggiornato appena
          possibile, cosa apprezzabile dal punto di vista
          della sicurezza. E le applicazioni
          funzionano.Vediamo... gentoo, non lo conto neanche... dopo ogni aggiornamento smetteva di funzionare ma è una distro per gente con tanto tempo da perdere. Debian, a patto di non usare unstable generalmente gli update sono sicuri, se ti piace usare software di 20 anni fa è perfetto.Ubuntu, ci avevo sperato, una debian con software aggiornato ... invece dopo l'upgrade da 9.04 a 9.10 ha smesso di funzionare x11vnc che per me era essenziale. Quando è uscita la 10.04 ho per sicurezza reinstallato tutto ex-novo, tutto bene per 10 giorni poi all'ennesimo update il sistema si lamenta della partizione di boot troppo piccola e rifiuta di proseguire con l'aggiornamento (ovviamente la partizione di boot era stata creata in automatico). Suse? Mai riuscito a farlo nemmeno partire sul mio laptop. Fedora? Dopo aver eliminato un po' di software inutile (es. openoffice) ovviamente tramite apposito programma, installavo il software e non uscivano più le icone... ora sto provando arch, nessun problema... per ora, ma stranamente al contrario di imbuto pacman dice sempre che non ci sono aggiornamenti: strano.
          • gianluca scrive:
            Re: oh cacchio
            Sei il mio idolo, fai bene a rimanere su windows.
          • panda rossa scrive:
            Re: oh cacchio
            Tutto questo significa una sola cosa: c'e' un enorme ed irrisolvibile problema tra la sedia e la tastiera.
          • ture muture scrive:
            Re: oh cacchio
            C'è a chi piace perdere tempo a compilare e chi invece il pc lo usa (e magari si infetta perchè non ha esperienza o semplicemente non gliene frega nulla). Di certo, se ci lavori col pc, non ci metti linux.
          • angros scrive:
            Re: oh cacchio
            - Scritto da: ture muture
            C'è a chi piace perdere tempo a compilare e chi
            invece il pc lo usa (e magari si infetta perchè
            non ha esperienza o semplicemente non gliene
            frega nulla).Se non ti frega nulla di avere il pc infettato, vuol dire che quel pc ti serve solo per scaricare i pornazzi.Se su quel pc tu tenessi dati di lavoro riservati, di sicuro ci staresti più attento.
            Di certo, se ci lavori col pc, non
            ci metti
            linux.Ho visto parecchi lavorare su pc con linux (programmatori professionisti, tecnici radiologi...)Se per te "lavorare col pc" significa solo scrivere dati su un gestionale scritto in visual basic, è vero, in quei casi non co metti linux.
          • epic fail scrive:
            Re: oh cacchio
            Io sul pc del lavoro uso gentoo, e solo quello
          • ture muture scrive:
            Re: oh cacchio
            Io uso windows e solo quello. Con me siamo circa un miliardo di persone, miliardo più, miliardo meno.Che poi ci sia Embedded Linux su varie macchine per lavorare non lo nego, ma è un altro discorso.
          • nome e cognome scrive:
            Re: oh cacchio
            - Scritto da: panda rossa
            Tutto questo significa una sola cosa: c'e' un
            enorme ed irrisolvibile problema tra la sedia e
            la
            tastiera.Vero, ma è un problema noto si chiama "non ho tempo da perdere coi giocattoli".
          • ma pensa te scrive:
            Re: oh cacchio
            - Scritto da: nome e cognome

            Certo, quasi ogni giorno c'è qualche

            aggiornamento automatico. Forse può annoiare, ma

            ti fa pensare che il sistema è aggiornato appena

            possibile, cosa apprezzabile dal punto di vista

            della sicurezza. E le applicazioni

            funzionano.

            Vediamo... gentoo, non lo conto neanche... dopo
            ogni aggiornamento smetteva di funzionare ma è
            una distro per gente con tanto tempo da perdere.
            Debian, a patto di non usare unstable
            generalmente gli update sono sicuri, se ti piace
            usare software di 20 anni fa è
            perfetto.
            Ubuntu, ci avevo sperato, una debian con software
            aggiornato ... invece dopo l'upgrade da 9.04 a
            9.10 ha smesso di funzionare x11vnc che per me
            era essenziale. Quando è uscita la 10.04 ho per
            sicurezza reinstallato tutto ex-novo, tutto bene
            per 10 giorni poi all'ennesimo update il sistema
            si lamenta della partizione di boot troppo
            piccola e rifiuta di proseguire con
            l'aggiornamento (ovviamente la partizione di boot
            era stata creata in automatico).

            Suse? Mai riuscito a farlo nemmeno partire sul
            mio laptop. Fedora? Dopo aver eliminato un po' di
            software inutile (es. openoffice) ovviamente
            tramite apposito programma, installavo il
            software e non uscivano più le icone... ora sto
            provando arch, nessun problema... per ora, ma
            stranamente al contrario di imbuto pacman dice
            sempre che non ci sono aggiornamenti:
            strano.Riassumendo, non sai manco usare le distribuzioni per newbies.In quale università-giocattolo ti saresti laureato?!
          • nome e cognome scrive:
            Re: oh cacchio

            Riassumendo, non sai manco usare le distribuzioni
            per
            newbies.No, infatti quindi sono delle baracche.
            In quale università-giocattolo ti saresti
            laureato?!Quella che ti boccia in continuazione, studia.
          • ma pensa te scrive:
            Re: oh cacchio
            - Scritto da: nome e cognome

            Riassumendo, non sai manco usare le
            distribuzioni

            per

            newbies.

            No, infatti quindi sono delle baracche. Più che altro sarebbe il caso che cambiassi mestiere, c'è tanta richiesta di idraulici e tornitori.
            Quella che ti boccia in continuazione, studia.Già studiato, ingegneria informatica, politecnico di milano. Dove chiunque sa usare linux, ma non perchè lo insegnino all'università, essere in grado di usare qualcosa di diverso da windows è un prerequisito per chiunque voglia studiare informatica. Chi sa come mai TUTTI i 10 più potenti supercomputers nel pianeta usano linux:https://secure.wikimedia.org/wikipedia/en/wiki/TOP500#June_2010_listWindows è fatto per far accendere un pc a gente tipo mia nonna. E tipo te.
          • nome e cognome scrive:
            Re: oh cacchio
            - Scritto da: ma pensa te
            - Scritto da: nome e cognome


            Riassumendo, non sai manco usare le

            distribuzioni


            per


            newbies.



            No, infatti quindi sono delle baracche.


            Più che altro sarebbe il caso che cambiassi
            mestiere, c'è tanta richiesta di idraulici e
            tornitori.



            Quella che ti boccia in continuazione, studia.


            Già studiato, ingegneria informatica, politecnico
            di milano. Dove chiunque sa usare linux, ma nonEh infatti la qualità delle università italiane è in chiaro declino.
            perchè lo insegnino all'università, essere in
            grado di usare qualcosa di diverso da windows è
            un prerequisito per chiunque voglia studiare
            informatica.Ed è un ottimo pre-requisito per farsi ridere in faccia ai colloqui di lavoro.
            Chi sa come mai TUTTI i 10 più potenti
            supercomputers nel pianeta usano
            linux:

            https://secure.wikimedia.org/wikipedia/en/wiki/TOPOttimo, con 10 supercomputer che usano linux hai un posto di lavoro assicurato. Ora pensa che il resto del miliardo di pc installati usa windows.
            Windows è fatto per far accendere un pc a gente
            tipo mia nonna. E tipo
            te.E al 95% del mondo, al 100% del mondo lavorativo.
          • ma pensa te scrive:
            Re: oh cacchio
            - Scritto da: nome e cognome
            Ed è un ottimo pre-requisito per farsi ridere in
            faccia ai colloqui di lavoro.Io di colloquio post laurea ne feci solo uno, in una nota multinazionale della consulenza, dove sono rimasto 4 anni per poi avere offerte una dietro l'altra, e infine mettermi in proprio. Sono altri che lo chiedono a me il lavoro.

            Chi sa come mai TUTTI i 10 più potenti

            supercomputers nel pianeta usano
            Ottimo, con 10 supercomputer che usano linux hai
            un posto di lavoro assicurato. Ora pensa che il
            resto del miliardo di pc installati usa windows.



            Windows è fatto per far accendere un pc a gente

            tipo mia nonna. E tipo

            te.

            E al 95% del mondo, al 100% del mondo lavorativo.Vediamo se indovino, tu sei il solito sistemista smanettone da 1300 euro al mese, vero? E non hai nessuna laurea, hai un diploma da perito scommetto. :-o
          • RealENNECI scrive:
            Re: oh cacchio

            Ed è un ottimo pre-requisito per farsi ridere in
            faccia ai colloqui di lavoro.Pensa che nei colloqui che faccio io rido in faccia alla massa di winari-only che mi arrivano davanti, il bello è che si spacciano per dei geni, e la frase che senti di più è questa:"Sò usare windows dalla versione 3.1 in poi" con risatona del tipo "Ma quante ne so?"Risposta mia: "E linux?"risposta sua: "Ehm... linux ... si si l'ho visto, ci ho smanettato un po..."Io: "Ok dai, non importa, le faremo sapere"A casa dalla mamma... anzi... a casa a formattare!!!Goduria 110%... siete tutti dei falliti!!!
            Ottimo, con 10 supercomputer che usano linux hai
            un posto di lavoro assicurato. Ora pensa che il
            resto del miliardo di pc installati usa windows.Si infatti mi faccio dei bei soldi a togliere virus alla povera gente che ultimamente è piuttosto stufa e inXXXXXXX di sborsare...Vuoi windows? PAGA!!Non vuoi windows? PAGHI lo stesso xche te lo vendono a forza..Cmq non vado nel dettaglio xche sicuramente tu fai questo genere di lavoro, cioè formattare e installare i drivers tutto il giorno...Caxxo.... sei un genio!
            E al 95% del mondo, al 100% del mondo lavorativo.Falso, nel mio mondo lavorativo si usa software affidabile, quindi non windows!Ritirati, davvero, sei ridicolo!!
          • pippo75 scrive:
            Re: oh cacchio

            Già studiato, ingegneria informatica, politecnico
            di milano. Dove chiunque sa usare linux, ma non
            perchè lo insegnino all'università, essere in
            grado di usare qualcosa di diverso da windows è
            un prerequisito per chiunque voglia studiare
            informatica.dovrò andare in chiesa ad accendere un cero per non avere fatto ingegneria.
            Chi sa come mai TUTTI i 10 più potenti
            supercomputers nel pianeta usano
            linux:magari anche 2
            Windows è fatto per far accendere un pc a gente
            tipo mia nonna. E tipo
            te.li accendo tutti e non se ne parla più.Un medico, un ingegnere ed un informatico si trovano al bar, ed iniziano a discutere di quale sia il mestiere piu` antico dei tre.Il medico esordisce: "Nella Bibbia si dice che Dio creo` Eva prendendo una costola da Adamo. Cosa fu quella se non la prima operazione chirurgica? Percio` il mestiere piu` antico e` senz'altro il mio".L'ingegnere ribatte: "Ma prima la Bibbia dice che Dio creo` il cielo, la Terra e tutto l'universo. Questa e` una mirabile opera di ingegneria, percio` il mestiere piu` antico e` il mio!".Infine l'informatico dice: "Vi sbagliate entrambi, infatti la Bibbia comincia con: All'inizio era il caos,... e quello chi credete che l'abbia creato?"
          • FDG scrive:
            Re: oh cacchio
            - Scritto da: ma pensa te
            Windows è fatto per far accendere un pc a gente
            tipo mia nonna. E tipo te.Ma manco. Poi la nonna secondo te quando Windows non gli va più cosa fa? Chiede aiuto al nipotino...
          • FDG scrive:
            Re: oh cacchio
            - Scritto da: nome e cognome
            Vediamo...Stai esagerando e lo sai pure tu. Poi... se vuoi ti porto tutte le persone che conosco che hanno avuto problemi con Windows, il presunto sistema "user friendly". Quindi...Ti sto scrivendo da una Ubuntu 10.04. Ci lavoro ogni giorno e fino ad ora l'unico problema che mi ha dato è dover rispondere su P.I. a certi post ;)
          • rover scrive:
            Re: oh cacchio
            Ciao TROLLONA.......
          • NonSoloMS scrive:
            Re: oh cacchio
            Mi sono documentata su questo termine (pensa non ne conoscevo neppure il significato): che io posti solo di tanto in tanto mi pare evidente, che sia anonima direi EVIDENTISSIMO, come lo sei anche tu visto che non mi risulta tu abbia fornito i tuoi dati anagrafici :D e no lo faccio per flammare visto e considerato che qui c'è gente che va decisamente più pesante di me. Km di post di discussioni e io flemmo... bah...ti rispondo con un "ciao Trottolino :P"
  • ruppolo scrive:
    Microsoft non c'entra???
    C'entra eccome, il problema è proprio quello schifo di Windows! È da quando esiste che le DLL creano problemi, per non parlare dell'altra "perla", il registro.
    • suc scrive:
      Re: Microsoft non c'entra???
      - Scritto da: ruppolo
      per non parlare dell'altra
      "perla", il
      registro.guarda che il registro di windows è un database, per giunta transazionale (in Vista), ACL fully compliant in ogni singola key, con cache. Preferisci forse i milioni di file sparsi ovunque nel file system di linux, con tanto di lock e contese varie fra i vari processi, con tanto di impossibilità di assegnare un permesso ad una singolo valore salvato? Medita...L'implementazione di Windows del registro è la migliore
      • jfk scrive:
        Re: Microsoft non c'entra???
        - Scritto da: suc
        Medita...
        L'implementazione di Windows del registro è la
        miglioreE medita va'. Soprattutto quando ti si SXXXXXXX il registro. Sai che goduria...
        • panda rossa scrive:
          Re: Microsoft non c'entra???
          - Scritto da: jfk
          - Scritto da: suc


          Medita...

          L'implementazione di Windows del registro è la

          migliore

          E medita va'. Soprattutto quando ti si SXXXXXXX
          il registro. Sai che
          goduria...E medita anche su quanto e' semplice esportare e reimportare porzioni di registro per mantenere inalterate le configurazioni tra diverse macchine.Io invece faccio una fatica enorme a copiare centinaia di files dalla home directory di una macchina alla home di un'altra.O a salvare un file di configurazione prima di provare qualche modifica, in modo da poterlo ripristinare in caso di problemi.Sapessi che invidia che mi fa il registro...
          • non so scrive:
            Re: Microsoft non c'entra???
            PF evita di parlare di cose che non conosci. Se non sai come fare una cosa prova a documentarti. Se invece non ne hai voglia e proprio non riesci a resistere nello scrivere in un forum allora di semplicemente che non ne sei capace e che non ci vuoi nemmeno provare.
          • panda rossa scrive:
            Re: Microsoft non c'entra???
            - Scritto da: non so
            PF evita di parlare di cose che non conosci.Che cosa sarebbe quello che non conosco?Era un messaggi IRONICO il mio, se non avessi capito.
          • non so scrive:
            Re: Microsoft non c'entra???
            appunto, non doveva essere ironico
          • Prima di pubblicare scrive:
            Re: Microsoft non c'entra???
            - Scritto da: non so
            appunto, non doveva essere ironicoSpiegalo tu allora, dai... spiega come si fa a trasferire un programma installato da una macchina ad un'altra... con parole tue. Siamo qui che aspettiamo.
        • suc scrive:
          Re: Microsoft non c'entra???
          - Scritto da: jfk
          E medita va'. Soprattutto quando ti si SXXXXXXX
          il registro. Sai che
          goduria...nelle caretteristi sopracitate mi sono dimenticavo, lo davo per scontato che almeno quello tu lo sapessi, di dire che il registro è un database in multi copia, ossia nel tuo hard disk sono presenti 4 file contenenti gli ultimi registri funzionanti, che periodicamente vengono backupati. Se 4 copie non ti bastano, allora vuol dire che il tuo hard disk era marcio, allora non c'è sistema che tenga
          • Il Profeta scrive:
            Re: Microsoft non c'entra???
            Sei uno dei pochi (penso al mondo) che considera il Rgi$tr¥ come una caratteristica positiva... ;)Comunque, tu mi dici che Window$ tiene 4 copie del file del Rgi$tr¥... alcune domande:1) Con quale frequenza vengono fatte le copie? All'avvio, a tempo, in seguito a modifiche o come? Perchè come tu ben sai il ripristino di una versione troppo "vecchia" in termine di modifiche può comportare il non avvio del sistema.2) Io su Mac/Linux se voglio ripristinare un vecchio file di configurazione posso vedere con un comparatore di TESTO cosa è cambiato... non male. Su Window$ come faccio a comparare 2 versioni dei backup automatici di cui mi parli?3) Se il Rgi$tr¥ è unaXXXXXta come tu dici, perchè M$ col .NT spinge ad usare i file di configurazione in XML invece di salvare nel Rgi$tr¥ i settaggi? E' un controsenso, non trovi?4) Disinstallare un programma che usa il Rgi$tr¥, lascia sempre tracce. Ipotizza che l'utente A installa il programma, poi B lo lancia e il programma crea nel suo HKCU... le sue chiavi, infine A lo disintalla. Le chiavi di B non vengono rimosse. Bella schifezza.5) Cosa ha di meglio il Rgi$tr¥ rispetto ai file TESTUALI di configurazione.
          • pippo75 scrive:
            Re: Microsoft non c'entra???
            - Scritto da: Il Profeta
            Sei uno dei pochi (penso al mondo) che considera
            il Rgi$tr¥ come una caratteristica positiva...
            ;)non è una cosa brutta, solo che non è detto che sia sempre la soluzione migliore.
            1) Con quale frequenza vengono fatte le copie?
            All'avvio, a tempo, in seguito a modifiche o
            come?appena avviato il sistema.
            Perchè come tu ben sai il ripristino di una
            versione troppo "vecchia" in termine di modifiche
            può comportare il non avvio del sistema.se tiene 4 copie e ogni copia la fa alla fine dell'avvio, vuole dire 4 giorni.Gli ultimi Windows non so, windows 95 si faceva una copia del registro con windows appena installato.
            2) Io su Mac/Linux se voglio ripristinare un
            vecchio file di configurazione posso vedere con
            un comparatore di TESTO cosa è cambiato...sotto windows dipende dal programma, molti si sono staccati del registro per motivi come questo.
            3) Se il Rgi$tr¥ è unaXXXXXta come tu dici,
            perchè M$ col .NT spinge ad usare i file di
            configurazione in XML Il Registro ha i suoi lati positivi ( centralizza la funzione, disincentiva molte persone a corromperlo ).Problema, non tutti i programmi lo usano in modo corretto.

            4) Disinstallare un programma che usa il
            Rgi$tr¥, lascia sempre tracce.Come dicevo, non tutti i programmi lo usano in modo corretto.
            l'utente A installa il programma, poi B lo lancia
            e il programma crea nel suo HKCU... le sue
            chiavi, infine A lo disintalla. Le chiavi di B
            non vengono rimosse.Se sono quelle condivise si, altrimenti no, ogni utente ha un suo registro.
            5) Cosa ha di meglio il Rgi$tr¥ rispetto ai file
            TESTUALI di configurazione.è centralizzato.
          • pluto scrive:
            Re: Microsoft non c'entra???
            - Scritto da: pippo75

            5) Cosa ha di meglio il Rgi$tr¥ rispetto ai
            file

            TESTUALI di configurazione.

            è centralizzato.Ma come??Da quando "accentrare" o "centralizzare" è un pregio?Le applicazioni sono sempre + "distribuite"!!!Cloud computing, ne è un esempioMa se rispetto ai primi computer che avevano una, sola e costosa risorsa CPU condivisa da + utenti connessi al computer attraverso terminali testuali, oggi abbiamo + CPU all'interno di un unico Chip, usate da un solo utente,probabilmente questo non ti dice niente...Installazioni di applicazioni fatte in momenti diversi richiedono maggiore indipendenza dal S.O. ospitante, soprattutto xkè l'applicazione potrebbe dipendere da installazioni di altre applicazioni o da installazioni precedenti della medesima applicazione.Come ti hanno detto non risultano altri S.O. che utilizzano un database per raccogliere alcune delle informazioni delle applicazioni installate.Volendo creare un nuovo S.O. da zero, nessuno penserebbe mai, secondo me, all' implementazione di una cosa simile al Registry di Winzozz
          • pippo75 scrive:
            Re: Microsoft non c'entra???

            Ma come??
            Da quando "accentrare" o "centralizzare" è un
            pregio?
            Le applicazioni sono sempre + "distribuite"!!!
            Cloud computing, ne è un esempioDistribuito, si su un numero fisso di server.Dal mio punto di vista distribuito vuol dire che non c'è un elemento centrale ma ognuno vive indipendente ( e in questo caso il cloud server è una cosa opposta, come lo erano i mainframe 50 anni fa ).
            Ma se rispetto ai primi computer che avevano una,
            sola e costosa risorsa CPU condivisa da + utenti
            connessi al computer attraverso terminali
            testuali, oggi abbiamo + CPU all'interno di un
            unico Chip, usate da un solo utente,

            probabilmente questo non ti dice niente...mi dice che abbiamo PC con potenza infinita e poi dobbiamo tenerli vuoti per mettere tutto su cloud, considerando il collo di bottglia delle reti.Compriamo delle ferrari per poi usarle nelle strettoie.
            Come ti hanno detto non risultano altri S.O. che
            utilizzano un database per raccogliere alcune
            delle informazioni delle applicazioni
            installate.dovresti avvisare quelli di mandriva, prova ad eseguire due urpmi assieme, di dice che il secondo è bloccato dal primo.E' segno che quello che fa, viene registrato da qualche parte, chiamalo come vuoi, ma alla fine il risultato è lo stesso.
            Volendo creare un nuovo S.O. da zero, nessuno
            penserebbe mai, secondo me, all' implementazione
            di una cosa simile al Registry di WinzozzPossibile, soluzioni ce ne sono parecchie, tu cosa consiglieresti, come gestiresti il tutto?
          • j0e scrive:
            Re: Microsoft non c'entra???

            Possibile, soluzioni ce ne sono parecchie,
            tu cosa consiglieresti, come gestiresti il tutto?Per cominciare, rendendo il sistema operativo piu' facile da ripristinare, investigare e adattare ad altri hardware.Porto due esempi:- ho trasportato Debian da una base server ad una workstation senza alcun problema; e' impossibile riuscirci con Windows, poche speranze anche tra due macchine identiche;- ho risolto un "kernel panic" di Red Hat accedendo al sistema con la modalita' ripristino da cd e spulciando le configurazioni con un editor di testo; quando riusciro' a risolvere una schermata blu di Windows senza formattare o imprecare?
      • Il Profeta scrive:
        Re: Microsoft non c'entra???
        - Scritto da: suc
        guarda che il registro di windows è un database,
        per giunta transazionale (in Vista), ACL fully
        compliant in ogni singola key, con cache.Se per il mio programma ho bisogno di un DB per salvare i dati uso SQLite (http://www.sqlite.org/), come fanno Firefox, Chrome, ecc
        Preferisci forse i milioni di file sparsi ovunque
        nel file system di linux, con tanto di lock e
        contese varie fra i vari processi, con tanto di
        impossibilità di assegnare un permesso ad una
        singolo valore salvato?Un mutex non ha mai ucciso nessuno, un file di Rgi$tr¥ corrotto può causare il licenziamento di un sistemista ;)PS: nei sitemi *nix i file di configurazione che vengono letti/scritti dai programmi sono nelle home (~/) dei singoli utenti, molto ordinato e pulito direi.
        Medita...
        L'implementazione di Windows del registro è la
        miglioreEd è anche l'unica... medita!!! :D
        • pippo75 scrive:
          Re: Microsoft non c'entra???

          PS: nei sitemi *nix i file di configurazione che
          vengono letti/scritti dai programmi sono nelle
          home (~/) dei singoli utenti, molto ordinato e
          pulito direi.In windows hai varie scelte, non tutto, ma moltissime cose le puoi mettere in "c:Documents and SettingsGigiDati applicazioni".
          • rudy scrive:
            Re: Microsoft non c'entra???
            infatti non si capisce piu dove stanno i dati delle applicazioni, bello schifo, un pezzo nel registro, spesso illeggibile e sotto fantasiose gerchie di chiavi, un pezzo nella directory di installazione, pezzetti vari nelle directory dati..il registro e' un XXXXX obsoleto, illegibile e poco pratico. e' nato dal gloriso DIGITAL VMS, quando l'acXXXXX ai file era penalizzante.
      • DarkOne scrive:
        Re: Microsoft non c'entra???
        - Scritto da: suc
        L'implementazione di Windows del registro è la
        migliore(ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL)And the winner is....
  • ture muture scrive:
    Basta un firewall
    Da quanto ho capito basta un normale firewall. O no?
    • cav scrive:
      Re: Basta un firewall
      Sì, un firewall che impedisca a tutte le applicazioni di navigare in rete!Tanto vale staccare il cavo di rete ed usare winsoz per quello che è: una consol per i videogiochi e nient'altro.
  • bugbuster scrive:
    abbandonatelo
    due giorni fa ho definitivamente eliminato windows dall'ultimo dei miei cinque computer di casa, era ancora superstite per via della suite adobe ma grazie a wine e a qualche trick ora gira felicemente su una lucid.Si puo' fare. Fatelo anche voi.
    • bugbuster scrive:
      Re: abbandonatelo
      anzihttp://www.youtube.com/watch?v=rdkecMOT1ko
    • Anonymous scrive:
      Re: abbandonatelo
      - Scritto da: bugbuster
      due giorni fa ho definitivamente eliminato
      windows dall'ultimo dei miei cinque computer di
      casa, era ancora superstite per via della suite
      adobe ma grazie a wine e a qualche trick ora gira
      felicemente su una
      lucid.
      Si puo' fare. Fatelo anche voi.Mi piace, perchè quando si parla di Linux ormai, sembra quasi si sott'intenda Ubuntu. :P
      • The Bishop scrive:
        Re: abbandonatelo
        - Scritto da: Anonymous

        Mi piace, perchè quando si parla di Linux ormai,
        sembra quasi si sott'intenda Ubuntu.
        :PPurtroppo...
        • lordream scrive:
          Re: abbandonatelo
          - Scritto da: The Bishop
          - Scritto da: Anonymous



          Mi piace, perchè quando si parla di Linux ormai,

          sembra quasi si sott'intenda Ubuntu.

          :P

          Purtroppo...già..
        • il solito bene informato scrive:
          Re: abbandonatelo
          - Scritto da: The Bishop
          - Scritto da: Anonymous



          Mi piace, perchè quando si parla di Linux ormai,

          sembra quasi si sott'intenda Ubuntu.

          :P

          Purtroppo...per gente scema come me, che ha comprato un netbook con XP e, alla terza volta in due ore che ha richiesto il riavvio per aggiornamenti, ha deciso di formattare l'hard disk ed installare un sistema più friendly, non è un bene? :-)
          • Sky scrive:
            Re: abbandonatelo
            Sarò scontato ma mi pare OVVIO che si parli di Ubuntu: sono anni (ed anni ed anni ed anni... and so on) che vado cianciando sul fatto che il maggior problema di Linux, in relazione agli utenti chiaramente, non ai programmatori, siano le distro.Mettetevi per un attimo nei panni di un utente, che venga dal mondo Windows o anche semplicemente di uno "che ha appena iniziato" e vorrebbe provare a metter le mani in Linux. La prim(issim)a domanda è "che distribuzione devo usare?"In generale la risposta del "resto del mondo Linux" (parlo dei vari LUG e fanatici associati) è "quella che va bene a te"... no dico... idiozia allo stato brado eh!Secondo voi, come piffero fa un utente (che magari non ha mai dovuto scegliere il suo OS) a sapere "quale distribuzione va bene per lui"?1) è un utente, non un sistemista o un programmatore2) RTFM in questo caso non si applica: lui vorrebbe solo "usare il PC" non passare mesi e mesi nel (spesso vano) tentativo di capire "cosa va bene per lui"3) la sua esigenza è "usare il PC" (sottointeso "con meno rogne possibili")Credo che, a questo punto, constatata l'effettiva impossibilità di diventare un supergenio degli OS in meno di 10 anni (per poter scegliere "la distro che va bene per lui"... groan), si affidi alla vox populi: mio cuggino ha la Ubuntu ed il suo piccì funziona bene. Il cuggino di suo cuggino ha la Ubuntu che ha tutti i driver apposto (and so on)... risultato: sceglie Ubuntu, mi pare ovvio.Preferisci faticare le classiche (dicias)sette camice ad installare una Debian? (che poi, il cuggino del cuggino ha detto che "va bene per i server")Vuoi fare il purista e compilarti da zero la tua Gentoo?.. ok... così il PC lo usi l'anno prossimo... cioè più o meno quando ha finito di compilare ED hai risolto tutti i warning, intoppi e dipendenze... e se non ti son venuti i capelli bianchi nel frattempo.Non mi addentrerò nei particolari sul perchè le distro siano "il male" (dico solo che una cosa simile, i "dialetti", ha creato molti problemi a Unix... seguiamo sempre le buone idee eh ;)), ma mi pare scontato che "uno che non sa" usi Ubuntu (assieme ad un sacco "che sanno", chiaramente ;))
          • Drummer scrive:
            Re: abbandonatelo
            Amen!Se anche gli altri linari iniziassero finalmente a ragionare così, invece di continuare a guardare i cosiddetti "utonti" dall'alto in basso, forse Linux comincerebbe davvero a uscire un po' dal suo ghetto.
          • illuso scrive:
            Re: abbandonatelo
            - Scritto da: Drummer
            Amen!
            Se anche gli altri linari iniziassero finalmente
            a ragionare così, invece di continuare a guardare
            i cosiddetti "utonti" dall'alto in basso, forse
            Linux comincerebbe davvero a uscire un po' dal
            suo
            ghetto.Permettimi di dissentire... a un linaro non frega una mazza di uscire da quello che tu chiami ghetto.Gli utonti non sono tali perche' usano il sistema operativo X, lo sono nel momento in cui rifiutano di imparare ad usare correttamente un determinato strumento, che poi si chiami windows, osx o linux non cambia nulla... sono utonti per l'approccio all'informatica.Se esistesse una sola distribuzione superfacile da configurare, con tutto il supporto hw e sw immaginabile e raggiungesse il 90% dell'installato desktop cambierebbe solo il fatto che sarebbero in maggioranza gli utonti linux.Cercare di standardizzare le distribuzioni linux (utopia in tutti i sensi) per guadagnare share non porterebbe alcun giovamento ne' in termini di sicurezza ne' in termini di conoscenza.
          • NonSoloMS scrive:
            Re: abbandonatelo
            Oh ma quanto sono d'accordo. Per un attimo ero quasi d'accordo con sky... il punto è proprio solo uno. L'utonto non si approccia a Linux da solo perchè proprio non si approccia al pc. Per loro i personal sono una "cosa" da usare di quando in quando. Rispondono alla FAQ nel seguente modo:D: per cosa usi il pc? R: ma vado su internet, scarico le foto, guardo qualche film, mi guardo qualche filmato su youtube, mando qualche mail ogni tanto...Insomma son dei veri sfegatati del computer... quelli che quando il portatile si spegne da solo ogni tot tempo non pensano minimamente al cappotto di polvere che si è trincerato sulla ventola di raffreddamento/dissipatore. Il punto qui è proprio un altro: linux non si deve diffondere come si è diffuso windows, non serve a niente che millioni di utonti abbiano un sistema per power user... io son ben felice che windows rimanga il sistema degli utonti, dei poVer user :DCi sono mille distro perchè ci son tantissime persone che lavorano allo sviluppo di linux in modi diversi, questo perchè molti di essi rilasciano la distro in maniera free/open source. Se un utonto è seriamente stufo del suo windows allora questo utonto forse sta facendo un salto di qualità e forse questo salto è bene che venga affiancato da qualcuno che l'ha fatto prima di lui. Il resto sarà facile.Per me più distro ci sono e più possibilità ci sono che linux diventi un sistema per tutti, magari con gli anni si affermerà più una distro piuttosto che l'altra. Non importa, non è una gara contro il tempo e non deve neppure essere una gara contro windows... è solo miglioramento :DMa ripeto questo gli utonti non lo possono neppure capire, peccato!
          • RealENNECI scrive:
            Re: abbandonatelo
            - Scritto da: il solito bene informato
            - Scritto da: The Bishop

            - Scritto da: Anonymous





            Mi piace, perchè quando si parla di Linux
            ormai,


            sembra quasi si sott'intenda Ubuntu.


            :P



            Purtroppo...

            per gente scema come me, che ha comprato un
            netbook con XP e, alla terza volta in due ore che
            ha richiesto il riavvio per aggiornamenti, ha
            deciso di formattare l'hard disk ed installare un
            sistema più friendly, non è un bene?
            :-)Io come te uso ubuntu e sono un utente già "advanced".Semplicemente mi trovo bene, ha un'ottimo supporto, quindi? devo farmi le seghe mentali? direi di no..Sui server uso Debian, ma lì è un discorso diverso...Vai di ubuntu che non sbagli..
  • sentinel scrive:
    DLL... I fantasmi ritornano sempre...
    Anni e anni fa, quando ancora imperversava il Visual Basicliscio (non ".Merd") l'inferno e i nefasti influssi delleDLL erano il peggior incubo dei programmatori e degliinstallatori di Windows... Vedo che ancora non è cambiato nulla... ;-)ps. : per la cronaca, buttai nel XXXXX VB e tutte le sue maledetteDLL in favore di Java e da allora vivo sereno e felice :-)
    • Zucca Vuota scrive:
      Re: DLL... I fantasmi ritornano sempre...
      - Scritto da: sentinel
      ps. : per la cronaca, buttai nel XXXXX VB e tutte
      le sue
      maledette
      DLL in favore di Java e da allora vivo sereno e
      felice
      :-)E non hai dovuto lottare con il class loading? Magari su un application server che ospita più applicazioni di più fornitori?
      • FDG scrive:
        Re: DLL... I fantasmi ritornano sempre...
        - Scritto da: Zucca Vuota
        E non hai dovuto lottare con il class loading?
        Magari su un application server che ospita più
        applicazioni di più fornitori?:DConosco il problema!Comunque, dipende da come vengono caricate le applicazioni.
      • Francesco scrive:
        Re: DLL... I fantasmi ritornano sempre...
        Quindi la prossima volta che uno dei miei utenti mi chiede perché è costretto a saltare da una macchina vertuale all'altra per usare le varie app java che (purtroppo) gli servono, posso fare il tuo nome?bye
  • Emoticon e video scrive:
    Lo schifo di Windows
    Come da oggetto
  • Gino Felino scrive:
    Bug delle applicazioni?
    Le informazioni fornite sono piuttosto nebulose e incomplete, ma mi par di capire che il fulcro del discorso sia il fatto che in Windows esiste un meccanismo di caricamento delle DLL per cui viene data priorità alle DLL presenti nel path corrente delle applicazioni prima che a quelle nelle directory di sistema. Si noti che può essere usato per scopi pienamente legittimi (ricordo un TCP monitor che funzionava inserendo un'apposita DLL nel path corrente delle applicazioni). Poi, si può discutere se sia un meccanismo sensato o meno...Stanti così le cose, se esiste del malware che si basa su questo comportamento, non mi pare si possa parlare granchè di bug delle applicazioni.E a parte compilare staticamente gli eseguibili ove possibile, che altra soluzione potrebbe esserci?
    • Fetente scrive:
      Re: Bug delle applicazioni?
      forse un antivirus? D'altra parte, usare Windows senza antivirus è come guidare un'auto senza usare il volante...
      • ruppolo scrive:
        Re: Bug delle applicazioni?
        - Scritto da: Fetente
        forse un antivirus? D'altra parte, usare Windows
        senza antivirus è come guidare un'auto senza
        usare il
        volante...Si può fare, basta usarlo virtualizzato su una macchine ospite non Windows.
      • Fabrizio scrive:
        Re: Bug delle applicazioni?
        - Scritto da: Fetente
        forse un antivirus? D'altra parte, usare Windows
        senza antivirus è come guidare un'auto senza
        usare il
        volante...sarebbe bello vedere che succede cambiando le dll dell'antivirus con codice malignouno windows sicuro è uno windows disinstallato
    • pippo75 scrive:
      Re: Bug delle applicazioni?


      E a parte compilare staticamente gli eseguibili
      ove possibile, che altra soluzione potrebbe
      esserci?come sempre, non cambia di una virgola.Ai tempi del dos il virus di turno impostava se stesso al posto di altri programmi ( Leggevano il vettore di interrupt e si installavano con le funzioni 35 e 21 del dos, per maggiori info cerchi RalpBrown list).Ora il virus prende la DLL, la rinomina e si mette al suo posto.Per ridurre gli effetti crei un account con diritti limitati.Se poi installi programmi presi in posti non affidabili poi non lamentarti ( è come se aggiungessi un repository a casaccio, può andare bene, ma può andare male ).Come dicono ai bambini: non prendere caramelle dagli sconosciutiIl tutto contornato da un buon AV e un buon PersonalFW.sp1: ho corretto la grammatica, spero di non aver aggiunto altri bug.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 20 agosto 2010 19.11-----------------------------------------------------------
      • bugbuster scrive:
        Re: Bug delle applicazioni?
        uh uh un vecchiaccio seguace di ralf :)ogni tanto fa piacere reincontrasi
      • Anonymous scrive:
        Re: Bug delle applicazioni?

        Come dicono ai bambini: non prendere caramelle dagli sconosciutiFu così che inventarono la festa di Halloween.
    • Zucca Vuota scrive:
      Re: Bug delle applicazioni?
      - Scritto da: Gino Felino
      E a parte compilare staticamente gli eseguibili
      ove possibile, che altra soluzione potrebbe
      esserci?Firmare le DLL e controllare all'atto del caricamento? Come fa .NET, insomma.
      • collione scrive:
        Re: Bug delle applicazioni?
        mmm quindi se io creo una dll non firmata non la carica?mi pare strano, ci sarebbe bisogno di un server con tutte le firme di tutte le dll del mondo
        • GGG scrive:
          Re: Bug delle applicazioni?
          - Scritto da: collione
          mmm quindi se io creo una dll non firmata non la
          carica?

          mi pare strano, ci sarebbe bisogno di un server
          con tutte le firme di tutte le dll del
          mondoMa che cavolo stai dicendo?L'exe carica la dll solo se la firma corrisponde a quella che ha lui.Per fartela semplice la firma è la chiave pubblica di una coppia di chiavi ed è possibile apporre la stessa firma su una dll solo se si ha la parte privata (che ha solo il produttore del programma). Quindi una dll farlocca non ha alcuna possibilità di essere caricata al posto di quella vera, se l'autore non appone la stessa firma, cosa impossibile perchè il truffatore non possiede la parte privata dalla chiave.Se anche qualcuno decrittasse la cifratura, impiegando una decina d'anni di supercomputer, almeno, nel frattempo nuove versioni dell'exe potrebbero essere accompagnate da nuove firme (tipo che cambi firma ad ogni major release o anche più spesso, tanto la generazione è rapidissima, al contrario della decrittazione) per cui la chiave ricavata sarebbe inutile.Qualsiasi programmatore decente che abbia usato il visual studio più di 6 mesi lo sa e non ci vuole certo un master per imparare a farlo.Io lo faccio.E tu?
          • 1977 scrive:
            Re: Bug delle applicazioni?
            - Scritto da: GGG
            Qualsiasi programmatore decente che abbia usato
            il visual studio più di 6 mesi lo sa e non ci
            vuole certo un master per imparare a
            farlo.

            Io lo faccio.

            E tu?Non c'e' piu' grande ignorante di chi ostenta la propra cultura.
          • il solito bene informato scrive:
            Re: Bug delle applicazioni?
            - Scritto da: 1977
            - Scritto da: GGG

            Qualsiasi programmatore decente che abbia usato

            il visual studio più di 6 mesi lo sa e non ci

            vuole certo un master per imparare a

            farlo.



            Io lo faccio.



            E tu?

            Non c'e' piu' grande ignorante di chi ostenta la
            propra
            cultura.ok.Ora devi smentire ciò che ha detto :-)
          • GGG scrive:
            Re: Bug delle applicazioni?
            - Scritto da: 1977
            - Scritto da: GGG

            Qualsiasi programmatore decente che abbia usato

            il visual studio più di 6 mesi lo sa e non ci

            vuole certo un master per imparare a

            farlo.



            Io lo faccio.



            E tu?

            Non c'e' piu' grande ignorante di chi ostenta la
            propra
            cultura.YAWN...
          • unoFRAmille scrive:
            Re: Bug delle applicazioni?
            E se aggiornassi una dll? dovrei aggiornare anche il programma? o ogni programma usa la sua dll perdendo ogni vantaggio di questo meccanismo?e pensare che non ho mai usato visual studio ;)
          • JosaFat scrive:
            Re: Bug delle applicazioni?
            Non uso VS dalla 6.0, ma il meccanismo credo sia tutto implicito nel meccanismo, e immagino che siano gli stessi eseguibili a fare tutto automaticamente. Dipersé il meccanismo è funzionale e sicuro, è lo stesso che uso (se non erro) Oracle per le classi java caricate nel DB.
          • H5N1 scrive:
            Re: Bug delle applicazioni?
            Il problema sorge quando usi DLL di altre "fonti" (magari coperte da copyright, ma di cui non hai il diritto di cambiare o apporre la firma).Molte applicazioni usano ancora, per esempio, de vecchie dll di VB6 per soddisfare alcune dipendenze.Addirittura ci sono DLL di sistema non firmate neanche da Microsoft. :|
    • pippo75 scrive:
      Re: Bug delle applicazioni?
      - Scritto da: G.Baroncell i
      Non credo che il problema sia come WINDOWS
      carichi le DLL. Il problema è se un virus ha
      possibilità di scrivere all'interno di una
      cartella dove è contenuto un eseguibile... Eppure se uso un utente non amministratore non mi lascia fare troppe modifiche, anzi le cartelle in "programmi" sono bloccate, comprese quelle in "windows".Mi spieghi come si fa a modificare il contenuto? grazie.
      significa che ha anche la possibilità di
      modificarlo...perchè se usi ubuntu con diritti di amministratore non puoi?
      • H5N1 scrive:
        Re: Bug delle applicazioni?
        Prendi le versioni "portable" per esempio: puoi semplicemente scompattarle in una cartella sul Desktop ed eseguirne il contenuto.E lì hai permessi in scrittura.Pensa a Google Chrome che non si installa nella cartella %programfiles% ma in %userprofile% (di default).
      • G.Barocelli scrive:
        Re: Bug delle applicazioni?
        - Scritto da: pippo75

        significa che ha anche la possibilità di

        modificarlo...

        perchè se usi ubuntu con diritti di
        amministratore non
        puoi?Difatti non uso/si usa linux con i diritti di amministratore, salvo ... amministrazione
  • panda rossa scrive:
    65 milioni di anni fa i dinosauri...
    65 milioni di anni fa i dinosauri erano la specie dominante, i piu' grossi, i padroni del pianeta.Si mangiavano l'un l'altro, e le altre specie, per sopravvivere in quel contesto avevano una sola possibilita': restare piccole piccole.Poi, un bel giorno, un cataclisma. Qualcuno dice un meteorite, altri dicono un cambiamento dell'asse terrestre, altri propongono altre teorie.Quello che e' certo e' che nel tempo di una generazione o due, i dinosauri smisero di riprodursi e scomparvero, lasciando il pianeta libero di essere ripopolato da quelle specie di piccoli animali.Il cataclisma e' ritornato!Una banalita' presente nel DNA di questa enorme metastasi cancerogena che e' windows, gli impedira' di riprodursi per l'ennesima volta.L'unico modo per tamponare l'emorragia e' quello di chiudere le porte di comunicazione.Windows e' gia' clinicamente morto.Viene tenuto in vita artificialmente, intubato.E adesso verra' anche messo in isolamento.Il dinosauro scomparira': prepariamoci ad una nuova era!
    • Polemik scrive:
      Re: 65 milioni di anni fa i dinosauri...
      Il dinosauro dovrà cedere il passo ad altri animali... Pinguini e Leopardi? :D
      • Anonymous scrive:
        Re: 65 milioni di anni fa i dinosauri...
        - Scritto da: Polemik
        Il dinosauro dovrà cedere il passo ad altri
        animali... Pinguini e Leopardi?
        :DIn particolar modo ai leopardi. Altrimenti come faranno a sopravvivere le aziende produttrici di AV?
        • FDG scrive:
          Re: 65 milioni di anni fa i dinosauri...
          - Scritto da: Anonymous
          In particolar modo ai leopardi. Altrimenti come
          faranno a sopravvivere le aziende produttrici di
          AV?E partecipiamo pure a questo giochino del paragone paleontologico: le specie in simbiosi con i dinosauri sono sparite con questi.
          • cav scrive:
            Re: 65 milioni di anni fa i dinosauri...
            Non mi dispiacerebbe veder morire mcafee-sauro e norton-sauro!
    • ruppolo scrive:
      Re: 65 milioni di anni fa i dinosauri...
      Questa volta sono pienamente d'accordo.
    • Fred scrive:
      Re: 65 milioni di anni fa i dinosauri...
      Okkio che c'e' sempre la possibilita' che in un qualche atollo simaterializzino le Windows Galapagos, il rischio e' che qualche esemplare rimanga in vita e poi ci tocca metterlo tra le specie protette
    • DarkOne scrive:
      Re: 65 milioni di anni fa i dinosauri...
      - Scritto da: panda rossa
      Il dinosauro scomparira': prepariamoci ad una
      nuova
      era!E la nuova era sarebbe di chi? Di linux?Sono 10 anni che leggo "questo è l'anno di linux" e come ogni anno, nessuno se lo caga.
      • Sky scrive:
        Re: 65 milioni di anni fa i dinosauri...
        Ce la stiamo mettendo tutta perchè nessuno ci caghi... ed evidentemente ci stiamo riuscendo: i "nuovi linari" infatti verrebbero dal mondo windowsiano... e sai che maroni eh...
        • DarkOne scrive:
          Re: 65 milioni di anni fa i dinosauri...
          - Scritto da: Sky
          Ce la stiamo mettendo tutta perchè nessuno ci
          caghi... ed evidentemente ci stiamo riuscendo: i
          "nuovi linari" infatti verrebbero dal mondo
          windowsiano... e sai che maroni
          eh...Ti sbagli.I "nuovi linari" (come li chiami tu), stanno diventando i "nuovi macachi". Ne abbiamo tutti le p**** strapiene di windows, della sua lentezza cronica, delle sue falle, dei suoi antivirus ecc ecc.Linux, al momento, è inusabile in modo soddisfacente.
          • RealENNECI scrive:
            Re: 65 milioni di anni fa i dinosauri...
            - Scritto da: DarkOne
            - Scritto da: Sky

            Ce la stiamo mettendo tutta perchè nessuno ci

            caghi... ed evidentemente ci stiamo riuscendo: i

            "nuovi linari" infatti verrebbero dal mondo

            windowsiano... e sai che maroni

            eh...

            Ti sbagli.
            I "nuovi linari" (come li chiami tu), stanno
            diventando i "nuovi macachi". Ne abbiamo tutti le
            p**** strapiene di windows, della sua lentezza
            cronica, delle sue falle, dei suoi antivirus ecc
            ecc.
            Linux, al momento, è inusabile in modo
            soddisfacente.Parla per te, grazie!Fortunatamente non sono tutti impediti... molti ma non tutti..
          • Sky scrive:
            Re: 65 milioni di anni fa i dinosauri...
            - Scritto da: DarkOne
            - Scritto da: Sky

            Ce la stiamo mettendo tutta perchè nessuno ci

            caghi... ed evidentemente ci stiamo riuscendo: i

            "nuovi linari" infatti verrebbero dal mondo

            windowsiano... e sai che maroni

            eh...

            Ti sbagli.
            I "nuovi linari" (come li chiami tu), stanno
            diventando i "nuovi macachi". Ne abbiamo tutti le
            p**** strapiene di windows, della sua lentezza
            cronica, delle sue falle, dei suoi antivirus ecc
            ecc.
            Linux, al momento, è inusabile in modo
            soddisfacente.ehm... e tu come causio fai a sapere che ho un Mac?!??... ero sicuro di non averlo detto a nessuno... :O_ :D :D :D
Chiudi i commenti