La memory card aiuta il cervello?

PNY e Gameloft presentano due schede di memoria su cui è possibile scaricare un gioco: promette di stimolare e potenziare la mente

Milano – PNY ha presentato un’edizione limitata di una nota memory card per cellulari: il suo nome è PNY Brain Challenge Limited Edition MicroSD e promette di aiutare l’utente a “stimolare e potenziare la propria mente in tutta comodità, ovunque e in qualsiasi momento dal proprio cellulare”.

Perché? Per via dei videogiochi. Gli utenti che acquisteranno questa scheda troveranno infatti all’interno della confezione un codice per scaricare – senza costi aggiuntivi – il gioco Brain Challenge , noto titolo pensato per rinfrescare neuroni bisognosi di novità.

La memory card è disponibile in due versioni, da 1 GB e 2GB, con adattatore. Per ogni modello di cellulare, Gameloft assicura il riconoscimento automatico da parte della piattaforma, per fornire la corretta versione del gioco.

“I consumatori desiderano sempre di più aggiungere nuovi e innovativi contenuti ai propri cellulari – afferma Sophie Chesneau, Flash Card Product Manager per PNY Europa – I giochi per i cellulari rappresentano in termini di download le prime applicazioni mobile e per PNY sono i migliori contenuti offerti in grado di raggiungere i consumatori ovunque e in qualsiasi momento”.

Le PNY Brain challenge Limited Edition MicroSD card hanno una garanzia di 5 anni e il prezzo consigliato al pubblico è di 15,90 euro per la versione da 1 GB e di 28,90 euro per quella da 2 GB.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • IMHO scrive:
    Aria fritta
    questi dispositivi sono ARIA FRITTA sino a quando non si troveranno a prezzi accessibili e dimensioni adeguaute ai tempi. Oggi non si può fare a meno di un'unità di storage di dimensioni inferiori ai 100GB, soprattutto su un notebook.
    • Edo78 scrive:
      Re: Aria fritta
      - Scritto da: IMHO
      questi dispositivi sono ARIA FRITTA sino a quando
      non si troveranno a prezzi accessibili e
      dimensioni adeguaute ai tempi.


      Oggi non si può fare a meno di un'unità di
      storage di dimensioni inferiori ai 100GB,
      soprattutto su un
      notebook.1) non è che ti scoppia la testa se hai meno di 100 gb2) ci sono ssd da più di 100 gb (quindi la testa non ti scoppierebbe cmq)3) tieni conto che anche i primi lettori cd (non masterizzatori, lettori) costavano un ira di dio (mi ricordo quando costrinsi mio padre a regalarmi uno dei primi 2x da montare nel mio fido 486 per la modica cifra di 500.000 lire) mentre adesso trovi masterizzatori dvd a meno di 50 euro ...
    • afiorillo scrive:
      Re: Aria fritta
      - Scritto da: IMHO
      questi dispositivi sono ARIA FRITTA sino a quando
      non si troveranno a prezzi accessibili e
      dimensioni adeguaute ai tempi.


      Oggi non si può fare a meno di un'unità di
      storage di dimensioni inferiori ai 100GB,
      soprattutto su un
      notebook.Immagino tu non abbia mai pagato 50.000 lire per una scatola da 10 floppy da 3.5".
      • Drattak scrive:
        Re: Aria fritta
        io ho pagato mi ricordo 600.000 Lit per 16 MB di RAM (SIMM) nel '92e la Sound Blaster Pro 8 bit a 350.000 Lit :((((( ...in quei tempi...che robe...ah! nel lontano 1988, un Mouse Logitech SERIALE veniva sulle 500.000 Lit ..mi ricordo come fosse ieri :(- Scritto da: afiorillo
        - Scritto da: IMHO

        questi dispositivi sono ARIA FRITTA sino a
        quando

        non si troveranno a prezzi accessibili e

        dimensioni adeguaute ai tempi.





        Oggi non si può fare a meno di un'unità di

        storage di dimensioni inferiori ai 100GB,

        soprattutto su un

        notebook.

        Immagino tu non abbia mai pagato 50.000 lire per
        una scatola da 10 floppy da
        3.5".
        • anonimous scrive:
          Re: Aria fritta
          - Scritto da: Drattak
          io ho pagato mi ricordo 600.000 Lit per 16 MB di
          RAM (SIMM) nel
          '92

          e la Sound Blaster Pro 8 bit a 350.000 Lit :(((((
          ...in quei
          tempi...

          che robe...

          ah! nel lontano 1988, un Mouse Logitech SERIALE
          veniva sulle 500.000 Lit ..mi ricordo come fosse
          ieri
          :(
          Quanto avrei voluto fare affari con te :D
          • Andrea scrive:
            Re: Aria fritta
            - Scritto da: anonimous
            - Scritto da: Drattak

            io ho pagato mi ricordo 600.000 Lit per 16 MB di

            RAM (SIMM) nel

            '92



            e la Sound Blaster Pro 8 bit a 350.000 Lit
            :(((((

            ...in quei

            tempi...



            che robe...



            ah! nel lontano 1988, un Mouse Logitech SERIALE

            veniva sulle 500.000 Lit ..mi ricordo come fosse

            ieri

            :(



            Quanto avrei voluto fare affari con te :DGuarda che ai tempi quelli erano affari!!!Come aver comprato un HD portatile da 250 gb un anno fa e guardare i prezzi adesso...costano la metà!
          • leo scrive:
            Re: Aria fritta
            Nel 1984 una unità disco rigido da 20 megabyte la potevi acquistare solo nei centri super-specializzati e costava su 5 milioni di euro - lo stipendio medio di un impiegato era 900.000 lire questo affare oggi costa 9.000 euro fra un anno costerà 5.000 e fra 5 anni si venderanno nei supermercati ...imho
          • leo scrive:
            Re: Aria fritta
            - Scritto da: leo
            Nel 1984 una unità disco rigido da 20 megabyte la
            potevi acquistare solo nei centri
            super-specializzati e costava su 5 milioni di
            euro (lire ops!) - lo stipendio medio di un impiegato era
            900.000 lire questo affare oggi costa 9.000 euro
            fra un anno costerà 5.000 e fra 5 anni si
            venderanno nei supermercati
            ...imho
          • V3nt0 scrive:
            Re: Aria fritta
            - Scritto da: leo
            Nel 1984 una unità disco rigido da 20 megabyte la
            potevi acquistare solo nei centri
            super-specializzati e costava su 5 milioni di
            euro - lo stipendio medio di un impiegato era
            900.000 lire questo affare oggi costa 9.000 euro
            fra un anno costerà 5.000 e fra 5 anni si
            venderanno nei supermercati
            ...imho
          • Benedict scrive:
            Re: Aria fritta
            Ma che stai a dì? Nel 1984 avevo un Olivetti M24 con una scheda munita di HD da 20 MB e di sicuro non l'avevo pagato 5 milioni di euro in un centro superspecializzato. Nel 1985 avevo l'Amiga con 30 MB e anche lì non sono andato da IBM in camera bianca a comprarlo.Tsk!E' triste rendersi conto che molti scrivono solo perchè conoscono l'alfabeto. E per dire che nonostante questo ce l'hanno più lungo del tuo.Dire.
    • Undertaker scrive:
      Re: Aria fritta
      - Scritto da: IMHO
      Oggi non si può fare a meno di un'unità di
      storage di dimensioni inferiori ai 100GB,
      soprattutto su un
      notebook.ROTFL !altro pivello che conosce i computer dagli HD da 40 GB in poi ! Ai miei tempi un HD da UN giga era una cosa fuori di testa.Ora sono sbarcati i niubbi che vogliono l'HD da un tera o niente !
      • Acquarious scrive:
        Re: Aria fritta
        E il portatile 8086 con un mitico HDD da ben 4 MB non ve lo ricordate? l'ho ancora a casa... piu alto di una 24 ore e pesante il triplo con schermo "lcd ?" verde/Nero.. nel senso proprio che il pixel o è verde o è nero :)
  • claudio scrive:
    Non avrà successo
    9'000 $ per un suporto di memoria fissa, con una durata probabilmebte 10 volte inferiore ed una velocita di poco inferiore (60MB/s contro i 75MB/s di un wester digital) a un hd classico?Chi lo comprerà sraà uno che non ci capisce niente!
    • raudi scrive:
      Re: Non avrà successo
      - Scritto da: claudio
      9'000 $ per un suporto di memoria fissa, con una
      durata probabilmebte 10 volte inferiore ed una
      velocita di poco inferiore (60MB/s contro i
      75MB/s di un wester digital) a un hd
      classico?

      Chi lo comprerà sraà uno che non ci capisce
      niente!Perchè non gli telefoni e gli dici che hanno fatto un brutto investimento?E ricordagli che la prossima volta devono consultare i forum di punto informatico prima di produrre un inutile pezzo di ferro così...
    • webwizard scrive:
      Re: Non avrà successo
      - Scritto da: claudio
      9'000 $ per un suporto di memoria fissa, con una
      durata probabilmebte 10 volte inferiore ed una
      velocita di poco inferiore (60MB/s contro i
      75MB/s di un wester digital) a un hd
      classico?

      Chi lo comprerà sraà uno che non ci capisce
      niente!Ho l'impressione che qui quello che non capisca niente sia tu. Sarebbe un supporto di memoria fissa che resiste a range termici estremi e virtualmente indistruttibile, mica come il tuo WD che appena gli dai una bottarella si scassa. Su sistemi militari o aerei, dove stress meccanici e termici sono elevati, varrebbe tutti i suoi 9000 $. Pensa anche che, ad esempio, i primi CD scrivibili costavano 100 $ l'uno, oggi li trovi a meno di mezzo euro. Fatti un po' due conti...
    • Diego scrive:
      Re: Non avrà successo
      che genio che sei..... il target e' gia' indicato nell'articolo.....
    • chris todio scrive:
      Re: Non avrà successo
      certo genio, fammi 10 ore di autonomiasu un portatile con tuo bel WD poi ne riparliamo
    • pabloski scrive:
      Re: Non avrà successo
      - Scritto da: claudio
      9'000 $ per un suporto di memoria fissa, con una
      durata probabilmebte 10 volte inferiore ed una
      velocita di poco inferiore (60MB/s contro i
      75MB/s di un wester digital) a un hd
      classico?

      Chi lo comprerà sraà uno che non ci capisce
      niente!sbagliato, gli SSD sopportano un numero di cicli R/W dieci volte superiore ad un HD...gli SSD attuali raggiungono i 5 milioni di cicli, gli HD più avanzati non superano i 500 milaper quanto riguarda la velocità, un HD raggiunge in casi reali un max di 30 MB/sgli hard disk sono in tutto e per tutto inferiori agli SSD
      • Edo78 scrive:
        Re: Non avrà successo
        - Scritto da: pabloski
        - Scritto da: claudio

        9'000 $ per un suporto di memoria fissa, con una

        durata probabilmebte 10 volte inferiore ed una

        velocita di poco inferiore (60MB/s contro i

        75MB/s di un wester digital) a un hd

        classico?



        Chi lo comprerà sraà uno che non ci capisce

        niente!

        sbagliato, gli SSD sopportano un numero di cicli
        R/W dieci volte superiore ad un HD...gli SSD
        attuali raggiungono i 5 milioni di cicli, gli HD
        più avanzati non superano i 500
        mila

        per quanto riguarda la velocità, un HD raggiunge
        in casi reali un max di 30
        MB/s

        gli hard disk sono in tutto e per tutto inferiori
        agli
        SSDSono completamente d'accordo, inoltre anche nei casi in cui l'hdd abbia una velocità maggiore questa tende a calare con il progressivo riempimento del supporto in quanto si vanno ad utilizzare i settori più interni del disco che sono i più lenti, gli ssd invece mantengono costanti le loro prestazioni.Purtroppo gli hdd sono superiori sul fronte della dimensione e inferiori nel prezzo, due parametri che sul mercato desktop fanno molta differenza.
      • acno scrive:
        Re: Non avrà successo
        Scusa, hai le fonti di questi dati? Alcuni numeri non mi tornano.....
    • afiorillo scrive:
      Re: Non avrà successo
      - Scritto da: claudio
      [...]
      Chi lo comprerà sraà uno che non ci capisce
      niente!Che bello trolleggiare, trallallero trallallà...
    • claudio scrive:
      Re: Non avrà successo
      Riguardo alla velocità so benissimo che gli SSD sono molto più veloci degli hd, ma in questo caso no, vengono dichiarati 65MBps in lettura, quando il mio WD testato legge ad una media di 75MBps mantenedo un range fra i 30 e i 90MBps (provato per 30min con uu tool che mi pare si chiamasse HD Tune, ma non sono sicuro)Gli SSD possono subire urti senza danneggiarsi, lo so benissimo, in questo caso funzionano anche a temperature rigidamente basse o alte, ma questo non giustifica un prezzo di 9.000$, i militari lo potranno acquistare ma è un uso estremamente di elite, all'ESA ed alla NASA potrebbe far comodo per la stazione spaziale internazionale, ma quanti ne potranno acquistare, 10 a testa? e poi potrebbero utilizzare un sistema pneumatico che ammorbidisce gli urti e un sistema di climatizzazione che mantiene la temperatura costante spendendo molto ma molto meno anche per interi cluster da diversi terabyte!
      • Io blocco il P2P scrive:
        Re: Non avrà successo
        - Scritto da: claudio
        Riguardo alla velocità so benissimo che gli SSD
        sono molto più veloci degli hd, ma in questo caso
        no, vengono dichiarati 65MBps in lettura, quando
        il mio WD testato legge ad una media di 75MBps
        mantenedo un range fra i 30 e i 90MBps (provato
        per 30min con uu tool che mi pare si chiamasse HD
        Tune, ma non sono
        sicuro)
        Gli SSD possono subire urti senza danneggiarsi,
        lo so benissimo, in questo caso funzionano anche
        a temperature rigidamente basse o alte, ma questo
        non giustifica un prezzo di 9.000$, i militari lo
        potranno acquistare ma è un uso estremamente di
        elite, all'ESA ed alla NASA potrebbe far comodo
        per la stazione spaziale internazionale, ma
        quanti ne potranno acquistare, 10 a testa? e poi
        potrebbero utilizzare un sistema pneumatico che
        ammorbidisce gli urti e un sistema di
        climatizzazione che mantiene la temperatura
        costante spendendo molto ma molto meno anche per
        interi cluster da diversi
        terabyte!Quanto hai nel portafogli? Penso 15 euro non di più.Hai minimamente idea cos'è un investimento di un'azienda che ha accesso a soldi pubblici?! Gli avanzeranno persino scatoloni interi di questi HDD che prenderanno polvere in qualche magazzino.
      • ... scrive:
        Re: Non avrà successo
        - Scritto da: claudio
        Riguardo alla velocità so benissimo che gli SSD
        sono molto più veloci degli hd, ma in questo caso
        no, vengono dichiarati 65MBps in lettura, quando
        il mio WD testato legge ad una media di 75MBps
        mantenedo un range fra i 30 e i 90MBps (provato
        per 30min con uu tool che mi pare si chiamasse HD
        Tune, ma non sono
        sicuro)Il collo di bottiglia di un HD è il tempo di accesso.Io ho su dei server Raid 10 con dischi da 15k rpm.La velocità di trasferimento è molto elevata, ma i tempi di accesso restano comunque troppo alti.
        Gli SSD possono subire urti senza danneggiarsi,
        lo so benissimo, in questo caso funzionano anche
        a temperature rigidamente basse o alte, ma questo
        non giustifica un prezzo di 9.000$, i militari loA parte l'uso militare.Quello che importa per la massa è l'uso desktop.Che si può raggiungere solo iniziando la commercializzazione, anche con prezzi stratosferici.
    • AAC tua scrive:
      Re: Non avrà successo
      Qunado qualcuno scoprirà che produrli non costa un cazzo e i mafiosi produttori non potranno aggrapparsi più a niente vedrai che il prezzo cadrà in un buco nero...
  • picchiatello scrive:
    Lo spero davvero
    che il futuro vada in questa direzione assieme all'utilizzo di server online, sono andati i decenni siamo passati dai "disconi" removibili ai floppy, ai cd ai dvd , ma i dischi rumorosi costosi e delicati sono sempre li'.
  • mimmo scrive:
    basterebbe anche uno da 50gb
    installi il sistema operativo e i progammi..il resto in un sata normale.Secondo me il futuro è proprio in questi dischi.
    • Greg scrive:
      Re: basterebbe anche uno da 50gb
      Esatto, anzi io penso che prima di questo grande salto i dischi ibridi faranno da apripista!
    • N.N. scrive:
      Re: basterebbe anche uno da 50gb
      Anch'io penso che sichi più piccoli, almeno per il momento, basterebbero.Io continuo a chidermi quanto è lunga la loro vita: un SO scrive continuamente log e file temporanei (swap a parte). Queste tecnologie promettono un numero sufficiente di cicli di scrittura tali da garantire una vita simile ai cugini magnetici?
      • mimmo scrive:
        Re: basterebbe anche uno da 50gb
        leggi i dati tecnici quihttp://www.supertalent.com/datasheets/6_54.pdf140anni se scrivi/cancelli 50gb al giorno!!!mtbf:maggiore di 1.000.000 di oremi sembra abbastanza affidabile...
        • V3nt0 scrive:
          Re: basterebbe anche uno da 50gb
          veramente impressionanti, con questi dischi risolviamo il collo di bottiglia di tutti i computer, la memoria di massa
  • francososo scrive:
    ben vengano....
    ben vengano.... a patto che abbiano un'affidabilità maggiore e minor consumo di energia!
    • Anonimo scrive:
      Re: ben vengano....
      Hai 9000 dollari per un disco ?Allo stato attuale è impensabile la conversioni ai soli SSD al limite uno non molto grosso per il sistema operativo ma tutti i dati possono continuare a stare su quelli tradizionali
      • Jackal scrive:
        Re: ben vengano....
        Intanto è importante che inizino la commercializzazione... Poi i prezzi fanno tempo a calare, come è sempre stato per ogni cosa
        • TOmZ scrive:
          Re: ben vengano....
          - Scritto da: Jackal
          Intanto è importante che inizino la
          commercializzazione... Poi i prezzi fanno tempo a
          calare, come è sempre stato per ogni
          cosaCmq Sony Vaio ha già in commercio portatili con SSD montati...http://vaio.sony.it/view/ShowProduct.action?product=VGN-G21VN%2FB&site=voe_it_IT_prof&pageType=Overview&category=VN+G+SeriesNon oso guardare il prezzo... :D :D
          • cdes scrive:
            Re: ben vengano....
            - Scritto da: TOmZ
            - Scritto da: Jackal

            Intanto è importante che inizino la

            commercializzazione... Poi i prezzi fanno tempo
            a

            calare, come è sempre stato per ogni

            cosa


            Cmq Sony Vaio ha già in commercio portatili con
            SSD
            montati...
            http://vaio.sony.it/view/ShowProduct.action?produc

            Non oso guardare il prezzo... :D :DCosta 1545 Euro
          • TOmZ scrive:
            Re: ben vengano....
            - Scritto da: cdes
            - Scritto da: TOmZ

            Cmq Sony Vaio ha già in commercio portatili con

            SSD

            montati...


            http://vaio.sony.it/view/ShowProduct.action?produc



            Non oso guardare il prezzo... :D :D

            Costa 1545 EuroBuono... pensavo peggio...Adesso per comprarlo devo solo aspettare che quel prezzo cali di almeno 500 euro... ;)
  • M. Marco scrive:
    Cicli di vita?
    Se si basano sulla stessa tencnologia delle penne usb e delle schede di memoria sorgerebbe il problema della durata, mi sembra di avere letto che questo tipo di memorie dopo un certo numero di cicli di scrittura poi cominciano a deteriorarsi,e per quanto alto possa essere questo valore è pur sempre un fattore da tenere in considerazione a maggior ragione se si cominciano ad usare in un ambito in cui si richiede una alta affidabilità!;) marcohttp://bianconiglio06.blogspot.com
    • mimmo scrive:
      Re: Cicli di vita?
      leggi i dati tecnici qui http://www.supertalent.com/datasheets/6_54.pdf140anni se scrivi/cancelli 50gb al giorno!!!mtbf:maggiore di 1.000.000 di oreciao
    • Edo78 scrive:
      Re: Cicli di vita?
      nel 2007 ancora ci si porta dietro questo falso mito ?http://www.storagesearch.com/ssdmyths-endurance.htmlci sono ssd che hanno da 2 a 5 milioni di cicli di scrittura, nel link c'è un esempio di un ssd da 64gb con 2 milioni di cicli e velocità di scrittura di 80 mb/s, per sputtanarlo dovresti scriverci sopra ininterrottamente alla massima velocità per 51 anni.A me sembra abbastanza affidabile ...
      • giulia scrive:
        Re: Cicli di vita?
        Vermente a 80 Mb/s bastano circa 30 secondi a sputtanarlo...lo stesso settore di 512Byte lo puoi riscrivere 160000 volte al secondo 5 milioni diviso 160K/s sono circa 30 secondi I sistemi operativi insistono molto sulle stesse aree del disco (swap/log) quindi questi dichi non sono ancora adatti a quell utilizzo......Giulia
        • Edo78 scrive:
          Re: Cicli di vita?
          - Scritto da: giulia
          Vermente a 80 Mb/s bastano circa 30 secondi a
          sputtanarlo...

          lo stesso settore di 512Byte lo puoi riscrivere
          160000 volte al secondo

          5 milioni diviso 160K/s sono circa 30 secondi

          I sistemi operativi insistono molto sulle stesse
          aree del disco (swap/log) quindi questi dichi non
          sono ancora adatti a quell
          utilizzo......

          Giuliala logica interna evita proprio che si riscriva sempre sullo stesso blocco ...i log vanno in append quindi non riscrivono di frequente lo stesso blocco (anzi, più a lungo conservi i log meno di frequente riscrivi il blocco)lo swap non viene riscritto con elevata frequenza, anzi ogni kernel cerca di ottimizzare per andare ad accedere allo swap il meno possibile
        • Edo78 scrive:
          Re: Cicli di vita?
          - Scritto da: giulia
          Vermente a 80 Mb/s bastano circa 30 secondi a
          sputtanarlo...

          lo stesso settore di 512Byte lo puoi riscrivere
          160000 volte al secondo

          5 milioni diviso 160K/s sono circa 30 secondi

          I sistemi operativi insistono molto sulle stesse
          aree del disco (swap/log) quindi questi dichi non
          sono ancora adatti a quell
          utilizzo......

          Giuliainoltre volevo aggiungere che anche se non ci fosse la logica interna a proteggere da queste cose in 30 secondi sputtaneresti 512byte non tutto il disco, ci metteresti 17 ore a sputtanare un mega e 2 anni per sputtanare un giga .Sarebbe fastidioso ma non avresti rovinato il disco ma solo una piccola parte, fortunatamente tra la logica interna al ssd e quella interna al proprietario del ssd queste cose non capiteranno mai nella realtà.Non riesco a immaginarmi proprio qualcuno che spende dei soldi per un disco molto prestante e passa i successivi due anni a tentare di sputtanarlo il più possibile.Nemmeno in un server si verificherebbe mai una situazione simile.
        • Io blocco il P2P scrive:
          Re: Cicli di vita?
          - Scritto da: giulia
          Vermente a 80 Mb/s bastano circa 30 secondi a
          sputtanarlo...

          lo stesso settore di 512Byte lo puoi riscrivere
          160000 volte al secondo

          5 milioni diviso 160K/s sono circa 30 secondi

          I sistemi operativi insistono molto sulle stesse
          aree del disco (swap/log) quindi questi dichi non
          sono ancora adatti a quell
          utilizzo......

          GiuliaMA CHE CAZZO NE SAI TU, TORNA IN CUCINA TROIA! TI HANNO GIA' SMENTITO
      • Burp scrive:
        Re: Cicli di vita?
        - Scritto da: Edo78
        A me sembra abbastanza affidabile ...Numero di cicli scrittura affidabilita'.Affidabilta' = quanto difficilmente si scassa.
        • Edo78 scrive:
          Re: Cicli di vita?
          - Scritto da: Burp
          - Scritto da: Edo78


          A me sembra abbastanza affidabile ...

          Numero di cicli scrittura affidabilita'.

          Affidabilta' = quanto difficilmente si scassa.ok, allora mettiamola sul fatto che si scassa prima il normale hdd, poi il pc e poi il ssd.Abbastanza affidabile ?
    • Nemr scrive:
      Re: Cicli di vita?
      La mia prima penna usb da 1Gb è morta dopo 3 anni e mezzo di vitaDurano ancora troppo pocoI vari valori teorici valgono poco o nulla, se poi al lato pratico durano 3,4 anni
      • Edo78 scrive:
        Re: Cicli di vita?
        - Scritto da: Nemr
        La mia prima penna usb da 1Gb è morta dopo 3 anni
        e mezzo di
        vita
        Durano ancora troppo poco
        I vari valori teorici valgono poco o nulla, se
        poi al lato pratico durano 3,4
        annidalla prima penna usb ad oggi hanno fatto enormi passi avanti, una volta le penne usb avevano solo 10000 cicli di scrittura e nessuna logica interna, già adesso sono attorno ai 100000 cicli e una logica interna che cerca di evitare il più possibile la sovrascrittura frequente dello stesso blocco aumentando di gran lunga la durata del dispositivo.
      • Guybrush scrive:
        Re: Cicli di vita?
        - Scritto da: Nemr
        La mia prima penna usb da 1Gb è morta dopo 3 anni
        e mezzo di
        vita
        Durano ancora troppo poco
        I vari valori teorici valgono poco o nulla, se
        poi al lato pratico durano 3,4
        anniCalma, quelle piu' recenti hanno un sistema di controllo che disabilita le locazioni non affidabili, cosi' da "logorarsi" lentamente. Insomma: con i SSD di ultima generazione ti ritrovi con 750mb funzionanti invece che con 1024 dopo 3 anni di utilizzo e via cosi'.Suppongo che la percentuale di locazioni di memoria guaste dopo 3 anni sara' sensibilmente inferiore a quanto indicato nell'esempio.
        GT
    • AAC tua scrive:
      Re: Cicli di vita?
      Di sicuro camperanno di più dei dischi meccanici, fidati ;)
Chiudi i commenti