La NanoWeek italiana parte lunedì 15

Apre Zichichi

Verona – Fare il punto sulle nanotecnologie, capire come e quanto ci si sta investendo in Italia, raccogliere le opinioni di ricercatori, imprese e istituti accademici, con un occhio particolare ai settori industriali di primo interesse per il nanotech: nanomedicina, packagin, edilizia, riscaldamento, agro-alimentare. Questo il senso di NanoWeek , una settimana di lavoro su questo fronte che partirà all’Università di Verona alle 15 di lunedì 15.

L’evento, organizzato da Veneto Nanotech e dall’Univesità stessa, gode della sponsorship di Provincia e Banca Popolare di Verona. All’incontro di apertura (aula magna del Polo Zanotto) parteciperà tra gli altri anche Antonio Zichichi.

Luigi Rossi Luciani, presidente di Veneto Nanotech, ha spiegato che “in questo modo vogliamo offrire un servizio
in più alle aziende, facilitando la conoscenza del mondo dell’infinitamente piccolo, la cui applicazione alla produzione industriale può fare la differenza in questo momento di grande competizione globale”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Open VIdeo e Audio.
    Il progetto sembra una bella cosa, ma vorrei attirare l'attenzione sui numerosi programmi per l'editing video su linux, ce ne sono molti ed anche fatti bene, non al pari di Adobe o Final Cut, ma abbastanza per produzioni professionali, poi pero' quando attacchi una telecamera difficilmente viene riconosciuta, come altro hardware dedicato. Lo stesso per l'editing audio, anche se qui i soft sono anche piu' professionali.Magari, considerato il costo dei soft proprietari, qualche investimento o studio per supportare questa nicchia, in vertiginosa espansione, si potrebbe anche farlo.
Chiudi i commenti