La Play2 si prepara al salto nel Net

A giorni Sony inizierà la distribuzione sul mercato giapponese di una versione di PS2 pronta per accogliere hard disk e modem xDSL. Entro l'anno il colosso riuscirà a trasformare la sua creatura in una Internet appliance


Tokyo (Giappone) – Dalla prossima settimana Sony immetterà sul mercato giapponese una nuova versione della PS2 in grado di supportare un hard disk ed un adattatore di rete per la connessione ad Internet a larga banda.

Di per sé non è una novità particolarmente rilevante, visto che la gran parte delle PS2 vendute in Europa e Nord America, da diversi mesi a questa parte, includono già gli slot di espansione. L’inizio dell’immissione di questa nuova generazione di PS2 sul mercato giapponese è però il segnale che Sony è ormai pronta per rilasciare sul mercato hard disk e modem xDSL.

Sony aspira a trasformare la PS2 da console da gioco a vera e propria Internet appliance entro l’anno, e fra qualche mese farà partire tutta una serie di servizi on-line per il gioco multiplayer e sul Web, l’acquisto di titoli in Rete ed il download di programmi.

Purtroppo chi non potrà disporre di una connessione a larga banda, come ADSL, rimarrà tagliato fuori da tutte queste novità e, soprattutto, dalla possibilità di giocare in Rete e di far parte di quelle grandi comunità di videogiocatori Playstation 2 che presto si formeranno on-line.

Sony non ha dato ulteriori ragguagli sullo schema di protezione DNA-S, che pare abbia intenzione di introdurre in concomitanza con l’arrivo del gioco on-line, né sull’inizio di produzione dei nuovi chip a 0,13 micron.

Se la PS2 deve diventare un’Internet appliance a tutti gli effetti, il browser Web non può certo mancare.


In attesa che la Playstation 2 diventi popolare come una vera e propria net appliance, Acess ha già annunciato di aver completato lo sviluppo di una versione per PS2 del suo browser Web NetFront.

Il browser verrà fornito insieme ai modem per PS2 fabbricati da Aiwa, Omron, Sun Deshi ed altri produttori di periferiche, inoltre verrà offerto in bundle con prodotti software, fra cui anche videogiochi. Insieme al browser, Access fornirà agli OEM anche un SDK, le librerie necessarie per il supporto alle connessioni PPP e TCP/IP ed eventualmente anche la licenza della tecnologia del browser.

La versione per PS2 di NetFront offre piena compatibilità allo standard HTML 3.2 e parzialmente al 4.0, supporta JavaScript 1.1, SSL, bookmark, e-mail, Flash 4 e buona parte dell’HTTP 1.1.

Naturalmente NetFront trarrà pieno vantaggio dall’arrivo degli hard disk su cui potrà creare una cache e su cui potranno venire memorizzate le pagine Web.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    e quindi?
    "Non sarà più possibile considerare copie private le riproduzioni scambiate, per esempio, attraverso Napster"quindi è illegale usare Napster e simili.Quindi è illegale fare un download di un mp3.QUindi ci monitoreranno, o magari chiederanno ai provider di farlo. - aspettando Freenet.
    • Anonimo scrive:
      Re: e quindi?
      - Scritto da: Freenet Waiting
      "Non sarà più possibile considerare copie
      private le riproduzioni scambiate, per
      esempio, attraverso Napster"

      quindi è illegale usare Napster e simili.

      Quindi è illegale fare un download di un mp3.

      QUindi ci monitoreranno, o magari
      chiederanno ai provider di farlo.

      - aspettando Freenet.TUTTE BALLE, TUTTO SARA' COME PRIMA, con in più la minaccia della GALERA.
    • Anonimo scrive:
      Scaticare MP3 dovrebbe essere legale ora.
      - Scritto da: Freenet Waiting
      "Non sarà più possibile considerare copie
      private le riproduzioni scambiate, per
      esempio, attraverso Napster"

      quindi è illegale usare Napster e simili.Vero.
      Quindi è illegale fare un download di un mp3.No, se ho ben capito invece il semplice scaricamento di MP3 dovrebbe essere perfettamente legale, per uso personale. Quello che rende napster illegale è il fatto che dopo averli scaricati li rimetti a disposizione di chiunque.
      QUindi ci monitoreranno, o magari
      chiederanno ai provider di farlo.No, anzi questa mi sembra davvero un'ottima legge e spero che sia recepita al + presto anche in italia, che ora ha una legge molto + restrittiva.
      - aspettando Freenet.Certo, con Freenet le cose non potranno che andare meglio per tutti, non solo appassionati di MP3. :-)
  • Anonimo scrive:
    Napster quasi ok, ma la mia voce non deve tacere!
    Spero che chiunque sappia aprire un browser, sia in grado di capire quanto limitante sia questa nuova legge e soprattutto la 62/01 italiana!Non ci facciamo cogliere dalla fatica e protestiamo contro questo stato che come ci vede un pò più liberi di esprimerci ci tappa la bocca senza farsi TANTI PROBLEMI!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Napster quasi ok, ma la mia voce non deve tacere!
      Personalmente non mi sento piu` libero peril diritto di rubare l'opera altrui.Se mi dite che l'mp3 e` un utile mezzo per igiovani musicisti per autoprodursi a basso costomi sta bene.Ma tutta sta smania di scaricare musica a sbafonon mi pare un battaglia tanto sensata.
Chiudi i commenti