La radio digitale 5.1 sposa Windows Media

C'è tecnologia Microsoft dietro alla prima sperimentazione mondiale della radiodiffusione digitale, via DAB, di contenuti musicali con suono surround a 5.1 canali


Amsterdam – La tipica qualità audio home theater sarà presto una realtà per la radio digitale inglese. Presso l’ International Broadcasting Convention 2003 Microsoft ha infatti svelato che, a partire da ottobre, il gruppo di emittenti britannico Capital Radio avvierà, in via sperimentale, la radiodiffusione di audio surround a 5.1 canali avvalendosi della tecnologia di compressione di Windows Media 9 e della tecnologia di trasmissione digitale Digital Audio Broadcasting ( DAB ).

Capital Radio ha affermato che il periodo di prova, primo nel suo genere, durerà sei mesi e avrà il compito di testare sul campo le potenzialità dello sposalizio tecnologico fra DAB e Windows Media in modo da lanciare, più avanti nel tempo, le prime trasmissioni commerciali con suono surround 5.1. Per lo streaming dei contenuti audio Capital utilizzerà sistemi con Windows Server 2003.

Alla sperimentazione parteciperanno anche NTL Broadcast, che fornirà le apparecchiature di broadcasting necessarie, e RadioScape, che già produce e commercializza ricevitori DAB 5.1, fra cui schede PCI per PC. Quest’ultima azienda ha di recente svelato le prime applicazioni pratiche per lo streaming di video full motion attraverso reti DAB.

Microsoft sostiene che la propria tecnologia di compressione Windows Media Audio 9 Professional permette la trasmissione di suono surround a 5.1 canali con un bit-rate pari a 128 Kbps, lo stesso che con l’ormai anziana tecnologia MP3 è necessario per comprimere un file audio stereo ed ottenere una qualità “vicina” a quella del CD.

Proprio negli scorsi giorni Microsoft ha annunciato di aver aperto le specifiche della tecnologia Windows Media 9 sottoponendole al vaglio dell’organismo di standardizzazione Motion Picture and Television Engineers (SMPTE).

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: OT Re: Feed RSS
    - Scritto da: Anonimo
    Ciao, scusate l'OT ma mi piacerebbe sapere
    se lavorate nel campo (!) dei portali. Nel
    caso, che prodotti state utilizzando? A
    pagamento?In una fase iniziale prodotti a pagamento.Poi, onestamente, il mercato open ha fornito tante di quelle belle soluzioni che ad oggi, tutto quando offerto opensource è di ottima qualità.Attualmente utilizziamo Zope ed il nuovo MDpro.Su alcuni progetti cocoon ed altri prodotti della apache foundation.ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: Feed RSS
    - Scritto da: Pierino23
    certo che ve nè bisogno, ma anche questo è
    limitato e non colma le lacune del WS: è
    solo la punta dell'iceberg, ci si aspetto
    molto ancora da OASIS e ebXML.
    Serve un registry distribuito, standard per
    la sicurezza, standard per la semantica, per
    effettuare service agreement and contract
    definitons ...
    Tutti gli aspetti di costi, transazioni sono
    lasciati al buio e l'interoperabiltà tra
    servizi è un'optionalTransazioni, interoperatibilità ecc... ti consiglio di dare uno occhio agli standard WS-Qualcosa di MS,IBM,BEA.Ad esempio WS-Transaction è un modello per gli header SOAP dedicato a transazioni distribuite per SOAP.Eccetera
  • Anonimo scrive:
    OT Re: Feed RSS
    Ciao, scusate l'OT ma mi piacerebbe sapere se lavorate nel campo (!) dei portali. Nel caso, che prodotti state utilizzando? A pagamento?
  • Pierino23 scrive:
    Re: Feed RSS
    certo che ve nè bisogno, ma anche questo è limitato e non colma le lacune del WS: è solo la punta dell'iceberg, ci si aspetto molto ancora da OASIS e ebXML. Serve un registry distribuito, standard per la sicurezza, standard per la semantica, per effettuare service agreement and contract definitons ...Tutti gli aspetti di costi, transazioni sono lasciati al buio e l'interoperabiltà tra servizi è un'optional
  • Anonimo scrive:
    Feed RSS
    Fatemi capire: ci sono già i feed RSS. C'era davvero bisogno di questo nuovo standard?
Chiudi i commenti