La RIAA vuole chiudere AudioGalaxy

Parte una denuncia per uno dei sistemi di file-sharing più celebri e che più aveva lavorato sui filtri contro lo scambio di musica protetta


Roma – Non contenta di aver fatto chiudere Napster e di inseguire a colpi di denunce i giganti del settore come Morpheus e Kazaa, l’associazione dei discografici americani, RIAA , ha deciso di procedere nella propria crociata chiedendo anche la chiusura di AudioGalaxy (Satellite), uno dei più celebri e pionieristici sistemi di condivisione e scambio file sulla rete.

Gli avvocati dell’associazione, a cui si sono aggiunti anche quelli dell’Associazione nazionale degli editori musicali americani, hanno depositato una denuncia formale presso il tribunale federale di New York. Nella denuncia si legge che AudioGalaxy ha sì tentato di imporre dei filtri contro lo scambio di musica protetta operata dai suoi utenti ma che questi filtri non si sono mostrati grandemente efficaci.

Con i toni a cui la RIAA ci ha abituato, il vicepresidente dell’associazione Matt Oppenheim ha dichiarato che “se loro avessero dimostrato la capacità di imporre dei filtri ora non saremmo qui. Un programmatore al primo anno avrebbe potuto fare meglio di quanto abbiano fatto loro”.

Sebbene AudioGalaxy oggi non sia utilizzato quanto alcuni dei “grandi” del file-sharing come Kazaa, il suo sistema è comunque frequentatissimo e chiunque ci si colleghi può facilmente individuare online enormi quantità di brani musicali.

La RIAA ha elencato nella sua denuncia quasi 500 brani la cui circolazione su AudioGalaxy non sarebbe in alcun modo impedita dai “filtri” creati dall’azienda. E sul piano tecnico l’associazione dei discografici sembra proprio aver ragione: non è davvero difficile scaricare sul proprio computer pressoché qualsiasi brano musicale tra i più noti o tra i più recenti.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Nessuno scrive qui
    Da un po' di tempo a questa parte gli utenti Microsoft sono andati tutti a reinstallare.Nessuno di loro ha coraggio per commentare questa pessima figura di microsoft.Oramai le folli mire di microsoft sono sotto gli occhi di tutti. Per questo verra' condannata.Gia' che ci siete rispondete anche a questo:Due attacchi alla liberta` degli utentiPARTE PRIMA: LE LICENZEL'attuale sistema di licenze evidentemente non permette al nostroamato monopolista di guadagnare abbastanza. Da alcuni mesi infatti, aRedmond, non fanno altro che parlare di applicazioni che vengonofornite attraverso Internet.Un assaggio del nuovo corso Microsoft lo avranno presto le imprese cheutilizzano prodotti Microsoft, che avranno due scelte:a) Pagare le applicazioni a prezzo pienob) Pagare le applicazioni meno promettendo al monopolista diaggiornare tutto tra due anni.Per farla breve le licenze che permettono ad un utente di continuaread utilizzare, oggi, Windows 95 con Office 97 sono destinate asparire, sostituite da una piu' lucrosa licenza di Software InAffitto.Il futuro degli utenti Windows sara' una tassa mensile sull'uso delcomputer con l'aggiunta dell'aggiornamento forzato all'ultimoSucchiaRisorse Microsoft. Proprio una bella cosa, in questo modoMicrosoft si assicura il finanziamento perpetuo per se e per le serpidi Silicon Valley.PARTE SECONDA: I FORMATI DI DATIDa quando Microsoft e' sulla cresta dell'onda continua ad agire comese non avesse molto piacere che altri usino i suoi formati di file(creando cosi' vera concorrenza). Le tecniche che utilizza perscoraggiare queste pratiche sono note a tutti (e si incarnano neimille formati che si nascondono dietro l'estensione .doc).Apparte questi contrattempi tecnici per ora tutti erano liberi difornire programmi alternativi per il trattamento dei file Microsoft.Oggi il monopolista vuole che questo diventi illegale, come e'dimostrato dalla licenza di CIFS che impedisce ogni implementazioneGPL del protocollo oppure della licenza del formato di compressioneutilizzato da Windows Media Player che impedisce ogni implementazionefatta senza la benedizione di Microsoft.CONCLUSIONIContinuate pure ad usare Windows, vi ritroverete con mani e piedilegati, costretti a pagare le tasse a Microsoft, pena la perdita ditutte le informazioni che avete memorizzato.Rif: http://punto-informatico.it/pol.asp?mid=190572&fid=1
    • Anonimo scrive:
      Re: Nessuno scrive qui

      Da un po' di tempo a questa parte gli utenti
      Microsoft sono andati tutti a reinstallare.
      Nessuno di loro ha coraggio per commentare
      questa pessima figura di microsoft.
      Oramai le folli mire di microsoft sono sotto
      gli occhi di tutti. Per questo verra'
      condannata.Ok ti tengo compagnia io :-)Gli utenti Microsoft, tra cui il sottoscritto,(uso anche Linux) non sono tutti tifosisenza cervello. A me MS sta antipatica dasempre, quando di informatica non sapevo ancoranulla usavo il dos, e fino li' nessuna stranaavvisaglia...poi da W95 in avanti microsoft e' riuscita a starmi sulle balle prima ancora che finisse l'installazione ed ha sempre peggiorato.Il discorso sarebbe lungo e magari rimando aquando avro' una connessione flat ;-) comunqueci sono moltissimi utenti che avvertonoquesto disagio ed io vorrei invitarli tuttia non farsi rintronare dalla falsa comodita'ovattata ed uniformita' del mondo MS ma diconservare lo spirito critico e la freschezzamentale per cercare anche prodotti alternativi.L'uso del PC ormai e' troppo diffuso e questasituazione e' come se ci fosse 1 solo produttoredi carta, penne e occhiali specialie voi poteste solo scrivere con strumentidi quell'azienda e leggere i documentisolo con gli occhiali prodotti da quell'azienda.Le necessita' piu' diffuse nell'informaticapersonale o quelle che riguardano la cosa pubblicadevono poter essere soddisfatte senza doverdipendere (male maggiore) da un'azienda privatache rappresenterebbe poi di fatto una tassa (male minore) sull'informazione con destinazione un privato. Meglio investire i soldi nell'adattamentodel software Open, magari all'inizio la spesa c'e'lo stesso ma si guadagna in liberta', il bene piu'importante.Mia modesta opinione. Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Nessuno scrive qui
        Bisogna anche pensare che a volte win è un obbligo.Io faccio editing video, e nessun programma per Linux è all'altezza di Adobe Premiere 6.0Per questo ho 3 pc, 2 Win2000(tutto sommato non male) per lavoro, e un Linux che uso per scopi privati.Nel campo multimedia mancano ancora applicazione realmente professionali.
        • Anonimo scrive:
          Re: Nessuno scrive qui
          salve gente, probabilmente io nonavrò capito nulla dalla vita, ma a me Microsoft piace.Sono prodotti competitivi e compatibili con milioni di software.Credo pienamente nell'open source, ma secondo me, i prodotti derivati da questo non sono competitivi e stabili come quelli Microsoft...Credo di + in Passport.Net che in ICQ..... anche se li possiedo entrambi. Mi ricordo che una volta si diceva che il sistema operativo Microsoft era spoglio di programmi, e oltre al costo elevato della licenza, occorreva inserire tutti i programmi. Adesso che c'è pure il firewall e numerosissimi programmi utili, tutti si lamentano perchè così la concorrenza è tagliata fuori....a me viene spontaneo fare una riflessione... A me piace Windows XP più di Linux. Ma non mi piace il Windows Media Player..... Uso winamp! e funziona alla perfezione.... non mi piace il firewall! lo disattivo e compro il Norton, scarico ZoneAlarm, insoma uso un'alternativa!A mio parere molti anti-microsoft lo sono tanto per esserlo, visto che sul web ormai c'è sta moda.... vi ricordo che senza MS ancora saremmo ben lontani dall'avere tutti (o quasi) il pc e internet....E' giusto trovare un'alternativa, ma... secondo me se occorre creare qualcosa di competitivo bisogna COMPRARE il software... non scaricarlo!
          • Anonimo scrive:
            Re: Nessuno scrive qui
            - Scritto da: il_netgamer
            Sono prodotti competitivi e compatibili con
            milioni di software.compatibili? se lo sono è solo perchè tutti gli altri cercano la compatibilità con M$
            Credo pienamente nell'open source, ma
            secondo me, i prodotti derivati da questo
            non sono competitivi e stabili come quelli
            Microsoft...Che?
            a me viene spontaneo fare una riflessione...
            A me piace Windows XP più di Linux. Ma non
            mi piace il Windows Media Player..... Uso
            winamp! e funziona alla perfezione.... fai bene. E faresti bene anche se avessi _scelto_ di tenerti WMP perche' ti piaceva. Ma pochi scelgono.
            c'è sta moda.... vi ricordo che senza MS
            ancora saremmo ben lontani dall'avere tutti
            (o quasi) il pc e internet....Ne sei sicuro? Io non lo credo proprio.
            secondo me se occorre creare qualcosa di
            competitivo bisogna COMPRARE il software...
            non scaricarlo!Non necesariamente
          • Anonimo scrive:
            Re: Nessuno scrive qui

            fai bene. E faresti bene anche se avessi
            _scelto_ di tenerti WMP perche' ti piaceva.
            Ma pochi scelgono.Purtroppo hai tutte le ragioni del mondo....

            c'è sta moda.... vi ricordo che senza MS

            ancora saremmo ben lontani dall'avere
            tutti

            (o quasi) il pc e internet....


            Ne sei sicuro? Io non lo credo proprio.E' vero che te, io e probabilmente molte migliaia di altre persone avrebbero avuto la loro bella connessione internet con o senza M$, ma sicuramente non milioni di persone (tra cui x esempio il mio amico cui stasera dovrò montare uord, autluk e tutto il resto di offis xche' non vuole imparare altro..).Non sono certo che sarebbe stato un male... dare libero accesso ad uno strumento a tutto il popolo ne comporta una intrinseca "volgarizzazione" (nel senso letterale del termine).ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Nessuno scrive qui
            Molto probabilmente sei un troll- Scritto da: il_netgamer
            Sono prodotti competitivi e compatibili con
            milioni di software.Non hai presente la relazione causa effetto.Sono compatibili con milioni di software perche' sono i piu' diffusi.Sono competitivi perche' la Microsoft si puo' permettere di buttare soldi a palate per anni senza riprendere una lira (ma guadagnando una posizione imporante in un nuovo mercato, vide xbox, oppure per schiacciare un concorrente).
            Credo pienamente nell'open source, ma
            secondo me, i prodotti derivati da questo
            non sono competitivi e stabili come quelli
            Microsoft...Non si sta parlando dell'open source. Si sta parlando della pericolosita' della condotta di microsoft (per gli utenti).
            a me viene spontaneo fare una riflessione...
            A me piace Windows XP più di Linux. Ma non
            mi piace il Windows Media Player..... Uso
            winamp! e funziona alla perfezione....
            non mi piace il firewall! lo disattivo e
            compro il Norton, scarico ZoneAlarm, insoma
            uso un'alternativa!Quando winamp scomparira' ucciso da microsoft (molto presto) comincerai ad usare anche tu WMP.
          • Anonimo scrive:
            Re: Nessuno scrive qui

            salve gente, probabilmente io nonavrò capito
            nulla dalla vita, ma a me Microsoft piace.Se e' da poco che usi i PC allora e' soloquestione di tempo...spero!
            Sono prodotti competitivi e compatibili con
            milioni di software.Direi proprio il contrario, microsoftha sempre cercato di legarti mani e piediai suoi prodotti e soluzioni attraversol'uso di formati proprietari per i filee di protocolli proprietari per la comunicazionein rete.Se invece vuoi direche ci sono molti programmi per la piattaformawindows hai ragione, a patto di aver intenzionedi pagare pagare e ancora pagare per ogni minimacosa oppure essere un pirata.E poi per Linux ci sono molti programmi, bastainformarsi se si riescono a soddisfare le proprie esigenze.
            Credo pienamente nell'open source, ma
            secondo me, i prodotti derivati da questo
            non sono competitivi e stabili come quelli
            Microsoft...Credo che ci siano moltissimi controesempi chesmentiscono questa tua opinione a cominciaredal SO stesso.Vedrai che informandoti meglio cambierai idea.
            Credo di + in Passport.Net che in ICQ.....Io credo di piu' in Jabber ma vabbe'
            anche se li possiedo entrambi. Mi ricordo
            che una volta si diceva che il sistema
            operativo Microsoft era spoglio di
            programmi, e oltre al costo elevato della
            licenza, occorreva inserire tutti i
            programmi. Adesso che c'è pure il firewall e
            numerosissimi programmi utili, tutti si
            lamentano perchè così la concorrenza è
            tagliata fuori....Il problema e' l'integrazione di queste componenticon il SO che penalizza gli altri, perche'non mettono a disposizione 2 CD, uno con ilSO liscio e l'altro tipo "Application CD" con leloro proposte per navigare (IE) per musica efilmati (MediaPlayer) e tutte queste componentifacilmente installabili/disinstallabili e non_presenti di default_ nel sistema operativo?
            a me viene spontaneo fare una riflessione...
            A me piace Windows XP più di Linux. Ma non
            mi piace il Windows Media Player..... Uso
            winamp! e funziona alla perfezione.... Anche io.
            non mi piace il firewall! lo disattivo e
            compro il Norton, scarico ZoneAlarm, insoma
            uso un'alternativa!Buon per te se hai spirito critico e sai scegliere,purtroppo moltissimi sono piu' pecoroni
            A mio parere molti anti-microsoft lo sono
            tanto per esserlo, visto che sul web ormai
            c'è sta moda.... vi ricordo che senza MS
            ancora saremmo ben lontani dall'avere tutti
            (o quasi) il pc e internet....Questa, ti assicuro, e' pura fantasia.Microsoft voleva imporci il suo proprietario"Microsoft network"...
            E' giusto trovare un'alternativa, ma...
            secondo me se occorre creare qualcosa di
            competitivo bisogna COMPRARE il software...
            non scaricarlo!Non e' vero. Dipende da quale software, generalizzandosi fa sempre torto da una parte o dall'altra.Anche qui ci sarebbero tantissimi controesempi,uno su tutti Apache
        • Anonimo scrive:
          Re: Nessuno scrive qui
          - Scritto da: jarjar
          Bisogna anche pensare che a volte win è un
          obbligo.Per chi non conosce l'esistenza del resto del mondo...
          Io faccio editing video, e nessun programma
          per Linux è all'altezza di Adobe Premiere
          6.0Editing video amatoriale...al "lavoro" si usano Avid Media Composer o MC Express e girano tutti su Apple. In realtà c'è anche la versione per WinNt ma i montatori NON vogliono usarla (almeno qui a Canal Plus o a Mediaset e nemmeno in RAI...) perché bisogna essere produttivi e l'Avid per WinNt ha trooooppi difetti legati al S.O.Provali tutti e due e spariscono i dubbi...Poi c'è Edit Box ma tu mi sa che neanche lo conosci....a Roma lo sanno usare una ventina di persone in tutto, e guadagnano quello che vogliono! Ma stò parlando di TV non di filmini delle vacanze.

          Per questo ho 3 pc, 2 Win2000(tutto sommato
          non male) per lavoro, e un Linux che uso per
          scopi privati.

          Nel campo multimedia mancano ancora
          applicazione realmente professionali.Prova ad entrare in una TV "vera" o in una produzione e chiedi che sistemi usano. Windows è per giocare a casa se non hai problemi di produttività! La TV è un mondo adulto: si sbaglia da professionisti, non per colpa di una macchina con una logica da Von Masoch.
          • Anonimo scrive:
            Re: Nessuno scrive qui
            Fantastico!Adoro le risposte con cognizione di causa.Un po'OT ma mi sa che a breve vendo il PC domestico e mi tengo la PSX 2 e basta :)Du palle con sta storia di pirati sì pirati no, BSA che preme su Bruxelles, monopoli o non monopoli...Non ho più la voglia di reimparare Linux (sono rimasto alla Slackware 1.3.tempichefurono.33) dato che non lo uso da secoli perchè il lavoro mi ha costretto a migrare su Microsoft (sottolineo costretto). Mi sa che il PC di casa lo trasformo in un poggiapiedi... Sto solo aspettando la scheda modem e l'HD per PSX2 e poi saluto tutti :)Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Nessuno scrive qui
            Hai ragione, ma non essere così aggressivo...
          • Anonimo scrive:
            Re: Nessuno scrive qui

            vogliono! Ma stò parlando di TV non di
            filmini delle vacanze.La tua risposta e' molto interessante marilassati perche' per molti possono essereimportanti i filmini delle vacanze.
          • Anonimo scrive:
            Re: Nessuno scrive qui

            di meglio per fare il tempo sul giro?"Credo che a lui non interessasse di meglioma qualcosa al livello di Premiere che girassesu Linux.
          • Anonimo scrive:
            Re: Nessuno scrive qui
            - Scritto da: Spalmo
            In realtà c'è anche
            la versione per WinNt ma i montatori NON
            vogliono usarla (almeno qui a Canal Plus o a
            Mediaset e nemmeno in RAI...) perché bisogna
            essere produttivi e l'Avid per WinNt ha
            trooooppi difetti legati al S.O.Menti sapendo di "mentina"...Sono reduce da un lavoro in RAI per lo Studio 4 e ne ho viste diverse di stazioni NT in giro per gli studi...che Apple abbia la supremazia nel settore, mi pare normale, visto che è da + tempo nel settore...da quì a dire che Avid per piattaforme wintel è una chiavica, ce ne passa...PSI montatori che conosco (RAI, Mediaset e privati) sono esperti d'informatica come io lo sono di genetica...PPSHo giusto sottomano una brochure della AVID, che pubblicizza il l'AVID|DS 6.0...e guarda caso, le foto che mostrano le schermate del SW, sono finestre Windows...Curioso, no?MahBye...
        • Anonimo scrive:
          Re: Nessuno scrive qui

          Nel campo multimedia mancano ancora
          applicazione realmente professionali.Bhe' su questo hai ragione, a parte i softweronicon cui fanni i film ad hollywood ma quelliovviamente escono del contesto.Adobe Premiere credo che sia gia' uno di queiprodotti per i quali un corrispondente GPLsia, ad oggi, il miraggio di un futuro lontanoperche' fa gia' parte di un settore professionalelimitato dove il modello di sviluppo closed funziona meglio, gli utenti sono meno, guadagnano,e pagano giustamente la licenza.Non e' affatto giusto pero' che tu professionistaal quale interessa lavorare con Adobe Premieresia anche costretto a pagare la tassa allaMicrosoft che non produce nulla di innovativoper la tua professione. Il computer ormai lousiamo tutti e tutti dovremmo almeno poterscrivere due letterine e navigare su Internet ecc..senza dover pagare il pizzu ad un privato, questoe' il mio pensiero, e soprattutto senza trovarsicon dei dati da non poter piu' leggere a meno disganciare altro grano per gli aggiornamentidel software (e parlo di vidoescrittura non dichissa' che)!Tu ora non puoi abbandonare quella piattaformama nei tuoi poteri di cliente pagante c'e'quello di scrivere una lettera educata allaAdobe spiegando che ti piacerebbe se esistesseuna versione per Linux e per quali ragioni.Se tanti clienti facessero la stessa cosaprobabilmente Adobe affronterebbe l'investimentodi un porting e questo vale anche per altriprodotti. Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Nessuno scrive qui
            - Scritto da: Bi


            Nel campo multimedia mancano ancora

            applicazione realmente professionali. Uhm, FinalCutPro?! Come Premiere è comunque poco più che software amatoriale.
            Non e' affatto giusto pero' che tu
            professionista
            al quale interessa lavorare con Adobe
            Premiere
            sia anche costretto a pagare la tassa alla
            Microsoft che non produce nulla di innovativo
            per la tua professione. Usa Premiere su un pc wintel! NON è un professionista ma gioca con i filmini delle vacanze...E dai....
          • Anonimo scrive:
            Re: Nessuno scrive qui

            Usa Premiere su un pc wintel! NON è un
            professionista ma gioca con i filmini delle
            vacanze...

            E dai....Ok ma il discorso vale lo stesso, lui hauna esigenza legata ad un software non allapiattaforma! Se esistesse il porting....
          • Anonimo scrive:
            Re: Nessuno scrive qui
            - Scritto da: Spalmo
            Usa Premiere su un pc wintel! NON è un
            professionista ma gioca con i filmini delle
            vacanze...Chiaro...se avesse usato un MAc, invece, allora sarebbe stato Spielberg...Ma stai là...PSAVID, leader nel settore, produce SW ANCHE per "pc wintel"...tanto per gradire....
          • Anonimo scrive:
            Re: X Spino
            - Scritto da: spino
            - Scritto da: Spalmo

            Usa Premiere su un pc wintel! NON è un

            professionista ma gioca con i filmini
            delle

            vacanze...

            Chiaro...se avesse usato un MAc, invece,
            allora sarebbe stato Spielberg...
            Non serve arrivare a Spielberg, in tutte le TV gli Avid girano su Apple. Se trovi Qualche Avid su NT stai sicuro che è buttato in un angolo.Se vuoi dare un'occhiata :Canal Plus- Viale Galbani ,87 Roma....chiedi di Spalmo.
            Ma stai là...

            PS
            AVID, leader nel settore, produce SW ANCHE
            per "pc wintel"...tanto per gradire....Si ma non riescono a venderlo se prima lo vede un montatore.Beh....è il mio lavoro. Avid per NT gira, normalmente, su IBM As400 ma i montatori non lo vogliono neanche vedere e le aziende che lo comprano fanno fatica a trovare personale che lo usi. A Canal Plus ce n'è (ce n'era...) uno e se vuoi ti faccio avere una lista dei problemi imputabili al S.O. che non ne permettono un uso produttivo ed efficiente. C'è un'altra software house che facevauna suite di montaggio dal nome inequivocabile "Edit" solo per WinNT. Dopo averla usata per qualche ora in un workshop abbiamo dato parecchie indicazioni all'ingegnere presente che è rimasto sconfortato dalle tante critiche e, candidamente, ha ammesso Il lavoro è un'altra cosa.
          • Anonimo scrive:
            Re: X Spino
            - Scritto da: Spalmo
            - Scritto da: spino

            Chiaro...se avesse usato un MAc, invece,

            allora sarebbe stato Spielberg...


            Non serve arrivare a Spielberg, in tutte le
            TV gli Avid girano su Apple. Se trovi
            Qualche Avid su NT stai sicuro che è buttato
            in un angolo.Non in RAI, a quanto pare...
            Se vuoi dare un'occhiata :Canal Plus- Viale
            Galbani ,87 Roma....chiedi di Spalmo.Magari farò un salto...

            Ma stai là...



            PS

            AVID, leader nel settore, produce SW ANCHE

            per "pc wintel"...tanto per gradire....

            Si ma non riescono a venderlo se prima lo
            vede un montatore.

            Beh....è il mio lavoro. Avid per NT gira,
            normalmente, su IBM As400 ma i montatori non
            lo vogliono neanche vedere e le aziende che
            lo comprano fanno fatica a trovare personale
            che lo usi. A Canal Plus ce n'è (ce
            n'era...) uno e se vuoi ti faccio avere una
            lista dei problemi imputabili al S.O. che
            non ne permettono un uso produttivo ed
            efficiente. C'è un'altra software house che
            faceva
            una suite di montaggio dal nome
            inequivocabile "Edit" solo per WinNT. Dopo
            averla usata per qualche ora in un workshop
            abbiamo dato parecchie indicazioni
            all'ingegnere presente che è rimasto
            sconfortato dalle tante critiche e,
            candidamente, ha ammesso questo è NT, di più non potevamo fare...


            Il lavoro è un'altra cosa.Curioso tutto ciò... stà di fatto che, puoi controllare, nella brochure distribuita da AVID sulle sue recenti versioni di SW, le schermate sono "snappate" da SO win...provare per credere: le puoi richiedere alla ZUMAR di roma...Bye...
        • Anonimo scrive:
          Re: Nessuno scrive qui
          - Scritto da: Maxesse
          o quanta gente usa programmi
          come maya su windows (vabbè quelli ci
          sono... ma non è na gran storia).Parecchi, visto che fino alla versione 4 esisteva solo per SO Unix o Windows...Ti faccio inoltre presenti alcune curiosità:- curioso notare che, giusto pochi giorni fa,si é concluso l' evento "Il Signore degli Anelli" tenutosi all' Hotel Hilton di Roma organizzato dalla Bagnetti (noto rivenditore romano Apple) in cui le uniche macchine non win erano i portatili delle "hostess" (per la precisione un iBook ed un Powerbook...)- curioso che anche il workshop, presentato da uno dei supervisori/FX del sopracitato film, sia stato effettuato su workstation HP...- curioso che il simpatico ragazzone abbia mostrato il modello 3d della scena del Troll nelle miniere di Moria, che si muoveva con straordinaria fluidità sulle sopracitate workstations...Questo, ovviamente, solo per la precisione...Bye...
    • Anonimo scrive:
      Re: Nessuno scrive qui
      non ti preoccupare Dracula...lo sanno gli utonti Microsozz, solo che nn ci stanno a farsi vedere che Microsoft é un'azienda di M----A (con la A maiscola).Tipico....
Chiudi i commenti