La Saga di Esperya, chiusi i forum

L'ultima novità del management del sitone di ecommerce è di rendere inaccessibili i forum che fin qui l'avevano caratterizzato. E Tombolini già si muove su nuove rotte
L'ultima novità del management del sitone di ecommerce è di rendere inaccessibili i forum che fin qui l'avevano caratterizzato. E Tombolini già si muove su nuove rotte


Roma – Dopo le rivoluzioni che nelle scorse settimane hanno portato all’allontanamento da Esperya.com del suo fondatore, Antonio Tombolini, l’ultima novità proveniente dal sito dell’e-commerce del gruppo Kataweb è l’impossibilità di accedere ai forum che per anni hanno caratterizzato in modo unico il lavoro di Esperya.

Sulla home page del sito, infatti, da dove un tempo era possibile accedere ad uno dei più interessanti ambienti di scambio su prodotti tipici, cucina e dintorni (ma non solo), non sono più presenti i riferimenti ai forum. In questi luoghi, dopo la vicenda del licenziamento di Tombolini, erano apparsi commenti non sempre osannanti le scelte della dirigenza del sito.

Lo stesso Tombolini, sul forum del sito dal quale sta organizzando la propria nuova attività, ricorda i “tempi gloriosi” del forum di Esperya:

“Non fu mai moderato, in pratica. Avemmo un paio di episodi, forse, e qualche intervento subito isolato e messo ai margini dai partecipanti stessi al forum. Ricordo che una notte un troll ci prese di mira: lui postava e io (dall’area di amministrazione) cancellavo. Lui ripostava, e io cancellavo. E’ andata avanti così per tutta la notte: ho passato una notte in bianco a killare il troll (anche questo era fare l’amministratore delegato di Esperya…)”.

Tombolini si augura che la nuova dirigenza di Esperya non abbia cancellato i due anni di appassionanti discussioni contenute nel forum e con una “battuta” dai toni accesi afferma: “Ci sono un sacco di interventi interessantissimi, da ogni punto di vista, anche scientifico, a volte. E spero quindi che in qualche modo si possa in futuro “usare” i contenuti di quel forum. Solo gli ignoranti incivili ubriachi di potere distruggono i documenti della propria storia”.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

08 05 2002
Link copiato negli appunti