La seconda Guerra Fredda si combatte nello spazio?

Russia contro Stati Uniti, come negli anni del dopoguerra. La questione ucraina riaccende gli animi. E le attività della ISS e del sistema GPS sono messe in forse

Roma – Un film già visto, è proprio il caso di dirlo: le tensioni politiche tra blocco orientale e occidentale si sono riaccese dopo che la crisi in Ucraina sono esplose con il referendum che ha traghettato la Crimea nell’area di influenza della Russia, e gli Stati Uniti che sostengono il governo di Kiev che si oppone alla scissione. Tutto questo ha risvolti inaspettati nello spazio : dal Cremlino fanno sapere che non intendono rinnovare l’impegno per la Stazione Spaziale oltre il 2020, e che le stazioni di terra del sistema GPS sul suolo russo potrebbero venire disattivate già dal prossimo giugno . Gli attriti complicano la vita soprattutto agli Stati Uniti, che al momento non hanno pronto alcun velivolo adatto al trasporto umano in orbita.

La polemica tra Russia e USA, come detto, ha un retrogusto conosciuto: da una parte c’è il vice-primo ministro di Mosca, Dmitry Rogozin, che fa la voce grossa e sottolinea come siano i suoi attuali avversari politici ad avere bisogno dell’aiuto “sovietico” più di quanto non sia vero il viceversa. Per andare sulla ISS servono le Soyuz, per mettere in orbita i satelliti militari gli USA comprano razzi vettori da aziende russe con i quali poi equipaggiano il lanciatore Atlas V. Senza le stazioni di misurazione di terra dislocate sul territorio russo, inoltre, il sistema di geolocalizzazione made in USA subirebbe alcuni contraccolpi sotto il profilo dell’efficienza.

Le questioni, tuttavia, non viaggiano tutte parallele: ISS e vettori di lancio si incrociano con la crisi politica ucraina, visto che gli Stati Uniti hanno imposto alcune sanzioni economiche (a cui si è anche appellata , con poco successo, SpaceX per acquisire maggiore importanza nei programmi militari a stelle e strisce) che di fatto dovrebbero impedire l’acquisto di razzi RD-180 e NK-33 che vengono comunemente impiegati per scopi civili e militari dagli USA. Visto che le stesse sanzioni impediscono alla Russia di approvvigionarsi di alcuni componenti elettronici avanzati indispensabili all’industria nazionale, ora il Cremlino decide di ritorcere contro Washington l’arma dell’embargo: niente più vendite di razzi per scopi militari, solo l’utilizzo civile sarà consentito .

In più, secondo Rogozin il modulo russo della Stazione Spaziale Internazionale sarebbe in grado di operare anche senza l’ausilio delle componenti del modulo statunitense. Se, come anticipato, la collaborazione tra i due paesi fosse interrotta nel 2020 (e non prolungata fino al 2024 come si augura l’amministrazione USA) a rimetterci sarebbero soprattutto la NASA e gli altri enti occidentali coinvolti nel programma: al momento non ci sono lanciatori con capacità di trasporto umano disponibili negli hangar NASA o ESA, e l’unico strumento adatto a trasportare astronauti in orbita resta la Soyuz russa (o l’equivalente cinese che porta nello spazio i taikonauti). Proprio con la Cina, inoltre, il Governo russo lascia intendere che potrebbe esserci in via di definizione un programma spaziale in cooperazione .

Per il GPS, il Global Positioning System sviluppato dapprima per scopi militari e poi reso disponibile anche ai civili dagli Stati Uniti, la questione è differente : la Russia sta provando da tempo a mettere in piedi un proprio sistema analogo, GLONASS, che negli ultimi anni ha fatto notevoli passi avanti. Al servizio manca al momento un certo numero di stazioni di misurazione terresti, utili a completare e rendere più efficiente la costellazione di satelliti: le trattative per realizzare alcuni siti sul suolo americano sono naufragate , e come forma di ritorsione la Russia minaccia di staccare la spina (letteralmente) alla dozzina di stazioni analoghe che invece il GPS ha installato sul suolo russo.

I motivi dietro l’apparente ritrosia degli USA nel concedere ospitalità alle stazioni GLONASS possono essere diversi: c’è senz’altro un motivo competitivo, con gli Stati Uniti che cercano di attuare un blando protezionismo della propria industria e tecnologia incarnata dal GPS, ma ci potrebbero anche essere sospetti e timori per un’eventuale secondo fine dei russi nel volere a tutti i costi installare apparecchi potenzialmente utili anche a scopi militari. Sia come sia, la situazione ha raggiunto un seccante stallo che impedisce al momento di guardare con ottimismo al prosieguo delle attività dei programmi spaziali congiunti: parlare di nuova Guerra Fredda forse è prematuro , di sicuro la competizione sul piano politico ha riacceso uno scontro che per parecchi decenni lo spazio aveva fortunatamente (almeno in apparenza) potuto ignorare.

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • sentinel scrive:
    prima legge di Asimov
    La prima legge di Asimov dice:"Un robot non può recar danno a un essere umano né può permettere che, a causa del proprio mancato intervento, un essere umano riceva danno."Se non si rispetta questa legge, allora tutto può succedere,compreso il fatto che un robot possa ritorcesi controil suo stesso creatore ed ucciderlo.
    • krane scrive:
      Re: prima legge di Asimov
      - Scritto da: sentinel
      La prima legge di Asimov dice:
      "Un robot non può recar danno a un essere umano
      né può permettere che, a causa del proprio
      mancato intervento, un essere umano riceva
      danno."
      Se non si rispetta questa legge, allora tutto può
      succedere, compreso il fatto che un robot possa
      ritorcesi contro il suo stesso creatore ed ucciderlo.Serve un cervello positronico, altrimenti e' come incidere su un martello " non rompere teste " e sperare che se qualcuno ne vuole fare quell'uso il martello si ribelli.
  • Lello Mascetti scrive:
    Re: evolveranno soluzioni
    con scappellamento a destra...
  • Peace scrive:
    Stop Killer Robots
    Stop Killer Robotshttp://www.stopkillerrobots.org
  • Paolo scrive:
    antifurti
    Comunque, di qualche antifurto più "efficace" di un coso che suona inutilmente, ce ne sarebbe il bisogno!Non dovrebbe uccidere autonomamente, però, ma chiedermi una conferma sul cellulare! ;-)
    • ... scrive:
      Re: antifurti
      e impostare la risposta di default su "Si"
      • sisko212 scrive:
        Re: antifurti

        e impostare la risposta di default su "Si"Così la prossima volta qualcuno disabilita l'UAC, e non c'è neanche piu bisogno del consenso :-D
        • collione scrive:
          Re: antifurti
          - Scritto da: sisko212

          e impostare la risposta di default su "Si"

          Così la prossima volta qualcuno disabilita l'UAC,
          e non c'è neanche piu bisogno del consenso
          :-Deh no, niente UAC, gli USA stanno migrando i droni a linux http://linuxgizmos.com/u-s-military-uav-control-systems-switch-to-linux/non c'è trippa per windows (rotfl)
          • Free Internet scrive:
            Re: antifurti
            - Scritto da: collione
            eh no, niente UAC, gli USA stanno migrando i
            droni a linux
            http://linuxgizmos.com/u-s-military-uav-control-sy

            non c'è trippa per windows (rotfl)Azzeccato. ;)
          • Funz scrive:
            Re: antifurti
            - Scritto da: collione
            eh no, niente UAC, gli USA stanno migrando i
            droni a linux
            http://linuxgizmos.com/u-s-military-uav-control-sy...da Solaris
            non c'è trippa per windows (rotfl)Nemmeno le teste d'uovo dei militari USA hanno mai pensato di mettere Windows ui droni :D...sulle navi da guerra si, pare, e hanno avuto un bel po' di problemi con uno spettacolare crash che ha inchiodato la nave nel bel mezzo della navigazione http://gcn.com/Articles/1998/07/13/Software-glitches-leave-Navy-Smart-Ship-dead-in-the-water.aspxMa poi si sono fatti furbi.http://arstechnica.com/information-technology/2013/10/the-navys-newest-warship-is-powered-by-linux/
    • John Hammond scrive:
      Re: antifurti
      - Scritto da: Paolo
      Comunque, di qualche antifurto più "efficace" di
      un coso che suona inutilmente, ce ne sarebbe il
      bisogno!Tu devi essere uno di quelli a sostegno delle scosse elettriche da 10,000 volts al posto dell'antifurto, giusto?Beh, che dire, mi trovi concorde. Speriamo solo che anche questa volta la natura non trovi un modo...
      • krane scrive:
        Re: antifurti
        - Scritto da: John Hammond
        - Scritto da: Paolo

        Comunque, di qualche antifurto più "efficace" di

        un coso che suona inutilmente, ce ne sarebbe il

        bisogno!
        Tu devi essere uno di quelli a sostegno delle
        scosse elettriche da 10,000 volts al posto
        dell'antifurto, giusto?
        Beh, che dire, mi trovi concorde. Speriamo solo
        che anche questa volta la natura non trovi un
        modo...Mi raccontavano che una volta c'erano dei cannoncini monocolpo che potevi poggiare per terra e sparavano un colpo ad altezza stomaco nel caso si aprisse la porta senza sapere come disattivarlo. Poi un po' di bambini si son presti il proiettile in testa e son stati vietati.
        • ian malcolm scrive:
          Re: antifurti
          - Scritto da: krane
          Mi raccontavano che una volta c'erano dei
          cannoncini monocolpo che potevi poggiare per
          terra e sparavano un colpo ad altezza stomacoCosì la volta dopo ritornano in 4... e nonostante l'imprevedibilità dei sistemi complessi, il risultato in questo caso sarà scontato.
    • saccottino scrive:
      Re: antifurti
      [img]http://upload.wikimedia.org/wikipedia/it/thumb/8/87/ED-209%26DickJones.png/320px-ED-209%26DickJones.png[/img]
  • ... scrive:
    evolveranno soluzioni
    mi aspetto a breve un progetto su kickstarter di droni suicidi che si schiantano contro i droni avversari per tirarli giu', o che si mettono sulla traiettoria avversaria dilaschiado dilmaneti di naylon che imbriglino i rotori facendolo precipitare.Ma anche "cannoni laser", in grado di friggere droni a centiania di mentri di distanza... si, meglio il cannone laser.insomma, fatta la malattia, trovata la cura.
    • ... scrive:
      Re: evolveranno soluzioni
      "dilaschiado dilmaneti di naylon"Ma che è la superXXXXXla?
      • Lello Mascetti scrive:
        Re: evolveranno soluzioni
        - Scritto da: ...
        "dilaschiado dilmaneti di naylon"

        Ma che è la superXXXXXla?Con scappellamento a destra.
    • Fuffo scrive:
      Re: evolveranno soluzioni
      Nano-Droni che entrano nel flusso sanguigno e modificano le aree del cervello, impostando su.... Cervello !!!
  • Leguleio scrive:
    Le implicazioni
    " Nel frattempo, poi, è compatto il fronte che vorrebbe maggiore libertà per i droni commerciali, quelli da impiegare per le fotografie aree in primis: a guidare le fila, operatori dei media e studi cinematografici, interessati ad una regolamentazione che permetta di impiegarli con meno spese e che al momento si trovano costretti a confrontarsi con la dura disciplina di utilizzo prevista negli Stati Uniti dalla Federal Aviation Administration, preoccupata dei possibili incidenti che la liberalizzazione può causare ".A parte gli incidenti, che sono sempre possibili quando questi UAV sono giocattolini da pochi soldi e quando a pilotarli manualmente è una persona inesperta (quelli a guida automatica dovrebbero essere più sicuri), ci sono implicazioni sulla privacy notevolissime. Già oggi ci sono telecamere ad ogni angolo della città, se questa liberalizzazione davvero avrà luogo bisogna anche preoccuparsi di ciò che facciamo sul terrazzo di casa o in giardino? Bisogna mettere le tendine alle finestre anche quando si abita al 10° piano e non ci sono dirimpettai?
    • panda rossa scrive:
      Re: Le implicazioni
      - Scritto da: Leguleio
      se questa liberalizzazione davvero avrà
      luogo bisogna anche preoccuparsi di ciò che
      facciamo sul terrazzo di casa o in giardino?
      Bisogna mettere le tendine alle finestre anche
      quando si abita al 10° piano e non ci sono
      dirimpettai?No, non e' necessario.Se vuoi mettere le tende le metti.Se non vuoi metterle non le metti.Non capisco che ti frega?Il concetto e' molto semplice: se fai qualunque cosa alla luce del sole non puoi lamentarti se qualcuno ti osserva.
      • Leguleio scrive:
        Re: Le implicazioni


        se questa liberalizzazione davvero avrà

        luogo bisogna anche preoccuparsi di ciò che

        facciamo sul terrazzo di casa o in giardino?

        Bisogna mettere le tendine alle finestre
        anche

        quando si abita al 10° piano e non ci
        sono

        dirimpettai?

        No, non e' necessario.
        Se vuoi mettere le tende le metti.
        Se non vuoi metterle non le metti.
        Non capisco che ti frega?

        Il concetto e' molto semplice: se fai qualunque
        cosa alla luce del sole non puoi lamentarti se
        qualcuno ti
        osserva.Se mi osserva e basta magari no... insomma, dipende.Se mette il video su Youtube, oppure in streaming su cam4, invece sì. :|
        • panda rossa scrive:
          Re: Le implicazioni
          - Scritto da: Leguleio


          se questa liberalizzazione davvero avrà


          luogo bisogna anche preoccuparsi di ciò
          che


          facciamo sul terrazzo di casa o in
          giardino?


          Bisogna mettere le tendine alle finestre

          anche


          quando si abita al 10° piano e non
          ci

          sono


          dirimpettai?



          No, non e' necessario.

          Se vuoi mettere le tende le metti.

          Se non vuoi metterle non le metti.

          Non capisco che ti frega?



          Il concetto e' molto semplice: se fai
          qualunque

          cosa alla luce del sole non puoi lamentarti
          se

          qualcuno ti

          osserva.

          Se mi osserva e basta magari no... insomma,
          dipende.
          Se mette il video su Youtube, oppure in streaming
          su cam4, invece sì.
          :|Che cosa cambia?Se tu fai qualcosa alla luce del sole, accetti la possibilita' che chiunque possa venirlo a sapere.Del resto mica ti viene vietato di mettere una tenda.Leggiti Asimov. Il racconto che parla del cronoscopio.
          • ... scrive:
            Re: Le implicazioni
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Leguleio



            se questa liberalizzazione davvero
            avrà



            luogo bisogna anche preoccuparsi
            di
            ciò

            che



            facciamo sul terrazzo di casa o in

            giardino?



            Bisogna mettere le tendine alle
            finestre


            anche



            quando si abita al 10° piano
            e
            non

            ci


            sono



            dirimpettai?





            No, non e' necessario.


            Se vuoi mettere le tende le metti.


            Se non vuoi metterle non le metti.


            Non capisco che ti frega?





            Il concetto e' molto semplice: se fai

            qualunque


            cosa alla luce del sole non puoi
            lamentarti

            se


            qualcuno ti


            osserva.



            Se mi osserva e basta magari no... insomma,

            dipende.

            Se mette il video su Youtube, oppure in
            streaming

            su cam4, invece sì.

            :|

            Che cosa cambia?
            Se tu fai qualcosa alla luce del sole, accetti la
            possibilita' che chiunque possa venirlo a
            sapere.

            Del resto mica ti viene vietato di mettere una
            tenda.

            Leggiti Asimov. Il racconto che parla del
            cronoscopio.va beh, il cronoscopio... dai!
          • parla per te scrive:
            Re: Le implicazioni
            - Scritto da: panda rossa
            Che cosa cambia?
            Se tu fai qualcosa alla luce del sole, accetti la
            possibilita' che chiunque possa venirlo a
            sapere.Privacy, questa sconosciuta.
          • nome e cognome scrive:
            Re: Le implicazioni

            Del resto mica ti viene vietato di mettere una
            tenda.E dove ci si ferma? Metto una tenda e il drone con telecamera termica mi guarda dentro casa...
          • panda rossa scrive:
            Re: Le implicazioni
            - Scritto da: nome e cognome

            Del resto mica ti viene vietato di mettere
            una

            tenda.

            E dove ci si ferma? Metto una tenda e il drone
            con telecamera termica mi guarda dentro
            casa...L'infrarosso e' altamente rispettoso della privacy.E' un po' come fanno i giornali quando mettono le foto dei minori col volto quadrettato.
          • ... scrive:
            Re: Le implicazioni
            Comunque, se si avvicinano troppo sarà sempre bello fare il tiro al drone!
          • collione scrive:
            Re: Le implicazioni
            - Scritto da: nome e cognome

            Del resto mica ti viene vietato di mettere
            una

            tenda.

            E dove ci si ferma? Metto una tenda e il drone
            con telecamera termica mi guarda dentro
            casa...uuuhhhh, ma allora hai qualcosa da nascondere :D
          • Fuffo scrive:
            Re: Le implicazioni
            Il drone "Mosca" entra pure in casa.....
        • ... scrive:
          Re: Le implicazioni
          - Scritto da: Leguleio
          Se mette il video su Youtube, oppure in streaming
          su cam4, invece sì.
          :|Puoi sempre richiedere la rimozione o l'oscuramento del sito come farebbe qualunque altro leguleio.
          • Leguleio scrive:
            Re: Le implicazioni
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: Leguleio


            Se mette il video su Youtube, oppure in
            streaming

            su cam4, invece sì.

            :|

            Puoi sempre richiedere la rimozione o
            l'oscuramento del sito come farebbe qualunque
            altro
            leguleio.Se l'autorità per l'aviazione invece nega in partenza l'autorizzazione a volare è ancora più semplice: non bisogna perdere tempo.
          • lol scrive:
            Re: Le implicazioni
            - Scritto da: Leguleio
            non bisogna perdere tempo.Considerando tutto il tempo che passi qui su PI, quest'affermazione ha un che di ridicolo.
    • prova123 scrive:
      Re: Le implicazioni
      Le tendine ... esagerato!! Ti compri una bella balestra e fai della sana attività sportiva il sabato e la domenica! Dopo che ne hai tirati giù un paio vedrai che le persone capiranno che a farsi i ca**i propri si risparmia parecchio denaro ;)
Chiudi i commenti