La sicurezza dei PDA è ARMata

Seguendo le orme di altri leader del settore dei microchip, ARM ha annunciato l'integrazione nei suoi futuri chip di alcune funzioni di sicurezza pensate soprattutto per i dispositivi mobili, quali PDA e smart phone


Cambridge – La sicurezza, divenuta ormai assoluta priorità nel mondo del software, sta anche dando il meglio di sé come valore aggiunto per i progettisti di hardware. L’integrazione delle funzionalità di sicurezza all’interno dei chip è infatti un fattore chiave per l’evoluzione degli attuali sistemi di autenticazione, protezione dei dati, salvaguardia della privacy e gestione delle proprietà intellettuali.

Fra i leader del settore dei microprocessori ad aver annunciato l’implementazione di funzioni di sicurezza su silicio si aggiunge anche ARM, la nota azienda inglese che progetta il cuore di quella famiglia di processori embedded utilizzati in una grande varietà di dispositivi, fra cui i PDA basati sulla piattaforma Pocket PC e alcuni dei più recenti modelli di Palm.

ARM ha presentato una nuova tecnologia, denominata TrustZone , definita come “un’estensione di sicurezza” all’architettura dei propri chip. Progettata soprattutto per i dispositivi consumer, quali PDA, smart phones e set-top box (ma anche POS e appliance di rete), TrustZone potrà essere sfruttata dai sistemi operativi più diffusi nel mondo mobile e delle appliance, quali Linux, Palm OS, Symbian OS e Windows CE, e da piattaforme applicative come Java. Sostanzialmente, la tecnologia di ARM permetterà al software di eseguire con molta più efficienza e rapidità le più comuni funzioni di sicurezza accelerando, ad esempio, l’esecuzione degli algoritmi crittografici.

ARM ha spiegato che la tecnologia TrustZone attua una netta separazione a livello di hardware fra informazioni sicure e non sicure, una caratteristica che, secondo l’azienda, “permette a codice e dati di girare fianco a fianco con un sistema operativo in modo sicuro ed efficiente, senza il rischio di essere compromessi o attaccati”.

ARM afferma che TrustZone sarà capace di proteggere con maggior efficacia gli utenti dai codici malevoli scaricati via Internet, salvaguardare la privacy e rafforzare la sicurezza delle transazioni elettroniche.

“Le preoccupazioni relative alla sicurezza, sia per quanto riguarda le applicazioni tradizionali che quelle mobili, sta divenendo la prima priorità per gli operatori, i fornitori di servizi e i consumatori, soprattutto per quello che riguarda la protezione e l’integrità dei dati”, ha dichiarato Richard York, Secure Technology Program manager di ARM.

TrustZone diverrà una feature standard nella sesta generazione dell’architettura ARM, il cui debutto è previsto per la fine dell’anno. Tecnologie simili verranno implementate nel prossimo futuro da Intel , AMD , Transmeta e altri leader del settore dei microprocessori.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Sara' mica una kazzata?
    o no?
  • Anonimo scrive:
    Random Nut
    Ragà, cmq Random Nut è quello che c'è dietro a Kazaa Lite.Io uso la versione 2.02 , e nell'About c'è scritto:"version 2.02 by random nut"
  • Anonimo scrive:
    No ma dai..
    Solo questo? io direi uno dei tanti... Infatti tali programmi anche perchè contengono spyware non li uso più da tempo..E non sono gli unici purtroppo...
  • Anonimo scrive:
    E se fosse un trucco?
    Guarda caso viene rilasciata una patch proprio un paio di giorni dopo che un programma opensource (MLdonkey) ha rilasciato una versione in grado di connettersi di straforo alla rete fasttrak dopo uno studio di reverse engeneering del protocollo..Gia tempo addietro quelli di OPEN-FT ch'avevano provato e fasttrak emise subito una patch che li tagliava fuori dalla rete.. Adesso guardacaso un anonimo che non da neanche il codice dell'exploit (esisterà davvero??) fa si che quelli di FT emettano una patch in tutta fretta..Perdonatemi se vi sembro sospettoso.. ma secondo me ha a che fare proprio con il reverse engenneereing del protocollo..quelli di FT hanno paura che adesso vengano fuori decine di client non ufficiali e fuori dal loro controllo..staremo a vedere..HTD
    • Anonimo scrive:
      Re: E se fosse un trucco?
      - Scritto da: Anonimo
      Perdonatemi se vi sembro sospettoso.. ma
      secondo me ha a che fare proprio con il
      reverse engenneereing del protocollo..
      quelli di FT hanno paura che adesso vengano
      fuori decine di client non ufficiali e fuori
      dal loro controllo..
      staremo a vedere..Può essere, però per segare Morpheus avevano semplicemente mandato il messaggio automatico a tutti i client kazaa di aggiornamento del software per creare una rete fasttrack incompatibile con Morpheus.Credo che avrebbero fatto così anche questa volta anziché lanciare un poco rassicurante messaggio che indica una grave falla nel loro software (non invoglia molto una notizia del genere, non è buona pubblicità).
      • Anonimo scrive:
        Re: E se fosse un trucco?
        - Scritto da: Anonimo
        notizia del genere, non è buona pubblicità).Hey punto informatico! Quella era una parentesi chiusa e me l'ha trasformata in una faccina! (odio le faccine, specie quando appaiono contro la mia volontà!)
        • Locke scrive:
          Re: OT - E se fosse un trucco?
          - Scritto da: Anonimo

          Hey punto informatico! Quella era una
          parentesi chiusa e me l'ha trasformata in
          una faccina! (odio le faccine, specie quando
          appaiono contro la mia volontà!)Il metodo migliore ce l'ha il forum Snitz, dove gli smilies sono racchiusi tra [ e ]quindi è quasi impossibile fare smilies senza volerlo perchè bisogna scrivere [ : ) ] o [ ; ) ] (ho messo degli spazi per evitare la comparsa dello smile
        • Anonimo scrive:
          Per la Redazione
          Hey punto informatico! Quella era una
          parentesi chiusa e me l'ha trasformata in
          una faccina! (odio le faccine, specie quando
          appaiono contro la mia volontà!)Maledizione!Questa nuova trovata di PI di mettere le "faccine più belle" mi sembra tanto una di quelle trovate dei portali dove c'è tutta estetica e niente contenuti.Ma che bisogno c'è delle "nuove mirabolanti features" quando tutto funziona come dovrebbe e tutti sono felici?Ma poi... proprio le EMOTICONS!?!?!?Cioè dico... quello che state facendo è come colorare al computer il film Casablanca.Ci sono certe cose che NON devono andare al passo coi tempi, e le faccine sono una di quelle.Chiunque la pensi come me è pregato di subissare PI di critiche.due punti - trattino - parentesi aperta
    • DKDIB scrive:
      Re: E se fosse un trucco?
      Ne aggiungo un paio.KaZa Lite ( http://www.k-lite.tk/ )Free & pulito.oDC ( http://gempond.com/odc/ )Ver. migliorata di DC++ accettata da tutti gli hub.
      • Anonimo scrive:
        Re: E se fosse un trucco?

        KaZa Lite ( http://www.k-lite.tk/ )
        Free & pulito.1 Non è free, confronta:http://www.fsf.org/philosophy/free-sw.html2 Non è pulito: ti dicono solo che lo è. Scusa ma se vai a comprare una mercedes e il negoziante ti dice che consuma meno di una fiat, cosa fai gli credi sulla parola?
  • Anonimo scrive:
    usate comunque KazaaLite!
    raccomando!usate kazaa lite, non kazaa normale!!!!no spyware!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: usate comunque KazaaLite!
      - Scritto da: Anonimo
      raccomando!

      usate kazaa lite, non kazaa normale!!!!

      no spyware!!!aho e basta abbiamo capito!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!11e poi qui usano tutti altro tranne tuprova a dare un'occhiata ad altri programmicosì magari la fai finitati prego c'e lo hai fatto a fettine come le fette di salame nella pubblicità della Levoni!
      • Anonimo scrive:
        Re: usate comunque KazaaLite!
        HAHAHAHAHAHAHA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: usate comunque KazaaLite!
          - Scritto da: Anonimo
          HAHAHAHAHAHAHA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!ma che senso ha preoccuparsi di usare programmi nospyware se poi si è connessi in rete
          • Anonimo scrive:
            Re: usate comunque KazaaLite!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            HAHAHAHAHAHAHA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


            ma che senso ha preoccuparsi di usare
            programmi nospyware se poi si è connessi in
            rete
            Beh, non tutti i sistemi fanno acqua. Il mio per esempio ha un firewall.
          • Anonimo scrive:
            Re: usate comunque KazaaLite!
            Questa procedura dovrebbe funzionare anche con Kazaa
          • Anonimo scrive:
            Re: usate comunque KazaaLite!
            Scusate per il messaggio incompleto delle 21:57.Un programma anti spyware: http://security.kolla.de/news.php?lang=it
          • Anonimo scrive:
            Re: usate comunque KazaaLite!
            Questa procedura "anti-spyware" dovrebbe funzionare anche con Kazaa: http://www.phantomcastle.it/phantom/util/grokster/Installare%20Grokster%20senza%20spyware%20-%20Italian%20Ver.htm
Chiudi i commenti