La Suprema Corte rivendica cassazione.it

Si è appreso nelle scorse ore di un conflitto che è nato attorno a www.cassazione.it, dominio italiano che ora la Suprema Corte di Cassazione rivendica come proprio diritto. Un dominio già usato da anni per altri scopi


Roma – Chi in queste ore cercasse di recarsi su un sito piuttosto noto come cassazione.it scoprirebbe che quelle pagine web non sono più disponibili, dopo anni di attività. Il sito, che da lungo tempo fornisce servizi a pagamento per chi è interessato a conoscere da vicino l’attività della Corte di Cassazione, si è infatti trasferito su cassazione.net .

Il motivo del trasferimento starebbe nel fatto che la Suprema Corte di Cassazione intende rivendicare un dominio che ritiene di proprio diritto e, per farlo, avrebbe già attivato la procedura di contestazione come previsto dalle regole di naming italiane .

Ad informare della questione è proprio la società che fin qui ha gestito cassazione.it, che in una nota ai propri abbonati ha spiegato che “ci teniamo a scusarci per eventuali inconvenienti causati da questa improvvisa interruzione che, però, non è stata causata dalla nostra volontà o da nostre azioni. Ma da una, secondo noi ingiusta, contestazione del dominio (sul quale abbiamo svolto onestamente un’attività commerciale per 3 anni) da parte della Suprema Corte di Cassazione”.

Dirimere la questione sul dominio cassazione.it non sarà facilissimo per coloro che saranno chiamati a farlo. Da un lato, infatti, c’è l’esigenza di un organo istituzionale di massimo livello che ha finora avuto uno sportello virtuale in una sottodirectory del sito del ministero della Giustizia; dall’altro c’è una società, Cassazione srl, la cui ragione sociale corrisponde al dominio che per ben tre anni ha potuto adoperare per i propri servizi informativi.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    imbecille
  • Anonimo scrive:
    Re: Art. dell'avvocato, molto utile
    "cmq mi riprometto di ritornare sull'argomento perchè tra tante critiche c'era anche qualche spunto interssante...quando la discussione è costruttiva"testuale: quindi lei esclude a priori che le critiche possano contenere spunti interessanti? La discussione è costruttiva solo quando l'autore del post manifesta assenso? Ahi ahi ahi, quando Freud ci mette lo zampino...
  • Anonimo scrive:
    non facciamo i pecoroni...DISDICIAMO...
    ...e cerchiamo di essere regionevoli....se l'unico modo per protestare,per far capire che non siamo poi tanto pecoroni da mangiarci la gramigna e continuare a sborsare soldi profumati per la nostra connettività... sarebbe quello di disdire l?adsl.....allora bisogna disdire anche se a malincuore...qualche mese di meditazione e senza internet non farebbe male a nessuno.....anzi magari dopo l'estate troveremo la sorpresa... elettrica......alla faccia pure dei providers che non hanno saputo difendere altro che i loro interessi...leggete qui...e buona estate a tutti.....Joyhttp://www.rai.it/news/articolonews/0,9217,77132,00.html
  • Anonimo scrive:
    Re: Art. dell'avvocato, molto utile
    Avvocato, avvocato, se fornisce dei link ai suoi articoli faccia almeno in modo che puntino effettivamente a dei suoi articoli! Dopo aver letto il suo articolo sono avido leggere tutto quello che lei ha scritto in precedenza, e la mia avidità è pari solo all'avversione che nutro per lei... ci dia dei link funzionanti!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Questo signor Buti...
    "Non sembra un principio democratico moderno, infatti, sostenere che siccome una certa cosa tecnicamente si può fare e/o è diffusissima (P2P e file sharing) sia anche conforme al diritto; ciò è a dirsi perché diversamente si corre il rischio di un approccio "machiavellico" (non si possono spostare i termini della questione in relazione al fine) ed anche perché (di certo nel nostro ordinamento, un po' meno in altri) la prassi non assurge mai a fonte di diritto."Questo dice l'avvocato Buti. Ma Churchill, che di leggi se ne forse quasi altrettanto, ha scritto:"Se due persone fumano sotto ad un cartello con su scritto "Vietato Fumare" gli si ordina di smettere e gli si fa la multa; se trenta persone fumano sotto allo stesso cartello li si invita ad andare a fumare altrove. Se trecento persone fumano, si toglie il cartello".Certo, la prassi non assurgerà forse a fonte di diritto, ma si potrà affermare che in molti casi la prassi è causa della modifica del diritto? Oppure anche in questo caso l'avvocato Buti risponderà con il suo solito ritornello che "questo non ha nulla a che vedere con il decreto Urbani"'?
  • Anonimo scrive:
    Re: MA!!!!!!!!!!!!!!!!
    e la tassa sugli HD?
  • Anonimo scrive:
    VAFFANCULO
  • Anonimo scrive:
    Sciopero
    oggi è sciopero che ci fate ancora qui?staccate!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Domani Attacchi Hacker
    - Scritto da: Anonimo
    Leggete qui:
    members.xoom.virgilio.it/dionet/comunicato.tx

    C'è chi invece è intenzionato
    anche a bucarli.
    Qualcuno ha preso di mira anche i siti dei
    media che hanno taciuto l'operato di Urbani."The hacker ethic refers to the feelings of right and wrong, to the ethical ideas this community of people had -- that knowledge should be shared with other people who can benefit from it, and that important resources should be utilized rather than wasted."http://livinginternet.com/i/ia_hackers_stallman.htm
  • avvandrea67 scrive:
    Re: Art. dell'avvocato, molto utile
    Caspita! O sei uno psicologo o un telepatico: non avrei saputo sintetizzare meglio!Cazzotti tanti, ma almeno qualcuno ha recepito al 100% e, personalmente, vale più di tutti gli altri cazzotti messi insieme...Ho risposto finchè ho potuto...ed oggi non ho visto ancora molte controrepliche (provoco!?) che vorrà dire?Ci vogliamo rimboccare le maniche seriamente o preferiamo arraffazzonare su qualcosa tanto per discorrere facendo qualunquismo o populismo? Inveendo contro il presunto padre/padrone senza essere un minimo propositivi....Evidentemente diversi del popolo di questa rete non amano sentirsi dire come stanno le cose....meglio continuare a fare gli struzzi, o le oche visto che alcuni sanno solo starnazzare..., senza dire nulla di utile alla discussione....convinti che lo Stato...il Governo.. il Sistema ce l'hanno con loro !?Non ho intenzione di mollare ....Visto che tanto ormai sono stato bollato come un servo dello "sporco" sistema legale...chi vuole può guardare anche qui http://www.interlex.it/attualit/a_buti1.htm .....e qui.....http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=637103 e continuare con i cazzotti...sono sempre qui....Andrea==================================Modificato dall'autore il 26/05/2004 9.58.59
  • Anonimo scrive:
    Re: Vergogna politica
    - Scritto da: Anonimo
    Ci confermiamo come sempre poveri piccoli
    minuscoli grettie bigotti italiani, guidati
    da un governo filo fascista, repressivo di
    ogni tipo di libertà a favore della
    macchina dei soldi.
    Contro i poveri e a favore dei potenti .. ma
    il fascio non vincerà e i buoni
    vinceranno.Scusa; ma stai dicendo delle enormi caxxate; che centra adesso il fascismo in tutto questo?? Stai pur certo che il fascismo non avrebbe mai ceduto di fronte alle pressioni delle majors americane. Non avrebbero mai abbassato le braghe come invece hanno fatto i nostri politicastri da quattro soldi.
  • Anonimo scrive:
    Re: INTASATE l'EMAIL DI STRISCIA LA NOTIZIA
    E cosa gli racconti? che le pene per punire i trasgressori non sono misurate al tipo di reato? Beh siamo in Italia!!!Se poi vuoi continuare ad alimentare questa enorme bolla di sapone (che con questo sciopero sta dando ragione ad urbani)fai pure.
  • Anonimo scrive:
    Re: ma non sarenno troppo severe le pene?!?!
    ....nell'ultima frase c'e del vero inquietante...complimenti!
  • Anonimo scrive:
    Questo signor Buti...
    ...puzza di berlusconiano lontano un chilometro. E come tutti i berlusconiani servi, riesce a essere molto più servile del padrone, dal momento che non individua un solo difetto in una legge che perfino lo stesso ministro Ubani ha ammesso essere piena di difetti, e da cambiare. Comunque vorrei concentrarmi su due punti della sua argomentazione degna di Azzeccagarbugli1) Non sembra un principio democratico moderno, infatti, sostenere che siccome una certa cosa tecnicamente si può fare e/o è diffusissima (P2P e file sharing) sia anche conforme al diritto; ciò è a dirsi perché diversamente si corre il rischio di un approccio "machiavellico" (non si possono spostare i termini della questione in relazione al fine) ed anche perché (di certo nel nostro ordinamento, un po' meno in altri) la prassi non assurge mai a fonte di diritto."un po' meno in altri..." bontà sua! Quindi l'argomentazione di chi ritiene che la prassi dovrebbe avere una qualche influenza sull'evoluzione del diritto non è completamente campata in aria, come sembra ritenere l'apodittico avvocato Buti, dal momento che in qualche parte del mondo c'è chi (con buonsenso anglosassone) tiene conto realisticamente anche della prassi. Se la cultura e l'arte costassero di meno non ci sarebbe motivo di invocare un inesistente diritto all'utilizzo gratuito...ma chi lo ha detto che il diritto all'utilizzo gratuito è inesistente? il solo fatto che esista una distinzione tra le opere che sono utilizzabili gratuitamente (quelle il cui autore è morto da più di 70 anni) e quelle che non lo sono prova che questo diritto all'utilizzo gratuito non è affatto "inesistente" come vorrebbe Buti ma è semplicemente manovrato a piacimento di chi tiene le leve del mondo. Infatti, con buona pace di tutti i legulei del mondo, nessuno mi convincerà mai che copiare un brano musicale via Internet sia un illecito "naturale" equiparabile al furto. In primo luogo perché, a differenza di quanto avviene nel furto, qui non si sottrae un possesso reale ma semplicemente un possesso virtuale (è completamente da dimostrare che se scarico l'mp3 di una canzone ho sottratto all'industria discografica l'acquisto di una copia del brano in questione). Buti confonde il diritto naturale con un privilegio fondato, sin dal suo apparire (inizi del '700 - quindi non "da tempo immemore", come dice lui), su un arbitrio assolutamente discutibile. Allo stesso modo, prima della rivoluzione francese, un suo antenato avrebbe potuto sostenere che era "diritto naturale" di un nobile farsi coltivare gratuitamente la terra dai contadini, o per il clero usufruire di decime e prebende. Io credo che il diritto d'autore sia un diritto a) INTRINSECAMENTE ingiusto b) iniquissimamente tutelato e amministrato. Con buona pace delle certezze aristoteliche dell'avvocato Buti.
  • Anonimo scrive:
    Re: a mercoledi
    Rispetto la tua decisione ma io non ho aderito allo sciopero.Non penso sia la soluzione al problema... nè che l'aiuti.I provider nn si metteranno di certo paura quando vedranno quache connessione in meno (ammesso che se ne accorgano).Figurati il Governo e Co.Internet non funziona come la Tv non ci sono 3 canali e 4 personaggi che fanno attori e manichini.Qui ci si puo esprimere, condividere idee e non solo files, conoscere gente e formare gruppi ma nn si possono dare messaggi globali (e ben studiati) come nella televisione.Io non guardo mai la Tv. Quella non è informazione, è disinformazione.Questo silenzio stampa sulla legge Urbani mi ha dato una Conferma.Comunque sono rimasto deluso da questa legge, basata sull'ignoranza e la tirannia, voluta e creata per scopi di Lucro, tralasciando i problemi che porterà, che incideranno sulla "nostra cultura" ed annienterebbero l'uniko Media in mano a noi cittadini. .... In bocca al lupo "Italia"
  • Anonimo scrive:
    Re: Vero ma...
    Pensa che quelli che sono al governo da giovani la pensavano come te.. poi con il tempo... un po' di vecchiaia.. qualke vizio di troppo ... ecco l'Italia! (troll)
  • Anonimo scrive:
    Re: Non caompriamo piu' cd e dvd in italia!!
    La cosa più sconcertante è il rapporto tra gli stipendi in Italia e quelli in inghilterra (costo della vita compreso).Chi ha proposto, accettato, creato, partecipato a questa legge va contro gli italiani!Poi cosa ci vogliono far credere?Ora aumenterà il traffico illegale di questi Cds e Dvds pirati a scopo di lucro. (troll)
  • dibbellas scrive:
    Non caompriamo piu' cd e dvd in italia!!
    Semplcie e veloce , ieri ho aquistato un cd di miss kittin che in italia verrei a pagarlo quasi 20 euro9 euro con spese di spedizione comprese dall' inghilterraChiedo al popolo di internauti di smetterla di dare soldi a chi ci vuole alla pari degli stupratori.togliamoli questo mercato a loro tanto caro.il Dvd o il cd e' comprato in inghilterra e' completamente uguale a quello italiano, costa meno , e spesso arriva nelle mani degli interessati piu' velocemente di quanto si possa pensare....COMPRIAMO FUORI DALL' ITALIA , SUPPORTI DI MEMORIZZAZIONE , CD MUSICALI , O DVD, NON DIAMO I NOSTRI SOLDI A CHI FA' DELLA CULTURA UN LUCRO!!
  • Anonimo scrive:
    altro che p2p
    Ragazzi, il vero voto in questi tempi di consumismo non è quello alle urne, ormai, come penso vi siete resi conto con la legge Urbani, non contano assolutamente più nulla.Il vero voto si da tutti i giorni quando si va a fare la spesa. Non vi sta bene Urbani? Non comprate più DVD o VHS originali, ne tantomeno dal marocchino (sono sempre la stessa persona, chi credete che gli dia i Master prima ancora che escano al cinema) non andate al cinema e per carità non comprate il decoder digitale terrestre ne tantomeno quello satellitare.Selezionate accuratamente i prodotti che comprate, leggete le etichette, verificate dove effettivamente sono prodotti e cosa c'è dentro, anche di quello che mangiate.Vi sta sur cavolo Bossi? Non comprate più prodotti provenienti dal nord (alla faccia del napoletano che in reclame degusta la mozzarella milanese).Fatelo a lungo e constaterete che qualcuno liftato o no riderà sempre meno.Bella per tutti!
  • Anonimo scrive:
    il vero voto....non è alle urne
    Ragazzi, il vero voto in questi tempi di consumismo non è quello alle urne, ormai, come penso vi siete resi conto con la legge Urbani, non contano assolutamente più nulla.Il vero voto si da tutti i giorni quando si va a fare la spesa. Non vi sta bene Urbani? Non comprate più DVD o VHS originali, ne tantomeno dal marocchino (sono sempre la stessa persona, chi credete che gli dia i Master prima ancora che escano al cinema) non andate al cinema e per carità non comprate il decoder digitale terrestre ne tantomeno quello satellitare.Selezionate accuratamente i prodotti che comprate, leggete le etichette, verificate dove effettivamente sono prodotti e cosa c'è dentro, anche di quello che mangiate.Vi sta sur cavolo Bossi? Non comprate più prodotti provenienti dal nord (alla faccia del napoletano che in reclame degusta la mozzarella milanese).Fatelo a lungo e constaterete che qualcuno liftato o no riderà sempre meno.Bella per tutti!
  • Anonimo scrive:
    a mercoledi
    è mezzanotte.stacco!ci vediamo mercoledi.
  • Anonimo scrive:
    Re: MA!!!!!!!!!!!!!!!!
    SI SPEGNE...http://www.irclab.com/no-urbani/forum/viewtopic.php?t=248
  • IDC scrive:
    MA!!!!!!!!!!!!!!!!
    TUTTO VERO PERò MI CHIEDO CHE SENSO ABBIA LA TASSA SUI SUPPORTI AUDIO VIDEO E SUI MASTERIZZATORI ( CHE VA ALLA SIAE ) FATTA CON LA SCUSA CHE VENGONO USATI PER COPIARE OPERE COPERTE DA DIRITTO D AUTORE SE POI NON SI PUò COPIARE.............PRIMA LA TASSA...POI LA LEGGE......MAZZIATI E FREGATI
  • Anonimo scrive:
    Re: Domani Attacchi Hacker
    nn penso abbiano intenzione di bucarli ma bensi di renderli inagibili mediante un DoS o DDoS quindi non rintracciabili
    • Anonimo scrive:
      Re: Domani Attacchi Hacker
      Beh ottimo modo per passare dalla ragione al torto.. :oNon penso che sia un Ddos a far cambiare opinione al Governo...
  • Anonimo scrive:
    Re: COMUNITA' WWW.WEBBERIA.IT PROTESTA
    - Scritto da: Anonimo
    LA COMUNITA' DI WEBBERIA PROTESTA CONTRO IL
    DECRETO URBANI.
    RISPONDERA' CON LA CHIUSURA DEL SITO PER 24
    ORE IMMETTENDO NELLA HOME PAGE IL PENSIERO
    COMUNE DELL'INTERO POPOLO DI INTERNET.
    BASTA! INTERNET E' NATA LIBERA E DEVE
    CRESCERE LIBERA!
    NO AI MONITORAGGI!! NO A URBANI!sono con voi!
  • Anonimo scrive:
    Re: SIGNORI E SIGNORE LEGGETE
    questo è vero!! anck'io non sono di sinistra ma se uno str.... mette una legge stupida quanto lui :@ e mi mette anche il carcere... non è una persona normale o almeno che capisce la differenza dei vari crimini!! Secondo me ci sarà un'implosione della rete, cioè sarà come tornare indietro nel tempo e tornare con le 56kakka(ke io ho) a girarci i siti e chattare se scaricare(ovviamente) qualcosa aggratis dai vari siti ope source... Come dicono in molti in questi forum, meglio stracciare il contratto ADSL che tenerselo e pagare 39 neuri in più per fare la stessa cosa che si fa con la 56kakka.fate come volete e vediamo se questi politic fantocci rovinano anchor di più quest'Italia povera!! C***O!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Art. dell'avvocato, molto utile
    - Scritto da: Cavallo GolOso
    Secondo me a prescindere dalla rabbia che
    stanno covando tutti quanti, io credo che
    l'articolo sull'argomento legge
    dell'avvocato Buti, a lungo andare,
    sarà molto letto anche a mente
    più serena. E lo trovo molto molto
    utile.
    [cut]Utile, certo, soprattutto nel ricordare che non esiste un diritto allo scaricamento di materiale coperto da diritto d'autore. E' sempre stato illegittimo. Meno utile nel *non* rammentare:1) il principo generale - basilare - del diritto che prevede la proporzionalità della pena rispetto al reato;2) la valenza che ha l'indirizzo della normativa verso la depenalizzazione con la conseguente trasformazione di reati in illeciti amministrativi.Alla luce di questi due punti il D.L. Urbani è semplicemente grottesco; in un ordinamento in cui il falso in bilancio è stato depenalizzato configurare un *reato* per il p2p (ed io che scrivo non l'ho *mai* usato) desta forti perplessità. Prevedere poi una pena equiparata a reati contro la persona e il patrimonio molto ma molto più gravi è francamente ridicolo.Chi si scarica a tutto spiano canzoni o film è uno scroccone e certo danneggia in qualche misura il legittimo detentore dei diritti, ma *non* fa del male ad una persona e non sottrae la disponibilità di qualcosa ad altri.Personalmente ho trovato l'arringa dell'amico avvocato abbastanza sterile: è giusto ricordare che non esiste il diritto allo scrocco, neanche su internet, ma altrettanto giusto è rispettare il buon senso (oppure più semplicemente la direzione della giurisprudenza) ed i principi dell'ordinamento.SalutiProspero
    • avvandrea67 scrive:
      Re: Art. dell'avvocato, molto utile
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Cavallo GolOso

      Secondo me a prescindere dalla rabbia
      1) il principo generale - basilare - del
      diritto che prevede la
      proporzionalità della pena rispetto
      al reato;Non ho detto nulla al riguardo...ma non significa che sia d'accordo...ho fatto un articoletto non un trattato..cmq mi riprometto di ritornare sull'argomento perchè tra tante critiche c'era anche qualche spunto interssante...quando la discussione è costruttiva...
      2) la valenza che ha l'indirizzo della
      normativa verso la depenalizzazione con la
      conseguente trasformazione di reati in
      illeciti amministrativi.Questo mi sembra un approccio un poì troppo generalista...non è che si può depenalizzare in blocco...Queste cmq sono le classiche scelte di politica legislativa e se l'intento è di circoscrivere un fenomeno...non si comincia ammorbidendo le sanzioni...magari dopo....
      Personalmente ho trovato l'arringa
      dell'amico avvocato abbastanza sterile:
      è giusto ricordare che non esiste il
      diritto allo scrocco, neanche su internet,
      ma altrettanto giusto è rispettare il
      buon senso (oppure più semplicemente
      la direzione della giurisprudenza) ed i
      principi dell'ordinamento.Gulp!? Passi per il buon senso che è il massimo della soggettività, ma i principi dell'ordinamento proprio no!!Quali non avrei rispettato?E la giurisprudenza è l'insieme di qualche decina di migliaia di provvedimenti..a quale si riferisce? A lei....
  • Anonimo scrive:
    Vero ma...
    L'articolo dell'avv. Buti è veramente ben scritto e non posso dargli torto: non è sul tema della legittimazione del P2P che bisognerebbe combattere (visto che è una battaglia persa in partenza) bensì sugli altri "mostri" direttamente collegati, quali: tasse sui supporti (CD-Rom, HD etc.) e l'irragionevole pesantezza della pena. Ma in quale altro paese civile si potrebbe tassare gli acquirenti di bombolette spray per il semplice motivo che potrebbero andare ad imbrattare i muri/cartelli stradali (il paradosso è voluto !). In quale altro paese si punisce più pesantemente il ragazzino 15enne che scarica l'ultima hit del momento in MP3 (poi sai che goduria a scaricarsi un MP3 !!!) e venire arrestato come se avesse picchiato a sangue la sua compagna di classe ! Questi sono MOSTRI PARTORITI DALL'INUMANA CLASSE POLITICA CHE E' AL POTERE E SU QUESTI DOBBIAMO COMBATTERE !
  • Cavallo GolOso scrive:
    Art. dell'avvocato, molto utile
    Secondo me a prescindere dalla rabbia che stanno covando tutti quanti, io credo che l'articolo sull'argomento legge dell'avvocato Buti, a lungo andare, sarà molto letto anche a mente più serena. E lo trovo molto molto utile.Spero che ne vengano fatti ancora così. Ciò che dice credo sia ben lontano dalla sua "opinione personale". Magari, fosse stato per la sua opinione - e basta - avrebbe detto "maledetti ladri bastardi!!!!" oppure invece "governo di lobbysti, volete solo il potere!" ... che ne so :) Affari suoi . Invece ha espresso l'interpretazione di chi tratta la LEGGE e lo ha fatto - finalmente - (cosa che normalmente non fanno altri uomini di legge che scrivono su PI) in maniera estremamente chiara e addirittura schietta, andando a bomba per quanto riguarda il Copyright e anche per le strade percorribili.Meglio di così! ... è chiaro che sta dicendo qualcosa che a molti non piace; ma non è uno che decide , bensì che ti spiega come funzionano i meccanismi, su cosa si basano, a che punto siamo, da tecnico. Non chiedo di meglio che questo tipo di chiarezza, da tutti.Quello che ci dice, non deve terminare qui : è l' inizio . Se ognuno ha una propria opinione e qualcosa non gli va, non deve fare altro che agire da cittadino attraverso gli strumenti che questo Stato gli fornisce .==================================Modificato dall'autore il 24/05/2004 22.34.10
  • Anonimo scrive:
    Re: Domani Attacchi Hacker
    - Scritto da: Anonimo
    Leggete qui:
    members.xoom.virgilio.it/dionet/comunicato.tx

    C'è chi invece è intenzionato
    anche a bucarli.
    Qualcuno ha preso di mira anche i siti dei
    media che hanno taciuto l'operato di Urbani.Idiozia peggiore non si poteva fare!!!Leggo gia' i titoli: "Gli hacker attaccano il sito del Governo: non possono piu' scaricare film pirata"Tenere presente che conosco gente che si e' beccata una denuncia per avere partecipato a queste, ripeto, idiozie
  • Anonimo scrive:
    Domani Attacchi Hacker
    Leggete qui: http://members.xoom.virgilio.it/dionet/comunicato.txtC'è chi invece è intenzionato anche a bucarli.Qualcuno ha preso di mira anche i siti dei media che hanno taciuto l'operato di Urbani.
  • Anonimo scrive:
    ma non sarenno troppo severe le pene?!?!
    Leggendo articoli e commenti vari mi sono fatto l'opinione che il decreto legge urbani abbia vari problemi tra cui:- E' un decreto legge, quando invece una legge passata in parlamento sarebbe + democratica e porterebbe probabilmente a risultati migliori. Visto che se anche passava un po' più di tempo non cambiava niente non vedo perchè usare un decreto- Chiede agli ISP di fare dei controlli che violano apertamente la privacy, fra l'altro obbligandoli a fare un lavoro che non è il loro- (3° e più importante) le pene previste per chi viola la legge sono decisamente troppo severe. Violare il diritto d'autore è un fatto grave, paragonabile al furto, ma comunque non così grave da dover essere punito con le pene che sono previste dal decreto urbani!!Resta indubbio (ma visto il dibattito che c'è tanto indubbio non deve essere...) che se un artista crea una qualunque opera e decide di venderla non è legittimo distribuire l'opera a tutto il mondo gratuitamente. Casomai mi stupisco che le case cinematografiche e discografiche, di fronte al problema delle copie illegali, si siano soltanto appellate al governo e al parlamento in attesa di una qualche legge, senza cercare nessuna misura per cercare di non far calare le vendite. Ci sono tante piccole iniziative (dal far pagare meno i cd al dare un poster insieme ai cd, oppure sconti sui biglietti dei concerti, iscrizione per i soli acquirenti di cd a servizi di informazione sui cantanti... tanto per dire quello che mi viene in mente cosi sul momennto) che le case discografiche avrebbero potuto intraprendere, e invece niente di niente.Di una sola cosa sono contendo rispetto al decreto urbani. Il fatto di ristabilire una certa legalità in ambito informatico potrebbe (paradossalmente?) essere un duro colpo per società tipo microsoft, i cui prodotti vivono del fatto che gli utenti si copiano buona parte del software installato su computer. Sono convinto che se nessuno potesse più copiare programmi da mettere sotto windows, windows stesso diventerebbe pressochè inutile. Un'ottima opportunità per sistemi operativi gratuiti tipo linux ( (linux) )!!Marco
  • Anonimo scrive:
    Re: Corrierino di Urbani
    :o:D:D:D:D:D:D:D:D:D:|:@
  • Anonimo scrive:
    Re: SIGNORI E SIGNORE LEGGETE
    Questo purtroppo dimostra che il problema è molto complesso e la politica fa schifo.. Cmq sappi che la legge è partita dalla lega ma quelli di sinistra dopo un apparente ostruzionismo dichiarato e giusto a mio avviso, questa legge, hanno lasciato passare tutto (Salvo Cortiana che si è battuto coerentemente fino in fondo).Purtroppo il cittadino medio non capisce. E' giusto arrabbiarsi per la legge che paragona pirati informatici con stupratori. Ma la cosa più giusta è non comperare cd. Perchè perchè la legge per la pirateria ci voleva!! Sono i 20 ? a cd che sono un super truffa!Gente che dice .. " facciano come con la droga ad uso personale" è una buffonata e andrebbero messi dentro.La pirateria va scoraggiata ma con lucidità bisogna opporsi alle ingiustizie con le mosse giuste. Non si comperano CD e DVD!
  • Anonimo scrive:
    Corrierino di Urbani
    Giuliano chiama il 187,ma e' occupato:per disdette!Chiama Fastweb, ed e' infelicesolo gente che disdice!Presto allora chiama Aurelio:"i tuoi film son da cimelio!""Come arte li tutelo!""Ma rifletti, Santo Cielo!""La protesta qui si allarga!"Ci giochiam la banda larga!""Sento un grande scoramento;posso far l'emendamento?"Urla Aurelio "Eh si', magari!""Non lo sai che la Ferrari,anche quella costa tanto,dell'Italia e' il nostro vanto""Vale quanto Barzellette""Quattro culi, un po' di tette""Non si ruban le emozionie' una cosa da ladroni"Fu cosi', con questa scusa,di salvar l'Ottava Musa,con un comma un po' balorodo,e' la Rete ormai un ricordo!
  • Anonimo scrive:
    ADSL vs ISDN
    Leggo un po ovunque che annullando il contratto ADSL facciamo il gioco delle Major, o meglio diamo ragione loro che la banda larga viene usata principalmente per scambio di file protetti dal copyright, ammettiamolo, è così, ma l'unica arma che abbiamo contro queste persone è proprio la disdetta, unica possibilità per far muovere il colosso Telecom e a suguire le altre società, uniche nostre probabili alleate. In molti si preoccupano che sarà poi controproducente passare minuti e minuti dinazi un monitor solo per caricare una pagina web e per scaricare la posta, specie se appesantita da file allegati, bhe! per questo con una semplice ISDN da soli 5E al mese, navighi e scarichi la posta tranquillamente ad una discreta velocità... linea telefonica sempre libera e 35E al mese risparmiate... se quelle 35E (ma potenzialmente possono essere 39E per chi decide di tornare alla 56k) le moltiplichi per un potenziale milione di disdette ADSL, in un mese sono 35.000.000 di Euro in meno alla Telecom, che in un anno diventano la misera cifra di 420.000.000 E. a questa togli la fettina (anche questa misera) che spetta allo Stato.Io posso disdire solo da Dicembre in poi, ma vi assicuro che se per davvero entro due mesi non ci saranno modifiche consistenti alla Legge "u"rbani, allora si che riprenderò, e anche volentieri, il modem ISDN.Un ultima cosa, ricordo ai più che questa Legge è stata approvata da uno Stato a cui a capo vi è un personaggio molto ben legato alla produzione (Medusa Film) e al noleggio e vendita (Blockbuster Italia) di film... ai posteri l'ardua sentenza...
  • Anonimo scrive:
    Re: Anche Virgilio Pubblicizza lo Sciopero
    Citazione dall'articolo segnalato sopra:Rete in sciopero: non usate l'ADSLCome protesta contro il DL Urbani gli utenti di ADSL non si collegheranno a Internet per una giornata interaE? previsto per l?intera giornata di martedì 25 maggio uno sciopero degli utenti di ADSL in risposta all?approvazione del Decreto Urbani. La legge, entrata in vigore oggi, ha incontrato fin da quando è stata proposta il dissenso di molti utenti Internet. Dissenso che sfocerà domani nella sospensione completa, da parte di tutti gli aderenti all?iniziativa (organizzata da IrCLaB), della connessione all?ADSL per l?intera giornata. In questo modo gli utenti della rete intendono comunicare al Governo di non essere insensibili ai provvedimenti espressi nel DL Urbani e di non essere disposti ad accettarli passivamente. Un numero sempre crescente di utenti, inoltre, vuole disdire il proprio abbonamento ADSL in seguito all'approvazione della legge: una situazione non certo piacevole per i provider. Raffaella FestariVirgilio TecnologiaMA NON POTEVANO SVEGLIARSI PRIMA??????????????
  • Anonimo scrive:
    Re: SIGNORI E SIGNORE LEGGETE
    Servirà servirà!Anche se tu dici che la maggior parte delle ADSL sono flat,questo sciopero sarà utile per dimostrare a TELECOM - FASTWEB e sopratutto al governo che questa astinenza è solo l'antipasto di un pranzo che se continuerà di questo passo sarà molto ma molto duro da digerire.Forse la TELECOM se la caverà essendo un bel colosso e con i controcoglioni, ma la FASTWEB ed altri secondo me si stanno già preparando un digestivo che a mio avviso non servirà tanto.Quando vedranno che le entrate inizieranno a calare, ragazzi miei sono cazzi!Cmq per due cose sono amareggiato:una è che di questo passo,molte persone (tecnici programmatori ecc) perderanno il loro posto di lavoro.Due, che l'informazione riguardante questo decreto di cacca, non sia stato divulgato come si deve tramite massmedia e radio nazionali.Non tutti quelli che scaricano con ADSL sono informati tramite questo stupendo ed informato sito.Conosco gente ragazzi che non sà neanche chi sia Urbani e tutta la cagata che ha combinato.Di certo tutti questi poco informati non si stanno preoccupando nel agire con scioperi e astinenza a CD originali, e continueranno come niente fosse a scaricare, sino a quando qualcuno vestito di grigio o blu che sia, andrà a fargli visita.Ma non di piacere!E questo mi dispiace!Anche perchè magari alcuni di questi, scaricano solo banali MP3 del c........o
  • Anonimo scrive:
    Re: uww
    Ma dico... dove eravate quando fu organizzato il primo NetStrike italiano?http://www.clarence.com/contents/tecnologia/speciali/smstrike/netstrike.html Avete proprio dimenticato il net-strike contro la morte degli sms via internet?Sarebbe un'altra forma di protesta, del tutto legale che causerebbe un disservizio invece di una privazione da parte dell'utente finale.Guardate come finì per i gestori di telefonia mobile:http://www.clarence.com/contents/tecnologia/speciali/smstrike/prove.html E poi... http://www.clarence.com/contents/tecnologia/speciali/smstrike/vittoria.html ---Per il NetStirke, Clarence creò una pagina con vari frame dentro i quali venivano aperte le pagine dei vari gestori e della siae. Questi frame, attraverso uno script, facevano un reload ogni N secondi. In questo modo bastava tenere quella pagina aperta per partecipare al netstrike.---Ecco il codice possibile: Mettere il carattere minore all'inizio di ogni riga e maggiore alla finehtmlheadmeta HTTP-EQUIV="REFRESH" CONTENT="1"/headframeset FRAMESPACING="0" rows="50, 50, 50, 50, 50"frame SRC="ILSITOCHEVUOI" MARGINWIDTH="0" MARGINHEIGHT="0" NORESIZE frameborder="10" scrolling="no"frame SRC="ILSITOCHEVUOI" MARGINWIDTH="0" MARGINHEIGHT="0" NORESIZE frameborder="10" scrolling="no"frame SRC="ILSITOCHEVUOI" MARGINWIDTH="0" MARGINHEIGHT="0" NORESIZE frameborder="10" scrolling="no"frame SRC="ILSITOCHEVUOI" MARGINWIDTH="0" MARGINHEIGHT="0" NORESIZE frameborder="10" scrolling="no"frame SRC="ILSITOCHEVUOI" MARGINWIDTH="0" MARGINHEIGHT="0" NORESIZE frameborder="10" scrolling="no"frame SRC="ILSITOCHEVUOI" MARGINWIDTH="0" MARGINHEIGHT="0" NORESIZE frameborder="10" scrolling="no"/framesetnoframesbodyp/body/noframes/htmlBasterebbe scegliere i siti da colpire... e iniziare a fargli vedere che stiamo protestando...Di sicuro non possono bloccare tutti gli ip italiani e da nessuna parte è illegale fare il reload di una pagina web...
    • Anonimo scrive:
      Re: uww
      Ottimo, anche questa è una buona forma di protesta.Net strike + No Email download per 7 - 15 giorni creerebbe un vero casottoL.B
  • Anonimo scrive:
    E' inutile
    ormai il danno è stato fattoil governo è questo e ce lo teniamono hai nada que hacerla victoria non hesta aqui
  • Anonimo scrive:
    Anche Virgilio Pubblicizza lo Sciopero
    http://tecnologia.virgilio.it/Notizie/default.content?pmk=hpdefstr2_5
  • Anonimo scrive:
    Bla Bla Bla . . .
    parliamo, scriviamo ci incazziamo ma non vale a niente...loro se ne fregano.Hanno ottenuto quello che volevano, sovvenzioni e leggipiraticide che inglobassero tutto.Ma si rendono conto che un Dvix non è paragonabile a un DVD in qualità? Che un mp3 non hà la stessa dinamica di un cd originale.La qualità è molto inferiore, e vogliono mandare in galerala gente per queste cose?Comunque voglio vedere su un Ministro fà delle promessepubbliche e poi non le mantiene.Lo stesso ministro che hà insieme ad altri legiferato in maniera tale da mandarci in galera ... se capita la sfiga !:@:@:@:@:@:@:@:@:@:@:@:@:@:@:@:@:@:@:@:@:@
  • Anonimo scrive:
    Re: uww
  • Anonimo scrive:
    Re: SIGNORI E SIGNORE LEGGETE
    se solo non fossi minorenne :
  • Anonimo scrive:
    Re: Io invece NON aderisco!
    Qui si tratta dello stop simbolico mica di disdire adsl.Quindi significa far capire di essere presenti e vivi.Per ciò che riguarda la adsl anche io non la disdirò mai.Mica mi voglio perderdere la festa degli anni a venire.Le cose importanti le faremo dentro e fuori dalla rete, come sempre.Per cui mio caro amico nel salutarti affettuosamente ti invito ad aderire.Informazione libera - Libertà digitale
  • Anonimo scrive:
    SIGNORI E SIGNORE LEGGETE
    signori/e della rete lo sciopero sicuramente serivira' a molto poko visto che le adsl sono quasi tutte flat e quindi i provider nn ci perderanno niente, ma una SOLUZIONE che sicuramente fara' tremare le gambe e forse anche quancos'altro C'E'.Vorrei far notare a lor signori/e che a guigno ci saranno le elezioni dove che che se ne dica il cittadino puo' esprimere un giudizio su qualcosa.Visto che il signor urbani ha appoggiato giustamente le major,noi dovremo appogiare chi va contro questa legge in tal caso il signor cortiana.Se alle europee , il partito o coaliziane che ha appogiato questa legge secondo me tanto sciocca dovesse perdere parecchi voti cosa succederebbe?PREMETTO CHE IO NN SONO DI SINISTRA quindi sono dell'altra :) ...............ma una coalizione che ho votato + volte che paragona un FILE DIVX A UN REATO COME LO STUPRO DA ME DI VOTI NN NE PRENDE +.Quindi questa puo' essere una soluzione.....chiamiamolo voto di protesta .........ragazzi il p2p purtroppo è illegale.................ma bisogna ARRABIARSI nel vedere come vengono fatte altre legge che proteggono gli assassini come buscetta e pentiti vari, rimpatrino stranieri che hanno sfruttato donne e bambini, e nn condannino chi ha rubato come TANZI (che per la cronaca è agli arresti domicialiari in una villa che nn potete immaginare AZZ ) milioni di miliardiiiiiiii.ARRABBIAMOCI ma civilmente e facciamo vedere che nn sono le major che danno i voti hai GOVERNI ma sono i cittadini NOI UTENTIIIIIIIIIIIII.NN DOMANI MA A GIUGNO QUEELA FARA' LA NOSTRA PROTESTA
  • Anonimo scrive:
    Re: Ho già piantato il chiodo
    - Scritto da: Anonimo
    Come sopra.
    Aspetto solo le ore 24, e domani
    fremerò tutta la giornata per la
    curiosità di sapere com'é
    andata.
    Beninteso non mi aspetto chissà che,
    ma gradieri moltissimo essere tra le decine
    o centinaia di migiaia di amici dello stop
    simbolico.
    Arrisentirci a dopodomani.

    Informazione libera - libertà
    digitale.Ricordati che poi è difficile riprenderci la mano :D
  • Anonimo scrive:
    Perchè non organizzare un NetStrike?
    http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=636858...alla vecchia maniera...Il reload di una pagina non è di certo illegale...
  • Anonimo scrive:
    Ho già piantato il chiodo
    Come sopra.Aspetto solo le ore 24, e domani fremerò tutta la giornata per la curiosità di sapere com'é andata.Beninteso non mi aspetto chissà che, ma gradieri moltissimo essere tra le decine o centinaia di migiaia di amici dello stop simbolico.Arrisentirci a dopodomani.Informazione libera - libertà digitale.
  • Anonimo scrive:
    Pazzesco.....
    http://home.no.net/italiani/Arretrati/200402Speciale.htm#mostratoForse il link qui sopra non è esattamente in tema con l'argomento trattato qui ( o forse si), cmq vi invito a darci una buona occhiata... che schifo di governo abbiamo :'(
  • Anonimo scrive:
    Re: uww
    sono più che d'accordo sul non scaricare la posta, credo che si faccia un bel po di danno in piùanche se io di norma la scarico una volta al mese :P
  • Anonimo scrive:
    Cosa ne pensate?
    In Brasile si può scaricare musica gratuitamente? 20-05-2004 @ 22:07 - Contributo di: Lorenzo Pazzi Riporto e trascrivo, dall'autorevole edizione cartacea di Repubblica, un trafiletto pubblicato oggi 20/05/04a pagina 48:"Grazie a Gilberto Gil, musicista e ministro della Cultura, il Brasile sarà il primo paese in cui si potrà scaricare dalla rete la musica gratuitamente. Agli artisti saranno corrisposti diritti d'autore in quota proporzionale al numero di volte che le loro opere sono state scaricate dal Web. I fondi per i pagamenti di tali quote deriveranno dalle vendite di accessi internet e di lettori Mp3, sui quali sarà quindi applicata una tassa".
  • Anonimo scrive:
    COMUNITA' WWW.WEBBERIA.IT PROTESTA
    LA COMUNITA' DI WEBBERIA PROTESTA CONTRO IL DECRETO URBANI. RISPONDERA' CON LA CHIUSURA DEL SITO PER 24 ORE IMMETTENDO NELLA HOME PAGE IL PENSIERO COMUNE DELL'INTERO POPOLO DI INTERNET.BASTA! INTERNET E' NATA LIBERA E DEVE CRESCERE LIBERA!NO AI MONITORAGGI!! NO A URBANI!
  • Anonimo scrive:
    INTASATE l'EMAIL DI STRISCIA LA NOTIZIA
    SEGNALATE A QUESTA EMAIL LA PROTESTA DI DOMANI ANCHE SE E UNA CAUSA PERSA IN PARTENZA TENTARE NON NUOCEgabibbo@mediaset.it
  • Anonimo scrive:
    Re: Io invece NON aderisco!
    ognuno le sue scelte, c'è chi avrà ragione e chi no
  • Anonimo scrive:
    Re: Lo sciopero del 25 maggio è SBAGLIATO!!!
    - Scritto da: Anonimo
    Scioperare il 25 maggio staccando l'ADSL non
    serve ad un fico secco e
    non è uno sciopero. Lo sciopero se
    deve essere fatto, deve creare
    qualche problema, beh dipende da dove...(vd sciopero giapponese)cmq se ti crea problemi chiamala manifestazione...o forse tu pensi che ogni manifestazione debba per forza arrecare danni?
  • Tony Sarnano scrive:
    Io invece NON aderisco!
    Io non aderirò allo sciopero dell'ADSL. Trovo che sia in assoluto la maniera più sbagliata di rispondere alle assurdità della legge Urbani.Il motivo non sto a ripeterlo, dato che è stato già espresso in maniera ben più efficace di quanto saprei fare io da Paolo Attivissimo in un bellissimo articolo che consiglio a tutti di leggere qui:http://www.apogeonline.com/webzine/2004/05/19/01/200405190101poi ripreso anche da Massimo Mantellini qui:http://www.mantellini.it/2004_05_01_archivio.htm#108508808813476083Inutile dire che concordo pienamente con questo punto di vista. Non facciamoci ingannare, la disdetta dell'ADSL fa soltanto il gioco del "nemico", che teme la libertà di comunicazione che una diffusa internet always-on consente ad ogni cittadino, e che va ben oltre la portata della pur nefasta legge Urbani.Chi invece mi ha molto deluso è Giuseppe Caravita: pur di riuscire a cantare vittoria, come potete leggere qui:http://blogs.it/0100206/2004/05/18.html#a2914Caravita ha dato fiato a idiozie come questa dello sciopero dell'ADSL:http://blogs.it/0100206/2004/05/19.html#a2917e questo mi fa trarre una sola conclusione: Cortiana & Caravita, dopo avere promesso ciò che non potevano mantenere (si pensi allo slogan "Affonda la galera Urbani!") hanno deciso di puntare tutte le loro carte sulla demagogia spicciola. Decisione pessima IMHO, soprattutto per chi, come il giornalista Caravita, che ha sempre dedicato grande attenzione al ruolo socialmente positivo della tecnologia (ma dove sono finiti i giochi "win-win"?), ed ora, per cavalcare l'onda-anti-Urbani non trova di meglio che invitarci a fare un passo indietro minacciando la disdetta dell'ADSL. Evidentemente la candidatura nelle liste dei Verdi per le prossime europee gli ha un po' dato alla testa.C'è stato un momento in cui ho invidiato gli elettori del collegio in cui si presenta Caravita per la possibilità eleggere un candidato serio e attento ai diritti digitali, ma dopo avere letto le ultime prese di posizione ho cambiato idea, e non rimpiango certo di non poterlo votare: ora non lo avrei fatto comunque. Fare politica attiva ti cambia, forse il partito ti condiziona, ma tant'è.Non mi piacciono le sparate demagogiche, e sono stra-convinto che ci sarebbero stati altri modi molto più autorevoli ed efficaci per spiegare a tutti che, nonostante la batosta (inutile cantare vittoria), Cortiana in Senato ha fatto la scelta più saggia strappando da Urbani una promessa in cambio del ritiro degli emendamenti. Tenuto conto che il disinteresse dei senatori diessini a sostenere la battaglia è stato il fattore che più di ogni altro ha affossato gli emendamenti, non era realistico pretendere di ottenere di più.Anche i proclami fatti alla vigiglia nella community di Cortiana mi sono sembrati sopra le righe, e hanno creato aspettative eccessive. Segno che la demagogia è un tratto caratteristico che i Verdi proprio non riescono a scrollarsi di dosso.Mi spiace, io non mi sogno neppure di minacciare di rinunciare a qualcosa cui non rinuncerei mai, e a cui penso non sia affatto giusto rinunciare. Quindi niente sciopero e niente lettera al mio provider.Preferisco astenermi dall'acquisto di materiale bollato SIAE e dal cinema, fino a che non si sarà rimediato al disastro legislativo, come promesso dal ministro.==================================Modificato dall'autore il 24/05/2004 18.47.37
  • Anonimo scrive:
    Re: Io aderisco
    bravo, e mi raccomando niente seghe
  • Anonimo scrive:
    Chiedete come si disdice
    Chiedete come si disdice o come si cambia tariffaIl vostro provider ne sara'...felice E sapra' chi ringraziareSe siete utenti Fastweb, chiedete come si passa a consumo!
  • Anonimo scrive:
    MAROC ROCK!
    come da topic! :-P
  • Anonimo scrive:
    ma non si può manifestare intasando la..
    non si può manifestare intansando la linea invece che staccando il cavo?oppure mettendo tutto il possibile in share su mute,oppure trovando qualche programma che permetta in qualche modo di mandare in ciclo l'upload o il download?beh.. sono ideee cmq.. non attaccatemi.. ma manifestare staccando il cavo mi sembra cmq una cosa da niente..oppure toppo?
  • Anonimo scrive:
    Re: Invece di piratare ...
    e illegale anche questo.... è ammessa solo la visione differita...w la siae :D
  • Anonimo scrive:
    UNICO SCIOPERO
    L'unico sciopero che danneggia è quello di:EVITARE L'ACQUISTO DI CD E DVDACQUISTARE CD E DVD DAI MAROCCHINI!!!!
  • avvandrea67 scrive:
    Re: Non sparate su Buti
    - Scritto da: maciste
    Non credo che al popolo (che poi
    è quello che elegge chi fa le
    leggi...) interessi sic et simpliciter il
    rispetto della legge, ma piuttosto la
    giustizia, e la giustizia in questo decreto
    dov'è?

    ==================================
    Modificato dall'autore il 24/05/2004 16.53.42Sospiro di sollievo..qualcuno almeno apprezza seppur non condivide...appieno...Solo una puntualizzazione...l'ho già riferito in un altro replay ma mi ripeto volentieri: giustizia non fa rima con diritto né politica fa rima con diritto. Sembrerà assurdo a qualcuno ma la legge tiene nettamente separata l'equità (che è una eccezione) dal diritto (che è la norma): basti leggere l'art. 113 c.p.c. : "Nel pronunciare sulla causa il giudice deve seguire le norme di diritto, salvo che la legge gli attribuisca il potere di decidere secondo equità".La giustizia della legge - che ribadisco non ne influenza il vigore - incide:(1) sulla responsabilità politica dei suoi promotori: se e quando la maggioranza degli elettori dirà che questa legge ha violato il mandato parlamentare allora vorrà dire che avremo un altro parlamento...oppure (2) sulla sua compatibilità con l'impianto Costituzionale e, dunque, vediamo se la questione arriva alla Consulta e cosa la Stessa ne dice......
    • Anonimo scrive:
      Re: Non sparate su Buti
      Si dice reply (replica), avvocato Buti, non replay (riesecuzione). L'avvocatese lo parlerà anche bene, ma l'inglese lascia ancora un po' a desiderare...
  • Anonimo scrive:
    Sciopero in massa!
    Ragazzi mi raccomando sciopero in massa domani!! Io me la godro' sul mulo, ci saranno meno file :DDDD
  • Anonimo scrive:
    Galera+Tasse+Soldi Pubblici
    Ecco cosa hanno ottenuto con questa legge:-Carcere per chi scarica un mp3-Soldi pubblici a palate. Ricordate che i soldi pe i capolavori del bel cinema italiano li paghiamo tutti. Pero' ci mettono dentro se scarichiamo un divx. E dicono pure che la legge e' stata "annacquata" e che combatte il pericolosissimo fenomeno criminale-Tasse su masterizzatori e cd. Cosi' anche quando si masterizzano le proprie foto si paga la SIAE. Due volte.E' da pirati, protestare?Qui paga il fio anche chi mai ha scaricato!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Invece di piratare ...
    - Scritto da: Anonimo
    fate così: accendete la radio o la TV
    e registrate la musica e i film che vi
    interessano. Otterrete musica e film gratis
    senza ricorrere a copie abusive, con l'unico
    svantaggio della bassa qualità
    audio/video.A parte il fatto che a quanto si dice, è pirateria anche questa.Quello che molti di noi fanno è scaricare serietv andate già in onda.
  • Anonimo scrive:
    Re: Vogliamo PARLARE delle TASSE?
    Sono daccordoRICORDIAMOLO TRA UN MESE NELL'URNA ELETTORALE- Scritto da: Anonimo Anche io sono indignato
    nuove tasse
    "Si parla di (nuove) tasse da applicare,
    ingiustizie perche' di questo si tratta.

    sempre i soliti porci.

    La SIAE e chi approva queste leggi
    dovrebbero vergognarsi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Vogliamo PARLARE delle TASSE?

      Sono daccordo
      RICORDIAMOLO TRA UN MESE NELL'URNA
      ELETTORALENon vogliamo mettere la questione sul politico, perche' l'opposizione di fatto non e' esistita, perche' a parte cortiana e pochi altri nessuno ha fatto nulla.e l'emendamento piu' contestato e' stato introdotto da udc e margherita.Cerchiamo di farci sentire, unendo le nostre forze, protestando sopratutto contro le palesi ingiustizie di questo decreto e la NON proporzionalita' della sanzione commisurata all'entita' del fatto.
      • Anonimo scrive:
        Re: Vogliamo PARLARE delle TASSE?
        Non ho fatto politica.... non ho detto vota per x o y...ho solo detto:RICORDIAMOLO!!!! poi votiamo per chi vogliamo.... perà ricordiamo il comportamento dei vari partiti!
  • Anonimo scrive:
    Vergogna politica
    Ci confermiamo come sempre poveri piccoli minuscoli grettie bigotti italiani, guidati da un governo filo fascista, repressivo di ogni tipo di libertà a favore della macchina dei soldi.Contro i poveri e a favore dei potenti .. ma il fascio non vincerà e i buoni vinceranno.
  • Anonimo scrive:
    Invece di piratare ...
    fate così: accendete la radio o la TV e registrate la musica e i film che vi interessano. Otterrete musica e film gratis senza ricorrere a copie abusive, con l'unico svantaggio della bassa qualità audio/video.
  • Anonimo scrive:
    sono a favore dello sciopero
    scioperate per almeno un mesee poi disdicete labbonamento internetspero che milioni disdicanocribbio + siete meglio e ...( per me...)
  • Anonimo scrive:
    Io aderisco
    domani niente ADSL :psaluti
  • Anonimo scrive:
    ma che scipero....
  • maciste scrive:
    Non sparate su Buti
    Vorrei spezzare una lancia in favore di Andrea Buti, non perché io sia completamente d'accordo con lui, ma piuttosto perché questo suo intervento ha secondo me il merito di mettere in luce quello che accade su questo forum, che nessuno (mi sembra) abbia ancora fatto notare.La causa scatenante è sempre il DL Urbani, ma siamo sicuri che si discuta solo di questo? Io ho notato che ci sono due piani di discussione, da una parte c'è chi disquisisce sulla liceità di scaricare materiali coperti da diritto d'autore (quindi P2P SI contro P2P NO...), dall'altra invece chi più semplicemente partendo dall'assunto che il diritto d'autore ha ragion d'essere, si limita a criticare il dl in questione, che prevede il penale per gli scaricatori di mp3, che prevede bollini su ogni materiale anche gratuito e che infine introduce nuove gabelle sulle memorie di massa. Credo che l'intento di Buti, quindi, fosse quello di evidenziare come il diritto d'autore sia tutelato da tempo immemore e che quindi sia molto difficile lasciar passare il concetto secondo il quale qualunque download è legale. Non sono altresì d'accordo quando si afferma che la legge è pur sempre la legge, e che in quanto tale non si può non applicarla; una legge non è automaticamente giusta in quanto tale, se perfino il ministro Urbani ha ammesso che non è fatta bene, perché non cambiarla prima di applicarla? Non credo che al popolo (che poi è quello che elegge chi fa le leggi...) interessi sic et simpliciter il rispetto della legge, ma piuttosto la giustizia, e la giustizia in questo decreto dov'è?==================================Modificato dall'autore il 24/05/2004 16.53.42
  • Anonimo scrive:
    Vogliamo PARLARE delle TASSE?
    Leggo con interesse tutti i giusti commenti su questo pastrocchio che e' la legge urbani. Anche io sono indignato del tentativo di criminalizzare il p2p senza neanche sapere di cosa si parla. Ma fermi tutti un attimo. Come mai nessuno va a demolire il Parlamente dopo aver visto le nuove tasse che circoleranno? A me sembra che e' tutta la solita manovra per giustificare nuove tasse.. cito testualmente tgm online:"Si parla di (nuove) tasse da applicare, naturalmente. Il Paolone ha fatto un rapido calcolo sull'acquisto di un nuovo hard disk da 200 GB, un taglio sempre più diffuso, che oggi si trova in commercio a circa 160 ? (128 ? iva esclusa). Con il nuovo balzello, al prezzo attuale vanno aggiunti 0,36 ? a GB, ossia 72 euro, ottenendo 200 ? cui si aggiunge l'iva, per un prezzo totale di 240 ?. 80 ? in più. Il 50% in più, se preferite."Tutti questi introiti in piu' serviranno a qualcosa?Perche' chi non usa p2p, non copia, ma usa solo il pcdeve pagare per tutti? mi sembra si sia passato il limite da un bel po', la decenza e' solo un ricordo, dovremmo cercare di capire come possiamo combattere queste ingiustizie perche' di questo si tratta. Suggerisco a qualche politico di cominciare a pensare a qualche referendum abrogativo, poi li vedremo se il popolo della rete e' unito o meno.Fatto sta che io gli hd, i dvd, i cd le memorie e quant'altro li comprero' all'estero mi sono stancato di ingrassare sempre i soliti porci.La SIAE e chi approva queste leggi dovrebbero vergognarsi. Ciao da Cougar & Fidely.
  • Anonimo scrive:
    per l'avvocato e chi la pensa come lui
    Nessuno è depositario unico di tutto il sapere...dice Buti...E allora tutto diventa discutibile, tutto diventa opinabile,la legge compresa che viene fatta da parlamentari, discussa e approvata , anche se discutibile, anche se viene chiesto di "legiferare come non si dovrebbe", anche se ci sono tante lacune.Leggi fatte da gente che sbaglia, e per la quale TU e IO potremmo andare in galera, anche ingiustamente! senza tante chiacchiere e articoli, la galera è qualcosa di reale che ti cambia per sempre... per un mp3 ??? 8) saluti
  • Anonimo scrive:
    Re: La distruzione della New Economy
    e chissenefrega, per far star bene te devono invece andare a casa tutti coloro che lavorano con i contenuti, visto che nessuno dei portali o altro producono con soldi propri film, musica, libri, ecc.
    • Anonimo scrive:
      Re: La distruzione della New Economy
      Signor Mr X... io sto già bene... il problema sarete voi che starete peggio come?Fai musica ... ti costerà di più supporto, stampa e qualsiasi cosa che viene realizzata con software e sistemi informatici perchè semplice... costano di più i supporti, di èiù l'hw di più il software .... quindi ancora meno gente comprerà.I libri idem costeranno di più perchè come sopra..Allora signor Mr X prego ... prima di scrivere qualcosa accenda il led luminoso che ha incastonato tra i gangli celebrali. GrazieL.B
  • Anonimo scrive:
    La distruzione della New Economy
    Salve a tutti gli utenti del sito Punto Informatico, io come voi sono un utente pressocchè scioccato dalla follia insita in questa legge.Mi presento sono l'amministratore unico di una azienda informatica che produce hw, sofware e web non che proprietario di un portale abbastanza frequentato che già dal primo giorno in qui si è vocirferato di questo decreto sul web ha cominciato una battaglia a suon di informazioni per avvertire tutti gli utenti in quale pericolo stavano/avamo incappando. Non starò qui a scrivere il nome della mia azienda ne il link del mio portale inquanto non ho nessuna intenzione di fare pubblicità "occulta", però esprimerò in qualche riga tutto quello che anche noi produttori di sfw e gente che LAVORA con il web sta temendo.Siamo totalmente contrari a questa legge perchè:Farà retrocedere tutto il mercato informatico e multimediale a circa 6 anni fa. Infatti proprio grazie all'avvento di internet si è avuta una alfabetizzazione maggiore della gente comune all'informatica.Questa legge farà diminuire qualsiasi forma di profitto legato al web in che modo? :1) diminuiranno i navigatori, quindi anche i portali storici italiani avranno meno visite e dovranno diminuire drasticamente i loro guadagni. Scompariranno quasi totalmente i portali minori.2)Ci sarà una crisi degli Isp inquanto sempre meno gente sarà incentivata nell'investire in adsl o fibra ottica per le proprie abitazioni/aziende.3)Il bollino sul software anche opensources farà diminure la divulgazione di software auto-prodotto, quindi sempre meno gente investirà il proprio tempo nella realizzazione di programmi facendo guadagnare soldi alle aziende già affermate che non miglioreranno il software da loro realizzato perchè non incentivadi da concorrenza.Addio Open Source italiano ed emigrazione in massa di programmatori all'estero.Come anche fuori di testa il sistema dei brevetti! Io domani registro il brevetto del "ciclo for e while" e tutti dovranno pagarmi nella realizzazione di ogni x cosa, l'informatica deve essere libera perchè è arte. se iniziamo a strozzarla distruggete tutto quello costruito in 30 anni di miglioramenti.Volete far pagare i brevetti sul colore rosso utilizzato in un quadro da un pittore.4) Sempre meno gente/aziende investirà nel web perchè ci sarà una visibilità ridotta perchè meno gente sarà motivata nel navigare.Io sono un utente di computer dal 1983 quando acquistai il mio primo C 64. Se non ci fosse stata pirateria (per pirateria intendo quella no profit ovvero libero scambio con amici di prg)oggi non sarei chi sono e non avrei costruito quello che ho ne bill gates sarebbe il colosso mondiale con la M$.Io condanno la pirateria , ma è anche l'unico metodo di divulgazione di software di massa.Vi porgo un esempio :Ieri c'erano 10 pc in un raggio di 4 km con 4 licenze vendute oggi ce ne sono 4000 con 400 licenze vendute... allora mi chiedo se le software house sono in perdita oppure no.Stesso rapporto per qualsiasi prodotto infatti se meno gente scarica l'mp3 di "Pupo" meno gente andrà ai suoi concerti... semplice statistica. Chi è fans acquista il disco e va ai concerti a chi non interessa il cantante non interessa neanche l'mp3 e se per caso lo scarica non lo fa per lucro ma solo per una sfrenata mania di collezionismo.Allora signor urbani lei con questa legge non ci ha agevolati noi realizzatori di materiale intellettuale italiano e chiunque lavora/vende prodotti informatici ma ci porta alla rovina facendoci schiacciare dai potenti di altre nazioni non castrati dalle vostre leggi assurde.Aveva pienamente ragione quello che diceva "italia dei cachi" ma le leggi le fate con il cervello oppure le fate scrivere ad altri senza rileggerle?Se non capite nulla di informatica che abbiate la cortesia di contattare più esperti anche di marketing finalizzato alle reti per istituire una tavola rotonda e per migliorare la situazione non peggiorarla...Con questo mio sfogo io saluto tutti coloro che come me credono nel web e che sperano che qualcuno faccia realmente capire anche ai nostri governanti che obbrobrio hanno partorito e che colpo stanno dando alla new economy.ah ps: dimenticavo per manifestare il dissenso sareste più efficaci se non navigate più sui portali maggiori e se per 1 settimana non scaricate più posta elettronica, sicuramente così i colossi della Isp e dei portali si accorgerebbero del danno che gli arrecherà urbani nell'immediato futuro.L.B.
  • Anonimo scrive:
    ma il penale non è solo per chi condiv.?
    Da una veloce lettura della legge mi pare di capire che il penale scatti soltanto per coloro che condividono materiale protetto, e non per chi scarica. O sbaglio?Cmq solo in Italia poteva passare una legge del genere...Sulle min___e siamo sempre all'avanguardia, noi!
  • Anonimo scrive:
    uww
    Salve a tutti gli utenti del sito Punto Informatico, io come voi sono un utente pressocchè scioccato dalla follia insita in questa legge.Mi presento sono l'amministratore unico di una azienda informatica che produce hw, sofware e web non che proprietario di un portale abbastanza frequentato che già dal primo giorno in qui si è vocirferato di questo decreto sul web ha cominciato una battaglia a suon di informazioni per avvertire tutti gli utenti in quale pericolo stavano/avamo incappando. Non starò qui a scrivere il nome della mia azienda ne il link del mio portale inquanto non ho nessuna intenzione di fare pubblicità "occulta", però esprimerò in qualche riga tutto quello che anche noi produttori di sfw e gente che LAVORA con il web sta temendo.Siamo totalmente contrari a questa legge perchè:Farà retrocedere tutto il mercato informatico e multimediale a circa 6 anni fa. Infatti proprio grazie all'avvento di internet si è avuta una alfabetizzazione maggiore della gente comune all'informatica.Questa legge farà diminuire qualsiasi forma di profitto legato al web in che modo? :1) diminuiranno i navigatori, quindi anche i portali storici italiani avranno meno visite e dovranno diminuire drasticamente i loro guadagni. Scompariranno quasi totalmente i portali minori.2)Ci sarà una crisi degli Isp inquanto sempre meno gente sarà incentivata nell'investire in adsl o fibra ottica per le proprie abitazioni/aziende.3)Il bollino sul software anche opensources farà diminure la divulgazione di software auto-prodotto, quindi sempre meno gente investirà il proprio tempo nella realizzazione di programmi facendo guadagnare soldi alle aziende già affermate che non miglioreranno il software da loro realizzato perchè non incentivadi da concorrenza.Addio Open Source italiano ed emigrazione in massa di programmatori all'estero.Come anche fuori di testa il sistema dei brevetti! Io domani registro il brevetto del "ciclo for e while" e tutti dovranno pagarmi nella realizzazione di ogni x cosa, l'informatica deve essere libera perchè è arte. se iniziamo a strozzarla distruggete tutto quello costruito in 30 anni di miglioramenti.Volete far pagare i brevetti sul colore rosso utilizzato in un quadro da un pittore.4) Sempre meno gente/aziende investirà nel web perchè ci sarà una visibilità ridotta perchè meno gente sarà motivata nel navigare.Io sono un utente di computer dal 1983 quando acquistai il mio primo C 64. Se non ci fosse stata pirateria (per pirateria intendo quella no profit ovvero libero scambio con amici di prg)oggi non sarei chi sono e non avrei costruito quello che ho ne bill gates sarebbe il colosso mondiale con la M$.Io condanno la pirateria , ma è anche l'unico metodo di divulgazione di software di massa.Vi porgo un esempio :Ieri c'erano 10 pc in un raggio di 4 km con 4 licenze vendute oggi ce ne sono 4000 con 400 licenze vendute... allora mi chiedo se le software house sono in perdita oppure no.Stesso rapporto per qualsiasi prodotto infatti se meno gente scarica l'mp3 di "Pupo" meno gente andrà ai suoi concerti... semplice statistica. Chi è fans acquista il disco e va ai concerti a chi non interessa il cantante non interessa neanche l'mp3 e se per caso lo scarica non lo fa per lucro ma solo per una sfrenata mania di collezionismo.Allora signor urbani lei con questa legge non ci ha agevolati noi realizzatori di materiale intellettuale italiano e chiunque lavora/vende prodotti informatici ma ci porta alla rovina facendoci schiacciare dai potenti di altre nazioni non castrati dalle vostre leggi assurde.Aveva pienamente ragione quello che diceva "italia dei cachi" ma le leggi le fate con il cervello oppure le fate scrivere ad altri senza rileggerle?Se non capite nulla di informatica che abbiate la cortesia di contattare più esperti anche di marketing finalizzato alle reti per istituire una tavola rotonda e per migliorare la situazione non peggiorarla...Con questo mio sfogo io saluto tutti coloro che come me credono nel web e che sperano che qualcuno faccia realmente capire anche ai nostri governanti che obbrobrio hanno partorito e che colpo stanno dando alla new economy.ah ps: dimenticavo per manifestare il dissenso sareste più efficaci se non navigate più sui portali maggiori e se per 1 settimana non scaricate più posta elettronica, sicuramente così i colossi della Isp e dei portali si accorgerebbero del danno che gli arrecherà urbani nell'immediato futuro.L.B.
  • Anonimo scrive:
    AHAHAH ridicoli
    magari chi usa il peer to peer sciperasse per semprecosi liberano banda per chi fa usi onesti delle retee poi .. ma sai alle telecom quanto gliene frega di 2 ragazzetti che scioperano
    • Anonimo scrive:
      Re: AHAHAH ridicoli
      - Scritto da: Anonimo
      sciperassela tua tastiera sta già aderendo allo sciopero, il tuo cervello idem...dai manca poco, aderisci anche tu :D
    • Anonimo scrive:
      Re: AHAHAH ridicoli
      - Scritto da: Anonimo
      magari chi usa il peer to peer sciperasse
      per sempre
      cosi liberano banda per chi fa usi onesti
      delle rete
      e poi .. ma sai alle telecom quanto gliene
      frega di 2 ragazzetti che scioperano(troll)
  • Anonimo scrive:
    Nessuno è depositario unico di tutto il
    Nessuno è depositario unico di tutto il sapere...dice Buti...E allora tutto diventa discutibile, tutto diventa opinabile,la legge compresa che viene fatta da parlamentari, discussa e approvata , anche se discutibile, anche se viene chiesto di "legiferare come non si dovrebbe", anche se ci sono tante lacune.Leggi fatte da gente che sbaglia, e per la quale TU e IO potremmo andare in galera, anche ingiustamente! :@ senza tante chiacchiere :
  • Anonimo scrive:
    bisogna essere egoisti
    Hey in questo mondo di ladri c'è ancora un gruppo di amici che non si arrendono maiHey in questo mondo di santi il nostro cuore rapito da mille profeti e da quattro cantanti noi noi stiamo bene tra noi e ci fidiamo di noi in questo mondo di ladri in questo mondo di eroi non siamo molto importanti ma puoi venire con noi Hey in questo mondo di debiti viviamo solo di scandali e ci sposiamo le vergini Hey e disprezziamo i politici e ci arrabbiamo preghiamo ridiamo piangiamo e poi leggiamo gli oroscopi Voi vi divertite con noi e vi rubate fra voi in questo mondo di ladri in questo mondo di eroi voi siete molto importanti ma questa è festa per noi Hey in questo mondo di ladri c'è an cora un gruppo di amici che non si arrendono mai noi noi stiamo bene tra noi e ci fidiamo di noi in questo mondo di ladri in questo mondo di eroi non siamo molto importanti ma puoi venire con noi In questo mondo di In questo mondo di Ergo io non aderirò allo sciopero, perchè viviamo in una società fatta di raccomandazioni e favoritismi
  • Anonimo scrive:
    La mia proposta
    Chiediamo ad un legale se è legale o meno registrare, ad uso personale, musica dalla radio od un film dalla televisione.Se dà parere negativo sarebbe il caso di avvisare la gente perchè il 100% della popolazione italiana sta commettendo un reato (senza saperlo) e questo la dice lunga sulla necessità di modificare la legge sul diritto d'autore.Se il legale dice che è legale facciamo una proposta alle major :1 ) legalizzare il p2p di tutte le opere che sono state trasmesse in televisione.Quindi, se sono abbonato a Sky potrò scaricare e condividere (legalmente ai soli abbonati Sky) una copia in divx di tutti i film che Sky ha già trasmesso, se ho pagato il canone Rai potrò scaricare e condividere solo i film trasmessi da Rai, Mediaset, televisioni in chiaro.E' infatti allucinante pensare che un abbonato Sky, che può registrarsi i film dalla TV, debba finire in carcere se la Finanza gli trova una copia di questi film in divx.Se l'uso del DIVX è personale NON esiste danno arrecato alle Major.Stessa cosa per i film trasmessi dalle televisioni in chiaro per coloro che non sono abbonati Sky.Nessun limite per programmi televisivi quali Mai dire Gol e le vecchie serie RATIO DELLA LEGGE : L'USO PERSONALE DI QUESTE OPERE NON CREA ALCUN DANNO ALLE MAJOR Per chi viola queste norme ( ad esempio scarichi un film trasmesso da Sky senza essere abbonato) sanzione amministrativa di ..... euro Musica.Qui vi chiedo un aiuto perchè non ho ben chiaro i meccanismi con cui le radio trasmettono i brani (ad esempio se i dj hanno l'obbligo d'interrompere i pezzi proprio per evitare registrazioni complete).Credo che le major costringano le radio a trasmettere, di determinato album, sempre le stesse canzoni, quindi alcuni brani di cd non saranno mai trasmessi.In ogni caso Sky ha circa 50 canali musicali digitali che trasmettono musica senza interruzioni.Se posso registrarmi questi pezzi con un registratore hi fi (con una qualità dieci volte superiore a mp3) non capisco perchè dovrei finire in carcere se mi trovano un mp3 della stessa canzone.Quindi almeno per tutte questi brani deve essere lecito, per gli abbonati Sky, poter condividerli perchè l'uso personale di questi brani non crea alcun danno alle major.Stessa cosa per quanto riguarda i brani trasmessi dalle radio in chiaro anche se aspetto le delucidazioni che vi ho chiesto sopra.Restano fuori da questa legalizzazione solo i film ancora non trasmessi in TV (e mi sembra giusto) e i brani musicali che non possono essere trasmessi in radio (altrettanto giusto)Tutto il resto è legale.Cosa ne pensate ?UCM
    • Anonimo scrive:
      Re: La mia proposta
      A me pare che non faccia una grinza... sarei proprio curioso di sapere che cosa ne pensa l'implacabile avvocato Buti... sempre che si degni di rispondere.
  • Anonimo scrive:
    modem...addio!
    :) salve...io sono pienamente daccordo con questo decreto legge e spero tanto che venga accolto!!!arrivederci!
  • Anonimo scrive:
    Riassiumamo il tutto, la legge del menga
    La legge del menga, chi l'ha in c##o se lo tenga quindi?L'avvocato Buti è felice di pagare la benzina 1.170 euro il litro, sarà felice di pagare le assicurazioni auto uno sproposito, pagare la siae per concerti di beneficenza con gruppi che fanno pezzi propri non coperti da diritto di autore ecc..Se una legge decretasse l'obbligo di acquistare picconi a prescindere dal lavoro e dal luogo di residenza, pena euro 15000 l'avvocato Buti ne sarebbe felice, potrebbe sempre servire una piccozza, poi quei poveri produttori di piccozze dovranno pur campare.Io non voglio pagare un Cd con 3 pagine di book e con pochi pezzi che mi piacciono 22 euro, magari per poi scoprire di non poter leggere il mio cd sul mio pc (ah il pc non è scaricato da kazaa) perchè è protetto da cactus shield v5 (cactus... mai nome fu più appropriato).Penso che sia giusto tutelare l'autore, ma chi mi tutela, mi sono sinceramente rotto di cd che costano 22?, non ne valgono, forse sono belli ma, materialmente non valgono quella cifra.Qual'è il prezzo del supporto, del book, della custodia? 22?... Non penso.Quindi io VOGLIO poter scaricalo, voglio poter ascoltare un'anteprima della canzone, ascoltarlo 3 volte e poi se voglio scaricarlo e poterne fare quel che voglio, vedi iTunes 0.9$ a pezzo.Ma se io ho un pezzo che DEVO registrare alla siae per non essere plagiato (non parliamo del livello di tutela che offre la siae...) e una persona scarica tale file dal p2p... è punibile?Chi fa le denunce?Gli artisti?O forse le Major?Non è gli artisi che vogliamo tutelare?O vogliamo tutelare chi fa contratti con gli artisti del tipo: "L'artista è TENUTO a produrre 3 album nella durata del contratto" obbligandolo a produrre brani qualitativamente pessimi pur di non andare incontro ad ammende?No sinceramente non me la sento di tutelarle.Per il resto fate voi.Scusate errori di ogni genere, non l'ho riletto
  • Anonimo scrive:
    Mb-buti!!
    Ricordate l'ottavo nano? (No, non Berlusconi...)Sorridete, siete su Rieducational Channel ;)
    • avvandrea67 scrive:
      Re: Mb-buti!!
      - Scritto da: Akaal
      Ricordate l'ottavo nano? (No, non
      Berlusconi...)

      Sorridete, siete su Rieducational Channel ;)Caspita è meglio che la smetto di leggere i commenti altrimenti oggi non combino nulla (di lavoro intendo...)..Questa però era troppo carina...Anche se non nuova..già un mio amico la usa coma tantra..mbuti....mbuti...Oggi mi sento Rocky dopo l'incontro con Apollo...qui tutti mi scambiano per lo Zorro privato di Urbani...Dunque è una critica o cos'altro?Tank you..
      • Anonimo scrive:
        Re: Mb-buti!!
        - Scritto da: avvandrea67
        Oggi mi sento Rocky dopo l'incontro con
        Apollo...qui tutti mi scambiano per lo Zorro
        privato di Urbani...
        Dunque è una critica o cos'altro?
        Tank you..Ah, ho smosso l'avvocato.. salve 8)Non è una critica personale alla sua interpretazione in senso stretto giuridico, ma alla volontà del legislatore di punire ugualmente l'illecito domestico e la pirateria commerciale. Oltre che di regalare i nostri soldi ad un cinema italiano scadente, e di tassare ulteriormente i supporti informatici.Lei in pratica sostiene: esiste il diritto d'autore, ed occorre rispettarlo. Certo, ma esistono anche i diritti degli utenti, ma quelli non li rispetta nessuno.Guardi cos'è successo in Francia: adesso la copia personale non viene tutelata, a scapito delle protezioni anti-copia. Per negare un possibile illecito, viene meno un potenziale diritto.Faccia lei...
        • avvandrea67 scrive:
          Re: Mb-buti!!
          - Scritto da: Akaal
          - Scritto da: avvandrea67

          Oggi mi sento Rocky dopo l'incontro con

          Apollo...qui tutti mi scambiano per lo
          Zorro

          privato di Urbani...


          Dunque è una critica o cos'altro?

          Tank you..

          Ah, ho smosso l'avvocato.. salve 8)Non fatico affatto a smuovermi e poi se la cosa è intelligente..tanto di cappello!

          Lei in pratica sostiene: esiste il diritto
          d'autore, ed occorre rispettarlo. Certo, ma
          esistono anche i diritti degli utenti, ma
          quelli non li rispetta nessuno.Mi indica brevemente quali sono questi diritti e dove stanno scritti ? Non è in tono polemico, mi creda, è solo per capire bene di cosa stiamo parlando.

          Guardi cos'è successo in Francia:
          adesso la copia personale non viene
          tutelata, a scapito delle protezioni
          anti-copia. Per negare un possibile
          illecito, viene meno un potenziale diritto.Questa è politica e non diritto (non dico altro oggi...)Faccia lei...Sono sempre qui...:)
          • Anonimo scrive:
            Re: Mb-buti!!
            - Scritto da: avvandrea67

            - Scritto da: Akaal

            - Scritto da: avvandrea67


            Oggi mi sento Rocky dopo
            l'incontro con


            Apollo...qui tutti mi scambiano
            per lo

            Zorro


            privato di Urbani...




            Dunque è una critica o
            cos'altro?


            Tank you..



            Ah, ho smosso l'avvocato.. salve 8)

            Non fatico affatto a smuovermi e poi se la
            cosa è intelligente..tanto di
            cappello!



            Lei in pratica sostiene: esiste il
            diritto

            d'autore, ed occorre rispettarlo.
            Certo, ma

            esistono anche i diritti degli utenti,
            ma

            quelli non li rispetta nessuno.
            Mi indica brevemente quali sono questi
            diritti e dove stanno scritti ? Non è
            in tono polemico, mi creda, è solo
            per capire bene di cosa stiamo parlando.Glieli elenco io! (alcuni)1) il diritto alla trasparenza del contratto!Su nessun ripeto nessun CD sta scritto cosa si compra per il corrispettivo versato! Caso assolutamente unico!Qualunque altro prodotto ha una etichetta o un contratto che descrivono natura e qualita' dei beni acquistati! oltre le relative (stabilite per legge) garanzie e diritti (recesso ecc.)2) il diritto alla privacy! Quanndo io mi connetto liberamente ad un computer (mio e assolutamente privato) o concedo ad altri l'accesso ad un mio computer (ugualmente mio e privato) occorre molto piu' che la individuazione di un "nome file" (individuazione la cui legalita' e' di per se' dubbia) per dedurre (in modo assolutamente arbitrario) alcunche' sul contenuto!La "intercettazione" di tale contenuto e' (in ogni caso) e resta se priva della utorizzazione della magistratura una violazione del diritto alla riservatezza e alla privacy (COSTITUZIONALE) nello scambio di posta e messaggi equivalenti (da uno a uno).3) diritto alla trasparenza amministrativa (direttiva UE recepita esplicitamente nel nostro ordinamento) il "versamento" di contributi tasse o altro alla SIAE o altri enti pubblici o privati, quando coinvolga la amministrazione pubblica o dello stato, e' sottoposta alle norme relative alla trasparenza amministrativa, per cui sarebbe mio diritto sapere dove e come vengono distribuiti questi soldi!Posso andare avanti ancora molto!...Le basta o vuole altro?? :-P
          • avvandrea67 scrive:
            Re: Mb-buti!!

            Glieli elenco io! (alcuni)

            1) il diritto alla trasparenza del contratto!
            Su nessun ripeto nessun CD sta scritto cosa
            si compra per il corrispettivo versato!
            Caso assolutamente unico!
            Qualunque altro prodotto ha una etichetta o
            un contratto che descrivono natura e
            qualita' dei beni acquistati! oltre le
            relative (stabilite per legge) garanzie e
            diritti (recesso ecc.)E cosa c'entra con ciò il d.l. Urbani?

            2) il diritto alla privacy!
            Quanndo io mi connetto liberamente ad un
            computer (mio e assolutamente privato) o
            concedo ad altri l'accesso ad un mio
            computer (ugualmente mio e privato) occorre
            molto piu' che la individuazione di un "nome
            file" (individuazione la cui legalita' e' di
            per se' dubbia) per dedurre (in modo
            assolutamente arbitrario) alcunche' sul
            contenuto!
            La "intercettazione" di tale contenuto e'
            (in ogni caso) e resta se priva della
            utorizzazione della magistratura una
            violazione del diritto alla riservatezza e
            alla privacy (COSTITUZIONALE) nello scambio
            di posta e messaggi equivalenti (da uno a
            uno).Altro che, ma non mi sembra che il d.l. Urbani legalizzi l'interecettazione...

            3) diritto alla trasparenza amministrativa
            (direttiva UE recepita esplicitamente nel
            nostro ordinamento) il "versamento" di
            contributi tasse o altro alla SIAE o altri
            enti pubblici o privati, quando coinvolga la
            amministrazione pubblica o dello stato, e'
            sottoposta alle norme relative alla
            trasparenza amministrativa, per cui sarebbe
            mio diritto sapere dove e come vengono
            distribuiti questi soldi!Vedo che lei sintetizza un po' troppo..E' tutto il giorno che faccio ping pong con le critiche..però devono essere puntuali e dirette, mi scusi...
            Posso andare avanti ancora molto!...
            Le basta o vuole altro?? :Perchè si è irrigidito?Io chiedevo cooperazione e collaborazione per inquadare la questione... non lo scontro..Bye:|
          • Anonimo scrive:
            Re: Mb-buti!!


            E cosa c'entra con ciò il d.l. Urbani?


            Altro che, ma non mi sembra che il d.l.
            Urbani legalizzi l'interecettazione...


            Perchè si è irrigidito?
            Io chiedevo cooperazione e collaborazione
            per inquadare la questione... non lo
            scontro..
            Ma no...suvvia era una discussione interessante ..se tiriamo
            fuori i problemi applicativi (che sono l'effetto e vengono
            dopo...) per dire che è sbagliato il principio.....Da questi quotes sparsi, caro avvocato Buti, parrebbe di capire che qui lei è l'unica persona intelligente che sa che cosa è in tema (ossia: tutto ciò che dice lei, più gli interventi di coloro che plaudono a ciò che scrive) e cosa non lo è (ossia: tutto il resto); noialtri siamo tutti dei poveri cavernicoli ignari del verbo legale e comunque incapaci di capire il suo pensiero. Sono disposto ad accettare di buon grado queste premesse, ma almeno, visto che per noi profani l'errore è sempre in agguato, prima di risponderle nel merito vorrei chiederle la gentilezza di confermare se ciò che mi pare di capire del suo pensiero, è esposto correttamente in questo riassuntino scolastico del suo controverso (e a mio modesto parere non sempre chiaro nello stile e consequenziale nelle argomentazioni) intervento:1) Il decreto Urbani è solo l'applicazione a un nuovo medium (Internet) di una legge, o di un insieme di leggi, che esistono già da decenni, e che si fondano sulla tutela del diritto d'autore.2) Il nostro ordinamente infatti punisce da sempre chi violi in qualsiasi modo tale diritto.3) E siccome il nostro ordinamento poggia sul diritto positivo (norme create dal Parlamento), è inutile criticare qualsiasi legge conforme al diritto positivo.4) E' inutile infuriarsi con chi fa leggi conformi al diritto positivo (e quindi inattaccabili); le sole iniziative utili a disposizione del cittadino sono: primo, cercare di promuovere una legge che abolisca, o modifichi sensibilmente, il diritto d'autore; secondo, "essere un po' propositivi" (ma non viene spiegato come) per far sì che il costo della musica si abbassi. Con i prezzi più bassi, chi commetteva illeciti non avrà più ragione di farlo.5) La normativa italiana non è, come detto da molti, in contrasto con le norme comunitarie, ma anzi al contrario è la prima normativa che le mette in qualche modo in pratica in maniera dettagliata.6) In ogni caso, scambiare file protetti è un ladrocinio, e nemmeno se tutta la popolazione del pianeta lo facesse un miliardo di volte al giorno (cosa che peraltro fa) smetterebbe di essere un ladrocinio.7) Nemmeno la difficoltà oggettiva (nemmeno l'impossibilità, al limite) di controllare e di punire gli illeciti può/deve essere un incentivo ad abdicare alla legge. 8) E non credano i signori navigatori che solo perché stanno su Internet possano sfuggire al dominio delle leggi, occhiuto e omnipervasivo!Essendo io completamente digiuno di giurisprudenza, prima di cercare di rispondere nel merito (chissà che io, fra i milioni di pretendenti, sia destinato a essere il Merlino che riuscirà a dire qualcosa di pertinente), voglio essere ben sicuro di non avere frainteso nulla. Ho il suo placet, avvocato?
          • Anonimo scrive:
            Re: Mb-buti!!


            Lei in pratica sostiene: esiste il
            diritto

            d'autore, ed occorre rispettarlo.
            Certo, ma

            esistono anche i diritti degli utenti,
            ma

            quelli non li rispetta nessuno.
            Mi indica brevemente quali sono questi
            diritti e dove stanno scritti ? Non è
            in tono polemico, mi creda, è solo
            per capire bene di cosa stiamo parlando.

            Appunto, non esiste nessun diritto per il consumatore, tranne quello di non comprare. Allora diciamolo pubblicamente, voglio un ministro che dica: "Cari inferiori voi non contate un c***o, dovete solo pagare e stare zitti e se vi azzardate a rifiutarvi di sperperare un tot % del vostro reddito, vi faremo tossire il sangue a forza di nuove tasse e balzelli per finanziare la fallimentare industria italiana".Capito il punto? Sarebbe il caso che si incominciassero a sancire dei diritti positivi per il consumatore, e se qualche multinazionale perderà qualche punto in borsa, bé pazienza...Ingenuo 2001
          • Anonimo scrive:
            Re: Mb-buti!!
            - Scritto da: avvandrea67
            Mi indica brevemente quali sono questi
            diritti e dove stanno scritti ? Non è
            in tono polemico, mi creda, è solo
            per capire bene di cosa stiamo parlando.Mi perdoni, ma il problema è esattamente questo: non esiste una carta dei diritti degli utenti, in opposizione al DMCA.Nel momento in cui tutti noi compriamo il cd, il dvd, il software che ci piace siamo legati a delle licenze d'uso/diritti degli autori, che spesso hanno delle limitazioni ridicole. Loro hanno il coltello dalla parte del manico, e quindi se ne approfittano.Al momento dell'acquisto del prodotto, io in pratica sto accettando un contratto in cui le regole le ha scritte una parte sola.Ha mai provato a leggere l'EULA di windows XP o a dare un occhiata ad alcune disposizioni sul diritto d'autore pro-SIAE? Gliene potrei citare un infinità, cose da non credere: non si può controllare XP da remoto se non con un altro XP, da licenza. Non si può installare XP su un nuovo computer, qualora il vecchio non funzioni più. Buttato il PC devo buttare via anche il software, pagato regolarmente.C'è scritto anche che in teoria al momento dell'acquisto io avrei il diritto di tenermi il PC e di farmi rimborsare Windows: ha mai provato a farlo?Dovrei pagare una quota alla SIAE qualora io inviti dei miei amici a casa a vedere un dvd e noi si fosse in più di 20.Se voglio suonare in pubblico dei miei brani, anche se non sono affiliato SIAE, devo pagare la SIAE.Devo mettere questo benedetto bollino se faccio scaricare un mio software gratuito, anche se sono contro questa concezione del copyright (esempio del software libero)Onestamente, non pensa che la tutela delle proprietà intellettuali stia diventando un pò troppo estensiva ?

            Guardi cos'è successo in Francia:

            adesso la copia personale non viene

            tutelata, a scapito delle protezioni

            anti-copia. Per negare un
            possibile

            illecito, viene meno un potenziale
            diritto.

            Questa è politica e non diritto (non
            dico altro oggi...)Non sono molto d'accordo su questo: il tribunale francese ha stabilito in pratica che il diritto di difendersi contro l'eventuale illecito è più meritevole di tutela di un mio effettivo diritto . Non è politica, ma una interpretazione vera e propria.Stiamo parlando di un diritto, quello che riguarda la difesa con tro la copia non autorizzata, che esiste solo nel caso in cui non è fatta ad uso personale , contro un diritto che dovrebbe essere valido sempre, ovvero quello del consumatore di farsi una copia di backup, visto che i supporti con il tempo si rovinano.Ma tra i due, ha prevalso il primo.
  • Anonimo scrive:
    GUERRE A' LA GUERRE
    Abbiamo fatto, stiamo facendo, varie modalità di lotta (volantinaggio,proposte di non comprare DVD, fare a meno del cinema , sciopero ADSL, chiusura siti IRC, invitare gli altri ad agire come noi), di come possiamo contrastare questa arroganza di potere; risultato solo una promessa che non si sà se verrà onorata, francamente sono convinto che sarà un NO un NO secco una ennesima presa per il culo.Non sono pessimista per fare queste considerazioni, ma volendo essere più realista possibile bisogna ammettere che siamo nella 'cacca', sia perchè le parti interessati (case discografiche, cinematografiche, SIAE ecc...) non hanno la minima intenzione di cambiare (tariffe veramente care da strozzini) sia perchè i politici, ahimè anche alcuni lestofanti della sinistra,si ergono a ruolo di difensori di questi ladroni.che fare dunque?????????????????????????????????????????lanciare un'ennesima, ma vera provocazione. Quale?.... DONAZIONEsi proprio donazione, regaliamo dvd, divx, cd musicali ai nostri amici, parenti, colleghi di lavoro, alla gente che non si connette alla rete che non sa minimamente quello che succede, che non conoscono il pericolo che corre un ragazzo scaricando un misero mp3, svegliamoli con la nostra generosità. esempio:procediamo con l'acquistare la materia prima che si trova sulle libere bancarelle dei marocchini gestite dai mafiosi protetti dalla legge urbani (a roma le bancarelle di questi prodotti nelle ultime settimane sono quadruplicate)fatte le copie DONIAMO DONIAMO DONIAMOcosto della spesa?valutando gli sfizi personali non scaricati dalla rete possiamo dire 0danni fatti al CARTELLO illibertario ENORMEdetto ciò, diamo un tempo ragionevole a questi signori, diciamo 10 giorni, dopo di che organizziamoci prepariamo una scaletta su quello che individualmente o collettivamente vogliamo DONAREma sopratutto mettiamoci in testa che la migliore difesa per la libertà è la sopravvivenza di internet e non porgere l'altra guanciaGUERRE A' LA GUERREGAP
  • Anonimo scrive:
    provocazioni!
    Qualcuno e' in grado di dimostrarmi sul serio che l' encoding mp3 della traccia di un CD sia la "copia" di alcunche'?Cioe' chi ha detto che un Mp3 che si chiama la canzone del sole e' la "copia" (N.B. parliamo di [copy]right) di quello che ha scritto Lucio Battisti?E anzi diro' di piu' chi mi puo' dimostrare che la traccia di un CD anche "originale" costituisca tale copia?....A me sembrano "volgari" BIT! e non mi risulta che tali bit siano la "copia" di alcunche' prodotto dal Lucio "nazional popolare".... :-P
  • Bruco scrive:
    Buti, Buti, Buti
    Io non capisco un c***o di diritto, ma mi sento di affermare che la FORZA della LEGGE sta anche nel CONSENSO che riesce a creare nei cittadini che vi sono sottoposti.Altrimenti torniamo all'epoca del proibizionismo americano (poi è finita come sappiamo: nessuno percepiva quel divieto per LEGGE come LEGITTIMO, e i legislatori si sono dovuti arrendere).Altrimenti, già che ci siamo, mettiamo in galera tutti quelli che si fanno lo spinello (la legge c'è già, no?).Ora Buti mi dice in sostanza che la legge è la legge e che va rispettata, giusta o sbagliata che sia. A parte che ha scoperto l'acqua calda, cosa mi dice della legittimità (morale, pratica, la chiami come la vuole) di questa legge, che è ciò che più interessa il CITTADINO?Perché, se lo ricordi bene Buti, la pace sociale (insieme alla credibilità di un'intera classe politica) dipende soprattutto dal CONSENSO raccolto dal SISTEMA DI LEGGI che governa la società stessa.A me sembra che stiamo andando da tutt'altra parte...
    • avvandrea67 scrive:
      Re: Buti, Buti, Buti
      - Scritto da: Bruco
      Io non capisco un c***o di diritto, ma mi
      sento di affermare che la FORZA della LEGGE
      sta anche nel CONSENSO che riesce a creare
      nei cittadini che vi sono sottoposti.Intanto rispondo perchè già mi immagino come l'autore avrà scosso la testa e sospirato nello scrivere tre volte quel buti,buti buti...mi suona come un ahime! Insomma mi è parso simpatico e meritevole...E poi apprezzo la franchezza: non siamo tutti esperti di tutti e Bruco è il primo, almeno oggi, che lo riconosce..e non è poco...In soldoni. Il consenso potrà interessare ai politici per motivi politici, ma non esiste (e non rileva) una classifica delle leggi maggiomente gradite o di quelle che hanno più consensi...Belle o brutte....
      Altrimenti torniamo all'epoca del
      proibizionismo americano (poi è
      finita come sappiamo: nessuno percepiva quel
      divieto per LEGGE come LEGITTIMO, e i
      legislatori si sono dovuti arrendere).Ahi, Ahi...Machiavelli dietro l'angolo...Non cambiamo costantemente l'oggetto della discussione o i suoi termini...

      Altrimenti, già che ci siamo,
      mettiamo in galera tutti quelli che si fanno
      lo spinello (la legge c'è già,
      no?).Idem...
      Ora Buti mi dice in sostanza che la legge
      è la legge e che va rispettata,
      giusta o sbagliata che sia.
      A parte che ha scoperto l'acqua calda, cosa
      mi dice della legittimità (morale,
      pratica, la chiami come la vuole) di questa
      legge, che è ciò che
      più interessa il CITTADINO?Io la legittimità non la chiamo in nessun modo...è così e basta. sarà pure acqua calda (proveniente della Costituzione e dopo la II Guerra Mondiale...non diamo tutto per scontato..non banalizziamo..), ma qualcuno non vuole sentirselo dire...

      Perché, se lo ricordi bene Buti, la
      pace sociale (insieme alla
      credibilità di un'intera classe
      politica) dipende soprattutto dal CONSENSO
      raccolto dal SISTEMA DI LEGGI che governa la
      società stessa.Aiuto! Non volevo fomentare una rivoluzione...per così poco...La legge rimane lì finchè la Corte Costituzionale non la cancella (se ci sono gli estremi) o se un nuovo Parlamento la sostituisce con un altra...capperi...dico sempre la stessa cosa...Il consenso mi spiace disilluderla...non sta scritto in nessun codice (qualcuno mi ha pure detto che ho il paraocchi!)Finchè posso rispondo...Bye
      • Anonimo scrive:
        Re: Buti, Buti, Buti

        Il consenso mi
        spiace disilluderla...non sta scritto in
        nessun codice (qualcuno mi ha pure detto che
        ho il paraocchi!)Il consenso non si trova da nessuna parte semplicemente perchè è cosa che non interessa, che può essere messa a tacere, messa in secondo piano, pilotata.
      • Bruco scrive:
        Re: Buti, Buti, Buti
        - Scritto da: avvandrea67

        Perché, se lo ricordi bene Buti,
        la

        pace sociale (insieme alla

        credibilità di un'intera classe

        politica) dipende soprattutto dal
        CONSENSO

        raccolto dal SISTEMA DI LEGGI che
        governa la

        società stessa.

        Aiuto! Non volevo fomentare una
        rivoluzione...per così poco...
        La legge rimane lì finchè la
        Corte Costituzionale non la cancella (se ci
        sono gli estremi) o se un nuovo Parlamento
        la sostituisce con un altra...capperi...dico
        sempre la stessa cosa...Il consenso mi
        spiace disilluderla...non sta scritto in
        nessun codice (qualcuno mi ha pure detto che
        ho il paraocchi!)
        Finchè posso rispondo...Bene, allora proseguo, finché lei riesce a starmi diettro.Scaricare MP3 è un illecito penale? Il reato prevede la detenzione?VA BENE. LA LEGGE VA RISPETTATA. In galera tutti quelli che scaricano MP3.Fumarsi uno spinello è illegale? Il reato prevede la detenzione? VA BENE. LA LEGGE VA RISPETTATA. In galera tutti quelli che fumano spinelli.Ora lei suggerisce di fare una campagna seria per cambiare la legge, senza richiamare un inesistente diritto al download.Io invece dico: applichiamo la legge (tanto il consenso non c'entra niente, quindi neanche il numero di chi la contravviene), e poi mi chiedo, le chiedo, chiedo: chi, dove e quando costruirà le nuove carceri? Dove andremo a prendere gli agenti di polizia penitenziaria necessari alla sorveglianza? (e non sto parlando a vanvera, è un problema questo che negli USA sta diventando molto serio)Perché il cielo non voglia che, in questo come in altri casi, quattro poveri disgraziati finiranno per pagare per tutti (punirne uno per educarne cento). Dove starebbero allora l'obbligatorietà dell'azione penale, la certezza della pena, l'uguaglianza di dutti di fronte alla legge?
        • Anonimo scrive:
          Re: Buti, Buti, Buti
          - Scritto da: Bruco
          Perché il cielo non voglia che, in
          questo come in altri casi, quattro poveri
          disgraziati finiranno per pagare per tutti
          (punirne uno per educarne cento). Dove
          starebbero allora l'obbligatorietà
          dell'azione penale, la certezza della pena,
          l'uguaglianza di dutti di fronte alla legge?Te li ricordi i referendum radicali sulla giustizia? Quelli che il cav. definì "referendum comunisti"? Quelli che il cav., come già aveva fatto il suo amico Bettino (pace all'Anima sua), aveva invitato a disertare perchè poi ci avrebbe pensato lui?Adesso ci troviamo questa "giustizia" e queste "leggi": si salvi chi può!Ciao:
        • avvandrea67 scrive:
          Re: Buti, Buti, Buti
          Ma no...suvvia era una discussione interessante ..se tiriamo fuori i problemi applicativi (che sono l'effetto e vengono dopo...) per dire che è sbagliato il principio.....ByeAndrea
  • Anonimo scrive:
    perchè non si chiudono le biblioteche???
    anche i libri sono prodotti dall'ingegno umanoRISPONDETEMIPERCHE' NON CAPISCO
  • Anonimo scrive:
    Terra di nessuno?
    "Internet non puo' essere terra di nessuno..... ecc.."Mooooltooo interessante!Mi si lasci dire che non solo internet "NON e' terra di nessuno" ma e' facile identificare proprietari e titolari!Internet e' terra di qualcuno, certamente! e proprio qui sta il problema!Non e' terra "pubblica" non e' terra "demaniale" non e' "frequenze" (bene pubblico) "messe a disposizione" da uno stato (proprieta' pubblica) di qualcuno!Internet e' invece terra PRIVATA di chi la usa in quanto stabilisce rapporti DIRETTI tra entita' (dette endpoints) la cui proprieta' e' assolutamente privata!E cio' a prescindere da quale sia il mezzo fisico-logico di trasporto di tale RAPPORTO DIRETTO (connessione) (ADSL, RADIO, Telefono, o bandierine di segnalazione!)Il mezzo potrebbe (vedi radio frequenze) essere soggetto (separatamente rispetto a Internet) a concessioni o simili e essere pubblico o privato... ma cio' non ha nulla a che vedere con Internet in se'.Internet e' un insieme di PROTOCOLLI per realizzare VOLONTARIAMENTE (da ambedue, 2, DUE) una connessione tra sistemi di elaborazione (che continuano ad appartenere ai rispettivi proprietari).In parole povere Internet e' una serie (piu' o meno numerosa) di connessioni tra apparati di elaborazione secondo un comune protocollo (cui l'adesione e' VOLONTARIA e A CARICO DI CIASCUN SINGOLO "COMPARENTE") in cui non e' necessario a priori l'utilizzo di alcuno spazio di proprieta' "pubblica".Questo e' in punto di fatto, tecnico e di diritto!Immaginare questo terreno come terra di nessuno o come terra su cui "regolamentare" liberamente significa, tout court, intervenire direttamente nella sfera delle competenze "private" (non pubbliche) e avere a che fare (come i fatti incontrovertibilmente dimostrano) con grossi problemi di "giurisdizione" quando (come avviene frequentissimamente) tali entita' private dimorano in diversi stati con norme e diritti e leggi di differente (e spesso incompatibile) natura.Se i politici, i discografici o chiunque altro vogliono far finta di nulla e ignorare questa realta' (che e' una realta' banale e ben visibile agli occhi di chiunque) facciano pure!Ma si aspettino di pagarne tutti i prezzi sul piano politico e del mercato!Come si dice in questi casi.... uomo avvisato.... ;-)
  • Anonimo scrive:
    Questa è la verità.
  • Anonimo scrive:
    DL Urbani e FASTWEB
    Ciao a tuttiio sono un cliente fastweb (fibra ottica) e vi assicuro che non ho alcuna intenzione di disdire nulla: come molti hanno sottolineato, l'uso di tale teconologia (come anche ADSL) NON può essere limitato al solo scarico di film e canzonette: con questo sono assolutamente d'accordo che i prezzi di CD-DVD_HD-masterizzatori siano folli e completamente fuori da ogni regola di mercato (comune europeo!!) e sono d'accordo nell'acquistare, per quanto possibile, dove più conviene (ultimamente ho preso una USB pen in germania pagadola 30-40 euro in meno!!). Lo sciopero ADSL può essere utile, come pure la disobbedienza cibile, fatto sta che la rete è utile per moltissimi altri scopi (ieri in poco più di mezz'ora mi sono organizzato le vacanze estive, senza la fibra avrei impiegato ore per veder tutti i siti che ho consultato!)Se non potremo più vedere il film in prima visione, paziente: noleggio e giù di rip (tanto tra un pò con i DVD da 8 giga, la copia verrà identica, perfetta, senza compressione!!)se così vogliono (P:S ho visto un DVBD di Totò addirittura a 17 Euro!!!!) così sarà
    • Anonimo scrive:
      Re: DL Urbani e FASTWEB

      se così vogliono (P:s ho visto un
      DVBD di Totò addirittura a 17
      Euro!!!!) così saràè una nuova tecnologia che non conosco o un DVD digitato male?
    • Anonimo scrive:
      Re: DL Urbani e FASTWEB
      Scusa la domanda (da utente Fastweb a utente Fastweb): ma che te ne fai di una connessione in fibra per guardarti la posta elettronica? Non dirmi che sei un utente di videostation, che fai giochi online o che ricevi Sky via cavo (le uniche, per quanto secondo me abbastanza inutili, vere ragioni per avere una connessione in fibra).Guarda io il giorno dopo l'approvazione del disegno di legge Urbani al Senato, ho immediatamente ridotto il mio abbonamento da Flat a Mega Internet 500 (un gran pacco perche' quelli di FW sono veramente stronzi come tariffe sul variabile) visto che comunque usero' FW si e no 10 min al giorno.Sai cosa? Speravo di tenere FW visto che non ho nemmeno l'abbonamento a Telecom e cambiare mi rompe molto le scatole, ma se le cose continuano cosi' mi prendero' una bella connessione TI (o Infostrada) e salutero' FW senza troppi rimpianti.Prima di darmi una megaconnessione, che mi dessero ragioni per utilizzarla. Per quanto sia pure illecite, ad oggi ce n'era qualcuna. Adesso, secondo me, ne sono rimaste veramente poche!Adios
  • Anonimo scrive:
    Dove i CD costano Poco (MENO)
  • Anonimo scrive:
    Cosa dobbiamo fare domani?
    Per "non connettersi" cosa intendete?Devo scollegare il mio impianto adsl dalla presa della corrente, non facendo funzionare il telefono o devo solamente non accendere il pc, o al limite accendere il pc e disabilitare per un giorno la connessione alla rete?
    • Anonimo scrive:
      Re: Cosa dobbiamo fare domani?
      se stacchi il modem dal filo telefonico non fai prima??comunque......STACCATE I MODEM!!!!
  • Anonimo scrive:
    io aderisco!!!!
    sciperiamo tutti domani aderisco anke e stakkero anke la linea del modem dalla presa telefonica!!!!!!!facciamogli vedere ki comanda
    • Anonimo scrive:
      Re: io aderisco!!!!
      - Scritto da: Anonimo
      sciperiamo tutti domani aderisco anke e
      stakkero anke la linea del modem dalla presa
      telefonica!!!!!!!facciamogli vedere ki
      comandaimpara prima a scrivere..poi quando sarai grande potrai scioperare e fare quello che vorrai.
  • Anonimo scrive:
    siete tutti degli illusi
    questo è quello cho io ho capito ed ora ve lo spiattello agli occhi:1-non potrete usare alcun programma p2p o scaricare materiale protetto dai diritti d'autore....altrimenti sanzine pecuniaria+penale2-urbani non cambia la legge, manco se disdiciamo tutti l'abbonamento adsl:L'ERRORE E' STATO QUELLO DI VOLER FARE UN DECRETO CHE REGOLAMENTI CIO' CHE SI DOVREBBE REGOLAMENTARE CON IL BUON SENSO3-la siae e confratelli se ne sbattono di noi4-ABBIAMO TUTTI PERSO UNA OCCASIONE DI SVILUPPO CULTURALE ED ECONOMICA
    • Anonimo scrive:
      Re: siete tutti degli illusi
      - Scritto da: Anonimo
      questo è quello cho io ho capito ed
      ora ve lo spiattello agli occhi:

      1-non potrete usare alcun programma p2p o
      scaricare materiale protetto dai diritti
      d'autore....altrimenti sanzine
      pecuniaria+penale

      2-urbani non cambia la legge, manco se
      disdiciamo tutti l'abbonamento adsl:L'ERRORE
      E' STATO QUELLO DI VOLER FARE UN DECRETO CHE
      REGOLAMENTI CIO' CHE SI DOVREBBE
      REGOLAMENTARE CON IL BUON SENSO

      3-la siae e confratelli se ne sbattono di noi

      4-ABBIAMO TUTTI PERSO UNA OCCASIONE DI
      SVILUPPO CULTURALE ED ECONOMICAalle prime 3 conclusioni ci siamo arrivati più o meno tutti da almeno 3 mesi...pensi di aver detto qualcosa di originale o capito ciò che agli altri è sfuggito?
      • Anonimo scrive:
        Re: siete tutti degli illusi
        in realtà si...1-la pena è PENALE E NON CAMBIERA'2-non serve a nulla lo sciopero....vi fate ridere
  • Anonimo scrive:
    Dialogare in modo diretto con i partiti
    Avete letto qui? http://www.repubblica.it/2004/e/sezioni/politica/campagna3/online/online.html Perche' non cominciamo a parlare di urbani & c. anche nei loro forum visto che ovviamente non lo fanno? Giusto per vedere quello che succede... Anzi, io direi di intasargli i vari forum con domande dirette e a raffica in modo da imbarazzarli il piu' possibile...
  • Anonimo scrive:
    siti internet dei candidati
    siamo in periodo elettorale e molti candidati hanno aperto siti internet con degli appositi spazi di discussione. Perchè non facciamo sentire la nostra voce e chiediamo a questi signori che vogliono il nostro voto (a prescindere del colore politico) cosa ne pensano dell'approvazione del decreto urbani e delle sue perverse implicazioni penali? Lo so, non serve sicuramente a niente, ma è pur sempre qualcosa e un modo per diffondere il più possibile questo tema, finora colpevolmente ignorato dai media.
  • Anonimo scrive:
    Il decreto Urbani è giusto!!!
    A parte il titolo trollegiante vorrei dire:Possono applicare anche la pena di morte, ma se non hanno i mezzi per controllare, ed è impossibile CONTROLLARE TUTTO IL TRAFFICO INTERNET IN ITALIA NON FARANNO NULLA SE NON PESCARE 1 utente su un milione e multarlo/imprigionarlo.Vorrei sapere come fanno a fermarci/mi?!? Secondo me la giornata senza adsl è una cazzata meglio intasare i siti di siae e ministero "dei beni culturali" e lobby affini.con un NETSTRIKE NET STRIKE!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Il decreto Urbani è giusto!!!
      vorrei vedere se quell'utente imprigionato e costretto a pagare 15.000 euro fossi tu.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il decreto Urbani è giusto!!!
      - Scritto da: Anonimo
      A parte il titolo trollegiante vorrei dire:

      Possono applicare anche la pena di morte, ma
      se non hanno i mezzi per controllare, ed
      è impossibile CONTROLLARE TUTTO IL
      TRAFFICO INTERNET IN ITALIA NON FARANNO
      NULLA SE NON PESCARE 1 utente su un milione
      e multarlo/imprigionarlo.meglio migliaia di utenti multati per 150? in virtù di una legge equa che una decina processati e condannati per una legge iniqua.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il decreto Urbani è giusto!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Possono applicare anche la pena di morte, ma
      se non hanno i mezzi per controllare, ed
      è impossibile CONTROLLARE TUTTO IL
      TRAFFICO INTERNET IN ITALIA NON FARANNO
      NULLA SE NON PESCARE 1 utente su un milione
      e multarlo/imprigionarlo.Bravo, ma è proprio quello che si vorrebbe evitare: che peschino un povero sfigato e gli facciano pagare per tutti. Non è giusto, stiamo parlando di penale, poi vai a trovare lavoro con il tuo nome stampato sui quotidiani, praticamente gli hai rovinato la vita...
      Secondo me la giornata senza adsl è
      una cazzata meglio intasare i siti di siae e
      ministero "dei beni culturali" e lobby
      affini.
      con un NETSTRIKE Non è questo il modo. Sai che gliene frega a loro se il server va giù, non è mica SCO che lavora nel ramo e ci perde soldi.E disdire l'adsl non è lo stesso il modo, la SIAE e soci secondo me si leccano i baffi sentendo di tutte queste disdette. Hanno ottenuto ciò che volevano, internet è pericolosa per loro perchè offre un nuovo tipo di mercato, mentre loro sono ancorati a quello vecchio.Consiglio a tutti questa lettura:http://www.apogeonline.com/webzine/2004/05/19/01/200405190101Meditate, prima di disdire...
  • Anonimo scrive:
    si ma... alla fine?
    dunque il decreto urbani è stato approvato da un bel po di tempo ma in sostanza cosa è cambiato?da quanto riesco a leggere sui forum la gente che prima scaricava continua tranquilllamente a farloè cambiato qualcosa nel modo d'agire della polizia?
    • Anonimo scrive:
      Re: si ma... alla fine?
      Non è cambiato niente, la verità è che la legge è inapplicabile. Hai idea di quante risorse e personale servirebbero per scansionare l'attività di milioni di utenti?Lo scopo di tutto sto polverone altro non è, che quello di incutere timore nei confronti di un più alto numero possibile di persone. Quindi l'unica cosa che possono fare è quella di fare controlli a campione , e questo significa che le probabilità di essere pescati sono una su centomila.Comunque se proprio vuoi dormire sonni tranquilli, non lasciare tracce sul tuo hard disk.
  • Anonimo scrive:
    NetStrike
    http://www.clarence.com/contents/tecnologia/speciali/smstrike/netstrike.htmlAvete dimenticato il net-strike contro la morte degli sms via internet?Sarebbe un'altra forma di protesta, del tutto legale che causerebbe un disservizio invece di una privazione da parte dell'utente finale.Guardate come finì per i gestori di telefonia mobile:http://www.clarence.com/contents/tecnologia/speciali/smstrike/prove.htmlE poi... http://www.clarence.com/contents/tecnologia/speciali/smstrike/vittoria.html---Per il NetStirke, Clarence creò una pagina con vari frame dentro i quali venivano aperte le pagine dei vari gestori e della siae. Questi frame, attraverso uno script, facevano un reload ogni N secondi. In questo modo bastava tenere quella pagina aperta per partecipare al netstrike.---Nessuno che vuole creare una paginetta ad hoc? ;-)Saluti...A dreamer.
    • Anonimo scrive:
      Re: NetStrike
      Meglio imboscarsi dietro un proxy ad alto anominato (possibilmente localizzato in un paese dove non esista legislazione precisa in materia) prima di fargli questo scherzetto.Il netstrike è legale (chi mi impedisce di refreshare un sito tutte le volte che voglio?), ma di questi tempi non si sa mai. Si corre il rischio di ritrovarsi una visita MOLTO sgradita a casa ad un'ora MOLTO mattutina.[cut]
      www.clarence.com/contents/tecnologia/speciali
      Avete dimenticato il net-strike contro la
      morte degli sms via internet?
      Sarebbe un'altra forma di protesta, del
      tutto legale che causerebbe un disservizio
      invece di una privazione da parte
      dell'utente finale.[cut]
    • Anonimo scrive:
      Re: NetStrike
      Già ... altro che scipero che non conta nullama tutti collegati a beniculturali.itche magari dicono qualcosa nei TG se il sito diventa irragiungibileciao
    • Anonimo scrive:
      Re: NetStrike
      Eccola quì:Genera cinque frames alte 50 pix cadauna che puntano a cinque siti diversi. Il refresh viene fatto una volta al secondo NETSTRIKE!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: NetStrike
        Ooops! Si è mangiato i tag html.Mettere il carattere minore all'inizio di ogni riga e maggiore alla finehtmlheadmeta HTTP-EQUIV="REFRESH" CONTENT="1"/headframeset FRAMESPACING="0" rows="50, 50, 50, 50, 50"frame SRC="ILSITOCHEVUOI" MARGINWIDTH="0" MARGINHEIGHT="0" NORESIZE frameborder="10" scrolling="no"frame SRC="ILSITOCHEVUOI" MARGINWIDTH="0" MARGINHEIGHT="0" NORESIZE frameborder="10" scrolling="no"frame SRC="ILSITOCHEVUOI" MARGINWIDTH="0" MARGINHEIGHT="0" NORESIZE frameborder="10" scrolling="no"frame SRC="ILSITOCHEVUOI" MARGINWIDTH="0" MARGINHEIGHT="0" NORESIZE frameborder="10" scrolling="no"frame SRC="ILSITOCHEVUOI" MARGINWIDTH="0" MARGINHEIGHT="0" NORESIZE frameborder="10" scrolling="no"frame SRC="ILSITOCHEVUOI" MARGINWIDTH="0" MARGINHEIGHT="0" NORESIZE frameborder="10" scrolling="no"/framesetnoframesbodyp/body/noframes/html
        • Anonimo scrive:
          Re: NetStrike
          Beh... qualcuno che lo mette tra le pagine di qualche sito?Direi di puntare alcuni siti istituzionali e la Siae.Non è per nulla illegale fare il reload di un sito web. Non è nè ping nè dos.
        • Anonimo scrive:
          Re: NetStrike
          c'è nessuno interessato ancora al netstrike?
          • Anonimo scrive:
            Re: NetStrike
            - Scritto da: Anonimo
            c'è nessuno interessato ancora al
            netstrike?Io si... e parteciperei con piacere... in fondo il reload non è per nulla illegale... (o arrivano i Carabinieri a chiudermi l'exploder ;))
  • Anonimo scrive:
    Ho già disdetto ma...
    Personalmente ho già disdetto l?adsl il giorno stesso dell?approvazione della legge al senato.Francamente non credo che disdire possa servire a far cambiare qualcosa, personalmente l?ho fatto per una questione di coerenza, come non acquisto certo DVD o CD ai prezzi di mercato correnti.Se già pagavamo su ogni supporto una tangente alla SIAE o alle majors per compensarle di qualcosa, in un certo senso la cosa poteva anche essere accettabile, ma cosi? la cosa è troppo sbilanciata.Quello che veramente mi preoccupa è la facilità ed il silenzio con la quale accettiamo di far legiferare a favore degli interessi di multinazionali straniere sul nostro territorio.Non parlo solo in materia di diritti d?autore, parlo di OGM, di monopolio e manipolazione dell?informazione, brevetti sul software etc..Non so come sarà lo scenario tra altri 10 - 15 anni, ma a buon senso, se come unione europea non cominciamo a far valere le nostre ragioni ed i nostri interessi, siamo destinati a rimanere paggi di stati che sono si? potenti, ma che lo sono perché noi, con i nostri comportamenti glielo permettiamo.A proposito, è vero che una delle regole fatte dall?amministrazione ?provvisoria? americana in Iraq dopo la ?liberazione? è stata di dotare l?Iraq di una indispensabile legge che allungava la copertura del diritto d?autore fino a 80 anni dalla morte dell?autore, come in qualsiasi altra nazione civile?L?ho preso troppo alla lunga?
  • Anonimo scrive:
    PI: Dove lo avete preso sto Buti?!?!?
    Ma dove lo avete pescato questo presunto avvocato?!?!Pecca dei principi fondamentali del diritto, non conosce affatto la filosofia del diritto, e' all'oscuro sulla figura del parlamento e del legislatore..e' all'oscuro sui diritti e doveri del cittadino.....praticamente pare non abbia mai studiato...ma dove lo avete preso?!?!!?
    • Anonimo scrive:
      Re: PI: Dove lo avete preso sto Buti?!?!?
      già, peccato che quel che ha detto sia TRAGICAMENTE vero....colpa nostra se mentre facevano le leggi dormivamo.
  • Anonimo scrive:
    fosse solo un problema di copyright....
    Non so se avete letto bene il decreto,ma ci sono delle nicchie non afffatto piacevoli tipo:"9. All'articolo 39, comma 1, del decreto legislativo 9 aprile 2003, n. 68, sono apportate le seguenti modificazioni:a) la lettera d) è sostituita dalla seguente:"d) memorie digitali idonee per audio e video, fisse o trasferibili, quali flash memory e cartucce per lettori MP3 e analoghi: 0,36 euro per ogni gigabyte";b) dopo la lettera h) è aggiunta la seguente:"h-bis) apparecchi esclusivamente destinati alla masterizzazione di supporti DVD e CD e software finalizzato alla masterizzazione: 3 per cento dei relativi prezzi di listino al rivenditore"Questo significa un'aumento del prezzo di hd cd dvd e compagnia bella...Se si fanno due conti si riesce a vedere che 36 centesimi a Gb (N.B. oggi come oggi un' hd da 80 Gb diciamo che è lo standard, quindi 0.36*80 =48 euro di più il tutto da ivare..)non sono poi pochi.....Medidate gente meditade....alla faccia dell'alfabetizzazione informatica...qua tra un po costa più comprare un pc che un'auto.
  • Anonimo scrive:
    Quesito per l'avv. Buti
    Caro Avvocato,nel suo intervento chiede piu' pragmatismo, ed e' proprio a tal fine che le pongo un interessante interrogativo: poniamo che ci sia un computer in una classica famiglia. Poniamo che l'ip di questo computer venga identificato e venga colto sul fatto nell'azione di scaricare materiale coperto da copyright dalla rete internet. Poniamo che questa bella famigliola si trovi un bel giorno con gli agenti della polizia (o chi per essa) fuori casa. Come si fa a stabilire CHI e' l'autore del delitto su una famiglia di X (numero variabile) persone? Nel caso in cui non si trovasse un reo confesso, chi verrebbe incriminato? Trasliamo lo stesso scenario su un computer di un'azienda (medio/piccola/grande che possa essere, ma non dimentichiamoci neppure di enti pubblici o pubbliche amministrazioni). Come si fa a determinare "l'esecutore materiale del delitto"? A chi verrebbe contestata l'infrazione? All'azienda in toto?Grazie dell'attenzione,L'anonimo Lettore
    • Anonimo scrive:
      Re: Quesito per l'avv. Buti

      E tutti vissero felici e contenti!quando imparerai a quotare vivremo davvero tutti felici e contenti.
  • Anonimo scrive:
    Una chicca di Andrea Buti... leggete
    volevo proporvi una chicca proprio sul grande difensore di questa assurda legge? Andrea Buti Guardate cosa diceva ad interlex nei confronti dei dialer a pagamento? Pagate e tacete! :|http://www.interlex.it/attualit/a_buti1.htm E guarda proprio oggi Punto informatico cosa pubblica? http://punto-informatico.it/p.asp?i=48319 ? Proprio un bel paladino delle nobili cause!!! :@
    • Anonimo scrive:
      Re: Una chicca di Andrea Buti... leggete
      - Scritto da: Anonimo
      volevo proporvi una chicca proprio sul
      grande difensore di questa assurda legge?
      Andrea Buti

      Guardate cosa diceva ad interlex nei
      confronti dei dialer a pagamento? Pagate e
      tacete! :|

      www.interlex.it/attualit/a_buti1.htm

      E guarda proprio oggi Punto informatico cosa
      pubblica?

      punto-informatico.it/p.asp?i=48319

      ? Proprio un bel paladino delle nobili
      cause!!! :@Proprio un bel tipo :@Come ho detto in altro 3d...ma dove lo avete preso sto Buti?!?
  • Anonimo scrive:
    che cazzo fate quì!?
    non per dire!? ma perchè siete tutti collegati!???e scollegatevi!!!!!!!
    • bacarozz83 scrive:
      Re: che cazzo fate quì!?
      uè... guarda che è lunedì..... non martedì!ahahaaaaaaaaaa(linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: che cazzo fate quì!?
        Cazzo e io che pensavo che oggi fosse mercoledì, allora ieri sono stato scollegato tutto il giorno per nulla?Dannazione...
        • Anonimo scrive:
          Re: che cazzo fate quì!?
          - Scritto da: Anonimo
          Cazzo e io che pensavo che oggi fosse
          mercoledì, allora ieri sono stato
          scollegato tutto il giorno per nulla?

          Dannazione...E' ora di trovarsi una ragazza....
          • Anonimo scrive:
            Re: che cazzo fate quì!?

            - Scritto da: Anonimo

            Cazzo e io che pensavo che oggi fosse

            mercoledì, allora ieri sono stato

            scollegato tutto il giorno per nulla?



            Dannazione...

            E' ora di trovarsi una ragazza....E anche un calendario direi...http://www.mozilla.org/projects/calendar/installation.html
          • Anonimo scrive:
            Re: che cazzo fate quì!?
            - Scritto da: Akaal

            - Scritto da: Anonimo


            Cazzo e io che pensavo che oggi
            fosse


            mercoledì, allora ieri sono
            stato


            scollegato tutto il giorno per
            nulla?





            Dannazione...



            E' ora di trovarsi una ragazza....

            E anche un calendario direi...

            www.mozilla.org/projects/calendar/installatioE anche questohttp://adblock.mozdev.org/
    • Anonimo scrive:
      Re: che cazzo fate quì!?
  • Anonimo scrive:
    Diritto internazionale
    A me risulta che stando al diritto internazionale , chiunque può acquisire gratuitamente un opera protetta da copyright purchè si impegni a disfarsi della stessa, entro 24 ore.Quindi nella fattispecie ad un utente (secondo le leggi internazionali) è concesso il download gratuito di file protetti da diritto d'autore , purchè questi si impegni ad eliminarli entro 24 ore.Io ho già provato a girare in rete per cercare informazioni a riguardo ; ma finora senza esito. Qualcuno ne sa niente in proposito?Perchè se sta cosa fosse vera, credo che ne vedremmo delle belle nelle aule dei tribunali , visto che in tal caso la legge urbani risulterebbe in ampio contraso con le norme internazionali.
  • grassman scrive:
    Risposta per Andrea Buti

    Già, ma quanti si sono chiesti se questo presunto principio
    della libera condivisione dell'arte e della cultura (sempre
    che questo non sia solo un paravento) leda i diritti di qualcuno?
    E si badi non è un discorso formalista, è un discorso di legalità.Una cosa è la legalità (che deriva da legge) un altra e giustizia (che deriva da giusto).Ci sono molte cose che non sono giuste, ma favoriscono la siae e i vari autori/editori/artisti.Non si capisce perchè se compro un hard disk, o semplicemente un masterizzatore o anche un cdr parte dei miei soldi vadano a finire alla SIAE. A quale titolo?Questa legge è sbagliata e inefficace.Sbagliata perchè colpisce praticamente tutta la popolazione (chi di noi non ha ALMENO una musicassetta duplicata?) e inefficace perchè fatta la legge, trovato l'inganno.Penso che per molti sarà più facile, economico, veloce e sicuro noleggiare un film, ripparlo e duplicarlo.Quello che odio di questa questione è che ha cercato di colpire un fenomeno sicuramente negativo, ma l'italia ha bisogno di leggi più urgenti.Tanto per citarne qualcuna: - risolvere la colossale truffa dell'IVA sul'import/export dai paesi comunitari- trovare una migliore ubicazione per i rifuti radioattivi oggi stipati in zone anche a rischio idro-geologico- soluzione del business delle mafie sui rifiuti...
    • avvandrea67 scrive:
      Re: Risposta per Andrea Buti

      Una cosa è la legalità (che
      deriva da legge) un altra e giustizia (che
      deriva da giusto).Condivido; non ho mai avuto lintenzione di dire che legge fosse giusta...Il diritto è una cosa e l'equità un'altra...Lo prevedono i codici.Per chi ci crede, nell'aldilà, c'è San Pietro... speriamo che almeno lui sia giusto invece che legale...
    • Anonimo scrive:
      Re: Risposta per Andrea Buti
      Egregio avvocato,il suo pezzo ha senz'altro buone ragioni giuridiche, formalmente ineccepibili ma abbondantemente inapplicabili.Lei affrema che in realtà la legge sul diritto d'autore esisteva già, e che quindi la legge (ormai è così) Urbani rappresenta solo una precisazione in termini sanzionatori di una norma già presente.Lei sa bene che non è così: le sanzioni relative allo sfruttamento non definito del diritto d'autore erano già presenti nelle legge precedente, che (quella sì) riferiva ad un quadro legislativo europeo.Il problema è un altro: al di là del fatto che non vedo come sarà possibile limitare il P2P (forse iniziando procedimenti contro milioni di persone che utilizzano quotidianamente lo scambio di informazioni ? E chi dovrebbe garantire il controllo dello scambio P2P, decidendo se il file è o meno sottoposto al diritto d'autore ?) resta il fatto che ad oggi prevedere una pena di quattro anni per chi scarica un MP3 è una vera bufala giuridica, visto invece che per il falso in bilancio è prevista solo una sanzione pecuniaria.Diciamo le cose come stanno, invece: non sarà che per caso anche questa legge ha a che fare con le case di distribuzione cinamatografica di proprietà di Mediaset ?Cordialità...
  • Anonimo scrive:
    X CHI DICE CHE DISDIRE NON CONVIENE
    Non sono daccordo nel dire che chi disdice fa il loro gioco per diverse ragioni, la 1) è se io prima usavo la banda larga di fastweb per scaricare grandi quantità di dati tipo musica e film adesso come adesso non mi serve più 2) E' possibile che chiunque mantenga un adsl veloce sia in cima alla lista della polizia postale per un immediato controllo? 3) se voglio vedere siti di informazione tipo p.i. che ci mettono un po per aprirsi li vedo solo esplicitamente per sapere di più sul decreto urbani altrimenti mi limiterei a leggere siti + leggeri tipo ansa.it che danno informazioni immediate e ogni ora 4) se uno si toglie l'adsl è anche perchè c'è la paura che tuo figlio si lasci tentare dallo scaricare un film o una canzone di interesse, questo comporta che di mezzo ci vado io!!! 5) Non trovo giusto che qualunque persona violi la mia privacy e controlli quello che io faccio quando navigo! caspita vogliono tutelare i diritti d'autore ma la privacy di ogni cittadino la vogliono calpestare?...
    • Anonimo scrive:
      Re: X CHI DICE CHE DISDIRE NON CONVIENE
      - Scritto da: Anonimo
      Non sono daccordo nel dire che chi disdice
      fa il loro gioco per diverse ragioni, la 1)
      è se io prima usavo la banda larga di
      fastweb per scaricare grandi quantità
      di dati tipo musica e film adesso come
      adesso non mi serve più Vero, ma non per tutti è così.2) E'
      possibile che chiunque mantenga un adsl
      veloce sia in cima alla lista della polizia
      postale per un immediato controllo?Tutto è possibile, ma io non lo ritengo probabile, in quanto le indagini dovrebbero partire dai sistemi p2p a ritroso fino all'ip del trasgressore e quindi alla sua identità; in questo caso invece dovresti monitorare le connessioni di un privato solo perché avendo la banda larga potrebbe scaricare materiale illegale.3) se
      voglio vedere siti di informazione tipo p.i.
      che ci mettono un po per aprirsi li vedo
      solo esplicitamente per sapere di più
      sul decreto urbani altrimenti mi limiterei a
      leggere siti + leggeri tipo ansa.it che
      danno informazioni immediate e ogni ora e allora? non capisco la conclusione.4)
      se uno si toglie l'adsl è anche
      perchè c'è la paura che tuo
      figlio si lasci tentare dallo scaricare un
      film o una canzone di interesse, questo
      comporta che di mezzo ci vado io!!! esistono dei metodi per impedirgli l'utilizzo del pc; si chiamano password, o comunque potresti assegnargli un utenza da user ed impedirgli di installare qualunque programma.5) Non
      trovo giusto che qualunque persona violi la
      mia privacy e controlli quello che io faccio
      quando navigo! caspita vogliono tutelare i
      diritti d'autore ma la privacy di ogni
      cittadino la vogliono calpestare?...per le motivazioni di cui sopra (le indagini vengono fatte a partire dal p2p) anche con una semplice connessione 56k potresti essere monitorato, le soluzioni al problema sono 2: o non ti connetti al p2p o non ti connetti affatto.
  • Anonimo scrive:
    Happening di prtotesta e violazione
    Ma sì facciamo un incontro in piazza, magari a montecitorio ,in cui le proteste si uniscano ("Protestatori di tutto il mondo unitevi" sarà il motto), si sostengano a vicenda e lancino una bomba mediatica.L'idea è questa: da una parte Pannella che regala marjuana (lo so l'ha già fatto, ma potrebbbe ripetersi, il Cortiana che scarica l'ultimo di Britney Spears da WinMX, un medico che fa sperimentazione sulle cellule staminali e poi se qualcuno ha altre idee... lo dica!Dall'altra parte invece poliziotti che stilano verbali.Il tutto circondato da scooteristi senza casco e automobilisti senza cintura. Poi magari facciamo un bel falò coi bollettini del canone TV e DULCIS IN FUNDO lo spegniamo con un estintore NON A NORMA!!!!AVANTI, SI ACCETTANO ADESIONI!!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Happening di prtotesta e violazione
      - Scritto da: Anonimo
      Ma sì facciamo un incontro in piazza,
      magari a montecitorio ,in cui le proteste si
      uniscano ("Protestatori di tutto il mondo
      unitevi" sarà il motto), si
      sostengano a vicenda e lancino una bomba
      mediatica.
      L'idea è questa: da una parte
      Pannella che regala marjuana (lo so l'ha
      già fatto, ma potrebbbe ripetersi, il
      Cortiana che scarica l'ultimo di Britney
      Spears da WinMX, un medico che fa
      sperimentazione sulle cellule staminali e
      poi se qualcuno ha altre idee... lo dica!
      Dall'altra parte invece poliziotti che
      stilano verbali.
      Il tutto circondato da scooteristi senza
      casco e automobilisti senza cintura. Poi
      magari facciamo un bel falò coi
      bollettini del canone TV e DULCIS IN FUNDO
      lo spegniamo con un estintore NON A
      NORMA!!!!
      AVANTI, SI ACCETTANO ADESIONI!!!!!!!Io ci sto subito. E' ora di finirla con queste imposizioni da stato totalitario.
  • Anonimo scrive:
    TROPPI INTERROGATIVI!!!
    Pure io con lo sciopero sarei d'accordo ma in Italia non si è mai ottenuto molto con gli scioperi,soltanto disagi. A mio avviso le cose importanti da fare sono:1. Non scordarsi della promessa del ministro Urbani di cambiare la frase "per trarne profitto" con "a fini di lucro", promessa fatta pubblicamente in parlamento che metterebbe fine all'illiceità del download per uso privato2. Protestare contro la ben piu grave tassa sui masterizzatori e supporti come hard disk. E' una tassa dispotica poichè qualsiasi cosa può essere utilizzata in modo illecito. Tassa sui masterizzatori, un 3 per cento sul prezzo di vendita che verrà distribuito. 3% su un masterizzatore che costa 100 euro sono 3 euro...un'aumento impercettibile considerato l'impatto sul prezzo finale... ma considerate se si vendono un milione di masterizzatori... E' una tassa DISPOTICA e INGIUSTA.3. Perchè i TG sono stati tutti zitti? Pochi sapevano del decreto-legge,ancor meno della sua conversione in legge... cioè l'informazione da parte dei media ACCESSIBILI A TUTTI è stata scarsissima. si va avanti a parlare x giorni di CAZZATE(scusate il termine) e argomenti di questa importanza vengono taciuti abilmente... Il principe di Spagna si sposa e lo trasmettono quasi a reti unificate (suo sacrosanto diritto,x carità!)...il decreto urbani dov'è invece??? Perchè non se ne discute? Perchè non c'è una data chiara su quando la legge verrà modificata?C'è QUALCOSA CHE NON VA...Chi mi voglia rispondere lo faccia anche all'email gioanr@tin.it ... mi perdo spesso nei forum!!!
  • Anonimo scrive:
    sciopero di DVD/Cinema/cdaudio
    Sciopero..... non andiamo + al cinema non compriamo piu' DVD e non compriamo + CD musicali... basta dare soldi a chi già ne ha abbastanza!!!
  • grassman scrive:
    Non vengo al cinema per protesta
    Penso che, insieme ai miei amici, in occasione delle prossime uscite cinematografiche farò l'uomo sandwitch.Mi recherò davanti alla multisala più grande della provincia con un bel cartello con su scritto "Non vengo al cinema per protestare contro la legge Urbani".Se riesco a convincere qualcuno a rinunciare al film, per vederlo dopo pochi mesi -e con notevole risparmio- su dvd a noleggio, sarà un introito in meno per la siae.Inizierò da troy!
  • Anonimo scrive:
    Ma, gli artisti...!?
    Dove sono gli artisti?Perche' non dicono la loro?Non mi pare che Vasco sia in braghe di tela per colpa del p2p.Anzi, mi pare che certi artisti abbiano avuto molta piu' popolarita' proprio grazie a questa promozione gratuita (nel senso che non hanno speso un euro per lanciare i loro prodotti, ed hanno raggiunto il pubblico piu' vasto possibile a COSTO ZERO).Forse hanno paura di affermare che 22 euro per un cd sono troppi?Hanno forse paura che gli straccino il contratto?Peche' un artista non ha il coraggio d prendere una posizione?Ma lo sanno che , alla fine, i loro soldi vengono da noi utenti?Che abbiamo un misero stipendio di 850 euri?E qualcuno anche meno?Dai artisti!Fatevi sentire, che vorrei capire!
  • Anonimo scrive:
    CI SONO TROPPI INTERROGATIVI...LEGGETE!!
    Pure io con lo sciopero sarei d'accordo ma in Italia non si è mai ottenuto molto con gli scioperi,soltanto disagi. A mio avviso le cose importanti da fare sono:1. Non scordarsi della promessa del ministro Urbani di cambiare la frase "per trarne profitto" con "a fini di lucro", promessa fatta pubblicamente in parlamento che metterebbe fine all'illiceità del download per uso privato2. Protestare contro la ben piu grave tassa sui masterizzatori e supporti come hard disk. E' una tassa dispotica poichè qualsiasi cosa può essere utilizzata in modo illecito. Tassa sui masterizzatori, un 3 per cento sul prezzo di vendita che verrà distribuito. 3% su un masterizzatore che costa 100 euro sono 3 euro...un'aumento impercettibile considerato l'impatto sul prezzo finale... ma considerate se si vendono un milione di masterizzatori... E' una tassa DISPOTICA e INGIUSTA.3. Perchè i TG sono stati tutti zitti? Pochi sapevano del decreto-legge,ancor meno della sua conversione in legge... cioè l'informazione da parte dei media ACCESSIBILI A TUTTI è stata scarsissima. si va avanti a parlare x giorni di CAZZATE(scusate il termine) e argomenti di questa importanza vengono taciuti abilmente... Il principe di Spagna si sposa e lo trasmettono quasi a reti unificate (suo sacrosanto diritto,x carità!)...il decreto urbani dov'è invece??? Perchè non se ne discute? Perchè non c'è una data chiara su quando la legge verrà modificata?C'è QUALCOSA CHE NON VA...Chi mi voglia rispondere lo faccia anche all'email gioanr@tin.it ... mi perdo spesso nei forum!!!
    • Ibiza scrive:
      Re: CI SONO TROPPI INTERROGATIVI...LEGGETE!!
      La risposta del silenzio delle tv e questa Leggi di seguitoRiporto un'articolo trovato su un forum inglese : Jail for p2p users in new Italian law The Italian cultural minister, Giuliano Urbani, has proposed a new law that has already been approved by the Italian parliament, and is waiting for Senate approval. The use of any means, including P2P networks, to exchange audiovisual material or software will become a felony punishable by up to 6 years in prison and the confiscation of all the hardware and media. This will be the most repressive law of its kind in the world, and is what happens when the Prime Miniter, Silvio Berlusconi, who controls practically all the media in the country, also has stakes in movie production (Medusa Film) and DVD rental outlets (Blockbuster Italia). --------------------------------------------- Su un'altro forum italiano, trovo la traduzione dell'articolo: Carcere per chi usa il p2p nella nuova legge Italiana Il Ministro della Cultura italiano, Giuliano Urbani, ha proposto una nuova legge che già è stata approvata dal Parlamento italiano e sta aspettando l'approvazione del Senato. L'uso di tutti i mezzi, comprese le reti di P2P, per scambiare il materiale o il software audiovisivo si trasformerà in in un crimine punibile con fino a 6 anni in prigione e la confisca di tutti i supporti e mezzi. Questa sarà la legge più repressiva sul p2p nel mondo ed è ciò che accade quando il Primo Ministro, Silvio Berlusconi , controlla praticamente tutti i mezzi nel paese, inoltre ha ruoli nella produzione di film (produzioni Medusa) e nel noleggio/commercio dei DVD (Blockbuster Italia). ----------------------------------------------- Stiamo facendo una bellissima figura con tutto il mondo!!! Evviva.....
      • Anonimo scrive:
        Re: CI SONO TROPPI INTERROGATIVI...LEGGETE!!
        Certo l'avevo già letto anch'io quell'articolo...non mi ricordo dove...il mio era un interrogativo retorico...è logico che se c'è il silenzio tv c'è qualcosa sotto! comunque NON bisogna dimenticarsi della promessa pubblica di urbani di modifiche alla legge che renderebbe ancora lecito il p2p...
    • Anonimo scrive:
      Re: CI SONO TROPPI INTERROGATIVI...LEGGETE!!
      - Scritto da: Anonimo
      Pure io con lo sciopero sarei d'accordo ma
      in Italia non si è mai ottenuto molto
      con gli scioperi,soltanto disagi. A mio
      avviso le cose importanti da fare sono:

      1. Non scordarsi della promessa del ministro
      Urbani di cambiare la frase "per trarne
      profitto" con "a fini di lucro", promessa
      fatta pubblicamente in parlamento che
      metterebbe fine all'illiceità del
      download per uso privatoSbagli. Metterebbe fine allo sharing considerato come reato. Rimarrebbe un illecito sia il download che l'upload. Amministrativo, ma non piu' reato. Con importantissime differenze a livello di indagine.
      2. Protestare contro la ben piu grave tassa
      sui masterizzatori e supporti come hard
      disk. E' una tassa dispotica poichè
      qualsiasi cosa può essere utilizzata
      in modo illecito. [...] E' una tassa DISPOTICA e
      INGIUSTA.Sono assolutamente d'accordo.
      abilmente... Il principe di Spagna si sposa
      e lo trasmettono quasi a reti unificate (suo
      sacrosanto diritto,x carità!)...il
      decreto urbani dov'è invece???Suo sacrosanto diritto sposarsi. Meno che con soldi pubblici la RAI filmi e trasmetta queste cose
      • Anonimo scrive:
        Re: CI SONO TROPPI INTERROGATIVI...LEGGETE!!
        Certo ma anche prima del decreto ogni file era illecito poichè protetto da copyright... ma con la dizione "a scopo di lucro" si potrebbe tornare al normale file sharing perchè gli utenti non hanno proventi monetari condividendo files o scaricandone altri.Per aggirare i problemi legali ovviamente basterà specificare "file a scopo dimostrativo,cancellate entro 24h" o cose simili.Urbani ha promesso pubblicam di modificarla e poche palle sulle interpretazioni... se con la legge il p2p fosse diventato IRREVERSIBILMENTE illegale, l'opposizione non avrebbe ritirato tonnellate di emendamenti e avrebbe continuato con l'ostruzionismo.
        • scorpioprise scrive:
          Re: CI SONO TROPPI INTERROGATIVI...LEGGE
          - Scritto da: Anonimo
          se
          con la legge il p2p fosse diventato
          IRREVERSIBILMENTE illegale, l'opposizione
          non avrebbe ritirato tonnellate di
          emendamenti e avrebbe continuato con
          l'ostruzionismo.Si, ma cosa ha fatto la suddetta opposizione, quando si è trattato di votarla? E' USCITA!!! Non mi sembra comunque un comportamento molto carino, specie nei confronti di chi li ha votati o di chi pensa che sia una legge ingiusta. Per una volta mi è piaciuto il comportamento dei partiti che sono rimasti a votare contro, sebbene spesso non mi trovino d'accordo nè li abbia mai votati
  • Anonimo scrive:
    il Buti
    stando a quello che scrive l'avvocato Buti, il diritto una volta posto, sarebbe immutibile. secondo l'avvocato Buti le leggi sarebbe fatte dal parlamento (mentre dal legislatore sono solo poste, e non fatte). l'avvocato Buti non ha seguito con attenzione il corso di filosofia del diritto.
    • Anonimo scrive:
      Re: il Buti
      - Scritto da: Anonimo
      stando a quello che scrive l'avvocato Buti,
      il diritto una volta posto, sarebbe
      immutibile. secondo l'avvocato Buti le leggi
      sarebbe fatte dal parlamento (mentre dal
      legislatore sono solo poste, e non fatte).
      l'avvocato Buti non ha seguito con
      attenzione il corso di filosofia del
      diritto.Io credo bisogna porsi l'attenzione se il Buti non si sia comprato la laurea...visti gli innumerevoli strafalcioni che fa sia in ordine di diritto vero e proprio che nella spiegazione di come vengono varate le leggi e da chi :D
  • Anonimo scrive:
    Cinema a 3 Euro ---
    CARITA' PELOSA
    Perché anziché fare lo sciopero dell' ADSL non si è pensato di BOICOTTARE in massa il 24 Maggio al cinema a 3 Euro (idea di Urbani nell' ambito della "Settimana della Cultura")? Invece oggi i cinema aderenti saranno strapieni, tutti a vedere Troy. Quei conigli dei miei amici ci van tutti... io MI RIFIUTO! Non voglio l' elemosina di Urbani, voglio che la cultura sia disponibile a un prezzo ACCESSIBILE, me ne frego di un "happy hour" una volta l'anno, è solo PROPAGANDA!
    • Anonimo scrive:
      Re: Cinema a 3 Euro ---
      CARITA' PELOSA
      - Scritto da: Anonimo
      Perché anziché fare lo
      sciopero dell' ADSL non si è pensato
      di BOICOTTARE in massa il 24 Maggio al
      cinema a 3 Euro (idea di Urbani nell' ambito
      della "Settimana della Cultura")? Invece
      oggi i cinema aderenti saranno strapieni,
      tutti a vedere Troy. Quei conigli dei miei
      amici ci van tutti... io MI RIFIUTO! Non
      voglio l' elemosina di Urbani, voglio che la
      cultura sia disponibile a un prezzo
      ACCESSIBILE, me ne frego di un "happy hour"
      una volta l'anno, è solo PROPAGANDA!Infatti...perchè non provano a fare 5 euro tutto l'anno, invece che 3 euro per una settimana? Così si che avrebbero dei risultati...
    • Anonimo scrive:
      Re: Cinema a 3 Euro ---
      CARITA' PELOSA

      di BOICOTTARE in massa il 24 Maggio al
      cinema a 3 Euro (idea di Urbani nell' ambitoscusami, ma cos'è sta storia del cinema a 3 euro?Se fosse così anche un giorno a settimana a 3 euro sarebbe l'unica cosa decente fatta da Urbani.
      • Anonimo scrive:
        Re: Cinema a 3 Euro ---
        CARITA' PELOSA
        - Scritto da: Anonimo


        di BOICOTTARE in massa il 24 Maggio al

        cinema a 3 Euro (idea di Urbani nell'
        ambito

        scusami, ma cos'è sta storia del
        cinema a 3 euro?
        Se fosse così anche un giorno a
        settimana a 3 euro sarebbe l'unica cosa
        decente fatta da Urbani.un giorno alla settimana sarebbe splendido...un giorno all'anno ridicolo
  • scorpioprise scrive:
    Sullo sciopero
    Io personalmente sono anche d'accordo che in teoria lo sciopero sia un mezzo per farsi sentire, ma permettetemi di fare un piccolo appunto: vi sembra che ad oggi gli scioperi servano effettivamente a qualcosa, data la quasi forma di abuso?Mi spiego meglio.Guardate situazioni come Alitalia, Trenitalia e company.Ci sono persone che non vengono retribuite come dovrebbero, persone che aspettano rinnovi dei contratti da due anni o più. Cosa fanno per ottenere un po' di attenzione? Rompono le scatole ai cittadini generici con un disservizio (aerei o treni che non partono, o occupazione delle strade).Risultato? "Si, forse vi stiamo a sentire tra due settimane".Ora veniamo a questo:La protesta è sul diritto di tutelare la privacy (dato dal fatto che ci spierebbero 3 volte di più, ma voglio vedere se ci riescono sul serio, con gli attuali problemi delle forze dell'ordine in materia di antiterrorismo) di cittadini che in casa vogliono almeno essere tranquilli.Non riuscirebbe tuttavia lo sciopero perchè:1) non si fornisce un disservizio ma si rinuncia un servizio;2) non si colpisce direttamente un ente politico, ma provider che finora cercano di tenersi solo ben stretti gli utenti ma non possono quasi dire niente, perchè privati;3) i dati saranno direttamente a disposizione dei soli provider stessi, che solo comunicando per vie ufficiali potrebbero far qualcosa.L'unica sarebbe mettere su un bell'attacco di tipo DoS, ma non dato da un virus, fatto da tutti gli utenti di Adsl contro il sito dei beni culturali. E' proprio il disservizio che riesce a colpire l'attenzione. Ma, come sopra, la risposta sarebbe sempre: "Si, forse vi stiamo a sentire tra due settimane". O forse manco quella.Sono molto scettico sul fatto che funzionerebbe staccare il modem.Offritemi voi argomenti per cui sia efficace AL GIORNO D'OGGI (sono d'accordissimo sul fatto che sia stato uno strumento vero in passato) lo sciopero, specie del tipo di quello proposto. Deluso dall'introduzione della penalizzazione del p2p al pari della pedopornografia
    • Anonimo scrive:
      Re: Sullo sciopero
      Lo sciopero degli acquisti si abbatte sugli introiti delle major , della Siae , dei rivenditori e dello stato.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sullo sciopero
        A questo punto credo di poter trarre 3 conclusioni:in primo luogo fare lo sciopero. Anche se serve a poco, una scotoliata senz'altro la dà. In secondo luogo direi di effettuare un netstrike, come è stato detto, verso siti istituzionali, ma che duri il più a lungo possibile. Gli utenti ADSL potrebbero fare molti danni con i DDOS. In terzo ed ultimo luogo, direi di smetterla di comprare DVD e CD audio originali. Magari mettendo insieme tutti questi punti in un paio di mesi il danno sarebbe molto grosso.
        • scorpioprise scrive:
          Calma, non soluzioni drastiche
          Calma, non voglio istigare un netstrike, dico solo che mi sembra forse l'unico sistema per farsi sentire, e non dico assolutamente di passare nell'illecito e prolungare il DenialOfService, anzi.Dico solo che un flusso forte può permetterci di farci sentire. Farlo nella maniera più legale possibile poi lo renderà più sincero.
      • scorpioprise scrive:
        Re: Sullo sciopero
        Lo sciopero a cui mi riferivo era quello del modem, non quello di CD/DVD/cinema, su cui sono perfettamente d'accordo
        • Anonimo scrive:
          Re: Sullo sciopero
          ...comunque facciamolo, sto sciopero, che se anche non mettiamo in difficoltà nessuno, neanche danneggiamo qualcuno, visto che in pratica per un giorno ci asteniamo dall'utilizzare un servizio che abbiamo già comunque abbondantemente pagato. Poi, se tengono allo sviluppo della banda larga in italia, faranno i loro conti. Forse.Dove si fanno i netstrike?saluti.Max
      • Anonimo scrive:
        Re: Sullo sciopero
        bè una cosa che farebbe Veramente riflettere i politici italiani potrebbe essere il linciaggio di Urbani da parte di una folla incazzata in pubblica piazzameglio poi se tira le cuoia
  • Anonimo scrive:
    telecom
    ho telefonato per disdire l'adsl e la telefonista mi ha passato un ufficio interno, mi hanno detto che telecom comincia a preoccuparsi per l'alto numero di disdette richieste o minacciate.
  • Anonimo scrive:
    CHIACCHIERATE TROPPO...
    io da mesi non compro + audiovisivi.Vivo bene lo stesso e i soldi me li magno ( nel vero senso della parola) in trattoria.Fate tutti come me ad oltranza, e fra qualche mese produttori e lobbies senza i soldi nostri, vedrete come abbassano le penne!Chi ha i soldi in tasca vince.Teniamoceli in tasca e verranno a leccarci i piedi.Chi non è capace di farlo non venga poi a piangere se discografici & Co. se lo inchiappett*no.Se poi gli piace meglio per lui ;)Peppe
    • Anonimo scrive:
      Re: CHIACCHIERATE TROPPO...
      SONO CAPACI DI METTERE IL BOLLINO SIAE SULLE MELANZANE ALLA PARMIGIANA (LA CITTà DI PARMA DETIENE I DIRITTI DI AUTORE):D:Dcmq, anch'io non compro più i loro prodotti e manco al cinema vado... (fa caldo... si sta bene fuori a passeggiare)Un gran bel risparmio, come avere una tredicesima ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: CHIACCHIERATE TROPPO...
        E' grazie a quelli come voi, che scaricano qualunque cosa via p2p e che non sborsano un soldo per i copyright che si è arrivati alla legge Urbani, ed ora non lamentatevi.
        • Anonimo scrive:
          Re: CHIACCHIERATE TROPPO...
          Ti faccio presente che scaricare opere protette dal famoso diritto d'autore è sempre stato illegale. Questa legge è ingiusta per la pena che, probabilmente, sarà inflitta ai quei pochi che verranno denunciati.Se non scarichiamo più, non acquisteremo comunque i cd/dvd ecc... loro lo sanno. Hanno fatto sta legge per beccarsi i soldi delle tasse sui masterizzatori e HD...NO CD / NO DVD / NO CINEMA
        • Anonimo scrive:
          Re: CHIACCHIERATE TROPPO...
          ma baciami il c................
  • Anonimo scrive:
    IL 25 STACCARE STACCARE STACCARE
  • Anonimo scrive:
    BUONA NOTIZIA
  • Anonimo scrive:
    Autodenuncia di Cortiana
    Anche se ormai è divenuta legge, credo che rimanga evidente la sproporzione della pena e altre pecche.Se Fiorello Cortiana si autodenunciasse, e fosse il primo ad essere sottoposto a processo, potrebbe alla fine ricorrere in corte di cassazione e creare un precedente per tutti gli altri, evitando che tale trafila tocchi ad un povero sprovveduto pescato nel mucchio; inoltre se fosse Cortiana a fare quest'azione avrebbe maggiore rilevanza non solo politica ma godrebbe di quel clamore di cui questa vicenda ha bisogno, per rompere il silenzio imposto in generale dai media.
    • Anonimo scrive:
      Re: Autodenuncia di Cortiana
      - Scritto da: Anonimo
      Anche se ormai è divenuta legge,
      credo che rimanga evidente la sproporzione
      della pena e altre pecche.

      Se Fiorello Cortiana si autodenunciasse, e
      fosse il primo ad essere sottoposto a
      processo, potrebbe alla fine ricorrere in
      corte di cassazione e creare un precedente
      per tutti gli altri, evitando che tale
      trafila tocchi ad un povero sprovveduto
      pescato nel mucchio; inoltre se fosse
      Cortiana a fare quest'azione avrebbe
      maggiore rilevanza non solo politica ma
      godrebbe di quel clamore di cui questa
      vicenda ha bisogno, per rompere il silenzio
      imposto in generale dai media.E' un senatore, ha l'immunità.
      • Anonimo scrive:
        Re: Autodenuncia di Cortiana
        E allora Caravita, è deputato pure lui? I radicali sono in parlamento (mi ricordo che erano stati esclusi)... potrebbe farlo uno di loro.
        • Anonimo scrive:
          Re: Autodenuncia di Cortiana
          - Scritto da: Anonimo
          E allora Caravita, è deputato pure
          lui? I radicali sono in parlamento (mi
          ricordo che erano stati esclusi)... potrebbe
          farlo uno di loro.L'ha già fatto Cappato settimana scorsa.
          • Anonimo scrive:
            Re: Autodenuncia di Cortiana
            No. A quanto mi risulta ha fatto un'azione di disobbedienza civile, scaricando in pubblico e alla presenza di funzionari della polizia postale, che hanno provveduto a identificarlo e basta. Però se lui facesse una autodenuncia, costringerebbe la polizia a fare l'inchiesta, insomma ad andare avanti, invece un'identificazione può benissimo cadere nel vuoto e non dar luogo a procedere
  • Anonimo scrive:
    Appello a tutti!!!
    Il mio è un appello a tutti gli utenti di questo forumRitengo che l'organizzazione di questo sciopero siaopportuna e sacrosanta, però per riuscire la gente lo deve sapere. Lancio un appello: affinchè lo sciopero riesca, mettiamoci d'accordo su un testo anche di poche righe da spedire prima di ora di pranzo a macchia d'olio a tutte la nostra rubrica.Secondo me anche una persona in più che non si collega con l'adsl fa capire quanto è radicato il no a questo decreto.Facciamo si che non sia lo sciopero di pochi!!! p.s. io l'ho detto a tutti gli amici ma devono replicare a tutti i loro per cui valutando che bene o male tutti aprono l'email di sera, insomma Diamoci da fare!
  • Anonimo scrive:
    Un idiota...
    "Già, ma quanti si sono chiesti se questo presunto principio della libera condivisione dell'arte e della cultura (sempre che questo non sia solo un paravento) leda i diritti di qualcuno?E si badi non è un discorso formalista, è un discorso di legalità."Ho diversi amici avvocati, e ragionano nello stesso modo. Secondo me gli fanno il lavaggio del cervello all'università. Oppure sono come i marins dei film che credono in un codice (Reparto, Patria, Dio: ho rivisto codice rosso l'altra sera).Me lo vedo l'avvocato medievale che moralizza il contadino che si ribella alla tassa sul macinato: è un discorso di legalità. C'è una legge che dice che tu povero devi pagare una tassa al ricco signore. C'è una legge e quindi è giusto. Ti sei mai chiesto se il tuo comportamento contrario lede i diritti di qualcuno?Se domani va in crisi il mercato delle matite (noi bastardi informatici siamo passati a tastiere e palmari) faranno una legge per cui una matita una persona: se presti la tua matita mi provochi un mancato guadagno e quindi vai 4 anni in galera. TU LEDI I MIEI DIRITTI.
    • Anonimo scrive:
      Re: Un idiota...
      - Scritto da: Anonimo
      "Già, ma quanti si sono chiesti se
      questo presunto principio della libera
      condivisione dell'arte e della cultura
      (sempre che questo non sia solo un
      paravento) leda i diritti di qualcuno?
      E si badi non è un discorso
      formalista, è un discorso di
      legalità."
      La cultura e' un prodotto da vendere.Non un bene collettivo.Altrimenti come campano le povere major?
    • Anonimo scrive:
      Re: Un idiota...
      - Scritto da: Anonimo
      "Già, ma quanti si sono chiesti se
      questo presunto principio della libera
      condivisione dell'arte e della cultura
      (sempre che questo non sia solo un
      paravento) leda i diritti di qualcuno?
      E si badi non è un discorso
      formalista, è un discorso di
      legalità."

      Ho diversi amici avvocati, e ragionano nello
      stesso modo. Secondo me gli fanno il
      lavaggio del cervello all'università.
      Oppure sono come i marins dei film che
      credono in un codice (Reparto, Patria, Dio:
      ho rivisto codice rosso l'altra sera).
      Ho diversi amici avvocati e non la pensano affatto cosi' :)Certo..il loro lavoro e' conoscere le leggi e in un modo o nell'altro sono "uomini di legge", ma solo chi non guarda oltre il suo naso (ed e' di dubbia intelligenza) puo' dire "c'e' una legge, si deve rispettare, tutti devono stare zitti e dobbiamo finire tutti in galera"...se una legge (parlo in generale non in questo caso) e' ingiusta allora si deve fare qualcosa per far si che cambi
  • Anonimo scrive:
    decalogo del buon internauta
    decalogo:1-non acquistare cd e dvd specie quelli di...2-non comperare televisori, monitor,pc nuovi 3non fare abbonamenti adsl4-non comperare giornali,libri e tutto ciò che riguarda l'editoria di...5-boicotta tutto quello che fa capo a......6-vota con giudizio alle elezione che verranno7-fai propaganda contro....con tutti quelli che conosci parenti amici e anche coi nemici che ti diverranno amici.8-boicottate assicurazioni e banche che fanno tutte capo a.......9-non andate al cinema.10-disertate i musei che costano troppo!11-COSI' SIA!!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: decalogo del buon internauta
      - Scritto da: Anonimo

      6-vota con giudizio alle elezione che
      verrannoCon giudizio?Il governo sara' quello che e'...ma l'opposizione e peggio!Invece di votare contro il decreto si sono astenuti.Questo vuol dire che NON VOLEVANO VOTARE CONTRO,ma non potevano appoggiare una legge fatta dal maggioranza.Indirettamente hanno appoggiato questa legge!
      • Anonimo scrive:
        Re: decalogo del buon internauta


        6-vota con giudizio alle elezione che

        verranno

        Con giudizio?
        Il governo sara' quello che e'...
        ma l'opposizione e peggio!Vota radicale. Di sicuro, se ci fossero stati nel parlamento, avrebbero votato contro.
  • Anonimo scrive:
    Re: Domanda tecnica
    esatto
  • Anonimo scrive:
    silix stacca il modem anche tu!!!!!!!!!!
    ahahahahahsaluti da Baushino:)
  • Anonimo scrive:
    la legge e' incostituzionale
    perchè commina pene non proporzionate alla restante legislazione penale e civile.Quindi non temete nulla che nessun giudice emetterà condanne così sproporzionate. Inoltre la corte costituzionale la rigetterà per questo motivo e quindi salteranno anche i fondi per il cinema e gli starà bene.Da fonte attendibile in alto loco.
    • Anonimo scrive:
      Re: la legge e' incostituzionale
      Mmah io mi sento preso in giro
    • Anonimo scrive:
      Re: la legge e' incostituzionale
      - Scritto da: Anonimo
      perchè commina pene non proporzionate
      alla restante legislazione penale e
      civile.Quindi non temete nulla che nessun
      giudice emetterà condanne così
      sproporzionate. Inoltre la corte
      costituzionale la rigetterà per
      questo motivo e quindi salteranno anche i
      fondi per il cinema e gli starà bene.
      Da fonte attendibile in alto loco.visto che dici di essere ben informato, quando la rigetteranno?
      • Anonimo scrive:
        Re: la legge e' incostituzionale
        -
        visto che dici di essere ben informato,
        quando la rigetteranno?Prima deve esserci un giudizio, passeranno anni:(
    • Anonimo scrive:
      e' incostituzionale? Eugen,Andrea aiuto!
      - Scritto da: Anonimo
      perchè commina pene non proporzionate
      alla restante legislazione penale e
      civile.Quindi non temete nulla che nessun
      giudice emetterà condanne così
      sproporzionate. Inoltre la corte
      costituzionale la rigetterà per
      questo motivo e quindi salteranno anche i
      fondi per il cinema e gli starà bene.
      Da fonte attendibile in alto loco.Il giudizio della Corte Costituzionale e' "incidentale". Questo significa che ci deve essere gia' un giudizio in corso. In altre parole, qualcuno deve gia' esserci andato di mezzo.Non so se la Corte abbia giurisdizione sul merito dele pene comminate, ma temo di no...Eugen, Andrea R. che ne dite? :)
    • Anonimo scrive:
      Re: la legge e' incostituzionale

      Inoltre la corte
      costituzionale la rigetterà per
      questo motivo e quindi salteranno anche i
      fondi per il cinema e gli starà bene.tranquillo, nessuno ha mai messo in dubbio che la legge saltera' all'esame della corte costituzionale solo che i tempi sono molto lunghi (non mi stupirei se arrivasse prima di natale),,Nel frattempo i fondi per il cinema saranno gia' stati utilizzati.Mi domando invece se dovessero arrivare le correzioni in programma domani con il varo del muovo decreto e poi arrivasse la legge come si comporterebbe la corte costituzionale.E qui mi viene la terza domanda , se la corte approvasse la legge urbani perche' emendata sul prossimo decreto legge e poi bocciasse la prossima legge che succederebbe?Presumo che la legge Urbani venga comunque bocciata e poi si riparte da capo con un nuovo decreto legge che non comprende internet.
      Da fonte attendibile in alto loco.
  • soulista scrive:
    Il p2p é l'unico concorrente delle major
    Se cerchi di combattere il sistema dall'interno, vuol dire che ne fai parte. Ormai il "sistema" é estremamente efficiente: globalizzazione totale. Non esistono compagnie petrolifere diverse e concorrenti, non esistono case farmaceutiche diverse e concorrenti, non esistono compagnie cinemato-discografiche diverse e concorrenti... ecc ecc eccLa concorrenza deve venire da fuori, dall'ombra... e se questo é illegale vuol dire che é stata la legge a perdere moralità.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il p2p é l'unico concorrente delle m
      - Scritto da: soulista
      Se cerchi di combattere il sistema
      dall'interno, vuol dire che ne fai parte.
      Ormai il "sistema" é estremamente
      efficiente: globalizzazione totale. Non
      esistono compagnie petrolifere diverse e
      concorrenti, non esistono case farmaceutiche
      diverse e concorrenti, non esistono
      compagnie cinemato-discografiche diverse e
      concorrenti... ecc ecc ecc
      La concorrenza deve venire da fuori,
      dall'ombra... e se questo é illegale
      vuol dire che é stata la legge a
      perdere moralità.Hai detto una cosa sensata!Attualmente, dal sistema, siamo visti come consumatori, non come cittadini.E i diritti di un'azienda vengono prima dei diritti di un cittadino!Una legge, e uno Stato, dovrebbe tutelare in primis i diritti di un cittadino, e solo dopo gli interesse di una azienda!
  • Anonimo scrive:
    Telekom Subdola
    Attenzione parlo per esperienza personale alle disdette ADSL...Io ed un amico abbiamo fatto disdetta ADSL (sul fatto del giusto o no questo lo ritengo un argomento personale qundi astenetevi da ogni commento al merito) io ho fato la disdetta "fine contrattto" e dopo 2gg ADSL non funzionava + ok.... il mio amico invece ha fatto disdetta ADSL ma dopo alcuni giorni l'ADSL funzionava ancora io telefonai per lui al 187 l'operatore mi garantiva è in corso... passano ancora lacuni giorni ma l'ADSL funzionava ed io incuriosito da un presentimento ritelefonai al 187 sopresa l'ADSL non era stata disdetta ma convertita ad una offerta senza canone a 2euro l'ora :|... a sto punto io dico ma mi avete preso in giro; mi avete mentito e pure la sua collega che mi ha chiamato per confermare la disdetta ADSL sono stato chiaro non voglio + ADSL (loro chiedono sempre il perche' è fanno di tutto proprio di tutto per non farti disdire consigliandoti altri pacchetti e chiedendoti in modo insistiente il perchè) io; dico io perche' ho operato a nome del mio amico che ha poca dimestichezza con il 187 "187 che a commentare in modo negativo non basterebbe un post" a sto puntoi vado su tutte le furiè e mi incavolo con l'operatrice e gli dico perche' mi hanno mentito perche' mi hanno trattato in questo modo subdolo; lei esce varie scuse forse un suo parente ha telefonato per disdire o convertire questa situazione gli spiego mia mamma e' papa' non ne capiscono di ADSL e poi sono figlio unico... e lei ritorna ancora scusi ma se vule gliela lasciamo cosi' ed io non concepisco ancora questo ostinazione e gli dico scusi ma non è mio diritto disdire il contratto e mi richiede il perche' a sto punto gli dico che non sono tenuto a dirgli niente e che voglio che mi siano risarciti i giorni che ho navigato con questa tariffa da loro imposta in modo coatto... e che dovevano togliere ADSL è basta...porto a conoscenza di questa mia esperineza perche' pensieri miei non vorrei che zo ne alte della telekom facciano conversioni per tenersi i clienti a capito loro e senza loro consenso per non perdere entrate economiche che pero' paragonano l'utente ad un mangitoia dove loro maiali possono abbufarsi....Spero' che questo topic non sia' cancellato è spero' che non ci siano riscontri e che sia stato solo un evento che sia accaduto solo al mia amico se cosi' non fosse sarebbe molto negativo...saluti, Max.
  • Anonimo scrive:
    GDF DENUNCIA 7 PERSONE
    http://news2000.libero.it/index_news.jhtml?id=5980237si inizia a ballareeeeeeeeeeee
    • Anonimo scrive:
      Re: GDF DENUNCIA 7 PERSONE
      - Scritto da: Anonimo
      news2000.libero.it/index_news.jhtml?id=598023

      si inizia a ballareeeeeeeeeeeeNon vedo cosa c'entri con il DL Urbani.
    • Anonimo scrive:
      Re: GDF DENUNCIA 7 PERSONE
      Questa notizia sembra riguardare una azienda che non aveva software originali e non utenti p2p....
      • Anonimo scrive:
        Re: GDF DENUNCIA 7 PERSONE
        deludenti i palermitani : meno di 2 software clonati a PC un winzip e divxpro a testa e basata ???
        • Anonimo scrive:
          Re: GDF DENUNCIA 7 PERSONE
          volevo dire : un winzip e un divxpro a testa e basta ??
        • Anonimo scrive:
          Re: GDF DENUNCIA 7 PERSONE
          - Scritto da: Anonimo
          deludenti i palermitani : meno di 2
          software clonati a PC
          un winzip e divxpro a testa e basata ???e che ci vuoi fare... l'onestà ci frega!! ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: GDF DENUNCIA 7 PERSONE
      - Scritto da: Anonimo
      news2000.libero.it/index_news.jhtml?id=598023

      si inizia a ballareeeeeeeeeeeeSe installi winxp+Officexp+e tutto il resto senza rispettare i termini di licenza (pagare!) fanno bene a denunciarli.E mi sembra pure giusto!Se avessero installato software libero invece di software copiato...
      • Anonimo scrive:
        Re: GDF DENUNCIA 7 PERSONE
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo


        news2000.libero.it/index_news.jhtml?id=598023



        si inizia a ballareeeeeeeeeeee

        Se installi winxp+Officexp+e tutto il resto
        senza rispettare i termini di licenza
        (pagare!) fanno bene a denunciarli.
        E mi sembra pure giusto!

        Se avessero installato software libero
        invece di software copiato...(troll)(troll) SIAE/FIMI ecc.ecc.
    • Anonimo scrive:
      Re: GDF DENUNCIA 7 PERSONE
      - Scritto da: Anonimo
      news2000.libero.it/index_news.jhtml?id=598023

      si inizia a ballareeeeeeeeeeeeUna normale operazione in negozi e azienda che usavano software senza regolare licenza per le proprie attivita'...ergo "fine di lucro"...ergo, non c'entra nulla il P2P e i normali utenti
  • Anonimo scrive:
    Per fortuna c'è chi lavora con l'adsl
    per fortuna in Italia c'è tanta gente che ci lavora con la banda larga perchè se dovessimo stare dietro ai quei quattro sfigati che passano il tempo a scaricarsi film porno e mp3 intasando la banda saremmo a posto. Poi vogliono anche farci subire lo sciopero dell'adslQui su PI c'è gente che grida soltanto quando qualcuno mette fine ad una pratica che comunque è illegale.
    • Anonimo scrive:
      Re: Per fortuna c'è chi lavora con l'ads
      - Scritto da: Anonimo
      per fortuna in Italia c'è tanta gente
      che ci lavora con la banda larga
      perchè se dovessimo stare dietro ai
      quei quattro sfigati che passano il tempo a
      scaricarsi film porno e mp3 intasando la
      banda saremmo a posto. Poi vogliono anche
      farci subire lo sciopero dell'adsl
      Qui su PI c'è gente che grida
      soltanto quando qualcuno mette fine ad una
      pratica che comunque è illegale.Ci sono molte altre pratiche illegali!Ma solo con questa hanno scritto una legge e messa in vigore in 6 mesi!C'e' gente sfuttata che lavora in uno scantinato.Che non ha diritti e assistenza sanitaria!Il prodotto che loro fanno lo trovi sui banchetti al mercato (magliette, camicie).Ma la GDF non li vede!Intanto, aziende tessili hanno chiuso e gli operi sono in cassa integrazione (che paghiamo noi)!E quelli disonesti siamo noi, che scarichiamo megaloman dalla rete!
    • Anonimo scrive:
      Re: Per fortuna c'è chi lavora con l'adsl
      io ci lavoro, con l'adsl.... ma domani il mio router resterà spento.
    • Anonimo scrive:
      Re: Per fortuna c'è chi lavora con l'adsl
      - Scritto da: Anonimo
      per fortuna in Italia c'è tanta gente
      che ci lavora con la banda larga
      perchè se dovessimo stare dietro ai
      quei quattro sfigati che passano il tempo a
      scaricarsi film porno e mp3 intasando la
      banda saremmo a posto. Poi vogliono anche
      farci subire lo sciopero dell'adsl
      Qui su PI c'è gente che grida
      soltanto quando qualcuno mette fine ad una
      pratica che comunque è illegale.Personalmente lavoro con l'ADSL....sono un corrispondente di un giornale...ed ho chiesto alla mia azienda di "non lavorare" domani in modo a poter attuare lo sciopero della connessione (di dubbia utilita' ma puo' darsi faccia un po' di rumore)...e certo non perche' voglio scaricare filmetti e mp3, ma perche' mi interessa la liberta' in rete e il fatto che con questa legge potrei essere in pericolo io stesso solo per il fatto che navigo per la rete per il mio lavoro...scaricando per esempio..documenti e gare d'appalto dai siti istituzionali e non...
  • Anonimo scrive:
    Mi fate ridere!
    Sciopero ADSL?...Magari una FLAT, con canone fisso, gia' pagato...Quindi solamente un guadagno per Telecom che ha gia' incassato e l'utente libera banda a favore di altri.Bella pensata davvero!
  • Anonimo scrive:
    Legge "annacquata"
    O letto male io o parlano di legge "annacquata" e di pressioni delle lobby dei provider? :|
  • fab80pr scrive:
    e i diritti del consumatore?
    E i diritti dei consumatori dove li mettiamo?Le grandi lobby del cinema e della musica vogliono solo prendere e non dare nulla...Finanziamenti pubblici e riduzione delle tasse sui loro prodotti per alla fine?Andare al cinema costa sempre 7 euro, comprarsi un paio di CD 40 euro, un dvd non parliamone... ma allora noi facciamo beneficenza? Dopotutto i soldi dei finanziamente erano soldi nostri... e poi non contente le major vogliono pure provvedimenti assurdi nei confronti di coloro che di soldi gliene hanno già dati abbastanza!La concorrenza in questo settore non esiste perchè dominato da poche lobby che impongono i propri prezzi, poi su tutto questo gravano le assurde tasse imposte da quella società sanguisuga che è la SIAE.E alla fine di tutto?Noi siamo gli unici a rimetterci...
    • Anonimo scrive:
      Re: e i diritti del consumatore?
      - Scritto da: fab80pr
      E i diritti dei consumatori dove li mettiamo?

      Le grandi lobby del cinema e della musica
      vogliono solo prendere e non dare nulla...
      Finanziamenti pubblici e riduzione delle
      tasse sui loro prodotti per alla fine?I soldi pubblici sono finiti non alle grandi major che producono i kolossal o i film di cassetta, ma a film "impegnati" (per usare un eufemismo) che hanno visto in quattro gatti. Di certo non sono si film che trovi sul p2p.
      Andare al cinema costa sempre 7 euro,
      comprarsi un paio di CD 40 euro, un dvd nonVabbè che con l'euro è tutto aumentato, am 40 euri un CD te li sei proprio sognati!!!!
      La concorrenza in questo settore non esisteSu questo sono d'accordo.
  • Anonimo scrive:
    Considerazione di un delinquente!
    Legge scritta ed applicata nel tempo piu' breve possibile!Quando si legifera per questioni di bene nazionale, per la comunita' e per la tutela dei diritti dell'individuo non si riesce ad arrivare alla fine.Anni ed anni di dibattiti politici e polpettoni in tv sul nulla!E poi, naturalmente, il vuoto!Delle azienda si dicono (le aziende, non gli artisti) danneggiate dal p2p e subito arriva il paladino della giustizia di turno, con una legge che trasforma chiunque abbia un pc ed una connessione a internet in delinquente alla pari di uno strupatore o un assassino.E' come equiparare qualunque automobilista ad un pirata della strada solo perche' ha la patente ed un auto.Possibile che quando ci sono interessi economici (di un'azienda, non di una comunita' o di uno Stato) si legiferi in fretta e furia senza calcolare le reali consegunze che ne potrebbero derivare? Economiche e sociali?Ritengo giusto denunciare chi trae profitto illegalmente dal lavoro altrui, e chi favorisce questo commercio.In tutti i settori!(poi mi spiegheranno perche' certe leggi non vengono appliccate alla prostituzione...)Ma denunciare chi scarica 3 puntate Megaloman mi sembra al limite del ridicolo!Cmq, chi traeva profitto prima continuera' a farlo!Grazie Urbani, e grazie opposizione per la vostra palese inutilita'!
    • DjVincenT scrive:
      Re: Considerazione di un delinquente!
      che hai contro megaloman?il mito della mia infanzia :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Considerazione di un delinquente!
      cito la tua frase"E' come equiparare qualunque automobilista ad un pirata della strada solo perche' ha la patente ed un auto".Non è cosìè come equiparare finalmente ad un ladro d'auto l'automobilista che gira con un'auto rubata.Questa legge forse ti vieta di girare con un'auto legale ?Non mi sembra. Condividi nel p2p materiale legale e nessuno ti romperà le palle
      • Anonimo scrive:
        Re: Considerazione di un delinquente!

        Questa legge forse ti vieta di girare con
        un'auto legale ?
        Non mi sembra. Condividi nel p2p materiale
        legale e nessuno ti romperà le palleNon del tutto vero...scaricare un programma freeware, shareware, un video o un mp3 che vengano distribuiti con il consenso degli autori non dovrebbe essere reato, in quanto gli autori rinunciano ai propri diritti; tuttavia con questa legge se un file (leggi opera dell'ingegno...) non è distribuito con il bollino è considerato illegale, quindi quello che dice l'autore del post seppure estremizzando è in parte vero.
      • naptre scrive:
        Re: Considerazione di un delinquente!

        Non è così

        è come equiparare finalmente ad un
        ladro d'auto l'automobilista che gira con
        un'auto rubata.
        E invece nel caso del p2p non è nemmeno così,è come se ti fermano mentre giri con la tua auto senza cinture e invece di farti la multa ti mettono in galera e ti sequestrano il mezzo
      • Anonimo scrive:
        Re: Considerazione di un delinquente!
        so che non loggerai mai perchè sei un trolletto maaaa.....baciami il c...............;)
  • Anonimo scrive:
    25 maggio perchè............
    mettiamoci d'accordo domani e chiamiamo anche il 187 per informarci sulle disdette a causa del decreto urbaniio penso che sarebbe una grande cosa insieme allo sciopero delle connessioniche ne pensate una massa di chiamate al 187
  • Anonimo scrive:
    8 per mille
    Le potenti lobby gli avranno destinato l'8 per mille delle loro dichiarazioni. Oramai le provano tutte!
  • Anonimo scrive:
    Personalmente...
    ...non disdirò l'ADSL.Personalmente non uso l'adsl solo per utilizzare programmi p2p, ma anche per aggiornare il mio sito web, per scaricare programmi freeware, per fare quattro chiacchere su forum e newsgroup e fare tutte queste operazioni con un modem analogico è da suicidio, sia economico che psicologico. L'adsl mi ha abituato a poter fare tutte queste cose in tempi rapidi e costi contenuti e non ho nessuna intenzione di ritornare al modem analogico.E penso che il mio modo di utilizzare l'ADSL non sia un caso isolato, senza contare che, come giustamente ha fatto notare qualcuno, il p2p può essere usato in maniera legale. Se disdiciamo l'ADSL, penseranno che chi l'attiva lo fa per commettere degli illeciti e quindi penseranno di essere nel giusto e continueranno a fare leggi internetticidie e a far lievitare i costi degli abbonamenti.Trovo odioso però che questa legge paragoni, in termini di sanzioni penali, chi scarica un mp3/film per uso personale a delinquenti di ben peggior risma, su questo non discuto e mi auguro che venga modificato. Per quanto riguarda la sanzione pecuniaria, ok ci posso stare, SE mi beccano la pago. Consideriamo che effettivamente il copyright non l'ha inventato Urbani, ma esiste da anni. Secondo me però dovrebbero essere gli artisti a liberarsi delle varie SIAE, vendendo la loro musica direttamente dai loro siti, a costo notevolmente più basso e senza limitazioni di utilizzo del materiale scaricato. Io ci metterei la firma e anche gli euro, che almeno andrebbero REALMENTE agli artisti e non a dei burocrati-ladri legalizzati.
  • Anonimo scrive:
    intanto io aspetto...
    per ora non me la sento di disdire l'adsl, sto a vedere quello che succede.ad ogni modo non si ferma la mia voglia di condivideresono passato su MUTE e FILETOPIAun po' funzionano....
  • Anonimo scrive:
    Domanda..
    scusate, la legge è stata pubblicata sulla G.U. ma non entra in vigore dopo 15 gg. dalla sua pubblicazione? perchè si dice che sia già operativa? Grazie...
    • Anonimo scrive:
      Re: Domanda..
      Perchè sul testo della Legge c'è scritto che diventa efficace dal giorno della sua pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale
  • Anonimo scrive:
    BASTA PRODOTTI PIRATATI!
    Altro che scipero della banda larga e scipero degli acquisti!!!Il primo non servirà a nulla, e il secondo non ha senso:tutti quelli che gridano allo scipero degli acquisti, già prima acquistavano si e no 4/5 cd/dvd all'anno, quindi si eviterebbe di comprare quello che non si sarebbe acquistato lo stesso.SE VOLETE DANNEGGIARE LE MAJOR, NON UTILIZZATE I LORO PRODOTTI. SOPRATTUTTO QUELLI DUPLICATI ILLEGALMENTE!Non contribuite a diffondere la loro roba a costo zero! Lo sappiamo tutti che è quello che vogliono!Loro vivono sulla pirateria che diffonde la loro roba e fa pubblicità gratuita! Smettetela di duplicare! Se un prodotto vi serve, compratelo originale oppure utilizzate le alternative free!
  • Anonimo scrive:
    Solo film o tutto?
    Scusate l'ignoranza, ma la legge allo stato attuale comprende solo film o tutto (musica, libri, programmi) ?Grazie a chi saprà chiarirmi le idee!
  • Anonimo scrive:
    IO NON MI ARRENDO
    Ormai è diventata una questione di principio, è a rischio la libertà di circolazione delle informazioni. Io non mi arrendo, mi difenderò con la crittografia, nessun poliziotto o magistrato servitore delle lobby troverà mai niente a casa mia, neppure un bit fuori posto.Se finora mi sono limitato a condividere solo cose rare e interessanti, in particolare controinformazione (Raiot eccetera), da ora in poi cercherò anche di fare il maggior danno possibile a queste sanguisughe, SIAE e compagnia.La SIAE ha chiesto all'Associazione Nazionale Alpini di pagare per poter cantare l'Inno Nazionale durante l'adunata a Trieste. Pagare per cantare l'Inno Nazionale? Pazzesco, ma vero (il Gazzettino del Nord Est, 14 maggio 2004).Ci tassano i CD e i DVD per essere risarciti in anticipo, ma poi rimane vietato usarli per fare copie: puoi fare una copia solo se hai l'originale. E se lo perdo? allora butti via anche la copia. Ma allora a che serve avere la copia??? Ora tassano gli hard disk a 36 cent al giga, ma è folle, tutti soldi che la SIAE incassa senza lavorare! Ma sono 43 euro per un hd da 120 giga, che costa 90 euro al pubblico! 43 euro per ogni computer nuovo con un hd di serie da 120 giga!Mettero' on-line tutte le peggiori schifezze, pur di fare del danno economico a questa gente, in particolare le prime visioni, appena usciranno al cinema. Insegnerò a tutti i miei amici a fare altrettanto. Farò centinaia di copie di film ad amici e parenti, solo per il gusto di far calare le vendite degli originali. Aiuterò tutti i miei amici ad organizzarsi per difendere la libertà di internet e la propria privacy.Domani, comunque, modem spento.
    • Anonimo scrive:
      Re: IO NON MI ARRENDO
      - Scritto da: Anonimo
      Ormai è diventata una questione di
      principio, è a rischio la
      libertà di circolazione delle
      informazioni. Io non mi arrendo, mi
      difenderò con la crittografia, nessun
      poliziotto o magistrato servitore delle
      lobby troverà mai niente a casa mia,
      neppure un bit fuori posto.
      Se finora mi sono limitato a condividere
      solo cose rare e interessanti, in
      particolare controinformazione (Raiot
      eccetera), da ora in poi cercherò
      anche di fare il maggior danno possibile a
      queste sanguisughe, SIAE e compagnia.
      La SIAE ha chiesto all'Associazione
      Nazionale Alpini di pagare per poter cantare
      l'Inno Nazionale durante l'adunata a
      Trieste. Pagare per cantare l'Inno
      Nazionale? Pazzesco, ma vero (il Gazzettino
      del Nord Est, 14 maggio 2004).
      Ci tassano i CD e i DVD per essere risarciti
      in anticipo, ma poi rimane vietato usarli
      per fare copie: puoi fare una copia solo se
      hai l'originale. E se lo perdo? allora butti
      via anche la copia. Ma allora a che serve
      avere la copia???
      Ora tassano gli hard disk a 36 cent al giga,
      ma è folle, tutti soldi che la SIAE
      incassa senza lavorare! Ma sono 43 euro per
      un hd da 120 giga, che costa 90 euro al
      pubblico! 43 euro per ogni computer nuovo
      con un hd di serie da 120 giga!
      Mettero' on-line tutte le peggiori
      schifezze, pur di fare del danno economico a
      questa gente, in particolare le prime
      visioni, appena usciranno al cinema.
      Insegnerò a tutti i miei amici a fare
      altrettanto. Farò centinaia di copie
      di film ad amici e parenti, solo per il
      gusto di far calare le vendite degli
      originali. Aiuterò tutti i miei amici
      ad organizzarsi per difendere la
      libertà di internet e la propria
      privacy.
      Domani, comunque, modem spento.E così farai proprio il loro gioco: dimostrerai che la gente ha BISOGNO delle loro schifezze sino ad arrivare al punto di richiare la galera per di condividerle e scaricarle.Porterai dati numerici a loro favore, e contribuirai a far diventare lo sharing agli occhi dell'opinione pubblica una PIAGA sociale.Vuoi davvero danneggiarli?Allora ignora tutti i loro prodotti, soprattutto quelli duplicati illegalmente, che non fanno altro che far pubblicità alla major di turno, allargano il bacino di utenza del loro prodotto e generano una sorta di dipendenza da parte degli utenti.SBARAZZATI di tutte le copie pirata che hai, e rifiutati di utilizzare roba duplicata illegalmente. Se qualcuno ti chiede, che ne so,di prestargli windows o office, dihgli che non ce l'hai più e di alndare a comprarselo o di utilizzare le ALTERNATIVE.COSI LI DANNEGGI!
  • Anonimo scrive:
    IO CAMBIO IL MIO ABBONAMENTO ADSL
    Visto che ormai lo uso in maniera irrisoria lo cambierò in uno di quelli con tariffa a consumo. Così pagherò solo per lo stretto necessario e tutta l'IVA che fino a oggi pagavo ogni mese allo stato...ciccia. Sarà una soddisfazione da poco ma almeno farò qualcosa.
  • Anonimo scrive:
    x l'avvocato: questione di legalità
    Gent.mo Avvocato,tralascio la parte del discorso relativa al p2p ed alla repressione di comportamenti ritenuti lesivi del diritto d'autore, parte sulla quale - sono laureato in giurisprudenza anche io, sebbene ora eserciti altra professione - riconosco pienamente la fattispecie illegale del comportamento, però non dovrei essere io a ricordarle come - dal punto di vista della fondatezza giuridica - alcune soluzioni si pongano in una situazione che definire di insostenibilità ed assoluta assurdità giuridica è dire poco.Tassa sui masterizzatori e sui CD, sostanzialamente, e qualsiasi altra soluzione si incammini lungo la stessa strada. Si tratta di soluzioni indifendibili giuridicamente sotto due punti di vista ed "urticanti" per chi solo abbia un minimo di senso giuridico o anche solo di senso pratico. Quest'ultimo è infatti sufficiente per capire quanto:1) sia idiota imporre un pagamento risarcitorio a tutta una schiera di utenti quando il coportamento illegale che si vorrebbe risarcire è posto in essere solo da una parte;2) sia del tutto indifendibile, a livello di fondatezza legale, un provvedimento che pone in essere una sorta di risarcimento condiviso per una fattispecie di reato per la quale (siamo o non siamo uno stato di diritto, come i nostri politicanti amano spesso dire senza nemmanco sapere cosa stanno dicendo?) dovrebbero rispondere solo coloro che il reato lo commettono.Il "risarcimento a priori" è un concetto sconosciuto alla giurisprudenza e che mai la legislazione dovrebbe conoscere... Le leggi vanno rispettate, certo, ma allora aggiorniamo/ammoderniamo la legge sul diritto d'autore oppure cambiamola (come lei rileva, l'abolizione è del tutto un'utopia, ma questo esula dal contesto del mi post), ma non mettiamo in essere degli orrori che prevedono che tutti paghino per i reati di qualcuno.E' una provocazione quella che sto per fare, ma il concetto di fondo è lo stesso: e se domani passassimo tutti 1 settimana in carcere all'anno così, nel totale, avremmo raggiunto la somma di X settimane di carcere, cifra che corrisponde all'ammontare delle condanne che si dovrebbero infliggere per i reati commessi in Italia, in parte andati impunti? Già, perchè è questo che viene applicato con le ultime trovate legislative: una spartizione tra tutti della pena che andrebbe comminata a pochi (o a tanti, poco importa, ma non a tutti comunque!).Capisco che sia un concetto difficile da digerire da parte dei nostri simpatici politici. E intendo tutti i politici perchè con le ultime gesta parlamentari italiane ed europee tutti si sono manifestati per ciò che sono, tranne una sparuta minoranza: granci parolai ma con poco poco senso della politica, intensa nel suo vero significato.Purtroppo la preparazione, anche giuridica, dei politici è quello che è ed i frutti si vedono: leggi traballanti sotto il profilo della legittimità, anche costituzionale, grandi discorsi su costituzione e leggi fatti così, tanto per parlare, ma senza cognizione di causa alcuna.Ciò che mi ha stupito, invece, è che da parte sua, gentile avvocato, nessuna obiezione si sia levata sulle modalità così giuridicamente aberranti adottate per risolvere il problema. E non parlo, come già detto, della repressione di una fatispecie di reato quale la violazione del diritto d'autore, bensì delle misure a ristoro del danno procurato.Mi viene l'orticaria al solo pensare che qualcuno possa avere proposto una soluzione del genere e che qualcun'altro, molti altri per la verità, l'abbiano votata. Siamo di fronte ad una bella "responsabilità oggettiva", altro che "responsbilità soggettiva": qui io pago una tassa sul masterizzatore e sui supporti di registrazione perchè "oggettivamente" potrei mettere in essere un reato, quale la violazione del diritto d'autore.E si noti bene che, giustament, il pagare non mi esime dal rispettare la legge, ci mancherebbe. Per cui io, rispettoso del diritto, mi ritrovo a pagare a ristoro di una reato da altri commesso e che io non commetterò mai! Tralasciando poi il becero discorso danarifero, mai così importante comunque come in questo caso, che in una visione ideale vorrebbe vedere un risarcimento a priori (tassa su masterizzazione) e poi un rispetto della legge che il risarcimento, in realtà, da per impossibile.Ecco allora, e qui concludo perchè sono stato lunghissimo ma ci voleva, he siamo proprio nella situazione che lei descrive come improponibile: lei dice che non si può accettare il mancato rispetto di una legge solo perchè l'evidenza dimostra la sostanziale impunibilità di un reato. Perfetto, sante parole!!! Ma è proprio ciò che avviene con le "gabelle" - mi si passi il termine - sui masterizzatori e affini: l'evidenza dice che la legge non viene rispettata? E allora noi suddividiamo il danno del mancato rispetto accollandone l'onere economico un po' su tutti.Bene, spero proprio che chi di giurisprudenza e di legislazione ne capisce perchè costituisce il suo pane quotidiano, sollevrà quando si troverà di fronte a questo mostro giuridico una bella eccezione di costituzionalità. Il problema poi andrà risolto ma - per favore - da persone competenti. Usiamo le commissioni parlamentari, usiamo le consulenze esterne, facciamo qualcosa ma per piacere non promulghiamo più queste vaccate di leggi!cordiali salutired cat
    • Anonimo scrive:
      Re: x l'avvocato: questione di legalità
      bravo!!..e poi dimenticano che a seguito delle tasse sui supporti vergini le vendite sono calate paurosamente... e cosi accadrà per gli hard disk...basta comprare all'estero e oramai non è piu un problema...ma questi sono proprio ignoranti ignoranti????
  • Anonimo scrive:
    Egr. Avv. Buti
    Certamente Lei caro avvocato è tecnicamente più preparato di quanto lo sia io ma......Da quel che so le leggi non esistono in un universo "astratto" ma devono essere create da e per una società reale fatta di persone.Per questa ragione trovo assolutamente pazzesco tutto il suo discorso.Non è infatti pensabile che una legge indirizzi lo sviluppo di una società mentre è assolutamente naturale il contrario.Prova ne sia il fatto che molte leggi siano state abrogate o depenalizzate:l'offesa a pubblico ufficiale, l'aborto, l'offesa al pudore etc. etc.Questo perchè la legge non può che chinarsi ed adattarsi al cambiare dei costumi e allo svilupparsi della società. Altrimenti avremmo ancora i servi della gleba, la schiavitù e i roghi di infedeli.....
    • Anonimo scrive:
      Re: Egr. Avv. Buti
      E se in una società l'omicidio, lo stupro, la pedofilia o altri gravissimi reati fossero largamente diffusi o fossero come dice lei "costume" di tale società.... la legge dovrebbe approvarli?....a me sembra che questo discorso sia ridicolo.Non pretendo di essere considerato competente in materia di legge in quanto non lo sono ma sono fermamente convinto che la legge debba tutelare la giustizia ed i diritti di tutti i cittadini, compresi quelli di chi ,avendo lavorato per realizzare opere come film, brani musicali, software etc. , ha il diritto di essere ripagato del proprio lavoro.... cosa che non avviene se la prassi è scaricare Divx ed Mp3 dai p2p.La legge deve difendere questi diritti e non i costumi della società se questi prevedono di calpestare i diritti di altri cittadini.
      • Psyco scrive:
        Re Avv Buti
        Il problema si pone a livello delle sanzioni previste per un illecito che può essere considerato amministrativo o penale, per esempio.Con il provvedimento Urbani ci troviamo di fronte ad una criminalizzazione esasperata allo stesso modo del provvedimento Fini sulla tossicodipendenza. Così come esasperata era la legge sulla pericolosità del malato di mente prima della legge 180. E' un problema di tutela di interessi, anche economici, che in questo settore appartengono all'industria dell'intrattenimento, ma non solo. La sovrastruttura ideologica - il diritto d'autore- è assolutamente rilevante nella sua portata di principio ed è connessa al diritto di proprietà. Il problema è che il capitalismo si è evoluto e certi strumenti di produzione comportano delle innovazioni tali da rendere assolutamente inadeguati i vincoli normativi del passato.Così è stato con la legge sui manicomi- era impossibile rinchiudere tutta la follia. Così dovrebbe accadere con la tossicodipendenza- è impossibile criminalizzare tuttti i consumatori di sostanze (comprese tabacco e alcool)(linux)
        • Anonimo scrive:
          Re: Re Avv Buti
          Concordo con quanto scritto da te, ma ciò che trovo triste e preoccupante è che la maggior parte di coloro che scrivono post su questo forum, probabilmnte giovani abituati da sempre a scaricare MP3, DIVX, etc. considerano che questa sia una cosa giusta considerando come se i 'cattivi' fossero coloro che cercano di fare valere i propri copyright e non quelli che scaricano e diffondono impunemente qualunque tipo di file pirata tramite un p2p.Considero necessario sensibilizzare sul fatto che quanto meno questo non sia giusto, e considero che sia giusto che siano previste pene per i trasgressori.Le sanzioni previste dalla legge Urbani sono anche secondo me troppo severe tuttavia considero che questa legge sia un primo passo per sanare internet dall'ormai troppo diffusa illegalità.Anche se i 'matti' ed i 'drogati' citati nel tuo post, come dici tu esisteranno sempre, credo che la pirateria via internet possa essere efficacemente combattuta con leggi che prevedano pene adeguate e con una fitta vigilanza da parte della guardia di finanza.
  • Anonimo scrive:
    Macchè sospendere per 1 giorno ! Disdire
    Disdire, i conti le società li fanno sui contratti attivi, se fate queste sceneggiate se ne fregano alla grande, parliamoci chiaro non connettersi per 1 giorno è una pagliacciata.
  • Anonimo scrive:
    sciopero dei conti correnti
    per protestare contro il codice penale che mi impedisce di clonere il bancomat e saccheggiare i conti correnti non userò più i servizi delle banche facendole fallire
    • Anonimo scrive:
      Re: sciopero dei conti correnti
    • DjVincenT scrive:
      Re: sciopero dei conti correnti
      eccolo uno dei dirigenti SIAE ;) scherza scherza.... tra un pò vedrai le lacrime e non saranno di gioia ;)avete finito di rubare nelle tasche degli italiani!
      • Anonimo scrive:
        Re: sciopero dei conti correnti
        - Scritto da: DjVincenT
        eccolo uno dei dirigenti SIAE ;) scherza
        scherza.... tra un pò vedrai le
        lacrime e non saranno di gioia ;)
        avete finito di rubare nelle tasche degli
        italiani!Stai tranquillo che finche voi continuerete a diffondere le opere protette dalla siae, nessuna delle major piangerà.Finchè con il vostro modo di fare dimostrate di avere BISOGNO della loro roba (e siete disposti anche a rischiare la galera per condividere un file protetto), nessuno verserà una lacrima, se non gli utenti stessi.
  • Anonimo scrive:
    Ma finitela!!!
  • Anonimo scrive:
    Perche' cortina si comporta cosi???
    Io non ho capito una cosa su tutte:Cortina fa il grande oppositore della legge, ma perche' quando e' stato il momento di presentare gli emendamenti per contrastare la conversione del decreto si e' tirato indietro???Non ditemi che ha creduto veramente alle promesse di urbani???Mi dispiace ma non ci credo...E anche se le promessi di urbani fossero vere perche' dargli ascolto??Non aveva senso approvare una legge ritenuta da tutti SBAGLIATA!! E' per via dei finanziamenti richiesti dall'industria cinematografica??Be' allora facciamo una legge ad hoc solo per questa cosa....Che poi non si dovessero dare nemmeno questi finanziamenti e' un'altro discorso.A proposito di finanziamenti, avete visto che adesso che li hanno ottenuti non sono contenti lo stesso??Adesso vogliono l'abbassamento dell'iva...Ma mi spiegate perche' loro dovrebbero avere l'iva ridotta e io povero libero professionista che faccio fatica ad arrivare alla fine del mese no??Bha...CHE SCHIFO!!!!
    • DjVincenT scrive:
      Re: Perche' cortina si comporta cosi???
      Tutti il giorno dopo il ritiro degli emendamenti da parte di Cortiana eravamo moto delusi. Però in seguito riflettendoci bene, a mente fresca è emerso quanto segue.Gli emendamente non sarebbero mai bastati a far decadere il DL, sarebbero stati votati e buttati nel cestino in poche ore, vi era l'annunciata blindatura .Con questa presa di posizione dura non sarebbe accaduto niente e Urbani & CO non avrebbero mai fatto promesse di modifica "ufficiali" al Senato. Da quanto ho sentito le promesse fatte sono di gran lunga + "serie" che non quanto potrebbero essere quelle fatte a un giornale o una trasmissione radio/televisiva.Resta da se che la "GUERRA" continua cencando saprattutto di informare l'altro 98% degli italiani che ancora non sa nulla di tutta questa brtta storia!
    • Anonimo scrive:
      Re: Perche' cortina si comporta cosi???

      Io non ho capito una cosa su tutte:
      Cortina fa il grande oppositore della legge,
      ma perche' quando e' stato il momento di
      presentare gli emendamenti per contrastare
      la conversione del decreto si e' tirato
      indietro???A parte il fatto che si chiama Cortiana, si e' tirato indietro perche' ha visto che era da solo. Il vero scandalo di questo governo e' che l'opposizione e' stata assolutamente passiva.
    • Anonimo scrive:
      Re: Perche' cortina si comporta cosi???
      non mi sbagliavohttp://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=621456
  • Anonimo scrive:
    Tanto rumore per nulla...
    Come al solito, le majors fanno tanto rumore, si impegnano a far approvare leggi assurde negli stati di pertinenza e, scordano una regola di marketing fondamentale: vuoi mettere i crisi un tuo concorrente? (e la pirateria audiovisiva e software viene considarata tale)? Abbatti i costi del tuo prodotto e rendi la pirateria economicamente non competitiva!Se un DVD o un CD o una cassetta costano 40 euro, nessuni li compra, tutti li copiano e risparmiando sul costo di acquisto, possono comprarsi, masterizzatori e cd riscrivibili (ammortamento) che consentono la trasformazione di mp3 e DiVX in supporti fruibili con i riproduttori che tutti usiamo in casa. Ma se facessero constare DVD, CD e muscicassette 5 o 10 Euro, non sarebbe più economicamente remunerativa la copia illegale, venderebbero di più e saremmo tutti più contenti!Stesso discorso per i software: un S.O. Microsoft costa dai 180 ai 400 Euro che vengono sborsati dall'utente all'acquisto del pc (ma si guardano ben bene dal dirlo) e quando Linux (che è gratis) aumenta la propria presenza sul mercato la Microsoft di inkazza? Faccia un S.O. gratuito che contrasti Linux! E solo allora potrà dire la sua.Scusate lo sfogo...
    • Anonimo scrive:
      Re: Tanto rumore per nulla...

      Scusate lo sfogo...Piu' che legittimo!Un fatto e' vero: nel settore audiovisivo non c'e' concorrenza.
      • Anonimo scrive:
        Re: Tanto rumore per nulla...
        - Scritto da: Anonimo
        Piu' che legittimo!
        Un fatto e' vero: nel settore audiovisivo
        non c'e' concorrenza.Più che altro si mettono d'accordo.Io ricordo perfettamente i 7 miliardi di lire di multa che le major si presero dall'antitrust 3 o 4 anni fa per politiche volte a mantenere artificialmente alto il prezzo dei cd in Italia.Forse la commissione antitrust dovrebbe riaprire quell'inchiesta e vedere come vanno le cose oggi.
  • Anonimo scrive:
    Scioperate pure...
    ...tanto sarà una rinuncia inutile. Disdite pure le ADSL, non comprate più cd né dvd, mandate in crisi le major e vedrete che non cambierà nulla, anzi sarà peggio di prima. Perché? semplicissimo: anzitutto per mandare in crisi gli ISP le disdette non possono essere qualche migliaio, bensì centinaia di migliaia, altrimenti alcuni colossi (specialmente Telecom che indirettamente guadagna anche sugli abbonamenti degli altri competitor...) neanche se ne accorgeranno, ed anche se dovessero andare in crisi chiederanno il solito aiuto allo stato e quindi a noi. Fate perdere un bel pò di denaro alle major e vedrete che con la scusa della pirateria (tanto anche se dovesse morire il p2p quella per strada ci sarà sempre...) faranno approvare nuove gabelle sui supporti di memorizzazione e snocciolando ricerche volte a dimostrare i danni che provengono dalla rete, riusciranno anche a far tassare le connessioni...non si tratta solo di un a legge forcaiola, è tutto il sistema che è malato. E' malato perché il diritto d'autore non è più un semplice diritto da tutelare ma piuttosto un'arma, un grimaldello per ottenere i danari che non si riesce a ricavare dalle vendite. Ed infine ricordatevi che la Siae è dello stato quindi qualunque gabella rientra nelle casse del medesimo...
  • DjVincenT scrive:
    E' GUERRA!
    Loro hanno voluto la guerra??? loro ne subiranno le conseguenze! La legge è ignobile!!! è tutti lo sanno! non costa nulla cambiarla ma alcuni (i potenti) la vogliono a tutti i costi.!!!! Scaricare un mp3 solo in Italia e tendo a ribadire """"" SOLO IN ITALIA"""""" è ormai peggio che violentare o tentare di ammazzare qualkuno! Siamo ormai arrivati al limite della sopportazione e siamo pronti a non aprire + i nostri portafogli per arricchire questa gente viziata e arrogante. Hanno perfino aggiunto che la legge è pure lassiva, avrebbero voluto la pena di morte ma si sà in Italia non è possibile quindi puntano all'obbiettivo minimo cioè l'ERGASTOLO... e potete stare sicuri che finchè ci saranno ministri come Urbani avranno buone possibilità che la cosa si relizzi!!!!Che fare???NON COMPRARE + CD!!!!NON COMPRARE + DVD!!!!NON ANDATE AL CINEMA!!!!!!MANDATE LETTERE DI MINACCIA DI DISDETTA AL VS PROVIDER!!!!MUOVETEVI O SI ARRIVERA' PRESTO ALL'ERGASTOLO !!!!!!!Hanno nascosto la legge + grave dalla nascita della repubblica! e tra un pò qualkuno dirà "si ma tanto è la solita legge all'Italiana, non si potrà applicare". LA LEGGE VA CAMBIATA E BASTA!!!! "SENZA SE E SENZA MA"
  • bags scrive:
    opere dell'intelletto??
    ma scusate, opere audio-cinematografiche o assimilati contengono anche mp3, giochi per pc e programmi o solo films?? non si era tanto parlato di proteggere tutte le opere dell'intelletto?? non mi è chiara questa cosa....non che voglia che la legge venga estesa ;) .... ma adesso a cosa si riferisce?? solo films o anche libri, games, software...??
  • Anonimo scrive:
    Basta banda larga!!!
    è ora di passare alla banda LARDA!!! Prendete il vostro bellissimo modem 56k, ungetelo con del lardo di colonnata appena tagliato e vedrete come fila... scivolerà su internet come dalle vostre mani!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Basta banda larga!!!
      Aiuto!! Sto qua è impazzito!! Abbattetelo!!!Ah accidenti ora ricordo l'ho scritto io sto post!!Meglio che mi abbatta da solo allora :|Addio lardo di colonnata crudele!!! :'(
  • Anonimo scrive:
    Martedì Siti Chiusi per protesta
    Annunciamo che abbiamo deciso che per la giornata di domani (Martedì) di chiudere tutti i 6 mila siti dei canali IRC italiani in segno di protesta (Oltre 300 mila utenti registrati). La chiusura partirà alle ore 13:00 e terminerà alle ore 19 Il messaggio che comparirà su tutti i siti sarà questo: -------------------------------------------------------------- http://WwW.IrcQ.it Sito chiuso per 6 ore in segno di protesta contro il Decreto Legge Urbani. Iniziativa: "Appendi il modem al chiodo" indetta per oggi. http://punto-informatico.it/p.asp?i=48318 http://www.irclab.com/no-urbani/forum/viewtopic.php?t=248 -------------------------------------------------------------- Contiamo che anche tutti gli Admin presenti in questo forum facciano altrettanto. Pierpaolo Zampini OnIRC Admin http://www.OnIRC.com
    • Anonimo scrive:
      Re: Martedì Siti Chiusi per protesta
      fate anche lo sciopero delle banche perchè non si possono rapinare !
      • IRCLover scrive:
        Re: Martedì Siti Chiusi per protesta
        Il Decreto-Legge Urbani è fatto male, occorre modificarlo ulteriormente, con questo nessuno sta giustificando chi contrabbanda materiale coperto da copyright.Attenzione a non confondere.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono un delinquente!!!
        - Scritto da: Anonimo
        fate anche lo sciopero delle banche
        perchè non si possono rapinare !Son un delinquente!!!Ho scaricato tre (3) puntate di Megaloman registrato su telepadova!!!Merito la galera!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Martedì Siti Chiusi per protesta
        - Scritto da: Anonimo
        fate anche lo sciopero delle banche
        perchè non si possono rapinare !Il rapinato è chi per lungo tempo, è stato costretto a pagare un cd musicale anche oltre i 25 euro.Adesso, per una volta tanto ,anche il consumatore, il vessato, colui che non ha potere; può condurre il gioco.E' un po diverso dal rapinare una banca..Ma va dà, via i chap.
    • Anonimo scrive:
      più organizzazione
      - Scritto da: Anonimo
      Annunciamo che abbiamo deciso che per la
      giornata di domani (Martedì) di
      chiudere tutti i 6 mila siti dei canali IRC
      italiani in segno di protesta (Oltre 300
      mila utenti registrati). La chiusura
      partirà alle ore 13:00 e
      terminerà alle ore 19 lo sciopero andrebbe organizzato per bene e non per la settimana stessa, ma per il prossimo mese. in modo che la notizia si diffonda. non si organizzano scioperi all'ultimo minuto proprio perché non funzionano.dare sempre almeno 15 giorni di preavviso, in modo che si crei un circolo di informazione e tutti si adoperino per farlo riuscire. uno sciopero indetto per il giorno successivo che senso ha?
    • Anonimo scrive:
      Re: Martedì Siti Chiusi per protesta
      Noi ci siamohttp://www.anitradc.nethttp://www.tlcmanageronline.netck- Scritto da: Anonimo
      Annunciamo che abbiamo deciso che per la
      giornata di domani (Martedì) di
      chiudere tutti i 6 mila siti dei canali IRC
      italiani in segno di protesta (Oltre 300
      mila utenti registrati). La chiusura
      partirà alle ore 13:00 e
      terminerà alle ore 19

      Il messaggio che comparirà su tutti i
      siti sarà questo:

      ---------------------------------------------
      WwW.IrcQ.it
      Sito chiuso per 6 ore in segno di protesta
      contro il Decreto Legge Urbani.
      Iniziativa: "Appendi il modem al chiodo"
      indetta per oggi.

      punto-informatico.it/p.asp?i=48318
      www.irclab.com/no-urbani/forum/viewtopic.php?
      ---------------------------------------------

      Contiamo che anche tutti gli Admin presenti
      in questo forum facciano altrettanto.

      Pierpaolo Zampini
      OnIRC Admin
      www.OnIRC.com
    • Anonimo scrive:
      Anche io ...
      Anche io nel mio piccolo , con circa 8-9000 unici al giorno ho oscurato il sito per protestare contro questa vaccata . non so se servira' , cmq tentar non nuoce .a presto . non metto il link del sito perchè è un sito erotico ;)
  • Anonimo scrive:
    IrcQ.it aderisce all'iniziativa
    Segnalazione: Su tutti i 6 mila siti IrcQ.it dei canali IRC italiani è stato inserito il messaggio sull'iniziativa anti-Urbani "Appendi il modem al chiodo".
  • Anonimo scrive:
    AVVOCATO BUTI
    Bisogna ringraziare l'avvocato Buti perchè, anche se a prima vista il suo articolo sembra essere solo una critica al movimento anti decreto, in realtà aiuta a dissipare tanti luoghi comuni, legende metropolitane e miti di altro genere che non aiutano a focalizzare il problema ne' a comprendere i veri punti di contrasto con l'industria disco/cinematografica.E' vero: la consuetudine è solo una fonte del diritto e da sola non basta a sancire la legalità di un comportamento, è vero che cio' che tecnicamente si puo' fare non puo' essere automaticamente legale ed è altrettanto vero che chi detiene un diritto non puo' rinunziarvi perchè stride col progresso tecnologico in atto. Purtroppo, pero', Buti ci ha parlato solo dei diritti dei detentori dei, appunto, diritti d'autore, e nulla ha detto sui diritti dei cittadini.L'obiezione principale al decreto non è la minaccia che rappresenta alla libera circolazione delle informazioni, ma il fatto di voler punire l'infrazione del diritto d'autore senza scopo di lucro con una sanzione penale. Buti ha detto che non si possono ledere questi diritti, quindi la punizione è giusta. E' quindi giusta tout-court? Con lo stesso ragionamento potrei condannare all'ergastolo chi passa col rosso, perchè è ingiusto, anzi, peggio, è pericoloso. Cosa ne è stato del principio della proporzionalità tra illecito e sanzione? Caro avvocato, lei si contraddice ammettendo che le normative sul diritto d'autore non sono certo in vigore da oggi, per poi giustificare il decreto Urbani ribadendo sostanzialmente quel concetto fantasioso espresso da alcuni di "Internet come far west". Internet non aveva bisogno di una legge ad hoc, esisteva già una legge e puniva con una multa di 154 euro ogni violazione "ad uso personale". Bisognerebbe fermarsi a riflettere sul perchè questa sanzione non è piu' sufficiente alle lobby e se è ammissibile che i diritti dei cittadini vengano sostanzialmente ritenuti un "bene di secondo ordine" rispetto al diritto d'autore impugnato delle major. Di quali diritti stiamo parlando lei, che è avvocato, lo sa benissimo. Seguendo la procedura penale un'infrazione che fino a ieri veniva sanzionata con 154 euro di multa causa invece una perquisizione domiciliare con il sequestro di beni come il computer che sono, quasi certamente, legalmente detenuti, mettendo a rischio il prosieguo del lavoro o dello studio del cittadino medesimo e, aggiungo, anche dei suoi familiari, visto che la polizia postale non fa distinzioni in questo senso. Causa anche la perizia del contenuto del disco rigido del computer e di tutti i supporti, che (e qui, se mi permette, il progresso tecnologico DEVE essere considerato) oggi come oggi equivale ad esplorare la vita privata di un cittadino da cima a fondo, in pratica una delle piu' gravi eccezioni al diritto alla privacy che si possa concepire. Questo per poi essere condannati ad una pena detentiva paragonabile a quella di violenti e trafficanti di pedopornografia. Lei ci parla di diritti, ma i diritti del cittadino chi li difende? Da lei mi aspettavo qualche parola sulla ammissibilità in Diritto dell'assimilazione della copia al furto, dell'ammissibilità dell'applicazione del reato di RICETTAZIONE alla mera fattispecie della ricezione/trasmissione di software copiato, evidenti forzature su cui molti suoi colleghi si sono già pronunciati sfavorevolmente, ma evidentemente non era la volta buona, questa era la volta per mettere i puntini sulle i dei diritti degli autori (che poi sarebbero quelli delle major, che acquistano questi diritti), speriamo che la prossima volta si possa parlare anche dei diritti dei cittadini.Gianluca Cardinale
    • Anonimo scrive:
      Re: AVVOCATO BUTI
      I miei più sinceri complimenti per la risposta!!
    • Anonimo scrive:
      Re: AVVOCATO BUTI
      Complimenti, ce ne fossero di più persone come te in giro!Speriamo che l'avvocato Buti lo legga..
      • avvandrea67 scrive:
        Re: AVVOCATO BUTI
        - Scritto da: Anonimo
        Complimenti, ce ne fossero di più
        persone come te in giro!

        Speriamo che l'avvocato Buti lo legga..L'ho letto, ho replicato ed acquisito qualcosa...perchè il bello della democrazia è il contraddittorio.Nessuno è depositario unico di tutto il sapere...si discorre tanto di sharing... condividiamo ognuno il suo sapere (bisogna dire chi siamo..però...) : il risultato sarà sicuramente migliore.Di nuovo....
      • Anonimo scrive:
        Re: AVVOCATO BUTI
        Secondo me il caro avvocato ha anche omesso di effettuare alcune considerazioni importantissime a difesa del cittadino ( o consumatore ).La tutela dei diritti d'autore è ciò vuole conseguire questa insilsa legge.Il problema ( a cui nessuno sembra pensare e qui mi piacerebbe avere risposta da Buti ) è che gli autori ed editori sono in realtà già tutelati in maniera più che appropriata dalla tassa imposta sui supporti di memorizzazione di massa.Su quello che è il costo di HD, Masterizzatori, supporti vergini di qualsiasi tipo cd-dvd-audio-videocassette una parte viene versata alla SIAE ( nota società che dovrebbe garantire la tutela dei diritti di autori ed editori ).Il punto è questo.Se ogni cittadino italiano ogni volta che acquista un prodotto dei sopra menzionati paga una tassa di quel genere, allora è lecito pensare che tale cittadino si senta in qualche maniera "legalmente" in diritto di usufruire di un'opera protetta da diritti d'autore in quanto ha già versato per la tutela degli autori di quell'opera.Il pericolo di tutte le discussioni ( pur interessanti ) che filosofeggiano sull'utlità/ libertà di internet e file sharing è proprio che non sia ccorgono di fare il gioco di chi sta sopra.Il decreto Urbani di per se non è importante.E' molto più grave che con il fumo di tale decreto si mascheri una forma di tassazione occulta ma macroscopica ( perchè effettuata su milioni di prodotti ).In pratica si tassa il cittadino NON per fornirgli un servizio ( cosa a cui dovrebbero servire le tasse ma di cui i politici di ogni schieramento sempre più spesso si dimenticano ) ma per tutelare delle aziende.Si impedisce inoltre di far utlizzare al cittadino il prodotto per cui ha pagato in ANTICIPO e anzi lo si colpevolizza anticipatamente ( tramite questo balzello ) affermando che il cittadino ruba ( opere d'ingegno ) a priori in quanto acquistando un prodotto di memorizzazione sicuramente vuole comettere un illecito perchè un cd ( o altro ) sicuramente serve per piratare e NON può essere utilizzato per backup di dati propri siano essi foto video o documenti.In sostanza ogni utente che compra un supporto di memorizzazione di massa è automaticamente tacciato di essere un LADRO.Il mio diritto alla tutela del mio onore di cittadino onesto dove viene messo ??Ricordiamo inoltre che il decreto ( pardon legge) Urbani è volto anche al finanziamento del cinema italiano.E qui si aprirebbe un'altra questione.Molte pellicole finanziate ( a prescindere se sono delle schifezze o no ) non escono nemmeno nelle sale cinematografiche, non escono su cassetta o su DVD.In sostanza prendono i miei soldi e poi io non posso nemmeno vedere ciò che con essi è stato prodotto.Il mio diritto di cittadino di vedere le cose che lo stato fa per me con i miei soldi dove lo mettiamo avvocato???Ecco anche in questo caso mi sento legittimato a scaricare un film che ho finanziato e del quale altrimenti non potrei godere ( poi magari è una schifezza ma il principio rimane ).Scusate la lungaggine ma secondo me l'argomentazione è valida ed il problema reale.EdoEcco se mi vengono a beccare questa sarà la mia linea difensiva, ho diritto perchè ho gia pagato.Diffondetela che così li facciamo c..re sotto al solo pensiero di una marea di controdenunce e richieste di risarcimento per tutto ciò che abbiamo pagato e di cui non abbiamo usufruito.
    • avvandrea67 scrive:
      Re: AVVOCATO BUTI
      - Scritto da: Anonimo.

      E' vero: la consuetudine è solo una
      fonte del diritto.Scuserete la precisazione, ma la consuetudine non è fonte del diritto nel nostro ordinamento, né in senso positivo (la prassi non diventa mai norma..per essere concisi) nè in senso negativo (non si abroga una legge per desuetudine..)...
      Purtroppo, pero', Buti ci ha parlato solo
      dei diritti dei detentori dei, appunto,
      diritti d'autore, e nulla ha detto sui
      diritti dei cittadini.Non comprendo l'epressione "cittadini". Qui non si tratta di un rapporto tra un privato e la p.a. o un'istituzione..Si dovrebbe parlare - se intuisco correttamente - di "utenti" privati: ebbene costoro hanno tutti i diritti che la Costituzione e circa 50.000 provvedimenti legislativi in vigore gli riconoscono. Vorrei andare oltre, però. Mentre la legge riconosce un diritto generale ossia quello dell'autore di un'opera intellettuale (quello morale circa la paternità e quello materiale per lo sfruttamento..) la stessa legge non sancisce un diritto al "download libero". E se questo non è riconosciuto a tutti gli effetti non esiste. Mi può dispiacere umanamente (e per il portafoglio...) ma sin dall'università ci hanno sempre insegnato che un giurista non può permettersi di "assaggiare" la legge: se mi piace o mi conviene la applico se non è di mio gusto la disapplico!Il giurista non fa politica. Insisto, troviamo i numeri per promuovere una controlegge e sarò il primo a darvi supporto e consulenza...,
      peggio, è pericoloso. Cosa ne
      è stato del principio della
      proporzionalità tra illecito e
      sanzione? Caro avvocato, lei si contraddice
      ammettendo che le normative sul diritto
      d'autore non sono certo in vigore da oggi,
      per poi giustificare il decreto Urbani
      ribadendo sostanzialmente quel concetto
      fantasioso espresso da alcuni di "Internet
      come far west". Io non voglio giustificare il decreto Urbani, ma precisare solo come funziona il sistema. Se poi quello è l'effetto, ribadisco: sono solo un servo del diritto (bisogna riconoscere i propri limiti..) Comunque se è stato violato il principio di proporzionalità la Corte Costituzionale ha senz'altro modo di intervenire..basta dargliene l'occasione (il sistema funziona così..scusate se mi ripeto..). Lungi da me l'idea che una legge anche se cattiva ci voglia perchè bisogna riportare ordine nel far west. E' una legge e basta. Questo modo di ragionare machiavellico non lo approvo ed è pericolosissimo: mai giustificare i mezzi col fine!

      Internet non aveva bisogno di una legge ad
      hoc, esisteva già una legge e puniva
      con una multa di 154 euro ogni violazione
      "ad uso personale".
      Per il nostro Parlamento, invece, ce ne era bisogno. Ripeto facciamo una controlegge o cambiamo Parlamento...
      la perizia del contenuto del disco rigido
      del computer e di tutti i supporti, che (e
      qui, se mi permette, il progresso
      tecnologico DEVE essere considerato)Certo che deve essere considerato. Io però mi sento Davide contro Golia ogni volta che mi trovo a parlare di queste questioni nella aule di Tribunale...Parlare di DNS o di log ad un giurista ?!La questione è di pura cultura digitale. Oggi siamo purtropo mediamente privi di una nuova sensibilità che deve essere giuridica e tecnologica allo stesso tempo. Ma se continuiamo a far studiare solo legge ai giuristi e solo informatica agli informatici (c'è qualche eccezione ma non voglio fare pubblicità...) come facciamo a far incontrare i due mondi? Due mondi che domani per forza di cose andranno di pari passo. Oggi i bambini di 6 anni già sanno qualcosa d'inglese e sanno manovrare un mouse: credo che, oggi, quindi siamo dei pionieri?.Ops..scusate sto facendo politica....
      come oggi equivale ad esplorare la vita
      privata di un cittadino da cima a fondo, in
      pratica una delle piu' gravi eccezioni al
      diritto alla privacy che si possa concepire.Alt! La polizia o la finanza non ha alcun diritto di fare i raggi al mio pc per fare "esplorazioni" al fine di scoprire che combino in generale, scherziamo! L'intercettazione è una delle misure più invasive che l'ordinamento consenta e proprio per quel principio di proporzionalità non posso mettere sotto controllo un telefono per scoprire se rubi una mela! Dunque sul mio pc si possono prendere solo quello che è pertinente lasciando inalterato, integro e riservato tutto il resto. Caspita non siamo in uno stato di polizia! La finanza o la magistrtura non possono sistematicamente filtrare la nostra esistenza (e dunque i pc) per vedere se, forse, commettiamo reati!

      Lei ci parla di diritti, ma i diritti del
      cittadino chi li difende? Da lei mi
      aspettavo qualche parola sulla
      ammissibilità in Diritto
      dell'assimilazione della copia al furto,
      dell'ammissibilità dell'applicazione
      del reato di RICETTAZIONE alla mera
      fattispecie della ricezione/trasmissione di
      software copiato, evidenti forzature su cui
      molti suoi colleghi si sono giàOk, vuol sapere che ne penso?Non posso rispondere ad un quesito tecnico così su due piedi (non era mia intenzione iniziale d?altronde?) quindi ?scroccando? l?ospitalità di p.i. non avrò nessuna difficoltà a dire la mia sulle questioni citate appena posso (anche prima?)
      evidentemente non era la volta buona, questa
      era la volta per mettere i puntini sulle i
      dei diritti degli autori ..Metto i puntini su tutte le ?i? che la legge riconosce?.se faccio un favore (assolutamente indiretto) alle major o al ragazzetto squattrinato che vuole musica a buon mercato non è colpa mia: il diritto non coincide con la politica....A prestissimo
      • Anonimo scrive:
        Re: AVVOCATO BUTI
        - Scritto da: avvandrea67
        Scuserete la precisazione, ma la
        consuetudine non è fonte del dirittoCaro avvocato, prima di tutto grazie per la risposta.A me risultava che le fonti del Diritto italiano fossero: 1) la Costituzione 2) le leggi costituzionali e di revisione costituzionale 3) le leggi ordinarie e gli atti aventi forza di legge, le leggi regionali e i regolamenti dell?Unione Europea 4) I regolamenti, e 5) la consuetudine.Magari la consuetudine sarà meno nobile e meno autorevole rispetto alle altre fonti di diritto, ma esiste.
        quello materiale per lo sfruttamento..) la
        stessa legge non sancisce un diritto al
        "download libero".Ma difatti, credo, nel mio discorso non parlo di un diritto ad usufruire del "download libero", ma di tutti quei diritti sanciti dalla Costituzione che verrebbero sopraffatti dal non rispetto del principio di proporzionalità della legge Urbani.Che poi sia Legge dello Stato e vada rispettata sono d'accordo con lei, ma non ammetto che bisogna arrendersi a questo stato di cose senza lottare, tramite i nostri rappresentanti, affinchè questa legge venga emendata. E se questo non è
        riconosciuto a tutti gli effetti non esiste.
        Mi può dispiacere umanamente (e per
        il portafoglio...) ma sin
        dall'università ci hanno sempre
        insegnato che un giurista non può
        permettersi di "assaggiare" la legge: se mi
        piace o mi conviene la applico se non
        è di mio gusto la disapplico!Il punto è che io, e, credo, tutti coloro che si battono perchè questa legge venga cambiata, vorremmo proporre una soluzione al problema diritti d'autore che non fosse quello di mettere della gente in galera e affossare il comparto tecnologico italiano. I diritti degli autori vanno rispettati, ma perchè non proporre un modello commerciale per gli stessi diverso rispetto a quello proposto dalle major? In Canada, dove pagano delle tasse consistenti su supporti magnetici e dischi rigidi (non che qui da noi siano cosi' basse, intendiamoci) il file sharing è divenuto, di fatto, legale. In Brasile è stata introdotta una tassa sulle connessioni per risarcire gli autori. In Italia, dove esistono 18 milioni di contratti d'accesso a Internet, una tassa di appena 5-10 euro a connessione sancirebbe di fatto il piu' grande finanziamento al cinema e alla musica che sia mai stato varato, senza contare che questo sistema garantirebbe l'accesso libero alla cultura per tutti. Che poi naturalmente ci siano molti punti da chiarire e discutere sono d'accordo, ma anche il modello attuale è ricco di antinomie ed incognite se associato alla dimensione comunicativa della Rete. Insomma, personalmente vorrei battermi per una soluzione che non tarpi le ali allo sviluppo tecnologico italiano e non faccia subire a nessuno il trattamento riservato a chi è indagato per "ricettazione" solo per aver scaricato un file.
        Il giurista non fa politica. Insisto,
        troviamo i numeri per promuovere una
        controlegge e sarò il primo a darvi
        supporto e consulenza...Per ora ci basta che il ministro Urbani rispetti gli impegni presi nell'accordo che ha firmato, poi faremo la proposta della tassa sulle connessioni ADSL.
        Questo modo di ragionare
        machiavellico non lo approvo ed è
        pericolosissimo: mai giustificare i mezzi
        col fine!Ma io non giustifico il download selvaggio. Secondo me il file sharing attualmente vive una condizione di illegalità, tuttavia la mia proposta non consiste in pene spropositate ma nel soddisfare il diritto dell'autore all'interno di una Rete il più possibile libera e decentralizzata.
        Per il nostro Parlamento, invece, ce ne era
        bisogno. Ripeto facciamo una controlegge o
        cambiamo Parlamento...Il nostro Parlamento, ed anche il nostro Senato, ha anche detto che questa è una legge sbagliata e lesiva per il Paese, però Urbani ha invitato i senatori a legiferare "come si sa che non si dovrebbe" perchè c'erano quei finanziamenti urgenti che aspettavano di essere varati. Urbani ha anche preso un impegno scritto per emendare questa legge, ora mi aspetto che rispetti questo preciso impegno.
        Alt! La polizia o la finanza non ha alcun
        diritto di fare i raggi al mio pc per fare
        "esplorazioni" al fine di scoprire che
        combino in generale, scherziamo!
        L'intercettazione è una delle misure
        più invasive che l'ordinamento
        consenta e proprio per quel principio di
        proporzionalità non posso mettere
        sotto controllo un telefono per scoprire se
        rubi una mela!Mi riferivo alle conseguenze dell'indagine, cioe' alla perizia che viene compiuta sul materiale sequestrato.
        Dunque sul mio pc si possono
        prendere solo quello che è pertinente
        lasciando inalterato, integro e riservato
        tutto il resto.Purtroppo, avvocato, prendono tutto e leggono/guardano tutto trattando il ragazzo che ha comprato un gioco copiato alla stregua di un pirata di professione, lei sicuramente ne è al corrente.
        Caspita non siamo in uno
        stato di polizia! La finanza o la
        magistrtura non possono sistematicamente
        filtrare la nostra esistenza (e dunque i pc)
        per vedere se, forse, commettiamo reati!Questo no, pero' non si puo' nemmeno vivere sotto la spada di Damocle di un'indagine penale, terrorizzati ad ogn click che quello che scarichiamo possa causare il cataclisma che ho descritto. Fatte tutte le dovute proporzioni e' semplicemente incivile, indegno di uno Stato di Diritto. Purtroppo le lobby fanno prima di tutto i propri interessi, quindi le soluzioni che auspicano non tengono conto del giusto equilibiro tra tutti i diritti lesi, e che questo decreto sia stato ispirato dalle lobby è stato ammesso perfino dalla relatrice della legge, l'on. Carlucci (ricordiamo il suo "avevano preso accordi" su Radio 24).
        Non posso rispondere ad un quesito tecnico
        così su due piedi (non era mia
        intenzione iniziale d?altronde?) quindi
        ?scroccando? l?ospitalità di p.i. non
        avrò nessuna difficoltà a dire
        la mia sulle questioni citate appena posso
        (anche prima?)Grazie.
        Metto i puntini su tutte le ?i? che la legge
        riconosce?.se faccio un favore
        (assolutamente indiretto) alle major o al
        ragazzetto squattrinato che vuole musica a
        buon mercato non è colpa mia: il
        diritto non coincide con la politica....Certo, me ne rendo conto, ma questa comunità di utenti ha bisogno anche di sviluppare un dibattito, per capire i perchè, per prendere coscienza e per attivarsi. a presto,Gianluca Cardinale
        • avvandrea67 scrive:
          Re: AVVOCATO BUTI
          - Scritto da: Anonimo

          Magari la consuetudine sarà meno
          nobile e meno autorevole rispetto alle altre
          fonti di diritto, ma esiste.Ah Ah! Lei vuol giocare di fino. Vogliamo aprire una discussione su come funziona la consuetudine? Ok, ma non adesso (è tutto il giorno che butto un occhio sul forum...)Una cosa però, sinteticamente mi sento di dirla: non credo che si possa fondatamente sostenere che siccome moltissimi utenti svolgono una certa attività ne nasce una norma nuova (non è proprio come gli usi civici che funzionano a lustri...insomma....). Fuor di discussione poi che sia dello stesso rango...Dunque...

          Ma difatti, credo, nel mio discorso non
          parlo di un diritto ad usufruire del
          "download libero", ma di tutti quei diritti
          sanciti dalla Costituzione che verrebbero
          sopraffatti dal non rispetto del principio
          di proporzionalità della legge
          UrbaniMi si confondono le risposte, pietà...Ma mi sembra di aver detto che la Consulta vigila sulla proporzionalità...

          Che poi sia Legge dello Stato e vada
          rispettata sono d'accordo con lei, ma non
          ammetto che bisogna arrendersi a questo
          stato di cose senza lottare, tramite i
          nostri rappresentanti, affinchè
          questa legge venga emendata. Ok, d'accordo: facciamo un partito ad hoc oppure un gruppo parlamentare o una controlegge come ho già detto...Non ho detto che bisogna accettare la legge supinamente...

          Il punto è che io, e, credo, tutti
          coloro che si battono perchè questa
          legge venga cambiata, vorremmo proporre una
          soluzione al problema diritti d'autore che
          non fosse quello di mettere della gente in
          galera e affossare il comparto tecnologico
          italiano. Ok vogliamo fare un nuovo testo di legge. Ok, di nuovo, ci sto! Mettiamo insieme un bel pool o uno staff: tra tanti che chiacchierano non ho visto nulla di propositivo. Poi troviamo qualche senatore o qualche migliaia di elettori, proponiamo il nostro bel disegno di legge e mettiamo pure in piedi una maggioranza che lo approvi. Complicatino, ma si può fare!
          I diritti degli autori vanno rispettati, ma
          perchè non proporre un modello
          commerciale per gli stessi diverso rispetto
          a quello proposto dalle major? In Canada,
          dove pagano delle tasse consistenti su
          supporti magnetici e dischi rigidi (non che
          qui da noi siano cosi' basse, intendiamoci)
          il file sharing è divenuto, di fatto,
          legale. In Brasile è stata introdotta
          una tassa sulle connessioni per risarcire
          gli autori. In Italia, dove esistono 18
          milioni di contratti d'accesso a Internet,
          una tassa di appena 5-10 euro a connessione
          sancirebbe di fatto il piu' grande
          finanziamento al cinema e alla musica che
          sia mai stato varato, senza contare che
          questo sistema garantirebbe l'accesso libero
          alla cultura per tutti. Ci sto, ripeto!Mi sembrava pure di aver detto che il problema (politico) è quello del costo..ma qui parecchi citano solo quello che gli fa comodo!

          Insomma, personalmente vorrei battermi per
          una soluzione che non tarpi le ali allo
          sviluppo tecnologico italiano e non faccia
          subire a nessuno il trattamento riservato a
          chi è indagato per "ricettazione"
          solo per aver scaricato un file.Non sono ancora in grado di sciogliere la riuserva...

          Ma io non giustifico il download selvaggio.
          Secondo me il file sharing attualmente vive
          una condizione di illegalità,
          tuttavia la mia proposta non consiste in
          pene spropositate ma nel soddisfare il
          diritto dell'autore all'interno di una Rete
          il più possibile libera e
          decentralizzata.


          Per il nostro Parlamento, invece, ce ne
          era

          bisogno. Ripeto facciamo una
          controlegge o

          cambiamo Parlamento...

          Il nostro Parlamento, ed anche il nostro
          Senato, ha anche detto che questa è
          una legge sbagliata e lesiva per il Paese,
          però Urbani ha invitato i senatori a
          legiferare "come si sa che non si dovrebbe"
          perchè c'erano quei finanziamenti
          urgenti che aspettavano di essere varati.
          Urbani ha anche preso un impegno scritto per
          emendare questa legge, ora mi aspetto che
          rispetti questo preciso impegno.Giusto! Non mi sembra di aver mai sposato il d.l. Urbani!
          Mi riferivo alle conseguenze dell'indagine,
          cioe' alla perizia che viene compiuta sul
          materiale sequestrato. Ahi,ahi....questa è applicazione pratica sono d'accordissimo...ma è su un piano diverso rispetto alla legge che è generale ed astratta..


          Dunque sul mio pc si possono

          prendere solo quello che è
          pertinente

          lasciando inalterato, integro e
          riservato

          tutto il resto.

          Purtroppo, avvocato, prendono tutto e
          leggono/guardano tutto trattando il ragazzo
          che ha comprato un gioco copiato alla
          stregua di un pirata di professione, lei
          sicuramente ne è al corrente. Ne sono al corrente, purtroppo; che posso dire: se ci vogliamo battere sul punto avete un alleato sicuro!!!!


          Caspita non siamo in uno

          stato di polizia! La finanza o la

          magistrtura non possono sistematicamente

          filtrare la nostra esistenza (e dunque
          i pc)

          per vedere se, forse, commettiamo reati!

          Questo no, pero' non si puo' nemmeno vivere
          sotto la spada di Damocle di un'indagine
          penale, terrorizzati ad ogn click che quello
          che scarichiamo possa causare il cataclisma
          che ho descritto. Fatte tutte le dovute
          proporzioni e' semplicemente incivile,
          indegno di uno Stato di Diritto. Purtroppo
          le lobby fanno prima di tutto i propri
          interessi, quindi le soluzioni che auspicano
          non tengono conto del giusto equilibiro tra
          tutti i diritti lesi, e che questo decreto
          sia stato ispirato dalle lobby è
          stato ammesso perfino dalla relatrice della
          legge, l'on. Carlucci (ricordiamo il suo
          "avevano preso accordi" su Radio 24).
          Approvo...approvo ...ma da uomo non da avvocato ricorda diritto&equità?E' stata dura..ma forse sono riuscito a far capire che non sono un rivoluzionario del web, ma solo una che vuol condividere le sue conoscenze al fine di evitare fraintendimenti o inesattezze?Bye Bye
  • Anonimo scrive:
    Non comprero' piu' CD ne' DVD...
    Hanno esagerato, seguiro' il consiglio. Uniamoci.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non comprero' piu' CD ne' DVD...
      - Scritto da: Anonimo
      Hanno esagerato, seguiro' il consiglio.
      Uniamoci.E sbagli.Il trucco non è non comprarli, è non usarli e farli usare!
  • Anonimo scrive:
    Questo comunicato...
    dell'AIIP già di fine aprile dovrebbe farvi capire molto sul fatto che lo sciopero ha una sua forza.http://www.aiip.it/comdlurbani1.htmli provider possono e vogliono spingere per proteggere i loro/nostri interessi..
    • Anonimo scrive:
      Re: Questo comunicato...
      - Scritto da: Anonimo
      dell'AIIP già di fine aprile dovrebbe
      farvi capire molto sul fatto che lo sciopero
      ha una sua forza.

      www.aiip.it/comdlurbani1.html

      i provider possono e vogliono spingere per
      proteggere i loro/nostri interessi..ha la forza di un bel niente.il decreto è diventato legge e senza alcun emendamento.la forza ce l'avrebbero potuta avere pure prima.è la legge sul copyright che ci fotte tutti.
    • Anonimo scrive:
      Appello a tutti!
      Il mio è un appello a tutti gli utenti di questo forumRitengo che l'organizzazione di questo sciopero siaopportuna e sacrosanta, però per riuscire la gente lo deve sapere. Lancio un appello: affinchè lo sciopero riesca, mettiamoci d'accordo su un testo anche di poche righe da spedire prima di ora di pranzo a macchia d'olio a tutte la nostra rubrica.Secondo me anche una persona in più che non si collega con l'adsl fa capire quanto è radicato il no a questo decreto.Facciamo si che non sia lo sciopero di pochi!!! p.s. io l'ho detto a tutti gli amici ma devono replicare a tutti i loro per cui valutando che bene o male tutti aprono l'email di sera, insomma Diamoci da fare!Attendo consigli sul testo da inviare!
  • LoneWolf scrive:
    A chi dice che a disdetta non serve...
    Come molti sapranno, le società fanno i bilanci ogni 12 mesi.Calcolando che un intestatario di ADSL spende in media 40 euro al mese, fanno 480 euro l'anno (di cui 80 dovrebbero essere di iva).Con 1.000.000 di disdette, Telecom & Co. incasserebbero 480.000.000 di euro all'anno in meno, circa 950 miliardi di lire.Tutto questo significa:- Telecom & Co. dovrebbero licenziare un sacco di gente, e i dirigenti dovrebbero abbassarsi lo stipendio- Il governo dovrebbe rendere conto di un sacco di gente disoccupata- L'erario beccherebbe 80.000.000 di euro in meno ogni annoEggià, disdire non serve a nulla... :)==================================Modificato dall'autore il 24/05/2004 2.48.32
    • Anonimo scrive:
      Re: A chi dice che a disdetta non serve.
      - Scritto da: LoneWolf
      Tutto questo significa:
      - Telecom & Co. dovrebbero licenziare un
      sacco di gente, e i dirigenti dovrebbero
      abbassarsi lo stipendio
      - Il governo dovrebbe rendere conto di un
      sacco di gente disoccupata
      - L'erario beccherebbe 80.000.000 di euro in
      meno ogni anno

      Eggià, disdire non serve a nulla... :)No che non serve, Alitalia docet. Al massimo la smembrano in due e buonanotte al secchio. Telecom si regge anche su altri business, dopotutto.Io invece consiglio di non disdire l'ADSL... ma eravate davvero contenti quando mentre vi facevate il caffè, aspettando che la pagina di PI venisse caricata?Piuttosto, cominciamo a boicottare SUL SERIO l'acquisto di cd/dvd...
      • LoneWolf scrive:
        Re: A chi dice che a disdetta non serve.
        Forse Telecom Italia la salvano, ma le altre non credo.Così, si ritornerebbe al monopolio, ed ecco che le vostre care tariffe ADSL lieviterebbero.Non credo che siano disposte a rinunciare a tali ricavi, soprattutto al governo, che già campa male.E la disdetta dell'ADSL deve essere unita allo sciopero dei consumi: CD, DVD, cinema, tv via satellite, noleggio, e via dicendo.
      • Anonimo scrive:
        Re: A chi dice che a disdetta non serve.
        entrambi gli scioperi no?o è così' difficile rinunciare a qualcosa per manifestare un diritto?e poi vi lamentate che vi calpestano i diritti!!Non meritate nulla...state sempre a lamentarvi!!agite e che cazzo!- Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: LoneWolf

        Tutto questo significa:

        - Telecom & Co. dovrebbero licenziare un

        sacco di gente, e i dirigenti dovrebbero

        abbassarsi lo stipendio

        - Il governo dovrebbe rendere conto di
        un

        sacco di gente disoccupata

        - L'erario beccherebbe 80.000.000 di
        euro in

        meno ogni anno



        Eggià, disdire non serve a
        nulla... :)

        No che non serve, Alitalia docet. Al massimo
        la smembrano in due e buonanotte al secchio.
        Telecom si regge anche su altri business,
        dopotutto.

        Io invece consiglio di non disdire l'ADSL...
        ma eravate davvero contenti quando mentre vi
        facevate il caffè, aspettando che la
        pagina di PI venisse caricata?

        Piuttosto, cominciamo a boicottare SUL SERIO
        l'acquisto di cd/dvd...
        • Anonimo scrive:
          Re: A chi dice che a disdetta non serve.
          mhh, non so se si arriva a un milione di disdette. Mi sembran troppe con tutta la disinformazione che c'è sulla situazione.Stimerei che 500mila sarebbe già buono e cmq molto improbabile.Se siamo nell'ordine di 4milioni di connessioni in tutto per auspicare un qualche effetto credo che telecom e anche le altre, che de facto comprano da telecom( visto che a parte fastweb nessuno ha reti proprie) debba avere una perdità di almeno 300-500 mila utenti per sentirsi il pepe al fondoschiena.Temo che la via della disdetta (ripeto causa disinformazione) sarà altamente dimostrativa, ma inefficacie sull'obiettivo finale.Piuttosto credo che fisiologicamente chi usava l'Adsl solo (o prevalentemente per il p2p) la toglierà. Faremo i conti alla fine, visto che in italia le statistche in materia mi sembrano un po' campate per aria. Ognuno spara cifre diverse.
          • Anonimo scrive:
            Re: A chi dice che a disdetta non serve.
            Una cosa sola ad Urbani:Bravoooooooooooooooooooo!!!!!Adesso disdirrò il mio bel contratto ADSL e con i 40? al mese mi compro 8 bei DVD dal marocchino all'angolo!Bravoooooooooooooooooooo!!!!!Complimenti!
          • Anonimo scrive:
            Re: A chi dice che a disdetta non serve.
            - Scritto da: Anonimo
            mhh, non so se si arriva a un milione di
            disdette. Mi sembran troppe con tutta la
            disinformazione che c'è sulla
            situazione.
            Stimerei che 500mila sarebbe già
            buono molto molte meno IMHO... sia per dinformazioni, sia per altro...porova a parlare del decreto in qualche chat...se lo conoscono la risposta è "che me ne frega?"...io stimo le ddisdette intorno alle 5000/10000...poi se ci scappa l'arresto magari con il morticino, qualcuno si sveglia
          • Anonimo scrive:
            Re: A chi dice che a disdetta non serve.
            se mi proponeste un altro tipo di contratto always on che mi lascia il telefono libero per non + di 40? al mese disdirrei anch ioNon tutti usano Adsl solo per scaricare col p2p...
          • LoneWolf scrive:
            Re: A chi dice che a disdetta non serve.
            - Scritto da: Anonimo
            se mi proponeste un altro tipo di contratto
            always on che mi lascia il telefono libero
            per non + di 40€ al mese disdirrei anch ioTra poco lanciano l'offerta della banda larga su cavi elettrici.Insomma, l'ENEL potrebbe mettergliela in quel posto a Telecom.
          • Anonimo scrive:
            Re: A chi dice che a disdetta non serve.
            - Scritto da: Anonimo
            ...poi se ci scappa l'arresto
            magari con il morticino, qualcuno si svegliail morto (suicida) c'è già stato tempo fa, attribuito (ovviamente :) ) a pirati pedo-pornograficiovvio che in caso di morto basta nominare la pedografia è la gdf è apposto
    • Anonimo scrive:
      Re: A chi dice che a disdetta non serve...

      Con 1.000.000 di disdette, Telecom & Co.
      incasserebbero 480.000.000 di euro all'anno
      in meno, circa 950 miliardi di lire.Gli abbonamenti ADSL in Italia non arrivano a 1 milione, come puoi pensare addirittura a 1 milione di disdette? Realisticamente le disdette saranno poche migliaia, briciole insomma.Intendiamoci, non sono contrario a questo mezzo di lotta (a cui ho unito da tempo il boicottaggio del cinema e dei CD), infatti ho già disdetto un mese fa. E' che mi sento tanto Don Chisciotte :-(
      • Garantito scrive:
        Re: A chi dice che a disdetta non serve...
        - Scritto da: Anonimo

        Con 1.000.000 di disdette, Telecom & Co.

        incasserebbero 480.000.000 di euro
        all'anno

        in meno, circa 950 miliardi di lire.

        Gli abbonamenti ADSL in Italia non arrivano
        a 1 milione, come puoi pensare addirittura a
        1 milione di disdette? Realisticamente le
        disdette saranno poche migliaia, briciole
        insomma.Si' e no. Le disdette arriveranno. Non tutte subito, ma arriveranno.Oltre alle disdette, considera anche le mancate attivazioni.Gente magari appena raggiunta dal servizio.Persone che avrebbero fatto l'ADSL anche per scaricare qualche canzone. E non la faranno piu'.Addio anche a masterizzatori DVD e nuovi hard disk e quindi anche qui niente IVA per lo Stato.Non dico che lo sharing non andasse regolamentato; dico solo che andava regolamentanto in maniera piu' ponderata e meno frettolosa e criminalizzante
    • avvelenato scrive:
      Re: A chi dice che a disdetta non serve...
      - Scritto da: LoneWolf
      Come molti sapranno, le società fanno
      i bilanci ogni 12 mesi.
      Calcolando che un intestatario di ADSL
      spende in media 40 euro al mese, fanno 480
      euro l'anno (di cui 80 dovrebbero essere di
      iva).
      Con 1.000.000 di disdette, Telecom & Co.
      incasserebbero 480.000.000 di euro all'anno
      in meno, circa 950 miliardi di lire.ehm, e dove le trovi 1000.000 di disdette?

      Tutto questo significa:
      - Telecom & Co. dovrebbero licenziare un
      sacco di gente, e i dirigenti dovrebbero
      abbassarsi lo stipendiono, al max licenzierebbero i cococo e comunque sopravviverebbero benissimo come sono sopravvissuti prima dell'adsl
      - Il governo dovrebbe rendere conto di un
      sacco di gente disoccupatail governo già ora non rende conto a un sacco di gente disoccupata .Cosa ti fa pensare che lo farebbero in futuro?
      - L'erario beccherebbe 80.000.000 di euro in
      meno ogni annocontrolla quanti ne becca di meno con la riforma delle classi di reddito, e poi domandati: a qualcuno gliene frega qualcosa?

      Eggià, disdire non serve a nulla... :)
      eggià.
      • allanon scrive:
        Re: A chi dice che a disdetta non serve...
        Mi permetto sempre di ricordare che se per lo stato Italiano X euro di gettito IVA mancante possono essere un danno, per i singoli parlamentari è solo un problema secondario, sono soldi in meno allo stato non alla loro tasca. Per quando riguarda invece la disdetta ADSL, sono soprattutto soldi in meno ai provider, gli unici a cui interessa non criminalizzare il P2P (basta vedere le loro publicità al riguardo), e quindi l'unico gruppo economico forte in grado di sganciare contromazzette da contrapporre alle mazzette SIAE.Ora, non posso biasimare chi ha fatto l'abbonamento solo per poter scaricare ed ora si ritrova con uno strumento inutile e costoso in base alle sue necessità, ma non per questo approvo la disdetta ADSL di massa, in quando equivale a indebolire l'unico gruppo economico che può avere le nostre stesse finalità.Per quando riguardo lo sciopero CD-DVD, l'acquisto all'estero di hardware e CD-DVD vergini, daccordo al 1000%.Rimango comunque del parere che il buon vecchio passaparola con quanti non usano abitualmente la rete, sia la vera chiave di volta per bucare il muro di silenzio che circonda le "pionieristiche" imprese di Urbani.
      • Anonimo scrive:
        Re: A chi dice che a disdetta non serve.
        ma certamente caro..... ne riparliamo dopo i primi arresti??
  • Anonimo scrive:
    p2p non è l'unica via...
    irc://irc.osirc.net/bestwareze poi ne riparliamo...
  • Anonimo scrive:
    Diritto Positivo
    L'ultima parte dell'articolo tratta l'argomento, dal mio punto di vista, basilare di tutta la questione. Riassumendo la Legge Urbani, per quanto SICURAMENTE eccessiva nelle sanzioni, in linea di principio tutela il diritto d'autore. Non ci si chiede però chi se ne avvantaggia dal diritto d'autore. La risposta è semplice: chi sta in vetta alla classifica, e chi li produce. Il sistema di diritti d'autore dovrebbe essere cambiato, specialmente più a favore degli artisti (tutti) e non solo dei pochi fortunati che cavalcano l'onda. Il "diritto positivo" sta tutelando un sistema che poggia sulla distribuzione, nato un secolo fa, ormai chiaramente inadeguato.L'attuale sistema difende i dividendi di chi ci porta il supporto al negozio, sistema che fornisce sicuramente maggiori entrate rispetto alla vendita "legale" dell'opera via internet, tramite apputo il download. Il download: nemico giurato delle major.Non solo perchè è "free" nel filesharing, ma anche perchè poco conveniente nella distribuzione controllata a pagamento. Non è un caso se i servizi di vendita legale di prodotti audio/visivi stentano a decollare. Forse perchè non hanno capito che Internet è l'insieme di nicchie differenti, non lo specchio della massa. Ammesso anche che il modello di business si sposti integralmente sulla distribuzione online (in fondo la prossima generazione potenzialmente potrebbe fare a meno di prendersi cd/dvd al negozio), rimane il problema delle reti di filesharing, sempre perseguitate, di fatto mai fermate.Giusto o meno che sia, è questa la realtà che le major dovrebbero prendere in considerazione.La soluzione è evidente e sotto gli occhi di tutti: I fornitori di connettività e distribuzione audiovisiva dovrebbero concentarsi per soddisfare questa richiesta in senso ampio, costruendo un unico mezzo in grado di soddisfare gusti differenti, a costi fissi e ridotti per il singolo, vantaggiosi nell'insieme, visto il congruo numero di utenti della rete, e non reprimere con goffi tentativi una pratica che ritengo impossibile da fermare.E' tanto difficile?L'esperienza americana dovrebbe far riflettere.
  • Anonimo scrive:
    RICORDATE DI STAKKARE IL CAVO DAL MODEM!
    Altrimenti come sciopero varrà poco!
    • Anonimo scrive:
      Re: RICORDATE DI STAKKARE IL CAVO DAL MO
      - Scritto da: Anonimo
      Altrimenti come sciopero varrà poco!ma che sciopero, finalmente si navigherà in santa pace,anzi fate un favore disdicete l'ADSL.ahhhhhhhh
      • Anonimo scrive:
        Re: RICORDATE DI STAKKARE IL CAVO DAL MO
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Altrimenti come sciopero varrà
        poco!

        ma che sciopero, finalmente si
        navigherà in santa pace,
        anzi fate un favore disdicete l'ADSL.

        ahhhhhhhh(troll)(troll)(troll)MAGIC TROLL, che magico mondo
        • Anonimo scrive:
          Re: RICORDATE DI STAKKARE IL CAVO DAL MO
          Vi ha mandato mamma fimi a mettere un po' in disaccordo la rete? Bene bene, vuole dire che lo sciopero è temuto e va a gonfie vele!!Ebbrave major con la cacchetta pronta ad uscire...- Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          Altrimenti come sciopero
          varrà

          poco!



          ma che sciopero, finalmente si

          navigherà in santa pace,

          anzi fate un favore disdicete l'ADSL.



          ahhhhhhhh

          (troll)(troll)(troll)

          MAGIC TROLL, che magico mondo
      • Anonimo scrive:
        Re: RICORDATE DI STAKKARE IL CAVO DAL MO
        Cosi' scarichi tutt i files che cerchi ad una velocità massima di 5 Kbps pur avendo una eccezionale capacità di download, poi voglio vedere chi è il pirla.
    • Anonimo scrive:
      Re: RICORDATE DI STAKKARE IL CAVO DAL MODEM!
      questo sciopero finirà in un fallimento come la manifestazione.......modificheranno il decreto solo tra un pò di mesi quando le disdette adsl saranno un bel pò....compresa la mia(scade a novembre).
  • Anonimo scrive:
    Disdire l'ADSL?Finirà che.......
    ....Nel sedere se la prenderanno SOLO coloro che DA ANNI si battono con Telecom italia per avere uno straccio di copertura...Mancando gli introiti, mancheranno anche gli investimenti per le nuove centraline....Alla faccia di quanti necessitano PER LAVORO.PER STUDIO, PER SVAGO LECITO e PER INFORMARSI, di tale ormai essenziale servizio a tariffa flat e telefono LIBERO....E tutto per 4 Divx del cavolo che avete continuato a scambiarvi per ANNI, con tanto di audio preso dal Cinema e spettatori ridacchianti nella poltrona d'avanti......Ma andate tutti a fan...........
  • Anonimo scrive:
    Gent. Avv. Buti
    La voglio ringraziare pubblicamente.Lei dona nuove speranze al mio futuro.Se lei è diventato avvocato, con i paraocchi che si ritrova, io posso tranquillamente anelare alla Corte Costituzionale.Distinti Saluti.
  • Anonimo scrive:
    Che idiozia! Queste cose non servono...
    ..non servono a nulla questi scioperetti così come non servono gli scioperi.Ma possibile che la gente sia tanto una massa di capre da non saper fare nulla senza essere guidata da un partito o un sindacato o un'associazione che ci guadagna sopra e la sfrutta ?Il problema della pazzia di Urbani e la complicità di tantissimi politici è un problema trasversale che dovrebbe incitare le persone ad organizzarsi e protestare fregandosene degli schieramente politici e protestare con civiltà e compostezza ma facendo sentire la propria voce ed intimando ai polticanti che il loro potere deriva dagli elettori !
    • Anonimo scrive:
      Re: Che idiozia! Queste cose non servono...
      appuntobravo!!tra un mese ci sono le elezioni..... stiamo tutti a casa!!!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Che idiozia! Queste cose non servono...
        concordo assolutamente!!!Io ho convinto mia madre mio padre i miei zii e un amico mio fissato con berlusca a nn votare + per forza italiaE pensare ke io ero di Forza italia
  • Anonimo scrive:
    Conigli
    In America, dopo la campagna fatta dalla RIAA contro il p2p, c'è stato un continuo incremento di file sharing.In Italia, non hanno ancora cominciato e già scappate tutti con la coda tra le gambe.Personalmente ho disdetto l'ADSL, ma ho chiuso l'abbonamento Atlanet per passare a TIN.it (abbonato ieri); ma nessuno vi ha mai parlato di protezione?Continuate a dormire con finestre e porte spalancate?Sapete, come esistono entrate, uscite, finestre e balconi per la casa ci sono, metaforicamente, anche per il pcCome esistono le porte e i serramenti per chiudervi in casa, esistono, metaforicamente, anche per il pc!!State tutti urlando al cielo che non metterete i serramenti ma venderete la casa!!!Capito l'analogia?? Mi spiego così perchè è l'unico modo per farmi capire da tutti, visto il QI dedotto da tutti i vostri messaggi....Svegli Italiani!!
    • TPK scrive:
      Re: Conigli
      Non sono sicuro che tu sappia di cosa stai parlando.
      • Anonimo scrive:
        Re: Conigli
        Non sono sicuro tu abbia capito, alloraMai sentito parlare diFirewallsIP blockers?Anty-Spyware?Anti-Malware?Blacklist?Se deficiti in uno solo di questi, allora non hai capito; sono i serramenti del tuo pc!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Conigli
          ma chi e' che ti vota come "interessante"??non hai la minima idea di quello che diciPuoi mettere tutte le protezioni che vuoi, ma se usi il p2p sei rintracciabile.Una volta capito chi sei, vengono comodamente a casa tua, sequestrano il pc e lo controllano con calma.Ah, ma tu hai l'IP blocker installato!!ma va' ........
          • Anonimo scrive:
            Re: Conigli
            - Scritto da: Anonimo
            ma chi e' che ti vota come "interessante"??
            non hai la minima idea di quello che dici

            Puoi mettere tutte le protezioni che vuoi,
            ma se usi il p2p sei rintracciabile.
            Una volta capito chi sei, vengono
            comodamente a casa tua, sequestrano il pc e
            lo controllano con calma.

            Ah, ma tu hai l'IP blocker installato!!

            ma va' ........Nonmi stupisco + di tanto, sapevo fin dall'inizio con chi avrei avuto a che fare (altrimenti non avrei parlato di QI)Andate andate a chiudere l'adslAh, visto l'enorme legislatura nel codice della strada, vendete l'auto domani!!!
          • LoneWolf scrive:
            Re: Conigli

            Nonmi stupisco + di tanto, sapevo fin
            dall'inizio con chi avrei avuto a che fare
            (altrimenti non avrei parlato di QI)
            Andate andate a chiudere l'adsl
            Ah, visto l'enorme legislatura nel codice
            della strada, vendete l'auto domani!!!Internet non ha mai ucciso nessuno; un guidatore ubriaco si.Vuoi ancora andare avanti con il discorso del QI? Te lo sconsiglio...
          • Anonimo scrive:
            Re: Conigli
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            ma chi e' che ti vota come
            "interessante"??

            non hai la minima idea di quello che
            dici



            Puoi mettere tutte le protezioni che
            vuoi,

            ma se usi il p2p sei rintracciabile.

            Una volta capito chi sei, vengono

            comodamente a casa tua, sequestrano il
            pc e

            lo controllano con calma.



            Ah, ma tu hai l'IP blocker installato!!



            ma va' ........

            Nonmi stupisco + di tanto, sapevo fin
            dall'inizio con chi avrei avuto a che fare
            (altrimenti non avrei parlato di QI)
            Andate andate a chiudere l'adsl
            Ah, visto l'enorme legislatura nel codice
            della strada, vendete l'auto domani!!!ti voti da solo :D altro che QI
          • Anonimo scrive:
            Re: Conigli
            ciccio, sentirti parlare di QI dopo i discorsi che fai, e' quantomeno fuoriluogo.Secondo te con un firewall non sei rintracciabile?bah (troll)
        • Anonimo scrive:
          Re: Conigli
          - Scritto da: Anonimo
          Non sono sicuro tu abbia capito, allora
          Mai sentito parlare di
          Firewalls
          IP blockers?
          Anty-Spyware?
          Anti-Malware?
          Blacklist?Ti dò una brutta notizia: PeerGuardian non serve ad una cippa
          Se deficiti in uno solo di questi, allora
          non hai capito; sono i serramenti del tuo
          pc!!Allora basta anche Iptables configurato a dovere, se è per questo... il problema è un altro.Per scaricare, DEVI dare il tuo ip. Niente ip, niente connessioni tra due nodi, niente filesharing.Io che sono la RIAA, mi connetto ad un software p2p, scarico qualcosa e vedo il tuo ip: mi basta e mi avanza. Oppure al contrario ti lascio scaricare qualcosa: vedo sempre il tuo ip.Poi si può vedere di usare software che criptano l'ip, ma è tutto da vedere: lo stesso celebrato Mute permette di vedere l'IP del tuo nodo più vicino (la teoria delle formichine cara al programmatore di Mute). Così com'è la legge, permettere il passaggio sul tuo PC di materiale protetto, anche se non sei tu che fai download o upload, potrebbe essere reato lo stesso.Ciao, ci vediamo ar gabbio 8)
          • Anonimo scrive:
            Re: Conigli
            - Scritto da: Anonimo
            Per scaricare, DEVI dare il tuo ip. Niente
            ip, niente connessioni tra due nodi, niente
            filesharing.TCP SPOOFING
            Poi si può vedere di usare software
            che criptano l'ip, MUTE non cripta l'IP, ma il carico utile del pacchetto
            ma è tutto da
            vedere: lo stesso celebrato Mute permette di
            vedere l'IP del tuo nodo più vicino
            (la teoria delle formichine cara al
            programmatore di Mute). la teoria delle formichine ha basi scientifiche e non è l'unica protezione offerta da MUTE.
            Così com'è la legge,
            permettere il passaggio sul tuo PC di
            materiale protetto, anche se non sei tu che
            fai download o upload, potrebbe essere
            reato lo stesso.I router dei provider fanno lo stesso
          • Anonimo scrive:
            Re: Conigli
            - Scritto da: Anonimo.

            TCP SPOOFINGIP spoofing, vorrai dire.E a che servirebbe in una piattaforma p2p?A chi li mando i pacchetti di risposta io?utile per tagliarsi fuori da soli ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Conigli

            Ti dò una brutta notizia:
            PeerGuardian non serve ad una cippaLo so benissimo, e solo un superficiale inesperto si dedicherebbe a peerguardian,se conoscessi protowall, capiresti che tutto quello che hai detto dopo non vale piùciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Conigli
            - Scritto da: Anonimo

            Per scaricare, DEVI dare il tuo ip. Niente
            ip, niente connessioni tra due nodi, niente
            filesharing.
            Hai perfettamente ragione, ma forse è possibile aggirare questa cosa usando l'udp invece del tcp e degli ip spoofati, magari non sarà così efficiente come è adesso (o forse in certi casi lo sarà di più) però non consentirebbe di rintracciarti, sto studiando la cosa e non perchè mi interessi il p2p, ma perchè ogni volta che qualcuno in qualche stato leggifera su internet mi girano le @@, internet è libera, internet è mondiale e non appartiene a nessuno stato e nessuno deve permettersi di leggiferare su internet.
    • Anonimo scrive:
      Re: Conigli
      bene...visto ke il mio qi è un pò più elevato....Perkè nn mi indiki la kiave per kiudere porte e finestre?
      • Anonimo scrive:
        Re: Conigli
        - Scritto da: Anonimo
        bene...visto ke il mio qi è un
        pò più elevato....
        Perkè nn mi indiki la kiave per
        kiudere porte e finestre?ma kome kazzo skrivi ?
    • LoneWolf scrive:
      Re: Conigli
      Mi fai una scansione della tua laurea in Ingegneria Informatica?Mai sentito parlare di pacchetti IP, intestazioni, ecc.?Se mascheri il tuo IP in un pacchetto, non potrai mai ricevere quello che richiedi, perché non saprebbero dove mandarti i dati.E se non lo mascheri, ti rintracciano in 5 secondi, visto che gli ISP sono obbligati a tenere i log degli utenti per parecchi mesi.Svegliati tu... :)PS. Chi è più coniglio? Chi scrive anonimamente, o chi si firma?
      • Anonimo scrive:
        Re: Conigli
        - Scritto da: LoneWolf
        Mi fai una scansione della tua laurea in
        Ingegneria Informatica?
        Mai sentito parlare di pacchetti IP,
        intestazioni, ecc.?
        Se mascheri il tuo IP in un pacchetto, non
        potrai mai ricevere quello che richiedi,
        perché non saprebbero dove mandarti i
        dati.
        E se non lo mascheri, ti rintracciano in 5
        secondi, visto che gli ISP sono obbligati a
        tenere i log degli utenti per parecchi mesi.Non sono l'autore del post di prima.TCP SPOOFING
      • Anonimo scrive:
        Re: Conigli
        - Scritto da: LoneWolf
        Se mascheri il tuo IP in un pacchetto, non
        potrai mai ricevere quello che richiedi,
        perché non saprebbero dove mandarti i
        dati.Mi piacerebbe vedere la tua, di licenza elementare però!!Riposati, che è tardi e non sai cosa dici.... ;)
        • LoneWolf scrive:
          Re: Conigli

          Mi piacerebbe vedere la tua, di licenza
          elementare però!!

          Riposati, che è tardi e non sai cosa
          dici.... ;)Carenza di argomentazioni? :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Conigli

            Carenza di argomentazioni? :)No, era implicito il tuo precedente messaggio, che non sai cosa dici,o lo sai ma non conosci quanto ancora c'è da conoscere per rivedere le tue idee.Ma non sono qui per fare scuola, il tempo, forse aiuteràDaltronde, come si dice..... nessuno nasce "Imparato"oIo so di non saperevale per tutti, me compreso ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Conigli
      - Scritto da: Anonimo
      In America, dopo la campagna fatta dalla
      RIAA contro il p2p, c'è stato un
      continuo incremento di file sharing.

      In Italia, non hanno ancora cominciato e
      già scappate tutti con la coda tra le
      gambe.

      Personalmente ho disdetto l'ADSL, ma ho
      chiuso l'abbonamento Atlanet per passare a
      TIN.it (abbonato ieri); ma nessuno vi ha mai
      parlato di protezione?
      Continuate a dormire con finestre e porte
      spalancate?
      Sapete, come esistono entrate, uscite,
      finestre e balconi per la casa ci sono,
      metaforicamente, anche per il pc
      Come esistono le porte e i serramenti per
      chiudervi in casa, esistono,
      metaforicamente, anche per il pc!!
      State tutti urlando al cielo che non
      metterete i serramenti ma venderete la
      casa!!!
      Capito l'analogia?? Mi spiego così
      perchè è l'unico modo per
      farmi capire da tutti, visto il QI dedotto
      da tutti i vostri messaggi....

      Svegli Italiani!!Sei il primo che vedo con gli attributi, bravo :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Conigli
      - Scritto da: Anonimo
      In America, dopo la campagna fatta dalla
      RIAA contro il p2p, c'è stato un
      continuo incremento di file sharing.

      In Italia, non hanno ancora cominciato e
      già scappate tutti con la coda tra le
      gambe.Si sa, il solito "Bel Paese"e non è Galbani!!
    • Straha scrive:
      Re: Conigli
      - Scritto da: Anonimo
      In America, dopo la campagna fatta dalla
      RIAA contro il p2p, c'è stato un
      continuo incremento di file sharing.

      In Italia, non hanno ancora cominciato e
      già scappate tutti con la coda tra le
      gambe.

      Personalmente ho disdetto l'ADSL, ma ho
      chiuso l'abbonamento Atlanet per passare a
      TIN.it (abbonato ieri); ma nessuno vi ha mai
      parlato di protezione?
      Continuate a dormire con finestre e porte
      spalancate?
      Sapete, come esistono entrate, uscite,
      finestre e balconi per la casa ci sono,
      metaforicamente, anche per il pc
      Come esistono le porte e i serramenti per
      chiudervi in casa, esistono,
      metaforicamente, anche per il pc!!
      State tutti urlando al cielo che non
      metterete i serramenti ma venderete la
      casa!!!
      Capito l'analogia?? Mi spiego così
      perchè è l'unico modo per
      farmi capire da tutti, visto il QI dedotto
      da tutti i vostri messaggi....

      Svegli Italiani!!benissimo, allora quando la GDF ti butterà giù dal letto alle 4 del mattino ricordati di fargli presente che il tuo QI è decisamente più alto della media di quelli che postano commenti su PI e che hai il firewall e l'anti spyware :D.....vedrai che se ne vanno chiedendoti pure scusa per il disturbo :D
  • Anonimo scrive:
    Non serve a nulla
    come non servì a suo tempo la petizione controla legge sull'editoria | | VPunto Informatico - Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma n. 51 del 7.2.1996 - De Andreis Editore S.r.l.
  • Anonimo scrive:
    disdite tutti
    questa è l'unica protesta che arriverebbe a chi di dovere......lo sciopero non so quanto possa aiutare la causa del p2p.Non sono d'accordo con chi scrive che disdire è come dargliela vinta..........secondo me è l'unica risposta di FORTE protesta civile verso la "urbani".cacchio ,qualcuno si chiederà come mai???????!!!!!!!!!!!!!!!:@
    • Anonimo scrive:
      Re: disdite tutti
      - Scritto da: Anonimo
      questa è l'unica protesta che
      arriverebbe a chi di dovere......
      lo sciopero non so quanto possa aiutare la
      causa del p2p.
      Non sono d'accordo con chi scrive che
      disdire è come dargliela
      vinta..........secondo me è l'unica
      risposta di FORTE protesta civile verso la
      "urbani".
      cacchio ,qualcuno si chiederà come
      mai???????!!!!!!!!!!!!!!!
      :@ma che disdetta e disdetta, non serve a nulla"Non siamo giganti, ma siamo nani sulle spalle di giganti"
    • Anonimo scrive:
      Re: disdite tutti
      ....gia fatto!...mi ha chiamato tin.it per sapere il motivo..""chiedetelo ad urbani!!..il motivo!!"".....
    • DjVincenT scrive:
      Re: disdite tutti
      bravo! finalmente uno che non parla soltanto.....
    • Anonimo scrive:
      Re: disdite tutti
      non siamo giganti....questo è vero......pero tutti insieme siamo una "forza";)
    • Anonimo scrive:
      Re: disdite tutti
      Ragazzi mi congratulo con chi veramente ha avuto le OO di disdire il contratto ADSL e non con chi magare lo dice e non lo fa.E passate a linux...(linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: disdite tutti
        Che io sappia,non è poi cosi' semplice disdire,visto che occorre rispettare i termini contrattuali...
  • Anonimo scrive:
    Con il decreto Urbani
    "con il decreto Urbani convertito in legge, si è dato un colpo, speriamo efficace, al proliferare di atti illeciti in Internet a danno dei contenuti audiovisivi"Spero gli utenti diano un colpo efficace alle casse delle major non comprando più nulla e non andando più al cinema
  • Anonimo scrive:
    NON COMPRATE CD & DVD.....
    Non comprate CD & DVD ORIGINALI, NON andate al Cinema, NON COMPRATE Software e giochi per PCCHE CREPINO DI FAME...........VIVA LA PIRATERIA.......
    • Kremmerz scrive:
      Re: NON COMPRATE CD & DVD.....
      Ma che "viva la pirateria"...Viva la possibilità per tutti di fruire dell'arte a prezzi modici...la via per ottenerlo è quella che hai indicato comunque...
      • Anonimo scrive:
        Re: NON COMPRATE CD & DVD.....
        ...e la via per ottenere musica, informazione e svago a prezzi giusti e umani è quella della bandiera nera....Tutto a tutti a tutti i costi........MORTE AI MERCANTI DEL DIRITTO
        • Kremmerz scrive:
          Re: NON COMPRATE CD & DVD.....
          Beh, se con svago si intende anche attività sessuali, io non sarei molto contento di farmi piratare la ragazza!:|
          • LoneWolf scrive:
            Re: NON COMPRATE CD & DVD.....
            - Scritto da: Kremmerz
            Beh, se con svago si intende anche
            attività sessuali, io non sarei molto
            contento di farmi piratare la ragazza!:|Hi hi hi! Sei troppo un grande.- Cominciate a non andare più nemmeno in discoteca, perché anche quelle pagano i diritti alla SIAE.- Se dovete comprare, comprate all'estero.- Se volete vedere un film, affittatelo una volta, e prestatelo a tutti i vostri amici, al posto che affittarlo più volte.Voglio proprio vedere se le majors abbasserano i prezzi adesso, visto che imputavano i maggiori costi alla pirateria, che ora dovrebbero ritenere combattuta!
          • Anonimo scrive:
            Re: NON COMPRATE CD & DVD.....
            Bè se la tua ragazza fosse "Clonabile" e se ne valesse davvero la pena, te la piraterei volentieri.....Poi, una volta sprotetta, la condividerei con tutti.....Ah ah ahSi scherza, dai........;)
    • Anonimo scrive:
      Re: NON COMPRATE CD & DVD.....
      - Scritto da: Anonimo
      Non comprate CD & DVD ORIGINALI, NON andate
      al Cinema, NON COMPRATE Software e giochi
      per PC

      CHE CREPINO DI FAME...........


      VIVA LA PIRATERIA.......
      che sono? gli 11°, 12°, 13° e 14° comandamenti??
  • Anonimo scrive:
    e tutelare il portafoglio?
    si, dobbiamo tutelare i loro interessi, pagando tasse su tutti i prodotti di registrazione, pagando cifre esose per cd musicali e film in dvd, ma tutelare il diritto ad un divertimento per la nostra famiglia ad un prezzo equo e accessibile, questo no, non conta. ora che la legge urbani è operativa a tutti gli effetti, allora perchè dobbiamo pagare i contributi sui supporti di registrazione e sulle apparecchiature relative? gabella ingiustificata! pagare la siae, che si mangia un sacco di soldi e ben poco consegna ai veri detentori del dirittto d'autore? mai più!boicottare musica, cinema, dvd e noleggiatori. questa è la strada.io da due mesi faccio così, e continuerò.
    • Kremmerz scrive:
      Re: e tutelare il portafoglio?
      Esattamente, l'unica con cui dovranno per forza fare i cont, che lo vogliano o meno....
      • Anonimo scrive:
        Re: e tutelare il portafoglio?
        Esattamente ciò che bisogna fare...Vogliono più soldi?Perfetto, noi non glie ne diamo più...
  • Anonimo scrive:
    Cara Agis
    Fosse per me associazioni come la vostra, SIAE e tutto il cinema Italiano fallirebbero in un attimo senza sentirne la mancanza.Spero che gli Italiani si diano una bella svegliata, soprattutto quelli che usano internet e smettano di finanziarvi, visto che l'unica cosa che capite sono le perdite finanziarie.
  • Anonimo scrive:
    Disdetta fatta!Alice fuori dai maroni!
    andata, si torna al 56k a nitro:)quando e se sarà valuterò altre offerte adsl o fibra, ci sono sempre dei lati positivi:)
    • Anonimo scrive:
      Re: Disdetta fatta!Alice fuori dai maroni!
      disdico pure io ... allo scadere del contratto... non ci sarà il mio rinnovo! :(grande urbani!
      • Anonimo scrive:
        Re: Disdetta fatta!Alice fuori dai maroni!
        fatto. ho appena disdetto il mio abbonamento adsl con Atlanet!!E ieri ho fatto Alice!!! Risparmio 11 euro/mese!!!Voi scappate, vedremo ch risparmia...
    • Anonimo scrive:
      Re: Disdetta fatta!Alice fuori dai maroni!
      bravo!poi ti renderai conto che navigare a 56k è assurdo (lentissimo!...)e che ti costa di più...
  • Anonimo scrive:
    Non vedo dove sia il problema.........
    Se non sarà possibile scaricare liberamente come prima rinunciare all'adsl sarà una logica conseguenza. Molti che che per un motivo o per l'altro (studio o lavoro) passano diverse ore fuori casa, se non possono tenere acceso il pc per scaricare prima o poi rinunceranno all'adsl. Disporre di una 640k per godersi delle inutili animazioni in flash, quando si visitano certe pagine web, mi sembra esagerato anche perchè si paga minimo 40euro al mese.Quando mi renderò conto che starò pochissimo su internet rinunciare all'adsl non sarà un problema........Ciao a Tutti
  • Ekleptical scrive:
    Ottimo! A quando evenutali repliche?
    ...finalmente un po' di banda libera per navigare bene anche in ora di punta, martedì!Mi raccomando, partecipate numerosi e riproponete il più frequentemente possibile l'iniziativa! :P(troll) (non ho resistito! :D)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ottimo! A quando evenutali repliche?
      Goditelo!Se non ci saranno modofiche al decreto Faccia di Pitale(tm), almeno l'80% degli utenti adsl chiederà disdetta, e i provider saranno costretti ad alzare i prezzi per gli abbonamenti in maniera esponenziale!Inizia ad aprire il portafogli!
      • Anonimo scrive:
        Re: Ottimo! A quando evenutali repliche?
        - Scritto da: Anonimo
        Goditelo!
        Se non ci saranno modofiche al decreto
        Faccia di Pitale(tm), almeno l'80% degli
        utenti adsl chiederà disdetta, e i
        provider saranno costretti ad alzare i
        prezzi per gli abbonamenti in maniera
        esponenziale!
        Inizia ad aprire il portafogli!dehihohhoho :-) Bellissima questa.Domani chiamo la Bocconi e avverto delle tue previsioni, sicuramente modificheranno i loro white papers !!Grazie amico mio !
    • Anonimo scrive:
      Re: Ottimo! A quando evenutali repliche?
      (troll)era troppo tempo che non ti facevi sentire :)))è come per i serial killer ... ad unc erto punto scoppiano :)))))))
      • Kremmerz scrive:
        Re: Ottimo! A quando evenutali repliche?
        E poi è tuta una questione di quanto sei lontano dalla centrale....io sono a 100 metri è sempre la banda a pieno regime, da 2 anni!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ottimo! A quando evenutali repliche?
      - Scritto da: Ekleptical
      ...finalmente un po' di banda libera per
      navigare bene anche in ora di punta,
      martedì!
      Mi raccomando, partecipate numerosi e
      riproponete il più frequentemente
      possibile l'iniziativa! :p
      (troll) (non ho resistito! :D)Povero, patetico Ekleptical, che ancora posta queste trollatine...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ottimo! A quando evenutali repliche?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ottimo! A quando evenutali repliche?
      La tua posizione fa sorridere anche me per contagio.Ti vedo tutto contento, con il sorrisetto stampato ogni volta che leggi questa o quella proposta, ad alta voce dirai: "che scemi, ma coooooooosa vogliono fare??".Probabilmente hai ragione, contro l'attuale sistema ci vorrebbe la Rivoluzione e Robespierre.
  • Anonimo scrive:
    No no e poi no
    l'ADSL è troppo comodanon posso farne a meno
    • TPK scrive:
      Re: No no e poi no
      Vabbe' te vivi in UK...
    • Laus scrive:
      Re: sciopero adsl
      Sono d'accordo. Con il 56k spenderei molto di più di 40 euro al mese. E così non devo stare a guardare l'orologio e sto su Internet quanto mi pare.E poi volglio sempre vedere se e come applicheranno questa legge.Però il 25 i modem lo stacco ;)==================================Modificato dall'autore il 24/05/2004 1.22.10
    • Anonimo scrive:
      Re: No no e poi no

      Sono d'accordo, la questione adsl anche per
      me non è il p2p, ma la
      comodità di essere collegato h24
      senza dovermi preoccupareApputo la questione è solo economica .Per te sarebbe un grave problema economico tornare al 56k invece tanta gente non vuole spendere 40 euro solo per fare quello che la maggior parte degli utenti fa (vedere qualche sito o altro).Se promuovi il p2p come facevano nei loro spot gli Isp come strumento di propagazione dell'adsl in italia e poi il p2p non lo puoi più fare mi pare ovvio che ti devi aspettare grosso disdette.Tanti l'adsl se la sono fatta solo per scaricare per il resto andava bene un 56k col quale la loro bolletta era probabilmente meno cara. ;)Sarà triste dirà qualcuno ma è anche la verità. :o
    • Anonimo scrive:
      Re: No no e poi no
      - Scritto da: Anonimo
      Se ste cose le pensate almeno non
      ditele!Sbaglio o stiamo giocando una partita
      a poker? e cazzo bluffate un poco!!

      Non è che non ci leggono!!

      che pivelli!
      Guarda che non gli cambierà nulla anche perchè sono così ottusi da non avere capito che in effetti non ci sono milioni di italiani che scaricano dalla rete, ma ci sono milioni di italiani che acquistano il cd contraffatto all'angolo della strada, sta cosa non servirà a fermare la pirateria, ma sicuramente servirà ad urbani e al centro destra a perdere le prossime elezioni e a beccarsi un bel po' di legnate quando saranno ormai senza scorta...
  • Anonimo scrive:
    4a pagina (avvocato)
    io trovo interessantissima e utilissima la dissertazione/spiegazione in 4a pagina dell'avvocato.quando dice infatti "Altro errore - premettendo a gran voce che non si vuol minimamente difendere il merito del decreto, quanto il sistema che veicola e fonda la discussione in questi termini - giacché il provvedimento in questione è semplicemente figlio (+/-) coerente dell'attuale ordinamento.C'è, infatti, una legge che è in vigore da diversi decenni e che tutela il diritto d'autore (e quelli conseguenti di colore "commerciale" legati al suo sfruttamento): non ci siamo inventati nulla, oggi, né lo ha fatto il Ministro Urbani! "vorrei ricordare a chiunque quindi che *come per la faccenda dei brevetti*, sia proprio la gestione della proprietà intellettuale ad essere il problema nei nostri paesi. Dovremmo tutti tendere all'arricchimento di tutta la gente, in modo materiale e in modo intellettuale: se con l'intelletto è possibile migliorare in qualsiasi modo la condizione dell'uomo, questo è un fine da perseguire. E lo stato - ovvero l'insieme di noi tutti - dovrebbe proiettarsi verso questo e non verso lo svilimento, l'impoverimento e la costrizione dei suoi componenti, a partire dai più piccoli, in modo da migliorare tutti. Se è vero che non è giusto fare i robin hood, è anche vero che Robin Hood non va punito così aspramente come sarebbe stato da punire Barabba.Raramente i piccoli hanno strumenti così potenti come i Grandi, per farsi giustizia: le piccole illegalità sono il loro modo per dire "noi non ce la facciamo più" e cosa fa ora il legislatore? gli dice "NON TI SERVE E SE NON LO CAPIRAI IO TI SCHIACCIERO'!" dando poi agli esecutori materiali da far rispettare quanto detto.Ma lo stato è fatto anche di questi piccoli "criminali" che però quando mai hanno avuto voce in capitolo in tutti questi anni passati, nella costruzione di quelle leggi che si vedono puntate oggi contro?Certo, non li hanno interessati molto, sono stati i pesci grossi ad accapigliarsi tra loro usando queste armi - pesci grossi che mangiavano il plancton: i pescetti piccoli.Ma oggi tutti si sono resi conto di molte cose, perchè sono diventate troppo vergognose o perchè hanno strumenti di conoscenza superiori, anche se la loro conoscenza non è così allenata da poter digerire tutta l'informazione che gli può giungere.Ma oggi chi ha il potere di buttare giù il copyright?Persino l'orrendo regime totalitario comunista ha ceduto il passo al comando del denaro! E' bello che qualcosa vi abbia fatto breccia ... ma quanto bello? Non ' invece forse segnale che il totalitarismo del potere si sta unendo, cancellando qualsiasi parvenza (paravento) di ideologia, perchè ormai non serve più?Tra un po' il potere potrà semplicemente dire "PERCHE' SI".
    • Anonimo scrive:
      Re: 4a pagina (avvocato)
      non avrei saputo dirlo meglio......tristezza.....
    • Ekleptical scrive:
      Re: 4a pagina (avvocato)

      Dovremmo tutti tendere all'arricchimento di
      tutta la gente, in modo materiale e in modo
      intellettualeInfatti è avvenuto. Vuoi confrontare la situazione attuale con quella di 100 anni fa?Ed è avvenuto in buona parte grazie ai brevetti. Facci caso, ma questo progresso è avvenuto SOLO nei paesi che hanno una politica di tutela della proprietà intellettuale, senza eccezione alcuna. E no, non è affatto un caso!Questi sono i dati di fatto, poi potete inventarvi tutti i trip mentali astratti che voelte, compeltametne slegati dalla realtà.Peraltro milioni di persone campano grazie ai brevetti, fra produttori diretti e indotto. E, come ripetono in tutti i convegni e assemble di categoria, il grosso problema attuale dell'Italia è la scarsa tutela brevettuale di cui le piccole imprese godono. La richiesta è una maggiore tutela, soprattutto a livello internazionale, nei confronti di produttori "pirata" Cinesi e simili. L'esatto opposto del lassismo poposto da chi ha scritto il post!!==================================Modificato dall'autore il 24/05/2004 1.37.24
      • Anonimo scrive:
        Re: 4a pagina (avvocato)

        Questi sono i dati di fatto, poi potete
        inventarvi tutti i trip mentali astratti che
        voelte, compeltametne slegati dalla
        realtà.
        Peraltro milioni di persone campano grazie
        ai brevetti, fra produttori diretti e
        indotto. http://www.report.rai.it/2liv.asp?s=71http://www.report.rai.it/2liv.asp?s=3http://www.report.rai.it/2liv.asp?s=76http://www.report.rai.it/2liv.asp?s=83http://www.report.rai.it/2liv.asp?s=104oppure direttamente http://www.report.rai.it/2liv.asp?c=cerca&t=brevetti che fai prima
        E, come ripetono in tutti i
        convegni e assemble di categoria, il grosso
        problema attuale dell'Italia è la
        scarsa tutela brevettuale di cui le piccole
        imprese godono. La richiesta è una
        maggiore tutela, soprattutto a livello
        internazionale, nei confronti di produttori
        "pirata" Cinesi e simili. L'esatto opposto
        del lassismo poposto da chi ha scritto il
        post!!non è lassismo, bensì attivismo, ma inverso a quello che proponi tu.
      • Anonimo scrive:
        Re: 4a pagina (avvocato)
        -
        imprese godono. La richiesta è una
        maggiore tutela, soprattutto a livello
        internazionale, nei confronti di produttori
        "pirata" Cinesi e simili. L'esatto opposto
        del lassismo poposto da chi ha scritto il
        post!!come no, lo richiedono perchè chi sono quelli che vanno dai cinesi a produrre? sono loro stessi, ma i cinesi gli stanno fottendo di mano il giocattolo e anche il trucco - che tutti sappiamo che consiste nel variare leggermente un progetto per taroccarlo oppure proprio servirsi dei paesi in cui non c'è la nostra giurisdizione per fare le porcate, dalla violazione di copyright, brevetto, firma , a quella deu diritti delle persone, cosa che credo ti interessi molto poco.
      • Anonimo scrive:
        Re: 4a pagina (avvocato)
        Meno male che si vede solo il fondo di cio che stai bevendo. Se si vedeva il marchio, come minimo ti davo 7 anni di carcere per pubblicità occulta!
      • Anonimo scrive:
        Re: 4a pagina (avvocato)
        Qualcuno la pensa in maniera diversa:"Il mondo sotto brevetto" di Vandana Shiva, Feltrinellihttp://www.feltrinelli.it/SchedaLibro?id_volume=1741958Tratto dal link:In breveUn libro molto chiaro sulla questione dei brevetti e della biodiversità agricola e sulle strategie messe in campo dalle corporation e dal Wto.ApprofondimentoScritto in modo estremamente accessibile, il libro di Vandana Shiva dimostra come la questione apparentemente astratta della proprietà intellettuale si stia trasformando in uno strumento finalizzato al saccheggio delle risorse naturali del pianeta da parte delle grandi corporation. Manipolazione delle forme di vita e dei geni, selezione delle specie agricole, il tutto coordinato da una consapevole strategia adottata dalle grandi organizzazioni transnazionali quali il Wto, volte a impoverire sempre di più le popolazioni rurali del Terzo mondo.- Scritto da: Ekleptical

        Dovremmo tutti tendere
        all'arricchimento di

        tutta la gente, in modo materiale e in
        modo

        intellettuale

        Infatti è avvenuto. Vuoi confrontare
        la situazione attuale con quella di 100 anni
        fa?

        Ed è avvenuto in buona parte grazie
        ai brevetti. Facci caso, ma questo progresso
        è avvenuto SOLO nei paesi che hanno
        una politica di tutela della
        proprietà intellettuale, senza
        eccezione alcuna. E no, non è affatto
        un caso!

        Questi sono i dati di fatto, poi potete
        inventarvi tutti i trip mentali astratti che
        voelte, compeltametne slegati dalla
        realtà.
        Peraltro milioni di persone campano grazie
        ai brevetti, fra produttori diretti e
        indotto. E, come ripetono in tutti i
        convegni e assemble di categoria, il grosso
        problema attuale dell'Italia è la
        scarsa tutela brevettuale di cui le piccole
        imprese godono. La richiesta è una
        maggiore tutela, soprattutto a livello
        internazionale, nei confronti di produttori
        "pirata" Cinesi e simili. L'esatto opposto
        del lassismo poposto da chi ha scritto il
        post!!

        ==================================
        Modificato dall'autore il 24/05/2004 1.37.24
    • Anonimo scrive:
      Re: 4a pagina (avvocato)
      - Scritto da: Anonimo

      Ma oggi chi ha il potere di buttare
      giù il copyright?
      Non molto tempo fa ho scritto un articolo (una cosetta), che ho passato all'editore con licenza GNU/FDL (Free Documentation License - Free as in freedom, not as in free beer).Il copyright può essere utilizzato per espropriare l'autore del suo lavoro, perché spesso chi ti pubblica (o chi stampa la tua musoca) è poi quello che per te gestisce i "tuoi" diritti. Non così il copyleft e con le licenze libere.
      • Anonimo scrive:
        Re: 4a pagina (avvocato)
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo



        Ma oggi chi ha il potere di buttare

        giù il copyright?



        Non molto tempo fa ho scritto un articolo
        (una cosetta), che ho passato all'editore
        con licenza GNU/FDL (Free Documentation
        License - Free as in freedom, not as in free
        beer).

        Il copyright può essere utilizzato
        per espropriare l'autore del suo lavoro,
        perché spesso chi ti pubblica (o chi
        stampa la tua musoca) è poi quello
        che per te gestisce i "tuoi" diritti. Non
        così il copyleft e con le licenze
        libere.questo quando puoi SCEGLIERE il tipo di licenza.ma il copyright ci circonda.per noi lo sceglie chi dovrebbe diffondere conoscienza e che invece diffonde a pagamento il prodotto della propria conoscenza.poteva andare bene 1500 anni fa, non va più bene, non siamo più bambini in questo pianeta e gli adulti non fanno le cose solo per sé , ma per tutti
  • avvelenato scrive:
    disdicendo fate il loro gioco
    bah ad urbani+majors gliene frega nulla, anzi, disdicendo si allontanano lo spettro della rete, che permette a noi di conoscere le brutture politiche che tentano di tenerci nascoste.O mi volete dire che col 56k passerete le giornate su PI ad aggiornare la pagina del forum a tempo libero?O mi volete dire che col 56k andrete a cercare notizie sui principali giornali on-line?bah, per me chi disdice è un coniglio. E' un bambino capriccioso che vuole il giocattolino.
    • Anonimo scrive:
      Re: disdicendo fate il loro gioco
      - Scritto da: avvelenato
      bah ad urbani+majors gliene frega nulla,
      anzi, disdicendo si allontanano lo spettro
      della rete, che permette a noi di conoscere
      le brutture politiche che tentano di tenerci
      nascoste.


      O mi volete dire che col 56k passerete le
      giornate su PI ad aggiornare la pagina del
      forum a tempo libero?

      O mi volete dire che col 56k andrete a
      cercare notizie sui principali giornali
      on-line?


      bah, per me chi disdice è un
      coniglio. E' un bambino capriccioso che
      vuole il giocattolino.sono d'accordo avve':)
    • Anonimo scrive:
      Re: disdicendo fate il loro gioco
      ecco... finalmente uno che ragiona !!
    • LordBison scrive:
      Re: disdicendo fate il loro gioco
      - Scritto da: avvelenato
      bah ad urbani+majors gliene frega nulla,
      anzi, disdicendo si allontanano lo spettro
      della rete, che permette a noi di conoscere
      le brutture politiche che tentano di tenerci
      nascoste.


      O mi volete dire che col 56k passerete le
      giornate su PI ad aggiornare la pagina del
      forum a tempo libero?

      O mi volete dire che col 56k andrete a
      cercare notizie sui principali giornali
      on-line?


      bah, per me chi disdice è un
      coniglio. E' un bambino capriccioso che
      vuole il giocattolino.si è vero ma è anche vero che alla telecom e al suo rossoalice gli roterebbe un bel pò specie se poi alla disdetta si unisce il mancato aquisto di CD - DVD - cinema ecc...penso che in quel caso le palle girerebbero un bel pò a tutti.
    • Anonimo scrive:
      Re: disdicendo fate il loro gioco
      - Scritto da: avvelenato
      bah ad urbani+majors gliene frega nulla,
      anzi, disdicendo si allontanano lo spettro
      della rete, che permette a noi di conoscere
      le brutture politiche che tentano di tenerci
      nascoste.


      O mi volete dire che col 56k passerete le
      giornate su PI ad aggiornare la pagina del
      forum a tempo libero?

      O mi volete dire che col 56k andrete a
      cercare notizie sui principali giornali
      on-line?


      bah, per me chi disdice è un
      coniglio. E' un bambino capriccioso che
      vuole il giocattolino.Il problema è che grazie al bollino previsto dalla legge è il download tout court ad essere delegittimato. E senza bollino siae è sanzionabile anche chi scarica software open source, freeware, aggiornamenti di windows o di antivirus vari, o anche chi scarica a pagamento (e quindi RICONOSCENDO il diritto d'autore) da siti esteri che se ne possono legalmente strafregare della legge urbani. Tutti comportamenti che prima erano perfettamente leciti (e lo sono ancora nel resto del mondo, con l'eccezione della cina e di qualche altro stato totalitario), e ora non lo sono più.Io non ho mai utilizzato il P2P, non ho mai scaricato mp3 o divx, ma a queste condizioni cosa accidenti me ne faccio dell'adsl?
      • Anonimo scrive:
        Re: disdicendo fate il loro gioco
        1. basterebbe proteggersi, ci sono più che sufficienti mezzi software/hardware per tenere fuori gli intrusi dal proprio pc (come chiudere la porta di casa che fino ad ora avete lasciato spalancata)2. Ho appena sottoscritto un abbounamento TIN.it, perchè no?Legge contro il download, ok; allora perchè non vendi la macchina, visto tutte le norme che ci sono contro gli automobilisti? ;)Meditate gente, meditate
        • Anonimo scrive:
          Re: disdicendo fate il loro gioco
          - Scritto da: Anonimo
          1. basterebbe proteggersi, ci sono
          più che sufficienti mezzi
          software/hardware per tenere fuori gli
          intrusi dal proprio pc (come chiudere la
          porta di casa che fino ad ora avete lasciato
          spalancata)vero, ma prima o poi ti beccano, o fanno una legge che gli permette di entrare a loro piacimento.

          2. Ho appena sottoscritto un abbounamento
          TIN.it, perchè no?
          Legge contro il download, ok; allora
          perchè non vendi la macchina, visto
          tutte le norme che ci sono contro gli
          automobilisti? ;)la macchina è un mezzo di lavoro, internet NO, e poi, considerando la mancanza o inefficienza del trasporto pubblico, come fai a farne senza.e poi non è vero che tutte le norme sono contro gli automobilisti, è solo vero che il sistema è falsato da logiche distorte di mercato.la banda larga la lascio a chi ci lavora, che sarà sì contento di averla sempre bella libera da chi la intasava per scroccare, ma ne rimpiangerà i prezzi accessibili dell'ante urbani ;)

          Meditate gente, meditatemedito, ma gli esempi che hai fatto proprio NON mi convincono :D
      • avvelenato scrive:
        Re: disdicendo fate il loro gioco
        - Scritto da: Anonimo

        Il problema è che grazie al bollino
        previsto dalla legge è il download
        tout court ad essere delegittimato. E senza
        bollino siae è sanzionabile anche chi
        scarica software open source, freeware,
        aggiornamenti di windows o di antivirus
        vari, o anche chi scarica a pagamento (e
        quindi RICONOSCENDO il diritto d'autore) da
        siti esteri che se ne possono legalmente
        strafregare della legge urbani.
        Tutti comportamenti che prima erano
        perfettamente leciti (e lo sono ancora nel
        resto del mondo, con l'eccezione della cina
        e di qualche altro stato totalitario), e ora
        non lo sono più.
        Io non ho mai utilizzato il P2P, non ho mai
        scaricato mp3 o divx, ma a queste condizioni
        cosa accidenti me ne faccio dell'adsl?e tu mi vuoi dire che stai dando conto a quella roba?ma quella è una cavolata colossale redatta da chi di internet ne capisce quanto io di meccanica quantistica.ragazzi voi avete un problema, identificate la legge con la realtà, quando si sà benissimo che è la legge a dover inseguire la realtà, e non viceversa; e non vi arresteranno mai per un download free, anche senza bollino.(e se lo fanno, spranga in ghisa rulez) avvelenato che non rispetta *certe* leggi
        • Anonimo scrive:
          Re: disdicendo fate il loro gioco
          Il problema secondo me nn sta sul "Ma te ci credi che ti fanno la multa o che ti arrestano perchè scarichi files da internet?"Io non voglio sentirmi un delinquente ... solo perchè scarico materiale coperto da copyright da internet.Lo hanno fatto finora gran parte per non dire quasi tutti gli utenti di Internet in Italia come nel resto del mondo.E' diventata un'abitudine.. e cmq lo scopo di questa legge nn è quello di consentire uno sviluppo .. ma quello di negarlo!Il Peer2Peer non è solo uno scambio di files!Dal Peer2Peer nascono communities basate su ben altro che miseri files... ma questo non ci sarà più se la gente non sarà libera di scaricare Mp3s... Divx e Giochi.Le linee adsl le paghiamo care... e molto care.. solo ora ci lanciano offerte, ora che temono di entrare in crisi in questo settore ma... "State tranquilli sapranno dove e come rifarsi!"Per non parlare della nostra privacy... violata di netto da questa legge ma... provate a farlo voi... a violar la privacy di qualcuno poi vedrete cosa vi accade.Leggete i giornali esteri .... a loro le notizie del nostro paese arrivano, e ne duscutono ... mentre da noi c'è Silenzio stampa quando fa comodo, e critica selezionata! Sto pensando di emigrare in un altro paese della Comunità Europea... a pensare che ero anche nazionalista.... Sigh! :(
          • avvelenato scrive:
            Re: disdicendo fate il loro gioco
            - Scritto da: Anonimo
            Il problema secondo me nn sta sul "Ma te ci
            credi che ti fanno la multa o che ti
            arrestano perchè scarichi files da
            internet?"
            Io non voglio sentirmi un delinquente ...
            solo perchè scarico materiale coperto
            da copyright da internet.
            Lo hanno fatto finora gran parte per non
            dire quasi tutti gli utenti di Internet in
            Italia come nel resto del mondo.
            E' diventata un'abitudine.. e cmq lo scopo
            di questa legge nn è quello di
            consentire uno sviluppo .. ma quello di
            negarlo!
            Il Peer2Peer non è solo uno scambio
            di files!
            Dal Peer2Peer nascono communities basate su
            ben altro che miseri files... ma questo non
            ci sarà più se la gente non
            sarà libera di scaricare Mp3s... Divx
            e Giochi.
            Le linee adsl le paghiamo care... e molto
            care.. solo ora ci lanciano offerte, ora che
            temono di entrare in crisi in questo settore
            ma... "State tranquilli sapranno dove e come
            rifarsi!"
            Per non parlare della nostra privacy...
            violata di netto da questa legge ma...
            provate a farlo voi... a violar la privacy
            di qualcuno poi vedrete cosa vi accade.
            Leggete i giornali esteri .... a loro le
            notizie del nostro paese arrivano, e ne
            duscutono ... mentre da noi c'è
            Silenzio stampa quando fa comodo, e critica
            selezionata!
            Sto pensando di emigrare in un altro paese
            della Comunità Europea... a pensare
            che ero anche nazionalista.... Sigh! :(ehi ciccino, tu vuoi abolire il copyright, tu vuoi il diritto di scaricare a sbafo.bene, sinceramente lo voglio anche io, ma per lo meno lasciate perdere le ipocrise, diciamolo chiaro e forte vogliamo scaricare aggratisse .i motivi li condivido, don't worry.rimane il fatto che questa protesta è stupida. Tutte le proteste legali sono stupide perché prendono atto della legge.w il netstrike piuttosto.
    • Anonimo scrive:
      Re: disdicendo fate il loro gioco
      - Scritto da: avvelenato
      bah ad urbani+majors gliene frega nulla,
      anzi, disdicendo si allontanano lo spettro
      della rete, che permette a noi di conoscere
      le brutture politiche che tentano di tenerci
      nascoste.se la metti così sembra quasi che certe cose si possano sapere SOLO tramite internet.... e quando internet NON c'era??forse per caso eravamo tutti ignoranti???o disinformati??

      O mi volete dire che col 56k passerete le
      giornate su PI ad aggiornare la pagina del
      forum a tempo libero?

      O mi volete dire che col 56k andrete a
      cercare notizie sui principali giornali
      on-line?certo, un paio d'ore di navigazione al giorno sono sufficienti, e le notizie le puoi vedere anche offline.e se anche le ore al giorno fossero 4 (e magari non in orario di punta) non sarebbe certo la spesa di una adsl always on......


      bah, per me chi disdice è un
      coniglio. E' un bambino capriccioso che
      vuole il giocattolino.questa che hai detto è proprio una cosa senza senso.se la velocità della connessione me lo permette, scarico, se non posso farlo allora la connessione veloce non ha ragion d'essere.io navigo da quando i modem viaggiavano a 28.8, e francamente per i contenuti che mi interessano potrei tornarci tranquillamente, aggiornamenti sw compresi.....e ricordati che è proprio grazie ai "bambini capricciosi" che oggi ti puoi permettere una connessione adsl ad un prezzo se non basso almeno ragionevole.
      • avvelenato scrive:
        Re: disdicendo fate il loro gioco
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: avvelenato

        bah ad urbani+majors gliene frega nulla,

        anzi, disdicendo si allontanano lo
        spettro

        della rete, che permette a noi di
        conoscere

        le brutture politiche che tentano di
        tenerci

        nascoste.

        se la metti così sembra quasi che
        certe cose si possano sapere SOLO tramite
        internet.... e quando internet NON c'era??
        forse per caso eravamo tutti ignoranti???sì, a sentire le statistiche di chi compra giornali abitualmente.
        o disinformati??sì, a sentire le cazzate di alcuni che comprano i giornali




        O mi volete dire che col 56k passerete
        le

        giornate su PI ad aggiornare la pagina
        del

        forum a tempo libero?



        O mi volete dire che col 56k andrete a

        cercare notizie sui principali giornali

        on-line?

        certo, un paio d'ore di navigazione al
        giorno sono sufficienti, e le notizie le
        puoi vedere anche offline.ehm, non hai capito.io parlo dei commenti, ovvero interazione. Ovvero questo intervento, che tu con un paio d'ore ti saresti bellamente saltato, accontentandoti dell'informazione dall'origine e non approfondendo il senso di internet, ovvero la possibilità di mettere in relazione ogni notizia col proprio senso critico, commentarla, metterla in dubbio, ecc.
        e se anche le ore al giorno fossero 4 (e
        magari non in orario di punta) non sarebbe
        certo la spesa di una adsl always on......non ne sarei convinto. inoltre il telefono occupato è una seccatura notevole.(plz nn citarmi il v.92 che è inutile, cmq ti devi disconnettere per rispondere.)






        bah, per me chi disdice è un

        coniglio. E' un bambino capriccioso che

        vuole il giocattolino.

        questa che hai detto è proprio una
        cosa senza senso.cosa vuoi che ti dicano, "ah visto che non si vendono + adsl togliamo la legge urbani anzi consentiamo a tutti lo scaricamento a sbafo"?
        se la velocità della connessione me
        lo permette, scarico, se non posso farlo
        allora la connessione veloce non ha ragion
        d'essere.beato te che hai tempo.

        io navigo da quando i modem viaggiavano a
        28.8, e francamente per i contenuti che mi
        interessano potrei tornarci tranquillamente,
        aggiornamenti sw compresi.....omioddio sto parlando con uno di quei neoluddisti trendy incartapecoriti, ora capisco.

        e ricordati che è proprio grazie ai
        "bambini capricciosi" che oggi ti puoi
        permettere una connessione adsl ad un prezzo
        se non basso almeno ragionevole.no, è grazie a tutti coloro ai quali l'adsl serve, per un motivo o per l'altro. Certo, "bambini capricciosi" compresi. Ma non solo.
        • Anonimo scrive:
          Re: disdicendo fate il loro gioco
          - Scritto da: avvelenato
          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: avvelenato


          bah ad urbani+majors gliene frega
          nulla,


          anzi, disdicendo si allontanano lo

          spettro


          della rete, che permette a noi di

          conoscere


          le brutture politiche che tentano
          di

          tenerci


          nascoste.



          se la metti così sembra quasi che

          certe cose si possano sapere SOLO
          tramite

          internet.... e quando internet NON
          c'era??

          forse per caso eravamo tutti
          ignoranti???

          sì, a sentire le statistiche di chi
          compra giornali abitualmente.hemmmm... potresti per cortesia parlare SOLO per te??


          o disinformati??

          sì, a sentire le cazzate di alcuni
          che comprano i giornalicome sopra....








          O mi volete dire che col 56k
          passerete

          le


          giornate su PI ad aggiornare la
          pagina

          del


          forum a tempo libero?





          O mi volete dire che col 56k
          andrete a


          cercare notizie sui principali
          giornali


          on-line?



          certo, un paio d'ore di navigazione al

          giorno sono sufficienti, e le notizie le

          puoi vedere anche offline.

          ehm, non hai capito.
          io parlo dei commenti, ovvero interazione.
          Ovvero questo intervento, che tu con un paio
          d'ore ti saresti bellamente saltato,
          accontentandoti dell'informazione
          dall'origine e non approfondendo il senso di
          internet, ovvero la possibilità di
          mettere in relazione ogni notizia col
          proprio senso critico, commentarla, metterla
          in dubbio, ecc.si, hai proprio ragione, i ng li hanno inventati solo per le connessioni adsl.....


          e se anche le ore al giorno fossero 4 (e

          magari non in orario di punta) non
          sarebbe

          certo la spesa di una adsl always
          on......

          non ne sarei convinto. inoltre il telefono
          occupato è una seccatura notevole.
          (plz nn citarmi il v.92 che è
          inutile, cmq ti devi disconnettere per
          rispondere.)e chissenefrega del telefono occupato.... esistono anche i cell se per caso non lo sapessi, e se qualcuno vuol proprio dirmi qualcosa di importante insiste.....











          bah, per me chi disdice è un


          coniglio. E' un bambino
          capriccioso che


          vuole il giocattolino.



          questa che hai detto è proprio
          una

          cosa senza senso.

          cosa vuoi che ti dicano, "ah visto che non
          si vendono + adsl togliamo la legge urbani
          anzi consentiamo a tutti lo scaricamento a
          sbafo"?no, e NON mettermi in bocca parole che non ho detto....


          se la velocità della connessione
          me

          lo permette, scarico, se non posso farlo

          allora la connessione veloce non ha
          ragion

          d'essere.

          beato te che hai tempo.cosa c'entra il tempo?




          io navigo da quando i modem viaggiavano
          a

          28.8, e francamente per i contenuti che
          mi

          interessano potrei tornarci
          tranquillamente,

          aggiornamenti sw compresi.....

          omioddio sto parlando con uno di quei
          neoluddisti trendy incartapecoriti, ora
          capisco.sul neoluddista purtroppo devo deluderti, non rinuncerei mai a ciò che la tecnologia mi ha messo a disposizione, quel che vorrei farti capire, semmai farai la pace col cervello, è che per fare le cose che facevo prima dell'adsl mi basta il 56k.l'adsl è stato un bel gioco, ho scaricato tanta buona musica, ora non si può più fare e quindi basta adsl.... lo ripeto così forse capisci, per ng e altro basta un 56k.non è con la facile ironia e disprezzando il prossimo e le sue idee che arriverai da qualche parte, anzi.... sembri proprio uno di quei veterocomunisti che davano del qualunquista reazionario fascista a tutti quelli che non la pensavano come loro (quando non erano randellate :D)...... molto democratico il confronto che vuoi proporre, e sinceramente per confrontarmi in questo modo mi basta un 56k, che per mandarti a quel paese mi è sufficiente UNA parola....
    • Anonimo scrive:
      Re: disdicendo fate il loro gioco
      - Scritto da: avvelenato

      bah, per me chi disdice è un
      coniglio. E' un bambino capriccioso che
      vuole il giocattolino.Veramente se rinuncio all'adsl è perchè mi accorgerò che starò pochissimo su internet e spendere 40euro al mese non sarà più vantaggioso........Ciao
      • avvelenato scrive:
        Re: disdicendo fate il loro gioco
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: avvelenato


        bah, per me chi disdice è un

        coniglio. E' un bambino capriccioso che

        vuole il giocattolino.

        Veramente se rinuncio all'adsl è
        perchè mi accorgerò che
        starò pochissimo su internet e
        spendere 40euro al mese non sarà
        più vantaggioso........

        Ciaoche tristezza, stai su internet solo per scaricare!vattene!
    • Anonimo scrive:
      Re: disdicendo fate il loro gioco
      ma com'è che non avete ancora compreso la strategia?!?!Costringere una lobby a muoversi per i nostri intneressi!! in questo caso i provider!!A ragà e datevi una sveglia!!
      • Anonimo scrive:
        Re: disdicendo fate il loro gioco
        come se riuscissimo a metterci tutti daccordo......noi, italiani...... :
        • Anonimo scrive:
          disdicendo fate il loro gioco
          Non sono daccordo nel dire che chi disdice fa il loro gioco per diverse ragioni, la 1) è se io prima usavo la banda larga di fastweb per scaricare grandi quantità di dati tipo musica e film adesso come adesso non mi serve più 2) E' possibile che chiunque mantenga un adsl veloce sia in cima alla lista della polizia postale per un immediato controllo? 3) se voglio vedere siti di informazione tipo p.i. che ci mettono un po per aprirsi li vedo solo esplicitamente per sapere di più sul decreto urbani altrimenti mi limiterei a leggere siti + leggeri tipo ansa.it che danno informazioni immediate e ogni ora 4) se uno si toglie l'adsl è anche perchè c'è la paura che tuo figlio si lasci tentare dallo scaricare un film o una canzone di interesse, questo comporta che di mezzo ci vado io!!! 5) Non trovo giusto che qualunque persona violi la mia privacy e controlli quello che io faccio quando navigo! caspita vogliono tutelare i diritti d'autore ma la privacy di ogni cittadino la vogliono calpestare?...
      • avvelenato scrive:
        Re: disdicendo fate il loro gioco
        - Scritto da: Anonimo
        ma com'è che non avete ancora
        compreso la strategia?!?!

        Costringere una lobby a muoversi per i
        nostri intneressi!! in questo caso i
        provider!!

        A ragà e datevi una sveglia!!secondo te è più potente la lobby delle telecomunicazioni o quella delle majors discografiche + gli interessi politici contro internet?svegliati te, dai :)
    • LoneWolf scrive:
      Re: disdicendo fate il loro gioco
      - Scritto da: avvelenato
      bah ad urbani+majors gliene frega nulla,
      anzi, disdicendo si allontanano lo spettro
      della rete, che permette a noi di conoscere
      le brutture politiche che tentano di tenerci
      nascoste.Ma non è che lavori alla Telecom?Con la nuova legge, per non rischiare, il mio uso di internet sarà giusto l'utilizzo della posta elettronica e poco altro.
      O mi volete dire che col 56k passerete le
      giornate su PI ad aggiornare la pagina del
      forum a tempo libero?Guarda, ho l'ADSL Flat, e le mie giornate le passo a fare cose migliori, al posto che stare davanti al pc.Il 56K, per delle pagine di solo testo, è più che sufficiente.
      O mi volete dire che col 56k andrete a
      cercare notizie sui principali giornali
      on-line?Esistono anche quelli di carta, così come era prima della diffusione di internet; se la smettessi di stare davanti il pc tutto il giorno, ti accorgeresti che esistono ancora le edicole, non solo quelle virtuali... :)
      bah, per me chi disdice è un
      coniglio. E' un bambino capriccioso che
      vuole il giocattolino.Io non voglio il giocattolino, semplicemente voglio risparmiare 40 euro al mese per un servizio che non mi serve più, soldi che fanno molto comodo a Telecom...==================================Modificato dall'autore il 24/05/2004 2.17.43
      • avvelenato scrive:
        Re: disdicendo fate il loro gioco
        - Scritto da: LoneWolf
        - Scritto da: avvelenato

        bah ad urbani+majors gliene frega nulla,

        anzi, disdicendo si allontanano lo
        spettro

        della rete, che permette a noi di
        conoscere

        le brutture politiche che tentano di
        tenerci

        nascoste.

        Ma non è che lavori alla Telecom?commento stupido
        Con la nuova legge, per non rischiare, il
        mio uso di internet sarà giusto
        l'utilizzo della posta elettronica e poco
        altro.
        con la vecchia legge no? guarda che scaricare a sbafo era illegale prima come adesso.ah non scarichi a sbafo? appunto.in italia hai visto gente arrestata per scaricare a sbafo prima?perché adesso dovrebbero arrestarti giusto perché scarichi materiali scaricabili? ma dai.

        O mi volete dire che col 56k passerete
        le

        giornate su PI ad aggiornare la pagina
        del

        forum a tempo libero?

        Guarda, ho l'ADSL Flat, e le mie giornate le
        passo a fare cose migliori, al posto che
        stare davanti al pc.
        Il 56K, per delle pagine di solo testo,
        è più che sufficiente.ti saresti perso un sacco di roba, per la fretta di leggere.


        O mi volete dire che col 56k andrete a

        cercare notizie sui principali giornali

        on-line?

        Esistono anche quelli di carta, così
        come era prima della diffusione di internet;
        se la smettessi di stare davanti il pc tutto
        il giorno, ti accorgeresti che esistono
        ancora le edicole, non solo quelle
        virtuali... :)peccato che i giornali oltre a costare(problema solo mio di studente squattrinato) non permettono alcuna interazione. E' solo all'adsl che internet è un media bidirezionale, col 56k hai voglia a leggerti tutti i commenti sull'articolo x di repubblica


        bah, per me chi disdice è un

        coniglio. E' un bambino capriccioso che

        vuole il giocattolino.

        Io non voglio il giocattolino, semplicemente
        voglio risparmiare 40 euro al mese per un
        servizio che non mi serve più, soldi
        che fanno molto comodo a Telecom...
        beh se stavi su internet solo per scaricare, che tristezza.
        • LoneWolf scrive:
          Re: disdicendo fate il loro gioco
          - Scritto da: avvelenato
          - Scritto da: LoneWolf

          Ma non è che lavori alla Telecom?

          commento stupidoMai sentito parlare di sarcasmo, ironia, ecc? ;)
          con la vecchia legge no? guarda che
          scaricare a sbafo era illegale prima come
          adesso.Anche in America dicevano così, in tanto hanno arrestato gente come te che pensava di essere intoccabile.
          ah non scarichi a sbafo? appunto.
          in italia hai visto gente arrestata per
          scaricare a sbafo prima?
          perché adesso dovrebbero arrestarti
          giusto perché scarichi materiali
          scaricabili? ma dai.Perché ci sono le majors che spingono sugli arresti per dare un esempio di quel che può succedere se scarichi da internet. Con la nuova legge, le condanne sono esemplari, le vecchie non punivano nemmeno l'uso personale.
          ti saresti perso un sacco di roba, per la
          fretta di leggere.Avrei passato più tempo all'aria aperta a divertirmi con gli amici.
          peccato che i giornali oltre a
          costare(problema solo mio di studente
          squattrinato) non permettono alcuna
          interazione. E' solo all'adsl che internet
          è un media bidirezionale, col 56k hai
          voglia a leggerti tutti i commenti
          sull'articolo x di repubblicaI giornali costano sicuramente meno, se calcoli che oltre all'ADSL, devi pagare il canone telecom, l'elettricità, il computer, ecc.E poi, se sei così squattrinato, comincia a risparmiare per l'avvocato; quando ti beccheranno, vedrai che parcelle, e giusto per sentirti diire: "Patteggiamo 2 anni e 5000 euro di multa!"...
          beh se stavi su internet solo per scaricare, che tristezza.Ti lascio consolare da questa illusione. :)
        • Anonimo scrive:
          Re: disdicendo fate il loro gioco

          beh se stavi su internet solo per scaricare,
          che tristezza.Ricordati ognuno può fare di internet ciò che vuole se una persona usa l'adsl solo per scaricare nn puoi giudicarlo dicendo che tristezza il rispetto prima di tutto, perchè potrei dirti la stessa cosa con un esempio semplice semplice...tu mangi solo pasta in bianco.... e io ti rispondo che tristezza nn sai apprezzare tutte le varietà dei sughi (nn sai apprezzare tutte le sfaccettature e le possibilità di comunicazioni di internet) rispetto sulle scelte altrui..
          • avvelenato scrive:
            Re: disdicendo fate il loro gioco
            - Scritto da: Anonimo

            beh se stavi su internet solo per
            scaricare,

            che tristezza.

            Ricordati ognuno può fare di internet
            ciò che vuole se una persona usa
            l'adsl solo per scaricare nn puoi giudicarlo
            dicendo che tristezza il rispetto prima di
            tutto, perchè potrei dirti la stessa
            cosa con un esempio semplice semplice...
            tu mangi solo pasta in bianco.... e io ti
            rispondo che tristezza nn sai apprezzare
            tutte le varietà dei sughi (nn sai
            apprezzare tutte le sfaccettature e le
            possibilità di comunicazioni di
            internet) rispetto sulle scelte altrui..e faresti bene a dirlo.(ho conosciuto una che ha fatto un periodo solo a pane e nutella, che schifo.)
    • Pulsar scrive:
      Re: disdicendo fate il loro gioco
      - Scritto da: avvelenato
      bah ad urbani+majors gliene frega nulla,
      anzi, disdicendo si allontanano lo spettro
      della rete, che permette a noi di conoscere
      le brutture politiche che tentano di tenerci
      nascoste.


      O mi volete dire che col 56k passerete le
      giornate su PI ad aggiornare la pagina del
      forum a tempo libero?

      O mi volete dire che col 56k andrete a
      cercare notizie sui principali giornali
      on-line?


      bah, per me chi disdice è un
      coniglio. E' un bambino capriccioso che
      vuole il giocattolino.Intervento impeccabile e ci aggiungo pure che spero che il 56k lo tolgano definitivamente e che l'intera nazione possa essere coperta dall'ADSL, c'è gente (non io che ce l'ho, fortunatamente) che vorrebbe l'ADSL ma non può averlo per colpa della mancata copertura della loro zona, il 56k è un incubo e non tornerei mai e poi mai indietro
      • Anonimo scrive:
        Re: disdicendo fate il loro gioco
        Credo che terrei l'adsl senza problemi, probabilmente non la flat. Navigo parecchio ma utilizzo la banda anche per altro, ma credo che un 24 ore su 24 non sarebbe più necessario se dovesse diventare una situazione troppo pesante. chinasky
    • Anonimo scrive:
      Re: disdicendo fate il loro gioco
      Con una semplice ISDN da soli 5E al mese, navighi e scarichi la posta tranquillamente ad una discreta velocità... linea telfonica sempre libera e 35E al mese risparmiate... se quelle 35E (ma potenzialmente possono essere 39E per chi decide di tornare alla 56k) le moltiplichi per un potenziale milione di disdette ADSL, in un anno sono 35.000.000 di Euro in meno alla Telecom più tasse incluse in meno allo Stato, se facciamo il loro gioco dimmi tu...Io posso disdire solo da Dicembre in poi, ma vi assicuro che se per davvero entro due mesi non ci saranno modifiche consistenti alla Legge "u"rbani, allora si che riprenderò, e anche volentieri, il modem ISDN.
  • Anonimo scrive:
    ADSL
    ma avete cosi paura di urbani ???be gli state dando ragione, il p2p non e' tuttocomunque e' quello che vogliono che facciate disdetta dell'adslcosi tornate davanti alla TV, non vogliono gente capace di pensare, di agireal governo interessa sapere dove siete, e che paghiate
    • Tecnomaya scrive:
      Re: ADSL

      comunque e' quello che vogliono che facciate
      disdetta dell'adsl No, che si compri contenuti del tipo di quelli di RossoAlice di Telecom
      cosi tornate davanti alla TV, non vogliono
      gente capace di pensare, di agireMi risulta che anche in rete ci siano parecchie persone con questa caratteristica

      al governo interessa sapere dove siete, e
      che paghiateQuesto sempre e comunqueSaluti
    • Anonimo scrive:
      Re: ADSL
      Anche secondo me uno sciopero non ha senso... non lo nota nessuno, o meglio, non lo faranno notare.http://www.clarence.com/contents/tecnologia/speciali/smstrike/netstrike.html Avete dimenticato il net-strike contro la morte degli sms via internet?Sarebbe un'altra forma di protesta, del tutto legale che causerebbe un disservizio invece di una privazione da parte dell'utente finale.Guardate come finì per i gestori di telefonia mobile:http://www.clarence.com/contents/tecnologia/speciali/smstrike/prove.html E poi... http://www.clarence.com/contents/tecnologia/speciali/smstrike/vittoria.html ---Per il NetStirke, Clarence creò una pagina con vari frame dentro i quali venivano aperte le pagine dei vari gestori e della siae. Questi frame, attraverso uno script, facevano un reload ogni N secondi. In questo modo bastava tenere quella pagina aperta per partecipare al netstrike.---Ecco il codice possibile: Mettere il carattere minore all'inizio di ogni riga e maggiore alla finehtmlheadmeta HTTP-EQUIV="REFRESH" CONTENT="1"/headframeset FRAMESPACING="0" rows="50, 50, 50, 50, 50"frame SRC="ILSITOCHEVUOI" MARGINWIDTH="0" MARGINHEIGHT="0" NORESIZE frameborder="10" scrolling="no"frame SRC="ILSITOCHEVUOI" MARGINWIDTH="0" MARGINHEIGHT="0" NORESIZE frameborder="10" scrolling="no"frame SRC="ILSITOCHEVUOI" MARGINWIDTH="0" MARGINHEIGHT="0" NORESIZE frameborder="10" scrolling="no"frame SRC="ILSITOCHEVUOI" MARGINWIDTH="0" MARGINHEIGHT="0" NORESIZE frameborder="10" scrolling="no"frame SRC="ILSITOCHEVUOI" MARGINWIDTH="0" MARGINHEIGHT="0" NORESIZE frameborder="10" scrolling="no"frame SRC="ILSITOCHEVUOI" MARGINWIDTH="0" MARGINHEIGHT="0" NORESIZE frameborder="10" scrolling="no"/framesetnoframesbodyp/body/noframes/htmlBasterebbe scegliere i siti da colpire... e iniziare a fargli vedere che stiamo protestando...Di sicuro non possono bloccare tutti gli ip italiani
  • Anonimo scrive:
    Il vero uso dell'adsl
    Visto che leggo in giro che ci sono mille altri usi per l'adsl oltre al p2p, chiedo a chi lo scrive di farmi qualche esempio...A parte il lavoro (quale lavoro poi?)
    • TPK scrive:
      Re: Il vero uso dell'adsl
      Ascolto di radio (o video) in streaming Gioco multiplayerDownload di software free o patchSemplice navigazione e lettura dell'email
      • Anonimo scrive:
        Re: Il vero uso dell'adsl
        - Scritto da: TPK
        Ascolto di radio (o video) in streaming
        Gioco multiplayer
        Download di software free o patch
        Semplice navigazione e lettura dell'emailhttp://www.uglcomunicazioniroma.it/ugl2/album/shrek/film/Donkey_Flying.jpg
        • Anonimo scrive:
          Re: Il vero uso dell'adsl
          Ma siete matti! Scaricare citizen berlusconi?!E' illegale...viola il diritto d'autore...poi non ha il bollino...e non è depositato in biblioteca centrale.Insomma, si vede che la censura funziona: in italia come fa uno a vederlo senza il p2p?Fatto fuori il p2p fatta fuori ogni forma di dissidenza audio-video.Visto come è facile?Scherzi a parte me lo son visto giusto oggi. Forse un po' senza contraddittorio, ma anche Silvio non lo vuole mai il contraddittorio, quindi consideriamolo il contraddittorio che Vespa non ha acconsentito ad esserci.
  • Anonimo scrive:
    Qualcuno mi puo' rispondere?
    una domandina semplice sempliceche vuole una risposta altrettanto semplice (senza giri di parole e inutili bla bla di chi pensa di essere ,ma non e', esperto di diritto)..La domanda e'Quando comprate un cd di vasco o un quintetto di archi di albinoni cosa comprate?in parole povere quale e' il bene di cui vi viene data disponibilita' in cambio dei vostri soldini?...;)
    • TPK scrive:
      Re: Qualcuno mi puo' rispondere?
      Credo (ma non ne sono affatto sicuro) il diritto di ascoltare le canzoni contenute nel CD entro le mura domestiche (o la macchina)
    • Anonimo scrive:
      Re: Qualcuno mi puo' rispondere?
      - Scritto da: Anonimo
      una domandina semplice semplice
      che vuole una risposta altrettanto semplice
      (senza giri di parole e inutili bla bla di
      chi pensa di essere ,ma non e', esperto di
      diritto)..
      La domanda e'
      Quando comprate un cd di vasco o un
      quintetto di archi di albinoni cosa
      comprate?
      in parole povere quale e' il bene di cui vi
      viene data disponibilita' in cambio dei
      vostri soldini?...
      ;)una constatazione profonda che no merita risposta :) LOL
    • Kremmerz scrive:
      Re: Qualcuno mi puo' rispondere?
      Di solito si chiama arte....per vasco non sarei proprio d'accordo. Forse bisognerebbe anche differenziare il mercato della musica da chi fa "Spettacolo" e chi invece tiene a una certa qualità. I secondi dovrebbero guardare meno al profitto ( cosa che poi già succede per ovvi motivi).Arte dunque...che in quanto tale dovrebbe essere fruibile per poco e con lo stesso criterio dei libri nelle biblioteche...
    • Anonimo scrive:
      Re: Qualcuno mi puo' rispondere?
      - Scritto da: Anonimo
      La domanda e'
      Quando comprate un cd di vasco o un
      quintetto di archi di albinoni cosa
      comprate?Un pezzo della Ferrari del presidente della SIAE.
      • Anonimo scrive:
        Re: Qualcuno mi puo' rispondere?
        Secondo me il problema non è tanto cosa avrai in cambio...Il prob fondamentale è che si difende a spada tratta il diritto di autore mentre il diritto del consumatore viene calpestato...Quando io compro un cd o un dvd, lo ascolto o lo guardo...E se alla fine mi fa schifo? chi mi tutela affinchè la mia spesa (di 25 - 40?!!!) non sia stata sprecata?
    • Anonimo scrive:
      Re: Qualcuno mi puo' rispondere?
      - Scritto da: Anonimo
      una domandina semplice semplice
      che vuole una risposta altrettanto semplice
      (senza giri di parole e inutili bla bla di
      chi pensa di essere ,ma non e', esperto di
      diritto)..
      La domanda e'
      Quando comprate un cd di vasco o un
      quintetto di archi di albinoni cosa
      comprate?
      in parole povere quale e' il bene di cui vi
      viene data disponibilita' in cambio dei
      vostri soldini?...
      ;)Mia risposta:Quello che fa comodo alle major.Quando fa loro comodo, hai comprato il contenuto.Quando fa loro comodo, hai comprato il supporto.
  • Anonimo scrive:
    nessun pentimento
    ho votato a destra e non me ne pento.chi ha votato a destra sapeva a cosa andava in contro.pero' devo dire che la SIAE non mi tutela tanto bene come dovrebbe, intanto la mia quota se la prende, ma questo è un altro problema, l'importante è che non scarichiate le mie musiche
    • TPK scrive:
      Re: nessun pentimento
      Bello, questo post l'avevo letto tempo fa.Dove l'hai copiato?
    • Anonimo scrive:
      Re: nessun pentimento
      In effetti non penso proprio che sia un problema di colore politico.Temo che tutta la situazione avrebbe potuto essere identica con un altro governo. E non è che la cosa mi consoli...
      • Anonimo scrive:
        Re: nessun pentimento
        - Scritto da: Anonimo
        In effetti non penso proprio che sia un
        problema di colore politico.
        Temo che tutta la situazione avrebbe potuto
        essere identica con un altro governo.
        E non è che la cosa mi consoli...Bertinotti sarebbe stato contro
        • Anonimo scrive:
          Re: nessun pentimento
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          In effetti non penso proprio che sia un

          problema di colore politico.

          Temo che tutta la situazione avrebbe
          potuto

          essere identica con un altro governo.

          E non è che la cosa mi consoli...

          Bertinotti sarebbe stato controHAHAHAHAHAAAAAHAHAHAHAHAAAAAAAAAAAME STO' A SCOMPISCIA'VAI A ZELIG HAI UN FUTURO COME COMICO :d
  • Anonimo scrive:
    "dissotterra il 56K" :-)
    poteva essere un altro buon nome :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: "dissotterra il 56K" :-)
      Beh devo dire che l'idea di tornare al 56k e giocare a q3 e' tanta.....   devo ammettere che al di la di ogni dubbio e' stato il periodo in cui, piu' di ogni altro ho goduto dell'accoppiata pc+ connessione a internet.....mi ci divertivo un sacco, ora mi resta solo la noia.
  • Anonimo scrive:
    Che ci provassero...
    ...a mandare in galera o a far pagare qualunque tipo di multa a chi si scarica un mp3.Però poi, questi ottusi forcaioli li voglio vedere sorvegliati 24 ore su 24 e al minimo sgarro (tipo farsi prestare un libro da un amico), via con le manette.
  • Anonimo scrive:
    Giuliano, chiama il 187...
    Sentirai quante disdette!
  • Anonimo scrive:
    che sia perseguito chiunque lo violi...
    così dice Francesconi di AGIS.Supportiamo Cortiana con qualche e mail . . . che gli faccia sapere che siamo dalla sua parte, o meno :)Credo che sia dovuto ;)http://web.fiorellocortiana.it/html/ciao
    • Kremmerz scrive:
      Re: che sia perseguito chiunque lo violi...
      Ma veramente non dovrebbe essere Cortiana a essere dalla nostra?e farebbe bene a farlo da cittadino, ovvero promuovendo scioperi.
    • LoneWolf scrive:
      Re: che sia perseguito chiunque lo violi...
      E pensare che da quando esistono i sistemi di Peer to Peer, io avevo cominciato a comprare più cd e films, perché potevo testare il prodotto prima.Adesso, non sapendo se quel che voglio comprare vale o meno il prezzo che mi viene chiesto, lo lascerò sullo scaffale del negozio.Comunque, se dovete comprare cd musicali, fatelo su play.com; non ci sono spese di spedizione, i cd costano meno, e il governo non becca un centesimo di iva.
    • Anonimo scrive:
      Re: che sia perseguito chiunque lo violi...
      Andiamo a Casa di Urbani, Francesconi e tutti gli allegroni coalizzati (e suppongo anche foraggiati dalle Major...) contro le copie pirata di QUALSIASI software, musica o multimendia in genere.Se non hanno nemmeno una VHS con su le puntate di vivere in casa, oppure una musicassetta registrata dalla radio, faccio come Rockerduck : Mi mangio il cappello!
      • Anonimo scrive:
        Re: che sia perseguito chiunque lo violi...
        - Scritto da: Anonimo
        Andiamo a Casa di Urbani, Francesconi e
        tutti gli allegroni coalizzati (e suppongo
        anche foraggiati dalle Major...) contro le
        copie pirata di QUALSIASI software, musica o
        multimendia in genere.
        Se non hanno nemmeno una VHS con su le
        puntate di vivere in casa, oppure una
        musicassetta registrata dalla radio, faccio
        come Rockerduck : Mi mangio il cappello!Allora comincia a farlo mangiare ad Urbani in primis: 8)ho appena fatto un giro sulla pagina di apertura del senato (www.senato.it) la quale si apre con 3 link di collegamento a tre diverse sezioni di informazione: ebbene nessuno dei tre link porta il bollino di assolvimento del diritto d'autore verso il detentore del (C) sull'invenzione del collegamento ipertestuale!!...ma non basta i due link principali, quello al senato e quello alla camera dei deputati, oltre a non evidenziare l'assolvimento dei diritti d'autore per l'uso del link stesso,non porta l'assolvimento del diritto d'autore verso le stampe riprodotte anch'esse coperte da diritti d'autore (per la SIAE e le mjor sono eterni :s quindi occorre l'autorizzazione dell'autore delle stesse!)La legge è uguale per tutti quindi se un giudice apre quella pagina è tenuto a procedere d'ufficio contro camera dei deputati e senato che non rispettano una legge da loro stessi promulgata!:@
  • Anonimo scrive:
    ho disdetto l'adsl
    ho chiamato fastweb nel pomeriggio è ho chiesto informazioni per la disdetta. domani partirà la raccomandata.ci vediamo a 56k !
    • Anonimo scrive:
      Re: ho disdetto l'adsl
      Patetico
      • Anonimo scrive:
        Re: ho disdetto l'adsl
        Concordo.......Siete patetici e vomitevoli........Un vero INSULTO nei confronti di tanti che lottano contro Telecom da anni per avere uno straccio di copertura...Ma strozzatevi tutti con il doppino..........:@
      • Anonimo scrive:
        Re: ho disdetto l'adsl
        Patetico che si pensa alla copertura in tempi da censura!Fatto bene a disdire, io l'ho fatto ieri!Forza tutti insieme:)- Scritto da: Anonimo
        Patetico
  • Anonimo scrive:
    Un dovere morale
    Diventa un dovere morale non dare piu' UN SOLO CENTESIMO a questi pagliacci forcaioli che si fanno le leggi da soli, danno del lobbista agli altri (!) e impongono TASSE sui supporti e sui masterizzatori.Inoltre, prendono MILIONI DI SOLDI PUBBLICI per film truffa che mai nessuno vedra'!!!BASTA!!!:@
  • Kremmerz scrive:
    Sciopero degli acquisti, altro che adsl!
    Ma quando si organizza? Io il 25 posso anche tenere spenta l'adsl, non mi costa nulla! E ai vari paladini della giustizia che, nascondendosi dietro i paraventi della legalità, blaterano di colpire potenzialmente chiunque (scordandosi sempre che da 10 anni colpiscono il mio portafogli con prezzi fuori dal normale), cosa volete che importi? Me lo dite? Ormai è tempo di organizzare una bella astensione dai consumi, in massa. Ma non per un giorno, ma ad oltranza...finchè non modificano il decreto.Come sempre, il mercato da prendere più di mira deve essere quello più inaccessibile, ovvero quello della musica e per il quale propongo un'astensione totale...senza compromessi.Per i film ci si potrebbe orientare su quelli troppo cari, ovvero prendere solamente quelli che hanno un prezzo accessibile, ovvero intorno ai 10-12?...questo per far capire che i vari prezzi che sfornao i 20 non ci interessano più. Tutto questo perchè in ogni caso al cinema si può accedere anche con un noleggio...o una paytv.Mi sto annoiando a morte con queste capatine davanti al parlamento, oltretutto schierati dal punto di vista politico...queste proposte di scioperini di un giorno per la connettività.Sveglia! Questi signori sentono solo il rumore che produce il frusciare dei soldi....solo non sentendolo più, forse, potrebbero darvi(darci!) un minimo di attenzione.Oltretutto sarebbe una cosa assolutamente fuori dalla politica, al dià di tutto....solo ed esclusivamente per avere maggiori libertà per quello che dovrebbe essere un diritto per tutti: l'accesso all'arte. Ovviamente a costi ragionevoli, che non è certo quello che alcuni signori vogliono.Quando P.I. si renderà divulgatore di una cosa così forte?Ma è possibile che nessuno ci stia pensando, associazioni dei consumatori comprese? E' assurdo, basterebbe così poco...==================================Modificato dall'autore il 24/05/2004 0.19.42
    • Anonimo scrive:
      Re: Sciopero degli acquisti, altro che a
      - Scritto da: Kremmerz
      Ma quando si organizza?Quando vuoi tu. Puoi iniziare da domani. Io ho iniziato dal 2001.
      Io il 25 posso anche
      tenere spenta l'adsl, non mi costa nulla! E
      ai vari paladini della giustizia che,
      nascondendosi dietro i paraventi della
      legalità, blaterano di colpire
      potenzialmente chiunque (scordandosi sempre
      che da 10 anni colpiscono il mio portafogli
      con prezzi fuori dal normale), cosa volete
      che importi? Me lo dite? Al governo nulla. Ai provider sì. E' un segnale che se non si muovono loro (che hanno potere) per far tornare le cose alla "normalità", gli utenti sono pronti a rispolverare il 56k.
      Ormai è tempo di organizzare una
      bella astensione dai consumi, in massa. Ma
      non per un giorno, ma ad
      oltranza...finchè non modificano il
      decreto.E anche se modificano il decreto i prezzi dei cd/dvd mica scendono...
      Come sempre, il mercato da prendere
      più di mira deve essere quello
      più inaccessibile, ovvero quello
      della musica e per il quale propongo
      un'astensione totale...senza compromessi.No, perché? Se devo cacciare i soldi, preferisco darli ai marocchini (che anche loro hanno bisogno di mangiare) piuttosto che a nullafacenti in giacca e cravatta con la ferrari...
      Per i film ci si potrebbe orientare su
      quelli troppo cari, ovvero prendere
      solamente quelli che hanno un prezzo
      accessibile, ovvero intorno ai
      10-12?...questo per far capire che i vari
      prezzi che sfornao i 20 non ci interessano
      più. Tutto questo perchè in
      ogni caso al cinema si può accedere
      anche con un noleggio...o una paytv.E i marocchini fanno prezzi ancora più bassi.
    • Straha scrive:
      Re: Sciopero degli acquisti, altro che a
      quoto totalmente, anche perchè io attuo questa forma di protesta da circa 15 anni, e sarebbe ora se qualcun altro si unisse :)hai ben letto anche tu quel che ha scritto l'avvocato: esistono leggi e diritti.i nostri (diritto alla copia, al prestito, al poter fruire liberamente di ciò che si acquista a caro prezzo ecc...) chiaramente disattesi e calpestati, mentre vengono tutelati unicamente quelli di chi riesce a farsi sentire.vince il diritto d'autore, tutelato da sempre, vince il mercato.....ma..... un momento..... il mercato non siamo noi??e allora facciamoci sentire, maledizione, NON compriamo più nulla, e non facciamo più comprare nulla!!
      • Kremmerz scrive:
        Re: Sciopero degli acquisti, altro che a
        Certo...io compro da 10 anni semplicemente perchè posso e mi piace...ovviamente nessuno può comprare più di tanto, a meno che non sia stramiliardario. 18? per 3000 dischi, fa qualcosa come 54000?....e 3000 dischi non sono poi tanti per un appassionato!Ma ora è il momento di farsi sentire, capisco che tu non compro da 15 anni....ma bisognerebbe potersi organizzare. Ovviamente credo che nessuna associazione prenderà mai una iniziativa del genere! La politica non volgio che ci entri, non deve entrare...è una questione di tutti, per tutti!
        • Anonimo scrive:
          Re: Sciopero degli acquisti, altro che a
          sarà, ma secondo me non usare l'adsl per protesta, è un fattore che ci limita: che senso ha farlo per chi ha l'abbonamento a forfait??
          • Kremmerz scrive:
            Re: Sciopero degli acquisti, altro che a
            Certo, è una cavolata...purtroppo non serve a nulla. In ogni caso a meno di una indeterminata astensione dall'erogare soldi dai nostri portafogli per certi prodotti....
          • Anonimo scrive:
            Re: Sciopero degli acquisti, altro che a
            Scusate, ma quello dello sciopero dell'adsl è una cavolata, perchè non serve a nulla. O almeno non serve per raggiungere gli scopi che stiamo cercando. Anzi...... una disdetta in massa forse consentirebbe ai providers di dare agli utenti rimasti un adsl degna di questo nome (visto che ultimamente le prestazioni delle varie adsl lasciano molto a desiderare) ed a prezzi naturalmente rapportati alla qualità del servizio offerto.In pratica i providers non ci rimetterebero nulla o qualsi.Quello che serve invece è uno sciopero ad OLTRANZA sugli acquisti di cd e dvd .
    • LoneWolf scrive:
      Re: Sciopero degli acquisti, altro che adsl!
      E pensare che da quando esistono i sistemi di Peer to Peer, io avevo cominciato a comprare più cd e films, perché potevo testare il prodotto prima.Adesso, non sapendo se quel che voglio comprare vale o meno il prezzo che mi viene chiesto, lo lascerò sullo scaffale del negozio.Comunque, se dovete comprare cd musicali, fatelo su play.com; non ci sono spese di spedizione, i cd costano meno, e il governo non becca un centesimo di iva
      • Anonimo scrive:
        Re: Sciopero degli acquisti, altro che adsl!
        - Scritto da: LoneWolf
        E pensare che da quando esistono i sistemi
        di Peer to Peer, io avevo cominciato a
        comprare più cd e films,
        perché potevo testare il prodotto
        prima.
        Adesso, non sapendo se quel che voglio
        comprare vale o meno il prezzo che mi viene
        chiesto, lo lascerò sullo scaffale
        del negozio.

        Comunque, se dovete comprare cd musicali,
        fatelo su play.com; non ci sono spese di
        spedizione, i cd costano meno, e il governo
        non becca un centesimo di ivaStraquoto in toto !Non ha molto senso uno sciopero di un giorno e sinceramentese devo mettere sulla bilancia il potere dei provider e quello delle major e/o della SIAE , quest'ultimo vince a mani basse.Il decreto Urbani e l'ADSL sono UN MEZZO ! niente più.Se l'obbiettivo è avere musica/film al prezzo + basso possibile, bisogna lamentarsi con "La Fonte".morale : comprate poco, di qualità, non cose appena uscite,comprate online all'estero evitando tasse ! IMHONota Personale : chi mi sa dire xkè devo pagare 7.50 euroe poi "godermi" 15-20 min di pubblicità modello "motel siesta" UCI Cinema milano e dintorni ma non solo ??????
        • Anonimo scrive:
          Re: Sciopero degli acquisti, altro che adsl!
          decalogo:1-non acquistare cd e dvd specie quelli di...2-non comperare televisori, monitor,pc nuovi 3non fare abbonamenti adsl4-non comperare giornali,libri e tutto ciò che riguarda l'editoria di...5-boicotta tutto quello che fa capo a......6-vota con giudizio alle elezione che verranno7-fai propaganda contro....con tutti quelli che conosci parenti amici e anche coi nemici che ti diverranno amici.8-boicottate assicurazioni e banche che fanno tutte capo a.......9-non andate al cinema.10-disertate i musei che costano troppo!11-COSI' SIA!!!!!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Sciopero degli acquisti, altro che a

          comprate poco, di qualità,
          non cose appena uscite,
          ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^anche questa mi sembra una buona idea per chinon vuole rinunciare agli aquisti, si sa che il prezzodelle nuove uscite e' spinto al massimo perpermettere alle major di rientrare prima;portate pazienza un po' di tempo che il materialenon scappa e attendete che scenda di prezzo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sciopero degli acquisti, altro che a
        Sto applicando lo sciopero degli aquisti gia' fin da quando passo' il decreto, ho deciso di limitare al minimo l'aquisto di cd e dvd al poco che mi interessa veramente (vuoi per la scarsita' di roba buona vuoi per i prezzi da allora non ho comprato nulla).Avevo deciso di andare comunque ai concerti solo che per i prossimi 3 che mi interessavano ho visto dei costi dei biglietti spropositato (minimo 45 euro con la prevendita), ho ridotto i concerti da 3 ad ma mi sto domandando se quelle 2 ore valgono veramente i 50 che mi costa, se posso risparmiare e fare qualcosa di piu' divertente.Ma la cosa piu' bella e' che mi sto liberando da questo tipo di dipendenza, forse fra un po' la musica sara' meno importante e mi potro' dedicare ad altro.ciao.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sciopero degli acquisti, altro che adsl!
      Sono d'accordo per uno sciopero dei consumi, ma per farlo bene è necessario non comprare più nessun CD o DVD, e tantomeno noleggiarli.Sarebbe inutile non comprarne solo alcuni e poi andare a noleggiarli. Anche il circuito del noleggio rappresenta un giro enorme e boicottarlo farebbe certo una bella differenza.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sciopero degli acquisti, altro che a

        Sarebbe inutile non comprarne solo alcuni e
        poi andare a noleggiarli. Anche il circuito
        del noleggio rappresenta un giro enorme e
        boicottarlo farebbe certo una bella
        differenza.minimizzate i noleggi a Bl0ckbuster, penso tutti sappiate che appartiene al nano.
        • Kremmerz scrive:
          Re: Sciopero degli acquisti, altro che a
          Sono contento di tutte queste risposte...sopratutto perchè nessuna è stata contro, anzi, mi è sembrato che tutti fossero propensi verso la direzione indicata.Ci tengo a ribadire la mia posizione, sarò breve; spero così di proporre altri spunti per discutere.Inizialmente ero convinto che ci si dovesse astenere da ogni tipo di consumo nel mercato dell'arte.Poi ho ragionato molto sul concetto di diritto di accesso all'arte, che porta con se diversi problemi.Primo, forse molto importante e di cui non si parla mai, riguarderebbe forse gli artisti direttamente. Difatti molti musicisti, più che arte vendono spettacolo a prezzi esorbitanti...quindi sarebbe bene che all'interno di questo mondo ci fosse una netta distinzione, sopratutto per salvaguardare la musica di qualità. Perchè una cosa che non sopporto è vedere che i cd di Vasco costano quanto quelli di un cantautore acustico semisconosciuto. In questo modo si fa passare chi ha scarse vendite (e ragionevolmente la necessità di vendere le proprie opere a prezzi più elevati) tanto ladro quanto chi produce opere di dubbio gusto che vendono tantissimo (e che oltretutto dovrebbero costare meno!). Di questo dovrebbero preoccuparsi tutti quelli che decidono di fare i musicisti a tempo pieno, altrimenti sono colpevoli tanto quanto chi li produce e specula sul loro lavoro o redisctribuisce male le entrate (come si capiva chiramente dalle inchieste di Report). Dico questo da chitarrista che non vuole fare il musicista e studia per fare dell'altro, pur amando a dismisura la chitarra acustica.Da ciò ne consegue che, viste gli sviluppi sul DL Urbani, la musica debba essere il settore principale da boicottare. Questo per i seguenti motivi:1. Prezzi spropositati che non calano nel tempo. Oltretutto SEMPRE più altri rispetto ad altri paesi ( o meglio, rispetto a tutti gli altri paesi).2. La musica si può solo comprare. Non è possibile noleggiarla (grazie ad una legge del primo governo Berlusconi). Le fonoteche pubbliche non esistono. Mettere mano al portafogli è l'unico modo per avere accesso alla musica. Ciò è assurdo. Chiunque sia patito di musica si faccia un giro su www.scaruffi.com, vi troverà una splendida guida gratuita e consultabile sulla storia della musica rock....fate una bella ricerca di un mese e immaginate tuto quello che vi piacerebbe ascoltare. Le opere ammonterebbero a svariate migliaia (apro un parentesi: qualcuno si è mai recato nella redazione di una rivista di musica affermata? Io si, ho visto l'ufficio di Ezio Guaitamacchi, il direttore di Jam...migliaia di dischi che ovviamente vengono regalati in quanto si tratta di una rivista. Quindi è forse l'unico altro modo per accedere alla musica senza sborsare migliaia di ?....fare una rivista!)Nessun acquisto in campo musicale.Zero!Passiamo ai film. Chi segue il mercato dei dvd avrà notato che nell'ultimo anno i prezzi si sono notevolmente abbassati ( cosa che con i cd non è mai successa). Tant'è vero che ho perso il conto dei titoli che ho pagato oltre i 20? e che ora ti tirano dietro a 10-12?. Quindi alcuni prezzi, almeno per chi è pratcico di internet e può approfittare delle promozioni o di chi vive nelle metropoli dove è più facile trovare offerte tutto sommato abbordabili, si potrebbero considerare decenti...Basterebbe quindi, come già osservato, non comprare le nuove uscite e limitarsi alle offerte. Oltretutto i film si posono noleggiare spendendo poco (ovviamente se andate solo da BlockBuster il poco non i dirà molto), a Milano si trovano tranquillamente noleggi per 6 ore a 2?.Quindi il boicottaggio del cinema dovrebbe servire per far abbassare definitivamente i prezzi...lo sciopero dovrebbe riguardare più che altro i film che superano certe cifre: diciamo i 13?.Il cinema costa troppo. 7,5? a testa è semplicemente folle. Niente più cinema.X i libri sono contro ogni forma di astensione. Esistono un sacco di biblioteche pubbliche, reperire libri strani non è poi così difficile...Quindi l'accesso al libro è tutelato.Diciamo però che aleggia quella brutta proposta comunitaria che mirava al pagamento di un noleggio per i libri. Oltretutto ho notato che l'Euro non ha risparmiato nemmeno i libri...alcuni sono schizzati verso l'alto, però ci sono sempre le edizioni economiche da aspettare, oppure le biblioteche!Però è bene stare all'erta!X i musei non saprei.X le discoteche che dire...io non so cosa siano, tuttavia credo che una grossa fetta dei frequentatori non vada a prestare attenzione a certe cose.Bisogna sempre ricordarsi l'importanza di avere accesso all'arte in maniera fattible dal punto di vista dei soldi...dovrebbe essere un diritto di tutti. La politica non ci deve entrare...è una battaglia di civiltà!Non è assoltamente quel che succede, quindi servirebbe un cambiamento. Ma è possibile che le associazioni dei consumatori dormano?
    • Anonimo scrive:
      Re: Sciopero degli acquisti, altro che adsl!

      Quando P.I. si renderà divulgatore di
      una cosa così forte?
      Ma è possibile che nessuno ci stia
      pensando, associazioni dei consumatori
      comprese? E' assurdo, basterebbe così
      poco...http://www.clarence.com/contents/tecnologia/speciali/smstrike/netstrike.html Avete dimenticato il net-strike contro la morte degli sms via internet?Sarebbe un'altra forma di protesta, del tutto legale che causerebbe un disservizio invece di una privazione da parte dell'utente finale.Guardate come finì per i gestori di telefonia mobile:http://www.clarence.com/contents/tecnologia/speciali/smstrike/prove.html E poi... http://www.clarence.com/contents/tecnologia/speciali/smstrike/vittoria.html ---Per il NetStirke, Clarence creò una pagina con vari frame dentro i quali venivano aperte le pagine dei vari gestori e della siae. Questi frame, attraverso uno script, facevano un reload ogni N secondi. In questo modo bastava tenere quella pagina aperta per partecipare al netstrike.---Ecco il codice possibile: Mettere il carattere minore all'inizio di ogni riga e maggiore alla finehtmlheadmeta HTTP-EQUIV="REFRESH" CONTENT="1"/headframeset FRAMESPACING="0" rows="50, 50, 50, 50, 50"frame SRC="ILSITOCHEVUOI" MARGINWIDTH="0" MARGINHEIGHT="0" NORESIZE frameborder="10" scrolling="no"frame SRC="ILSITOCHEVUOI" MARGINWIDTH="0" MARGINHEIGHT="0" NORESIZE frameborder="10" scrolling="no"frame SRC="ILSITOCHEVUOI" MARGINWIDTH="0" MARGINHEIGHT="0" NORESIZE frameborder="10" scrolling="no"frame SRC="ILSITOCHEVUOI" MARGINWIDTH="0" MARGINHEIGHT="0" NORESIZE frameborder="10" scrolling="no"frame SRC="ILSITOCHEVUOI" MARGINWIDTH="0" MARGINHEIGHT="0" NORESIZE frameborder="10" scrolling="no"frame SRC="ILSITOCHEVUOI" MARGINWIDTH="0" MARGINHEIGHT="0" NORESIZE frameborder="10" scrolling="no"/framesetnoframesbodyp/body/noframes/htmlBasterebbe scegliere i siti da colpire... e iniziare a fargli vedere che stiamo protestando...Di sicuro non possono bloccare tutti gli ip italiani ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Sciopero degli acquisti, altro che adsl!
        Come una manifestazione per la Pace ... tramutatasi in guerra Civile :|
  • Anonimo scrive:
    187, 2900 disdette...suonano le campane?
    187,dalle 8 alle 13 di oggi domenica 23 maggio 2004 arrivate 2900 disdette Adsl . . . come andrà a finire?http://blogs.it/0100206/2004/05/23.html#a2951http://web.fiorellocortiana.it/html/modules/newbb/index.phpciao :@ :s :(........8)
    • Anonimo scrive:
      Re: 187, 2900 disdette...suonano le campane?
      davvero molto triste tutto ciò... disdettare un servizio a banda larga solo xchè non si può + scaricare....:s:|
      • Anonimo scrive:
        Re: 187, 2900 disdette...suonano le campane?
        - Scritto da: Anonimo
        davvero molto triste tutto ciò...
        disdettare un servizio a banda larga solo
        xchè non si può +
        scaricare....

        :s:Ancor piu' triste pagare la tassa sul masterizzatore e sul cd quando ti masterizzi le foto delle vacanze, nevvero?
        • Kremmerz scrive:
          Re: 187, 2900 disdette...suonano le campane?
          Fare un mutuo per comprarsi i cd è invece sicuramente meno triste e assolutamente più divertente!
          • Anonimo scrive:
            Re: 187, 2900 disdette...suonano le campane?
            mutuo ? perchè quanto li paghi i cd ?
          • Kremmerz scrive:
            Re: 187, 2900 disdette...suonano le campane?
            Il migliaio di cd che ho comprato mi è costato moooolto nel tempo....il problema è che sono pur sempre pochi dal mio punto di vista e non essendoci mega fonoteche in Italia, l'unica mia laternativa era quella di fare un mutuo...lo so che il tuo cervello probabilemente alla musica non ci arriva, però non puoi pensare che siano tutti così lobotomizzati da non potersi permettere di avere delle curiosità....e queste curiosità costano, troppo. Se i cd costassero 8?, con gli stessi soldi ne avrei presi il triplo e, credi, non starei qui a lamentarmi.Per fortuna è giunto il p2p!
          • Anonimo scrive:
            Re: 187, 2900 disdette...suonano le campane?
            il mio cervello può anche non arrivare a capire la musica come dici tu... però arriva a capire che RUBARE è un reato !se tu compri dei cd ad un prezzo che non ti sta bene perchè gonfiato dalla tassa SIAE che fai ?attento perchè hai 2 possibilità.....
          • Kremmerz scrive:
            Re: 187, 2900 disdette...suonano le campane?
            Oggi lo compro all'estero, ma quando avevo 12 anni di certo non la immaginavo nemmeno come possibilità...Se poi lo scarico, non venirmi a chiamare ladro perchè non sono io che rubo...la situazione è la stessa di chi, in via ipotetica, blocca un ladro per riprendersi la refurtiva...Oltretutto si sta parlando di arte, che dovrebbe essere un diritto di tutti....accessibile ad un costo decente o tramite fonoteche pubbliche...quindi, non vedo proprio alternative....
          • Anonimo scrive:
            Re: 187, 2900 disdette...suonano le camp
            - Scritto da: Anonimo
            se tu compri dei cd ad un prezzo che non ti
            sta bene perchè gonfiato dalla tassa
            SIAE che fai ?

            attento perchè hai 2
            possibilità.....1) lo rubo2) lo scarico
        • Anonimo scrive:
          Re: 187, 2900 disdette...suonano le campane?
          vi state appigliando a delle cavolate... vi hanno tolto di mano il giocattolino ed ora piangete come bimbi...:s
          • Anonimo scrive:
            Re: 187, 2900 disdette...suonano le campane?
            - Scritto da: Anonimo
            vi state appigliando a delle cavolate...

            vi hanno tolto di mano il giocattolino ed
            ora piangete come bimbi...:sUn po' come se a te rubassero la Ferrari, insommaBRUUUUUUUUUUUUM BRUUUM
          • Anonimo scrive:
            Re: 187, 2900 disdette...suonano le campane?
            esatto ... se a me rubassero la ferrari piangerei come un bimbo.. !peccato che nn abia la ferrari...
          • Anonimo scrive:
            Re: 187, 2900 disdette...suonano le campane?
            E non hai neanche materiale non originale a casa ?Chessò, cassettine verdi di inzio anni '90, dischini blu con i giochini dell'Amiga copiati, qualche sistema operativo non originale installato nel disco rigido ...No, perchè se è così, non sei che l'ultimo di una lunga lista di ipocriti. E nemmeno il più simpatico / originale !Saluti,Piwi
          • Anonimo scrive:
            Re: 187, 2900 disdette...suonano le campane?
            Chi è che non ha degli mp3 o divx o videocassette illegali in casa ?:|
          • Anonimo scrive:
            Re: 187, 2900 disdette...suonano le camp
            - Scritto da: Anonimo
            esatto ... se a me rubassero la ferrari
            piangerei come un bimbo.. !

            peccato che nn abia la ferrari...allora è come se ti rubassero il cervello :D :Dgià, ma forse non hai nemmeno quello :p:p
          • Anonimo scrive:
            Re: 187, 2900 disdette...suonano le camp
            perchè insulti ?:(
          • Anonimo scrive:
            Re: 187, 2900 disdette...suonano le campane?
            - Scritto da: Anonimo
            vi state appigliando a delle cavolate...

            vi hanno tolto di mano il giocattolino ed
            ora piangete come bimbi...:sBravo bravo...invece i cinematografari non piangono come bimbi se non gli arrivano subito gli 80 mln di euro per fare i loro filmetti, no no
      • Anonimo scrive:
        Re: 187, 2900 disdette...suonano le campane?
        - Scritto da: Anonimo
        davvero molto triste tutto ciò...
        disdettare un servizio a banda larga solo
        xchè non si può +
        scaricare....Non capisco la tristezza...si tratta di fare due conti. Persone che stanno valutando il fatto che il tempo che passano in rete (mandare mail, leggere qualche sito...) senza usare programmi p2p è tale da non farli spendere tutti quei soldi per l'abbonamento.D'altronde molti Isp hanno promosso il p2p come meccanismo di diffusione dell'Adsl in Italia...è questo è forse solo l'inizio di ciò che gli aspetta.
        • Anonimo scrive:
          Re: 187, 2900 disdette...suonano le campane?
          il tuo ragionamento è logico... ok...se si vuole disdettare l'adsl ..... che la si disdetti pure....le guerre le si devono portare avanti in altri modi ... non certo insultando ministri, siae e via dicendo....è illegale scaricare e basta
          • Kremmerz scrive:
            Re: 187, 2900 disdette...suonano le campane?
            Sei veramente disarmante....
          • TPK scrive:
            Re: 187, 2900 disdette...suonano le camp
            Vabbe', anche tu che ti metti a discutere con i troll...
          • Anonimo scrive:
            Re: 187, 2900 disdette...suonano le camp
            perchè mi definisci troll.... espongo solo il mio punto di vista... se avere un punto di vista diverso significa essere troll allora lo sono !
          • Kremmerz scrive:
            Re: 187, 2900 disdette...suonano le camp
            Solitamente non lo faccio...ma ora come ora mi incuriosiva tentare di proiettarmi nella mnte di uno che si esprime con frasettine....oltretutto sempre le stesse che si vedono da mesi...dai, se non altra provoca un senso di orrore talmente forte da non poter non essere quantomeno stimolante!
          • Anonimo scrive:
            Re: 187, 2900 disdette...suonano le camp
            be non vi è alcun bisogno di scrivere un poema per esprimere un proprio parere a riguardo... le mie "frasettine" dicono questo:SCARICARE materiale protetto da copyright è ILLEGALEse finisci in galera perchè lo fai NON TI LAMENTARE...forse non ci crederai ma sono dalla vostra parte.
          • Kremmerz scrive:
            Re: 187, 2900 disdette...suonano le camp
            Difatti non mi lamento se mi beccano a rubare un capo di cavalli perchè non posso permettermelo o la famosa Ferrari...ma per l'arte siamo su un altro pianeta, oltretutto visto che chi pratica il furto sono i distributori....chi scarica cerca solo di:1. Recuperare il maltolto, ovvero tutto quello che non ha mai potuto sentire per via dei prezzi (il mio caso)2. Avere quello che non viene fornito tramite enti pubblici, semplicemente perchè non può permetterselo ( quindi può leggere, ma la musica non sia mai!)3. Ha i soldi ma ha anche la possibilità di non ingrassare certi maiali! ( Ha tutta la mia simpatia, perchè distrugge il mercato costringendoli ad abbassare i prezzi....così favorisce anche me!)Buonanotte trollino! Perseguiterò i tuoi sogni con questa frase: "Accesso all'arte, accesso equo, per tutti."
          • Anonimo scrive:
            Re: 187, 2900 disdette...suonano le camp
            guarda che non sono un troll ....date del troll solo perchè ho un punto di vista differente dal vostro ? mha... :|
          • Kremmerz scrive:
            Re: 187, 2900 disdette...suonano le camp
            No....ma solo perchè, messo alle strette, non rispondi più e ti lamenti perchè ti appioppano quella fastidiosa etichettina....gurda che se riesci a smontarmi quanto ho detto sopra, io sono il primo ad ascoltarti volentieri...ma se rispondi solo : "scaricare è illegale...non lamentatevi" che altro pretendi? Cos'è sei uno di quelli che crede parola per parola a tutto quello che dicono in tv?Rispondi se vuoi, magari mi apri la mente con nuove idee!Altrimenti ricrediti, non c'è nulla di male....
          • Anonimo scrive:
            Re: 187, 2900 disdette...suonano le camp
            ma ho risposto infatti... nel senso che la penso così è basta...capisco bene che sul forum ci sono dei troll .... ma credimi non mi hai messo alle strette... non mi sono sentito il tuo fiato sul collo.... perchè dovrei smontare le tue idee ? perchè dovrei cercare di farti cambiare modo di ragionare...tu la pensi in un modo io in un'altro... però dare del troll non è bello !
          • Anonimo scrive:
            Re: 187, 2900 disdette...suonano le camp

            se si vuole disdettare l'adsl ..... che la
            si disdetti pure....ma cavolo. Lo volete capire che "disdettare" non esiste? Si dice DISDIRE...è dal primo giorno di questa storia che decine di persone dicono disdettare.
          • Anonimo scrive: