La telefonia mobile vive in Afghanistan

Nel paese martoriato dalla lunga guerra civile e dalla guerra contro il terrorismo è stato attivato il primo network wireless. Tariffe ridottissime
Nel paese martoriato dalla lunga guerra civile e dalla guerra contro il terrorismo è stato attivato il primo network wireless. Tariffe ridottissime


Kabul (Afghanistan) – Una buona, anzi ottima notizia quella che è giunta nelle scorse ore dall’Afghanistan, dove il primo network per la telefonia mobile è stato finalmente attivato, aprendo dunque una nuova stagione per le telecomunicazioni afghane.

Nel paese, martoriato da decenni di guerra civile e dalla recente offensiva contro il terrorismo e il regime dei Talebani, la prima telefonata mobile effettuata dal premier Hamid Karzai ha prodotto naturalmente un effetto euforizzante sul morale della popolazione.

Karzai ha chiamato un amico in Germania e assieme a lui alla cerimonia di attivazione ha partecipato anche una parte consistente del governo che da pochi mesi sta gestendo il “ritorno alla normalità” nel paese.

Le tariffe delle comunicazioni mobili vengono ora offerte agli afghani a livelli ridottissimi per non pesare ulteriormente sulle loro tasche ma va detto che quello che manca sono i terminali mobili. Ed è per questo probabile che la stragrande maggioranza degli utenti del nuovo sistema di comunicazione sfrutterà le postazioni pubbliche a pagamento.

Per il momento il network di fonia mobile copre solo il territorio della capitale Kabul ma, stando alle agenzie internazionali, entro tre o quattro mesi tutte le principali città afghane dovrebbero godere di uguale copertura.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

08 04 2002
Link copiato negli appunti