La televisione su web ha il suo Emmy

I contenuti Tv per Internet e dispositivi mobili potranno ambire al prestigioso Emmy Award conferito dalla National Academy statunitense. Nasce la categoria ad hoc per i contenuti telematici


Los Angeles (USA) – Il prestigioso istituto che conferisce gli Emmy Awards, la National Academy of Television Arts and Sciences statunitense, non intende farsi sfuggire il mercato dei nuovi media e premierà le migliori programmazioni televisive non tradizionali destinate a dispositivi mobili e diffuse tramite Internet.

“In questo mondo digitalizzato”, dice Peter Price, direttore esecutivo della National Academy, “chiunque può produrre e trasmettere la propria programmazione audiovisiva”. Il nuovo premio è stato creato esattamente per andare incontro alle esigenze di questo nuovo mercato, così che possa emergere l’eccellenza anche in questo settore dell’industria televisiva. Sono d’altra parte sempre di più le major che investono in questo ambito.

Le produzioni attualmente in lizza per l’Emmy Award sono 6, a fronte di una partecipazione che ha coinvolto 74 serie. La sfida finale vedrà fronteggiarsi “24: Conspiracy”, prodotto da Fox , il concerto-evento Live8 distribuito da AOL , la serie animata It’s Jerrytime! , i cortometraggi mtvU Stand In di MTV, la detective-story Sophie Chase ed infine Stranger Adventures , un’insolita videoavventura interattiva via email.

“Partecipare agli Emmy Awards è un grande onore per un gruppo di ragazzi come noi che ha iniziato lavorando in uno scantinato”, dicono Orrin e Jerry Zucker, i creatori di “It’s JerryTime!”. Negli ultimi tempi, l’occhio dei grandi marchi dell’ industria multimediale è sempre più attento alle potenzialità delle piattaforme telematiche , interattive e digitali. L’ obiettivo delle major è ben chiaro: la ridefinizione di un nuovo tipo d’ esperienza mediale , al centro della convergenza tra tecnologie mobili, generi tradizionali ed Internet.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Programma utile
    Un programma che permette di ricavare nome del brano e dell'artista semplicemente "mettendo in play" la vostra canzone è TUNATIC (per Windows e Mac):http://www.wildbits.com/tunatic/
  • Anonimo scrive:
    last.fm
    Se volete scoprire della nuova musica sicuramente uno dei siti migliori e' last.fm!
    • Anonimo scrive:
      Re: last.fm
      - Scritto da: Anonimo
      Se volete scoprire della nuova musica sicuramente
      uno dei siti migliori e' last.fm!In teoria potrebbero accedervi solo gli americani per tutta una questione legale, almeno così dicono sul loro sito e su pandora.Quindi non è detto che un domani non vengano bannati tutti i paesi extra-USA.
      • Anonimo scrive:
        Re: last.fm
        Da quello che so e' solo pandora ad avere questo problema. Mi dici dove hai visto questo su last.fm?
  • Anonimo scrive:
    Esiste già libero e gratuito !
    www.musicbrainz.orgMarco Ravich
  • Anonimo scrive:
    www.pandora.com
    Mi sembra migliore, e tra l'altro è free.
    • Anonimo scrive:
      Re: www.pandora.com
      - Scritto da: Anonimo
      Mi sembra migliore, e tra l'altro è free.Sentite ma con firefox su linux un tempo sentivo la musica si un file incorporato in una pagina anche se passavo a un'altra finestra.Ora invece se per esempio ho pandora che va e minimizzo il browser non sento più niente.Come si può fare?
      • Anonimo scrive:
        Re: www.pandora.com

        Come si può fare?Purtroppo non posso aiutarti, a me funziona tranquillamente sia riducendo il browser ad icona che nascondendo completamente la finestra. :(
  • Solvalou scrive:
    Primi due minuti, poco robusto.
    Secondo me dipendere dai primi due minuti non e' una buona idea, meglio scansire tutto e rischiare chiavi piu' lunghe. e difficili da ricercare. Sempre che l'obbiettivo sia quello dichiarato di favorire la identificazione di materiale sconosciuto all'utente, piuttosto che di fingerprintare e rompere le scatole ai pirati :)Es. sento un podcast mixato, mi piace una canzone. Se il dj e' professionista gia' fai fatica a capire da dove inizia. Inoltre il primo minuto o oltre spesso e' solo ritmo e se ne rimane in cuffia. Infine la canzone precedente puo' rimanere nel mix anche per minuti. Praticamente il fingerprinting rischia seriamente di non funzionare.
    • Anonimo scrive:
      Re: Primi due minuti, poco robusto.

      Es. sento un podcast mixato, mi piace una
      canzone. Se il dj e' professionista gia' fai
      fatica a capire da dove inizia.Tu magari :D
    • Solvalou scrive:
      Vediamo(Re:[OT] Re: Primi due minuti...)

      [OT] Re: Primi due minuti, poco robusto.
      scritto il 12/04/06 alle 10:53

      Es. sento un podcast mixato, mi piace una

      canzone. Se il dj e' professionista gia' fai

      fatica a capire da dove inizia.
      Tu magari :D Per esempio, dove inizia in questo clip (ovviamente missato in presa diretta, vinile, niente trucchetti di postproduzione e.. di labels non sotto tutela siae :P )?http://rapidshare.de/files/17850391/clip.mp3.html
  • Anonimo scrive:
    Pirati attenti
    Che qui si cucina la vostra fine
  • Anonimo scrive:
    Id unico = riaa
    ovvio no?
Chiudi i commenti