L'ADSL di Clic cambia volto

L'operatore rivoluziona le proprie offerte per la banda larga, inaugurando due nuove tariffe in sostituzione delle precedenti
L'operatore rivoluziona le proprie offerte per la banda larga, inaugurando due nuove tariffe in sostituzione delle precedenti


Milano – Tempi inquieti per i provider, per le offerte flat e ADSL; tempi di rivoluzioni e di rapidi mutamenti nei piani tariffari proposti al pubblico: Clic , dopo aver modificato tutti i profili flat, rinnova anche le tariffe ADSL.

Adesso sono solo due le offerte di banda larga previste dall’operatore: OlaFlat e WonderFlat. La prima, il cui canone annuale è di 987mila lire (IVA inclusa), consiste in una connessione a banda larga dimezzata, a 256/128 kb/s; per la seconda, a 640/128 kb/s il canone stabilito è invece di 1.320.000 lire. Entrambe le offerte includono nel prezzo la gestione di cinque caselle email, la registrazione di un dominio e, caso particolare, una disponibilità illimitata di spazio web.

È interessante notare quali sono le caratteristiche assenti nelle nuove offerte, prima presenti nelle vecchie proposte: mancano adesso tariffe ADSL che includano la possibilità di collegamento in LAN e che prevedano una quota di banda minima garantita. Clic ha invece optato per due offerte piuttosto basilari, una a banda piena e l’altra a velocità dimezzata: l’operatore si adegua così alla tendenza di proporre al pubblico tariffe ADSL “entry level”, oltre a quelle che permettono connessioni più prestanti.

Si allarga quindi il coro delle proposte di questo tipo, maturate in una seconda fase dell’introduzione dell’ADSL sul mercato italiano; adesso sembra che molti operatori scelgano di offrire contratti ADSL piuttosto diversificati a seconda delle esigenze dell’utenza, che può decidere se preferire una tariffa in base alla sua economicità o all’elevato livello di prestazioni garantite.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

08 10 2001
Link copiato negli appunti