L'ADSL e la caccia a BBB Telecom

Pubblichiamo due email di nostri lettori, scelte tra le numerose che segnalano problemi con l'offerta iper-reclamizzata di Telecom


Web – Carissimi di Punto Informatico, voglio raccontarvi la mia storia ADSL. Telecom Italia mi propose la Try&Buy di BBB, l’ADSL dei poveri a 256kbits, intorno al 20 di settembre. Mi offrivano in prova gratuita per due mesi servizio e modem, poi potevo decidere se proseguire a pagamento o restituire il tutto, si resta amici come prima. Accetto. Verso il 10 di ottobre chiamo il 187 per sentire come sono messi, l’operatore candidamente dichiara che si sono perduti la pratica .

La rimettono in piedi. Verso il 25 di ottobre mi avvertono che il 29 sarebbe venuto il tecnico ad installare il kit, si raccomandano vivamente di farmi trovare in casa dalle 13 in poi. Quel giorno prendo mezza giornata di permesso al lavoro e, non solo non si presenta nessuno fino a sera, ma non si peritano neanche d’avvertire.

Chiamo il 187, mi domandano, come se nulla fosse “Scusi, quale ditta doveva venire a fare l’installazione?”. Rispondo che non lo so, allora mi dicono che invieranno
un sollecito a tutte e tre le ditte che operano su Bologna, una di quelle prima o poi provvederà. Dopo qualche giorno mi richiamano dalla ditta Emilia Informatica di Piacenza e fissiamo un secondo appuntamento per l’8 di novembre, ma il 7, bontà loro, mi richiamano e rimandano al 14.

Io chiedo però che il tecnico venga dopo le 16, almeno se mi danno buca non mi gioco le ore di permesso. Il 14, alle ore 13 e 30, ricevo la telefonata di una amica che si trovava casualmente a quell’ora da me, mi comunica la presenza di un tizio alla porta che dice di essere venuto per installare il kit dell’ADSL. La prego di farlo entrare, lo guido telefonicamente alla disabilitazione dello screen reader, il software che mi permette, da non vedente quale sono di usare il computer, chiudo, richiamo dopo 10 minuti, e il tecnico mi comunica che il modem funziona ma lampeggia la lucina che indica la mancata predisposizione della linea, e mi lascia il numero dell’assistenza di Virgilio che da ora in poi, secondo lui, dovrebbe prendermi in carico.

La sera torno a casa, chiamo Virgilio, loro mi fanno sapere che fino a quando la Telecom non gli passa le carte per loro non esisto. Chiamo il 187, becco uno che sembra competente, mi rivela che ci sono problemi per l’attivazione su Bologna, problemi che verranno risolti al massimo entro 48 ore e che me ne sarà data comunicazione telefonica. Lunedì 19, non avendo ricevuto comunicazioni né funzionando la connessione, richiamo il 187. Una tizia mi dice che risolveranno in giornata e che mi faranno sapere. Al pomeriggio richiamo ben due volte, ma si limitano a rispondere che inoltreranno un sollecito per posta elettronica.

Martedì 20 richiamo ancora una volta, un tizio che pare capirci qualcosa almeno di consultazione a terminale, mi fa presente che gli risulta che l’attivazione è completa e che quindi occorre passare alla procedura di gestione dei guasti, quindi mi richiede per l’ennesima volta il numero del cellulare (io ho un Omnitel, sarà questa la mia colpa?) e mi assicura che mi faranno sapere.

Mercoledì 21, richiamo ancora, mi lagno con la signora, lei mi fa: “Settembre? ma qui risulta il 19 ottobre! Segnalazioni? Qui risulta solo quella di guasto di ieri!”. Forse supero i limiti della galanteria, ma ricevo l’assicurazione che verrò richiamato.

Dopo un po’ squilla il cellulare, un tizio mi dice che ormai l’ADSL è stata attivata e che devo rivolgermi a Virgilio per l’assistenza tecnica. Non trattengo le parolacce, alla fine mi promette che s’informerà meglio e che mi richiamerà dopo 10 minuti. Mantiene la parola, mi dice che l’indomani, il 22, verrà un tecnico a casa, devo attenderlo tra le 14.30 e le 17.00, mi spavento perché una cosa del genere l’avevo già sentita, ma cosa posso fare? La sera mi fanno notare che la lucina di linea assente non lampeggia più sul modem. Tento la connessione, che avviene, ma poi non riesco a far nulla, i dati non passano.

Sono tentato di richiedere assistenza telefonica, magari è un problema software che si può risolvere evitando il viaggio del tecnico, poi ci ripenso e mi dico che è meglio che se la sudino un po’ e che comunque non si sa mai… E faccio malissimo, perché il 22, alle 13, mi metto in permesso, arrivo a casa, provo di nuovo e, udite udite! La connessione funziona!

Colto dai rimorsi, chiamo il 187, avviso che il guasto è risolto, chiedo alla gentile operatrice di fornirmi userid e password definitivi. Certo, fa la signora, mi mette in attesa, poi mi dice che lo userid non era stato ancora richiesto e che
posso usare quello provvisorio fino alla fine del mese. Mi mostro perplesso, lei ribatte “che cavolo, in due giorni riusciremo a generarla!”

Per inciso, prendete appunto, quel giorno non si presenta nessun tecnico, e a me sembra naturale, visto che tutto funziona, ma se avete pazienza capirete che non lo era affatto! Navigo venerdì, sabato e domenica, lunedì 26 al mattino mi squilla il cellulare in autobus e indovinate chi è? Il tecnico della Telecom che si scusa per non essere venuto giovedì e che vuole fissare un nuovo appuntamento per sistemare la linea! Lo ringrazio della cortesia, arrivo in ufficio, chiamo per lo userid, non è ancora stato generato (ma che hanno in Telecom, degli 8088 a 4.77 megahertz?).

Martedì 27, sempre in autobus, mi chiama il servizio assistenza clienti e mi domanda come va l’ADSL, dico bene!, funziona, è veloce come mi aspettavo eccetera. Chiudono. Nel pomeriggio squilla di nuovo il cellulare, rispondo, e… sorpresa? è la ditta che mi ha portato il modem, e mi domanda se si sono risolti i problemi che aveva segnalato il loro tecnico il 14 novembre!

In serata, come un annuncio di malaugurio, nella cassetta della posta trovo una cartolina di Telecom in cui mi si avvisa che sono passati alle 11 del mattino e non hanno trovato nessuno in casa, mi pregano di richiamare solo se ci sono problemi. Infatti la sfiga è in agguato. Accendo il computer, tento la connessione, mi segnala errore 691 con annessa spiegazione che devo controllare la password. Chiamo due volte il 187. Un primo operatore mi dice candido candido che non sa dirmi cosa si possa fare oltre che attendere, il secondo invece che al mattino seguente devo mandare un fax all’800853100.

Preferendo il contatto umano, stamattina, 28/11, chiamo, una gentilissima signora mi fa presente che devo attendere la lettera con userid e password che giungerà presto. Le faccio notare con educazione che non sono convinto che la parola “presto” abbia lo stesso significato per me e per Telecom. Tento di raccontarle questa storia, mi stoppa, mi dice che le risulta dal terminale, e che oggi mi richiameranno per darmi ‘sti userid e password. Dite che ci devo credere? Sono ottimista per natura, ma questa volta prevale in me lo scetticismo…

Conclusioni. Non ce ne sono, Kafka era davvero un dilettante. Mi domando davvero come possa funzionare una struttura divisa in dozzine di comparti stagni, che si appoggia a centinaia di subappaltatori, con personale del call center preparato ad essere gentile e a sopportare stoicamente gli insulti dei clienti, lo devo ammettere, ma assolutamente all’oscuro delle procedure ammesso che queste esistano. La tentazione di restituire il tutto e restare al PSTN è forte. Uso Libero@Sogno di Infostrada (che mi sono guardato bene dal disdire), ma che presto scomparirà.

Gradisco volentieri i vostri auguri, porgo i miei saluti più sconsolati,

Francesco Tranfaglia


Spett.le Punto-Informatico, vorrei raccontarVi le mie peripezie per (non) ottenere BBB di Telecom. Nel mese di giugno ho fatto la mia prima richiesta per la linea, aderendo all’iniziativa che comprendeva i tre mesi gratis.

Insospettito del fatto che a metà luglio ancora non avevo avuto notizie, ho richiamato: sono venuto a sapere che a Telecom non risultava alcuna richiesta da parte mia di ADSL.

Riformulata la richiesta, dopo qualche giorno sono stato contattato da un operatore che mi avvisava che a casa mia non era possibile averla perchè non era registrata correttamente negli elenchi Telecom e quindi non era stata prevista nel piano di ADSL che Telecom preliminarmente fa.

Bene, dico io, sono registrati i numeri 21 e 23 della mia stessa via, ma non il 22. Ok, mi dicono loro, lo sistemiamo. Mi ricontattano a inizio settembre (!!) dicendomi che è tutto a posto, che al più presto avrò la mia ADSL up and running.

Dopo 5 giorni di silenzio, richiamo il 187. “Non si preoccupi, la faremo contattare al più presto, sì ora funziona tutto, grazie, arrivederci”.

Dopo altri 5 giorni, mi contattano i tecnici e il 28 settembre mi installano la linea. Mi assicurano che tutto è operativo, che porteranno il modem al più presto.

Bene, da quel giorno ho cominciato a chiamare il 187 un giorno sì, uno no. Oggi è il 22 novembre e ancora non ho ricevuto nessun modem. Ah, tra l’altro mi sono state mandate le password, come dire “oltre il danno, la beffa”.

Antonio Bonanno

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • lucidi21 scrive:
    ARUBA...da dimenticare!!!
    Buongiorno sono (..ancora per poco) un cliente Aruba e mi sono stufato della loro NON ASSISTENZA. Ogni volta che ho dei problemi sia con la posta che con l'accesso ftp...questi, mi spediscono sul loro forum..Ma come sarebbe? Sarà mica assistenza questa!Quand'è che questi signori capiscono che l'assistenza è la cosa più importante in questi servizi..Che me frega di pagare 5 euro di più all'anno..ma date ASSISTENZA---E' inutile sparare pubblicità su tutti i siti...chi vi conosce una volta...vi saluta,grazie per lo spazio
  • Anonimo scrive:
    Disservizi ARUBA: quando avranno termine?
    Sono un cliente-sostenitore di ARUBA, un'ottima alternativa ai grandi network dell'IT nostrano, ma in questo momento non si sta comportando civilmente con i propri clienti: risponde un operatore che si sta migrando su altro carrier (che si sa essere Wind-Infostrada) e non si è in grado di dire - almeno - quali tempi siano previsti.Basterebbe inviare ai propri clienti, di cui avrà una list, una comunicazione: è mai possibile che si deve apprendere qualche notizia da altri?E' questa la "riconoscenza" per aver avuto fiducia in una società (sino a poco fa ben riposta)? E' possibile disperdere così questo patrimonio (costringendo a migrazioni al buio)?
  • Anonimo scrive:
    Disservizi ARUBA...Non sulla fatturazione.
    Più di un mese di tribolazione. Questo il tempo trascorso dal mio passaggio da un abbonamento mensile ad uno annuale con Aruba. Oltre al danno però anche la beffa. Ho pagato il 22/10/2001 peril nuovo servizio e sola da iere 30/11/2001 riottenuto l'accesso ADSL. I problemi con Telecom Italia non hanno però impedito alla Technorail SRL (società che detiene ARUBA ADSL)di fatturarmi le prestazioni dal 22/10/2001 al 28/11/2001 sebbene queste non siano state affatto erogate segue estratto della fattura: "Technorail srlTel. 0575 560194 fax 0575562849Provider autorizzato con concessioneNr. 473 del Ministero delle comunicazioniCLIENTE 202.75735SPETT.LE FORESTIERI DAVIDE VIA DEL RIGOLETTO 8 48100 RAVENNA RA DESCRIZIONE CONTRATTO ADSL DAL 30/10/2001 AL 28/11/2001 ADSL 256/128 ANNUALE UM QUANTITA? nr 1 PREZZO 69000"
  • Anonimo scrive:
    Richiesta risarcimento Danni
    Eh gia'...e' proprio vero, ARUBA e Cecconi sono da querelare, hanno bloccato all'improvviso tutti i domini residenti sui loro server senza darne preventiva comunicazione, e tra questi ci sono anche siti con soluzioni e-commerce da LORO RIVENDUTE, Cecconi, ma le 12 ore che doveva durare il disservizio, come mai sono diventate oltre 72??? Fornire false informazioni su un Forum d'assistenza credo che sia un reato. Se leggi, sappi che tra qualche giorno ti ritroverai una bella querela sul groppone, oltre a una richiesta risarcimento danni (voglio vedere come dimostrerete le cause di forza maggiore). Per tutti gli altri poveri A-RUBATI...sappiate che durante le oltre 72 ore di disservizio sono andate smarrite anche le e-mail :((((ANCORA ora si va a rilento, io non riesco ad aggiornare le pagine con connessione FTP su ben 16 domini residenti sui server di questi imbroglioni, e spesso le pagine danno Errore 404.
  • Anonimo scrive:
    tutte le email dei colpevoli!!! se volete sfogarvi
    ecco tutte le email e i dati della aruba.it person: Susanna Santiniaddress: Technorail s.r.l. Piazza Garibaldi 8address: 52010 soci (AR)phone: +39 0575 51571fax-no: +39 0575 562849e-mail: webmaster@technet.itchanged: webmaster@technet.it 20010612person: Stefano Cecconiaddress: Technorail s.r.l. Piazza Garibaldi 8address: 52010 soci (AR)phone: +39 0575 51571fax-no: +39 0575 562849e-mail: webmaster@technet.itmnt-by: TECHNORAIL-MNTchanged: webmaster@technet.it 20010627poi: serverdedicati@aruba.itpoi: billing@aruba.itpoi: rivenditori@aruba.itpoi: commerce@aruba.itpoi: helpcom@aruba.itDIAMOLI UNA LEZIONE!!!CIAO E GRAZIE
  • Anonimo scrive:
    minaccia di querela! + manifestazione!
    avete bloccato x 48 ore (non 12!!!!cecconi!) tutti i miei siti. TUTTI! Ho perso in totale + di 3mila visitatori........poi di tutto il network non parliamone. Ho contattato il mio avvocato pechè ho intenzione di fare querela......e di invadere la loro sede con una manifestazione. A RUBATI! Cambierò immediatamente ISP!!! Spero che molti faranno altrettanto.....il mio sito funziona a singhiozzohttp://www.digitalartsworld.com e molti altri (su 4 tentativi 3 falliscono (imp.visualizzare la pagina)......danni economici per la mia e-azienda.Cordiali Saluti, Nicolas Rodel un A-RUBATOx la manifestazione contattatemi
  • Anonimo scrive:
    mi spiace che si permettano di censurare...
    il messaggio di un utente che sa solo lui, come tanti altri in italia, quali sono i suoi problemi...il brutto è che molte persone spesso postano solo per passar tempo o sono amici di quelli di a-ruba e quindi gli perdonano qualsiasi cosa...anch'io sarò "fesso" perché mi sono fidato di aruba...ma questo non giustifica il fatto che questi criminali stanno rapinando la maggior parte dei loro utenti...io come loro ex rivenditore mi sono fidato di loro e ho preso la loro adsl... se me la proponessero adesso giuro che mi sparerei in bocca piuttosto che affidarmi a loro...spero tanto che paghino per almeno la metà dei "crimini" compiuti (sarebbe ergastolo per tutti).
  • Anonimo scrive:
    Troppo pessimisti
    Io non sarei così pessimista e contro ad aruba,oggi è uno dei maggiori provider in italia,i problemi ci sono ma molti sono stati ingigantiti da utenti che di internet non capiscono una mazza e non sanno nemmeno configurare un accesso remoto..ho letto e visto polli andare via da aruba per altri provider per poi ritornare con la coda tra le gambeMolti parlano per sentito dire, solo per la tendenza che quello è meglio di questoE' proprio vero che ogni minuto nasce un imbecille :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Troppo pessimisti
      Ecco un altro coglione che parla senza conoscere i fatti di chi sta vivendo sulla propria pelledisservizi talmente evidenti e gravi(3 settimane di black out totalepur avendo pagato alle casse di Arubaquasi 2 milioni x 2 mesi di collegamento asinghiozzo) che, dovendo rispondere,quale responsabile dei sistemi informativi,rischio il posto di lavoro perchè mi sonofidato di un ISP gestito da imbecillisprovveduti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Troppo pessimisti
      Ci mancava il solito dipendente Aruba che simula di essere un qualsiasi utente: guarda che la gente è in**zzata non perchè è mal configurato il modem o il router, ma perchè un provider (ansi ex provider) non si può permettere di cancellare contratti, non rispondere a richieste di assistenza ecc. E poi se proprio lo vuoi sapere i polli siete voi tecnici di Aruba che avete dato delle rispostine proprio tecniche sul forum (ringraziate che il vs patron ha chiuso il forum di assistenza ai vecchi contratti adsl) come il confondere bit con byte ecc ecc. cose che anche il meno esperto ha oramai imparato.Quindi un piacere: la democrazia oramai non c'è più!! Se sei contro Aruba scrivi pure, se sei a favore resta sul loro forum e non far perdere tempo a chi cerca di rientrare in possesso dei suoi soldini arubacchiati prima che fallisca come voci di corridoio molto informate dicono!!!Con simpatia
    • Anonimo scrive:
      Re: Troppo pessimisti
      lavori x aruba? io con quei ladri , ho 2 domini , e 1 e' un dominio aziendale. i danni me li paghi te?allora prima di difendereli , informati prima su come stanno le cose , io ho pagato a quei strozzini l'importo x365 giorni l'anno e non x 100 .mah
    • Anonimo scrive:
      Re: Troppo pessimisti
      O non sai di cosa scrivi, o sei in malafede. Nessuno al mondo (a parte Cecconi e famiglia) si sognerebbe mai di difendere Aruba dopo più di 72 ore di black out TOTALE. Guardati il loro primo messaggio: "i lavori dureranno 12 ore circa". O forse Cecconi viaggia alla velocità della luce, per cui il tempo per lui scorre più lentamente che per noi poveri terrestri :-)Concordo con la tua conclusione: ogni minuto nasce un imbecille (non mi riferisco a te, ma a tutti gli imbecilli, me per primo, che hanno scelto Aruba).
    • Anonimo scrive:
      Re: Troppo pessimisti
      SEi il fratello di cecconi per caso?Senti questa, registro un dominio .it pago invio il fax , dopo un mese mi mandano una mail incui mi dicono che devo pagare se non il dominio e la lar decadono (ma io ho la ricevuta di ritorno del fax inviato con il servizio di poste-italiane) e mi tocca cazziarli.Mi vendono asp iis e poi un giorno senza preavviso tolgono FSO e mi bloccanop il sito, senza preavviso ma tirendi conto? chiedo spiegazioni e mi dicono che è stata microsofta consigliarlo per che con fso si posssono ricevere atacchi acker, mando una mail a microsoft i talia che mi risponde di non saperne nulla. Intanto Fso viene ripristinato sul server (senza preavviso) poi un giorno ritotrna a non funzionare, posto sul forum , e mi dicono tutti i permessi di lettura e scrittura aposto, ma fso non funziona, riposto, per noi tutto a posto rispondono ma FSO non funziona, e va be se non volete piu dare FileSystem.object va bene (l'avro pagato per niente) ma fa bisongno di far passare voi stessi per idioti??E DULCIS IN FUNDO la settimana scorsa su un mio dominio appare la scritta Server Satus server up invece dell'home page, chiedo spiegazioni sul forum ,dopo 14 ore rispondono "provi a controllare se funziona" ma non funziona, e sono passate 24 ma lochiedono a me di controllare??? Ma siete Idioti? non sapete nemmeno scrivere il nome di un sito in explorer per vedere se avete risolto il problema oppure no??? Donato :Webmaster di Cartoline Musicali.net e so configurare accesso remoto , ma solo perche non me lo ha spiegato uno di aruba......
  • Anonimo scrive:
    Ormai noi conosciamo la famiglia Cecconi
    ...e quindi possiamo solo sorridere di fronte a queste rassicurazioni.Siamo stati abituati a mesi in cui si diceva "stiamo aggiornando il firmware dei router", "stiamo ampliando la banda", "stiamo migrando a Telecom"...Pazientate ancora qualche giorno e vedrete...Che faccia tosta!Peccato che molti ancora ci caschino.Mi spiace per questi sprovveduti...Big Trumpet
  • Anonimo scrive:
    ADSL ARUBA: Un calvario senza fine
    a)Tre mesi per avere il primo collegamento, dopo lunghe e penose peripezie.b)Due mesi di collegamento a singhiozzo, con caduta delle prestazioni dai 640K previsti dal contratto ai 256 imposto da loro. c)Tre settimane di black out totale: (loro parlavano di qualche disservizio.d)In attesa delle nuova ADSL hanno attivato una flat : è durata 3 giorni e poi tutto bloccatoper le note vicende con Telecom(sembra fatto apposta per prendere in giro la gente).Siamo ancora senza collegamento e dire cheabbiamo versato nelle casse di Aruba quasi2 milioni di lire tra router e contratti!!Roba da denuncia per truffa.Sicuramente GENTAGLIA incapace,sprovveduta, dilettanti allo sbaraglio, che di organizzazione aziendale e programmazione non sanno neanche cosa sia.E poi pretendono la firma su un contratto,pieno di clausole vessatorie, che anche ilpiù sprovveduto degli avvocatucci saprebbeconfutare. Mah, in Italia si permette a questa gente di operare: e poi i servizi vanno male.
  • Anonimo scrive:
    IO SONO UN EX RIVENDITORE ARUBA
    e vi posso assicurare che aruba fa letteralmente schifo.ormai non danno più assistenza da mesi, io che ho portato a loro centinaia di contratti vorrei nascondermi. mi vergogno di averli rivenduti.sta spingendo la mia attività verso problemi irrisolvibili, per non parlare dei danni che mi sta apportando.tutti i contratti adsl sono stati bloccati circa un mese fa e di rimborso non se ne parla ed i clienti da chi vanno? lo stesso hanno poi fatto con le flat annuali: ed il rimborso? ed ora hanno bloccato tutto...io ho un internet point appoggiato alla loro adsl, mi occupo di realizzazioni di pagine web e di rivendita di servizi e materiale...molti clienti per colpa loro li ho persi, mi hanno bloccato l'adsl dal 2 novembre...si sarò scemo... ma la sig.ra santini all'inizio, quando stavano instaurando una collaborazione di rivendita, era tanto carina... adesso insieme alla martini, al pancini, al landi, alla magliocca e a tanti altri fanno solo i "bastardi"...non rispondono alle mie mail con i problemi che quotidianamente i miei clienti vogliono che siano risolti... l'assistenza telefonica, via mail, via forum non esiste più (e pensare che è prevista su tutti i contratti...).mi hanno lasciato in un mare di guai...io per non perdere ulteriori clienti sto rimborsando i servizi di aruba non forniti sperando di riuscire a riprenderli da loro... chiaramente ho bloccato i pagamenti delle loro fatture fino a quando non mi risarciranno...ma continuano imperterriti...non se ne fregano di niente e nessuno...sembrano dei mafiosi... ci manca soltanto che mandano i killer in giro ad uccidere i loro clienti scomodi...peccato che in italia, un paese evoluto e civile, si permetta questo...sto cercando insieme ad altri utenti di contattare il ministero delle comunicazioni, l'autorità per la garanzia delle telecomunicazioni, le varie testate operanti nell'ambito e chiaramente i vari legali...speriamo che tutti noi poveri utenti di a-ruba riusciamo ad uscire senza troppi problemi da questa bruttissima storia...a-ruba... novella edi&sons e galactica...
  • Anonimo scrive:
    A parte che l'avevano detto...
    ...e comunque aruba i problemi li ha avuti sempre, il titolo di quest'articolo è assurdo, perché si riferisce alla banda, che aruba (e si sa) offre molto ristretta.Anziché pagare 136 lire al giorno se ne potevano spendere un po' di più.[piccola nota, non per giustificare aruba, a loro la registrazione del dominio costa 36000 all'authority...su 48, anzi 50 (con l'iva) loro ci prendono 14000 abbondanti]E comunque questo effettivamente è il disservizio più lungo che abbiano mai fatto, non avrebbero dovuto permettersi di tenere 100.000 siti down per quasi 24 ore.(adesso funge tutto, comunque)
    • Anonimo scrive:
      Re: A parte che l'avevano detto...
      Il costo di registrazione di un dominio ad un manteiner, come lo e' Technorail/Aruba, costa appena 9.600 lire + iva, quindi vendendo a 48.000 lire, loro ci guadagnano non 14.000 lire ma be 38.000 lire a dominio(9.600 lire =
    • Anonimo scrive:
      Re: A parte che l'avevano detto...
      Vorrei solo dirti che forse funzionerà il tuo sito, ma il mio sicuramente no.Ho provato a scrivergli, ma figurati se si degnano di rispondermi.Ripeto: si devono solo vergognare e mi auguro che la gente apra gli occhi e rifugga da questi dilettanti (io lo farò di sicuro).
      • Anonimo scrive:
        Re: A parte che l'avevano detto...
        Anch'io sono dalla tua parte, il mio dominio (netresource.it) è stato 36 orette down, voglio dire...La questione è che questa mi sa molto di goccia che fa traboccare il vaso, però a quanto pare la velocità che otterranno i nuovi acquirenti aruba sarà imbarazzante (uso i loro termini (è sbagliato, lo so)) e dato che molti vecchi se ne andranno a causa di questa genialata, quelli che resteranno (come me, sempre netresource.it) avranno una bella velocità...ma che ca22o di ragggionamenti faccio?
  • Anonimo scrive:
    Terzo atto
    Premetto che si tratta di un commento 'poco serio', ma sembra di stare a sentire un copione già recitato in passato: basta ripensare allo scorso febbraio quando Edisons sosteneva di 'andare avanti spedita' (http://www.punto-informatico.it/p.asp?i=35087) e tutti sappiamo com'è andata poi.Galactica sembrava avere le spalle più larghe (oltre a uno stand più che dignitoso allo Smau 2000), ma alla fine è andata in liquidazione.C'è solo da sperare che Aruba (Una delle poche aziende 'internet' ad avere uno stand pretenzioso allo SMAU 2001) non sia la terza.
    • Anonimo scrive:
      Re: Terzo atto

      C'è solo da sperare che Aruba (Una delle
      poche aziende 'internet' ad avere uno stand
      pretenzioso allo SMAU 2001) non sia la
      terza.Scherzi?Io invece le auguro di fallire al più presto, così avremo un'azienda di truffatori in meno.CiaoBig Trumpet
  • Anonimo scrive:
    aruba si dovrebbe solo vergognare
    Siamo alle solite.Il signor Cecconi, sulle pagine del Forum di Aruba (tra l'altro chiuso per evitare di essere subissati da messaggi di giusta protesta), ha asserito che il servizio hosting sarebbe stato sospeso per circa 12 ore. Due giorni dopo questo messaggio (tra l'altro postato solo poche ore prima della sospensione) sono ancora qui a sperare che il mio sito torni a funzionare. L'ultimo messaggio annuncia il completo ripristino del servizio per venerdì ma, conoscendo la serietà e l'affidabilità di Cecconi, c'è da domandarsi di quale venerdì si tratti, se di questo o quello della prossima settimana o di chissà quando.Però Aruba.it è accessibile, così come i siti su server dedicati, mentre il mio, di classe B, continua a perdere i propri visitatori (ero arrivato, dopo più di un anno, a circa 500 al giorno; dopo questo disservizio, quanti ne avrò persi?).Una sola parola mi viene da dire allo staff di Aruba: VERGOGNA! Quando devono proporre un nuovo servizio commerciale, contattano i clienti via mail, mentre quando devono annunciare un disservizio, lo fanno sul forum (e se io non ci vado sul forum, che faccio?).E che dire poi del silenzio fatto calare sulla perdita di tutte le email spedite durante le prime dodici ore di disservizio? Perché non se ne fa menzione?Quello fornito da Aruba, secondo me, è un pubblico servizio e l'interruzione non preventivata nei giusti tempi è da considerarsi reato.Vedremo cosa accadrà.
Chiudi i commenti