L'agenda di WLAN Business Forum 2007

I dettagli

Milano – “L’Italia aspetta la rivoluzione della connettività sul territorio. Le PMI hanno una visione sempre più comune della problematica. E si incontrano per capire, progettare, sviluppare. Il perché è evidente: WiFi e WiMAX, per molti aspetti, darebbero una svolta all’economia italiana. Implementazione della banda larga vuol dire sviluppo e modernità, e l’Italia è in oggettivo, assoluto ritardo rispetto agli altri Paesi industrializzati nella corsa alla globalizzazione. La spinta tecnologica del resto d’Europa e d’oltreoceano è ancora un miraggio lontano. Eppure la soluzione c’è, e al Wlan se ne parla”.

Così in una nota diramata in queste ore si presenta WLAN Business Forum 2007 , l’evento che il 19 aprile a Milano (al Crowne Plaza Hotel) si concentrerà su broad band per combattere il Digital Divide, WiMAX, WiFi, Reti Mesh e molto altro ancora. Un incontro a cui si sono già registrati in migliaia, che attira decine di società del settore e che vedrà una seconda sessione dopo l’estate (26-27 settembre al Marriott Park Hotel).

Alla sessione introduttiva dal titolo WiMAX: prospettive del mercato alla luce degli orientamenti normativi e di assegnazione delle frequenze parteciperanno tra gli altri Enzo Savarese, Commissario AGCOM, Marco Fiorentino, Presidente AIIP, e Fulvio Sarzana dello Studio Legale Sarzana.

Si intitola invece L’uso della banda e le nuove tecnologie: i passi verso la Società dell’Ubiquità la tavola rotonda che nella mattinata riunirà Sergio Antocicco dell’INTUG, Dario Di Zenobio della Fondazione Bordoni, Stefano Festa di Solving International, Matteo Fici di Assoprovider, Luciano Frasca di Infratel, Emilio Frezza del CNIPA e Stefano Giordano di ISOC.

Ma si parlerà anche di Municipal Wireless , con i programmi di sviluppod el wireless nelle grandi città italiane, una prospettiva, si legge in una nota, “che può cambiare in meglio la vita di piccoli e grandi agglomerati urbani. Una rivoluzione dalle ricadute pratiche che sanno di modernità e sviluppo effettivo. Cambia il concetto e la percezione delle distanze, ad esempio. Anche nelle aree dove lo sviluppo tecnologico non è arrivato, la forza lavoro giovanile potrebbe permettersi di non andare via, e di rimanere e contribuire alla modernizzazione”. Su questo verranno introdotti i Municipal Wireless Awards , “per far conoscere – continua la nota – le più interessanti soluzioni adottate dalle amministrazioni locali nell’implementazione di progetti di reti wireless al servizio del cittadino e delle imprese”.

Nel pomeriggio del 19 si parlerà di FON, del wireless e della community, del suo ruolo contro il digital divide, ma anche di reti mesh, mobile WiMax e altro ancora.

Tutte le informazioni su WLAN Business Forum 2007 sono disponibili sul sito dedicato , dove è anche possibile registrarsi gratuitamente per la partecipazione, sino ad esaurimento posti.

nota di trasparenza: Punto Informatico è “online media partner” dell’evento

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Disabilitando JavaScript ...
    ... non mi è stato nemmeno possibile cambiare la dimensione dei caratteri.http://www.provincia.milano.it/utilita/Accessibilita/Personalizza.html
    • Anonimo scrive:
      Re: Disabilitando JavaScript ...
      Ti basta utilizzare la funzionalità nativa del browser.Se si vuole fare polemica, la si faccia su qualcosa di concreto (onde evitare brutte figure).
      • Anonimo scrive:
        Re: Disabilitando JavaScript ...
        La setCookie forza un reload della pagina ... in poche parole poteva essere replicato tramite server, dato che in questo modo non ci sono vantaggi rilevanti nell'utilizzo del JavaScript e la pagina non funziona allo stesso modo senza.Per curiiosità, faccio una brutta figura anche a chiedere a cosa serve questa parte di codice nella citata funzione?var domain=""; var temp=location.hostname; temp=temp.split("."); for(i=1;i
        • Anonimo scrive:
          Re: Disabilitando JavaScript ...
          - Scritto da:
          La setCookie forza un reload della pagina ... in
          poche parole poteva essere replicato tramite
          server, dato che in questo modo non ci sono
          vantaggi rilevanti nell'utilizzo del JavaScript e
          la pagina non funziona allo stesso modo
          senza.La funzionalità di ridimensionamento del carattere resta.

          Per curiiosità, faccio una brutta figura anche a
          chiedere a cosa serve questa parte di codice
          nella citata
          funzione?

          var domain="";
          var temp=location.hostname;
          temp=temp.split(".");
          for(i=1;i if(i!=1)domain+=".";
          domain+=temp[i];
          }A prima vista pare un pessimo modo per separare 'www' dal resto (non avendo nulla a che vedere col sito non so il perché di questo tipo di soluzione), mi pare piuttosto evidente.Tuttavia, non comprendo cosa abbia a che fare con l'accessibilità la inutile complessità di quello script.
      • Anonimo scrive:
        Re: Disabilitando JavaScript ...
        - Scritto da:
        Ti basta utilizzare la funzionalità nativa del
        browser.

        Se si vuole fare polemica, la si faccia su
        qualcosa di concreto (onde evitare brutte
        figure).
Chiudi i commenti