L'alba delle batterie gelatinose

Un nuovo tipo di batteria, più sicura ed economica rispetto agli attuali accumulatori agli ioni di litio. Presto su ogni schermo di dispositivi mobile?
Un nuovo tipo di batteria, più sicura ed economica rispetto agli attuali accumulatori agli ioni di litio. Presto su ogni schermo di dispositivi mobile?

I ricercatori della Leeds University hanno creato un gel polimerico simile a gelatina, grazie al quale si potrebbe in futuro realizzare accumulatori energetici più sicuri, economici ed efficienti rispetto a quelli attuali.

Il gel sembra solido, dicono gli scienziati, ma è composto per il 70% da un elettrolito liquido: “è creato seguendo lo stesso principio seguito per la creazione della gelatina”, spiega il professore Ian Ward, “aggiungi parecchia acqua calda alla gelatina – in questo caso un polimero e un mix di elettroliti – e durante il raffreddamento la gelatina prende forma in una massa solida ma flessibile”.

La “flessibilità” della gelatina polimerica permette di modellare il composto per un gran numero di applicazioni, per non parlare del peso ridotto che gli accumulatori avrebbero vista la loro particolare composizione.

Più leggere, più economiche da produrre e anche più sicure: le batterie gelatinose della Leeds sono realizzate attraverso un processo di “laminazione” che sigilla gli elettrodi uno accanto all’altro, “così che non ci siano solventi infiammabili in eccesso ed elettroliti liquidi”.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

14 09 2011
Link copiato negli appunti