Lampi di Cassandra/ Il ritorno del baco del millennio

di M. Calamari - La gattina per la fretta fece le console bacate. E dire che, come dieci anni or sono, gli addetti ai lavori predicavano da tempo che un'apocalisse di bit era in arrivo. E altre seguiranno
di M. Calamari - La gattina per la fretta fece le console bacate. E dire che, come dieci anni or sono, gli addetti ai lavori predicavano da tempo che un'apocalisse di bit era in arrivo. E altre seguiranno

Oggi molti addetti ai lavori sono rimasti come me sorpresi dalla notizia, rimbalzata persino sui quotidiani generalisti, del crash di una quantità di Sony Playstation 3 avvenuta ieri.

Si è letto di bachi del firmware, ma qualunque informatico degno di questo nome e dotato di un po’ di memoria degli studi fatti ha immediatamente guardato il calendario, consultato velocemente Wikipedia e capito esattamente cosa era successo.

Per gli addetti ai lavori si chiama Y2K.01, o “baco del 2010”, che è scattato
appunto ieri: cioè il primo marzo 2010.

Di cosa si tratta? Anni fa il baco del millennio, ovvero l’azzeramento della data con l’anno espresso con due cifre, ha tenuto banco su tutti i giornali fino a capodanno del 2000, quando le catastrofi paventate non si sono realizzate ma è accaduto solo qualche inconveniente secondario.

Vi garantisco però che nelle aziende degne di questo nome quel capodanno c’erano gli staff dell’Information Tecnology con le mani non ben serrate sulla bottiglia di spumante ma tremanti sulla tastiera e sul telefono.

Bene, la data fatidica dell’azzeramento ipotizzata era quella scritta per gli umani, in numeri decimali. I computer però ragionano in binario, e immagazzinano la data in aree di memoria di lunghezza variabile e con convenzioni diverse. Questo fa sì che in giro per il mondo ci siano sistemi informatici che avranno il baco del millennio in date future, note però da decenni e che si trovano su tutti i libri.

Il mondo dell’informatica è così distorto da un consumismo sfrenato che il più
grande produttore di console del mondo, nella fretta di portare i prodotti sul mercato, non ha previsto un evento che da più di dieci anni era scritto a chiare lettere in testi, siti ed enciclopedie: questa è una misura di quanto la produzione informatica moderna sia follemente distorta verso il consumismo.

Un problema del genere sarebbe giustificabile nel software dello Shuttle o di una sonda marziana, ma è assolutamente incomprensibile in un prodotto di larghissima diffusione come quello che è stato vittima del baco del 2010.

Poco rimane da dire.
Ah no, una cosa: quando non domani ma il 19 gennaio del 2038 il vostro frigorifero quadrimensionale ad inversione di entropia comincerà a cuocere le vostre pizze surgelate non meravigliatevi: piuttosto consultate Wikipedia e cercate del baco del 2038.

E non dite che Cassandra non ve l’aveva detto.

Marco Calamari

Lo Slog (Static Blog) di Marco Calamari

Tutte le release di Cassandra Crossing sono disponibili a questo indirizzo

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

02 03 2010
Link copiato negli appunti