Larry Page spende per le auto volanti

Il fondatore di Google ha finanziato con 100 milioni di dollari due startup il cui obiettivo è produrre veicoli capaci di muoversi sia su strada che in volo

Roma – All’interno di un vero e proprio dossier sul futuro dei veicoli volanti, Bloomberg fa una rivelazione che è quasi uno scoop. Larry Page, cofondatore Google, ha investito la somma di 100 milioni di dollari in startup la cui mission è di realizzare auto volanti. Si tratta di Zee.Aero , i cui uffici sono stanziati in prossimità del campus di Google, e Kitty Hawk . Nonostante la stretta vicinanza della prima società con il quartiere generale di Mountain View, il coinvolgimento di Page era finora rimasto segreto.

Brevetto Zee.Aero

A rivelare la vicenda sono state alcune fonti direttamente interessate, secondo le quali Zee.Aero avrebbe già sviluppato due velivoli sui quali vengono correntemente eseguiti test di volo. La startup, che conta circa 150 dipendenti, è in possesso di un impianto limitrofo ad una pista di atterraggio ad Hollister, nel sud della California. I due velivoli, uno destinato al trasporto di una sola persona, l’altro un po’ più spazioso, sono stati avvistati dagli abitanti del luogo, in volo, nei cieli sopra la cittadina.

Ricostruzione brevetto Zee.Aero

L’altra società a cui è interessato Larry Page, Kitty Hawk, considerata come una diretta concorrente di Zee.Aero, è capitanata da Sebastian Thrun, fondatore del celeberrimo X Lab di Google e direttamente coinvolto nel progetto delle auto a guida autonoma. La competizione è ritenuta vitale, da Page, per ottenere risultati più rapidi e migliori.

Veicolo volante Zee.Aero

Kitty Hawk, infatti, sta lavorando su di un progetto meno ambizioso, simile a un quadricottero ovvero una specie di drone gigante. Secondo quanto rivelato da Bloomberg, il fondatore di Google è intenzionato a non far trapelare alcuna notizia circa i progetti delle due società, minacciando persino di chiudere i rubinetti nel caso fossero trapelate informazioni.

D’altro canto, pur trattandosi di un settore fortemente innovativo, Page deve già affrontare la concorrenza di diversi operatori che stanno sgomitando per farsi strada nel già affollato mondo delle auto volanti: come nel caso di Terrafugia e PAL-V .

Thomas Zaffino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • zilione scrive:
    povertà mostrata
    L'india, dopo la liberazione dal dominio britannico gioca sempre più a fare la potenza mondiale.Ma lo fa specialmente in maniera negativa, contrastando il resto del mondo o costruendo bombe nucleari.Hanno anche i loro perché, ovviamente.Ma il motivo principale è la completa inettitudine dei suoi governanti, incapaci di governare stati sempre più desiderosi di autonomia, separati religiosamente (la peste peggiore del mondo) e come orientamento politico, con pubblici ufficiali corrotti all'inverosimile e una popolazione che è a livelli di povertà indescivibili.Proprio quest'ultimo aspetto è stato importante, secondo me, per vietare a Google lo street mapping: l'esposizione al mondo di quello che il mondo sa già.
    • sxerffr scrive:
      Re: povertà mostrata
      - Scritto da: zilione
      L'india, dopo la liberazione dal dominio
      britannico gioca sempre più a fare la potenza
      mondiale.
      Ma lo fa specialmente in maniera negativa,
      contrastando il resto del mondo o costruendo
      bombe
      nucleari.
      Hanno anche i loro perché, ovviamente.
      Ma il motivo principale è la completa
      inettitudine dei suoi governanti, incapaci di
      governare stati sempre più desiderosi di
      autonomia, separati religiosamente (la peste
      peggiore del mondo) e come orientamento politico,
      con pubblici ufficiali corrotti all'inverosimile
      e una popolazione che è a livelli di povertà
      indescivibili.
      Proprio quest'ultimo aspetto è stato importante,
      secondo me, per vietare a Google lo street
      mapping: l'esposizione al mondo di quello che il
      mondo sa
      già.è che il dominio britannico non voleva rinunciare al suo impero. Prima di perdere del tutto l'India si è lanciato nel classico dividi e comanda creando il Pakistan e alimentando le rivalità fino allo scoppio della guerra. Quando è arrivato l'inevitabile declino l'ex impero ha trovato alleati che hanno portato avanti il dividi e comanda e adesso ogni volta che i due paesi cercano di normalizzare le relazioni diplomatiche arrivano ondate di attentati o scambi di cannonate con scontri alla frontiera.Il risultato è che ora l'India si trova ancora in uno stato di guerra. Sarà pure un paese dove la corruzione è forte, ma guarda caso si tira fuori la corruzione solo quando non c'entra niente. E' diventata il classico argomento di cui parlare a sproposito.
      • AxAx scrive:
        Re: povertà mostrata
        Ma se indù e musulmani si sono sempre allegramente uccisi tra loro da secoli...
        • bhjg scrive:
          Re: povertà mostrata
          Gli imperatori mughal e i signori dei vari staterelli che lottano per il potere sono una cosa.I contadini che si ammazzano l'un l'altro sono una cosa completamente diversa. Gli scontri che ci sono stati al momento della separazione nel 1948 non erano tra locali ed invasori, ma tra quelli che avevano mantenuto la religione tradizionale e quelli che si erano convertiti nei secoli.
      • trustworthy scrive:
        Re: povertà mostrata
        La corruzione in india non è MAI a sproposito, perché è ENDEMICA.Significa che permea la società dalle radici alla cima e non è quindi solo una questione economica ma entra in ballo per OGNI decisione.Anche, e soprattutto, quelle politiche, anche e soprattutto quelle "terroristiche".Poi non è pura corruzione, d'accordo, si mischia con la religione.E infatti l'india è una polveriera potenziale.Staremo a vedere.
        • dsrc scrive:
          Re: povertà mostrata
          Il tuo discorso è proprio la prova di come la corruzione viene sempre usata a sproposito.In pratica hai rigirato la frittata per togliere dai motivi del problema il dividi e comanda. Mi ricorda di quando in italia si sente parlare di corruzione. La corruzione è endemica nel nostro paese, ma se ne senti parlare nei media puoi essere sicuro che la stanno usando come arma contro i pochi onesti rimasti. Lega e M5S insegnano.
          • trustworthy scrive:
            Re: povertà mostrata
            Ma no!Come dicono i piennellisti, le cose sono e/e non o/o.Chi pensa per esclusioni sei tu, e lo fai così spontaneamente che non te ne accorgi.Sebbene non ne abbia parlato per non scrivere un romanzo, ho incluso quanto hai scritto.Chi ti ha detto il contrario?
Chiudi i commenti